Capitolato prestazionale e caratteristiche merceologiche delle derrate alimentari

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Capitolato prestazionale e caratteristiche merceologiche delle derrate alimentari"

Transcript

1 Capitolato prestazionale e caratteristiche merceologiche delle derrate alimentari In questo documento sono riportati gli elementi che descrivono, nel dettaglio, le regole della fornitura alle quali il fornitore aggiudicatario dovrà attenersi. 1

2 Sommario 1. Oggetto e durata della fornitura Caratteristiche dei prodotti Requisiti igienico sanitari e tracciabilità Specifiche merceologiche Erogazione della fornitura Responsabile del servizio Regolamentazione della fornitura Emissione delle richieste di approvvigionamento Conservazione, allestimento dei trasporti e consegna Vita residua dei prodotti consegnati (shelf life) Corrispettivi e pagamenti Revisione dei prezzi Controllo delle forniture Verifiche alla consegna e sostituzioni Verifiche successive alla consegna e sostituzioni Verifiche eseguite da laboratori di prova incaricati dall Amministrazione Contestazioni e penali Applicazione delle penali Prodotti per diete speciali

3 1. Oggetto e durata della fornitura Il presente capitolato prestazionale relativo alla gara di fornitura di derrate alimentari varie necessarie alla preparazione dei pasti nei nidi capitolini, descrive le regole per la fornitura di prodotti alimentari che devono corrispondere alle caratteristiche merceologiche allegate al presente capitolato prestazionale. La durata del contratto è di mesi 7 dal 1 gennaio / al 31 luglio 2017-, con eventuale possibilità di proroga. 2. Caratteristiche dei prodotti 2.1 Requisiti igienico sanitari e tracciabilità I prodotti oggetto della presente fornitura devono essere conformi a requisiti igienico sanitari specifici per le singole merceologie oggetto dell appalto e più in generale conformi alle normative europee orizzontali, quali il Reg. (CE) n. 852/2004 sulla sicurezza igienica dei prodotti alimentari e il Reg. (CE) n. 178/2002 sulla tracciabilità dei prodotti alimentari, ed ogni altra normativa vigente anche se non espressamente richiamata nel presente capitolato prestazionale. Si applica altresì la vigente normativa sulla etichettatura dei prodotti alimentari. 2.2 Specifiche merceologiche I prodotti oggetto del presente appalto devono possedere le caratteristiche merceologiche tipiche di ciascuna derrata, come meglio descritti nell allegato A) Tabelle Merceologiche al presente capitolato prestazionale. Nel citato allegato sono presenti derrate alimentari che non compaiono nel Dettaglio Tecnico economico, in quanto potrebbero essere richieste per la preparazione delle diete speciali di cui al successivo art. 6 Prodotti per diete speciali. 3. Erogazione della fornitura 3.1 Responsabile del servizio Al fine di consentire una ordinata e regolare esecuzione contrattuale, all atto della stipula del contratto di fornitura il fornitore dovrà indicare un responsabile del servizio, eventualmente coincidente con il soggetto firmatario del contratto, che funga da interfaccia con l Amministrazione per le comunicazioni relative ad aspetti logistici ed amministrativi, e più in generale che possa rappresentare il fornitore ad ogni effetto. Le comunicazioni e gli eventuali disservizi ed inadempienze comunicate al responsabile del servizio si intendono come direttamente presentate al fornitore. 3.2 Regolamentazione della fornitura La fornitura dovrà essere effettuata presso i Nidi capitolini suddivisi in lotti come da allegato al presente capitolato prestazionale denominato B) Elenco nidi suddivisi per lotto. Le consegne devono avvenire entro le seguenti fasce orarie: 7 14 da concordare con i Municipi territorialmente competenti, facenti parte del lotto, e sono da intendersi presso i vari nidi. Nella stessa giornata, le consegne possono riguardare più municipi, considerato che i nidi capitolini distribuiti su tutto il territorio cittadino, adottano lo stesso menu. 3

4 3.3 Emissione delle richieste di approvvigionamento I Municipi territorialmente competenti emetteranno specifiche Richieste di Approvvigionamento, il cui schema verrà concordato successivamente tra le parti e sarà comune a tutti i Municipi, inviandole via fax o via ai recapiti indicati dal fornitore aggiudicatario, durante gli orari di ufficio [9: ; 14:00 18:00] in un qualsiasi giorno lavorativo. I prodotti richiesti dovranno essere consegnati con le seguenti frequenze: - prodotti freschi: due volte a settimana, - prodotti secchi e surgelati: una volta a settimana presso i nidi agli indirizzi indicati nell allegato sopra citato entro le fasce orarie indicate al punto Conservazione, allestimento dei trasporti e consegna Le consegne saranno effettuate presso l area immediatamente adiacente all ingresso del magazzini, con la cadenza definita al punto 3.3, con mezzi adeguati alle necessità e ai prodotti in consegna. I prodotti dovranno essere affidati al personale del nido all uopo incaricato. 3.5 Vita residua dei prodotti consegnati (shelf life) Il fornitore dovrà garantire la consegna di prodotti la cui vita di scaffale residua sia almeno la seguente: - 70 % per i Prodotti stabili a temperatura ambiente e per i surgelati, - 60 % per i Prodotti da conservare in catena del freddo (T 4 C), - 50 % per i Prodotti ortaggi surgelati. La vita residua del Prodotto viene determinata come segue: ove data termine del tmc data di consegna Vita residua = x 100 data termine del tmc data di produzione tmc = termine minimo di conservazione (data fino alla quale il Prodotto conserva le sue proprietà specifiche in adeguate condizioni di conservazione). 3.6 Corrispettivi e pagamenti Il pagamento dei corrispettivi dovuti al fornitore è effettuato dalla stazione appaltante sulla base delle fatture emesse dal fornitore conformemente alle modalità previste dalla normativa vigente in materia. Le fatture devono essere emesse per ogni Municipio, con periodicità mensile e fanno riferimento alle forniture eseguite nel corso del mese. I pagamenti vengono effettuati dalla stazione appaltante ai sensi del d. lgs. 231/2002 e s.m.i., entro 30 giorni dalla fattura, riscontrata regolare dal Municipio territorialmente competente. Il riscontro e l eventuale contestazione deve essere effettuato entro 15 giorni dal ricevimento della fattura, attestato dal timbro di arrivo. 3.7 Revisione dei prezzi I prezzi offerti in sede di gara rimangono fissi e immutati per tutta la durata del contratto. 4

