Il documento è firmato digitalmente ai sensi del D. Lgs n. 82/2005 s.m.i. e norme collegate e sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il documento è firmato digitalmente ai sensi del D. Lgs n. 82/2005 s.m.i. e norme collegate e sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa"

Transcript

1 DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA FORMAZIONE SIEPI CON VARIETÀ PYRACANTA COCCINEA LUNGO LE RECINZIONI DEGLI IMPIANTI DI DEPURAZIONE DEL GRUPPO CAP E RELATIVI INTERVENTI DI MANTENIMENTO PER ANNI 2

2 Sommario 1. DOCUMENTAZIONE VALORE DELL APPALTO E IMPORTO A BASE DI GARA DURATA DELL APPALTO SOGGETTI AMMESSI A PARTECIPARE ALLE PROCEDURE DI GARA REQUISITI DI PARTECIPAZIONE SOPRALLUOGO OBBLIGATORIO SUBAPPALTO TERNA SUBAPPALTATORI RICHIESTE DI CHIARIMENTI E/O INFORMAZIONI SUPPLEMENTARI CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE CRITERIO DI INDIVIDUAZIONE DELLE OFFERTE ANORMALMENTE BASSE MODALITA DI PRESENTAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE DI GARA E DELL OFFERTA CONTENUTO DELLA BUSTA A - DOCUMENTAZIONE CONTENUTO DELLA BUSTA B OFFERTA ECONOMICA TERMINI DI PRESENTAZIONE E APERTURA DELLE OFFERTE CAUZIONI E GARANZIE ONERI, OBBLIGHI E RESPONSABILITA DELL APPALTATORE PENALI E PREMI RISOLUZIONE DEL CONTRATTO CESSIONE DEL CONTRATTO TERMINE DI SVINCOLO DELL OFFERTA MODALITA DI FINANZIAMENTO E PAGAMENTO SPESE CONTRATTUALI, IMPOSTE E TASSE TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI FORO COMPETENTE ULTERIORI INFORMAZIONI... 17

3 Amministrazione aggiudicatrice: Amiacque s.r.l. Società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento di CAP Holding S.p.A. Via Rimini n. 34/ Milano Tel.: (+39) Indirizzo internet (URL) e profilo del committente: P.E.C.: PREMESSE Il presente disciplinare, contiene le norme relative alle modalità di partecipazione alla procedura di gara indetta da Amiacque S.r.l. alle modalità di compilazione e presentazione dell offerta, ai documenti da presentare a corredo della stessa e alla procedura di aggiudicazione, nonché alle altre ulteriori informazioni relative all appalto avente ad oggetto la formazione di siepi con varietà Pyracanta Coccinea lungo le recinzioni degli impianti di depurazione del Gruppo CAP e relativi interventi di mantenimento per anni 2, come meglio specificato all art. 1 delle Specifiche Tecniche. L affidamento in oggetto avverrà mediante procedura aperta e con il criterio del prezzo più basso, ai sensi dell art. 95 comma 4 del D. Lgs. n. 50/2016. In conformità di quanto stabilito dall art. 95 c. 5 del d. Lgs. n. 50/2016, l utilizzo del criterio sopra indicato è da riferirsi alla natura del servizio in quanto possiede caratteristiche standardizzate le cui condizioni sono definite dal mercato. (C.I.G.): F1C Il Responsabile del procedimento è: Ing. Davide Pirolo. 1. DOCUMENTAZIONE La documentazione di gara è disponibile in versione integrale sul profilo del committente La documentazione di gara comprende: - Avviso di gara; - Disciplinare di gara; - Modello fac-simile domanda di partecipazione; - Modello fac simile dichiarazioni sostitutiva unificata; - Modello fac simile dichiarazione art. 80 co 1,2 e 5L; - Modello fac simile dichiarazione sostitutiva subappaltatore; - Specifiche Tecniche; - Modulo ISS; - Scheda d offerta; Costituiscono parte integrante della documentazione di gara, ancorché non materialmente allegati: - Regolamento disciplina dei contratti del gruppo CAP - Impegno Etico del Gruppo CAP - Impegno Etico Amiacque - D. Lgs. 18 aprile 2016, n. 50 e s.m.i. Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE - D.P.R. 5 ottobre 2010, n. 207 Regolamento di esecuzione ed attuazione del D. Lgs. 12 aprile 2006, n. 163, per quanto ancora applicabile ai sensi degli artt. 216 e 217 del D. Lgs 50/2016; - D. Lgs. 09 aprile 2008 n. 81 e s.m.i. Attuazione dell'art. 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.

4 2. VALORE DELL APPALTO E IMPORTO A BASE DI GARA L'importo complessivo d'appalto è pari ad ,00 (Euro trecentomila/00) oltre IVA nella misura di legge, di cui: ,00 (Euro duecentonovantanovemila/00) per le prestazioni in oggetto, di cui: a. messa a dimora e manutenzione ,00 (Euro centosessantaquattromilaquattrocentocinquanta/00); b. fornitura piante ,00 (Euro centotrentaquattromilacinquecentocinquanta/00) ,00 per costi della sicurezza individuati da Amiacque S.r.l. 3. DURATA DELL APPALTO La messa a dimora delle siepi dovrà essere completata entro il ; dalla data di ultimazione della messa a dimora attestata da apposito verbale, sottoscritto dalle parti, avranno decorrenza i 2 (due) anni di mantenimento sulle essenze poste a dimora. La stazione appaltante si riserva la facoltà di applicare quanto disposto all art. 106, comma 12, del d. lgs , n. 50. Le prestazioni previste dalla presente procedura di gara dovranno essere espletate secondo le modalità di cui alle Specifiche Tecniche ed ai suoi allegati. L aggiudicatario, dovrà essere disponibile e firmare il verbale di consegna e ad iniziare le prestazioni, anche in pendenza della stipula del contratto, ai sensi dell art. 32 comma 13 del D. Lgs. 50/2013, entro 15 giorni naturali e consecutivi decorrenti dall intervenuta efficacia dell aggiudicazione. 4. SOGGETTI AMMESSI A PARTECIPARE ALLE PROCEDURE DI GARA Alla procedura di gara possono partecipare i soggetti di cui all art. 45, comma 2, del D. Lgs. n. 50/2016, in possesso dei requisiti di carattere generale, economico-finanziario e tecnico-organizzativo più avanti indicati; ai predetti soggetti si applicano le disposizioni di cui agli artt. 47 e 48 del D. Lgs. n. 50/2016. I consorzi sono tenuti ad indicare in sede di offerta per quali consorziati il consorzio concorre; a questi ultimi è fatto divieto di partecipare, in qualsiasi altra forma, alla medesima gara. In caso di violazione sono esclusi dalla gara sia il consorzio sia il consorziato. In caso di inosservanza di tale divieto, si applica l art. 353 del c.p. E altresì vietata la partecipazione a più di un consorzio stabile. Il consorzio dovrà produrre altresì, atto costitutivo e statuto del consorzio in copia conforme all originale ai sensi del DPR n. 445/2000. E fatto divieto ai concorrenti di partecipare alla gara in più di un raggruppamento, ovvero di partecipare alla gara anche in forma individuale qualora partecipino alla gara medesima in raggruppamento. In caso di partecipazione in forma di costituenda associazione, si applicano le disposizioni di cui all art. 48 del D. Lgs. n. 50/2016. In questa circostanza l offerta deve contenere l impegno che, in caso di aggiudicazione della gara, le stesse imprese conferiranno mandato collettivo speciale con rappresentanza a una di esse, da indicare nell offerta stessa e qualificata come capogruppo, la quale stipulerà il contratto in nome e per conto proprio e delle mandanti. I partecipanti al raggruppamento dovranno specificare le quote di esecuzione dell attività che saranno svolte da ciascun soggetto. 5. REQUISITI DI PARTECIPAZIONE Ai fini della partecipazione alla procedura di gara di che trattasi, il concorrente dovrà essere in possesso dei seguenti requisiti: Requisiti di carattere generale di cui all art. 80 del d. lgs. n. 50/2016;

5 Requisiti di idoneità professionale: a) Requisiti previsti dall art. 83, commi 1 e 3, del d. lgs. n. 50/2016, così rappresentati: 1) iscrizione al Registro della Camera di Commercio per l attività oggetto della presente procedura. (Per le imprese non residenti in Italia, la predetta iscrizione dovrà risultare da apposito documento che dovrà attestare l iscrizione stessa in analogo registro professionale o commerciale secondo la legislazione dello Stato di appartenenza); 2) (solo per le società cooperative e per i consorzi di cooperative) iscrizione all Albo Nazionale delle Società Cooperative di cui al D.M ; Requisiti di idoneità tecnico-organizzativa: a) Realizzazione di prestazioni di fornitura e messa a dimora di essenze arboree e relativa manutenzione nel triennio antecedente la data di pubblicazione del presente bando di gara (36 mesi), per un importo complessivo non inferiore a ,00, da attestarsi mediante dichiarazione resa ai sensi e per gli effetti di cui al D.P.R. n. 445/2000, come più avanti indicato. Per i concorrenti aventi idoneità plurisoggettiva di cui alle lettere d), e), f), g) dell art. 45, comma 2, del d. lgs. n. 50/2016 (r.t.i., consorzi ordinari, aggregazioni di imprese di rete, G.E.I.E.), i requisiti di carattere generale e di quelli di cui alla precedente lett. a) dovranno essere posseduti da tutti i soggetti facenti parte del raggruppamento; i requisiti di cui alla lett. b) dovranno essere posseduti in misura maggioritaria dall operatore economico individuato quale mandatario; la restante percentuale dovrà essere posseduta cumulativamente dagli operatori economici individuati quali mandanti, ciascuno per una percentuale pari almeno al 10%, come previsto dall art. 92, comma 2, del D.P.R. n. 207/ SOPRALLUOGO OBBLIGATORIO I Concorrenti alla gara dovranno effettuare un sopralluogo preliminare presso alcuni siti a campione (minimo 5 impianti di depurazione), al fine di valutare le condizioni dei luoghi, le modalità di accesso alle aree ed agibilità delle stesse con i mezzi operativi ed al fine di prendere coscienza di tutte le eventuali limitazioni e/o requisiti operativi per l esecuzione delle lavorazioni aggiudicate. Il sopralluogo è da concordare con l Ufficio Tecnico Manutenzioni di AMIACQUE Srl, contattando il Sig. Grillo Filippo: telefono , Del sopralluogo sarà redatto uno specifico Verbale, controfirmato da Amiacque S.r.l., che il Concorrente dovrà allegare alla propria offerta, pena l esclusione. Il sopralluogo dovrà essere effettuato da un legale rappresentante, da un direttore tecnico del concorrente come risultanti dal certificato camerale, ovvero da soggetto diverso munito di delega scritta. Ogni soggetto che effettua il sopralluogo può espletare tale adempimento per un solo operatore economico concorrente. In caso di a.t.i. il sopralluogo potrà essere effettuato da un qualunque operatore facente parte del raggruppamento, così come nel caso di consorzi ex art. 45, lett. b) e c), del d. lgs. n. 50/2016 il sopralluogo potrà essere eseguito indifferentemente da consorzio e/o dall operatore economico designato quale esecutore dell appalto. 7. SUBAPPALTO E ammesso il subappalto, ai sensi dell art. 105, comma 4, del d. Lgs. n. 50/2016, previa indicazione delle prestazioni che intende subappaltare e fermo restando il limite previsto dal comma 2, pari al 30% dell importo complessivo contrattuale.

6 Ai sensi dell art. 105 comma 4 lett. a) del d. lgs. n. 50/2016, non potrà essere affidatario del subappalto un operatore economico il quale abbia partecipato alla procedura di affidamento. Nel caso di subappalto autorizzato, il Committente effettuerà il pagamento diretto al subappaltatore delle prestazioni da esso eseguite nei casi di piccole e micro imprese e negli altri casi di cui all art. 105, comma 13, D.Lgs. n. 50/2016, la società appaltatrice dovrà emettere apposita fattura, separata da quella relativa alle prestazioni svolte direttamente, nella descrizione della quale indicherà la seguente dicitura: Quota prestazioni eseguite dal Subappaltatore Pagamento Diretto al Subappaltatore [inserire denominazione sociale del Subappaltatore], da liquidarsi sul relativo conto dedicato ai sensi dell art. 105, comma 13, D. Lgs. n. 50/2016. La società appaltatrice avrà inoltre l obbligo di indicare in fattura se la prestazione eseguita dal subappaltatore è soggetta a reverse charge e nel caso deve riportare i codici ATECO relativi alla prestazione eseguiti da quest ultimo. 8. TERNA SUBAPPALTATORI Ai sensi dell art. 105 comma 6 del d. lgs. n. 50/2016 è obbligatoria l indicazione della terna di subappaltatori in sede di offerta, per appalti pari o superiore alle soglie di cui all'articolo 35 e, indipendentemente dall'importo a base di gara, con riferimento alle attività maggiormente esposte a rischio di infiltrazione mafiosa, come individuate al comma 53 dell art. 1 della legge 6 novembre 2012, n. 190, a mente del quale sono definite come maggiormente esposte a rischio di infiltrazione mafiosa le seguenti attività: a. Trasporto di materiali a discarica per conto di terzi; b. Trasporto, anche transfrontaliero, e smaltimento di rifiuti per conto di terzi; c. Estrazione, fornitura e trasporto di terra e materiali inerti; d. Confezionamento, fornitura e trasporto di calcestruzzo e di bitume; e. Noli a freddo di macchinari; f. Fornitura di ferro lavorato; g. Noli a caldo; h. Autotrasporti per conto di terzi; i. Guardiania dei cantieri. Per l esecuzione delle attività di cui sopra è obbligatoria l iscrizione alla White List. I subappaltatori così individuati dovranno presentare le dichiarazioni di cui all art. 80, commi 1, 2, 4 e 5; inoltre tutti i soggetti di cui a comma 3 del medesimo articolo dovranno presentare le dichiarazioni di cui ai commi 1, 2, e 5 lett. l), salvo che il legale rappresentante non lo abbia già attestato in nome e per conto di detti soggetti, come previsto da modello di DICHIARAZIONE ART. 80 SUBAPPALTATORI. A tal proposito la stazione appaltante ha predisposto i modelli denominati: DICHIARAZIONE ART 80 SUBAPPALTATORI; DICHIARAZIONE ART 80 C 1, 2 E 5 LETT L) D. LGS 50_2016. Le dichiarazioni di cui sopra dovranno essere presentate in originale ovvero firmate digitalmente con allegazione della copia di un documento di riconoscimento in corso di validità; qualora le dichiarazioni vengano presentate con firma digitale si invita il concorrente a stampare copia delle medesime ed inserire un CD, nella busta contenente la documentazione amministrativa, con all interno le dichiarazioni firmate digitalmente. 9. RICHIESTE DI CHIARIMENTI E/O INFORMAZIONI SUPPLEMENTARI Il Responsabile del Procedimento é individuato nella persona dell Ing. Davide Pirolo

7 Tutte le richieste di informazioni dovranno essere trasmesse a mezzo P.E.C. all indirizzo L oggetto della mail dovrà riportare la seguente dicitura Amiacque Ref. GP - Formazione siepi con Pyracanta Coccinea. Le richieste di informazioni dovranno pervenire almeno 5 giorni lavorativi prima della scadenza del termine fissato per la ricezione delle offerte. Le comunicazioni e gli scambi di informazioni tra la stazione appaltante e gli operatori economici saranno visibili sul sito internet della stazione appaltante. È pertanto onere dei soggetti concorrenti visitare il sito internet il sito internet della stazione appaltante, nella pagina dedicata alla presente procedura, al fine di verificare la presenza di eventuali chiarimenti, rettifiche o precisazioni. 10. CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE Il servizio, trattandosi di prestazioni ripetitive e standardizzate, sarà aggiudicato con il criterio del minor prezzo, ai sensi dell art. 95, comma 4 - lettere c), del d. lgs. n. 50/2016, da formularsi mediante la compilazione dell apposita scheda d offerta predisposta dalla stazione appaltante. Ai sensi dell art. 95, comma 12, del D. Lgs. n. 50/2016 la stazione appaltante si riserva la facoltà di non procedere all aggiudicazione se nessuna offerta risulti conveniente o idonea in relazione all oggetto del contratto. Amiacque si riserva la facoltà di aggiudicare la gara anche in presenza di una sola offerta valida. Non sono ammesse offerte in aumento, alla pari o condizionate 11. CRITERIO DI INDIVIDUAZIONE DELLE OFFERTE ANORMALMENTE BASSE La congruità delle offerte, in coerenza a quanto previsto dall art. 97 comma 2 del D. Lgs. n. 50/2016, è valutata sulle offerte che presentano un ribasso pari o superiore ad una soglia di anomalia determinata, procedendo al sorteggio, in sede di gara, di uno dei metodi di cui all art 97 comma 2 del D. Lgs. n. 50/2016. In presenza di un numero di offerte ammesse pari o superiori a 10, si procederà all esclusione automatica ai sensi del comma 8 del richiamato art. 97. Non si procederà alla determinazione della soglia di anomalia mediante ricorso dei criteri sopra indicati qualora il numero di offerte sia inferiore a cinque. In tal caso l offerta sarà sottoposta alla verifica di congruità. 12. MODALITA DI PRESENTAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE DI GARA E DELL OFFERTA L offerta, dovrà essere presentata in plico chiuso e sigillato con qualsiasi mezzo idoneo a garantirne la segretezza, - si invita a non usare la ceralacca - recante la dicitura AMIACQUE SRL - NON APRIRE PROCEDURA APERTA PER FORMAZIONE SIEPI CON VARIETÀ PYRACANTA COCCINEA LUNGO LE RECINZIONI DEGLI IMPIANTI DI DEPURAZIONE DEL GRUPPO CAP E RELATIVI INTERVENTI DI MANTENIMENTO PER ANNI 2 Detto plico, riportante esternamente il nominativo del mittente (in caso di R.T.I. dovranno essere indicate tutti i soggetti partecipanti al raggruppamento; in caso di consorzio ordinario di concorrenti, tutti i soggetti facenti parte del consorzio) dovrà a sua volta contenere altri plichi sigillati con le stesse modalità di cui sopra, recanti esternamente le seguenti indicazioni: BUSTA A DOCUMENTAZIONE; BUSTA B OFFERTA ECONOMICA.

8 CONTENUTO DELLA BUSTA A - DOCUMENTAZIONE Nella Busta A Documentazione dovrà essere inserita, a pena di esclusione, unicamente la documentazione di seguito indicata, redatta utilizzando preferibilmente i modelli allegati ove disponibili; nel caso in cui il concorrente non intenda utilizzare i modelli predisposti dalla Stazione Appaltante, la/e dichiarazione/i dovrà/anno riportare tutte le informazioni ivi contenute. A pena di esclusione, le dichiarazioni dovranno essere accompagnate da fotocopia di documento di riconoscimento del soggetto sottoscrittore, ai sensi dell art. 38 del D.P.R. n. 445/2000; a tale proposito, si ricorda che lo stesso documento di riconoscimento potrà essere utilizzato dal sottoscrittore per più dichiarazioni presentate. A. DOMANDA DI PARTECIPAZIONE alla gara, redatta utilizzando preferibilmente il modulo denominato DOMANDA DI PARTECIPAZIONE, sottoscritta dal Legale Rappresentante, ovvero da soggetto munito di adeguati poteri di rappresentanza. A tale riguardo, dovrà essere allegata copia della procura notarile. Si precisa che, nel caso di partecipazione in associazione temporanea di imprese, nella domanda di partecipazione dovrà essere indicata la quota partecipazione e di esecuzione che verrà realizzata da ciascun partecipante al raggruppamento. B. DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA UNIFICATA con la quale il Legale Rappresentante della Società o un suo procuratore (in tal caso dovrà essere obbligatoriamente allegata copia conforme all originale della relativa procura) attesta: 1) l insussistenza delle cause preclusive di cui all art. 80 del d. lgs. 18 aprile 2016, n. 50, come puntualmente indicate nel modello allegato; 2) di non trovarsi in alcuna delle condizioni di incompatibilità di cui all art c.16 ter - del D. Lgs. n. 165/2001 nonché dell art c.1 - del D. Lgs. n. 39/2013; 3) di essere in possesso dei requisiti di idoneità professionale, e precisamente: a) di essere iscritto al Registro della Camera di Commercio Industria Artigianato ed Agricoltura per l attività oggetto della presente procedura. (Per le imprese non residenti in Italia: di essere iscritto in analogo registro professionale o commerciale secondo la legislazione dello Stato di appartenenza); b) (Se del caso) Per le società Cooperative: di essere iscritta all Albo delle Società Cooperative di cui al D.M ; 4) di essere in possesso dei requisiti di capacità tecnico-organizzativa, e precisamente: di aver eseguito, nel triennio antecedente la data di pubblicazione del bando di gara (36 mesi antecedenti), forniture e messa a dimora di essenze arboree e relativa manutenzione, per un importo complessivo non inferiore a ,00. A tale proposito, ai fini della attestazione di cui al presente punto, il concorrente dovrà dichiarare, l elenco delle forniture eseguite, con indicazione dei seguenti elementi: committente: descrizione della fornitura arco temporale di svolgimento della prestazione: dal / / al / / importo della fornitura:. (se la prestazione è stata eseguita in raggruppamento indicare l importo specifico della fornitura svolta direttamente dal concorrente);

9 5) di avere preso integrale conoscenza delle specifiche tecniche e dei relativi allegati, di averne attentamente vagliato tutte le indicazioni e clausole, di ritenere sufficienti le descrizioni in esso contenute per individuare il servizio e le prestazioni da realizzare e di accettarne, senza riserva alcuna, tutte le condizioni; 6) di aver preso esatta conoscenza delle prestazioni da effettuare, di aver vagliato tutte le condizioni contrattuali, le indicazioni, le clausole generali e particolari che possono aver influito sulla determinazione dei prezzi e che possono influire sull esecuzione dell appalto; 7) di ritenere i prezzi offerti remunerativi e compresivi di tutti gli oneri derivanti dalle Specifiche Tecniche e dagli altri documenti di gara, nonché degli oneri di sicurezza, delle spese generali e degli utili di impresa, di accettarli in base a calcoli di sua convenienza e a suo rischio; 8) di mantenere invariata la propria offerta fino alla conclusione del contratto (non avrà perciò ragione di pretendere sovrapprezzi o indennità speciali per qualsiasi sfavorevole circostanza, dipendente dal fatto suo proprio, che possa verificarsi dopo la sottoscrizione del contratto); è perciò esclusa dal contratto la revisione dei prezzi; 9) di disporre di maestranze e mezzi operativi idonei alle necessità inerenti al contratto; 10) di essere in possesso dei requisiti di cui all art. 26 del d. lgs. n. 81/2008; 11) di aver ricevuto informazioni sulle condizioni di lavoro in presenza dei rischi e di impegnarsi ad adottare tutte le misure di protezione necessarie ad evitare rischi per la salute dei lavoratori e di impegnarsi ad espletare le prestazioni in condizioni di sicurezza, nel rispetto del D. Lgs. n. 81/2008 e s.m.i.; 12) di essere disponibile, ai sensi dell art. 106 comma 12 del D. Lgs. n. 50/2016, qualora nel corso dell esecuzione del contratto se ne ravvisi la necessità, ad eseguire alle stesse condizione un aumento delle prestazioni fino alla concorrenza del 20% dell importo contrattuale; 13) di essere disponibile a far effettuare verifiche ispettive (audit) da parte del Gruppo CAP, secondo date e modalità che saranno preventivamente comunicate dal Gruppo CAP stesso, garantendo disponibilità di risorse e accesso ai documenti necessari nel corso dello svolgimento degli audit; 14) di conoscere le disposizioni di cui al d. lgs. n. 231/2001 e di avere altresì preso conoscenza del documento Impegno Etico Amiacque, costituente attuazione dei principi generali di cui al documento Impegno Etico del Gruppo CAP Qualora aggiudicatario della presente procedura, il concorrente si impegna sin d ora ad attenersi alle prescrizioni contenute nello stesso astenendosi da comportamenti ad esso contrari. L'inosservanza di quanto disposto dal suddetto documento determinerà un inadempimento e costituirà motivo di risoluzione del contratto stesso ai sensi e per gli effetti dell'art del Codice Civile. I suddetti documenti, da intendere quale parte integrante e sostanziale della documentazione di gara, sono consultabili sul sito aziendale alla sezione: ) (se del caso) le prestazioni che intende subappaltare, ai sensi dell art. 105 del D. Lgs. n. 50/2016; 16) (se del caso) di voler subappaltare attività rientranti tra quelle maggiormente esposte a rischio di infiltrazione mafiosa, come individuate al comma 53 dell art. 1 della legge 6 novembre 2012, n. 190 le seguenti prestazioni nei limiti e ai sensi delle previsioni di cui all art. 105 del d. Lgs. n. 50/2016 (in caso di raggruppamento la presente dichiarazione deve essere resa dalla mandataria anche nei confronti delle opere che intende subappaltare la mandante): Trasporto di materiali a discarica per conto di terzi; Trasporto, anche transfrontaliero, e smaltimento di rifiuti per conto di terzi; Estrazione, fornitura e trasporto di terra e materiali inerti; Confezionamento, fornitura e trasporto di calcestruzzo e di bitume;

10 Noli a freddo di macchinari; Fornitura di ferro lavorato; Noli a caldo; Autotrasporti per conto di terzi; Guardiania dei cantieri; ALTRO: (indicare specificatamente le opere) A tal proposito il concorrente individua la terna dei subappaltatori, per ogni tipologia di prestazione di cui all elenco che precede. N.B.: il legale rappresentante, delle società subappaltatrici individuate, dovrà presentare la dichiarazione attestante il possesso dei requisiti di cui all art. 80 del d. Lgs. N. 50/2016. A tal proposito la stazione appaltante ha predisposto apposito modello DICHIARAZIONE ART. 80 SUBAPPALTATORI. Qualora più attività rientranti nelle tipologie sopra richiamate saranno eseguite dalla medesima terna di subappaltatori, il concorrente dovrà presentare apposita dichiarazione che attesti tale circostanza. 17) le parti dell offerta che, ai sensi dell art. 53, c. 5, lett. a), del D. Lgs. n. 50/2016, sono sottratte al diritto di accesso; ai fini di una corretta compilazione della presente dichiarazione si precisa che il concorrente dovrà indicare, nello specifico, le parti sottratte all accesso precisando gli articoli e le pagine oggetto di divieto di ostensione e la motivazione dettagliata per la quale dette parti si ritengono segretate. Indicare NESSUNA se si intende autorizzare l accesso a tutti i documenti presentati. L assenza di indicazioni in merito costituirà assenso all esercizio del diritto di accesso. La presente dichiarazione, si riterrà valida qualora intervengano eventuali istanze di accesso agli atti da parte dei concorrenti e in tal caso, la S.A. si riserva di richiedere ulteriori chiarimenti in merito alla dichiarazione resa. Si evidenzia altresì che l eccezione di cui al citato art. 53, c. 5, lett. a), così come stabilito al successivo comma 6, non trova applicazione qualora il concorrente richieda accesso agli atti in vista della difesa in giudizio dei propri interessi in relazione alla procedura di affidamento del contratto; 18) l indirizzo di posta elettronica certificata ai quali indirizzare le comunicazioni inerenti alla presente procedura di gara. A tal proposito, si precisa che l indicazione dell indirizzo di posta elettronica certificata equivalgono ad autorizzazione al suo utilizzo per la trasmissione delle comunicazioni di che trattasi; in caso di raggruppamento temporaneo di impresa il domicilio delle mandanti si intende eletto presso la mandataria alla quale saranno indirizzate tutte le comunicazioni; 19) (nel caso di partecipazione di consorzi) l elenco dei consorziati per i quali il consorzio concorre; 20) che l impresa rientra nella categoria delle micro, piccole e medie imprese (M.P.M.I.) secondo i criteri definiti dall art. 2 del titolo 1 definizione delle microimprese, piccole imprese e medie imprese adottata dalla Commissione - della Raccomandazione della Commissione Europea 2003/361/CE del ; oppure che l impresa non rientra nella categoria delle micro, piccole e medie imprese (M.P.M.I.) secondo i criteri definiti dall art. 2 del titolo 1 definizione delle microimprese, piccole imprese e medie imprese adottata dalla Commissione - della Raccomandazione della Commissione Europea 2003/361/CE del Per consentire la corretta indicazione della dimensione d impresa, si raccomanda la lettura del D.M (pubblicato in G.U.R.I. il ) con il quale è stata recepita la raccomandazione di cui sopra. 21) di avere preso visione della informativa della privacy riportata nel disciplinare di gara e di accettarne i contenuti.

11 22) il nominativo del referente amministrativo che si occuperà della fase di stipula del contratto in caso di aggiudicazione della presente procedura è il/la sig./sig.ra tel. / Tale dichiarazione può essere redatta utilizzando il modello denominato DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA UNIFICATA. C. (se del caso, e se il L.R. non rende, anche in nome e nei confronti dei soggetti di cui al comma 3 dell art. 80 d. lgs. 50/2016, la dichiarazione prevista nel modello dichiarazione sostitutiva unificata) DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA COMMI 1-2 E 5 LETT. L) DELL ART. 80 DEL D. LGS. N. 50/2016 resa da tutti i soggetti indicati al comma 3 dell art. 80 del d. lgs. n. 50/2016 Tale dichiarazione può essere redatta utilizzando il modello denominato dichiarazione sostitutiva commi 1-2 e 5, lett. l), art. 80 d. lgs. n. 50/2016. Tale dichiarazione potrà essere resa, nei confronti di tutti i soggetti di cui al comma 3 del richiamato art. 80, dal Legale Rappresentante della Società, ovvero da altro soggetto munito dei necessari poteri di rappresentanza, idoneamente documentati. PRECISAZIONI IN ORDINE ALLE DICHIARAZIONI DI CUI ALL ART. 80 DEL D. LGS. N. 50/2016 Un operatore economico, che si trovi in una delle situazioni di cui al comma 1 e 5, limitatamente alle ipotesi in cui la sentenza definitiva abbia imposto una pena detentiva non superiore a 18 mesi ovvero abbia riconosciuto l attenuante della collaborazione come definita per le singole fattispecie di reato, a al comma 5 dell art. 80 del D. Lgs. n. 50/2016, è ammesso a provare di aver risarcito o di essersi impegnato a risarcire qualunque danno causato dal reato o dall illecito e di aver adottato provvedimenti concreti di carattere tecnico, organizzativo e relativi al personale idonei a prevenire ulteriori reati o illeciti. L esclusione di cui al comma 1 e 5 del citato art. 80 non è disposta ed il divieto non si applica quando il reato è stato depenalizzato ovvero quando è intervenuta la riabilitazione ovvero quando il reato è stato dichiarato estinto dopo la condanna ovvero in caso di revoca della condanna medesima. Tutte le dichiarazioni, anche quelle riguardanti, non solo qualità personali e fatti del dichiarante ma anche, stati, qualità personali e fatti relativi ad altri soggetti, ai sensi dell art. 47, comma 2, del D.P.R. n. 445 del ferma restando la responsabilità penale e il potere di verifica da parte della stazione appaltante sulle dichiarazioni rese - possono essere rese dal Legale Rappresentante o da un Procuratore, regolarmente munito dei necessari poteri. A tal proposito dovrà essere allegata copia conforme all originale della relativa procura. La sussistenza del requisito di cui all art. 80, comma 1 e comma 5 lett. l) del Codice deve essere verificata in capo: 1. AI MEMBRI DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE cui sia stata conferita la legale rappresentanza, nelle società con sistema di amministrazione tradizionale e monistico (Presidente del Consiglio di Amministrazione, Amministratore Unico, amministratori delegati anche se titolari di una delega limitata a determinate attività ma che per tali attività conferisca poteri di rappresentanza); 2. INSTITORI E PROCURATORI SPECIALI 3. AI MEMBRI DEL COLLEGIO SINDACALE nelle società con sistema di amministrazione tradizionale e ai membri del comitato per il controllo sulla gestione nelle società con sistema di amministrazione monistico; 4. AI MEMBRI DEL CONSIGLIO DI GESTIONE E AI MEMBRI DEL CONSIGLIO DI SORVEGLIANZA, nelle società con

12 sistema di amministrazione dualistico. 5. AI «SOGGETTI MUNITI DI POTERI DI RAPPRESENTANZA, DI DIREZIONE O DI CONTROLLO», che, benché non siano membri degli organi sociali di amministrazione e controllo, risultino muniti di poteri di rappresentanza (come gli institori e i procuratori ad negotia), di direzione (come i dipendenti o i professionisti ai quali siano stati conferiti significativi poteri di direzione e gestione dell impresa) o di controllo (come il revisore contabile e l Organismo di Vigilanza di cui all art. 6 del D. Lgs. n. 231/2001 cui sia affidato il compito di vigilare sul funzionamento e sull osservanza dei modelli di organizzazione e di gestione idonei a prevenire reati). 6. AI SOGGETTI SOPRA INDIVIDUATI CESSATI dalla carica nell anno antecedente la data di pubblicazione del bando di gara o della lettera d invito. Qualora sussistano le cause di esclusione ivi previste l impresa dovrà dimostrare che vi sia stata completa ed effettiva dissociazione della condotta penalmente sanzionata. 7. IL SOCIO DI MAGGIORANZA in caso di società con meno di quattro soci, nel caso di società con due soci al 50%, la presente dichiarazione dovrà essere resa per entrambi i soggetti. 8. In caso di affidamento del controllo contabile a una società di revisione, la verifica del possesso del requisito non deve essere condotta sui membri degli organi sociali della società di revisione, trattandosi di soggetto giuridico distinto dall operatore economico concorrente cui vanno riferite le cause di esclusione. La sussistenza del requisito di cui all art. 80, comma 2, deve essere verificata in capo a: 1. ai soggetti che sono sottoposti alla verifica antimafia ai sensi dell art. 85 del Codice Antimafia. D. CAUZIONE PROVVISORIA l operatore economico dovrà produrre cauzione provvisoria pari ad ,00 (Euro seimila/00) corrispondente al 2% dell importo complessivo dell appalto (compresi eventuali rinnovi), da costituirsi con le modalità previste dall art. 93 del d. Lgs. n. 50/2016. La garanzia provvisoria, sottoscritta in originale, costituita preferibilmente da fideiussione bancaria o polizza assicurativa, ovvero da polizza rilasciata da un intermediario finanziario iscritto nell elenco speciale di cui all art. 107 del D. Lgs. n. 385/1993, autorizzato con le modalità indicate dall art. 2 del D.P.R. n. 115/2004, e dovrà contenere le seguenti prescrizioni: I) prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale, la rinuncia all eccezione di cui all art. 1957, comma 2, cod. civ.; II) nonché l operatività della garanzia medesimo entro quindici giorni, a semplice richiesta scritta della stazione appaltante, ai sensi del comma 4 del citato art. 93. La cauzione dovrà altresì essere accompagnata, da una dichiarazione rilasciata dal fideiussore, anche diverso da quello che ha rilasciato la garanzia provvisoria, inerente l impegno a rilasciare garanzia fideiussoria per l esecuzione del contratto, di cui agli articoli 103 e 105, qualora l offerente risultasse affidatario, ai sensi del comma 8 del citato art. 93. Tale obbligo non si applica alle microimprese, piccole e medie imprese e ai raggruppamenti temporanei o consorzi ordinari costituiti esclusivamente da microimprese, piccole e medie imprese. La garanzia dovrà avere efficacia per almeno 180 giorni dalla data di presentazione dell offerta. L importo della garanzia potrà essere ridotto qualora ricorra/no la/e fattispecie previste dall art. 93, comma 7, del richiamato d. lgs. n. 50/2016. Ai sensi del comma 9 dell art. 93 la cauzione provvisoria si riterrà automaticamente svincolata con la comunicazione di cui all art. 76 c. 2 del D. Lgs. n. 50/2016.

13 Nel caso di costituendi raggruppamenti temporanei tra imprese e consorzi ordinari la garanzia provvisoria dovrà essere intestata e sottoscritta da tutti i soggetti facenti parte del raggruppamento o del consorzio ordinario. In tal caso, inoltre, la riduzione dell importo è consentito solo se tutti gli operatori economici facenti parte del raggruppamento o del consorzio ordinario sono in possesso dei requisiti di cui al citato comma 7. E. CERTIFICATO DI SOPRALLUOGO di cui al punto 6 del Presente disciplinare. F. RICEVUTA A.N.A.C. attestante l avvenuto versamento della somma di. 35,00 (Euro trentacinque/00) a favore dell A.N.A.C., da effettuarsi secondo le modalità previste dalla deliberazione A.V.C.P. (ora A.N.AC.) del e in conformità alle istruzioni pubblicate sul sito internet dell Autorità ( Nella causale del versamento dovrà essere riportato il codice fiscale del concorrente e il numero di CIG relativo. L operatore economico dovrà collegarsi al servizio con le credenziali rilasciate dal servizio stesso ed inserire il codice C.I.G. che identifica la procedura alla quale l operatore economico rappresentato intende partecipare. Il sistema consentirà il pagamento diretto mediante carta di credito, oppure la produzione di un modello da presentare a uno dei punti vendita Lottomatica Servizi, abilitati a ricevere il pagamento. Pertanto, sono consentite le seguenti modalità di pagamento della contribuzione: - on-line mediante carta di credito dei circuiti Visa, MasterCard, Diners, American Express. Per eseguire il pagamento sarà necessario collegarsi al Servizio Riscossioni e seguire le istruzioni a video. A riprova dell avvenuto pagamento, l utente otterrà la ricevuta di pagamento, da stampare e allegare all offerta, all indirizzo di posta elettronica indicato in sede di iscrizione. La ricevuta potrà inoltre essere stampata in qualunque momento accedendo alla lista dei pagamenti effettuati disponibile on-line sul Servizio di riscossione ; - in contanti, muniti del modello di pagamento rilasciato dal Servizio di riscossione, presso tutti i punti vendita della rete dei tabaccai lottisti abilitati al pagamento di bollette e bollettini. Lo scontrino rilasciato dal punto vendita dovrà essere allegato in originale all offerta. Il Codice Identificativo Gara (C.I.G.) che identifica la procedura di gara è indicato nella prima pagina del presente disciplinare di gara. G. (In caso di R.T.I., consorzi ordinari, rete di imprese dotata di organo comune privo di potere di rappresentanza o rete sprovvista di organo comune, G.E.I.E., già costituiti) ORIGINALE O COPIA AUTENTICA del mandato collettivo irrevocabile con rappresentanza conferito alla mandataria, ovvero copia conforme dell atto costitutivo del consorzio, rete di imprese, G.E.I.E.; H. (In caso di consorzi stabili) COPIA DELL ATTO COSTITUTIVO e dello statuto del Consorzio, ovvero dichiarazione sostitutiva resa dal Legale Rappresentante del consorzio stabile, contenente l elenco dei soggetti consorziati e copia conforme della delibera dalla quale risulti di operare in modo congiunto per un periodo di tempo non inferiore a cinque anni. I. (per le aggregazioni di imprese aderenti al contratto di rete di cui all art. 34, comma 1, lett. e-bis), del D. lgs. n. 163/2006) PER TUTTE LE TIPOLOGIE DI AGGREGAZIONE DI IMPRESE DI RETE dovrà essere presentata copia del contratto di rete. Inoltre, secondo il tipo di aggregazione: a) Per la rete dotata di organo comune con potere di rappresentanza e di soggettività giuridica: il legale rappresentante dell organo comune dovrà presentare una dichiarazione con indicate le imprese per le

14 quali la rete concorre (queste ultime non potranno partecipare alla gara in qualsiasi altra forma) nonché la partecipazione all aggregazione di imprese delle stesse; b) Per la rete dotata di organo comune con potere di rappresentanza, ma priva di soggettività giuridica: qualora nel contratto di rete sia previsto il mandato all organo comune a partecipare alle procedure di gara, tale mandato dovrà essere confermato con apposita dichiarazione sottoscritta dalle imprese aggregate, riferita alla procedura di gara e indicante le quote di partecipazione riferite all aggregazione tra le imprese di rete. Tutte le ditte partecipanti dovranno presentare CARENZE DOCUMENTALI Ai sensi dell art. 83 comma 9 del D. Lgs. n. 50/2016, le carenze di qualsiasi elemento formale della domanda possono essere sanate attraverso la procedura di soccorso istruttorio. In particolare, in caso di mancanza, incompletezza e di ogni altra irregolarità essenziale degli elementi e del documento di gara unico europeo di cui all'articolo 85, con esclusione di quelle afferenti all'offerta economica e all'offerta tecnica, la stazione appaltante assegna al concorrente un termine, non superiore a dieci giorni, perché siano rese, integrate o regolarizzate le dichiarazioni necessarie, indicandone il contenuto e i soggetti che le devono rendere. In caso di inutile decorso del termine di regolarizzazione, il concorrente è escluso dalla gara. Costituiscono irregolarità essenziali non sanabili le carenze della documentazione che non consentono l'individuazione del contenuto o del soggetto responsabile della stessa CONTENUTO DELLA BUSTA B OFFERTA ECONOMICA Nella/e busta/e B OFFERTA ECONOMICA (plico non trasparente sigillato con le modalità sopra descritte e riportante il lotto di riferimento) dovrà essere inserita unicamente l OFFERTA ECONOMICA, utilizzando l allegata scheda d offerta con l indicazione, a pena di esclusione: Del ribasso percentuale offerto sull importo a base di gara, espresso in cifre e in lettere, con un massimo di 2 cifre decimali. In caso di discordanza tra il ribasso in cifre e quello in lettere, prevale il ribasso indicato in lettere. Ai sensi dell art. 95, comma 10, del d. lgs. n. 50/2016, il concorrente dovrà altresì indicare nell offerta economica i propri costi della manodopera e gli oneri aziendali concernenti l adempimento delle disposizioni in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. È considerata altresì causa di esclusione: - la presenza di correzioni che non siano controfirmate dal soggetto che sottoscrive l offerta economica; - la mancata indicazione anche di uno solo dei dati previsti nel modello di offerta economica; - mancata sottoscrizione dell offerta da parte del Legale Rappresentante dell impresa concorrente. Si rammenta inoltre che, a pena di esclusione, in caso di R.T. non ancora costituito l offerta dovrà essere sottoscritta da tutti i componenti del raggruppamento; in caso di raggruppamenti già costituiti, l offerta dovrà essere sottoscritta dal Legale Rappresentante dal concorrente individuato quale mandatario. 13. TERMINI DI PRESENTAZIONE E APERTURA DELLE OFFERTE Il termine per la presentazione delle offerte è perentoriamente fissato per le ore 14:00 del giorno Saranno ritenuti validi i plichi predisposti con le modalità più avanti indicate, pervenuti con qualsiasi mezzo, entro e non oltre il termine sopra riportato, al seguente indirizzo: Amiacque presso Cap Holding S.p.A. Via del Mulino, 2 Palazzo U Assago (MI).

15 Il recapito del plico, in qualsiasi forma prescelta, rimane ad esclusivo rischio del mittente ove, per qualsiasi motivo, lo stesso non dovesse pervenire a destinazione entro i termini previsti Si precisa che presso l Edificio U10 è prevista una procedura di Vigilanza. A tal proposito il personale addetto al servizio reception presente al piano L2 consegnerà a ciascun visitatore un badge abilitato esclusivamente al 6 piano (Ufficio Reception e Protocollo di CAP Holding S.p.A.). All uscita i visitatori dovranno riconsegnare il badge ricevuto al servizio reception del piano L2. Pertanto, in virtù del perentorio termine di presentazione delle offerte, l operatore economico è invitato a tenere in debito conto degli adempimenti di cui sopra e dei tempi di espletamento dei medesimi, onde evitare ritardi nella consegna dei plichi rispetto ai termini di cui sopra, che determinerebbero una tassativa esclusione del concorrente. Ciò premesso, l invio del plico è comunque a totale ed esclusivo rischio del mittente, restando esclusa qualsivoglia responsabilità della Stazione Appaltante ove per disguidi postali o di altra natura, ovvero, per qualsiasi motivo, il plico non pervenga entro il previsto termine perentorio di scadenza all Ufficio Protocollo di cui in indirizzo. Non saranno in alcun caso presi in considerazione i plichi pervenuti oltre il suddetto termine perentorio di scadenza, anche indipendentemente dalla volontà del concorrente ed anche se spediti prima del termine medesimo; ciò vale anche per i plichi inviati a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, a nulla valendo la data di spedizione risultante dal timbro postale dell agenzia accettante. Tali plichi non verranno aperti e verranno considerati come non consegnati L apertura delle buste verrà effettuata in seduta pubblica, a far tempo dalle ore 09:00 del giorno , presso la sede come sopra indicata. 14. CAUZIONI E GARANZIE La cauzione definitiva, e le eventuali polizze assicurative, dovranno essere prestate secondo le modalità di legge in vigore. La società aggiudicataria è tenuta a stipulare: - una polizza assicurativa per danni di esecuzione verso la stazione appaltante (CAR Contractors All Risk). Il massimale dovrà essere pari all importo di contratto. Copia della polizza dovrà essere prodotta prima della stipula del contratto. - Una polizza full risk per sostituzione piante morte per qualunque motivazione (mancato attecchimento, malattie, cause atmosferiche, ecc) nei 24 mesi successivi alla messa a dimora. 15. ONERI, OBBLIGHI E RESPONSABILITA DELL APPALTATORE Sono a carico della società aggiudicatrice tutti gli oneri ed obblighi descritti nelle specifiche tecniche e atti di gara. 16. PENALI E PREMI Il mancato rispetto dei termini comporterà l applicazione delle seguenti penali: - 100,00 per ogni giorno naturale consecutivo di ritardo oltre il termine fissato per l ultimazione della messa a dimora; - 15,00 per ogni pianta morta oltre il 30% di quelle piantumate entro il 12 mese dall ultimazione della messa a dimora. E' fatto salvo il diritto di Amiacque al risarcimento di eventuali ulteriori danni.

16 17. RISOLUZIONE DEL CONTRATTO AMIACQUE Srl è in diritto di decretare la risoluzione del contratto e l esecuzione d ufficio delle prestazioni a maggiori spese dell Appaltatore quando: la struttura organizzativa e operativa dell Appaltatore sia causa di continui inconvenienti, debitamente segnalati con ogni mezzo da AMIACQUE Srl; l Appaltatore si rifiuti, senza motivo valido, di adempiere alle prescrizioni di Amiacque S.r.l. e sospenda o ritardi le consegne o si renda irreperibile; l Appaltatore causi direttamente o indirettamente un danno economico ad AMIACQUE Srl; l Appaltatore si renda responsabile di inosservanze tali da creare pericoli per la sicurezza dei lavoratori propri e di AMIACQUE Srl (la risoluzione sarà operante con la terza infrazione rilevata in forma scritta); l Appaltatore si renda colpevole di frode o di inadempienze gravi tali da compromettere la buona esecuzione e/o da far cessare il rapporto fiduciario instaurato con il contratto; l Appaltatore si renda responsabile, senza validi motivi, di fatti o circostanze che causino un serio pregiudizio dell immagine di AMIACQUE Srl nei confronti dell utenza; l Appaltatore affidi in subappalto a terzi, senza autorizzazione, prestazioni facenti parte del contratto; sia ripetutamente accertato, attraverso analisi eseguite da AMIACQUE Srl, in contraddittorio con l Appaltatore, il mancato rispetto delle caratteristiche tecniche del prodotto offerto rispetto alle prescrizioni contrattuali; L appaltatore non si attenga a quanto previsto dall Impegno Etico. In caso di risoluzione per inadempimento dell impresa, Amiacque si rivarrà sulle competenze eventualmente spettanti all impresa stessa nonché sulla cauzione definitiva prestata a garanzia del contratto, per i maggiori costi che dovranno essere sostenuti sino alla naturale scadenza del contratto risolto e per gli altri danni provocati dall inadempimento, salva l azione per il risarcimento dei maggiori danni subiti, qualora la cauzione risultasse insufficiente, e salva ogni altra azione che Amiacque ritenesse di intraprendere a tutela dei propri interessi. È causa di risoluzione automatica del contratto, ai sensi dell art del Codice Civile, la violazione del divieto di cessione del contratto. 18. CESSIONE DEL CONTRATTO È assolutamente vietata la cessione totale o parziale del contratto; la violazione comporterà la risoluzione automatica del contratto ai sensi dell art c.c.; parimenti è vietata la cessione del credito, se non espressamente autorizzata dal committente. 19. TERMINE DI SVINCOLO DELL OFFERTA L offerente potrà svincolarsi dalla propria offerta decorsi 180 giorni dalla data della sua presentazione, salvo proroghe richieste dalla stazione appaltante. 20. MODALITA DI FINANZIAMENTO E PAGAMENTO Il finanziamento del servizio di che trattasi è garantito da fondi propri di bilancio. I pagamenti saranno effettuati a 60 giorni data fattura fine mese secondo quanto previsto all art. 12 delle specifiche tecniche, salvo diverse disposizioni definite nel contratto. Tutte le fatture emesse ad Amiacque S.r.l., dovranno essere redatte in conformità al combinato disposto di cui al D. Lgs. 50/2016 e al D.P.R. n. 633/72, riportando la dicitura Operazione con scissione dei pagamenti art. 170ter DPR 633/72. L IVA gravante sull operazione non sarà corrisposta da Amiacque S.r.l. al fornitore, ma sarà da questa liquidata direttamente all Erario.

17 La fattura dovrà riportare, obbligatoriamente, oltre ai dati identificativi del contratto anche il numero di C.I.G. della presente procedura. 21. SPESE CONTRATTUALI, IMPOSTE E TASSE Tutte le spese inerenti e conseguenti alla stipulazione del contratto sono a carico dell aggiudicatario. 22. TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI Ai sensi dell art. 13 del D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196, si informa che: - il trattamento dei dati ha la finalità di consentire l accertamento dell idoneità dei concorrenti a partecipare alla procedura di affidamento della fornitura di cui si tratta; - il trattamento dei dati personali avverrà presso gli Uffici di Amiacque S.r.l., con l utilizzo anche di sistemi informatici, nei modi e nei limiti necessari per conseguire la finalità predetta, e sarà improntato a liceità e correttezza nella piena tutela dei diritti dei concorrenti e della loro riservatezza; - il conferimento dei dati è obbligatorio per i soggetti che intendano concorrere alla gara; - l eventuale mancanza del conferimento dei dati necessari ai fini dell ammissione comporterà l esclusione dalla gara; - i dati conferiti possono essere diffusi nell ambito degli uffici di Amiacque S.r.l. e comunicati ad altri enti pubblici (per es. Prefettura, Procura della Repubblica, ANAC); - agli interessati sono riconosciuti i diritti di cui all art. 7 del D. Lgs. 196/2003. Ai sensi del D. Lgs. n. 196/2003 si informa che i dati forniti dalle imprese saranno da Amiacque S.r.l. trattati per le finalità connesse alla gara di cui al presente disciplinare di gara. Il Titolare del trattamento dei dati è il Presidente dell amministratrice aggiudicatrice. Il Responsabile del trattamento dei dati è il Direttore Generale dell amministrazione aggiudicatrice. 23. FORO COMPETENTE Per qualsiasi controversia relativa ad interpretazione, applicazione, esecuzione del presente contratto, nonché responsabilità per inadempimento e/o garanzia ad esso conseguenti, sarà competente in via esclusiva ed inderogabile il Foro di Milano. 24. ULTERIORI INFORMAZIONI In riferimento alle disposizioni transitorie e di coordinamento di cui all art. 216 del d. lgs. n. 50/2016, i riferimenti riportati nelle Specifiche Tecniche richiamanti gli articoli di cui al D. Lgs. n. 163/2006 e s.m.i. sono da assumersi partitamente e singolarmente trasposti a quelli normativamente corrispondenti previsti nel d. lgs. n. 50/2016. Le disposizioni del presente disciplinare risultano prevalenti rispetto ad eventuali differenze riscontrabili negli altri documenti di gara. Tutta la documentazione da produrre deve essere in lingua italiana o, se redatta in lingua straniera, deve essere corredata da traduzione giurata in lingua italiana. In caso di contrasto tra testo in lingua straniera e testo in lingua italiana prevarrà la versione in lingua italiana, essendo a rischio del concorrente assicurare la fedeltà della traduzione. In conformità a quanto previsto dal combinato disposto del comma 9 dell art. 93 e dell art. 76 del d. lgs. n. 50/2016, la garanzia fideiussoria prestata verrà automaticamente svincolata, senza obbligo di restituzione da parte del garantito, contestualmente alla comunicazione di avvenuta aggiudicazione definitiva dell appalto. Allo scopo di evitare la presentazione di dichiarazioni irregolari o incomplete, che potrebbero determinare l esclusione del concorrente dalla procedura di gara, si invitano i concorrenti ad utilizzare i modelli predisposti