ISTRUZIONE OPERATIVA: USO DI LAVASTRUMENTI MOCOM MILLWASHING

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ISTRUZIONE OPERATIVA: USO DI LAVASTRUMENTI MOCOM MILLWASHING"

Transcript

1 E.O. OSPEDALI GALLIERA - GENOVA ISTRUZIONE OPERATIVA: USO DI LAVASTRUMENTI MOCOM PREPARATO VERIFICATO APPROVATO M.G.Tagliafico M.Nelli R.Tramalloni Data : 22/06/2011 Rev 0 Descrizione delle modifiche: Prima emissione 1IO lav MOCOM ok.doc Pagina 1 / 7

2 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE La presente istruzione ha lo scopo di fornire indicazioni sul corretto uso e ricondizionamento della lavastrumenti Mocom serie Millwashing, e si applica nelle attività di tutte le UO/Servizi dotati di tale apparecchiatura. 2. MODALITÀ OPERATIVE Carico e avvio di un ciclo di lavaggio Aprire il portellone della lavastrumenti; Indossare i dispositivi di protezione individuale verso il rischio biologico e chimico che consistono in: guanti protettivi antitaglio (guanti color viola) schermo facciale /occhiali anti-schizzo camice impermeabile/idrorepellente Predisporre la lavastrumenti per lavaggio inserendo il supporto per ferri singoli (paniere, griglia di supporto per bacinelle reniformi, e/o portastrumenti); Risciacquare abbondantemente il materiale sotto acqua corrente per eliminare tutti i residui di soluzione pre-trattante ( vedi IO Pre-trattamento DM destinati a lavaggio automatico in lavastrumenti); Disporre gli strumenti con gli snodi aperti sugli appositi supporti in modo da favorire l'azione di lavaggio; Accertarsi prima di avviare il ciclo di lavaggio che il il materiale concavo (coppini, reniformi etc) sia collocato nell'apparecchiatura in modo che non trattenga residui di detergente o acqua di risciacquo; Non caricare eccessivamente la lavastrumenti al fine di consentire un buon lavaggio e un buon risciacquo di tutti gli strumenti (eliminare le zone d'ombra); Porre attenzione che lo strumentario lungo non blocchi l'azione rotante del braccio rotante di lavaggio; Selezionare esclusivamente il ciclo di lavaggio numero 3 (unico ciclo che prevede la termodisinfezione) indipendentemente dal grado di sporco. Termine di un programma e scarico della lavastrumenti Verificare il buon esito del programma (accensione LED VERDE) e la conferma sul display dell'apparecchiatura che riporterà : ciclo completato. Aprire il portellone ponendo attenzione ad eventuali residui di vapore caldo; Indossare i guanti color arancione(tipo domestico); Estrarre il carrello di alloggiamento dello strumentario trattato; Rimuovere il materiale e controllare la qualità della pulizia: riprocessare qualora l'esito non fosse soddisfacente; Verificare che i dispositivi medici siano perfettamente asciutti; Rimuovere i guanti color arancio, chiudere il portellone ed eseguire l'igiene delle mani. IO lav MOCOM ok.doc Pagina 2 di 7

3 Ricondizionamanto della lavastrumenti PULIZIA PARATIE ESTERNE DELLA LAVASTRUMENTI All'occorrenza Contenitore in plastica per detergente neutro acqua panno spugna non abrasivo panno in cotone per asciugatura spegnere e scollegare preparare una soluzione blanda con detergente neutro(2-3ml di prodotto /litro di H 2 O ) detergere le paratie esterne della lavastrumenti con il panno spugna non abrasivo risciacquare accuratamente ed asciugare con panno in cotone PULIZIA PARATIE INTERNE Settimanale contenitore in plastica per guanti uso domestico panno spugna non abrasivo acqua aceto spegnere e scollegare preparare una soluzione blanda con acqua e aceto ( 30ml/litro) aprire il portellone di carico indossare i guanti detergere le paratie interne della lavastrumenti con il panno spugna non abrasivo imbevuto della soluzione di acqua e aceto IO lav MOCOM ok.doc Pagina 3 di 7

4 PULIZIA FILTRO Settimanale contenitore in plastica per guanti uso domestico spazzolino setole di plastica acqua aceto ( 30ml/litro) spegnere e scollegare aprire il portellone di carico indossare i guanti rimuovere il fitro collocato nella parte inferiore sinistra del vano di carico sollevandolo spazzolare accuratamente il filtro e se necessario rimuovere il coperchio svitando il bullone superiore strofinare il filtro con panno non abrasivo imbevuto nella soluzione di acqua e aceto qualora presentasse residui di calcare risciacquare riporre il fitro nel suo alloggiamento PULIZIA BRACCI ROTANTI Settimanale contenitore in plastica per guanti uso domestico spazzolino setole di plastica acqua aceto ( 30ml/litro) spegnere e scollegare aprire il portellone di carico indossare i guanti rimuovere i due bracci rotanti (svitando i bulloni di blocco) collocati rispettivamente uno nella parte inferiore e l'altro nella parte superiore del vano di carico spazzolare accuratamente le superfici dei bracci rotanti strofinare i bracci rotanti con panno non abrasivo imbevuto nella soluzione di acqua e aceto qualora presentassero residui di calcare risciacquare riporre i bracci rotanti nel loro alloggiamento avvitando il bullone di blocco IO lav MOCOM ok.doc Pagina 4 di 7

5 Raccomandazioni: Controllare costantemente il livello del detergente e del sale addolcitore Eseguire regolarmente la manutenzione ordinaria dell'apparecchiatura (allegato 1); Esporre in modo visibile a tutti gli operatori la legenda riassuntiva dell'apparecchiatura (allegato 2). IO lav MOCOM ok.doc Pagina 5 di 7

6 Allegato 1 ANNO 20.. Manutenzione lavastrumenti MOCOM Serie Millwashing Paratie esterne della lavastrumenti # Pulizia filtro # * Pulizia bracci rotanti Paratie interne Frequenza All'occorrenza Settimanale Settimanale settimanale Sostanza Gennaio Panno non abrasivo + acqua e detergente neutro ( 2-3ml/l ) Acqua corrente e spazzolina Se presenza di calcare strofinare con panno non abrasivo imbevuto di soluzione blanda di acqua e aceto (30ml/l ) Acqua corrente e spazzolina Se presenza di calcare strofinare con panno non abrasivo imbevuto di soluzione blanda di acqua e aceto (30ml/l) Panno non abrasivo con soluzione di acqua e aceto (30ml/l) data firma data firma data firma data firma Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre * Eseguire tale operazione sempre con il filtro inserito # Utilizzare una spazzolina con setole in plastica

