Carta Regionale dei Servizi Sistema Informativo Socio Sanitario Manuale d installazione ed uso CRS Manager per MacOS e Linux Vers. 2.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Carta Regionale dei Servizi Sistema Informativo Socio Sanitario Manuale d installazione ed uso CRS Manager per MacOS e Linux Vers. 2."

Transcript

1 Carta Regionale dei Servizi Sistema Informativo Socio Sanitario Manuale d installazione ed uso CRS Manager per MacOS e Linux Vers. 2.0 CRS-COOP-MDS#02

2 INDICE DEI CONTENUTI 1 INTRODUZIONE SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE TIPOLOGIA DESTINATARI PREREQUISITI COPYRIGHT (SPECIFICHE PROPRIETÀ E LIMITE DI UTILIZZO) DESCRIZIONE ED OBIETTIVI DEL MANUALE ACRONIMI E DEFINIZIONI FORMALISMI UTILIZZATI FUNZIONALITA DI CRS MANAGER PREMESSA E PRESENTAZIONE GENERALE DEI CONTENUTI LE FUNZIONALITA IL PROCESSO DI FIRMA IL PROCESSO DI VERIFICA DELLA FIRMA LA GESTIONE DELLA CRS INSTALLAZIONE PREMESSA E PRESENTAZIONE GENERALE DEI CONTENUTI L INSTALLAZIONE LINUX MAC OS X FIRMA DI UN FILE PREMESSA E PRESENTAZIONE GENERALE DEI CONTENUTI Tipi di file che è possibile sottoporre a firma FIRMA DI UN FILE INSERIMENTO DI UN PIN ERRATO VERIFICA DELLA FIRMA DI UN FILE PREMESSA E PRESENTAZIONE GENERALE DEI CONTENUTI VERIFICA DEL FILE SELEZIONATO INTERPRETAZIONE DEI RISULTATI DELLA VERIFICA Esito positivo Verifica di un file non firmato o corrotto Verifica di un file firmato da un Autorità di certificazione non riconosciuta attendibile Import di un certificato root di Certification Authority Gestione della Lista di revoca dei certificati RECUPERO DEL FILE ORIGINARIAMENTE FIRMATO CHIUSURA DEL PROGRAMMA CONCLUSIONI LA GESTIONE DEL PIN PREMESSA E PRESENTAZIONE GENERALE DEI CONTENUTI GESTIONE DEL PIN Cambio del PIN Sblocco del PIN LA RIMOZIONE DI CRS MANAGER PREMESSA E PRESENTAZIONE GENERALE DEI CONTENUTI LA RIMOZIONE DI CRS MANAGER ALLEGATO GLOSSARIO DEGLI ACRONIMI CRS-COOP-MDS#02 Pag. 1

3 1 INTRODUZIONE 1.1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE Lo scopo del documento è quello di fornire un manuale per l installazione e l utilizzo del software CRS Manager sviluppato in linguaggio Java (CRS Manager) realizzato da LISIT S.p.A.. Le proprietà ed i limiti di utilizzo del software sono definite dal Committente (Lombardia Informatica S.p.A.). Questo manuale si riferisce alla versione del software TIPOLOGIA DESTINATARI I destinatari del presente documento sono i cittadini lombardi in possesso di una Carta Regionale dei Servizi (CRS). Si sottolinea che la CRS è conforme ai requisiti fissati per la Carta Nazionale dei Servizi (CNS) PREREQUISITI N.A COPYRIGHT (SPECIFICHE PROPRIETÀ E LIMITE DI UTILIZZO) Il materiale prodotto è di proprietà di LISIT S.p.A. Può essere utilizzato solo a scopi didattici nell ambito del Progetto CRS-SISS previa esplicita autorizzazione del Servizio Formazione. In ogni caso la presente documentazione non può essere in alcun modo copiata e/o modificata DESCRIZIONE ED OBIETTIVI DEL MANUALE Obiettivo del presente manuale è fornire informazioni riguardanti l interfaccia e il funzionamento di CRS Manager. 1.2 ACRONIMI E DEFINIZIONI Scorrendo le pagine del presente documento è possibile trovare alcune sigle che abbreviano le espressioni caratteristiche del Progetto CRS-SISS; per il dettaglio della descrizione si rimanda all Allegato Glossario degli Acronimi. 1.3 FORMALISMI UTILIZZATI Si riportano di seguito i formalismi utilizzati nel presente documento al fine di consentirne una corretta consultazione. CRS-COOP-MDS#02 Pag. 2

4 PULSANTI/BOTTONI I pulsanti o bottoni sullo schermo sono stampati in grassetto fra virgolette. RIFERIMENTI DI PERCORSO I riferimenti relativi ai percorsi sono menzionati in grassetto. CAMPI I campi sono descritti in corsivo tra virgolette. FINESTRE E SCHERMATE I nomi delle finestre e delle schermate sono evidenziati in grassetto corsivo. MESSAGGI FINESTRE DI DIALOGO Sono riportati in corsivo. TASTI Ogni riferimento ai tasti sulla tastiera è stampato fra _ underscore _ (Es: _invio_) FRECCE Questa freccia indica i passaggi da affrontare per seguire la procedura. ATTENZIONE Questo simbolo mette in evidenza la presenza di un messaggio di attenzione che contiene informazioni utili NOTE Questo simbolo mette in evidenza la presenza di una nota che contiene alcune informazioni aggiuntive. CRS-COOP-MDS#02 Pag. 3