5 4. Controllo delle forniture 4.1 Verifiche alla consegna e sostituzioni L Amministrazione si riserva il diritto di verificare i prodotti all atto della consegna al fine di riscontrare le quantità consegnate e le caratteristiche merceologiche e organolettiche richieste. Qualora siano verificate incongruenze e/o non conformità, il fornitore sarà tenuto a ritirare immediatamente il prodotto non conforme e provvedere alla sua sostituzione entro due ore dal momento della consegna. 4.2 Verifiche successive alla consegna e sostituzioni Qualora l Amministrazione dovesse riscontrare delle incongruenze e/o non conformità nei prodotti consegnati in un momento successivo alla consegna questa segnalerà l accaduto in occasione della successiva richiesta di approvvigionamento, con contestuale richiesta di sostituzione. 4.3 Verifiche eseguite da laboratori di prova incaricati dall Amministrazione L Amministrazione si riserva il diritto di procedere al campionamento di prodotti, al fine di procedere alla determinazione delle caratteristiche organolettiche, microbiologiche e chimico-fisiche al fine di determinarne la conformità alle normative vigenti e alle caratteristiche merceologiche di cui al precedente par La stazione appaltante e il Municipio territorialmente competente si riservano di poter effettuare periodicamente senza preavviso e con le modalità ritenute più opportune controlli di conformità delle forniture e delle attività rese dal fornitore, anche presso il Fornitore medesimo. Tali controlli possono essere effettuati mediante proprio personale o affidando tale attività a Organismi terzi. 5. Contestazioni e penali Ove si verifichino inadempienze da parte del Fornitore nell esecuzione delle obbligazioni previste nel presente capitolato prestazionale, il personale incaricato dalla stazione appaltante e dai Municipi previo invio al Fornitore del relativo reclamo, si riserva di applicare penali a garanzia del rispetto delle norme contenute nel presente capitolato. L entità delle penali è stabilita in relazione alla gravità delle inadempienze stesse. Le penalità minime che la stazione appaltante e/o i Municipi si riserva di applicare sono le seguenti: Penale in Tipologia ,00 Per ogni mancata attivazione entro i tempi fissati dalla A.C. di azioni correttive e preventive richieste a seguito di rilevazioni di non conformità e/o di reclami ,00 In caso di derrate non conformi ai parametri previsti dall allegato A) Tabelle Merceologiche ,00 In caso di ritrovamento do corpi estranei organi e inorganici nelle derrate 4 200,00 Non rispondenza della tipologia di prodotto consegnato con quello ordinato. La penale si applica ogni qualvolta si verifichi una consegna non conforme all ordine ,00 Ritardata consegna di una tipologia di prodotto. Per ritardata consegna si intende quella effettuata con ritardo massimo di due ore rispetto alla fascia definita al punto 3.2 del presente capitolato. La penale si applica ogni qualvolta si verifichi una consegna ritardata. 5

6 6 300,00 Mancata consegna di ciascun prodotto ordinato ovvero nel caso in cui il Fornitore non lo consegni nei giorni stabiliti. La penale si applica ogni qualvolta si verifichi una non conformità ,00 Sostituzione di prodotti biologici con quelli convenzionali effettuata senza formale autorizzazione dell Amministrazione ,00 Per carenza igienica degli automezzi adibiti al trasporto delle derrate alimentari ,00 Per ogni caso in cui il Fornitore non permetta l accesso presso le proprie strutture agli Organismi incaricati dell espletamento dei controlli di conformità. 10 Da 200,00 a 3.000,00 Per ogni ulteriore infrazione alle norme previste dal presente capitolato prestazionale a seconda della gravità. 5.1 Applicazione delle penali L applicazione della penali rientra nelle competenze della stazione appaltante e dei Municipi territorialmente competenti. Ogni applicazione di penale deve essere preceduta da regolare contestazione dell inadempienza alla quale il Fornitore ha facoltà di presentare le proprie controdeduzioni entro e non oltre 8 giorni lavorativi dalla comunicazione inviata. Trascorso inutilmente tale termine o qualora le controdeduzioni non siano ritenute valide, la stazione appaltante/municipio potrà procedere entro 20 giorni lavorativi all applicazione delle sanzioni previste dal precedente articolo. L applicazione della penale è adottata con provvedimento formale del Dirigente della stazione appaltante/municipio e verrà detratta dal corrispettivo nel primo mese utile. 6. Prodotti per diete speciali La stazione appaltante si riserva il 10% in più delle forniture per i prodotti necessari alle diete speciali destinati ai bambini con problemi di salute. Tali prodotti speciali dovranno essere preventivamente autorizzati dal preposto Ufficio del Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici, il quale si riserva di procedere, entro 8 (otto) giorni lavorativi, alla formale autorizzazione. A solo titolo di esempio, si elencano alcuni prodotti che potrebbero essere richiesti, se necessario, anche in monoporzione: - Latti speciali liquidi/polvere per prima infanzia (di marche specifiche), - Prodotti per celiaci, - Latte e derivati senza lattosio, - Prodotti da forno senza latte/uova/glutine, - Etc,. 6

Capitolato prestazionale e caratteristiche merceologiche delle derrate alimentari

Capitolato prestazionale e caratteristiche merceologiche delle derrate alimentari Capitolato prestazionale e caratteristiche merceologiche delle derrate alimentari In questo documento sono riportati gli elementi che descrivono, nel dettaglio, le regole della fornitura alle quali il

Dettagli

CONDIZIONI PARTICOLARI DI RDO/CAPITOLATO TECNICO

CONDIZIONI PARTICOLARI DI RDO/CAPITOLATO TECNICO ALLEGATO A Procedura di acquisto, attraverso il MEPA di Consip, per la conclusione di accordo quadro per la fornitura di derrate alimentari necessarie ai campi di accoglienza istituiti nei territori colpiti

Dettagli

Gara per la fornitura del Servizio di Ristorazione per la Mensa Obbligatoria di Servizio per il personale di Polizia Penitenziaria

Gara per la fornitura del Servizio di Ristorazione per la Mensa Obbligatoria di Servizio per il personale di Polizia Penitenziaria ALLEGATO 6 AL CAPITOLATO MONITORAGGIO ISPETTIVO ED ANALITICO Allegato 6- Monitoraggio ispettivo ed analitico Pagina 1 di 5 SOMMARIO 1. Oggetto delle attività di monitoraggio... 3 2. Soggetti coinvolti

Dettagli

Settore II: Ristorazione Scolastica e Asili Nido

Settore II: Ristorazione Scolastica e Asili Nido Settore II: Ristorazione Scolastica e Asili Nido Capitolato Tecnico Descrittivo specifico per la fornitura di: LOTTO N. 2 PRODOTTI ORTOFRUTTICOLI FRESCHI E LEGUMI Periodo da settembre 2017 ad agosto 2020

Dettagli

COMUNE DI LACCHIARELLA

COMUNE DI LACCHIARELLA SETTORE RISORSE DEL TERRITORIO FOGLIO PATTI E CONDIZIONI SERVIZIO ANNUALE DI MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI ELEVATORI E SERVOSCALA RELATIVAMENTE AGLI EDIFICI DI PROPRIETA DEL COMUNE DI LACCHIARELLA I N D

