Proposta di Polizza Assicurazione Crediti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Proposta di Polizza Assicurazione Crediti"

Transcript

1 Proposta di Polizza Assicurazione Crediti Le informazioni contenute in questo modulo sono ad uso esclusivo di Euler Hermes SIAC e verranno trattate con la massima riservatezza, la sua sottoscrizione non impegna alla stipula del contratto. La proponente assume piena responsabilità circa la verità, esattezza e completezza del contenuto della seguente proposta.

2 Dati 1 DATI SOCIETARI Ragione e forma sociale Sede Operativa: Via/Piazza Sede Legale: Via/Piazza Città C.A.P. Codice Fiscale Partita IVA Iscrizione C.C.I.A.A. Anno di Costituzione Provincia Tel. N. FAX N. Codice Nace (vedi ultima pagina) Categoria Industria Commercio Artigianato Agricoltura Prodotti commercializzati (se diversificati, indicare la percentuale) Vi siete già avvalsi di una polizza di assicurazione crediti? SI NO Attualmente avete una garanzia di assicurazione crediti? SI NO Con quale Società? Scadenza Contratto Motivi disdetta Eventuale Gruppo di appartenenza ALLEGARE BILANCIO O SITUAZIONE PATRIMONIALE DELL ULTIMO ESERCIZIO ALLEGATI: Nota Informativa (circolare ISVAP N. 303/97) Informativa Privacy (legge N. 675/96, consenso al trattamento dei dati personali) 2 PROPOSTA DI POLIZZA Euler Hermes SIAC

3 Mercato Interno 2 FATTURATO ASSICURABILE Fatturato ultimi tre esercizi comprensivo di I.V.A. Anno Fatturato complessivo Di cui dilazionato * Previsioni per l esercizio in corso Fatturato complessivo Di cui dilazionato * (*) Totale fatturato escluse vendite a società controllate e collegate e le vendite con pagamento anticipato e/o contestuale alla consegna merce a mezzo banconote o assegno circolare. Percentuale di fatturato relativa alla massima durata di dilazione prevista sulle singole fatture: 30 gg 60 gg 90 gg 120 gg 150 gg ALTRE DA SPECIFICARE gg gg Attualmente: Previsioni per i prossimi 12 mesi Forme di pagamento: (es. Ricevute bancarie - Tratte accettate - Rimesse dirette - Etc.) 3 TIPOLOGIA CLIENTI Industriali N Grossisti N Dettaglianti N Artigiani N Rivenditori esclusivi N Installatori N Altri (da specificare) N Principali settori merceologici di appartenenza dei clienti e relativa percentuale sul fatturato degli ultimi 12 mesi: Settore % Settore % Settore % Settore % 4 DISTRIBUZIONE CLIENTI PER MACROAREA N Clienti Percentuale Area Nord Percentuale Area Centro Sud Area Nord comprende: Liguria, Piemonte, Valle d'aosta, Lombardia, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana Area Centro Sud comprende: Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna. Euler Hermes SIAC PROPOSTA DI POLIZZA 3

4 Mercato Interno 5 FASCE PER ESPOSIZIONE Suddivisione per esposizione massima dei clienti (per esposizione massima si intende la punta massima di scoperto, e non il giro di affari complessivo svolto con ciascun cliente). Esposizione in Clienti N Inferiore a N.B. da a per esposizioni superiori a Euro elencare nello da a schema successivo i singoli acquirenti specificando ragione da a sociale, indirizzo, esposizione massima e fatturato annuo. da a da a superiori a Indicare nelle note (punto 15) eventuali significative variazioni previste nei prossimi mesi. 6 ELENCO MAGGIORI CLIENTI Ragione Sociale ed Indirizzo Massima Fatturato Termini di esposizione raggiunta ultimo esercizio pagamento 7 RITARDI DI PAGAMENTO Trascorsi 90 giorni e non oltre i 180 giorni dalla scadenza originaria. Indicare esclusivamente importi pari o superiori a Euro N di casi ELENCO Ragione Sociale Indirizzo Attuale esposizione 4 PROPOSTA DI POLIZZA Euler Hermes SIAC

5 Mercato Interno 8 PERDITE (Crediti Inesigibili) SOFFERENZE (Crediti non pagati 6 mesi dopo la scadenza) Anno Perdite Accertate N Casi Importo Complessivo N Casi Crediti in Sofferenza Importo Complessivo Esercizio in corso Numero degli importi complessivi delle perdite accertate e dei crediti in sofferenza relativi al fatturato degli ultimi tre esercizi e dell esercizio in corso (con riferimento all esercizio di competenza) elencando nello schema successivo i debitori con importi pari o superiori a Euro. Ragione Sociale ed Indirizzo Importo Fattura Perdita Sofferenza Mese/Anno Euler Hermes SIAC PROPOSTA DI POLIZZA 5

6 Esportazione 9 FATTURATO ASSICURABILE Fatturato ultimi tre esercizi Anno Fatturato complessivo Di cui dilazionato * Previsioni per l esercizio in corso Fatturato complessivo Di cui dilazionato * (*) Totale fatturato escluse vendite a società controllate e collegate e le vendite con pagamento anticipato e/o contestuale alla consegna merce a mezzo banconote, assegno garantito, lettera di credito o C.A.D.. Paesi abitualmente forniti e fatturato a dilazione relativo all ultimo esercizio: PAESI IMPORTO FORME DI PAGAMENTO 30 gg % 60 gg % 90 gg % 120 gg %... gg % Eventuali variazioni previste per i prossimi 12 mesi: 6 PROPOSTA DI POLIZZA Euler Hermes SIAC

7 Esportazione 10 TIPOLOGIA CLIENTI Industriali N Grossisti N Dettaglianti N Artigiani N Rivenditori esclusivi N Installatori N Altri (da specificare) N Principali settori merceologici di appartenenza dei clienti e relativa percentuale sul fatturato degli ultimi 12 mesi: Settore % Settore % Settore % Settore % 11 FASCE PER ESPOSIZIONE Suddivisione per esposizione massima dei clienti (per esposizione massima si intende la punta massima di scoperto, e non il giro di affari complessivo svolto con ciascun cliente). Esposizione in Inferiore a da a da a da a da a da a superiori a Clienti N N.B. per esposizioni superiori a Euro elencare nello schema successivo i singoli acquirenti specificando ragione sociale, indirizzo, esposizione massima e fatturato annuo. Indicare nelle note (punto 15) eventuali significative variazioni previste nei prossimi mesi. 12 ELENCO MAGGIORI CLIENTI Ragione Sociale ed Indirizzo Paese Massima Fatturato Termini di esposizione raggiunta ultimo esercizio pagamento Euler Hermes SIAC PROPOSTA DI POLIZZA 7

8 Esportazione 13 RITARDI DI PAGAMENTO Trascorsi 90 giorni e non oltre i 180 giorni dalla scadenza originaria. Indicare esclusivamente importi pari o superiori a Euro N di casi ELENCO Ragione Sociale Indirizzo Attuale esposizione 14 PERDITE (Crediti Inesigibili) SOFFERENZE (Crediti non pagati 6 mesi dopo la scadenza) Anno Perdite Accertate N Casi Importo Complessivo N Casi Crediti in Sofferenza Importo Complessivo Esercizio in corso Numero degli importi complessivi delle perdite accertate e dei crediti in sofferenza (con riferimento alla data di fatturazione) degli ultimi tre esercizi e dell esercizio in corso elencando nello schema successivo i debitori con importi pari o superiori a Euro. ELENCO Ragione Sociale ed Indirizzo Paese Importo Fattura Mese/Anno Perdita Sofferenza 8 PROPOSTA DI POLIZZA Euler Hermes SIAC

9 Mercato Interno 15 NOTE 16 CONSENSO AL TRATTAMENTO ASSICURATIVO DEI DATI PERSONALI Ai sensi dell art. 10 della legge 31 dicembre 1996, n. 675, dichiariamo di aver ricevuto tutta l informativa prevista dalla legge. Preso atto dell informativa di cui sopra, ai sensi degli articoli 11, 20 e 28 della legge 31 dicembre 1996, n ACCONSENTO/IAMO al trattamento dei dati personali che mi/ci riguardano, funzionale al rapporto giuridico da concludere o in essere con la Società assicuratrice; alla comunicazione degli stessi dati alle categorie di soggetti indicati al punto 5, lettera a), della predetta informativa che li possono sottoporre a trattamenti aventi le finalità di cui al punto 1, lettera a), della medesima informativa o obbligatori per legge; al trasferimento degli stessi dati all estero come indicato nel punto 5 della predetta informativa (Paesi UE e Paesi extra UE). Rimane fermo che il mio/nostro consenso è condizionato al rispetto delle disposizioni della vigente normativa. Luogo e data Nome e Cognome Timbro e Firma (o denominazione) dell interessato (Per consenso al trattamento assicurativo (leggibile) dei dati personali e per sottoscrizione del modulo di proposta) (*) (ove l interessato NON intenda dare il proprio consenso al trattamento, comunicazione e trasferimento all estero dei suoi dati personali per finalità di informazione e promozione commerciale, deve premettere la parola NON alla parola «acconsentiamo»). Sempre preso atto dell informativa di cui sopra, ai sensi degli articoli 11, 20 e 28 della legge del 31 dicembre 1996, n. 675 (*) ACCONSENTO/IAMO al trattamento dei dati personali comuni che mi/ci riguardano, per finalità d informazione e promozione commerciale dei prodotti assicurativi; alla comunicazione degli stessi dati alle categorie di soggetti indicati al punto 5, lettera b), della predetta informativa per finalità d informazione e promozione commerciale dei prodotti assicurativi; al trasferimento degli stessi dati all estero come indicato nel punto 5 della predetta informativa per finalità d informazione e promozione commerciale dei prodotti assicurativi (Paesi UE e Paesi extra UE). Rimane fermo che il mio/nostro consenso è condizionato al rispetto delle disposizioni della vigente normativa. Luogo e data Nome e Cognome Timbro e Firma (o denominazione) dell interessato (Per consenso al trattamento assicurativo (leggibile) dei dati personali e per sottoscrizione del modulo di proposta) Euler Hermes SIAC PROPOSTA DI POLIZZA 9

10 Allegato Settori 01 AGRICOLTURA, ORTICOLTURA, FLORICOLTURA 011 coltivazioni agricole, 012 allevamento di animali 014 servizi connessi a agricoltura e zootecnica 02 SILVICOLTURA 05 PESCA 10 ESTRAZIONE DI MINERALI FOSSILI 11 ESTRAZIONE GREGGIO E GAS NATURALI 111 greggio e gas naturale 112 servizi connessi all'estrazione 13 ESTRAZIONE DI MINERALI METALLIFERI 131 minerali di ferro 132 minerali metallici non ferrosi 14 ALTRE INDUSTRIE ESTRATTIVE 143 minerali per industrie chimiche e per concimi 144 sale 145 altri minerali e prodotti di cava 15 INDUSTRIE ALIMENTARI E BEVANDE 151 carne 152 pesce 153 frutta e ortaggi 154 oli e grassi vegetali e animali 155 lattiero - casearia 156 granaglie e prodotti amidacei 157 prodotti per alimentazione di animali 158 altri prodotti alimentari 159 bevande 10 PROPOSTA DI POLIZZA Euler Hermes SIAC 16 INDUSTRIE DEL TABACCO 17 INDUSTRIE TESSILI 171 preparazione e filatura di fibre tessili 172 tessitura di materie tessili 173 finissaggio dei tessili 174 confezioni di articoli in tessuto (no abbigliamento) 175 altre industrie tessili 176 tessuti a maglia 177 articoli in maglieria 18 ABBIGLIAMENTO 181 confezioni in pelle 183 lavorazione pellicce e relativi articoli 1822 industrie di confezioni 1823 intimo 19 PELLI E CUOIO 191 preparazione e concia del cuoio 192 industria di articoli da viaggio, borse, ecc. 193 industria calzaturiera 20 INDUSTRIA DEL LEGNO 201 taglio e piallatura 202 fogli da impiallacciatura 203 elementi in legno per carpenteria 204 imballaggi in legno 205 altri prodotti in legno, sughero e paglia 21 CARTA 211 industria della pasta-carta, carta e cartone 212 fabbricazione di articoli di carta e cartone 22 EDITORIA E STAMPA 221 editoria 222 stampa e attività dei servizi connessi alla stampa 223 riproduzione di supporti registrati 23 COKE, PETROLIO 231 industria prodotti di cokeria 232 industria prodotti petroliferi raffinati 24 PRODOTTI CHIMICI ED ALTRO 241 prodotti di chimica base 242 pesticidi ed altri prodotti chimici per l'agricoltura 243 pitture, vernici, smalti, inchiostri per stampa 244 farmaceutici e prodotti chimici e botanici 245 saponi, detergenti per la pulizia e per la toletta 246 altri prodotti chimici 247 fibre sintetiche e artificiali 25 GOMME E MATERIE PLASTICHE 251 articoli in gomma 252 articoli in materie plastiche 26 PRODOTTI DA MINERALI NON METALLIFERI 261 vetro e di prodotti in vetro 262 prodotti ceramici refrattari e non refrattari 263 piastrelle, lastre in ceramica per rivestimenti 264 mattoni, tegole e prodotti per l'edilizia 265 cemento, calce, gesso 266 prodotti in calcestruzzo, cemento o gesso 267 taglio e modellatura e finitura della pietra 268 altri prodotti in minerali non metalliferi 27 PRODUZIONE METALLI E LORO LEGHE 271 ferro, acciaio e ferroleghe 272 fabbricazione di tubi 273 altre lavorazioni di ferro, acciaio, ferroleghe 274 metalli di base preziosi e non ferrosi 275 fusione di metalli

11 Allegato Settori 28 PRODOTTI IN METALLO (NO MACCHINE) 281 elementi da costruzione in metallo 282 cisterne, serbatoi, contenitori, radiatori, caldaie 283 generatori di vapore (no caldaie) 284 fucinatura, imbutitura, stampaggio e profilati 285 trattamento e rivestimento metalli 286 articoli di coltelleria, utensili in metallo 287 altri prodotti in metallo 29 MACCHINE, APPARECCHI MECCANICI 293 macchine per agricoltura e silvicoltura 294 macchine utensili 297 elettrodomestici 2913 rubinetterie 30 ELABORATORI E MACCHINE PER UFFICIO 31 MACCHINE E APPARECCHI ELETTRICI 311 motori, generatori trasformatori elettrici 313 fili e cavi isolati 314 accumulatori, pile e batterie di pile 32 APPARECCHI PER LA COMUNICAZIONE 33 MACCHINE DI PRECISIONE 331 apparecchi medicali e chirurgici e ortopedici 334 strumenti ottici e attrezzature fotografiche 335 orologi 34 AUTOVEICOLI, RIMORCHI E SEMIRIMORCHI 341 autoveicoli 342 carrozzerie per autoveicoli, rimorchi 343 parti ed accessori per autoveicoli 35 ALTRI MEZZI DI TRASPORTO 351 cantieristica, 353 automobili 354 motocicli e biciclette 355 altri mezzi di trasporto 36 MOBILI E ALTRI MANUFATTI 362 gioielleria 363 strumenti musicali 364 articoli sportivi 365 giochi e giocattoli 366 altre industrie manifatturiere 3611 sedie 3612 mobili per uffici e negozi 3613 mobili per cucina 3614 altri mobili 37 RICICLAGGIO 371 cascami e rottami metallici 372 cascami e rottami non metallici 40 ENERGIA ELETTRICA, GAS, VAPORE 41 LAVORAZIONE E DISTRIBUZIONE DELL'ACQUA 45 COSTRUZIONI 50 COMMERCIO E MANUTENZIONE VEICOLI 51 COMMERCIO ALL'INGROSSO 513 commercializzazione di prodotti alimentari, bevande, tabacco 516 commercializzazione di macchinari e attrezzature 5141 commercializzazione di prodotti tessili 5142 commercializzazione di capi di abbigliamento e di calzature 63 SERVIZI AI TRASPORTI 631 movimentazione merci e magazzinaggio 632 altre attività connesse ai trasporti Euler Hermes SIAC PROPOSTA DI POLIZZA 11

12 Euler Hermes SIAC 0027/ Euler Hermes SIAC S.p.A. Via Raffaello Matarazzo, Roma - Italia Fax

Modulo Raccolta Dati Dati dell Azienda e della sua Attività

Modulo Raccolta Dati Dati dell Azienda e della sua Attività Modulo Raccolta Dati Dati dell Azienda e della sua Attività 1 Dati dell Azienda Ragione e forma sociale Codice Nace Sede Legale: Via/Piazza Stato/Città C.A.P. Sede Operativa: Via/Piazza Stato/Città C.A.P.

Dettagli

da 3 a 5 014Servizi connessi con agric e zootec da 3 a 4 ESERCIZIO E NOLEGGIO DI MEZZI E DI MACCHINE AGRICOLE PER CONTO TERZI, 01411CON PERSONALE

da 3 a 5 014Servizi connessi con agric e zootec da 3 a 4 ESERCIZIO E NOLEGGIO DI MEZZI E DI MACCHINE AGRICOLE PER CONTO TERZI, 01411CON PERSONALE CLASSIFICAZIONE DELLE ATTIVITA' ECONOMICHE Classificazione riassuntiva per sezioni, sottosezioni e divisioni DESCRIZIONE A - Agricoltura, caccia e silvicoltura Proposta PESO 01 Agricoltura, caccia e relativi

Dettagli

Report Statistico Settoriale: analisi economica congiunturale dei settori industriali

Report Statistico Settoriale: analisi economica congiunturale dei settori industriali Dipartimento per l'impresa e l'internazionalizazione Direzione generale per la politica industriale e la competitività STATISTICHEIMPRESA Report Statistico Settoriale: analisi economica congiunturale dei

Dettagli

Capitolo 14. Industria

Capitolo 14. Industria Capitolo 14 Industria 14. Industria Questo capitolo raccoglie informazioni sul settore dell industria in senso stretto, escluse cioè le costruzioni per le quali si rinvia all apposito capitolo. Un primo

Dettagli

Sezione di attività economica:=agricoltura, Silvicoltura e Pesca

Sezione di attività economica:=agricoltura, Silvicoltura e Pesca Sezione di attività economica:=agricoltura, Silvicoltura e Pesca Coltivazioni Agricole e Produzione di Prodotti Animali, Caccia e Servizi Connessi Coltivazione di Colture Agricole non Permanenti 70 Coltivazione

Dettagli

Tabelle regionali con cadenza mensile. Provincia autonoma di Bolzano. Analisi della numerosità degli infortuni

Tabelle regionali con cadenza mensile. Provincia autonoma di Bolzano. Analisi della numerosità degli infortuni Tabelle regionali con cadenza mensile Provincia autonoma di Bolzano Analisi della numerosità degli infortuni Dati rilevati al 30 settembre 2015 Nota metodologica Nelle tabelle mensili le totalizzazioni

Dettagli

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Piemonte. Analisi della numerosità degli infortuni

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Piemonte. Analisi della numerosità degli infortuni Tabelle regionali con cadenza mensile Regione Piemonte Analisi della numerosità degli infortuni Dati rilevati al 30 settembre 2015 Nota metodologica Nelle tabelle mensili le totalizzazioni delle denunce

Dettagli

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Lombardia. Analisi della numerosità degli infortuni

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Lombardia. Analisi della numerosità degli infortuni Tabelle regionali con cadenza mensile Regione Lombardia Analisi della numerosità degli infortuni Dati rilevati al 31 gennaio 2015 Nota metodologica Nelle tabelle mensili le totalizzazioni delle denunce

Dettagli

CLASSIFICAZIONE PER SEZIONI E DIVISIONI

CLASSIFICAZIONE PER SEZIONI E DIVISIONI CLASSIFICAZIONE PER SEZIONI E DIVISIONI CLASSIFICAZIONE PER SEZIONI E DIVISIONI 51 A AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA 01 COLTIVAZIONI AGRICOLE E PRODUZIONE DI PRODOTTI ANIMALI, CACCIA E SERVIZI CONNESSI

Dettagli

Scienza e Tecnologia in cifre

Scienza e Tecnologia in cifre Consiglio Nazionale delle Ricerche ISTITUTO DI RICERCA SULL IMPRESA E LO SVILUPPO 2013 AGGIORNAMENTI Scienza e Tecnologia in cifre STATISTICHE SULLA RICERCA E INNOVAZIONE ehjkhh Ottobre 2013 Aggiornamento

Dettagli

ALLEGATO 2 SETTORI CHE AFFERISCONO AI CLUSTER DEL DISTRETTO TECNOLOGICO DELL UMBRIA (DTU)

ALLEGATO 2 SETTORI CHE AFFERISCONO AI CLUSTER DEL DISTRETTO TECNOLOGICO DELL UMBRIA (DTU) ALLEGATO 2 SETTORI CHE AFFERISCONO AI CLUSTER DEL DISTRETTO TECNOLOGICO DELL UMBRIA (DTU) 1. MATERIALI SPECIALI METALLURGICI 2. MICRO E NANOTECNOLOGIE 3. MECCANICA AVANZATA 4. MECCATRONICA Le tabelle seguenti

Dettagli

Il Fondo di garanzia per le PMI. (Legge 662/1996, art. 2 comma 100, lett. a)

Il Fondo di garanzia per le PMI. (Legge 662/1996, art. 2 comma 100, lett. a) Il Fondo di garanzia per le PMI (Legge 662/1996, art. 2 comma 1, lett. a) Report mensile I risultati al 3 aprile 215 1 Indice 1. Le domande presentate... 3 1.1 Le domande presentate nel periodo 1 gennaio-3

Dettagli

ISTRUZIONI PER INDIVIDUARE LA DURATA DEL CORSO A CUI ISCRIVERE I LAVORATORI, DIRIGENTI, PREPOSTI E DATORI DI LAVORO CHE SVOLGONO IL RUOLO DI RSPP

ISTRUZIONI PER INDIVIDUARE LA DURATA DEL CORSO A CUI ISCRIVERE I LAVORATORI, DIRIGENTI, PREPOSTI E DATORI DI LAVORO CHE SVOLGONO IL RUOLO DI RSPP G.QUATTRO SERVIZI S.R.L. via San Rocco, 7 35028 Piove di Sacco (PD) C.F e P.IVA 0348078 02 81 N R.E.A. PD 315121 www.gquattroservizi.it Tel. 049970 127 3 Fax 049 97 117 28 E-mail: info@gquattroservizi.it

Dettagli

Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan

Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan Gian Angelo Bellati Segretario Generale Unioncamere Veneto Inaugurazione Consolato Onorario della Repubblica del Kazakhstan 29 gennaio 2013 Venezia www.unioncamereveneto.it

Dettagli

La demografia delle imprese

La demografia delle imprese La demografia delle imprese Imprese registrate e attive per divisioni di attività economica (ATECO 2007) alla fine dei trimestri 2011. Iscrizioni e cessazioni trimestrali nel 2011 SEZIONE E DIVISIONE DI

Dettagli

L economia reale dal punto di osservazione della Camera di commercio. - Allegato statistico - A cura dell Ufficio Studi e Statistica

L economia reale dal punto di osservazione della Camera di commercio. - Allegato statistico - A cura dell Ufficio Studi e Statistica RAPPORTO 2010 L economia reale dal punto di osservazione della Camera di commercio - Allegato statistico - A cura dell Ufficio Studi e Statistica La demografia delle imprese Imprese registrate e attive

Dettagli

ACCORDO DI PARTENARIATO ICE SANPAOLO BANCO DI NAPOLI SPA MODULO DI ACQUISTO CARTA SERVIZI

ACCORDO DI PARTENARIATO ICE SANPAOLO BANCO DI NAPOLI SPA MODULO DI ACQUISTO CARTA SERVIZI ACCORDO DI PARTENARIATO ICE SANPAOLO BANCO DI NAPOLI SPA MODULO DI ACQUISTO CARTA SERVIZI CARTA SERVIZI: DURATA: COSTO: NUMERO DELLA CARTA ICE SANPAOLO BANCO DI NAPOLI SPA 12 Mesi 180,00 Euro + I.V.A.

Dettagli

Osservatorio sicurezza sul lavoro Vega Engineering

Osservatorio sicurezza sul lavoro Vega Engineering Anno - Dati aggiornati al Maggio Casi di morte sul lavoro per Regione Regione % sul totale n casi Lombardia,9% 6 Emilia Romagna 9,9% Sicilia 9,% 9 Piemonte 9,% 9 Veneto,% Toscana 6,9% Campania 6,% Abruzzo,9%

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 25/06/2014

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 25/06/2014 Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 25/06/2014 Circolare n. 80 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali,

Dettagli

Osservatorio sulla Finanza. per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT

Osservatorio sulla Finanza. per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Osservatorio sulla Finanza per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Volume 14 DICEMBRE 2009 INDICE 1. Overview...6 1.1 La propensione all investimento dei POE...6 1.2 Analisi territoriale...13 1.3 Analisi

Dettagli

Classificazione di Attività (NACE) Bollettino d informazione CLASSIFICAZIONE DI ATTIVITÀ (NACE)

Classificazione di Attività (NACE) Bollettino d informazione CLASSIFICAZIONE DI ATTIVITÀ (NACE) CLASSIFICAZIONE DI ATTIVITÀ (NACE) ATTIVITÀ DI PRODUZIONE, TRASFORMAZIONE, MANIPOLAZIONE E DISTRIBUZIONE ALL INGROSSO DI MERCI: PESCA, PISCICOLTURA E SERVIZI CONNESSI. NACE B. 1. Pesca (05.01) 2. Piscicoltura

Dettagli

BREVE ANALISI DEL NUOVO ACCORDO SULLA FORMAZIONE DEI LAVORATORI, DEI PREPOSTI DEI DIRIGENTI E DEI DATORI DI LAVORO CHE ASSUMONO IL RUOLO DI RSPP

BREVE ANALISI DEL NUOVO ACCORDO SULLA FORMAZIONE DEI LAVORATORI, DEI PREPOSTI DEI DIRIGENTI E DEI DATORI DI LAVORO CHE ASSUMONO IL RUOLO DI RSPP BREVE ANALISI DEL NUOVO ACCORDO SULLA DEI LAVORATORI, DEI PREPOSTI DEI DIRIGENTI E DEI DATORI DI LAVORO CHE ASSUMONO IL RUOLO DI RSPP Nella seduta del 21 dicembre 2011 la Conferenza permanente per i rapporti

Dettagli

RICHIESTA CARTA SERVIZI

RICHIESTA CARTA SERVIZI RICHIESTA CARTA SERVIZI Da inviare per posta o fax a: Istituto nazionale Commercio Estero Area Assistenza alle Imprese Via Liszt, 21-00144 Roma fax 06.89281112 Carta Servizi Durata Sconto sui servizi specializzati

Dettagli

Allegato I. La Formazione via e-learning sulla sicurezza e salute sul lavoro. Premessa

Allegato I. La Formazione via e-learning sulla sicurezza e salute sul lavoro. Premessa Allegato I La Formazione via e-learning sulla sicurezza e salute sul lavoro Premessa La formazione alla sicurezza svolta in aula ha rappresentato tradizionalmente il modello di formazione in grado di garantire

Dettagli

Indice dei prezzi alla produzione e all'importazione nel maggio 2015

Indice dei prezzi alla produzione e all'importazione nel maggio 2015 Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale di statistica UST Comunicato stampa Embargo: 15.06.2015, 9:15 5 Prezzi N. 0352-1505-60 Indice dei prezzi alla produzione e all'importazione nel maggio

Dettagli

COMUNE DI SASSARI Settore Organizzazione e Gestione Risorse Umane

COMUNE DI SASSARI Settore Organizzazione e Gestione Risorse Umane COMUNE DI SASSARI Settore Organizzazione e Gestione Risorse Umane ALLEGATO A Elenco delle classi di appartenenza ammissibili, estratto dalla classificazione delle attività economiche ATECO 2007. N.B.:

Dettagli

Report incentivi ISI 2012

Report incentivi ISI 2012 Report incentivi ISI 2012 Il 18 aprile 2013 si è conclusa regolarmente la procedura telematica per l'assegnazione dei 155 milioni di euro stanziati a fondo perduto dall INAIL nell ambito del bando degli

Dettagli

NOGA 2008 Nomenclatura generale delle attività economiche. Struttura

NOGA 2008 Nomenclatura generale delle attività economiche. Struttura NOGA 2008 Nomenclatura generale delle attività economiche Struttura Neuchâtel, 2008 La serie «Statistica della Svizzera» pubblicata dall Ufficio federale di statistica (UST) comprende i settori seguenti:

Dettagli

Report incentivi ISI 2011

Report incentivi ISI 2011 Report incentivi ISI 2011 Il 28 giugno 2012 si è conclusa regolarmente la procedura telematica che nell'arco di tre giorni ha coinvolto circa 20.600 imprese per l'assegnazione dei 205 milioni di euro stanziati

Dettagli

PROVINCIA DI PISTOIA. CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA PER SETTORE MERCEOLOGICO. SERIE STORICA 1998-2008. Valori assoluti (milioni di KWh).

PROVINCIA DI PISTOIA. CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA PER SETTORE MERCEOLOGICO. SERIE STORICA 1998-2008. Valori assoluti (milioni di KWh). PROVINCIA DI PISTOIA. CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA PER SETTORE MERCEOLOGICO. SERIE STORICA 1998-2008. Valori assoluti (milioni di KWh). AGRICOLTURA 16,3 17,4 17,0 17,5 18,2 20,2 20,8 22,9 23,2 22,8 23,4

Dettagli

RAPPORTI ECONOMICI E COMMERCIALI

RAPPORTI ECONOMICI E COMMERCIALI RAPPORTI ECONOMICI E COMMERCIALI TRA L ITALIA E I PAESI DEL NORD AFRICA MAROCCO TUNISIA ALGERIA LIBIA EGITTO L Italia, grazie anche alla prossimità geografica ed a storici rapporti politici e culturali,

Dettagli

30.12.2006 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 393/7

30.12.2006 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 393/7 30.12.2006 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 393/7 ALLEGATO I NACE REV. 2 A SEZIONE A AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA 01 Produzioni vegetali e animali, caccia e servizi connessi 01.1 Coltivazione

Dettagli

CODICE Sezione. Allegato a)

CODICE Sezione. Allegato a) CODICE Sezione Tavola codici Ateco 2007 per il Registro Imprese DECLARATORIE B ESTRAZIONE DI MINERALI DA CAVE E MINIERE 05 B ESTRAZIONE DI CARBONE (ESCLUSA TORBA) 06 B ESTRAZIONE DI PETROLIO GREGGIO E

Dettagli

Manuale di classificazione dei datori di lavoro ai fini previdenziali ed assistenziali in base all'articolo 49 della legge 88/1989

Manuale di classificazione dei datori di lavoro ai fini previdenziali ed assistenziali in base all'articolo 49 della legge 88/1989 Giugno 2014 ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE DIREZIONE CENTRALE ENTRATE Manuale di classificazione dei datori di lavoro ai fini previdenziali ed assistenziali in base all'articolo 49 della legge 88/1989

Dettagli

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 Analisi statistiche Giugno 2012 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI Anni 2009-2011 Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT

Dettagli

Gennaio Ottobre 2015. Gennaio. lavoro. mezzo di trasporto 62. In itinere Senza. Con mezzo di SUL LAVORO DI. In itinere.

Gennaio Ottobre 2015. Gennaio. lavoro. mezzo di trasporto 62. In itinere Senza. Con mezzo di SUL LAVORO DI. In itinere. OSSERVATORIOO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2015: aggiornamento al 31/10/ /2015 a cura dell Osservatorioo Sicurezza sul Lavoro

Dettagli

NORDEST: QUASI IL 25 % DELL EXPORT VA IN GERMANIA E IN FRANCIA Siamo tra i leader mondiali nella vendita di macchinari

NORDEST: QUASI IL 25 % DELL EXPORT VA IN GERMANIA E IN FRANCIA Siamo tra i leader mondiali nella vendita di macchinari NORDEST: QUASI IL 25 DELL EXPORT VA IN GERMANIA E IN FRANCIA Siamo tra i leader mondiali nella vendita di macchinari ==================== Quasi il 25 per cento delle merci prodotte nel Nordest prende la

Dettagli

Turchia paese emergente dalle grandi prospettive

Turchia paese emergente dalle grandi prospettive Turchia paese emergente dalle grandi prospettive Questo rapporto è stato redatto da un gruppo di lavoro dell Area Studi, Ricerche e Statistiche dell Ex - ICE Coordinamento Gianpaolo Bruno Redazione Antonio

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Direzione Generale per la politica industriale, la competitività e le piccole e medie imprese ex DIV.VIII PMI e artigianato IL CONTRATTO DI RETE ANALISI QUANTITATIVA

Dettagli

TABELLA 1 ATTIVITÁ DI MIGLIORAMENTO DEI PRODOTTI O SERVIZI VERSO CUI È FINALIZZATA LA RICERCA SVOLTA DALLE IMPRESE

TABELLA 1 ATTIVITÁ DI MIGLIORAMENTO DEI PRODOTTI O SERVIZI VERSO CUI È FINALIZZATA LA RICERCA SVOLTA DALLE IMPRESE TABELLA 1 ATTIVITÁ DI MIGLIORAMENTO DEI PRODOTTI O SERVIZI VERSO CUI È FINALIZZATA LA RICERCA SVOLTA DALLE IMPRESE Prodotti e processi delle attività agricole, di silvicoltura, di piscicoltura, di caccia

Dettagli

Gennaio. Luglio L 2015 472 383. In occasione. di lavoro. di trasporto 65 In itinere. mezzo di trasporto 61. di lavoro Senza mezzo.

Gennaio. Luglio L 2015 472 383. In occasione. di lavoro. di trasporto 65 In itinere. mezzo di trasporto 61. di lavoro Senza mezzo. OSSERVATORIOO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2015: aggiornamento al 31/0/ /2015 a cura dell Osservatorioo Sicurezza sul Lavoro

Dettagli

Domanda di iscrizione. (Cognome e nome) (Corso/i) (Stato occupazionale)

Domanda di iscrizione. (Cognome e nome) (Corso/i) (Stato occupazionale) (Cognome e nome) (Corso/i) (Stato occupazionale) DOMANDA DI ISCRIZIONE - ANNO 2014/2015 1 DOMANDA DI ISCRIZIONE AL CORSO Codice Fiscale Cognome Nome Genere Maschio Femmina Nazionalità 1. Italiano 2. Comunitario

Dettagli

L interscambio commerciale tra Italia e India Anni 2000-2006

L interscambio commerciale tra Italia e India Anni 2000-2006 6 febbraio 2007 L interscambio commerciale tra Italia e India Anni 2000-2006 Ufficio della comunicazione Tel. +39 06 4673.2243-2244 Centro di informazione statistica Tel. + 39 06 4673.3106 Informazioni

Dettagli

SOSTEGNO ALLO START UP DI MICROIMPRESE DI NUOVA COSTITUZIONE REALIZZATE DA SOGGETTI SVANTAGGIATI

SOSTEGNO ALLO START UP DI MICROIMPRESE DI NUOVA COSTITUZIONE REALIZZATE DA SOGGETTI SVANTAGGIATI SOSTEGNO ALLO START UP DI MICROIMPRESE DI NUOVA COSTITUZIONE REALIZZATE DA SOGGETTI SVANTAGGIATI AVVISO AI SENSI DEL ROGOLAMENTO REGIONALE N. 25 DEL 21.11.2008 PUBBLICATO SUL B.U.R.P. N. 182 DEL 25.11.2008

Dettagli

COMUNICATO OPERATORE ECONOMICO AUTORIZZATO (AEO): ELENCO CODICI ATTIVITA PER PRESENTAZIONE ISTANZA

COMUNICATO OPERATORE ECONOMICO AUTORIZZATO (AEO): ELENCO CODICI ATTIVITA PER PRESENTAZIONE ISTANZA Prot. 66938 Roma, 12 maggio 2009 COMUNICATO OPERATORE ECONOMICO AUTORIZZATO (AEO): ELENCO CODICI ATTIVITA PER PRESENTAZIONE ISTANZA L Agenzia delle Dogane comunica che a seguito delle modifiche apportate

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

SETTORI DI ATTIVITA AMMISSIBILI

SETTORI DI ATTIVITA AMMISSIBILI SETTORI DI ATTIVITA AMMISSIBILI Secondo quanto previsto dalla Misura 4.2, lett. g) del Complemento di Programmazione risultano destinatarie dell agevolazione le piccole e medie imprese dei settori produttivi

Dettagli

I confidi e il credito alle piccole imprese durante la crisi

I confidi e il credito alle piccole imprese durante la crisi I confidi e il credito alle piccole imprese durante la crisi Valerio Vacca (Banca d Italia, ricerca economica Bari) Il laboratorio del credito, Napoli, 15 marzo 2012 La struttura del mercato in Cr (2010):

Dettagli

C.E.R. DESCRIZIONE NOTE

C.E.R. DESCRIZIONE NOTE Bollettino Ufficiale n. 3/I-II del 15/01/2013 / Amtsblatt Nr. 3/I-II vom 15/01/2013 133 Allegato parte integrante ELENCO DEI RIFIUTI NON PERICOLOSI ELENCO DEI RIFIUTI NON PERICOLOSI PROVENIENTI DA LOCALI

Dettagli

ATECO ATECO DIZIONE ATECO 2007 2007 2002 Tavola di raccordo tra Ateco 2007 e Ateco 2002 (*)

ATECO ATECO DIZIONE ATECO 2007 2007 2002 Tavola di raccordo tra Ateco 2007 e Ateco 2002 (*) TAVOLA DI RACCORDO TRA ATECO 2007 E ATECO 2002 Tavola di raccordo tra Ateco 2007 e Ateco 2002 (*) A AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA 01 COLTIVAZIONI AGRICOLE E PRODUZIONE DI PRODOTTI ANIMALI, CACCIA E

Dettagli

3.7 Consumi energetici

3.7 Consumi energetici 3.7 Consumi energetici L impiego principale dell energia da parte dei cittadini nel territorio provinciale avviene: 1) per usi domestici e produttivi (agricoltura, industria, terziario) - Energia elettrica

Dettagli

COMMERCIO ESTERO DELLA REGIONE MARCHE - DATI 2013

COMMERCIO ESTERO DELLA REGIONE MARCHE - DATI 2013 COMMERCIO ESTERO DELLA REGIONE MARCHE - DATI 2013 Dati 2013 estratti e elaborati a Marzo 2014 Fonte dei dati import export : ISTAT COEWEB REGIONE MARCHE Sistema Informativo Statistico e-mail: Funzione.SIStatistico@regione.marche.it

Dettagli

AGRICOLTURA, SILVICOLTURA, PESCA E RELATIVI SERVIZI

AGRICOLTURA, SILVICOLTURA, PESCA E RELATIVI SERVIZI ESTRATTO TABELLA CPA 2008 PER L A CODIFICA DEI SERVIZI RESI O RICEVUTI IN AMBITO INTRACOMUNIATARIO I CODICI DA INDICARE NELLA DICHIARAZIONE INTRA DEVONO ESSERE DI SEI CARATTERI AGRICOLTURA, SILVICOLTURA,

Dettagli

Le Segnalazioni di Sofferenze Bancarie in Italia negli anni 1998-2007

Le Segnalazioni di Sofferenze Bancarie in Italia negli anni 1998-2007 Le Segnalazioni di Sofferenze Bancarie in Italia negli anni 1998-2007 Analisi statistica a cura di: Tidona Comunicazione Dipartimento Ricerche Responsabile del Progetto: Sandra Galletti Luglio 2008 Questa

Dettagli

CODICI ATECO PER RSPP

CODICI ATECO PER RSPP CLASSIFICAZIONE MACROSETTORI DI ATTIVITA' SETTORI ATECO 1 Agricoltura A 2 Pesca B Estrazione minerali CA 3 Altre industrie estrattive CB Costruzioni F Industrie alimentari ecc DA Tessili, abbigliamento

Dettagli

Intermediari del commercio di autovetture e di autoveicoli leggeri (incluse le agenzie di compravendita) 45.1 COMMERCIO DI AUTOVEICOLI

Intermediari del commercio di autovetture e di autoveicoli leggeri (incluse le agenzie di compravendita) 45.1 COMMERCIO DI AUTOVEICOLI Codici attività per i quali si può usufruire dell aliquota ridotta in seguito all entrata in vigore dell art. 7 del D.L. 262 del 2006, con riferimento alla classificazione Ateco 2007 G COMMERCIO ALL INGROSSO

Dettagli

Trasporto merci su strada

Trasporto merci su strada istat Settore Servizi Trasporto merci su strada Anno 2001 A cura di: Carlo Putignano, Ivan Cosma Esposito, Donatella Berna, Giovanna Astori. Per chiarimenti sul contenuto della pubblicazione rivolgersi

Dettagli

I CODICI DA INDICARE NELLA DICHIARAZIONE INTRA DEVONO ESSERE DI SEI CARATTERI

I CODICI DA INDICARE NELLA DICHIARAZIONE INTRA DEVONO ESSERE DI SEI CARATTERI ESTRATTO TABELLA CPA 2008 PER L A CODIFICA DEI SERVIZI RESI O RICEVUTI IN AMBITO INTRACOMUNIATARIO I CODICI DA INDICARE NELLA DICHIARAZIONE INTRA DEVONO ESSERE DI SEI CARATTERI A AGRICOLTURA, SILVICOLTURA,

Dettagli

Elenco qualificazioni standard organizzate per AEP

Elenco qualificazioni standard organizzate per AEP AEP dei contenuti trasversali Operatore telefonico addetto alle informazioni alla clientela e agli uffici relazioni col pubblico AEP - Agricoltura, zootecnia, silvicoltura Addetto all allevamento Operatore

Dettagli

Trasporto merci su strada

Trasporto merci su strada SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA 2 0 0 5 Settore Servizi Trasporto merci su strada Anno 2003 Contiene CD-Rom Informazioni n. 10-2005 I settori AMBIENTE E TERRITORIO POPOLAZIONE

Dettagli

APPUNTI 31 MARZO 2014. I fabbisogni professionali delle imprese

APPUNTI 31 MARZO 2014. I fabbisogni professionali delle imprese I fabbisogni professionali delle imprese In Italia il 33% delle imprese private, circa 514 mila aziende, ha dichiarato di avere un fabbisogno professionale relativamente alla proprio forza lavoro, da soddisfare

Dettagli

La situazione economica in Provincia di Treviso. e conseguenti proposte di iniziativa del PD cittadino

La situazione economica in Provincia di Treviso. e conseguenti proposte di iniziativa del PD cittadino La situazione economica in Provincia di Treviso (sintesi del Rapporto Annuale 2010 della CCIAA) e conseguenti proposte di iniziativa del PD cittadino 1. STRUTTURA DEMOGRAFICA DELLA POVINCIA: Al 01.01.2010,

Dettagli

Il ruolo delle Banche di Credito Cooperativo nei mercati locali del credito durante la crisi. Convegno REGIONI E SISTEMA CREDITIZIO

Il ruolo delle Banche di Credito Cooperativo nei mercati locali del credito durante la crisi. Convegno REGIONI E SISTEMA CREDITIZIO Il ruolo delle Banche di Credito Cooperativo nei mercati locali del credito durante la crisi Convegno REGIONI E SISTEMA CREDITIZIO Roma 2 dicembre 2014 AGENDA 1. INTRODUZIONE: IL CONTESTO 2. LE CARATTERISTICHE

Dettagli

Gruppo manifatture STUDIO SD13U

Gruppo manifatture STUDIO SD13U Gruppo manifatture STUDIO SD05U 15.11.1 - Produzione di carne, non di volatili, e di prodotti della macellazione; 15.11.2 - Conservazione di carne, non di volatili, mediante congelamento e surgelazione;

Dettagli

Indice. p. 1. Introduzione. p. 2. Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2. Il costo del gas con la tariffa di Maggior Tutela dell AEEG p.

Indice. p. 1. Introduzione. p. 2. Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2. Il costo del gas con la tariffa di Maggior Tutela dell AEEG p. Gas: le Regioni Italiane con il maggior numero di consumi e quelle con il risparmio più alto ottenibile Indice: Indice. p. 1 Introduzione. p. 2 Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2 Il costo del

Dettagli

GUIDA ALLA FORMAZIONE DELLE PRINCIPALI FIGURE IMPIEGATE IN AMBITO SICUREZZA AZIENDALE

GUIDA ALLA FORMAZIONE DELLE PRINCIPALI FIGURE IMPIEGATE IN AMBITO SICUREZZA AZIENDALE GUIDA ALLA FORMAZIONE DELLE PRINCIPALI FIGURE IMPIEGATE IN AMBITO SICUREZZA AZIENDALE La presente ha come scopo quello di riassumere i principali profili normativi individuati dal D.lgs. 81/2008 focalizzando

Dettagli

Classificazione delle attività economiche TECOFIN. derivata dalla classificazione delle attività economiche ATECO 2002

Classificazione delle attività economiche TECOFIN. derivata dalla classificazione delle attività economiche ATECO 2002 Classificazione delle attività economiche A TECOFIN 2004 derivata dalla classificazione delle attività economiche ATECO 2002 I N D I C E PARTE PRIMA CLASSIFICAZIONE PER SEZIONI, SOTTOSEZIONI, DIVISIONI,

Dettagli

In collaborazione con:

In collaborazione con: In collaborazione con: Acquirenti prodotti contraffatti Prima fase 2010-2011 Base: 4000 Seconda fase 2012 No 69,4% Si 30,6% Pari a 586 persone Pari a 367 persone CAMPIONE TOTALE Area Geografica ACQUIRENTI

Dettagli

LA DEMATERIALIZZAZIONE DEI DOCUMENTI FISCALMENTE RILEVANTI

LA DEMATERIALIZZAZIONE DEI DOCUMENTI FISCALMENTE RILEVANTI LA DEMATERIALIZZAZIONE DEI DOCUMENTI FISCALMENTE RILEVANTI A cura di Mario Carmelo Piancaldini Agenzia delle entrate - Direzione Centrale Accertamento Settore Analisi e Strategie Torino 27 novembre 2012

Dettagli

Camera di Commercio di Cremona

Camera di Commercio di Cremona BANCA D ITALIA Camera di Commercio di Cremona L Economia della Lombardia Lunedì 15 Giugno 2015 Le tendenze del sistema produttivo e finanziario in Lombardia ed in Italia Fabrizio Pezzani GRUPPO CARIPARMA

Dettagli

Classificazione delle attività economiche TECOFIN. derivata dalla classificazione delle attività economiche ATECO 2002

Classificazione delle attività economiche TECOFIN. derivata dalla classificazione delle attività economiche ATECO 2002 Classificazione delle attività economiche A TECOFIN 2004 derivata dalla classificazione delle attività economiche ATECO 2002 Il presente volume è conforme a quello realizzato dall Istat Classificazione

Dettagli

EDILIZIA, LA CRISI DIMEZZA I PERMESSI DI COSTRUIRE

EDILIZIA, LA CRISI DIMEZZA I PERMESSI DI COSTRUIRE EDILIZIA, LA CRISI DIMEZZA I PERMESSI DI COSTRUIRE Scendono del 50% le richieste per l edilizia residenziale, -30% per quella non residenziale. Tengono gli immobili destinati all agricoltura (-12,9%),

Dettagli

17 - INDUSTRIE TESSILI

17 - INDUSTRIE TESSILI 17 - INDUSTRIE TESSILI 174 - Confezionamento di articoli in tessuto, esclusi gli articoli di vestiario 1741 - Confezionamento di biancheria da letto, da tavola e per l'arredamento 1742 - Fabbricazione

Dettagli

SEZ. C Classificazione ISTAT 91 ATTIVITA ESTRATTIVE, con riferimento alle seguenti classi di attività

SEZ. C Classificazione ISTAT 91 ATTIVITA ESTRATTIVE, con riferimento alle seguenti classi di attività ALLEGATO A SEZ. C Classificazione ISTAT 91 ATTIVITA ESTRATTIVE, con riferimento alle seguenti classi di attività 10 Estrazione di carbon fossile e lignite; estrazione di torba 10.10 estrazione ed agglomerazione

Dettagli

TABELLA DEI CODICI ATECO AI SENSI DELL ARTICOLO 2.5.1 DEL CONTRATTO DI FINANZIAMENTO QUADRO ALLEGATO ALLA CONVENZIONE CDP-ABI DEL 5 AGOSTO 2014

TABELLA DEI CODICI ATECO AI SENSI DELL ARTICOLO 2.5.1 DEL CONTRATTO DI FINANZIAMENTO QUADRO ALLEGATO ALLA CONVENZIONE CDP-ABI DEL 5 AGOSTO 2014 TABELLA DEI CODICI ATECO AI SENSI DELL ARTICOLO 2.5.1 DEL CONTRATTO DI FINANZIAMENTO QUADRO ALLEGATO ALLA CONVENZIONE CDP-ABI DEL 5 AGOSTO 2014 Ove i Finanziamenti concessi alla Parte Finanziata a valere

Dettagli

Capitolo 21. Ricerca, innovazione e tecnologia dell informazione

Capitolo 21. Ricerca, innovazione e tecnologia dell informazione Capitolo 21 Ricerca, innovazione e tecnologia dell informazione 21. Ricerca, innovazione e tecnologia dell informazione Ricerca e sviluppo in Italia Per saperne di più... ISTAT. I.stat: il tuo accesso

Dettagli

Questionario per la Proposta di Assicurazione dei Crediti Commerciali

Questionario per la Proposta di Assicurazione dei Crediti Commerciali Questionario per la Proposta di Assicurazione dei Crediti Commerciali DATI ANAGRAFICI DELL AZIENDA La compilazione del presente questionario non impegna l Azienda alla sottoscrizione della polizza. L Azienda

Dettagli

Il sistema economico toscano: imprese, giovani, lavoro. Agostino Apolito Responsabile Area Economia e Diritto d Impresa

Il sistema economico toscano: imprese, giovani, lavoro. Agostino Apolito Responsabile Area Economia e Diritto d Impresa Il sistema economico toscano: imprese, giovani, lavoro Agostino Apolito Responsabile Area Economia e Diritto d Impresa Confindustria Firenze 1. Identità associativa Imprese associate 1.551 IMPRESE ASSOCIATE

Dettagli

Allegato 1 quadri sinottici ComUnica - Attività commerciali e di servizi

Allegato 1 quadri sinottici ComUnica - Attività commerciali e di servizi ATECORI codici declaratoria 2002 descrizioni alternative declaratoria 2007 2007 alternativi noleggio con manovratore di macchine ed attrezzature per la costruzione, la demolizione ed il movimento terra;

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Dipartimento per l'istruzione Direzione Generale per il Personale Scolastico

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Dipartimento per l'istruzione Direzione Generale per il Personale Scolastico TABELLA "A" Dotazioni organiche regionali COMPLESSIVE - anno scolastico 2014-2015 a.s. 2011/12 a.s. 2012/13 a.s. 2014/15 rispetto a.s. 2011/12 a b c d e=d-a Abruzzo 5.195 5.124 5.119 5.118-77 Basilicata

Dettagli

Esportazioni per sistema locale del lavoro Anni 2007-2009

Esportazioni per sistema locale del lavoro Anni 2007-2009 Esportazioni per sistema locale del lavoro Anni 2007-2009 14 maggio 2010 L Istat rende disponibili i risultati dell applicazione di una metodologia per la territorializzazione delle esportazioni nazionali

Dettagli

LE ESPORTAZIONI DELLE REGIONI ITALIANE

LE ESPORTAZIONI DELLE REGIONI ITALIANE 11 giugno 2015 I trimestre 2015 LE ESPORTAZIONI DELLE REGIONI ITALIANE Nel primo trimestre del 2015, rispetto ai tre mesi precedenti, le vendite di beni sui mercati esteri sono in aumento sia per le regioni

Dettagli

Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro

Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Quaderni Statistici e Informativi ISSN 1974-6822 Quaderno dei Prezzi N 8 - Dicembre 2009 Quaderni Statistici e Informativi La collana Quaderni

Dettagli

I CONSUMI DELLE FAMIGLIE IN LOMBARDIA

I CONSUMI DELLE FAMIGLIE IN LOMBARDIA NOTIZIESTATISTICHE Statistica e Osservatori Numero 3 Maggio 2005 I CONSUMI DELLE FAMIGLIE IN LOMBARDIA Primo obiettivo dell indagine sui consumi delle famiglie, condotta dall Istituto nazionale di Statistica,

Dettagli

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO (Deliberazione ARG/com 202/08 - Primo report) Dal 1 luglio 2007 tutti i clienti

Dettagli

Censimento delle strutture per anziani in Italia

Censimento delle strutture per anziani in Italia Cod. ISTAT INT 00046 AREA: Amministrazioni pubbliche e servizi sociali Settore di interesse: Assistenza e previdenza Censimento delle strutture per anziani in Italia Titolare: Dipartimento per le Politiche

Dettagli

Scheda di confrontabilità per clienti finali domestici di gas naturale

Scheda di confrontabilità per clienti finali domestici di gas naturale FC-VECA.A-I_SW_DOM_ DOM_DUAL - All.8 Sconta prezzo gas sul valore della componente commercializzazione all'ingrosso (componente relativa alla materia prima Materia Prima Gas (CCI) /Smc 0,414734 L offerta

Dettagli

1. IL COMMERCIO AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA

1. IL COMMERCIO AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA Il commercio nella provincia di Bologna - anno 2010 Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Bologna IL COMMERCIO NELLA PROVINCIA DI BOLOGNA - anno 2010 - Consistenza 1. IL COMMERCIO

Dettagli

ALLEGATO 2 CODICE ISTAT ATTIVITA ECONOMICHE

ALLEGATO 2 CODICE ISTAT ATTIVITA ECONOMICHE CODICE DESCRIZIONE 01 AGRICOLTURA, CACCIA E RELATIVI SERVIZI 011 COLTIVAZIONI AGRICOLE; ORTICOLTURA, FLORICOLTURA 0111 COLTIVAZIONE DI CEREALI E DI ALTRI SEMINATIVI N.C.A. 01111 COLTIVAZIONE DI CEREALI

Dettagli

3- IL PROFILO SOCIALE DEI RESIDENTI IN CITTÀ 3.5 I SETTORI DA CUI SI ESCE LINK APPENDICI PER CIRCOSCRIZIONE

3- IL PROFILO SOCIALE DEI RESIDENTI IN CITTÀ 3.5 I SETTORI DA CUI SI ESCE LINK APPENDICI PER CIRCOSCRIZIONE % persone in mobilità per settore ATECO a 2 e 4 cifre delle aziende presenti nella Circoscrizione 1 Codice attività economica (ATECO) 2 cifre Codice attività economica (ATECO) 4 cifre % su tot. Circ. %

Dettagli

www.ve.camcom.gov.it Partner ufficiale della Camera di Commercio di Venezia

www.ve.camcom.gov.it Partner ufficiale della Camera di Commercio di Venezia Camera di Commercio di Venezia Servizio Studi e Statistica Servizio Promozione all estero Sede operativa di Mestre Via Forte Marghera, 151-30173 Venezia Mestre tel. 041 786222 041 2576602 e-mail: statistica@ve.camcom.it

Dettagli

ALLEGATO 2 CODICE ISTAT ATTIVITA ECONOMICHE

ALLEGATO 2 CODICE ISTAT ATTIVITA ECONOMICHE CODICE DESCRIZIONE ATTIVITA 01 AGRICOLTURA, CACCIA E RELATIVI SERVIZI 011 COLTIVAZIONI AGRICOLE; ORTICOLTURA, FLORICOLTURA 0111 COLTIVAZIONE DI CEREALI E DI ALTRI SEMINATIVI N.C.A. 01111 COLTIVAZIONE DI

Dettagli

Osservatorio sull internazionalizzazione del Lazio

Osservatorio sull internazionalizzazione del Lazio UNIONCAMERE LAZIO LUISS GUIDO CARLI Osservatorio sull internazionalizzazione del Lazio RAPPORTO 2007-2008 Competenze d impresa e sviluppo locale: un approccio sistemico per l analisi delle imprese multinazionali

Dettagli

Capitolo 21. Ricerca e sviluppo

Capitolo 21. Ricerca e sviluppo Capitolo 21 Ricerca e sviluppo 21. Ricerca e sviluppo Ricerca e sviluppo in Italia Per saperne di più... ISTAT. Statistiche dell'innovazione tecnologica: anni 1994-1996. Roma, 2001. (Informazioni n. 25).

Dettagli

CONFEZIONI PER ADULTI BIANCHERIA PERSONALE, MAGLIERIA, CAMICIE OMBRELLI, GUANTI E CRAVATTE CALZATURE E ACCESSORI DI PELLETTERIA E DA VIAGGIO

CONFEZIONI PER ADULTI BIANCHERIA PERSONALE, MAGLIERIA, CAMICIE OMBRELLI, GUANTI E CRAVATTE CALZATURE E ACCESSORI DI PELLETTERIA E DA VIAGGIO STUDIO DI SETTORE VM05U ATTIVITÀ 47.71.10 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI CONFEZIONI PER ADULTI ATTIVITÀ 47.71.20 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI CONFEZIONI PER BAMBINI E NEONATI ATTIVITÀ 47.71.30 COMMERCIO AL DETTAGLIO

Dettagli

L attività dei confidi

L attività dei confidi L attività dei confidi Un analisi sui dati della Centrale dei rischi Valerio Vacca Banca d Italia febbraio 214 1 Di cosa parleremo Il contributo dei confidi ail accesso al credito delle pmi La struttura

Dettagli

GIOCHI NUMERO CONCESSIONI/AUTORIZZAZIONI

GIOCHI NUMERO CONCESSIONI/AUTORIZZAZIONI GIOCHI NUMERO CONCESSIONI/AUTORIZZAZIONI Famiglia gioco Numero Concessioni GIOCHI A BASE SPORTIVA E IPPICA 398 CONCESSIONI GIOCO ON LINE (GAD) 144 GIOCHI NUMERICI A TOTALIZZATORE 1 LOTTO E LOTTERIE 1 BINGO

Dettagli

ANALISI DELL OCCUPAZIONE FEMMINILE IN ITALIA

ANALISI DELL OCCUPAZIONE FEMMINILE IN ITALIA ANALISI DELL OCCUPAZIONE FEMMINILE IN ITALIA novembre 04 Introduzione In base ai dati dell VIII Censimento su Industria e Servizi dell ISTAT è stata condotta un analisi dell occupazione femminile nelle

Dettagli

Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia

Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia Università degli Studi di Perugia, Facoltà di Economia Dipartimento di Discipline

Dettagli

REPORTISTICA ISCRITTI

REPORTISTICA ISCRITTI Augusta Tartaglione REPORTISTICA ISCRITTI Elaborazione dati periodici forniti da Previnet. Aggiornamento al 30 giugno 2014 Augusta Tartaglione Comunicazione & Promozione comunicazione@fondofonte.it tel.

Dettagli