5 2 FUNZIONALITA DI CRS MANAGER 2.1 PREMESSA E PRESENTAZIONE GENERALE DEI CONTENUTI In questo capitolo vengono presentate le funzionalità del CRS Manager: Firma digitale e Gestione Pin. 2.2 LE FUNZIONALITA Le funzioni contenute in CRS Manager consentono di: firmare elettronicamente file usando la CRS - Carta Regionale dei Servizi o altra smart card conforme ai requisiti fissati per la CNS; gestire (amministrare) il PIN della CRS. verificare la firma di un file. 2.3 IL PROCESSO DI FIRMA La firma elettronica è prevista dal Codice dell Amministrazione Digitale all art. 21 che recita: Il documento informatico, cui è apposta una firma elettronica, sul piano probatorio è liberamente valutabile in giudizio, tenuto conto delle sue caratteristiche oggettive di qualità, sicurezza, integrità e immodificabilità. La firma elettronica apposta con la CRS/CNS ha intrinsecamente alti livelli di sicurezza per i seguenti motivi: è generata con uno strumento (smart card) certificato secondo gli standard di sicurezza delle smart card per la firma digitale (ISO/IEC 15408, Common Criteria, EAL4+) il certificato digitale e le chiavi sono generate da un certificatore accreditato dal CNIPA. La firma elettronica ha lo scopo di garantire l'integrità del documento e l'identità del firmatario. La firma genera un file le cui eventuali manomissioni sono immediatamente rilevabili. Il processo di firma, infatti, parte dal documento originale e da uno strumento informatico, la cosiddetta chiave crittografica, per generare un nuovo file che contiene, oltre a una copia del file originale, alcune informazioni legate indissolubilmente: al documento di partenza: se il documento venisse alterato questa corrispondenza verrebbe meno; CRS-COOP-MDS#02 Pag. 4

6 alla chiave crittografica usata: l uso di una chiave diversa porterebbe a informazioni diverse. La firma con una CRS non equivale ad una firma digitale in quanto il certificato digitale residente sulla CRS è privo di un particolare qualificatore. Tuttavia, le firme prodotte con una CRS sono, dal punto di vista crittografico, del tutto equivalenti alle firme digitali. Per generare una firma con una CRS è necessario conoscerne il codice personale: il PIN. L inserimento del PIN viene richiesto dalla carta per usare la chiave crittografica memorizzata sulla carta stessa in un area protetta. Poiché la chiave è diversa per ogni CNS, in base a quanto detto prima la firma generata con una carta non può essere generata con un altra carta. Dato un documento firmato, è quindi possibile risalire alla smart card utilizzata per la firma stessa. Per ulteriori informazioni inerenti la firma elettronica, si consiglia la lettura del Codice dell Amministrazione Digitale, Decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 e aggiornato dal D.Lgs. n. 159 del 4 aprile 2006: 2.4 IL PROCESSO DI VERIFICA DELLA FIRMA La verifica della firma di un file garantisce principalmente due funzioni: il controllo che il documento originariamente sottoposto a firma non sia stato alterato; la verifica che le chiavi crittografiche utilizzate per la sottoscrizione del file siano valide e rilasciate da un certificatore ritenuto attendibile (Certification Authority). La verifica della firma di un file si effettua tipicamente su un file ricevuto da terzi, o su di un proprio file precedentemente firmato, di cui si vuole verificare l integrità. Per effettuare la verifica della firma non sono necessari la CRS ed il relativo PIN, mentre è necessaria l avvenuta connessione ad Internet. CRS-COOP-MDS#02 Pag. 5

7 2.5 LA GESTIONE DELLA CRS La CRS viene fabbricata in modo che alcune zone del microchip siano accessibili unicamente dal legittimo proprietario della smart card a seguito del corretto inserimento del codice PIN. Una delle informazioni più importanti protetta dal codice PIN è la chiave crittografica grazie alla quale è possibile effettuare la firma di un file. Il PIN della CRS distribuito da Regione Lombardia è composto da 5 cifre. A seguito dell eventuale errato inserimento per tre volte di un PIN, lo stesso si blocca ed è sbloccabile attraverso un secondo codice (il PUK), composto da 8 cifre. CRS Manager consente di modificare il PIN a discrezione del possessore della carta e di sbloccarlo, attraverso l utilizzo del codice PUK, qualora se ne presentasse la necessità. Il codice PUK della CRS non può essere modificato. Occorre prestare particolare attenzione a digitare correttamente il codice PUK, qualora fosse necessario, in quanto anch esso ha un numero massimo di tentativi falliti (dieci) e al raggiungimento di tale limite il PUK non può essere più sbloccato. Di conseguenza, il PIN rimarrebbe bloccato e, tra le altre cose, non sarebbe più possibile usare la carta per firmare documenti. CRS-COOP-MDS#02 Pag. 6

8 3 INSTALLAZIONE 3.1 PREMESSA E PRESENTAZIONE GENERALE DEI CONTENUTI In questo capitolo sono descritti i passi necessari per installare CRS Manager ed il primo step per l utilizzo. 3.2 L INSTALLAZIONE L installazione del software varia a seconda del sistema operativo: Linux Mac OS X LINUX L installazione di CRS Manager viene effettuata mediante l esecuzione del file CRSManager.run scaricato dal sito (file di tipo POSIX shell script test executable ). Prima di procedere all installazione di CRS Manager, è necessario verificare che il proprio PC disponga dei requisiti minimi di sistema REQUISITI PER L INSTALLAZIONE Il sistema operativo per l installazione è Linux (il software è stato testato con le distribuzioni Ubuntu 8.x e successive, Debian 4.x e successive, OpenSuse 10.x e successive, Fedora 9.x e successive). Per verificare la versione del Sistema Operativo, in Ubuntu: Aprire un terminale Digitare il comando cat /etc/lsb-release Verranno visualizzate le informazioni relative al Sistema Operativo installato sul proprio PC: Figura 1 Visualizza sistema operativo Ubuntu CRS-COOP-MDS#02 Pag. 7

9 PREREQUISITI Per la corretta esecuzione del CRS Manager è necessario aver installato sul proprio PC alcuni prerequisiti hardware e software. Hardware: lettore smart card minilector 38UR (incluso nel CRSKit distribuito da Regione Lombardia) o altro lettore conforme allo standard internazionale PC/SC e alla norma ISO corredato da relativi driver. I software necessari per il corretto funzionamento del CRS Manager sono: Java Runtime Environment 1.4 o superiore; Modulo PCKS#11 (disponibile sul sito Il Middleware Universale per Linux è distribuito in un pacchetto di installazione compatibile con Ubuntu e molte distribuzioni basate su Debian (file con estensione.deb) Il nome della libreria PKCS#11 da specificare nelle applicazioni client (ad esempio CRS Manager / Mozilla Firefox per l'autenticazione Client SSL) è libbit4spki.so specificando il percorso completo della libreria. Il pacchetto d installazione copia la libreria nella cartella: /usr/lib/bit4id/ Nella finestra di configurazione del software è dunque necessario utilizzare il seguente percorso completo: /usr/lib/bit4id/libbit4spki.so Nel caso cui non fosse presente nel sistema questo prerequisito, l installazione viene interrotta con il seguente messaggio d errore: La decompressione del file e' stata completata con successo ma non e' stata rilevata l'installazione del software CRS. E' necessario scaricarlo dal sito e procedere alla sua installazione. CRS-COOP-MDS#02 Pag. 8

10 INSTALLAZIONE Per installare il CRS Manager è sufficiente eseguire il file CRSManager.run: aprire un terminale; spostarsi all interno della directory dov è presente il file CRSManager.run controllare se il file possiede i diritti di esecuzione, altrimenti assegnarli mediante il comando: chmod +x CRSManager.run eseguirlo, mediante il comando sudo./crsmanager.run Verrà richiesta la password dell utente e successivamente l installer provvederà a creare nel percorso /opt il folder CRSManager. Verrà visualizzata una schermata simile alla seguente. Durante l installazione viene inoltre copiata l icona del programma all interno del menù Applicazioni, nella sezione Accessori (solo se il proprio sistema operativo utilizza GNOME) Figura 2 Schermata di installazione Linux CRS-COOP-MDS#02 Pag. 9

11 è ora possibile lanciare l applicativo: o aprendo un terminale e digitando il comando crslinux.sh (durante l installazione è creato un link simbolico in /usr/bin/ ); o se si utilizza un sistema che utilizza GNOME: dal menu Applicazioni, sezione Accessori, mediante click sul collegamento CRS Manager. Figura 3 esecuzione CRS Manager dalla sezione Applicazioni Accessori in Ubuntu CRS-COOP-MDS#02 Pag. 10

12 AVVIO E CONFIGURAZIONE DI CRS MANAGER La prima volta che si esegue l applicazione bisogna eseguirne la configurazione. Figura 4 Schermata iniziale accedere al menu Modifica e scegliere Configurazione. Si apre una finestra simile alla seguente: Figura 5 Schermata di configurazione Se si è scelto un altro percorso per l installazione delle PKCS#11, riportare il percorso completo relativo alla libreria (vedi paragrafo Prerequisiti Software) ed al termine cliccare sull immagine relativa al salvataggio. CRS-COOP-MDS#02 Pag. 11

13 Le altre entries consentono: di scegliere il percorso preferito del folder relativo ad i propri documenti (il valore di default è la user home dell utente) ; la configurazione del proxy (se non si utilizza lasciare i campi vuoti); se si vuole o meno la creazione di un file di log e della visualizzazione degli stessi all interno della console da cui è stato lanciata l applicazione (il file viene creato all interno della cartella contenente l applicazione, in /logs e si auto aggiorna ogni volta che raggiunge la dimensione di 1 MB). In caso di configurazione errata del modulo PKCS#11, ad ogni operazione, verrà visualizzato un messaggio di errore simile al seguente: Figura 6 Schermata di errata configurazione PKCS11 Se ci si posiziona con il mouse sul campo Dettaglio è possibile visualizzare, mediante tooltip, il messaggio completo relativo all errore. Dato che al momento dell installazione il prerequisito software CRS era presente, probabilmente l errore è dovuto all errata configurazione del percorso relativo al modulo PKCS#11 inserito all interno del menù Modifica / Configurazione. Un maggiore dettaglio per controllare le attività svolte dall applicativo è possibile mediante la consultazione del file di log. CRS-COOP-MDS#02 Pag. 12

14 3.2.2 MAC OS X L installazione di CRS Manager viene effettuata mediante un file eseguibile (di tipo mpkg) che installa il software all interno del volume di sistema, nella cartella Applicazioni. Prima di procedere all installazione di CRS Manager, è necessario verificare che il proprio PC disponga dei requisiti minimi di sistema. Figura 7 Installer per Mac OS REQUISITI PER L INSTALLAZIONE Il sistema operativo per l installazione è: Mac OS (10.4, 10.5 e 10.6). Per verificare la versione del Sistema Operativo, in Mac OS: cliccare sull icona Apple in alto a sinistra; Informazioni su questo Mac Figura 8 Visualizza sistema operativo in Mac OS CRS-COOP-MDS#02 Pag. 13

15 PREREQUISITI Per la corretta esecuzione del CRS Manager è necessario aver installato sul proprio PC alcuni prerequisiti hardware e software. Hardware: lettore smart card minilector 38UR (incluso nel CRSKit distribuito da Regione Lombardia) o altro lettore conforme allo standard internazionale PC/SC e alla norma ISO corredato da relativi driver. I software necessari per il corretto funzionamento del CRS Manager sono: Java Runtime Environment. Deve essere presente almeno: o aggiornamento java 2 per la versione 10.5; o aggiornamento java 7 per la versione E possibile utilizzare la versione di default utilizzata dal sistema operativo (rel. 1.5) o settarne un altra in base alle proprie preferenze (1.4 o 1.6). Figura 9 Aggiornamento 2 di java per Mac OS 10.5 Modulo PCKS#11 (disponibile sul sito Il Middleware Universale per Mac OS è distribuito un pacchetto di installazione che copia la libreria libbit4spki nella cartella: /System/Library/bit4id/libbit4spki.bundle/Contents/MacOS CRS-COOP-MDS#02 Pag. 14

16 Per molte applicazione per Mac, il nome della libreria PKCS#11 da specificare nelle applicazioni client (ad esempio Mozilla Firefox per l'autenticazione Client SSL) è il percorso relativo al bundle ma non è così per questa applicazione che necessita del percorso completo della libreria. Nella finestra di configurazione del software è dunque necessario utilizzare il seguente percorso completo: /System/Library/bit4id/libbit4spki.bundle/Contents/MacOS/libbit4spki Nel caso in cui questo prerequisito non sia presente nel sistema, non sarà possibile installare il CRS Manager: Figura 10 Mancanza del prerequisito software CRS durante l installazione CRS-COOP-MDS#02 Pag. 15

17 INSTALLAZIONE L utente viene guidato nel processo di installazione e deve accettare il contratto di licenza. Al termine è richiesto il riavvio del sistema. Figura 11 Prima schermata dell Installer per Mac OS CRS-COOP-MDS#02 Pag. 16

18 AVVIO E CONFIGURAZIONE DI CRS MANAGER La prima volta che si esegue l applicazione bisogna eseguirne la configurazione. Aprire il menù Applicazioni e cliccare sull icona relativa al CRS Manager Figura 12 Icona del CRS Manager Si apre una finestra simile alla seguente: Figura 13 Schermata iniziale del CRS Manager CRS-COOP-MDS#02 Pag. 17

19 accedere al menu Modifica e scegliere Configurazione. Si apre una finestra simile alla seguente: Figura 14 Schermata di configurazione Di default sono riportati i valori predefiniti relativi all installazione del modulo PKCS#11. Se si è scelto un altro percorso per l installazione delle PKCS#11 riportarne il percorso completo relativo al file della libreria (vedi paragrafo Prerequisiti Software) ed al termine cliccare sull immagine relativa al salvataggio. Le altre entries consentono: di scegliere il percorso preferito del folder relativo ad i propri documenti (il valore di default è la user home dell utente) ;. la configurazione del proxy (se non si utilizza lasciare i campi vuoti). CRS-COOP-MDS#02 Pag. 18

20 In caso di java runtime environment non aggiornata ad almeno aggiornamento java 2, ad ogni operazione, verrà visualizzato un messaggio di errore simile al seguente. Per ovviare a questo è necessario aggiornare il sistema (vedi prerequisiti software, paragrafo ) Figura 15 Richiesto aggiornamento di java 1.5.0_16 In caso di configurazione errata del modulo PKCS11, ad ogni operazione, verrà visualizzato un messaggio di errore: Controllare la configurazione del SW CRS. Se ci si posiziona con il mouse sul campo Dettaglio è possibile visualizzare, mediante tooltip, il messaggio completo relativo all errore. Dato che al momento dell installazione il prerequisito software CRS era presente, probabilmente l errore è dovuto all errata configurazione del percorso relativo al modulo PKCS#11 inserito all interno del menù Modifica / Configurazione. Un maggiore dettaglio per controllare le attività svolte dall applicativo è possibile mediante la consultazione della console di sistema (/Applications/Utilities/Console) CRS-COOP-MDS#02 Pag. 19