Dettagli

AREA SERVIZI DIREZIONE SCUOLA E POLITICHE GIOVANILI SETTORE GESTIONE SERVIZI PER L INFANZIA E LE SCUOLE DELL OBBLIGO RISTORAZIONE

AREA SERVIZI DIREZIONE SCUOLA E POLITICHE GIOVANILI SETTORE GESTIONE SERVIZI PER L INFANZIA E LE SCUOLE DELL OBBLIGO RISTORAZIONE AREA SERVIZI DIREZIONE SCUOLA E POLITICHE GIOVANILI SETTORE GESTIONE SERVIZI PER L INFANZIA E LE SCUOLE DELL OBBLIGO RISTORAZIONE ALLEGATO N. 14 PENALITA 1 di 7 Le penalità, suddivise per tipologia, che

Dettagli

ISTITUZIONE SCUOLE E NIDI D INFANZIA del Comune di Reggio Emilia

ISTITUZIONE SCUOLE E NIDI D INFANZIA del Comune di Reggio Emilia ISTITUZIONE SCUOLE E NIDI D INFANZIA del Comune di Reggio Emilia Contratto per la gestione del Servizio Estivo nei nidi/scuola cooperativi Faber, nel nido cooperativo Maramotti e nelle sezioni di scuola

Dettagli

ALLEGATO B U.O. Servizi Amministrativi e Affari Generali Sezione Forniture e Servizi U.O. Servizi Amministrativi e Affari Generali Sezione Forniture e Servizi Il Dirigente Prot. Roma, Spett.le e, p.c.

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE UNICA ACQUISTI

ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE UNICA ACQUISTI ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE UNICA ACQUISTI ALLEGATO 1 al Disciplinare di gara CAPITOLATO TECNICO Procedura aperta di carattere comunitario,

Dettagli

Comune di Pontremoli Provincia di Massa - Carrara

Comune di Pontremoli Provincia di Massa - Carrara Comune di Pontremoli Provincia di Massa - Carrara SERVIZIO 2: CULTURA, ISTRUZIONE, TRASPORTO SCOLASTICO, SPORT, ASILO NIDO E POLITICHE FAMILIARI SERVIZI: MENSA SCOLASTICA E MENSA ASILO NIDO CAPITOLATO

Dettagli

Consorzio Universitario della Provincia di Palermo

Consorzio Universitario della Provincia di Palermo Consorzio Universitario della Provincia di Palermo Oggetto: FORNITURA E POSA IN OPERA TENDE PER LA SEDE DI CEFALU IMPORTO A BASE D ASTA 2.723,57.. CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ART. 1 Oggetto Il presente

Dettagli

PROCEDURA NEGOZIATA PER LA FORNITURA DI DERRATE ALIMENTARI PER IL SERVIZIO CUCINA E MENSA DEL P. O. DI CIRIE IN QUATTRO LOTTI

PROCEDURA NEGOZIATA PER LA FORNITURA DI DERRATE ALIMENTARI PER IL SERVIZIO CUCINA E MENSA DEL P. O. DI CIRIE IN QUATTRO LOTTI ALLEGATO 1 PROCEDURA NEGOZIATA PER LA FORNITURA DI DERRATE ALIMENTARI PER IL SERVIZIO CUCINA E MENSA DEL P. O. DI CIRIE IN QUATTRO LOTTI CAPITOLATO TECNICO 1 Oggetto della fornitura, durata e importo Oggetto

Dettagli

Settore II: Ristorazione Scolastica e Asili Nido. Periodo da settembre 2017 ad agosto 2020

Settore II: Ristorazione Scolastica e Asili Nido. Periodo da settembre 2017 ad agosto 2020 Settore II: Ristorazione Scolastica e Asili Nido Capitolato Tecnico Descrittivo specifico per la fornitura di: LOTTO N. 6 : PANE E PRODOTTI FRESCHI DA FORNO Periodo da settembre 2017 ad agosto 2020 C.I.G.

Dettagli

LABORATORIO CHIMICO CAMERA DI COMMERCIO TORINO

LABORATORIO CHIMICO CAMERA DI COMMERCIO TORINO LABORATORIO CHIMICO CAMERA DI COMMERCIO TORINO L attività del Laboratorio Chimico per la ristorazione scolastica PERCHE l audit? LE RESPONSABILITA DELL ENTE APPALTANTE Ciò che viene appaltato è il servizio

Dettagli

Comune di Rosignano Marittimo Provincia di Livorno

Comune di Rosignano Marittimo Provincia di Livorno Comune di Rosignano Marittimo Provincia di Livorno Settore Attività Sociali, Educative e Culturali Servizio Attività Educative QUADERNO D ONERI OGGETTO: Fornitura di generi alimentari vari per le necessità

Dettagli

Procedura aperta per la fornitura di monografie scientifiche e didattiche edite da case editrici italiane e straniere - Suddivisa in due lotti

Procedura aperta per la fornitura di monografie scientifiche e didattiche edite da case editrici italiane e straniere - Suddivisa in due lotti Procedura aperta per la fornitura di monografie scientifiche e didattiche edite da case editrici italiane e straniere - Suddivisa in due lotti Lotto 1 Monografie scientifiche e didattiche edite da case

Dettagli

ALLEGATO 5 CAPITOLATO TECNICO GARA PER LA FORNITURA DI DERRATE ALIMENTARI E DEI SERVIZI CONNESSI ED OPZIONALI ALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

ALLEGATO 5 CAPITOLATO TECNICO GARA PER LA FORNITURA DI DERRATE ALIMENTARI E DEI SERVIZI CONNESSI ED OPZIONALI ALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI ALLEGATO 5 CAPITOLATO TECNICO GARA PER LA FORNITURA DI DERRATE ALIMENTARI E DEI SERVIZI CONNESSI ED OPZIONALI ALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI INDICE 1 1.1 1.2 1.3 2 2.1 2.2 2.3 2.4 2.5 2.6 2.7 2.8 2.9 DISPOSIZIONI

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. Sommario

CAPITOLATO TECNICO. Sommario PROCEDURA NEGOZIATA EX ART.63, COMMA 2 LETTERA B) PUNTO 3 D. LGS 50/2016 PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DEI SISTEMI DI MONITORAGGIO FLASH DEL GLUCOSIO FMG- FLASH GLUCOSE MONITORING DA DESTINARE AI PAZIENTI

Dettagli

San Donà di Piave, 10 marzo F.to Il Responsabile Sezione Sicurezza Qualità Ambiente Ing. Lorenzo Zanellato

San Donà di Piave, 10 marzo F.to Il Responsabile Sezione Sicurezza Qualità Ambiente Ing. Lorenzo Zanellato CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO, LAVAGGIO, MANUTENZIONE E GESTIONE LOGISTICA DI INDUMENTI DA LAVORO E DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE - CODICE ATECO 360000 Art. 1 - Oggetto

Dettagli

ART. 2. IMPORTO DELL APPALTO... 3 ART.3 CARATTERISTICHE TECNICHE... 3 ART. 4 MODALITÀ DI ESPLETAMENTO DELL APPALTO... 4

ART. 2. IMPORTO DELL APPALTO... 3 ART.3 CARATTERISTICHE TECNICHE... 3 ART. 4 MODALITÀ DI ESPLETAMENTO DELL APPALTO... 4 Pagina 1 di 6 CAPITOLATO TECNICO Fornitura di n. 25.200.000 sacchetti in materiale biodegradabile e compostabile per la raccolta sottolavello del rifiuto organico suddivisa in tre lotti. Pagina 2 di 6

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO. Fornitura di Arredi Tecnici ed Apparecchiature da Laboratorio

DISCIPLINARE TECNICO. Fornitura di Arredi Tecnici ed Apparecchiature da Laboratorio DISCIPLINARE TECNICO Acea Elabori S.p.A. Edizione Gennaio 2016 Fornitura di Arredi Tecnici ed Apparecchiature da Laboratorio INDICE 1 OGGETTO DEL CONTRATTO... 3 2 LUOGO DI ESECUZIONE... 3 3 DURATA DEL

Dettagli

U.O. Pubblica istruzione e Asili Nido COMPOSIZIONE DEL PREZZO OFFERTO - MODELLO D'OFFERTA ALLEGATO N. 10

U.O. Pubblica istruzione e Asili Nido COMPOSIZIONE DEL PREZZO OFFERTO - MODELLO D'OFFERTA ALLEGATO N. 10 COMUNE DI SAVONA U.O. Pubblica istruzione e Asili Nido COMPOSIZIONE DEL PREZZO OFFERTO - MODELLO D'OFFERTA ALLEGATO N. 10 10 A) Composizione prezzo offerto e Modello lotto 1 (scuole) 10 B) Composizione

Dettagli

CENTRO DI PRODUZIONE PASTI/FORNITURA DERRATE SCHEDA DI VERIFICA DELLA COMMISSIONE MENSA DELLA SCUOLA...

CENTRO DI PRODUZIONE PASTI/FORNITURA DERRATE SCHEDA DI VERIFICA DELLA COMMISSIONE MENSA DELLA SCUOLA... VERBALE COMMISONE MENSA SERVIZI PER LA SCUOLA SERVIZIO RISTORAZIONE Codice: Emissione: Revisione: UCO.01.VR.03 11/2005 3 CENTRO DI PRODUZIONE PASTI/FORNITURA DERRATE SCHEDA DI VERIFICA DELLA COMMISONE

Dettagli

Procedura Aperta, suddivisa in 3 (tre) lotti, per l affidamento del servizio di selezione, CAPITOLATO TECNICO

Procedura Aperta, suddivisa in 3 (tre) lotti, per l affidamento del servizio di selezione, CAPITOLATO TECNICO Pagina 1 di 6 CAPITOLATO TECNICO Procedura Aperta, suddivisa in 3 (tre) lotti, Comunali di Raccolta e le Aree Intermedie S.p.A., per un periodo di 24 (ventiquattro) 1 Pagina 2 di 6 INDICE ART.1. OGGETTO

Dettagli

FOGLIO CONDIZIONI PER IL SERVIZIO DI FACCHINAGGIO PRESSO IL COMUNE DI CASALE MONFERRATO PERIODO ART. 1 (OGGETTO DELL'APPALTO)

FOGLIO CONDIZIONI PER IL SERVIZIO DI FACCHINAGGIO PRESSO IL COMUNE DI CASALE MONFERRATO PERIODO ART. 1 (OGGETTO DELL'APPALTO) FOGLIO CONDIZIONI PER IL SERVIZIO DI FACCHINAGGIO PRESSO IL COMUNE DI CASALE MONFERRATO PERIODO 01.01.2011 31.12.2013 ART. 1 (OGGETTO DELL'APPALTO) L'appalto ha per oggetto il servizio di facchinaggio

Dettagli

COMUNE DI COMACCHIO Provincia di Ferrara

COMUNE DI COMACCHIO Provincia di Ferrara COMUNE DI COMACCHIO Provincia di Ferrara Settore I Vicesegretario Generale e Servizi e Servizi Socio-Assistenziali CASA RESIDENZA COMUNALE PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI A.NIBBIO APPALTO PER LA FORNITURA

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA DISCIPLINARE DI INCARICO PER ATTIVITA DI CONSULENZA E CONTROLLO CONFORMITÀ E QUALITÀ REFEZIONE SCOLASTICA Con la presente scrittura privata da valere

Dettagli

SCHEDA DI VERIFICA DELLA COMMISSIONE MENSA

SCHEDA DI VERIFICA DELLA COMMISSIONE MENSA SCHEDA DI VERIFICA DELLA COMMISSIONE MENSA Centro di Ristorazione della scuola:.. Centro Produzione pasti:. Fornitura derrate: Indirizzo:. Azienda fornitrice: Data della verifica:.. Ora inizio verifica:

Dettagli

ROMA. Determinazione Dirigenziale

ROMA. Determinazione Dirigenziale Municipio Roma XV Direzione Socio Educativa Scuola, Sport e Cultura/Gestione Entrate di Competenza UFFICIO GESTIONE PROGETTI EDUCATIVI Determinazione Dirigenziale NUMERO REPERTORIO CU/981/2018 del 06/07/2018

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE Contratto d appalto per l affidamento della fornitura di cateteri, tubi, sonde, stomie e cannule per tutti i Presidi Ospedalieri e

Dettagli

SISTEMA DINAMICO DI ACQUISIZIONE (ex art. 55 del D.Lgs 50/2016)

SISTEMA DINAMICO DI ACQUISIZIONE (ex art. 55 del D.Lgs 50/2016) SISTEMA DINAMICO DI ACQUISIZIONE (ex art. 55 del D.Lgs 50/2016) FORNITURA DI ARREDI SANITARI E ARREDI DA UFFICIO e ARREDI VARI DESTINATI ALLE AZIENDE SANITARIE, OSPEDALIERE, ALTRI ENTI DEL SERVIZIO SANITARIO

Dettagli

OGGETTO: Relazione sull attività svolta da Bioleader srl in Vs. favore nell anno scolastico in corso

OGGETTO: Relazione sull attività svolta da Bioleader srl in Vs. favore nell anno scolastico in corso Torino, 18/11/2015 OGGETTO: Relazione sull attività svolta da in Vs. favore nell anno scolastico in corso La società, fondatrice di Retebiolab srl, è incaricata dal Comune di Nichelino di eseguire i controlli

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO AGENZIA REGIONALE PER LA PREVENZIONE E LA PROTEZIONE DELL AMBIENTE Procedura di Cottimo Fiduciario per la Fornitura N. 1 Microscopio Ottico Invertito con relativi accessori e N. 1 Microscopio Ottico con

Dettagli

Codice Fiscale e Partita IVA

Codice Fiscale e Partita IVA AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale San Carlo di Potenza Ospedale San Francesco di Paola di Pescopagano Via Potito Petrone 85100 Potenza - Tel. 0971-61 11 11 Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764

Dettagli

PUBBLICAZIONE CHIARIMENTI

PUBBLICAZIONE CHIARIMENTI Oggetto: Appalto per la fornitura di energia elettrica alla Gran Sasso Acqua S.p.A. CIG 7032690760. PUBBLICAZIONE CHIARIMENTI Chiarimenti pubblicati in data 20.04.2017 Quesito n. 1 Si chiede di specificare

Dettagli

********************* CAPITOLATO TECNICO

********************* CAPITOLATO TECNICO REGIONE CALABRIA ********************* CAPITOLATO TECNICO FORNITURA DI MATERIALE IGIENICO SANITARIO PER LE UU.OO. SANITARIE ED AMMINISTRATIVE PRESSO LE SEDI DEL GRANDE OSPEDALE METROPOLITANO BIANCHI-MELACRINO-MORELLI

Dettagli

SPECIFICHE TECNICHE PER FORNITURE DI MATERIALI A CATALOGO

SPECIFICHE TECNICHE PER FORNITURE DI MATERIALI A CATALOGO Pagina 1 di 6 PRESSO L AREA DT/ PRESSO L AREA DT/ PRESSO L AREA DT/ INDICE 1. SCOPO DI FORNITURA 2 2. DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO 2 3. CARATTERISTICHE DELLA FORNITURA 2 4. COMUNICAZIONE CON ABC NAPOLI

Dettagli

PROCEDURA APERTA, SUDDIVISA IN 5 (CINQUE) LOTTI, PER L'AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI MATERIALI VARI PER LA MANUTENZIONE DELLE SEDI AMA S.P.A.

PROCEDURA APERTA, SUDDIVISA IN 5 (CINQUE) LOTTI, PER L'AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI MATERIALI VARI PER LA MANUTENZIONE DELLE SEDI AMA S.P.A. Pagina 1 di 5 CAPITOLATO TECNICO Pagina 2 di 5 DISPOSIZIONI GENERALI... 3 Art.1. Oggetto dell appalto... 3 Art.2. Condizioni di consegna delle forniture... 3 Art.3. Forma ed Ammontare dell appalto... 3

Dettagli

SERVIZIO DI SPAZZAMENTO MECCANIZZATO COMUNE DI PORTOVENERE CAPITOLATO TECNICO. Pag. 1 di 5

SERVIZIO DI SPAZZAMENTO MECCANIZZATO COMUNE DI PORTOVENERE CAPITOLATO TECNICO. Pag. 1 di 5 SERVIZIO DI SPAZZAMENTO MECCANIZZATO COMUNE DI PORTOVENERE 2016-2017 CAPITOLATO TECNICO Pag. 1 di 5 Art. 1 Oggetto e modalità dell appalto. L appalto ha per oggetto il servizio di spazzamento meccanizzato

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER FORNITURA DI GAS NATURALE 6 ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO

PROCEDURA APERTA PER FORNITURA DI GAS NATURALE 6 ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA APERTA PER FORNITURA DI GAS NATURALE 6 ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO PREMESSA L Agenzia Intercent-ER ha pubblicato una procedura di gara per la fornitura di gas naturale alla quale potranno aderire

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO. Art. 1 Oggetto dell appalto

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO. Art. 1 Oggetto dell appalto CITTA' DI VENEZIA DIREZIONE FINANZA BILANCIO e TRIBUTI SETTORE GESTIONE TRIBUTI e CANONI SERVIZIO GESTIONE CANONI e DIRITTI SERVIZIO POLITICHE IMPOSTE LOCALI e RISCOSSIONE Allegato alla determinazione

Dettagli

CIG Z7A241FA16 CPV principale

CIG Z7A241FA16 CPV principale CIG Z7A241FA16 CPV principale 15331423-8 COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE ISTRUZIONE SERVIZIO SUPPORTO ALLA SCUOLA P.O. Mense Scolastiche ed Educazione Alimentare PROCEDURA DI ACQUISTO AI SENSI DELL ART. 36

Dettagli

Copia delle risposte alle richieste di informazioni e chiarimenti pervenute secondo le modalità indicate nella sezione 9 del Disciplinare di Gara

Copia delle risposte alle richieste di informazioni e chiarimenti pervenute secondo le modalità indicate nella sezione 9 del Disciplinare di Gara Nota Il testo delle domande pervenute è riportato in carattere corsivo. Nelle risposte si utilizzata l abbreviazione CSA che indica il Capitolato Speciale di Appalto di Gara. 1 Si chiede gentile conferma

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Sede Legale: via Tonale n. 6, 43100 Parma Sede Amministrativa: via Colorno n. 63, 43100 Parma; Tel. 0521/600611, Fax 0521/606260; Pubblico Incanto per la gestione dei servizi di Educatrice Domiciliare

Dettagli

ALLEGATO A 6 CONTABILIZZAZIONE LAVORI E PENALITA

ALLEGATO A 6 CONTABILIZZAZIONE LAVORI E PENALITA ALLEGATO A 6 CONTABILIZZAZIONE LAVORI E PENALITA 1) PROCEDURA DI ATTIVAZIONE CONTABILIZZAZIONE LAVORI E fatto obbligo alla ditta subappaltatrice di compilare i rimessi, forniti in triplice copia da EXE.GESI

Dettagli

DETERMINA n. 76/AF del 24 MAGGIO 2017

DETERMINA n. 76/AF del 24 MAGGIO 2017 C O P I A DIVISIONE: FINANZE - PERSONALE - ORGANIZZAZIONE SERVIZIO: ECONOMATO DETERMINA n. 76/AF del 24 MAGGIO 2017 DETERMINAZIONE DI ASSUNZIONE DI IMPEGNO DI SPESA N 76/AF Oggetto: DETERMINAZIONE A CONTRARRE

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE OGGETTO: FORNITURA MATERIALE PER CENTRALE DI STERILIZZAZIONE SEDE ANCONA. Procedura in economia - negoziata

CAPITOLATO SPECIALE OGGETTO: FORNITURA MATERIALE PER CENTRALE DI STERILIZZAZIONE SEDE ANCONA. Procedura in economia - negoziata CAPITOLATO SPECIALE OGGETTO: FORNITURA MATERIALE PER CENTRALE DI STERILIZZAZIONE SEDE ANCONA Procedura in economia - negoziata Importo presunto per dodici mesi : 16.000,00 IVA -inclusa Criterio di aggiudicazione:

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO SERVIZI SPECIALISTICI DI SUPPORTO ALL INGEGNERIA. GESTIONE LICENZE E DIREZIONE LAVORI (categoria 11 del Regolamento)

DISCIPLINARE TECNICO SERVIZI SPECIALISTICI DI SUPPORTO ALL INGEGNERIA. GESTIONE LICENZE E DIREZIONE LAVORI (categoria 11 del Regolamento) DISCIPLINARE TECNICO Edizione gennaio 2018 SERVIZI SPECIALISTICI DI SUPPORTO ALL INGEGNERIA GESTIONE LICENZE E DIREZIONE LAVORI (categoria 11 del Regolamento) areti S.p.A. 2 di 7 INDICE 1 OGGETTO DEL CONTRATTO

Dettagli

SERVIZIO DI PULIZIA PIAZZA CAVOUR - COMUNE DELLA SPEZIA

SERVIZIO DI PULIZIA PIAZZA CAVOUR - COMUNE DELLA SPEZIA SERVIZIO DI PULIZIA PIAZZA CAVOUR - COMUNE DELLA SPEZIA 2016-2018 CAPITOLATO TECNICO 1 di 5 Art. 1 Oggetto L appalto ha per oggetto il servizio di pulizia delle aree di piazza Cavour (pavimentazione del

Dettagli

COMUNE DI SAN GIORGIO DEL SANNIO

COMUNE DI SAN GIORGIO DEL SANNIO COMUNE DI SAN GIORGIO DEL SANNIO (Provincia di Benevento) CARTA DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA Anno Scolastico 2012 / 2013 Anno Scolastico 2013 / 2014 COMUNE DI SAN GIORGIO DEL SANNIO (Provincia

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI SPECIALITA' MEDICINALI, GENERICI, EMODERIVATI E DISINFETTANTI - MACROAREA SUD.

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI SPECIALITA' MEDICINALI, GENERICI, EMODERIVATI E DISINFETTANTI - MACROAREA SUD. PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI SPECIALITA' MEDICINALI, GENERICI, EMODERIVATI E DISINFETTANTI - MACROAREA SUD. Precisazioni e chiarimenti N. B.: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SONO EVIDENZIATI IN GIALLO

Dettagli

B-CAPITOLATO TECNICO

B-CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI SISTEMI DI PRELIEVO EMATICO SOTTO VUOTO PREDETERMINATO B-CAPITOLATO TECNICO ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO Oggetto del presente capitolato è la fornitura

Dettagli

COMUNE DI AULLA. (Provincia di Massa Carrara) CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI AULLA. (Provincia di Massa Carrara) CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI AULLA (Provincia di Massa Carrara) CAPITOLATO D ONERI OGGETTO: Fornitura di derrate alimentari per le mense scolastiche Lotti 1 (generi alimentari vari), 2(Frutta e verdura), 3 (carni fresche)

Dettagli

COMUNE DI CERRO AL LAMBRO (Provincia di Milano)

COMUNE DI CERRO AL LAMBRO (Provincia di Milano) AVVISO: Riforma, a seguito di riesame con annullamento parziale, degli atti della gara a procedura aperta per l affidamento del servizio di ristorazione scolastica per il periodo 01/09/2013-31/07/2016

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELL ASILO NIDO COMUNALE

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELL ASILO NIDO COMUNALE CITTA DI CAMPOSAMPIERO PROVINCIA DI PADOVA - Piazza Castello, n 35-35012 Camposampiero - 049/9315222 - Fax 049/9315200 - Codice fiscale 80008970289 - Partita I.V.A. 00686700287 Sito internet: www.comune.camposampiero.pd.it

Dettagli

SPECIFICHE TECNICHE PER FORNITURA DI LICENZE PER L UPGRADE DEL SOFTWARE SYSAID

SPECIFICHE TECNICHE PER FORNITURA DI LICENZE PER L UPGRADE DEL SOFTWARE SYSAID PAGINA 1 DI 5 ORIGINALE L UPGRADE DEL SOFTWARE SYSAID PAGINA 2 DI 5 ORIGINALE 1. SCOPO DI FORNITURA 3 2. DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO 3 3. CARATTERISTICHE DELLA FORNITURA 3 4. COMUNICAZIONE CON ABC NAPOLI

Dettagli

COMUNE DI MARCIANISE PROVINCIA DI CASERTA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

COMUNE DI MARCIANISE PROVINCIA DI CASERTA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO COMUNE DI MARCIANISE PROVINCIA DI CASERTA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Servizio di refezione scolastica scuole dell Infanzia- Periodo ottobre/dicembre2015 - INDICE DEFINIZIONI ED OGGETTO Definizioni Nell

Dettagli

UNIVERSITA DI PISA. Servizi di gestione bar. Bando di Gara Servizi. Punti di contatto: Direzione Economato, Patrimonio e Servizi

UNIVERSITA DI PISA. Servizi di gestione bar. Bando di Gara Servizi. Punti di contatto: Direzione Economato, Patrimonio e Servizi UNIVERSITA DI PISA Servizi di gestione bar Bando di Gara Servizi SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I. 1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto Università di Pisa Lungarno Pacinotti 43/44

Dettagli

COMUNE DI VILLA SANTINA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA COSTITUZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DEL COMITATO MENSA SCOLASTICA

COMUNE DI VILLA SANTINA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA COSTITUZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DEL COMITATO MENSA SCOLASTICA COMUNE DI VILLA SANTINA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA COSTITUZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DEL COMITATO MENSA SCOLASTICA Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 20 del 19 febbraio 2010 Art. 1 -

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO AFFIDAMENTO SERVIZIO FORNITURA

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO AFFIDAMENTO SERVIZIO FORNITURA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO AFFIDAMENTO SERVIZIO FORNITURA DI STAMPATI E MODULISTICA Avellino, 13/01/2005 ART. 1 OGGETTO DELLA FORNITURA La fornitura ha per oggetto gli stampati e la modulistica varia

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI : MENSA SCOLASTICA. Titolo I INDICAZIONI GENERALI. Definizioni ' )& #* +#!

DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI : MENSA SCOLASTICA. Titolo I INDICAZIONI GENERALI. Definizioni ' )& #* +#! DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI : MENSA SCOLASTICA Titolo I INDICAZIONI GENERALI Art. 1 - Premessa "$%&' " &% ( ""$$% Definizioni ' )& * + ' )& "* + %% Art. 2 - Oggetto dell appalto,

Dettagli

FORNITURA DI ACQUA - DURATA 36 MESI

FORNITURA DI ACQUA - DURATA 36 MESI 3680/18 ALLEGATO A CAPITOLATO SPECIALE FORNITURA DI ACQUA - DURATA 36 MESI CIG 76177985C6 Art. 1 - Oggetto dell appalto Con Disposizione a contrarre n. 255/2018/DET del 09/10/2018 l ha disposto di attivare

Dettagli

Servizio Esternalizzato

Servizio Esternalizzato Servizio Esternalizzato L Amm.ne Comunale non esegue direttamente il servizio che viene affidato a soggetti terzi (aziende specializzate nella ristorazione collettiva). Coordinamento, Gestione, Controllo

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO ALLEGATO 4

CAPITOLATO TECNICO ALLEGATO 4 Pagina 1 di 7 CAPITOLATO TECNICO ALLEGATO 4 Pagina 2 di 7 INDICE 1. OGGETTO DELL APPALTO...3 2. QUANTITATIVI OGGETTO DEL SERVIZIO...3 3. NATURA DEL SERVIZIO - ESECUZIONE D'UFFICIO....3 4. CONFERIMENTO

Dettagli

REGIONE ABRUZZO DIPARTIMENTO DELLA PRESIDENZA E RAPPORTI CON L EUROPA FAQ N. 3

REGIONE ABRUZZO DIPARTIMENTO DELLA PRESIDENZA E RAPPORTI CON L EUROPA FAQ N. 3 REGIONE ABRUZZO DIPARTIMENTO DELLA PRESIDENZA E RAPPORTI CON L EUROPA Procedura aperta per la stipula di un accordo quadro a più fornitori ai sensi dell art. 54, comma 4, lettera a) del D.lgs. 50/2016

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE SC GESTIONE E SVILUPPO STRATEGIE CENTRALIZZATE DI GARA

DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE SC GESTIONE E SVILUPPO STRATEGIE CENTRALIZZATE DI GARA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE SC GESTIONE E SVILUPPO STRATEGIE CENTRALIZZATE DI GARA N. 1157 DEL 19/10/2018 OGGETTO TRATTATIVE DIRETTE SUL MERCATO ELETTRONICO DI CONSIP PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA

Dettagli

1. OGGETTO DELL APPALTO QUANTITATIVI OGGETTO DEL SERVIZIO NATURA DEL SERVIZIO ESECUZIONE D UFFICIO... 3

1. OGGETTO DELL APPALTO QUANTITATIVI OGGETTO DEL SERVIZIO NATURA DEL SERVIZIO ESECUZIONE D UFFICIO... 3 CAPITOLATO TECNICO Procedura aperta, suddivisa in tre lotti, per l affidamento del servizio di recupero e riciclaggio dei rifiuti in legno, provenienti dalla raccolta differenziata, dai Centri di raccolta

Dettagli

COMANDO GENERALE DELL ARMA DEI CARABINIERI DIREZIONE DI COMMISSARIATO

COMANDO GENERALE DELL ARMA DEI CARABINIERI DIREZIONE DI COMMISSARIATO COMANDO GENERALE DELL ARMA DEI CARABINIERI DIREZIONE DI COMMISSARIATO Il servizio di ristorazione collettiva mediante CATERING COMPLETO Il catering completo: consiste nell affidamento a ditte specializzate

Dettagli

COMUNE DI CAVE (provincia di Roma) REPUBBLICA ITALIANA. OGGETTO: Contratto di appalto per la gestione del servizio di refezione scolastica,

COMUNE DI CAVE (provincia di Roma) REPUBBLICA ITALIANA. OGGETTO: Contratto di appalto per la gestione del servizio di refezione scolastica, COMUNE DI CAVE (provincia di Roma) REPUBBLICA ITALIANA OGGETTO: Contratto di appalto per la gestione del servizio di refezione scolastica, attraverso l organizzazione, la gestione, l approvvigionamento,

Dettagli

FORNITURA DI ORTAGGI QUARTA GAMMA CIG N

FORNITURA DI ORTAGGI QUARTA GAMMA CIG N ALLEGATO A CAPITOLATO SPECIALE FORNITURA DI ORTAGGI QUARTA GAMMA CIG N. 6616685531 Art.1 - Oggetto del Capitolato Speciale Il presente Capitolato ha per oggetto la fornitura di ORTAGGI QUARTA GAMMA, come

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI SPECIALITA' MEDICINALI, GENERICI, EMODERIVATI E DISINFETTANTI - MACROAREA SUD.

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI SPECIALITA' MEDICINALI, GENERICI, EMODERIVATI E DISINFETTANTI - MACROAREA SUD. PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI SPECIALITA' MEDICINALI, GENERICI, EMODERIVATI E DISINFETTANTI - MACROAREA SUD. Precisazioni e chiarimenti N. B.: TUTTI GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI SONO EVIDENZIATI IN

Dettagli

Città di Nichelino Provincia di Torino AREA SERVIZI ALLA PERSONA. Servizio Istruzione. Codice 026

Città di Nichelino Provincia di Torino AREA SERVIZI ALLA PERSONA. Servizio Istruzione. Codice 026 Città di Nichelino Provincia di Torino AREA SERVIZI ALLA PERSONA Servizio Istruzione Codice 026 Determinazione N 725 del 30/08/2018 OGGETTO: Affidamento Servizio Ristorazione Scolastica scuole dell infanzia,

Dettagli

FOGLIO PATTI E CONDIZIONI

FOGLIO PATTI E CONDIZIONI FOGLIO PATTI E CONDIZIONI OGGETTO: NOLEGGIO DI N. 2 SERVIZI IGIENICI MOBILI DA POSIZIONARE PRESSO LA CONCA MADRE SITA IN COMUNE DI PADERNO D ADDA (LC) PER UN PERIODO DI N. 5 MESI CIG: Z4A1DF7160 1 Art.

Dettagli

SPECIFICHE TECNICHE. Procedura 2335/TD/2017 C.I.G.: X9718D0EAD. TRATTATIVA DIRETTA per la fornitura di Timbri

SPECIFICHE TECNICHE. Procedura 2335/TD/2017 C.I.G.: X9718D0EAD. TRATTATIVA DIRETTA per la fornitura di Timbri Giunta Regionale della Campania Dipartimento 55-Dipartimento per le Risorse Finanziarie, Umane e Strumentali Direzione Generale 15- Direzione Generale risorse strumentali UOD 05 Gestione Beni Cassa Economale

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. Capitolato Tecnico Pag. 1 di 8

CAPITOLATO TECNICO. Capitolato Tecnico Pag. 1 di 8 CAPITOLATO TECNICO Capitolato Tecnico Pag. 1 di 8 INDICE 1. OGGETTO DEL SERVIZIO... 3 2. CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO... 3 A) MODALITÀ DI SVOLGIMENTO... 4 B) PROGRAMMA DI RITIRO E TRASPORTO... 7 3. PENALI...

Dettagli

CIG Z CF CPV

CIG Z CF CPV COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE ISTRUZIONE SERVIZIO SUPPORTO ALLA SCUOLA P.O. Mense Scolastiche ed Educazione Alimentare PROCEDURA DI ACQUISTO AI SENSI DELL ART. 36 C. 6 DEL D.LGS. N. 50 DEL 18/04/2016 E ss.mm.,

Dettagli

VERBALE DI CONSEGNA :

VERBALE DI CONSEGNA : VERBALE DI CONSEGNA : Servizio di pulizia presso gli istituti scolastici nella Regione Puglia Premesso che: Il Direttore Generale dell USR per la Puglia ha indetto la procedura di gara di cui alla Direttiva

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI RELATIVO ALLA FORNITURA DI N 1 OSMOMETRO CIG: Z2108C6DDFO CUP: F71J

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI RELATIVO ALLA FORNITURA DI N 1 OSMOMETRO CIG: Z2108C6DDFO CUP: F71J CAPITOLATO SPECIALE D ONERI RELATIVO ALLA FORNITURA DI N 1 OSMOMETRO CIG: Z2108C6DDFO CUP: F71J11000940002 ALL.B PREMESSA Le prescrizioni del presente capitolato disciplinano il contratto di fornitura

Dettagli

CAPITOLATO D'ONERI PER L'APPALTO DI REFEZIONE SCOLASTICA ANNO SCOLASTICO

CAPITOLATO D'ONERI PER L'APPALTO DI REFEZIONE SCOLASTICA ANNO SCOLASTICO CAPITOLATO D'ONERI PER L'APPALTO DI REFEZIONE SCOLASTICA ANNO SCOLASTICO 2007/2008 ( Cottimo Fiduciario previsto dall. 3 e 5 del Regolamento Comunale per l esecuzione dei lavori, forniture e servizi in

Dettagli

INCARICO DI MEDICO COMPETENTE

INCARICO DI MEDICO COMPETENTE Provincia di Latina Allegato A) al Bando INCARICO DI MEDICO COMPETENTE CAPITOLATO PRESTAZIONALE Art. 1 (Oggetto dell appalto) L incarico ha per oggetto tutte le prestazioni correlate agli adempimenti previsti

Dettagli

FORNITURA DI PRODOTTI ALIMENTARI E BEVANDE PER IL BAR DELL OSPEDALE CARDINAL MASSAIA DI ASTI

FORNITURA DI PRODOTTI ALIMENTARI E BEVANDE PER IL BAR DELL OSPEDALE CARDINAL MASSAIA DI ASTI 0342/18 ALLEGATO A CAPITOLATO SPECIALE FORNITURA DI PRODOTTI ALIMENTARI E BEVANDE PER IL BAR DELL OSPEDALE CARDINAL MASSAIA DI ASTI LOTTO 1 CIG 7542739122 LOTTO 2 CIG 7542749960 LOTTO 3 CIG 7542752BD9

Dettagli

allegato a) CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

allegato a) CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Progetto per l affidamento del Servizio smaltimento rifiuti solidi urbani (CER 20.03.01) per il periodo 1 gennaio 2015-31 dicembre 2016 CIG 59731829B6 allegato a) CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO INDICE ART.

Dettagli

CONDIZIONI TECNICHE. Fornitura di Generatore di idrogeno UHP per analisi gascromatografiche

CONDIZIONI TECNICHE. Fornitura di Generatore di idrogeno UHP per analisi gascromatografiche CONDIZIONI TECNICHE Acea Elabori S.p.A. Edizione Giugno 2016 Fornitura di Generatore di idrogeno UHP per analisi gascromatografiche INDICE 1 OGGETTO DEL CONTRATTO E DESCRIZIONE DELLE PRESTAZIONI 2 TERMINI

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. n. ID GARA15Q101 PER LA FORNITURA. MEDIANTE ACCORDO QUADRO, DI VALVOLE AORTICHE TRANSCATETERE A POSIZIONAMENTO TRANSAPICALE

CAPITOLATO SPECIALE. n. ID GARA15Q101 PER LA FORNITURA. MEDIANTE ACCORDO QUADRO, DI VALVOLE AORTICHE TRANSCATETERE A POSIZIONAMENTO TRANSAPICALE Regione del Veneto AZIENDA OSPEDALIERA - PADOVA via Giustiniani, 1 35128 PADOVA Cod.Fisc./P.IVA 00349040287 CAPITOLATO SPECIALE n. ID GARA15Q101 PER LA FORNITURA. MEDIANTE ACCORDO QUADRO, DI VALVOLE AORTICHE

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE SC GESTIONE E SVILUPPO STRATEGIE CENTRALIZZATE DI GARA

DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE SC GESTIONE E SVILUPPO STRATEGIE CENTRALIZZATE DI GARA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE SC GESTIONE E SVILUPPO STRATEGIE CENTRALIZZATE DI GARA N. 563 DEL 10/05/2018 OGGETTO TRATTATIVE DIRETTE SUL MERCATO ELETTRONICO DI CONSIP PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA

Dettagli

CONTRATTO FRA IL COMUNE DI GENOVA E... PER LA GESTIONE DEL CENTRO SERVIZI INTEGRATI PER. IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato

CONTRATTO FRA IL COMUNE DI GENOVA E... PER LA GESTIONE DEL CENTRO SERVIZI INTEGRATI PER. IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Cronologico n. del. CONTRATTO FRA IL COMUNE DI GENOVA E... PER LA GESTIONE DEL CENTRO SERVIZI INTEGRATI PER IMMIGRATI PERIODO IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in

Dettagli

PREMESSA. Art. 1 (AFFIDAMENTO E OGGETTO DEL CONTRATTO) Art. 2

PREMESSA. Art. 1 (AFFIDAMENTO E OGGETTO DEL CONTRATTO) Art. 2 ALLEGATO 3 CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PROCEDURA NEGOZIATA SENZA PREVIA PUBBLICAZIONE DI UN BANDO DI GARA EX D.LGS 18 APRILE 2016, N. 50, ART. 63, COMMA 2, LETT. B), PUNTO 2, PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA

Dettagli

CITTA DI ALESSANDRIA

CITTA DI ALESSANDRIA CITTA DI ALESSANDRIA 1607000000 - Direzione Economato, Gare e Acquisti SERVIZIO 1607020000 - SERVIZIO APPROVVIGIONAMENTI DI BENI E SERVIZI N DETERMINAZIONE 3694 NUMERO PRATICA OGGETTO: Avvio di procedura

Dettagli

Sistema di controllo contratto Servizio di refezione scolastica

Sistema di controllo contratto Servizio di refezione scolastica COMUNE DI PISA DIREZIONE SERVIZI EDUCATIVI-AFFARI SOCIALI -UFFICIO REFEZIONE SCOLASTICA- Sistema di controllo contratto Servizio di refezione scolastica Anno scolastico 2013/2014 Periodo settembre/dicembre

Dettagli

DOCUMENTO RICOGNITIVO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI STANDARD DA INTERFERENZE

DOCUMENTO RICOGNITIVO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI STANDARD DA INTERFERENZE Servizio Prevenzione e Protezione pag. 1 DOCUMENTO RICOGNITIVO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI STANDARD DA INTERFERENZE (Ex-Art. 26, Comma 3 ter D.Lgs.81/2008 e s.m.i.) ALLEGATO AL CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

Dettagli