Per iniziare, guarda questo breve video:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Per iniziare, guarda questo breve video:"

Transcript

1 Per iniziare, guarda questo breve video: Per svolgere le attività proposte, ricava notizie dal tuo libro di geografia e dai seguenti siti: https://it.wikipedia.org/wiki/carestia Sulla cartina muta, colora di rosso la Somalia, di verde gli Stati che formano il cosiddetto Corno d Africa, di giallo gli stati africani in cui negli ultimi secoli o decenni si è verificata una carestia. Pagina 1

2 Gli aspetti fisici della Somalia: utilizza i pastelli per individuare le aree verdi e quelle desertiche; inserisci i nomi dei fiumi e delle catene montuose. Pagina 2

3 Aspetti politico-amministrativi: inserisci i nomi degli stati confinanti, delle 18 regioni amministrative e delle principali città della Somalia Pagina 3

4 Definisci il termine carestia : In Somalia è attualmente in corso una terribile carestia che ha già causato decine di migliaia di morti e spostamenti di massa delle popolazioni. Guarda la cartina e poi rispondi alle domande. In quale regione della Somalia attualmente si registra uno stato di emergenza?. In quale regione la mancanza di cibo viene classificata come rilevante Pagina 4

5 In quali regioni c è attualmente uno stato di catastrofe/carestia?.. Ci sono zone della Somalia in cui non si registra carenza di cibo?. Com è la situazione nella vicina Etiopia?. E in Kenia?. Una considerazione Il sud degli Stati Uniti è stato colpito in quest ultimo anno dalla siccità, esattamente come la Somalia. Ma gli americani non muoiono di fame: ci sono forse problemi per cambiare l acqua alle piscine (e forse neanche quelli). Pertanto una stessa siccità è vissuta in modo ben diverso, a seconda della situazione politica, sociale ed economica di un Paese. In Somalia assistiamo oggi a un esodo di massa, allo svuotamento di una metà del paese, un evento senza precedenti, di dimensioni bibliche. Che cosa lo ha scatenato? La causa più immediata è stata appunto la siccità. Non è piovuto a sufficienza lo scorso ottobre nell Africa orientale, le piogge sono mancate di nuovo ad aprile, ed entro i primi mesi di agosto le Nazioni Unite avevano stimato che 12,4 milioni di persone rischiavano di morire di fame nella regione compresa tra Gibuti, Etiopia, Eritrea, Kenya, Somalia e Uganda. Ma senza le condizioni generali di arretratezza della Somalia, la guerra civile che dura da 20 anni e la totale assenza delle istituzioni la siccità non avrebbe potuto da sola causare alcuna carestia. Carestia nel Sud della Somalia: Domande frequenti Adattamento da: Domanda n 1: Come viene definito il termine "carestia"? Sebbene esistano varie definizioni di carestia, molte agenzie internazionali si rifanno alla versione utilizzata dalla Integrated Food Security Phase Classification (IPC). Secondo l'ipc devono essere riscontrabili Pagina 5

6 tre specifici fattori per dichiarare lo stato di carestia: (1) Almeno il 20% delle famiglie deve affrontare una grave mancanza di cibo ed avere mezzi limitati per affrontarla; (2) la diffusione della malnutrizione acuta globale deve superare il 30%; (3) i tassi di mortalità devono superare le due morti giornaliere ogni abitanti. Domanda n 2: Perché la situazione attuale nella regione del basso Scebeli e nel Bakool meridionale viene definita come una "carestia"? Le condizioni, sia nel basso Scebeli sia nel Bakool meridionale, vengono definite come stati di carestia basandosi sui dati disponibili in materia di acceso al cibo, nutrizione e mortalità, i quali superano le soglie richieste dall IPC per dichiarare tale stato. Altri elementi che delineano una situazione allarmante in queste aree sono gli spostamenti su larga scala e le epidemie. Domanda n 3: Come può essere messa a confronto questa situazione con i dati attuali della sicurezza alimentare in altre parti del mondo? Al momento questa carestia rappresenta l'insicurezza alimentare più seria al mondo, sia in termini di diffusione che di entità. Domanda n 4: Come può essere messa a confronto questa situazione con le carestie precedenti? Gli attuali tassi di mortalità e il livello di malnutrizione sono paragonabili o superano quelli registrati durante le crisi recenti in Nigeria (2005), Etiopia (2001), Sudan (1998) e nella stessa Somalia (1992). Questa è la più grave crisi di sicurezza alimentare verificatasi in Africa dal 1991/92. Domanda n 5: È possibile che altre aree della Somalia vivano regimi di carestia in futuro? Sì. Da luglio 2011 si sono registrate carestie solamente in due regioni, ma se non saranno condotti interventi umanitari immediati e su larga scala nel Sud della Somalia è probabile che le regioni meridionali della Somalia giungano a uno stato di carestia nei prossimi 1-2 mesi, visti i tassi attuali di mortalità e malnutrizione. Domanda n 6: Quanti si trovano in difficoltà e dove? Si è stimato che attualmente il numero di persone coinvolte nella crisi è di 3,7 milioni in tutto il paese, di cui 3,2 milioni di persone hanno bisogno urgente di assistenza poiché in pericolo di vita; di queste ultime 2,8 milioni si trovano nelle regioni meridionali (63% dei 4,5 milioni di persone risiede nelle regioni meridionali). Domanda n 7: Vivono regimi di carestia anche il Kenya e l'etiopia? La sicurezza alimentare è in crisi profonda e le popolazioni che necessitano di assistenza immediata si trovano nel Sud dell'etiopia e nel Kenya settentrionale. Tuttavia si prevede che la carestia non si diffonda al di fuori del Sud della Somalia. Pagina 6

7 Domanda n 8: C'è ancora tempo per intervenire e quale sarebbe la risposta più efficace a questa crisi? L'attuale risposta umanitaria non è adeguata a far fronte alle emergenze, ma decine di migliaia di vite possono ancora essere salvate tramite una risposta immediata, incisiva e che copra vari settori. Domanda n 9: Quali sono le prospettive per i raccolti in Somalia per i prossimi 6 mesi? Si pensa che la mole del prossimo raccolto, nella migliore delle ipotesi, corrisponderà al 50% della media degli ultimi 5 anni, nonostante si preveda al momento che la maggiore raccolta di cereali nelle regioni dell'africa Orientale raggiungerà quasi i parametri normali. Domanda n 10: Quali sono le previsioni in materia di prezzi del cibo in Somalia per i prossimi 6 mesi? Mentre le importazioni di riso sono cresciute in maniera significativa nei mesi scorsi, le restrizioni al mercato continuano a vigere ed i prezzi locali dei cereali con tutta probabilità cresceranno ulteriormente nel corso del mese di dicembre a causa dei raccolti più scarsi. Il prezzo del riso rosso importato, che al momento è maggiore rispetto a quello degli altri cereali, è rimasto relativamente stabile negli ultimi due anni, il che probabilmente porterà a stabilire un tetto massimo di prezzo per la saggina e il mais bianco. Domanda n 11: Quali sono le previsioni per la pastura in Somalia per i prossimi 6 mesi? La disponibilità di terreni pascolabili già al momento è al di sotto della media e ci si aspetta che questa diminuisca ulteriormente, la prossima stagione asciutta sarà particolarmente difficile per le famiglie di pastori. Domanda n 12: Quanto durerà questo stato di bisogno? Dato che molte famiglie hanno già perso la maggior parte, se non tutte le loro risorse produttive, è molto probabile che il bisogno di assistenza esterna duri per tutto l'anno prossimo e forse anche oltre. Tuttavia bisogni immediati e a lungo termine potrebbero diversificarsi durante questo lasso di tempo. La necessità di un assistenza umanitaria d'emergenza è urgente, ma per ricostruire e restaurare i mezzi di sussistenza sarà necessario molto più tempo. Domanda n 13: Quante morti si sono verificate finora? Quante se ne verificheranno ancora? Le stime indicano che le morti in eccesso sono state decine di migliaia nei 3 mesi scorsi. Un ulteriore mortalità in eccesso è molto probabile, ma non è possibile fare delle stime precise. Domanda n 14: Cosa sta accadendo nelle regioni centrali e settentrionali? Anche queste regioni stanno affrontando una grave insicurezza alimentare con quasi mezzo milione di persone che in queste aree necessitano di mezzi di sussistenza e di assistenza umanitaria. Pagina 7

8 Domanda n 15: Come condizionano i conflitti la sicurezza alimentare? I conflitti possono ridurre sia la disponibilità sia l'accesso al cibo. La produzione può diminuire come conseguenza dello spostamento degli abitanti. Inoltre l'insicurezza civile come anche l'interruzione dei commerci possono sospendere la disponibilità di cibo e l'accesso ai servizi fondamentali (istruzione ed assistenza sanitaria). Rispondi : Quali fattori consentono di classificare la situazione attuale della Somalia meridionale come carestia?.. Quali sono le cause della situazione di carestia che stiamo descrivendo. È solo la siccità? Nei prossimi mesi, la carestia somala sembra destinata a risolversi o a diventare ancora più drammatica? Perché?.. La tua riflessione conclusiva:... Pagina 8

Emergenza alimentare nel Corno d Africa: supporto alle famiglie vulnerabili in Somalia.

Emergenza alimentare nel Corno d Africa: supporto alle famiglie vulnerabili in Somalia. Emergenza alimentare nel Corno d Africa: supporto alle famiglie vulnerabili in Somalia. Agosto 2011 - Donne e bambini nella Bay Region, Sud Somalia, beneficiari del progetto di COOPI. Foto archivio COOPI.

Dettagli

Nord Uganda. Tra emergenza e ricostruzione. Interventi idrici nelle scuole del distretto di Kitgum

Nord Uganda. Tra emergenza e ricostruzione. Interventi idrici nelle scuole del distretto di Kitgum Nord Uganda Tra emergenza e ricostruzione Interventi idrici nelle scuole del distretto di Kitgum 1 1. NORD UGANDA. IL CONTESTO DELL INTERVENTO. Ad un anno e mezzo dall avvio dei negoziati di pace tra il

Dettagli

LA GIORNATA MONDIALE DELL ALIMENTAZIONE Campagna raccolta fondi Crescita 17-23 Ottobre 2011. Kit per la campagna. www.incontra.org

LA GIORNATA MONDIALE DELL ALIMENTAZIONE Campagna raccolta fondi Crescita 17-23 Ottobre 2011. Kit per la campagna. www.incontra.org LA GIORNATA MONDIALE DELL ALIMENTAZIONE Campagna raccolta fondi Crescita 17-23 Ottobre 2011 Kit per la campagna IL PERCORS O La Giornata Mondiale dell Alimentazione, quest anno celebrata il 17 ottobre,

Dettagli

Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo

Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo Giovanni Anania Università della Calabria 28 novembre 2013 ...il piano della lezione esiste oggi un problema di fame nel mondo?

Dettagli

2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro

2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro 2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro Nel 2004 (dopo 3 anni di crescita stagnante dovuta principalmente agli effetti degli attacchi terroristici dell 11 settembre e all

Dettagli

Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo

Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo esiste oggi un problema di fame nel mondo? com è cambiato nel tempo? è oggi più grave o meno grave che in passato? le aree del

Dettagli

CONGO, REPUBBLICA DEMOCRATICA

CONGO, REPUBBLICA DEMOCRATICA CONGO, REPUBBLICA DEMOCRATICA LA DIFFICILE CONDIZIONE DEI BAMBINI E DELLE DONNE Benché gli intensi conflitti armati verificatisi su vasta scala nella Repubblica Democratica del Congo si siano attenuati

Dettagli

Sintesi ragionata del Documento AIRTUM 2009 (I nuovi dati di incidenza e mortalità Periodo 2003-2005)

Sintesi ragionata del Documento AIRTUM 2009 (I nuovi dati di incidenza e mortalità Periodo 2003-2005) Sintesi ragionata del Documento AIRTUM 2009 (I nuovi dati di incidenza e mortalità Periodo 2003-2005) Documento a cura della Dr. Maria Vincenza Liguori Settore Epidemiologia Ambientale Direttore Dr. Laura

Dettagli

Le funzioni dell ONU

Le funzioni dell ONU Le funzioni dell ONU Allo scopo di tutelare la pace nel mondo, nel 1945 venne istituita l ONU (Organizzazione delle nazioni unite). Oltre che della tutela della pace, l ONU si occupa della salvaguardia

Dettagli

L ITALIA IN EUROPA. 1 Voyager 5, pagina 172

L ITALIA IN EUROPA. 1 Voyager 5, pagina 172 L ITALIA IN EUROPA L Italia, con altri Stati, fa parte dell Unione Europea (sigla: UE). L Unione Europea è formata da Paesi democratici che hanno deciso di lavorare insieme per la pace e il benessere di

Dettagli

SCHEDA DI PRESENTAZIONE

SCHEDA DI PRESENTAZIONE SCHEDA DI PRESENTAZIONE TITOLO: IL 1300 BREVE DESCRIZIONE DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO: in questa unità di apprendimento si vuole introdurre lo studio dei fatti più importanti del 1300 DIDATTIZZAZIONE e

Dettagli

Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo

Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo esiste oggi un problema di fame nel mondo? com è cambiato nel tempo? è oggi più grave o meno grave che in passato? le aree del

Dettagli

VOLUME 3 CAPITOLO 7 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 3 CAPITOLO 7 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... L AFRICA VOLUME 3 CAPITOLO 7 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: deserto...... Sahara...... altopiano...... bacino......

Dettagli

L AZIONE CONTRO LA FAME NEL MONDO

L AZIONE CONTRO LA FAME NEL MONDO CELEBRAZIONI UFFICIALI ITALIANE PER LA GIORNATA MONDIALE DELL ALIMENTAZIONE 2009 Conseguire la sicurezza alimentare in tempi di crisi PARTE III L AZIONE CONTRO LA FAME NEL MONDO L Italia con l ONU contro

Dettagli

CRISI DELLE COSTRUZIONI E MERCATO DEL CALCESTRUZZO PRECONFEZIONATO

CRISI DELLE COSTRUZIONI E MERCATO DEL CALCESTRUZZO PRECONFEZIONATO CRISI DELLE COSTRUZIONI E MERCATO DEL CALCESTRUZZO PRECONFEZIONATO Costruzioni: all illusione del 2011 fa seguito un nuovo calo produttivo nel 2012 Verona 21 giugno 2012 - Dopo tre anni di profondo declino,

Dettagli

Siccità nel Corno d Africa Aggiornamento 30 agosto 2011

Siccità nel Corno d Africa Aggiornamento 30 agosto 2011 Siccità nel Corno d Africa Aggiornamento 30 agosto 2011 La situazione attuale La scarsità e l irregolarità delle piogge dall autunno 2010 ad oggi ha provocato una delle peggiori siccità degli ultimi decenni

Dettagli

Il problema dell accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo: un introduzione

Il problema dell accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo: un introduzione Il problema dell accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo: un introduzione esiste oggi un problema di fame nel mondo? com è cambiato nel tempo? è oggi più grave o meno grave che negli anni passati?

Dettagli

Laboratorio UniMondo - Simone Zocca

Laboratorio UniMondo - Simone Zocca Laboratorio UniMondo - Simone Zocca Classe 1 A Liceo Nazione: Romania La Romania è un paese dell est europeo, confinante con Bulgaria, Ucraina, Ungheria e Moldavia, ma anche con il Mar Nero. La sua capitale

Dettagli

AFRICA MISSION COOPERAZIONE E SVILUPPO (C&S)

AFRICA MISSION COOPERAZIONE E SVILUPPO (C&S) AFRICA MISSION COOPERAZIONE E SVILUPPO (C&S) Campagna DAI IL TUO NOME AD UN POZZO Rapporto perforazione pozzo per acqua potabile SCHEDA DI SINTESI - PERFORAZIONE POZZI DONATORE: TARGA: VeniceMarathon 2010

Dettagli

In azione contro la fame

In azione contro la fame In azione contro la fame Ti presento ECHO Ci sono popoli minacciati da conflitti o afflitti da calamità naturali e carestie. E ci sono popoli più fortunati che vorrebbero manifestare in maniera concreta

Dettagli

Campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi tramite sms solidale a sostegno della campagna Operazione Fame

Campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi tramite sms solidale a sostegno della campagna Operazione Fame Campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi tramite sms solidale a sostegno della campagna Operazione Fame Milano, giugno 2010 ActionAid ActionAid, organizzazione indipendente impegnata nella lotta

Dettagli

Spese militari e aiuti allo sviluppo

Spese militari e aiuti allo sviluppo Spese militari e aiuti allo sviluppo La storia dell elefante nella stanza L elefante nella stanza è una espressione idiomatica inglese per indicare una verità evidente che viene ignorata o di cui si continua

Dettagli

ELIMINARE LA FAME E LA POVERTÀ

ELIMINARE LA FAME E LA POVERTÀ Secondo le Nazioni Unite, circa 25 mila persone muoiono di fame tutti i giorni, soprattutto bambini e anziani. Per ELIMINARE LA FAME E LA POVERTÀ, è prioritario affrontare la questione della terra, del

Dettagli

Sfamare il pianeta in un era di cambiamenti climatici

Sfamare il pianeta in un era di cambiamenti climatici Sfamare il pianeta in un era di cambiamenti climatici * La fame in un mondo ricco di cibo *Per Pinstrup Andersen è Professore presso la Cornell University, Ithaca, New York. Già Direttore dell International

Dettagli

Cambiamenti climatici e agricoltura

Cambiamenti climatici e agricoltura Cambiamenti climatici e agricoltura Stefano Pisani I cambiamenti climatici che si stanno verificando negli ultimi anni potrebbero aprire nuovi scenari sull agricoltura. Alcune regioni del mondo ci guadagnerebbero,

Dettagli

Ordini del giorno relativi agli sfratti per morosità e presentati dai deputati Braga ( Pd), Pompili e Morassut (Pd) e Lombardo ed altri (MpA)

Ordini del giorno relativi agli sfratti per morosità e presentati dai deputati Braga ( Pd), Pompili e Morassut (Pd) e Lombardo ed altri (MpA) Ordini del giorno relativi agli sfratti per morosità e presentati dai deputati Braga ( Pd), Pompili e Morassut (Pd) e Lombardo ed altri (MpA) La Camera, premesso che: l'articolo 2, comma 12- sexies, del

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE SEC( 2006 ) 829 DEFINITIVO BILANCIO GENERALE - ESERCIZIO 2006 SEZIONE III - COMMISSIONE TITOLI 23, 31 BRUXELLES, 28.06.2006 STORNO DI STANZIAMENTI N. DEC 27/2006 Aiuti

Dettagli

COSA NE SAPPIAMO DEL SAHEL? QUIZ SICUREZZA ALIMENTARE

COSA NE SAPPIAMO DEL SAHEL? QUIZ SICUREZZA ALIMENTARE Tipo di attività/strumento Quiz a risposta multipla Spunti didattici COSA NE SAPPIAMO DEL SAHEL? QUIZ SICUREZZA ALIMENTARE Conoscenza e approfondimento dei concetti di sicurezza e sovranità alimentare.

Dettagli

Contesto in cui si sviluppa il progetto La carestia si muove inarrestabile ormai da oltre due anni. La migrazione biblica delle persone dalla Somalia

Contesto in cui si sviluppa il progetto La carestia si muove inarrestabile ormai da oltre due anni. La migrazione biblica delle persone dalla Somalia Contesto in cui si sviluppa il progetto La carestia si muove inarrestabile ormai da oltre due anni. La migrazione biblica delle persone dalla Somalia al Kenya, in cerca di acqua e cibo, è testimoniata

Dettagli

40 miliardi di dollari. 150 paesi. Sconfiggere l estrema povertà nel mondo OBIETTIVO:

40 miliardi di dollari. 150 paesi. Sconfiggere l estrema povertà nel mondo OBIETTIVO: 40 miliardi di dollari 150 paesi OBIETTIVO: Sconfiggere l estrema povertà nel mondo Obiettivi TARGET: 1 Dimezzare la povertà assoluta e la fame nel mondo 2 Assicurare l istruzione elementare per tutti

Dettagli

L aiuto umanitario della Confederazione. salvare vite, alleviare la sofferenza

L aiuto umanitario della Confederazione. salvare vite, alleviare la sofferenza L aiuto umanitario della Confederazione salvare vite, alleviare la sofferenza Mandato «L aiuto umanitario deve contribuire, mediante misure preventive e di soccorso, a preservare la vita umana in pericolo

Dettagli

LA POVERTÀ NEL MONDO. Circa metà della popolazione mondiale (tre miliardi di persone) vive con meno di due dollari al giorno.

LA POVERTÀ NEL MONDO. Circa metà della popolazione mondiale (tre miliardi di persone) vive con meno di due dollari al giorno. LA POVERTÀ NEL MONDO Circa metà della popolazione mondiale (tre miliardi di persone) vive con meno di due dollari al giorno. Le persone che vivono con meno di un dollaro al giorno sono un miliardo e trecento

Dettagli

Il mercato internazionale dei prodotti biologici

Il mercato internazionale dei prodotti biologici Marzo 2014 Il mercato internazionale dei prodotti biologici In sintesi Il presente Report sintetizza i principali dati internazionali diffusi di recente in occasione della Fiera Biofach di Norimberga.

Dettagli

Emergenza Siria. Forniamo tende e beni di primo soccorso e cerchiamo soluzioni durevoli per i rifugiati siriani

Emergenza Siria. Forniamo tende e beni di primo soccorso e cerchiamo soluzioni durevoli per i rifugiati siriani Emergenza Siria Forniamo tende e beni di primo soccorso e cerchiamo soluzioni durevoli per i rifugiati siriani Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati Anno di finanziamento e realizzazione

Dettagli

RAPIDE. Nel 2001 la spesa media mensile. La povertà in Italia nel 2001 POVERTÀ NEL TEMPO E SUL TERRITORIO. 17 luglio 2002

RAPIDE. Nel 2001 la spesa media mensile. La povertà in Italia nel 2001 POVERTÀ NEL TEMPO E SUL TERRITORIO. 17 luglio 2002 SOTTO LA SOGLIA DI POVERTÀ IL 12% DELLE FAMIGLIE La povertà in Italia nel 2001 di povertà viene calcolata sulla base del numero di L incidenza famiglie (e relativi componenti) che presentano spese per

Dettagli

INVASIONE? Le cifre del problema

INVASIONE? Le cifre del problema INVASIONE? Le cifre del problema 114.285 richiedenti asilo in Italia nei primi 8 mesi dell anno (2.000 in più rispetto allo stesso periodo del 2014 L Italia accoglie un numero molto modesto di profughi

Dettagli

Come italiani, salviamo esseri umani, perché crediamo nei valori umani e nel rispetto della vita umana.

Come italiani, salviamo esseri umani, perché crediamo nei valori umani e nel rispetto della vita umana. signore e signori, è un grande onore per il mio Paese, per l Italia, essere qui oggi. Vorrei ringraziare la Repubblica Federale Democratica d Etiopia e il Presidente dell Assemblea Generale, Sam Kutesa,

Dettagli

6-25062 CONCESIO (BS)

6-25062 CONCESIO (BS) PRESENTAZIONE Premessa Concorso nazionale per scuole primarie e secondarie di I e II grado d Italia Seconda edizione A.S. 2014/2015 Insieme per cambiare il mondo La prima edizione del concorso Cibo sano,

Dettagli

Welfare, integrazioni e necessità private e possibili soluzioni come le polizze LTC

Welfare, integrazioni e necessità private e possibili soluzioni come le polizze LTC Welfare, integrazioni e necessità private e possibili soluzioni come le polizze LTC La recente pubblicazione del rapporto Censis/Unipol Welfare, Italia 214 propone alcuni spunti e temi di riflessione su

Dettagli

Le parole per dirlo. Emigranti -Migranti. Immigrati. Rifugiato. Clandestino-irregolare. Aree di accoglienza. Flussi migratori

Le parole per dirlo. Emigranti -Migranti. Immigrati. Rifugiato. Clandestino-irregolare. Aree di accoglienza. Flussi migratori In viaggio Le parole per dirlo Emigranti -Migranti Immigrati Rifugiato Clandestino-irregolare Aree di accoglienza Flussi migratori Carta dei flussi migratori Condizioni di vita insostenibili Le cause economia

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni rurali povere in condizione di raggiungere una maggiore sicurezza alimentare,

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

Protezione sociale e agricoltura

Protezione sociale e agricoltura 16 ottobre 2015 Giornata mondiale dell alimentazione Protezione sociale e agricoltura Sasint/Dollar Photo Club Sasint/Dollar Photo Club per spezzare il ciclo della povertà rurale 16 ottobre 2015 Giornata

Dettagli

L Africa tra sviluppo e sottosviluppo Il ruolo dell acqua. ISPI, 25 Marzo 2009 Giorgio Cancelliere

L Africa tra sviluppo e sottosviluppo Il ruolo dell acqua. ISPI, 25 Marzo 2009 Giorgio Cancelliere L Africa tra sviluppo e sottosviluppo Il ruolo dell acqua ISPI, 25 Marzo 2009 Giorgio Cancelliere L accesso all acqua potabile in Africa Dei 1,2 miliardi di persone che nel mondo non hanno ancora accesso

Dettagli

COSA SONO GLI O.G.M.?

COSA SONO GLI O.G.M.? COSA SONO GLI O.G.M.? Da secoli l uomo cerca di migliorare le specie animali e vegetali presenti nell ecosistema, per poterle utilizzare in maniera economicamente più vantaggiosa. Come allevatore ed agricoltore,

Dettagli

IL FRONTE OCCIDENTALE

IL FRONTE OCCIDENTALE IL FRONTE OCCIDENTALE QUESTO TESTO E QUESTA CARTINA TRATTANO DELLA SITUAZIONE SUL FRONTE OCCIDENTALE. VEDRAI ANCHE COME VIVEVANO I SOLDATI IN TRINCEA. All inizio della guerra, la Germania invade il Belgio,

Dettagli

Costruzione della Maternità di Matangai

Costruzione della Maternità di Matangai Costruzione della Maternità di Matangai/Sud Sudan 1 Medici con Costruzione della Maternità di Matangai Stato dei Laghi/Sud Sudan Marzo 2015 Costruzione della Maternità di Matangai/Sud Sudan 2 Contesto

Dettagli

La Sfida agli Squilibri

La Sfida agli Squilibri Progetto Food for Learnig - Somalia La Sfida agli Squilibri GLI OBIETTIVI di SVILUPPO DEL MILLENNIO RAGIONI DELLO SQUILIBRIO C è cibo a sufficienza per sfamare l'intera popolazione mondiale di oltre 7

Dettagli

L'Africa La culla dell'umanità

L'Africa La culla dell'umanità L'Africa La culla dell'umanità Morfologia L Africa è un continente completamente circondato dal mare, a eccezione di una piccola zona in corrispondenza con l istmo di Suez, dove la penisola del Sinai lo

Dettagli

Capitolo primo L Apocalisse dell Occidente

Capitolo primo L Apocalisse dell Occidente Capitolo primo L Apocalisse dell Occidente In un bel libro di qualche anno fa Cormac McCarthy immagina un uomo e un bambino, padre e figlio, che spingono un carrello, pieno del poco che è rimasto, lungo

Dettagli

Alimentazione nel mondo. I.C. D.Galimberti Bernezzo

Alimentazione nel mondo. I.C. D.Galimberti Bernezzo Alimentazione nel mondo Nord/Sud Una divisione economica più che geografica Situazione mondiale Il 35% dell intera popolazione della terra ha un alimentazione insufficiente, inferiore cioè a 2000 Kcal

Dettagli

Salésiennes de Don Bosco - FMA HAITI PER CRESCERE BENE BISOGNA NUTRIRSI BENE! "Un sorriso tira l'altro"

Salésiennes de Don Bosco - FMA HAITI PER CRESCERE BENE BISOGNA NUTRIRSI BENE! Un sorriso tira l'altro Salésiennes de Don Bosco - FMA HAITI PER CRESCERE BENE BISOGNA NUTRIRSI BENE! "Un sorriso tira l'altro" Per crescere bene bisogna nutrirsi bene! CONTESTO Cinque anni fa il 12 gennaio del 2010, un violento

Dettagli

La mostra fotografica del WFP Italia «Tutto Sulla Sua Testa»

La mostra fotografica del WFP Italia «Tutto Sulla Sua Testa» La mostra fotografica del WFP Italia «Tutto Sulla Sua Testa» Cosa fa il WFP Chi sono i beneficiari interviene nelle emergenze umanitarie le vittime di guerre e di disastri naturali promuove lo sviluppo

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014 14 luglio 2014 Anno 2013 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2013, il 12,6% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 3 milioni 230 mila) e il 7,9% lo è in termini assoluti (2 milioni 28

Dettagli

Jeanine vive, e tu voltati

Jeanine vive, e tu voltati Data Jeanine vive, e tu voltati I diritti umani e soprattutto la loro violazione, devono stringere il mondo intero nella solidarietà. Ban Ki-moon 0 1 E tu voltati Indifferenza. Liliana Segre ne ha parlato

Dettagli

Incontro pubblico su Spreco alimentare e fame nel mondo Martedì 15 dicembre 2009, Aula magna ITC Molari Santarcangelo di Romagna (RN)

Incontro pubblico su Spreco alimentare e fame nel mondo Martedì 15 dicembre 2009, Aula magna ITC Molari Santarcangelo di Romagna (RN) onlus Rimini Incontro pubblico su Spreco alimentare e fame nel mondo Martedì 15 dicembre 2009, Aula magna ITC Molari Santarcangelo di Romagna (RN) I problemi agricoli e alimentari del Terzo Mondo come

Dettagli

Emergenza Costa d avorio Liberia. Il contesto

Emergenza Costa d avorio Liberia. Il contesto Emergenza Costa d avorio Liberia Il contesto La Costa d'avorio si trova sulla costa meridionale dell'africa occidentale e confina a nord con il Mali e il Burkina Faso, ad est con il Ghana e a ovest con

Dettagli

Berçário, le culle dei bambini senza nome - Ospedale Centrale di Beira, Mozambico

Berçário, le culle dei bambini senza nome - Ospedale Centrale di Beira, Mozambico «Penso che il messaggio più forte che ho imparato qua è che non bisogna dare mai niente per scontato. Da noi i neonati sono continuamente monitorati ogni piccola cosa viene corretta Qui invece devono un

Dettagli

DATI DI SINTESI. Diocesi di Ngong RESPONSABILE LOCALE DEL PROGETTO BENEFICIARI DEL PROGETTO

DATI DI SINTESI. Diocesi di Ngong RESPONSABILE LOCALE DEL PROGETTO BENEFICIARI DEL PROGETTO DATI DI SINTESI TITOLO DEL PROGETTO Chi ben comincia.sostegno all infanzia prescolare di Kandisi (Kenya) LUOGO DEL PROGETTO Località di Kandisi Parrocchia Cattolica di Kandisi (Nairobi Kenya) COSTO DEL

Dettagli

Bambini si nasce, grandi si diventa?

Bambini si nasce, grandi si diventa? Bambini si nasce, grandi si diventa? World Social Agenda 2011-2012 Nel 2000, 189 paesi membri dell'assemblea delle Nazioni Unite hanno sottoscritto la Dichiarazione del Millennio. Si sono impegnati a eliminare

Dettagli

SCHEDA DATI. UNICEF: Rapporto Per ogni bambino la giusta opportunità. Un mondo a misura di bambini e adolescenti Post-2015

SCHEDA DATI. UNICEF: Rapporto Per ogni bambino la giusta opportunità. Un mondo a misura di bambini e adolescenti Post-2015 SCHEDA DATI UNICEF: Rapporto Per ogni bambino la giusta opportunità. Un mondo a misura di bambini e adolescenti Post-2015 Trasformare il circolo vizioso in un circolo virtuoso ha benefici enormi: - Si

Dettagli

C E N S I S OUTLOOK ITALIA. Clima di fiducia e aspettative delle famiglie italiane nel 2 semestre 2013

C E N S I S OUTLOOK ITALIA. Clima di fiducia e aspettative delle famiglie italiane nel 2 semestre 2013 C E N S I S OUTLOOK ITALIA Clima di fiducia e aspettative delle famiglie italiane nel 2 semestre 2013 Roma, 16 ottobre 2013 - Sono sempre più numerose le famiglie che non riescono a far fronte alle spese

Dettagli

LO SVILUPPO UMANO NEL MONDO E IN AFRICA Lucia Forte Medici con l Africa Cuamm

LO SVILUPPO UMANO NEL MONDO E IN AFRICA Lucia Forte Medici con l Africa Cuamm LO SVILUPPO UMANO NEL MONDO E IN AFRICA Lucia Forte Medici con l Africa Cuamm Convegno Cooperazione internazionale a sostegno dello sviluppo umano e sanitario nei Paesi con risorse limitate Siena, 28 novembre

Dettagli

GLI STRUMENTI DELLA GEOGRAFIA

GLI STRUMENTI DELLA GEOGRAFIA VOLUME 1 CAPITOLO 0 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE GLI STRUMENTI DELLA GEOGRAFIA 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: Terra... territorio...

Dettagli

L AFRICA SETTENTRIONALE. -Popolazione e principali stati -Storia -Attualità

L AFRICA SETTENTRIONALE. -Popolazione e principali stati -Storia -Attualità L AFRICA SETTENTRIONALE -Geografia fisica e risorse economiche -Popolazione e principali stati -Storia -Attualità 1 E affacciata a: -Nord: Mar mediterraneo -Est: Mar Rosso -Ovest: Oceano Atlantico 2 3

Dettagli

FOOD AND WATER FOR LIFE

FOOD AND WATER FOR LIFE FOOD AND WATER FOR LIFE 1.000.000.000 di persone soffrono la fame, la malnutrizione e la sete Milioni di persone soffrono per malattie associate al sovraalimentazione o per nutrizione di scarsa qualità

Dettagli

Abolire la povertà, un dovere per l Europa di domani

Abolire la povertà, un dovere per l Europa di domani Abolire la povertà, un dovere per l Europa di domani 20 maggio 2014 di Anthony Barnes Atkinson (*) La Stampa 19.5.14 Il grande economista inglese Anthony Atkinson rilancia il progetto di un reddito-base

Dettagli

La salute della popolazione migrante: quale diritto, quale organizzazione, quale patto?

La salute della popolazione migrante: quale diritto, quale organizzazione, quale patto? Un patto per la salute degli immigrati: diritti, famiglia, tutela del lavoro, reti. Milano, 17 e 18 maggio 2007 TAVOLA ROTONDA La salute della popolazione migrante: quale diritto, quale organizzazione,

Dettagli

PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO PRESSO IL CENTRO SANITARIO DI BILEKRO NEL DISTRETTO SANITARIO DI AYAME (COSTA D AVORIO)

PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO PRESSO IL CENTRO SANITARIO DI BILEKRO NEL DISTRETTO SANITARIO DI AYAME (COSTA D AVORIO) PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO PRESSO IL CENTRO SANITARIO DI BILEKRO NEL DISTRETTO SANITARIO DI AYAME (COSTA D AVORIO) 1. Contesto geografico, ambientale e sociale dell intervento

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute Direzione generale della comunicazione e dei rapporti europei ed internazionali INFORMATIVA OMS: OBIETTIVI DI SVILUPPO DEL MILLENNIO Traduzione non ufficiale a cura di Katia Demofonti

Dettagli

La realizzazione di un manufatto in odontoiatria protesica

La realizzazione di un manufatto in odontoiatria protesica La realizzazione di un manufatto in odontoiatria protesica Dott. Michele Rossini Parole chiave: Costo di produzione Valore di produzione Prototipo Lowcost Se neparla molto e il dialogo sembra ancora agli

Dettagli

La Fame: una sfida da affrontare

La Fame: una sfida da affrontare La Fame: una sfida da affrontare La fame nascosta La fame è tra le minacce più grandi dell'umanità. Colpisce oltre 850 milioni di persone in tutto il mondo. Ciononostante, quante volte i giornali pubblicano

Dettagli

L OSSERVATORIO. 29 Luglio 2013 CATEGORIA: ECONOMIA L INCIDENZA DEI PROBLEMI PSICOLOGICI E PSICOSOMATICI EVIDENZE PSICOLOGICHE 29% 23% 42%

L OSSERVATORIO. 29 Luglio 2013 CATEGORIA: ECONOMIA L INCIDENZA DEI PROBLEMI PSICOLOGICI E PSICOSOMATICI EVIDENZE PSICOLOGICHE 29% 23% 42% L OSSERVATORIO L INCIDENZA DEI PROBLEMI PSICOLOGICI E PSICOSOMATICI EVIDENZE PSICOLOGICHE Problemi di condotta Iperattivita' 42% 31% Problemi con i propri POVERI pari 24% CHE LAVORANO 17% Difficolta' diffuse

Dettagli

Perché partire dalla popolazione? La crescita economica deriva dall energia. E per molti secoli l uomo è rimasto la macchina principale in grado di

Perché partire dalla popolazione? La crescita economica deriva dall energia. E per molti secoli l uomo è rimasto la macchina principale in grado di La popolazione Perché partire dalla popolazione? La crescita economica deriva dall energia. E per molti secoli l uomo è rimasto la macchina principale in grado di trasformare il cibo in lavoro. Data l

Dettagli

La droga controlla la tua vita? Nella tua vita e nella tua comunità. Nessuno spazio alla droga. Sandro Calvani Direttore UNICRI

La droga controlla la tua vita? Nella tua vita e nella tua comunità. Nessuno spazio alla droga. Sandro Calvani Direttore UNICRI La droga controlla la tua vita? Nella tua vita e nella tua comunità. Nessuno spazio alla droga. Sandro Calvani Direttore UNICRI Roma, 26 Giugno 2008 Nel 2007 la coltivazione di papavero da oppio a livello

Dettagli

Prevenzione Formazione ed Informazione

Prevenzione Formazione ed Informazione Il Rischio Sismico Prevenzione Formazione ed Informazione Giuseppe Licata Esperto in Sistemi Informativi Territoriali e Telerilevamento. Laureando in Scienze Geologiche, curriculum rischi geologici Il

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere gli uomini e le donne poveri che vivono nelle aree rurali in condizione di raggiungere

Dettagli

COMMERCIO ESTERO E QUOTE DI MERCATO LA COMPETITIVITÀ DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA

COMMERCIO ESTERO E QUOTE DI MERCATO LA COMPETITIVITÀ DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA COMMERCIO ESTERO E QUOTE DI MERCATO LA COMPETITIVITÀ DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA COMMERCIO ESTERO E QUOTE DI MERCATO - la competitività della provincia di Bologna Indice 1. Esportazioni e competitività:

Dettagli

Mare Nostrum o di tutti? Italia e Unione europea alla prova dell emergenza migranti

Mare Nostrum o di tutti? Italia e Unione europea alla prova dell emergenza migranti Mare Nostrum o di tutti? Italia e Unione europea alla prova dell emergenza migranti Seminario organizzato dalla Friedrich-Ebert-Stiftung e dalla Fondazione Italianieuropei Roma, venerdì 14 novembre ore

Dettagli

Dati e Risorse per la Giornata del Pensiero (World Thinking Day) 2009 STOP ALLA DIFFUSIONE DI AIDS, MALARIA E ALTRE MALATTIE

Dati e Risorse per la Giornata del Pensiero (World Thinking Day) 2009 STOP ALLA DIFFUSIONE DI AIDS, MALARIA E ALTRE MALATTIE Dati e Risorse per la Giornata del Pensiero (World Thinking Day) 2009 STOP ALLA DIFFUSIONE DI AIDS, MALARIA E ALTRE MALATTIE Questo riassume le principali informazioni, lista di siti e risorse concernenti

Dettagli

L Impero bizantino. L Impero bizantino. 4. L Impero paga ai Germani tanto oro per far rimanere i Germani lontani dai confini delle regioni orientali.

L Impero bizantino. L Impero bizantino. 4. L Impero paga ai Germani tanto oro per far rimanere i Germani lontani dai confini delle regioni orientali. il testo: 01 L Impero romano d Oriente ha la sua capitale a Costantinopoli. Costantinopoli è una città che si trova in Turchia, l antico (vecchio) nome di Costantinopoli è Bisanzio, per questo l Impero

Dettagli

Sorrisi di madri africane Campagna per la salute materna e infantile

Sorrisi di madri africane Campagna per la salute materna e infantile Sorrisi di madri africane Campagna per la salute materna e infantile Chi siamo Il CCM, Comitato Collaborazione Medica, è un Organizzazione Non Governativa e Onlus fondata nel 1968 a Torino da un gruppo

Dettagli

Piano Economico Finanziario 2008. Consiglio Generale: seduta del 26 Ottobre 2007

Piano Economico Finanziario 2008. Consiglio Generale: seduta del 26 Ottobre 2007 Piano Economico Finanziario 2008 e previsioni anni 2009 e 2010 Consiglio Generale: seduta del 26 Ottobre 2007 Indice Scenario & Previsioni PIANO ANNUALE 2008 1Fonti di finanziamento 2Impieghi 3Ricavi 4Costi

Dettagli

Niger, malnutrizione: qual è il prossimo passo?

Niger, malnutrizione: qual è il prossimo passo? Nel 2005 i team di Medici Senza Frontiere (MSF) hanno accolto, nei loro programmi di alimentazione terapeutica in cinque regioni del Niger, più di 63.000 bambini al di sotto dei cinque anni gravemente

Dettagli

Le sfide internazionali della cooperazione civile-militare

Le sfide internazionali della cooperazione civile-militare Le sfide internazionali della cooperazione civile-militare Prof. David Alexander CESPRO - Università di Firenze Assistenza militare nei disastri: situazione generale Valori medii annuali 1999-2008 Disastri:

Dettagli

NEPAL. Emergenza Terremoto. Aggiornamento n. 2. 27 Aprile 2015. In evidenza

NEPAL. Emergenza Terremoto. Aggiornamento n. 2. 27 Aprile 2015. In evidenza Emergenza Terremoto NEPAL Aggiornamento n. 2 27 Aprile 2015 In evidenza L UNICEF programma di raggiungere 2,8 milioni di bambini, il 40% dei 7 milioni di abitanti dei 35 distretti colpiti L UNICEF Nepal

Dettagli

I giovani non demordono e cercano di resistere e di adattarsi

I giovani non demordono e cercano di resistere e di adattarsi Giovani e lavoro Data: 31 luglio 2012 La crisi economica ha aggravato la condizione dei giovani italiani peggiorando le opportunità di trovare un occupazione, di stabilizzare il percorso lavorativo, di

Dettagli

I migranti forzati nel mondo 1

I migranti forzati nel mondo 1 33. i migranti forzati Nel mondo Capitolo 3 / I migranti forzati nel mondo 1 1 A cura di UNHCR in collaborazione con Cittalia. 175 I migranti forzati nel mondo 13,9 milioni I nuovi migranti forzati nel

Dettagli

Outlook finanziario dell agricoltura europea

Outlook finanziario dell agricoltura europea Gian Luca Bagnara Outlook finanziario dell agricoltura europea I prezzi agricoli hanno colpito i titoli dei giornali negli ultimi cinque anni a causa della loro volatilità. Tuttavia, questa volatilità

Dettagli

Camera dei Deputati 5 Senato della Repubblica PREFAZIONE

Camera dei Deputati 5 Senato della Repubblica PREFAZIONE Camera dei Deputati 5 Senato della Repubblica XIV LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI PREFAZIONE La riduzione dei danni sanitari e sociali causati dall alcol è, attualmente, uno dei più

Dettagli

La Stampa in Italia (2009 2011)

La Stampa in Italia (2009 2011) FEDERAZIONE ITALIANA EDITORI GIORNALI La Stampa in Italia (2009 2011) Roma 18 aprile 2012 Quadro generale L andamento recessivo del Paese nella seconda metà del 2011 e le prospettive di accentuazione di

Dettagli

Quale cibo per il futuro?

Quale cibo per il futuro? Quale cibo per il futuro? C. Forni Laboratorio di Botanica e Fitotecnologie Università degli Studi di Roma Tor Vergata forni@uniroma2.it Frascati Scienza 22 9 14 1 Le piante sono costituite da tante molecole

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2012. 17 luglio 2013

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2012. 17 luglio 2013 17 luglio 2013 Anno 2012 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2012, il 12,7% delle famiglie è relativamente povero (per un totale di 3 milioni 232 mila) e il 6,8% lo è in termini assoluti (1 milione 725 mila). Le

Dettagli

È il momento di condividere

È il momento di condividere È il momento di condividere (Scuola di Tansarga in Burkina prima e dopo la ristrutturazione) Il progetto SOS SCUOLA nasce nel 2014 e si inserisce in un contesto che coinvolge migliaia di bambini e decine

Dettagli

IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI

IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI La geografia studia le caratteristiche dell ambiente in cui viviamo, cioè la Terra. Per fare questo, il geografo deve studiare: com è fatto il territorio (per esempio se ci

Dettagli

Indice. Il mercato internazionale dei cereali: tendenze e prospettive per l Italia. Premessa 14/10/2010

Indice. Il mercato internazionale dei cereali: tendenze e prospettive per l Italia. Premessa 14/10/2010 Il mercato internazionale dei cereali: tendenze e prospettive per l Italia Grano Italia, Bologna 30 settembre - 1 ottobre 2010 Aula Magna della Facoltà di Agraria Prof. Gabriele Canali SMEA, Alta Scuola

Dettagli

RAPIDE. La povertà in Italia nel 2000 POVERTÀ RELATIVA SUL TERRITORIO. 31 luglio 2001 SOTTO LA SOGLIA DI POVERTÀ RELATIVA IL 12,3% DELLE FAMIGLIE

RAPIDE. La povertà in Italia nel 2000 POVERTÀ RELATIVA SUL TERRITORIO. 31 luglio 2001 SOTTO LA SOGLIA DI POVERTÀ RELATIVA IL 12,3% DELLE FAMIGLIE SOTTO LA SOGLIA RELATIVA IL % DELLE FAMIGLIE La povertà in Italia nel della povertà viene calcolata sulla base del numero di L incidenza famiglie (e relativi componenti) che presentano spese per consumi

Dettagli

Il ruolo della Sicurezza negli scenari a rischio

Il ruolo della Sicurezza negli scenari a rischio Dipartimento di Economia, Management e Metodi Quantitativi Giovanni Ferrazzi Il ruolo della Sicurezza negli scenari a rischio Monza, 11 maggio 2014 Il problema della sicurezza alimentare La crisi mondiale

Dettagli

Cementir Holding: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati consolidati al 31 marzo 2015

Cementir Holding: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati consolidati al 31 marzo 2015 Cementir Holding: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati consolidati al 31 marzo Ricavi a 204,7 milioni di Euro (206,6 milioni di Euro nel primo trimestre ) Margine operativo lordo a 24,2

Dettagli

Mani Unite Onlus. Sintesi attività 2014

Mani Unite Onlus. Sintesi attività 2014 Mani Unite Onlus Nel 2014 le attività svolte in Mozambico, oltre ad essere state realizzate come negli anni precedenti nell ambito degli obiettivi istituzionali (sostegno scolastico e nutrizionale), si

Dettagli