OFFERTA FORMATIVA PER LE IMPRESE DEL TERZIARIO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "OFFERTA FORMATIVA PER LE IMPRESE DEL TERZIARIO"

Transcript

1 OFFERTA FORMATIVA PER LE IMPRESE DEL TERZIARIO

2 EMPOWERMENT E COMUNICAZIONE ECOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE LA COMUNICAZIONE SCRITTA LA COMUNICAZIONE E LA NEGOZIAZIONE PARLARE IN PUBBLICO LA GESTIONE DELLE EMOZIONI E LO STRESS POSITIVO PENSARE COME UN MAGO PER COMUNICARE IN MANIERA EFFICACE MIGLIORARE LE PERFORMANCE ATTRAVERSO LE TECNICHE MNEMONICHE LA GESTIONE DEI COLLABORATORI E L ORGANIZZAZIONE AZIENDALE LA GESTIONE DEL CONFLITTO IN AZIENDA LA LEADERSHIP IL COORDINAMENTO DELLE RIUNIONI E L USO EFFICACE DEL TEMPO LAVORARE PER OBIETTIVI PROBLEM SOLVING IL CLIMA AZIENDALE E LA COMUNICAZIONE INTERNA LA GESTIONE DEL CAMBIAMENTO ORGANIZZATIVO LA COSTRUZIONE DEI GRUPPI DI LAVORO (TEAM BUILDING) LE TECNICHE PER LAVORARE IN TEAM (TEAM WORKING) LA GESTIONE DEI TEAM INTERNAZIONALI TEAM WORK E COOKING LEARNINGAME! COME COORDINARE E MOTIVARE I COLLABORATORI LA SELEZIONE DELLE RISORSE UMANE I TALENTI E LE CAPACITÀ: COME SCOPRIRLI, VALUTARLI, SVILUPPARLI LE RELAZIONI CON IL MERCATO IL SISTEMA CLIENTE E IL PRESIDIO DELLA RELAZIONE CONSULENZIALE

3 L ORIENTAMENTO AL CLIENTE IL FRONT OFFICE LA COMUNICAZIONE AL TELEFONO E IL TELEMARKETING COMUNICARE L AZIENDA LE TECNICHE DI VENDITA LA VENDITA DI SOLUZIONI E PRODOTTI TECNOLOGICI LE TECNICHE DI PROMOZIONE DEI SERVIZI LE TECNICHE E LE STRATEGIE DI MARKETING WEB MARKETING & E-COMMERCE: COME OTTIMIZZARE LE FUNZIONI COMUNICATIVE E DI VENDITA ATTRAVERSO INTERNET SEARCH MARKETING & RETAIL: LA GESTIONE E LA VALUTAZIONE DEL POSIZIONAMENTO DEI SITI WEB AZIENDALI NEI MOTORI DI RICERCA SOCIAL MEDIA MARKETING LA GESTIONE DEL PUNTO VENDITA LE TECNICHE E LE STRATEGIE PER GESTIRE UN PUNTO VENDITA LE TECNICHE DI MARKETING PER IL NEGOZIO LA GESTIONE DELLA VENDITA E LA FIDELIZZAZIONE DELLA CLIENTELA IL VISUAL MERCHANDISING LE TECNICHE ESPOSITIVE PER LA VETRINA E COMMERCE E VETRINE ON-LINE COMUNICARE MEGLIO PER VENDERE DI PIÙ I DISTRETTI DEL COMMERCIO E IL MARKETING TERRITORIALE SVILUPPO DELLE RETI COMMERCIALI E MARKETING TERRITORIALE IL MARKETING DEL DISTRETTO COMMERCIALE SVILUPPO DELLA COMPETITIVITÀ DEL DISTRETTO DEL COMMERCIO LA FORMAZIONE DEI MANAGER DEI DISTRETTI DEL COMMERCIO IL COMMERCIO ESTERO COME COMUNICARE CON EFFICACIA CON PERSONE DI ALTRE NAZIONALITÀ

4 COME NEGOZIARE CON SUCCESSO IN AMBITO INTERNAZIONALE FARE AFFARI CON L ESTERO ESPORTARE CON METODO: IL PERCORSO DELLA COMPETITIVITÀ LA GESTIONE DEL CREDITO COMMERCIALE NEL COMMERCIO INTERNAZIONALE IL SETTORE ASSICURATIVO IL CONTRATTO DI INTERMEDIAZIONE ASSICURATIVA IL SINISTRO L OBBLIGO A CONTRARRE IL RISCHIO E IL CONTRATTO IL RISK MANAGEMENT COME APPROCCIO CULTURALE ALLA MAPPATURA DEI RISCHI39 LA COASSICURAZIONE CRITERI E PROCEDURE PER LA LIQUIDAZIONE DANNI DA GARANZIE DIRETTE INFORMATION COMMUNICATION TECHNOLOGY E MERCATO ASSICURATIVO IL RAMO INFORTUNI IL RAMO MALATTIA IL RAMO RESPONSABILITA CIVILE GENERALE IL RAMO RESPONSABILITÀ CIVILE AUTO IL RAMO VITA: ASPETTI NORMATIVI E TECNICI IL RAMO VITA : TIPI DI POLIZZA IN BASE ESIGENZE LE CASSE DI PREVIDENZA E DI ASSISTENZA POLIZZE PREVIDENZIALI E I FONDI PENSIONE PIANIFICAZIONE SUCCESSORIA E POLIZZE VITA LA DISCIPLINA SULLA PRIVACY - ASPETTI GENERALI E RELATIVI ALL ATTIVITÀ ASSICURATIVA ANTIRICICLAGGIO (REGOLAMENTO ISVAP N. 41 DEL 15 MAGGIO 2012 E D.LGS. N. 231 DEL 21 NOVEMBRE 2007)