21 4 FIRMA DI UN FILE 4.1 PREMESSA E PRESENTAZIONE GENERALE DEI CONTENUTI In questo capitolo sono descritti i passi da fare per firmare elettronicamente dei documenti Tipi di file che è possibile sottoporre a firma Con il software CRS Manager Java è possibile apporre la firma a diversi tipi di file, i più frequentemente utilizzati sono: 1. File di testo (*.txt) 2. Documenti di Microsoft Word e OpenOffice Writer (*.doc) 3. Rich Text Format (*.rtf) 4. File PDF (*.pdf) 5. Immagini (*.bmp; *.gif; *.jpg; *.jpeg; *.png; *.tif) 6. Documenti firmati (*.p7m) Il file prodotto a seguito della firma è generato secondo le specifiche PKCS#7. Applicazioni come Microsoft Word e Adobe Acrobat Reader utilizzano altri formati per applicare e/o verificare la firma dei documenti da loro trattati, e quindi non sono in grado di visualizzare il contenuto dei file generati a seguito della firma con CRS Manager. 4.2 FIRMA DI UN FILE Per firmare un file: Inserire la CRS nel lettore di smart card; Avviare l applicazione CRS Manager Dopo l'avvio del programma, si presenterà la seguente finestra, dalla quale sarà possibile scegliere il file da firmare: 1. cliccando sul bottone Sfoglia, rappresentato dall immagine di una cartella. CRS-COOP-MDS#02 Pag. 20

22 Figura 16 CRS Manager immagine sfoglia 2. utilizzando il menù File / Apri Figura 17 CRS Manager menù File Apri Spostarsi nel percorso in cui è posizionato il file da firmare (il percorso di default è personalizzabile all interno del menù Configurazione). CRS-COOP-MDS#02 Pag. 21

23 Figura 18 CRS Manager seleziona file da firmare Fare doppio clic sul file oppure selezionarlo e cliccare su Apri. A questo punto, il vostro documento è pronto per essere firmato. CRS-COOP-MDS#02 Pag. 22

24 Come si può notare, rispetto alla figura 17, è comparso il percorso completo del file e la sezione relativa all inserimento del PIN. Figura 19 CRS Manager Java file selezionato Se ancora non l avete fatto, inserite adesso la CRS nel lettore. Digitate il PIN, premete il bottone Firma il documento e partirà l operazione di firma. CRS-COOP-MDS#02 Pag. 23

25 In base all esito dell operazione di firma, comparirà un messaggio nella parte inferiore della finestra Figura 20 CRS Manager Java"OK" Per firmare altri documenti è necessario ripetere i passi appena riportati. Per ogni documento che si vuole firmare sarà necessario inserire il PIN della CRS. CRS-COOP-MDS#02 Pag. 24

26 4.3 INSERIMENTO DI UN PIN ERRATO In caso di inserimento di un PIN errato compare l errore visualizzato nella figura seguente. Per effettuare correttamente la firma, sarà necessario reinserire correttamente il PIN. Figura 21 CRS Manager Java Attiva Firma "Pin errato" Si ricorda che la digitazione errata per tre volte consecutive del codice PIN causa il blocco della chiave privata della CRS e, quindi, il blocco di alcune funzionalità della carta stessa. In questo caso, per sbloccare la CRS è necessario sbloccarlo usando il codice PUK (vedi paragrafo La gestione del PIN ). CRS-COOP-MDS#02 Pag. 25

27 5 VERIFICA DELLA FIRMA DI UN FILE 5.1 PREMESSA E PRESENTAZIONE GENERALE DEI CONTENUTI In questo capitolo sono descritti i passi da fare per verificare un file firmato e fornire gli strumenti per interpretare i significati della verifica. 5.2 VERIFICA DEL FILE SELEZIONATO Selezionare un file.p7m di cui si vuole verificare la firma e la verifica partirà in automatico. Si ricorda che per verificare la firma di un documento è necessaria la connessione Internet per poter accedere alle Liste di Revoca (CRL). Figura 22 CRS Manager Verifica Firma La firma del documento verrà verificata e comparirà nella stessa finestra, nella parte inferiore, un riassunto con gli esiti delle operazioni eseguite dal software. CRS-COOP-MDS#02 Pag. 26

28 Di seguito è riportato un esempio di verifica (il testo effettivo dei messaggi potrebbe essere differente essendo quello riportato un semplice esempio). Figura 23 CRS Verifica Firma OK Il significato dei vari messaggi visualizzati è evidenziato nei paragrafi successivi. Se durante l analisi si sono verificati dei problemi, il messaggio sarà diverso e a seconda della gravità del problema incontrato: Figura 24 CRS Verifica Firma Errore generico di scrittura su filesystem CRS-COOP-MDS#02 Pag. 27

29 5.3 INTERPRETAZIONE DEI RISULTATI DELLA VERIFICA I risultati della verifica della firma sono visualizzati in differenti sezioni della schermata riassuntiva, che andiamo ora ad analizzare Esito positivo Una firma applicata con CRS è legata all utilizzo del certificato utente che segue una precisa codifica. Le informazioni su ogni firma sono riportate mediante i seguenti messaggi: La firma digitale è stata verificata con successo La firma elettronica è stata verificata con successo in base al tipo di certificato all interno del PKCS7. Firma apposta da: viene visualizzato il codice fiscale (per le CRS) o il nome/cognome (per alcune CNS) del titolare del certificato. Nel caso in cui sia presente l orario di apposizione della firma, questa informazione verrà indicata di fianco al messaggio: Data ed ora presunte di firma. L ultima informazione che viene fornita indica il percorso in cui è stato ricreato il documento verificato Verifica di un file non firmato o corrotto Nel caso si tenti di verificare un file che non è un documento firmato o che per una qualsiasi ragione si è corrotto, CRS Manager restituisce una segnalazione di errore con il messaggio: Il file non è firmato Verifica di un file firmato da un Autorità di certificazione non riconosciuta attendibile CRS Manager riconosce automaticamente e classifica come attendibili le principali Certification Authority italiane, in grado di emettere firme digitali o certificati CNS. CRS Manager è comunque in grado di gestire Autorità di certificazione aggiuntive, attraverso l importazione dei certificati delle suddette. In questo modo è possibile effettuare la verifica anche CRS-COOP-MDS#02 Pag. 28

30 di documenti firmati con smart card diverse dalla Carta Nazionale dei Servizi (CNS). Qualora si tenti di effettuare la verifica di un documento firmato con certificati rilasciati da Autorità inizialmente non riconosciute da CRS Manager (ovvero il cui certificato root non è già presente tra le fonti affidabili di CRS Manager) verrà segnalata l impossibilità di determinare l attendibilità della firma. Questo messaggio non implica la non integrità del file, caratteristica che viene valutata prima del controllo di attendibilità della firma. Figura 25 CRS Manager mancata attendibilità firma Per rendere pienamente attendibile questo file firmato, occorre importare in CRS Manager il certificato root della Certification Authority che ha emesso il certificato digitale con cui è stato firmato il documento. CRS-COOP-MDS#02 Pag. 29

31 5.3.4 Import di un certificato root di Certification Authority Oltre la lista dei certificati rilasciati dalle Certification Authority (CA) riconosciute dal CNIPA, è possibile importare in CRS Manager il certificato root di una CA da considerare affidabile. Figura 26 CRS Manager import CA Se l operazione termina con esito positivo, è necessario riavviare l applicazione per consentire il caricamento di questa CA. All utente si presenterà una schermata simile alla seguente: Figura 27 CRS Manager import CA CRS-COOP-MDS#02 Pag. 30

32 5.3.5 Gestione della Lista di revoca dei certificati Nel caso in cui non si disponga di una connessione ad internet, non sarà possibile eseguire il download della Lista di Revoca dei certificati (CRL) ed il CRS Manager segnalerà l errore. Se si dispone di una connessione ad internet ma si verifica questo errore, controllare la configurazione del proxy (menù Modifica Configurazione). Figura 28 CRS Verifica Firma Errore nel reperimento della Lista di Revoca Durante la verifica del file firmato vengono esaminate le opportune Liste di Revoca, ottimizzandone l analisi attraverso tecniche di streaming e di caching (il tempo di download dipende della dimensione della stessa e della velocità della propria connessione). L operazione di caching comporta che, negli accessi successivi al primo, la Lista di Revoca viene riutilizzata fino alla propria scadenza, evitando di accedere nuovamente alla rete. 5.4 RECUPERO DEL FILE ORIGINARIAMENTE FIRMATO Se l operazione di verifica termina con esito positivo, viene ricreato il file originale nella stessa directory dove si trova il file firmato, con stesso nome tranne l estensione.p7m (ad esempio dal file /home/utente/desktop/test.zip.p7m viene creato /home/utente/desktop/test.zip). CRS-COOP-MDS#02 Pag. 31

33 5.5 CHIUSURA DEL PROGRAMMA Per chiudere il programma di verifica cliccare sul tasto Esci dal menù File. Se, invece, si vogliono verificare altri documenti, ripetere i passi descritti in precedenza. 5.6 CONCLUSIONI In questo capitolo sono stati presentati i passi da fare per verificare la firma di un file, sono state date informazioni per interpretare i risultati della verifica. CRS-COOP-MDS#02 Pag. 32

34 6 LA GESTIONE DEL PIN 6.1 PREMESSA E PRESENTAZIONE GENERALE DEI CONTENUTI In questo capitolo sono descritte le attività necessarie per gestire il PIN della propria carta. 6.2 GESTIONE DEL PIN CRS Manager, oltre a dare la possibilità di firmare i documenti, offre anche la funzionalità di Gestione del PIN, con la quale è possibile cambiare il PIN della smart card o sbloccare lo stesso attraverso il PUK. Il PIN della CRS emessa da Regione Lombardia è composto da 5 cifre. Con CRS Manager è possibile modificare il PIN della CRS, assegnandone uno differente rispetto a quello che vi è stato fornito. Il nuovo PIN dovrà comunque essere composto da 5 cifre. CRS-COOP-MDS#02 Pag. 33

35 6.2.1 Cambio del PIN Per cambiare il PIN della carta, dal pannello principale di CRS Manager, cliccare sul pannello Cambia il PIN : Figura 29 CRS Manager Cambia il PIN Cliccando sul pannello Cambia il PIN comparirà una nuova finestra con i seguenti campi: Vecchio PIN: inserire in questo campo il PIN attuale della CRS. Nuovo PIN: inserire in questo campo il nuovo PIN scelto. Conferma il PIN: in questo campo deve essere inserito lo stesso codice inserito nel campo Nuovo PIN per confermare appunto che il PIN scelto sia stato digitato correttamente. Con una CRS il PIN deve essere composto da 5 cifre (valori possibili: da 0 a 9). In ogni campo, dopo aver inserito il PIN, spostarsi sul successivo o mediante click del mouse o con il tasto Tab. Dopo aver valorizzato tutti i campi, cliccare il bottone Cambia il PIN per eseguire l operazione ed apparirà un messaggio contenente l esito. CRS-COOP-MDS#02 Pag. 34

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD 1.1 Premessa Il presente documento è una guida rapida che può aiutare i clienti nella corretta configurazione del software MOZILLA THUNDERBIRD

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Microsoft Windows 30/10/2014 Questo manuale fornisce le istruzioni per l'utilizzo della Carta Provinciale dei Servizi e del lettore di smart card Smarty sui sistemi operativi

Dettagli

Problema: al momento dell autenticazione si riceve il messaggio Certificato digitale non ricevuto Possibili cause: 1) La smart card non è una CNS e

Problema: al momento dell autenticazione si riceve il messaggio Certificato digitale non ricevuto Possibili cause: 1) La smart card non è una CNS e Problema: al momento dell autenticazione si riceve il messaggio Certificato digitale non ricevuto Possibili cause: 1) La smart card non è una CNS e non contiene il certificato di autenticazione: è necessario

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Finanziamenti on line -

Finanziamenti on line - Finanziamenti on line - Manuale per la compilazione dei moduli di Gestione dei Progetti Finanziati del Sistema GEFO Rev. 02 Manuale GeFO Pagina 1 Indice 1. Introduzione... 4 1.1 Scopo e campo di applicazione...

Dettagli

Autenticazione con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) Configurazione e utilizzo con il portale GisMasterWeb (v1.02 del 09/07/2014)

Autenticazione con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) Configurazione e utilizzo con il portale GisMasterWeb (v1.02 del 09/07/2014) Autenticazione con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) Configurazione e utilizzo con il portale GisMasterWeb (v1.02 del 09/07/2014) La Carta Nazionale dei Servizi (CNS) è lo strumento attraverso il quale

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Firma Digitale Remota Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Versione: 0.3 Aggiornata al: 02.07.2012 Sommario 1. Attivazione Firma Remota... 3 1.1 Attivazione Firma Remota con Token YUBICO... 5

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

L apposizione di firme e informazioni su documenti firmati

L apposizione di firme e informazioni su documenti firmati L apposizione di firme e informazioni su documenti firmati Il presente documento si pone l obiettivo di chiarire alcuni aspetti generali dei formati di firma CAdES (file con estensione p7m) e PAdES (file

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2013 Progetto Istanze On Line ESAMI DI STATO ACQUISIZIONE MODELLO ES-1 ON-LINE 18 Febbraio 2013 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 COMPILAZIONE DEL MODULO

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INVIO TRAMITE PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) DI ISTANZE, COMUNICAZIONI E DOCUMENTI

ISTRUZIONI PER L INVIO TRAMITE PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) DI ISTANZE, COMUNICAZIONI E DOCUMENTI ISTRUZIONI PER L INVIO TRAMITE PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) DI ISTANZE, COMUNICAZIONI E DOCUMENTI Firenze, mercoledì 10 Maggio 2011 VERSIONE 1.2 DEL 10 Maggio2011 Pagina 2 di 8 In queste pagine

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Manuale - TeamViewer 6.0

Manuale - TeamViewer 6.0 Manuale - TeamViewer 6.0 Revision TeamViewer 6.0 9947c Indice Indice 1 Ambito di applicazione... 1 1.1 Informazioni su TeamViewer... 1 1.2 Le nuove funzionalità della Versione 6.0... 1 1.3 Funzioni delle

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE ECM Educazione Continua in MANUALE UTENTE Ver. 3.0 Pagina 1 di 40 Sommario 1. Introduzione... 3 2. Informazioni relative al prodotto e al suo utilizzo... 3 2.1 Accesso al sistema... 3 3. Accreditamento

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

Setup e installazione

Setup e installazione Setup e installazione 2 Prima di muovere i primi passi con Blender e avventurarci nel vasto mondo della computer grafica, dobbiamo assicurarci di disporre di due cose: un computer e Blender. 6 Capitolo

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

Obiettivo del Documento

Obiettivo del Documento La firma digitale Obiettivo del Documento L obiettivo di questo documento è quello di offrire una guida rapida all utilizzatore sullo strumento di firma digitale. Qualsiasi altro approfondimento su normative

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 Download Si può scaricare gratuitamente la versione per il proprio sistema operativo (Windows, MacOS, Linux) dal sito: http://www.codeblocks.org

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0. Sottotitolo

Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0. Sottotitolo Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0 Sottotitolo Pagina 2 di 14 Un doppio clic sull icona per avviare il programma. DiKe Pagina 3 di 14 Questa è la pagina principale del programma DiKe,

Dettagli

Protocollo Informatico Manuale Utente ver. 3.8.0

Protocollo Informatico Manuale Utente ver. 3.8.0 - 1 - - Protocollo Informatico Pubblica Amministrazione Protocollo Informatico Manuale Utente ver. 3.8.0 Manuale utente - 1 - Proteus PA - 2 - - Protocollo Informatico Pubblica Amministrazione Indice 1

Dettagli

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE ESEGUIRE: MENU STRUMENTI ---- OPZIONI INTERNET --- ELIMINA FILE TEMPORANEI --- SPUNTARE

Dettagli

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni ADOBE READER XI Guida ed esercitazioni Guida di Reader Il contenuto di alcuni dei collegamenti potrebbe essere disponibile solo in inglese. Compilare moduli Il modulo è compilabile? Compilare moduli interattivi

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Suggerimenti forniti da MetaQuotes per l utilizzo di MetaTrader 4 con Mac OS

Suggerimenti forniti da MetaQuotes per l utilizzo di MetaTrader 4 con Mac OS Suggerimenti forniti da MetaQuotes per l utilizzo di MetaTrader 4 con Mac OS Nonostante esistano già in rete diversi metodi di vendita, MetaQuotes il programmatore di MetaTrader 4, ha deciso di affidare

Dettagli

GUIDA ALLA SPEDIZIONE DELLA PRATICA CUR PER IL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE ALL ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI

GUIDA ALLA SPEDIZIONE DELLA PRATICA CUR PER IL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE ALL ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI GUIDA ALLA SPEDIZIONE DELLA PRATICA CUR PER IL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE ALL ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI 1. Dotazioni informatiche minime: Pc con accesso ad internet Contratto Telemaco

Dettagli

In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning.

In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning. In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning. Per collegare un iphone con connettore Lightning ad SPH-DA100 AppRadio e

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Manuale Utente SCELTA REVOCA MEDICO ON LINE. Versione 1.0.0

Manuale Utente SCELTA REVOCA MEDICO ON LINE. Versione 1.0.0 Manuale Utente SCELTA REVOCA MEDICO ON LINE Versione 1.0.0 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. USO DEL SERVIZIO E FUNZIONALITÀ... 3 2.1 Funzionalità di Revoca del proprio medico... 4 2.2 Funzionalità di scelta/revoca

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

Altri Servizi. Guida all uso. www.accessogiustizia.it SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO

Altri Servizi. Guida all uso. www.accessogiustizia.it SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO Guida all uso www.accessogiustizia.it Altri Servizi SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO Lextel SpA L informazione al lavoro. Lextel mette l informazione al lavoro attraverso proprie soluzioni telematiche,

Dettagli

Software Emeris Communication Manager

Software Emeris Communication Manager ecm Software Emeris Communication Manager Manuale operativo Fantini Cosmi S.p.A. Via dell Osio 6 20090 Caleppio di Settala MI Tel 02.956821 - Fax 02.95307006 e-mail: info@fantinicosmi.it http://www.fantinicosmi.it

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

Parallels Plesk Panel

Parallels Plesk Panel Parallels Plesk Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Protocollo... 9 Inserimento nuovo protocollo... 11 Invio SMS... 14 Ricerca... 18 Anagrafica...

Dettagli

della domanda di agevolazione

della domanda di agevolazione Guida alla presentazione della domanda di agevolazione 1. MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA La domanda di agevolazione e i relativi allegati, pena l inammissibilità della stessa domanda, devono essere

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto!

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Manuale d uso Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Giacchè noi costantemente aggiorniamo e miglioriamo il Tuo e-tab, potrebbero

Dettagli

Simplex Gestione Hotel

Simplex Gestione Hotel Simplex Gestione Hotel Revisione documento 01-2012 Questo documento contiene le istruzioni per l'utilizzo del software Simplex Gestione Hotel. E' consentita la riproduzione e la distribuzione da parte

Dettagli

DEFT Zero Guida Rapida

DEFT Zero Guida Rapida DEFT Zero Guida Rapida Indice Indice... 1 Premessa... 1 Modalità di avvio... 1 1) GUI mode, RAM preload... 2 2) GUI mode... 2 3) Text mode... 2 Modalità di mount dei dispositivi... 3 Mount di dispositivi

Dettagli

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura Dev-Pascal 1.9.2 1 Dev-Pascal è un ambiente di sviluppo integrato per la programmazione in linguaggio Pascal sotto Windows prodotto dalla Bloodshed con licenza GNU e liberamente scaricabile al link http://www.bloodshed.net/dev/devpas192.exe

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE 1 SOMMARIO 1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO...3 2 OFFERTA DEL FORNITORE...4 2.1 LOG ON...4 2.2 PAGINA INIZIALE...4 2.3 CREAZIONE OFFERTA...6 2.4 ACCESSO AL DOCUMENTALE...8

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli