Quando il magma è basico si presenta fluido e molto caldo: infatti la sua temperatura costante è di circa 12OO C. Inoltre nel momento in cui avviene

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Quando il magma è basico si presenta fluido e molto caldo: infatti la sua temperatura costante è di circa 12OO C. Inoltre nel momento in cui avviene"

Transcript

1 I vulcani si manifestano con diversi tipi di struttura a seconda delle loro caratteristiche magmatiche e della loro eruzione. Queste diverse strutture vulcaniche vengono anche definite con il termine di edifici vulcanici. Gli edifici vulcanici dipendono innanzi tutto da due tipi di magma: - magma acido - magma basico Questi due tipi di magma contengono entrambi il silicio (Si), in particolare il magma acido ne contiene molto di più di quanto non ne contenga il magma basico. Il silicio è l elemento chimico da cui dipende il tipo di eruzione: esplosiva od effusiva.

2 Quando il magma è basico si presenta fluido e molto caldo: infatti la sua temperatura costante è di circa 12OO C. Inoltre nel momento in cui avviene l eruzione questo tipo di magma crea delle colate laviche formando dei veri e propri fiumi magmatici. In questo caso si dice che il vulcano è effusivo appunto perchè avviene un eruzione effusiva. Questi tipi di vulcani si dicono vulcani a scudo perchè per le loro caratteristiche fisiche presentano una base molto ampia e dei versanti poco inclinati, come ad esempio i vulcani hawaiani. Un famoso esempio è l Etna, presente in Italia ma potremmo citare anche il Mauna Loa nelle isole Haway.

3 Quando il magma è acido è viscoso e denso e la sua temperatura costante è minore di quella del magma basico, pari a circa a 800 C. Quando avviene un eruzione il magma acido, data la sua densità, crea una grande esplosione, quindi un eruzione esplosiva. In questa situazione, perciò, si dice che un vulcano è esplosivo e viene chiamato stratovulcano. Alcuni esempi di stratovulcani sono il Vesuvio e lo Stromboli, presenti nel territorio italiano.

4 Per fissare le idee proponiamo questo schema conclusivo

5 Questa è una prima classificazione degli edifici vulcanici basata sulle caratteristiche del magma, basico o acido. Ma c è anche un altro modo di classificare gli edifici vulcanici che è legata più che altro alle modalità con cui avviene l eruzione e che comprende strutture molto particolari. Ecco alcuni esempi della seconda classificazione: Cono di cenere quando il vulcano emette solo prodotti piroclastici e cenere si forma un cono di altezza ridotta ma con pendii molto ripidi Spina quando la lava si solidifica nel camino vulcanico e i gas sottostanti la spingono verso l alto. Lineari o fissurali quando l eruzione avviene nelle prossimità delle faglie sottomarine oppure da aperture terrestri lineari. Caldera si forma dopo un imponente eruzione vulcanica. Essa infatti è un enorme cratere derivato dal crollo del vulcano all interno della camera magmatica ormai vuota. Negli anni il vulcano rientrando in attività può ricostruire il cono vulcanico all interno della caldera. Weinfelder Maar, Eifel (caldera vulcanica esplosiva) Cono di ceneri

6 Riprendiamo l esempio del cono di ceneri che è molto interessante perchè ci riguarda da vicino. Infatti il cono di ceneri è tipico dei Campi Flegrei in Campania. I Campi Flegrei sono una vasta area di origine vulcanica situata a nord-ovest della città di Napoli. Nella zona sono tutt ora riconoscibili almeno ventiquattro tra crateri ed edifici vulcanici, alcuni dei quali presentano manifestazioni gassose-effusive (area della Solfatara) o idrotermali (ad Agnano, Pozzuoli, Lucrino). Geologicamente l'area dei Campi flegrei è una grande caldera in stato di quiescenza con un diametro di km nella parte principale, dove si trovano numerosi crateri, piccoli edifici vulcanici e altre zone secondarie. In tutta la zona sono visibili importanti depositi di origine vulcanica come il Tufo Grigio Campano o il Tufo giallo. Nel 2003, con l emanazione della Legge Regionale della Campania n. 33 del , è stato istituito il Parco Regionale dei Campi Flegrei. Solfatara di Pozzuoli Vista satellitare dei Campi Flegrei

23/06/2015. ALUNNA: SIMONA CENNAMO CL@SSE: 1 C A.s: 2014/2015 MATERIA: SCIENZE della TERRA

23/06/2015. ALUNNA: SIMONA CENNAMO CL@SSE: 1 C A.s: 2014/2015 MATERIA: SCIENZE della TERRA 23/06/2015 ALUNNA: SIMONA CENNAMO CL@SSE: 1 C A.s: 2014/2015 MATERIA: SCIENZE della TERRA 1 Quando due zolle si scontrano, il confine della zona che sprofonda fonde e forma nella profondità della Terra

Dettagli

PROGETTO SCUOLEINSIEME

PROGETTO SCUOLEINSIEME Bando Fondazione Cariplo PROMUOVERE PERCORSI DI INTEGRAZIONE INTERCULTURALE TRA SCUOLA E TERRITORIO PROGETTO SCUOLEINSIEME UNITÀ DIDATTICA SEMPLIFICATA Elaborata da: Dott.ssa Bellante Ilaria A cura di:

Dettagli

unità 12. I fenomeni vulcanici

unità 12. I fenomeni vulcanici Prodotti dell attività vulcanica materiali aeriformi materiali solidi vapore acqueo anidride carbonica composti dello zolfo, dell azoto, del cloro colate di lava (rocce effusive) piroclastiti Tipi di eruzione

Dettagli

Vulcani. Appunti di geografia per gli studenti delle sezioni C e D a cura della prof.ssa A. Pulvirenti.

Vulcani. Appunti di geografia per gli studenti delle sezioni C e D a cura della prof.ssa A. Pulvirenti. Vulcani Appunti di geografia per gli studenti delle sezioni C e D a cura della prof.ssa A. Pulvirenti. Le immagini presenti in questo file sono state reperite in rete o modificate da testi cartacei e vengono

Dettagli

Un vulcano è un'apertura della crosta terrestre attraverso la quale vengono eruttati in superficie materiali rocciosi allo stato fuso, mescolati a

Un vulcano è un'apertura della crosta terrestre attraverso la quale vengono eruttati in superficie materiali rocciosi allo stato fuso, mescolati a Vulcani Un vulcano è un'apertura della crosta terrestre attraverso la quale vengono eruttati in superficie materiali rocciosi allo stato fuso, mescolati a gas e vapori che solidificano rapidamente o si

Dettagli

I VULCANI CHE COSA E' UN VULCANO

I VULCANI CHE COSA E' UN VULCANO I VULCANI CHE COSA E' UN VULCANO COME E' FATTO COME NASCE UN VULCANO TIPI DI ERUZIONI LE IMMAGINI I VULCANI IN ITALIA I VULCANI IN ITALIA PARTE SECONDA IL VESUVIO IL VESUVIO NELLA STORIA 1 Che cos'è un

Dettagli

I VULCANI. testo facilitato per alunni di scuola secondaria di primo grado ad un livello A2 di competenza linguistica. La conoscenza dei fenomeni

I VULCANI. testo facilitato per alunni di scuola secondaria di primo grado ad un livello A2 di competenza linguistica. La conoscenza dei fenomeni I VULCANI testo facilitato per alunni di scuola secondaria di primo grado ad un livello A2 di competenza linguistica La conoscenza dei fenomeni Prima di iniziare Sai cosa sono i fenomeni? Esempi di fenomeno:

Dettagli

Un altro vulcano con un LAGO di LAVA all interno del cratere è l EREBUS situato in Antartide sull isola di Ross.

Un altro vulcano con un LAGO di LAVA all interno del cratere è l EREBUS situato in Antartide sull isola di Ross. Un altro vulcano con un LAGO di LAVA all interno del cratere è l EREBUS situato in Antartide sull isola di Ross. Un SUPER VULCANO si nasconde non solo sotto i CAMPI FLEGREI ma anche sotto il meraviglioso

Dettagli

SCIENZE. I vulcani. Che cos è un vulcano? Due tipi di vulcani: vulcani centrali e vulcani lineari. il testo:

SCIENZE. I vulcani. Che cos è un vulcano? Due tipi di vulcani: vulcani centrali e vulcani lineari. il testo: 01 Che cos è un vulcano? Un vulcano è un rilievo (una zona più in alto rispetto alla pianura) della superficie della Terra. Un vulcano nasce dove il magma arriva in superficie. Il magma è formato da roccia

Dettagli

Il Monte Nuovo, il vulcano più giovane della caldera (1538 d. C.)

Il Monte Nuovo, il vulcano più giovane della caldera (1538 d. C.) Caldera dei Campi Flegrei: carta strutturale La carta evidenzia i bordi delle caldera, le faglie e i centri eruttivi principali, attivi negli ultimi 15.000 anni. Le eruzioni si sono raggruppate in epoche

Dettagli

IL VULCANISMO eruzione vulcanica

IL VULCANISMO eruzione vulcanica IL VULCANISMO Solitamente quando si pensa ad un vulcano, si immagina una montagna a forma di tronco di cono, con in cima un foro da cui può uscire fumo, cenere, fuoco, sassi incandescenti e lava. In realtà

Dettagli

I vulcani. ceneri. lapilli. bomba

I vulcani. ceneri. lapilli. bomba I vulcani VULCANO: qualsiasi spaccatura della crosta terrestre attraverso la quale il materiale fuso presente all interno della Terra esce in superficie. I vulcani Il MAGMA è un miscuglio di rocce fuse

Dettagli

Parco Regionale dei Castelli Romani IL VULCANO LAZIALE. A cura di Flavio Comandini

Parco Regionale dei Castelli Romani IL VULCANO LAZIALE. A cura di Flavio Comandini Parco Regionale dei Castelli Romani IL VULCANO LAZIALE A cura di Flavio Comandini 1 IL PARCO DEI CASTELLI ROMANI Visione da ovest dell area. Roma si trova sulla sinistra dell immagine. Si osservino i 16

Dettagli

Scheda di geografia Il vulcano IL VULCANO. 1. Prova a rispondere alle seguenti domande. Cosa hanno di particolare queste montagne?

Scheda di geografia Il vulcano IL VULCANO. 1. Prova a rispondere alle seguenti domande. Cosa hanno di particolare queste montagne? IL VULCANO Vulcano Vesuvio, Italia Vulcano Ngauruhoe, Nuova Zelanda Vulcano Vesuvio, Italia Vulcano Misti, Perù 1. Prova a rispondere alle seguenti domande. Cosa hanno di particolare queste montagne? 1

Dettagli

Il Kilauea, uno dei due vulcani appartenenti all arcipelago delle Isole Hawaii.

Il Kilauea, uno dei due vulcani appartenenti all arcipelago delle Isole Hawaii. IL VULCANESIMO L ISLANDA VOLTO DI GHIACCIO, CUORE DI FUOCO. 1 INDICE Che cos è un vulcano? Struttura di un vulcano Vulcani monogenici e poligenici Il magma e i gas Eruzioni vulcaniche effusive Eruzioni

Dettagli

Giuseppe De Natale Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Napoli Osservatorio Vesuviano, Italy

Giuseppe De Natale Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Napoli Osservatorio Vesuviano, Italy Giuseppe De Natale Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Napoli Osservatorio Vesuviano, Italy Naples Vesuvius Campi Flegrei Ischia Le Eruzioni Vulcaniche Effusive Esplosive Flussi Piroclastici

Dettagli

I Vulcani. Del Mediterraneo

I Vulcani. Del Mediterraneo I Vulcani Del Mediterraneo Il vulcano è una struttura geologica complessa generata all'interno della crosta terrestre dalla risalita, in seguito ad attività eruttiva, di massa rocciosa fusa, il magma,

Dettagli

VULCANISMO Gli edifici vulcanici FORMA DI UN VULCANO Vulcano-strato Vulcano a scudo

VULCANISMO Gli edifici vulcanici FORMA DI UN VULCANO Vulcano-strato Vulcano a scudo VULCANISMO Vulcano e attività vulcanica sono termini che evocano immagini a tutti abbastanza familiari, eppure la definizione del fenomeno vulcanico nel suo insieme è tutt'altro che semplice, sia per la

Dettagli

Alla scoperta dei vulcani del Mediterraneo 29 giugno 5 luglio 2014

Alla scoperta dei vulcani del Mediterraneo 29 giugno 5 luglio 2014 2014 Alla scoperta dei vulcani del Mediterraneo 29 giugno 5 luglio 2014 Divertiti a salire i tre fantastici vulcani attivi della Sicilia, nel cuore del Mare Mediterraneo! Organizzato da: Club Alpino Italiano

Dettagli

8 I vulcani del Golfo di Napoli

8 I vulcani del Golfo di Napoli 61 ESCURSIONE 8 I vulcani del Golfo di Napoli I T E M I S C I E N T I F I C I Il Vesuvio Al centro di una piana che si affaccia sul Golfo di Napoli, il Vesuvio è uno dei vulcani più famosi del mondo, e

Dettagli

LE GROTTE VULCANICHE di Paola Tognini (Gruppo Grotte Milano CAI-SEM)

LE GROTTE VULCANICHE di Paola Tognini (Gruppo Grotte Milano CAI-SEM) LE GROTTE VULCANICHE di Paola Tognini (Gruppo Grotte Milano CAI-SEM) Con il termine grotte vulcaniche si intendono tutte le cavità formate, direttamente o indirettamente, da attività vulcanica. Ingresso

Dettagli

BREVE STORIA DEL PROGETTO VULCANOLOGIA

BREVE STORIA DEL PROGETTO VULCANOLOGIA BREVE STORIA DEL PROGETTO VULCANOLOGIA UNA STORIA LUNGA DODICI ANNI DIPARTIMENTO DI SCIENZE NATURALI DEL CANNIZZARO e ASSOCIAZIONE CULTURALE VULCANI E AMBIENTE DI PALERMO NATURA DELL INTERVENTO Nello specifico,

Dettagli

SEI 2012 I fenomeni vulcanici. Il percorso

SEI 2012 I fenomeni vulcanici. Il percorso I fenomeni vulcanici 6 Il percorso 1 I fenomeni causati dall attività endogena 2 Vulcani e plutoni: due forme diverse dell attività magmatica 3 I corpi magmatici intrusivi 4 I vulcani e i prodotti della

Dettagli

La Geotermia in Italia

La Geotermia in Italia La geotermia: una nuova ricchezza per l Italia L Italia rappresenta una zona straordinaria dal punto geologico e vulcanologico, per la presenza della crosta terrestre più sottile e perché al di sotto di

Dettagli

8 I vulcani del Golfo di Napoli

8 I vulcani del Golfo di Napoli ESCURSIONE 8 I vulcani del Golfo di Napoli 61 I T E M I S C I E N T I F I C I Il Vesuvio Al centro di una piana che si affaccia sul Golfo di Napoli, il Vesuvio è uno dei vulcani più famosi del mondo, e

Dettagli

EFFETTI DELLE ERUZIONI VULCANICHE SULLA SALUTE

EFFETTI DELLE ERUZIONI VULCANICHE SULLA SALUTE EFFETTI DELLE ERUZIONI VULCANICHE SULLA SALUTE Nube di cenere sull'etna (Foto NASA) Testo curato dal dr. Marco Leonardi 1.1 I vulcani nel mondo Nel periodo 1900 2001, sono stati registrati nel mondo 174

Dettagli

Il rischio vulcanico

Il rischio vulcanico Il rischio vulcanico Lic. Scientifico A. Meucci Aprilia Sesta parte Prof. Rolando Neri 2 Alcuni eventi pericolosi nell attività di un vulcano. (Rielaborato da Press e Siever). Il loro verificarsi può provocare

Dettagli

MONITORAGGIO SISMOLOGICO DI STROMBOLI

MONITORAGGIO SISMOLOGICO DI STROMBOLI MONITORAGGIO SISMOLOGICO DI STROMBOLI Il vulcano Stromboli è considerato uno dei vulcani più attivi del mondo ed è caratterizzato da persistente attività esplosiva, chiamata appunto stromboliana, interrotta

Dettagli

PANTELLERIA. 50 km. Ustica. Sicily. Pantelleria. Linosa

PANTELLERIA. 50 km. Ustica. Sicily. Pantelleria. Linosa PANTELLERIA L'isola di Pantelleria è situata nel Canale di Sicilia a 70 km dalla costa africana e a circa 100 km dalla costa sud-orientale siciliana. La sua superficie è di circa 83 kmq e la sua altezza

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA CIVILE TESI DI LAUREA PROTEZIONE NEI CONFRONTI DI AZIONI CATASTROFICHE DA ERUZIONI VULCANICHE: IL CASO VESUVIO

Dettagli

Vulcano: spaccatura della crosta terrestre da cui fuoriesce il magma sotto forma di lava

Vulcano: spaccatura della crosta terrestre da cui fuoriesce il magma sotto forma di lava I VULCANI Vulcano: spaccatura della crosta terrestre da cui fuoriesce il magma sotto forma di lava Quello che vediamo di un vulcano è il cono vulcanico o edificio vulcanico: si origina dall accumulo della

Dettagli

Le rocce ignee: prodotto del magma terrestre

Le rocce ignee: prodotto del magma terrestre Le rocce ignee: prodotto del magma terrestre Introduzione: che cos è una roccia ignea? Le rocce ignee sono molto varie. Alcune contengono dei cristalli abbastanza grandi. Altre contengono cristalli così

Dettagli

WWW.SCUBIMONDO.ORG MONTAGNE...SPECIALI! Osserva queste immagini. Etna in Eruzione in Sicilia. Il Vesuvio domina il Golfo di Napoli

WWW.SCUBIMONDO.ORG MONTAGNE...SPECIALI! Osserva queste immagini. Etna in Eruzione in Sicilia. Il Vesuvio domina il Golfo di Napoli MONTAGNE...SPECIALI! Osserva queste immagini. Etna in Eruzione in Sicilia Il Vesuvio domina il Golfo di Napoli I VULCANI Nelle parti più profonde della Terra c è molto caldo. Qui la roccia è fusa o quasi

Dettagli

11 La Sicilia vulcanica

11 La Sicilia vulcanica ESCURSONE 11 La Sicilia vulcanica 80 T E M S C E N T F C TNERAR GEOLOGC ATTRAVERSO L TALA Attività hawaiiana. Attività vulcanica di tipo effusivo, caratterizzata da ampie colate laviche fluide che possono

Dettagli

MATERIALI ALLO STATO LIQUIDO La composizione dei magmi è variabile, e, a seconda della percentuale di silice (SiO 2 ) che contengono, sono

MATERIALI ALLO STATO LIQUIDO La composizione dei magmi è variabile, e, a seconda della percentuale di silice (SiO 2 ) che contengono, sono VULCANI I vulcani sono apparati che permettono la fuoriuscita di materiale dalle profondità della crosta terrestre o dalla parte più superficiale del mantello. I materiali emessi sono: LAVA rocce allo

Dettagli

Verso un Ecomuseo dei Castelli Romani Storia geologica, rischio sismico e da emanazioni gassose nei Colli Albani

Verso un Ecomuseo dei Castelli Romani Storia geologica, rischio sismico e da emanazioni gassose nei Colli Albani INGV - Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Laboratorio di Didattica e Divulgazione Scientifica Verso un Ecomuseo dei Castelli Romani Storia geologica, rischio sismico e da emanazioni gassose

Dettagli

A scuola per la Prevenzione

A scuola per la Prevenzione Provincia di Brindisi Settore Protezione Civile In collaborazione con: Polizia Stradale Brindisi A scuola per la Prevenzione 118 Brindisi Servizio Civile Nazionale I Rischi Naturali: caratteristiche e

Dettagli

Corso d i di G eomorfologia: Geomorfologia: Lezione La morfologia vulcanica Marco Materazzi

Corso d i di G eomorfologia: Geomorfologia: Lezione La morfologia vulcanica Marco Materazzi Corso di Geomorfologia: Lezione 5 La morfologia vulcanica Marco Materazzi Eruzioni centrali o fissurali TIPOLOGIA DELLE ERUZIONI VULCANICHE Eruzioni laviche o effusive ed eruzioni esplosive (stratovulcani

Dettagli

Escursione interdisciplinare 16-21 sett. 2002. BANFI GABRIELE mat.609876

Escursione interdisciplinare 16-21 sett. 2002. BANFI GABRIELE mat.609876 Dinamica del territorio ed evoluzione recente del paesaggio in un transetto attraverso l Appennino Centro-Meridionale:Bacino di Rieti, Sarno, Vesuvio e Campi Flegrei Escursione interdisciplinare 16-21

Dettagli

Modello di caratterizzazione tipologica a scala nazionale

Modello di caratterizzazione tipologica a scala nazionale NAPOLI 1 Percentuale edifici in muratura 48% 2 Materiali: Tipi Tufo giallo campano: se ne distinguono due qualità: quello stratificato, caratterizzato da una grande quantità di pomici e scorie, poco usato

Dettagli

CORSO DI GEOPEDOLOGIA A.S. 2012 2013 prof. Luca Falchini LA STRUTTURA INTERNA DELLA TERRA

CORSO DI GEOPEDOLOGIA A.S. 2012 2013 prof. Luca Falchini LA STRUTTURA INTERNA DELLA TERRA CORSO DI GEOPEDOLOGIA A.S. 2012 2013 prof. Luca Falchini LA STRUTTURA INTERNA DELLA TERRA Indagini dirette Scavi per ricerche minerarie, energetiche e idriche; carotaggi Non si giunge oltre i 12 km di

Dettagli

IL RILIEVO LASER SCANNING DEL VULCANO ETNA

IL RILIEVO LASER SCANNING DEL VULCANO ETNA IL RILIEVO LASER SCANNING DEL VULCANO ETNA INGV - Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia L Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha usato il sistema a scansione laser (LiDAR Laser Imaging

Dettagli

Meeting Struttura Vulcani GdR V2 Roma 1

Meeting Struttura Vulcani GdR V2 Roma 1 Meeting Struttura Vulcani GdR V2 Roma 1 V2.1 - Dinamica dei magmi, dei fluidi e delle rocce Studi sperimentali sulla reologia dei fusi silicatici. Studi sperimentali sui processi interazione tra rocce

Dettagli

Scenari Eruttivi e Livelli di Allerta per il Vesuvio

Scenari Eruttivi e Livelli di Allerta per il Vesuvio DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE COMMISSIONE NAZIONALE INCARICATA DI PROVVEDERE ALL AGGIORNAMENTO DEI PIANI DI EMERGENZA DELL AREA VESUVIANA E FLEGREA PER IL RISCHIO VULCANICO Scenari Eruttivi e Livelli

Dettagli

VULCANESIMO E TERREMOTI

VULCANESIMO E TERREMOTI VULCANESIMO E TERREMOTI SI PARLA DI VULCANESIMO QUANDO IL MAGMA (UN INSIEME DI ROCCE ALLO STATO FUSO, GAS E MATERIALI SOLIDI ALLA TEMPERATURA DI CIRCA 1.000 C.) RISALE DALLA LITOSFERA E FUORIESCE SULLA

Dettagli

Vulcanesimo e Terremoti

Vulcanesimo e Terremoti Vulcanesimo e Terremoti Si parla di vulcanesimo quando il magma (un insieme di rocce allo stato fuso, gas e materiali solidi alla temperatura di circa 1.000 C.) risale dalla litosfera e fuoriesce sulla

Dettagli

Geologia e Matematica

Geologia e Matematica Geologia e Matematica Francesca Gaeta Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali Corso di Laurea Magistrale in Geologia del Territorio e delle Risorse Maria Cristina Signorino Facoltà di Scienze

Dettagli

SCIENZE DELLA TERRA. - La struttura interna della Terra. - Vulcani e terremoti. - La classificazione delle rocce. - Il campo magnetico terrestre

SCIENZE DELLA TERRA. - La struttura interna della Terra. - Vulcani e terremoti. - La classificazione delle rocce. - Il campo magnetico terrestre Fordongianus (OR) SCIENZE DELLA TERRA - La struttura interna della Terra - Vulcani e terremoti - La classificazione delle rocce - Il campo magnetico terrestre - La struttura della crosta - La tettonica

Dettagli

FRATTURAZIONE Della LITOSFERA. MOVIMENTO Delle PLACCHE

FRATTURAZIONE Della LITOSFERA. MOVIMENTO Delle PLACCHE Tettonica a placche FRATTURAZIONE Della LITOSFERA MOVIMENTO Delle PLACCHE Placche Frammenti di litosfera Crosta continentale Crosta oceanica Crosta continentale + Crosta oceanica Cosa succede? Prima

Dettagli

sismicità di bassa energia, da attività fumarolica ed idrotermale e, nel caso dei Campi Flegrei e di Ischia, da deformazioni del

sismicità di bassa energia, da attività fumarolica ed idrotermale e, nel caso dei Campi Flegrei e di Ischia, da deformazioni del Convivere con i vulcani napoletani: una lunga storia di interazione tra uomo e vulcano Mauro Antonio Di Vito Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Napoli Osservatorio Vesuviano L area

Dettagli

I VULCANI NAPOLETANI: PERICOLOSITÀ E RISCHIO

I VULCANI NAPOLETANI: PERICOLOSITÀ E RISCHIO I VULCANI NAPOLETANI: PERICOLOSITÀ E RISCHIO Orsi G., Cuna L., De Astis G., de Vita S., Di Vito M.A., Isaia R., Nave R., Pappalardo L., Piochi M., Postiglione C., Sansivero F. Realizzato con fondi assegnati

Dettagli

Pahoehoe lava flow, Hawaii.

Pahoehoe lava flow, Hawaii. Magma e Vulcanesimo magma Il magma è una miscela di minerali silicati fusa, comprensivo anche di vapore acqueo, anidride carbonica e vari tipi di gas (anidride solforosa, acido cloridrico, idrogeno, ecc.)

Dettagli

Qual è lo scopo del monitoraggio dei vulcani?

Qual è lo scopo del monitoraggio dei vulcani? Il monitoraggio dei vulcani Osservatorio Vesuviano INGV 16 aprile 2011, Napoli Auditorium Porta del Parco Bagnoli HUB Qual è lo scopo del monitoraggio dei vulcani? L obiettivo principale del monitoraggio

Dettagli

Sua maestà l Etna, la forza della natura. Workshop di fotografia naturalistica sul vulcano più grande d Europa.

Sua maestà l Etna, la forza della natura. Workshop di fotografia naturalistica sul vulcano più grande d Europa. Sua maestà l Etna, la forza della natura. Workshop di fotografia naturalistica sul vulcano più grande d Europa. Dal 30 Maggio al 3 Giugno 2010 www.photofarm.it www.parcoetna.ct.it Workshop fotografico

Dettagli

UNA PASSEGGIATA PER IL CENTRO STORICO

UNA PASSEGGIATA PER IL CENTRO STORICO UNA PASSEGGIATA PER IL CENTRO STORICO La valle del fiume Tevere La città di Roma corrisponde ad una valle compresa tra il distretto vulcanico Sabatino a Nord Ovest ed il distretto vulcanico dei colli Albani

Dettagli

I VULCANI. Il vulcano è una frattura della crosta terrestre dalle quale fuoriesce in modo discontinuo il magma.

I VULCANI. Il vulcano è una frattura della crosta terrestre dalle quale fuoriesce in modo discontinuo il magma. Il vulcano è una frattura della crosta terrestre dalle quale fuoriesce in modo discontinuo il magma. Vulcanologia Scienza che studia i vulcani. Avanti Il magma si accumula in quella che sarà la camera

Dettagli

- Telecamera all infrarosso termico (IR) fissa per il monitoraggio in continuo delle temperature superficiali dei suoli.

- Telecamera all infrarosso termico (IR) fissa per il monitoraggio in continuo delle temperature superficiali dei suoli. - Telecamera all infrarosso termico (IR) fissa per il monitoraggio in continuo delle temperature superficiali dei suoli. Per il monitoraggio del Vesuvio la Sezione di Napoli ha installato, o utilizzato

Dettagli

Corso di aggiornamento. Istituto Comprensivo di Erbusco (Bs) Marenco Frassine Vincenzi PER GLI ALUNNI STRANIERI LAVORO DI:

Corso di aggiornamento. Istituto Comprensivo di Erbusco (Bs) Marenco Frassine Vincenzi PER GLI ALUNNI STRANIERI LAVORO DI: Corso di aggiornamento Istituto Comprensivo di Erbusco (Bs) TESTO SEMPLIFICATO PER GLI ALUNNI STRANIERI LAVORO DI: Marenco Frassine Vincenzi REVISIONE A CURA DI ALESSANDRA SPREAFICO Il testo semplificato

Dettagli

Home > Comunicazione > Dossier. Dossier. Aggiornamento del Piano nazionale di emergenza per il Vesuvio

Home > Comunicazione > Dossier. Dossier. Aggiornamento del Piano nazionale di emergenza per il Vesuvio http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/view_dossier.wp?contentid=dos37087 Page 1 of 2 Home > Comunicazione > Dossier Dossier Aggiornamento del Piano nazionale di emergenza per il Vesuvio Introduzione

Dettagli

LE ROCCE. Lunedì 21 marzo 2011. Prof Pierluigi Stroppa Corso di aggiornamento su rocce, minerali e fossili delle Marche

LE ROCCE. Lunedì 21 marzo 2011. Prof Pierluigi Stroppa Corso di aggiornamento su rocce, minerali e fossili delle Marche LE ROCCE Lunedì 21 marzo 2011 Prof Pierluigi Stroppa Corso di aggiornamento su rocce, minerali e fossili delle Marche COS È UN MINERALE? Un minerale è una sostanza naturale, generalmente solida, omogenea;

Dettagli

2 - VULCANI, MAGMATISMO E METAMORFISMO. 2.1 - Le eruzioni vulcaniche

2 - VULCANI, MAGMATISMO E METAMORFISMO. 2.1 - Le eruzioni vulcaniche 2 - VULCANI, MAGMATISMO E METAMORFISMO 2.1 - Le eruzioni vulcaniche Le eruzioni vulcaniche presentano aspetti spettacolari, talvolta drammatici, anche con gravi conseguenze per le attività umane ed inoltre

Dettagli

5. I VULCANI Indice:

5. I VULCANI Indice: 5. I VULCANI Indice: 5.1 Premessa 5.2 Cosa sono? 5.3 Come sono fatti e come funzionano? 5.4 Come si sono formati? 5.5 Tipi di eruzione 5.6 La distribuzione geografica 5.7 L'attività dei vulcani 5.8 Attività

Dettagli

Le forze della Terra

Le forze della Terra Nella terra e nello spazio Le forze della Terra Noi viviamo sulla crosta terrestre, qui si trovano le città, le strade, i campi coltivati. Gran parte della crosta però è ricoperta dai mari. Sotto i mari

Dettagli

Morfologia, attività e classificazione dei vulcani

Morfologia, attività e classificazione dei vulcani Capitolo 4B I vulcani Lezione 9B Morfologia, attività e classificazione dei vulcani Alfonso Bosellini Le scienze della Terra. Minerali, rocce, vulcani, terremoti Italo Bovolenta editore 2014 1 4.1 Definizioni

Dettagli

R E L A Z I O N E PREMESSA

R E L A Z I O N E PREMESSA R E L A Z I O N E Desidero, innanzitutto, ringraziare il Presidente e la Commissione tutta per avermi dato l opportunità di riferire in merito al rischio connesso con i Vulcani campani, inclusi quelli

Dettagli

Sezione di Tivoli Sottosezione di Monterotondo Il Ginepro Sezione di Colleferro

Sezione di Tivoli Sottosezione di Monterotondo Il Ginepro Sezione di Colleferro Sezione di Tivoli Sottosezione di Monterotondo Il Ginepro Sezione di Colleferro Scheda programma una settimana in Sicilia Periodo: dal 28 maggio al 3 giugno. Dalla costa Etnea ai crateri sommitali del

Dettagli

ALCUNI FENOMENI FISICI CHE SERVONO AL NOSTRO PIANETA COME MECCANISMI DI SFOGO DELLE ENORMI ENERGIE CHE SI TROVANO NEL NOSTRO PIANETA.

ALCUNI FENOMENI FISICI CHE SERVONO AL NOSTRO PIANETA COME MECCANISMI DI SFOGO DELLE ENORMI ENERGIE CHE SI TROVANO NEL NOSTRO PIANETA. TERREMOTI E VULCANI ALCUNI FENOMENI FISICI CHE SERVONO AL NOSTRO PIANETA COME MECCANISMI DI SFOGO DELLE ENORMI ENERGIE CHE SI TROVANO NEL NOSTRO PIANETA. TERREMOTI Movimento brusco e rapido che si manifesta

Dettagli

NUOVE EVIDENZE CONNESSE AI FENOMENI DI DEFORMAZIONE DEL SUOLO NELL AMBITO DEL BRADISISMO FLEGREO

NUOVE EVIDENZE CONNESSE AI FENOMENI DI DEFORMAZIONE DEL SUOLO NELL AMBITO DEL BRADISISMO FLEGREO NUOVE EVIDENZE CONNESSE AI FENOMENI DI DEFORMAZIONE DEL SUOLO NELL AMBITO DEL BRADISISMO FLEGREO Lucio Amato Tecno In Servizi di Ingegneria AMRA - Analysis and monitoring of environmental risck PREMESSA

Dettagli

LE MINERALIZZAZIONI SECONDARIE NELLA GROTTA DEL FUMO (ERUZIONE ETNEA DEL 1991/93)

LE MINERALIZZAZIONI SECONDARIE NELLA GROTTA DEL FUMO (ERUZIONE ETNEA DEL 1991/93) LE MINERALIZZAZIONI SECONDARIE NELLA GROTTA DEL FUMO (ERUZIONE ETNEA DEL 1991/93) Antonio Marino Centro Speleologico Etneo, via Cagliari 15-95127 Catania, Italia Riassunto La Grotta del Fumo, parte iniziale

Dettagli

Un vulcano è una struttura geologica complessa, che si genera all'interno della crosta terrestre per la risalita, in seguito ad attività eruttiva, di

Un vulcano è una struttura geologica complessa, che si genera all'interno della crosta terrestre per la risalita, in seguito ad attività eruttiva, di VULCANI Un vulcano è una struttura geologica complessa, che si genera all'interno della crosta terrestre per la risalita, in seguito ad attività eruttiva, di massa rocciosa fusa (chiamata magma) formatasi

Dettagli

EPPUR SI MUOVE... DIARIO DI UN PERCORSO DIDATTICO SUGLI ASPETTI DINAMICI DELLA TERRA. Fabio Olmi, Daniela Sorgente

EPPUR SI MUOVE... DIARIO DI UN PERCORSO DIDATTICO SUGLI ASPETTI DINAMICI DELLA TERRA. Fabio Olmi, Daniela Sorgente EPPUR SI MUOVE... DIARIO DI UN PERCORSO DIDATTICO SUGLI ASPETTI DINAMICI DELLA TERRA Fabio Olmi, Daniela Sorgente Questo percorso è stato costruito e sperimentato dal gruppo GRDSF che lavora da cinque

Dettagli

Capitolo 2 Fenomeni Endogeni Principali

Capitolo 2 Fenomeni Endogeni Principali Capitolo 2 Fenomeni Endogeni Principali ATTIVITA VULCANICA A seguito di variazioni di temperatura e pressione, le rocce in profondità possono fondere e trasformarsi in magmi, i quali possono risalire in

Dettagli

Edifici vulcanici, eruzioni e prodotti dell attività vulcanica

Edifici vulcanici, eruzioni e prodotti dell attività vulcanica Edifici vulcanici, eruzioni e prodotti dell attività vulcanica Che cos è un vulcano I vulcani sono fratture presenti nella crosta terrestre, dalle quali fuoriesce in modo discontinuo ed ad intervalli più

Dettagli

Vulcani e terremoti: osservare e prevedere

Vulcani e terremoti: osservare e prevedere Vulcani e terremoti: osservare e prevedere Enzo Boschi Venezia, 1 febbraio 2007 Crustal Plate Boundaries Sismicità crostale e profonda del Mediterraneo La Rete Sismica Nazionale Come si generano i terremoti

Dettagli

Il vulcanismo. Lava incandescente che erompe in superficie insieme a gas e vapori. (L. A. Thomas) Copyright 2008 Zanichelli editore

Il vulcanismo. Lava incandescente che erompe in superficie insieme a gas e vapori. (L. A. Thomas) Copyright 2008 Zanichelli editore 8. I fenomeni vulcanici 27 febbraio del 2007: si verifica una nuova eruzione del vulcano Stromboli, nell arcipelago delle Isole Eolie. L eruzione provoca la fuoriuscita di una veloce colata di lava dal

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Protezione Civile

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Protezione Civile PROTEZIONE CIVILE IN FAMIGLIA Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Protezione Civile Se sei consapevole dei possibili rischi presenti sul territorio dove vivi, se sai come e dove informarti,

Dettagli

Parlami ed io dimenticherò, insegnami ed io ricorderò, fammi partecipe ed io imparerò. Benjamin Franklin

Parlami ed io dimenticherò, insegnami ed io ricorderò, fammi partecipe ed io imparerò. Benjamin Franklin Parlami ed io dimenticherò, insegnami ed io ricorderò, fammi partecipe ed io imparerò. Benjamin Franklin DERUTA, culla dell'arte e dell'artigianato artistico, apre le porte dei suoi lavoratori per diffondere

Dettagli

Vulcani. T e r r a. Ricerca Scienze" 1

Vulcani. T e r r a. Ricerca Scienze 1 Vulcani I c a m i n i d e l l a T e r r a Ricerca Scienze" 1 Introduzione: Il vulcano è il rilievo formato dalle masse di rocce ignee, cioè quelle roccie che derivano da un magma (o roccia fusa) risalito

Dettagli

Spina Cianetti Mattia de Michieli Vitturi Patrizia Landi

Spina Cianetti Mattia de Michieli Vitturi Patrizia Landi Spina Cianetti Mattia de Michieli Vitturi Patrizia Landi Che cosa è un vulcano? Fenditura profonda della crosta terrestre, dalla quale fuoriescono lava, lapilli, ceneri, acque, vapori e gas ad alta temperatura

Dettagli

'LQDPLFDGHOWHUULWRULRHGHYROX]LRQHUHFHQWHGHOSDHVDJJLRLQXQWUDQVHWWRDWWUDYHUVR O $SSHQQLQR&HQWURPHULGLRQDOH%DFLQRGL5LHWL6DUQR9HVXYLRH&DPSL)OHJUHLµ

'LQDPLFDGHOWHUULWRULRHGHYROX]LRQHUHFHQWHGHOSDHVDJJLRLQXQWUDQVHWWRDWWUDYHUVR O $SSHQQLQR&HQWURPHULGLRQDOH%DFLQRGL5LHWL6DUQR9HVXYLRH&DPSL)OHJUHLµ /DXUHD6SHFLDOLVWLFDLQ 6FLHQ]H$PELHQWDOL $QQRDFFDGHPLFR 8QLYHUVLWjGHOO,QVXEULD (6&856,21(,17(5',6&,3/,1$5( VHWWHPEUH 'LQDPLFDGHOWHUULWRULRHGHYROX]LRQHUHFHQWHGHOSDHVDJJLRLQXQWUDQVHWWRDWWUDYHUVR O $SSHQQLQR&HQWURPHULGLRQDOH%DFLQRGL5LHWL6DUQR9HVXYLRH&DPSL)OHJUHLµ

Dettagli

COME NASCONO LE MONTAGNE

COME NASCONO LE MONTAGNE Le montagne sono dei rilievi naturali più alti di 600 metri. Per misurare l ALTITUDINE di una montagna partiamo dal LIVELLO DEL MARE. Le montagne in base a come e dove sono nate sono formate da vari tipi

Dettagli

e alla Grotta Dei Ladroni

e alla Grotta Dei Ladroni Visita d istruzione d ai Monti Sartorius e alla Grotta Dei Ladroni Studio dell Etna e dell attività vulcanica Lunedì 19 ottobre 2009,accompagnati dal professore Salvatore Colletta, abbiamo partecipato

Dettagli

e il rischio vulcanico

e il rischio vulcanico e il rischio vulcanico Appunti sul rischio vulcanico pergiovani studenti. Prodotto dal progetto MED-SUV LA forma dei Vulcani Un vulcano e un luogo sulla Terra (e non solo sulla Terra) dove il magma generato

Dettagli

Un eruzione vulcanica consiste nell emissione di magma sulla superficie terrestre. Nel punto in cui avviene l eruzione si forma un vulcano.

Un eruzione vulcanica consiste nell emissione di magma sulla superficie terrestre. Nel punto in cui avviene l eruzione si forma un vulcano. I ERUZIONI VULCANICHE Un eruzione vulcanica consiste nell emissione di magma sulla superficie terrestre. Nel punto in cui avviene l eruzione si forma un vulcano. Il magma è formato da un liquido con temperature

Dettagli

Fondali oceanici. Fosse: profonde fino a 11.000m. Dove il fondale si consuma (subduzione)

Fondali oceanici. Fosse: profonde fino a 11.000m. Dove il fondale si consuma (subduzione) Piattaforma continentale Scarpata continentale Dorsali oceaniche Fondali oceanici Fosse oceaniche Fosse: profonde fino a 11.000m. Dove il fondale si consuma (subduzione) Piana abissale -6000m Piattaforma

Dettagli

IL VESUVIO. Chiara Anzalone Marc Allen Gapo Maria Sole Magnolfi Giulia Mita

IL VESUVIO. Chiara Anzalone Marc Allen Gapo Maria Sole Magnolfi Giulia Mita IL VESUVIO Chiara Anzalone Marc Allen Gapo Maria Sole Magnolfi Giulia Mita Il monte Vesuvio è un vulcano esplosivo attivo in stato di quiescenza dal 1944, situato nel versante orientale della provincia

Dettagli

Idee di Viaggio T OUR P ANORAMA D ISLANDA

Idee di Viaggio T OUR P ANORAMA D ISLANDA Idee di Viaggio T OUR P ANORAMA D ISLANDA 1 GIORNO - Italia - Reykjavik - partenza dall Italia con volo di linea con des nazione Reykjavik. Arrivo a des nazione, trasferimento in hotel (categoria 3/4*)

Dettagli

Crateri vulcanici nel settore di Miseno e ubicazione della Grotta dello Zolfo (stralcio dalla tavoletta Ciocco, Foglio 184 III NW).

Crateri vulcanici nel settore di Miseno e ubicazione della Grotta dello Zolfo (stralcio dalla tavoletta Ciocco, Foglio 184 III NW). Crateri vulcanici nel settore di Miseno e ubicazione della Grotta dello Zolfo (stralcio dalla tavoletta Ciocco, Foglio 184 III NW). 166 ANTNELL LALA GIULIANA CSLVICH ASPETTI GELGICI E MINERALGICI DELLA

Dettagli

LA DINAMICA DELLA LITOSFERA: DALLE OSSERVAZIONI AL MODELLO GLOBALE

LA DINAMICA DELLA LITOSFERA: DALLE OSSERVAZIONI AL MODELLO GLOBALE LA DINAMICA DELLA LITOSFERA: DALLE OSSERVAZIONI AL MODELLO GLOBALE Istituto Sant Anna 5 Liceo Scientifico Prof.ssa Elena Tibaldi 1 Calcolo della densità terrestre Studio dei materiali prodotti dalle eruzioni

Dettagli

Allegato 01 Relazione geologico-geotermica AMRA/INGV

Allegato 01 Relazione geologico-geotermica AMRA/INGV Progetto per la realizzazione di un impianto geotermico pilota nell area del Permesso di Ricerca Scarfoglio STUDIO DI IMPATTO AMBIENTALE Documento SCA-006-SIA-00-A01 Allegato 01 Relazione geologico-geotermica

Dettagli

Giordano Balia. Scienze. naturali

Giordano Balia. Scienze. naturali Giordano Balia Scienze naturali Edizione 2012 1 Chimica La chimica La chimica è la disciplina scientifica che si occupa dello studio della materia indagandone la struttura, le proprietà e le trasformazioni

Dettagli

I vulcani non sono sistemati in modo casuale sulla superficie terrestre, ma in base a determinate fasce geografiche. Attualmente sono attivi circa

I vulcani non sono sistemati in modo casuale sulla superficie terrestre, ma in base a determinate fasce geografiche. Attualmente sono attivi circa Il Vulcanesimo Un vulcano è un'apertura della crosta terrestre attraverso la quale vengono eruttati in superficie materiali rocciosi allo stato fuso, mescolati a gas e vapori che solidificano rapidamente

Dettagli

Terremoti e vulcani Pag. 1

Terremoti e vulcani Pag. 1 Terremoti e vulcani Pag. 1 I TERREMOTI Un terremoto, o sisma, è un'improvvisa vibrazione del terreno prodotta da una brusca liberazione di energia che si propaga in tutte le direzioni (come una sfera)

Dettagli

Radon e salute. A cura di: Anita Cappello, Martina Greco, Marina Rampinini 20/11/2012. ASL di Milano. Dipartimento di Prevenzione

Radon e salute. A cura di: Anita Cappello, Martina Greco, Marina Rampinini 20/11/2012. ASL di Milano. Dipartimento di Prevenzione Radon e salute A cura di: Anita Cappello, Martina Greco, Marina Rampinini 20/11/2012 ASL di Milano Dipartimento di Prevenzione Struttura semplice dipartimentale Salute e Ambiente Via Statuto 5 20121 Milano

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA REDAZIONE DEI PIANI COMUNALI DI EMERGENZA

LINEE GUIDA PER LA REDAZIONE DEI PIANI COMUNALI DI EMERGENZA DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO RISCHIO VULCANICO ETNEO RISCHIO INVASIONE LAVICA LINEE GUIDA PER LA REDAZIONE DEI PIANI COMUNALI DI EMERGENZA Sant Agata Li Battiati, marzo 2006

Dettagli

La scelta possibile. Guida alle opportunità del progetto regionale VESUVIA per i Comuni della zona a rischio Vesuvio.

La scelta possibile. Guida alle opportunità del progetto regionale VESUVIA per i Comuni della zona a rischio Vesuvio. La scelta possibile. Guida alle opportunità del progetto regionale VESUVIA per i Comuni della zona a rischio Vesuvio. La scelta possibile. Guida alle opportunità del progetto regionale VESUVIA per i Comuni

Dettagli

Report di evento Crollo in Via Dall Ongaro, Monteverde, Roma.

Report di evento Crollo in Via Dall Ongaro, Monteverde, Roma. Report di evento Crollo in Via Dall Ongaro, Monteverde, Roma. Il 26 marzo 2015, intorno alle ore 12.00, è avvenuto il crollo di una porzione del versante, alto una decina di metri, prospiciente il giardino

Dettagli

STRUTTURA DI UN VULCANO

STRUTTURA DI UN VULCANO VULCANI Un vulcano o edificio vulcanico è una manifestazione in superficie di attività endogene, cioè che si svolgono internamente alla crosta terrestre e al mantello superiore. E dunque una "finestra

Dettagli

Iniziative didattiche per la mitigazione del rischio vulcanico presso l Osservatorio Vesuviano INGV: il museo.

Iniziative didattiche per la mitigazione del rischio vulcanico presso l Osservatorio Vesuviano INGV: il museo. Iniziative didattiche per la mitigazione del rischio vulcanico presso l Osservatorio Vesuviano INGV: il museo. Maddalena De Lucia, Osservatorio Vesuviano INGV, Napoli, Italia L Osservatorio Vesuviano,

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI CASSINO E DEL LAZIO MERIDIONALE. Energia Geotermica

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI CASSINO E DEL LAZIO MERIDIONALE. Energia Geotermica UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI CASSINO E DEL LAZIO MERIDIONALE Energia Geotermica La struttura della Terra Il calore geotermico si genera per decadimento di sostanze radioattive e si propaga verso la superficie

Dettagli