Esame di Stato DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Esame di Stato DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE"

Transcript

1 ISTITUTO TECNICO Settore ECONOMICO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE Albert Einstein - Antonio Nebbia Via Abruzzo, s.n LORETO (AN) telefono: fax: internet: pec: Codice Istituto: ANIS00800X Codice Fiscale: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING TURISMO ISTITUTO PROFESSIONALE Settore SERVIZI Certificazione di Qualità UNI EN ISO 9001:2008 Member of the Association of European Hotel and Tourism Schools SERVIZI PER L ENOGASTRONOMIA E L OSPITALITA ALBERGHIERA SERVIZI COMMERCIALI Esame di Stato DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE Classe 5 Anno Scolastico 2014 / 2015 Sezione A Indirizzo Istituto TECNICO - Settore ECONOMICO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Loreto, 15 maggio 2015 il Dirigente Scolastico Prof. Gabriele Torquati Classe 5 A Anno Scolastico 2014 / 2015 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE 15 maggio / 71

2 Classe 5 Anno Scolastico 2014 / 2015 Sezione A Indirizzo Istituto TECNICO - Settore ECONOMICO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING DISCIPLINA DOCENTE Firma Lingua e letteratura italiana Lingua inglese Storia, cittadinanza e costituzione Matematica Scienze motorie e sportive Religione cattolica o attività alt. Seconda lingua straniera Francese Seconda lingua straniera Spagnolo Economia aziendale Diritto Economia politica Paolo Brandi Maria Elisa Montironi Paolo Brandi Claudia Lambertucci Roberto Ruggeri Gilberto Ombrosi Paola Cardinali Floriana Gabbanelli Lucio Esposito Alessandra Scattolini Alessandra Scattolini Classe 5 A Anno Scolastico 2014 / 2015 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE 15 maggio / 71

3 SOMMARIO 1.1 Piano di studi 1.2 Profilo professionale 1.3 Metodologie Parte PRIMA PIANO DI STUDI PROFILO PROFESSIONALE METODOLOGIE Parte SECONDA PERCORSO FORMATIVO DELLA CLASSE 2.1 La classe (alunni - credito scolastico) 2.2 Profilo della classe 2.3 Principali attività integrative 2.4 Diario delle simulazioni della terza prova Parte TERZA PERCORSI DIDATTICI DISCIPLINARI E PROGRAMMI SVOLTI Per ciascuna disciplina: RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE Allegato 01 - PROGRAMMA SVOLTO Parte QUARTA CRITERI DI VALUTAZIONE Criterio di valutazione PRIMA PROVA Criterio di valutazione SECONDA PROVA Criterio di valutazione TERZA PROVA Criterio di valutazione COLLOQUIO Criteri di attribuzione dei CREDITI Parte QUINTA ALLEGATI Simulazioni della TERZA PROVA Classe 5 A Anno Scolastico 2014 / 2015 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE 15 maggio / 71

4 Parte PRIMA PIANO DI STUDI PROFILO PROFESSIONALE METODOLOGIE Classe 5 A Anno Scolastico 2014 / 2015 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE 15 maggio / 71

5 Attività e insegnamenti area di indirizzo Attività e insegnamenti comuni Attività e insegnamenti area di indirizzo Attività e insegnamenti comuni 1.1 PIANO DI STUDI Discipline 1 anno 2 anno Lingua e letteratura italiana BIENNIO 1-2 anno Lingua inglese 3 3 Storia, cittadinanza e costituzione 2 2 Matematica 4 4 Diritto ed economia 2 2 Scienze integrate (Scienze della Terra e Biologia) 2 2 Scienze motorie e sportive 2 2 Religione cattolica o attività alt. 1 1 Scienze integrate (Fisica) 2 - Scienze integrate (Chimica) - 2 Geografia 3 3 Seconda lingua straniera Francese / Spagnolo / Tedesco Seconda lingua comunitaria Francese / Spagnolo Economia aziendale 2 2 Totale ore settimanali Discipline 3 anno 4 anno 5 anno Lingua e letteratura italiana BIENNIO + MONOENNIO anno Lingua inglese Storia, cittadinanza e costituzione Indirizzo AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Matematica Scienze motorie e sportive Religione cattolica o attività alt Informatica Seconda lingua straniera Francese / Spagnolo Economia aziendale Diritto Economia politica Totale ore settimanali Classe 5 A Anno Scolastico 2014 / 2015 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE 15 maggio / 71

6 1.2 PROFILO PROFESSIONALE AREA DI ISTRUZIONE GENERALE RISULTATI DI APPRENDIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI COMUNI AGLI INDIRIZZI DEL SETTORE ECONOMICO A conclusione del percorso quinquennale, il diplomato consegue i risultati di apprendimento di seguito specificati in termini di competenze: Valutare fatti ed orientare i propri comportamenti in base ad un sistema di valori coerenti con i principi della Costituzione e con le carte internazionali dei diritti umani. Utilizzare il patrimonio lessicale ed espressivo della lingua italiana secondo le esigenze comunicative nei vari contesti: sociali, culturali, scientifici, economici, tecnologici. Stabilire collegamenti tra le tradizioni culturali locali, nazionali ed internazionali, sia in una prospettiva interculturale sia ai fini della mobilità di studio e di lavoro. Utilizzare gli strumenti culturali e metodologici per porsi con atteggiamento razionale, critico e responsabile di fronte alla realtà, ai suoi fenomeni, ai suoi problemi, anche ai fini dell apprendimento permanente. Riconoscere gli aspetti geografici, ecologici, territoriali dell ambiente naturale ed antropico, le connessioni con le strutture demografiche, economiche, sociali, culturali e le trasformazioni intervenute nel corso del tempo. Riconoscere il valore e le potenzialità dei beni artistici e ambientali, per una loro corretta fruizione e valorizzazione. Utilizzare e produrre strumenti di comunicazione visiva e multimediale, anche con riferimento alle strategie espressive e agli strumenti tecnici della comunicazione in rete. Padroneggiare la lingua inglese e, ove prevista, un altra lingua comunitaria per scopi comunicati vi e utilizzare i linguaggi settoriali relativi ai percorsi di studio, per interagire in diversi ambiti e contesti professionali, al livello B2 del quadro comune europeo di riferimento per le lingue (QCER). Riconoscere gli aspetti comunicativi, culturali e relazionali dell espressività corporea e l importanza che riveste la pratica dell attività motorio-sportiva per il benessere individuale e collettivo. Utilizzare il linguaggio e i metodi propri della matematica per organizzare e valutare adeguata mente informazioni qualitative e quantitative. Utilizzare le strategie del pensiero razionale negli aspetti dialettici e algoritmici per affrontare situazioni problematiche, elaborando opportune soluzioni. Utilizzare i concetti e i modelli delle scienze sperimentali per investigare fenomeni sociali e naturali e per interpretare dati. Utilizzare le reti e gli strumenti informatici nelle attività di studio, ricerca e approfondimento disciplinare. Analizzare il valore, i limiti e i rischi delle varie soluzioni tecniche per la vita sociale e culturale con particolare attenzione alla sicurezza nei luoghi di vita e di lavoro, alla tutela della persona, dell ambiente e del territorio. Correlare la conoscenza storica generale agli sviluppi delle scienze, delle tecnologie e delle tecniche negli specifici campi professionali di riferimento. Identificare e applicare le metodologie e le tecniche della gestione per progetti. Redigere relazioni tecniche e documentare le attività individuali e di gruppo relative a situazioni professionali. Individuare e utilizzare gli strumenti di comunicazione e di team working più appropriati per intervenire nei contesti organizzativi e professionali di riferimento. Classe 5 A Anno Scolastico 2014 / 2015 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE 15 maggio / 71

7 ISTITUTO TECNICO Settore ECONOMICO Indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing Il diplomato in Amministrazione, Finanza e Marketing ha competenze generali nel campo dei macrofenomeni economici nazionali ed internazionali, della normativa civilistica e fiscale, dei sistemi e processi aziendali (organizzazione, pianificazione, programmazione, amministrazione, finanza e controllo), degli strumenti di marketing, dei prodotti assicurativo-finanziari e dell economia sociale. Integra le competenze dell ambito professionale specifico con quelle linguistiche e informatiche per operare nel sistema informativo dell azienda e contribuire sia all innovazione sia al miglioramento organizzativo e tecnologico dell impresa inserita nel contesto internazionale. Attraverso il percorso generale, è in grado di: rilevare le operazioni gestionali utilizzando metodi, strumenti, tecniche contabili ed extra contabili in linea con i principi nazionali ed internazionali; redigere e interpretare i documenti amministrativi e finanziari aziendali; gestire adempimenti di natura fiscale; collaborare alle trattative contrattuali riferite alle diverse aree funzionali dell azienda; svolgere attività di marketing; collaborare all organizzazione, alla gestione e al controllo dei processi aziendali; utilizzare tecnologie e software applicativi per la gestione integrata di amministrazione, finanza e marketing. A conclusione del percorso quinquennale, il diplomato nell indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing consegue i risultati di apprendimento di seguito specificati in termini di competenze: 1. Riconoscere e interpretare: - le tendenze dei mercati locali, nazionali e globali anche per coglierne le ripercussioni in un dato contesto; - i macrofenomeni economici nazionali e internazionali per connetterli alla specificità di un azienda; - i cambiamenti dei sistemi economici nella dimensione diacronica attraverso il confronto fra epoche storiche e nella dimensione sincronica attraverso il confronto fra aree geografiche e culture diverse. 2. Individuare e accedere alla normativa pubblicistica, civilistica e fiscale con particolare riferimento alle attività aziendali. 3. Interpretare i sistemi aziendali nei loro modelli, processi e flussi informativi con riferimento alle differenti tipologie di imprese. 4. Riconoscere i diversi modelli organizzativi aziendali, documentare le procedure e ricercare soluzioni efficaci rispetto a situazioni date. 5. Individuare le caratteristiche del mercato del lavoro e collaborare alla gestione delle risorse umane. 6. Gestire il sistema delle rilevazioni aziendali con l ausilio di programmi di contabilità integrata. 7. Applicare i principi e gli strumenti della programmazione e del controllo di gestione, analizzandone i risultati. 8. Inquadrare l attività di marketing nel ciclo di vita dell azienda e realizzare applicazioni con riferimento a specifici contesti e diverse politiche di mercato. 9. Orientarsi nel mercato dei prodotti assicurativo-finanziari, anche per collaborare nella ricerca di soluzioni economicamente vantaggiose. 10. Utilizzare i sistemi informativi aziendali e gli strumenti comunicazione integrata d impresa, per realizzare attività comunicative con riferimento a differenti contesti. 11. Analizzare e produrre i documenti relativi alla rendicontazione sociale e ambientale, alla luce dei criteri sulla responsabilità sociale d impresa. Classe 5 A Anno Scolastico 2014 / 2015 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE 15 maggio / 71

8 1.3 METODOLOGIE Metodologie didattiche prevalenti - Lezione frontale - Lezione interattiva - Problem solving - Gruppi di lavoro - Discussione - Attività di laboratorio - Ricerca multimediale Tipologia verifiche scritte - Questionario - Prova semistrutturata - Prova strutturata - Problema - Saggio - Tema - Relazione Strumenti dell azione didattica - Libri di testo - Strumenti audiovisivi - Laboratorio multimediale - Dispense - Appunti, lucidi e schemi di riepilogo - Tavole sinottiche - Calcolatrici scientifiche - Software specifico, Internet - Codice Civile e Costituzione Italiana - Quotidiani e riviste Metodologie di recupero e sostegno - Recupero propedeutico d inizio anno - Recupero e sostegno in itinere Tipologia verifiche orali - Interrogazione lunga - Interrogazione breve - Relazione Attrezzature - Laboratori - Biblioteca - Palestra Classe 5 A Anno Scolastico 2014 / 2015 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE 15 maggio / 71

9 Parte SECONDA PERCORSO FORMATIVO DELLA CLASSE Classe 5 A Anno Scolastico 2014 / 2015 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE 15 maggio / 71

10 2.1 LA CLASSE (Alunni Credito Scolastico) Alunni Credito Scolastico Cognome Nome Totale 3 anno 4 anno 1 Andreaggi Mattia Angeletti Stella Araujo Ribeiro Letizia Baldoni Serena Baleani Matteo Bartomioli Serena Bettarelli Sara Canalini Matteo Cardella Federico Carotti Alice Ciccarelli Giuseppe Cingolani Beatrice Cucuzza Denise Francioni Alessandro Malizia Michele Manzotti Giacomo Marino Martina Monachesi Giada Moretti Vanessa Moriconi Giorgia Mucciacciaro Francesco Noto Francesco Petrini Marco Puntillo Lorenzo Maria Quattrini Selene Reccia Pierpaola Sedita Alessandro Seferi Elmedin Sopranzi Luca Tavoloni Asya Togni Veronica Classe 5 A Anno Scolastico 2014 / 2015 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE 15 maggio / 71

11 32 Xharo Kristeida Classe 5 A Anno Scolastico 2014 / 2015 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE 15 maggio / 71

12 2.2 PROFILO DELLA CLASSE La classe è formata da 32 alunni, 15 maschi e 17 femmine. L attuale gruppo proviene dalla 4 A, ad eccezione di un alunna proveniente da un altra scuola e inseritasi all inizio di questo anno scolastico. 30 alunni hanno studiato francese come seconda lingua straniera, 2 invece spagnolo. La classe ha manifestato nel corso dell anno elementi di disomogeneità nei livelli di attenzione, impegno e partecipazione alle attività svolte. La maggior parte degli alunni ha mostrato costante interesse e spirito critico, partecipando al dialogo educativo attraverso la pertinenza degli interventi e l assiduità nello studio individuale, mentre un gruppo ridotto si è caratterizzato per un impegno meno attivo e coinvolto. Tuttavia, la classe nel suo complesso ha affrontato in maniera soddisfacente l offerta formativa del 5 anno, raggiungendo alla fine del percorso un apprezzabile miglioramento delle capacità di analisi e sintesi, delle abilità linguistiche, delle conoscenze e delle competenze. Se infatti da un lato permangono nel caso di qualche alunno persistenti carenze in alcune discipline, dall altro sono da segnalare alcune eccellenze che si sono distinte nel corso dell anno per l assiduità dell impegno, per la maturità dell atteggiamento e per il senso critico conseguendo con regolarità risultati notevoli in tutte le materie. Come parziale attenuante della disomogeneità dell atteggiamento del gruppo nei confronti del dialogo formativo va segnalata la dimensione numerica della classe, che ha reso a volte complessa la gestione sia dei rapporti interpersonali fra gli alunni, sia delle dinamiche educative fra insegnanti e allievi. Un ulteriore elemento che sicuramente ha contribuito a rendere non sempre fluida la collaborazione nel dialogo educativo è rappresentato dalla discontinuità didattica, che ha caratterizzato la classe nel corso degli anni e che, in particolare nel passaggio dal 4 al 5 anno, ha visto l avvicendamento degli insegnanti di pressoché tutte le discipline: ne sono conseguite le comprensibili relative difficoltà nell armonizzare le metodologie didattiche dei docenti e i metodi di studio degli alunni. La classe ha partecipato a diverse attività extracurricolari che hanno integrato il percorso didattico arricchendo la formazione culturale e le competenze professionali degli alunni. Per un alunna, in possesso di certificazione specifica di DSA, è stato redatto un PDP, disponibile presso la Segreteria didattica della scuola per un eventuale consultazione da parte della Commissione. Classe 5 A Anno Scolastico 2014 / 2015 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE 15 maggio / 71

13 2.3 PRINCIPALI ATTIVITA INTEGRATIVE (progetti e attività extracurricolari, area di specializzazione, ecc.) Progetto / Attività Descrizione Materie coinvolte Visita di istruzione Gli alunni hanno partecipato alla visita di istruzione Budapest e castelli ungheresi nel mese di Novembre 2014 Tutte Progetto Donaction Partecipazione alla presentazione del concorso Donaction presso la scuola Tutte Giornata Internazionale per l eliminazione della violenza contro le donne Partecipazione a un Seminario presso la scuola in occasione della Giornata Internazionale per l eliminazione della violenza contro le donne Tutte Incontro con Esperti dell Agenzia delle Entrate Nell ambito delle attività di alternanza scuola-lavoro, incontro con esperti dell Agenzia delle Entrate per illustrare le attività e i servizi dell ente (4 dicembre 2014) Diritto Economia Politica Presentazione DVD realizzato durante il progetto A.G.E. Partecipazione della classe all incontro svoltosi presso la scuola il 16 dicembre 2014 relativo alla presentazione del DVD CINQUE INVERNI, realizzato lo scorso anno per il Progetto A.G.E. (Amnesia GULAG in Europa) Italiano - Storia ECDL a.s Alcuni alunni hanno partecipato ai corsi ECDL a.s finalizzati al conseguimento della relativa certificazione Tutte Quiz Ke Classe Partecipazione al quiz didattico a squadre KE CLASSE Tutte Classe 5 A Anno Scolastico 2014 / 2015 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE 15 maggio / 71

14 Visita Salone Orientamento Rimini Partecipazione alla Visita del Salone internazionale dell Orientamento a Rimini (26 febbraio 2015) Tutte PROGETTO YOUNG PEOPLE IN THE WORLD CORSO DI INGLESE Alcuni alunni hanno partecipato all incontro per il progetto Young People (11 marzo 2015) Inglese SPETTACOLO TEATRALE VIOLA DI MARE Partecipazione allo spettacolo teatrale Viola di mare con l attrice Isabella Carloni (17 marzo 2015) Tutte INCONTRO DI ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO Incontro di orientamento per le classi quinte con i referenti delle Università di Macerata, Ancona, Bologna, Urbino (21 aprile 2015) Tutte INCONTRO DI ORIENTAMENTO AL MONDO DEL LAVORO Partecipazione all incontro di orientamento sugli strumenti utili per prepararsi al mondo del lavoro (30 aprile 2015) Tutte Classe 5 A Anno Scolastico 2014 / 2015 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE 15 maggio / 71

15 2.4 DIARIO DELLE SIMULAZIONI DELLA TERZA PROVA CONOSCENZE COMPETENZE CAPACITÀ Obiettivi Accertare il livello quantitativo delle conoscenze acquisite Verificare le capacità di utilizzare, articolare e collegare i contenuti appresi. Valutare le abilità espressive. Prima simulazione della TERZA PROVA Data Tipologia Tempo Materie DIRITTO 05 marzo 2015 Quesiti a risposta singola 180 min ECONOMIA POLITICA / SCIENZA DELLE FINANZE LINGUA INGLESE MATEMATICA Seconda simulazione della TERZA PROVA Data Tipologia Tempo Materie DIRITTO 21 aprile 2015 Quesiti a risposta singola 180 min SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE LINGUA INGLESE MATEMATICA Osservazioni sulla tipologia Il Consiglio di classe ritiene, all unanimità, che la tipologia Quesiti a risposta singola, sia la più adeguata per la prova d esame perché consente di individuare, in modo più oggettivo, la preparazione globale dell alunno. Classe 5 A Anno Scolastico 2014 / 2015 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE 15 maggio / 71

16 Parte TERZA PERCORSI DIDATTICI DISCIPLINARI E PROGRAMMI SVOLTI Classe 5 A Anno Scolastico 2014 / 2015 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE 15 maggio / 71

17 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE Mod.43 rev.00 DOCENTE Paolo Brandi MATERIA DI INSEGNAMENTO LINGUA E LETTERATURA ITALIANA CLASSE / SEZIONE 5 A ANNO SCOLASTICO 2014 / 2015 TESTO IN ADOZIONE Baldi, Giusso, Razetti, Zaccaria, L attualità della letteratura, Paravia ALTRI STRUMENTI Dispense, schemi, appunti, mappe MONTE ORE ANNUO Teorico 132 Effettivo 110 PRINCIPALI OBIETTIVI DISCIPLINARI - Analisi e contestualizzazione dei testi: capacità di condurre una lettura critica del testo e comprenderne il significato; - capacità di collocare il testo in relazione ad altre opere dello stesso autore o di autori coevi - eseguire il discorso in forma grammaticalmente corretta - produrre testi scritti di diverso tipo - riconoscere gli elementi che, nelle diverse realtà storiche, determinano il fenomeno letterario - saper stabilire collegamenti tra le esperienze biografiche, il pensiero degli scrittori e il contenuto delle opere - conoscere e utilizzare i metodi e gli strumenti fondamentali per l'interpretazione delle opere - saper cogliere le linee della prospettiva storica METODOLOGIA DIDATTICA - lezione frontale - elaborazione di schemi e mappe concettuali - lezione dialogata - parafrasi e analisi del testo TIPOLOGIA DI VERIFICHE Prove scritte a quesiti aperti, strutturati e semistrutturati Prove scritte sulle tipologie d esame: analisi del testo; saggio breve;tema d argomento storico e di ordine generale. Verifiche orali Osservazioni LIVELLO DI INGRESSO GRADO DI CONSEGUIMENTO OBIETTIVI DA PARTE DEGLI ALUNNI INSUFF / MEDIOCRE 30 % PARZIALMENTE 15 % SUFF / DISCR 50 % MEDIAMENTE 55 % BUONO / OTTIMO 20 % PIENAMENTE 30 % ALL. 01: PROGRAMMA SVOLTO Classe 5 A Anno Scolastico 2014 / 2015 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE 15 maggio / 71

18 PROGRAMMA SVOLTO ALLEGATO 01 CLASSE / SEZ 5 A ANNO SCOLASTICO 2014 / 2015 DOCENTE Paolo Brandi MATERIA LINGUA E LETTERATURA ITALIANA PROGRAMMA SVOLTO: riportare il riferimento alla programmazione modulare come da Mod.08 Piano di Lavoro del Docente presentato ad inizio a.s. e specificare quali moduli trattati in forma completa, quali trattati solo per cenni e quali omessi dalla trattazione. MODULI 1. L ETA DEL REALISMO: NATURALISMO E VERISMO UNITA' DIDATTICHE - Lo scenario dell Italia postunitaria e dell Europa della seconda metà dell Ottocento - Il Naturalismo francese e il romanzo sperimentale - L'influsso del Positivismo - La nascita del verismo italiano - Verga: la poetica e le opere (Rosso Malpelo, I Malavoglia, Mastro Don Gesualdo) Grado di approfondimento: completo cenni omesso COMPLETO 2. L'ETA' DEL DECADENTISMO 3. GABRIELE D ANNUNZIO - La crisi della ragione e del Positivismo: i poeti maledetti francesi. - La filosofia antipositivista e la nascita della psicoanalisi: Nietsche e Freud. - Il Simbolismo e l'estetismo nelle poesie di Rimbaud; Verlaine; Mallarme e riferimenti a Baudelaire. - La Scapigliatura milanese - Aspetti della personalità e della poetica. -La fase dell estetismo: Il piacere. - Il superomismo e il poeta vate - Il simbolismo e la musicalità: Le stirpi sonore ; La pioggia nel pineto COMPLETO COMPLETO 4. GIOVANNI PASCOLI -VIta, poetica, opere - Il nido familiare - - Myricae: Lavandare, X Agosto, L assiuolo, Novembre - Canti di Castelvecchio - Il fanciullino. COMPLETO 5. LA POESIA DEL PRIMO NOVECENTO: CREPUSCOLARISMO E FUTURISMO 6. IL ROMANZO PSICOLOGICO DEL PRIMO NOVECENTO: ITALO SVEVO 7. RELATIVISMO E UMORISMO NELLA LETTERATURA DI LUIGI PIRANDELLO - Guido Gozzano, I Colloqui - Sergio Corazzini, Desolazione del povero poeta sentimentale - Filippo Tommaso Marinetti: Manifesto del Futurismo - Italo Svevo: la vita e le opere - Marginalità ed europeismo - I primi romanzi: Una vita e Senilità - Primo piano: La coscienza di Zeno - Luigi Pirandello: vita e opere. - L Umorismo. - Il fu Mattia Pascal. - Uno, nessuno e centomila - Novelle per un anno: Il treno ha fischiato - Il teatro come metafora della vita. CENNI COMPLETO COMPLETO Classe 5 A Anno Scolastico 2014 / 2015 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE 15 maggio / 71

19 8. LA POESIA ERMETICA DI GIUSEPPE UNGARETTI - L'Ermetismo - Vita e produzione letteraria del poeta - L Allegria: Il porto sepolto, San Martino del Carso, I fiumi - Sentimento del tempo - Il dolore CENNI 9. LA POESIA DI EUGENIO MONTALE 10. LA LETTERATURA DEL SECONDO 900: NEOREALISMO E SPERIMENTAZIONE - Vita e produzione poetica - Ossi di seppia: temi e stile. - Lettura delle poesie: Non chiederci la parola, I limoni, Spesso il male di vivere ho incontrato, Meriggiare pallido e assorto. - Le occasioni; La bufera e altro - Il romanzo della borghesia, la guerra, la Resistenza: Moravia, Pavese, Levi - Italo Calvino a) la fase neorealista e la testimonianza della guerra partigiana: passi tratti da Il sentiero dei nidi di ragno. b) La componente fantastica: passi tratti da Il barone rampante. COMPLETO OMESSO Classe 5 A Anno Scolastico 2014 / 2015 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE 15 maggio / 71

20 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE Mod.43 rev.00 DOCENTE Maria Elisa Montironi MATERIA DI INSEGNAMENTO LINGUA INGLESE CLASSE / SEZIONE 5 A ANNO SCOLASTICO 2014 / 2015 TESTO IN ADOZIONE Working in Business Plus, Milano 2013 ALTRI STRUMENTI CD audio, Internet, DVD MONTE ORE ANNUO Teorico 99 Effettivo 76 PRINCIPALI OBIETTIVI DISCIPLINARI Padroneggiare la lingua straniera per interagire in contesti comunicativi diversi; utilizzare il linguaggio settoriale relativo al percorso di studio sia in attività in cui è necessaria la competenza orale che in quelle in cui è necessaria la competenza scritta. METODOLOGIA DIDATTICA La metodologia adottata è principalmente il metodo comunicativo-funzionale che prevede l uso della lingua nelle attività di classe in modo da favorire l uso della lingua in una situazione comunicativa reale. Laddove necessario si è supplito con l ausilio della traduzione in italiano. TIPOLOGIA DI VERIFICHE Almeno due verifiche scritte e due verifiche orali a quadrimestre tramite prove strutturate e semistrutturate, questionario/domande con risposte aperte o chiuse, prove di lettura e comprensione, interrogazioni lunghe o brevi, prove di ascolto e comprensione effettuate di massima al termine di ogni sezione significativa del programma di studio. LIVELLO DI INGRESSO GRADO DI CONSEGUIMENTO OBIETTIVI DA PARTE DEGLI ALUNNI INSUFF / MEDIOCRE 25 % PARZIALMENTE 15 % SUFF / DISCR 75 % MEDIAMENTE 57 % BUONO / OTTIMO 0 % PIENAMENTE 28 % Osservazioni A partire dal mese di gennaio 2015 il programma è stato svolto dalla Prof.ssa Maria Elisa Montironi in sostituzione della titolare della cattedra, Prof.ssa Stefania Flamini ALL. 01: PROGRAMMA SVOLTO Classe 5 A Anno Scolastico 2014 / 2015 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE 15 maggio / 71

21 PROGRAMMA SVOLTO ALLEGATO 01 CLASSE / SEZ 5 A ANNO SCOLASTICO 2014 / 2015 DOCENTE Maria Elisa Montironi (Stefania Flamini) MATERIA LINGUA INGLESE PROGRAMMA SVOLTO: riportare il riferimento alla programmazione modulare come da Mod.08 Piano di Lavoro del Docente presentato ad inizio a.s. e specificare quali moduli trattati in forma completa, quali trattati solo per cenni e quali omessi dalla trattazione. MODULI UNITA' DIDATTICHE INTERNATIONAL TRADE Unit A: International trade. Definition; reasons for and effects of international trade; ways of entering a foreign market; restricting and encouraging international trade. The invoice and other documents used in international trade; incoterms. Grado di approfondimento: completo cenni omesso Completo FINANCE TRANSPORT AND DELIVERY Unit B: Orders. Taking, placing and confirming an order; inability to carry out an order. Unit A: Financial services. The banking system; online banking; banking services for business; the stock market and how it works; insurance. Unit B: Payments and accounts. Different methods (bank transfer, bill of exchange) and terms of payment (open account, documentary collection, letter of credit, payment in advance); financial accounts. Reminders of payment and replies to them. Unit A: Transport and delivery. Goods vehicles; packing; modes of transport; freight forwarding and insurance; transport documents. Unit B: Complaints. Making and responding to a complaint. Completo: Unit A: Financial services. The banking system; online banking; banking services for business; the stock market and how it works; insurance. Unit B: Payments and accounts. Different methods (bank transfer, bill of exchange) and terms of payment (open account, documentary collection, letter of credit, payment in advance); financial accounts. Omesso: reminders of payment and replies to them Cenni: goods vehicles; packing; modes of transport (Unit A). Omesso: Unit A: freight forwarding and insurance; transport documents. Unit B: Complaints. Making and responding to a complaint. CULTURE AND SOCIETY Unit A: The United Kingdom. The political structure; the social framework; some aspects of British history and economy. British literature: some aspects. The Industrial Revolution: the elements which contributed to its development; the industrial society. Charles Dickens: life and main themes of his major works, Hard Times: plot and main themes; reading of an extract: Coketown. Cenni: British literature: some aspects. The Industrial Revolution: the elements which contributed to its development; the industrial society. Charles Dickens: life and main themes of his major works, Hard Times: plot and main themes; reading of an extract: Coketown. (Unit A) Classe 5 A Anno Scolastico 2014 / 2015 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE 15 maggio / 71

22 Colonialism. The British Empire: jingoism vs. economic expansion. Joseph Conrad: life and main themes of his major works; Heart of Darkness: plot and main themes; reading of an extract The Chain-Gang. Unit B: The United States of America. The political structure; the social framework; some aspects of American history and economy. Omesso: Unit A: The United Kingdom. The political structure; the social framework; some aspects of British history and economy. Colonialism. The British Empire: jingoism vs. economic expansion. Joseph Conrad: life and main themes of his major works; Heart of Darkness: plot and main themes; reading of an extract The Chain-Gang. Unit B: The United States of America. The political structure; the social framework; some aspects of American history and economy Classe 5 A Anno Scolastico 2014 / 2015 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE 15 maggio / 71

23 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE Mod.43 rev.00 DOCENTE Paolo Brandi MATERIA DI INSEGNAMENTO STORIA, CITTADINANZA E COSTITUZIONE CLASSE / SEZIONE 5 A ANNO SCOLASTICO 2014 / 2015 TESTO IN ADOZIONE Fossati, Luppi, Zanette, Parlare di Storia, Bruno Mondadori ALTRI STRUMENTI Dispense, schemi, mappe, appunti MONTE ORE ANNUO Teorico 66 Effettivo 64 PRINCIPALI OBIETTIVI DISCIPLINARI - Utilizzare conoscenze e competenze, acquisite nel corso degli studi, per orientarsi nella molteplicità delle informazioni e per leggere gli interventi. - Adoperare concetti e termini storici in rapporto agli specifici contesti storico-culturali. - Ripercorrere, nello svolgersi di processi e fatti esemplari, le interazioni tra soggetti singoli e collettivi. - Servirsi degli strumenti fondamentali del lavoro storico. - Consolidare l abitudine a problematizzare, a formulare domande, a riferirsi a tempi e spazi diversi. METODOLOGIA DIDATTICA - lezione frontale - elaborazione di schemi e mappe concettuali - lezione dialogata - utilizzo critico delle fonti TIPOLOGIA DI VERIFICHE - Prove strutturate e semistrutturate - Questionari a risposta aperta - Verifiche orali Osservazioni LIVELLO DI INGRESSO GRADO DI CONSEGUIMENTO OBIETTIVI DA PARTE DEGLI ALUNNI INSUFF / MEDIOCRE 25 % PARZIALMENTE 15 % SUFF / DISCR 55 % MEDIAMENTE 60 % BUONO / OTTIMO 20 % PIENAMENTE 25 % ALL. 01: PROGRAMMA SVOLTO Classe 5 A Anno Scolastico 2014 / 2015 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE 15 maggio / 71

ISTITUTO TECNICO E. Mattei DECIMOMANNU (CA)

ISTITUTO TECNICO E. Mattei DECIMOMANNU (CA) ISTITUTO TECNICO E. Mattei DECIMOMANNU (CA) INDIRIZZI, PROFILI, QUADRI ORARI E RISULTATI DI APPRENDIMENTO DEL SETTORE ECONOMICO INDIRIZZI: - B1 Amministrazione, finanza e marketing (Ragioniere Perito Commerciale

Dettagli

Orientamento. La scelta dell Istituto Tecnico Economico e i suoi tre indirizzi

Orientamento. La scelta dell Istituto Tecnico Economico e i suoi tre indirizzi Orientamento La scelta dell Istituto Tecnico Economico e i suoi tre indirizzi A cura del Prof. Graziano Galassi (Componente della Commissione Orientamento) IDENTITA DEGLI ISTITUTI TECNICI Solida base culturale

Dettagli

Indirizzi, profili, quadri orari e risultati di apprendimento del settore economico

Indirizzi, profili, quadri orari e risultati di apprendimento del settore economico Indirizzi, profili, quadri orari e risultati di apprendimento del settore economico AREA DI ISTRUZIONE GENERALE RISULTATI DI APPRENDIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI COMUNI AGLI INDIRIZZI DEL SETTORE ECONOMICO

Dettagli

PERCORSO FORMATIVO ISTITUTO TECNICO: SETTORE ECONOMICO, INDIRIZZO AMMINISTRA- ZIONE FINANZA E MARKETING, ARTICOLAZIONE GENERALE

PERCORSO FORMATIVO ISTITUTO TECNICO: SETTORE ECONOMICO, INDIRIZZO AMMINISTRA- ZIONE FINANZA E MARKETING, ARTICOLAZIONE GENERALE COMPETENZE CHIAVE EUROPEE e COMPETENZE SPECIFICHE 1 PERCORSO FORMATIVO ISTITUTO TECNICO: SETTORE ECONOMICO, INDIRIZZO AMMINISTRA- ZIONE FINANZA E MARKETING, ARTICOLAZIONE GENERALE PROFILO Il Diplomato

Dettagli

MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO

MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO PROGRAMMA DI ITALIANO CLASSE 5 PASTICCERIA MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO Inquadramento storico culturale: la crisi del Positivismo La poesia simbolista in Francia. C. Baudelaire Da I Fiori

Dettagli

2. L OFFERTA FORMATIVA

2. L OFFERTA FORMATIVA 2. L OFFERTA FORMATIVA 2.1 DESCRIZIONE La nostra scuola, con riferimento ai corsi presenti nella sede centrale di Carbonia, è impegnata ad assolvere il compito istituzionale di formare un tecnico nei settori

Dettagli

INDIRIZZI DI STUDI NUOVO ORDINAMENTO ISTITUTO PROFESSIONALE. ISTITUTO PROFESSIONALE Settore Servizi

INDIRIZZI DI STUDI NUOVO ORDINAMENTO ISTITUTO PROFESSIONALE. ISTITUTO PROFESSIONALE Settore Servizi INDIRIZZI DI STUDI NUOVO ORDINAMENTO Settore Servizi SERVIZI PER L ENOGASTRONOMIA E L OSPITALITA ALBERGHIERA SERVIZI COMMERCIALI 1-2 Articolazioni 1-2 SERVIZI di ENOGASTRO- NOMIA SERVIZI di SALA e VEN-

Dettagli

L OFFERTA FORMATIVA. AMMINISTRAZIONE FINANZA MARKETING Articolazione Relazioni Internazionali per il Marketing

L OFFERTA FORMATIVA. AMMINISTRAZIONE FINANZA MARKETING Articolazione Relazioni Internazionali per il Marketing L OFFERTA FORMATIVA La nostra offerta formativa, alla luce del Regolamento di Riordino dei Cicli approvato dal Consiglio dei Ministri il 4.2.2010, comprende: A. - Settore Economico: Amministrazione, Finanza

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO PAGINA: 1 PROGRAMMA CONSUNTIVO A.S. 2013/14 SCUOLA: Liceo linguistico Manzoni DOCENTE: Elena Bordin MATERIA: Italiano Classe: V Sezione: M OBIETTIVI: COGNITIVI (Conoscenze, competenze): Riconoscere i sottocodici

Dettagli

Dipartimento di Lettere (Coordinatore: prof. Maria Elisa Tessarin)

Dipartimento di Lettere (Coordinatore: prof. Maria Elisa Tessarin) Dipartimento di Lettere (Coordinatore: prof. Maria Elisa Tessarin) PROGRAMMAZIONE GENERALE DI ITALIANO PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO 1 biennio, 2 biennio, 5 anno. Conoscenze disciplinari Conoscere le strutture

Dettagli

ALLEGATO B INDIRIZZI, PROFILI, QUADRI ORARI E RISULTATI DI APPRENDIMENTO DEL SETTORE ECONOMICO

ALLEGATO B INDIRIZZI, PROFILI, QUADRI ORARI E RISULTATI DI APPRENDIMENTO DEL SETTORE ECONOMICO ALLEGATO B INDIRIZZI, PROFILI, QUADRI ORARI E RISULTATI DI APPRENDIMENTO DEL SETTORE ECONOMICO Il profilo educativo, culturale e professionale dello studente di cui all allegato A), costituisce il riferimento

Dettagli

DIPLOMATO SISTEMA MODA ARTICOLAZIONE CALZATURE E MODA

DIPLOMATO SISTEMA MODA ARTICOLAZIONE CALZATURE E MODA DIPLOMATO SISTEMA MODA ARTICOLAZIONE CALZATURE E MODA PROFILO PROFESSIONALE Il Diplomato nell Indirizzo "Sistema Moda" ha competenze specifiche nell ambito delle diverse realtà ideativo-creative, progettuali,

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino

PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino Anno Scolastico PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino 2012-2013 Classe: V D Sezione TURISTIC O Docente: Disciplina: Pericolosi Walter Italiano e storia Descrizione: PROGRAMMA DI ITALIANO Modulo 1 L età del

Dettagli

COMPETENZE PRIMO BIENNIO I.P.S Settore Industria ed Artigianato Indirizzo: Manutenzione e Assistenza Tecnica CLASSE: QUINTA

COMPETENZE PRIMO BIENNIO I.P.S Settore Industria ed Artigianato Indirizzo: Manutenzione e Assistenza Tecnica CLASSE: QUINTA COMPETENZE PRIMO BIENNIO I.P.S Settore Industria ed Artigianato Indirizzo: Manutenzione e Assistenza Tecnica CLASSE: QUINTA SOMMARIO Laboratori Tecnologici ed Esercitazioni... 2 Lingua e Letteratura Italiana...

Dettagli

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA I.I.S. FEDERICO II DI SVEVIA LICEO SCIENTIFICO - OPZIONE SCIENZE APPLICATE - MELFI - PIANO DI LAVORO ANNUALE LINGUA E LETTERATURA ITALIANA CLASSE V AA A.S. 2015/2016 PROF.SSA VIOLANTE RIZZO FINALITÀ SPECIFICHE

Dettagli

I.P.S.S.S. DE AMICIS ROMA

I.P.S.S.S. DE AMICIS ROMA I.P.S.S.S. DE AMICIS ROMA PROGRAMMAZIONE a.s, 2014 2015 DIPARTIMENTO: MATERIE LETTERARIE MATERIA: ITALIANO COORDINATORE: De Benedictis Rosa Maria Classi: Quinte ARGOMENTO I: POSITIVISMO, NATURALISMO, VERISMO.

Dettagli

I.I.S. "PAOLO FRISI"

I.I.S. PAOLO FRISI I.I.S. "PAOLO FRISI" Via Otranto angolo Cittadini, 1-20157 - MILANO www.ipsfrisi.it PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE DI INGLESE/FRANCESE Anno Scolastico: 2014-2015 SECONDO BIENNIO SERVIZI COMMERCIALI

Dettagli

Istituto Statale d'istruzione Secondaria Superiore. " U. Foscolo " Teano - Sparanise. Disciplina : Economia Aziendale

Istituto Statale d'istruzione Secondaria Superiore.  U. Foscolo  Teano - Sparanise. Disciplina : Economia Aziendale Istituto Statale d'istruzione Secondaria Superiore " U. Foscolo " Teano - Sparanise Disciplina : Economia Aziendale ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Classe quinta/sez. A A.F.M. Il Docente Prof. Montanaro Raffaele

Dettagli

Nodi concettuali essenziali della disciplina (Saperi essenziali)

Nodi concettuali essenziali della disciplina (Saperi essenziali) Mod. DIP/FUNZ 1 DIURNO 5^ MATERIA: INGLESE CLASSI:? PRIME? TERZE? SECONDE? QUARTE QUINTE INDIRIZZI : FINANZA E MARKETING- SISTEMI INFORMATIVI- RELAZIONI INTERNAZIONALI Nodi concettuali essenziali della

Dettagli

un luogo per crescere! ISTITUTO TECNICO indirizzo AMMINISTRAZIONE FINANZA e MARKETING Articolazioni dal terzo anno SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI

un luogo per crescere! ISTITUTO TECNICO indirizzo AMMINISTRAZIONE FINANZA e MARKETING Articolazioni dal terzo anno SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI 1 un luogo per crescere! ISTITUTO TECNICO indirizzo AMMINISTRAZIONE FINANZA e MARKETING Articolazioni dal terzo anno AMMINISTRAZIONE FINANZA e MARKETING RELAZIONI INTERNAZIONALI per il MARKETING SISTEMI

Dettagli

Istituto Tecnico Tecnologico (ITT) Montani Fermo

Istituto Tecnico Tecnologico (ITT) Montani Fermo Istituto Tecnico Tecnologico (ITT) Montani Fermo Istituto Tecnico Tecnologico In Primo 33 ore alla settimana Orario dalle 8:00 alle ore 13:30 Dal Secondo al Quinto 32 ore alla settimana Orario : Lunedì

Dettagli

I.I.S. "PAOLO FRISI"

I.I.S. PAOLO FRISI I.I.S. "PAOLO FRISI" Via Otranto angolo Cittadini, 1-20157 - MILANO www.ipsfrisi.it PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE DI INGLESE/FRANCESE Anno Scolastico: 2014-2015 QUINTO ANNO SERVIZI COMMERCIALI

Dettagli

Presentazione sintetica degli indirizzi e delle articolazioni

Presentazione sintetica degli indirizzi e delle articolazioni Presentazione sintetica degli indirizzi e delle articolazioni Gli indirizzi del settore economico fanno riferimento a comparti in costante crescita sul piano occupazionale e interessati a forti innovazioni

Dettagli

Anno Scolastico 2014/2015. Quinto anno. (Amministrazione, Finanza e Marketing) Classe: 5ª. Disciplina: INGLESE. prof. CertINT 2012 Label Europeo 2013

Anno Scolastico 2014/2015. Quinto anno. (Amministrazione, Finanza e Marketing) Classe: 5ª. Disciplina: INGLESE. prof. CertINT 2012 Label Europeo 2013 Anno Scolastico 2014/2015 Quinto anno (Amministrazione, Finanza e Marketing) Classe: 5ª Disciplina: INGLESE prof. UNITÀ TEMATICA N. 1 TITOLO: Marketing: Market research, e-commerce TEMPI: 30 con attività

Dettagli

PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE

PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE A.S. 2012/2013 Classe: 5C Logistica Disciplina: Economia Aziendale e dei Trasporti Prof. Gianna Righi CONTENUTI DISCIPLINARI SVILUPPATI (descrivere dettagliatamente specificando

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ISTITUTO ANNO SCOLASTICO INDIRIZZO CLASSE PRIMA SEZIONE DISCIPLINA DOCENTE QUADRO ORARIO (N. ore settimanali nella classe) 1. FINALITA DELLA DISCIPLINA L asse

Dettagli

DIPARTIMENTO DI LETTERE DEL LICEO CLASSICO NICOLA SPEDALIERI PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO ANNO SCOLASTICO 2010-2011 TRIENNIO

DIPARTIMENTO DI LETTERE DEL LICEO CLASSICO NICOLA SPEDALIERI PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO ANNO SCOLASTICO 2010-2011 TRIENNIO DIPARTIMENTO DI LETTERE DEL LICEO CLASSICO NICOLA SPEDALIERI PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO ANNO SCOLASTICO 2010-2011 TRIENNIO Competenze d ingresso Gli alunni, al termine del percorso formativo del biennio,

Dettagli

I S T I T U T O S T A T A L E D I I S T R U Z I O N E S E CO N D A R I A S U P E R I O R E G. O B E R D A N T R E V I G L I O (B G)

I S T I T U T O S T A T A L E D I I S T R U Z I O N E S E CO N D A R I A S U P E R I O R E G. O B E R D A N T R E V I G L I O (B G) GLI INDIRIZZI DI STUDIO E I PROFILI PROFESSIONALI L Istituto, sempre attento alle esigenze formative del territorio nel quale opera, ha diversificato, nel corrente anno scolastico, la propria offerta formativa

Dettagli

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali GUIDA ALLA RIFORMA degli istituti tecnici e professionali Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali Il futuro è la nostra

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: 5 C Indirizzo:

Dettagli

ISTRUZIONE PROFESSIONALE PRODUZIONI INDUSTRIALI E ARTIGIANALI ARTICOLAZIONE ARTIGIANATO OPZIONE PRODUZIONI TESSILI - SARTORIALI

ISTRUZIONE PROFESSIONALE PRODUZIONI INDUSTRIALI E ARTIGIANALI ARTICOLAZIONE ARTIGIANATO OPZIONE PRODUZIONI TESSILI - SARTORIALI ISTRUZIONE PROFESSIONALE PRODUZIONI INDUSTRIALI E ARTIGIANALI ARTICOLAZIONE ARTIGIANATO OPZIONE PRODUZIONI TESSILI - SARTORIALI PROFILO PROFESSIONALE Il Diplomato di istruzione professionale nell indirizzo

Dettagli

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE a.s. 2015/16 CLASSE 4Asa Indirizzo di studio Scienze applicate - Nuovo ordinamento Docente Disciplina

Dettagli

Indirizzi, profili, quadri orari e risultati di apprendimento del settore tecnologico

Indirizzi, profili, quadri orari e risultati di apprendimento del settore tecnologico Indirizzi, profili, quadri orari e risultati di apprendimento del settore tecnologico Area di istruzione generale RISULTATI DI APPRENDIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI COMUNI AGLI INDIRIZZI DEL SETTORE TECNOLOGICO

Dettagli

TESTI IN ADOZIONE : Marina Polacco, Pierpaolo Eramo, Francesco De Rosa Letteratura Terzo Millennio Voll 2, 3.1, 3.2 Casa Editrice: Loescher

TESTI IN ADOZIONE : Marina Polacco, Pierpaolo Eramo, Francesco De Rosa Letteratura Terzo Millennio Voll 2, 3.1, 3.2 Casa Editrice: Loescher PERCORSO DISCIPLINARE ITALIANO DOCENTE: prof.ssa Maria Siliquini DISCIPLINA: ITALIANO CONTENUTI DISCIPLINARI SVILUPPATI TESTI IN ADOZIONE : Marina Polacco, Pierpaolo Eramo, Francesco De Rosa Letteratura

Dettagli

Linguistica. Programmazione Didattico-Curriculare 2015/2016. Indirizzo: Professionale Servizi commerciali Classe: Quarte. Unità di Apprendimento N.

Linguistica. Programmazione Didattico-Curriculare 2015/2016. Indirizzo: Professionale Servizi commerciali Classe: Quarte. Unità di Apprendimento N. Istituto Statale Istruzione Superiore E U R O P A Via Fiuggi, 14-80038 - Pomigliano d'arco - NA Tel +39 081 19668187 Http://www.isiseuropa.gov.it - Email: info@isiseuropa.gov.it Programmazione Didattico-Curriculare

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DI ECONOMIA POLITICA PER IL QUINTO ANNO

PIANO DI LAVORO ANNUALE DI ECONOMIA POLITICA PER IL QUINTO ANNO PIANO DI LAVORO ANNUALE DI ECONOMIA POLITICA PER IL QUINTO ANNO di Mauro CERNESI Presentiamo una proposta di piano di lavoro di Economia politica per le classi quinte del nuovo ordinamento degli Istituti

Dettagli

COMPETENZE PROFESSIONALI

COMPETENZE PROFESSIONALI Pagina 1 di 13 ANNO SCOLASTICO 2015/16 PIANO DI LAVORO ANNUALE - CONTRATTO FORMATIVO DOCENTE MATERIA CLASSE MASOCH MONICA ECONOMIA AZIENDALE e GEOPOLITICA V C RIM OBBIETTIVI DISCIPLINARI (in conformità

Dettagli

OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI DELLE DISCIPLINE LETTERARIE

OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI DELLE DISCIPLINE LETTERARIE ISTITUTO PROFESSIONALE STATALE PER I SERVIZI ALBERGHIERI E DELLA RISTORAZIONE PREMESSA GENERALE AI PROGRAMMI DI MATERIE LETTERARIE BIENNIO POST-QUALIFICA OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI DELLE DISCIPLINE LETTERARIE

Dettagli

Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15. CLASSE 5 a B. Liceo Scientifico Documento del 15 maggio

Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15. CLASSE 5 a B. Liceo Scientifico Documento del 15 maggio Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15 CLASSE 5 a B Liceo Scientifico Documento del 15 maggio Liceo Scientifico - Piano di studi Discipline 1 Biennio 2 Biennio 5

Dettagli

MODELLO DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ANNO SCOLASTICO 2015/2016

MODELLO DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 LICEO CLASSICO JACOPO STELLINI Piazza I Maggio, 26-33100 Udine Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.gov.it

Dettagli

COMPETENZE Istituto Tecnico Economico Indirizzo: Sistemi Informativi Aziendali CLASSE: QUINTA

COMPETENZE Istituto Tecnico Economico Indirizzo: Sistemi Informativi Aziendali CLASSE: QUINTA COMPETENZE Istituto Tecnico Economico Indirizzo: Sistemi Informativi Aziendali CLASSE: QUINTA SOMMARIO Lingua e letteratura italiana... 2 Lingua inglese... 3 Storia... 4 Matematica... 5 Scienze Motorie

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ASSE DEI LINGUAGGI

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ASSE DEI LINGUAGGI ANNO SCOLASTICO 2012/2013 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ASSE DEI LINGUAGGI INDIRIZZO CLASSE SEZIONE DISCIPLINA DOCENTE SERVIZI COMMERCIALI - QUINTO ANNO INGLESE QUADRO ORARIO N. ore 3 1. IDENTITA

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO - DIDATTICA ISTITUTO TECNICO SETTORE TECNOLOGICO

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO - DIDATTICA ISTITUTO TECNICO SETTORE TECNOLOGICO M i n i s t e r o d e l l I s t r u z i o n e, d e l l U n i v e r s i t à e d e l l a R i c e r c a I. I. S. J. T O R R I A N I I S T I T U T O T E C N I C O - S E T T O R E T E C N O L O G I C O L I

Dettagli

Istituti tecnici settore economico indirizzo turismo Programmazione per competenze per la classe quinta Discipline turistiche e aziendali

Istituti tecnici settore economico indirizzo turismo Programmazione per competenze per la classe quinta Discipline turistiche e aziendali Grazia Batarra, Carla Sabatini Turismo: prodotti, imprese e professioni per il quinto anno Edizione mista Tramontana Istituti tecnici settore economico indirizzo turismo Programmazione per competenze per

Dettagli

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno degli Istituti Tecnici

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno degli Istituti Tecnici LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno degli Istituti Tecnici Premessa Come già nel primo biennio, anche nel secondo biennio e nel quinto anno l apprendimento della lingua italiana

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE Unione Europea Fondi strutturali 2007-2013 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Regione Sicilia ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE GAETANO CURCIO ISPICA Liceo Classico -

Dettagli

Disciplina: LINGUA INGLESE Classe 5^B IGEA A. S. 2013-2014

Disciplina: LINGUA INGLESE Classe 5^B IGEA A. S. 2013-2014 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Docente: OTTOBONI MIRELLA Disciplina: LINGUA INGLESE Classe 5^B IGEA A. S. 2013-2014 1. LIBRO DI TESTO UTILIZZATO: Flavia Bentini, IN BUSINESS, Pearson-Longman Sono

Dettagli

Sistema Qualità UNI EN ISO 9001 ED 2008. PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL DOCENTE Classi 5^

Sistema Qualità UNI EN ISO 9001 ED 2008. PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL DOCENTE Classi 5^ PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL DOCENTE Classi 5^ Docenti: Colombo Maria Silvia,Muratore Carmela, Colombo Leonardo, Balletta Giuseppe e Caruso Francesco Classi: 5A Igea, 5B Igea, 5C Igea, 5A Mercurio, 5B Mercurio

Dettagli

RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2013-2014

RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2013-2014 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2013-2014 INSEGNANTE MATERIA CLASSE/I Livio Gnucci Italiano V CO OBIETTIVI DIDATTICI DISCIPLINARI CONSEGUITI IN TERMINI DI COMPETENZE, CONOSCENZE, ABILITÀ PRESENTAZIONE

Dettagli

ISTRUZIONE TECNICA SETTORE ECONOMICO. Indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing

ISTRUZIONE TECNICA SETTORE ECONOMICO. Indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing ISTRUZIONE TECNICA SETTORE ECONOMICO Indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing L indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing, con le sue due articolazioni, si riferisce ad ambiti e processi essenziali

Dettagli

VERSO UNA NUOVA FIGURA PROFESSIONALE

VERSO UNA NUOVA FIGURA PROFESSIONALE Economia aziendale VERSO UNA NUOVA FIGURA PROFESSIONALE I corsi di Economia aziendale di Mondadori Education per il triennio degli Istituti tecnici del settore economico Il futuro è la nostra materia.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANUALE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ISTITUTO TECNICO a.s. 2015-16

PROGRAMMAZIONE ANUALE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ISTITUTO TECNICO a.s. 2015-16 PROGRAMMAZIONE ANUALE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ISTITUTO TECNICO a.s. 2015-16 SECONDO BIENNIO Disciplina: INFORMATICA La disciplina Informatica concorre a far conseguire allo

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Tecniche Professionali Classe:5 B A.S. 2015/16 Docente: Mazzotta Antonietta

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Tecniche Professionali Classe:5 B A.S. 2015/16 Docente: Mazzotta Antonietta SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE Disciplina: Tecniche Professionali Classe:5 B A.S. 2015/16 Docente: Mazzotta Antonietta ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO PROGRAMMA CONSUNTIVO Anno scolastico 2014-2015 MATERIA ITALIANO CLASSE 5 SEZIONE A Liceo scientifico opzione scienze applicate DOCENTE DOSSO BARBARA ORE DI LEZIONE 4 SETTIMANALI **************** OBIETTIVI

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: 5FSC Indirizzo:

Dettagli

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE a.s. 2015/16 5^ AS CLASSE Indirizzo di studio Liceo Scientifico Docente Disciplina Prof.ssa Giuliana

Dettagli

RELAZIONE DI DIPARTIMENTO. DISCIPLINE: Italiano e Storia ANNO SCOLASTICO 2013 2014

RELAZIONE DI DIPARTIMENTO. DISCIPLINE: Italiano e Storia ANNO SCOLASTICO 2013 2014 ISTITUTO POLISPECIALISTICO S. PAOLO Sede centrale: p.zza della Vittoria, 1 80067 Sorrento tel./fax: 0818071005 Presidenza: 0818771220 e mail: presidenza@isusanpaolo.it Succursale: via Sersale, Sorrento

Dettagli

Istituto Tecnico Economico Statale G. Luosi

Istituto Tecnico Economico Statale G. Luosi Linee generali del POF Luosi sulla base del nuovo ordinamento Istituto Tecnico Economico Statale G. Luosi 1. L orario complessivo annuale è determinato in 1.056 ore, corrispondente a trentadue ore settimanali

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINT... RELAZIONI INTERNAZIONALI

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINT... RELAZIONI INTERNAZIONALI 1 di 6 26/01/2015 11.38 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINTO ANNO TECNICO RELAZIONI INTERNAZIONALI 1. QUINTO ANNO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINTO ANNO TECNICO RELAZIONI INTERNAZIONALI

Dettagli

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE a.s. 2015/16 CLASSE 3AS Indirizzo di studio Scientifico Docente Disciplina Prof.ssa Silvia Carminati

Dettagli

METODI E STRUMENTI. METODI e STRUMENTI

METODI E STRUMENTI. METODI e STRUMENTI E LETTERE BIENNIO ITALIANO e 3. lavoro individuale 4. lavoro di gruppo 5. laboratorio di lettura e scrittura 6. correzione sistematica collettiva e individualizzata degli esercizi eseguiti a casa e delle

Dettagli

Indirizzi, profili, quadri orari e risultati di apprendimento del settore tecnologico

Indirizzi, profili, quadri orari e risultati di apprendimento del settore tecnologico Indirizzi, profili, quadri orari e risultati di apprendimento del settore tecnologico AREA DI ISTRUZIONE GENERALE RISULTATI DI APPRENDIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI COMUNI AGLI INDIRIZZI DEL SETTORE TECNOLOGICO

Dettagli

1. Competenze trasversali

1. Competenze trasversali 1 ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE G. CENA SEZIONE TECNICA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI MATEMATICA DOCENTI: PROF. ANGERA GIANFRANCO CLASSE V U TUR Secondo le linee guida, il corso

Dettagli

Linguistica. Programmazione Didattico-Curriculare 2015/2016. Indirizzo: Professionale Servizi commerciali Classe: Quarte. Unità di Apprendimento N.

Linguistica. Programmazione Didattico-Curriculare 2015/2016. Indirizzo: Professionale Servizi commerciali Classe: Quarte. Unità di Apprendimento N. Istituto Statale Istruzione Superiore E U R O P A Via Fiuggi, 14-80038 - Pomigliano d'arco - NA Tel +39 081 19668187 Http://www.isiseuropa.gov.it - Email: info@isiseuropa.gov.it Programmazione Didattico-Curriculare

Dettagli

CLASSI PRIME PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO. Conoscenze

CLASSI PRIME PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO. Conoscenze PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO CLASSI PRIME Conoscenze Il sistema e le strutture fondamentali della lingua italiana ai diversi livelli: fonologia, ortografia, morfologia, sintassi del verbo. Le strutture della

Dettagli

1. COMPETENZE CHIAVE DI CITTADINANZA

1. COMPETENZE CHIAVE DI CITTADINANZA PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE Asse* LINGUAGGI Materia SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE COORDINATORE/I MAROTTA ROBERTO VINCENZO 1. COMPETENZE CHIAVE DI CITTADINANZA Da acquisire al

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO LETTERE MODERNE 2013/2014

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO LETTERE MODERNE 2013/2014 PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO LETTERE MODERNE 2013/2014 ITALIANO (BIENNIO CLASSICO E SCIENTIFICO) Obiettivi generali dell insegnamento della lingua italiana nel biennio sono: affinare le capacità espressive

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE Anno Scolastico: 2014 2015 Dipartimento (1) : DIRITTO ED ECONOMIA Coordinatore (1) : Prof.ssa ALESSANDRA CALDARA Classe: 2 Indirizzo: SERVIZI SOCIO- SANITARI Ore di insegnamento

Dettagli

Istituto Tecnico Industriale Minerario Giorgio Asproni

Istituto Tecnico Industriale Minerario Giorgio Asproni Istituto Tecnico Industriale Minerario Giorgio Asproni Programmazione Italiano, storia e geografia. Classe IV Costruzioni, ambiente e territorio Anno 2014/2015 Professoressa Pili Francesca Situazione di

Dettagli

Anno scolastico 2014-2015. Programmazione Classe Quarta Indirizzo Finanza e Marketing

Anno scolastico 2014-2015. Programmazione Classe Quarta Indirizzo Finanza e Marketing Anno scolastico 2014-2015 Programmazione Classe Quarta Indirizzo Finanza e Marketing Profilo Il Diplomato in Amministrazione, Finanza e Marketing ha competenze generali nel campo dei macrofenomeni economici

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014 2015. Piano di lavoro individuale

ANNO SCOLASTICO 2014 2015. Piano di lavoro individuale ANNO SCOLASTICO 2014 2015 Piano di lavoro individuale Classe: 3 D SIA Materia: Francese Docente: Cavicchi Clara Daniela Situazione di partenza della classe Gli alunni del gruppo di francese, provengono

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE

PIANO DI LAVORO ANNUALE Dirigente Scolastico dell I.T.S.T. F. Algarotti Venezia PIANO DI LAVORO ANNUALE PROF. CINZIA FAVRETTO Classe II R Materia Economia Aziendale Anno scolastico 2015/2016 Obiettivi generali da raggiungere

Dettagli

Nodi concettuali essenziali della disciplina (Saperi essenziali)

Nodi concettuali essenziali della disciplina (Saperi essenziali) Mod. DIP/FUNZ 1 - TRIENNIO MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE CLASSI: PRIME TERZE SECONDE QUARTE QUINTE INDIRIZZI : Sistemi Informativi aziendali e Scienze bancarie Finanziarie e Assicurative Nodi concettuali

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LEON BATTISTA ALBERTI Via A. Pillon n. 4-35031 ABANO T. (PD) Tel. 049812424 - Fax 049810554 Distretto 45 - PD Ovest PDIS017007- Cod. fiscale 80016340285 sito web: http://www.lbalberti.it/

Dettagli

Linguistica. Programmazione Didattico-Curriculare 2015/2016. Indirizzo: Professionale Servizi commerciali Classe: Quarte. Unità di Apprendimento N.

Linguistica. Programmazione Didattico-Curriculare 2015/2016. Indirizzo: Professionale Servizi commerciali Classe: Quarte. Unità di Apprendimento N. Istituto Statale Istruzione Superiore E U R O P A Via Fiuggi, 14-80038 - Pomigliano d'arco - NA Tel +39 081 19668187 Http://www.isiseuropa.gov.it - Email: info@isiseuropa.gov.it Programmazione Didattico-Curriculare

Dettagli

SETTORE ECONOMICO PROFILO DELL INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING

SETTORE ECONOMICO PROFILO DELL INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING ALLEGATO A: INDIRIZZI ATTIVI E DI PROSSIMA ATTIVAZIONE INDIRIZZI ATTIVI: SETTORE ECONOMICO: 1)AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING SETTORE TECNOLOGICO: 1)COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO 2)INFORMATICA

Dettagli

I.I.S. LUCA SIGNORELLI CORTONA ITE F. LAPARELLI DI CORTONA E FOIANO DELLA CHIANA INDIRIZZO: AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING DIRITTO ED ECONOMIA

I.I.S. LUCA SIGNORELLI CORTONA ITE F. LAPARELLI DI CORTONA E FOIANO DELLA CHIANA INDIRIZZO: AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING DIRITTO ED ECONOMIA I.I.S. LUCA SIGNORELLI CORTONA ITE F. LAPARELLI DI CORTONA E FOIANO DELLA CHIANA INDIRIZZO: AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING DIRITTO ED ECONOMIA PRIMO BIENNIO COMUNE INDIRIZZI AFM e TURISMO collocare

Dettagli

Anno scolastico 2014-2015. Programmazione Classe Terza Indirizzo Finanza e Marketing

Anno scolastico 2014-2015. Programmazione Classe Terza Indirizzo Finanza e Marketing Anno scolastico 2014-2015 Programmazione Classe Terza Indirizzo Finanza e Marketing Profilo Il Diplomato in Amministrazione, Finanza e Marketing ha competenze generali nel campo dei macrofenomeni economici

Dettagli

ISTRUZIONE PROFESSIONALE Pecup comune Profilo culturale, educativo e professionale (PECUP) comune a tutti i percorsi dell Istruzione professionale

ISTRUZIONE PROFESSIONALE Pecup comune Profilo culturale, educativo e professionale (PECUP) comune a tutti i percorsi dell Istruzione professionale ISTRUZIONE PROFESSIONALE Pecup comune Profilo culturale, educativo e professionale (PECUP) comune a tutti i percorsi dell Istruzione professionale A conclusione dei percorsi degli istituti professionali,

Dettagli

IIS D ORIA - UFC. PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO INDIRIZZO Professionale - Tecnico della gestione aziendale MATERIA Inglese ANNO DI CORSO Quinto

IIS D ORIA - UFC. PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO INDIRIZZO Professionale - Tecnico della gestione aziendale MATERIA Inglese ANNO DI CORSO Quinto INDICE DELLE UFC 1 N. DENOMINAZIONE CORRISPONDENZA COMMERCIALE 2 TEORIA COMMERCIALE 3 CULTURA E CIVILTA DEGLI STATI UNITI DETTAGLIO UFC N. 1 DENOMINAZIONE ASSE CULTURALE DI RIFERIMENTO COMPETENZE CORRISPONDENZA

Dettagli

ITALO CALVINO telefono: 0257500115 via Guido Rossa 20089 ROZZANO MI fax: 0257500163

ITALO CALVINO telefono: 0257500115 via Guido Rossa 20089 ROZZANO MI fax: 0257500163 Istituto di Istruzione Superiore ITALO CALVINO telefono: 0257500115 via Guido Rossa 20089 ROZZANO MI fax: 0257500163 Sezione Associata: telefono: 025300901 via Karl Marx 4 - Noverasco - 20090 OPERA MI

Dettagli

PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO

PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO Via dei Carpani 19/B 31033 Castelfranco V. ( TV ) Pag. 1 di 10 Anno Scolastico 2015-2016 PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO Disciplina ITALIANO Classe PRIMA DATI IN EVIDENZA IN PREMESSA (richiami al

Dettagli

Programmazione modulare per la classe quarta Articolazione: Accoglienza turistica Servizi di sala e vendita - Enogastronomia

Programmazione modulare per la classe quarta Articolazione: Accoglienza turistica Servizi di sala e vendita - Enogastronomia Grazia Batarra, Monica Mainardi Imprese ricettive & ristorative oggi per il quinto anno Edizione mista Tramontana Programmazione modulare per la classe quarta : Accoglienza turistica Servizi di sala e

Dettagli

NUOVO ORDINAMENTO ISTITUTI PROFESSIONALI IPSIA C2 INDIRIZZO PRODUZIONI INDUSTRIALI E ARTIGIANALI. Settore

NUOVO ORDINAMENTO ISTITUTI PROFESSIONALI IPSIA C2 INDIRIZZO PRODUZIONI INDUSTRIALI E ARTIGIANALI. Settore NUOVO ORDINAMENTO ISTITUTI PROFESSIONALI IPSIA C1 INDIRIZZO MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA C2 INDIRIZZO PRODUZIONI INDUSTRIALI E ARTIGIANALI CORSI di FORMAZIONE REGIONALE Tecnico industrie Tecnico elettroniche

Dettagli

Programmazione educativo-didattica del C.d.C.

Programmazione educativo-didattica del C.d.C. I.I.S. Federico II di Svevia Liceo Scientifico Opzione Scienze Applicate - - Melfi - Programmazione educativo-didattica del C.d.C. Classe V sez. AA a. s. 2015-16 La programmazione educativa e didattica

Dettagli

L Istituto Tecnico Vittorio Emanuele II ha attivato fino all anno scolastico in corso 2009-2010 i seguenti tre indirizzi:

L Istituto Tecnico Vittorio Emanuele II ha attivato fino all anno scolastico in corso 2009-2010 i seguenti tre indirizzi: L Istituto Tecnico Vittorio Emanuele II ha attivato fino all anno scolastico in corso 2009-2010 i seguenti tre indirizzi: Perito aziendale e corrispondente in lingue estere ( P.A.C.L.E.) Perito aziendale

Dettagli

DIPARTIMENTO STORICO-SOCIALE. Progettazione delle Attività Didattiche per Competenze QUADRO DI RIFERIMENTO PER IL PRIMO BIENNIO:

DIPARTIMENTO STORICO-SOCIALE. Progettazione delle Attività Didattiche per Competenze QUADRO DI RIFERIMENTO PER IL PRIMO BIENNIO: DIPARTIMENTO STORICO-SOCIALE Progettazione delle Attività Didattiche per Competenze QUADRO DI RIFERIMENTO PER IL PRIMO BIENNIO: ALL.1 e ALL..2 D.M. N 139 del 22/08/2007 D.P.R. N 122 art. 8 del 22/06/ 2009

Dettagli

PROGRAMMAZIONE D AREA DI GEOGRAFIA

PROGRAMMAZIONE D AREA DI GEOGRAFIA ALLEGATO N 2 AL VERBALE N. 1 PROGRAMMAZIONE D AREA DI GEOGRAFIA SECONDO BIENNIO E QUINTO ANNO TURISMO ANNO SCOLASTICO 2015-2016 IN STAMPATELLO BONALUMI ANTONELLA FIRMA Presezzo, 28 settembre 2015 Programmazione

Dettagli

RELAZIONE E PROGRAMMA FINALE DI MATEMATICA

RELAZIONE E PROGRAMMA FINALE DI MATEMATICA Allegato A Istituto paritario di Istruzione Secondaria Superiore Ivo de Carneri Civezzano Indirizzo I.T.A.S. indirizzo Biologico RELAZIONE E PROGRAMMA FINALE DI MATEMATICA A.S. 2010/2011 CLASSE 5 a Biologico

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Anno Scolastico 2014-2015 Istituto PROFESSIONALE grafico PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :LINGUA E LETTERATURA ITALIANA PRIMO BIENNIO OBIETTIVI GENERALI/ FINALITA' OBIETTIVI EDUCATIVI

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013-2014 INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE FINANZA MARKETING

ANNO SCOLASTICO 2013-2014 INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE FINANZA MARKETING ANNO SCOLASTICO 2013-2014 INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE FINANZA MARKETING MATERIA: CLASSE: INGLESE 4 A A F M DOCENTE/I: NOVIELLO ORSOLA PRESENTAZIONE DELLA CLASSE ED ANALISI DELLA SITUAZIONE DI PARTENZA La

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI STORIA TRIENNIO Anno Scolastico 2014-15

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI STORIA TRIENNIO Anno Scolastico 2014-15 PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI STORIA TRIENNIO Anno Scolastico 04-5 Competenze previste Abilità dello studente Conoscenze sapersi orientare sui concetti generali relativi alle istituzioni statali,

Dettagli

Economia aziendale 2 biennio RIM

Economia aziendale 2 biennio RIM Economia aziendale 2 biennio RIM CONTENUTI CURRICOLAZIONE DEI SAPERI MEDIAZIONE DIDATTICA classe terza RIM MODULO DISCPLINARE CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE (come da LINEE GUIDA) METODI di VERIFICA MEZZI

Dettagli

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno Premessa Come già nel primo biennio, anche nel secondo biennio e nel quinto anno l apprendimento della lingua italiana continua a fare parte

Dettagli

Programmazione Disciplinare: ITALIANO Classe: V

Programmazione Disciplinare: ITALIANO Classe: V Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno Programmazione Disciplinare: ITALIANO Classe: V Anno scolastico 2014-2015 I Docenti della Disciplina Salerno, 12 settembre 2014 Finalità della Disciplina:

Dettagli