5 LA RESPONSABILITÀ DEI PROFESSIONISTI: DALLA FACOLTÀ ALL'OBBLIGO ASSICURATIVO (ATTUAZIONE DEL DECRETO LEGGE N. 138 / 2011 IN MATERIA DI PROFESSIONI REGOLAMENTATE) LE APPLICAZIONI AMMINISTRATIVE E FINANZIARIE LA CONTABILITA AZIENDALE IL CONTROLLO DI GESTIONE IL BILANCIO CONSOLIDATO SAPER LEGGERE E STUDIARE UN BILANCIO (PER I NON ADDETTI) GLI ASPETTI FINANZIARI DELL ATTIVITÀ AZIENDALE LA GESTIONE DEL CREDITO COMMERCIALE INTERNATIONAL ACCOUNTING STANDARD: I PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI IL CONTROLLO DEI COSTI LA GESTIONE AMMINISTRATIVA DEL PERSONALE I MODELLI E GLI STRUMENTI PER MIGLIORARE L ORGANIZZAZIONE DELL IMPRESA LE TECNICHE DI PROJECT MANAGEMENT I CRITERI DI VALUTAZIONE TECNICA ED ECONOMICA DEI SISTEMI ICT LO START UP PER LE PMI LA RESPONSABILITA SOCIALE D IMPRESA GLI ADEMPIMENTI NORMATIVI PER LE AZIENDE FORMAZIONE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA RISCHIO BASSO FORMAZIONE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA RISCHIO MEDIO LA FORMAZIONE PARTICOLARE AGGIUNTIVA PER IL PREPOSTO PER LA SICUREZZA 55 LA FORMAZIONE DEI DIRIGENTI PER LA SICUREZZA AGGIORNAMENTO FORMAZIONE LAVORATORI PER LA SICUREZZA FORMAZIONE PER ADDETTO AL PRIMO SOCCORSO CORSO PER ADDETTI ANTINCENDIO IN ATTIVITÀ A RISCHIO DI INCENDIO BASSO PRIVACY, LA TUTELA DEI DATI (FORMAZIONE PER PERSONALE INCARICATO DEL TRATTAMENTO DEI DATI

6 LA DISCIPLINA DELLA RESPONSABILITÀ DELLE IMPRESE E IL CODICE ETICO (IL DECRETO LEGISLATIVO 231/2001) LE APPLICAZIONI INFORMATICHE IL PACCHETTO OFFICE (livello base/avanzato) LA GESTIONE DEI DATI CON EXCEL (livello base/avanzato) GLI ELEMENTI DI PROGRAMMAZIONE IN EXCEL: MACRO E VISUAL BASIC LA GESTIONE DEI DATABASE CON ACCESS (livello base/avanzato) IL WEB PER COMUNICARE CON LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE GLI STRUMENTI DELL ICT I SOFTWARE PER CREARE E GESTIRE IL PROPRIO SITO LA GESTIONE DI UNA RETE AZIENDALE (PER NON ADDETTI) LE STRATEGIE DI SICUREZZA PER LAVORARE IN RETE (NETWORK SECURITY) IL SISTEMA OPERATIVO UNIX IL SISTEMA OPERATIVO LINUX L UTILIZZO DEL SOFTWARE DI PROJECT MANAGEMENT INTRODUZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP LA FILOSOFIA ITIL PER L OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI IT (disponibile anche in modalità e-learning con esempio di prova d esame) SVILUPPATORE DI APPLICAZIONI PER ANDROID SVILUPPATORE DI APPLICAZIONI PER IPHONE/IPAD SVILUPPATORE DI APPLICAZIONI PER WINDOWS PHONE WEB DESIGNER HTML5 & CSS WEB DESIGNER PHP & MYSQL SVILUPPATORE WEB ASP.NET LE LINGUE STRANIERE LINGUA INGLESE (livello base/intermedio/avanzato) BUSINESS ENGLISH LINGUA FRANCESE (livello base/intermedio/avanzato)

7 FRANCESE COMMERCIALE CINESE DI BASE FORMAZIONE IN LINGUA INGLESE PUBLIC SPEAKING DIVERSITY MANAGEMENT FOR EFFECTIVE COMMUNICATION CLIENT RELATIONSHIP: HOW TO BUILD A LASTING BOND NEGOTIATION SKILLS

8 COME LEGGERE L OFFERTA FORMATIVA Il Catalogo è articolato in aree di contenuto: Empowerment e comunicazione La gestione dei collaboratori e l organizzazione aziendale Le relazioni con il mercato La gestione del punto vendita Distretti del commercio e marketing territoriale Il settore assicurativo Il commercio estero Le applicazioni amministrative e finanziarie I modelli e gli strumenti per migliorare l organizzazione dell impresa Gli adempimenti normativi per le aziende Le applicazioni informatiche Gli strumenti dell ICT Le lingue straniere Formazione in lingua inglese Nell ambito di ciascuna delle aree sopraelencate vengono proposti alcuni corsi che sono descritti sulla base di obiettivi, contenuti e durata. Si tratta di una descrizione di massima che non è esaustiva e che ha lo scopo di supportare le aziende e le Associazioni nella raccolta dei fabbisogni formativi. Allo stesso modo, sia i contenuti che la durata sono indicativi, poiché verranno ridefiniti, in collaborazione con l azienda/associazione e i docenti, in fase di progettazione di dettaglio. Infine si sottolinea che i corsi potranno essere erogati su livelli diversi (base/avanzato) sulla base delle competenze possedute dai partecipanti e dei risultati attesi e/o concordati. Per questo talvolta possono essere previsti un test d ingresso oppure il possesso di alcuni prerequisiti. 8

9 Empowerment e comunicazione 9

10 ECOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE Lo spazio in cui si svolgono tutti gli atti di comunicazione personali, pubblici, professionali è un ecosistema. Obiettivo del corso è di attivare l autoconsapevolezza delle regole del gioco, per migliorare comunicazione e relazione, potenziando: consapevolezza del ME, attenzione su di TE, osservazione del NOI. Analisi degli elementi dell ecosistema comunicativo Attivazione delle risorse personali in gioco Osservazione dei segnali verbali e non verbali Individuazione delle mappe cognitive e valoriali Sviluppo della capacità di empatia Sviluppo dell efficacia comunicativa LA COMUNICAZIONE SCRITTA Il corso potenzia le capacità di comunicazione in diversi contesti e per differenti scopi. , post per blog aziendali, presentazioni saranno esempi concreti per presentare in azione la comunicazione scritta e lavorare su competenze trasversali. A partire dall esperienza dei corsisti, si forniranno cornici teoriche per sviluppare skill strettamente legati al profilo professionale dei partecipanti. Dalla pratica alla teoria: costruzione induttiva del modello comunicativo , post, presentazione: cambia la funzione, cambiano le parole Scrivere una Perché gli scrivo? Come focalizzare i propri obiettivi di comunicazione. Mi leggerà? Oggetto, attacco, mittente, firma: come affilare le proprie armi. Ci capiamo? Codici, linguaggio e passi falsi: come costruire un testo efficace. Le sette regole d oro : la teoria da mettere subito in pratica. Scrivere un post Gutemberg vs Google: l esperienza di leggere Parlare al cuore e ai motori: scegliere le parole giuste in rete C è post per te: l arte di convincere è una scienza, ecco le regole Post-it : la teoria da mettere subito in pratica. Scrivere una presentazione Vendere con parole e immagini: impariamo dalla pubblicità Fare una promessa: avere un idea chiara e metterla al centro Trovare le ragioni: esporre le opinioni e prevedere le obiezioni Power to the point : la teoria da mettere subito in pratica. 10

11 LA COMUNICAZIONE E LA NEGOZIAZIONE La capacità di gestire le relazioni con i clienti e con i collaboratori in maniera efficace è un elemento basilare per il successo aziendale. Il corso ha l obiettivo di sviluppare nei partecipanti le abilità comunicazionali e di negoziazione. La comunicazione interpersonale La capacità di ascolto La comunicazione nei gruppi di lavoro e la leadership Le caratteristiche delle situazioni negoziali La delega DURATA: 24 ore PARLARE IN PUBBLICO La capacità di coinvolgere positivamente gli ascoltatori rappresenta l elemento di successo di ogni tipo di comunicazione, sia interna/operativa che di vendita. Il corso ha l obiettivo di fornire strumenti e tecniche utili per preparare e gestire riunioni o presentazioni. Le caratteristiche della comunicazione rivolta ad un gruppo Come assumere un ruolo primario all interno di un gruppo I linguaggi e le modalità di una presentazione pubblica Come preparare un intervento La scelta degli strumenti di supporto La comunicazione verbale e non verbale Come aprire e concludere un intervento La gestione del consenso e delle obiezioni NOTA: Il corso è erogabile anche in lingua inglese LA GESTIONE DELLE EMOZIONI E LO STRESS POSITIVO Le aziende, per poter conservare il proprio posizionamento sul mercato, si trovano a dover far fronte a problematiche molteplici e sempre nuove; di conseguenza anche gli individui sono costantemente sollecitati a raggiungere obiettivi in tempi veloci. Gestire lo stress consente ai singoli di riappropriarsi di una condizione di ben-essere e di equilibrio personale per esprimere al meglio le proprie potenzialità sia dal punto di vista cognitivo che comportamentale. Riconoscere lo stress su di sé Analisi delle situazioni lavorative che creano stress ed individuazione dei comportamenti personali attivati dalle situazioni stressanti Il tempo, le prestazioni e lo stress Il riconoscimento delle proprie risorse personali La riattivazione delle risorse personali per poter essere pro-attivi ed efficaci 11

12 Tecniche di gestione dello stress e di riequilibrio personale PENSARE COME UN MAGO PER COMUNICARE IN MANIERA EFFICACE Il Pensiero Illusionistico è un potente strumento di problem solving: consente di affrontare problemi e situazioni professionali - e non solo con straordinaria efficacia, anche laddove le consuete metodologie sono di poco aiuto. Il corso è una vera e propria scuola di prestigiazione, ai partecipanti viene anche fornito del materiale che resterà di loro proprietà. Saper eseguire con successo un gioco di prestigio significa apprendere molto riguardo a: - linguaggi non verbali - controllo dell'attenzione - gestione dello stress - comunicazione interpersonale e di massa - problem solving. Le forme dell intelligenza umana I modelli mentali La comunicazione verbale, paraverbale e non verbale (con accenni alla prossemica) Inganni, autoinganni e automatismi mentali Dal pensiero laterale al Pensiero Illusionistico MIGLIORARE LE PERFORMANCE ATTRAVERSO LE TECNICHE MNEMONICHE La nostra memoria è costantemente sollecitata dalla quantità di informazioni che riceviamo e la capacità di ricordare (dati, persone, eventi) è una leva fondamentale per raggiungere gli obiettivi professionali. Questo corso vuole offrire ai partecipanti alcune tecniche per selezionare e memorizzare facilmente le informazioni. Cosa sono le mnemotecniche Come funziona la nostra mente Emozione e visualizzazione Memorizzare sul lavoro Tecniche di associazione e ancoraggio emotivo Tecnica dei loci Tecnica per memorizzare i numeri Tecnica per memorizzare nomi e volti DURATA: 8 ore 12

13 La gestione dei collaboratori e l organizzazione aziendale 13

14 LA GESTIONE DEL CONFLITTO IN AZIENDA In un azienda vitale, il conflitto è inevitabile in quanto espressione dei normali processi di evoluzione che comportano la ricerca di nuovi equilibri. Il conflitto va dunque accettato come una delle componenti dell attività lavorativa, ma deve essere diagnosticato e gestito tempestivamente. Obiettivo di questo corso è aiutare i partecipanti a identificare le cause che sono alla base dei conflitti in ambito lavorativo e a familiarizzare con alcune tecniche per gestirli in modo efficace. Tipologie di conflitto (emotivo, di interessi di dati di valori) Conflitti dichiarati e conflitti latenti Modi di affrontare il conflitto Le abilità personali per affrontare le situazioni conflittuali Mediazione e gestione dei conflitti LA LEADERSHIP Il clima di lavoro dipende in modo fondamentale dalle capacità di leadership che si basano sia sulle doti personali che su principi e regole di carattere organizzativo. Il corso presenterà i principali strumenti e metodi per sviluppare entrambi gli aspetti. Leadership e management Le capacità personali a sostegno della leadership (l ascolto attivo, la comunicazione, l analisi, la diagnosi) Le capacità organizzative a sostegno della leadership (la delega, il coordinamento e controllo, la negoziazione) IL COORDINAMENTO DELLE RIUNIONI E L USO EFFICACE DEL TEMPO La vita aziendale richiede spesso momenti di condivisione e riunioni di lavoro. Obiettivo del corso è quello di definire i comportamenti e le procedure che aiutano a garantire l efficacia delle riunioni e un rapporto più efficiente con la gestione del tempo. La partecipazione alle riunioni Le riunioni efficaci Gestire le riunioni con successo (la gestione del dissenso) La gestione del tempo La gestione dello stress 14

15 LAVORARE PER OBIETTIVI Il corso propone ai partecipanti un percorso di consapevolezza sul tema della gestione degli obiettivi sia come individui sia come gruppo. Attraverso l esperienza e l analisi degli ostacoli e dei fattori facilitanti rispetto al raggiungimento degli obiettivi si vuole dare un modello condiviso per affrontare la definizione e la condivisione degli obiettivi ed elementi per migliorare le modalità individuali di gestione dell obiettivo. Obiettivi, compiti, scopi Locus of control Gestione delle emozioni e dello stress Strutturazione efficace degli obiettivi Condivisione degli obiettivi Tempo e obiettivi Motivazione agli obiettivi PROBLEM SOLVING Una delle criticità in cui si incorre molto frequentemente quando ci si trova di fronte ad una situazione problematica è quella di tentare soluzioni senza prima aver pensato ad una strategia efficace. Il principio su cui si basa il metodo del problem solving strategico è che sia necessario, per risolvere qualsiasi tipo di problema, costruire una strategia di intervento che consenta di definire il proble-ma, riconoscere l efficacia o l inefficacia di ciò che è già stato attivato e costruire soluzioni strategi-che alternative attraverso l utilizzo delle logiche non ordinarie, per conseguire il raggiungimento dell obiettivo primario, la soluzione. Sviluppare capacità di analisi di un problema Fornire un metodo strutturato di risoluzione problemi Fornire strumenti che aiutino ad organizzare il lavoro per obiettivi (organizzazione del tempo e delle risorse) Agevolare la realizzazione di performance efficaci Facilitare l organizzazione dei tempi Ridurre la conflittualità tra le parti coinvolte a livello organizzativo IL CLIMA AZIENDALE E LA COMUNICAZIONE INTERNA Il clima aziendale è ciò che si respira all'interno del luogo di lavoro e influenza tutto quello che avviene in azienda: dallo svolgimento delle proprie mansioni, ai rapporti con i superiori e con i colleghi. Un buon clima permette all'organizzazione di raggiungere più facilmente i suoi obiettivi e di ottenere dei buoni risultati. Per questo analizzare periodicamente i flussi della comunicazione interna è di fondamentale importanza ai fini del benessere organizzativo in quanto significa capire in quale misura l impresa è in grado di rispondere alle aspettative di soddisfazione, ai desideri e ai bisogni di crescita del proprio personale. 15

16 La cultura aziendale Gli indicatori di people satisfaction Gli strumenti e gli approcci per l indagine di clima Le strategie di comunicazione interna Strumenti di informazione e coinvolgimento Eventi e altre iniziative di aggregazione LA GESTIONE DEL CAMBIAMENTO ORGANIZZATIVO In un momento complesso come quello attuale, la capacità di un impresa di gestire un processo di cambiamento diviene fondamentale per la sua stessa sopravvivenza. Il corso si propone di fornire ai partecipanti metodologie e strumenti per gestire con successo tutte la fasi del processo. Cambiamento e gestione strategica d impresa Implementazione del cambiamento Barriere e resistenze al cambiamento Strategie di congelamento (istituzionalizzazione) del cambiamento Cambiamento e cultura d impresa DURATA: 24 ore LA COSTRUZIONE DEI GRUPPI DI LAVORO (TEAM BUILDING) L efficienza di un gruppo di lavoro dipende dalla capacità di integrare le competenze dei singoli. Con questo corso si vogliono suggerire gli strumenti operativi per definire le caratteristiche di un team di successo e gestirne le dinamiche relazionali. La funzione del lavoro di squadra Le caratteristiche di un gruppo efficiente La costituzione di un gruppo di lavoro e la sua organizzazione La gestione degli aspetti di comunicazione che intervengono nella fase di costruzione del gruppo: l adesione, il mandato, i conflitti LE TECNICHE PER LAVORARE IN TEAM (TEAM WORKING) Nella realtà aziendale ci si trova molto spesso a lavorare in gruppo: il corso si propone di fornire indicazioni e strumenti per intervenire efficacemente nei diversi stadi dello sviluppo del team. Opportunità e limitazioni del lavoro in team: le componenti hard e soft del lavoro di gruppo La capacità di collaborare interfunzionalmente Lo sviluppo del gruppo di lavoro (fasi ed eventi caratterizzanti) L efficienza del gruppo di lavoro e gli strumenti di facilitazione e di intervento La comunicazione nell ambito del gruppo 16

17 LA GESTIONE DEI TEAM INTERNAZIONALI È sempre più frequente la composizione di team che comprendono più culture nazionali; integrare stili e visioni diverse, proprie delle appartenenze culturali di ogni membro, è compito non facile per un team leader. Il seminario mira a suggerire spunti manageriali in ordine alla gestione, motivazione e coordinamento di un gruppo multiculturale. Le differenti concezioni di team da parte degli stessi membri Come gestire un team cross-culturale (anche a distanza), tra sostegno, motivazione e controllo TEAM WORK E COOKING* *(realizzato in collaborazione con la società ADEXIA) L utilizzo della metafora del cooking permette di agire sulle competenze manageriali e sui comportamenti organizzativi con risultati immediati e tangibili, avvalendosi di un territorio comune a tutti i partecipanti ma, contemporaneamente, decontestualizzato rispetto alla quotidianità lavorativa. La metodologia adottata vedrà l alternarsi tra i momenti di cucina e gli interventi del Formatore per lo sviluppo dei contenuti del Teamworking. Teamworking Cooking esperienziale Debriefing NOTA: il corso verrà erogato presso un laboratorio di cucina LEARNINGAME!* *(realizzato in collaborazione con la società ADEXIA) L utilizzo della metafora del gioco permette di affrontare il tema del team working in modo ludico quanto efficace e di ritrovare le corrette dimensioni della collaborazione, della fiducia e della competizione finalizzate ad un risultato comune. Team working Collaborazione e competizione Rapporto di fiducia nel team Strategie di negoziazione e problem solving Condivisione di un esperienza ludica creata ad hoc 17

18 NOTA: la sede del corso è un contesto idoneo all esperienza ludica da realizzare COME COORDINARE E MOTIVARE I COLLABORATORI Nelle organizzazioni moderne il rapporto capo-collaboratore non è più basato sul controllo, bensì assume una dimensione relazionale più complessa nella quale elemento fondamentale divengono la condivisione degli obiettivi e il coinvolgimento di tutto il gruppo nel perseguimento del risultato. In questo corso verranno illustrati alcuni strumenti operativi utili a migliorare le relazioni e sviluppare il potenziale dei propri collaboratori. La relazione tra prestazione di lavoro, motivazione e competenze La leadership e i livelli di potere Il ruolo prescritto e ruolo discrezionale La delega come strumento per lo sviluppo delle competenze La comunicazione degli obiettivi e il colloquio motivazionale La demotivazione, la frustrazione e i meccanismi di difesa L Empowered team e la gestione per progetti Le cause di conflitto in azienda e il loro superamento LA SELEZIONE DELLE RISORSE UMANE Le Risorse Umane rappresentano il patrimonio di potenzialità di crescita e di sviluppo del business di tutte le realtà aziendali e uno dei fattori di successo è la capacità di individuare, attrarre, sviluppare e mantenere le persone giuste. Per questo la fase di reclutamento, scelta e inserimento dei collaboratori non può essere improvvisata, ma deve essere il risultato di una pianificazione mirata. Il processo aziendale continuo di selezione del personale I metodi per una reale analisi dei bisogni aziendali La progettazione della selezione L intervista di selezione: il momento del colloquio La valutazione dell inserimento della risorsa selezionata I TALENTI E LE CAPACITÀ: COME SCOPRIRLI, VALUTARLI, SVILUPPARLI Le aziende sono alla continua ricerca di talenti che possano contribuire e dare un valore aggiunto per il raggiungimento di obiettivi superiori e sempre più importanti. Questa politica è sempre stata centrale nelle strategie aziendali, ma diventa un elemento ineludibile in un contesto socioeconomico che vede da una parte clienti/consumatori sempre più evoluti e, dall altra, l innalzarsi della soglia di imprevedibilità e competitività dei mercati di riferimento. Scoprire i propri talenti e saperli valorizzare significa sapere esattamente come e dove vuole arrivare l impresa. L individuazione delle core competences La messa a punto dello strumento di mappatura 18

19 Il processo di rilevazione Principi per l assegnazione degli obiettivi Modelli e strumenti di performance management Aspetti psicologici e organizzativi del colloquio di valutazione La costruzione di un progetto di analisi del potenziale Le tecniche di assessment La gestione dei feedback 19

20 Le relazioni con il mercato 20

21 IL SISTEMA CLIENTE E IL PRESIDIO DELLA RELAZIONE CONSULENZIALE Nella situazione attuale, il venditore deve fornire un servizio sempre più di qualità, trasformandosi nel gestore di una relazione consulenziale con il cliente, capace al tempo stesso di mettere in atto i meccanismi di reporting che consentano alle altre funzioni aziendali di recepire il feedback sulla relazione con i clienti e di strutturare quindi politiche di consolidamento dei livelli di fidelizzazione. Il corso favorisce nel gruppo dei partecipanti l acquisizione di consapevolezza della propria azienda e delle sue competenze distintive (in termini di prodotto o di servizio) nel contesto della relazione col cliente: Quali risorse intangibili ha a disposizione la mia azienda? Come migliorare l offerta? Identificare e capitalizzare le competenze distintive relative al proprio modello di business Valutare le diverse alternative di sviluppo basato sulle competenze e sui clienti attuali e potenziali Valutare la propria offerta e confrontarla con quella dei concorrenti L ORIENTAMENTO AL CLIENTE La costruzione e lo sviluppo nel tempo di una relazione efficace e proficua con i clienti si basa sulla capacità da parte dell organizzazione di raccogliere e analizzare informazioni sulla clientela. Il corso fornirà le basi per gestire in maniera integrata la relazione cliente - azienda allo scopo di acquisire un vantaggio competitivo. Come gestire l orientamento al cliente: l approccio reattivo Il processo di acquisizione del cliente Le caratteristiche del prodotto e del servizio Il sistema di erogazione del servizio La percezione del Cliente I desideri e le aspettative del consumatore La customer satisfaction Fidelizzare il cliente (le necessità latenti: come prevederle e soddisfarle) IL FRONT OFFICE Il contatto con la clientela è una delle principali vetrine dell azienda e diviene uno degli elementi che danno valore all azienda stessa. Il corso svilupperà le capacità dei partecipanti nell erogare un servizio di qualità al cliente attraverso l acquisizione di alcune tecniche comunicazionali. La diffusione della cultura del servizio La qualità del servizio L influenza dei Servizi Relazionali nella valorizzazione delle attività aziendali I comportamenti e le aspettative degli utenti Il ruolo e la comunicazione La comunicazione come servizio 21

