COOPSETTE. Rassegna Stampa del 13/07/2012

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COOPSETTE. Rassegna Stampa del 13/07/2012"

Transcript

1 COOPSETTE Rassegna Stampa del 13/07/2012 La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti (quotidiani o altro) specificate all'inizio degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale del loro contenuto per fini che esulano da un utilizzo di Rassegna Stampa è compiuta sotto la responsabilità di chi la esegue; MIMESI s.r.l. declina ogni responsabilità derivante da un uso improprio dello strumento o comunque non conforme a quanto specificato nei contratti di adesione al servizio.

2 INDICE COOPSETTE 13/07/2012 La Repubblica - Bologna Parte la volata finale per la Grande Unipol 13/07/2012 Eco di Bergamo Festa dell'acqua, futuro dei tuffi 4 5 INFRASTRUTTURE Il capitolo non contiene articoli SVILUPPO IMMOBILIARE 13/07/2012 La Repubblica - Napoli Il sindaco alla guerra delle blatte "Regia politica per colpirci" 13/07/2012 Il Mattino - Nazionale Febbre azzurra, obiettivo superare 15mila abbonamenti 13/07/2012 Corriere del Mezzogiorno - Napoli Il nuovo stadio di Napoli «Non c'è solo Ponticelli» 13/07/2012 Corriere del Mezzogiorno - Napoli Il nuovo stadio? Nell'area metropolitana 13/07/2012 L'Arena di Verona Confesercenti: «Spostare il casello dal Catullo al Motorcity è una follia»

3 COOPSETTE 2 articoli

4 13/07/2012 La Repubblica - Bologna Pag. 11 (diffusione:556325, tiratura:710716) Parte la volata finale per la Grande Unipol A Bologna la sede di una delle prime assicurazioni in Europa Da lunedì il via al maxi aumento per FonSai, 400 milioni investiti dalle coop rosse ENRICO MIELE DOPO mesi di cda, assemblee dei soci e colpi di scena, il giorno della Grande Unipol sembra finalmente arrivato. Lunedì prossimo, infatti, prenderà il via il maxi-aumento di capitale della compagnia bolognese da 1,1 miliardi. Soldi chiesti ai soci (e alle coop "rosse") per scalare le assicurazioni dei Ligresti. Diventando così il secondo gruppo italiano, alle spalle di Generali. E, cosa ancor più importante, con sede a Bologna. Anche se Piazza Affari non ha premiato la novità (ieri Unipol ha perso il 5,3%), dalla prossima settimana il capoluogo emiliano si appresta a diventare uno dei più importanti centri assicurativi d'europa. Dopo il disco verde della Consob, arrivato ieri mattina, le cooperative bolognesi (salvo colpi di scena) controlleranno infatti un vero e proprio gigante finanziario. Con in mano il 30,5% delle quote della nuova Unipol, le coop - tramite la holding Finsoe - entreranno di diritto nel "salotto buono" della finanza. Il colosso, prodotto dall'unione tra via Stalingrado e le assicurazioni della famiglia Ligresti (Milano Assicurazioni e Fondiaria Sai), punta a una raccolta premi di 7,1 miliardi nel ramo "Vita" e 10,5 miliardi in quello "Danni" (pochi in Europa fanno meglio). Con l'ambizioso obiettivo di raggiungere il miliardo di euro di profitti, ma solo nel La riscossa di via Stalingrado, dopo gli anni bui della fallite scalate a Bnl, sarà però pagata a caro prezzo dalle casse dei soci Legacoop. Per non ridurre la loro quota nel complesso piano di fusione tra Bologna e Milano, i cooperatori a marzo scorso hanno deliberato un pesante aumento di capitale da 400 milioni con la loro holding Finsoe. Soldi che da lunedì serviranno proprio a finanziare la scalata alla galassia meneghina. Per Coop Adriatica (Bologna), Coop Nord Est (Reggio Emilia) e Coop Estense (Modena), si tratta dell'ennesimo sforzo finanziario per mantenere il controllo sul gruppo guidato dall'ad Carlo Cimbri. Questo è infatti il terzo aumento di capitale dal 2005 ad oggi. Senza contare che nella primavera del 2011, molti soci hanno sborsato altri 320 milioni per accorciare la catena di controllo. Tradotto: abbandonare la vecchia "scatola" Holmo, ripianarne i debiti ed entrare direttamente in Finsoe, per vigilare più da vicino l'azienda dopo la stagione dei "furbetti". Tra ricapitalizzazioni e riassetti azionari, negli ultimi 12 mesi si tratta di 720 milioni usciti dalle casse dei cooperatori. Senza che un solo euro investito sia rientrato, visto che Unipol - che ha chiuso anche il 2011 con un rosso di 94 milioni - da anni non distribuisce utili ai soci. Ora manca però solo l'ultimo sforzo. E da lunedì i cooperatori inizieranno la scalata alla vetta più alta delle assicurazioni. Per restarci, si spera, a lungo. Il punto L'OPERAZIONE Sarà di 1,1 miliardi l'aumento di capitale per scalare la FonSai, già dei Ligresti IL CONTROLLO Le cooperative rosse di Bologna controlleranno il Gruppo con il 30,5% di azioni attraverso la holding Finsoe LO SFORZO Ingente l'investimento delle Coop: 400 milioni che si aggiungono ai 320 già investiti negli ultimi mesi PER SAPERNE DI PIÙ Foto: Il nuovo quartier generale del gruppo Unipol in via Stalingrado COOPSETTE - Rassegna Stampa 13/07/2012 4

5 13/07/2012 Eco di Bergamo Pag. 66 (diffusione:54521, tiratura:63295) Festa dell'acqua, futuro dei tuffi Nella foto d archivio, un immagine rappresentativa dell edizione 2010 della Festa dell acqua al... Silvio Molinara Dopo aver ospitato negli anni scorsi i Campionati italiani Assoluti estivi di tuffi e dopo aver visto all'opera le varie Cagnotto, Dallapè e Batki, ovvero le tuffatrici destinate a rappresentare l'italia alle Olimpiadi di Londra, quest'anno la piscina Italcementi ospiterà la finale dei Campionati italiani delle categorie C2 e C3. Domenica, quindi, sarà in gara il futuro dei tuffi in Italia, con i giovanissimi atleti di età compresa fra i 7 e i 10 anni. Per l'occasione la Bergamo Nuoto, che è anche la società organizzatrice dell'evento, calerà un tris, schierando Cristian Zambito, Gian Mario Rubini e Francesca Bertazzoni. I riflettori saranno puntati in modo particolare su Cristian Zambito, che ha già regalato grandi soddisfazioni nella gara di Genova riservata agli atleti del Centro-Nord, salendo sul gradino più alto del podio. Però le sorprese potrebbero arrivare anche da Gian Mario Burini (che alla selezione al Foro Italico di Roma ha conquistato un argento dal trampolino da un metro e un bronzo dal trampolino da tre metri) e da Francesca Bertazzoni (bronzo dal trampolino da tre metri). «I nostri ragazzi partono alla pari con tutti i loro avversari - spiega Enrico Espinosa, responsabile del settore tuffi della Bergamo Nuoto - dovranno semplicemente continuare a sfruttare quella determinazione e quella tranquillità con cui hanno affrontato tutte le gare fino a questo momento». Nel corso della conferenza stampa di presentazione è stata ufficializzata la candidatura di Bergamo ad ospitare, alla piscina Italcementi, i Campionati europei estivi giovanili del Bergamo è l'unica città italiana candidata e l'assegnazione verrà ufficializzata nei prossimi giorni. Un tuffo nella Festa dell'acqua I Campionati italiani giovanili di tuffi saranno l'evento sportivo che caratterizza la quarta Festa dell'acqua, manifestazione organizzata per domenica alla piscina Italcementi, organizzata dalla Bergamo Nuoto. «È un evento che ormai è entrato a far parte stabilmente delle manifestazioni di Bergamo Estate - spiega Danilo Minuti, assessore allo Sport del Comune di Bergamo - un avvenimento importante, in un impianto importante come la piscina Italcementi». Gli fa eco Alessandro Cottini, assessore allo sport alla Provincia: «Parliamo di un appuntamento che continua ad avere successo grazie all'impegno della Bergamo Nuoto, che in questa giornata riesce ad abbinare sport, cultura e divertimento per tutta la famiglia». «Questa quarta edizione sarà interamente dedicata ai giovanissimi - conclude Beatrice Ferrara, presidente della Bergamo Nuoto - infatti bambini e ragazzi fino ai 12 anni potranno accedere all'italcementi pagando solo un euro. Sono previste esibizioni di tuffi e di nuoto sincronizzato, ma sarà presente anche la Rugby Bergamo 1950 per promuovere il minirugby per i bambini che non hanno un buon rapporto con l'acqua. Saranno attivati anche laboratori artistici in collaborazione con la Gamec, scientifici in collaborazione con una fondazione di Bologna e infine chi avrà sete potrà dissetarsi allo stand del Cesvi, finanziando così la costruzione di un impianto per l'acqua in Congo». COOPSETTE - Rassegna Stampa 13/07/2012 5

6 SVILUPPO IMMOBILIARE 5 articoli

7 13/07/2012 La Repubblica - Napoli Pag. 2 (diffusione:556325, tiratura:710716) Palazzo San Giacomo Il sindaco alla guerra delle blatte "Regia politica per colpirci" Ma i dipendenti Asl: siamo pochi e senza mezzi De Magistris: "C'è una seconda offerta per lo stadio, niente tensioni con De Laurentiis" ROBERTO FUCCILLO «UN cafard dans la pizza». Ecco l'oggetto dell'ira funesta. Un titol o d i u n s i t o f r a n c e s e, "Lepoint.fr". Quindici anni dopo la rivoltella negli spaghetti dello "Spiegel", ecco ora le blatte nella Margherita. Luigi de Magistris è una furia: «Adesso ci siamo stufati. Non c'è nessuna emergenza blatte, come non c'era nessuna emergenza rifiuti l'estate scorsa, quando il problema semmai lo avevamo risolto». La tesi è che naturalmente gli insetti ci sono, «blatte rosse proletarie oppure in camicia e cravatta», ma come in tante altre città. Gli strali del sindaco infilano una serie di prede: il nuovo Cda della Rai: «Grazie, hanno aperto subito un tg con le blatte a Napoli e una emergenza che non c'è»; la stampa che ha partecipato alla diffamazione; gli esperti che «usando abiti istituzionali pensano di far pagare un prezzo alla città con una campagna che configura il procurato allarme»; i «gruppi di potere a cui forse non piace che Napoli sia governata da una classe dirigente capace e nuova»; la «regia politica precisa, tutta legata agli equilibri nord-sud, problema atavico, nato nel 1861». Contro questo complesso di forze il sindaco scatena la controffensiva, ovvero il mandato all'avvocatura ad adire le vie legali, con la promessa di devolvere poi il ricavato ai pizzaioli feriti dall'immagine della blatta su pomodoro e mozzarella. Infine l'aneddoto: «Un turista straniero mi ha detto che girava da due ore cercando disperatamente una blatta, ma non ne aveva visto neanche una». Dalla Asl Napoli 1 invece cercano disperatamente mezzi e personale. Sono i lavoratori del servizio bonifica urbana a comunicare che, a dispetto dei piani di disinfestazione annunciati, «il servizio soffre di una storica insufficienza di personale, di attrezzature e di materiali, che impedisce lo svolgimento delle attività ordinarie di prevenzione». Dunque, se la direzione aveva negato qualunque allarme, i lavoratori non nascondono le blatte sotto il tappeto: «I risultati di tale inadeguatezza - proseguono - si vedono oggi con la recrudescenza di questa infestazione che tocca oramai tuttii quartieri della città». Una lamentela che riaprirà la querelle sui tagli del governo. Presso cui, al Viminale, è iniziata ieri una trattativa per salvare almeno le 350 maestre dalla scure del patto di stabilità. Quanto alla giunta, «ci saranno decisioni la settimana prossima - annuncia il sindaco - posso solo confermare che resta a me la delega per la polizia urbana». Intanto però c'è Aurelio De Laurentiis che ha detto no a un nuovo stadio a Ponticelli. De Magistris non vuole litigare. «Ci siamo sentiti - afferma - è stata indetta una gara, sono arrivate due offerte, altre potrebbero arrivarne. Decideranno le regole, non io e nemmeno il presidente». Naturalmente restano le due possibilità: nuovo stadio e riqualificazione del San Paolo, oppure intervento solo su quest'ultimo. Di sicuro c'è che la proposta avanzata tempo fa su Ponticelli dal gruppo che fa capo a Marilù Faraone Mennella non è più l'unica in campo. Mentre Raffaele Ambrosino, segretario cittadino del Fli, nota che «nella manifestazione di interesse è previsto un accordo con le società sportive che devono utilizzare l'impianto». Insomma, se non c'è il consenso di De Laurentiis, di cosa si sta parlando? Intanto il sindaco lancia un ultimo messaggio al presidente: «Non è il momento delle polemiche, continuiamo a lavorare anche per il rinnovo della convenzione, che una volta tanto ci vede creditori». RIPRODUZIONE RISERVATA PER SAPERNE DI PIÙ Foto: Municipio Palazzo San Giacomo, sede del municipio di Napoli. Nella foto grande di pagina 2, blatte in una strada della città. Il sindaco nega che vi sia una emergenza, denuncia una regia politico-mediatica contro Napoli e annuncia azioni legali di risarcimento dei danni di immagine SVILUPPO IMMOBILIARE - Rassegna Stampa 13/07/2012 7

8 13/07/2012 Il Mattino - Ed. nazionale Pag. 26 (diffusione:79573, tiratura:108314) Febbre azzurra, obiettivo superare 15mila abbonamenti Gianluca Agata Combattere la crisi, attrarre le famiglie, eludere le ferree regole della tessera del tifoso. Sono i tre obiettivi che si sono posti le società di serie A nella campagna abbonamenti 2012/2013 all'insegna della crisi che si aggiunge alla già cronica carenza di spettatori presenti negli stadi italiani. Il Napoli non sfugge. Costo dell'abbonamento congelato con una curiosità. La società di De Laurentiis tende ad aumentare i prezzi ogni biennio e questo è l'anno "buono". Nei primi due anni di serie A la curva costava 220 euro; salita poi a 250 nelle ulteriori due stagioni, per assestarsi a 275 lo scorso anno e nel 2012/13. Il costo di un abbonamento per il San Paolo è comunque tra i più alti e la crisi non ha certo favorito il Napoli che lo scorso anno ha toccato tessere staccate. Da quest'anno saranno attive ricevitorie Lottomatica e Punti plus in tutta Italia. Tra le società di A già partite con la campagna 2012/13 (all'appello mancano Cagliari, Palermo, Siena, Torino e Udinese), non conosce crisi la Juventus. Il nuovo stadio dei bianconeri in qualche modo si deve pur pagare ed allora il settore più popolare (per i nuovi abbonati) vale 390 euro, quello più costoso 1200 euro. E i biglietti singoli costeranno il 40% in più dell'anno scorso. Tra l'altro la Juve è anche l'unica società che ha un numero telefonico a pagamento (costo massimo da rete fissa 1,8 euro al minuto). Alle spalle della Juve la curva più costosa è quella del Napoli, ma anche Roma e Pescara hanno prezzi più o meno simili. La curva più economica è quella del Milan (160 euro) ma a San Siro c'è differenza di prezzo anche nel singolo settore. Quindi i 160 euro valgono più o meno la piccionaia. Passando al superlusso euro per vedere la partita accanto a Moratti con tanto di posto macchina ogni due abbonamenti, 3500 a Bologna con accesso alla terrazza Bernardini con catering +park bocciodromo + telefonino NGM personalizzato Bologna Football Club. Il Napoli si ferma a Infine la tessera del tifoso. Fatta la legge, trovato l'inganno: Roma, Lazio, Fiorentina, Bologna, Sampdoria hanno creato dei voucher per l'accesso alle "sole partite casalinghe". Un modo per non permettere ugualmente le trasferte ai non "tesserati" ma aumentare il numero degli abbonati casalinghi. Tra le curiosità, l'abbonamento Inter vale anche per Europa League e Coppa Italia, con il Parma maglia personalizzata, con l'atalanta autobus gratuiti per lo stadio, con il Catania il quotidiano "La Sicilia" arriva gratis il lunedì. RIPRODUZIONE RISERVATA SVILUPPO IMMOBILIARE - Rassegna Stampa 13/07/2012 8

9 13/07/2012 Corriere del Mezzogiorno - Napoli Pag. 4 (diffusione:27910) Il nuovo stadio di Napoli «Non c'è solo Ponticelli» De Magistris: «Depositata una seconda proposta in segreteria» La Camera: ok alla legge per agevolare i privati, ora tocca al Senato NAPOLI - Ora le proposte sono due. Presto diventeranno di più, forse già nei prossimi giorni. Luigi de Magistris rivela che non c'è più solo il progetto (concept) proposto da una società che fa capo all'imprenditrice Marilù Faraone Mennella per la costruzione di uno stadio polifunzionale nella zona orientale di Napoli, a Ponticelli, «ma ne è arrivata anche un'altra oltre quella», racconta a sorpresa il sindaco. Dunque, Napoli e il suo stadio fanno gola. Indipendentemente se si tratti di costruirne uno nuovo o di rifare il San Paolo. E una nuova cordata di imprenditori si è fatta avanti depositando al Comune un'altra ipotesi progettuale, per uno stadio in un'altra area, aderendo così alla manifestazione di interesse che, va ricordato, prevede più ipotesi: o che si costruisca uno stadio nuovo e si rifaccia comunque il San Paolo; oppure, che si ristrutturi il solo stadio di Fuorigrotta. Altre offerte, in ogni caso, sarebbero attese a breve. Poi, a settembre, il Comune vaglierà i concept migliori mettendoli a gara. Tutto accade, manco a dirlo, nel giorno in cui la Commissione Cultura della Camera dà il via libera alla legge Lolli-Butti sugli stadi, che prevede procedure molto accelerate per la le autorizzazioni necessarie alla realizzazione delle strutture con oneri interamente a carico dei privati tramite project i quali potranno però accedere ai fondi del credito sportivo. L'ultimo ok dovrà darlo il Senato pare anche molto presto. Ecco perché il sindaco - pur prendendo atto che de Laurentiis, che col Napoli è il gestore unico dello stadio cittadino, non vede altra casa per la sua squadra che il San Paolo - tira dritto: «Lui è il presidente del Napoli, io il sindaco. Ma non c'è alcuna polemica tra noi. Aurelio - dice - l'ho sentito ieri sera (l'altro ieri, n.d.r.) ed abbiamo avuto un'amabile conversazione. Sul nuovo stadio decideranno le regole. Io, come tutti i napoletani, voglio un grande stadio per un grande Napoli ed ho assunto l'impegno di realizzarlo prima della fine del mio mandato». De Magistris ricorda poi che si sta lavorando anche al rinnovo della convenzione e a riscuotere i crediti che il Comune vanta nei confronti del Calcio Napoli. «Sarà valutata la migliore proposta, ma non saremo né io né il presidente De Laurentiis a scegliere. Ma credo saremo d'accordo, non posso ipotizzare che il presidente non voglia uno stadio all'altezza». In realtà, visto che in entrambe le soluzioni è comunque prevista la riqualificazione del San Paolo, il problema non dovrebbe esserci. Anche perché - ma questo si sa da tempo - de Laurentiis è fermamente convinto che «la casa del Napoli è quella», cioè lo stadio di Fuorigrotta. Occorre comunque aspettare prima di sapere effettivamente chi avrà presentato la soluzione migliore o quella maggiormente percorribile; e che, soprattutto, vada bene a de Magistris e De Laurentiis che, indipendentemente da fisiologiche vedute differenti su alcuni punti, sembrano mantenere un buon feeling. La costruzione di uno stadio nuovo, in ogni caso, essendo comunque occasione di sviluppo, non può che beneficiare della legge che sta per tagliare il nastro al Senato dopo l'ok avuto alla Camera. Ne è convinto Giovanni Lolli, deputato del Pd, che ha lavorato alla legge assieme al senatore Alessio Butti, sempre del Pd. «La legge approvata all'unanimità in sede legislativa presso la Commissione Cultura della Camera la legge sugli stadi è una legge equilibrata che tiene conto delle esigenze di snellimento e semplificazione degli iter senza rinunciare a nulla in merito alle garanzie di difesa del suolo, dei vincoli architettonici, idrogeologici e urbanistici». Lolli, componente della commissione Agricoltura della Camera, aggiunge: «La legge, che dovrà tornare ora in Senato in seconda lettura, si basa su una concezione moderna dei grandi impianti sportivi, aperti alla città, che attirano capitali privati e che producono risorse e valore aggiunto per la collettività che si allineano ad importanti modelli europei e che permettono agli Enti Locali di investire nello sport di base e per tutti». Sicuro di aver fatto un buon lavoro in sede legislativa anche Alessio Butti: «Si tratta - dice - di un provvedimento di straordinaria importanza che consente ai privati di remunerare rapidamente il proprio investimento e rappresenta un volàno per l'economia creando migliaia di posti di lavoro. La legge aveva già ottenuto il parere favorevole di tutti i soggetti coinvolti ed auditi in Parlamento: dall'anci, all'upi, dal Credito Sportivo alla Lega Calcio, passando per una miriade di soggetti minori. In Senato SVILUPPO IMMOBILIARE - Rassegna Stampa 13/07/2012 9

10 13/07/2012 Corriere del Mezzogiorno - Napoli Pag. 4 (diffusione:27910) assicureremo tempi rapidi per l'approvazione finale di una legge che ci permette di allinearci ai migliori standard europei - conclude Butti -. Si favorirà, infatti, la costruzione di stadi moderni, sicuri e funzionali, in tempi certi e con regole chiare. Un ringraziamento all'ex sottosegretario allo Sport Crimi e all'attuale ministro Gnudi per aver sostenuto la nostra iniziativa parlamentare». Paolo Cuozzo RIPRODUZIONE RISERVATA SVILUPPO IMMOBILIARE - Rassegna Stampa 13/07/

11 13/07/2012 Corriere del Mezzogiorno - Napoli Pag. 14 (diffusione:27910) Il nuovo stadio? Nell'area metropolitana di GERARDO MAZZIOTTI Caro direttore, è evidente che il sindaco non sa che Luigi Piccinato, il più grande urbanista italiano degli anni '40, sconsigliò di realizzare il nuovo stadio del calcio a Fuorigrotta, quando negli anni '50 era lontanissima dalla mostruosa urbanizzazione attuale. E suggeriva di ubicarlo nell'area metropolitana, che in quegli anni cominciava a essere al centro del dibattito sulla decompressione della fascia costiera e si parlava della città metropolitana come soluzione dei problemi esistenziali di tutti i comuni della provincia. L'avessimo ascoltato non ci troveremmo oggi alle prese con le sciocchezze che vengono dette sulla realizzazione di un nuovo stadio a Ponticelli. Un rione sovraurbanizzato, caotico, inquinato, compreso nell'asfittica cinta daziaria cittadina. E ai margini della «zona rossa» vesuviana, nella quale si dovrebbe costruire più nulla. Come esperto della materia (ho vinto il Premio Coni del '50 per tesi di laurea in impianti sportivi, sono stato per anni nell'elenco dei consulenti del Coni e sono coprogettista del San Paolo) ribadisco quanto ho avuto modo di dire nei tanti convegni sulle strutture sportive cittadine. La direttiva europea sull'inquinamento acustico non consente la permanenza del San Paolo nell'attuale ubicazione, perché i rumori prodotti durante gli incontri di calcio danneggiano gravemente l'equilibrio psicofisico degli abitanti delle abitazioni vicine). Talché va contrastata qualsiasi idea di restyling del SanPaolo con l'inserimento di cinema multisale, ristoranti, fitness center, centri commerciali e piscine perché in contrasto con la citata direttiva europea e perché il conseguente aumento del traffico abbasserebbe ulteriormente la qualità della vita del quartiere. Perciò nel 2000 Raffaele Bertoni, Andrea Geremicca, Mimmo Carratelli, Nino Daniele, Enzo Giustino, Aldo Masullo, Nicola Pagliara, Vittorio Paliotti, Massimo Rosi, Alfredo Sbriziolo, Michele Serio, Max Vajro e io firmammo un manifesto contro il progetto di trasformare il San Paolo in un panettone imbottito con queste attrezzature e a favore di un nuovo stadio fuori dal perimetro urbano; dicemmo che il San Paolo va liberato dalla oscena gabbia di ferro dell'inutile copertura che l'avvolge e stravolge dai Mondiali '90 e che va riportato allo splendore del suo primo giorno per essere trasformato in una «cittadella dello sport» (atletica leggera, basket, pugilato, calcio dilettantistico, polo telematico, biblioteca dello sport con bar, ristorante e discoteca) da destinare alle quotidiane attività sportive e ludiche della gioventù napoletana e alle manifestazioni nazionali e internazionali di atletica leggera (le piste attorno al campo di calcio non sono mai state utilizzate). Il nuovo stadio del calcio, con tutte le attrezzature necessarie per rendere economica la sua gestione, va realizzato nell'area metropolitana, in corrispondenza delle linee di comunicazione su gomma e su ferro, in modo da essere reggiungibile da tutte le città della regione senza interferire col traffico automobilistico della città capoluogo. Come fanno tutte le città serie del mondo. Comprese Salerno, Bari e Torino. È auspicabile che, in un sussulto di umiltà, il sindaco de Magistris dia ascolto a chi ne sa più di lui. Trasformi il San Paolo in una «cittadella dello sport». E inviti il patron De Laurentiis a realizzare il nuovo stadio del calcio fuori dalla cinta urbana. A sue spese. Come hanno fatto tutte le grandi squadre europee. E come ha fatto la Juventus. Tutte proprietarie i dei loro stadi. RIPRODUZIONE RISERVATA SVILUPPO IMMOBILIARE - Rassegna Stampa 13/07/

12 13/07/2012 L'Arena di Verona Pag. 7 (diffusione:49862, tiratura:383000) LA POLEMICA. Meneguzzo critica la proposta di Miozzi: «Soldi pubblici a un progetto privato» Confesercenti: «Spostare il casello dal Catullo al Motorcity è una follia» «Sfruttare soldi pubblici per favorire l interesse di un privato è pura follia». Si pronuncia senza mezzi termini Silvano Meneguzzo, presidente di Confesercenti Verona, sulla proposta di Giovanni Miozzi, presidente della Provincia, di spostare l annunciato nuovo casello dell A22 dalla zona dell aeroporto a quella del Motor City, tra Vigasio e Trevenzuolo. «Si tratta di un operazione che non porterebbe nessun giovamento al territorio, ma favorirebbe solo le tasche di una società che ha come scopo quello di cementificare e inquinare. Altri autodromi importanti come Monza o Imola non hanno goduto di questi favori e sono tuttora attivi e funzionanti. Crediamo, invece, che sia più importante investire su infrastrutture già esistenti come l aeroporto, che oltre a fornire posti di lavoro come Motor City, porta anche ricchezza e opportunità, ma anche il Quadrante Europa, che in una previsione di crescita ha bisogno di una viabilità all altezza». L associazione di categoria si è sempre espressa contro l operazione di Stefano Campoccia, presidente di Autodromo Veneto Spa, oltre che per l impatto ambientale, anche per quello economico e sociale, visto che la creazione della pista per le gare sembra solo essere un pretesto per poter costruire centri commerciali e direzionali: «L autodromo non è che il pretesto per avviare una speculazione immobiliare imponente in un territorio che andrebbe preservato con cura», dichiara Fabrizio Tonini, direttore di Confesercenti Verona. «Gli amministratori e gli enti locali devono iniziare a investire sul turismo e sul territorio, non solo sul cemento, sulle lottizzazioni e sui metri commerciali», conclude Meneguzzo, «la risorsa più importante per Verona è la sua capacità di attirare turisti. Un casello potenziato potrebbe essere un passo importante, così come un collegamento ferroviario proposto da Fabio Venturi». SVILUPPO IMMOBILIARE - Rassegna Stampa 13/07/

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Dipartimento della Pubblica Sicurezza Stagione sportiva 2011/2012 Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Determinazione n. 26/2012 del 30 maggio 2012 L Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 La spesa complessiva

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI 1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI La Provincia è un istituzione pubblica territoriale; gli organi di governo sono eletti dalla popolazione residente nel territorio e hanno il compito

Dettagli

1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N.

1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N. 1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N. A) Disposizioni generali [1] Il vincolo di tesseramento degli atleti in favore delle società è temporaneo e la sua durata e l eventuale

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 -AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 Arcore 26/03/2015 REGOLAMENTO Art. 1 - ORGANIZZAZIONE Il GILERA CLUB ARCORE con sede in Arcore via N. Sauro 12 (mail : motoclubarcore@gmail.com) e il MOTO CLUB BIASSONO con

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia/169/2015/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott.ssa Simonetta Rosa dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014).

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014). COMUNICATO STAMPA ADRIATIC SEA FORUM: al via oggi a Dubrovnik la seconda edizione di Adriatic Sea Forum cruise, ferry, sail & yacht, evento internazionale itinerante dedicato ai settori del turismo via

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo del Trasporto Ferroviario e dell Alta Velocità in Italia Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo della mobilità in treno: i grandi corridoi europei La rete TEN (Trans European Network) gioca un ruolo

Dettagli

Tessera del Tifoso. Linee guida per gli addetti ai lavori approvate dal Gruppo di Lavoro tecnico. Programma Tessera del Tifoso VERSIONE DEFINITIVA 1

Tessera del Tifoso. Linee guida per gli addetti ai lavori approvate dal Gruppo di Lavoro tecnico. Programma Tessera del Tifoso VERSIONE DEFINITIVA 1 Tessera del Tifoso Linee guida per gli addetti ai lavori approvate dal Gruppo di Lavoro tecnico Programma Tessera del Tifoso VERSIONE DEFINITIVA 1 Indice degli argomenti Cos è la tessera del tifoso I punti

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020

QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020 QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020 documento redatto sulla base del questionario CIO Candidature Acceptance Procedure Games of the XXXI Olympiad 2016 PREMESSA ESTRATTO

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse

Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse Unità 3 41 Il Vesuvio Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse affresco - Pompei Capri Il golfo di Napoli Pompei Napoli Pompei Capri 42 L imperfetto indicativo L alternanza passato prossimo e imperfetto

Dettagli

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 di Luca Navaglia Campionati Italiani dunque. Saprete già i risultati (Serena Ricciuti, Giuseppe Giannetto e Kodokan Alessandria). Per

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015 Ospitalità STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 BENVENUTI A SAN SIRO Il nuovo modo di vivere la partita Amala e colora un emozione di nero e d azzurro. Inter Corporate 2014-15 è l esclusivo programma di Corporate

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione tra Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione F.I.N. C.N.S. FIAMMA La Federazione Italiana Nuoto (F.I.N.), con sede legale in Roma, rappresentata

Dettagli

CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015

CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015 CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015 SOGGETTO PROMOTORE: F.C. Internazionale Milano Spa, Corso Vittorio Emanuele II 9, 20122 Milano P.IVA 04231750151 (di seguito Promotore ). SOGGETTO

Dettagli

PERCENTUALI CON LE FRAZIONI

PERCENTUALI CON LE FRAZIONI Visto che il 20% di un numero è uguale a frazionario per calcolare le percentuali. 20 100 n allora possiamo utilizzare il calcolo DATI n= numero intero p= frazione (percentuale) r= numeratore (tasso di

Dettagli

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Franco Leccese 84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma Telefono 3461722196 Fax Email Nazionalità

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

abbonamenti 2015.2016

abbonamenti 2015.2016 abbonamenti 2015.2016 FARE DEL NOSTRO STADIO UNA FORTEZZA Caro Interista, San Siro e piu bello quando ci sei tu, io lo so bene. L ho visto vibrare nelle sue notti piu belle. Ho sentito la spinta, la voglia

Dettagli

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Dicembre 2007 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 3 La

Dettagli

In collaborazione con:

In collaborazione con: In collaborazione con: DAY CAMP Peschiera del Garda dal 15 al 20 giugno / dal 22 al 27 giugno / dal 29 giugno al 4 luglio Centro Sportivo Parc Hotel Paradiso Borgo Roma dal 15 al 20 giugno Centro Sportivo

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE

BOLLETTINO UFFICIALE Supplemento ordinario n. 160 al Bollettino Ufficiale n. 32 del 27 agosto 2011 Poste Italiane S.p.A. - Spediz. in abb. postale 70% - DCR Roma REPUBBLICA ITALIANA BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Progr.Num. 1388/2013 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno lunedì 30 del mese di settembre dell' anno 2013 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori:

Dettagli

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi)

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) Autorizzazione/Atto Contenuto Destinatario Documentazione ANNA MARCHI MAZZINI Autorizzazione

Dettagli

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA Dopo avere visto e valutato le capacità fisiche di base che occorrono alla prestazione sportiva e cioè Capacità Condizionali

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO

TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO L ITALIA È PIENA DI ZINGARI FALSO. In Italia rom, sinti e camminanti sono circa 170mila cioè lo 0,25% della popolazione complessiva, UNA DELLE PERCENTUALI PIÙ

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 www.autotrasportionline.com Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 01/set/2009-30/set/2011 Rispetto a: Sito Visualizzazioni di pagina uniche 30.000 30.000 15.000 15.000 0 0 1

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Piano Spostamenti casa-lavoro 2007

Piano Spostamenti casa-lavoro 2007 Mobility Management Piano Spostamenti casa-lavoro 2007 Hera Imola-Faenza, sede di via Casalegno 1, Imola La normativa vigente: D.M. 27/03/1998, decreto Ronchi Mobilità sostenibile nelle aree urbane Le

Dettagli

Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile,

Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile, Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile, e della cioccolata, in una cornice resa particolarmente suggestiva dal sole che illuminava la bella valle circostante,

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Decorati al Valor Militare

Decorati al Valor Militare Cantalice ai suoi figli Caduti per la Patria nella Grande Guerra 1915 1918 Decorati al Valor Militare Caporale BOCCHINI Felice di Luigi - del 146 Reggimento fanteria, nato a Cantalice il 15 ottobre 1895,

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia 300/2014/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone dott. Andrea Luberti

Dettagli

MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI

MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI In questa fermata Audimob, l analisi dei dati si sofferma sui comportamenti in mobilità dei romani e dei residenti nei comuni

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO Lanzada - Campo Moro, 09 maggio 2015 Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO I pedü sono costituiti da una spessa suola di stoffa sulla quale è cucita

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Servizio Attività del Tempo Libero 1 REALIZZATA A CURA DI: Servizio Attività del Tempo Libero Comune di Bolzano Michela Voltani Elena Bettini Anita Migl COORDINAMENTO PROGETTO Cristina

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Sommario Rassegna Stampa

Sommario Rassegna Stampa Sommario Rassegna Stampa Pagina Testata Data Titolo Pag. Rubrica Edilizia 38 Il Sole 24 Ore 23/01/2015 IN BREVE - EDILIZIA 3 Rubrica Lavori pubblici 36 Il Messaggero - Cronaca di Roma 23/01/2015 DAL MUSEO

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO M A G A Z I N E PRINCIPI BASE DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO w w w. a l l f o1 o t b a l l. i t IL TUTOR MARIO BERETTA 1959 Milano, è ex calciatore e attuale allenatore professionista. Diplomato Isef e

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali

Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali Convegno PREVENZIONE E SALUTE UN BINOMIO INSCINDIBILE SANIT Roma, 25 giugno 2009 Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali I Ciaramella SISP - ASL RM B In collaborazione con D D

Dettagli

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini:

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Tabaccai Convenzionati con Banca ITB; Bennet S.p.A; Esselunga S.p.A; Carrefour; Conad Adriatico Soc. Coop; Tigros S.p.A;

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015. CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015. CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014 STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014 COMUNICATO UFFICIALE N. 1097 del 10 maggio 2014 Indice

Dettagli

TEST INGEGNERIA 2014

TEST INGEGNERIA 2014 scienze www.cisiaonline.it TEST INGEGNERIA 2014 Ing. Giuseppe Forte Direttore Tecnico CISIA Roma, 1 ottobre 2014, Assemblea CopI DATI CISIA - MARZO, SETTEMBRE 2014 test erogati al 15 settmebre CARTACEI

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI Dall anno 2003 l Unione Province Piemontesi raccoglie, con la collaborazione

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO Come effettuare il monitoraggio dei nostri allenamenti? Spesso è difficile misurare il livello di sforzo di una particolare gara o sessione di allenamento. Come vi sentite?

Dettagli

UISP Toscana www.uisp.it/toscana/pallacanestro CUR 03-2013 COMUNICAZIONI

UISP Toscana www.uisp.it/toscana/pallacanestro CUR 03-2013 COMUNICAZIONI COMUNICAZIONI Si comunica che al fine di disporre in tempo utile dei risultati delle gare per poterli trasmettere in tempo a giornali e televisioni locali, si invitano i responsabili delle società che

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

II - COMPETENZE DELLA REGIONE E DEGLI ENTI LOCALI IN MATERIA DI TUTELA DELL'AMBIENTE DALL'INQUINAMENTO ACUSTICO

II - COMPETENZE DELLA REGIONE E DEGLI ENTI LOCALI IN MATERIA DI TUTELA DELL'AMBIENTE DALL'INQUINAMENTO ACUSTICO Legge Regionale n 12 del 20/03/1998 Disposizioni in materia di inquinamento acustico emanata da: Regione Liguria e pubblicata su: Bollettino. Uff. Regione n 6 del 15/04/1998

Dettagli

toscan i pri m i 'in Europa"

toscan i pri m i 'in Europa GG toscan i pri m i 'in Europa" IL sistema degli aeroporti toscani «è il nostro fiore all'occhiello», dice Martin Eurnekian ieri sulla pista di Peretola insieme al presidente di Corporacion America Italia,

Dettagli