7 Allegato 2 DISPLAY START STOP SEGNALAZIONE mancata disinfezione LED ROSSO PROGRAMMA DI LAVAGGIO CON TERMODISINFEZIONE (decontaminazione termica) ESCLUSIONE ASCIUGATURA SEGNALAZIONE ciclo completato LED VERDE MENU' DI PROGRAMMAZIONE (solo per personale tecnico) PULSANTE DI ACCENSIONE CARICO E AVVIO DEL CICLO Aprire il portellone della lavastrumenti Indossare i guanti protettivi antitaglio (guanti color viola) Introdurre lo strumentario avendo cura di non sovraccaricare la lavastrumenti Rimuovere i guanti di protezione e chiudere il portellone della lavastrumenti Selezionare il ciclo premendo il tasto dedicato ( tasto 3) Premere il tasto di avvio programma (START) TERMINE DI UN PROGRAMMA E SCARICO DELLA LAVASTRUMENTI Al termine del programma si accende una spia in corrispondenza del LED VERDE Verificare il buon esito del programma sul display (ciclo completato) Aprire il portellone della lavastrumenti Indossare i guanti color arancio (guanti tipo domestico) Rimuovere il supporto contenente i dispositivi processati e controllarne la qualità della pulizia (riprocessare i dispositivi se non risultano perfettamente puliti) Rimuovere i guanti color arancio e chiudere il portellone della lavastrumenti ATTENZIONE!! MANEGGIARE CON CAUTELA, IL MATERIALE POTREBBE ESSERE ANCORA CALDO! GESTIONE ALLARME Se durante l'esecuzione di un ciclo la diagnostica rileva una anomalia, l'apparecchiatura segnala sul display un codice allarme; interrompe immediatamente il ciclo e segnala attraverso l'accensione del LED ROSSO la mancata termodisinfezione mandando in blocco di sicurezza il portellone di accesso al vano di carico. Una volta rilevata la causa che viene segnalata sul display (vedi legenda manuale operatore), è possibile sbloccare il portellone e procedere dopo risoluzione del problema a nuovo ciclo di lavaggio dei dispositivi non trattati in modo corretto (detersione + termodisinfezione). SBLOCCO PORTELLONE 1. Tenere premuti contemporaneamente per 5 secondi i tasti START + STOP 2. Premere in sequenza i tasti di selezione programma 2 1 NOTA BENE SE LA CONDIZIONE DI GUASTO PERSISTE ANCHE DOPO LO SBLOCCO DEL PORTELLONE E LA LAVAFERRI RIMANE NON FUNZIONANTE, CONTATTARE L'INGEGNERIA CLINICA AL NUMERO 2525

PROTOCOLLO CONTROLLI GIORNALIERI STERILIZZATRICI A VAPORE PICCOLE STERILIZZATRICI

PROTOCOLLO CONTROLLI GIORNALIERI STERILIZZATRICI A VAPORE PICCOLE STERILIZZATRICI E.O. OSPEDALI GALLIERA - GENOVA PROTOCOLLO CONTROLLI GIORNALIERI STERILIZZATRICI A VAPORE PICCOLE STERILIZZATRICI PREPARATO VERIFICATO APPROVATO ARCHIVIATO R. Emanuello P. Fagni A. Lavagetti M. Lizzoli

Dettagli

Protocollo Pulizia Ambientale Gruppo Operatorio

Protocollo Pulizia Ambientale Gruppo Operatorio Gruppo Operativo per la Lotta alle Infezioni Ospedaliere Protocollo Pulizia Ambientale Gruppo Operatorio Data 1^ stesura: 02:07.98 Edizione: 1 PROTOCOLLO PULIZIA AMBIENTALE GRUPPO OPERATORIO AUTORI: Gruppo

Dettagli

IGIENE AMBIENTALE DECONTAMINAZIONE IN CASO DI SPANDIMENTO ACCIDENTALE DI LIQUIDI BIOLOGICI

IGIENE AMBIENTALE DECONTAMINAZIONE IN CASO DI SPANDIMENTO ACCIDENTALE DI LIQUIDI BIOLOGICI S.C. Prevenzione Rischio Infettivo IGIENE AMBIENTALE DECONTAMINAZIONE IN CASO DI SPANDIMENTO ACCIDENTALE DI LIQUIDI BIOLOGICI BIONIL GRANULI Sodio Dicloro-isocianurato Panno assorbente monouso Guanti monouso

Dettagli

Protocollo di pulizia per l'asilo Nido. II presente protocollo, che è parte integrante degli atti di gara, indica gli

Protocollo di pulizia per l'asilo Nido. II presente protocollo, che è parte integrante degli atti di gara, indica gli Protocollo di pulizia per l'asilo Nido II presente protocollo, che è parte integrante degli atti di gara, indica gli standard che dovranno essere rispettati al fine di assicurare l'adeguata pulizia dell'asilo

Dettagli

ALLEGATO 5) PIANO DI SANIFICAZIONE

ALLEGATO 5) PIANO DI SANIFICAZIONE ALLEGATO 5) PIANO DI SANIFICAZIONE 1 Norme Generali Prodotti di Sanificazione RISPETTARE E AGGIORNARE IL PIANO DI SANIFICAZIONE IN MODO PERIODICO E OGNI VOLTA CHE INTERVENGONO DEI CAMBIAMENTI (indicare

Dettagli

PRODUTTORE AUTOMATICO DI GHIACCIO A CUBETTI

PRODUTTORE AUTOMATICO DI GHIACCIO A CUBETTI PRODUTTORE AUTOMATICO DI GHIACCIO A CUBETTI MANUALE DI PULIZIA E SANITIZZAZIONE RISERVATO AL MANUTENTORE AUTORIZZATO 24847 ed. 10-2007 È vietata la riproduzione, anche solo parziale, del presente manuale.

Dettagli

CONSIGLI PER LA CURA E LA PULIZIA DELL ACCIAIO INOX E DELLE APPARECCHIATURE DI CUCINA

CONSIGLI PER LA CURA E LA PULIZIA DELL ACCIAIO INOX E DELLE APPARECCHIATURE DI CUCINA CONSIGLI PER LA CURA E LA PULIZIA DELL ACCIAIO INOX E DELLE APPARECCHIATURE DI CUCINA Introduzione La qualità dell acciaio utilizzato nella costruzione delle attrezzature per le cucine professionali è

Dettagli

DIVISIONE CONVIVENZE

DIVISIONE CONVIVENZE SISTEMA DI SANIFICAZIONE STOVIGLIE l) ammollo igienizzante; 2) detersione meccanica o manuale; 3) asciugatura meccanica o manuale con carta monouso o per naturale vaporazione. KEY 01 KEY 02 indicato per

Dettagli

ALLEGATO N 2 Procedure di igienizzazione

ALLEGATO N 2 Procedure di igienizzazione REGIONE CALABRIA Azienda Ospedaliera Bianchi Melacrino Morelli ALLEGATO N 2 Procedure di igienizzazione Servizio pulizie - ALLEGATO N 2 Pagina 1 di 6 PULIZIA GIORNALIERA AREE AD ALTO RISCHIO 1 Servizi

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE GESTIONE PRIMA DELLA MANIPOLAZIONE DEI FARMACI ANTIBLASTICI GESTIONE DURANTE LA MANIPOLAZIONE DEI FARMACI ANTIBLASTICI

CORSO DI FORMAZIONE GESTIONE PRIMA DELLA MANIPOLAZIONE DEI FARMACI ANTIBLASTICI GESTIONE DURANTE LA MANIPOLAZIONE DEI FARMACI ANTIBLASTICI CORSO DI FORMAZIONE FASI DI GESTIONE E PULIZIA DELLA CAPPA A FLUSSO LAMINARE GESTIONE PRIMA DELLA MANIPOLAZIONE DEI FARMACI ANTIBLASTICI GESTIONE DURANTE LA MANIPOLAZIONE DEI FARMACI ANTIBLASTICI PULIZIA

Dettagli

Protocollo per la pulizia, il lavaggio e la disinfezione degli strumenti e degli accessori endoscopici

Protocollo per la pulizia, il lavaggio e la disinfezione degli strumenti e degli accessori endoscopici REGIONE CALABRIA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE VIBO VALENTIA Endoscopia Digestiva Diagnostica e Chirurgica Dr. A.Chirico Dr. V.Grasso Dr. L.Purita Protocollo per la pulizia, il lavaggio e la disinfezione

Dettagli

MANUALE D ISTRUZIONE

MANUALE D ISTRUZIONE FERRO DA STIRO A VAPORE HFX405PLUS MANUALE D ISTRUZIONE Leggere attentamente il presente manuale e conservarlo come riferimento futuro, assieme al nr. di serie che trovate sulla targhetta dell apparecchio.

Dettagli

Attenzione: Non diluire o mescolare Reviver con nessun altro prodotto! Questo può limitare le prestazioni e danneggiare la vs. auto.

Attenzione: Non diluire o mescolare Reviver con nessun altro prodotto! Questo può limitare le prestazioni e danneggiare la vs. auto. Soft Top Reviver Attenzione: Non diluire o mescolare Reviver con nessun altro prodotto! Questo può limitare le prestazioni e danneggiare la vs. auto. 1. Assicuratevi che la capote sia asciutta e pulita

Dettagli

DESCALING KIT. Utilizzare esclusivamente il decalcificante Nespresso (DKB2C1)

DESCALING KIT. Utilizzare esclusivamente il decalcificante Nespresso (DKB2C1) DESCALING KIT Utilizzare esclusivamente il decalcificante Nespresso (DKB2C1) Il decalcificante può danneggiare il corpo della macchina e le superfici. Pulire immediatamente eventuali gocce di soluzione

Dettagli

+ Italiano + 1. Avvertenze di sicurezza

+ Italiano + 1. Avvertenze di sicurezza 1. Avvertenze di sicurezza Leggere attentamente le presenti avvertenze di sicurezza prima di impiegare l apparecchio. Impiegare l apparecchio di pulitura ad ultrasuoni esclusivamente per la pulitura a

Dettagli

FABBRICATORE DI GHIACCIO E CONTENITORE PROCEDURE DI PULIZIA ED IGIENIZZAZIONE

FABBRICATORE DI GHIACCIO E CONTENITORE PROCEDURE DI PULIZIA ED IGIENIZZAZIONE R MS1001.03 FABBRICATORE DI GHIACCIO MC 15-45 CONTENITORE B 550 FABBRICATORE DI GHIACCIO E CONTENITORE PROCEDURE DI PULIZIA ED IGIENIZZAZIONE ATTREZZI RICHIESTI 1 Cacciavite a croce medio 1 Cacciavite

Dettagli

Gentile paziente, Il personale dello studio è a tua disposizione per ulteriori delucidazioni in merito all argomento.

Gentile paziente, Il personale dello studio è a tua disposizione per ulteriori delucidazioni in merito all argomento. Gentile paziente, Desideriamo informarti circa i rigorosi protocolli di disinfezione e sterilizzazione che vengono routinariamente adottati nel nostro studio, nell interesse tuo e di tutto il personale,

Dettagli

IMPRESSA Z9 One Touch TFT Informazioni in breve

IMPRESSA Z9 One Touch TFT Informazioni in breve IMPRESSA Z9 One Touch TFT Informazioni in breve Il»Istruzioni per l uso IMPRESSA Z9 One Touch TFT«e il presente»impressa Z9 One Touch TFT Informazioni in breve«ha ottenuto il sigillo di approvazione da

Dettagli

LIBRETTO DI ISTRUZIONI

LIBRETTO DI ISTRUZIONI LIBRETTO DI ISTRUZIONI Macchina da Caffè BEAUTY Per capsule Caffè PERA compatibili Espresso Point e Lavazza Espresso Point Originali LEGENDA 01= Leva chiusura ; 02= Vano inserimento capsule 03= Interruttore

Dettagli

Pulire il Rame. Pulire Ottone

Pulire il Rame. Pulire Ottone Pulire il Rame La pulizia del rame viene effettuata come facevano i vecchi.si scioglie del sale con dell aceto o con del succo di limone e si strofina con uno straccio o una spugnetta non abrasiva tutta

Dettagli

LA GAMMA! Veneziana. Sistema C. Sistema W Swipe. Sistema S SL20C-22C. Motore esterno. Pomolo frontale. Comando corda. SL20W-22W Comando asta SL20S

LA GAMMA! Veneziana. Sistema C. Sistema W Swipe. Sistema S SL20C-22C. Motore esterno. Pomolo frontale. Comando corda. SL20W-22W Comando asta SL20S LA GAMMA! Veneziana SL20C-22C Sistema C Comando corda Pomolo frontale Motore esterno SL20W-22W Comando asta Sistema W Swipe SL20S Modulo solare Carica batterie Sistema S LA GAMMA! Plissé SL20C-22C Sistema

Dettagli

FACELIFT GYM. Facelift Gym deve essere usato 2-3 volte a settimana, 10 minuti ogni volta. 1. Aiuta a ridurre le borse e le occhiaie sotto gli occhi

FACELIFT GYM. Facelift Gym deve essere usato 2-3 volte a settimana, 10 minuti ogni volta. 1. Aiuta a ridurre le borse e le occhiaie sotto gli occhi FACELIFT GYM Facelift Gym è un dispositivo dotato di una tecnologia ad impulsi a bassa frequenza. È stato sviluppato per ringiovanire la pelle e i muscoli sotto e intorno agli occhi e per ridurre ed eliminare

Dettagli

Allegato 5 - Procedure per la pulizia per tipologia di rischio

Allegato 5 - Procedure per la pulizia per tipologia di rischio Allegato 5 - Procedure per la pulizia per tipologia di rischio Il presente documento descrive le procedure per la pulizia e sanificazione ambientale dell Azienda Ospedaliera. Le imprese concorrenti potranno

Dettagli

Corso di Laurea in Infermieristica sede di

Corso di Laurea in Infermieristica sede di Corso di Laurea in Infermieristica sede di ABILITA PRATICHE( SKILLS ) Igiene delle mani: lavaggio sociale Fasi e sequenza operativa Corretto Non IRR Materiale occorrente: detergente in flacone con dispenser,

Dettagli

PROTOCOLLO PULIZIA AMBIENTALE GRUPPO OPERATORIO ASL 7

PROTOCOLLO PULIZIA AMBIENTALE GRUPPO OPERATORIO ASL 7 PROTOCOLLO PULIZIA AMBIENTALE GRUPPO OPERATORIO 1 Criteri generali Per quanto sia stato ampiamente dimostrato che le superfici ambientali sono, di per sé, difficilmente responsabili della trasmissione

Dettagli

< Apparecchiatura di controllo di fiamma > RIVELAZIONE FIAMMA BI ELETTRODO. SAITEK srl

< Apparecchiatura di controllo di fiamma > RIVELAZIONE FIAMMA BI ELETTRODO. SAITEK srl Serie CF3q < Apparecchiatura di controllo di fiamma > SAITEK srl www.saitek.it info@saitek.it Casalgrande (RE) ITALY Tel. +39 0522 848211 Fax +39 0522 849070 CONTROLLO DI FIAMMA SERIE C F 3 Q pag. 1 di

Dettagli

FRESHMARX 9417 GUIDA RAPIDA

FRESHMARX 9417 GUIDA RAPIDA FRESHMARX 9417 GUIDA RAPIDA Il presente manuale contiene informazioni su come caricare i supporti di stampa, stampare etichette ed effettuare le procedure di pulizia e manutenzione della stampante Monarch

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA CORRETTA PROCEDURA DI STERILIZZAZIONE A VAPORE

LINEE GUIDA PER UNA CORRETTA PROCEDURA DI STERILIZZAZIONE A VAPORE LINEE GUIDA PER UNA CORRETTA PROCEDURA DI STERILIZZAZIONE A VAPORE Principali norme di riferimento: Norma Italiana Guida alla progettazione, allo sviluppo e al controllo del processo di ricondizionamento

Dettagli

Dipartimento di Prevenzione U.O.C. HACCP- RSO

Dipartimento di Prevenzione U.O.C. HACCP- RSO La presente istruzione operativa dettaglia una specifica attività/fase di un processo descritto dalla procedura Piano Interno di Intervento Emergenza Migranti. La sanificazione ambientale viene intesa

Dettagli

Operazioni di igiene e manutenzione

Operazioni di igiene e manutenzione OPERAZIONI DI IGIENE Operazioni di igiene dei visi del manichino Laerdal Si consiglia di fornire un singolo viso del manichino a ciascuno studente per eliminare la necessità di decontaminazione tra uno

Dettagli

Mod:KCGD1/AS. Production code:kev/1

Mod:KCGD1/AS. Production code:kev/1 02/200 Mod:KCGD1/AS Production code:kev/1 Sommario I. SCHEMA DI INSTALLAZIONE...... 4 II. III. IV. SCHEMA ELETTRICO....... 1. Schema elettrico AC 230 50/0 Hz.. CARATTERISTICHE GENERALI...... 1. Descrizione

Dettagli

ISTRUZIONE OPERATIVA RICONDIZIONAMENTO FIBROSCOPI FLESSIBILI ED ACCESSORI

ISTRUZIONE OPERATIVA RICONDIZIONAMENTO FIBROSCOPI FLESSIBILI ED ACCESSORI E.O. OSPEDALI GALLIERA - GENOVA ISTRUZIONE OPERATIVA RICONDIZIONAMENTO FIBROSCOPI FLESSIBILI PREPARATO VERIFICATO APPROVATO M.Grazia Tagliafico M.Angela Picetti Giacomo Robello Francesca Taddeo Maria Ferretti

Dettagli

Istruzioni per l uso PIASTRA PER CAPELLI. PIASTRA PER CAPELLI IT pagina. 00332.indd 1 29-05-2010 11:10:4

Istruzioni per l uso PIASTRA PER CAPELLI. PIASTRA PER CAPELLI IT pagina. 00332.indd 1 29-05-2010 11:10:4 Istruzioni per l uso PIASTRA PER CAPELLI PIASTRA PER CAPELLI IT pagina 002.indd 29-0-200 :0:4 6 4 2 [Z] Type H290 00-240 V 0/60 Hz 42 W 002.indd 29-0-200 :0:4 ISTRUZIONI PER L USO DELLA PIASTRA PER CAPELLI

Dettagli

Pulizie Locali Punto di Prelievo REDAZIONE, VERIFICA, APPROVAZIONE, AUTORIZZAZIONE, EMISSIONE STATO DELLE REVISIONI

Pulizie Locali Punto di Prelievo REDAZIONE, VERIFICA, APPROVAZIONE, AUTORIZZAZIONE, EMISSIONE STATO DELLE REVISIONI REDAZIONE, VERIFICA, APPROVAZIONE, AUTORIZZAZIONE, EMISSIONE Redazione Verifica Approvazione Autorizzazione Emissione Rosselli Federico Responsabile Qualità UdR Rosselli Federico Responsabile Qualità UdR

Dettagli

Pulizia delle testine di stampa

Pulizia delle testine di stampa Se si verificano problemi di qualità, controllare che il posizionamento delle testine nel carrello sia corretta. 3 Premere Menu> fino a visualizzare Cambiare testina. 5 Aprire il coperchio della stampante.

Dettagli

Doppio Igrometro Igrometro con Pin / Senza Pin

Doppio Igrometro Igrometro con Pin / Senza Pin Manuale d'istruzioni Doppio Igrometro Igrometro con Pin / Senza Pin Modello MO260 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'igrometro Extech MO260. Il MO260 rileva umidità nel legno e in altri

Dettagli

Dispositivi Welch Allyn Connex Spot Monitor Scheda di riferimento rapido

Dispositivi Welch Allyn Connex Spot Monitor Scheda di riferimento rapido Dispositivi Welch Allyn Connex Spot Monitor Scheda di riferimento rapido Sommario Pulsante di accensione...2 Spegnimento...2 Accesso e selezione di un profilo...2 Stato della batteria...2 Modifica del

Dettagli

SODASOLVAY. Detergente ecologico multiuso

SODASOLVAY. Detergente ecologico multiuso SODASOLVAY Detergente ecologico multiuso PROPRIETÀ DETERGE, RINFRESCA e NEUTRALIZZA gli odori; SGRASSA efficacemente; non fa SCHIUMA; è CONVENIENTE; non contiene TENSIOATTIVI, FOSFORO, COLORANTI e PROFUMI.

Dettagli

CORPO VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE DELLA BRIANZA CORSO UTILIZZO GRUPPO ELETTROGENO LOMBARDINI 1.IM 300

CORPO VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE DELLA BRIANZA CORSO UTILIZZO GRUPPO ELETTROGENO LOMBARDINI 1.IM 300 CORPO VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE DELLA BRIANZA CORSO UTILIZZO GRUPPO ELETTROGENO LOMBARDINI.IM 300 INTRODUZIONE CON QUESTA PICCOLA MA ESAURIENTE GUIDA SI VUOLE METTERE A DISPOSIZIONE DELL UTENTE UNO STRUMENTO

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI

MANUALE DI ISTRUZIONI MANUALE DI ISTRUZIONI IT REGOLE GENERALI PER L USO DELLA MACCHINA Indice Leggere attentamente il libretto di istruzioni e le limitazioni sulla garanzia. La macchina deve essere allacciata ad una regolare

Dettagli

ALARMBOX. Istruzioni per l uso Allarme remoto per i ventilatori CARAT e TRENDvent

ALARMBOX. Istruzioni per l uso Allarme remoto per i ventilatori CARAT e TRENDvent HOFFRICHTER GmbH Mettenheimer Straße 12 / 14 19061 Schwerin Germany Tel: +49 385 39925-0 Fax: +49 385 39925-25 E-Mail: info@hoffrichter.de www.hoffrichter.de ALARM ALARMBOX Alarmbox-ita-1110-02 N. art.:

Dettagli

MANUALE D ISTRUZIONI MACCHINA PER CAFFÈ ESPRESSO SKPM-D011 ART. 56855

MANUALE D ISTRUZIONI MACCHINA PER CAFFÈ ESPRESSO SKPM-D011 ART. 56855 MANUALE D ISTRUZIONI MACCHINA PER CAFFÈ ESPRESSO SKPM-D011 ART. 56855 2. DESCRIZIONE DELLA MACCHINA Indice 1.. Note introduttive 2.. Descrizione dell apparecchio 3.. Precauzioni in materia di sicurezza

Dettagli

SIMT-IO 018 ISTRUZIONE OPERATIVA UTILIZZO BILANCIE BASCULANTI

SIMT-IO 018 ISTRUZIONE OPERATIVA UTILIZZO BILANCIE BASCULANTI 1 Prima Stesura Data:15-02-2014 Redattori: Mandarello SIMT-IO 018 ISTRUZIONE OPERATIVA UTILIZZO BILANCIE BASCULANTI Indice 1 DESCRIZIONE ATTIVITÀ... 2 2 RESPONSABILITA... 4 3 BIBLIOGRAFIA... 4 4 INDICATORI...

Dettagli

SERVICE MANUAL ASCIUGABIANCHERIA. Asciugabiancheria a condensa con pompa di calore ENV06 HP

SERVICE MANUAL ASCIUGABIANCHERIA. Asciugabiancheria a condensa con pompa di calore ENV06 HP SERVICE MANUAL ASCIUGABIANCHERIA Electrolux Home Italia S.p.A. Numero di pubblicazione Corso Lino Zanussi, 30 I - 33080 Porcia PN - 599 71 61 36 Fax: + 39 0434 394096 IT Asciugabiancheria a condensa con

Dettagli

IMPRESSA S9 One Touch Informazioni in breve

IMPRESSA S9 One Touch Informazioni in breve IMPRSSA S9 One Touch Informazioni in breve Il»manuale di istruzioni della IMPRSSA«e il presente»imprssa S9 One Touch Istruzioni in breve«ha otte nuto il sigillo di approvazione da parte dell nte Tedesco

Dettagli

Always here to help you. Register your product and get support at www.philips.com/welcome. RQ1100 Series. User manual

Always here to help you. Register your product and get support at www.philips.com/welcome. RQ1100 Series. User manual Always here to help you Register your product and get support at www.philips.com/welcome RQ1100 Series User manual 1 94 Italiano Descrizione generale (fig. 1) A Rasoio 1 Display 2 Pulsante on/off rasoio

Dettagli

Istruzioni per l uso. Importato e Distribuito da Media Shopping S.p.A. Viale Europa 44 20093 Cologno Monzese (MI)

Istruzioni per l uso. Importato e Distribuito da Media Shopping S.p.A. Viale Europa 44 20093 Cologno Monzese (MI) Istruzioni per l uso Brevetto USA n. 7.152.267 Brevetto USA n. 7.340.795 Brevetto USA n. 7.591.039 In attesa di ulteriori brevetti Importato e Distribuito da Media Shopping S.p.A. Viale Europa 44 20093

Dettagli

Your Health, our Technology AWD655. Macchina lavastrumenti a termodisinfezione

Your Health, our Technology AWD655. Macchina lavastrumenti a termodisinfezione Your Health, our Technology AWD655 Macchina lavastrumenti a termodisinfezione AWD655 Macchina lavastrumenti a termodisinfezione AT-OS La macchina lavastrumenti a termodisinfezione AT-OS è stata studiata

Dettagli

INDICE SIMBOLI E CLASSI DI PROTEZIONE... 2 AVVERTENZE GENERALI... 2 AVVERTENZE D USO... 3 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO... 4 PRIMO UTILIZZO...

INDICE SIMBOLI E CLASSI DI PROTEZIONE... 2 AVVERTENZE GENERALI... 2 AVVERTENZE D USO... 3 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO... 4 PRIMO UTILIZZO... INDICE SIMBOLI E CLASSI DI PROTEZIONE... 2 AVVERTENZE GENERALI... 2 AVVERTENZE D USO... 3 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO... 4 PRIMO UTILIZZO... 5 FUNZIONAMENTO... 5 PREPARARE PIU CARAFFE DI CAFFE... 5 TRATTAMENTO

Dettagli

Rev. 00 25/01/2010 Pagina 1 di 6 Rev. 01 22/03/2010 Rev. 02 30/07/2010 http://www.sanita.padova.it/reparti/ostetricia-e-ginecologia-clinica,1001,29

Rev. 00 25/01/2010 Pagina 1 di 6 Rev. 01 22/03/2010 Rev. 02 30/07/2010 http://www.sanita.padova.it/reparti/ostetricia-e-ginecologia-clinica,1001,29 Rev. 00 25/01/2010 Pagina 1 di 6 PROCEDURA : in acqua INDICE 1. GRUPPO DI LAVORO 2. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 3. RIFERIMANTI NORMATIVI 4. GLOSSARIO E ACRONIMI 5. MODALITA' OPERATIVE 6. RESPONSADILITA'

Dettagli

IP.DS.22 ISTRUZIONE OPERATIVA DI PRESIDIO OSPEDALIERO PER LA CORRETTA PULIZIA E SANIFICAZIONE DELLA VASCA PER IL TRAVAGLIO ED IL PARTO IN ACQUA.

IP.DS.22 ISTRUZIONE OPERATIVA DI PRESIDIO OSPEDALIERO PER LA CORRETTA PULIZIA E SANIFICAZIONE DELLA VASCA PER IL TRAVAGLIO ED IL PARTO IN ACQUA. Pagina 1 di 13 ISTRUZIONE OPERATIVA DI PRESIDIO OSPEDALIERO PER LA CORRETTA PULIZIA E SANIFICAZIONE DELLA VASCA PER IL TRAVAGLIO ED IL PARTO IN ACQUA. REV. DATA AUTORIZZAZIONI REDATTO VERIFICATO APPROVATO

Dettagli

Versione 1.0 del documento Maggio 2014. Soluzione di scansione Xerox Wide Format 7742 Guida per l'utente

Versione 1.0 del documento Maggio 2014. Soluzione di scansione Xerox Wide Format 7742 Guida per l'utente Versione 1.0 del documento Maggio 2014 Soluzione di scansione Xerox Wide Format 7742 BR9918 Indice generale 1 Panoramica del prodotto...1-1 Panoramica degli strumenti software...1-1 Componenti dello scanner...1-1

Dettagli

Cod. 252.270.00 FRY TOP ELETTRICO SERIE 900A. Mod. 92 FTE-L 92 FTE-R 92 FTE-LC 92 FTE-RC 94 FTE-L 94 FTE-LR 94 FTE-R 94 FTE-LC 94 FTE-LRC 94 FTE-RC

Cod. 252.270.00 FRY TOP ELETTRICO SERIE 900A. Mod. 92 FTE-L 92 FTE-R 92 FTE-LC 92 FTE-RC 94 FTE-L 94 FTE-LR 94 FTE-R 94 FTE-LC 94 FTE-LRC 94 FTE-RC Cod. 252.270.00 FRY TOP ELETTRICO SERIE 900A Mod. 92 FTE-L 92 FTE-R 92 FTE-LC 92 FTE-RC 94 FTE-L 94 FTE-LR 94 FTE-R 94 FTE-LC 94 FTE-LRC 94 FTE-RC INDICE Paragrafo Istruzioni per l'installazione 1 Rispondenza

Dettagli

MANUALE UTENTE CENTRALE 5 ZONE CENTRALE 10 ZONE. IS09005 Rev.B

MANUALE UTENTE CENTRALE 5 ZONE CENTRALE 10 ZONE. IS09005 Rev.B MANUALE UTENTE CENTRALE 5 ZONE CENTRALE 10 ZONE IS09005 Rev.B MANUALE UTENTE CENTRALI DOMINA 10 e 5 Le descrizioni fatte per la Domina 10 sono valide anche per la Domina 5 che gestisce di base solo 5 zone.

Dettagli

SIMT-IO 041 ESECUZIONE EMOCROMI

SIMT-IO 041 ESECUZIONE EMOCROMI 1 Prima Stesura Data: 15/02/2014 Redattori: Rizzo, Carone SIMT-IO 041 ESECUZIONE EMOCROMI Indice 1 DESCRIZIONE ATTIVITÀ... 2 2 RESPONSABILITA... 5 3 BIBLIOGRAFIA... 5 4 INDICATORI... 6 Stato delle Modifiche

Dettagli

Figura Professionale codice FP136 ADDETTO/A PRODUZIONE DI PIZZA TONDA

Figura Professionale codice FP136 ADDETTO/A PRODUZIONE DI PIZZA TONDA settore Comparto descrizione ALBERGHI E RISTORANTI ALBERGHI E RISTORANTI Persona che garantisce la preparazione e la cottura nel forno a legna dei vari tipi di pizze tonde proposte, nel rispetto delle

Dettagli

sharing the same goal. AWD 655 Lavastrumenti a termodisinfezione

sharing the same goal. AWD 655 Lavastrumenti a termodisinfezione sharing the same goal. AWD 655 Lavastrumenti a termodisinfezione AWD 655 AT-OS lavastrumenti a termodisinfezione Le macchine lavastrumenti serie AWD655 AT-OS sono state studiate in accordo agli alti standard

Dettagli

PRECAUZIONE PER L UTILIZZO E AVVERTENZE PER LA SICUREZZA

PRECAUZIONE PER L UTILIZZO E AVVERTENZE PER LA SICUREZZA PRECAUZIONE PER L UTILIZZO E AVVERTENZE PER LA SICUREZZA Dopo aver tolto l imballaggio assicurarsi dell integrità dell apparecchio. In caso di dubbio non utilizzare l apparecchio e rivolgersi al centro

Dettagli

Linee Guida per l'igiene di Parrucchieri e Barbieri. 16/05/05 Luca Ricci - Az. USL 2 Lucca U.O. Igiene e Sanità Pubblica

Linee Guida per l'igiene di Parrucchieri e Barbieri. 16/05/05 Luca Ricci - Az. USL 2 Lucca U.O. Igiene e Sanità Pubblica Linee Guida per l'igiene di Parrucchieri e Barbieri 1 Introduzione Le infezioni possono trasmettersi: per contatto diretto operatore/cliente (e viceversa) per contatto indiretto con gli strumenti, le attrezzature

Dettagli

STERILIZZAZIONE DECONTAMINAZIONE TERMICA E/O CHIMICA

STERILIZZAZIONE DECONTAMINAZIONE TERMICA E/O CHIMICA STERILIZZAZIONE La necessità di operare in un ambiente ambulatoriale protetto che garantisca la corretta sterilizzazione degli strumenti è un problema attuale e urgente. L odontoiatria è una branca operativa

Dettagli

CONSIGLI PER LA SALVAGUARDIA DELL AMBIENTEPAGINA 73

CONSIGLI PER LA SALVAGUARDIA DELL AMBIENTEPAGINA 73 I INDICE PRIMA DI USARE IL CONGELATORE PAGINA 73 CONSIGLI PER LA SALVAGUARDIA DELL AMBIENTEPAGINA 73 PRECAUZIONI E SUGGERIMENTI GENERALI PAGINA 73 COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE PAGINA 74 COME SBRINARE

Dettagli

Istruzione operativa per trasferire i dati rilevanti la temperatura dei frigoriferi /congelatori dal Data Logger al computer dedicato (PC).

Istruzione operativa per trasferire i dati rilevanti la temperatura dei frigoriferi /congelatori dal Data Logger al computer dedicato (PC). SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE AUTONOMA FRIULI-VENEZIA GIULIA AZIENDA PER L ASSISTENZA SANITARIA N. 3 ALTO FRIULI-COLLINARE-MEDIO FRIULI Istruzione operativa per trasferire i dati rilevanti la temperatura

Dettagli

Procedure di disinfezione e sterilizzazione

Procedure di disinfezione e sterilizzazione Procedure di disinfezione e sterilizzazione Opuscolo informativo per il paziente Gentili pazienti, lo scopo di questo opuscolo è quello di informarvi sulle rigorose procedure di disinfezione e sterilizzazione

Dettagli

EFFECT. PRIMER Effect Primer. ATTIVATORE Rust Activator. PITTURA Iron Paint. PROTEZIONE Effect Sealer

EFFECT. PRIMER Effect Primer. ATTIVATORE Rust Activator. PITTURA Iron Paint. PROTEZIONE Effect Sealer Versione 18/7 EFFECT PRIMER Primer ATTIVATORE Rust Activator PITTURA Iron Paint PROTEZIONE Sealer LA RUGGINE DIRETTAMENTE SUL FERRO: LE FASI APPLICAZIONE DEL RUST ACTIVATOR SU FERRO Le fasi: 1-PREPARAZIONE

Dettagli

Attuare interventi adeguati ed uniformi per la disinfezione del fibroscopio flessibile e degli accessori

Attuare interventi adeguati ed uniformi per la disinfezione del fibroscopio flessibile e degli accessori Obiettivo Risultato Attuare interventi adeguati ed uniformi per la disinfezione del fibroscopio flessibile e degli accessori Eseguire una alta disinfezione del fibroscopio indicatori N totale fibroncoscopie.

Dettagli

Pulizia, disinfezione e sterilizzazione degli strumenti

Pulizia, disinfezione e sterilizzazione degli strumenti Corso di formazione TATUAGGIO E PIERCING: ASPETTI DI IGIENE E SICUREZZA Pulizia, disinfezione e sterilizzazione degli strumenti Dott. Cagarelli Roberto Dipartimento sanità pubblica di Modena Modena, 22

Dettagli

1. Presentazione...44. 2. Posizionamento della cuffia...45. 3. Configurazione...46. 4. Effettuare una chiamata...49. 5. Rispondere a una chiamata...

1. Presentazione...44. 2. Posizionamento della cuffia...45. 3. Configurazione...46. 4. Effettuare una chiamata...49. 5. Rispondere a una chiamata... Sommario 1. Presentazione.............................................44 2. Posizionamento della cuffia...................................45 3. Configurazione.............................................46

Dettagli

Termometro IR Fronte Senza Contatto

Termometro IR Fronte Senza Contatto Manuale d Istruzioni Termometro IR Fronte Senza Contatto Modello IR200 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Termometro IR Modello IR200. Questo termometro è progettato per scansionare gruppi

Dettagli

RICONDIZIONAMENTO IGIENICO DELLA VASCA PER IL TRAVAGLIO ED IL PARTO IN ACQUA

RICONDIZIONAMENTO IGIENICO DELLA VASCA PER IL TRAVAGLIO ED IL PARTO IN ACQUA E.O. OSPEDALI GALLIEA - GENOVA ICONDIZIONAMENTO IGIENICO DELLA VASCA PE IL TAVAGLIO ED IL PATO IN ACQUA PEPAATO VEIFICATO APPOVATO ACHIVIATO Nadia Cenderello Paola Fabbri Carla Fraguglia Mauro Nelli Ufficio

Dettagli

PRECAUZIONI IMPORTANTI ATTENZIONE: PERICOLO: Per ridurre il rischio di scosse elettriche: PRECAUZIONI IMPORTANTI

PRECAUZIONI IMPORTANTI ATTENZIONE: PERICOLO: Per ridurre il rischio di scosse elettriche: PRECAUZIONI IMPORTANTI www.waterpik.com.hk 60 61 PRECAUZIONI IMPORTANTI PRECAUZIONI IMPORTANTI Nell utilizzare dispositivi elettrici, specialmente in presenza di bambini, seguire sempre le precauzioni d uso basilari illustrate

Dettagli

ESECUZIONE DEL PROCESSO DI MANTENIMENTO QUALITATIVO AMBIENTALE MEDIANTE IMPIEGO DEL SISTEMA METROlOGIKA

ESECUZIONE DEL PROCESSO DI MANTENIMENTO QUALITATIVO AMBIENTALE MEDIANTE IMPIEGO DEL SISTEMA METROlOGIKA C/O BIOINDUSTRY PARK SILVANO FUMERO S.P.A. I T A L I A TEL. + 39 0125 53 80 01 VIA RIBES 5-10100 FAX + 39 0125 53 80 01 COLLERETTO GIACOSA (TO) MLBIOTECH @ PEC. IT P. I. / C. F. 10 586 73 00 11 REGISTRO

Dettagli

ROBO.COM RVC0010 MANUALE PER L UTENTE ITALIANO. English user manual can be downloaded from: www.hoover.it 2010 48002490/2

ROBO.COM RVC0010 MANUALE PER L UTENTE ITALIANO. English user manual can be downloaded from: www.hoover.it 2010 48002490/2 ROBO.COM RVC0010 MANUALE PER L UTENTE ITALIANO IT English user manual can be downloaded from: www.hoover.it 2010 48002490/2 AVVERTENZE IMPORTANTI PER LA SICUREZZA Questo robot deve essere utilizzato esclusivamente

Dettagli

adozione di tutte le misure necessarie per impedire o ridurre la possibilità di contatto con il pericolo

adozione di tutte le misure necessarie per impedire o ridurre la possibilità di contatto con il pericolo PREVENZIONE PROTEZIONE individuazione ed eliminazione dei pericoli alla fonte adozione di tutte le misure necessarie per impedire o ridurre la possibilità di contatto con il pericolo 2 NORME GENERALI DI

Dettagli

STUDIO DENTISTICO DOTT. GIUSEPPE ARENA Via S.Maria della Croce Di Gregorio (trav.priv. 5) C./mare del Golfo (TP) Tel. 0924 33466

STUDIO DENTISTICO DOTT. GIUSEPPE ARENA Via S.Maria della Croce Di Gregorio (trav.priv. 5) C./mare del Golfo (TP) Tel. 0924 33466 OGGETTO: REQUISITI ORGANIZZATIVI GENERALI STUDIO DENTISTICO MODALITA DI PULIZIA, LAVAGGIO, DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE DI TUTTI GLI STRUMENTI ED ACCESSORI OGNI PAZIENTE E DA CONSIDERARE POTENZIALMENTE

Dettagli

Misure di emergenza:( Art. 277-D. Lgs. 81/08 e s.m.i.)

Misure di emergenza:( Art. 277-D. Lgs. 81/08 e s.m.i.) Misure di emergenza:( Art. 277-D. Lgs. 81/08 e s.m.i.) 1) Se si verificano incidenti che possono provocare la dispersione di un agente biologico appartenente ai gruppi 2, 3 o 4, i lavoratori debbono abbandonare

Dettagli

PET-300 Termometro auricolare ad infrarossi per animali da compagnia Istruzioni d uso

PET-300 Termometro auricolare ad infrarossi per animali da compagnia Istruzioni d uso PET-300 Termometro auricolare ad infrarossi per animali da compagnia Istruzioni d uso Leggere attentamente le istruzioni prima dell uso Prefazione: Temperatura corporea di cani, gatti e conigli 1. Temperatura

Dettagli

Istruzioni per l uso PIASTRA PER CAPELLI. PIASTRA PER CAPELLI IT pagina M1501 M1502 M1503 M1504. Type

Istruzioni per l uso PIASTRA PER CAPELLI. PIASTRA PER CAPELLI IT pagina M1501 M1502 M1503 M1504. Type Istruzioni per l uso PIASTRA PER CAPELLI PIASTRA PER CAPELLI IT pagina 1 Type M1501 M1502 M1503 M1504 140 C 230 C GUIDA ILLUSTRATIVA 1 2 3 4 5 7 6 8 9 DATI TECNICI TYPE M1501 M1502 M1503 M1504 100-240V

Dettagli

MONITOR TFT LCD MANUALE DI ISTRUZIONI

MONITOR TFT LCD MANUALE DI ISTRUZIONI BPT S.p.A. a Socio Unico Via Cornia, 1-33079 Sesto al Reghena PN - Italy www.bpt.it-info@bpt.it XMST10HW - XMST17H XMST19H - XMST19HW XMST22HW - XMST24HW IT MONITOR TFT LCD MANUALE DI ISTRUZIONI XMST10-17-19-22-24

Dettagli

ISTRUZIONE OPERATIVA

ISTRUZIONE OPERATIVA LT 0 Pag. : 1 di 6 Redatta da: Giancarlo Paganico Verificata da: Giancarlo Paganico Approvato da: DUO COPIA N... N. REV. PAGG. PRINCIPALI MODIFICHE DATA 1 2 3 4 5 Pag. : 2 di 6 INDICE 1. PREMESSA 3 2.

Dettagli

DIPARTIMENTO / STRUTTURA DIREZIONE SANITARIA DOCUMENTO SANIFICAZIONE DEI LOCALI E DELLE ATTREZZATURE NELLE AREE ALIMENTARI

DIPARTIMENTO / STRUTTURA DIREZIONE SANITARIA DOCUMENTO SANIFICAZIONE DEI LOCALI E DELLE ATTREZZATURE NELLE AREE ALIMENTARI DIPARTIMENTO / STRUTTURA DIREZIONE SANITARIA DOCUMENTO 00 - PO DS 09 SANIFICAZIONE DEI LOCALI E DELLE ATTREZZATURE NELLE AREE ALIMENTARI INDICE DI REVISIONE 0 SCOPO La presente procedura ha lo scopo di

Dettagli

ISTRUZIONI E AVVERTENZE PER L USO DI SMOOTHER

ISTRUZIONI E AVVERTENZE PER L USO DI SMOOTHER SMOOTHER pedicure system MACOM ISTRUZIONI E AVVERTENZE PER L USO DI SMOOTHER Art.: 903 Avvertenze Leggere prima di utilizzare l apparecchio Se si avverte dolore o irritazione durante l uso dell apparecchio

Dettagli

NORME COMPORTAMENTALI

NORME COMPORTAMENTALI CAMERA BIANCA NORME COMPORTAMENTALI LE NORME RIPORTATE DEFINISCONO I PARAMETRI ESSENZIALI AI FINI DI UN CORRETTO COMPORTAMENTO IN AMBIENTI A CONTROLLO DEL MICROCLIMA IN CLASSI MISTE ISO 04 (M5.5 FED209)

Dettagli

MIXER-FRULLATORE MULTIFUNZIONE. Mod.: HMIS102

MIXER-FRULLATORE MULTIFUNZIONE. Mod.: HMIS102 MIXER-FRULLATORE MULTIFUNZIONE Mod.: HMIS102 EUROPEAN STANDARD QUALITY IMPORTANTI NORME DI SICUREZZA Prima di utilizzare l apparecchio togliere tutti gli accessori dall imballaggio, lavarli e asciugarli

Dettagli

file: OSIN1.ITA ver 2.1 [090600] OSIN1 DESCRIZIONE GENERALE

file: OSIN1.ITA ver 2.1 [090600] OSIN1 DESCRIZIONE GENERALE file: OSIN1.ITA ver 2.1 [090600] OSIN1 DESCRIZIONE GENERALE L'OSIN1 è uno strumento che permette di controllare e comandare un impianto di osmosi inversa. La sezione di controllo analizza i segnali provenienti

Dettagli

1. Precauzioni di sicurezza

1. Precauzioni di sicurezza Contenuti 1. Precauzioni di sicurezza 2. Informazioni generali 3. Operazioni preliminari 4. Funzionamento 5. Specifiche 6. Manutenzione 7. Garanzia e reclami 8. Dichiarazione di conformità 2 1. Precauzioni

Dettagli

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 5. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 5. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO - Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE Centrale mod. AXIS 5 Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO AXEL AXIS 5 6HJQDOD]LRQLFRQOHG led 1 giallo : se acceso, indica la presenza della tensione

Dettagli

Guida Utente i-help. Giuda per l utente del dispositivo i-help. Ufficio Tecnico ADiTech S.R.L. 09/11/2015 ADITECH S.R.L

Guida Utente i-help. Giuda per l utente del dispositivo i-help. Ufficio Tecnico ADiTech S.R.L. 09/11/2015 ADITECH S.R.L Guida Utente i-help Giuda per l utente del dispositivo i-help Ufficio Tecnico ADiTech S.R.L. 09/11/2015 ADITECH S.R.L INDIRIZZO: VIA GHINO VALENTI, 2, 60131, ANCONA (AN) TELEFONO: 071/2901262 FAX: 071/2917195

Dettagli

1 Menu utente. Fratelli La Cava Sas Manuale Programmazione Stufe Pag 1

1 Menu utente. Fratelli La Cava Sas Manuale Programmazione Stufe Pag 1 Fratelli La Cava Sas Manuale Programmazione Stufe Pag 1 IL MENU Con pressione sul tasto P3 (MENU) si accede al menu. Questo è suddiviso in varie voci e livelli che permettono di accedere alle impostazioni

Dettagli

Descrizione. Detergente lavastoviglie, Tanica Kg 12 Detergente lavastoviglie, Tanica Kg 25 Detergente lavastoviglie, Tanica Kg 15.

Descrizione. Detergente lavastoviglie, Tanica Kg 12 Detergente lavastoviglie, Tanica Kg 25 Detergente lavastoviglie, Tanica Kg 15. l Lavaggio e sanificazione stoviglie DW-SF Detergente lavaggio meccanico indicato per acque di media durezza; esente fosfati. DB2901506 DB2901124 DB2901169 Detergente lavastoviglie, Tanica Kg 12 Detergente

Dettagli

AVVERTENZE IMPORTANTI

AVVERTENZE IMPORTANTI AVVERTENZE IMPORTANTI Leggere attentamente il presente manuale di istruzioni prima di utilizzare la macchina per la prima volta. Non utilizzare la macchina senza acqua; l utilizzo senza acqua danneggerà

Dettagli

WMF Cook Assist. Istruzioni

WMF Cook Assist. Istruzioni Istruzioni Pagina Composizione 3 Istruzioni per la sicurezza 4 Descrizione del prodotto 5 Descrizione delle funzioni 1. Messa in funzione 6 1.1. Prima del primo utilizzo 6 1.1.1. Caricamento del sensore

Dettagli

Profili per pavimenti in legno e laminato Alfix 615

Profili per pavimenti in legno e laminato Alfix 615 PROFILPAS S.P.A. VIA EINSTEIN, 38 35010 CADONEGHE (PADOVA) ITALY TEL. +39 (0)49 8878411 +39 (0)49 8878412 FAX. +39 (0)49-706692 EMAIL: INFO@PROFILPAS.COM Profili per pavimenti in legno e laminato Alfix

Dettagli

Tel. +39.035.688.111 Fax +39.035.320.149

Tel. +39.035.688.111 Fax +39.035.320.149 Tel. +39.035.688.111 Fax +39.035.320.149 00846.indd 1 13/12/11 15.5 Istruzioni per l uso SET PEDICURE SET PEDICURE IT pagina 1 TYPE H7601 00846.indd 2 13/12/11 15.5 1 2A 2B 2 3 4 5 9 6 7 8 I 00846.indd

Dettagli

INSTRUCTION MANUAL FOR WINE COOLER MODEL:CCVB60

INSTRUCTION MANUAL FOR WINE COOLER MODEL:CCVB60 INSTRUCTION MANUAL FOR WINE COOLER MODEL:CCVB60 Grazie per aver acquistato la nostra cantinetta. Il nostro prodotto vi permetterà di scoprire i reali benefici di una corretta conservazione del vino al

Dettagli

Manuale d Uso. HabaNero. Forno Elettrico Ventilato

Manuale d Uso. HabaNero. Forno Elettrico Ventilato Manuale d Uso HabaNero Forno Elettrico Ventilato AVVERTENZE IMPORTANTI Quando si utilizza il fornetto elettrico è necessario osservare tutte le seguenti precauzioni: Leggere attentamente tutte le istruzioni

Dettagli

MANIPOLAZIONE DEL TONER

MANIPOLAZIONE DEL TONER Pagina 1 di 6 SOMMARIO Generalità... 2 Principali condizioni di rischio connesse all operazione di sostituzione del toner... 2 Scopo... 2 Riferimenti normativi... 2 Responsabilità ed aggiornamento... 2

Dettagli

Pagina 1 di 13 E-BETA U IT REV01

Pagina 1 di 13 E-BETA U IT REV01 CAP 1 PREFAZIONE...2 CAP 2 INSTALLAZIONE...2 2.1 DISIMBALLO...2 2.2 POSIZIONAMENTO...2 2.3 COLLEGAMENTO ELETTRICO...3 2.4 COLLEGAMENTO IDRAULICO...3 2.5 COLLEGAMENTO ALLA LINEA DI SCARICO...4 CAP 3 RISCHI

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE In questo congelatore possono essere conservati alimenti già congelati ed essere congelati alimenti freschi. Messa in funzione del congelatore Non occorre impostare la

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL COMPARTO FRIGORIFERO

COME FAR FUNZIONARE IL COMPARTO FRIGORIFERO COME FAR FUNZIONARE IL COMPARTO FRIGORIFERO Messa in funzione dell'apparecchio 1. Inserire la spina. 2. All'inserimento della spina l'apparecchio è normalmente predisposto in fabbrica alla temperatura

Dettagli

Studio Odontoiatrico Dott.Guido Gandini Via Zuretti,47/ B 20125 Milano Tel. 02 6686436 Milano,01/09/2010

Studio Odontoiatrico Dott.Guido Gandini Via Zuretti,47/ B 20125 Milano Tel. 02 6686436 Milano,01/09/2010 Studio Odontoiatrico Dott.Guido Gandini Via Zuretti,47/ B 20125 Milano Tel. 02 6686436 Milano,01/09/2010 OGGETTO: REQUISITI ORGANIZZATIVI GENERALI : OGPRO07/d MODALITA DI PULIZIA, LAVAGGIO, DISINFEZIONE

Dettagli