22 Il Processo di Comunicazione Negoziale La comunicazione strategica LA COMUNICAZIONE AL TELEFONO E IL TELEMARKETING La gestione della comunicazione telefonica è uno degli elementi su cui la clientela misura la qualità del servizio. Il corso ha l obiettivo di sviluppare nei partecipanti la capacità di identificare le esigenze degli interlocutori al fine di individuare la strategia comunicativa più adatta. La comunicazione: il linguaggio telefonico e le differenze con la comunicazione vis-à-vis Tipologia degli interlocutori L'attività telefonica e il miglioramento dell'efficacia nella gestione dei colloqui La gestione del tempo e degli obiettivi della conversazione telefonica Le fasi della conversazione telefonica La qualità del servizio commerciale e la gestione del rapporto telefonico I piani di comunicazione telefonica COMUNICARE L AZIENDA Il corso guida nella messa a fuoco dei fattori chiave della comunicazione aziendale: identità; posizionamento competitivo; tono e linguaggio; canali e mezzi. Con l obiettivo di affinare le competenze per definire una strategia, selezionare le attività, gestire efficacemente il rapporto con consulenti e società di comunicazione. Il corso parte dall esperienza dei corsisti, la inquadra in cornici teoriche e fornisce skill congruenti con il profilo professionale dei partecipanti. Dalla pratica alla teoria: costruzione induttiva del modello comunicativo Pubblicità, prodotti, sito, biglietto da visita silenzio: non si può non comunicare Chi parla? Costruire la piramide dei valori della propria azienda A chi parlo? Conoscere i propri destinatari: bisogni funzionali e simbolici Cosa dico? Prodotti e servizi: mercato, plus competitivi, posizionamento Come lo dico? Un modello per mettere a fuoco gli obiettivi di comunicazione Mi hanno capito? Valutare i feedback della comunicazione Che canali utilizzo? Come scegliere e valutare l efficacia dei mezzi di comunicazione Il percorso della comunicazione aziendale: la teoria da mettere subito in pratica Il mercato della comunicazione: una matrice per orientarsi LE TECNICHE DI VENDITA Grazie alla diffusione di Internet e degli acquisti on-line, le Tecniche di Vendita, si stanno modificando passando dalla logica di "hard selling", dove l'obiettivo primario da perseguire da parte del cliente è l'acquisto, a quella del "soft selling", dove l'obiettivo primario consiste nel 22

23 costruire una relazione che consenta di entrare in sintonia con il cliente per meglio comprenderne i bisogni. Il corso fornirà gli strumenti necessari per individuare e applicare al meglio la strategia e la tattica negoziale più adatta al cliente. Il ruolo del venditore Le esigenze dell'organizzazione e della clientela Le fasi del processo di vendita Gli strumenti operativi Le motivazione all'acquisto La personalizzazione del servizio La negoziazione La conclusione della vendita LA VENDITA DI SOLUZIONI E PRODOTTI TECNOLOGICI Il processo di vendita per il settore ICT risulta essere molto articolato e coinvolge diversi ruoli all interno dell azienda. Al termine del corso il partecipante sarà in grado di gestire la vendita di soluzioni e prodotti tecnologici, utilizzando metodologie e tecniche che gli permettono di conoscere le modalità del processo di acquisto dell azienda cliente e gli obiettivi delle persone che vi partecipano. L uso efficace del proprio tempo: l imbuto della vendita La ricostruzione del sistema d acquisto dell azienda cliente: la gestione delle informazioni; riconoscere i ruoli presenti nel processo di acquisto La gestione dei risultati aziendali e degli obiettivi personali degli attori che intervengono nel processo di acquisto La presentazione efficace delle proprie proposte La conclusione della vendita LE TECNICHE DI PROMOZIONE DEI SERVIZI La vendita di servizi richiede competenze diverse rispetto a quelle necessarie per portare a termine una transazione di beni. Il corso si propone di fornire gli strumenti per individuare le strategie e le tecniche più adatte per far cogliere al cliente il valore aggiunto del servizio proposto. Il rapporto tra le caratteristiche dell azienda e la gestione del cliente Le competenze relazionali La gestione del colloquio con un potenziale cliente : l approccio; la diagnosi delle esigenze; il servizio proposto; la gestione delle obiezioni; la chiusura del colloquio La stesura di un piano di miglioramento individuale 23

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

TECNICHE DI NEGOZIAZIONE E DI REDAZIONE DEI CONTRATTI DI VENDITA E DI DISTRIBUZIONE COMMERCIALE

TECNICHE DI NEGOZIAZIONE E DI REDAZIONE DEI CONTRATTI DI VENDITA E DI DISTRIBUZIONE COMMERCIALE RIEPILOGO CORSI Tecniche di negoziazione e di redazione dei contratti di vendita e di distribuzione commerciale Talenti & Vendite: la gestione della relazione commerciale Capire per vendere Tecniche di

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Prosegue il percorso di riflessione

Prosegue il percorso di riflessione strategie WEB MARKETING. Strategie di Customer Journey per la creazione di valore Il viaggio del consumatore in rete Come le aziende possono calarsi nell esperienza multicanale del cliente per costruire

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management GESTIRE CON SUCCESSO UNA TRATTATIVA COMMERCIALE di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management OTTENERE FIDUCIA: I SEI LIVELLI DI RESISTENZA Che cosa comprano i clienti? Un prodotto? Un servizio?

Dettagli

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 2014 Catalogo formativo Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 Internet Training Program Email Marketing Negli ultimi anni l email è diventata il principale strumento di comunicazione aziendale

Dettagli

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA Carlo Carta Responsabile Commerciale ENGINEERING SARDEGNA e IL GRUPPO ENGINEERING La prima realtà IT italiana. oltre 7.000 DIPENDENTI 7% del mercato

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Corso di Comunicazione d impresa

Corso di Comunicazione d impresa Corso di Comunicazione d impresa Prof. Gian Paolo Bonani g.bonani@libero.it Sessione 16 Sviluppo risorse umane e comunicazione interna Le relazioni di knowledge fra impresa e ambiente esterno Domanda

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT MASTER Istituto Studi Direzionali Management Academy EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT SEDI E CONTATTI Management Academy Sida Group master@sidagroup.com www.mastersida.com

