Piano dell Offerta Formativa

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Piano dell Offerta Formativa"

Transcript

1 via Terre Bianche Imperia tel fax piazza Borelli Pieve di Teco (IM) tel fax Piano dell Offerta Formativa documento che definisce le linee programmatiche generali del servizio offerto dall Istituto e sul quale si fonda l impegno educativo e didattico di tutte le componenti della comunità scolastica 1

2 Sommario 1. La SCUOLA e il suo POF RISORSE e ORGANIZZAZIONE... 4 ORGANIGRAMMA 2014/ SEGRETERIA DIDATTICA DIRIGENTE SCOLASTICO: ricevimento SPORTELLO RECLAMI IL RUFFINI. un po di storia La BIBLIOTECA La SICUREZZA e la tutela della PRIVACY Le risposte ai bisogni formativi dell UTENZA QUADRI ORARI SETTORE ECONOMICO Indirizzo Amministrazione finanza e marketing AFM ESABAC Articolazione Sistemi informativi aziendali: SETTORE TECNOLOGICO Indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio Indirizzo Agraria, Agroalimentare e Agroindustria Diploma di MATURITA SERALE - SIRIO: Ragioniere e Perito commerciale OBIETTIVI formativi generali STRATEGIE didattiche RECUPERO DEBITI Valorizzazione delle ECCELLENZE ATTIVITA INTEGRATIVE ORIENTAMENTO Aperture al territorio: gli STAGES SPORTELLO LAVORO CERTIFICAZIONI LINGUISTICHE PROGETTI DIMENSIONE EUROPEA dell istruzione RETI Controlli delle PROCEDURE AUTOVALUTAZIONE di Istituto e ACCOUNTABILITY PIANO DELLE ATTIVITA 2014/

3 1. La SCUOLA e il suo POF Il POF per l anno 2014/2015 tiene conto: degli standard nazionali di riferimento indicati dal Ministero dell istruzione degli obiettivi contenuti nelle indicazioni regionali (Qualità, Buone prassi, Accreditamento) delle caratteristiche del contesto socio-economico in cui la scuola opera, e dei bisogni formativi rilevati degli esiti delle azioni di monitoraggio, controllo e autovalutazione degli obiettivi di qualità esplicitamente dichiarati nel Sistema Qualità della Scuola delle innovazioni contenute nel riordino dell istruzione tecnica e professionale. I corsi degli Istituti Tecnici, di durata quinquennale, si articolano in un'area di istruzione generale, comune a tutti i percorsi, e in aree di indirizzo. A seguito della recente riforma, gli Istituti Tecnici intendono offrire una solida base culturale generale e un approfondita preparazione a carattere scientifico e tecnologico, in linea con le indicazioni dell U.E. Al termine del percorso quinquennale gli studenti possono inserirsi direttamente nel mondo del lavoro, oppure accedere all università, o al sistema dell istruzione e formazione tecnica superiore, nonché ai percorsi di studio e di lavoro previsti per l accesso agli albi delle professioni tecniche. L organizzazione degli istituti tecnici a indirizzo tecnologico comprende strutture dipartimentali e un ufficio tecnico, atti a favorire una migliore funzionalità e fruibilità dei laboratori, nella sicurezza delle persone e dell ambiente. Gli Istituti tecnici adottano metodologie didattiche innovative, quali l uso quotidiano del laboratorio, l analisi e lo studio di problemi concreti, il lavoro per moduli e per progetti. Gli Istituti tecnici favoriscono un collegamento organico con il mondo del lavoro e delle professioni. Stage, tirocini e alternanza scuola lavoro sono strumenti didattici caratterizzanti e peculiari dei percorsi di studio. L orario scolastico prevede 32 ore settimanali (33 per le classi prime geometri e le classi di progetto Esabac), articolate in 5 giorni con un rientro pomeridiano, il martedì, per soddisfare la richiesta di genitori e alunni di mantenere il sabato libero. L unità oraria è di 50 minuti. Il recupero del monte ore conseguente alla riduzione oraria avverrà per i docenti attraverso progetti di recupero e approfondimento, attività laboratoriali aggiuntive extra-scolastiche, sostituzioni di colleghi assenti sulle classi di appartenenza. I percorsi degli istituti tecnici si concludono con un esame di Stato, secondo le vigenti disposizioni sugli esami conclusivi dell istruzione secondaria superiore. 3

4 I percorsi di studio prevedono: un primo biennio di carattere orientativo; un secondo biennio nel quale le discipline tecnologiche assumono connotazioni specifiche in una dimensione politecnica; un quinto anno dedicato all acquisizione di una adeguata competenza professionale di settore, idonea anche per la prosecuzione degli studi. Esistono due tipologie di Istituti tecnici: economico e tecnologico. L I.I.S. Ruffini offre entrambe le tipologie ed attua i seguenti indirizzi: - Settore economico Indirizzo amministrazione, finanza e marketing con articolazione nel 1 biennio in: - sezione Multimediale - sezione Commercio internazionale e articolazione nel 2 biennio in: - sezione Esabac (doppio diploma italiano e francese) - sezione Sistemi informativi aziendali (ex programmatori) - sezione Relazioni internazionali per il marketing (terza lingua) - Settore tecnologico Indirizzo costruzioni, ambiente e territorio con articolazione nel 1 biennio in: - sezione Progettazione edilizia - sezione Design e arredamento - Settore tecnologico Indirizzo agraria, agroalimentare, agroindustria con specializzazione in Gestione dell ambiente e del territorio 2. RISORSE e ORGANIZZAZIONE Risorse umane (docenti e personale ATA) Risorse strumentali (beni patrimoniali della scuola) Risorse esterne di tipo economico e professionale, che si rendono disponibili nel quadro di iniziative di collaborazione con soggetti istituzionali, educativi (reti di scuole), formativi (enti di formazione), economici (aziende del territorio). Per il miglioramento e la valorizzazione delle risorse umane si prevedono: 1) corsi di aggiornamento e di formazione in servizio 2) frequenza di corsi esterni su problematiche di rilievo per la didattica e per l apprendimento 3) assegnazione di incarichi sulla base delle competenze acquisite e della dimostrata disponibilità 4) considerazione della iniziativa individuale nell elaborazione di progetti e proposte di attività. 4

5 ORGANIGRAMMA 2014/2015 Staff di Direzione Prof. Giovanni Poggio D.S. Patrizia Curti collaboratore vicario Daniela Tallone II collaboratore vicario Rag. Maria Rosa Politi D.S.G.A. Funzioni strumentali Paolo Berlanda Referente corso serale Roberta Rizzo Fiduciario sez. staccata di Pieve di Teco Collaboratori Mara Ferrero Natalia Ricco Anna Rosa Sabina Sposato Aggiornamento Natalia Ricco Progettualità e innovazione nel POF Annarella Corradi Alternanza scuola lavoro Ricco Orengo Amoretti Relazioni alunni-genitori e esterno Giovanni Peirone Mara Ferrero Autovalutazione Istituto A. Rosa S.Sposato 5

6 2.1. SEGRETERIA DIDATTICA La segreteria didattica della sede è aperta al pubblico nei seguenti orari: - dal LUNEDI al VENERDI ore e MARTEDI ore DIRIGENTE SCOLASTICO: ricevimento Il Dirigente scolastico, prof. Giovanni Poggio, e la Vice-preside, prof. Patrizia Curti, ricevono su appuntamento SPORTELLO RECLAMI Eventuali reclami potranno essere rivolti alla Vice-preside, prof. Patrizia Curti, previo appuntamento. 6

7 3. IL RUFFINI. un po di storia 1860 Nel nostro archivio sono conservati stati di servizio che risalgono al Originariamente la scuola, con annessa sezione Nautica, era denominata "Regio Istituto Tecnico" ed era situata in piazza Roma. In epoca fascista fu soppressa la sezione Nautica e rimase il solo Istituto Tecnico Commerciale. Successivamente fu aperta la sezione per Geometri. 1971/72 Attivata la sezione del corso ragionieri a Pieve di Teco, unica scuola superiore della provincia in territorio montano Inaugurata la nuova sede in via Terre Bianche Nasce l'indirizzo per Ragionieri Programmatori, che otterrà nel 2000 il riconoscimento ministeriale per l attivazione del Progetto Mercurio Attivato il corso serale per adulti, oggi progetto SIRIO Riconoscimento dal RINA della certificazione di Qualità ISO 9001:2000 per il sistema di gestione, e conseguente accreditamento come Ente formativo da parte della Regione Liguria. Questo riconoscimento permette: accesso a fondi europei e altre fonti di finanziamento realizzazione di progetti e percorsi formativi differenziati ampliamento dell offerta formativa miglioramento delle competenze progettuali Anche negli anni successivi l attenzione rivolta al futuro e la costante ricerca di sperimentazione hanno permesso iniziative innovative ed autonome, finalizzate al continuo miglioramento del servizio agli studenti Attivato nuovo corso della durata di 5 anni, la sezione Agroalimentare Geometri (oggi evoluta nell indirizzo Agraria, agroalimentare, agroindustria del settore tecnologico), realizzato per favorire lo studio delle coltivazioni, dell industria e dell economia dell azienda agraria tipica del territorio. 2006/9 Attuato il percorso integrato di istruzione e formazione professionale per operatore dei servizi di impresa (progetto cofinanziato dall Unione Europea). 2008/11 Attuato il percorso integrato di istruzione e formazione professionale per operatore segretariale amministrativo marittimo portuale (progetto cofinanziato dall Unione Europea). 2010/11 I ragazzi iscritti al corso IGEA hanno conseguito, per la prima volta, un diploma riconosciuto anche nel territorio transfrontaliero (Progetto ESABAC). 2013/14 Attivata nella sede di Pieve di Teco la curvatura del corso AFM Operatore dell Organizzazione Turistica Locale Inaugurata la nuova sede di Pieve di Teco in piazza Borelli. 7

8 4. La BIBLIOTECA La Biblioteca dell Istituto, intitolata al prof. Carlo Oddone, al primo piano dell edificio scolastico, è un importante risorsa della scuola, ed è dotata di un accogliente sala di studio, accessibile sia agli allievi, sia ai docenti. Nei locali è presente una postazione di lavoro, in rete LAN, con possibilità di consultare il materiale multimediale disponibile e con accesso ad Internet per la ricerca didatticodisciplinare. La biblioteca presenta una buona dotazione di opere di consultazione (enciclopedie di carattere generale e grandi opere tematiche), di dizionari e, naturalmente, di testi relativi alle varie discipline, con particolare riferimento a quelle giuridico-economiche, che costituiscono il settore specifico di studio per la sezione commerciale. L aggiornamento è curato anche attraverso l abbonamento a riviste specializzate. Va segnalata la presenza di un certo numero di testi di interesse bibliografico, presenza dovuta al fatto che l attuale biblioteca ha ereditato la dotazione del Regio Istituto esistente fin dal Tutti i volumi presenti sono catalogati su schede cartacee, ordinate sia per autore, sia per titolo dell opera, consultabili. E quasi completata la catalogazione informatica di tutti i testi, tramite il software Winiride, messo a disposizione dall Indire. Attraverso Winiride on-line, accessibile via internet dal sito dell Indire, è possibile consultare tali schede digitali all indirizzo con aggiornamenti in tempo reale. Il progetto complessivo prevede la trasformazione in biblioteca digitale, atta non solo a custodire e a conservare volumi e materiali di documentazione e di aggiornamento, ma anche a prestarsi quale strumento quotidiano dell attività didattica, pensato ed organizzato per l utenza. A questo fine si sta avviando la realizzazione di una mediateca contenente i materiali didattici frutto di esperienze scolastiche pregresse e/o di partecipazione a concorsi, iniziative locali e nazionali. Nel sito vengono elencati i materiali che l utenza può trovare disponibili. Integrando la sua naturale funzione di custode del patrimonio librario con altri mezzi di comunicazione e con l uso di strumenti telematici, la Biblioteca, lungi dal rappresentare un polveroso reperto del passato, intende quindi, anche attraverso progetti e iniziative dedicate, essere protagonista attiva della società dell informazione. 8

9 5. La SICUREZZA e la tutela della PRIVACY La scuola osserva le norme per la sicurezza previste dal D.Lgs. 81/2008 e attua le misure di prevenzione e protezione previste. La scuola è dotata di un ascensore e di 1 muletto montascale per carrozzella per permettere così a tutti di spostarsi tra i vari piani dell istituto. Parcheggio limitato. La scuola garantisce massima cura nel trattamento dei dati personali, come da Documento programmatico sulla sicurezza, ai sensi del D.Lgs. 196/ Le risposte ai bisogni formativi dell UTENZA Il regime di autonomia didattica offre l opportunità di sperimentare modelli flessibili di organizzazione scolastica, in modo da superare la tradizionale rigidità dei curricoli ministeriali. Tra le forme di attuazione dell autonomia didattica realizzate dall Istituto per meglio rispondere ai bisogni degli studenti, si segnalano: l organizzazione della didattica delle discipline per moduli la possibilità offerta ai consigli di classe di organizzare autonomamente gli interventi di recupero in qualsiasi momento dell anno scolastico la possibilità di attuare, mediante classi aperte, strategie di recupero e potenziamento le attività di orientamento in entrata ed in uscita l attenzione al mondo esterno attraverso contatti strutturati con il mondo del lavoro e scambi internazionali la possibilità per gli studenti di scegliere fra le attività di approfondimento e di ampliamento dell offerta formativa i percorsi più congeniali l uso diffuso delle nuove tecnologie la dimensione europea dell educazione attività atte a favorire l integrazione, l inclusione all interno del gruppo classe, degli alunni diversamente abili. 9

10 7. QUADRI ORARI 7.1. SETTORE ECONOMICO Indirizzo Amministrazione finanza e marketing Il Diplomato in Amministrazione, Finanza e Marketing ha competenze specifiche nel campo o dei fenomeni economici nazionali ed internazionali o della normativa civilistica e fiscale o dei sistemi aziendali (organizzazione, pianificazione, programmazione, amministrazione, finanza e controllo), o degli strumenti di marketing o dei prodotti assicurativo-finanziari o dell'economia sociale. È in grado utilizzare tecnologie e software applicativi per la gestione integrata di amministrazione, finanza e marketing. Sbocchi professionali: aziende, studi professionali, agenzie di assicurazione, società finanziarie, banche, amministrazione condomini. Studi universitari: economia, giurisprudenza, matematica, informatica. Le tre sezioni sono caratterizzate da diverse attività progettuali in preparazione di percorsi di alternanza scuola-lavoro/stage. Tutte le materie prevedono attività di laboratorio. 10

11 Quadro orario biennio Discipline 1 anno 2 anno Lingua e letteratura italiana 4 4 Lingua inglese 3 3 Storia 2 2 Matematica 4 4 Diritto ed economia 2 2 Scienze integrate(scienze della Terra e 2 2 Biologia) Scienze integrate(fisica) 2 Scienze integrate(chimica) 2 Geografia 3 3 Informatica 2 2 Economia aziendale 2 2 Seconda lingua comunitaria 3 3 Scienze motorie e sportive 2 2 Religione cattolica o alternative 1 1 Totale ore

12 Quadro orario triennio Discipline 3 anno 4 anno 5 anno Lingua e letteratura italiana Lingua inglese Storia Matematica Diritto Economia politica Informatica 2 2 Economia aziendale Seconda lingua comunitaria Scienze motorie e sportive Religione cattolica o alternative Totale ore AFM ESABAC Gli obiettivi del corso sono: potenziare la conoscenza della lingua francese ottenere una certificazione finale con validità in Francia e in Italia favorire occasioni di scambio con scuole francesi partner Si tratta di un indirizzo che prevede la creazione di percorsi educativi bilingui a dimensione europea, finalizzato al conseguimento di un doppio diploma (Esame di Stato e Baccalauréat) riconosciuto dai rispettivi Ministeri. Rispetto al normale indirizzo AFM è previsto: - un insegnamento potenziato della lingua francese (4 ore settimanali), con programma esteso alla letteratura e svolgimento della Storia in lingua francese - un periodo di frequenza in una scuola in Francia, che prevede una valutazione finale, tramite una produzione personale dell'alunno e un colloquio orale in lingua francese. 12

13 Articolazione Sistemi informativi aziendali: Nell articolazione Sistemi informativi aziendali, il profilo si caratterizza per il riferimento sia all ambito della gestione del sistema informativo aziendale sia alla valutazione, alla scelta e all adattamento di software applicativi. Tali attività sono tese a migliorare l efficienza aziendale attraverso la realizzazione di nuove procedure, con particolare riguardo al sistema di archiviazione, all organizzazione della comunicazione in rete e alla sicurezza informatica. Quadro orario triennio Discipline 3 anno 4 anno 5 anno Lingua e letteratura italiana Lingua inglese Storia Matematica Diritto Economia politica Seconda lingua comunitaria 3 Economia aziendale 4 * 7 * 7 * Informatica 4 * 5 * 5 * Scienze motorie e sportive Religione cattolica o alternative Totale ore * sono previste ore di laboratorio con insegnante tecnico pratico 13

14 7.2. SETTORE TECNOLOGICO Indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio Il Diplomato in Costruzioni, Ambiente e Territorio ha competenze specifiche o nel campo dei materiali, delle macchine e dei dispositivi utilizzati nelle industrie delle costruzioni o nell impiego degli strumenti di rilievo o nell'uso dei mezzi informatici per la o rappresentazione grafica e per il calcolo o nella valutazione tecnica ed economica dei beni privati e pubblici esistenti nel territorio o nell'utilizzo ottimale delle risorse ambientali; sviluppa: o capacità grafiche e progettuali in campo edilizio o capacità relative all'organizzazione del cantiere, alla gestione degli impianti, al rilievo topografico, alla stima di terreni e fabbricati e delle altre componenti del territorio, nonché dei diritti reali che li riguardano, dall'amministrazione di immobili allo svolgimento di operazioni catastali. Studi universitari: ingegneria, architettura, design, beni culturali, pianificazione del territorio. Sbocchi professionali : imprese di costruzione, agenzie immobiliari, studi di progettazione, esperto sicurezza del lavoro, enti pubblici territoriali, imprese di risparmio energetico. Libera professione: pratiche edilizie, stima di immobili, CAD. 14

15 Quadro orario biennio Discipline 1 anno 2 anno Lingua e letteratura italiana 4 4 Lingua inglese 3 3 Storia 2 2 Matematica 4* 4* Diritto ed economia 2 2 Scienze integrate(scienze della 2* 2* terra e Biologia) Scienze integrate(fisica) 3* 3* Scienze integrate(chimica) 3* 3* Geografia 1 Tecnologie e tecniche di rappresentazione 3(1)* 3(1)* grafica Tecnologie informatiche 3(2)* Scienze e tecnologie applicate 3* Scienze motorie e sportive 2 2 Religione cattolica o alternativa 1 1 Totale ore * Sono previste ore di laboratorio 15

16 Quadro orario triennio Discipline 3 anno 4 anno 5 anno Lingua e letteratura italiana Lingua inglese Storia Matematica Complementi di matematica 1 1 Progettazione, Costruzioni e Impianti Geopedologia, Economia e Estimo Topografia Gestione del cantiere e sicurezza Scienze motorie e sportive Religione cattolica o alternativa Totale

17 Indirizzo Agraria, Agroalimentare e Agroindustria Il Diplomato in Agraria, Agroalimentare e Agroindustria ha competenze specifiche nel campo dell organizzazione e della gestione delle attività produttive, trasformative e valorizzative del settore, con attenzione alla qualità dei prodotti e al rispetto dell ambiente con specifico riguardo agli equilibri ambientali e a quelli idrogeologici e paesaggistici collabora alla realizzazione di processi produttivi ecosostenibili, vegetali e animali, applicando i risultati delle ricerche più avanzate controlla la qualità delle produzioni sotto il profilo fisico-chimico, igienico ed organolettico interviene nel settore della trasformazione dei prodotti, attivando processi tecnologici e biotecnologici per ottimizzare i risultati e gestire, inoltre, il corretto smaltimento e la riutilizzazione dei reflui e dei residui. Sbocchi professionali: Direzione di piccole e medie aziende agrarie, gestione della qualità nell ambito dell industria agroalimentare, organizzazione, gestione e manutenzione del verde pubblico e privato, rappresentanza e assistenza nella commercializzazione di prodotti agricoli, valutazione in campo rurale, applicazioni catastali. Studi universitari: agraria, ingegneria, veterinaria, economia. 17

18 Quadro orario triennio Discipline 2 biennio 5 anno 3 anno 4 anno Religione Cattolica o attività alternative Lingua e letteratura italiana Storia, Cittadinanza e Costituzione Lingua inglese Matematica Scienze motorie e sportive Complementi di Matematica 1 1 Produzione animali Produzioni vegetali Trasformazione dei prodotti Economia marketing e legislazione Genio rurale 3 2 Biotecnologie agrarie 2 3 Gestione dell ambiente e del territorio 2 Totale Tutte le materie prevedono ore di laboratorio 18

19 7.3. Diploma di MATURITA SERALE: Ragioniere e Perito commerciale Il corso serale è caratterizzato dal riconoscimento di crediti formativi acquisiti in altri istituti o corsi diurni in ambito lavorativo. Si prefigge l obiettivo di qualificare giovani e adulti privi di professionalità aggiornata e di consentire la riconversione professionale di adulti già inseriti in ambito lavorativo che debbano o vogliano migliorare la propria professionalità in campo giuridico - economico - aziendale. Nel corso si utilizza una programmazione di tipo modulare, che affronta i punti nodali del percorso educativo e favorisce l orientamento autonomo dello studente all interno dei percorsi disciplinari. nell a.s. 2014/15 è attivata la classe III Serale AFM I II III IV Italiano Scienze storico sociali Lingua inglese Matematica Informatica Scienze integrate 3 - Scienze integrate (fisica/chimica) 2 2 Geografia 2 2 Seconda lingua Economia aziendale Economia aziendale Diritto Economia politica V 19

20 8. OBIETTIVI formativi generali a. Equilibrato sviluppo della personalità degli studenti b. Formazione di persone/cittadini responsabili e maturi, consapevoli dei diritti e dei doveri propri e altrui, nel rispetto dell ambiente naturale e sociale c. Formazione culturale e tecnico-professionale d. Valorizzazione delle eccellenze e. Contenimento della dispersione scolastica f. Prevenzione di forme di disagio giovanile g. Orientamento come progettazione consapevole del proprio avvenire 9. STRATEGIE didattiche - garantire le condizioni, le motivazioni e i supporti funzionali al maggiore e migliore sviluppo e apprendimento di ogni allievo - contribuire alla crescita di identità, di autonomia e di competenze - rendere gli allievi protagonisti della ricerca-scoperta-conquista di conoscenze - sperimentare metodologie individualizzate per lo sviluppo cognitivo di ognuno - organizzare l'insegnamento secondo criteri di flessibilità corrispondenti ai tempi, ai modi, ai ritmi degli alunni con particolare attenzione agli alunni in difficoltà - valorizzare le eccellenze - considerare i bisogni educativi speciali mediante predisposizione dei PEP e PEI, in collaborazione con le famiglie. Per la realizzazione delle finalità, la Scuola assicura: - una didattica orientativa per sviluppare in ogni persona capacità decisionali e autonomia - programmi e progetti, mezzi e metodi per far emergere le potenzialità dell'alunno; - un azione sinergica all interno dei dipartimenti per garantire la comunicazione trasparente degli obiettivi, della metodologia e della valutazione; - l uso di strumenti multimediali e di adeguate attrezzature; - un sistema organizzativo di qualità che cura il miglioramento continuo - la massima uniformità nella programmazione didattica e nella valutazione 20

21 10. RECUPERO DEBITI In base al D.M. 80 del 3 ottobre 2007, la scuola attiverà interventi didattico-educativi di recupero per gli studenti che presentino insufficienze in una o più discipline al fine di un tempestivo recupero delle carenze rilevate. Nei confronti degli studenti per i quali, al termine delle lezioni, si constaterà il mancato conseguimento della sufficienza in una o più discipline, che non comporti tuttavia un immediato giudizio di non promozione, il Consiglio di classe procederà al rinvio della formulazione del giudizio finale e comunicherà alle famiglie, per iscritto, le decisioni assunte, indicando le specifiche carenze rilevate nelle singole discipline, la natura degli interventi didattici organizzati dalla scuola e finalizzati al recupero dei debiti, le modalità ed i tempi delle relative verifiche. Per perseguire l obiettivo del contenimento della dispersione scolastica verrà attuato un monitoraggio dell andamento scolastico degli alunni con cadenza bimestrale, al fine di organizzare tempestivamente Corsi di Sostegno allo Studio Valorizzazione delle ECCELLENZE La promozione delle eccellenze si realizza attraverso: borse di studio partecipazione a convegni, concorsi ecc accesso alle certificazioni europee in campo linguistico, informatico e matematico orientamento in uscita progetti con enti esterni ed internazionali (LEONARDO, GRUNDWIG) predisposizione di programmi individualizzati per gli alunni impegnati in attività agonistiche di eccellenza in modo da favorire l impegno sportivo. 11. ATTIVITA INTEGRATIVE A integrazione dei corsi istituzionali, gli alunni dell IIS Ruffini possono fruire di tutta una serie di attività complementari, alcune curricolari (come l orientamento, l alternanza scuola-lavoro, i corsi di recupero, ecc.), altre extracurricolari (le certificazioni linguistiche, i viaggi di istruzione, i gruppi sportivi, ecc.), che vengono ad arricchire l offerta formativa. Nel POF, documento che esprime l identità culturale e progettuale della scuola, vengono perciò proposti, oltre ai curricoli ministeriali propri del tipo di istituto, attività e corsi integrativi rispondenti ai bisogni educativi rilevati presso l utenza, e conformi ai valori formativi ritenuti prioritari dal Collegio dei docenti e dal Consiglio di istituto. Il Collegio dei docenti dell IIS Ruffini ha ritenuto di adottare quali strumenti metodologici 21

22 - l alternanza scuola-lavoro, in modo da utilizzare convenientemente a fini formativi le risorse umane e materiali disponibili sul territorio, anche nella prospettiva di facilitare agli allievi il futuro inserimento nel mondo del lavoro - l orientamento (in entrata, in uscita, in itinere), allo scopo di supportare i ragazzi nella scelta e nella costruzione del percorso di vita più idoneo per ognuno. Il Consiglio dei docenti ha ritenuto inoltre di fare propri e di promuovere attraverso l offerta formativa i seguenti valori: - la legalità, l inclusione, la cittadinanza, il rispetto delle regole e degli altri - la sensibilità ambientale, con riferimento sia all ambiente naturale che a quello umano e sociale - l autonomia personale: di pensiero, di giudizio, di azione. Tra le attività proposte sono particolarmente significative le iniziative di accoglienza per le classi prime, gli stages in azienda per le classi quarte, gli incontri di formazione e orientamento con forze dell ordine ed enti no-profit, la possibilità del doppio diploma italofrancese Esabac, le visite di istruzione in Italia e all estero, le certificazioni linguistiche e digitali, la partecipazione ai progetti nazionali di orientamento FIXO e AlmaDiploma. Alcuni dei progetti sono sinteticamente descritti a seguire, ma numerose altre opportunità di attività complementari si rendono disponibili in corso d anno. La programmazione delle attività extracurricolari tiene conto di: Approccio problematico e interdisciplinare alle tematiche proposte Ruolo attivo dello studente nella realizzazione dell attività didattica con docente nella funzione di tutor Utilizzo razionale delle continue intersezioni tra le discipline Modularità interdisciplinare: in alcune classi non terminali si lavorerà per aggregazione di ambiti disciplinari, come già realizzato, fornendo approcci differenziati ma concorrenti su tematiche comuni ORIENTAMENTO Il passaggio dalla scuola media alla scuola secondaria costituisce un momento difficile e deve essere accompagnato da iniziative di raccordo tra i due ordini di scuola. E cura dell orientatore coordinare momenti informativi e formativi che coinvolgano i vari soggetti. Tali interventi, in linea con le indicazione dell Unione Europea,sono organizzati con gli alunni del primo ciclo di istruzione con l obiettivo di individuare le predisposizioni personali e motivare all uso di laboratori attraverso incontri singoli e collettivi. Hanno inoltre lo scopo di promuovere la nuova identità degli istituti tecnici volta ad approfondire ed applicare linguaggi e metodologie utili all inserimento in settori fondamentali per lo sviluppo economico e produttivo del Paese. L orientamento e il ri-orientamento sono anche una costante dell attività didattica curricolare ed opzionale, tuttavia è opportuno precisare che, insieme alle forme di 22

23 individualizzazione della proposta formativa, si utilizzano particolari strumenti e metodologie offerte dall autonomia. E cura dell'orientatore informare su tutte le offerte formative di enti pubblici e privati a cui possono accedere i ragazzi che decidono di cambiare corso di studi durante il biennio e studiare in collaborazione con i docenti della classe il percorso più opportuno per realizzare la variazione curricolare. Il servizio di orientamento universitario della scuola è stato organizzato in modo da aiutare i ragazzi a mettere in luce le proprie attitudini, ricevendo informazioni sulle facoltà universitarie e i corsi di laurea breve che si ritiene possano rispondere alle attese del ragazzo. All interno dell Istituto sono inoltre organizzati incontri tra i nostri alunni, rappresentanti del mondo del lavoro, gruppi di studenti universitari, rappresentanti delle facoltà, rappresentanti delle facoltà e delle Forze Armate che illustrano i corsi, gli sbocchi lavorativi e le difficoltà che questi percorsi formativi possono presentare. Sono previste, inoltre, le seguenti attività: attività di raccordo tra il nostro Istituto e l'università. raccordo con la scuola media, già parzialmente sperimentato, per aspetti didattici disciplinari in ambito matematico, tecnologico, linguistico. adesione ai Progetti di orientamento con le diverse facoltà universitarie i cui corsi di studio costituiscono uno sbocco naturale per gli studenti dell Istituto. L istituto aderisce inoltre alla Banca dati diplomati ALMADIPLOMA offrendo la possibilità ai neo diplomati di accedere ai servizi offerti. Sono previste, inoltre, forme di collaborazione con enti di formazione professionale in modo da qualificare le figure professionali in uscita Aperture al territorio: gli STAGES Per tutti i ragazzi del quarto anno viene organizzata un esperienza di lavoro di due/tre settimane presso imprese private o Enti pubblici, generalmente nel mese di aprile. Al fine di coordinare il percorso didattico individuale con l esperienza lavorativa, nella prima seduta del Consiglio di classe a inizio anno, viene nominato un docente tutor, che segue tutta l organizzazione e lo svolgimento dello stage. Al termine del periodo di lavoro i ragazzi ricevono una "pagellina" compilata dal responsabile della realtà economica che li ha ospitati, per una valutazione dell impegno, della partecipazione, della preparazione dimostrati. L esperienza può essere ripetuta e prolungata durante il periodo estivo per gli allievi che lo desiderano SPORTELLO LAVORO Gli alunni delle classi quarte e quinte possono usufruire del servizio sportello lavoro che ha come finalità quelle di: fornire un supporto di consulenza agli studenti che stanno concludendo il percorso del diploma perché possano affrontare in modo più consapevole e attivo il difficile inserimento nel mercato del lavoro o la scelta universitaria favorire l incontro tra la domanda di lavoro dei nostri alunni e l offerta delle ditte che operano sul territorio 23

I.I.S. F. Brunelleschi - L. Da Vinci Istituto Tecnico per Geometri "F. Brunelleschi" Corso Serale SIRIO Frosinone A.S. 2012-2013

I.I.S. F. Brunelleschi - L. Da Vinci Istituto Tecnico per Geometri F. Brunelleschi Corso Serale SIRIO Frosinone A.S. 2012-2013 I.I.S. F. Brunelleschi - L. Da Vinci Istituto Tecnico per Geometri "F. Brunelleschi" Corso Serale SIRIO Frosinone A.S. 2012-2013 PRESENTAZIONE DEL CORSO SERALE PROGETTO SIRIO Il CORSO SERALE A partire

Dettagli

Istituto d Istruzione Superiore

Istituto d Istruzione Superiore Istituto d Istruzione Superiore Alfonso M. de Liguori Sant Agata de Goti Distretto scolastico n 8 82019 SANT AGATA DEI GOTI (BN) Tel. 0823/953117 0823/953140(fax) Via S. Antonio Abate n. 32 ANNO SCOLASTICO

Dettagli

OPEN DAY LICEO 28 NOVEMBRE 2015

OPEN DAY LICEO 28 NOVEMBRE 2015 OPEN DAY LICEO 28 NOVEMBRE 2015 Presentazione degli indirizzi Dalle ore 9:30 alle ore 10:00 Presentazione Liceo Scienze Umane Dalle ore 10:00 alle ore 10.30 Presentazione Liceo Scienze Applicate Dalle

Dettagli

OFFERTA FORMATIVA ISIS SARPI

OFFERTA FORMATIVA ISIS SARPI ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA DI 2 GRADO TECNICA E PROFESSIONALE Paolo Sarpi Scuola ESABAC Sede legale: via Brigata Osoppo -33078 San Vito al Tagliamento (PN) tel. 0434/80496 tel.0434/80372 fax 0434/833346

Dettagli

1. IDENTITA DELL ISTITUTO

1. IDENTITA DELL ISTITUTO Piano dell offerta formativa - 1-1. IDENTITA DELL ISTITUTO L Istituto tecnologico per le costruzioni, l ambiente ed il territorio ( ex Istituto Geometri) tende a formare una figura professionale capace

Dettagli

I.S.I.S.S. LUIGI SCARAMBONE. a.s. 2010-2011 PIANO DI LAVORO F.S. AREA 3 ORIENTAMENTO. Prof. Paola Perrone

I.S.I.S.S. LUIGI SCARAMBONE. a.s. 2010-2011 PIANO DI LAVORO F.S. AREA 3 ORIENTAMENTO. Prof. Paola Perrone I.S.I.S.S. LUIGI SCARAMBONE a.s. 2010-2011 PIANO DI LAVORO F.S. AREA 3 ORIENTAMENTO Prof. Paola Perrone PREMESSA Nell attuale contesto storico, che ha acquisito la tematica europea dell orientamento lungo

Dettagli

TURISTICO RELAZIONI INTERNAZIONALI COSTRUZIONE AMBIENTE E TERRITORIO. CORSI STUDENTI LAVORATORI - ex serale

TURISTICO RELAZIONI INTERNAZIONALI COSTRUZIONE AMBIENTE E TERRITORIO. CORSI STUDENTI LAVORATORI - ex serale ATERNO-MANTHONÈ St. TURISTICO RELAZIONI INTERNAZIONALI COSTRUZIONE AMBIENTE E TERRITORIO CORSI STUDENTI LAVORATORI - ex serale Via Tiburtina, 0-6519 PESCARA Tel. 085 408-085 418880 petd07000x@istruzione.it

Dettagli

ORIENTAMENTO PER GLI STUDENTI DI TERZA MEDIA INFORMAZIONI GENERALI

ORIENTAMENTO PER GLI STUDENTI DI TERZA MEDIA INFORMAZIONI GENERALI ORIENTAMENTO PER GLI STUDENTI DI TERZA MEDIA INFORMAZIONI GENERALI (per procedere nella presentazione cliccare sulle frecce o girare la rotellina del mouse) Nelle pagine seguenti presenteremo una rapida

Dettagli

Come Raggiungerci. Tel. 0331/841260. Tel. 0331/519000. Tel. 0331/841260. Tel. 0331/841379 Tel. 0332/236127

Come Raggiungerci. Tel. 0331/841260. Tel. 0331/519000. Tel. 0331/841260. Tel. 0331/841379 Tel. 0332/236127 Come Raggiungerci Tel. 0331/841260 Tel. 0331/519000 Tel. 0331/841260 Tel. 0331/841379 Tel. 0332/236127 ISTITUTO di ISTRUZIONE SUPERIORE Eugenio Montale Via Gramsci, 1 21049 TRADATE C.F.80101550129 Tel.

Dettagli

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Corso Serale I.G.E.A. LA FORMAZIONE TRA SCUOLA ED AZIENDA ANNO SCOLASTICO 2010 2011 DIRIGENTE SCOLASTICO : Dott.ssa ADDOLORATA BRAMATO RESPONSABILE DEL PROGETTO :Prof.ssa LOREDANA CAROPPO REFERENTE SCUOLA

Dettagli

Istruzione professionale:

Istruzione professionale: Istruzione professionale: DUE BIENNI + QUINTO ANNO - ESAME DI STATO - ACCESSO AI CORSI UNIVERSITARI Indirizzi attivi: Servizi Commerciali dal terzo anno è possibile anche scegliere Servizi Socio-Sanitari

Dettagli

Partecipare all organizzazione di convegni ed eventi

Partecipare all organizzazione di convegni ed eventi Area di Riferimento 1 Gestione POF Riscrittura del POF alla luce delle innovazioni normative e dei bisogni formativi attuali, sia interni che del territorio Monitoraggio in itinere dell attuazione del

Dettagli

GEOMETRI E RAGIONIERI

GEOMETRI E RAGIONIERI GEOMETRI E RAGIONIERI 2012 NUOVA SEDE PALAGIANO GEOMETRI Istituto Tecnologico: Costruzioni, Ambiente e Territorio RAGIONIERI Istituto Economico: Amministrazione, Finanza e Marketing COMMERCIALE LINGUISTICO

Dettagli

ISTITUTO TECNICO PER GEOMETRI : Biennio Comune Progetto CINQUE Diploma di GEOMETRA Il corso di studi per GEOMETRI Progetto Cinque, istituito all ITCG BARATTA nel 1992, ha la durata di 5 anni e al termine

Dettagli

LICEO ECONOMICO SOCIALE CLASSE 5 a ES 1 PROGETTO DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO LAVORO a. s. 2015/2016

LICEO ECONOMICO SOCIALE CLASSE 5 a ES 1 PROGETTO DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO LAVORO a. s. 2015/2016 LICEO ECONOMICO SOCIALE CLASSE 5 a ES 1 PROGETTO DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO LAVORO a. s. 2015/2016 LA DIMENSIONE DEL BISOGNO: COMUNICAZIONE E DIVERSITÀ Motivazione dell idea progettuale Il nostro Istituto

Dettagli

OPERATORE ELETTRONICO

OPERATORE ELETTRONICO CONSORZIO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE E PER L EDUCAZIONE PERMANENTE Il Consorzio per la Formazione Professionale e per l Educazione Permanente è un Ente Pubblico, che organizza, in diversi settori

Dettagli

L OFFERTA FORMATIVA. AMMINISTRAZIONE FINANZA MARKETING Articolazione Relazioni Internazionali per il Marketing

L OFFERTA FORMATIVA. AMMINISTRAZIONE FINANZA MARKETING Articolazione Relazioni Internazionali per il Marketing L OFFERTA FORMATIVA La nostra offerta formativa, alla luce del Regolamento di Riordino dei Cicli approvato dal Consiglio dei Ministri il 4.2.2010, comprende: A. - Settore Economico: Amministrazione, Finanza

Dettagli

Liceo Scientifico Filippo Buonarroti Pisa

Liceo Scientifico Filippo Buonarroti Pisa Liceo Scientifico Filippo Buonarroti Pisa 1974/2014 Quaranta anni di impegno per l'innovazione nell'apprendimento Liceo Scientifico F.Buonarroti Largo C.Marchesi Pisa 050570339- Fax 050570180 email: pips04000g@istruzione.it

Dettagli

TECNICO per il SETTORE ECONOMICO ISTITUTO TECNICO per il SETTORE TECNOLOGICO

TECNICO per il SETTORE ECONOMICO ISTITUTO TECNICO per il SETTORE TECNOLOGICO IIS GIUSEPPE PEANO LINGUISTICO TECNICO per il SETTORE ECONOMICO ISTITUTO TECNICO per il SETTORE TECNOLOGICO LICEO ISTITUTO sede mezzi di trasporto accessibilità studenti disabili Via Andrea Doria, n 2

Dettagli

LA CERAMICA TRA TRADIZIONE E INNOVAZIONE Anni scolastici 2011-2012/2012-2013/2013-2014 Progetto triennale

LA CERAMICA TRA TRADIZIONE E INNOVAZIONE Anni scolastici 2011-2012/2012-2013/2013-2014 Progetto triennale LA CERAMICA TRA TRADIZIONE E INNOVAZIONE Anni scolastici 2011-2012/2012-2013/2013-2014 Progetto triennale Gruppo di progetto: Dirigente scolastico Referente di Istituto Tutor di classe ANALISI DEI BISOGNI

Dettagli

MIUR. I nuovi. Istituti Tecnici

MIUR. I nuovi. Istituti Tecnici I nuovi Istituti Tecnici NUOVO IMPIANTO ORGANIZZATIVO 2 SETTORI, 11 INDIRIZZI SETTORE ECONOMICO SETTORE TECNOLOGICO 1. Amministrazione, Finanza e Marketing; 2. Turismo 1. Meccanica, Meccatronica ed Energia

Dettagli

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE PAOLO SAVI VITERBO MODERNI NELLA TRADIZIONE

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE PAOLO SAVI VITERBO MODERNI NELLA TRADIZIONE ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE PAOLO SAVI VITERBO MODERNI NELLA TRADIZIONE INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING INDIRIZZO TURISMO ARTICOLAZIONE SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI ORIENTAMENTO SPORTIVO

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE via Bartolo Longo 17 - Giugliano in Campania, 80014, Napoli Sede succursale : Via Dante Alighieri, 78 - Giugliano Tel. centrale 081 5061595 Fax 081 8948984 www.minzoni.it

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE OPZIONE ECONOMICO-SOCIALE (LES)

LICEO DELLE SCIENZE UMANE OPZIONE ECONOMICO-SOCIALE (LES) ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE FABIO BESTA LICEO DELLE SCIENZE UMANE (Economico-Sociale) ISTITUTO TECNICO ECONOMICO (Amministrazione, Finanza e Marketing - Turismo) Via Don G. Calabria, 16-20132

Dettagli

Funzione Strumentale n. 1: P.O.F. / Diffusione della cultura della qualità

Funzione Strumentale n. 1: P.O.F. / Diffusione della cultura della qualità Circolare n. 31 del 24/09/2014 Inoltro telematico a fiis00300c@istruzione.it in data 24/09/2014 Pubblicazione sul sito web (sezione Circolari / Comunicazioni DS) in data 24/09/2014 OGGETTO: Presentazione

Dettagli

L alternanza scuola-lavoro e il riordino del secondo ciclo di istruzione. Dario Nicoli

L alternanza scuola-lavoro e il riordino del secondo ciclo di istruzione. Dario Nicoli L alternanza scuola-lavoro e il riordino del secondo ciclo di istruzione Dario Nicoli I Regolamenti sul Riordino Nei nuovi Regolamenti sul Riordino dei diversi istituti secondari di II grado (Istituti

Dettagli

SCHEDA DI PROGETTO. INCLUSIONE : Per tutti e per ciascuno

SCHEDA DI PROGETTO. INCLUSIONE : Per tutti e per ciascuno SCHEDA DI PROGETTO INCLUSIONE : Per tutti e per ciascuno Denominazione progetto Priorità cui si riferisce Per tutti e per ciascuno La difficoltà dichiarata anche nel RAV - che la scuola vive nel realizzare

Dettagli

P.A.I. (Piano Annuale dell Inclusività)

P.A.I. (Piano Annuale dell Inclusività) P.A.I. (Piano Annuale dell Inclusività) I dati si riferiscono all anno scolastico 2014/2015 Approvato nel Collegio dei Docenti del 12 giugno 2015 Gli alunni certificati in base alla Legge 104/1992 Tabella

Dettagli

CORSO DI OPERATORE/TRICE ADDETTO/A ALLE VENDITE

CORSO DI OPERATORE/TRICE ADDETTO/A ALLE VENDITE U Consorzio per la Formazione Professionale e per l Educazione Permanente CORSO DI OPERATORE/TRICE ADDETTO/A ALLE VENDITE Il Consorzio per la Formazione Professionale e per l Educazione Permanente è un

Dettagli

PREFERISCI IL TECNICO O IL PROFESSIONALE? 1 SABATO LIBERO I.I.S. SELLA-AALTO-LAGRANGE A.S. 2014-2015

PREFERISCI IL TECNICO O IL PROFESSIONALE? 1 SABATO LIBERO I.I.S. SELLA-AALTO-LAGRANGE A.S. 2014-2015 I.I.S QUINTINO SELLA Via Montecuccoli 12 10121 TORINO Tel. 011-542470 Fax 011-547883 I.I.S. ALVAR AALTO Via Paolo Braccini 11 10141 TORINO Tel. 011-3828181 Fax 011-3808842 I.I.S. LUIGI LAGRANGE Via Genè

Dettagli

FINALITA solida base culturale di carattere scientifico e tecnologico limitato numero di ampi indirizzi esercizio di professioni tecniche

FINALITA solida base culturale di carattere scientifico e tecnologico limitato numero di ampi indirizzi esercizio di professioni tecniche FINALITA fornire una solida base culturale di carattere scientifico e tecnologico in linea con le indicazioni dell Unione europea offrire un limitato numero di ampi indirizzi, correlati a settori fondamentali

Dettagli

Laparelli. Istituto Tecnico Commerciale. Foiano della Chiana. Venerdì 14 dicembre 2012 dalle ore 15,30 alle ore 18,30

Laparelli. Istituto Tecnico Commerciale. Foiano della Chiana. Venerdì 14 dicembre 2012 dalle ore 15,30 alle ore 18,30 Istituto Tecnico Commerciale Laparelli Foiano della Chiana Venerdì 14 dicembre 2012 dalle ore 15,30 alle ore 18,30 Mercoledì 16 Gennaio 2013 dalle ore 15,30 alle ore 18,30 Amministrazione finanza e marketing

Dettagli

attività integrative sbocchi futuri rapporti scuola famiglia

attività integrative sbocchi futuri rapporti scuola famiglia attività integrative Patente europea del computer (E.C.D.L.) Certificazione internazionale delle competenze linguistiche Stage estivi in azienda Corsi di educazione stradale (patentino) Gruppo sportivo

Dettagli

Azioni messe in atto nell'a.s. 2013/14 a supporto del processo di miglioramento

Azioni messe in atto nell'a.s. 2013/14 a supporto del processo di miglioramento Azioni messe in atto nell'a.s. 2013/14 a supporto del processo di miglioramento L'a.s. 2013/14 oltre alla realizzazione della fase di, è stato dedicato all'avvio e al proseguimento di azioni di Miglioramento

Dettagli

L ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE E. FERMI

L ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE E. FERMI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE E. FERMI FRANCAVILLA FONTANA (BR) MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA COMMISSIONE EUROPEA Autorità di Gestione del Programma Operativo Nazionale La Scuola

Dettagli

CORSI SERALI. Progetto SIRIO - Corso Serale. Diploma di Ragioniere e Perito Commerciale

CORSI SERALI. Progetto SIRIO - Corso Serale. Diploma di Ragioniere e Perito Commerciale CORSI SERALI Da alcuni anni in Italia, come in molti Paesi europei, si avverte l esigenza di offrire ai tanti adulti che hanno interrotto gli studi, o non li hanno mai iniziati, l occasione di riavvicinarsi

Dettagli

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER L INTEGRAZIONE

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER L INTEGRAZIONE PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER L INTEGRAZIONE FINALITA Il presente documento denominato Protocollo di Accoglienza è un documento che nasce da una più dettagliata esigenza d informazione relativamente all

Dettagli

SETTORE ECONOMICO PROFILO DELL INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING

SETTORE ECONOMICO PROFILO DELL INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING ALLEGATO A: INDIRIZZI ATTIVI E DI PROSSIMA ATTIVAZIONE INDIRIZZI ATTIVI: SETTORE ECONOMICO: 1)AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING SETTORE TECNOLOGICO: 1)COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO 2)INFORMATICA

Dettagli

I CORSI DI STUDIO I PROFILI PROFESSIONALI SERVIZI DI SALA E DI VENDITA

I CORSI DI STUDIO I PROFILI PROFESSIONALI SERVIZI DI SALA E DI VENDITA I CORSI DI STUDIO I PROFILI PROFESSIONALI L Istituto offre tre diversi profili professionali: ENOGASTRONOMIA SERVIZI DI SALA E DI VENDITA ACCOGLIENZA TURISTICA Nell articolazione dell ENOGASTRONOMIA, il

Dettagli

Istituto d Istruzione Superiore T. Fiore

Istituto d Istruzione Superiore T. Fiore Istituto d Istruzione Superiore T. Fiore Modugno - Via P. Annibale M. di Francia, Grumo - Via Roma, L ISTITUTO ECONOMICO La formazione tecnica e scientifica di base necessaria a un inserimento altamente

Dettagli

Orientamento. La scelta dell Istituto Tecnico Economico e i suoi tre indirizzi

Orientamento. La scelta dell Istituto Tecnico Economico e i suoi tre indirizzi Orientamento La scelta dell Istituto Tecnico Economico e i suoi tre indirizzi A cura del Prof. Graziano Galassi (Componente della Commissione Orientamento) IDENTITA DEGLI ISTITUTI TECNICI Solida base culturale

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE TECNICO DEI SERVIZI SOCIO- SANITARI TECNICO DEI SERVIZI COMMERCIALI

ISTITUTO PROFESSIONALE TECNICO DEI SERVIZI SOCIO- SANITARI TECNICO DEI SERVIZI COMMERCIALI SEDE ASSOCIATA DI MELEGNANO ISTITUTO PROFESSIONALE TECNICO DEI SERVIZI SOCIO- SANITARI TECNICO DEI SERVIZI COMMERCIALI La sede associata dell istituto Piero della Francesca è situata a Melegnano, a pochi

Dettagli

OPERATORE DELL ABBIGLIAMENTO

OPERATORE DELL ABBIGLIAMENTO CONSORZIO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE E PER L EDUCAZIONE PERMANENTE Il Consorzio per la Formazione Professionale e per l Educazione Permanente è un Ente Pubblico, che organizza, in diversi settori

Dettagli

CARVICO SOTTO IL MONTE G. XXIII VILLA D ADDA

CARVICO SOTTO IL MONTE G. XXIII VILLA D ADDA ISTITUTO COMPRENSIVO E. FERMI DI CARVICO SCUOLA SECONDARIA di CARVICO SOTTO IL MONTE G. XXIII VILLA D ADDA Estratto Piano dell Offerta Formativa Anno Scolastico 2015-2016 L OFFERTA FORMATIVA comune a tutti

Dettagli

Liceo linguistico REGINA MUNDI. «Chi non conosce le lingue straniere, non conosce nulla della propria» (Johann Wolfgang von Goethe)

Liceo linguistico REGINA MUNDI. «Chi non conosce le lingue straniere, non conosce nulla della propria» (Johann Wolfgang von Goethe) Liceo linguistico REGINA MUNDI «Chi non conosce le lingue straniere, non conosce nulla della propria» (Johann Wolfgang von Goethe) OBIETTIVI DEL LICEO LINGUISTICO Il percorso del liceo linguistico è indirizzato

Dettagli

Corso di formazione COMUNICAZIONE ED EDUCAZIONE ALIMENTARE per IMPRENDITORI AGRICOLI OPERATORI FATTORIA DIDATTICA PREMESSA

Corso di formazione COMUNICAZIONE ED EDUCAZIONE ALIMENTARE per IMPRENDITORI AGRICOLI OPERATORI FATTORIA DIDATTICA PREMESSA Via Montesanto, 15/6 34170 Gorizia Centralino 0481-3861 E-mail ersa@ersa.fvg.it Codice fiscale e partita IVA 00485650311 Servizio divulgazione, assistenza Corso di formazione COMUNICAZIONE ED EDUCAZIONE

Dettagli

Istituto Tecnico Industriale Statale Alessandro Rossi - Vicenza

Istituto Tecnico Industriale Statale Alessandro Rossi - Vicenza CORSO SERALE Istituto Tecnico Industriale Statale Alessandro Rossi - Vicenza Sede e orario segreteria Sede: ITIS ROSSI Via Legione Gallieno 6100 Vicenza Orario segreteria: tutti i giorni dalle 10 alle

Dettagli

C O M E CAMBIA IL SISTEMA SCOL A S T I C O E FORMATIVO: IPOTESI DI P E R C O R S I

C O M E CAMBIA IL SISTEMA SCOL A S T I C O E FORMATIVO: IPOTESI DI P E R C O R S I C O M E CAMBIA IL SISTEMA SCOL A S T I C O E FORMATIVO: IPOTESI DI P E R C O R S I P O S S I BI L I A partire dall anno scolastico 2010/2011, la scuola secondaria di secondo grado avrà un nuovo assetto.

Dettagli

Dall analisi del monitoraggio d Istituto effettuato nel maggio 2015 attraverso questionari somministrati agli alunni e ai genitori è emerso che sia

Dall analisi del monitoraggio d Istituto effettuato nel maggio 2015 attraverso questionari somministrati agli alunni e ai genitori è emerso che sia Dall analisi del monitoraggio d Istituto effettuato nel maggio 2015 attraverso questionari somministrati agli alunni e ai genitori è emerso che sia gli alunni che i genitori apprezzano: - competenze e

Dettagli

I CORSI DI STUDIO I PROFILI PROFESSIONALI

I CORSI DI STUDIO I PROFILI PROFESSIONALI I CORSI DI STUDIO I PROFILI PROFESSIONALI L Istituto offre quattro diversi profili professionali: ENOGASTRONOMIA CUCINA SERVIZI DI SALA E DI VENDITA ENOGASTRONOMIA PROD. DOLCIARI ARTIGIANALI E INDUSTRIALI

Dettagli

PROGRAMMA ANNUALE - Esercizio Finanziario 2015

PROGRAMMA ANNUALE - Esercizio Finanziario 2015 PROGRAMMA ANNUALE - Esercizio Finanziario 2015 La definizione del Programma Il Programma annuale è elaborato ai sensi del Regolamento concernente le istruzioni generali sulla gestione amministrativo -

Dettagli

Piano Offerta formativa 2009-2010 AREA 1: RIDUZIONE DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA

Piano Offerta formativa 2009-2010 AREA 1: RIDUZIONE DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA Piano Offerta formativa 2009-2010 AREA 1: RIDUZIONE DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA 1.1 Attività di recupero e sostegno In ottemperanza con le i disposizioni ministeriali e proseguendo sulla linea da anni

Dettagli

Oberdan: la strada per il mio futuro. Liceo. Tecnico economico. Istituto Statale di Istruzione Superiore G. Oberdan Treviglio

Oberdan: la strada per il mio futuro. Liceo. Tecnico economico. Istituto Statale di Istruzione Superiore G. Oberdan Treviglio Istituto Statale di Istruzione Superiore G. Oberdan Treviglio Oberdan: la strada per il mio futuro Liceo Liceo delle Scienze Umane Liceo Economico Sociale (LES) Tecnico economico Amministrazione, finanza

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale GUGLIELMO OBERDAN. 2. Competenze - Abilità - Conoscenze da acquisire in classe 3^

Istituto Tecnico Commerciale GUGLIELMO OBERDAN. 2. Competenze - Abilità - Conoscenze da acquisire in classe 3^ Format progetto Alternanza Scuola Lavoro Anno Scolastico 2011-12 Attività previste per il percorso da realizzare nella fase di sensibilizzazione per le classi 2^ L attività di alternanza è prevista su

Dettagli

Via delle Rimembranze n 26, 40068 San Lazzaro(BO) Telefono: 051/464510 051/464545 051/464574 Fax: 051/452735 E-mail: iis@istitutomattei.bo.

Via delle Rimembranze n 26, 40068 San Lazzaro(BO) Telefono: 051/464510 051/464545 051/464574 Fax: 051/452735 E-mail: iis@istitutomattei.bo. Via delle Rimembranze n 26, 40068 San Lazzaro(BO) Telefono: 051/464510 051/464545 051/464574 Fax: 051/452735 E-mail: iis@istitutomattei.bo.it Sito: www.istitutomattei.it INDICE Chi siamo Profilo culturale,

Dettagli

Piano scolastico di orientamento a.s. 2014/2015

Piano scolastico di orientamento a.s. 2014/2015 I S T I T U T O O M N I C O M P R E N S I V O SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA, SECONDARIA DI 1 GRADO E LICEO SCIENTIFICO Via Cupello n.2-86047 Santa Croce di Magliano (CB) Tel 0874728014 Fax 0874729822

Dettagli

PREFERISCI IL TECNICO O IL PROFESSIONALE? SABATO LIBERO I.I.S. SELLA-AALTO-LAGRANGE A.S. 2014-2015

PREFERISCI IL TECNICO O IL PROFESSIONALE? SABATO LIBERO I.I.S. SELLA-AALTO-LAGRANGE A.S. 2014-2015 I.I.S QUINTINO SELLA Via Montecuccoli 12 10121 TORINO Tel. 011-542470 Fax 011-547883 I.I.S. ALVAR AALTO Via Paolo Braccini 11 10141 TORINO Tel. 011-3828181 Fax 011-3808842 I.I.S. LUIGI LAGRANGE Via Genè

Dettagli

La riforma degli Istituti Tecnici

La riforma degli Istituti Tecnici La riforma degli Istituti Tecnici Il progetto di riordino dell istruzione tecnica intende rilanciare a pieno titolo gli Istituti Tecnici quale migliore risposta della scuola alla crisi, perché favorisce

Dettagli

FUNZIONIGRAMMA D ISTITUTO A.S. 2015-16. Approvato dal C.d.D. del 24/09/2015

FUNZIONIGRAMMA D ISTITUTO A.S. 2015-16. Approvato dal C.d.D. del 24/09/2015 FUNZIONIGRAMMA D ISTITUTO A.S. 2015-16 Approvato dal C.d.D. del 24/09/2015 Staff del Dirigente e Funzioni strumentali al POF 2 FS1 - Qualità e valutazione di sistema Gestisce la documentazione relativa

Dettagli

3.2 LICEO SCIENTIFICO DELLE SCIENZE APPLICATE

3.2 LICEO SCIENTIFICO DELLE SCIENZE APPLICATE 3.2 LICEO SCIENTIFICO DELLE SCIENZE APPLICATE Il Liceo Scientifico delle Scienze Applicate è un articolazione del Liceo Scientifico. Oltre agli obiettivi propri del Liceo Scientifico tradizionale, il Liceo

Dettagli

2.3. COMPETENZE CHIAVE E DI CITTADINANZA

2.3. COMPETENZE CHIAVE E DI CITTADINANZA QUESTIONARIO DOCENTI Gentile docente, Le chiediamo di esprimere la sua opinione su alcuni aspetti della vita scolastica e sul funzionamento della scuola nella quale attualmente lavora. Le risposte che

Dettagli

Scuola Secondaria di primo grado "Dante Arfelli" Via Sozzi 6-47042 Cesenatico (FC)

Scuola Secondaria di primo grado Dante Arfelli Via Sozzi 6-47042 Cesenatico (FC) Scuola Secondaria di primo grado "Dante Arfelli" Via Sozzi 6-47042 Cesenatico (FC) Tel. 0547 80309 Fax 0547 672888 e-mail: fomm08900a@istruzione.it www.smcesenatico.net PIANO dell'offerta FORMATIVA S I

Dettagli

ISTITUTO CAMILLO FINOCCHIARO APRILE PALERMO

ISTITUTO CAMILLO FINOCCHIARO APRILE PALERMO POF: contenuti essenziali per una consultazione rapida ISTITUTO CAMILLO FINOCCHIARO APRILE PALERMO ANNO SCOLASTICO 2014-2015 Il POF o Piano dell Offerta Formativa è il documento con cui l Istituto definisce

Dettagli

OPERATORE GRAFICO MULTIMEDIA

OPERATORE GRAFICO MULTIMEDIA CONSORZIO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE E PER L EDUCAZIONE PERMANENTE Il Consorzio per la Formazione Professionale e per l Educazione Permanente è un Ente Pubblico, che organizza, in diversi settori

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Statale d'istruzione Superiore Altiero Spinelli via G. Leopardi, 132 20099 Sesto San Giovanni

Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Statale d'istruzione Superiore Altiero Spinelli via G. Leopardi, 132 20099 Sesto San Giovanni Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Statale d'istruzione Superiore Altiero Spinelli via G. Leopardi, 132 20099 Sesto San Giovanni L ARCOBALENO Progetto integrato rivolto agli studenti stranieri

Dettagli

Istituto Comprensivo Karol Wojtyla

Istituto Comprensivo Karol Wojtyla Istituto Comprensivo Karol Wojtyla Sintesi del Piano Dell offerta Formativa A.S. 2014-2015 16 gennaio 2015: presentazione delle scelte educativo-didattiche ai genitori (ore 18.00) 17 gennaio 2015: scuola

Dettagli

OPERATORE DEI SISTEMI E DEI SERVIZI LOGISTICI

OPERATORE DEI SISTEMI E DEI SERVIZI LOGISTICI CONSORZIO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE E PER L EDUCAZIONE PERMANENTE Il Consorzio per la Formazione Professionale e per l Educazione Permanente è un Ente Pubblico, che organizza, in diversi settori

Dettagli

Linee di indirizzo generali per le attività della scuola (delibera n. 109 - Consiglio di Istituto del 9 aprile 2015) Il CONSIGLIO DI ISTITUTO ADOTTA

Linee di indirizzo generali per le attività della scuola (delibera n. 109 - Consiglio di Istituto del 9 aprile 2015) Il CONSIGLIO DI ISTITUTO ADOTTA Linee di indirizzo generali per le attività della scuola (delibera n. 109 - Consiglio di Istituto del 9 aprile 2015) VISTO il DPR 8 marzo 1999, n. 275 art. 3, c.3: Il Piano dell'offerta formativa è elaborato

Dettagli

I CARE Imparare Comunicare Agire in una Rete Educativa Piano Nazionale di formazione e ricerca

I CARE Imparare Comunicare Agire in una Rete Educativa Piano Nazionale di formazione e ricerca I CARE Imparare Comunicare Agire in una Rete Educativa Piano Nazionale di formazione e ricerca ANALISI ESPERIENZE PREGRESSE (da compilare on line entro il 30 marzo 2008) I CARE Imparare Comunicare Agire

Dettagli

1. TITOLO DEL PROGETTO TIROCINIO DI FORMAZIONE ED ORIENTAMENTO (STAGE/ALTERNANZA SCUOLA LAVORO)

1. TITOLO DEL PROGETTO TIROCINIO DI FORMAZIONE ED ORIENTAMENTO (STAGE/ALTERNANZA SCUOLA LAVORO) ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE A. SACCO ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE AD INDIRIZZO IGEA E PROGRAMMATORI I S T I T U T O P R O F E S S I O N A L E PER I SERVIZI ALBERGHIERI E DELLA RISTORAZIONE S A N T

Dettagli

Progetto 5. Formazione, discipline e continuità

Progetto 5. Formazione, discipline e continuità Istituto Comprensivo Statale Lorenzo Bartolini di Vaiano Piano dell Offerta Formativa Scheda di progetto Progetto 5 Formazione, discipline e continuità I momenti dedicati all aggiornamento e all autoaggiornamento

Dettagli

La scuola italiana. Hai più di 15 anni? Quale scuola frequentare?

La scuola italiana. Hai più di 15 anni? Quale scuola frequentare? La scuola italiana Hai più di 15 anni? Quale scuola frequentare? Obbligo scolastico In Italia è obbligatorio frequentare la scuola sino al compimento del sedicesimo anno d età (16 anni). Obbligo Formativo

Dettagli

Istituto tecnico per geometri G. GUARINI - Modena. Indirizzo costruzioni ambiente e territorio

Istituto tecnico per geometri G. GUARINI - Modena. Indirizzo costruzioni ambiente e territorio Istituto tecnico per geometri G. GUARINI - Modena Indirizzo costruzioni ambiente e territorio L'istituto tecnico G.Guarini fornisce agli studenti una preparazione negli studi del settore Costruzioni Ambiente

Dettagli

Istituto di istruzione secondaria di secondo Grado per le scienze umane e per i servizi. Claudia de Medici Bolzano

Istituto di istruzione secondaria di secondo Grado per le scienze umane e per i servizi. Claudia de Medici Bolzano Istituto di istruzione secondaria di secondo Grado per le scienze umane e per i servizi Claudia de Medici Bolzano Il 14 dicembre 2010 con delibera della Giunta Provinciale l Istituto De Medici è diventato

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO delle SCIENZE APPLICATE

LICEO SCIENTIFICO delle SCIENZE APPLICATE LICEO SCIENTIFICO delle SCIENZE APPLICATE (Ex Liceo Scientifico Tecnologico) Liceo delle Scienze Applicate ovvero l evoluzione della più importante sperimentazione degli ultimi venti anni, quella del Liceo

Dettagli

LICEO ARTISTICO DI VERONA CORSO SERALE

LICEO ARTISTICO DI VERONA CORSO SERALE LICEO ARTISTICO DI VERONA CORSO SERALE Premessa Il CORSO SERALE del Liceo Artistico statale di Verona Nani Boccioni, che prende avvio nell a.s. 2014/15, intende rispondere ai bisogni di un utenza particolare,

Dettagli

Marco Polo descrive un ponte, pietra per pietra. "Ma qual è la pietra che sostiene il ponte?" - chiede Kublai Kan. "Il ponte non è sostenuto da

Marco Polo descrive un ponte, pietra per pietra. Ma qual è la pietra che sostiene il ponte? - chiede Kublai Kan. Il ponte non è sostenuto da LA CONCRETEZZA DELL'INVISIBILE Marco Polo descrive un ponte, pietra per pietra. "Ma qual è la pietra che sostiene il ponte?" - chiede Kublai Kan. "Il ponte non è sostenuto da questa o quella pietra, -

Dettagli

LICEO CLASSICO LORENZO COSTA

LICEO CLASSICO LORENZO COSTA LICEO CLASSICO LORENZO COSTA La Spezia Piazza G. Verdi, 15 Tel 0187 734520 Il passato ti appartiene......costruisci il tuo futuro! IL NOSTRO LICEO da più di cento anni una presenza significativa nella

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ISTITUTO ANNO SCOLASTICO INDIRIZZO CLASSE PRIMA SEZIONE DISCIPLINA DOCENTE QUADRO ORARIO (N. ore settimanali nella classe) 1. FINALITA DELLA DISCIPLINA L asse

Dettagli

LORENZO ROTA. Istituto Superiore. di Calolziocorte

LORENZO ROTA. Istituto Superiore. di Calolziocorte Istituto Superiore LORENZO ROTA di Calolziocorte Liceo Scientifico Liceo Scientifico delle Scienze Applicate Liceo delle Scienze Umane Amministrazione Finanza e Marketing Costruzione Ambiente e Territorio

Dettagli

AREA 5. RAPPORTI CON ENTI ESTERNI

AREA 5. RAPPORTI CON ENTI ESTERNI A.S. 2014/2015 AREA 1. REVISIONE E GESTIONE DEL POF REVISIONE E GESTIONE DEL POF ATTIVITA INTERNE PER IL POTENZIAMENTO E AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA AREA 2. SERVIZI AL PERSONALE DOCENTE GESTIONE

Dettagli

Obiettivi Formativi Obiettivi Formativi: identità diversità integrazione senso critico

Obiettivi Formativi Obiettivi Formativi: identità diversità integrazione senso critico PIANO DELL'OFFERTA FORMATIVA 2014/15 P.O.F. sintesi Obiettivi Formativi La crescita individuale e lo sviluppo armonico della personalità costituiscono le basi su cui costruire il futuro del giovani e della

Dettagli

Istruzione professionale statale Servizi Commerciali. Istruzione e formazione professionale regionale Promozione e accoglienza turistica

Istruzione professionale statale Servizi Commerciali. Istruzione e formazione professionale regionale Promozione e accoglienza turistica Istruzione professionale statale Servizi Commerciali Istruzione e formazione professionale regionale Promozione e accoglienza turistica All avanguardia da sempre nella formazione dei giovani L istituto

Dettagli

Il Liceo Scientifico Cattaneo di Torino a.s. 2012-13

Il Liceo Scientifico Cattaneo di Torino a.s. 2012-13 Il Liceo Scientifico Cattaneo di Torino a.s. 201213 www.regione.piemonte.it/istruz/index.htm www.regione.piemonte.it/sez_tem/formaz_lav/formaz_lav.htm www.pubblica.istruzione.it www.provincia.torino.it/speciali/2009/dimens_scolastico/documentazi

Dettagli

Delibera del Collegio dei Docenti. Piano annuale di Formazione e Aggiornamento del personale insegnante

Delibera del Collegio dei Docenti. Piano annuale di Formazione e Aggiornamento del personale insegnante Delibera del Collegio dei Docenti Piano annuale di Formazione e Aggiornamento del personale insegnante Anno scolastico 2013/2014 IL COLLEGIO DEI DOCENTI VISTI CONSIDERATO ESAMINATE PRESO ATTO TENUTO CONTO

Dettagli

PERIODO DI PROVA DOCENTI: GUIDA AL D.M. 850/2015

PERIODO DI PROVA DOCENTI: GUIDA AL D.M. 850/2015 NOVEMBRE 2015 PERIODO DI PROVA DOCENTI: GUIDA AL D.M. 850/2015 A CURA DI SALVATORE PAPPALARDO Come anticipato nella legge 107 al comma 118 il 27 ottobre 2015 è stato pubblicato il decreto ministeriale

Dettagli

ISTITUTO TECNICO E. Mattei DECIMOMANNU (CA)

ISTITUTO TECNICO E. Mattei DECIMOMANNU (CA) ISTITUTO TECNICO E. Mattei DECIMOMANNU (CA) INDIRIZZI, PROFILI, QUADRI ORARI E RISULTATI DI APPRENDIMENTO DEL SETTORE ECONOMICO INDIRIZZI: - B1 Amministrazione, finanza e marketing (Ragioniere Perito Commerciale

Dettagli

QUADRI ORARI E COMPETENZE SPECIFICHE DEGLI INDIRIZZI

QUADRI ORARI E COMPETENZE SPECIFICHE DEGLI INDIRIZZI QUADRI ORARI E COMPETENZE SPECIFICHE DEGLI INDIRIZZI Nel nostro Istituto sono attivi i seguenti indirizzi, articolati nelle classi e nei quadri orari di cui sotto. Meccanica, Meccatronica Elettrotecnica

Dettagli

Istituto legalmente riconosciuto e paritario - Sede d esami

Istituto legalmente riconosciuto e paritario - Sede d esami Istituto legalmente riconosciuto e paritario - Sede d esami Dove si trova? L istituto Euroscuola ha sede in centro città nel prestigioso Palazzo Rossa, unanimemente considerato dalla critica come la manifestazione

Dettagli

ISTRUZIONE PROFESSIONALE Pecup comune Profilo culturale, educativo e professionale (PECUP) comune a tutti i percorsi dell Istruzione professionale

ISTRUZIONE PROFESSIONALE Pecup comune Profilo culturale, educativo e professionale (PECUP) comune a tutti i percorsi dell Istruzione professionale ISTRUZIONE PROFESSIONALE Pecup comune Profilo culturale, educativo e professionale (PECUP) comune a tutti i percorsi dell Istruzione professionale A conclusione dei percorsi degli istituti professionali,

Dettagli

Offerta formativa. ITE F. Severi 2013/2014. Triennio: Amministrazione Finanza e Marketing. Biennio Amministrazione Finanza e Marketing

Offerta formativa. ITE F. Severi 2013/2014. Triennio: Amministrazione Finanza e Marketing. Biennio Amministrazione Finanza e Marketing Offerta formativa ITE F. Severi 2013/2014 Biennio Amministrazione Finanza e Marketing Triennio: Amministrazione Finanza e Marketing Triennio: Relazioni Internazionali per il Marketing Indirizzi di studio

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO DELLE SCIENZE UMANE (Potenziamento Linguistico - Antropologico) Il Liceo delle Scienze Umane completa la formazione umanistica con materie relative all area psicologica, sociale e formativa allo

Dettagli

La Scuola Secondaria di Primo Grado

La Scuola Secondaria di Primo Grado La Scuola Secondaria di Primo Grado È un ambiente educativo sereno, nel quale i ragazzi imparano solide nozioni di base e un efficace metodo di studio, utilizzando le nuove tecnologie, la rete internet

Dettagli

PROGETTO DEL CENTRO SOCIO EDUCATIVO IL MELOGRANO

PROGETTO DEL CENTRO SOCIO EDUCATIVO IL MELOGRANO COMUNE DI SERRAVALLE PISTOIESE PROVINCIA DI PISTOIA PROGETTO DEL CENTRO SOCIO EDUCATIVO IL MELOGRANO Premessa La progettazione di un centro socio educativo sul territorio di Serravalle P.se nasce dall

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO P.LE SAN FRANCESCO 3. Cod. Ministeriale GEMM867015

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO P.LE SAN FRANCESCO 3. Cod. Ministeriale GEMM867015 ISTITUTO COMPRENSIVO CHIAVARI 2 Anno Scolastico 2013/14 SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO P.LE SAN FRANCESCO 3 Cod. Ministeriale GEMM867015 LINEE ESSENZIALI DEL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA 1 FINALITÀ La nostra

Dettagli

PIANO PROGRAMMATICO per l anno scolastico 2015/2016. Bisogni. Curare la qualità dell ambiente di apprendimento favorendo l inclusione

PIANO PROGRAMMATICO per l anno scolastico 2015/2016. Bisogni. Curare la qualità dell ambiente di apprendimento favorendo l inclusione PIANO PROGRAMMATICO per l anno scolastico 2015/2016 Bisogni 1 Curare la qualità dell ambiente di apprendimento favorendo l inclusione 4 Riflettere sugli esiti degli apprendimenti, sulla valutazione e certificazione

Dettagli

Scandura Rosaria Palazzo Agata Torrisi Silvana Portuese Ferdinando Giannotta Corrado Colombo Concetto Murolo Laura Pennisi Angelo Petralia Venera

Scandura Rosaria Palazzo Agata Torrisi Silvana Portuese Ferdinando Giannotta Corrado Colombo Concetto Murolo Laura Pennisi Angelo Petralia Venera Docenti: Gruppo N. 4 Gruppo di lavoro per la progettazione di Alternanza Scuola Lavoro costituito da: Scandura Rosaria Palazzo Agata Torrisi Silvana Portuese Ferdinando Giannotta Corrado Colombo Concetto

Dettagli

NUOVO ORDINAMENTO ISTITUTI PROFESSIONALI IPSIA C2 INDIRIZZO PRODUZIONI INDUSTRIALI E ARTIGIANALI. Settore

NUOVO ORDINAMENTO ISTITUTI PROFESSIONALI IPSIA C2 INDIRIZZO PRODUZIONI INDUSTRIALI E ARTIGIANALI. Settore NUOVO ORDINAMENTO ISTITUTI PROFESSIONALI IPSIA C1 INDIRIZZO MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA C2 INDIRIZZO PRODUZIONI INDUSTRIALI E ARTIGIANALI CORSI di FORMAZIONE REGIONALE Tecnico industrie Tecnico elettroniche

Dettagli

IMPARIAMO A CONOSCERCI

IMPARIAMO A CONOSCERCI Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria I grado ISTITUTO COMPRENSIVO CESARE CANTÙ Via Dei Braschi 12 Milano 0288448318 026468664 Codice fiscale 80124430150 Codice meccanografico MIIC8CF006

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO DISCIPLINARE SECONDO BIENNIO

PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO DISCIPLINARE SECONDO BIENNIO PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO DISCIPLINARE SECONDO BIENNIO SETTORI: ECONOMICO - TURISTICO - TECNOLOGICO INDIRIZZI: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING - RELAZIONI INTERNAZIONALI PER IL MARKETING - SISTEMI

Dettagli