SERVIZIO AMBIENTALE INTEGRATO DEI COMPLESSI IMMOBILIARI DELLE GRANDI STAZIONI CAPITOLATO TECNICO LOTTO 1

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SERVIZIO AMBIENTALE INTEGRATO DEI COMPLESSI IMMOBILIARI DELLE GRANDI STAZIONI CAPITOLATO TECNICO LOTTO 1"

Transcript

1 SERVIZIO AMBIENTALE INTEGRATO DEI COMPLESSI IMMOBILIARI DELLE GRANDI STAZIONI CAPITOLATO TECNICO LOTTO 1 1

2 INDICE PREMESSA GENERALE 6 A) SERVIZIO DI PULIZIA. 7 A) 1 DEFINIZIONE DI AREA E AMBITO OMOGENEO 7 A)2 CLASSIFICAZIONE DELLE TIPOLOGIE DI PULIZIE E DEFINIZIONE DELLE PRINCIPALI ATTIVITA ELEMENTARI. 8 A)3 SPECIFICHE DI PULIZIA PER TIPOLOGIA DI AREA 13 A.1 STANDARD AVVIO GIORNATA SALE EUROSTAR e/o AV 16 A.2 STANDARD AVVIO GIORNATA SALE VIAGGIATORI 18 A.3 STANDARD AVVIO GIORNATA SALE D ATTESA 20 A.4 STANDARD AVVIO GIORNATA SERVIZI IGIENICI DI STAZIONE 21 A.5 RIPASSI SALE EUROSTAR e/o AV 22 A.6 RIPASSI SALE VIAGGIATORI 23 A.7 RIPASSI SALE D ATTESA 23 A.8 RIPASSI SERVIZI IGIENICI DI STAZIONE 23 A.9 PASSAGGI ORARI SALE EUROSTAR e/o AV 24 A.10 PASSAGGI ORARI SALE VIAGGIATORI 25 A.11 PASSAGGI ORARI SALE D ATTESA 26 A.12 PASSAGGI ORARI SERVIZI IGIENICI DI STAZIONE 27 A.13 PRESIDIO SERVIZI IGIENICI DI STAZIONE 28 A.14 RADICALI SALE EUROSTAR 29 A.15 RADICALI SALE VIAGGIATORI 30 A.16 RADICALI SALE D ATTESA 32 A.17 RADICALI SERVIZI IGIENICI DI STAZIONE 33 B.1 STANDARD AVVIO GIORNATA - ATRI 34 B.2 RIPASSI - ATRI 35 B.3 PASSAGGI ORARI - ATRI 35 B.4 PRESIDIO - ATRI 36 B.5 RADICALE - ATRI 37 C.1 STANDARD AVVIO GIORNATA - MARCIAPIEDI 39 2

3 C.3 STANDARD AVVIO GIORNATA - SOTTOPASSAGGI 41 C.4 RIPASSI - MARCIAPIEDI 42 C.5 RIPASSI MARCIAPIEDI ESTERNO STAZIONE 42 C.6 RIPASSI SOTTOPASSAGGI 43 C.7 PASSAGGI ORARI - MARCIAPIEDI 43 C.9 PASSAGGI ORARI - SOTTOPASSAGGI 45 C.10 PRESIDIO - MARCIAPIEDI 45 C.11 PRESIDIO MARCIAPIEDI ESTERNO STAZIONE 46 C.12 PRESIDIO SOTTOPASSAGGI 46 C.13 RADICALI - MARCIAPIEDI 47 C.14 RADICALI MARCIAPIEDI ESTERNO STAZIONE 48 C.15 RADICALI SOTTOPASSAGGI 49 D.1 STANDARD AVVIO GIORNATA CUNICOLI 51 D.4 RADICALI VOLTE, SOFFITTI E VETRATE (Intervento a richiesta della Committente) 52 E.1 STANDARD AVVIO GIORNATA UFFICI E.2 STANDARD AVVIO GIORNATA SPOGLIATOI 55 E.3 STANDARD AVVIO GIORNATA UFFICI E.4 RIPASSI UFFICI E.5 RIPASSI SPOGLIATOI 59 E.6 RIPASSI UFFICI E.7 PASSAGGI ORARI UFFICI E.8 PASSAGGI ORARI SPOGLIATOI 62 E.9 PASSAGGI ORARI UFFICI E.10 RADICALI UFFICI E.11 RADICALI SPOGLIATOI 65 E.12 RADICALI UFFICI F.1 STANDARD AVVIO GIORNATA SERVIZI IGIENICI DI STAZIONE 69 F.2 RIPASSI SERVIZI IGIENICI DI STAZIONE 69 F.3 PASSAGGI ORARI SERVIZI IGIENICI DI STAZIONE 70 F.4 PRESIDIO SERVIZI IGIENICI DI STAZIONE 70 F.5 RADICALI SERVIZI IGIENICI DI STAZIONE 71 F.6 STANDARD AVVIO GIORNATA - ATRI 72 3

4 F.7 RIPASSI - ATRI 73 F.8 PASSAGGI ORARI - ATRI 74 F.9 PRESIDIO - ATRI 75 F.10 RADICALE - ATRI 75 F.12 RIPASSI MARCIAPIEDI ESTERNO STAZIONE 77 F.14 RADICALI MARCIAPIEDI ESTERNO STAZIONE 79 F.15 STANDARD AVVIO GIORNATA - SOTTOPASSAGGI 80 F.16 RIPASSI SOTTOPASSAGGI 81 F.17 PASSAGGI ORARI - SOTTOPASSAGGI 81 F.18 RADICALI SOTTOPASSAGGI 82 F.19 STANDARD AVVIO GIORNATA CUNICOLI 83 F.21 STANDARD AVVIO GIORNATA UFFICI F.22 RIPASSI UFFICI F.23 PASSAGGI ORARI UFFICI F.23 RADICALI UFFICI A)3.1 PRONTO INTERVENTO 88 A)3.1.1 AREE SOGGETTE AD ATTIVITA DI PRESIDIO. 88 A)3.1.2 RESTANTI AREE. 88 A)4 SPECIFICHE PER LA DISINFEZIONE, DERATTIZZAZIONE, DISINFESTAZIONE. 89 A)4.1 DISINFEZIONE. 89 A)4.2 DERATTIZZAZIONE. 90 B) GESTIONE RIFIUTI DELLE ATTIVITA COMMERCIALI 101 C) MANTENIMENTO DELLE AREE A VERDE. 105 D) SGOMBERO NEVE E SPARGIMENTO DEL SALE ANTIGELIVO (a richiesta della Committente) 108 D)1 Aree oggetto del servizio. 108 D)2 Tipologie di intervento. 109 D)3 Specifiche del Servizio. 109 D)4 Pianificazione di massima degli interventi antineve. 111 E) ALLONTANAMENTO VOLATILI (a richiesta della Committente) 112 4

5 F) MANTENIMENTO TRATTAMENTO ANTI-GRAFFITI (a richiesta della Committente) 116 G) SERVIZI DI LOGISTICA MOVIMENTAZIONI, TRASLOCHI (a richiesta della Committente) 117 H) TABELLE MERCEOLOGICHE DEI PRODOTTI. 118 H)1 REQUISITI TECNICI MINIMI 118 H)2 DOCUMENTI E CERTIFICAZIONI 126 I)ATTREZZATURE/MACCHINARI 128 L) PIANIFICAZIONE DELLE ATTIVITA. 133 L)1 PIANI DI LAVORO 133 M) ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO. 135 M)1 RESPONSABILITA 135 M)2 PERSONALE DA IMPIEGARE NEL SERVIZIO 136 M)3 VESTIARIO 137 M)4 MODALITA DI COMUNICAZIONE E TRASMISSIONE DEI DATI. 137 N) INDAGINI DI CUSTOMER SATISFACTION 139 O) REQUISITI PRESTAZIONALI E DI QUALITA. PROCEDURE DI CONTROLLO E SANZIONI

6 PREMESSA GENERALE Il Servizio Ambientale Integrato dei Complessi Immobiliari delle Grandi Stazioni si articola nelle seguenti tipologie di attività: A) Servizio di Pulizia. B) Gestione Rifiuti. C) Mantenimento delle Aree a Verde. D) Sgombero Neve (attivabile a richiesta della Committente) E) Allontanamento volatili (attivabile a richiesta della Committente) F) Mantenimento Trattamento Anti Graffiti (attivabile a richiesta della Committente) G) Servizi di Logistica movimentazioni, traslochi (attivabile a richiesta della Committente) Nel presente Capitolato Tecnico sono specificate le distinte tipologie di intervento che assumono un valore indicativo e non esaustivo delle attività che l Appaltatore dovrà attivare per assicurare che in tutti gli ambienti affidatigli siano raggiunti e mantenuti gli standard prestazionali e di qualità richiesti. Le specifiche tecniche di cui al successivo capitolo sono da intendersi, comunque, il livello minimo di standard assicurato dall Appaltatore. In caso di discordanza tra i diversi elaborati e/o documenti oggetto dell affidamento vale sempre la soluzione più favorevole alla Committente. L Appaltatore si impegna ad eseguire eventuali interventi straordinari richiesti dalla Committente secondo le specifiche descritte nel presente capitolato e con l applicazione dei prezzi unitari di cui all Allegato n. 3 al presente capitolato. Per le prestazioni attivabili a richiesta della Committente, i cui prezzi unitari non siano contemplati nel presente Capitolato, la Committente procederà alla preventivazione dell intervento ed alla relativa formalizzazione dello stesso, previa accettazione da parte dell Appaltatore. In caso di disaccordo, la Committente avrà la facoltà di affidare a terzi l esecuzione della suddetta prestazione. 6

7 A) SERVIZIO DI PULIZIA. A) 1 DEFINIZIONE DI AREA E AMBITO OMOGENEO Gli ambienti oggetto del servizio di pulizia sono stati classificati in Aree Omogenee a seconda della loro natura e/o funzione, nonché in Ambiti Omogenei secondo le caratteristiche degli interventi. Per Area Omogenea si intende lo spazio comprendente oltre alle superfici orizzontali e verticali, tutti gli elementi di arredo, compresi gli impianti e gli elementi strutturali connessi. Le Aree Omogenee oggetto del servizio di pulizie sono le seguenti: A. Area a destinazione di servizio alla clientela B. Aree comuni di accesso stazione C. Area a destinazione trasportistica D. Aree Speciali E. Area Uffici F. Aree comuni commerciali Per Ambito Omogeneo si intende il settore convenzionale nel quale è suddivisa l Area Omogenea, caratterizzato dall uniformità degli interventi di pulizia. Gli Ambiti Omogenei oggetto del servizio di pulizie sono i seguenti: A. Aree a destinazione di servizio alla clientela Sale Eurostar e/o AV e relativi Servizi igienici Sale Viaggiatori Sale d Attesa Servizi Igienici di stazione B. Aree comuni di accesso stazione Atri, spazi comuni ed aree di transito aperte al pubblico. C. Aree a destinazione trasportistica Marciapiedi Marciapiedi Esterno stazione Sottopassaggi 7

8 D. Aree speciali Cunicoli Aree Varie (Aree intercluse, tunnel, magazzini) E. Aree Uffici Uffici aperti al pubblico (365gg.) Generici e relativi servizi igienici Uffici 365 aperti al pubblico (365gg.) Operativi e relativi servizi igienici Uffici aperti al pubblico (365gg.) Biglietterie e relativi servizi igienici Spogliatoi (365gg.) e relativi servizi igienici Uffici non aperti al pubblico (252gg.) e relativi servizi igienici F. Aree comuni commerciali Servizi Igienici non a pagamento Atri Marciapiede Esterno stazione Sottopassaggi Cunicoli Uffici non aperti al pubblico (252gg.) e relativi servizi igienici Gli spazi di ciascun Comlpesso Immobiliare oggetto del servizio di pulizia sono indicati nelle piante di cui all allegato n. 1 al Capitolato. Gli Ambiti Omogenei sopra descritti sono identificati nelle tabelle metriche presenti nel medesimo allegato n. 1. A)2 CLASSIFICAZIONE DELLE TIPOLOGIE DI PULIZIE E DEFINIZIONE DELLE PRINCIPALI ATTIVITA ELEMENTARI. Le pulizie si articolano nelle seguenti tipologie: STANDARD AVVIO GIORNATA: consiste in interventi da effettuarsi prevalentemente nella fascia notturna nelle aree aperte al pubblico e 8

9 prima dell orario lavorativo negli uffici, finalizzati al ripristino degli standard qualitativi prescritti. PASSAGGIO ORARIO: consiste in interventi di pulizia tesi a ripristinare gli standard qualitativi di avvio giornata, ovvero in interventi specialistici su aree di vaste dimensioni da effettuarsi con la frequenza di cui all allegato n. 2 del presente Capitolato. RIPASSO: consiste in interventi di pulizia specialistici su oggetti determinati da effettuarsi con la frequenza di cui all allegato n. 2 del presente Capitolato. PULIZIA DI PRESIDIO: consiste in interventi di pulizia da effettuarsi prevalentemente nella fascia diurna, finalizzati al mantenimento, nell arco della giornata, degli standard qualitativi prescritti. Dette pulizie devono essere eseguite per i numeri di ore e con le macchine indicate nel prospetto di cui all allegato n. 2 del presente Capitolato. RADICALE: consiste in interventi di pulizia capillare, da effettuarsi con la frequenza indicata nell allegato n. 2 del presente Capitolato, su ogni elemento componente l Area omogenea, tesi al mantenimento dello standard originario degli elementi medesimi. Vengono, inoltre, qui di seguito riportate le definizioni relative alle principali attività elementari di pulizia: Pulizia ad umido con soluzioni detergenti: pulire con idoneo panno e/o con apposite attrezzature utilizzando prodotti detergenti, al fine di eliminare polvere e macchie. Pulizia ad umido con soluzioni detergenti/disinfettanti: pulire con idoneo panno e/o con apposite attrezzature utilizzando prodotti detergenti/disinfettanti, al fine di eliminare polvere e macchie e determinare la diminuzione della flora batterica ambientale entro i limiti di cui al successivo punto A)4.1. 9

10 Pulizia a fondo con soluzioni detergenti: trattare una superficie in modo radicale al fine di eliminare polvere, sporcizia, macchie e impronte, sgomberare l area da qualsiasi tipo di rifiuto, mediante l utilizzo di apposite attrezzature e detergenti specifici. Lavaggio con soluzioni detergenti: lavare e asciugare manualmente con strofinaccio e/o con apposite attrezzature utilizzando specifici prodotti detergenti, al fine di eliminare macchie, impronte o sgorature. Lavaggio con soluzioni detergenti/disinfettanti: lavare e asciugare manualmente con strofinaccio e/o con apposite attrezzature utilizzando specifici prodotti disinfettanti, al fine di eliminare macchie, impronte o sgorature e determinare la diminuzione della flora batterica ambientale entro i limiti di cui al successivo punto A)4.1. Lavaggio a fondo con soluzioni detergenti: lavare, risciacquare e asciugare, se necessario più volte, al fine di eliminare anche le macchie meno evidenti, le impronte o sgorature, nonché rendere la superficie lucente anche attraverso interventi di ceratura. L attività deve essere svolta manualmente con strofinaccio e/o mediante l utilizzo di apposite attrezzature e detergenti specifici. Intervento radicale di disinfezione: applicare disinfettanti specifici per determinare la diminuzione della flora batterica ambientale entro i limiti di cui al successivo punto A)4.1, dopo la corretta esecuzione delle attività di pulizia a fondo o lavaggio a fondo. L attività deve essere svolta manualmente con strofinaccio e/o mediante l utilizzo di apposite attrezzature e disinfettanti specifici. Scopatura: pulire con scopa manuale e/o con apposite attrezzature, al fine di eliminare la polvere e la sporcizia più grossolana. Spolveratura: pulire con apposito panno (elettrostatico) e/o apposite attrezzature al fine di rimuovere la polvere. 10

11 Rimozione sacchetti: asportare i sacchetti per l immondizia posizionati nei contenitori portarifiuti, portacarta e sostituirli con i nuovi; trasportare i sacchetti con i residui nei contenitori di raccolta dedicati e/o differenziati, pubblici o messi a disposizione dalla Committente, che saranno individuati in sede di avvio del presente appalto. L Appaltatore deve evitare che lo svolgimento di tale attività possa nuocere al decoro degli ambienti di stazione ( ad es. rifiuti posizionati al di fuori dei cassonetti, rifiuti momentaneamente accantonati in aree aperte al pubblico, ecc.). Spolveratura cestini e posacenere: pulire con apposito panno (elettrostatico) al fine di rimuovere la polvere dalle superfici esterne/interne dei contenitori portarifiuti, cestini e posacenere. Rifornimento dispenser dei Servizi Igienici: reintegrare il liquido lavamani negli appositi contenitori e caricare i rotoli di carta igienica, di tovagliolini e/o rotoloni, copriwater e sacchetti igienici. Rimozione di macchie mediante pulizia ad umido: pulire con idoneo panno e/o apposite attrezzature, al fine di eliminare le macchie. Raschiatura chewing-gum: intervenire con apposito attrezzo al fine di rimuovere le chewing-gum ed eventuali residui. Trattamento anti-chewing-gum: trattare con apposite attrezzature i pavimenti al fine di rimuovere completamente i chewinggum ed eliminare totalmente le macchie e/o gli aloni residui degli stessi. Asportazione adesivi ed etichette: intervenire con apposito attrezzo al fine di rimuovere gli adesivi, le etichette ed i loro eventuali residui. Pulizie superfici verticali: interventi di pulizia fino a 3,5 mt mediante l utilizzo di specifici attrezzature/macchinari. Per altezze superiori ai 3,5 mt saranno attivate prestazioni straordinarie su richiesta della Committente. 11

12 Derattizzazione: intervenire su tutte le Aree del Complesso Immobiliare al fine di eliminare, asintoticamente a zero, la popolazione murina. Disinfestazione: intervenire su tutte le Aree del Complesso Immobiliare per contrastare la presenza di insetti striscianti e volanti. Pronto Intervento: si intende il pronto intervento da parte dell Appaltatore per il tramite dei propri dipendenti, tendente a ristabilire in tempi brevi la situazione di pulizia richiesta. In caso di richiesta della Committente l intervento dovrà essere attivato entro 15 minuti dalla stessa. Raccolta siringhe: Rimuovere e smaltire le siringhe mediante l utilizzo delle specifiche attrezzature di raccolta e conservazione e nel rispetto delle vigenti normative in materia. L Appaltatore dovrà garantire lo svolgimento delle suddette attività tenendo conto delle singole tipologie di materiali delle superfici da trattare secondo le specifiche indicate al punto A)3 del presente Capitolato, dotandosi, ove necessario, di idonei macchinari specifici di cui al successivo punto I). A titolo indicativo si elencano qui di seguito le principali tipologie di materiali per pavimenti, pareti, superfici verticali e Componenti Elementari: Legno/Parquet Pavimenti/Pareti Ceramica Pavimenti/Pareti Marmo Pavimenti/Pareti Gres Pavimenti/guide non vedenti Linoleum Pavimenti Gomma Pavimenti/guide non vedenti Vetro Superfici verticali Cristallo Piani/superfici verticali Moquette Pavimenti Leghe Metalliche Cestini/superfici verticali 12

13 A)3 SPECIFICHE DI PULIZIA PER TIPOLOGIA DI AREA A)3.1Premessa. Nel presente punto saranno descritte le tipologie di intervento previste per singola Area e/o Ambito Omogeneo. Le frequenze degli interventi delle distinte tipologie di pulizie, per ciascuna delle Aree/Ambito e per singolo Complesso Immobiliare, sono descritte nell Allegato n. 2 al presente Capitolato. Tale pianificazione di massima potrà essere modificata dall Appaltatore in sede di consegna alla Committente del Piano di Lavoro su base annuale di cui al punto L)1. In sede attuativa detti orari potranno essere variati per esigenze connesse all esercizio dell attività ferroviaria e per assicurare la migliore efficacia degli interventi di pulizia. L Appaltatore eseguirà le attività di seguito descritte utilizzando le attrezzature ed i macchinari le cui caratteristiche minime sono indicate al punto I del presente Capitolato Tecnico. Si intende che, ove la conformazione di alcuni locali ovvero di parti dei locali, quali angoli e/o spazi sui quali insistano ingombri come mobili, sedute e quant altro, non consentano l utilizzo delle macchine stesse, l Appaltatore è comunque obbligato ad assicurare lo stesso livello di qualità avvalendosi di attrezzature di minore ingombro ovvero con attività manuali. L Appaltatore, ove gli interventi di cui appresso si svolgano in aree con presenza di terzi, dovrà adottare tutte le misure necessarie a preservare l incolumità di terzi non addetti ai lavori, nonché predisporre apposita segnaletica rivolta alla Clientela di Stazione. Nell ottica del trasparente rapporto con la Clientela di stazione, l Appaltatore si impegna a certificare l avvenuta esecuzione delle attività di pulizia ripetitive secondo modalità e termini che verranno concordati con la Committente in sede di avvio dell appalto. A)3.2 Materiali di scarto e Raccolta Differenziata dei rifiuti. L Appaltatore si impegna a svolgere le operazioni di eliminazione e trasporto dei materiali di risulta e di scarto prodotti nel corso delle attività di pulizia. 13

14 Tali materiali devono essere tempestivamente conferiti nei contenitori di raccolta dedicati e/o differenziati, pubblici o messi a disposizione dalla Committente, che saranno individuati in sede di avvio del presente appalto. L Appaltatore deve evitare che lo svolgimento di tale attività possa nuocere al decoro degli ambienti di stazione ( ad es. rifiuti posizionati al di fuori dei cassonetti, rifiuti momentaneamente accantonati in aree aperte al pubblico, ecc.). Le dimensioni, le colorazioni e le serigrafie dei sacchetti portarifiuti saranno indicati dalla Committente in sede attuativa. L Appaltatore si impegna a modificare la propria struttura organizzativa per attuare, ove possibile, la raccolta differenziata dei rifiuti, senza che ciò determini maggiori oneri per la Committente. L Appaltatore deve utilizzare, ove presenti, gli appositi compattatori messi a disposizione dalla Committente e garantire: - la gestione del varco di accesso all area di raccolta rifiuti; - l utilizzo e la gestione del compattatore; - la segnalazione alla Committente di eventuali guasti; - il decoro dell area di raccolta rifiuti; - l impiego di personale idoneo allo svolgimento di tali attività predisponendo, se necessario, appositi corsi di formazione. A)3.3 Raccolta Siringhe. In tutte le Aree oggetto del servizio di pulizia, l Appaltatore dovrà provvedere alla raccolta delle siringhe eventualmente presenti. Il servizio dovrà essere svolto in concomitanza con le attività di pulizia ordinaria quotidiana previste dal presente Capitolato Tecnico. In particolare l Appaltatore dovrà: effettuare la raccolta delle siringhe in concomitanza con lo svolgimento delle Tipologia di pulizia Standard Avvio Giornata e Presidio ; provvedere alla rimozione immediata delle siringhe, entro 15 minuti, in caso di segnalazione da parte della Committente; utilizzare, per il corretto espletamento del servizio, tutte le attrezzature necessarie per la raccolta e la conservazione delle siringhe, sulla base della normativa vigente; 14

15 provvedere al corretto smaltimento dei suddetti rifiuti speciali nei modi previsti dalla normativa vigente. Resta ferma ogni responsabilità dell Appaltatore in merito ai danni a persone o cose causati dall inosservanza della vigente normativa sulla raccolta e lo smaltimento di tale categoria di rifiuti. 15

16 Le specifiche si riferiscono a ciascun Ambito omogeneo delle Aree a destinazione di servizio alla Clientela, quali Sale Eurostar, Sale viaggiatori, Sale d attesa, Servizi igienici non a pagamento, con le relative pertinenze quali ad esempio: banchi, desk, pilastri, pareti verticali, macchine emissione biglietti, scale (fisse e mobili), ascensori, posacenere/cestini, segnaletica fissa e variabile, ecc. A.1 STANDARD AVVIO GIORNATA SALE EUROSTAR e/o AV A.1.1 Lavaggio con soluzioni detergenti/disinfettanti, previa scopatura di tutti i pavimenti. Spolveratura dei relativi mobili, arredi, desk, attrezzature, radiatori e sedute, avvalendosi di specifiche attrezzature (aspiratori industriali, ecc.) Eliminazione di tutte le ragnatele, raschiatura dei chewing-gum, asportazione di adesivi ed etichette. Riposizionamento tabelle/cartelli segnaletici. Spolveratura apparecchi illuminanti. Spolveratura controsoffitti. Il trattamento dei pavimenti in moquette deve essere eseguito con idonei aspiratori industriali A.1.2 Scopatura e lavaggio con soluzioni detergenti/disinfettanti di vani scale fisse, pianerottoli, incluse alzate laterali e corrimano, applicando metodologie e prodotti idonei alle singole superfici, eliminazione di 16

17 tutte le ragnatele, raschiatura dei chewing-gum, asportazione di adesivi ed etichette. A.1.3 Rimozione dei sacchetti per l immondizia posizionati nei contenitori portarifiuti, portacarta e conseguente rimessa dei nuovi. Pulizia a umido con soluzioni detergenti/disinfettanti delle superfici esterne/interne dei contenitori portarifiuti, cestini e posacenere. A.1.4 Pulizia ad umido con soluzioni detergenti ed eliminazione delle impronte da: cristalli, vetri, specchi, rivestimenti in lamiera smaltata o verniciata, pilastri, porte in vetro, vetrinette d esposizione. A.1.5 Spolveratura di stipiti, porte, zoccolini, battiscopa, superfici verticali. A.1.6 Pulizia ad umido con soluzioni detergenti della segnaletica fissa e variabile: monitors, pannelli informazioni, pannelli fissi. A.1.7 Pulizia ad umido con soluzioni detergenti/disinfettanti di: biglietterie automatiche, obliteratrici. A.1.8 Scopatura e/o aspirazione dello sporco (mozziconi ecc.) e pulizia ad umido con soluzioni detergenti/disinfettanti di tutte le parti componenti ascensori e montacarichi con particolare riguardo alle pareti, alle pulsantiere ed ai corrimani. Servizi Igienici delle Sale Eurostar e/o AV A.1.9 Scopatura e lavaggio dei pavimenti con soluzione detergente e disinfettante e pulizia ad umido dei rivestimenti in ceramica di tutte le 17

18 apparecchiature igienico sanitarie con idoneo disinfettante di fragranza gradevole. Pulizia ad umido ed eliminazione delle impronte con soluzioni detergenti/ disinfettanti da: cristalli, vetri, specchi, rivestimenti in lamiera smaltata o verniciata, pilastri, porte anche in vetro, vetrinette d esposizione. Spolveratura di stipiti, zoccolini, battiscopa, superfici verticali e controsoffitti. Eliminazione di tutte le ragnatele, raschiatura dei chewing-gum, asportazione di adesivi ed etichette. Rimozione dei sacchetti per l immondizia posizionati nei contenitori portarifiuti, portacarta e conseguente rimessa dei nuovi. Pulizia a umido con soluzioni detergenti/disinfettanti delle superfici esterne/interne dei contenitori portarifiuti, cestini e posacenere. Reintegro liquido lavamani negli appositi contenitori e caricamento rotoli carta igienica, tovagliolini e/o rotoloni, copri water e sacchetti igienici. Spolveratura apparecchi illuminanti. A.2 STANDARD AVVIO GIORNATA SALE VIAGGIATORI A.2.1 Lavaggio con soluzioni detergenti/disinfettanti, previa scopatura di tutti i pavimenti. Spolveratura dei relativi mobili, arredi, desk, attrezzature, radiatori e sedute, avvalendosi di specifiche attrezzature (aspiratori industriali, ecc.) 18

19 Eliminazione di tutte le ragnatele, raschiatura dei chewing-gum, asportazione di adesivi ed etichette. Riposizionamento tabelle/cartelli segnaletici. Spolveratura apparecchi illuminanti. Spolveratura controsoffitti. Il trattamento dei pavimenti in moquette deve essere eseguito con idonei aspiratori industriali A.2.2 Scopatura e lavaggio con soluzioni detergenti/disinfettanti di vani scale fisse, pianerottoli, incluse alzate laterali e corrimano, applicando metodologie e prodotti idonei alle singole superfici, eliminazione di tutte le ragnatele, raschiatura dei chewing-gum, asportazione di adesivi ed etichette. A.2.3 Rimozione dei sacchetti per l immondizia posizionati nei contenitori portarifiuti, portacarta e conseguente rimessa dei nuovi. Pulizia a umido con soluzioni detergenti/disinfettanti delle superfici esterne/interne dei contenitori portarifiuti, cestini e posacenere. A.2.4 Pulizia ad umido con soluzioni detergenti ed eliminazione delle impronte da: cristalli, vetri, specchi, rivestimenti in lamiera smaltata o verniciata, pilastri, porte in vetro, vetrinette d esposizione. A.2.5 Spolveratura di stipiti, porte, zoccolini, battiscopa, superfici verticali. A.2.6 Pulizia ad umido con soluzioni detergenti della segnaletica fissa e variabile: monitors, pannelli informazioni, pannelli fissi. 19

20 A.2.7 Pulizia ad umido con soluzioni detergenti/disinfettanti di: biglietterie automatiche, obliteratrici. A.2.8 Scopatura e/o aspirazione dello sporco (mozziconi ecc.) e pulizia ad umido con soluzioni detergenti/disinfettanti di tutte le parti componenti ascensori e montacarichi con particolare riguardo alle pareti, alle pulsantiere ed ai corrimani. A.3 STANDARD AVVIO GIORNATA SALE D ATTESA A.3.1 Lavaggio con soluzioni detergenti/disinfettanti, previa scopatura di tutti i pavimenti. Spolveratura dei relativi mobili, arredi, desk, attrezzature, radiatori e sedute, avvalendosi di specifiche attrezzature (aspiratori industriali, ecc.) Eliminazione di tutte le ragnatele, raschiatura dei chewing-gum, asportazione di adesivi ed etichette. Riposizionamento tabelle/cartelli segnaletici. Spolveratura apparecchi illuminanti. Spolveratura controsoffitti. Il trattamento dei pavimenti in moquette deve essere eseguito con idonei aspiratori industriali A.3.2 Scopatura e lavaggio con soluzioni detergenti/disinfettanti di vani scale fisse, pianerottoli, incluse alzate laterali e corrimano, applicando metodologie e prodotti idonei alle singole superfici, eliminazione di 20

21 tutte le ragnatele, raschiatura dei chewing-gum, asportazione di adesivi ed etichette. A.3.3 Rimozione dei sacchetti per l immondizia posizionati nei contenitori portarifiuti, portacarta e conseguente rimessa dei nuovi. Pulizia a umido con soluzioni detergenti/disinfettanti delle superfici esterne/interne dei contenitori portarifiuti, cestini e posacenere. A.3.4 Pulizia ad umido con soluzioni detergenti ed eliminazione delle impronte da: cristalli, vetri, specchi, rivestimenti in lamiera smaltata o verniciata, pilastri, porte in vetro, vetrinette d esposizione. A.3.5 Spolveratura di stipiti, porte, zoccolini, battiscopa, superfici verticali. A.3.6 Pulizia ad umido con soluzioni detergenti della segnaletica fissa e variabile: monitors, pannelli informazioni, pannelli fissi. A.3.7 Pulizia ad umido con soluzioni detergenti/disinfettanti di: biglietterie automatiche, obliteratrici. A.3.8 Scopatura e/o aspirazione dello sporco (mozziconi ecc.) e pulizia ad umido con soluzioni detergenti/disinfettanti di tutte le parti componenti ascensori e montacarichi con particolare riguardo alle pareti, alle pulsantiere ed ai corrimani. A.4 STANDARD AVVIO GIORNATA SERVIZI IGIENICI DI STAZIONE 21

22 A.4.1 Scopatura e lavaggio dei pavimenti con soluzione detergente e disinfettante e pulizia ad umido dei rivestimenti in ceramica di tutte le apparecchiature igienico sanitarie con idoneo disinfettante di fragranza gradevole. Pulizia ad umido ed eliminazione delle impronte con soluzioni detergenti/ disinfettanti da: cristalli, vetri, specchi, rivestimenti in lamiera smaltata o verniciata, pilastri, porte anche in vetro, vetrinette d esposizione. Spolveratura di stipiti, zoccolini, battiscopa, superfici verticali e controsoffitti. Eliminazione di tutte le ragnatele, raschiatura dei chewing-gum, asportazione di adesivi ed etichette. Rimozione dei sacchetti per l immondizia posizionati nei contenitori portarifiuti, portacarta e conseguente rimessa dei nuovi. Pulizia a umido con soluzioni detergenti/disinfettanti delle superfici esterne/interne dei contenitori portarifiuti, cestini e posacenere. Reintegro liquido lavamani negli appositi contenitori e caricamento rotoli carta igienica, tovagliolini e/o rotoloni, copri water e sacchetti igienici. Spolveratura apparecchi illuminanti. A.5 RIPASSI SALE EUROSTAR e/o AV A.5.1 Spolveratura dei mobili, arredi, desk, attrezzature, radiatori, sedute ed obliteratrici. A

23 Rimozione dei sacchetti per l immondizia posizionati nei contenitori portarifiuti, portacarta e conseguente rimessa dei nuovi. A.6 RIPASSI SALE VIAGGIATORI A.6.1 Spolveratura dei mobili, arredi, desk, attrezzature, radiatori, sedute ed obliteratrici. A.6.2 Rimozione dei sacchetti per l immondizia posizionati nei contenitori portarifiuti, portacarta e conseguente rimessa dei nuovi. A.7 RIPASSI SALE D ATTESA A.7.1 Spolveratura dei mobili, arredi, desk, attrezzature, radiatori, sedute ed obliteratrici. A.7.2 Rimozione dei sacchetti per l immondizia posizionati nei contenitori portarifiuti, portacarta e conseguente rimessa dei nuovi. A.8 RIPASSI SERVIZI IGIENICI DI STAZIONE A.8.1 Pulizia ad umido con soluzioni detergenti/disinfettanti di pavimenti, pareti verticali e sanitari. 23

24 A.9 PASSAGGI ORARI SALE EUROSTAR e/o AV A.9.1 Pulizia ad umido con soluzioni detergenti di tutti i pavimenti. Spolveratura dei relativi mobili, arredi, desk, attrezzature, radiatori, sedute ed obliteratrici, avvalendosi di specifiche attrezzature (aspiratori industriali, ecc.) Raschiatura dei chewing-gum, asportazione di adesivi ed etichette. Spolveratura apparecchi illuminanti. Spolveratura controsoffitti. Rimozione dei sacchetti per l immondizia posizionati nei contenitori portarifiuti, portacarta e conseguente rimessa dei nuovi. A.9.2 Scopatura di vani scale fisse, pianerottoli, incluse alzate laterali e corrimano, applicando metodologie idonee alle singole superfici, raschiatura dei chewing-gum, asportazione di adesivi ed etichette, rimozione di eventuali macchie con pulizia ad umido. A.9.3 Pulizia ad umido con soluzioni detergenti ed eliminazione delle impronte da: cristalli, vetri, specchi, rivestimenti in lamiera smaltata o verniciata, pilastri, porte in vetro, vetrinette d esposizione. A.9.4 Scopatura e/o aspirazione dello sporco (mozziconi ecc.) da tutte le parti componenti ascensori e montacarichi. Servizi Igienici delle Sale Eurostar A

Pianificazione di massima delle attività ed organizzazione delle pulizie di presidio

Pianificazione di massima delle attività ed organizzazione delle pulizie di presidio Allegato n. 2 al CT Pianificazione di massima delle attività ed organizzazione delle pulizie di presidio SERVIZIO AMBIENTALE INTEGRATO DEI COMPLESSI IMMOBILIARI DELLE GRANDI STAZIONI Allegato n. 2 al CAPITOLATO

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

ASL n 7 Carbonia CAPITOLATO SPECIALE

ASL n 7 Carbonia CAPITOLATO SPECIALE ASL n 7 Carbonia CAPITOLATO SPECIALE PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO TRIENNALE DEL SERVIZIO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE - SERVIZI INTEGRATI/MULTISERVIZI DELLA ASL N 7 DI CARBONIA ( Lotto Unico - CIG

Dettagli

Direzione Centrale Manutenzione, Contratti e Beni Confiscati Acquisti

Direzione Centrale Manutenzione, Contratti e Beni Confiscati Acquisti Direzione Centrale Manutenzione, Contratti e Beni Confiscati Acquisti PROCEDURA DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA, IGIENE AMBIENTALE E FACCHINAGGIO DA EFFETTUARSI PRESSO GLI UFFICI DELL

Dettagli

Dipartimento di Prevenzione U.O.C. HACCP- RSO

Dipartimento di Prevenzione U.O.C. HACCP- RSO La presente istruzione operativa dettaglia una specifica attività/fase di un processo descritto dalla procedura Piano Interno di Intervento Emergenza Migranti. La sanificazione ambientale viene intesa

Dettagli

Capitolato Tecnico Servizi di Pulizia degli uffici e servizi annessi CIG 57752742DF Gara per l'affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e

Capitolato Tecnico Servizi di Pulizia degli uffici e servizi annessi CIG 57752742DF Gara per l'affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e Servizi di Pulizia degli uffici e servizi annessi CIG 57752742DF Gara per l'affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi da prestare presso la sede di Roma - Piazza Poli, 37/42 00187

Dettagli

Settori. Personale qualificato. Chi siamo

Settori. Personale qualificato. Chi siamo Settori Pubblico Pulizia di edifici di Pubbliche amministrazioni seguendo le richieste indicate nei capitolati d oneri, controllate inoltre delle specifiche norme UNI EN ISO 9001 e SA8000. Privato personalizzati

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca GARA EUROPEA A PROCEDURA RISTRETTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFESTAZIONE, PRESTAZIONI DI FACCHINAGGIO INTERNO ED ESTERNO E LA MINUTA MANUTENZIONE DEI LOCALI, RELATIVI AGLI IMMOBILI

Dettagli

! " # $" $ () # $ $ % % # % $ + $ & "!" $ $ $ # #

!  # $ $ () # $ $ % % # % $ + $ & ! $ $ $ # # !!"!%!!!& '! " " ()! **" % % % + & "!"!" " ' % ''(, ( ) ) *+ (, + ( +! ( - "&.& + & & ''-- + / 0( 0 1 2 ))3-01"( + ( +! % ( + + & ( + 4 + & ( 5 + + 4 ( 6 + 0 (+ ( + + ( 6 / 6 0 (! ' 7 3!. ( 89 :;:

Dettagli

COMUNE DI CERIANO LAGHETTO Provincia di Monza e della Brianza Via Roma 18 20816 Ceriano Laghetto www.ceriano-laghetto.org

COMUNE DI CERIANO LAGHETTO Provincia di Monza e della Brianza Via Roma 18 20816 Ceriano Laghetto www.ceriano-laghetto.org CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI IMMOBILI DEL COMUNE DI CERIANO LAGHETTO E SERVIZI AUSILIARI - PERIODO 01/01/2011 31/12/2013 (CIG 058147692A) ART. 1 - OGGETTO

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

FONDAZIONE E.N.P.A.I.A. ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA PER GLI ADDETTI E PER GLI IMPIEGATI IN AGRICOLTURA

FONDAZIONE E.N.P.A.I.A. ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA PER GLI ADDETTI E PER GLI IMPIEGATI IN AGRICOLTURA CAPITOLATO SPECIALE Procedura aperta per l'affidamento del servizio di pulizia ordinaria della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven, 48 Roma. CIG 6220354E7E ARTICOLO 1 OGGETTO DELL APPALTO

Dettagli

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo BARRARE CATEGORIA DI INTERESSE CATEGORIA ISCRIZIONE DESCRIZIONE NOTE VEICOLI F10101 Autovetture F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) F10301 Veicoli Commerciali Leggeri (autotelaio) F10501 Macchine

Dettagli

SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI E LOCALI COMUNALI

SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI E LOCALI COMUNALI CITTÀ DI MARTINA FRANCA Provincia di Taranto SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI E LOCALI COMUNALI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO COMUNE DI MARTINA FRANCA - Piazza Roma, 32-74015 Martina Franca (Ta) Tel. 0804836111

Dettagli

CONSIP S.p.A. ALLEGATO 8 PREZZI

CONSIP S.p.A. ALLEGATO 8 PREZZI ALLEGATO 8 PREZZI Allegato 8 - Prezzi Pag. 1 di 15 INDICE SEZIONE 1 PREZZI DEI SERVIZI PREDEFINITI 3 1.1 Servizi di Consulenza Gestionale 3 1.2 Servizi di Manutenzione degli Impianti 4 1.3 Servizi di Pulizia

Dettagli

Il trattamento completo che la tua Azienda merita

Il trattamento completo che la tua Azienda merita Il trattamento completo che la tua Azienda merita Chi siamo Omnia è un Consorzio il cui Management è formato da professionisti dalla consolidata esperienza nel campo della fornitura dei servizi alle aziende;

Dettagli

S.C. Igiene degli alimenti di origine animale. Requisiti igienico-sanitari applicati al settore della pesca

S.C. Igiene degli alimenti di origine animale. Requisiti igienico-sanitari applicati al settore della pesca Requisiti igienico-sanitari applicati al settore della pesca La Spezia 20 ottobre 2009 Requisiti : Strutturali (Strutture ed attrezzature) Funzionali Requisiti strutturali : n Applicabili a tutte le imbarcazioni

Dettagli

Con la presente scrittura privata in tre originali, di cui uno per uso di. registrazione e due per uso delle parti, tra l Istituto Poligrafico e Zecca

Con la presente scrittura privata in tre originali, di cui uno per uso di. registrazione e due per uso delle parti, tra l Istituto Poligrafico e Zecca CONTRATTO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI STABILIMENTI DI ROMA DELL ISTITUTO POLIGRAFICO E ZECCA DELLO STATO S.p.A.: - STABILIMENTO DI P.ZZA VERDI - P.zza Verdi 10 - STABILIMENTO SALARIO Via

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI MANUALE DI GESTIONE Breve descrizione del canile (fabbricati: box, locali accessori). Modalità di approvvigionamento idrico e smaltimento reflui animali. Individuazione responsabile generale (titolare)

Dettagli

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122 MINISTERO DELLA SALUTE UFFICIO GENERALE DELLE RISORSE DELL ORGANIZZAZIONE E DEL BILANCIO UFFICIO VIII EX DGPOB LOTTO 2. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DEL COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA

Dettagli

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA DIREZIONE GENERALE DEL RISORSE MATERIALI DEI BENI E DEI SERVIZI

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA DIREZIONE GENERALE DEL RISORSE MATERIALI DEI BENI E DEI SERVIZI MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA DIREZIONE GENERALE DEL RISORSE MATERIALI DEI BENI E DEI SERVIZI CAPITOLATO TECNICO Servizio di pulizia, di facchinaggio interno

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA Procedura aperta per l affidamento del servizio di pulizia ordinaria e di attività ausiliarie accessorie per la sede nazionale di Fondimpresa sita in Roma in via della Ferratella in Laterano n. 33 CAPITOLATO

Dettagli

Master La pulizia sostenibile come opportunità FORUM PA Roma, 17-20 maggio 2010. L attività di ASSOCASA per una detergenza sostenibile

Master La pulizia sostenibile come opportunità FORUM PA Roma, 17-20 maggio 2010. L attività di ASSOCASA per una detergenza sostenibile Master La pulizia sostenibile come opportunità FORUM PA Roma, 17-20 maggio 2010 L attività di ASSOCASA per una detergenza sostenibile A cura di ASSOCASA Assocasa Associazione Nazionale Detergenti e Specialità

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Allegato alla determinazione dirigenziale n. 1/2011 AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Ufficio di Segreteria Giuridico-Amministrativa U.O. Affari Generali, Giuridici e di Raccordo Istituzionale Via V.

Dettagli

PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA. Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione

PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA. Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione Disinfezione Il ricorso a disinfettanti e disinfestanti, se unito ad altre misure tese a minimizzare

Dettagli

CLASSI MERCEOLOGICHE

CLASSI MERCEOLOGICHE ALLEGATO A CLASSI MERCEOLOGICHE 01 - FORNITURE 02 - SERVIZI Versione aggiornata il 25/07/2014 1 S O M M A R I O 01 FORNITURA BENI 01.01 - RICAMBI PER AUTOBUS 3 01.02 - RICAMBI PER MEZZI DI SERVIZIO 4 01.03

Dettagli

per l affidamento del servizio di pulizia degli uffici comunali.

per l affidamento del servizio di pulizia degli uffici comunali. SERVIZIO SEGRETERIA AA.GG. CAPITOLATO SPECIALE D ONERI per l affidamento del servizio di pulizia degli uffici comunali. Pontecagnano Faiano,lì 28.07.2005 (Aggiornamento 4.08.2005) INDICE ART.1 NORME DI

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

VADEMECUM SUL CONTRATTO MULTISERVIZI

VADEMECUM SUL CONTRATTO MULTISERVIZI Asal - Associazione delle Scuole Autonome del Lazio SEDE OPERATIVA: 115 Circolo Didattico di Roma Angelo Mauri Via Angelo Mauri, 5 00139 ROMA Tel. 068104305 Fax: 068107723 e-mail: presidente@scuolelazio.it

Dettagli

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati DECORAZIONE 03 Posare la carta da parati 1 Scegliere la carta da parati Oltre ai criteri estetici, una carta da parati può essere scelta in funzione del luogo e dello stato dei muri. TIPO DI VANO CARTA

Dettagli

l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati

l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati CATALOGO EXA l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati + pratico + sicuro + economico + ecologico 3 edizione Azienda Certificata ISO 9001 e ISO 14001 IL SISTEMA

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO (ai sensi dell articolo 26 del D.Lgs. 81/2008) Allegato

Dettagli

3.2 B ANALISI DEI RISCHI E SOLUZIONI NELLA FASE LAVAGGIO

3.2 B ANALISI DEI RISCHI E SOLUZIONI NELLA FASE LAVAGGIO 3.2 B ANALISI DEI RISCHI E SOLUZIONI NELLA FASE LAVAGGIO FASE DI LAVORAZIONE : LAVAGGIO COD. INAIL : FATTORE DI RISCHIO : - Rischi per la salute e igienico ambientali: rumore prodotto dal motore delle

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI EDIFICI DELL UNIVERSITA PER IL TRIENNIO 2010-2013.

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI EDIFICI DELL UNIVERSITA PER IL TRIENNIO 2010-2013. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE FINANZIARIA Settore Acquisto Beni e Servizi e Gestione Contratti CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI EDIFICI DELL

Dettagli

Codifica: RFI DMO TVM LG SVI 001 A I.1 SCOPO I.2 CAMPO DI APPLICAZIONE I.3 DOCUMENTI CORRELATI I.4 DEFINIZIONI E ABBREVIAZIONI

Codifica: RFI DMO TVM LG SVI 001 A I.1 SCOPO I.2 CAMPO DI APPLICAZIONE I.3 DOCUMENTI CORRELATI I.4 DEFINIZIONI E ABBREVIAZIONI 1 di 29 PROGETTAZIONE DI PICCOLE STAZIONI E PARTE I PARTE TITOLO I.1 SCOPO I.2 CAMPO DI APPLICAZIONE I.3 DOCUMENTI CORRELATI I.4 DEFINIZIONI E ABBREVIAZIONI PARTE II II.1 METODOLOGIA PER IL DIMENSIONAMENTO

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato PROVINCIA DI ROMA Regolamento Servizio di Economato Adottato con delibera del Consiglio Provinciale: n. 1111 dell 1 marzo 1995 Aggiornato con delibera del Consiglio Provinciale n. 34 del 12 luglio 2010

Dettagli

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. N. LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi

Dettagli

5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio

5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio 5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio Pag. 1 di 36 DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI PER LA SALUTE E LA SICUREZZA NEGLI AMBIENTI DI LAVORO ai sensi degli artt. 17, 28 e 29 del D.lgs 81/08

Dettagli

L azienda ha stabilito: La tipologia e le modalità di verifica La frequenza delle verifiche prescelte

L azienda ha stabilito: La tipologia e le modalità di verifica La frequenza delle verifiche prescelte Sistema di verifica ATTIVITA DI VERIFICA A norma dell articolo 4 del regolamento CE 852/2004, Reg Ce 2073/2005 gli operatori del settore alimentare sono tenuti a rispettare i criteri microbiologici attraverso

Dettagli

Risanamento delle tubazioni dall interno

Risanamento delle tubazioni dall interno La soluzione di oggi per le tubazioni di ieri: Risanamento delle tubazioni dall interno Costi inferiori fino al 50% niente demolizioni, niente sporco, niente macerie nessuna interruzione nella gestione

Dettagli

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE COMUNE DI RUFFANO - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE approvato con Deliberazione del Commissario Straordinario con i poteri del Consiglio Comunale

Dettagli

Note generali. Norme di sicurezza. Procedura generale di pulizia. Bollettino Istruzioni

Note generali. Norme di sicurezza. Procedura generale di pulizia. Bollettino Istruzioni 3M Italia, Gennaio 2011 Bollettino Istruzioni Applicazione pellicole su vetro Bollettino Istruzioni 3M Italia Spa Via Norberto Bobbio, 21 20096 Pioltello (MI) Fax: 02 93664033 E-mail 3mitalyamd@mmm.com

Dettagli

Rasatura cementizia tissotropica ad asciugamento ultrarapido per applicazione anche in verticale a spessore variabile da 1 a 20 mm

Rasatura cementizia tissotropica ad asciugamento ultrarapido per applicazione anche in verticale a spessore variabile da 1 a 20 mm CT LISCIATURE C40-F10 A2 fl CONFORME ALLA NORMA EUROPEA Nivorapid EN 13813 Rasatura cementizia tissotropica ad asciugamento ultrarapido per applicazione anche in verticale a spessore variabile da 1 a 20

Dettagli

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future.

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. ATTENZIONE: Utilizzare il prodotto solo per l uso al quale

Dettagli

STUDIO PROFESSIONALE DI FISIOTERAPIA

STUDIO PROFESSIONALE DI FISIOTERAPIA Studio professionale di fisioterapia: Gli Studi Professionali di Fisioterapia sono strutture dove possono essere erogate prestazioni terapeutiche riconducibili al profilo professionale del fisioterapista

Dettagli

- Seminario tecnico -

- Seminario tecnico - Con il contributo di Presentano: - Seminario tecnico - prevenzione delle cadute dall alto con dispositivi di ancoraggio «linee vita» Orario: dalle 16,00 alle 18,00 presso GENIOMECCANICA SA, Via Essagra

Dettagli

ELENCO INDICATIVO E NON ESAUSTIVO DEGLI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO AI SENSI DEL D.L

ELENCO INDICATIVO E NON ESAUSTIVO DEGLI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO AI SENSI DEL D.L ELENCO INDICATIVO E NON ESAUSTIVO DEGLI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO AI SENSI DEL D.L. 81/2008 (PER L ELENCO ESAUSTIVO CONSULTARE SEMPRE LA NORMATIVA) - Nomina Rspp Responsabile servizio prevenzione e

Dettagli

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

Sistema DI-CLASS Sistema composito per la decorazione di superfici orizzontali interne

Sistema DI-CLASS Sistema composito per la decorazione di superfici orizzontali interne Sistema DI-CLASS Sistema composito per la decorazione di superfici orizzontali interne DESCRIZIONE DI-CLASS è un sistema composito a base resina caratterizzato da elevata flessibilità di intervento ed

Dettagli

LUNA for MEN MANUALE UTENTE COMPLETO PREPARA IL TUO VISO PER UNA RASATURA MIGLIORE, PULISCE A FONDO E RIDUCE I SEGNI DELL INVECCHIAMENTO

LUNA for MEN MANUALE UTENTE COMPLETO PREPARA IL TUO VISO PER UNA RASATURA MIGLIORE, PULISCE A FONDO E RIDUCE I SEGNI DELL INVECCHIAMENTO LUNA for MEN MANUALE UTENTE COMPLETO PREPARA IL TUO VISO PER UNA RASATURA MIGLIORE, PULISCE A FONDO E RIDUCE I SEGNI DELL INVECCHIAMENTO Congratulazioni per aver acquistato LUNA for MEN, il dispositivo

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

Città di Spinea Provincia di Venezia

Città di Spinea Provincia di Venezia Città di Spinea Provincia di Venezia APPALTO: servizio di pulizia interna uffici comunali 2013 2014 AFFIDAMENTO: da appaltare REDATTO DA REVISIONE N. DATA APPROVATO DA 1 SOMMARIO 1. SEZIONE DESCRITTIVA...

Dettagli

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 - Oggetto del regolamento

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 - Oggetto del regolamento TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 - Oggetto del regolamento 1. Il presente regolamento ha per oggetto la disciplina dei servizi di raccolta, trasporto e conferimento a smaltitori finali dei rifiuti

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO

NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO In base all art. 256 del D. Lgs. 81/2008, così come modificato dal D. Lgs. 106/2009, i

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via S. Andrea, 8 32100 Belluno Tel. 0437 516927 Fax 0437 516923 e-mail: serv.spisal.bl@ulss.belluno.it Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via Borgo

Dettagli

FATTI FURBO... DIFFERENZIA

FATTI FURBO... DIFFERENZIA Per i comuni del Consorzio Canavesano Ambiente Guida alla raccolta differenziata... FATTI FURBO... DIFFERENZIA anche fatti tu furbo...!!!... e al rispetto dell ambiente DIFFERENZIA ANCHE TU!!! Bastano

Dettagli

Casa dello Studente Leonardo da Vinci Dateo Gauss Khayyam Archimede Carta dei servizi

Casa dello Studente Leonardo da Vinci Dateo Gauss Khayyam Archimede Carta dei servizi Area Tecnico Edilizia Area Servizi Residenziali Residenze universitarie Casa dello Studente Leonardo da Vinci Dateo Gauss Khayyam Archimede Politecnico di Milano Area Tecnico Edilizia Piazza Leonardo da

Dettagli

Premessa. Gli scopi del presente documento sono:

Premessa. Gli scopi del presente documento sono: Premessa La società EUR Congressi Roma S.r.l. (di seguito Committente) in un ottica di Global Service ha affidato alla Marcopolo S.p.a., mediante contratto di servizio, la gestione dei servizi di Facility

Dettagli

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI COMUNE DI SIRIGNANO PROVINCIA DI AVELLINO Piazza Aniello Colucci 83020 SIRIGNANO (AV) Tel. 081-5111570 Fax 081-5111625 CF 80004370641 P. IVA 00256240649 PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI

Dettagli

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche istruzioni per l uso Raccolta Differenziata Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve essere gestita in modo

Dettagli

Ricevitore con fascia pettorale per la misurazione della frequenza cardiaca con gli smartphone ISTRUZIONI PER L USO

Ricevitore con fascia pettorale per la misurazione della frequenza cardiaca con gli smartphone ISTRUZIONI PER L USO Ricevitore con fascia pettorale per la misurazione della frequenza cardiaca con gli smartphone ISTRUZIONI PER L USO VOLUME DI FORNITURA 1 ricevitore (n. art. RUNDC1, modello: 92-1103800-01) incluse batterie

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

Efficienza, comfort, e semplicità

Efficienza, comfort, e semplicità UM UM Efficienza, comfort, e semplicità La gamma UM offre diffusori con tecnologia MesoOptics. I vantaggi di questa tecnologia (altissima efficienza e distribuzione grandangolare della luce) uniti ad un

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma SCHEMA DI CONTRATTO L'anno duemila..., il giorno del mese di.....in Roma TRA Lottomatica Group S.p.A. con sede in Roma, Viale del Campo Boario n. 56/d - 00154 Codice Fiscale e Partita IVA n. 08028081001,

Dettagli

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser Manuale d Istruzioni Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser MODELLO 42545 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Termometro IR Modello 42545. Il 42545 può effettuare

Dettagli

Scotchcal serie IJ 20

Scotchcal serie IJ 20 3M Italia, Dicembre 2010 Scotchcal serie IJ 20 Bollettino Tecnico 3M Italia Spa COMMERCIAL GRAPHICS 3M, Controltac, Scotchcal, Comply and MCS sono marchi 3M Via Norberto Bobbio, 21 20096 Pioltello Fax:

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

Nuovi ascensori per edifici preesistenti. ThyssenKrupp Elevator Italia

Nuovi ascensori per edifici preesistenti. ThyssenKrupp Elevator Italia Nuovi ascensori per edifici preesistenti ThyssenKrupp Elevator Italia Chiedete il meglio Tecnologia Design Servizio Qualità ThyssenKrupp Elevator Italia offre il proprio know-how tecnico al servizio di

Dettagli

La Storia leadership conquistata da Ecocleaning Italia risultato di impegno e determinazione.

La Storia leadership conquistata da Ecocleaning Italia risultato di impegno e determinazione. La Storia La leadership conquistata da Ecocleaning Italia nel settore dei servizi per le aziende è il risultato di impegno e determinazione. Ecocleaning Italia nasce nel 2005 ed immediatamente si specializza

Dettagli

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio ALLEGATO E (Allegato I, comma 15) RELAZIONE TECNICA DI CUI ALL'ARTICOLO 28 DELLA LEGGE 9 GENNAIO 1991, N. 10, ATTESTANTE LA RISPONDENZA ALLE PRESCRIZIONI IN MATERIA DI CONTENIMENTO DEL CONSUMO ENERGETICO

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

L applicazione dell IVA agevolata del 10% per le opere di MANUTENZIONE ORDINARIA E MANUTENZIONE STRAORDINARIA

L applicazione dell IVA agevolata del 10% per le opere di MANUTENZIONE ORDINARIA E MANUTENZIONE STRAORDINARIA Studio Tecnico Geometri SAPINO Giuseppe e PEDERZANI Fabio Via Pollano, 26 12033 MORETTA (CN) - tel. 0172.94169 fax 172.917563 mail: gsapino@geosaped.com fpederzani@geosaped.com P.E.C.: giuseppe.sapino@geopec.it

Dettagli

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 La sicurezza nelle stazioni. L impegno di RFI nel consolidamento della rete territoriale. Roma 27 giugno 2006 Disagio sociale 1. L altro ed il diverso 2. Aree di disagio sociale

Dettagli

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata)

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) 1 Spruzzo convenzionale (aria nebulizzata) Una pistola a spruzzo convenzionale è uno strumento che utilizza aria compressa per atomizzare ( nebulizzare

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE In questo congelatore possono essere conservati alimenti già congelati ed essere congelati alimenti freschi. Messa in funzione del congelatore Non occorre impostare la

Dettagli

ALLEGATO N. 1 ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI

ALLEGATO N. 1 ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI ALLEGATO N. 1 (aggiornato G.U.R.I. N. 96 26/04/2014) ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI (Barrare la categoria di specializzazione SOA) Categorie opere generali (ex D.P.R.

Dettagli

POWER BANK CON TORCIA LED. Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED. mah

POWER BANK CON TORCIA LED. Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED. mah POWER BANK Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED mah 2800 CON TORCIA LED Batteria Supplementare Universale per ricaricare tutti i dispositivi portatili di utlima generazione Manuale d uso SPE006-MCAL

Dettagli

PROGETTO DEL SERVIZIO

PROGETTO DEL SERVIZIO GISEC S.p.A. a Socio Unico Gestione Impianti e Servizi Ecologici Casertani Società soggetta ad attività di Direzione e Coordinamento da parte della Provincia di Caserta Sede Legale in Corso Trieste, 133

Dettagli

technostuk 2-12 09/13 127

technostuk 2-12 09/13 127 technostuk 2-12 09/13 127 TECHNOSTUK 2-12 Sigillante cementizio per fughe da 2 a 12 mm. La protezione attiva di Microshield System aiuta a prevenire la crescita di batteri, funghi e muffe, che possono

Dettagli

ALLEGATO A. DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) Comune di Napoli PROVINCIA DI NAPOLI

ALLEGATO A. DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) Comune di Napoli PROVINCIA DI NAPOLI ALLEGATO A Comune di Napoli PROVINCIA DI NAPOLI Provincia Area Edilizia di Scolastica Na Ufficio Specialistico Tecnico Edilizia Scolastica 1 DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile

Dettagli

AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013

AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013 AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013 FORMAZIONE DI UN ELENCO DI OPERATORI ECONOMICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE IN ECONOMIA (ART.125 D. LGS. 163/2006) Ai sensi dell art.125 del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i, la Fondazione

Dettagli

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio.

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio. Milano lì Ns. Rif.: 13 novembre 2013 820038.309 Agli Ordini e Collegi aderenti al C.I.P.I. loro sedi K:\Ufficio\07 Documenti\CIPI\820038 Comitato interpr. prevenzione incendi\820038 corrispondenza dal

Dettagli

Schindler 9500AE Tappeti mobili inclinati Tipo 10/15 Tranquillità e sicurezza Anche se avanzano con brio

Schindler 9500AE Tappeti mobili inclinati Tipo 10/15 Tranquillità e sicurezza Anche se avanzano con brio Tappeti mobili inclinati Tipo 10/15 Tranquillità e sicurezza Anche se avanzano con brio 2 3 4 Tipo 10 e Tipo 15 Affidabilità per i centri commerciali Appositamente studiati per i centri commerciali, i

Dettagli

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 CARTA SEMPLICE FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 ALL A.S.L. N. CN2 ALBA BRA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro Via Vida

Dettagli

OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85)

OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85) timbro protocollo AL RESPONSABILE Area delle Politiche Infrastrutturali e del Territorio DEL COMUNE DI SPADAFORA (ME) OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85) OGGETTO: Comunicazione opere interne ai sensi dell

Dettagli

PIANO DI AUTOCONTROLLO secondo D.lgs 155/97 e successive modifiche ed integrazioni

PIANO DI AUTOCONTROLLO secondo D.lgs 155/97 e successive modifiche ed integrazioni PIANO DI AUTOCONTROLLO secondo D.lgs 155/97 e successive modifiche ed integrazioni PARTE PRIMA (prima della compilazione leggere le istruzioni a pag. 2) MANIFESTAZIONE: (nome della manifestazione) SEDE:

Dettagli

STUDIO DI SETTORE TM43U ATTIVITÀ 52.46.4 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI MACCHINE, ATTREZZATURE E PRODOTTI PER L AGRICOLTURA E IL GIARDINAGGIO

STUDIO DI SETTORE TM43U ATTIVITÀ 52.46.4 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI MACCHINE, ATTREZZATURE E PRODOTTI PER L AGRICOLTURA E IL GIARDINAGGIO STUDIO DI SETTORE TM43U ATTIVITÀ 52.46.4 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI MACCHINE, ATTREZZATURE E PRODOTTI PER L AGRICOLTURA E IL GIARDINAGGIO Ottobre 2006 PREMESSA L evoluzione dello Studio di Settore SM43U

Dettagli

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee.

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Sono definite temporanee tutte quelle manifestazioni quali Sagre, Feste Campestri ecc. aperte al pubblico, in cui,

Dettagli

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * *

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * * COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci ina 1 L Amministrazione comunale di Ronco Scrivia (provincia di Genova) intende integrare la dotazione

Dettagli

3. Passate la superficie con carta vetrata per facilitare la presa della colla.

3. Passate la superficie con carta vetrata per facilitare la presa della colla. Il lavoro di posa dei rivestimenti murali, è oggi, estremamente semplificato ed è una soluzione di ricambio interessante, in quanto applicare carta da parati non è più difficile che verniciare. Le spiegazioni

Dettagli

A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per. le Erogazioni in Agricoltura

A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per. le Erogazioni in Agricoltura A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per le Erogazioni in Agricoltura Regolamento per l istituzione di un elenco di operatori economici di fiducia ai sensi dell art. 125, comma 12 del D.lgs. n. 163

Dettagli

STUDIO DI SETTORE SM43U ATTIVITÀ 52.46.6 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI MACCHINE, ATTREZZATURE E PRODOTTI PER L AGRICOLTURA E IL GIARDINAGGIO

STUDIO DI SETTORE SM43U ATTIVITÀ 52.46.6 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI MACCHINE, ATTREZZATURE E PRODOTTI PER L AGRICOLTURA E IL GIARDINAGGIO STUDIO DI SETTORE SM43U ATTIVITÀ 52.46.6 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI MACCHINE, ATTREZZATURE E PRODOTTI PER L AGRICOLTURA E IL GIARDINAGGIO Settembre 2002 1 STUDIO DI SETTORE SM43U Numero % sugli invii Invii

Dettagli

Esempio di posizione dell incisione

Esempio di posizione dell incisione Grazie per avere acquistato questo orologio Citizen. Prima di usarlo le raccomandiamo di leggere con attenzione questo manuale d uso in modo da procedere nel modo corretto. Dopo la lettura del manuale

Dettagli

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico La riparazione dell asfalto ha fatto strada. Sistemi MAPEI per la realizzazione di pavime I pannelli radianti sono

Dettagli

STUDIO DI SETTORE SM43U

STUDIO DI SETTORE SM43U ALLEGATO 3 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE SM43U NOTA TECNICA E METODOLOGICA CRITERI PER LA COSTRUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE Di seguito vengono esposti i criteri seguiti per la costruzione

Dettagli

COMUNE DI NISCEMI PROVINCIA DI CALTANISSETTA Ripartizione Lavori Pubblici e Ambiente

COMUNE DI NISCEMI PROVINCIA DI CALTANISSETTA Ripartizione Lavori Pubblici e Ambiente COMUNE DI NISCEMI PROVINCIA DI CALTANISSETTA Ripartizione Lavori Pubblici e Ambiente OGGETTO: SERVIZIO DI DISINFESTAZIONE E DERATTIZZAZIONE IN TUTTO IL TERRITORIO COMUNALE, NELLE SCUOLE E EDIFICI PUBBLICI

Dettagli