!! "" # $! "# " $ %$&

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "!! "" # $! "# " $ %$&"

Transcript

1 !!"" #$! "#"$$&

2 $'" $'" ($$&$ ")&& (#$)&*$'"$)"#&'# (+"*"

3 $$& ")&&

4 '&*&,-'#, )&$ #".&$"#" &#".&$'#"$ ")&""$)&$* )/$&+)&," ")/)#"'#0&&$+"#/)+/##" && Riferimenti di legge Reati inclusi nella L. 123/2007 Sanzioni Applicabilità e validità #" $#0"11 ".&$'#" 23$45&+/ &$)"'&)/)#"'#"+"#/)'#"+&,/.."+/# #" '#""# $1 &# &"++)#" &* "'#"$ ")&"&$") &"673&##&+#") -" /#) & $)"1#&")&#$ '& ")&'"#",/&,&++&$1/8' &" +1$+"&#&)9"&$&+) ")&"'#& $)&31 '$'"# #")&" ):#0&$) '/.&$$#, )#&+#")&&/$3$'#0 );( +1)&+ 0 );!+1)&+3'&+1$,-' "! & ()* +, (*- + &. &.,/" / /." 0!!! 1&!!./! "!! 0 2!3 #+/,,++&,"+)"&#&+,,-'!! 6/ ".! 1 */ 4/!! 0!! 7)+"$.&$&3"&+$+&'#0" )<;'#, )31++$++ &$*#&)&$.!'&) &,-&+)"'#1/#&,&$&+) 3&$1 +$."'& "&&$'&.&'&,#1#.."'&,$, ) 1 &,#'& &) ".&$'# ")'"1" )'#0$) "'&*&,""#, ) &+#")&=&$& '"#4( & 4--5 #"1 &#+, +=+)")1/#&,")+/#"&#!!"",-=$) ")&$.& 6( && 4--)4 +7 <

5 /&,$" & :; &."! <&!""!. +/&)'#0$) ")"&$& '#0" ):'#" 2&# &+1)3'"1" )'#0$)3'#& "'1&$)&1 +, &)&'"#4")/")&'#" 73",>/&+&+, &#&$#"1 '&+1+&.&$'& '#& "$&..")&&? +3&$>/"$)&# &*&," +&'&/$'& ")&1/8,1 )" #0&1/)".&$"'#0$),$#"1++&&#"11#&,".&$'&+"$.&$&&$) '&)&1,/$&" & & &0.. 1,/&+" 9&$'&+1$+"&##0"'.&$ '#'# "$&..")&3&$>/"$))/)#&1 +1 &")31 "$)&&$)/)&&+) &'&")&&)9 +&",,&$"#"$ ")&"&$") &"'&+&,/.."+/&#/-&'&#" & &=/$"&0. '#$ &$)"'&+&,/.."+/##" 3'"#">/"#1++"' &" &$,$, )/$&$* )/$& "3,&$##0$)"&+$+&'#, ) A,-B#0$)+&"&1/)"&#'&/$ "),++'"+)"1&,"#+)1+)",$) #, '&$"$)'#+)+=$,++" &,-+/++&+)"#0&$) ++"$)"&"1" )'#"') &$" +&&1)&..",-&#"$)"&1++",$+&+) &$! /9 & 0" )'# +'&+,&1#&$"')"#&")"$)&,$)$/)&'&'#&'&+)&$3$$,-B 1 '#0+&+)$."'&/$+&+)"'&,$) #+/#C")/".&$'#1 +, &.&$&"$)&$* )/$&+)&,- &$&$*&$'*&$&)"/$06)&&)96'#'#>/"# ",$* "# &$/&'"$&!$"&#1 /$+&+)"'&+)&$'#"+"#/)+&,/.."+/##" '#+) "#D &)&+- )"$'" 'E =!"" + & )69-), & >4>96**? ;

6 #$)&*$'"$)"#&'# F

7 $)$/)&3," ") &+)&,-*&$"#&)9'&/$ *&,",&'# "$&..")&! # & "".. '$)&*&," &$'+1,&*&,#" " &+,-& G $& "#0 "$&+'&&&#"$."*)&&1) & '&&+1.&$' &'&&$* ")&" *&$& "11 1 &")1,'/ '&,$) #" 1 +&'&'#" '& &+,-& $) '/ "'/")&+/ '&+,&1#&$" & G $& "'/")"&$* ")&"* ".&$"# 1 +$"#'&1$'$)1 "$)$#" " &,-& & "".. 0.$$B+/*&,&$)#"+1#&,"'.&$ '#'#3",,,->/+)+&"1 "$) 0, $),$# "#&+1,&*&,&)9 ".&$'"#&,$#1++&&#&'"#&)9'&,&++&$'& ")& && &+1)"#$&)9$ ")& &+1)"#/)")"++) "$&..")&".&$'"# & "". " #"5,$'&.&$+&$)61 &)" '&&$, $#+"$.&$&1" )&,#" $)"*#&)&1 &+)'"#" #&+#".&$"," &,'#"+,&)9 /)#" &#$+&#&'&&$&+) ".&$'&#"$"$)'"#, +,$)& +1$+"&#&)9"&$&+) ")&1$"#& $'/ /$0")&&)9'&"$"#&+&'# &+,-&1,$+$)& "#"$"$)'&"'/" &'#& "$&..")&&3'& +)&$'&,$) # )" #0".&$'"'&#"$"$)'&+) /$)&*&,",&'*&,&$)&1 #"+)&$'# &+,-& " /$+$"#* )"#,")'&) "+1" $."'&)&,"$#",$'/.&$'#&"*" &$& "11 )&,$#). 1" )& "++&,/ " #&5+)"H-#' 6+/#","1",&)9'&+)& &# &+,-&+,$'#&,-'&+&#/11'#/+&$++ "++&&..".&$'#"# 2

8 +)$&&#&)9'#'#56 " #'# "$&..")&'++ *&,",3')"#&")3+1,&*&,' "& $") &/'&,&+&+$'&+) ")&1" )&,#" $)+ &-"$$*")"1& &, +"#&+/,"/)#" & # /#'#0 "$&+'&&&#"$."'++ +1,$* "& >/&+&)& &,-&+)&'"#"$ ")&" 0''&+) " '&++ 5")&6'&" &&#")+/#"5)$/)"6 '#'# :; 0"& $"$)'#'# "$&..")&=&$'&+1$+"&#1 &# &+1) '#",$'&.&$+&$) "/#$ "&#&)9'#0".&$'"' &"'"*") &+) $&'&$) $&'&1$'$)& '&+$+)&3,$, $)&3".&$"/)$"'#""&+) ")/ "3&$,&'$)&,"+/"#&'$)&" +&&$,$) #"&#&

9 +"'$*" #.&$'1 "'/" +& "#"$ ")&"I :

10 +"'$*" #.&$'1 "'/" +& "#"$ ")&"I #,$, ) #.&$'3 1 "'/" +& "# +&$ '"#$/" ) ;!+1)&+'#, )3' "$$ 1 ' "& +/$)&"+1)& 6 # "1 &+)&$") &"'&)/)#"'#"+"#/) 4 9 &! '& "$&..".&$3 +)&$ $) #? 8 A0 #", )"3,1#)" )1+)&" "'# ".!!"" /) "&) /$"'/") 0!0. <A#"&1+)".&$'&/$ 1 ""'&$&) "&,$)&$/

11 11#&," #'&+1+&.&$&&$") &"'&+"#/) +&,/.."+/##/'&#" #& )69-6( +) $&, +/#" &,/.."3 ::& " '& /$" + & '&!" " "$)& #0*&,",&" &#,$) # '# 5+&+)"+&,/.."6#& $ ")&&1&J+&$&*&,")&&+$ ( #" ".&$'&/$!! A! " +A,1 #" +&,/.."#"+"#/)'/ "$)&##" 4" )'# +7,$ "'/"$)'&#/-&'&#" "#&+/ '&1 $.&$1 ).&$ #&'&"$/)$.&$ ( #"$&$"* "#'&+)&'1/)")&"#"+)&$'#5+&+)"+&,/.."6 4./&!"" / :!"" #." #" ##3'&,,1)$)3"11 +$)"$)'& " ") &1 #"&,/.."( ( '+&$".&$'&#" ") &&$," &,")&'#0")/".&$'#&+/ '&1 $.&$ &$,$'&#)""$)&$,$'&3'&",/".&$&$,"+'&1 &,#3'&+"#")"&3'& 1 &+,, +3'&+)&$'# $.>/"#'+&$".&$1 $)&"3 )$$',$)'#'&$+&$&'#0".&$'"'& 4,$)&$/"7

12 11#&," #'&+1+&.&$&&$") &"'&+"#/) +&,/.."+/##/'&#" 4+/7 (,$+$"'&&+1+&)&&'&A $.&$A ( )$/)"'#&+) $* ( &/$&$1 &'&,""$$/"#&$") &"'&1 $.&$1 ( ")&&)9'&G ".&$$* ".&$'&#" ") &+1+)&"& ( && '#&+/ '&1 $.&$&$ #".&$"&/)"$)& "$&..")&&,--"$$ &#"$.""&*&$&'#"+"#/)'#"+&,/.."'##"

13 '.&$'#'# "$&..")&? + " )'#&,/.."&$) '/,+1 ++"$)&#'#'& "$&..".&$3 +)&$,$) #? + $#"$ ")&""$)&$* )/$&+)&,"3&$'&,"$'&,$)$/)&,-++'" 1 1 $& *&,",$)&# &*&," +&'&&$* )/$& "&4&,&'&,#1+#+&$&1 +$"#&,#1+3 "& "&++&7,-,&$#"$ #" +1$+"&#&)"&$&+) ")&"'#".&$'" #"#$)'##&+#") 3)"#'#'"++&,/ " /$+&+)"".&$'"#,- " "$)&+,"#"'1&$)! '#&+)"$'" '),$&,!+) /)/ "#&'&# #")&&"'")..")/ 3&1&"$)&3#/-&'& #" '#")&&)9'&"#/)".&$'& &+,-&'&1 '&+1+&.&$'#&+/ '&1 $.&$'& 1 '#")&&)9'&$")/ ""$&..")&"3>/"#& $.31 &+,, +3+)&$'#& "11"#)&3 &/$&$&1 &'&,-'&+&,/.."3,$+/#)".&$'& "11 +$)"$)&'&#" ") & 1 '#")&&)9'&+ #&"$."+"$&)" '#")&&)9'&&$* ".&$* ".&$'&#" ") '#")&&)9'&&&#"$.",$ &* &$)"# &+1)'#1,'/ '#&+) /.&$&'& #" &$+&,/.."'"1" )'&#" ") '#0",>/&+&.&$'&',/$)".&$, )&*&,".&$&#&") &'&#'# 1 &'&,- &*&,-'#0"11#&,".&$'*&,",&"'#1,'/ "')")

14 '.&$'#'# "$&..")&? + "$ ",&)")"+)"&#&+,3&$#) 3,-&#'#'"1 '! &'$&+&+)&'& &+) /$" )&,#".&$'&*/$.&$&,-" "$)&+,"$#$,++" &,1)$.),$&,-'&1) & 1 &*&,-3"#/)".&$&3+)&$,$) #'& /$+&+)"'&,$) #+/#")/".&$'#1,'/ ".&$'"#&&$") &"'&+&,/.."+/# "$)$&$)$#)1'#&'$&)'#&+/ /$+&+)"'&+,&1#&$",-+"$.&$&#&#".&$&'#1,'/ ".&$'"#&&$") &"'& +&,/.." &'*&$&+,&$*&$,-3&$+''&1 &""11#&,".&$3&'#&".&$'"#& 1 '&+1+)&,$* $)"##&$/&'"$&! $"&#1 /$+&+)"'&+)&$ '#"+"#/)+&,/.."+/##" '#+) "#D &)&+-)"$'" ' E2+&1 +/$,$* &"#1 +, &.&$&'#" ) 1 #"1 &"#)"'"#0$) ")"&$& '# + +&&$) '/,?##" 1++&&#&)9'&"')",$* &"'&+,&1#&$" &'& &* &$)3+)"&#$'/$" 5,$* &)91 +/$)"63&$+''&1 &""11#&,".&$"$,,-B+&) ")&'&/$" 1 +/$.&$ #")&"'&,$* &)93"#"'& +/1 "&#&$+''& ",, )"$)&/'&.&" & <

15 '.&$'#'# "$&..")&? + A 1) "#&$" &1 1 &"#'&+1+)'#0" ) 3,, 1 )"$) 1 ' #+/$)&")&&)9 $+ & * "#$) $#1 1 & '# "$&..")& $#'&, )&,&1 &$,&1&,1 )"$)"#&'&,$) #&$") &"'&+&,/.." +"#/)+/##/'&#" 51 )"$)&'")$ $#0"&)'#")&&)95+$+&&#&6 &+1)"& ")&'&&,&'&,#1+#+&$&1 +$"#&,#1+,++&&$&#".&$'#"$ ")&""$)&$* )/$&+)&,"'&)/)#"'#0&&$+"#/)+/##" $&"$ "#3=*")#&")/)&&+)&$")" &3"" &)&)#,&$#)&$#"+)&$'#5+&+)"+&,/.."6"')")'"# $+.&"&+$+&'# + 4+)$&,&,/.."71 #")/)#"'#"+"#/)'#"+&,/.."'&1 1 &'&1$'$)&3'& '" ")/".&$3,&"+,/$1 #"1" )'&1 1 &",1)$."$# &+1)'#'#-") &/&)3"#&+/ 1,'/ '& 1 $.&$"')")"1 +&'&'& &+,-&1 #"+"#/)1 #"+&,/.."&'$)&*&,")&$#,/$)'&"#/)".&$'&&+,-& 47'#",&)9 $1" )&,#" 31 /$0*)&"1 $.&$'& &+,-&&$,$* &)9"#&"'1&$)&1 +, &)&'"# + 3$$,-B&$, $.",$#" &1" )&.&$'& /#&3,1&)&'# +1$+"&#&)9"#0&$) $'#"+,&)93=*")"+1 ++" &,-&+)" ( "&+)&("" &)&)#(,&$#)&$#"+)&$'#5+&+)"+&,/.."63'&+# &,1&)&") &/&)&'"#",&)9&$ ") &"'&+&,/.."+"#/)+/##" 3$# &+1)'#'#-'#1,'/ +&+)$)&3"$',/ "'&* " ' &$* " &#1 +$"#,-3$#+#&$)'#1 1 &")&&)9#" ")&3+&) &+1+)"& &+,-&,$$++&"#"+&,/.." ( "&+)&$&$")&'"#",&)9"&+$+&'# '&,'# &,")&"#A &,, +7'&+# 3,&"+,/$$#0"&)'#1 1 &")&/.&$&3&,1&)&'& +&,/.."+1,&*&,"$)"*&'")&'"#"$ ")&"&$)1 ( ")/)&#1 +$"#'&++ " #&+/ #1,'/ '&+&,/..""')")'"#",&)93,#" "$'&$)"#'"' /$0*)&"1 $.&$'& &+,-&6 4,$)&$/"7 ;

16 '.&$'#'# "$&..")&? + 4+/7 *&$& /$"'#"'&*/$.&$&"&+$+&'#0" )F'# +,-,$+$)" '& $$+1 &# )&, ".&$'"# "# :; 41$"#&,&&#&7,$+/$)&"$)/"#&&$"'1&$)&&#".&$&'# 1 +, &.&$&'&,/&"# + "'#"'&*/$.&$&31 1 '/ & 1 1 &*)&&/ &'&,&3'++ "#&'"'*&,",3 3 &+1)" & #&&)& #,$'&.&$& 1 &+)& '"#0" )F '& * "# "++$".&$ ' ",,)".&$ '" 1" ) '#+) '#")3,- ' 1++' & >/&+&)&'&1 *++&$"#&)9'+1 &$." &,-&+)&'"#"+1,&*&,"$")/ " '#*/$.&$&'#")3$$,-B'&"'/")&1) & &++ "3&$$&,"+,-&#,"'#0" )F'*&$&+,,-/$" '#"'&*/$.&$&"#&'"'*&,",$$+,#/'3,/$>/3#0#&'& &&#"$."&$,"1"#'") '&#" &$ '&$"#, )+1#)"$) '"1" )'#'#")'#*/$.&$&) "+* &)"#' 1/8++ "'1&/) '"# )&, ".&$'"# '& )"$) ""#$'+& '& /$" +) /)/ " ",&8'1/)")"3 ")" + & +&+)& '& &*&," '&,$) # '*&$&)&"#0" ),"<+1 " &,-&"")& 4,$)&$/"7 F

17 '.&$'#'# "$&..")&? + 4+/7 " /$51 ),#'& ",, '6) "&#'# "$&..")&? + &#5+&+)" +&,/.."6"')") 4,+)&)/&) '"#0&$+& '& 1,'/ ".&$'"#&3 "$/"# &+) /.&$& 1 ")&73 $#>/"# +&"$ "$,- &$'&&'/")& & *#/++& &$* ")&& ) " #0 "$&+ '& &&#"$." #& "$&".&$'"#&1 1+)&"#"+&,/.."+/##" < $&) " #0*)&"")/".&$'"11#&,".&$3$#,$)+)".&$'"#3 '#5+&+)" +&,/.."6"')")3 ")" + #0")&&)9'#0 "$&+ '& &&#"$."3,-+" 9'+)&$")" & o+/: 3'&+1,&*&,&*#/++&&$* ")&&4+ 1 )7'"1" )'#& "$&4'& &$)'#")"#"+&,/.."AA71 1+)&&$".&$'""#" o&$!.3'#+$"#".&$& #")&"'$)/"#&&$* )/$&,, +&3 "$"#&3 &#".&$& ++1) '& &#".&$ '#5+&+)" +&,/.."6"')") 4,$)&$/"7 2

18 '.&$'#'# "$&..")&? + 4+/7 )"#*&$ = 1 &+),- +&"$ ++& " '&+1+&.&$ '#0 "$&+ '& &&#"$." "'/")& *#/++& &$* ")&&3,-,$+$)"$ '& *)/" /$0")&&)9+&+)")&," * "#&..")" '& $&) "& '# "$"#&3,,.&$& ' - 1,'/ "#& &*&,")+& $#1 &' '& &* &$) A++&&#&+1&'&*#/++&&$* ")&&&$"&)+&,/.."+$ K +$"#".&$'&&$* )/$& "& "&++&&,, +&$&#/-&'&#" ',/$)".&$ #")&"",&"+,/$&$* K,/$&,".&$'#+"$.&$&"&$&+) ")&& ")'"/) &)9,1)$)&1 &#".&$'#"$ ")&""$)&$* )/$&+)&,"3$$,-B$)&*&,-'&"&'&1,'&$)& 1$"#&,&&#&1 K,/$&,".&$'&+"$.&$&'&+,&1#&$" && ")"&#" ") &1,1 )"$)&$$,$* &"#1 +, K,/$&,".&$1 &'&,"3+/"+"$$/"#3'#,1&'# "#'#" &/$&$"$$/"# 1 &'&,"&$") &"'&A $.&$A ).&$3'#"',/$)".&$ #")&""#& $)&* ")&&+#)&$#, +'#0"$$&$") &"'&+&,/.."'#',/$)'& "#/)".&$'& &+,-&$)/"#$)"& $")

19 '.&$'#'# "$&..")&? + Periodo di riferimento: Check-list adempimenti Salute e Sicurezza 1 trimestre 2 trimestre 3 trimestre 4 trimestre Anno: 11. Tenuta Registro Infortuni con indicazione degli infortuni gravi (superiori a 30 gg) avvenuti nel periodo: - Evidenza della comunicazione da parte del Datore di Lavoro, all INAIL, o all IPSEMA, in relazione alle rispettive competenze, a fini statistici e informativi, dei dati relativi agli infortuni sul lavoro che comportino un assenza dal lavoro di almeno un giorno, escluso quello dell evento e, a fini assicurativi, le informazioni relative agli infortuni sul lavoro che comportino un assenza dal lavoro superiore a tre giorni (a partire dal 1 gennaio 2009, come da disposizione del DL 97 del 3 giugno 2008, art.4 comma2). Documenti/Adempimenti 1. Organigramma Sistema Sicurezza dell azienda, con chiara identificazione dei seguenti soggetti: - Datore di Lavoro; - Delegato alla Sicurezza; - Medico Competente; - RSPP (Resp. Sicurezza prevenzione e protezione); - RLS (Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza). 2. Nomina del Medico del Lavoro in qualità di Medico Competente. 12. Evidenza della formazione e consegna dei DPI (dispositivi di prevenzione individuale) ai dipendenti, ove applicabili. 13. Evidenza dello svolgimento dell attività di informazione e formazione di tutti i dipendenti. 14. Verbale annuale di sopralluogo effettuato dal medico competente nell ambiente di lavoro. 15. Valutazione impatto acustico (valutazione del rischio rumore effettuata ai sensi del D.Lgs. 195/2006, ove applicabile, con evidenza dell aggiornamento su base quadriennale). 3. Nomina formale del Responsabile del SSPP (RSPP) - Formale comunicazione alla ASL ed all Ispettorato del Lavoro dell RSPP identificato/nominato dall azienda; - Attestati di frequenza ai corsi di formazione specifici richiesti dalla normativa. 4. Nomina degli addetti del Servizio di Prevenzione e Protezione (SPP), ove applicabili. 5. Formale identificazione dei Preposti (delegati dal Datore di Lavoro), ove applicabili. - Evidenza della delega formale di identificazione ai sensi dell art. 16 del D.Lgs. 81/ Nomina degli incaricati dell'attuazione delle misure di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione dei lavoratori in caso di pericolo grave e immediato, di salvataggio, di pronto soccorso e, comunque, di gestione dell'emergenza: - Attestati di frequenza ai corsi di formazione specifici richiesti dalla normativa. 7. Nomina degli incaricati al Primo Soccorso: - Attestati di frequenza ai corsi di formazione specifici richiesti dalla normativa. 8. Documento sulla valutazione dei rischi per la sicurezza e la salute durante il lavoro e relativo esito della valutazione effettuata. 16. Normativa antincendio Evidenza dell esistenza dei documenti obbligatori: o CPI necessari rispetto alle attività indicate dai VV.FF. per il settore di appartenenza e la realtà aziendale; o denuncia ISPESL (Istituto Superiore Prevenzione e Sicurezza sul Lavoro) delle caldaie presenti nelle sedi. Evidenza della corretta tenuta del Registro Anti-incendi in cui si devono dare indicazioni delle verifiche effettuate sul funzionamento degli impianti anti-incendio; Evidenza dell esistenza del Piano per la gestione delle emergenze (piano evacuazione aziendale). 17. Evidenza di visite ispettive SPRESAL (Servizio Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro) della ASL di competenza e relativi verbali (da verificare eventuali prescrizioni e tempistiche di rimedio assegnate) avvenute nel periodo di riferimento. 18. Denuncia dell impianto di messa a terra alla ASL delle sedi. Evidenza delle verifiche periodiche della resistenza di terra. 19. In caso di affidamento di lavori all interno dell azienda ad imprese appaltatrici/lavoratori autonomi evidenza della comunicazione dei rischi presenti nell ambiente in cui questi sono destinati ad operare ed ulteriori adempimenti ex legge - elaborazione del Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze (DUVRI). 9. Documento programmatico (programma) per il miglioramento delle misure di sicurezza 10. Per aziende/unità produttive che occupano più di 15 dipendenti, verbale della riunione annuale del Servizio di Prevenzione e Protezione con evidenza della sua sottoscrizione da parte dei soggetti del Sistema Salute e Sicurezza (Datore di Lavoro, RSPP, etc.) o quantomeno della loro presa visione: - Evidenza della formale convocazione di tutti i soggetti alla riunione. Addetto alla compilazione: Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione: [Nominativo] [Firma] [Data] [Nominativo Direttore Amministrativo] [Firma] [Data] :

CHECK LIST ANALISI INIZIALE ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

CHECK LIST ANALISI INIZIALE ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO CHECK LIST ANALISI INIZIALE ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO QUESITO RISCONTRO* Documentazione di P N NA riscontro 1. ANALISI INIZIALE Il DVR /autocertificazione e gli allegati

Dettagli

AUTOCERTIFICAZIONE ai sensi dell art. 29, comma 5 del D.Lgs. 81 del 9 aprile 2008 (Aziende che occupano fino a 10 addetti)

AUTOCERTIFICAZIONE ai sensi dell art. 29, comma 5 del D.Lgs. 81 del 9 aprile 2008 (Aziende che occupano fino a 10 addetti) AUTOCERTIFICAZIONE ai sensi dell art. 29, comma 5 del D.Lgs. 81 del 9 aprile 2008 (Aziende che occupano fino a 10 addetti) sottoscritt in qualità di (Titolare/Legale Rappresentante) della Ditta con sede

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI ELENCO MODULISTICA

INFORMAZIONI GENERALI ELENCO MODULISTICA INFORMAZIONI GENERALI ELENCO MODULISTICA 1) Comunicazione da apporre in bacheca aziendale per informare i lavoratori della possibile figura di RLS 2) Verbale di elezione del RLS 3) Anagrafica RLS 4) Lettera

Dettagli

Check List dei documenti e degli adempimenti inerenti la sicurezza

Check List dei documenti e degli adempimenti inerenti la sicurezza Check List dei documenti e degli adempimenti inerenti la sicurezza Da tenere in cantiere ai sensi del D. Lgs. 81/08 1. Documentazione Generale 01 02 Cartello informativo di cantiere Notifica Preliminare

Dettagli

19/06/2013. Responsabile Servizio di Prevenzione e Protezione. Corso lavoratori - CAA Dott. Palumbo 2

19/06/2013. Responsabile Servizio di Prevenzione e Protezione. Corso lavoratori - CAA Dott. Palumbo 2 CORSO di formazione per lavoratori ai sensi dell art. 37 del D.Lgs 81/08 e Accordo Stato Regioni del 21/12/2011 Relatore: : Dott. Lazzaro Palumbo Responsabile Servizio di Prevenzione e Protezione Durata

Dettagli

DOCUMENTAZIONE MINIMA CHE DEVE ESSERE PRESENTE IN AZIENDA E TENUTA A DISPOSIZIONE DEGLI ORGANI DI VIGILANZA

DOCUMENTAZIONE MINIMA CHE DEVE ESSERE PRESENTE IN AZIENDA E TENUTA A DISPOSIZIONE DEGLI ORGANI DI VIGILANZA Confederazione italiana agricoltori DOCUMENTAZIONE MINIMA CHE DEVE ESSERE PRESENTE IN AZIENDA E TENUTA A DISPOSIZIONE DEGLI ORGANI DI VIGILANZA Elenco non esaustivo, ma esemplificativo delle principali

Dettagli

Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro D.Lgs. 81/2008

Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro D.Lgs. 81/2008 Formazione del personale Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro DATORE DI LAVORO Soggetto titolare del rapporto di lavoro con il lavoratore, responsabile della organizzazione o dell unità produttiva in

Dettagli

ing. Domenico Mannelli www.mannelli.info

ing. Domenico Mannelli www.mannelli.info ing. Domenico Mannelli www.mannelli.info DATORE DI LAVORO LAVORATORI SORVEGLIANZA SANITARIA FORMAZIONE E INFORMAZIONE SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE VALUTAZIONE DEI RISCHI MEDICO COMPETENTE DIRIGENTI

Dettagli

Datore di lavoro D.Lgs. 81/2008

Datore di lavoro D.Lgs. 81/2008 FORMAZIONE OBBLIGHI SANZIONI Datore di lavoro D.Lgs. 81/2008 Mancata informazione ai lavoratori 1.315,20 a 5.699,20 Mancata formazione ai lavoratori, ai dirigenti (RSPP) e preposti, ai lavoratori addetti

Dettagli

Le Principali Novità

Le Principali Novità TESTO UNICO SULLA SICUREZZA E PREVENZIONE DAGLI INFORTUNI SUL LAVORO D. L.vo 81/08 Le Principali Novità Il 15 maggio 2008 è entrato in vigore il testo unico in materia di tutela della salute e sicurezza

Dettagli

Corso di formazione Modulo aggiuntivo per Preposti

Corso di formazione Modulo aggiuntivo per Preposti Secondo il D.Lgs. 81/2008 s.m. e l Accordo della Conferenza Stato-Regioni per la formazione del 21 dicembre 2011 Corso di formazione Modulo aggiuntivo per Preposti Dr. Sebastiano Papa Principali soggetti

Dettagli

TABELLA TEMPI E NORME DI RIFERIMENTO Documentazione Designazione del Responsabile del servizio di prevenzione e protezione (RSPP) Attestato di formazione per svolgere la funzione di RSPP Documento di valutazione

Dettagli

quanto soggetto titolare del che ha la responsabilità dell impresa o dell unità produttiva con poteri È necessario che il RLS abbia chiaro chi sono i

quanto soggetto titolare del che ha la responsabilità dell impresa o dell unità produttiva con poteri È necessario che il RLS abbia chiaro chi sono i CONOSCERE E PREVENIRE per lavorare SENZA pericoli Modulo Formativo per RLS I SOGGETTI della PREVENZIONE e le RELAZIONI ultimo aggiornamento - ottobre 2008 Chi sono i SOGGETTI della prevenzione in azienda?

Dettagli

Documenti da tenere in azienda

Documenti da tenere in azienda Convegno SICUREZZA IN AGRICOLTURA: SICURI DI LAVORARE SICURI? 13 settembre 2013 Sala degli specchi Comune di frascati Documenti da tenere in azienda Dott. Marco Valentini S.Pre.S.A.L Dip. di Prevenzione

Dettagli

Corso di formazione per la Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro ai sensi del D.Lgs. 81/08 e s.m.i.

Corso di formazione per la Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro ai sensi del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Ente di formazione accreditato dalla Regione Siciliana Corso di formazione per la Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro ai sensi del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Page1 Sommario 1. IL QUADRO NORMATIVO IN MATERIA

Dettagli

Datore di lavoro e il dirigente

Datore di lavoro e il dirigente Datore di lavoro e il dirigente Mancata effettuazione della Valutazione dei rischi (VDR) e adozione del documento in collaborazione con l RSPP e il MC Mancata nomina del RSPP (anche se svolto direttamente)

Dettagli

Salute e Sicurezza sul lavoro - 2. Informazione Formazione Addestramento

Salute e Sicurezza sul lavoro - 2. Informazione Formazione Addestramento Laurea in Tecniche di Laboratorio Biomedico - Corso integrato Biologia generale e Chimica biologica Modulo didattico: Organizzazione di laboratorio e Sicurezza Salute e Sicurezza sul lavoro - 2 Informazione

Dettagli

GUIDA ALLA SICUREZZA SUL POSTO DI LAVORO

GUIDA ALLA SICUREZZA SUL POSTO DI LAVORO GUIDA ALLA SICUREZZA SUL POSTO DI LAVORO Il presente opuscolo vuole essere un utile guida per lavoratori, lavoratrici, datori di lavoro e i soggetti collegati al mondo del lavoro. Le informazioni contenute

Dettagli

VADEMECUM PER DATORI DI LAVORO. Compendio ragionato in materia di salute e sicurezza sul lavoro Con l esclusione del titolo IV

VADEMECUM PER DATORI DI LAVORO. Compendio ragionato in materia di salute e sicurezza sul lavoro Con l esclusione del titolo IV VADEMECUM PER DATORI DI LAVORO Compendio ragionato in materia di salute e sicurezza sul lavoro Con l esclusione del titolo IV D.Lgs 81/08 e s.m. e integrazioni Il decreto ha lo scopo di riorganizzare la

Dettagli

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE, CONTROLLO ex D.Lgs. 231/2001. Aree sensibili. CdA; CdA; CDA. DdL; RSPP: MC.

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE, CONTROLLO ex D.Lgs. 231/2001. Aree sensibili. CdA; CdA; CDA. DdL; RSPP: MC. Reati Rischio Attività sensibili organizzativa derivante da mancato stanziamento di risorse finanziarie per la gestione dei rischi in ambito SPP, con conseguente riscontro di infortuni gravi e/o gravissimi

Dettagli

Le registrazioni documentali necessarie per l attuazione del decreto 626/94

Le registrazioni documentali necessarie per l attuazione del decreto 626/94 INFORMAZIONE 99 SICUREZZA. Le registrazioni documentali necessarie per l attuazione del decreto 626/94 UN DOCUMENTO PRODOTTO DAL GRUPPO 3 ALL INTERNO DELLA COMMISSIONE SICUREZZA Con l'emissione della documentazione

Dettagli

LE FIGURE PER LA SICUREZZA

LE FIGURE PER LA SICUREZZA La Sicurezza in azienda LE FIGURE PER LA SICUREZZA 1 La Sicurezza in azienda Sommario 1. Organigramma per la sicurezza 2. Definizioni 3. Obblighi e compiti delle figure per la sicurezza 2 La Sicurezza

Dettagli

SPECIALE SAPI. salute e sicurezza sul lavoro IL NUOVO TESTO UNICO

SPECIALE SAPI. salute e sicurezza sul lavoro IL NUOVO TESTO UNICO Supplemento n. 1 al periodico l Ar tigianato Anno LIX - N. 8 - Luglio 2008 Lavoratori autonomi e impresa familiare TAB. B - Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv.

Dettagli

FASCICOLO DI DOCUMENTI OBBLIGATORI IN CANTIERE D R. M A R R O C C O L U C I O M E D I C O D E L L A V O R O

FASCICOLO DI DOCUMENTI OBBLIGATORI IN CANTIERE D R. M A R R O C C O L U C I O M E D I C O D E L L A V O R O FASCICOLO DI DOCUMENTI OBBLIGATORI IN CANTIERE D R. M A R R O C C O L U C I O M E D I C O D E L L A V O R O Documenti concernenti gli obblighi a carico del Datore di Lavoro Nomine e attestati di formazione

Dettagli

Corso di Formazione per Gestori Impianti Sportivi

Corso di Formazione per Gestori Impianti Sportivi Corso di Formazione per Gestori Impianti Sportivi La sicurezza sui luoghi di lavoro Il testo unico sulla salute e sicurezza sul lavoro Ing. Luca Magnelli Firenze 19 ottobre 2010 D.Lgs. 9 Aprile 2008 n.

Dettagli

Le principali attività per adempiere agli obblighi relativi alla sicurezza e salute negli ambienti di lavoro (Testo Unico 81/2008) sono:

Le principali attività per adempiere agli obblighi relativi alla sicurezza e salute negli ambienti di lavoro (Testo Unico 81/2008) sono: Principali obblighi per i Datori di Lavoro di piccole/medie imprese (settore commercio) in seguito all entrata in vigore del Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro D.Lgs 81/2008 Le principali attività

Dettagli

Battaglioni Stefano Via G. Oberdan n. 5 62029 Tolentino (MC) Tel/Fax 0733-966311

Battaglioni Stefano Via G. Oberdan n. 5 62029 Tolentino (MC) Tel/Fax 0733-966311 STUDIO DI CONSULENZA LEGALE AZIENDALE E TRIBUTARIA STEFANO BATTAGLIONI Commercialista - Albo nr.139 MC Revisore Contabile Economista d Impresa Consulente Tecnico del Giudice Battaglioni Stefano Via G.

Dettagli

art. 37.2 del D.Lgs. 81/2008 Accordo Stato-Regioni del 21.12.2011

art. 37.2 del D.Lgs. 81/2008 Accordo Stato-Regioni del 21.12.2011 Servizio Prevenzione e Protezione FORMAZIONE GENERALE AI LAVORATORI SUI RISCHI AZIENDALI art. 37.2 del D.Lgs. 81/2008 Accordo Stato-Regioni del 21.12.2011 ARTICOLAZIONE DEL PERCORSO FORMATIVO DEI LAVORATORI

Dettagli

CHECK LIST PER LA VERIFICA DEL RISPETTO DEI PRINCIPALI OBBLIGHI DOCUMENTALI E DI ORGANIZZAZIONE DELLA SICUREZZA

CHECK LIST PER LA VERIFICA DEL RISPETTO DEI PRINCIPALI OBBLIGHI DOCUMENTALI E DI ORGANIZZAZIONE DELLA SICUREZZA CHECK LIST PER LA VERIFICA DEL RISPETTO DEI PRINCIPALI OBBLIGHI DOCUMENTALI E DI ORGANIZZAZIONE DELLA SICUREZZA Pagina 2 di 8 Sommario 1. FINALITA E USO DEL DOCUMENTO... 3 2. VERIFICA DELLA DOCUMENTAZIONE

Dettagli

Egr. Via. Mod Delega Delega delle funzioni. Oggetto: Delega delle funzioni (art 16 - D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.)

Egr. Via. Mod Delega Delega delle funzioni. Oggetto: Delega delle funzioni (art 16 - D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.) Egr. Via Oggetto: Delega delle funzioni (art 16 - D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.) Il sottoscritto C.F. in qualità di Datore di Lavoro della Ditta con sede in al fine di provvedere agli incombenti posti dalla

Dettagli

RSPP - CARATTERISTICHE

RSPP - CARATTERISTICHE RSPP - CARATTERISTICHE Figura obbligatoria Consulente del Datore di Lavoro La designazione deve essere scritta ed accettata Deve aver frequentato corsi di formazione professionale specifici per il macro-settore

Dettagli

DATORE DI LAVORO DIRIGENTE PREPOSTO L ATTUALE CONTESTO NORMATIVO CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AI RAPPORTI DELLA GERARCHIA AZIENDALE CON I RLS

DATORE DI LAVORO DIRIGENTE PREPOSTO L ATTUALE CONTESTO NORMATIVO CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AI RAPPORTI DELLA GERARCHIA AZIENDALE CON I RLS L ATTUALE CONTESTO NORMATIVO CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AI RAPPORTI DELLA GERARCHIA AZIENDALE CON I RLS Bologna, 15 MAGGIO 2015 Dr. Leopoldo Magelli Perché a volte le criticità nel rapporto tra RLS e

Dettagli

ing. Domenico Mannelli ESPERIENZA METODOLOGICA PER GESTIRE LA SICUREZZA NELLA SCUOLA

ing. Domenico Mannelli ESPERIENZA METODOLOGICA PER GESTIRE LA SICUREZZA NELLA SCUOLA ing. Domenico Mannelli ESPERIENZA METODOLOGICA PER GESTIRE LA SICUREZZA NELLA SCUOLA PRINCIPALI ADEMPIMENTI del Dirigente scolastico 1.Organizzativi 2.Tecnici 3.Procedurali 2008 2/45 Adempimenti organizzativi

Dettagli

Dlgs N 81 del 9 aprile 2008

Dlgs N 81 del 9 aprile 2008 Dlgs N 81 del 9 aprile 2008 Definizioni -Datore di Lavoro: il titolare del rapporto di lavoro con il lavoratore. Ha la responsabilità dell organizzazione o dell unità produttiva in quanto esercita i poteri

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL MOD. OT/20

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL MOD. OT/20 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL MOD. OT/20 Domanda di riduzione del tasso medio di tariffa ai sensi dell art. 20 delle Modalità di Applicazione delle Tariffe dei Premi (D.M. 12.12.2000) nei primi due anni

Dettagli

Il nuovo codice della sicurezza nei cantieri

Il nuovo codice della sicurezza nei cantieri Il nuovo codice della sicurezza nei cantieri Indice della modulistica presente nel CD-Rom SICUREZZA 1. Documento di valutazione dei rischi Come calcolare il rischio Valutazione del rischio/figure professionali

Dettagli

COME STA IL TUO CANTIERE?

COME STA IL TUO CANTIERE? Vademecum per l impresa e il cantiere 15x21 30-04-2010 10:56 maggio 2010 Pagina 1 COME STA IL TUO CANTIERE? UNA VISITA TECNICA DEL CTP PUÒ EVITARTI COMPLICAZIONI PRENOTALA ADESSO METTI IN REGOLA IL TUO

Dettagli

Domanda di riduzione del tasso medio di tariffa ai sensi dell art. 20 MAT e domanda di riduzione del premio ai sensi della Legge 147/2013.

Domanda di riduzione del tasso medio di tariffa ai sensi dell art. 20 MAT e domanda di riduzione del premio ai sensi della Legge 147/2013. Nota 9 maggio 2014, n. 3266 Domanda di riduzione del tasso medio di tariffa ai sensi dell art. 20 MAT e domanda di riduzione del premio ai sensi della Legge 147/2013. Modulo di domanda Come noto (NOTA

Dettagli

SCHEMI LETTERE DI NOTIFICA SCHEMA DI AUTOCERTIFICAZIONE SCHEMI LETTERE DI DESIGNAZIONE SCHEMA LETTERA DI INFORMAZIONE AI LAVORATORI

SCHEMI LETTERE DI NOTIFICA SCHEMA DI AUTOCERTIFICAZIONE SCHEMI LETTERE DI DESIGNAZIONE SCHEMA LETTERA DI INFORMAZIONE AI LAVORATORI SCHEMI LETTERE DI NOTIFICA SCHEMA DI AUTOCERTIFICAZIONE SCHEMI LETTERE DI DESIGNAZIONE SCHEMA LETTERA DI INFORMAZIONE AI LAVORATORI SCHEMA DEL VERBALE DI RIUNIONE PERIODICA Modello A) BOZZA DI LETTERA

Dettagli

LE NUOVE SANZIONI. D. Lgs. 81/08 coordinato con il D. Lgs. 106/09

LE NUOVE SANZIONI. D. Lgs. 81/08 coordinato con il D. Lgs. 106/09 LE NUOVE SANZIONI D. Lgs. 81/08 coordinato con il D. Lgs. 106/09 Obblighi e sanzioni per i Datori di Lavoro Art. 17 Obblighi del Datore di Lavoro non delegabili Datore di Lavoro a) la valutazione di tutti

Dettagli

COME STA IL TUO CANTIERE?

COME STA IL TUO CANTIERE? Vademecum per l impresa e il cantiere 15x21 30-04-2010 10:56 MAGGIO 2010 Pagina 1 COME STA IL TUO CANTIERE? UNA VISITA TECNICA DEL CTP PUÒ EVITARTI COMPLICAZIONI PRENOTALA ADESSO METTI IN REGOLA IL TUO

Dettagli

Programma di formazione, informazione e. addestramento del personale addetto

Programma di formazione, informazione e. addestramento del personale addetto Programma di formazione, informazione e addestramento del personale addetto Approvato dal Dirigente Scolastico: ing. Michele Nicastri Verificato dal RSPP: ing. Di Pietro Angelo Presa visione del RLS aziendale:

Dettagli

PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA

PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA Allegato I Modello semplificato per la redazione del (Le dimensioni dei campi indicati nelle tabelle a seguire sono meramente indicative in quanto dipendenti dal contenuto) PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA

Dettagli

FAC SIMILE procedura GESTIONE INFORTUNI, INCIDENTI, COMPORTAMENTI PERICOLOSI, AZIONI CORRETTIVE E PREVENTIVE

FAC SIMILE procedura GESTIONE INFORTUNI, INCIDENTI, COMPORTAMENTI PERICOLOSI, AZIONI CORRETTIVE E PREVENTIVE Pag. 1 di 7 01 Emissione in allegato a procedura verifica GS 4 Maggio 2014 00 Prima emissione Luglio 2013 Revisione Motivo Data FAC SIMILE procedura GESTIONE INFORTUNI, INCIDENTI, COMPORTAMENTI PERICOLOSI,

Dettagli

DBConsulenze. Bottaro Arch.Alessandro

DBConsulenze. Bottaro Arch.Alessandro CHECK LIST PER LA VERIFICA DEL RISPETTO DEI PRINCIPALI OBBLIGHI DOCUMENTALI E DI ORGANIZZAZIONE DELLA CUREZZA PRINCIPALI OBBLIGHI CUREZZA SUL LAVORO Sommario 1. FINALITA E USO DEL DOCUMENTO... 2 2. VERIFICA

Dettagli

Lista di controllo Allegato 11 FORMAZIONE INFORMAZIONE ADDESTRAMENTO

Lista di controllo Allegato 11 FORMAZIONE INFORMAZIONE ADDESTRAMENTO CO.RE.CO VENETO Indicazioni per stesura DVR STD Versione 2012 Lista di controllo Allegato 11 FORMAZIONE INFORMAZIONE ADDESTRAMENTO PRENDERE IN CONSIDERAZIONE UNICAMENTE I PUNTI DI ATTENZIONE PERTINENTI

Dettagli

PROGRAMMA. TITOLO ARGOMENTI TEMPI Modulo A 1. 4 ore. Presentazione del corso

PROGRAMMA. TITOLO ARGOMENTI TEMPI Modulo A 1. 4 ore. Presentazione del corso PROGRAMMA Modulo A 1 Presentazione del corso L approccio alla prevenzione attraverso il D.Lgs. 626/94 per un percorso di miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori. Il sistema legislativo:

Dettagli

Sintesi ragionata delle nuove regole per la gestione aziendale. della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro

Sintesi ragionata delle nuove regole per la gestione aziendale. della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro Una premessa TESTO UNICO DELLA SICUREZZA Sintesi ragionata delle nuove regole per la gestione aziendale della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro È in vigore dal 15 maggio 2008, il nuovo Testo

Dettagli

TESTO UNICO DELLA SICUREZZA Decreto Legislativo 81/08

TESTO UNICO DELLA SICUREZZA Decreto Legislativo 81/08 TESTO UNICO DELLA SICUREZZA Decreto Legislativo 81/08 Sintesi ragionata delle nuove regole per la gestione aziendale della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro Una premessa È in vigore dal 15

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI D.V.R. Capitolo 3 D.V.R. Capitolo 3 Programma per il miglioramento nel tempo dei livelli di sicurezza DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI CAPITOLO 3 Programma per il miglioramento nel tempo dei livelli

Dettagli

L agenda in materia di sicurezza del Dirigente Scolastico Controlli, Adempimenti ed Aggiornamenti

L agenda in materia di sicurezza del Dirigente Scolastico Controlli, Adempimenti ed Aggiornamenti Q. & S. - Qualità & Sicurezza S.r.l. L agenda in materia di sicurezza del Dirigente Scolastico Controlli, Adempimenti ed Aggiornamenti All inizio di ogni anno il Dirigente di ciascun Istituto Scolastico

Dettagli

Dlgs 81/2008 qualche domanda e risposta

Dlgs 81/2008 qualche domanda e risposta Dlgs 81/2008 qualche domanda e risposta A cura dello Studio Commercialista Di Michele di Roma e Milano Quale documentazione occorre per essere in regola con il D.lgs. 81/08? Occorre l organigramma della

Dettagli

SICUREZZA E SALUTE SUL LAVORO cominciamo a SCUOLA

SICUREZZA E SALUTE SUL LAVORO cominciamo a SCUOLA SICUREZZA E SALUTE SUL LAVORO cominciamo a SCUOLA L ORGANIZZAZIONE DELLA PREVENZIONE AZIENDALE DIRITTI, DOVERI E SANZIONI PER I VARI SOGGETTI AZIENDALI protocollo d intesa 5 febbraio 2015 ASL Brescia ASL

Dettagli

La formazione dei Responsabili e degli addetti del Servizio Prevenzione e Protezione delle aziende bancarie

La formazione dei Responsabili e degli addetti del Servizio Prevenzione e Protezione delle aziende bancarie La formazione dei Responsabili Fondamentale Presentazione Il percorso formativo è abilitante e rivolto ai responsabili e agli addetti del servizio Prevenzione e protezione delle aziende bancarie e finanziarie

Dettagli

Organizzazione della sicurezza nell Università degli Studi di Pavia

Organizzazione della sicurezza nell Università degli Studi di Pavia Organizzazione della sicurezza nell Università degli Studi di Pavia MAGNIFICO RETTORE Servizio di Prevenzione e Protezione MC EQ TSL RESPONSABILE SERVIZIO PREVENZIONE e PROTEZIONE ASPP ASPP ASPP ASPP RESPONSABILE

Dettagli

Azione Pegaso 2015. del D.Lgs. 81/08. Corso di formazione per Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza

Azione Pegaso 2015. del D.Lgs. 81/08. Corso di formazione per Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza Applicazione del D.Lgs. 81/08 nella scuola Corso di formazione per Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza Cosa deve fare il Dirigente Scolastico (misure generali di tutela, art 15) Individuare

Dettagli

LA RESPONSABILITA DEL DATORE DI LAVORO IN MATERIA DI SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO. Ruolo, responsabilità e sanzioni a carico del datore di lavoro

LA RESPONSABILITA DEL DATORE DI LAVORO IN MATERIA DI SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO. Ruolo, responsabilità e sanzioni a carico del datore di lavoro LA RESPONSABILITA DEL DATORE DI LAVORO IN MATERIA DI SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO Ruolo, responsabilità e sanzioni a carico del datore di lavoro 1 1. La responsabilità giuridico-penale del datore di

Dettagli

PROGRAMMA CORSO ASPP/RSPP mod. A

PROGRAMMA CORSO ASPP/RSPP mod. A PROGRAMMA CORSO ASPP/RSPP mod. A DATA ARGOMENTI ORARIO L approccio alla attraverso il D. Lgs. 626/94 per un percorso di miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori La filosofia del D. Lgs.

Dettagli

VERBALE DI INFORMAZIONE (ai sensi dell art. 36 D. Lgs. 81/08 come modificato ed integrato dal D. Lgs. 106/09)

VERBALE DI INFORMAZIONE (ai sensi dell art. 36 D. Lgs. 81/08 come modificato ed integrato dal D. Lgs. 106/09) Prot.n. VERBALE DI INFORMAZIONE (ai sensi dell art. 36 D. Lgs. 81/08 come modificato ed integrato dal D. Lgs. 106/09) Il giorno al lavoratore Prof./Prof.ssa : Insegnante Tecnico Pratico (ITP): Ass. amministrativo

Dettagli

La formazione dei Responsabili e degli addetti del Servizio Prevenzione e Protezione delle aziende bancarie

La formazione dei Responsabili e degli addetti del Servizio Prevenzione e Protezione delle aziende bancarie La formazione dei Responsabili Fondamentale Presentazione Il percorso formativo è abilitante e rivolto ai responsabili e agli addetti del servizio Prevenzione e protezione delle aziende bancarie e finanziarie

Dettagli

L infortunio non è fatalità.. www.lavorareinsicurezza.com 01/02/2009

L infortunio non è fatalità.. www.lavorareinsicurezza.com 01/02/2009 www.lavorareinsicurezza.com Corso di formazione e Informazione nella scuola dell Infanzia e Primaria (artt.36, 37, D.Lgs.09.04.2008, n 81) ( artt.21 e 22, D.Lgs 626/94 e s.m.i.) 22-26 Gennaio 2009 -Direzione

Dettagli

Verbale 1: Incarico del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione

Verbale 1: Incarico del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione 8Verbali per la gestione della sicurezza nelle aziende agricole V1. Verbale di nomina Rspp V2. Verbale di nomina del Medico Competente V3. Verbale di elezione RlS V4. Verbale di nomina addetto gestione

Dettagli

La sicurezza e salute sui luoghi di lavoro in Regione Toscana

La sicurezza e salute sui luoghi di lavoro in Regione Toscana La sicurezza e salute sui luoghi di lavoro in Regione Toscana Consultazione e partecipazione degli RLS D.Lgs. 626/94 Ruolo RLS Introduce novità per la tutela del lavoratore che ha adesso anche maggiori

Dettagli

PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA MODELLO SEMPLIFICATO

PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA MODELLO SEMPLIFICATO Allegato I MODELLO SEMPLIFICATO PER LA REDAZIONE DEL POS (Le dimensioni dei campi indicati nelle tabelle a seguire sono meramente indicative in quanto dipendenti dal contenuto) PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA

Dettagli

Baveno 16 novembre 2012 presso API Baveno, S.S. Sempione km 87. Area Ambiente, Salute e Sicurezza API Novara, VCO e Vercelli

Baveno 16 novembre 2012 presso API Baveno, S.S. Sempione km 87. Area Ambiente, Salute e Sicurezza API Novara, VCO e Vercelli Baveno 16 novembre 2012 presso API Baveno, S.S. Sempione km 87 Biagianti Marialivia e Cruciano Francesco tel. 0321 398464 Area Ambiente, Salute e Sicurezza API Novara, VCO e Vercelli DECRETO LEGISLATIVO

Dettagli

Principali adempimenti obbligatori ai sensi del D.LGS. 81/08

Principali adempimenti obbligatori ai sensi del D.LGS. 81/08 Principali adempimenti obbligatori ai sensi del D.LGS. 81/08 Gli obblighi per la SICUREZZA SUL LAVORO, stabiliti dal D.Lgs 81/2008 s.m.i. e di seguito descritti si rivolgono alle imprese/pubbliche amministrazioni

Dettagli

Le competenze dei Soggetti della prevenzione : i diritti, i doveri dei Dirigenti in applicazione delle normative in materia di sicurezza del lavoro

Le competenze dei Soggetti della prevenzione : i diritti, i doveri dei Dirigenti in applicazione delle normative in materia di sicurezza del lavoro Le competenze dei Soggetti della prevenzione : i diritti, i doveri dei Dirigenti in applicazione delle normative in materia di sicurezza del lavoro a cura di : G.Acquafresca Arpa Piemonte DEFINIZIONI LAVORATORE

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO TORTONA A FUNZIONIGRAMMA SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE SUI LUOGHI DI LAVORO (D.Lgs. 81/2008)

ISTITUTO COMPRENSIVO TORTONA A FUNZIONIGRAMMA SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE SUI LUOGHI DI LAVORO (D.Lgs. 81/2008) ISTITUTO COMPRENSIVO TORTONA A FUNZIONIGRAMMA SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE SUI LUOGHI DI LAVORO (D.Lgs. 81/2008) Ruoli Identità Funzioni Datore di lavoro (DdL) Dirigente scolastico Cfr. art.18

Dettagli

mod. 7.05/TUS-IV.52 rev. 02 di data 01 ottobre 2009 Procedura POI 7.05/01 SPETT.LE VIA CITTA p.c. FAX IDONEITA' POS

mod. 7.05/TUS-IV.52 rev. 02 di data 01 ottobre 2009 Procedura POI 7.05/01 SPETT.LE VIA CITTA p.c. FAX IDONEITA' POS mod. 7.05/TUS-IV.52 rev. 02 di data 01 ottobre 2009 Procedura POI 7.05/01 SPETT.LE IMPRESA AFFIDATARIA VIA CITTA COMMESSA: FAX p.c. SPETT.LE VIA CITTA FAX LAVORI DI PRESSO IL CANTIERE IDONEITA' POS Il

Dettagli

ELENCO DOCUMENTAZIONE DISPONIBILE IN AZIENDA A SUPPORTO DELL AUTOCERTIFICAZIONE

ELENCO DOCUMENTAZIONE DISPONIBILE IN AZIENDA A SUPPORTO DELL AUTOCERTIFICAZIONE ELENCO DOCUMENTAZIONE DISPONIBILE IN AZIENDA A SUPPORTO DELL AUTOCERTIFICAZIONE 1. autorizzazioni edilizie planimetrie aggiornate (sede dell impresa) certificato di Licenza d Uso o Agibilità (sede dell

Dettagli

Oggetto: Consulenza ed assolvimento adempimenti come da D.Lgs. 81 del 2008 e s.m.i.

Oggetto: Consulenza ed assolvimento adempimenti come da D.Lgs. 81 del 2008 e s.m.i. spett.le A.N.D.I. via Massaua, n. 1 70100 BARI (BA) c.a. dott. Roberto MAFFEI Oggetto: Consulenza ed assolvimento adempimenti come da D.Lgs. 81 del 2008 e s.m.i. Inviamo la ns. miglior offerta per l assolvimento

Dettagli

Adempimenti legislativi in merito alla sicurezza sui luoghi di lavoro, ambiente e igiene alimentare.

Adempimenti legislativi in merito alla sicurezza sui luoghi di lavoro, ambiente e igiene alimentare. 1 GUIDA ALLA SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO Adempimenti legislativi in merito alla sicurezza sui luoghi di lavoro, ambiente e igiene alimentare. INDICE 1. Introduzione: la sicurezza sui luoghi di lavoro

Dettagli

D.U.V.R.I. DOCUMENTO UNICO VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE ai sensi dell art. 26 comma 3 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.

D.U.V.R.I. DOCUMENTO UNICO VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE ai sensi dell art. 26 comma 3 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. PAGINA 1 di 7 Sistema di Gestione della Sicurezza sul Lavoro Azienda Committente Sede Legale Sede Operativa FTSA Piazza Cavour 2, Poggibonsi (SI) Via Piave 40, Poggibonsi (SI) D.U.V.R.I. DOCUMENTO UNICO

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO RLS RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA. Art.37 del D. Lgs. 9 Aprile 2008, n.81

PROGRAMMA DEL CORSO RLS RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA. Art.37 del D. Lgs. 9 Aprile 2008, n.81 PROGRAMMA DEL CORSO RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA Art.37 del D. Lgs. 9 Aprile 2008, n.81 Durata del corso Sede del corso 32 ore Ambiente e Lavoro srl Strada Gragnana 17/A 29121 Piacenza

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO 81/2008 NOZIONI DI BASE

DECRETO LEGISLATIVO 81/2008 NOZIONI DI BASE DECRETO LEGISLATIVO 81/2008 NOZIONI DI BASE D.Lgs.81 - Introduzione D.Lgs.81 - Introduzione TITOLO I: PRINCIPI COMUNI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1: Finalità; Art. 2: Definizioni; Art. 3: Campo di

Dettagli

I Soggetti della prevenzione in azienda: compiti, obblighi, responsabilità

I Soggetti della prevenzione in azienda: compiti, obblighi, responsabilità I Soggetti della prevenzione in azienda: compiti, obblighi, responsabilità Perché e come implementare un SGSL nei luoghi di lavoro Seminario del 10 marzo 2010 1 COMPITI DEL D.d.L. E DEL DIRIGENTE (art.18,

Dettagli

REGIONE SICILIANA ASSESSORATO RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI DIPARTIMENTO INTERVENTI INFRASTRUTTURALI DISTRETTO TRAPANI SOAT DI CASTELVETRANO 91022

REGIONE SICILIANA ASSESSORATO RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI DIPARTIMENTO INTERVENTI INFRASTRUTTURALI DISTRETTO TRAPANI SOAT DI CASTELVETRANO 91022 REGIONE SICILIANA ASSESSORATO RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI DIPARTIMENTO INTERVENTI INFRASTRUTTURALI DISTRETTO TRAPANI SOAT DI CASTELVETRANO 91022 Castelvetrano Via Bonsignore, 14 Tel. 0924 89322 Fax 0924

Dettagli

Gli attori della sicurezza

Gli attori della sicurezza Gli attori della sicurezza Materiali didattici elaborati CHANGE srl Ente di Formazione Accreditato dalla Regione Emilia Romagna DG n 1182 e 255/08 Certificato UNI EN ISO 9001:2008 n 10270 20/12/05 Organizzare

Dettagli

Art. 1 Campo di applicazione

Art. 1 Campo di applicazione REGOLAMENTO Per l individuazione dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) nell ASL Frosinone e la definizione delle modalità di esercizio dell attività per l espletamento del mandato Art.

Dettagli

SISTEMA DELLE DELEGHE IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO

SISTEMA DELLE DELEGHE IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO I.R.P.E.T Istituto Regionale per la Programmazione Economica della Toscana SISTEMA DELLE DELEGHE IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO (in attuazione degli articoli 16 ss. del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81

Dettagli

SISTEMA DI GESTIONE SALUTE E SICUREZZA

SISTEMA DI GESTIONE SALUTE E SICUREZZA SISTEMA DI GESTIONE SALUTE E SICUREZZA LOGO AZIENDA D444 ELENCO DOCUMENTI SGSL OHSAS 18001 Argomento Linee Guida UNI INAIL Numerazione manuale xxxxxxxxxx Procedure Moduli Documenti Istruzioni Operative

Dettagli

Prevenzione sicurezza e tutela della salute nei luoghi di lavoro

Prevenzione sicurezza e tutela della salute nei luoghi di lavoro Prevenzione sicurezza e tutela della salute nei luoghi di lavoro SCHEMA LEGGE 626/1994 Per ogni migliore e più completa informazione è utile fare riferimento al testo della legge Obblighi del Datore di

Dettagli

ELENCO DOCUMENTAZIONE DISPONIBILE IN AZIENDA A SUPPORTO DELL AUTOCERTIFICAZIONE DEI RISCHI LAVORATIVI

ELENCO DOCUMENTAZIONE DISPONIBILE IN AZIENDA A SUPPORTO DELL AUTOCERTIFICAZIONE DEI RISCHI LAVORATIVI ELENCO DOCUMENTAZIONE DISPONIBILE IN AZIENDA A SUPPORTO DELL AUTOCERTIFICAZIONE DEI RISCHI LAVORATIVI Premessa Il presente documento contiene l elenco esemplificativo della documentazione aziendale, eventualmente

Dettagli

ADEGUAMENTI NORMATIVI NEGLI AMBIENTI DI LAVORO

ADEGUAMENTI NORMATIVI NEGLI AMBIENTI DI LAVORO ADEGUAMENTI NORMATIVI NEGLI AMBIENTI DI LAVORO Con il Decreto Interministeriale del 30 Novembre 2012 sono state recepite le PROCEDURE STANDARDIZZATE per l effettuazione della valutazione dei rischi (art.

Dettagli

POLO UNIVERSITARIO DELLA PROVINCIA DI AGRIGENTO

POLO UNIVERSITARIO DELLA PROVINCIA DI AGRIGENTO POLO UNIVERSITARIO DELLA PROVINCIA DI AGRIGENTO CAPITOLATO D ONERI PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO DEL SERVIZIO DI «GESTIONE INTEGRALE DELLA SICUREZZA NEI POSTI DI LAVORO- D.LGS. N. 81/2008 NEI LOCALI

Dettagli

CORSO PER DATORI DI LAVORO DI STUDI MEDICI E ODONTOIATRICI CHE INTENDONO ESERCITARE LA FUNZIONE DI RSPP (D.Lgs.81/08- D.M.

CORSO PER DATORI DI LAVORO DI STUDI MEDICI E ODONTOIATRICI CHE INTENDONO ESERCITARE LA FUNZIONE DI RSPP (D.Lgs.81/08- D.M. Ordine provinciale medici chirurghi e odontoiatri di Modena In collaborazione con Sicurezza sul lavoro in ambito medico CORSO PER DATORI DI LAVORO DI STUDI MEDICI E ODONTOIATRICI CHE INTENDONO ESERCITARE

Dettagli

SINPER S.n.c. SICUREZZA & PRIVACY SICUREZZA & PRIVACY. Via XII Ottobre, 12/1/A - 16121 GENOVA - partita IVA : 02055380998 - cod. fiscale : 02055380998

SINPER S.n.c. SICUREZZA & PRIVACY SICUREZZA & PRIVACY. Via XII Ottobre, 12/1/A - 16121 GENOVA - partita IVA : 02055380998 - cod. fiscale : 02055380998 SINPER S.n.c. SICUREZZA SUL LAVORO - D.LGS 81/2008 NOVITA DVR (Documento Valutazione Rischi) INFORMAZIONE E FORMAZIONE DEI LAVORATORI INDICE 1 Premessa...2 2 Il Documento di Valutazione Rischi (DVR)...2

Dettagli

CSM care S.r.l. Via Polidoro da Caravaggio, 15 20156 Milano Partita IVA 06369260960 Tel. 02 3086652 r.a. Fax 02 3087805 email: info@csmcare.

CSM care S.r.l. Via Polidoro da Caravaggio, 15 20156 Milano Partita IVA 06369260960 Tel. 02 3086652 r.a. Fax 02 3087805 email: info@csmcare. CSM care S.r.l. Via Polidoro da Caravaggio, 15 20156 Milano Partita IVA 06369260960 Tel. 02 3086652 r.a. Fax 02 3087805 email: info@csmcare.it Sicurezza sul lavoro La gestione della salute e della sicurezza

Dettagli

VERBALE DI ELEZIONE DEL RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (RLS)

VERBALE DI ELEZIONE DEL RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (RLS) 1 di 6 VERBALE DI ELEZIONE DEL RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (RLS) (ai sensi dell'art. 47 del D.Lgs 9/04/2008, n. 81 e ss.mm.ii.). Il sottoscritto sig. in qualità di segretario di seggio

Dettagli

SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE - REGIONE PIEMONTE A.S.L. 1 TORINO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE S.C. PREVENZIONE E SICUREZZA DEGLI AMBIENTI DI LAVORO

SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE - REGIONE PIEMONTE A.S.L. 1 TORINO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE S.C. PREVENZIONE E SICUREZZA DEGLI AMBIENTI DI LAVORO SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE - REGIONE PIEMONTE A.S.L. 1 TORINO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE S.C. PREVENZIONE E SICUREZZA DEGLI AMBIENTI DI LAVORO via Alassio, n. 36/E 10126 TORINO Tel. 011.5663800 - Fax

Dettagli

d.lgs. 626/94 Sicurezza e salute dei lavoratori Vademecum per il titolare di farmacia Riepilogo adempimenti - modulistica

d.lgs. 626/94 Sicurezza e salute dei lavoratori Vademecum per il titolare di farmacia Riepilogo adempimenti - modulistica d.lgs. 626/94 Sicurezza e salute dei lavoratori Vademecum per il titolare di farmacia Riepilogo adempimenti - modulistica A cura dell ufficio legale della Federfarma INDICE 1. Ambito di applicazione p.3

Dettagli

ALLEGATO G MODULI PER LA GESTIONE DELLA SICUREZZA

ALLEGATO G MODULI PER LA GESTIONE DELLA SICUREZZA ALLEGATO G MODULI PER LA GESTIONE DELLA SICUREZZA ELENCO MODULI CONTENUTI - DICHIARAZIONE ART. 3, COMMA 8, DEL D. LGS. 494/96. - NOMINA DEL DIRETTORE DI CANTIERE - DICHIARAZIONE DI EFFETTUAZIONE DEGLI

Dettagli

Progetto Labor - Linea 4 Emersì Sicurezza nei luoghi di lavoro ed Emersione del lavoro irregolare

Progetto Labor - Linea 4 Emersì Sicurezza nei luoghi di lavoro ed Emersione del lavoro irregolare Progetto Labor - Linea 4 Emersì Sicurezza nei luoghi di lavoro ed Emersione del lavoro irregolare Prevenzione e promozione della sicurezza Lavoro sicuro 1 LAVORO SICURO 2 1. Sicurezza: i provvedimenti

Dettagli

Oggetto: BANDO DI GARA PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO DI RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP), AI SENSI DEL D.LGS.

Oggetto: BANDO DI GARA PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO DI RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP), AI SENSI DEL D.LGS. MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO NETTUNO IV Via Ennio Visca NT 26/b - 00048 NETTUNO (RM) Tel. & Fax 06-9881670 Cod.

Dettagli

FUNZIONIGRAMMA GENERALE

FUNZIONIGRAMMA GENERALE DIREZIONE DIDATTICA 2 CIRCOLO San Giuseppe SASSARI FUNZIONIGRAMMA GENERALE 2015-2016 Lo scopo del presente funzionigramma aziendale è quello di delineare gli ambiti di competenza di ciascuna responsabilità

Dettagli

Elenco documentazione presente in azienda per la Sicurezza e Igiene dei luoghi di lavoro (D.lgs 81/08 e s.m.i.)

Elenco documentazione presente in azienda per la Sicurezza e Igiene dei luoghi di lavoro (D.lgs 81/08 e s.m.i.) Elenco documentazione presente in azienda per la Sicurezza e Igiene dei luoghi di lavoro (D.lgs 81/08 e s.m.i.) Sezione o Faldone Argomento Documentazione Rif. Legislativo Documento: Emittente / Oggetto

Dettagli

QUALI ADEMPIMENTI PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEGLI STUDI MEDICI PROFESSIONALI?

QUALI ADEMPIMENTI PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEGLI STUDI MEDICI PROFESSIONALI? Sicurezza, Igiene del Lavoro, Problematiche Ambientali QUALI ADEMPIMENTI PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEGLI STUDI MEDICI PROFESSIONALI? una guida pratica per verificare la completezza degli obblighi di

Dettagli

DOCUMENTAZIONE DI CANTIERE

DOCUMENTAZIONE DI CANTIERE DOCUMENTAZIONE DI CANTIERE IMPRESA CANTIERE COMMITTENTE Comitato Paritetico Territoriale della FeNeal UIL, FILCA-CISL, FILLEA-CGIL della Provincia di L AQUILA - Tel. 0862.401396 Fax. 0862.482093 www.cptlaquila.it

Dettagli

REGOLAMENTO DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA PER LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LUOGO DI LAVORO D.Lgs n. 626/94 D.Lgs n. 242/96 D.M.

REGOLAMENTO DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA PER LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LUOGO DI LAVORO D.Lgs n. 626/94 D.Lgs n. 242/96 D.M. REGOLAMENTO DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA PER LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LUOGO DI LAVORO D.Lgs n. 626/94 D.Lgs n. 242/96 D.M. 363/98 Art. 1 DATORE DI LAVORO 1. Il Rettore, quale rappresentante

Dettagli

MODULO A ORE 28. PROGRAMMA CONTENUTI Modulo A1 DURATA

MODULO A ORE 28. PROGRAMMA CONTENUTI Modulo A1 DURATA MODULO A ORE 28 PROGRAMMA CONTENUTI Modulo A1 DURATA Presentazione del corso La filosofia del D.Lgs. 626/94 in riferimento all'organizzazione di un Sistema di Prevenzione aziendale, alle procedure di lavoro,

Dettagli