CONSULENZA TECNICA D UFFICIO Procedura esecutiva n. 66/2000 R.G.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONSULENZA TECNICA D UFFICIO Procedura esecutiva n. 66/2000 R.G."

Transcript

1 TRIBUNALE DI LAMEZIA TERME ESECUZIONE IMMOBILIARE G. E. Dott. Alessandro Brancaccio CONSULENZA TECNICA D UFFICIO Procedura esecutiva n. 66/2000 R.G. PROMOSSA DA: Milano Assicurazioni S.p.A. CONTRO XXXXXXXXXXXXXX C.T.U. ARCH. MARIA PROCOPIO

2 RELAZIONE TECNICA 1. PREMESSA La sottoscritta Maria Procopio, architetto, iscritta all Ordine Professionale degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Catanzaro, al n 1442, nonché all Albo dei Consulenti Tecnici del Tribunale di Lamezia Terme, essendo stata nominata C.T.U. dal G.E., dott. A. Brancaccio, nella procedura di Esecuzione Immobiliare - causa n. 66/2000 del R.G.- tra Milano Assicurazioni S.p.A. contro xxxxxxxxxxxxxxx, e prestato giuramento di rito nell udienza del 16 Maggio 2007, redige la seguente relazione tecnica in risposta ai quesiti richiesti, di seguito esposti: QUESITO N 1: QUESITO N 2: QUESITO N 3: se i beni pignorati consistono esclusivamente in beni per i quali la documentazione ex art. 567 cod. proc. civ. è necessaria e però manca in atti o è inidonea, riferisca l esperto di tale assenza o inidoneità e restituisca gli atti senz altra attività, ma dopo il termine da lui fissato per la prosecuzione delle operazioni; se i beni pignorati consistono esclusivamente in beni per i quali la detta documentazione è completa ed idonea, proceda secondo i quesiti da 4 a 12; se i beni pignorati consistono sia in beni per i quali la detta documentazione è necessaria e però manca o è inidonea, sia in beni per i quali la detta documentazione è completa ed idonea, proceda l esperto a redigere, in via preliminare, una descrizione riassuntiva dei beni per i quali la documentazione è mancante e/o inidonea( descrizione da accludere, a guisa di introduzione, alla relazione in risposta agli altri quesiti) e proceda, limitatamente agli altri beni, secondo i quesiti postigli da 4 a 12. Per i beni per i quali la documentazione è completa ed idonea: QUESITO N 4: QUESITO N 5: QUESITO N 6: identifichi con precisi dati catastali e confini e descriva dettagliatamente l immobile pignorato, verificando la corrispondenza con i dati riportati nell atto di pignoramento; precisi la provenienza del bene al debitore esecutato e se questi risulti essere l unico proprietario, producendo anche l atto in virtù del quale ha acquisito la proprietà; valuti la possibilità di una divisiuone dei beni in caso di comproprietà; 1

3 QUESITO N 7: QUESITO N 8: QUESITO N 9: QUESITO N 10: QUESITO N 11: QUESITO N 12: dica dello stato di possesso del bene, con l indicazione, se occupato da terzi, del titolo in base al quale è occupato e della consistenza del nucleo familiare dell occupante, con particolare riferimento alla esistenza di contratti registrati in data antecedente al pignoramento e di diritti reali (quali usufrutto, uso, abitazione, servitù etc.) che delimitino la piena fruibilità del cespite, indicando anche per questi ultimi l eventuale anteriorità alla trascrizione del pignoramento; indichi il regime patrimoniale del debitore, se coniugato, a tal uopo producendo l estratto dell atto di matrimonio e indicando la sussistenza di eventuali convenzioni patrimoniali riportate a margine dello stesso; riferisca dell esistenza di formalità, vincoli e oneri, anche di natura condominiale, gravanti sul bene, che resteranno a carico dell acquirente, ivi compresi i vincoli derivanti da contratti incidenti sulla attitudine edificatoria dello stesso o i vincoli connessi con il suo carattere storico-artistico, ovvero di natura paesaggistica e simili; riferisca dell esistenza di formalità, vincoli e oneri, anche di natura condominiale,gravanti sul bene che saranno cancellati o che comunque risulteranno non opponibili all acquirente (come iscrizioni ipotecarie, trascrizioni di pignoramenti, trascrizioni di sequestri conservativi, etc.) indicando in particolare i creditori iscritti; acquisisca e depositi aggiornate visure catastali ed ipotecarie per soggetto e per immobile, segnalando eventuali discrasie sussistenti tra le risultanze delle stesse all esito di un accurato controllo incrociato; riferisca della verifica della regolarità edilizia e urbanistica del bene nonché l esistenza della dichiarazione di agibilità dello stesso; in particolare indichi la destinazione urbanistica del terreno risultante dal certificato di destinazione urbanistica di cui all art. 30 del T.U. di cui al D.P.R n 380, nonché le notizie di cui all art. 46 di detto T.U. e di cui all art. 40 della L n. 47, e succ. mod.; in caso di insufficienza di tali notizie, tale da determinare le nullità di cui all art. 46, comma 1, del citato T.U., ovvero di cui all art. 40, co. 2, della citata L. 47/85, faccia di tanto l esperto menzione nel riepilogo, con l avvertenza che l aggiudicatario potrà, ricorrendone i presupposti, avvalersi delle disposizioni di cui all art. 46, co. 5, del citato T. U. e di cui all art. 40, co. 6 della citata L. 47/85; quantifichi, poi, le eventuali spese di sanatoria e di condono; 2

4 QUESITO N 13: QUESITO N 14: QUESITO N 15: determini il valore con l indicazione del criterio di stima adottato al fine della determinazione del prezzo base di vendita, comunque fornendo elementi di riscontro (quali borsini immobiliari, pubblicazioni di agenzie immobiliari, copie di atti pubblici di vendita di beni con analoghe caratteristiche) ed anche formando, al principale fine di conseguire una più vantaggiosa occasione di vendita o una migliore individuazione dei beni, lotti separati; corredi la relazione da presentare anche in formato e su supporto informatici (e segnatamente in formato testo o word per Windows Microsoft, nonché pdf per Adobe Acrobat) o equivalente di una planimetria e di riepilogo o descrizione finale in cui sinteticamente, per ciascun lotto, indichi: la sommaria descrizione, il comune di ubicazione, frazione, via o località, confini, estensione e dati catastali ( limitati: per i terreni,, al foglio, alla particella, all estensione ed al tipo di coltura; per i fabbricati, al foglio, alla particella, ed all eventuale subalterno, al numero di vani ed accessori, al numero civico, al piano ed al numero di interno);l attuale proprietario e, comunque, il titolo di provenienza del bene, l eventuale stato di comproprietà, le iscrizioni e le trascrizioni, lo stato di occupazione, le regolarità edilizio-urbanistiche, l abitabilità e l agibilità, il valore del bene da porre a base d asta; estragga reperto fotografico anche in formato digitale, secondo le specifiche di cui al foglio di raccomandazioni consegnato contestualmente dello stato dei luoghi, comprensivo, in caso di costruzione, anche degli interni; 3

5 2. L AVVIO DELLE OPERAZIONI PERITALI Ad evasione dell incarico ricevuto ed in seguito ad una prima disamina della documentazione contenuta nel fascicolo, in data 24 Maggio 2007, ho proceduto alla convocazione delle parti inviando al soggetto ricorrente raccomandata A/R e all esecutato notifica a mezzo Ufficiale Giudiziario. Per quest ultimo, attesa l irrintracciabilità, previa acquisizione presso il Comune di Lamezia Terme di un nuovo certificato di residenza, che conferma la residenza dell interessato in suddetto comune, ho proceduto a rinnovare la notifica ex art. 143 c.p.c.. In data 16 Giugno 2007, con l ausilio della Forza Pubblica, autorizzata dal G.E., mi sono recata, presso l appezzamento di terreno oggetto dell esecuzione, sito nel Comune di Maida in località montana, riportato al N.C.T. al foglio di mappa n. 6, part. n. 42, per effettuare gli opportuni rilievi, come risulta dal relativo verbale di sopralluogo ( Allegato n. 2). Sono seguite altre verifiche presso enti e uffici pubblici - secondo il cronoprogramma delle attività (Allegato n. 1) al fine di acquisire altra documentazione utile alla redazione della presente consulenza tecnica. 4

6 3. IL BENE OGGETTO DI PERIZIA: IL CONTESTO DI RIFERIMENTO L immobile oggetto della presente perizia è situato nel Comune di Maida, in località montana; è facilmente raggiungibile dalla S.S. 280 Lamezia-Catanzaro con uscita allo svincolo di Vena di Maida proseguendo per circa 3 km in direzione strada provinciale. L area su cui il bene insiste è a vocazione agricola ed è caratterizzata prevalentemente dalla presenza di uliveti e zone boschive. Stralcio Aerofotogrammetria Strada statale n. 280 Svincolo Vena di Maida Terreno proprietà Galiano Giorgio 5

7 4. RISPOSTE AI QUESITI QUESITO N 1: se i beni pignorati consistono esclusivamente in beni per i quali la documentazione ex art. 567 cod. proc. civ. è necessaria e però manca in atti o è inidonea, riferisca l esperto di tale assenza o inidoneità e restituisca gli atti senz altra attività, ma dopo il termine da lui fissato per la prosecuzione delle operazioni; RISPOSTA AL QUESITO N 1: In seguito alla verifica degli atti contenuti nel fascicolo, si conclude che per il bene pignorato la documentazione presente è stata prodotta in conformità a quanto disposto dall art. 567 c.p.c., pertanto, la scrivente procede in risposta ai quesiti posti dal Sig. G.E. QUESITO N 2: se i beni pignorati consistono esclusivamente in beni per i quali la detta documentazione è completa ed idonea, proceda secondo i quesiti da 4 a 12; RISPOSTA AL QUESITO N 2: I beni inseriti nell atto di pignoramento consistono in beni per i quali la documentazione prodotta dal creditore procedente è da ritenersi idonea. QUESITO N 3: se i beni pignorati consistono sia in beni per i quali la detta documentazione è necessaria e però manca o è inidonea, sia in beni per i quali la detta documentazione è completa ed idonea, proceda l esperto a redigere, in via preliminare, una descrizione riassuntiva dei beni per i quali la documentazione è mancante e/o inidonea( descrizione da accludere, a guisa di introduzione, alla relazione in risposta agli altri quesiti) e proceda, limitatamente agli altri beni, secondo i quesiti postigli da 4 a 12 RISPOSTA AL QUESITO N 3: Non ricorrendo la situazione prevista dal quesito n. 3, si procede con risposta al quesito n. 4. 6

8 QUESITO N 4: identifichi con precisi dati catastali e confini e descriva dettagliatamente l immobile pignorato, verificando la corrispondenza con i dati riportati nell atto di pignoramento; RISPOSTA AL QUESITO N 4: Il bene immobile oggetto di perizia, è costituito da un terreno di natura agricola, di mq 2.740, situato nel Comune di Maida in località montana, individuato al N.C.T. al foglio di mappa n. 6, part. n. 42. Confina con Graziano Pietro, Barberio Maria, strada comunale e strada provinciale per Vena di Maida. Sulla base dei dati acquisiti presso il N. C. T., si evince la loro corrispondenza con quelli riportati nell atto di pignoramento notificato il 29 /08/2000. STRALCIO PLANIMETRIA CATASTALE DATI CATASTALI (estratti da visura catastale del 20/09/2007) Catasto Comune Partita Foglio Particella Sup. mq Qualità Classe Reddito Terreni Maida ULIVETO 3 REDDITO D. 8,49 REDDITO A. 7,08 Ubicazione Intestazione Variazione Comune di Maida Galiano Giorgio nato a Nicastro il 10/10/1954 7

9 DESCRIZIONE DELLE CARATTERISTICHE DELL IMMOBILE L accesso al terreno è assicurato dalla strada provinciale con cui direttamente confina. Altro accesso, per come indicato nel foglio di mappa, è rappresentato dalla strada comunale che costeggia la particella; tuttavia, a tal proposito, è da far rilevare che il riferimento alla stradina comunale indicata in mappa e nella descrizione in atti, è di fatto inesistente, tant è che ad oggi, dalla verifica sui luoghi, non è dato individuare l antico tracciato stradale. Dal punto di vista morfologico, il terreno si presenta in pendenza con sistemazione a terrazzo, è alberato prevalentemente ad ulivo a sesto irregolare e con qualche albero da frutto. Al momento del sopralluogo, l appezzamento di terreno si è presentato in completo stato di abbandono, la presenza di vegetazione erbacea ed arbustiva spontanea in alcuni casi fino ad una altezza di 3 m - che ha completamente invaso la proprietà rendendola impraticabile, dimostra come da diversi anni la stessa non è stata oggetto dei comuni interventi di lavorazione stagionale: estirpatura o erpicatura del terreno, potatura delle piante ecc. All interno del fondo si trova una costruzione di ridotte dimensioni tipicamente utilizzata per il deposito di attrezzi o altri materiali per la lavorazione del terreno. La sua dimensione è di circa ml 3,00 x 3,50, ed è realizzata in muratura con solaio piano protetto da manto bituminoso. L accesso al locale è possibile attraverso una porta con infisso metallico del tipo avvolgibile. QUESITO N 5: precisi la provenienza del bene al debitore esecutato e se questi risulti essere l unico proprietario, producendo anche l atto in virtù del quale ha acquisito la proprietà; RISPOSTA AL QUESITO N 5: Dall atto di proprietà (Allegato n. 9) reperito presso l archivio notarile distrettuale di Catanzaro, si evince che il bene è di piena proprietà del sig. Galiano Giorgio, pervenutogli dalla sig.ra Torchia Antonietta, per atto di compravendita rogato dal Notaio Iadvida Palange da Lamezia Terme, in data 3 Maggio 1990, rep. N , reg. il 14/05/1990 al n. 920, trascritto nei RR.II. di Catanzaro il 15/05/1990 ai numeri: RG/RP. 8

10 QUESITO N 6: valuti la possibilità di una divisione dei beni in caso di comproprietà; RISPOSTA AL QUESITO N 6: Per quanto riguarda la possibilità di una divisione dei beni, tale evenienza non sussiste poiché manca il presupposto della comproprietà. QUESITO N 7: dica dello stato di possesso del bene, con l indicazione, se occupato da terzi, del titolo in base al quale è occupato e della consistenza del nucleo familiare dell occupante, con particolare riferimento alla esistenza di contratti registrati in data antecedente al pignoramento e di diritti reali (quali usufrutto, uso, abitazione, servitù etc.) che delimitino la piena fruibilità del cespite, indicando anche per questi ultimi l eventuale anteriorità alla trascrizione del pignoramento; RISPOSTA AL QUESITO N 7: Il bene allo stato non risulta essere in possesso di altri soggetti. Dagli accertamenti effettuati presso l Ufficio delle Entrate di Lamezia Terme, non esistono contratti registrati e diritti reali che delimitano la piena fruibilità del cespite. QUESITO N 8: indichi il regime patrimoniale del debitore, se coniugato, a tal uopo producendo l estratto dell atto di matrimonio e indicando la sussistenza di eventuali convenzioni patrimoniali riportate a margine dello stesso; RISPOSTA AL QUESITO N 8: Dall estratto dell Atto di Matrimonio acquisito dalla scrivente il 21/08/2007, presso l Ufficio dello Stato Civile del Comune di Lamezia Terme, si evince che il sig. Galiano Giorgio ha contratto matrimonio in data 11/12/1977 e che con successivo atto, rogato dal notaio Iadvida Palange in data 03/03/1989, i coniugi hanno scelto il regime della separazione dei beni. (Allegato n. 4) QUESITO N 9: riferisca dell esistenza di formalità, vincoli e oneri, anche di natura condominiale, gravanti sul bene, che resteranno a carico dell acquirente, ivi compresi i vincoli derivanti da contratti incidenti 9

11 sulla attitudine edificatoria dello stesso o i vincoli connessi con il suo carattere storico-artistico, ovvero di natura paesaggistica e simili; RISPOSTA AL QUESITO N 9: Dall esame della documentazione acquisita non risulta l esistenza di formalità, vincoli e oneri gravanti sul bene. Non sono, altresì, presenti contratti incidenti sulla attitudine edificatoria o vincoli di carattere storico artistico o di natura paesaggistica e simili. QUESITO N 10: riferisca dell esistenza di formalità, vincoli e oneri, anche di natura condominiale, gravanti sul bene che saranno cancellati o che comunque risulteranno non opponibili all acquirente (come iscrizioni ipotecarie, trascrizioni di pignoramenti, trascrizioni di sequestri conservativi, etc.) indicando in particolare i creditori iscritti; RISPOSTA AL QUESITO N 10 Dalla visura (Allegato n. 10) effettuata presso la Conservatoria dei RR.II. di Catanzaro, in data 20 giugno 2007, risultano le seguenti Trascrizioni e Iscrizioni: ISPEZIONE PER IMMOBILE Comune di Maida (CZ) Catasto T - Fgl. n. 6 - Part. 42 TRASCRIZIONI 1) Trascrizione del 15/05/1990, Reg. Part 7413, Reg Gen Descrizione titolo: Atto tra vivi Compravendita - Data: 03/05/1990 n. Rep Pubblico Ufficiale: Iadvida Palange 2) Trascrizione del 11/03/1998, Reg. Part 4033, Reg Gen Atto esecutivo o cautelare - pignoramento esattoriale - Pubblico Ufficiale: E.TR. S.p.A. - Data: 06/03/1998 n. Rep Annotata da formalità n. 478 del 09/03/2000 3) Trascrizione del 21/06/2001 Reg. Part 9768, Reg Gen Atto esecutivo o cautelare Verbale di pignoramento immobili - Pubblico Ufficiale: Tribunale di Catanzaro 10

12 - Data: 29/08/2000 n. Rep ISCRIZIONI 1) Iscrizione del 01/06/2000 Reg. Part 1395, Reg Gen Ipoteca Giudiziale derivante da Ipoteca per debito di imposta (Art. 77 DPR 602/73) - Pubblico Ufficiale: E.T.R. S.p.A. - Data: 09/05/2000 n. Rep. 3197/2000 ISPEZIONE PER DATI ANAGRAFICI TRASCRIZIONI A FAVORE 1) Nota del 15/05/1990 Reg. Part 7413, Reg Gen Atto tra vivi Compravendita - Pubblico Ufficiale: Iadvida Palange - Data: 03/05/1990 n. Rep Immobili siti in Maida (CZ) TRASCRIZIONI CONTRO 1) Nota del 11/03/1998 Reg. Part 4033, Reg Gen Atto Esecutivo o cautelare Pignoramento Esattoriale - Pubblico Ufficiale: E.TR. S.p.A. - Data: 06/03/1998 n. Rep Immobili siti in Maida (CZ) - Annotata formalità n. 478 del 09/03/2000 2) Nota del 21/06/2001 Reg. Part 9768, Reg Gen Atto Esecutivo o cautelare Verbale di Pignoramento Immobili - Pubblico Ufficiale: Tribunale di Catanzaro - Data: 29/08/2000 n. Rep Immobili siti in Maida (CZ) - Annotata formalità n. 478 del 09/03/

13 ISCRIZIONI 1) Nota del 01/06/2000 Reg. Part 1395, Reg Gen Ipoteca Giudiziale derivante da Ipoteca per debito di Imposta - Pubblico Ufficiale: E.TR. S.p.A. - Data: 09/05/2000 n. Rep. 3197/ Immobili siti in Maida (CZ) - Tipo soggetto - Contro QUESITO N 11: acquisisca e depositi aggiornate visure catastali ed ipotecarie per soggetto e per immobile, segnalando eventuali discrasie sussistenti tra le risultanze delle stesse all esito di un accurato controllo incrociato; RISPOSTA AL QUESITO N 11: Avendo acquisito presso gli uffici del Catasto e della Conservatoria dei Registri Immobiliari di Catanzaro la documentazione aggiornata per soggetto e per immobile, previo accurato controllo incrociato della stessa, si attesta la corrispondenza dei dati ivi contenuti. QUESITO N 12: riferisca della verifica della regolarità edilizia e urbanistica del bene nonché l esistenza della dichiarazione di agibilità dello stesso; in particolare indichi la destinazione urbanistica del terreno risultante dal certificato di destinazione urbanistica di cui all art. 30 del T.U. di cui al D.P.R n 380, nonché le notizie di cui all art. 46 di detto T.U. e di cui all art. 40 della L n. 47, e succ. mod.; in caso di insufficienza di tali notizie, tale da determinare le nullità di cui all art. 46, comma 1, del citato T.U., ovvero di cui all art. 40, co. 2, della citata L. 47/85, faccia di tanto l esperto menzione nel riepilogo, con l avvertenza che l aggiudicatario potrà, ricorrendone i presupposti, avvalersi delle disposizioni di cui all art. 46, co. 5, del citato T. U. e di cui all art. 40, co. 6 della citata L. 47/85; quantifichi, poi, le eventuali spese di sanatoria e di condono; RISPOSTA AL QUESITO N 12; Dalle indagini svolte presso l ufficio tecnico del Comune di Maida, si evince che il fabbricato esistente è stato realizzato senza alcun titolo abilitativo e che non risulta presentata alcuna domanda di condono edilizio. 12

14 La destinazione urbanistica dell area, secondo le indicazioni contenute nel relativo certificato (Allegato n. 8), rilasciato dal Comune in data 3/9/2007, è la seguente: ZONA OMOGENEA E AGRICOLA, nella quale, tuttavia, è consentita l edificazione sia pur entro certi limiti. L esame della documentazione non rileva l esistenza di nullità in atti per come previsto all art. 46, comma 1, del D.P.R. n. 380/01 ovvero all art. 40, comma 2, della L. 47/85. In merito al fabbricato è necessario precisare che, sebbene l opera sia stata realizzata in assenza di titolo abilitativo edilizio, risulta che la stessa è conforme alle norme urbanistiche e alle prescrizioni degli strumenti urbanistici vigenti; tale condizione consente di far rientrare l abuso nella fattispecie disciplinata dall art. 36 del D.P.R. 380/01 che prevede il cd. Accertamento di Conformità. Si fa presente, pertanto, che l aggiudicatario dovrà, avvalersi delle disposizioni di cui all art. 46, co. 5, del D.P.R. 380/01 ovvero presentare domanda di permesso in sanatoria entro 120 gg dalla notifica del decreto emesso dalla autorità giudiziaria. Le spese per la sanatoria del fabbricato, avente superficie di circa 10,50 mq, sono così quantificate: - 226,97 per oneri di costruzione (calcolati in misura doppia ai sensi dell art. 36 comma 2 del D.P.R. n. 380/01); - 74,97 per oneri di urbanizzazione calcolati su un volume di 31,50 mc. - 83,77 per diritti di segreteria, valori bollati, rimborso stampati e istruzione progetto; ,00 per spese tecniche In conclusione, le spese complessive per la sanatoria saranno pari a circa 2.885,71 QUESITO N 13: determini il valore con l indicazione del criterio di stima adottato al fine della determinazione del prezzo base di vendita, comunque fornendo elementi di riscontro (quali borsini immobiliari, pubblicazioni di agenzie immobiliari, copie di atti pubblici di vendita di beni con analoghe caratteristiche) ed anche formando, al principale fine di conseguire una più vantaggiosa occasione di vendita o una migliore individuazione dei beni, lotti separati; RISPOSTA AL QUESITO N 13: Per la valutazione dell immobile si è proceduto attraverso l utilizzazione del metodo sinteticocomparativo. LA SUPERFICIE COMPLESSIVA DEL TERRENO IN QUESTIONE E DI MQ

15 Per la determinazione del valore commerciale sono stati presi in considerazione gli andamenti e i prezzi medi di vendita nella zona e le informazioni reperite presso le Agenzie Immobiliari di Lamezia Terme e di Marcellinara. Si è tenuto conto delle condizioni intrinseche quali: l ampiezza del fondo, la disposizione e forma, la posizione e ampiezza di fabbricati, il grado di attività colturale, la suscettività ai miglioramenti; nonché delle condizioni estrinseche come: la vicinanza ai centri urbani, le vie di comunicazione, la salubrità della zona. Dalle informazione acquisite, il CTU ritiene congruo per l immobile oggetto di valutazione il valore commerciale di /mq 4,00, per un valore complessivo calcolato pari a: mq x 4,00 = ,00. IN CONCLUSIONE IL CTU RITIENE CHE IL PIÙ PROBABILE VALORE DI MERCATO DA ATTRIBUIRE ALL IMMOBILE È PARI A: ,00 Dall importo così determinato dovranno essere detratti le somme relative alle spese per la regolarizzazione dell abuso edilizio pari a 2.885,71 QUESITO N 14: corredi la relazione da presentare anche in formato e su supporto informatici (e segnatamente in formato testo o word per Windows Microsoft, nonché pdf per Adobe Acrobat) o equivalente di una planimetria e di riepilogo o descrizione finale in cui sinteticamente, per ciascun lotto, indichi: la sommaria descrizione, il comune di ubicazione, frazione, via o località, confini, estensione e dati catastali (limitati: per i terreni, al foglio, alla particella, all estensione ed al tipo di coltura; per i fabbricati, al foglio, alla particella, ed all eventuale subalterno, al numero di vani ed accessori, al numero civico, al piano ed al numero di interno);l attuale proprietario e, comunque, il titolo di provenienza del bene, l eventuale stato di comproprietà, le iscrizioni e le trascrizioni, lo stato di occupazione, le regolarità ediliziourbanistiche, l abitabilità e l agibilità, il valore del bene da porre a base d asta; RISPOSTA AL QUESITO N 14: Segue a corredo della relazione la planimetria catastale e il prospetto riepilogativo del bene. 14

16 Comune di Maida Stralcio Planimetria Catastale Foglio 6 Particella 42 15

17 PROSPETTO RIEPILOGATIVO DEL BENE QUALITÀ DELL IMMOBILE UBICAZIONE DELL IMMOBILE LOCALITÀ DATI CATASTALI Terreno agricolo su cui insiste una costruzione di mq 10,50 Comune di Maida Località Montana Immobile censito al NCT al foglio di mappa 6, particella 42. CONSISTENZA La superficie catastale è di mq CONFINI PROVENIENZA DEL BENE Confina con Graziano Pietro, Barberio Maria, strada comunale e strada provinciale per Vena di Maida Dall atto di proprietà si evince che il bene è di piena proprietà del sig. Galiano Giorgio, pervenutogli dalla sig. ra Torchia Antonietta, per atto di compravendita rogato dal Notaio Iadvida Palange da Lamezia Terme in data 3 Maggio 1990, rep. n , reg. il 14/05/1990 al n. 920, trascritto nei RR.II. di Catanzaro il 15/05/1990 ai numeri: RG/RP. Dalla visura effettuata presso la Conservatoria dei RR.II. di Catanzaro in data 20 giugno 2007, risultano le seguenti Trascrizioni e Iscrizioni: Ispezione per immobile: ISCRIZIONI E TRASCRIZIONI Comune di Maida (CZ) Catasto T - Fgl. n. 6 - Part. 42 Trascrizioni 1) Trascrizione del 15/05/1990, Reg. Part 7413, Reg Gen Descrizione titolo: Atto tra vivi Compravendita - Data: 03/05/1990 n. Rep Pubblico Ufficiale: Iadvida Palange 2) Trascrizione del 11/03/1998, Reg. Part 4033, Reg Gen Atto esecutivo o cautelare - pignoramento esattoriale - Pubblico Ufficiale: E.TR. S.p.A. - Data: 06/03/1998 n. Rep Annotata da formalità n. 478 del 09/03/2000 3) Trascrizione del 21/06/2001 Reg. Part 9768, Reg Gen Atto esecutivo o cautelare Verbale di pignoramento immobili - Pubblico Ufficiale: Tribunale di Catanzaro - Data: 29/08/2000 n. Rep Iscrizioni 1) Iscrizione del 01/06/2000 Reg. Part 1395, Reg Gen Ipoteca Giudiziale derivante da Ipoteca per debito di imposta (Art 77 DPR 602/73) - Pubblico Ufficiale: E.TR. S.p.A. - Data: 09/05/2000 n. Rep. 3197/2000 Trascrizioni a favore Ispezione per dati anagrafici: 1) Nota del 15/05/1990 Reg. Part 7413, Reg Gen Atto tra vivi Compravendita - Pubblico Ufficiale: Iadvida Palange - Data: 03/05/1990 n. Rep Immobili siti in Maida (CZ) 16

18 Trascrizioni contro 1) Nota del 11/03/1998 Reg. Part 4033, Reg Gen Atto Esecutivo o cautelare Pignoramento Esattoriale - Pubblico Ufficiale: E.TR. S.p.A. - Data: 06/03/1998 n. Rep Immobili siti in Maida (CZ) - Annotata formalità n. 478 del 09/03/2000 2) Nota del 21/06/2001 Reg. Part 9768, Reg Gen Atto Esecutivo o cautelare Verbale di Pignoramento Immobili - Pubblico Ufficiale: Tribunale di Catanzaro - Data: 29/08/2000 n. Rep Immobili siti in Maida (CZ) - Annotata formalità n. 478 del 09/03/2000 Iscrizioni 1) Nota del 01/06/2000 Reg. Part 1395, Reg Gen Ipoteca Giudiziale derivante da Ipoteca per debito di Imposta - Pubblico Ufficiale: E.TR. S.p.A. - Data: 09/05/2000 n. Rep. 3197/ Immobili siti in Maida (CZ) - Tipo soggetto - Contro REGOLARITÀ EDILIZIA Il fabbricato esistente è stato realizzato senza alcun titolo abilitativo e non risulta presentata alcuna domanda di condono edilizio. La destinazione urbanistica dell area è la seguente: Zona Omogenea E Agricola. L esame della documentazione non rileva l esistenza di nullità in atti per come previsto all art. 46, comma 1, del D.P.R. n. 380/01 ovvero all art. 40, comma 2, della L. 47/85. In merito al fabbricato è necessario precisare che, sebbene l opera sia stata realizzata in assenza di titolo abilitativo edilizio, risulta che la stessa è conforme alle norme urbanistiche e alle prescrizioni degli strumenti urbanistici vigenti; tale condizione consente di far rientrare l abuso nella fattispecie disciplinata dall art. 36 del D.P.R. 380/01 che prevede il cd. Accertamento di Conformità. Si fa presente, pertanto, che l aggiudicatario dovrà, avvalersi delle disposizioni di cui all art. 46, co. 5, del D.P.R. 380/01 ovvero presentare domanda di permesso in sanatoria entro 120 gg dalla notifica del decreto emesso dalla autorità giudiziaria. Le spese per la sanatoria del fabbricato, avente superficie di circa 10,50 mq, sono quantificate pari a circa 2.885,71. VALORE Il valore dell immobile stimato è pari a ,00 (Euro diecimilanovecentosessanta/00) 17

19 QUESITO N 15: estragga reperto fotografico anche in formato digitale, secondo le specifiche di cui al foglio di raccomandazioni consegnato contestualmente dello stato dei luoghi, comprensivo, in caso di costruzione, anche degli interni; RISPOSTA AL QUESITO N 15: Di seguito sono riportate le fotografie n. 9 - rappresentative dello stato dei luoghi e della piccola costruzione realizzata. Come indicato in precedenza, la condizione di abbandono in cui si trova l immobile ha reso difficoltosa l acquisizione dei reperti fotografici per la presenza di vegetazione erbacea ed arbustiva spontanea che ha reso impraticabile il fondo. Per sopperire a tale carenza e con l obiettivo di fornire un supporto utile per la rappresentazione dei luoghi, la scrivente CTU ha acquisito presso il Centro Cartografico Regionale del Dipartimento Urbanistica e Governo del Territorio della Regione Calabria, l ortofoto realizzata nell ambito del Volo Aereo Calabria del 2001 per il comune di Maida, identificata con la strisciata 193 fotogramma L uso dell immagine nella presente procedura è stato autorizzato dal Centro Cartografico Regionale con nota n.109/2007 del 30/08/2007. Foto 1 - Ortofoto 2001 veduta panoramica 18

20 Ill. mo sig. Giudice dell Esecuzione, la sottoscritta arch. Maria Procopio, CTU, con la presente relazione, e relativi allegati, ritiene di avere assolto l incarico ricevuto e rimane a sua disposizione per ogni ulteriore chiarimento. Lamezia Terme, 21 settembre 2007 Il C.T.U. Arch. Maria Procopio 19

dei seguenti immobili sito nel Comune di Giffoni Valle Piana (SA) località Carbonara Zona

dei seguenti immobili sito nel Comune di Giffoni Valle Piana (SA) località Carbonara Zona Pagina 1 di 1 PREMESSA All udienza del 12.05.10 il sottoscritto Ing. Giovanni Bottiglieri veniva nominato dal G.E., dott.ssa Pacifico, ESPERTO nella vertenza in oggetto, ed incaricato di redigere perizia

Dettagli

TRIBUNALE DI SALERNO. TERZA SEZIONE CIVILE UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI G.E. DOTT. ssa GIOVANNA PACIFICO

TRIBUNALE DI SALERNO. TERZA SEZIONE CIVILE UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI G.E. DOTT. ssa GIOVANNA PACIFICO TRIBUNALE DI SALERNO TERZA SEZIONE CIVILE UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI G.E. DOTT. ssa GIOVANNA PACIFICO RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA NELLA PROCEDURA ESECUTIVA N 76/08 PROMOSSA DA BANCA DELLA CAMPANIA

Dettagli

TRIBUNALE DI SALERNO

TRIBUNALE DI SALERNO TRIBUNALE DI SALERNO III Sezione Civile Ufficio esecuzioni immobiliari Ill. Sig. Giudice Dott.ssa Pacifico OGGETTO: Procedimento n 95/08 promosso da Omissis Omissis contro 1. Premessa Con ordinanza pronunciata

Dettagli

TRIBUNALE DI LAMEZIA TERME. - Causa civile n 141/97 R.G.Esec. promossa da Monte Paschi di Siena contro RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA D UFFICIO

TRIBUNALE DI LAMEZIA TERME. - Causa civile n 141/97 R.G.Esec. promossa da Monte Paschi di Siena contro RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA D UFFICIO 1 TRIBUNALE DI LAMEZIA TERME ****** - Causa civile n 141/97 R.G.Esec. promossa da Monte Paschi di Siena contro Omissis e Omissis RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA D UFFICIO Premesse : Nella causa civile

Dettagli

Dott. Ing. Valentina Minichino 1 RELAZIONE DI PERIZIA

Dott. Ing. Valentina Minichino 1 RELAZIONE DI PERIZIA Dott. Ing. Valentina Minichino 1 RELAZIONE DI PERIZIA 1. PREMESSE La scrivente ing. Valentina Minichino, iscritta all Albo dei Consulenti Tecnici d Ufficio del Tribunale di Salerno, ha ricevuto dal G.E.

Dettagli

TRIBUNALE DI CATANZARO Giudice dell esecuzione

TRIBUNALE DI CATANZARO Giudice dell esecuzione Stefanelli geom. Francesco 73, via G. Pisani 88060 Badolato M.na Iscrizione Collegio dei Geometri Prov. di CATANZARO n 2230 - Iscrizione Albo Periti Tribunale di CATANZARO n 631 - C.F. STF FNC 59L11 A542Q

Dettagli

SCHEMA DI RELAZIONE DEL C.T.U. TRIBUNALE ORDINARIO DI SEZIONE QUARTA CIVILE - ESECUZIONI IMMOBILIARI Esecuzione n. G.E. dott.

SCHEMA DI RELAZIONE DEL C.T.U. TRIBUNALE ORDINARIO DI SEZIONE QUARTA CIVILE - ESECUZIONI IMMOBILIARI Esecuzione n. G.E. dott. SCHEMA DI RELAZIONE DEL C.T.U. TRIBUNALE ORDINARIO DI SEZIONE QUARTA CIVILE - ESECUZIONI IMMOBILIARI Esecuzione n. G.E. dott. contro: promossa da: R E L A Z I O N E DI CONSULENZA TECNICA Il sottoscritto

Dettagli

TRIBUNALE DI PIACENZA. Perizia Giudiziale

TRIBUNALE DI PIACENZA. Perizia Giudiziale Geom DANILO TONOLI e-mail: danilo.tonoli@libero.it - cell. 3200783886 Via Sarajevo 14 - loc. Valconasso 29010 - Pontenure (PC) TRIBUNALE DI PIACENZA E.I. 96/2009 Perizia Giudiziale Ud. 27/09/2010 nel procedimento

Dettagli

RELAZIONE LOTTO UNICO

RELAZIONE LOTTO UNICO TRIBUNALE DI PALMI SEZIONE ESECUZIONI IMMOBILIARI Consulenza Tecnica d Ufficio relativa alla procedura esecutiva immobiliare promossa dalla Banca di Credito Cooperativo di Cittanova in danno del Sig. XXXXX

Dettagli

valutazione immobiliare

valutazione immobiliare valutazione immobiliare in ambito giudiziario Relatore: Geom. Dario Mottadelli Ultimo aggiornamento: 30 aprile 2013 programma PRIMA PARTE (durata 2 ore) SECONDA PARTE (durata 2 ore) introduzione Certificazione

Dettagli

TRIBUNALE DI LANCIANO RELAZIONE DI PERIZIA

TRIBUNALE DI LANCIANO RELAZIONE DI PERIZIA TRIBUNALE DI LANCIANO CONSULENZA TECNICA D UFFICIO NELLA PROCEDURA ESECUTIVA N 42/00 R.G.E. RELAZIONE DI PERIZIA STRALCIO Lanciano, 20/01/2004 Il Consulente Tecnico geom. Pino Cicalini pag. 2 INDICE 1.INCARICO

Dettagli

FIGG. 5: Vedute interne dell appartamento (cucina al piano terreno).

FIGG. 5: Vedute interne dell appartamento (cucina al piano terreno). Esecuzione immobiliare n. 71/11... FIGG. 5: Vedute interne dell appartamento (cucina al piano terreno). FIGG. 6: Vedute interne dell appartamento (scala collegamento P.terra-P.Primo). Esecuzione immobiliare

Dettagli

RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA D UFFICIO

RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA D UFFICIO Procedura esecuzione immobiliare NR 138/94 cronologico n 1593 Ufficio Espropriazioni Immobiliare Giudice dell esecuzione: Dott. O.T. DEZIO_ Banca di Roma SPA contro Omissis RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA

Dettagli

TRIBUNALE DI VALLO DELLA LUCANIA

TRIBUNALE DI VALLO DELLA LUCANIA Dott. Ing. Nicola Mutalipassi Via Giardino n 3 84070 Perdifumo fraz. Vatolla (SA) Tel/fax 0974/1848010 Cell. 3381319257 e-mail:munico1981@libero.it P.IVA: 04561120652 TRIBUNALE DI VALLO DELLA LUCANIA Esecuzione

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI MILANO

TRIBUNALE ORDINARIO DI MILANO TRIBUNALE ORDINARIO DI MILANO SEZIONE III - ESECUZIONI R.G.E. N 682/2011 G.E. Dott.ssa FERRARI Anna PROMOSSO DA : UNICREDIT MANAGEMENT BANK SPA CONTRO : MEHMOOD TARIQ CONSULENZA TECNICA D UFFICIO C.T.U.

Dettagli

Tribunale di Salerno Terza sezione civile Ufficio Esecuzione Immobiliare ll/mo Sig. Giudice

Tribunale di Salerno Terza sezione civile Ufficio Esecuzione Immobiliare ll/mo Sig. Giudice Tribunale di Salerno Terza sezione civile Ufficio Esecuzione Immobiliare ll/mo Sig. Giudice Oggetto : Consulenza Tecnica d Ufficio Procedura Esecutiva N rge 461/07, Cron. 934, promossa contro Omissis.

Dettagli

RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA D UFFICIO

RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA D UFFICIO RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA D UFFICIO Comune di Salerno frazione Giovi, loc.tà Casa de Rosa RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA D UFFICIO NELL AMBITO DELL ESECUZIONE IMMOBILIARE PROMOSSA da Banca Popolare

Dettagli

Restituzione degli Atti R E L A Z I O N E VERBALE DI CONFERIMENTO DI INCARICO DI STIMA

Restituzione degli Atti R E L A Z I O N E VERBALE DI CONFERIMENTO DI INCARICO DI STIMA Restituzione degli Atti R E L A Z I O N E VERBALE DI CONFERIMENTO DI INCARICO DI STIMA L anno 2011, addì 11, del mese ottobre, nel Tribunale di Salerno e davanti al giudice dell esecuzione immobiliare,

Dettagli

Comune di Treviso. Tribunale di Treviso sezione II civile. GIUDICE dott. A. VALLE. Procedura Esecutiva Immobiliare

Comune di Treviso. Tribunale di Treviso sezione II civile. GIUDICE dott. A. VALLE. Procedura Esecutiva Immobiliare Architetto Stefano Roma Studio via Verdi, 63 31015 Conegliano TV tel. fax: 0438 412885 e-mail: archi.roma@tiscali.it Comune di Treviso Tribunale di Treviso sezione II civile GIUDICE dott. A. VALLE Procedura

Dettagli

INDICE DELLA RELAZIONE. 1. INCARICO pag. 2. 2. SVOLGIMENTO DELLE OPERAZIONI PERITALI pag. 3. 3. RISPOSTA AL QUESITO pag. 4. 4. CONCLUSIONI pag.

INDICE DELLA RELAZIONE. 1. INCARICO pag. 2. 2. SVOLGIMENTO DELLE OPERAZIONI PERITALI pag. 3. 3. RISPOSTA AL QUESITO pag. 4. 4. CONCLUSIONI pag. INDICE DELLA RELAZIONE 1. INCARICO pag. 2 2. SVOLGIMENTO DELLE OPERAZIONI PERITALI pag. 3 3. RISPOSTA AL QUESITO pag. 4 4. CONCLUSIONI pag. 12 ALLEGATI 1) VERBALI DI SOPRALLUOGO 2) RILIEVO FOTOGRAFICO

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI BOLOGNA ESECUZIONI IMMOBILIARI * * * PROCEDIMENTO DI ESECUZIONE IMMOBILIARE * * * PREMESSA

TRIBUNALE ORDINARIO DI BOLOGNA ESECUZIONI IMMOBILIARI * * * PROCEDIMENTO DI ESECUZIONE IMMOBILIARE * * * PREMESSA GEOMETRA MONTALTI GIANFRANCO Via Fioravanti n. 21 40129 BOLOGNA Tel. 051 364384 - Fax 051 364384 E-mail: gianfranco.montalti@collegiogeometri.bo.it TRIBUNALE ORDINARIO DI BOLOGNA ESECUZIONI IMMOBILIARI

Dettagli

TRIBUNALE DI PIACENZA

TRIBUNALE DI PIACENZA TRIBUNALE DI PIACENZA Esecuzione immobiliare n 97/08 riunita alla 40/07 ed alla 75/06 Promossa da: ITALFONDIARIO S.p.a. per CASSA DI RISPARMIO di PARMA e PIACENZA S.p.a. SILF SOCIETA ITALIANA LEASING E

Dettagli

Procedure.it Gestione Procedure Nuova procedura Gestione procedure Perizia Aggiungi bene

Procedure.it Gestione Procedure Nuova procedura Gestione procedure Perizia Aggiungi bene Il software on-line Procedure.it permette la redazione della relazione di stima e, contestualmente, del file strutturato, secondo le specifiche ministeriali, necessario al deposito telematico. Il perito

Dettagli

BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.p.A. contro OMISSIS

BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.p.A. contro OMISSIS CONSULENZA TECNICA D UFFICIO BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.p.A. contro OMISSIS C.T.U. ING. ELIO VAIRO C.so G. Garibaldi, 84 84123 Salerno Cell. 347 5209971 Relazione di consulenza tecnica d ufficio

Dettagli

RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA DI UFFICIO REDATTA AI SENSI DELL ART. 173 BIS DISP. ATT. C.P.C. TRIBUNALE DI NAPOLI V SEZ. CIVILE - ESPROPRIAZIONI

RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA DI UFFICIO REDATTA AI SENSI DELL ART. 173 BIS DISP. ATT. C.P.C. TRIBUNALE DI NAPOLI V SEZ. CIVILE - ESPROPRIAZIONI RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA DI UFFICIO REDATTA AI SENSI DELL ART. 173 BIS DISP. ATT. C.P.C. TRIBUNALE DI NAPOLI V SEZ. CIVILE - ESPROPRIAZIONI PROCEDURA ESPROPRIATIVA N. 497/04 R.G.E. UNICREDIT BANCA

Dettagli

TRIBUNALE DI SALERNO Ill.mo Giudice dell Esecuzione Dott. Alessandro Brancaccio del Tribunale di Salerno.

TRIBUNALE DI SALERNO Ill.mo Giudice dell Esecuzione Dott. Alessandro Brancaccio del Tribunale di Salerno. TRIBUNALE DI SALERNO Ill.mo Giudice dell Esecuzione Dott. Alessandro Brancaccio del Tribunale di Salerno. 1. PREMESSA La S.V. Ill.ma conferiva l incarico alla sottoscritta arch. Monica Iannone, regolarmente

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI GENOVA Ufficio Esecuzioni Immobiliari * * * Procedura esecutiva n. 521/2014 R.G.E. A cura di: ITALFONDIARIO S.P.A. - Avv. E. LAVATELLI * * * AVVISO DI VENDITA Il sottoscritto Dott.

Dettagli

INDICE PARTE I RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA. 3. Risposta ai quesiti del Giudice Quesito n. 1 pag. 12

INDICE PARTE I RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA. 3. Risposta ai quesiti del Giudice Quesito n. 1 pag. 12 INDICE PARTE I RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA 1. Premessa pag. 4 2. Svolgimento indagini peritali pag. 11 3. Risposta ai quesiti del Giudice Quesito n. 1 pag. 12 4. Quesito n. 4 pag. 12 4.1 Descrizione

Dettagli

Relazione di Consulenza Tecnica d Ufficio

Relazione di Consulenza Tecnica d Ufficio TRIBUNALE DI SALERNO Sez. Montecorvino Rovella UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI Giudice: Dr.ssa Ornella Mannino Relazione di consulenza tecnica d ufficio Procedim. Esecutivo n.05 / 2003 IntesaBci Gestione

Dettagli

RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA

RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA TRIBUNALE DI SALERNO OGGETTO: Causa Civile iscritta al n 220/2010 R.G.E. Procedimento di esecuzione promosso da BANCA NAZIONALE DEL LAVORO S.p.a. c/ Omissis Giudice Esecuzione: Dr. Alessandro BRANCACCIO

Dettagli

AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI

AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI Direzione Regionale Toscana Agente della riscossione per la Provincia di Arezzo Pratica n. 1661 AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI Equitalia Centro SpA, quale Agente della Riscossione per la Provincia di Arezzo,

Dettagli

TRIBUNALE DI MILANO. Sezione III Civile - Esecuzione Immobiliari. Giudice dell Esecuzione Dott. Giuseppe Blumetti

TRIBUNALE DI MILANO. Sezione III Civile - Esecuzione Immobiliari. Giudice dell Esecuzione Dott. Giuseppe Blumetti TRIBUNALE DI MILANO Sezione III Civile - Esecuzione Immobiliari Giudice dell Esecuzione Dott. Giuseppe Blumetti *** *** *** Nella procedura di espropriazione immobiliare n. 1211/2012 R.G.E. promossa da

Dettagli

QUESITO (versione 1.1 novembre 2015)

QUESITO (versione 1.1 novembre 2015) TRIBUNALE DI LIVORNO Ufficio esecuzioni Il giudice dell esecuzione COMUNICA a tutte le parti, i loro procuratori e agli stimatori che, a seguito dell'entrata in vigore del d.l. 83/2015, convertito nella

Dettagli

STUDIO TECNICO : via Roma, 104 84030 CASALBUONO (Sa) Tel. 0975/862288

STUDIO TECNICO : via Roma, 104 84030 CASALBUONO (Sa) Tel. 0975/862288 STUDIO TECNICO : via Roma, 104 84030 CASALBUONO (Sa) Tel. 0975/862288 TRIBUNALE DI SALA CONSILINA (Sa) SEZIONE ESECUZIONI IMMOBILIARI CAUSA : Causa: OMISSIS Procedimento n. 39/06 Incarico : in data 11

Dettagli

TRIBUNALE DI TIVOLI. Esecuzione Immobiliare promossa da: BANCA NAZIONALE DEL LAVORO S.p.A. (creditrice) (debitore esecutato) R.G.E. N.

TRIBUNALE DI TIVOLI. Esecuzione Immobiliare promossa da: BANCA NAZIONALE DEL LAVORO S.p.A. (creditrice) (debitore esecutato) R.G.E. N. TRIBUNALE DI TIVOLI Esecuzione Immobiliare promossa da: BANCA NAZIONALE DEL LAVORO S.p.A. (creditrice) Contro (debitore esecutato) R.G.E. N.2932/2008

Dettagli

T RIBUNALE DI S ALERNO

T RIBUNALE DI S ALERNO T RIBUNALE DI S ALERNO III SEZ. CIVILE - UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI CONSULENZA TECNICA D UFFICIO NELLA procedura PROMOSSA DA: Banca popolare di bari S.c.p.a. CONTRO: Omissis R.G.e. N. 336/07 G.E. DOTT.

Dettagli

LOTTO n.1 part.lla n. 245 sub 7 F. 5

LOTTO n.1 part.lla n. 245 sub 7 F. 5 6. RIEPILOGO FINALE - Procedura esecutiva n 612 del 1993 Debitori esecutati : Sig.ri Omissis Omissis Creditore procedente: UNICREDIT BANCA S.P.A. ex CREDITO ITALIANO S.P.A. Immobili Pignorati : LOTTO n

Dettagli

UFFICIO TECNICO IV SETTORE URBANISTICO - EDILIZIA PRIVATA CONCESSIONE EDILE IN SANATORIA OGGETTO

UFFICIO TECNICO IV SETTORE URBANISTICO - EDILIZIA PRIVATA CONCESSIONE EDILE IN SANATORIA OGGETTO COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO C.F. 83000790820 UFFICIO TECNICO IV SETTORE URBANISTICO - EDILIZIA PRIVATA CONCESSIONE EDILE IN SANATORIA Pratica N. 247 Anno 1986 Concessione N. 351/S

Dettagli

Perizia Tecnica. Premessa. Io Sottoscritta Annalisa Bozzi, architetto, Iscritta all Albo degli Architetti della

Perizia Tecnica. Premessa. Io Sottoscritta Annalisa Bozzi, architetto, Iscritta all Albo degli Architetti della Perizia Tecnica Premessa Io Sottoscritta Annalisa Bozzi, architetto, Iscritta all Albo degli Architetti della Provincia di Benevento al n 721 dal 20/02/2005,con studio tecnico in Via Torre della Catena,58

Dettagli

TRIBUNALE DI SCIACCA SEZIONE ESECUZIONE IMMOBILIARE AVVISO VENDITA DELEGATA

TRIBUNALE DI SCIACCA SEZIONE ESECUZIONE IMMOBILIARE AVVISO VENDITA DELEGATA Carmelo Di Caro Catarratto Dottore Commercialista Revisore Contabile Viale Regina Margherita 169 92024 Canicattì ( Ag ) Tele e fax 0922/854144 347/7841848 e-mail studiodicaro@virgilio.it TRIBUNALE DI SCIACCA

Dettagli

Architetto Manuela Vitiello Architettura e Design Studio Via Ido Longo, 54 84013 Cava de Tirreni (SA)

Architetto Manuela Vitiello Architettura e Design Studio Via Ido Longo, 54 84013 Cava de Tirreni (SA) Architetto Manuela Vitiello Architettura e Design Studio Via Ido Longo, 54 84013 Cava de Tirreni (SA) Ill. mo G.E. Dott.ssa Ilaria Bianchi Tribunale di Salerno Sez. Distaccata di Eboli Ufficio Esecuzioni

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI VASTO AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE SENZA INCANTO DELEGATA

TRIBUNALE CIVILE DI VASTO AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE SENZA INCANTO DELEGATA TRIBUNALE CIVILE DI VASTO AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE SENZA INCANTO DELEGATA N. 35/ 2004 Reg. Es. Imm. Il professionista delegato Dott. Antonio Cuculo nella procedura esecutiva proposta da omissis, nei

Dettagli

TRIBUNALE DI SALERNO UFFICIO ESECUZIONE IMMOBILIARE CONSULENZA TECNICA DI UFFICIO

TRIBUNALE DI SALERNO UFFICIO ESECUZIONE IMMOBILIARE CONSULENZA TECNICA DI UFFICIO TRIBUNALE DI SALERNO UFFICIO ESECUZIONE IMMOBILIARE CONSULENZA TECNICA DI UFFICIO CAUSA PROMOSSA DA DR. OMISSIS LEGALE RAPPRESENTANTE OMISSIS ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE CONTRO LA SIG.ra OMISSIS PROCEDURA

Dettagli

PERIZIA DI STIMA Procedura fallimentare n. 197/ 06 - Fallimento SAVI AUTOTRASPORTI SAS e CIMINO GIOVANNI -

PERIZIA DI STIMA Procedura fallimentare n. 197/ 06 - Fallimento SAVI AUTOTRASPORTI SAS e CIMINO GIOVANNI - PERIZIA DI STIMA Procedura fallimentare n. 197/ 06 - Fallimento SAVI AUTOTRASPORTI SAS e CIMINO GIOVANNI - G.D.: dr. PERROTTI - Sezione Fallimenti del Tribunale Ordinario di Milano - PERITO ESTIMATORE

Dettagli

T R I B U N A L E D I T R E V I S O * * * * * ESECUZIONE IMMOBILIARE : n. 491/2008 RG. UDIENZA DEL 05.10.2011

T R I B U N A L E D I T R E V I S O * * * * * ESECUZIONE IMMOBILIARE : n. 491/2008 RG. UDIENZA DEL 05.10.2011 T R I B U N A L E D I T R E V I S O * * * * * ESECUZIONE IMMOBILIARE : n. 491/2008 RG. UDIENZA DEL 05.10.2011 BANCA POPOLARE DI VICENZA S.C.P.A. c o n t r o [omissis] e [omissis] GIUDICE ESECUTORE: DOTT.

Dettagli

TRIBUNALE DI PALMI. Consulenza tecnica d ufficio disposta nella procedura esecutiva n 124/05 R.G.Es. promossa da. M.P.S. Banca per l Impresa S.p.A.

TRIBUNALE DI PALMI. Consulenza tecnica d ufficio disposta nella procedura esecutiva n 124/05 R.G.Es. promossa da. M.P.S. Banca per l Impresa S.p.A. TRIBUNALE DI PALMI Consulenza tecnica d ufficio disposta nella procedura esecutiva n 124/05 R.G.Es. promossa da M.P.S. Banca per l Impresa S.p.A. contro Atlante s.r.l. PREMESSA Il sottoscritto dr Antonio

Dettagli

TRIBUNALE DI NOCERA INFERIORE. Ufficio Esecuzioni Immobiliari RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA DI UFFICIO ESECUZIONE IMMOBILIARE

TRIBUNALE DI NOCERA INFERIORE. Ufficio Esecuzioni Immobiliari RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA DI UFFICIO ESECUZIONE IMMOBILIARE TRIBUNALE DI NOCERA INFERIORE Ufficio Esecuzioni Immobiliari RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA DI UFFICIO ESECUZIONE IMMOBILIARE Banca Nazionale dell Agricoltura spa contro Omissis Procedimento Esecutivo

Dettagli

Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari

Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari T R I B U N A L E D I C A T A N I A Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari Proc. esecutiva immobiliare n. *R.G. Es. Promossa da * nei confronti di * ORDINANZA PER LA DETERMINAZIONE DELLE MODALITA

Dettagli

I N C A R I C O. Nell udienza del 15 marzo 2007, il sottoscritto dott. ing. Remigio Nanni

I N C A R I C O. Nell udienza del 15 marzo 2007, il sottoscritto dott. ing. Remigio Nanni I N C A R I C O Nell udienza del 15 marzo 2007, il sottoscritto dott. ing. Remigio Nanni veniva nominato Consulente Tecnico d Ufficio nel procedimento esecutivo promosso dalla Banca Popolare di Bari Soc.

Dettagli

RELAZIONE. Ingegneri della Provincia di Catanzaro con il numero 1420, nonché all Albo. dei Consulenti Tecnici presso il Tribunale di Lamezia Terme;

RELAZIONE. Ingegneri della Provincia di Catanzaro con il numero 1420, nonché all Albo. dei Consulenti Tecnici presso il Tribunale di Lamezia Terme; RELAZIONE Lo scrivente Francesco Dattilo, iscritto all Ordine degli Ingegneri della Provincia di Catanzaro con il numero 1420, nonché all Albo dei Consulenti Tecnici presso il Tribunale di Lamezia Terme;

Dettagli

Dott. Ing. Riccardo Baratelli Via Cuneo 2 bis - 10152 Torino Tel. e Fax 011 248.06.27 Cell. 338 946.41.96 TRIBUNALE DI TORINO

Dott. Ing. Riccardo Baratelli Via Cuneo 2 bis - 10152 Torino Tel. e Fax 011 248.06.27 Cell. 338 946.41.96 TRIBUNALE DI TORINO Dott. Ing. Riccardo Baratelli Via Cuneo 2 bis - 10152 Torino Tel. e Fax 011 248.06.27 Cell. 338 946.41.96 TRIBUNALE DI TORINO SEZIONE SECONDA CIVILE ==== 000 ==== Esecuzione Immobiliare n. 202/2007 Giudice

Dettagli

ANDREA CASTELLO DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE VIA ASSAROTTI N. 3/3-16122 GENOVA TEL 010/8391347 - FAX 010/4207022 *****

ANDREA CASTELLO DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE VIA ASSAROTTI N. 3/3-16122 GENOVA TEL 010/8391347 - FAX 010/4207022 ***** ANDREA CASTELLO DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE VIA ASSAROTTI N. 3/3-16122 GENOVA TEL 010/8391347 - FAX 010/4207022 TRIBUNALE CIVILE DI GENOVA Ufficio Esecuzioni Immobiliari Procedura esecutiva

Dettagli

TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 224/09 (pr. 147/12) xxxx. Giudice Delegato: Dott. Paolo Bonofiglio Curatore: Dott.

TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 224/09 (pr. 147/12) xxxx. Giudice Delegato: Dott. Paolo Bonofiglio Curatore: Dott. ASSOCIAZIONE NOTARILE PER LE PROCEDURE ESECUTIVE VIA UGO LA MALFA, 4 25124 - BRESCIA Tel.: 030.22.28.49 - Fax.: 030.22.42.37 TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 224/09 (pr. 147/12) xxxx Giudice Delegato:

Dettagli

T R I B U N A L E D I C A T A N I A Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari. PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI Informazioni per il pubblico.

T R I B U N A L E D I C A T A N I A Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari. PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI Informazioni per il pubblico. T R I B U N A L E D I C A T A N I A Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI Informazioni per il pubblico. 1. Come si viene a conoscenza delle vendite giudiziarie

Dettagli

T R I B U N A L E D I S A L E R N O

T R I B U N A L E D I S A L E R N O T R I B U N A L E D I S A L E R N O Sezione Espropriazioni Immobiliari Ill. Sig. Giudice dott.ssa Ornella Teresa Desio OGGETTO: Procedura Esecutiva N 600/90 Omissis contro Omissis ---------------------------------------------------

Dettagli

INTESA GESTIONE CREDITI S.P.A.

INTESA GESTIONE CREDITI S.P.A. Studio Tecnico ing. Enrico Montanari Via San Donnino n. 14 (Palazzo INA) 29100 Piacenza Tel.: 0523/388638 r.a. Fax: 0523/312344 Indirizzo E-mail: studiotecnicomontanari@tin.it Pag. 1 _ P R E M E S S A

Dettagli

AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI

AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI Direzione Regionale Toscana Agente della riscossione per la Provincia di Firenze Pratica n. 1288 AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI Equitalia Centro SpA, quale Agente della Riscossione per la Provincia di Firenze,

Dettagli

TRIBUNALE DI NOVARA. Raccomandazioni agli esperti per la stima degli immobili nelle procedure esecutive immobiliari

TRIBUNALE DI NOVARA. Raccomandazioni agli esperti per la stima degli immobili nelle procedure esecutive immobiliari TRIBUNALE DI NOVARA Raccomandazioni agli esperti per la stima degli immobili nelle procedure esecutive immobiliari PUNTUALITA Si invitano gli esperti alla massima puntualità nell espletamento dell incarico

Dettagli

TRIBUNALE DI SALERNO

TRIBUNALE DI SALERNO TRIBUNALE DI SALERNO TERZA SEZIONE CIVILE UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI Giudice Esecuzioni Immobiliari Dott.ssa Ornella T. Dezio Relazione di Consulenza Tecnica Procedura Esecutiva Immobiliare R.G.E.

Dettagli

TRIBUNALE DI SALERNO Proc. N 45/2006 - III SEZIONE CIVILE - UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI Debitore Esecutato: OMISSIS Creditore Procedente: OMISSIS

TRIBUNALE DI SALERNO Proc. N 45/2006 - III SEZIONE CIVILE - UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI Debitore Esecutato: OMISSIS Creditore Procedente: OMISSIS INDICE: VOLUME 1 DI 2 1. PREMESSA E QUESITI DI STIMA pag. 2 2. PRECISAZIONE INTRODUTTIVA. pag. 5 3. SITUAZIONE DEBITORIA... pag. 5 4. BENI PIGNORATI ELENCATI NELL ATTO DI PIGNORAMENTO. pag. 6 5. QUADRO

Dettagli

TRIBUNALE DI SALERNO. Terza sezione civile VERBALE DI VENDITA DESERTA CON RIFISSAZIONE

TRIBUNALE DI SALERNO. Terza sezione civile VERBALE DI VENDITA DESERTA CON RIFISSAZIONE TRIBUNALE DI SALERNO Terza sezione civile 381/98 Cron. 2254 VERBALE DI VENDITA DESERTA CON RIFISSAZIONE L anno 2009, addì 18 del mese di Giugno, nel Tribunale di Salerno e davanti al sig. Giudice dell

Dettagli

TRIBUNALE DELL AQUILA SEZIONE CIVILE ESECUZIONI IMMOBILIARI. NELLA PROCEDURA DI ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE N. 23/05 R. Es.

TRIBUNALE DELL AQUILA SEZIONE CIVILE ESECUZIONI IMMOBILIARI. NELLA PROCEDURA DI ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE N. 23/05 R. Es. TRIBUNALE DELL AQUILA SEZIONE CIVILE ESECUZIONI IMMOBILIARI NELLA PROCEDURA DI ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE N. 23/05 R. Es. AVVISO DI VENDITA Il professionista delegato dott. Guglielmo Calvi Moscardi - vista

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE di BOLOGNA Avviso di vendita immobiliare DELEGATA

TRIBUNALE CIVILE di BOLOGNA Avviso di vendita immobiliare DELEGATA TRIBUNALE CIVILE di BOLOGNA Avviso di vendita immobiliare DELEGATA N. 492/12 R.G.E. Su istanza di Omissis nei confronti di Omissis il Giudice dell Esecuzione ha disposto la vendita degli immobili come

Dettagli

RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA DI UFFICIO

RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA DI UFFICIO Dott. arch. Giovanni Neri Consulente Tecnico di Ufficio Via Botteghelle, 448-80147- Napoli tel.- fax 081 5615165 cell. 339 7567147 TRIBUNALE DI NAPOLI 5^ Sezione Civile - Espropriazioni Giudice dell Esecuzione

Dettagli

TRIBUNALE DI VICENZA REGISTRO GENERALE ESECUZIONI

TRIBUNALE DI VICENZA REGISTRO GENERALE ESECUZIONI TRIBUNALE DI VICENZA REGISTRO GENERALE ESECUZIONI Procedura promossa da Banca Popolare di Vicenza SCARL N. Gen. Rep. 337/2012 Giudice delegato: dott. Giulio Borella INTEGRAZIONE ALLA PERIZIA DEL 01/04/2015

Dettagli

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa COMUNE DI LARI Provincia di Pisa DETERMINAZIONE N. 519 Numerazione servizio 201 Data di registrazione 17/12/2009 COPIA Oggetto : DECRETO DI ESPROPRIO RELATIVO A PROCEDIMENTO ESPROPRIATIVO PER PUBBLICA

Dettagli

T R I B U N A L E D I M A C E R A T A

T R I B U N A L E D I M A C E R A T A T R I B U N A L E D I M A C E R A T A Procedura Esecutiva Immobiliare N. 1 2 6 / 0 7 Promossa da Contro MARCHIORI ANDREA XXXXXXXXXXXXXXX GIUDICE DELEGATO: D O T T. L U I G I R E A L E R E L A Z I O N E

Dettagli

------TRIBUNALE DI MILANO 3 SEZIONE CIVILE - ESECUZIONI IMMOBILIARI G.E. DOTT. SERGIO ROSSETTI

------TRIBUNALE DI MILANO 3 SEZIONE CIVILE - ESECUZIONI IMMOBILIARI G.E. DOTT. SERGIO ROSSETTI ------TRIBUNALE DI MILANO 3 SEZIONE CIVILE - ESECUZIONI IMMOBILIARI G.E. DOTT. SERGIO ROSSETTI Nella procedura di espropriazione immobiliare R.G.E. 1215/09 + 1073/10 promossa da BBVA RENTING S.P.A. CONTRO

Dettagli

riformulato dall art. 36 del T.U. 380/01, dei lavori realizzati in assenza dell atto autorizzativo

riformulato dall art. 36 del T.U. 380/01, dei lavori realizzati in assenza dell atto autorizzativo PERIZIA GIURATA Oggetto: Accertamento doppia conformità opere realizzate in assenza di atto autorizzativo nell immobile sito in via. Distinto in catasto al Foglio.. p.lla Ditta -.. Il sottoscritto Ing/Arch....,

Dettagli

TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 320/2013 (pr. 1006-14) xxx nonché personale del signor xxx con sede in xxx cod. fiscale: xxxx

TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 320/2013 (pr. 1006-14) xxx nonché personale del signor xxx con sede in xxx cod. fiscale: xxxx ASSOCIAZIONE NOTARILE PER LE PROCEDURE ESECUTIVE Via Ugo La Malfa, 4 25124 - BRESCIA Tel. 030 22.28.49 - FAX 030 22.42.37 TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 320/2013 (pr. 1006-14) xxx nonché personale

Dettagli

QUESITO (versione 1.0 ottobre 2015)

QUESITO (versione 1.0 ottobre 2015) TRIBUNALE DI LIVORNO Ufficio esecuzioni Il giudice dell esecuzione COMUNICA a tutte le parti, i loro procuratori e agli stimatori che, a seguito dell'entrata in vigore del d.l. 83/2015, convertito nella

Dettagli

Tribunale Civile DI REGGIO CALABRIA SezioneEsecuzioni Immobiliari. Relazione Di Consulenza Tecnica Di Ufficio

Tribunale Civile DI REGGIO CALABRIA SezioneEsecuzioni Immobiliari. Relazione Di Consulenza Tecnica Di Ufficio Tribunale Civile DI REGGIO CALABRIA SezioneEsecuzioni Immobiliari Relazione Di Consulenza Tecnica Di Ufficio Procedimento n. 24/97 Banca del Sud Contro Mazza Antonio Ctu arch. Daniela Azzarà TERRENI SITI

Dettagli

TRIBUNALE di BRESCIA Sezione Fallimentare

TRIBUNALE di BRESCIA Sezione Fallimentare TRIBUNALE di BRESCIA Sezione Fallimentare PROCEDURA ESECUTIVA IMMOBILIARE n. 228/2005 FALLIMENTO: omissis di omissis e omissis Perizia di stima proprietà omissis GIUDICE DELEGATO : Dott. Raffaele Del Porto

Dettagli

UNICREDIT CREDIT MANAGEMENT BANK S.P.A. C/ OMISSIS

UNICREDIT CREDIT MANAGEMENT BANK S.P.A. C/ OMISSIS TRIBUNALE DI SALERNO UFFICIO DELL ESECUZIONE IMMOBILIARE ILL. MO GIUDICE DELL ESEC. IMMOBILIARE DI SALERNO - Dr. A. BRANCACCIO PROC. ES. R. GE. N.296/11 UNICREDIT CREDIT MANAGEMENT BANK S.P.A. C/ OMISSIS

Dettagli

RELAZIONE TECNICA E DI STIMA

RELAZIONE TECNICA E DI STIMA TRIBUNALE DI PIACENZA - SEZIONE ESECUZIONI ESECUZIONE IMMOBILIARE N. 127/2005. PROMOSSA DA: CENTRO LEASING S.P.A. AVV. ANGELO PERINI CONTRO: NIGRELLI PATRIZIA. CREDITORI INTERVENUTI E COMPROPRIETARI: VENEZIANI

Dettagli

TRIBUNALE DI LAMEZIA TERME

TRIBUNALE DI LAMEZIA TERME TRIBUNALE DI LAMEZIA TERME G.E. Dott. Alessandro Brancaccio Procedura esecutiva iscritta al numero 51/2004 del Reg. Gen. Esecuzioni promossa da : LEONE GIOVANNI E POLERA GIUSEPPE contro EREDI PUGLIANO

Dettagli

INDICE PARTE I RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA. 1. Premessa pag. 4. 2. Svolgimento indagini peritali pag. 9

INDICE PARTE I RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA. 1. Premessa pag. 4. 2. Svolgimento indagini peritali pag. 9 INDICE PARTE I RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA 1. Premessa pag. 4 2. Svolgimento indagini peritali pag. 9 3. Risposta ai quesiti del Giudice Quesito n. 1 pag. 10 4. Quesito n. 4 pag. 11 4.1 Confini degli

Dettagli

TRIBUNALE DI LAMEZIA TERME

TRIBUNALE DI LAMEZIA TERME TRIBUNALE DI LAMEZIA TERME OGGETTO: Causa Civile iscritta al n 76/2007 R.E. Procedimento di esecuzione promosso dai Sigg.ri Barone Vita Teresa in Libonati e Carlo Libonati, contro il Sig. Omissis. Giudice

Dettagli

BOX IN VIA COMO RELAZIONE DI STIMA SINTETICA. 1. Premessa

BOX IN VIA COMO RELAZIONE DI STIMA SINTETICA. 1. Premessa BOX IN VIA COMO RELAZIONE DI STIMA SINTETICA 1. Premessa In qualità di Funzionario Responsabile del Settore LL.PP. del Comune di Cusano Milanino, il sottoscritto Arch. Francesco Fiorenza, iscritto all'ordine

Dettagli

VERBALE DI ACCESSO DEL CUSTODE GIUDIZIARIO

VERBALE DI ACCESSO DEL CUSTODE GIUDIZIARIO VERBALE DI ACCESSO DEL CUSTODE GIUDIZIARIO L 'anno, il giorno del mese di.., alle ore, io sottoscritto, nominato custode giudiziario nella procedura esecutiva n. R. G. Es. del Tribunale di, promossa da

Dettagli

TRIBUNALE DI REGGIO EMILIA Ufficio Esecuzioni Immobiliari

TRIBUNALE DI REGGIO EMILIA Ufficio Esecuzioni Immobiliari Nella procedura esecutiva esattoriale N... promossa da EQUITALIA CENTRO S.P.A. (Agente per la Riscossione Tributi della Provincia di Reggio Emilia) nei confronti di PIGNORAMENTO DEL / / R.P. IL GIUDICE

Dettagli

TRIBUNALE DI TIVOLI UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI. Esecuzione Forzata BANCA NAZIONALE DEL LAVORO. Contro. N Gen. 1669/2005

TRIBUNALE DI TIVOLI UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI. Esecuzione Forzata BANCA NAZIONALE DEL LAVORO. Contro. N Gen. 1669/2005 Udienza 01/02/2011 TRIBUNALE DI TIVOLI UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI Esecuzione Forzata BANCA NAZIONALE DEL LAVORO Contro N Gen. 1669/2005 Giudice Dr. Filippo Maria TROPIANO Custode Giudiziario Avv. Leonardo

Dettagli

PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI PERIZIA TECNICA ESTIMATIVA SINTETICA

PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI PERIZIA TECNICA ESTIMATIVA SINTETICA Comune di Casalbuttano ed Uniti P r o v i n c i a d i C r e m o n a Servizio Urbanistica ed Edilizia Privata PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI PERIZIA TECNICA ESTIMATIVA SINTETICA relativa

Dettagli

TRIBUNALE DI NAPOLI 5 SEZIONE CIVILE ESECUZIONI IMMOBILIARI : BNL / XXXXXXXXXXXXXX. RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA D UFFICIO

TRIBUNALE DI NAPOLI 5 SEZIONE CIVILE ESECUZIONI IMMOBILIARI : BNL / XXXXXXXXXXXXXX. RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA D UFFICIO Ing. Maria Laura Martino Via Caravaggio, 119 80126 NAPOLI Tel. 081/7143734 347/1288763 e-mail: marialauramartino@virgilio.it TRIBUNALE DI NAPOLI 5 SEZIONE CIVILE ESECUZIONI IMMOBILIARI N R.G.E. : 1201/05

Dettagli

arch. TERESA SIANO via Mazzini n.62 84081 Baronissi (SA); tel./fax 089/953723 cell. 3492656766; e-mail: teresa.siano@libero.it

arch. TERESA SIANO via Mazzini n.62 84081 Baronissi (SA); tel./fax 089/953723 cell. 3492656766; e-mail: teresa.siano@libero.it arch. TERESA SIANO via Mazzini n.62 84081 Baronissi (SA); tel./fax 089/953723 cell. 3492656766; e-mail: teresa.siano@libero.it TRIBUNALE DI SALERNO III SEZ. CIVILE - UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI Integrazione

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI BELLUNO. Ufficio Esecuzioni Immobiliari. Avviso di vendita di beni immobili. (artt. 591-bis, 570 e 576 cpc)

TRIBUNALE ORDINARIO DI BELLUNO. Ufficio Esecuzioni Immobiliari. Avviso di vendita di beni immobili. (artt. 591-bis, 570 e 576 cpc) 1 90/12 R.G. Esec. TRIBUNALE ORDINARIO DI BELLUNO Ufficio Esecuzioni Immobiliari Avviso di vendita di beni immobili (artt. 591-bis, 570 e 576 cpc) Il professionista delegato, dott.ssa Gaffuri Silvana,

Dettagli

BANDO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI Vendita con offerta irrevocabile in busta chiusa

BANDO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI Vendita con offerta irrevocabile in busta chiusa VOLONTARIA LIQUIDAZIONE FRATERNITA EDILE IMPRESA SOCIALE- SOCIETA COOPERATIVA SOCIALE ONLUS n. 01A/15 (pr.02b/15) con sede in Ospitaletto (Bs) C.F. 02338970987 Liquidatori : Moletta Giovanni e Fedeli Alberto

Dettagli

TRIBUNALE DI CHIETI AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE. (secondo esperimento con primo ribasso di un quarto)

TRIBUNALE DI CHIETI AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE. (secondo esperimento con primo ribasso di un quarto) TRIBUNALE DI CHIETI AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE (secondo esperimento con primo ribasso di un quarto) Procedura espropriativa immobiliare n. 150/2012 R.G.E. promossa da EL TANTAWI MONIR MOHAMED Il sottoscritto

Dettagli

TRIBUNALE DI CREMONA. Sezione fallimentare. FALLIMENTO: CMF + NUOVA TECNO SRL sede in Cremona, V. Milano n. 18

TRIBUNALE DI CREMONA. Sezione fallimentare. FALLIMENTO: CMF + NUOVA TECNO SRL sede in Cremona, V. Milano n. 18 Fall. n. 7/2013 TRIBUNALE DI CREMONA Sezione fallimentare FALLIMENTO: CMF + NUOVA TECNO SRL sede in Cremona, V. Milano n. 18 Giudice Delegato : Dott.ssa Maria Marta Cristoni Curatore: Dott. Ernesto Quinto

Dettagli

TRIBUNALE DI NAPOLI 5 SEZIONE CIVILE ESECUZIONI IMMOBILIARI GIUDICE : DOTT. PETRUZZIELLO : ITALFONDIARIO SPA CONTRO XXX + 1

TRIBUNALE DI NAPOLI 5 SEZIONE CIVILE ESECUZIONI IMMOBILIARI GIUDICE : DOTT. PETRUZZIELLO : ITALFONDIARIO SPA CONTRO XXX + 1 Ing. Maria Laura Martino Via Caravaggio, 119 80126 NAPOLI Tel. 081/7143734 347/1288763 e-mail: marialauramartino@virgilio.it TRIBUNALE DI NAPOLI 5 SEZIONE CIVILE ESECUZIONI IMMOBILIARI N R.G.E. : 1111/07

Dettagli

TRIBUNALE DI CATANZARO UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI. Esecuzione Immobiliare n.39/2013 R.E. Giudice dell Esecuzione Dott.

TRIBUNALE DI CATANZARO UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI. Esecuzione Immobiliare n.39/2013 R.E. Giudice dell Esecuzione Dott. TRIBUNALE DI CATANZARO UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI Esecuzione Immobiliare n.39/2013 R.E. Giudice dell Esecuzione Dott. Song Damiani AVVISO DI VENDITA Il sottoscritto Dott. Cosimo Nesci, con Studio in

Dettagli

DELIBERAZIONE n 220 del 07/03/2011 IL COMMISSARIO

DELIBERAZIONE n 220 del 07/03/2011 IL COMMISSARIO DELIBERAZIONE n 220 del 07/03/2011 OGGETTO: Presa d atto del verbale di inventario redatto a cura del Tribunale di Nuoro, concernente i beni ricevuti dall ASL in eredità dal de cuius. Francesco Deledda

Dettagli

Esecuzione Immobiliare contro F D snc

Esecuzione Immobiliare contro F D snc TRIBUNALE DI COMO COMO Esecuzione Immobiliare contro F D snc N. Gen. Rep. 0044/06 RAPPORTO DI STIMA Tecnico incaricato: Arch. Alberto Bianchi iscritto all'albo della provincia di Como al N. 196 iscritto

Dettagli

PERIZIA DI STIMA DELL IMMOBILE SITO IN DESENZANO DEL GARDA (Bs)

PERIZIA DI STIMA DELL IMMOBILE SITO IN DESENZANO DEL GARDA (Bs) TRIBUNALE DI BRESCIA SEZIONE FALLIMENTARE Concordato Preventivo Story Loris spa in liquidazione - n 4 / 2010 Giudice Delegato: Dott. Carlo Bianchetti Commissario Giudiziale: Adelmo Predari Commissario

Dettagli

Consulenza Tecnica di Ufficio

Consulenza Tecnica di Ufficio Consulenza Tecnica di Ufficio La sottoscritta Arch. Giovanna Porretta, iscritta all Albo degli Architetti della Provincia di Vibo Valentia al n 0 183, ed all Albo dei Consulenti Tecnici presso il Tribunale

Dettagli

Giornata di formazione sulla vendita competitiva a mezzo asta notarile telematica nelle procedure concorsuali

Giornata di formazione sulla vendita competitiva a mezzo asta notarile telematica nelle procedure concorsuali Giornata di formazione sulla vendita competitiva a mezzo asta notarile telematica nelle procedure concorsuali Firenze, martedì 26 maggio 2015 Università degli Studi di Firenze - Scuola di Economia e Management

Dettagli

TRIBUNALE DI PERUGIA CANCELLERIA ESECUZIONI IMMOBILIARI

TRIBUNALE DI PERUGIA CANCELLERIA ESECUZIONI IMMOBILIARI TRIBUNALE DI PERUGIA CANCELLERIA ESECUZIONI IMMOBILIARI CONSULENZA TECNICA D UFFICIO CAUSA N 296/08 UNICREDIT BANCA Spa contro **OMISSIS** GIUDICE DELEGATO: DOTT. DE MARTINO Allegati n 5 Il Tecnico Dott.

Dettagli

TRIBUNALE DI BRESCIA

TRIBUNALE DI BRESCIA VIA TRIESTE 77 F 25018 MONTICHIARI BRESCIA TEL. 0309981177 - FAX 0309981092 e-mail : procedure@studioprignacca.it TRIBUNALE DI BRESCIA SEZIONE SPECIALE D IMPRESA Fallimento xxxx G.D.: Dott. Paolo Bonofiglio

Dettagli

OGGETTO: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA S.C.I.A. ai sensi dell art. 19 Legge 07/08/1990, n. 241, come sostituito dall art.

OGGETTO: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA S.C.I.A. ai sensi dell art. 19 Legge 07/08/1990, n. 241, come sostituito dall art. S.C.I.A. n. / (riservato al Comune) Timbro del Protocollo Generale AL COMUNE DI ROSTA UFFICIO TECNICO Piazza Vittorio Veneto 1 10090 Rosta Torino OGGETTO: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA S.C.I.A.

Dettagli

TRIBUNALE di MASSA DISPOSIZIONI RELATIVE ALLE VENDITE GIUDIZIARIE

TRIBUNALE di MASSA DISPOSIZIONI RELATIVE ALLE VENDITE GIUDIZIARIE TRIBUNALE di MASSA DISPOSIZIONI RELATIVE ALLE VENDITE GIUDIZIARIE Tutti, tranne il debitore, possono partecipare alle vendite giudiziarie. Non occorre assistenza legale. Ogni immobile è stimato da un perito

Dettagli