FlashStart Manuale di Utilizzo. Release del 14/01/ Collini Consulting

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FlashStart 2010. Manuale di Utilizzo. Release del 14/01/10. 2009 Collini Consulting www.colliniconsulting.it"

Transcript

1 FlashStart 2010 Manuale di Utilizzo Release del 14/01/ Collini Consulting

2

3 Indice categorie LE SPECIFICHE DI FLASHSTART NOTE SULLE FUNZIONALITÀ 3 STANDARD DI FLASHSTART ICONE 5 ELENCHI 6 LOGIN 7 HOME 8 FILTRO WEB 13 GESTIONE PROFILI 14 REPORT ACCESSI 43 SITI NON FILTRATI 48 RICERCA NELLE LISTE 49 POSTA SICURA 50 LIVELLO PROTEZIONE POSTA SICURA CON MODULO RELAY ATTIVO 51 LIVELLO PROTEZIONE POSTA SICURA SENZA MODULO RELAY 52 WHITELIST 53 BLACKLIST 55 RELAY IMPOSTAZIONI 57 RELAY DOMINI 58 MESSAGGI UTENTE 59 VISUALIZZA MESSAGGI 60 CONFIGURAZIONE NOTIFICHE 62 FIREWALL 64 IN USCITA 65 IN ENTRATA 71 PERMESSI FRA RETI 78 VPN 84 GESTIONE VPN 85 CHIAVE PUBBLICA 88 TELELAVORO 89 CONFIGURAZIONE 90 UTENTI 92 STRUMENTI 94 CONTROLLO REGISTRI 95 AGGIORNAMENTI MANUALI 97 GRAFICO DEL TRAFFICO 98 ATTIVITÀ AMMINISTRATORI 99 SVUOTA CACHE 100 SPEGNI 101

4 RIAVVIA 102 IMPOSTAZIONI 103 CONFIGURAZIONE RETE 104 IP ALIAS 106 AUTENTICA 107 DOWNLOAD CONSENTITI 108 CONTENUTI CONSENTITI 111 AMMINISTRAZIONE REMOTA 114 ROUTE STATICHE 116 GESTIONE AMMINISTRATORI 118 ESCI 119 PROBLEMI NOTI 121

5 Le specifiche di Flashstart 2010 Qui di seguito sono riportate tutte le caratteristiche principali di Flashstart 2010 suddivise per moduli. Modulo flash start base Firewall e protezione perimetrale della LAN Gestione del firewall in uscita Gestione del firewall in entrata, port forwarding Sistema di protezione da attacchi dos, ping flood, syn flood, ecc. Modulo hardware Macchina nuova con componenti industriali ad alta affidabilità N. 2 schede ethernet, 1 WAN e 1 LAN Sistema di raffreddamento a termoregolazione Modulo filtri internet Avanzato sistema di sensori di analisi del contenuto Gestione di profili personalizzati di navigazione Database di blacklist internazionale aggiornato settimanalmente Url filtering Content filtering Sensore di rilevamento semantico Applicazione delle regole di filtraggio per macchine o utenti Blacklist di sistema selezionabili Blacklist personali Whitelist personali Sistema di segnalazione web dei blocchi dagli utenti Gestione delle tipologie di download consentiti Gestione delle tipologie di contenuto MIME Gestione delle eccezioni al filtro dei contenuti Report della navigazione conforme alla normativa sulla Privacy Modulo integrazione con Active Directory Integrazione totale con i server Microsoft Windows Server 2003, 2008 e 2000 Sincronizzazione degli utenti, dei gruppi e degli account macchina Modulo LAN aggiuntiva o DMZ Interfaccia LAN aggiuntiva RJ45 1

6 Possibilità di gestione separata di una lan aggiuntiva separata, con differenti regole di firewalling Possibilità di routing selettivo con port filtering tra le varie LAN Possibilità di pubblicazione di servizi web, mail, ecc. interni Modulo VPN IPsec LAN-to-LAN Gestione di VPN statiche su protocollo IPsec Utilizzo degli standard RSA, MD5, 3DES, SHA1, Nat-T Integrazione con i principali appliance hardware e software in standard 3DES-MD5 Integrazione con Dyndns per VPN dinamiche Modulo telelavoro SSL Gestione di tunnel VPN per utenti mobili, roadwarriors Software client windows gratuito Creazione di utenze con certificati SSL personalizzati Possibilità di bloccaggio della VPN per un singolo utente Funzionamento client dietro Nat e dietro proxy Modulo Posta Sicura transparent Pop3 Sistema di analisi avanzata dello spamming Funzionamento trasparente sul protocollo pop3 Controllo antivirus sulla posta elettronica Sensori semantici e sensori basati su blacklist internazionali Blacklist personali Whitelist personali Modulo Posta Sicura Relay Sistema di analisi avanzata dello spamming Controllo antivirus sulla posta elettronica Sensori semantici e sensori basati su blacklist internazionali Blacklist personali Whitelist personali Possibilità di gestione di un relay SMTP a protezione dei server postali interni Relay multi dominio Gestione dello spam centralizzato 2

7 Note sulle funzionalità Attenzione questo manuale è basato su una versione di Flashstart comprendente tutti i moduli. Se si notano funzionalità mancanti verificare di avere le autorizzazioni per poter accedere ai moduli in questione e/o che questi siano stati effettivamente acquistati e attivati. Se le funzionalità presenti nel pannello differiscono da quanto descritto in queste pagine verificare eventualmente la presenza di nuove versioni di questo manuale. 3

8 Standard di Flashstart 2010 Per semplificare le procedure di gestione e manutenzione all interno di Flashstart, sono stati previsti alcuni standard comuni riguardanti le seguenti categorie: Icone Elenchi 4

9 Standard di Flashstart 2010 Icone L interazione all interno di Flashstart è affidata alle seguenti icone: Aggiungi: Aggiunge un nuovo oggetto (regola firewall, IP Alias, ). Pagina: Aggiunge un nuovo oggetto (gruppo, sito non filtrato, ). Matita: Apre un pannello per modificare la configurazione. Cestino: Elimina l elemento o la regola esistente. Attenzione: non viene richiesta alcuna conferma quando si richiama questa funzione. X: Chiude una finestra di modifica. Guida: Richiama la guida di Flashstart. Stampa: Stampa della schermata corrente. Lente di Ingrandimento: Richiama la funzione di ricerca. Informazioni: Questa icona viene utilizzata per segnalare informazioni all interno di Flashstart. Le informazioni in questione possono essere visualizzate a fianco (es. dati sulla versione nella home) o mostrate in un fumetto al passaggio del mouse (es. note nelle pagine firewall). 5

10 Standard di Flashstart 2010 Elenchi Sono previste due modalità per l inserimento dei dati all interno del sistema: Tasto Tab Questa funzione è utile per inserimenti singoli. In presenza di elenchi come Whitelist e Blacklist è possibile utilizzare il tasto Tab per confermare l inserimento. Caricamento file Questa funzione è molto utile quando è necessario caricare la stessa lista di siti in più gruppi contemporaneamente. In questi casi è sufficiente creare un semplice file di testo con riportato l elenco dei siti. Su ogni gruppo occorre richiamare la funzione Importa lista da File. Questo è come dovrebbero essere riportati i siti in elenco: google.it cisl.it gmail.com mail.google.com I dati devo essere riportati singolarmente su righe differenti senza l utilizzo di tabulazioni. 6

11 Login Il pannello web di Flashstart è accessibile tramite il suo indirizzo IP. L IP di Flashstart è possibile visualizzarlo tra le impostazioni Proxy del proprio browser internet. Es: Internet Explorer. Selezionare Opzioni Internet dal menu Strumenti Selezionare la scheda Connessioni In basso, selezionare il pulsante Impostazioni LAN In basso, a fianco della dicitura Indirizzo: è riportato l indirizzo del server Proxy ovvero la macchina Flashstart. NB: particolari policy del sistema potrebbero impedire la visualizzazione di tali informazioni. Quando si richiama Flashstart 2010 attraverso il browser internet, viene mostrata la seguente schermata. Questa è la finestra di Login. Per accedere occorre inserire il proprio Username e Password forniti dal proprio amministratore di rete. 7

12 Home Così è come si presenta la Home una volta eseguito l accesso. Questa è la home di una versione di Flashstart avente tutti i moduli attivi e l accesso è stato fatto tramite un profilo avente tutti i diritti di amministrazione. Le funzioni all interno del pannello variano in base ai privilegi dell utente e al tipo di configurazione del sistema. Per eventuali dubbi e spiegazioni vi rimandiamo al capitolo Note sulle funzionalità. 8

13 Accesso Rapido Al centro è riportato un pannello per l accesso rapido alle funzioni di uso comune. Queste sono le funzioni presenti: Gestione profili Si accede al pannello per la gestione dei gruppi all interno del Filtro Web. Supporto tecnico Si richiamano le funzioni di supporto tecnico (es: Track and Trace). Protezione antispamming Si accede al pannello con il quale è possibile stabilire il livello di filtraggio del motore antispam. Controllo registri Si accede al pannello di analisi dei log di sistema. FlashStart wiki Si richiama la guida. 9

14 Comunicazioni Sotto il pannello centrale è presente un pannello nella quale vengono mostrate le ultime novità o delle comunicazioni legate a Flashstart. Menu Sulla sinistra è possibile vedere il pannello di navigazione con il quale è possibile spostarsi fra i vari menù interattivi. 10

15 Qui sotto è riportata la mappa di menù completa: Home Filtro Web o Gestione profili o Report accessi o Siti non filtrati o Ricerca nelle liste Posta Sicura o Livello Protezione o Whitelist o Blacklist o Relay Impostazioni o Relay Domini Messaggi utente o Visualizza messaggi o Configurazioni notifiche Firewall o In Uscita o In Entrata o Permessi fra reti VPN o Gestione VPN o Chiave pubblica Telelavoro o Configurazione o Utenti Strumenti o Controllo registri o Grafico del traffico o Attività amministratori o Svuota cache o Spegni o Riavvia Impostazioni o Configurazione rete o IP Alias o Autentica o Download consentiti o Contenuti consentiti o Amministrazione remota o Route statiche o Gestione amministratori Esci 11

16 Versione Nella parte inferiore sono riportati i dettagli legati alla versione di Flashstart attualmente in uso. Flashstart si aggiorna quotidianamente in maniera del tutto automatica. Quindi con il passare dei giorni è possibile notare variazioni nel numero di revisione e nella data delle Blacklist. 12

17 Filtro Web Introduzione Nel modulo Filtro web sono racchiusi tutti gli strumenti necessari alla gestione della navigazione in Internet. Gli strumenti a disposizione sono: Gestione Profili Permette di definire e gestire i vari gruppi di navigazione. Report Accessi Permette di analizzare i log della navigazione in internet. Siti non filtrati Contiene tutti quei siti che presentano vari problemi con la navigazione mediante Proxy. Ricerca nelle liste Permette di controllare la presenza di un sito in Blacklist o Whitelist. 13

18 Filtro Web Gestione Profili Introduzione Il modulo Gestione Profili è uno strumento per la gestione delle regole di filtraggio relative alla navigazione in Internet; alla base c'è una suddivisione in gruppi identificati da un nome. Un gruppo è un insieme di elementi (Utenti o Pc) sul quale vengono applicate determinate regole di filtraggio. Gestione delle Priorità Quando si creano regole di filtraggio utilizzando contemporaneamente gruppi basati su PC e su Utenti, è necessario prestare attenzione alla logica delle priorità previste da Flashstart. Le regole vengono applicate seguendo questo ordine di priorità: Utente Gruppo PC Capita che utilizzando gruppi basati su profili utenti vengano generati dei conflitti. In questi casi fare riferimento alla sezione Rilevamento dei conflitti. 14

19 Creazione di un nuovo gruppo Filtro Web Gestione Profili Descrizione Attraverso il menù Aggiungi Gruppo è possibile creare un nuovo gruppo. In questa fase è possibile stabilire solo alcune delle regole messe a disposizione da Flashstart. Per proseguire con la definizione dei vari parametri è necessario confermare la creazione del gruppo e richiamare le varie procedure di modifica attraverso i singoli menù. Procedura Per effettuare la creazione è sufficiente fare click sull etichetta Aggiungi Gruppo e definire quindi il nome del gruppo, il tipo di filtro applicato, la tipologia di membro del gruppo e la sensibilità del filtro. Per confermare la creazione è necessario fare click su Inserisci. 15

20 Modifica dei parametri del gruppo Filtro Web Gestione Profili Descrizione Qui di seguito è riportato l'elenco dei parametri modificabili dal menù di Gestione Profili. Gruppo Permette di gestire il nome e le opzioni di copia del gruppo. Tipologia Permette di stabilire il tipo di filtraggio applicato nel gruppo. Membri Permette di stabilire la tipologia di membro del gruppo ( Pc o Utente ). Elenchi Permette di gestire la lista di utenti o PC che fanno parte del gruppo. Blacklist di sistema (disponibile solo per la tipologia Filtrato ) Permette di gestire le macrocategorie a cui viene negato l accesso al gruppo. Whitelist personale (disponibile solo nelle tipologie Filtrato e Ristretto ) Permette di gestire l elenco dei siti che sono accessibili al gruppo. 16

21 Blacklist personale (disponibile solo per la tipologia Filtrato ) Permette di gestire l elenco dei siti a cui viene negato l accesso al gruppo. Download consentiti (disponibile solo nelle tipologie Filtrato e Ristretto ) Permette di gestire l elenco delle estensioni a cui è consentito il download. Contenuti consentiti (disponibile solo nelle tipologie Filtrato e Ristretto ) Permette di gestire l elenco dei contenuti a cui è consentito il download. Sensore semantico (disponibile solo nelle tipologie Filtrato e Ristretto ) Permette di gestire la sensibilità del filtro applicato. Nei paragrafi successivi verrà descritto in dettaglio di ogni funzione. Procedura Per entrare nel menù di modifica di un parametro è sufficiente fare click sullo strumento matita. Per chiudere il menù di modifica è possibile fare click sul pulsante Chiudi o attraverso l'icona con la X azzurra. Una volta completate le varie modifiche è necessario confermare il tutto attraverso il pulsante Applica modifiche. È possibile annullare le ultime modifiche effettuate facendo click su Annulla modifiche riportando così la configurazione all'ultima modifica applicata. La chiusura del browser prima di aver confermato o annullato le modifiche eseguite potrebbe portare al malfunzionamento della macchina Flashstart. E consigliabile uscire dal pannello web di Flashstart tramite il comando Esci presente nel menu. In questo modo è possibile visualizzare eventuali modifiche non confermate. Per ulteriori informazioni fare riferimento alla sezione Esci. 17

22 Nome del Gruppo Filtro Web Gestione Profili Descrizione Il nome del gruppo è l etichetta attraverso la quale viene identificato un determinato gruppo. Il nome di un gruppo è quel campo riportato nella colonna Gruppo ed attraverso il suo menù di modifica è possibile effettuare diverse operazioni: Rinomina Questa funzione permette di rinominare il gruppo. Duplica Tramite questa funzione è possibile duplicare un gruppo. Questo comando copia l intero profilo ad eccezione dell elenco degli utenti e/o PC in questo modo è possibile creare gruppi uguali con utenti e/o pc diversi. Elimina Questo comando elimina il gruppo selezionato. Procedura Per lavorare su ognuna di queste operazioni è necessario fare click sul pulsante corrispondente ( Rinomina, Duplica, Elimina ) e per confermare le varie modifiche è sufficiente fare click nuovamente sul pulsante relativo (evidenziato in grigio) o attraverso la X azzurra. Rinomina Per cambiare il nome del gruppo è sufficiente fare click su Rinomina. In questo momento al posto del nome del gruppo compare una casella di testo nella quale è possibile modificare il nome. È possibile confermare le modifiche o uscire dalla funzione cliccando nuovamente su Rinomina. 18

23 Duplica Per duplicare un gruppo è necessario fare click su Duplica, scegliere il nome del nuovo gruppo e confermare nuovamente con il pulsante Duplica. Elimina Per eliminare un gruppo è sufficiente fare click su Elimina e scegliere OK sull avviso di conferma. 19

24 Tipologia di Filtro Filtro Web Gestione Profili Descrizione La Tipologia è un parametro che permette di stabilire il tipo di filtraggio applicato al gruppo. Le tipologie di filtro a disposizione sono le seguenti: Bloccato Non viene permesso alcun tipo di navigazione all infuori dalla rete aziendale o dell istituto. Filtrato Permette una navigazione standard sulla base delle regole configurate successivamente. Non filtrato La navigazione non è sottoposta ad alcun vincolo da parte di Flashstart. Ristretto Non viene permesso alcun tipo di navigazione ad eccezione dei siti riportati nella Whitelist personale del gruppo. Procedura Per modificare questo parametro è sufficiente scegliere, dal menù a tendina, il filtro desiderato. 20

25 Membri del gruppo Filtro Web Gestione Profili Descrizione Il parametro Membri è un parametro che permette di stabilire la tipologia di elemento che prenderà parte al gruppo. I membri sono suddivisi in due categorie: Pc Il gruppo applica le sue regole in funzione di una lista di computer, server o altre apparecchiature hardware. Scegliendo questa impostazione è possibile filtrare la navigazione su determinate postazioni a prescindere dall utente che vi accede. Utente Il gruppo applica le sue regole su di una lista di Utenti. Scegliendo questa impostazione, gli utenti saranno sempre sottoposti alle stesse regole, indipendentemente dalla postazione nella quale effettuano l'accesso. Come vedremo più avanti per reti facenti parte di un determinato dominio è possibile rilevare Utenti e PC direttamente dall Active Directory di dominio. 21

26 L opzione Utente potrebbe non essere disponibile. Verificare che tra i moduli attivi ci sia l opzione di integrazione con Active Directory. Per verificare il funzionamento del modulo selezionare Impostazioni nell elenco dei menu e di seguito Autentica. Se questo pannello non è visibile verificare di avere i permessi per accedere a questo pannello o verificare che il modulo integrazione con Active Directory sia stato acquistato. Procedura Per modificare questo parametro è sufficiente scegliere, dal menù a tendina, il tipo di membro desiderato. 22

27 Filtro Web Gestione Profili Elenchi Introduzione Un Elenco è una lista di Pc o Utenti a cui vengono applicate le regole previste all'interno del gruppo. Di seguito sono riportate le due guide per utilizzo dello strumento nei diversi casi: elenco di Pc elenco di Utenti 23

28 Filtro Web Gestione Profili Elenco di Pc Descrizione Se la categoria scelta è Pc, l'elenco dovrà riportare una lista di computer. Ogni computer può essere inserito in lista attraverso il suo indirizzo IP o nome. L inserimento tramite nome è possibile solo in presenza: del modulo integrazione con Active Directory attivo e correttamente funzionante i PC in questione sono correttamente in dominio Procedura Per aggiungere un IP è necessario selezionare Aggiungi IP e digitare l indirizzo del computer nel campo vuoto disponibile. Se il gruppo deve comprendere una lista di IP è possibile inserire direttamente il range di indirizzi. In questo esempio sono stati inseriti IP con 2 metodologie differenti. 24

29 Nel primo caso è presente solo un singolo IP: Nel secondo è presente una coppia di IP: il risultato di questa sintassi è la lista degli IP che vanno dal primo indirizzo IP al secondo: , ovvero dal al Per aggiungere degli IP è sufficiente richiamare la funzione Aggiungi IP. Nel campo Inserisci Indirizzo IP è possibile inserire singolarmente i vari IP o i range di IP. Per aggiungere un PC tramite il menù Seleziona PC è sufficiente fare click sui vari computer rilevati all interno del dominio e confermare il tutto facendo click sul pulsante Chiudi. Nel riquadro evidenziato qui sopra vengono mostrate le postazioni fino ad ora selezionate. A fianco di ogni postazione è presente l icona del cestino attraverso il quale è possibile cancellare la postazione stessa fra quelle del gruppo. 25

30 Per inserire nuovi PC è sufficiente richiamare il comando Seleziona PC. In questo modo verrà mostrato un pannello nel quale è riportato l elenco dei PC registrati sul Server di Active Directory. Per aggiungere una nuova postazione è sufficiente selezionarla dall elenco evidenziato. Alcune sporcature nel DC potrebbero generare problemi con l elenco dei PC. Per dettagli fare riferimento alla sezione Problemi noti. 26

31 Filtro Web Gestione Profili Elenco di Utenti Descrizione Se la categoria scelta è Utenti, l'elenco dovrà riportare una lista di utenti o gruppi di utenti. Procedura Per aggiungere gli utenti (o i gruppi di utenti) in elenco è sufficiente fare click sul pulsante Seleziona Utenti, selezionare fra quelli presenti in dominio. Data l integrazione con Active Directory oltre agli utenti singoli è possibile selezionare interi gruppi di dominio. Nel riquadro evidenziato sono stati selezionati sia utenti singoli (rappresentati da una testa) e un gruppo di utenti (rappresentati da due teste). 27

32 Per aggiungere nuovi utenti richiamare la funzione Seleziona utenti. Dal pannello è possibile ricercare i vari utenti, tramite il motore di ricerca, e una volta individuati i vari utenti, per aggiungerli in lista, è sufficiente selezionarli con un click. Alcune sporcature nei DC potrebbero generare problemi con l elenco degli utenti. Per dettagli fare riferimento alla sezione Problemi noti. 28

33 Blacklist di Sistema Filtro Web Gestione Profili Descrizione Il menù Blacklist di sistema è un elenco di macrocategorie in funzione delle quali vengono classificati i vari siti web. Dal menù Blacklist di sistema è possibile selezionare tutte quelle categorie alle quali si vuole negare l'accesso ai componenti del gruppo. Durante la creazione di un nuovo gruppo Flashstart seleziona automaticamente una serie di categorie da bloccare. Queste sono le categorie bloccate: Adulti Aste in Linea Chat Cracks e warez Droghe File hosting File sharing Giochi Giochi in linea Gioco d azzardo Hacking Incontri online 29

34 Phishing Pornografia Proxy e Navigazione anonima Sessualità Sfondi e screensaver Siti infetti Social Network Procedura Per selezionare le categoria da bloccare è necessario entrare nel menù di modifica attraverso lo strumento matita e selezionare tutte le categorie per le quali si desidera bloccare la navigazione. 30

35 Whitelist personale Filtro Web Gestione Profili Descrizione Una Whitelist personale è un elenco dei siti dove è permesso navigare. Questa lista può riportare particolari siti che Flashstart è programmato a bloccare ma dei quali si vuole rendere libera la navigazione. Procedura Per inserire un sito nella Whitelist personale occorre digitare il sito nella prima casella vuota e confermare quindi l inserimento. Esempio Questa funzione può essere utile quando è necessario mantenere accessibili certi siti ma in generale si vuole bloccare la categoria di appartenenza. Un esempio pratico può essere di dover mantenere libera la navigazione al sito Facebook, per scopi lavorativi, bloccando tutti gli altri Social Network. Per prima cosa si inserisce facebook.com tra i siti della Whitelist. 31

36 Poi è necessario controllare che la categoria Social Network risulti tra quelle bloccate nella blacklist di sistema del gruppo. Alcuni siti nonostante vengano inseriti in questa sezione potrebbero dare ancora problemi di navigazione. Per ulteriori dettagli fare riferimento alla sezione Problemi noti. 32

37 Blacklist personale Filtro Web Gestione Profili Descrizione Una Blacklist personale è un elenco di siti al quale è negato l'accesso. Procedura Per inserire un sito nella Blacklist personale occorre digitare il sito nella prima casella vuota e confermare quindi la modifica. Esempio Questa funzione è utile quando si vuole bloccare alcuni siti specifici senza compromettere però la navigazione in altri aventi lo stesso genere di contenuto. Un esempio pratico, può essere necessario bloccare Facebook ma si vuole lasciare libero accesso a tutti gli altri Social Network (Twitter, MySpace, ecc ). 33

38 Prestare molta attenzione ad inserire il sito fondamentale della pagina che vuole essere bloccata. Esempio se si vuole bloccare GMail non è sufficiente inserire gmail.com in elenco in quanto il portale sarebbe comunque raggiungibile tramite l url mail.google.com. In questo caso è sufficiente inserire mail.google.com in elenco in quanto è il sito principale per la gestione della posta di Google. 34

39 Download consentiti Filtro Web Gestione Profili Descrizione La lista dei download consentiti indica l insieme di file, identificati per estensione, al quale viene consentito il download durante la navigazione in Internet. Alla creazione di un nuovo gruppo prevede automaticamente una serie di download predefiniti. I download predefiniti sono stabiliti dalla scheda Download consentiti presente nella sezione Impostazioni. Per informazioni fare riferimento alla sezione dedicata. Procedura Per aggiungere altri file è sufficiente fare click su Aggiungi, scrivere nel campo cerca l estensione del file desiderato e selezionarlo dall'elenco. 35

40 Se l estensione desiderata non è presente in elenco occorre aggiungerla dal pannello Download consentiti presente nella sezione Impostazioni. 36

41 Contenuti consentiti Filtro Web Gestione Profili Descrizione Rappresenta l insieme dei MIME a cui è consentito l accesso durante la navigazione. Alla creazione di un nuovo gruppo prevede automaticamente una serie di contenuti predefiniti. I contenuti predefiniti sono stabiliti dalla scheda Contenuti consentiti presente nella sezione Impostazioni. Per informazioni fare riferimento alla sezione dedicata. L elenco normalmente riporta un numero molto elevato di contenuti. Questa sezione dovrebbe essere gestita con molta attenzione e da amministratori esperti. La cancellazione di alcuni contenuti potrebbe bloccare i servizi web e/o di posta. Procedura Per inserire un nuovo elemento selezionare Aggiungi e scegliere il MIME desiderato dall elenco. 37

42 Se il MIME interessato non è presente in elenco occorre aggiungerlo dal pannello Contenuti consentiti presente nella sezione Impostazioni. 38

43 Sensore semantico Filtro Web Gestione Profili Descrizione Il valore di Sensore semantico permette di gestire la tolleranza del filtro applicato. Il valore di questo parametro può essere scelto fra i disponibili: Militare Molto restrittivo Restrittivo Standard Molto permissivo Tollerante Questi valori, mostrati in ordine di filtraggio, partono da quello più restrittivo chiamato Militare (posizionato nella zona rossa) in cui Flashstart bloccherà la navigazione su qualunque pagina che mostri anche un solo termine ritenuto non corretto per il filtro. Al contrario scegliendo il valore di sensibilità Tollerante (posizionato nella zona verde), la navigazione viene consentita anche per pagine che non rispettano pienamente i requisiti. Procedura Per modificare questo parametro è sufficiente spostare il cursore lungo la barra colorata. 39

44 Rilevamento dei Conflitti Filtro Web Gestione Profili Descrizione Nella definizione dei gruppi potrebbe capitare che vengano generati conflitti. Questi conflitti sono causati dalla presenza di uno o più utenti in più gruppi di Flashstart contemporaneamente. In presenza di un conflitto si viene avvisati dal pannello attraverso il riquadro evidenziato qui sopra. Per risolvere questi problemi è necessario gestire correttamente le priorità fra i diversi gruppi. Procedura Per visualizzare i dettagli del conflitto viene messo a disposizione il comando Vedi Dettagli attraverso il quale viene mostrato un pannello con elencato: Utenti in conflitto Gruppo di AD di appartenenza Gruppo di regole a cui viene sottoposto 40

45 In questo caso il profilo che viene assegnato è quella del Gruppo conflit 2 perché fra i 2 gruppi è quello che si trova in alto. Il presenza di conflitti il pannello di Gestione profili diventa sensibile all ordine dei gruppi. Per ogni utente in conflitto vengono applicate le regole del profilo di appartenenza che si trova più in alto. Per gestire un conflitto è necessario richiamare il comando Attiva Gestisci priorità attraverso il quale vengono abilitate le funzionalità di spostamento dei gruppi. Per spostare un gruppo è sufficiente utilizzare le frecce presenti a fianco. 41

46 In questo caso sono in conflitto i profili Gruppo conflit 2 e Gruppo conflit 1. Come mostra la finestra dei dettagli gli utenti che hanno problemi di conflitto sono 4. Questi 4 utenti sono sottoposti alle regole del profilo Gruppo conflit 2, perché fra i gruppi che sono in conflitto quest ultimo si trova più in alto. Verificare attentamente la priorità ai gruppi in conflitto. La priorità permette di stabilire le regole alla quale il gruppo deve sottostare. Errori nella gestione delle priorità potrebbero portare alla mancata navigazione o al mancato filtraggio di alcuni utenti. 42

47 Filtro Web Report Accessi Descrizione Questo pannello permette di verificare e analizzare il tipo e la quantità di traffico web che transita sulla rete. Viene stilato un nuovo report con i risultati del giorno a partire dalla mezzanotte del giorno successivo. Procedura Quando si accede al menù Accessi ciò che viene mostrato è la lista dei report in ordine cronologico con indicati data di creazione, utenti che hanno utilizzato la rete, quantità di traffico totale e quella media per ogni postazione. Per salvaguardare la privacy degli utenti non viene fatto alcun riferimento a chi ha visitato le pagine indicate. 43

48 Analisi di un Report giornaliero Filtro Web - Report Accessi Una volta selezionato il report desiderato tra quelli in elenco, viene mostrato un pannello in cui vengono visualizzati i dati delle singole posizioni. Nel report è possibile visualizzare anche: Siti più visitati Elenco dei 100 siti più visitati nella giornata. Downloads Elenco dei download effettuati da ogni postazione. Siti bloccati Elenco dei siti bloccati in quel determinato giorno. Dettagli per ogni postazione Selezionando una postazione è possibile visualizzare l elenco dei siti a cui è stato fatto accesso e il numero di accessi. 44

49 Siti più visitati E possibile visualizzare la lista dei 100 siti più visitati ordinata per numero di accessi. Download Vengono mostrati gli ultimi download effettuati e le relative postazioni. 45

50 Siti bloccati Vengono mostrati i siti bloccati nelle varie postazioni. Analisi del traffico di una postazione Per ogni postazione viene riportata una serie di dati riguardo al flusso di dati e ai tempi di navigazione. Dopo aver selezionato una postazione è possibile visualizzare i dettagli sui siti visitati. 46

51 Attraverso il simbolo evidenziato dalla freccia è possibile visualizzare tutta la cronologia dei vari accessi. Per ogni sito vengono riportati tutti i singoli accessi con data e ora. 47

52 Filtro Web Siti non filtrati Descrizione Il pannello Siti non filtrati permette di gestire tutti quei siti che per motivi tecnici non possono essere sottoposti ad alcun filtraggio da parte di Flashstart. La logica è simile alla Whitelist personale ma la sua applicazione è globale indipendentemente dal gruppo di appartenenza. Procedura Per aggiungere un nuovo sito è sufficiente fare click su Aggiungi sito, indicare il dominio o l IP del server interessato confermare tramite il tasto Tab della tastiera. 48

53 Filtro Web Ricerca nelle liste Descrizione Questo pannello permette di verificare la presenza di un determinato sito: all interno delle Blacklist internazionali nelle Blacklist dei profili nelle Whitelist dei profili Le prime due funzioni vengono richiamate attraverso una ricerca in Blacklist. La ricerca in Whitelist avviene selezionando come destinazione Whitelist. Procedura Per effettuare una ricerca è sufficiente digitare il sito in questione nel campo libero, selezionare la destinazione e richiamare la ricerca attraverso l icona della lente di ingrandimento. 49

54 Posta Sicura Introduzione Il menù Posta Sicura racchiude una serie di strumenti per la gestione dei filtri per la posta elettronica. Il modulo è suddiviso in: Livello protezione Permette di definire il livello filtraggio del motore antispam di Flashstart. Whitelist Contiene tutte quegli indirizzi di posta o domini considerati sicuri e per questo motivo non vengono filtrati da Flashstart. Blacklist Contiene tutte quegli indirizzi di posta o domini considerati fonte di spam e per questo motivo le mail provenienti da queste fonti vengono cancellate da Flashstart. Relay Impostazioni Permette di definire le impostazioni di relay da parte di Flashstart. Relay Domini Contiene la lista di tutti i domini gestiti all interno della propria struttura dal server di posta. 50

55 Posta Sicura Livello Protezione Posta sicura con modulo relay attivo Descrizione Il pannello Livello Protezione presente all interno di posta sicura permette di gestire in maniera grafica il funzionamento del filtro antispam di Flashstart. Il filtro basa il suo controllo e il suo comportamento sulla base dei tre tipi di aree comprese nell intervallo da 1 a 15. Area verde Rappresenta quell area nella quale le vengono lasciate passare senza alcuna modifica. Area gialla Rappresenta quell area di sospetto dove le vengono lasciate passare, ma vengono segnalate come spam. Area rossa Rappresenta quell area dove le non rispettano le regole di valida o in quarantena e per questo vengono direttamente cancellate. Se si porta l area verde raggiunge un numero troppo alto, molte contenenti spam potrebbero essere recapitate nelle varie caselle di posta. Al contrario, se l area rossa raggiunge un numero molto basso c è il rischio che delle valide vengano direttamente cancellate. I valori consigliati sono: verde fino a 4, gialla da 4 a 8, rosso da 8 in poi. Ovviamente questi valori sono da regolare in base alla quantità, al tipo di spam e al tipo di filtraggio desiderato. Procedura Utilizzando il mouse è possibile far scorre i due cursori e determinare il funzionamento del filtro. 51

56 Livello Protezione Posta sicura senza modulo relay Posta Sicura Descrizione Il pannello Livello Protezione presente all interno di posta sicura permette di gestire in maniera grafica il funzionamento del filtro antispam di Flashstart. Il filtro basa il suo controllo e il suo comportamento sulla base delle due aree comprese nell intervallo da 1 a 15. Area verde Rappresenta quell area nella quale le vengono lasciate passare senza alcuna modifica. Area gialla Rappresenta quell area di sospetto dove le vengono lasciate passare, ma vengono segnalate come spam. Se si porta l area verde raggiunge un numero troppo alto, molte contenenti spam potrebbero essere recapitate nelle varie caselle di posta. Al contrario, se l area gialla raggiunge un numero molto basso c è il rischio che delle valide vengano segnalate come spam. E consigliato posizionare il cursore a 6 per avere una buona media di filtraggio. Ovviamente il valore è da regolare in base alla quantità, al tipo di spam e al tipo di filtraggio desiderato. Procedura Utilizzando il mouse è possibile far scorre il cursore e determinare il funzionamento del filtro. 52

57 Posta Sicura Whitelist Descrizione Il menù Whitelist permette di inserire tutti quegli indirizzi di posta che normalmente risulterebbero bloccati o segnalati come spam. In questo pannello è possibile inserire indirizzi e- mail specifici o interi domini in questo caso tutte le caselle di posta del dominio gmail.com vengono considerate come sicure e non sono sottoposte ad alcun controllo). Procedura Per effettuare un nuovo inserimento è necessario per prima cosa un click su Aggiungi . Se ci si trova nel caso di un dominio è sufficiente scrivere il dominio e lasciare selezionato Tutto. Se ci si trova a dover inserire una casella specifica, occorre deselezionare Tutto e sostituire a * la prima parte della casella di posta e dopo il dominio. 53

58 Una volta completato l inserimento utilizzare il tasto Tab. In questo modo la mail appena digitata verrà aggiunta all elenco già esistente. Per confermare le modifiche effettuate richiamare il comando Applica modifiche. 54

59 Posta Sicura Blacklist Descrizione Il menù Blacklist permette di inserire tutti quegli indirizzi di posta che si desidera bloccare. In questo pannello è possibile inserire caselle specifiche (es: o interi domini (es: in questo caso tutte le caselle di posta del dominio gmail.com vengono considerate come fonte di spam e quindi bloccate). Procedura Per inserire una nuova casella di posta o un nuovo dominio è necessario per prima cosa un click su Aggiungi . Se ci si trova nel caso di un intero dominio è sufficiente scrivere il dominio e lasciare selezionato Tutto. Se ci si trova a dover inserire una casella specifica, occorre deselezionare Tutto e sostituire a * la prima parte della casella di posta e, nel campo dopo il dominio. 55

60 Una volta completato l inserimento utilizzare il tasto Tab. In questo modo la mail appena digitata verrà aggiunta all elenco già esistente. Per confermare le modifiche effettuate richiamare il comando Applica modifiche. 56

61 Posta Sicura Relay impostazioni Descrizione Con questo pannello si gestiscono le impostazioni del modulo Posta Sicura con modalità Relay. Questa funzione è utilizzabile solo se il server postale di dominio si trova all interno della rete Lan. Attivando la funzione Relay, Flashstart si occupa di inoltrare tutte le mail sospette verso la casella di posta dedicata. Procedura Per abilitare o modificare il Relay è sufficiente fare click sullo strumento matita, selezionare il riquadro Attivo indicare sotto quarantena l indirizzo verso il quale inoltrare le sospette e sotto IP Server di posta interno l indirizzo del server di posta. 57

62 Posta Sicura Relay domini Descrizione In Relay Domini vanno indicati tutti i domini di mailing gestiti dal server di posta interno. Procedura Per inserire un dominio è necessario fare click su Aggiungi dominio e scrivere il dominio nel campo vuoto. Per confermare si utilizza il tasto Tab della tastiera. Una volta completate le modifiche è necessario confermare tramite Applica modifiche. 58

63 Messaggi utente In questo pannello vengono gestite tutte le richieste da parte dell utente riguardo al blocco della navigazione sui siti web. Questo modulo è suddiviso in due parti: Visualizza messaggi In questo pannello vengono mostrate tutte le richieste inoltrate dai vari utenti. Configurazione notifiche Tramite questo pannello viene gestito il sistema delle notifiche tramite . 59

64 Messaggi utente Visualizza Messaggi Descrizione In questo modulo è possibile gestire le richieste di sblocco inoltrate da parte degli utenti. Nel pannello vengono mostrate le richieste già autorizzate indicate dalla dicitura Autorizzato e quelle ancora da autorizzare indicate con il pulsante Autorizza. L autorizzazione viene fatta per gruppi. Ogni sito autorizzato viene inserito automaticamente nella propria Whitelist. Procedura Per autorizzare è necessario richiamare il comando Autorizza presente a fianco della richiesta e stabilire a quali gruppi sbloccare la richiesta. Il pulsante autorizza apre un sottopannello nel quale vengono mostrati tutti i gruppi presenti nella gestione profili. Di questi gruppi selezionare solo quelli a cui si vuole sbloccare l accesso per il sito in questione. 60

65 Flashstart mostra in elenco tutti i gruppi presenti in Gestione profili. A fianco di ogni gruppo è mostrata la tipologia di filtraggio. In tutti i gruppi selezionati viene salvato il sito nella propria Whitelist una volta autorizzato (anche nel caso di un gruppo non filtrato). In questo modo anche per i gruppi non filtrati viene creata un proprio elenco di Whitelist (nascosto), che può essere utilizzato in futuro. Per cancellare una richiesta è sufficiente richiamare l icona del cestino. Cancellando una richiesta già autorizzata, si va a cancellare esclusivamente la richiesta e non l autorizzazione che è stata fatta ai vari gruppi. Se è necessario annullare gli effetti dell autorizzazione è necessario procedere alla rimozione del sito dalla Whitelist dai singoli gruppi (utilizzare lo strumento ricerca nelle liste per facilitare il compito). Per cancellare tutte le richieste presenti nella pagina c è il pulsante Elimina tutto presente in fondo al pannello. Il pulsante Elimina tutto cancella la lista delle richieste presenti nella schermata (Autorizzate e da autorizzare). 61

66 Messaggi utente Configurazione notifiche Descrizione In questo pannello si configura l inoltro delle richieste. Per abilitare questa funzione sono richieste le seguenti informazioni: Server SMTP Indirizzo del Server SMTP Porta STMP Porta del Server SMTP destinatario del destinatario delle richieste di sblocco mittente utilizzata da Flashstart per inoltrare le richieste di sblocco Autentica SMTP (Username, Password) Dati per l autenticazione STMP (se richiesto dal server di posta). I dati da inserire sono Username e Password dell account di posta dell mittente. Tutte le richieste vengono inoltrate all indirizzo indicato. Per gestire le richieste è sufficiente accedere al pannello Visualizza messaggi. Procedura Per configurare la notifica è necessario richiamare il pannello di modifica (tramite la matita). A questo punto sarà possibile sostituire i valori mostrati di esempio e inserire i parametri corretti. 62

67 In questo caso l indirizzo del Server SMTP è e risponde sulla porta 25. Le contenenti le richieste da parte degli utenti vengono inoltrate con l indirizzo all indirizzo Il server in questione non richiede l autenticazione. Se il server richiede l autenticazione SMTP è necessario selezionare il campo Autentica SMTP necessaria, poi occorre inserire Username e Password. Il sistema di notifiche è attivo solo se la casella Attivo risulta contrassegnata dal pallino grigio. Per abilitare o disabilitare il sistema di notifiche è necessario richiamare la funzione di modifica della configurazione e poi selezionare o deselezionare la casella Attivo. Una volta completata la configurazione, applicare le modifiche tramite il comando Applica modifiche. 63

68 Firewall Introduzione In questa sezione vengono stabilite le regole tra le reti LAN interne e le reti WAN esterne. Questa sezione è suddivisa in 3 parti: In Uscita Contiene la lista di tutte le regole per il traffico in uscita dalla propria rete. In entrata Contiene la lista di tutte le regole per il traffico verso la propria rete. Permessi fra reti Contiene la lista di tutte le regole per il traffico tra le reti interne. Per ogni cambiamento alle regole del firewall di Flashstart è necessario verificare che le varie porte impostate nelle regole siano aperte anche all interno dei PC o del server. Verificare le configurazioni di firewall software (Windows firewall, Zonealarm, ecc.) o altre suite di protezione internet (Trend Micro, Symantec, Kaspersky, ecc..). 64

69 Firewall In Uscita Descrizione Questo pannello permette di gestire le connessioni in uscita (dalle Lan interne verso internet) sulle varie porte TCP/UDP. Per permettere il passaggio di traffico su porte diverse da quelle utilizzate per la navigazione in Internet è necessario creare una nuova regola. Per facilitare la creazione di regole è possibile selezionare il tipo di Servizio fra quelli presenti in elenco, in questo modo vengono inseriti automaticamente i parametri Protocollo e Porta destinazione. Se il servizio non risultasse presente o non risulta adatto alle proprie esigenze occorre creare la regola sulla base di un servizio personalizzato. Per creare una nuova regola è necessario definire: Rete sorgente In questo campo va indicata la rete dalla quale partirà il traffico. Indirizzo sorgente Questo campo rappresenta la sorgente del traffico. La sorgente può essere: o IP singolo (es ) o Sottorete di IP (es /24 o / ) o Tutta la rete ( 0/0 ) 65

70 Per poter inserire un indirizzo diverso da quello predefinito è necessario scegliere Personalizzata nel campo Rete sorgente. Servizio Con questo parametro è possibile scegliere il tipo di servizio che dovrà transitare. Scegliendo fra quelli predefiniti viene riportata in automatico il protocollo e la porta interessata. Protocollo (inserito automaticamente con servizi predefiniti) Con questo parametro si stabilisce il tipo di protocollo che verrà consentito sulla porta. Queste sono le opzioni disponibili: o tcp o udp o tcp + udp o icmp Porta di destinazione (inserita automaticamente con servizi predefiniti) In questo campo è necessario indicare la porta su cui viene applicata tale regola. IP destinazione Questo campo rappresenta la destinazione del traffico. Questa destinazione può essere: o IP singolo (es ) o Sottorete di IP (es /24 o / ) o Tutta la rete (es. 0/0 ) Note (opzionale) In questo campo è possibile indicare delle note per chiarire meglio la regola appena creata. 66

71 Firewall In Uscita Creazione di una nuova regola Per avviare la creazione di una nuova regola, fare click su +. Viene aggiunta una nuova riga. Rete sorgente Con il campo viene indicata l interfaccia di rete sulla quale applicare tale regola. Selezionando una rete predefinita, il campo Indirizzo sorgente viene scritto automaticamente. Il valore inserito è quello di tutta la rete. Se è necessario specificare un solo indirizzo IP è necessario selezionare come rete sorgente Personalizzata. 67

72 Indirizzo sorgente Nel campo Indirizzo sorgente va indicato l IP della macchina sorgente. Questo campo è modificabile sono se si sceglie come Rete sorgente Personalizzata. Servizio Per generare la regola è necessario indicare il tipo di servizio che questa nuova regola deve gestire. Selezionando un servizio specifico vengono caricate le impostazioni di default (es.: ftp porta 25). Per inserire un servizio diverso da quelli in elenco, selezionare personalizzato. 68

73 Protocollo Per proseguire è necessario indicare il tipo di protocollo utilizzato: tcp, udp, tcp+udp icmp. Questo campo è modificabile sono se si sceglie come Servizio personalizzato. Porta destinazione La regola dovrà lavorare su una o più porte. Si può indicare una sola porta (es.: 25 ) oppure un range di porte (es.: 1:1024, ovvero dalla porta 1 alla 1024). Prestare molta attenzione alla ridirezione di range di porte. In particolare è sconsigliata la ridirezione totale (1:65535) perché potrebbe compromettere il funzionamento di alcuni servizi presenti nella rete. Questo campo è modificabile sono se si sceglie come Servizio personalizzato. 69

74 IP destinazione Per IP di destinazione si intende l IP verso il quale questa regola è applicata. Anche in questo caso può essere un IP specifico, una sottorete (indicata attraverso IP/Subnet Mask) o tutta la rete (indicata con 0/0 ). Note Infine è possibile aggiungere delle note. In questo caso è stata aperta la porta 5510, per i protocolli tcp+udp, per l indirizzo , con qualsiasi destinazione nella rete Internet. Quando tutti i parametri richiesti sono stati inseriti, la regola verrà attivata automaticamente (viene abilitata la casella Attivo ). Se è necessario inserire altre regole, richiamare nuovamente la funzione di aggiunta (icona con il più). Se invece le modifiche sono terminate è possibile applicare il tutto tramite Applica modifiche. 70

75 Firewall In Entrata Descrizione Questo pannello permette di gestire le connessioni in entrata (da internet verso le reti interne) sulle varie porte TCP/UDP. Per facilitare la creazione di regole è possibile selezionare il tipo di Servizio esterno fra quelli presenti in elenco, in questo modo vengono inseriti automaticamente i parametri Protocollo, Porta esterna e Porta interna. Se il servizio non risultasse presente o non risulta adatto alle nostre esigenze occorre creare la regola sulla base di un servizio personalizzato. Per creare una nuova regola è necessario definire: IP esterno Questo campo rappresenta l IP pubblico al quale dovrà accedere il servizio esterno. Servizio esterno In questo campo va indicata la tipologia di servizio. Protocollo esterno (inserito automaticamente con servizi predefiniti) Con questo parametro si stabilisce il tipo di protocollo che verrà consentito sulla porta. Queste sono le opzioni disponibili: o Tcp o Udp o Tcp+Udp 71

76 Porta esterna (inserita automaticamente con servizi predefiniti) In questo campo è necessario indicare la porta pubblica (appartenente all IP pubblico) su cui viene applicata tale regola. Interfaccia interna In questo campo è necessario indicare la rete di appartenenza della macchina interna da raggiungere. IP interno Questo campo rappresenta l IP di destinazione su cui verrà convogliato tutto il traffico proveniente da quella porta. Porta interna (inserita automaticamente con servizi predefiniti) In questo campo è necessario indicare su quale porta dell IP interno verrà reindirizzato il traffico (solitamente è la stessa della porta esterna). Filtro Permette di stabilire il grado di filtraggio degli IP permessi: o 0/0 (tutti gli indirizzi possono accedere all indirizzo indicato, altamente sconsigliato) o / (una sottorete) o (un IP specifico) Note (opzionale) In questo campo è possibile indicare delle note per chiarire meglio la regola appena creata. 72

77 Firewall In entrata Creazione di una nuova regola Per avviare la creazione di una nuova regola, fare click su +. Viene aggiunta una nuova riga. IP esterno Questo parametro indica l IP pubblico sul quale verrà applicata la regola. Gli IP mostrati in elenco rappresentano la lista degli IP pubblici a disposizione di Flashstart (questi possono dipendere dal contratto di connessione ad internet sottoscritto presso il proprio provider). 73

78 Servizio esterno Servizio esterno rappresenta il tipo di servizio che la nuova regola dovrà gestire. Selezionando un servizio specifico tra quelli predefiniti vengono caricate automaticamente le impostazioni di default (es.: ftp protocollo: tcp+udp, porta: 25). Per inserire un servizio diverso da quelli in elenco, selezionare personalizzato. Protocollo esterno Rappresenta la tipologia di comunicazione stabilita fra i due dispositivi: tcp, udp, tcp+udp Questo campo è modificabile sono se si sceglie come Servizio esterno personalizzato. 74

79 Porta esterna Rappresenta la porta utilizzata dal servizio desiderato. Questo campo è modificabile sono se si sceglie come Servizio esterno personalizzato. Interfaccia interna In questo campo è necessario indicare quale delle reti interne sarà interessata dal collegamento. 75

80 IP interno In questo campo va indicato l indirizzo IP della macchina interna verso la quale dovrà essere indirizzato il traffico presente sulla porta selezionata. Porta interna Qui va inserita la porta di destinazione sulla macchina interna. Questo campo è modificabile sono se si sceglie come Servizio esterno personalizzato. 76

81 Filtro Qui occorre indicare l IP a cui si vuole applicare questa regola. Si può inserire un IP singolo (es ) o anche una sottorete pubblica (es /29). Se l IP esterno alla rete non è noto o se si vuole permettere l accesso a chiunque occorre indicare come filtro 0/0, ovvero tutti gli indirizzi internet. E sconsigliato impostare come Filtro 0/0 perché il dispositivo a cui corrisponde l IP interno può diventare obbiettivo di attacchi hacker/cracker. E consigliato creare regole diverse per ognuno degli indirizzi esterni a cui vuole essere concesso l accesso a quella determinata porta. Note Questo campo può essere utile per indicare o etichettare la regola. 77

82 Firewall Permessi fra reti Questa funzionalità è disponibile solo in presenza di 2 o più reti interne Descrizione Questo pannello gestisce il firewall fra le reti interne. Di norma l accesso fra 2 o più reti interne non è consentito per motivi di sicurezza. Anche in questo caso per facilitare la creazione è possibile selezionare il servizio fra quelli presenti in elenco, in questo modo vengono inseriti manualmente i parametri Protocollo e Porta destinazione. Se il servizio non risultasse presente o non risulta adatto al caso in questione occorre creare la regola sulla base di un servizio personalizzato. Per creare una nuova regola è necessario definire: Rete sorgente Questo campo rappresenta la rete della macchina sorgente del traffico Indirizzo sorgente Rappresenta l indirizzo della macchina da cui ha origine il traffico 78

83 Servizio In questo campo va indicato il tipo di servizio. Protocollo (inserito automaticamente con servizi predefiniti) Con questo parametro si stabilisce il tipo di protocollo che verrà consentito sulla porta. Queste sono le opzioni disponibili: o Tcp o Udp o Tcp+Udp Porta destinazione (inserita automaticamente con servizi predefiniti) In questo campo è necessario indicare la porta di destinazione. Rete destinazione In questo campo è necessario selezionare la rete di destinazione fra quelle interne. Indirizzo destinazione Questo campo rappresenta l IP di destinazione su cui verrà convogliato tutto il traffico proveniente da quella porta. Note (opzionale) In questo campo è possibile indicare delle note per chiarire meglio la regola appena creata. 79

84 Creazione di una nuova regola Firewall Permessi fra reti Per avviare la creazione di una nuova regola, fare click su +. Viene aggiunta una nuova riga. Rete sorgente In questo campo va selezionata la rete sorgente. 80

85 Indirizzo sorgente Rappresenta l indirizzo della macchina sorgente. L indirizzo può essere inserito in diversi modi: singolarmente o compreso di Subnet mask. La Subnet mask può essere inserita in maniera estesa (es. / ) o contratta (es. /24) Servizio Questo parametro permette di stabilire la tipologia di servizio che si è intenzionati a far transitare. Selezionando un servizio specifico tra quelli predefiniti vengono caricate le impostazioni di default (es.: ftp protocollo: tcp+udp, porta: 25). Per inserire un servizio diverso da quelli in elenco, selezionare personalizzato. 81

86 Protocollo Rappresenta la tipologia di comunicazione stabilita fra i due dispositivi: tcp, udp, tcp+udp icmp Questo campo è modificabile sono se si sceglie come Servizio personalizzato. Porta destinazione Quella che va indicata è la porta di destinazione del dispositivo che si vuole raggiungere. Si può indicare una sola porta (es.: 25 ) oppure un range di porte (es.: 1:1024, ovvero dalla porta 1 alla 1024). Prestare molta attenzione alla ridirezione di range di porte. In particolare è sconsigliata la ridirezione totale (1:65535) perché potrebbe compromettere il funzionamento di servizi presenti nella rete. Questo campo è modificabile sono se si sceglie come Servizio personalizzato. 82

87 Rete destinazione Rappresenta la rete in cui si trova il dispositivo oggetto della regola. Indirizzo destinazione In questo campo va inserito l indirizzo della macchina di destinazione nella quale far confluire tutto il traffico. 83

88 VPN Introduzione Il menù VPN racchiude il centro di controllo per la gestione dei collegamenti fra sedi (LAN to LAN). I pannelli a disposizione sono: Gestione VPN Permette creare e gestire le singole VPN. Chiave pubblica Permette di visualizzare la chiave utilizzata per la crittografia nelle VPN. Le connessioni VPN di Flashstart utilizzano il protocollo IPsec. Alcuni router non sono pienamente compatibili con il protocollo IPsec. In questi casi la connessione VPN potrebbe non funzionare o potrebbe avere problemi di stabilità. In caso di problemi e/o dubbi verificare sul sito del produttore la compatibilità con il protocollo IPsec. 84

89 VPN Gestione VPN Descrizione Questo pannello permette di gestire tutte le connessioni VPN tra le varie sedi. Per creare una nuova regola sono richiesti i seguenti parametri: Nome Nome della VPN Tipo Questo parametro permette di scegliere il tipo di interfacciamento fra le due sedi. Le opzioni al momento disponibili sono: o Flashstart -> Flashstart Interfacciamento fra 2 macchine FS o Flashstart -> Zyxel/Cisco PSK Interfacciamento con router Zyxel/Cisco che supportano le VPN PSK. o Flashstart -> Zyxel (con DynDNS) Interfacciamento con router Zyxel che sfruttano il Dynamic DNS per risolvere il problema dell IP Dinamico. o Flashstart (dietro NAT) -> Flashstart (dietro NAT) Interfacciamento fra 2 macchine FS o Flashstart -> Telelavoro Legacy FS 2 Interfacciamento VPN con le vecchie modalità di Flashstart tramite software GreenBow. IP remoto IP pubblico della sede remota Gateway remoto Gateway della sede remota 85

90 IP locale (IP pubblico) IP pubblico della sede locale Gateway locale Gateway utilizzato dalla sede locale Rete/Subnet locale Rete/Subnet della rete interna Preshared Key Chiave pubblica della sede remota Note (opzionale) Eventuali note per descrivere la VPN Procedura Per creare una nuova regola è sufficiente richiamare la funzione aggiungi e inserire i vari parametri. 86

91 Per modificare una regola già esistente è necessario richiamare la funzione Edita presente a fianco di ogni singola riga. Una volta stabilito il tipo di interfacciamento non è più possibile modificarlo. E necessario creare una nuova regola. Note per la configurazione Di seguito sono riportate le varie configurazione da inserire nei router corrispondenti per poter stabilire in maniera corretta una VPN con Flashstart Parametri per router ZyXEL Questi parametri vanno necessariamente impostati per stabilire in maniera corretta la VPN. Crittografia: 3DES Autenticazione: MD5 Gruppo: DH2 Tempi chiave: 9600 sec F1; 3600 sec F2 PFS = no Parametri per software GreenBow (Telelavoro Legacy FS 2) Questi parametri vanno necessariamente impostati per stabilire in maniera corretta la VPN. Crittografia: 3DES Autenticazione: MD5 Gruppo: DH1024 L IP del client remoto deve essere configurato in modo che risulti all interno di questa rete: /

92 VPN Chiave pubblica Descrizione Questo pannello permette di visionare la chiave pubblica (codice e lunghezza). 88

93 Telelavoro Introduzione Il menù Telelavoro permette di gestire dal lato aziendale tutte le connessioni per il telelavoro. I pannelli a disposizione sono: Configurazione Permette configurare il firewall per gestire il telelavoro Utenti Permette di gestire le connessioni dei singoli utenti in merito al telelavoro Il telelavoro su Flashstart è basato su connessione VPN con protocollo SSL che è pienamente compatibile con la maggior parte dei router disponibili sul mercato. 89

94 Telelavoro Configurazione Descrizione Questo pannello permette gestire e visionare la configurazione dei parametri del telelavoro. Per configurare il telelavoro sono richiesti i seguenti parametri: Rete telelavoro Rete fittizia utilizzata dai client VPN per connettersi alla sede di lavoro Subnet mask telelavoro Subnet mask della rete fittizia dei vari client VPN Posta esterna in ascolto Porta alla quale devono essere inoltrate le richieste dai vari client Interfaccia Interfaccia esterna nella quale vengono inoltrate le richieste per il telelavoro DNS Indirizzo del DNS da utilizzare nei vari client WINS Indirizzo del WINS da utilizzare nei client 90

95 Suffisso di dominio Suffisso del dominio (es: rete.lan) Host/Reti consentite E l insieme delle reti interne alla quale viene consentito l accesso tramite telelavoro. Per il collegamento alle reti deve essere specificato: o Interfaccia o IP host o della rete o Subnet mask Procedura Per modificare i singoli parametri è sufficiente richiamare la funzione modifica presente in alto ad ogni riquadro. 91

96 Telelavoro Utenti Descrizione Questo pannello permette gestire i singolo certificati. Per poter utilizzare il telelavoro è necessario che i singoli utenti abbiano installato nei propri PC il software OpenVPN. Per motivi di sicurezza è anche possibile revocare il certificato. Questa funzione è utile in presenza di un furto del certificato. In questo modo, tramite il certificato revocato non è più possibile accedere alla rete interna. Procedura Per creare un nuovo certificato è sufficiente richiamare la funzione Aggiungi e indicare il nome dell utente in questione. Una volta generato il certificato questo può essere scaricato tramite il comando download. Per modificare il nome dell utente è sufficiente richiamare la funzione Edita presente in alto. 92

97 Per revocare il certificato è necessario abilitare la funzione Edita e poi utilizzare il cestino. 93

98 Strumenti Introduzione Il menù strumenti racchiudere tutte quelle funzionalità che permettono di gestire e analizzare il funzionamento di Flashstart. Gli strumenti a disposizioni sono: Controllo registri Permette di analizzare i log generati dal sistema Svuota cache Permette di richiamare la funzione di ripulitura del sistema Spegni Avvia la procedura di spegnimento del sistema Riavvia Riavvia il sistema 94

99 Strumenti Controllo registri Descrizione Questo strumento permette la visualizzazione di tutti i registri di Flashstart. I registri disponibili sono: Log del Firewall In questo log vengono salvati tutti gli eventi del firewall Log del Relay In questo log sono memorizzati gli eventi legati al mailing Log del Telelavoro Report di tutte le connessioni in VPN per il Telelavoro Log delle VPN ipsec Report delle connessioni VPN LAN to LAN Log dei siti bloccati Report di tutti i siti bloccati durante la navigazione 95

100 Per motivi di privacy, attraverso i report sui siti bloccati, non è possibile risalire a utenti e/o PC. Parametri di ricerca Per eseguire una ricerca è necessario definire il valore di certi parametri: Quando Entro quale data si è verificato l evento da cercare (Oggi, Ieri e Oggi, Ultimi 3 giorni, Ultimi 5 giorni, Ultimi 7 giorni). Ambito Cosa deve essere mostrato dei risultati individuati (Righe esatte, Righe esatte e 10 righe vicine, Righe esatte e 20 righe vicine) 96

101 Strumenti Aggiornamenti Manuali Descrizione Questo pannello permette di monitorare lo stato degli aggiornamenti di Flashstart. Inoltre all interno di questo pannello è possibile richiamare gli aggiornamenti manualmente. Procedura Per forzare l aggiornamento di Flashstart è necessario richiamare il comando Aggiorna manualmente. 97

102 Strumenti Grafico del traffico Descrizione Con questo strumento è possibile analizzare andamento del traffico. Il report viene fatto su 3 periodi: Giornaliero Settimanale Annuale 98

103 Strumenti Attività amministratori Descrizione Questo pannello permette di analizzare lo storico delle modifiche fatte dai vari amministratori di Flashstart. Procedura Per effettuare una ricerca è sufficiente indicare il periodo e l amministratore e avviare la ricerca tramite la lente di ingrandimento. 99

104 Strumenti Svuota cache Descrizione Questo comando permette di liberare lo spazio occupato dalla cache di Flashstart. Procedura Per svuotare la cache è sufficiente richiamare la funzione e confermare quando richiesto. 100

105 Strumenti Spegni Descrizione Questo comando effettua lo spegnimento della macchina Flashstart. Lo spegnimento di Flashstart dovrebbe essere eseguito solo da personale autorizzato per eventuale manutenzione a livello hardware. Lo spegnimento della macchina avviene esclusivamente a livello software. Per completare la procedura di spegnimento fare riferimento alla procedura riportata qui sotto. Per avviare nuovamente Flashstart è necessario accendere fisicamente la macchina tramite il tasto accensione. L avviamento potrebbe richiedere diversi minuti. Procedura Per spegnere Flashstart richiamare il comando e confermare quando richiesto. Una volta avviata la procedura di spegnimento è necessario recarsi davanti alla macchina, accendere il monitor e attendere che fra le varie righe compaia il messaggio System Halted. A questo punto premere il pulsante di accensione per 5/6 secondi. Per avviare nuovamente Flashstart premere il tasto di accensione. 101

106 Strumenti Riavvia Descrizione Questo comando effettua il riavvio della macchina Flashstart. Il riavvio di Flashstart potrebbe richiedere diversi minuti. Il riavvio di Flashstart dovrebbe essere fatta solo in presenza di malfunzionamenti della rete. Prima di eseguire il riavvio accertarsi che il problema non sia causato da qualche malfunzionamento della linea ADSL e/o del router, in questi casi il riavvio è da considerarsi inutile e può provocare rallentamenti nella fase di accensione di Flashstart. Se dopo 5/10 minuti il firewall non si è ancora riavviato, procedere al riavvio tramite pannello Shell. Procedura Per riavviare Flashstart richiamare il comando e confermare quando richiesto. 102

107 Impostazioni Introduzione Questa categoria permette la gestione delle configurazioni base di Flashstart come i parametri della rete e la configurazione delle interfacce. La modifica dei parametri all interno di questa categoria potrebbe compromettere seriamente il funzionamento della rete e di tutti i suoi servizi. Queste sono le sottocategorie presenti in questa sezione: Configurazione rete Gestione della configurazione della rete. IP Alias Definizione degli IP alias. Autentica Configurazione della connessione al Domain Controller per l accesso ai dati dell Active Directory. Download consentiti Gestione delle estensioni utilizzate nella Gestione profili. Contenuti consentiti Gestione di tutti i contenuti utilizzati nella Gestione profili. Amministrazione remota Gestione delle amministrazioni remote di Flashstart. 103

108 Strumenti Configurazione rete Descrizione La configurazione di rete è alla base del funzionamento di Flashstart e della sua integrazione con la rete aziendale o di istituto. Queste sono le configurazioni necessarie: Tipologia del sistema DNS primario e secondario Lista delle interfacce presenti Tipologia del sistema Il pannello Tipologia del sistema permette di stabilire la tipologia di funzionamento di Flashstart. Queste sono le due opzioni disponibili: Solo Proxy Flashstart si occupa esclusivamente del controllo degli accessi e della navigazione web. Firewall / Nat-Gateway / Proxy Flashstart svolge sia la funzione di filtro web che quello di posta sicura e firewall. 104

109 DNS Con i pannelli DNS Primario e DNS Secondario è possibile impostare rispettivamente il DNS Primario e Secondario. Se la rete prevede un solo Domain Controller l indirizzo da impostare nel DNS Primario è quello del Domain Controller e come DNS Secondario (non obbligatorio) quello previsto dal Provider dei servizi Internet. Se la rete prevede due Domain Controller è necessario impostare come indirizzi del DNS rispettivamente quello del Domain Controller primario e quello del secondario. Lista interfacce presenti Rappresenta la lista delle interfacce di rete configurate in Flashstart. Per configurare una interfaccia è necessario inserire questi parametri: Interfaccia Nome dell interfaccia in questione Tipologia Tipo di interfaccia (WAN o LAN) Indirizzo IP Indirizzo IP del firewall su quella determinata interfaccia Subnet Mask Subnet Mask relativa alla rete (riportare la Subnet Mask per intero, es: ) Network IP Indirizzo della rete. In presenza di un IP pubblico inserire il primo IP del gruppo (fare riferimento alla scheda tecnica della linea) Gateway (solo per interfaccia WAN) Inserire il gateway del provider internet (fare riferimento alla scheda tecnica della linea) 105

110 Impostazioni IP Alias Descrizione Questo pannello permette di gestire tutti i vari IP assegnati alle singole interfacce di rete presenti in Flashstart. Procedura Per creare un nuovo alias è necessario chiamare la funzione Aggiungi. Come prima cosa occorre selezionare l interfaccia sulla quale dovrà essere attivata la rete alias. Una volta selezionata l interfaccia, in automatico vengono scritti l IP di riferimento e la Subnet Mask. A questo punto occorre inserire il nome identificativo della rete, l IP alias da assegnare a Flashstart e la rete alias da gestire. Una volta completato l inserimento, per confermare le modifiche richiamare la funzione Conferma modifiche. Una volta applicate le modifiche è necessario riavviare Flashstart. Per ulteriori informazioni sul riavvio fare riferimento al capitolo specifico. 106

111 Impostazioni Autentica Descrizione Questo pannello permette la configurazione della connessione fra Flashstart ed il Domain Controller. Tramite questo pannello è possibile rilevare eventuali malfunzionamenti nella connessione con il DC. Questo sistema permette di rilevare immediatamente qualche se ci sono malfunzionamenti. Se viene visualizzato lo stato funzionante non è garantito che il Domain Controller sia esente da errori e/o sporcature. Per ulteriori dettagli fare riferimento alla sezione Problemi noti. Procedura Per modificare la configurazione è necessario richiamare il sistema di modifica attraverso la matita. 107

112 Impostazioni Download Consentiti Descrizione Questo pannello rappresenta l indice di tutte le estensioni dei file riconosciuti dal sistema. Ogni estensione presente in questo elenco può essere aggiunta ai download consentiti di ogni singolo gruppo nella gestione del Filtro Web (vedi Capitolo Gestione Profili ). Attraverso questo pannello è inoltre possibile stabilire quali sono le estensioni previste di default nei gruppi, ovvero tutte quelle estensioni che vengono aggiunte in automatico al momento della creazione del gruppo. Procedimento Aggiungi un download Per aggiungere un download è sufficiente richiamare il pannello Aggiungi Download consentito. 108

113 Una volta digitata l estensione all interno del pannello è sufficiente confermare con il tasto Aggiungi. Tutte le estensioni aggiunte vengono salvate in automatico Procedimento Cancellazione un download Per cancellare un estensione occorre richiamare l icona del cestino presente a fianco dell estensione. La cancellazione è consentita solo per le estensioni che non sono presenti nei gruppi di Gestione profili. Qualunque dipendenza impedisce la cancellazione. In presenza di una dipendenza, si viene avvisati da un messaggio che indica tutti i gruppi che hanno fra i download consentiti il file in questione. 109

114 Procedimento Selezionare e deselezionare una estensione di default Quando viene aggiunta una nuova estensione questa viene selezionata in automatico tra quelle previste di default alla creazione di un nuovo gruppo nel Filtro Web. Per disabilitare o abilitare un estensione è sufficiente selezionare l estensione. Un estensione selezionata è riconoscibile tramite il pallino presente all interno del riquadro. 110

115 Impostazioni Contenuti consentiti Descrizione Questo pannello mostra l elenco dei MIME gestiti da Flashstart. Ogni MIME presente in questo elenco può essere aggiunto ai contenuti consentiti di ogni singolo gruppo nel menu Filtro Web (Vedi capitolo Gestione Profili ). Attraverso questo pannello è inoltre possibile stabilire quali sono i MIME previsti di default nei gruppi, ovvero tutti quei contenuti che vengono aggiunti in automatico al momento della creazione di un nuovo gruppo. 111

116 Procedimento Aggiungi un contenuto consentito Per aggiungere in elenco un nuovo contenuto è necessario richiamare la funziona Aggiungi Contenuto consentito. Si apre un pannello in cui è possibile inserire il MIME. Per completare l inserimento fare click su Aggiungi. Tutte le estensioni aggiunte vengono salvate in automatico. Procedimento Cancellazione un contenuto consentito Per cancellare un elemento è sufficiente richiamare l icona del cestino. La cancellazione è consentita solo per i MIME che non sono presenti nei gruppi di Gestione profili. Qualunque dipendenza impedisce la cancellazione. In presenza di una dipendenza, si viene avvisati da un messaggio che indica tutti i gruppi che hanno fra i contenuti consentiti il file in questione. 112

117 Procedimento Selezionare e deselezionare un contenuto di default Quando viene aggiunta una nuova estensione questa viene selezionata in automatico come tra quelle previste di default alla creazione di un nuovo gruppo nella Gestione Profili. Per disabilitare o abilitare un contenuto è sufficiente selezionarlo. Un contenuto abilitato è riconoscibile tramite il pallino presente all interno del riquadro. 113

118 Impostazione Amministrazione remota Descrizione Questo pannello permette di gestire gli accessi a Flashstart dalle varie reti (interne e/o esterne) Flashstart prevede due diverse tipologie di accesso: Accesso Web Viene data la possibilità di accedere al pannello web di Flashstart tramite il browser internet Accesso SSH Viene data la possibilità di accedere al pannello Shell di Flashstart. Il pannello Web di Flashstart è normalmente accessibile all interno della rete. Per accedere tramite SSH all interno della rete è creare una nuova regola e abilitare l accesso SSH. L accesso al pannello Shell è da utilizzare esclusivamente nei casi di emergenza ed esclusivamente da personale esperto. L utilizzo improprio del pannello Shell potrebbe compromettere il funzionamento della macchina. Se Flashstart è configurato come solo Proxy ed è collegato internamente alla rete non è accessibile dall esternamente. Per abilitare la gestione anche dall esterno è necessario effettuare il reindirizzamento (NAT/PAT) delle porte. In questo caso non è necessario indicare gli IP delle reti esterne essendo che tutte le richieste che provengono dall esterno si presentano a Flashstart con un IP interno alla rete (quello del router). 114

119 Procedura Per aggiungere un nuovo indirizzo per l amministrazione remota è necessario richiamare la funzione aggiungi tramite l icona con il +. Ora è possibile inserire nella nuova riga i parametri per definire il nuovo controllo dell amministrazione remota. Per permettere l amministrazione da una rete esterna è necessario selezionare come rete Personalizzata e nel campo successivo l indirizzo IP pubblico di chi dovrà amministrare. Infine occorre selezionare cosa si vuol rendere accessibile: Pannello web e/o SSH. 115

120 Impostazione Route statiche Descrizione Questo pannello permette di gestire tutte le road warriors per i collegamenti fra varie reti. Per creare una route sono necessari questi parametri: Interfaccia Interfaccia dalla quale deve partire la route statica IP di rete di destinazione Indirizzo IP della rete da raggiungere Subnet di rete di destinazione Subnet Mask della rete di destinazione Gateway Gateway di passaggio della route Note (opzionale) Note per l identificazione della route 116

121 Procedura Per creare una nuova route è sufficiente richiamare il comando aggiungi e inserire i diversi parametri. 117

122 Impostazione Gestione amministratori Descrizione Attraverso questo pannello è possibile gestire i vari amministratori di Flashstart. Procedura Per creare un nuovo amministratore di Flashstart è sufficiente richiamare la funzione Aggiungi e selezionare le varie autorizzazioni. 118

123 Esci Descrizione Questo commando permette di terminare la sessione all interno del pannello web di Flashstart. Se delle modifiche non sono state applicate si viene rimandati alla Home di Flashstart nel quale vengono riportate tutte le modifiche ancora da applicare o da annullare. Procedura Per uscire dal pannello Web è sufficiente richiamare il comando esci e confermare la richiesta. Se tutte le modifiche non sono state applicate o annullate si viene portati alla homepage in cui vengono riepilogate tutte le modifiche sospese. 119

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Programma Servizi Centralizzati s.r.l.

Programma Servizi Centralizzati s.r.l. Via Privata Maria Teresa, 11-20123 Milano Partita IVA 09986990159 Casella di Posta Certificata pecplus.it N.B. si consiglia di cambiare la password iniziale assegnata dal sistema alla creazione della casella

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

Leg@lCom EasyM@IL. Manuale Utente. 1 Leg@lcom 2.0.0

Leg@lCom EasyM@IL. Manuale Utente. 1 Leg@lcom 2.0.0 Leg@lCom EasyM@IL Manuale Utente 1 Sommario Login... 5 Schermata Principale... 6 Posta Elettronica... 8 Componi... 8 Rispondi, Rispondi tutti, Inoltra, Cancella, Stampa... 15 Cerca... 15 Filtri... 18 Cartelle...

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email.

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email. Mail da Web Caratteristiche generali di Virgilio Mail Funzionalità di Virgilio Mail Leggere la posta Come scrivere un email Giga Allegati Contatti Opzioni Caratteristiche generali di Virgilio Mail Virgilio

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzie di alcun tipo, sia espresse che implicite,

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE SETTEMBRE 2013 DATASIEL S.p.A Pag. 2/23 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 1.1. Scopo...3 1.2. Servizio Assistenza Utenti...3 2. UTILIZZO DEL PROGRAMMA...4 2.1. Ricevere

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad.

La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad. La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad. OPERAZIONI PRELIMINARI Dal menu impostazioni andate su E-mail, Contatti,

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Protocollo... 9 Inserimento nuovo protocollo... 11 Invio SMS... 14 Ricerca... 18 Anagrafica...

Dettagli

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S.

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. All accensione del Tab e dopo l eventuale inserimento del codice PIN sarà visibile la schermata iniziale. Per configurare

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Parallels Plesk Panel

Parallels Plesk Panel Parallels Plesk Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad. (v. 1.0.0 Maggio 2014)

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad. (v. 1.0.0 Maggio 2014) GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad (v. 1.0.0 Maggio 2014) Benvenuto alla guida di configurazione della posta elettronica per dispositivi mobili tipo iphone/ipad. Prima di proseguire, assicurati

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni ADOBE READER XI Guida ed esercitazioni Guida di Reader Il contenuto di alcuni dei collegamenti potrebbe essere disponibile solo in inglese. Compilare moduli Il modulo è compilabile? Compilare moduli interattivi

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali TeamPortal Servizi integrati con ambienti Gestionali 12/2013 Modulo di Amministrazione Il modulo include tutte le principali funzioni di amministrazione e consente di gestire aspetti di configurazione

Dettagli

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Pratiche... 10 Anagrafica... 13 Documenti... 15 Inserimento nuovo protocollo... 17 Invio

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

MANUALE D USO LEXUN ver. 5.0. proprietà logos engineering - Sistema Qualità certificato ISO 9001 DNV Italia INDICE. 6. Flash top 6 C.

MANUALE D USO LEXUN ver. 5.0. proprietà logos engineering - Sistema Qualità certificato ISO 9001 DNV Italia INDICE. 6. Flash top 6 C. Pag. 1/24 INDICE A. AMMINISTRAZIONE pagina ADMIN Pannello di controllo 2 1. Password 2 2. Cambio lingua 2 3. Menù principale 3 4. Creazione sottomenù 3 5. Impostazione template 4 15. Pagina creata con

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO Come eseguire una sessione DEMO CONTENUTO Il documento contiene le informazioni necessarie allo svolgimento di una sessione di prova, atta a verificare la

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa

Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa A cura del Centro Elaborazione Dati Amministrativi 1 INDICE 1. Accesso ed utilizzo della Webmail

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Accesso alle risorse elettroniche SiBA da reti esterne

Accesso alle risorse elettroniche SiBA da reti esterne Accesso alle risorse elettroniche SiBA da reti esterne Chi può accedere? Il servizio è riservato a tutti gli utenti istituzionali provvisti di account di posta elettronica d'ateneo nel formato nome.cognome@uninsubria.it

Dettagli

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser.

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Se vogliamo accedere alla nostra casella di posta elettronica unipg.it senza usare un client di posta (eudora,

Dettagli

Come difendersi dai VIRUS

Come difendersi dai VIRUS Come difendersi dai VIRUS DEFINIZIONE Un virus è un programma, cioè una serie di istruzioni, scritte in un linguaggio di programmazione, in passato era di solito di basso livello*, mentre con l'avvento

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli