Elio Marchetti. Crisi del mercato assicurativo: azioni degli assicuratori e risposte del sistema sanitario

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Elio Marchetti. Crisi del mercato assicurativo: azioni degli assicuratori e risposte del sistema sanitario"

Transcript

1 Sanità, risk managmnt assicurazion Elio Marchtti Nl rcnt passato l compagni ch oprano nll assicurazion sanitaria si sono ridott di numro hanno ristrtto l opratività dll loro polizz, gnrando il sosptto di collusion producndo difficoltà all azind sanitari. La risposta di qust ultim si è orintata soprattutto vrso la riduzion di costi a brv, mntr sono stat scars l iniziativ pr aumntar l fficacia l fficinza nlla gstion dl contnzioso con gli utnti. Il risk managmnt rapprsnta un important passo in tal dirzion. Crisi dl mrcato assicurativo: azioni dgli assicuratori rispost dl sistma sanitario Il mrcato assicurativo ha apportato nl rcnt passato rilvanti rstrizioni all coprtur assicurativ di rsponsabilità civil dll azind sanitari pubblich o a ss quiparat, 1 tndndo a limitar l opratività dll polizz sia in trmini tmporali sia nlla gstion di sinistri, talvolta mutando politich intrprtativ di dfinizioni giuridich consolidat in modo opportunistico s non concrtato. 2 Ciò ha prodotto notvoli difficoltà all azind sanitari, l quali hanno dovuto spsso gstir casi di contnzioso dirttamnt, snza alcuna sprinza prgrssa. Alla mutata struttura giuridica dll condizioni contrattuali si è associata una notvol rstrizion dl numro dgli opratori in qusto sgmnto: la mdia annua dgli assicuratori opranti a favor dlla sanità pubblica non è stata suprior a 5 nll ultimo dcnnio. 3 Consguntmnt, nll singol gar di appalto il numro è risultato ultriormnt ristrtto. Ciò ha ingnrato ngli 32 1 Ci rifriamo agli istituti scintifici di ricrca cura; pr quanto attin alla sanità privata, dato il divrso rapporto giuridico mdici libri profssionisti-clinich/laboratori, si riscontra lo stsso trnd con circa du anni di ritardo, risptto all struttur pubblich, nll polizz stipulat dall clinich privat, 4-5 anni nl sttor dll polizz individuali. 2 Un caso smplar lo si è avuto nll intrprtazion dlla dfinizion di sinistro nll polizz Claims Mad, dov il tsto rcita «la richista di risarcimnto...». Pr anni gli assicuratori avvano accttato anch l dnunc trasmss cautlativamnt dagli assicurati, ovvrossia quando si riscontrava un danno al pazint, anch in assnza di una richista danni formal, prndndol in carico all atto dlla comunicazion gstndol poi succssivamnt, qualora si fossro trasformat in vro proprio contnzioso. Nl 2002 Elio Marchtti A.D. Ibo Gstion Rischi Prsidnt Associazion Risk Managmnt Sanità - Onlus un assicurator ladr nazional iniziò a contstar tal intrprtazion, limitandosi ad accttar la gstion di soli casi in cui vi ra una richista danni formal da part di pazinti rifiutando tutt l dnunc cautlativ, sfruttando così una formulazion più gnrica adottata in Italia (dagli assicuratori nazionali) nll polizz Claims Mad risptto a qulla adottata dagli assicuratori stri di r.c. profssional smntndo anni di intrprtazioni ampi dl conctto di sinistro. Immdiatamnt, tutti gli altri assicuratori, italiani d stri, si sono adguati a qusta posizion. 3 Hanno avuto una prsnza costant i Lloyd s, con una quota di mrcato suprior al 60%, il gruppo Gnrali Unipol, mntr si sono altrnati nl tmpo con politich commrciali talvolta pisodich Carig, Cattolica, Faro, Fondiaria Sai, Ral Mutua Zurich. numro 1/2009 Mrcato

2 opratori sanitari il sosptto di una politica collusiva oligopolistica orintata a sostnr prmi lvati. La risposta all rstrizioni di mrcato è stata, in taluni casi, l mulazion di politich adottat all stro in pasi laddov si è associata alla crisi dl mrcato assicurativo un lvata autonomia dcisional a livllo pubblico. È il caso dlla Scozia di Pasi Baschi: in qust ar si sono impostati piani assicurativi misti, con intrvnto dirtto dll azind sanitari sui microsinistri, di un fondo pubblico pr qulli mdi dll assicurator pr qulli gravi. La trasformazion dl Srvizio Sanitario italiano da scala nazional a scala rgional ha altrsì favorito la riprsa di modlli stri: ngli ultimi 3-4 anni, in alcun rgioni 4 si sono indtt gar cntralizzat pr l acquisizion di srvizi assicurativi, con lo scopo di ralizzar conomi di scala commrciali. In qusti casi, la rgion (o un gruppo di azind sanitari) ha, dunqu, indtto una gara tndnt ad assicurar tutt l azind adrnti attravrso un contratto-quadro omogno a un przzo idntico pr tutt: in alcuni casi si sono ottnut rispost positiv immdiat sul piano di costi a brv, ma sono stat molto scars l iniziativ tndnti ad aumntar l fficacia l fficinza nlla gstion dl contnzioso con gli utnti. Sul mdio-lungo priodo, quando l caus giudiziari giungranno via via a sntnza, mrgranno i limiti ( l prdit finanziari) di un approccio finalizzato a ridurr i costi a brv, ma con intrvnti insufficinti sull caus ch hanno dtrminato la crisi dl mrcato assicurativo il consgunt innalzamnto di przzi accompagnato da pggioramnto dl srvizio riduzion dll offrta. Prtanto, snza un sostanzial mutamnto dll approccio burocratico sinora sguito non si ottrranno significativi risultati, tnuto altrsì conto dlla crscnt attnzion di mdia ai casi dlla cosiddtta malasanità. Tuttavia, qusto quadro, data la spcificità dl sistma sanitario, potrbb trasformarsi rapidamnt pr una sri di fattori socio-culturali, s vrranno adottati adguati approcci alla gstion di rischi. L caus dlla crisi dl mrcato assicurativo La causa primaria dlla crisi driva dal mutato conctto di Srvizio Sanitario nlla prczion dgli utnti, ch si attndono smpr più la guarigion dl malato com un atto dovuto, piuttosto ch la smplic attnzion (dilignza) da part dl prsonal sanitario nl prcorso assistnzial. Ciò ha dtrminato: un incrmnto sponnzial dl contnzioso nll ultimo dcnnio (Fig. 1); una maggior attnzion da part di mass mdia ai casi di malasanità, ch vngono amplificati dalla cronaca nra; 4 Tra i primi casi citiamo Friuli Vnzia Giulia, March, Pimont, Toscana (qust ultima ha agito pr mzzo dll Ar Vast anziché su scala rgional) Vnto. numro 1/2009 Mrcato 33

3 un mutato conctto dlla rsponsabilità da atti mdici nlla giurisprudnza: i rcnti pronunciamnti hanno confrmato la trasformazion dlla profssion mdica da obbligazion di mzzi a obbligazion di risultato, con un invrsion dll onr dlla prova a carico dl mdico. 5 Fig. 1 Numro di sinistri dnunciati r.c. Profssional mdici r.c. Struttur sanitari Font: ANIA, Rapporto annual : l assicurazion r.c. sanitaria - statistich 2006, pag Dal lato dl srvizio sanitario vi sono stat dll concaus: il srvizio sanitario è smpr più orintato all fficinza piuttosto ch all fficacia: atti mdici simili sono pianificati gstiti com una vra propria catna di montaggio, finalizzata sclusivamnt all incrmnto numrico dll prstazioni. In qusto contsto, il malato divin smpr più un numro; con l accrscimnto dll conoscnz scintifich, la mdicina divnta una pratica smpr più spcializzata, con un ultrior frazionamnto dll comptnz/spcialità mdich; un prcorso diagnostico-traputico complsso vd altrnarsi molti mdici, ciascuno pr la sua frazion di intrvnto, snza ch vi sia una suprvision o un coordinamnto strutturato dgli intrvnti: qusto ruolo ra stato srcitato, in passato, dall infrmira caposala. Ora, con la riforma il riconoscimnto dl ruolo managrial all caposala, qust sono gravat da compiti di pianificazion gstion di ricovri, a scapito dl monitoraggio dl prcorso diagnostico-traputico di vari pazinti Cassazion, numro 1/2009 Mrcato

4 L aumnto dgli intrlocutori dgli intrvnti nl prcorso assistnzial amplifica la variabilità di risultati, rnd più complsso il controllo dll attività in gioco il dialogo tra gli opratori sanitari, con il risultato di aumntar in misura più ch proporzional l probabilità di rrori umani. 6 All incrmnto quantitativo dl contnzioso alla crscnt complssità dll cur mdich si ra associato, sino a tmpi rcnti, un diffuso approccio amministrativo alla gstion di rapporti con i cittadini. Allorquando si attivava una protsta o un contnzioso con i pazinti, cadva qualsiasi tntativo di dialogo tra l parti l azinda si limitava a trasmttr la dnuncia dl sinistro all assicurator, dlgando a lui tutti gli approfondimnti mdico-lgali la gstion dl rapporto con il dannggiato. L assicurator affrontava il caso sovnt solo sotto il profilo lgal, snza alcun dialogo con gli opratori sanitari, con il risultato di prcludrsi l possibilità di difsa sul piano mdico-lgal. Tutti qusti fattori sono stati la causa dl collasso dl mrcato assicurativo sotto il profilo finanziario. L acquisizion di srvizi assicurativi, trattandosi di nti pubblici, avvin attravrso procdur di gara su scala intrnazional. 7 Tuttavia, la partcipazion all gar è smpr stata sigua: una concausa, di natura giuridica commrcial, dlla crisi dl mrcato è stata l informazion diramata ai partcipanti nl corso dlla gara sui dati qualitativi quantitativi di sinistri prgrssi, spsso incomplti o sottostimati pr carnza di raccolta di dati. Ciò dtrmina asimmtria informativa con barrir all ntrata pr gli assicuratori o comportamnti spculativi da part di alcuni assicuratori non spcializzati nl sttor, ch intndono tntar una sviluppo commrcial attravrso la r.c. profssional nlla Sanità. Poiché i contratti sono acquisiti con gar urop hanno durata trinnal, nl caso di andamnto positivo il contratto vin mantnuto in vigor; nl caso di andamnto ngativo il contratto vin rscisso prima dlla natural scadnza. In gnral, l asimmtria informativa ha dtrminato un vidnt pggioramnto dl srvizio pr l azind sanitari: gli assicuratori tndono, in prsnza di prdit imprvist, a contnrn l spansion attravrso l individuazion di possibili cczioni contrattuali da opporr agli assicurati, oppur introducndo intrprtazioni rstrittiv a trminologi consolidat, com accnnato in prmssa; nll trattativ privat, attivat allorquando una gara sia andata dsrta, gli assicuratori propongono notvoli rstrizioni finanziari (sottolimiti di massimali) o addirittura scludono casistich di vnti ch possono dar origin a gravi sinistri in sri (la mdsima causa colpisc più soggtti): citiamo 6 Sono di attualità du intrvnti tndnti a ridurr l probabilità di rror: la gstion informatizzata dll cartll clinich (s attuata paralllamnt all scuzion dll prstazioni) il dosaggio/somministrazion di farmaci. Parcchi studi hanno valutato qusta attività dimostrato l lvata prcntual di rrori nlla somministrazion di farmaci, dovuta anch allo scarso controllo ni passaggi di turno. 7 Pr approfondimnti, Marchtti, numro 1/2009 Mrcato 35

5 quali smpi l infzioni ospdalir, l sprimntazioni clinich, l inggnria gntica, l trasfusioni, alcun infzioni gravissim (asprgillosi). Nlla prassi, tali sclusioni sono divntat lo standard dll coprtur assicurativ ricrcat attravrso l gar urop, con il risultato di ngoziar contratti inadguati al profilo di rischio dll azind sanitari. Qualch riflssion sul piano dlla comptizion tra assicuratori: data la scarsità di dati disponibili sui sinistri da part dll azind sanitari, qust hanno impostato l gar, fornndo acriticamnt i dati statistici richisti ottnuti (quando prvisto dall norm contrattuali) dall assicurator prcdnt. Qusta prassi di fatto ha aprto la via a una nuova forma di asimmtria informativa, qusta volta prodotta dall assicurator giunto a scadnza contrattual, il qual fornisc all azinda propria clint di dati sovrastimati sul contnzioso aprto, in modo da indurr i concorrnti a sovrastimar a loro volta i sinistri attsi. Solo il dtntor di dati attndibili è prtanto in grado di stimar l prdit atts ffttiv: god così di un vantaggio comptitivo sugli altri partcipanti nlla gara di rinnovo dl contratto. Si riscontra, dunqu, un asimmtria informativa bilatral, dov ciascuna dll parti favorisc d alimnta comportamnti spculativi. La soluzion istituzional: il risk managmnt Qusta mtodologia agisc innanzitutto sull caus ch producono l prdit, dunqu, sul mdio-lungo priodo ha bnfici fftti pr il sistma sanitario sia in trmini di immagin sia in trmini di costi conomici. Sul piano istituzional, il Ministro dlla Salut ha lavorato ngli anni pr favorir un approccio non burocratico alla gstion dgli rrori di rclami dgli utnti: 36 nl 1997, con il documnto Imparar dall rror, ha crcato di diffondr i principi dll norm ISO 9000 rlativi al monitoraggio alla gstion dgli rrori, ch prvdono l utilizzo di dati rlativi a qusti vnti pr individuar l caus prvnir il riptrsi dgli rrori. Il documnto fu di ausilio all istituzion dll URP, acronimo ch idntifica l Ufficio Rlazioni con il Pubblico, funzion la cui istituzion è stata rsa obbligatoria in tutt l Pubblich Amministrazioni. Tal ufficio ha lo scopo di raccoglir tutt l lamntl i rclami sgnalati dagli utnti, nonché di ffttuar indagini autonom sulla qualità di srvizi prcpiti dai cittadini. Tutt l sgnalazioni dirtt dvono ssr gstit attravrso indagini intrn al sgnalator dv ssr fornita una risposta obbligatoria. Lo scopo è di abituar la Pubblica Amministrazion a dialogar con gli utnti anziché trattarli con distacco. L intrprtazion dl ruolo dll URP è stata disomogna, in parti- numro 1/2009 Mrcato

6 colar nll azind sanitari. In alcuni casi, l ufficio è ubicato all ingrsso dll ospdal d è gstito da prsonal qualificato: ciò dnota una volontà ral di avr un intrfaccia non burocratica ni rapporti con i cittadiniutnti di favorir il dialogo tra l parti. In altri è collocato in una posizion rmota scarsamnt visibil dagli utnti: solo chi conosc dirttamnt il ruolo dll URP può rivolgrsi a tal ufficio pr sgnalar rclami o fornir suggrimnti pr migliorar il srvizio. È vidnt in qusti casi, piuttosto diffusi, ch l ufficio è stato istituito solo pr un admpimnto burocratico; nl 2003 vnn istituita una Commission nazional pr il rischio clinico, con il compito di laborar indirizzi di riduzion dgli rrori. Nl 2004 vnn pubblicato lo studio Risk managmnt in Sanità - Il problma dgli rrori, nl qual si raccomandava l istituzion dll Unità di gstion dl rischio clinico; nl 2008 vnn manata una circolar ch prvdva l istituzion dlla funzion di risk managmnt all intrno di ciascuna azinda sanitaria pubblica. L azind sanitari si stanno via via adguando alla prscrizion, crando un apposita funzion: quali figur profssionali sono stat indirizzat a svolgr qusto dlicato ruolo? L più disparat, provninti indiffrntmnt da ruoli amministrativi o da attività sanitari: troviamo rsponsabili dlla qualità, dll URP, dll assicurazioni, dlla formazion, dlla dirzion sanitaria, di mdicina lgal o clinici in gnral. Il risk managmnt nl contsto sanitario Innanzitutto va prcisato ch sistono alcun profssionalità sul mrcato dl lavoro con sprinza di risk managmnt (RM nl sguito dll articolo) nll industria, 8 ma non nl sttor sanitario, prché qusta è un signza mrsa nll ultimo dcnnio indistintamnt su scala intrnazional, 9 paralllamnt alla crisi dl mrcato assicurativo. Parimnti non sist una mtodologia consolidata di RM in ambito ospdaliro, a diffrnza di quanto avvin nll industria o nl trziario, dov la lttratura è copiosa o, comunqu, sistono lin guida, ch forniscono un valido ausilio mtodologico agli opratori. Prtanto, al di là dll istituzion formal dlla figura dl risk managr, 10 si avviano progtti molto disomogni parziali, lgati all sprinza profssio- 8 In qusto sttor, il risk managr ha talvolta compiti limitati all ottimizzazion dll coprtur assicurativ, in quanto la funzion è collocata, rronamnt, in lina con la dirzion amministrativa o finanziaria, ma non ha alcuna ingrnza sull attività di prvnzion di sinistri, in quanto qusto compito è svolto prvalntmnt dal rsponsabil dlla sicurzza dl lavoro, attività ch vin vista prvalntmnt com admpimnto alla lgislazion. Con l applicazion di principi introdotti dalla Lgg 81/2008 anch la sicurzza dl lavoro dovrà avr un ruolo proattivo, finalizzato ad applicar tutti i principi dl risk managmnt. 9 Pr una disamina dl trnd intrnazional vdr M. Catino, Tal funzion vin svolta spsso ad intrim da altr funzioni. Nl dicmbr 2005, il 28% di un campion rapprsntativo dll azind sanitari dichiarava di avr istituito la funzion di RM. Font: Ministro dlla Salut. numro 1/2009 Mrcato 37

7 nal dl singolo risk managr, laddov non vi siano lin di indirizzo formalizzat a livllo rgional. Alcuni smpi positivi di coordinamnto di attività di RM su scala rgional si riscontrano, invc, in Lombardia, Emilia Romagna Toscana. Un altro problma, difficilmnt suprabil a brv trmin, driva dalla cultura tipica dlla PA, dov i ruoli di singoli sono intrprtati rigidamnt vi è una scarsa propnsion al lavoro di gruppo intrfunzional. Il problma è acuito nl sttor sanitario, dov vi è una ntta sparazion tra attività assistnzial attività amministrativa, ch si rifltt talvolta in una conflittualità strisciant. Pr smpio, s analizziamo il problma dlla gstion proattiva, dal smplic punto di vista assicurativo, di un caso di contnzioso giudiziario grav, pr analizzar la documntazion complssiva, ch è giudiziaria, assicurativa mdica, è ncssaria la collaborazion tra gli uffici URP, affari lgali, assicurazion, mdicina lgal il prsonal sanitario coinvolto nl prcorso assistnzial (primario, mdici prstatori di srvizi, infrmiri). Laddov vnga strutturata la gstion di dati rlativi a qusto tipo di vnti, i dati raccolti possono ssr utilizzati sia a fini statistici sia com sprinza singola; a ssi possono attingr svariat funzioni azindali con l obittivo di svolgr attività di prvnzion impdir la riptizion di casi simili. Nl primo caso i dati sono utilizzabili dall sgunti funzioni: URP, pr vrificar s nlla fas di pr-contnzioso l vnto ra noto, dunqu, s è stato gstito fficacmnt; s non ra noto, pr vrificar s il ruolo dll URP ra sufficintmnt conosciuto dagli utnti dal prsonal sanitario; assicurazioni, pr l statistich ncssari all indizion dll gar pubblich pr l acquisizion di srvizi assicurativi; sistma qualità, pr la gstion dll azioni corrttiv prvist dall norm ISO Nl scondo caso sono raccolti dall sgunti struttur: il rparto in cui è accaduto l vnto, pr indagar sull caus dll rror; la dirzion sanitaria, pr l analisi dll fficacia dlla documntazion clinica; la sicurzza, nl caso di diftti di attrzzatur impianti; la formazion, pr individuar possibili intrvnti mirati a modificar il comportamnto dgli opratori; la dirzion gnral, pr valutar l impatto dll vnto sui mdia sul srvizio prcpito dagli utnti. 38 Alla luc di tali potnzialità, s si considra ch usualmnt un contnzioso avviato sul piano giudiziario vin gstito dall ufficio assicurazioni, talvolta, dall ufficio lgal, è di immdiata vidnza ch il coinvolgimnto di altr funzioni fornirbb un lvato valor aggiunto all azinda. Il problma è di ottnr la numro 1/2009 Mrcato

8 collaborazion dll altr funzioni potnzialmnt coinvolt rndr costant qusto procsso, ch comunqu è solo una piccola part dlla funzion di RM. Dat l difficoltà scintifich culturali, quali compiti ruoli attribuir al RM nlla fas di avvio dll attività? Qusta funzion dovrà svolgr innanzitutto una funzion di snsibilizzazion dl prsonal, sanitario amministrativo, vrso un approccio attivo alla gstion di rischi: pr ottnr tal risultato dovrà ssr collocata in posizion di staff alla dirzion gnral, svolgr attività multidisciplinari anziché spcialistich, con compiti prvalnti di comunicazion organizzazion. In altri trmini, dovrà favorir il cambiamnto cultural all intrno dll azinda pr ottnr risultati fficaci. Un contributo positivo alla formazion di una cultura omogna nl sttor lo stanno fornndo i numrosi mastr univrsitari ch sono stati avviati prsso divrsi atni, 11 anch s il numro di partcipanti è limitato risptto al potnzial. A distanza di qualch anno dalla loro istituzion, anch l matri di studio si vanno via via affinando consolidando, rndndo così più fficac l applicazion dll conoscnz. Sono frqunti convgni forum, ni quali vngono prsntat l attività l iniziativ svolt nll singol azind. Innanzitutto si va diffondndo la dfinizion di clinical RM, caldggiata da coloro ch vogliono dar maggior nfasi agli intrvnti focalizzati sui srvizi sanitari spcifici piuttosto ch sui modlli organizzativi 12 gnrali, nonché sostnuta da coloro ch vogliono distingur l attività gstionali corrlat ai sinistri dagli intrvnti più connssi all prstazioni assistnziali, 13 oppur sparar i casi di mdical malpractic, cioè la rsponsabilità civil da prstazioni mdich da altr casistich di vnti dannosi. Aldilà dll dfinizioni formali, vi sono du problmi ch dovranno ssr risolti a brv pr giungr a una gstion di rischi sostanzial in campo sanitario: Evitar ambiguità sulla dfinizion di rischio. Il rischio, in snso statistico, è la probabilità di accadimnto di un vnto dannoso. 14 Molt pubblicazioni ( attività istituzionali nl campo di RM sanitario) scambiano di fatto gli vnti avvrsi, 15 ovvro tutt l consgunz imprvist mrs nll ambito dll cur mdich, con i rischi di danni ai pazinti, ovvro i danni potnziali. I primi sono vnti noti (sinistri rclamati all assicurator, prché manifstati prcpiti dai pazinti, o sinistri latnti, prché i danni sono stati prcpiti solo dal prsonal sanitario o, comunqu, si sono attnuati nl corso dll cur), ch possono riptrsi nl tmpo, dunqu, è ncssario prvnir il riptrsi dll vnto; i scondi sono vnti possibili, ma non ancora manifstatisi. 11 Uno di primi mastr vnn avviato dal Cinas, Politcnico di Milano, nll anno accadmico L impostazion ha un suo fondamnto, dat l rigidità prsnti ni modlli organizzativi dll ASL l ccsso di autonomia di potr affidato di fatto ai primari, soprattutto nll azind ospdalir univrsitari. Divin, dunqu, strmamnt difficil avviar procdur oprativ, ch coinvolgano indistintamnt divisioni o rparti divrsi s non vi è la condivision prvntiva dl progtto. 13 In gnr, qusta distinzion è accntuata ni risk managr ch svolgvano attività clinica. 14 Knight, 1957 Grn-Srbin, Charls Vincnt, numro 1/2009 Mrcato 39

9 La funzion di RM dv ncssariamnt occuparsi non solo dgli vnti avvrsi, ma anch di danni potnziali, in particolar quando l oggtto dll attività riguarda la salut di cittadini: un vnto potnzial non idntificato, dunqu, non prvisto, s si manifsta può trovar l struttur imprparat a gstirlo, con consgunz ngativ anch sull immagin dl srvizio pubblico. 16 Carnza di diffusion dlla cultura di RM tra l azind sanitari. Si riscontrano spsso dll iniziativ innovativ di singol azind o studi multicntrici su asptti spcialistici dll attività assistnziali, il cui scopo è qullo di porr in vidnza l attività svolta dai singoli piuttosto ch qullo di divulgar sprinz riptibili. Vi è un abuso dl trmin ccllnza, usato com slogan, con il qual si dfiniscono in gnral iniziativ innovativ. Dall stss rgioni vngono incntivati tali progtti, ma con scarsa attnzion all loro strnalità. In altri trmini, l ricrch condott producono spsso informazioni di natura statistica, ma non sono facilmnt rplicabili prsso altr azind. N discnd un approccio pisodico marginal alla gstion di rischi. Proprio la ncssità di far sprinz organich di RM dovrbb, invc, favorir, sul piano istituzional, iniziativ di gstion di rischi intgrat rplicabili intgralmnt in altr struttur. La bas di partnza dl RM: la mappatura di rischi La mappatura di rischi è costituita dai procssi di individuazion, analisi valutazion di rischi; è il fondamnto di qualsiasi politica di RM, poiché dà una vision intgrata dll ar di vulnrabilità di un imprsa. Consist nlla catalogazion di tutt l macro-attività nlla sistmatica analisi di tutti i procssi svolti dall imprsa, al fin di conoscr quali sono l prdit potnziali cui ssa è sposta, sotto il profilo dl patrimonio, dll prson dlla rsponsabilità vrso trzi. Esistono qustionari chck list consolidati pr quanto attin all attività industriali all attività bancaria: nl primo caso prché l prim sprinz di RM, risalnti alla fin dgli anni '60, si sono avviat nll industria si sono via via consolidat; nl scondo caso vi è stata una copiosa produzion di lin guida ispirat dagli studi dl Comitato di Basila, rcpit dall Banch Cntrali, ch hanno prmsso in qusto sttor di avviar numrosi progtti di mappatura di rischi. Nl sttor sanitario, visto ch la disciplina dl RM è di rcnt introduzion, non sistono qustionari consolidati 17 pr la mappatura di rischi, anch s un rifrimnto indirtto pr la rsponsabilità vrso trzi può ssr I frqunti casi di infzioni ospdalir trattati dai mdia sono smplari a qusto proposito: non sono sufficintmnt analizzati i pazinti i prcorsi diagnosticotraputici a rischio si prfrisc trattar i pazinti con antibiotici, usando i farmaci ch sono dfiniti spsso com strumnto di prvnzion. In raltà, qusto intrvnto non prvin l infzion, ma n limita l consgunz vrso il pazint: si agisc sull fftto non sull caus. 17 Alcun ricrch sono stat ffttuat dalla Scuola Sant Anna di Pisa, a livllo di tsi di mastr al Corso Hospital Risk Managmnt dl Cinas (Marzano, Colombo, 2007). numro 1/2009 Mrcato

10 fornito dalla mtodologia adottata dalla Joint Commission Halthcar Organization Accrditation-JCHOA. La consgunza è ch la maggior part dll azind sanitari non ffttua la mappatura di rischi, ma si limita, laddov vi sia una raccolta strutturata di tutti gli vnti avvrsi, 18 ad analizzar tali dati. La raccolta strutturata di dati rlativi agli vnti avvrsi vin dfinita incidnt rporting. Tal mtodologia non è di uso comun nl sttor: considrando ch ssa non è sufficint 19 pr avr una mappatura di rischi, risulta vidnt la carnza conoscitiva di rischi spcifici di ciascuna azinda sanitaria. La mappatura di rischi il mrcato assicurativo Alla luc dll difficoltà di rprir adguat comptitiv coprtur assicurativ, lgat prvalntmnt all asimmtria informativa gnrata dall infficinz dl mrcato, occorr crar un osmosi nlla gstion di rischi tra l azind sanitari il mrcato assicurativo, oggi insistnt. L anllo di congiunzion tra l signz di attivar adguat politich di RM nlla sanità l signz dgli assicuratori di slzionar prmiar gli assicurati più fficinti, diffrnziando i costi assicurativi, potrbb consistr proprio nlla condivision tra i du attori di dati raccolti nl procsso di mappatura di rischi. Una volta consolidata tal attività si ottrrbbro rilvanti bnfici: l azind sanitari svilupprbbro modlli di analisi dll attività ch mttrbbro in luc anch procssi infficaci carnz strutturali dll attività ospdalir; gli assicuratori avrbbro di paramtri di valutazion dll imprs dl sttor divrsi dal puro dato conomico dll sinistrosità, con il vantaggio di potr prmiar gli assicurati più strutturati con tassi di prmio più comptitivi mantnr rapporti più stabili nl tmpo. Com trovar un modllo di mappatura di rischi condiviso dai i vari attori, con utilizzo di dati attndibili? Sinora son stati svolti solo studi torici; ora, occorr crar un prcorso di studio ch tsti: l fficacia dll informazioni richist sul piano dll applicazion pratica nlla valutazion di rischi; 18 A livllo istituzional, un progtto di gstion di incidnt rporting è stato avviato nl 2003 dall Agnzia sanitaria rgional dll Emilia Romagna. 19 Rammntiamo ch con l incidnt rporting si analizzano solo gli vnti accaduti non qulli potnziali; inoltr, gli vnti avvrsi riguardano solo i danni a pazinti durant il prcorso clinico, mntr possono ssr arrcati danni da diftti di infrastruttur anch a visitatori. numro 1/2009 Mrcato 41

11 la loro maggior o minor rpribilità 20 prsso l vari funzioni azindali coinvolt; il gradimnto dgli assicuratori circa l uso di qusto strumnto nlla valutazion di rischi prsso l azind sanitari. Qusto prcorso è ncssario affinché sia incntivato l uso dl RM, nl tmpo, divnga lo standard di mrcato, così da potr crar una cultura di RM strutturata prsso l azind sanitari gnrar un circolo virtuoso anch nlla gstion dll gar pr i srvizi assicurativi. Conclusioni L utilità dlla funzion di RM nl sttor sanitario è stata rcpita anch a livllo istituzional: il Ministro dlla Salut ha caldggiato l attivazion di qusta funzion prsso tutt l azind sanitari. Tal innovazion è stata favorita dalla crisi dl mrcato assicurativo, ch ha apportato rstrizioni quali-quantitativ tali, da costringr il sttor sanitario a radicali rvisioni dll prassi oprativ. La spinta maggior al passaggio dalla gstion passiva dl contnzioso alla gstion di rischi driva, prò, dal mutato attggiamnto dgli utnti vrso l aspttativ di srvizio nl sttor sanitario, ch si è riflsso nll diffus campagn di stampa attivat ni casi più macroscopici di rrori o dissrvizi. In assnza di sprinz consolidat di RM in campo sanitario, occorr costruir una cultura diffusa ch favorisca il rcpimnto dlla nuova filosofia di gstion dl dissrvizio sanitario. L introduzion di qusta disciplina richid il coinvolgimnto di tutt l struttur ch partcipano all rogazion dl srvizio, dunqu, una conoscnza approfondita dll tcnich di gstion dl rischio, nlla fas inizial, grandi doti di comunicazion snsibilizzazion dl prsonal sanitario. Una sri di fattori positivi può compnsar la carnza di cultura prgrssa: l lvata visibilità ch hanno gli rrori nl prcorso di assistnza sanitaria, di riflsso, la prssion psicologica srcitata dai mass mdia favoriscono la ricrca di politich procdur virtuos, ch tndano a ridurr l casistich di dissrvizio. In un crto snso, il markting di qusta disciplina ni confronti dl prsonal sanitario lo stanno facndo i cittadini; la gstion di un srvizio pubblico non richid l rigid asttich valutazioni di bnfici finanziari, ch vngono adottat nlla fas di pianificazion di un innovazion nl sttor privato. Sovnt in qust ultimo sttor l I tmpi la rpribilità di dati possono smbrar asptti marginali, ma in raltà sono l ostacolo maggior ch può incontrar il risk managr nll avviar qusta oprazion: ciò driva, com già accnnato, dalla scarsa propnsion nlla Pubblica Amministrazion a partcipar ad attività intrdisciplinari ch non diano un risultato d immagin immdiato ai vari partcipanti. numro 1/2009 Mrcato

12 attività di prvnzion vngono bocciat o diffrit in sd di pianificazion s non producono un bnficio conomico a brv. 21 Nl sttor pubblico si valutano, oltr ai costi, l strnalità positiv atts, anch s di difficil valutazion prvntiva. Ciò favorisc l adozion di qull innovazioni ch migliorano il srvizio alla collttività; gli opratori dl sttor hanno molt occasioni di confronto dll sprinz: la partcipazion a convgni, forum corsi di formazion è consutudin acquisita, a diffrnza dl sttor privato, in cui l innovazion dv ssr intrnalizzata. Nlla misura in cui l iniziativ siano rplicabili in altr raltà, i tmpi di diffusion dll innovazioni nl sttor pubblico sono notvolmnt ridotti; la gstion dgli vnti avvrsi inizia ad affinarsi: si sprimntano iniziativ di incidnt rporting, comitati di gstion di sinistri 22 intrdisciplinari comitati di conciliazion dll controvrsi. Rimangono da dfinir ancora i paramtri /o gli indicatori di valutazion di rischi: pr ottnr qusto risultato occorr condividr obittivi critri di rilvazion tra azind assicuratori. Con la dfinizion di un modllo di mappatura di rischi condiviso si potrà liminar l asimmtria informativa ch rnd difficil l offrta di un srvizio assicurativo voluto. Rifrimnti bibliografici Agnzia Sanitaria Rgional Rgion Emilia Romagna, Il sistma di Incidnt Rporting nll organizzazioni sanitari, sussidi pr la gstion dl rischio, Dossir n. 86/2003, ANIA, L assicurazion r.c. sanitaria, in rapporto annual , ania.it/studi_statistich/stat_attuariali/documntazion/ass.ita pdf Cartr, R. L., Dohrty, N. A., Handbook of Risk Managmnt, Kluwr-Harrap Handbooks, Islworth (UK), Cassazion Civil, SS.UU, Sntnza 11 gnnaio 2008, n Catino, M., L rror in mdicina, in Consumatori Diritti Mrcato, n. 1/2006, Altroconsumo Nuov Edizioni, Milano, Cinotti, R. (a cura di), La gstion dl rischio nll organizzazioni sanitari, Il pnsiro scintifico ditor, Torino, Grn, M., Srbin, O. N., Risk Managmnt, Txt and Cass, Rston Publishing Company, Rston (Virginia), Intsa tra il Govrno, l Rgioni l Provinc autonom di Trnto Bolzano concrnnt la gstion dl rischio clinico la sicurzza di pazinti dll cur, Ministro dlla Salut, 2008, 21 Un smpio dirtto dlla rigidità dlla valutazion costi/bnfici dgli intrvnti di prvnzion è dato dalla scarsa propnsion all invstimnto nlla sicurzza dl lavoro nl sttor industrial, con i risultati vidnziati dall cronach. 22 La Rgion Lombardia ha rso obbligatoria l attivazion di tal istituto dal numro 1/2009 Mrcato 43

13 Knight, F. H., Risk, Uncrtainty and Profit, Th London School of Economics and Political Scincs, London, 1921 (1957), Trad. it. Rischio, incrtzza profitto, La Nuova Italia, Firnz, Marchtti, E., Efftti dll dirttiv urop sugli appalti pubblici di srvizi nl comparto assicurativo, in Economia politica industrial, n. 4/1999, Franco Angli, Milano, Ministro dlla Salut, Rapporto sulla I a rilvazion nazional rlativa agli asptti assicurativi in ambito di gstion azindal dl rischio clinico, 2006, ministrosalut.it/imgs/c_17_pubblicazioni_544_allgato.pdf Rgion Lombardia, Indirizzi sulla gstion dl rischio sanitario, circ n. 46/san. Turing, D., Risk Managmnt Handbook, A practical Guid for Financial Institutions and thir Advisrs, Buttrworths, London, Vincnt, C., Clinical Risk Managmnt, II d., BMJ Books, London, numro 1/2009 Mrcato

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO REGIONE LAZIO Dirzion Rgional: Ara: SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE N. G09834 dl 08/07/2014 Proposta n. 11437 dl 01/07/2014 Oggtto: Attuazion

Dettagli

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie.

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie. Rgimi di cambio In qusta lzion: Studiamo l conomia aprta nl brv nl mdio priodo. Studiamo l crisi valutari. Analizziamo brvmnt l Ar Valutari Ottimali. 279 Il mdio priodo Abbiamo visto ch gli fftti di politica

Dettagli

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno PROGETTO PONTE TRA ORDINI DI SCUOLA Pr favorir la continuità ducativo didattica nl momnto dl passaggio da un ordin di scuola ad un altro, si labora un pont, sul modllo di qullo sottolncato. TEMPI SOGGETTI

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata PROTOCOLLO D INTESA tra Prfttura di Roma Univrsità di Roma La Sapinza Univrsità dgli Studi di Roma Tor Vrgata Univrsità dgli Studi Roma Tr 1 PREMESSO ch con dcrto dl Prsidnt dl Consiglio di Ministri dl

Dettagli

Il paziente finalmente garantito.

Il paziente finalmente garantito. Il pazint finalmnt garantito. Dal nonato alla sala opratoria sicurzza in ospdal. Esprinz al Buzzi CTO di Milano. Gianluca Lista Gli Istituti Clinici di Prfzionamnto di Milano Azinda Ospdalira di rilivo

Dettagli

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE PERSONALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO

SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE PERSONALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO Rvision n 3 25/06/2012 SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO Cognom Nom Unità Oprativa Valutator Data valutazion Da compilar s noassunto: Data inizio priodo di prova Data valutazion

Dettagli

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci Consumatori in cifr Tariff dll prstazioni sanitari nll divrs rgioni italian Laura Filippucci La rcnt proposta dl Govrno di aggiornar il tariffario dll prstazioni sanitari di laboratorio ha sollvato un

Dettagli

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza Sicurzza informativa: vrso l intgrazion di sistmi di gstion pr la sicurzza Convgno ABI Banch Sicurzza 2006 Roma, 7 Giugno 2006 Raoul Savastano, Rsponsabil Srvizi Sicurzza KPMG Irm Advisory Agnda Il problma

Dettagli

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Accordo quadro-oprativo ICE - Agnzia pr la promozion all stro l intrnazionalizzazion dll imprs italian RtImprsa, Agnzia Confdral pr l Rti di Imprsa L ICE - Agnzia pr la promozion all stro intrnazionalizzazion

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...)

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...) COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxlls, xxx COM (2001) yyy final Progtto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE dl (...) modificando la raccomandazion 96/280/CE rlativa alla dfinizion dll piccol mdi

Dettagli

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM Corso di Alta Formazion/Spcialist Lad Auditor Sistmi di Gstion pr la Sicurzza (ISO 19011:2012 - ) (40 or) ISTUM ISTITUTO DI STUDI DI MANAGEMENT Corso riconosciuto 40 or Augusto di Prima Porta (particolar

Dettagli

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta REDATTO: APPROVATO: APPROVATO: INTERNAL AUDITOR COMITATO DI CONTROLLO INTERNO C.D.A. Luogo Data Pr ricvuta INDICE 1.0 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE 2.0 RIFERIMENTI NORMATIVI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RUOLI

Dettagli

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale Il punto sulla libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Il punto di vista di Post Italian sul procsso di libralizzazion l implicazioni concorrnziali; l carattristich dl srvizio univrsal nll ambito

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Cntro Rgional di Programmazion I n t r POR Sardgna FESR 2007/2013 - ASSE VI COMPETITIVITÀ Lina di attività 6.1.1.A Promozion

Dettagli

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa Convgno ABI Tavola rotonda L voluzioni dl Corporat Banking intrbancario in Italia in Europa 11 cmbr 2009 Luigi Prissich DG Confindustria Srvizi innovativi Tcnologici Il Progtto Italia Digital Costruir

Dettagli

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE a. STRATEGIE PER IL RECUPERO DESTINATARI Il Rcupro sarà rivolto agli alunni ch prsntano ancora difficoltà nll adozion di

Dettagli

Donare ai tempi della crisi

Donare ai tempi della crisi Argomnti Donar ai tmpi dlla crisi Domnico Chirico Non è smplic districarsi all intrno dll numros richist opportunità di donazion ch, soprattutto in tmpi di crisi, provngono da molti fronti. L articolo

Dettagli

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali L Rti Imprsa: asptti oprativi commrciali Stfano COCCHIERI Had of Soft Loans Contributions & Subsis Prugia, 21 Novmbr 2012 IL CONTRATTO DI RETE ll Contratto rapprsnta una forma aggrgativa ibrida aggiuntiva

Dettagli

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione Committnt /o Rsponsabil di lavori Imprsa affidataria, Imprs scutrici Lavoratori autonomi 1 Committnt CHI E : soggtto pr conto dl qual l intra opra vin ralizzata, indipndntmnt da vntuali frazionamnti dlla

Dettagli

Tra. di seguito le Parti

Tra. di seguito le Parti Protocollo di intsa SERVIRE CON LODE Tra il Politcnico di Torino C.F. n. 00518460019, con sd lgal in Torino, Corso Duca dgli Abruzzi, 24, rapprsntato dal Vic Rttor pr la Didattica Prof.ssa Anita Tabacco

Dettagli

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB In rlazion a quanto prvisto dall art.2120 C.C., dall norm di lgg dagli accordi collttivi vignti, convngono ch, in aggiunta alla casistica sprssamnt prvista, il dipndnt possa chidr la anticipazion dl proprio

Dettagli

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione Lzion 6 (BAG cap. 5) Mrcati finanziari aspttativ Corso di Macroconomia Prof. Guido Ascari, Univrsità di Pavia Schma Lzion Ruolo dll aspttativ nl dtrminar ii przzi di azioni obbligazioni Sclta fra tanti

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE

ACCORDO DI COLLABORAZIONE ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA EXPO 2015 S.p.A. Rgion Lombardia il Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Ufficio Scolastico Rgional pr la Lombardia in accordo con ANCI Lombardia Rgion Ecclsiastica

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI VERONA, L UNIVERSITA IUAV DI VENEZIA, L UNIVERSITA CA FOSCARI E L AZIENDA REGIONALE PER

Dettagli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DIDATTICI NEI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE PER L ANNO ACCADEMICO

Dettagli

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida.

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida. INTRODUZIONE Pr la prdisposizion dl piano, è ncssario far rifrimnto all Lin Guida. Lo schma proposto di sguito è stato sviluppato nll ambito dl progtto Miglioramnto dll prformanc dll istituzioni scolastich

Dettagli

Integrazione e Integratori delle Informazioni

Integrazione e Integratori delle Informazioni SC.S.I. A.S.O. Ordin Mauriziano Workshop intrrgional sui sistmi informativi pr la gstion la valutazion dll rti oncologich Torino 24-25 maggio 2007 Intgratori dll Andra Bo - A.S.O. Ordin Mauriziano - S.C.

Dettagli

Pag. 1 di 7. 26 ore. SDA Bocconi. 26 ore F.S.G.M. Docente responsabile. Il concetto di CSR e i suoi impatti sulla governance aziendale.

Pag. 1 di 7. 26 ore. SDA Bocconi. 26 ore F.S.G.M. Docente responsabile. Il concetto di CSR e i suoi impatti sulla governance aziendale. Il conctto di CSR i suoi impatti sulla govrnanc azindal. 25-27 Ottobr 2012 conctti, principi strumnti di gstion in Italia nlla UE Gioacchino D Anglo I livlli di adozion gli strumnti dlla CSR. La gstion

Dettagli

Caccia Programmazione e controllo nelle aziende sanitarie

Caccia Programmazione e controllo nelle aziende sanitarie Caccia Programmazion controllo nll azind sanitari approccio tradizional:stratgia posta all'strno di P & C formulazion di budgt STRATEGIE programmazion svolgimnto attività rporting valutazion approccio

Dettagli

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT 1 Prima Stsura Data: 14-08-2014 Rdattori: Gasbarri, Rizzo SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT Indic 1 SCOPO... 2 2 CAMPO D APPLICAZIONE... 2 3 DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 2 4

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Informazioni rlativ ai piani di stock option di ITALMOBILIARE S.p.A. ITALCEMENTI S.p.A. già sottoposti alla dcision di rispttivi organi comptnti antcdntmnt

Dettagli

Ulteriori esercizi svolti

Ulteriori esercizi svolti Ultriori srcizi svolti Effttuar uno studio qualitativo dll sgunti funzioni ) 4 f ( ) ) ( + ) f ( ) + 3) f ( ) con particolar rifrimnto ai sgunti asptti: a) trova il dominio di f b) indica quali sono gli

Dettagli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INRICHI DIDATTICI NEI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE PER L ANNO ACDEMICO

Dettagli

Liberalizzazioni, consumatori e produttori

Liberalizzazioni, consumatori e produttori Argomnti Libralizzazioni, consumatori produttori Francsco Silva Pr una più fficint qualificata offrta di srvizi è ncssario libralizzar, ma l libralizzazioni sono fficaci solo s sono molto mirat non dmagogich.

Dettagli

PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE

PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE CADUTA NEVE-FORMAZIONE DI GHIACCIO E ONDATE DI GRANDE FREDDO Roma, 02/2015 Rv.06/annual Pagina 1 di 6 Sd lgal Circonvallazion Gianicolns 87-00152 Roma A.Orlli. Tl. 3387 PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE

Dettagli

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R.

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R. Attori in rt pr la mobilità di risultati dll apprndimnto Dirtta WEB, 6 dicmbr 2011 Progtto I CARE Progtto CO.L.O.R. Elmnti distintivi complmntarità Michla Vcchia Fondazion CEFASS gli obittivi Facilitar

Dettagli

qualifica cognome e nome presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P Componenti interni Laura Marchegiani P Roberto Perna

qualifica cognome e nome presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P Componenti interni Laura Marchegiani P Roberto Perna Oggtto: Convnzion intratno pr la ralizzazion dl mastr di I livllo in Global managmnt for China (GMC) dizion anno accadmico 2015/2016 N. o.d.g.: 05.1 C.d.A. 30.10.2015 Vrbal n. 9/2015 UOR: Ara affari gnrali

Dettagli

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A.

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A. I SGSL il Modllo Organizzativo L lin guida INAIL la OHSAS 18001: carattristich spcificità 17 sttmbr 2008 Palazzo dlla Cultura di Congrssi di Bologna Dott. Fabrizio Zcchin SCS Azioninnova S.p.A. OBIETTIVO

Dettagli

emercato Telefonia e controversie: regolamento Agcom Argomenti Chiara Faracchio

emercato Telefonia e controversie: regolamento Agcom Argomenti Chiara Faracchio Argomnti Tlfonia controvrsi: rgolamnto Agcom Chiara Faracchio Controvrsi in matria di comunicazioni lttronich: l Autorità pr l garanzi nll comunicazioni ha introdotto nuovi critri di calcolo pr la dtrminazion

Dettagli

Il mercato elettrico dopo la liberalizzazione per i clienti domestici

Il mercato elettrico dopo la liberalizzazione per i clienti domestici Il mrcato lttrico dopo la libralizzazion pr i clinti domstici Paolo Cazzaniga Introduzion: struttura dl mrcato lttrico dlla tariffa Dal 1 luglio 2007 la libralizzazion dl mrcato lttrico è compltata: anch

Dettagli

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Una Esprinza di Trattamnto ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Rmo ANGELINO Dirttor SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO, Antonio POTOSNJAK I.P. SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO Prmssa La rlazion

Dettagli

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr la Programmazion la gstion dll risors uman, finanziari strumntali Dirzion Gnral pr intrvnti in matria di dilizia scolastica, pr la gstion

Dettagli

Vulnerabilità degli anziani e vuoto di protezione: il fenomeno del maltrattamento. A.S. Maria Furlan

Vulnerabilità degli anziani e vuoto di protezione: il fenomeno del maltrattamento. A.S. Maria Furlan Tlfono Informanziani Incontro con gli Assistnti Sociali Ordin Profssional dl F.V.G. Udin 11 april 2013 Vulnrabilità dgli anziani vuoto di protzion: il fnomno dl maltrattamnto. A.S. Maria Furlan Ngli ultimi

Dettagli

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n.

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n. Lcco Sp ciale congdi parntali Lgg 8 marzo2000 n. 53 Lgg sui congdi parntali La lgg rcntmnt approvata non si limita ad manar disposizioni spcifich pr il sostgno dlla matrnità dlla patrnità, pr il diritto

Dettagli

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano Big Switch: prospttiv nl mrcato lttrico italiano Ottavio Slavio I mrcati lttrici libralizzati non smpr consntono ai consumatori finali di trarr vantaggio dalla concorrnza tra i produttori. Il caso ingls

Dettagli

Comitato Tecnico Scientifico. Attività 2012 e feedback sul 2011. Roma, 15 febbraio 2012

Comitato Tecnico Scientifico. Attività 2012 e feedback sul 2011. Roma, 15 febbraio 2012 Comitato Tcnico Scintifico Attività 2012 fdback sul 2011 Roma, 15 fbbraio 2012 Fdback 2011 ITS national rports ITS Commit mting 15.12.2011 Stakholdrs platform ITSAdvisoryGroup Lgg comunitaria i 2011 2

Dettagli

Il paradosso dei carburanti in Italia. Marco Bulfon

Il paradosso dei carburanti in Italia. Marco Bulfon Consumatori in cifr Il paradosso di carburanti in Italia Marco Bulfon I carburanti hanno un norm incidnza sull inflazion gnral. È pr qusta ragion ch la dinamica di loro przzi è così important. Nl momnto

Dettagli

Banda larga: su tecnologia e innovazione si gioca il futuro del Paese

Banda larga: su tecnologia e innovazione si gioca il futuro del Paese Banda larga: su tcnologia innovazion si gioca il futuro dl Pas Antonllo Bustto Quando facciamo rifrimnto alla cosiddtta crisi conomica è bn inquadrar chiaramnt il fnomno. S guardiamo la Fig. 1 possiamo

Dettagli

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO 132 13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO La prparazion complta dl calciator si ralizza sottoponndo il suo organismo, la sua prsonalità la sua potnzialità motoria, ad una gran quantità di stimoli ch

Dettagli

Convegno CBI 2009 Le nuove frontiere dell Innovazione nel rapporto Pubblica Amministrazione Locale e Banche Tesoriere

Convegno CBI 2009 Le nuove frontiere dell Innovazione nel rapporto Pubblica Amministrazione Locale e Banche Tesoriere Convgno CBI 2009 L nuov frontir dll Innovazion nl rapporto Pubblica Amministrazion Local Banch Tsorir Clauo Mauro Dirttor Division Imprs Pubblich Privat P.A. principal motor dll innovazion La Pubblica

Dettagli

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I Comun di Forlì COMUNE DI RAVENNA Convnzion pr la promozion dlla lgalità fiscal abitativa dgli studnti dll Univrsità di Bologna Poli Romagna pr il rilascio

Dettagli

Mediazione nel turismo: l esperienza di Lignano Sabbiadoro. Maria Rosaria Fascia

Mediazione nel turismo: l esperienza di Lignano Sabbiadoro. Maria Rosaria Fascia Argomnti Mdiazion nl turismo: l sprinza di Lignano Sabbiadoro Maria Rosaria Fascia Lignano Sabbiadoro si è distinta nl panorama italiano pr tmpismo lungimiranza, offrndo pr prima uno strumnto di risoluzion

Dettagli

Banche e responsabilità sociale. Angela Tanno

Banche e responsabilità sociale. Angela Tanno Banch rsponsabilità social Angla Tanno Da tmpo l ABI sta promuovndo prsso i suoi mmbri progtti ch mirano a sollcitar una maggior attnzion trasparnza vrso i loro clinti, al fin di accrscr la crdibilità

Dettagli

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero Mrcato global dll matri prim: il caso Frrro Mauro Fontana In un priodo di fort crisi, com qullo ch attualmnt stiamo vivndo, il vincolo dl potr di acquisto di consumatori assum un importanza fondamntal

Dettagli

Conciliazione delle controversie: il ruolo delle associazioni di consumatori 1

Conciliazione delle controversie: il ruolo delle associazioni di consumatori 1 Argomnti Conciliazion dll controvrsi: il ruolo dll associazioni di consumatori 1 Pitro Pradri Il CNCU (Consiglio Nazional di Consumatori Utnti) ha approvato il documnto con il qual si chid al Ministro

Dettagli

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering Europan Cntr for Rsarch in Earthquak Enginring Parr sulla vntual obbligatorità di un intrvnto di adguamnto sismico nll ambito dll intrvnto di ristrutturazion, adguamnto ampliamnto dlla Casa Albrgo pr Anziani

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE EDILIZIA Procsso Costruzion di difici di opr di inggnria civil/industrial Squnza di procsso

Dettagli

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni.

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni. ,352),/,352)(66,21$/,1(*/,(17,/2&$/,813266,%,/(02'(//2', '(6&5,=,21('(//$9252 GL5LFFDUGR*LRYDQQHWWL&H3$±/,8& A distanza di circa quattro anni dalla introduzion dl nuovo sistma di inquadramnto dl prsonal

Dettagli

Anna Soru e Cristina Zanni

Anna Soru e Cristina Zanni Consumatori in cifr L prospttiv occupazionali di laurati in Lombardia Anna Soru Cristina Zanni La CCIAA di Milano Unioncamr Lombardia, attravrso Formapr con il coinvolgimnto dll dodici univrsità dlla Lombardia,

Dettagli

Pubblicità ingannevole: Autorità Antitrust vs Giurì di Autodisciplina

Pubblicità ingannevole: Autorità Antitrust vs Giurì di Autodisciplina Pubblicità ingannvol: Autorità Antitrust vs Giurì di Autodisciplina Marco Di Toro Individuati tr sttori, la biglittria ara low cost, i viaggi il turismo, infin, il crdito al consumo, si è procduto alla

Dettagli

XXX SPA Stabilimento di xxx (xx) REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO.

XXX SPA Stabilimento di xxx (xx) REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO. Pag. 1/10 REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO. Pr form azion/ addst ram nt o cont inui si intnd la attività di addstramnto, vrbal / o pratico,

Dettagli

POR Calabria 2014-2020

POR Calabria 2014-2020 POR Calabria 20142020 Obittivo Tmatico 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI FORMA DI DISCRIMINAZIONE Priorità 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI

Dettagli

Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA

Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA il sgunt bando pr la coprtura di insgnamnti dl Dipartimnto di ECONOMIA, SCIENZE E DIRITTO mdiant contratti di diritto privato

Dettagli

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria Markting Multicanalità Stratgi, markting innovazion finanziaria Innovar attravrso la multicanalità: una sfida pr comptr nl mondo dl Privat Banking 4 Andra Ragaini, Banca Csar Ponti Giancarlo Cairoli, Banca

Dettagli

Documento tratto da La banca dati del Commercialista

Documento tratto da La banca dati del Commercialista Documnto tratto da La banca dati dl Commrcialista Intrnational Accounting Standards Board Intrnational Accounting Standards, n. 17 SCOPO E CONTENUTO DEL DOCUMENTO Lasing Il prsnt Principio sostituisc lo

Dettagli

Le problematiche della consulenza finanziaria

Le problematiche della consulenza finanziaria L problmatich dlla consulnza finanziaria Anna Vizzari MIFID: una dirttiva a tutla di piccoli risparmiatori? MIFID è l acronimo di Markt in Financial Instrumnts Dirctiv. Individua una dirttiva dll Union

Dettagli

La gestione della sicurezza nel settore del trattamento rifiuti dal punto di vista europeo: l esperienza INAIL nell ambito del progetto SAF RA

La gestione della sicurezza nel settore del trattamento rifiuti dal punto di vista europeo: l esperienza INAIL nell ambito del progetto SAF RA Convgno IL RISCHIO DI INCIDENTE RILEVANTE NELLA GESTIONE DEI RIFIUTI Rimini, 4 novmbr 2015 La gstion dlla nl sttor dl trattamnto rifiuti dal punto vista uropo: l sprinza INAIL nll ambito dl progtto SAF

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17 Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 17 Lasing Lasing Finalità SOMMARIO Paragrafi 1 Ambito di applicazion 2-3 Dfinizioni 4-6 Classificazion dll oprazioni

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città COMUNE DI BOLOGNA Dipartimnto Economia Promozion dlla Città Allgato C all Avviso pubblico pr la prsntazion di progtti di sviluppo alla Agnda Digital di Bologna Modllo di dichiarazion sul posssso di rquisiti

Dettagli

Alcune definizioni correnti di curricolo. Umberto Margiotta

Alcune definizioni correnti di curricolo. Umberto Margiotta Alcun dfinizioni corrnti Umbrto Margiotta Di cosa è fatto intanto un? Di una squnza apparntmnt smplic linar lmnti ch, anch s vrsamnt dfiniti d splicitati, ricorrono in ogni contsto istruzion o progtto

Dettagli

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani;

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani; CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI CASTEL MAGGIORE, L UNIONE RENO GALLIERA E I COMUNI DI ARGELATO, BENTIVOGLIO, SAN GIORGIO DI PIANO, SAN PIETRO IN CASALE, CASTELLO D ARGILE, PIEVE DI CENTO, GALLIERA, PER LA

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in SCIENZE RIABILITATIVE DELLE PROFESSIONI SANITARIE

Corso di Laurea Magistrale in SCIENZE RIABILITATIVE DELLE PROFESSIONI SANITARIE Corso di Laura Magistral in SCIEZE RIABILITATIVE DELLE PROFESSIOI SAITARIE CAPO I Disposizioni gnrali Art. 1 Prmssa ambito di comptnza 1. Il prsnt Rgolamnto, in conformità allo Statuto al Rgolamnto Didattico

Dettagli

INDICE PARTE PRIMA: L ORGANIZZAZIONE AZIENDALE I PRINCIPI 1. L Azinda Ospdalira S. Maria dgli Angli di Pordnon 1.1 Dnominazion, natura giuridica, sdi pag. 5 1.2 Logo azindal pag. 6 1.3 Mission pag. 6 1.4

Dettagli

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione MERCATO AZIONARIO A.A. 2015/2016 Prof. Albrto Drassi adrassi@units.it DEAMS Univrsità di Trist ARGOMENTI Scopi principali carattristich dl mrcato Valutazion dll azioni Rgolamntazion 2 1 Rapprsntano l intrss

Dettagli

Il Codice di deontologia in tema di crediti al consumo

Il Codice di deontologia in tema di crediti al consumo Il Codic di dontologia in tma di crditi al consumo Fabio Picciolini La rfrnza crditizia riguarda tutti i cittadini l imprs poiché, a front di ogni richista di aprtura di un rapporto crditizio, gli opratori

Dettagli

COMUNE DI PALERMO. c.a.p. 90133 c.f. 80016350821. la quale - seppure la scrivente continui a ritenere strategico il potenziamento

COMUNE DI PALERMO. c.a.p. 90133 c.f. 80016350821. la quale - seppure la scrivente continui a ritenere strategico il potenziamento COMUNE DI PALERMO Ara dll Politich di Sviluppo Fondi Strutturali Palazzo Calltti - Piazza Marìna, n.46-90133 PALERMO Tl.0917406363 Sito inlrnt h h h.comun.!alrmo it c.a.p. 90133 c.f. 80016350821 Al Sig.

Dettagli

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria Markting Finanza Stratgi, markting innovazion finanziaria Innovazion finanziaria La social businss transformation nl sttor bancario, assicurativo finanziario. L innovazion nll ra social. 6 Srgio Spaccavnto,

Dettagli

ARCHIVIA Plus per Studi Commerciali. Archiviazione e conservazione sostitutiva documenti fiscali

ARCHIVIA Plus per Studi Commerciali. Archiviazione e conservazione sostitutiva documenti fiscali ARCHIVIA Plus pr Studi Commrciali Archiviazion consrvazion sostitutiva documnti fiscali ARCHIVIA Plus pr Studi Commrciali Archivia Plus Archivia Plus è il softwar pr la consrvazion sostitutiva ch consnt

Dettagli

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015 Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr il sistma ducativo di istruzion formazion Dirzion Gnral pr gli ordinamnti scolastici la valutazion dl sistma nazional di istruzion Circolar

Dettagli

IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW

IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW PREMESSA 1. La spnding rviw, ch trova appoggio su numros sprinz intrnazionali, è una procdura di govrno lgata all dcisioni, alla gstion al controllo dlla spsa pubblica ch

Dettagli

Normative e strumenti per una Telesanità al servizio delle imprese

Normative e strumenti per una Telesanità al servizio delle imprese Normativ strumnti pr una Tlsanità al srvizio dll imprs M.Carnillo Dirzion Mrcato - PAL Cntro Nord info.lgalmail@infocamr.it lgaldoc@infocamr infocamr.it www.lgalmail lgalmail.it www.lgaldoc lgaldoc.it

Dettagli

L impatto delle liberalizzazioni sull economia delle famiglie

L impatto delle liberalizzazioni sull economia delle famiglie Consumatori in cifr L impatto dll libralizzazioni sull conomia dll famigli Michl Cavuoti Marco Pirani Uno dgli asptti pr i quali si è fino a ora cotraddistinto il scondo Govrno Prodi è qullo dl rilancio

Dettagli

CHECK LIST per i Controlli di Sicurezza sul lavoro

CHECK LIST per i Controlli di Sicurezza sul lavoro AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA (D.Lgs. n. 517/1999 - Art. 3 L.R.Vnto n. 18/2009) SERVIZIO PREVENZIONE PROTEZIONE Dirttor: Ing. Maurizio Lornzi Sd di Borgo Roma P.l L.A. Scuro, 10-37134

Dettagli

730, Unico 2014 e Studi di settore

730, Unico 2014 e Studi di settore 730, Unico 2014 Stu sttor Pillol aggiornamnto N. 39 27.06.2014 Il prosptto Dati bilancio in Unico2014 ENC. La riconciliazion dati dllo Stato Patrimonial nl prosptto Dati bilancio. Catgoria: Dichiarazion

Dettagli

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA prot2581_14.pdf http://www.istruzion.it/allgatì/2014/prot2581 M1URAOODGOS prot. 2581 Roma, 09/04/2014 isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA MATERNA ELftfctfTArtE H MEDIA «WALETTO (CTl Ai Dirttori Gnrali dgli

Dettagli

Concorrenza e scelte informate nel settore Rc auto 1. Paolo Martinello

Concorrenza e scelte informate nel settore Rc auto 1. Paolo Martinello Concorrnza sclt informat nl sttor Rc auto 1 Paolo Martinllo I canali distributivi vincolati hanno limitato la concorrnza l informazioni a disposizion di consumatori nl mrcato dll polizz Rc auto. L rcnti

Dettagli

Assicurazioni: liberalizzazione mancata. Paolo Martinello

Assicurazioni: liberalizzazione mancata. Paolo Martinello Assicurazioni: libralizzazion mancata Paolo Martinllo Gli intrvnti nl sttor assicurativo auto costituiscono probabilmnt il capitolo mno convincnt dll misur di libralizzazion dl Govrno Monti. Il mrcato

Dettagli

L evoluzione dei Servizi IT vista dalle due discipline di Project e Service Management

L evoluzione dei Servizi IT vista dalle due discipline di Project e Service Management Con il patrocinio di: Sponsorizzato da: Il Framwork ITIL gli Standard di PMI : possibili sinrgi Milano, Vnrdì, 11 Luglio 2008 L voluzion di Srvizi IT vista dall du disciplin di Projct Srvic Managmnt Christian

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II

IL PRESIDENTE DELLA SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DIDATTICI NEI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE PER L ANNO ACCADEMICO

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A. AREA PERSONALE Ufficio Personale tecnico amministrativo

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A. AREA PERSONALE Ufficio Personale tecnico amministrativo U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A AREA PERSONALE Ufficio Prsonal tcnico amministrativo Macrata, li 30.10.2008 Prot. N. 11694 IPP/29 d Ai Magnifici Rttori dll Univrsità Ai Dirttori

Dettagli

ESERCIZI SULLA DEMODULAZIONE INCOERENTE

ESERCIZI SULLA DEMODULAZIONE INCOERENTE Esrcitazioni dl corso di trasmissioni numrich - Lzion 4 6 Fbbraio 8 ESERCIZI SULLA DEMODULAZIONE INCOERENE I du sgnali passa basso di figura sono utilizzati pr la trasmission di simboli binari quiprobabili

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA

PROTOCOLLO D INTESA TRA Univrsità dgli Studi di Roma La Sapinza Facoltà di Architttura Vall Giulia Via Antonio Gramsci, 53 00197 Roma Fdrazion Italiana Lavoratori dl Lgno Edili Industri Affini Ed Estrattiv Via Giovan Battista

Dettagli

Sanità e federalismo fiscale. Maria Flavia Ambrosanio

Sanità e federalismo fiscale. Maria Flavia Ambrosanio Sanità fdralismo fiscal Maria Flavia Ambrosanio Qusto contributo illustra l voluzion dlla spsa sanitaria a livllo rgional i principali fattori ch l hanno dtrminata, l diffrnz, talvolta anch profond, ch

Dettagli

Impresa sociale vs altre forme non profit: costi gestionali e amministrativi a confronto

Impresa sociale vs altre forme non profit: costi gestionali e amministrativi a confronto Gstion Imprsa social vs altr form non profit: costi gstionali amministrativi a confronto di Maurizio Stti Lo studio di un caso Tra imprsa social form giuridich concorrnti (ONLUS, associazioni di promozion

Dettagli

I I LICENZIAMENTI INDIVIDUALI E COLLETTIVI E LA LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO CON DISAMINA DEI PRIMI ORIENTAMENTI GIURISPRUDENZIALI TREVISO,

I I LICENZIAMENTI INDIVIDUALI E COLLETTIVI E LA LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO CON DISAMINA DEI PRIMI ORIENTAMENTI GIURISPRUDENZIALI TREVISO, I I LICENZIAMENTI INDIVIDUALI E COLLETTIVI E LA LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO CON DISAMINA DEI PRIMI ORIENTAMENTI GIURISPRUDENZIALI Accrtato Accrtato dal dal Consiglio Consiglio l'orn l'orn dgli dgli

Dettagli

Classe di abilitazione (o classe di concorso) Reclutamento docenti e Graduatorie http://www.istruzione.it/urp/reclutamento.shtml

Classe di abilitazione (o classe di concorso) Reclutamento docenti e Graduatorie http://www.istruzione.it/urp/reclutamento.shtml Class di abilitazion (o class di concorso) La class di concorso è una sigla alfa numrica con la qual si indica l insim di matri ch possono ssr insgnat da un docnt. Indica una particolar cattdra di insgnamnto,

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II

IL PRESIDENTE DELLA SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II UIVERSITÀ DEGLI STUDI DI APOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICIA E CHIRURGIA BADO DI SELEZIOE PER L AFFIDAMETO DI ICARICHI DIDATTICI EI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIOI SAITARIE PER L AO ACCADEMICO 2015-2016

Dettagli

1 Scheda di Adesione scaricabile sul sito www.fondazionecariplo.it/scuola21. ione relativo a una ipotetica. consapevoli.

1 Scheda di Adesione scaricabile sul sito www.fondazionecariplo.it/scuola21. ione relativo a una ipotetica. consapevoli. VERSO LA COSTRUZIONE CONDIVISA DEL PIANO DIDATTICO DI SCUOLA 21 s. Istituto Tcnico Commrcial L'obittivo dl prsnt documnto è qullo di smplificar la compilazion dl Piano Didattico di Scuola 21 ch è riportato

Dettagli

Federica Brunetta e Lucia Marchegiani

Federica Brunetta e Lucia Marchegiani L outsourcing nlla sanità Fdrica Bruntta Lucia Marchgiani Il ricorso all strnalizzazion si inquadra tradizionalmnt in politich di contnimnto di costi ricrca dll fficinza da part dll imprs, configurandolo

Dettagli