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO FORMAZIONE

Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO FORMAZIONE Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO 2015 FORMAZIONE HSE - HEALTH SAFETY ENVIRONMENT Salute e Sicurezza RLS - Formazione Base S.S.1 32 RLSA S.S.2 64 RLS - Aggiornamento S.S.3

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA novembre 2004 FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA CICLO DI FORMAZIONE SUL RUOLO E SULLA VALORIZZAZIONE DELLA MARCA NELLA VITA AZIENDALE 3, rue Henry Monnier F-75009 Paris www.arkema.com TEL (+33)

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Process Counseling Master Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Il percorso Una delle applicazioni più diffuse del Process Counseling riguarda lo sviluppo delle potenzialità

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

Definizione e struttura della comunicazione

Definizione e struttura della comunicazione Definizione e struttura della comunicazione Sono state date molteplici definizioni della comunicazione; la più semplice e comprensiva è forse questa: passaggio di un'informazione da un emittente ad un

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza X-Pay Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza Agenda CartaSi e l e-commerce Chi è CartaSi CartaSi nel mercato Card Not Present I vantaggi I vantaggi offerti da X-Pay I vantaggi offerti da

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

I nostri corsi serali

I nostri corsi serali I nostri corsi serali del settore informatica Progettazione WEB WEB marketing Anno formativo 2014-15 L Agenzia per la Formazione, l Orientamento e il Lavoro Nord Milano nasce dall unione di importanti

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza.

Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza. Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza. Il punto di forza di Integra è uno staff qualificato e competente che ne fa un punto di riferimento credibile ed affidabile per

Dettagli

COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO

COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO Tutte le aziende ed attività economiche hanno bisogno di nuovi clienti, sia per sviluppare il proprio business sia per integrare tutti quei clienti, che

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Il mobile e lo shopping on demand. Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto. tradedoubler.com

Il mobile e lo shopping on demand. Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto. tradedoubler.com Il mobile e lo shopping on demand Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto tradedoubler.com I canali di performance marketing mobile stanno trasformando l esperienza di acquisto

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

La Valutazione degli Asset Intangibili

La Valutazione degli Asset Intangibili La Valutazione degli Asset Intangibili Chiara Fratini Gli asset intangibili rappresentano il patrimonio di conoscenza di un organizzazione. In un accezione ampia del concetto di conoscenza, questo patrimonio

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE 1 INDICE Introduzione pag. 5 Domanda (1) Cos è il sistema regionale di accreditamento? pag. 5 Domanda (2) Cosa deve fare un Ente di formazione per

Dettagli

INTRODUZIONE 17. Introduzione

INTRODUZIONE 17. Introduzione INTRODUZIONE 17 Introduzione Questo libro nasce dal desiderio di raccogliere e condividere le idee elaborate dal nostro gruppo di lavoro nel corso della progettazione e realizzazione di progetti inerenti

Dettagli

TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Nessuna parte di questo documento può essere usata o riprodotta in alcun modo anche parzialmente senza il permesso della

TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Nessuna parte di questo documento può essere usata o riprodotta in alcun modo anche parzialmente senza il permesso della www.smartplus.it www.progettorchestra.com Per informazioni: info@smartplus.it info@progettorchestra.it Tel +39 0362 1857430 Fax+39 0362 1851534 Varedo (MI) - ITALIA Siti web e motori di ricerca Avere un

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Business Intelligence. Il data mining in

Business Intelligence. Il data mining in Business Intelligence Il data mining in L'analisi matematica per dedurre schemi e tendenze dai dati storici esistenti. Revenue Management. Previsioni di occupazione. Marketing. Mail diretto a clienti specifici.

Dettagli

I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola

I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola Europrogettista Il profilo è ricercato in particolare da ONG,

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO

REGOLAMENTO UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO 1 ' UFFICIO GENERALE DELLE RISORSE, ORGANIZZAZIONE E BILANCIO Ufficio X ex DGPOB Ufficio relazioni con il pubblico e Centro di documentazione REGOLAMENTO UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO SOMMARIO CAPO

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: alcune definizioni e indicazioni generali

ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: alcune definizioni e indicazioni generali ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: alcune definizioni e indicazioni generali Cos è un progetto? Un iniziativa temporanea intrapresa per creare un prodotto o un servizio univoco (PMI - Project Management

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com

Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com Cos'è una PRIVACY POLICY Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com Questo documento, concernente le politiche di riservatezza dei dati personali di chi gestisce il sito Internet http://www.plastic-glass.com

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi La Regione Puglia nel percorso del POAT DAGL Laboratori e sperimentazioni per il miglioramento della qualità della

Dettagli

DISPENSA N. 18 MARKETING

DISPENSA N. 18 MARKETING 1 E PIANIFICAZIONE Per marketing si intende l'insieme di attività che servono per individuare a chi vendere, che cosa vendere e come vendere, con l'obiettivo di soddisfare í bisogni e i desideri del consumatore,

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo Pagina 1 di 24 INTRODUZIONE SEZ 0 Manuale Operativo DOCUMENTO TECNICO PER LA CERTIFICAZIONE DEL PROCESSO DI VENDITA DEGLI AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO OPERANTI PRESSO UN AGENZIA DI RAPPRESENTANZA:

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli