Il PROJECT MANAGEMENT e l ENTERPRISE PROJECT MANAGEMENT

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il PROJECT MANAGEMENT e l ENTERPRISE PROJECT MANAGEMENT"

Transcript

1 Il PROJECT MANAGEMENT e l ENTERPRISE PROJECT MANAGEMENT Diego Savio Project Management Consultant Laurea Specialistica in Amministrazione e Controllo Intervento al Corso di: Programmazione e controllo - avanzato Venezia Slide # 1 Introduzione al Project Management Introduzione Il significato di: Project Management Che cos è un Progetto Relazione con altre discipline di Management Il Contesto del Project Management Fasi e ciclo di vita di un Progetto Project Stakeholders Le competenze del Project Management I Processi di Project Management Avvio di un Progetto Pianificazione, Esecuzione e Controllo Conclusione del Progetto Modelli Organizzativi di Progetto Cosa significa Project Management verso l Enterprise Project Management Slide # 2 1

2 Introduzione Cosa significa Project Management Che cos è un Progetto Relazione con altre discipline di Management.. to identify the major elements of the body of knowledge that are generally recognised as good practice. Slide # 3 Cosa significa Project Management? Definizione ufficiale del PMI PROJECT MANAGEMENT INSTITUTE: Project Management is the application of knowledge, skills, tools and techniques to project activities to meet the project requirements. -Applicazione di: Conoscenza Competenze Strumenti e Tecniche -alle attività di progetto -per soddisfare i requisiti di progetto Slide # 4 2

3 Che cos è un Progetto?..a Project is a temporary endeavor undertaken to create a unique product or service. PMBOK Guide 2000 Edition A Project is the work that transforms an opportunity into an asset. The Strategic Project Planner - R.E. Westney Slide # 5 Cos è un Progetto? Progetto è un impresa complessa, unica e di durata determinata rivolta al raggiungimento di un obiettivo mediante un processo continuo di pianificazione e controllo di: Risorse differenziate Costi Tempi Qualità Slide # 6 3

4 Confronto tra Progetti e Attività operative Aspetti in in comune Sono Sono svolti svolti da da persone Sono Sono limitati dalla dalla disponibilità di di risorse Sono Sono pianificati, eseguiti e controllati Differenze I I Progetti sono sono temporanei e unici unici Le Le Attività operative sono sono continuative e ripetitive I I Progetti si si concludono quando gli gli obiettivi sono sono raggiunti Le Le Attività operative adottano altri altri obiettivi ed ed il il lavoro lavoro continua Slide # 7 Cosa significa gestire un Progetto Gestire un Progetto significa: Identificare le esigenze ed i requisiti Stabilire obiettivi chiari e raggiungibili Conciliare richieste conflittuali tra loro di: qualità, prestazioni, tempi e costi Adattare le specifiche, i piani e l approccio alle diverse aspettative dei vari stakeholders Raggiungere gli obiettivi contrattuali nel rispetto dei tempi, dei costi, dei requisiti di qualità, sicurezza e ambiente. I Progetti di qualità elevata debbono rendere disponibile il Prodotto o Servizio in accordo con le specifiche e nel rispetto dei tempi e del budget previsti. Il team di Project Management è responsabile dei risultati nei confronti degli Stakeholders. Slide # 8 4

5 Perché si parla sempre più spesso di Project Management La maggiore competitività dei mercati, la rilevanza economica dei progetti, la bassa prevedibilità del futuro e la necessità di diminuire i costi, spingono le Imprese a scelte complesse, spesso in apparente contrasto tra di loro, in particolare a: Innovare frequentemente il portafoglio prodotti e/o a sostenere sui prodotti esistenti continue richieste di personalizzazioni. Ridurre l incidenza degli investimenti e dei costi di gestione e, di conseguenza, a chiedere costi di processo sempre più bassi. Scegliere sistemi di produzione sempre più flessibili, in grado di adattarsi a necessità specifiche e di migliorare sensibilmente le prestazioni del processo produttivo. Richiedere elevati livelli di affidabilità fin dai primi lotti di produzione (aumento della immagine sul mercato e diminuzione dei costi della non qualità ). La soluzione adottata sempre più frequentemente è quella di: Dotarsi di un sistema idoneo a gestire la complessità in modo responsabile e trasparente nel rispetto di tempi, costi e prestazioni contrattuali Project Management. Organizzarsi per Progetti e non solo per Prodotti Slide # 9 Il Project Management In sintesi è un insieme di: Modelli Metodi Tecniche Gestionali Strumenti Software per affrontare e governare la complessità, l innovazione e l indeterminatezza insite in uno o più progetti PIANIFICAZIONE + ESECUZIONE + CONTROLLO = PROJECT MANAGEMENT Slide # 10 5

6 Effetti di Tempi, Costi e Qualità nel raggiungimento degli obiettivi del Project Management COSTI TEMPI VALORE= Q CxT A parità di tempo DELLA QUALITA E DEI COSTI QUOTE DI MERCATO QUALITA A parità di costo DELLA QUALITA E DEI TEMPI RISULTATO OPERATIVO TEMPI DI ROI A parità di qualità DEI COSTI E DEI TEMPI CASH-FLOW Slide # 11 Dove si applica il Project Management? Nelle Imprese che hanno la necessità di condurre in parallelo lo sviluppo di uno o più Progetti/Prodotti con l intento di: Ottimizzare l utilizzo delle risorse umane e/o strumentali Rispettare i tempi di realizzazione (Time to Market) Mantenere i costi previsti Ridurre i rischi di progetto (Risk Management) Obiettivo Qualità del prodotto Tempi Costi Nel tempo Entro il Budget Slide # 12 6

7 Project Management - Il modello metodologico E l insieme di: Articolazione delle strutture di progetto (WBS, OBS, RBS,...) Definizione dei livelli di pianificazione, programmazione e controllo Definizione degli standard (attività', impegno, reticoli,...) Analisi dei dati di carico/disponibilità risorse Modalità di generazione della Baseline (budget nel tempo) Rilevazione dell avanzamento dei lavori Procedure di consuntivazione Analisi e proiezione delle stime a finire Valutazione degli indici e trend di efficacia ed efficienza Reportistica da produrre Slide # 13 Benefici attesi dall applicazione del Project Management Ottimizzare l organico gestendo i sovraccarichi di lavoro (anticipare o posticipare le attività) Gestire il lead time tempo di attraversamento dei processi di sviluppo prodotto Eseguire le attività che servono, quando servono e con il giusto numero di risorse Gestire i costi di sviluppo dei prodotti quando si generano (impegnato) e non solo quando si consuntivano (contabilizzato) Misurare le prestazioni per poterle migliorare ed intervenire con azioni correttive. Effettuare simulazioni (analisi what-if) e proiezioni a finire. Definire regole e standard comuni Gestire e magari ridurre i rischi. Non si deve lavorare sempre in emergenza!! Slide # 14 7

8 Fasi del ciclo di vita di un progetto Inputs Idea Resources Phases INITIAL INTERMEDIATE FINAL Project Management Outputs Project Deliverable Requirements Plan Progress Approval Specification Baseline Acceptance s Handover Product Sequenza tipica delle fasi durante il ciclo di vita di un progetto Slide # 15 Ciclo di vita del Progetto Livello di costo e di personale Fase Iniziale Fasi Intermedie Fase Finale Tempo Livello di costo e di impegno di personale durante il ciclo di vita di un progetto Slide # 16 8

9 Project Stakeholders Project Stakeholders are individuals and organisations that are actively involved in the Project, or whose interests may be affected as a result of project execution or project completion; they may also exert influence over the project and its results. Gli Stakeholders chiave in tutti i Progetti sono: Il Cliente/utente Lo sponsor Altri gruppi di influenza L organizzazione che svolge il Progetto Il Project Manager I membri del team di Progetto PMBOK Guide 2000 Edition In aggiunta a questi, ci sono altre categorie di Stakeholders, interni ed esterni, finanziatori, venditori e contrattisti, membri del team e le loro famiglie, agenzie governative, semplici cittadini, organizzazioni temporanee o permanenti e la società più ingenerale. Slide # 17 Influenza degli Stakeholders Influenza degli Stakeholders Costo dei cambiamenti Influenza degli Stakeholders nel tempo Tempo Slide # 18 9

10 Le competenze del Project Manager Competenze generali di Management Pianificazione Organizzazione Esecuzione Controllo L Enterprise Project Management evidenzia l importanza della Business Strategy Altre discipline complementari Contabilità e finanza, Acquisti, vendite e marketing, Contrattualistica, Produzione e distribuzione Logistica, Pianificazione strategica, tattica e operativa, Amministrazione del personale, gestione risorse umane Salute e sicurezza. Slide # 19 Le competenze del Project Manager Soft Skills Comunicazione Capacità di influenzare l organizzazione Leadership Capacità di motivare Negoziazione e gestione dei conflitti Problem Solving Slide # 20 10

11 Responsabilità del Project Manager Realizzare lo scopo del Progetto e la sua Strategia. Assicurare che il Piano di Progetto comprenda tutto e solo quanto richiesto dal contratto per il suo completamento. Definire le attività del Progetto in termini di tempi, costi e risultati per rispettare gli obiettivi contrattuali. Pianificare, monitorare e controllare durante tutta la durata del Progetto il rispetto delle scadenze contrattuali. Prendere decisioni tattiche e raccomandare/richiedere decisioni strategiche agli Sponsor. Costruire, dirigere e motivare il Team di progetto Gestire le aspettative degli Sponsor e degli stakeholders. Slide # 21 Influenza delle Organizzazioni sui Progetti Project Characteristics Organization Structure Functional Matrix Weak Matrix Balanced Matrix Strong Matrix Projectized Project Manager's Authority Little or None Limited Low to Moderate Moderate to High High to Almost Total Resource Availability Little or None Limited Low to Moderate Moderate to High High to Almost Total Who controls the project budget Functional Manager Functional Manager Mixed Project Manager Project Manager Project Manager's Role Common Titles for Project Manager's Role Project Management Administrative Staff Part-Time Part-Time Full-Time Full-Time Full-Time Project Coordinator/ Project Leader Project Coordinator/ Project Leader Project Manager/ Project Officer Project Manager/ Program Manager Project Manager/ Program Manager Part-Time Part-Time Part-Time Full-Time Full-Time Slide # 22 11

12 La WBS di Progetto La WBS è una scomposizione gerarchica, orientata ai deliverables, del lavoro che deve essere eseguito dal gruppo di progetto per realizzare gli obiettivi del progetto stesso e creare i deliverables richiesti. La WBS organizza e definisce l'ambito complessivo del progetto. Essa ne suddivide il lavoro in porzioni più piccole e più facili da gestire/controllare, dove ogni livello successivo della WBS comporta una definizione più dettagliata del lavoro di progetto. Guida al Project Management Body of Knowledge (Guida al PMBOK ) Terza edizione 2004 Slide # 23 Diverse modalità per progettare una WBS Aeroplano Linee FFSS Struttura Motori Impianti Strum. CENTRO NORD SUD Fusoliera Ali Carrello PI-BO BO-FI FI-PG per COMPONENTI per aree GEOGRAFICHE Gruppo funzionale xx Progetto Software Elettrica Elettronica Idraulica Fattibilità Progettazione Produzione Test Potenza Distribuzione Potenza Utenze per FUNZIONALITA TECNICA (disciplina) per FASI Slide # 24 12

13 Organization Breakdown Structure - OBS La Organization Breakdown Structure (OBS) fornisce una rappresentazione gerarchica dell'organizzazione del progetto disposta in modo da correlare i Work Package alle unità dell Organizzazione. Non coincide necessariamente con l organigramma aziendale, Task Force. Incrociando la Work Breakdown Structure e la Organization Breakdown Structure, si ottengono assegnazioni di responsabilita precise Matrice Compiti/Responsabilità. A differenza della WBS, che è specifica del progetto, la OBS potrebbe risultare ripetitiva, soprattutto per progetti similari. Slide # 25 Cost Breakdown Structure di Progetto Gas Gathering Facilities Overall Cost Estimate CBS Direct Costs Indirect Costs Other Costs Equipment & Materials Construction/E rection/install ation Freight & Transportation Engineering & Procurement Project Management Commiss.ng & Start-up Owner Costs Contingencys Equipment Mobilisation Sea Freight Basic Engineering Project Management Training Project Preliminary Activities Contingency Piping Heavy Lifting Transp. To site Detailed Engineering Construction Management Commiss.ng Permits Electrical Civil Works Transp. Insurance Procurement Construction Supervision Start-up & Perf. Tests Insurance Instruments Steel Works Expediting & Inspection Custom Clearance Telecomm & PA Mechanical Works Land Acquisition Fire Protection Eqmnt Electric Works Owner construction Supervision Catalyst and Chemicals Instruments Works Owner Organisation Spare Parts Painting & Insulation Vendors Assistance Pre-commiss Slide # 26 13

14 Definizione dei Tempi e dei Costi di Progetto La definizione dei tempi e dei costi di progetto prevedono i seguenti processi: 1. Definizione delle attività: identificazione delle specifiche attività pianificate che devono essere svolte per produrre i vari deliverables di progetto 2. Sequenzializzazione delle attività: identificazione e documentazione delle relazioni di dipendenza presenti tra le attività schedulate. 3. Stima delle risorse delle attività: stima del tipo e della quantità di risorse necessarie ad eseguire ciascuna attività schedulata. 4. Stima della durata delle attività: stima del numero di periodi lavorativi necessari al completamento di ogni attività schedulata. 5. Sviluppo della schedulazione: analisi delle sequenze delle attività, delle durate, dei requisiti in termini di risorse e dei vincoli di schedulazione che consente di creare la schedulazione di progetto. Slide # 27 Sviluppo della schedulazione Lo sviluppo della schedulazione di progetto è un processo iterativo, determina la data d'inizio e di fine pianificata per le attività di progetto. Lo sviluppo della schedulazione può richiedere la rianalisi e la revisione delle stime della durata e delle risorse per creare una schedulazione di progetto approvata che funge come baseline rispetto alla quale è possibile tracciare l'avanzamento. Lo sviluppo della schedulazione prosegue per l'intero progetto mano a mano che il lavoro avanza, che il piano di Project Management cambia e che gli eventi di rischio attesi si verificano o si annullano con l'identificazione di nuovi rischi. Slide # 28 14

15 Tipi di Legami fra attività Il TIPO DI LEGAME individua il tipo di relazione che sussiste fra le attività. FS (Finish to Start) SS (Start to Start) FF (Finish to Finish) SF (Start to Finish) Il primo dei due caratteri individua l evento, relativo al predecessore, che deve verificarsi affinchè sia possibile il realizzarsi dell evento, relativo al successore, indicato dal secondo carattere. Slide # 29 Metodi di costruzione del Reticolo logico - Variazioni sui legami (lead e lag) FS +5 FF SS +5 SF La durata del lag può essere espressa anche in % della durata del predecessore (FS, SS, SF) o del successore (FF). Slide # 30 15

16 Diagramma di Gantt Barchart o Diagramma a barre Slide # 31 Reticolo di schedulazione Diagramma Reticolare Slide # 32 16

17 Metodi di costruzione del Reticolo Logico SLITTAMENTO TOTALE (TF - Total Float) E il tempo di cui si può ritardare un attività senza ritardare la data finale di completamento del progetto. Si calcola come differenza tra la data di fine al più tardi e la data di fine al più presto dell attività. TF = Late Finish Early Finish SLITTAMENTO LIBERO (FF - Free Float) E il tempo di cui si può ritardare un attività senza influire su quella immediatamente seguente. Si calcola come differenza tra la data di inizio al più presto dell attività che segue (successore) e la data di fine al più presto dell attività per la quale lo stesso è calcolato (predecessore). FF Pred.. = ES Succ. - EF Pred. Slide # 33 Metodi di costruzione del Reticolo logico PERCORSO CRITICO (CPM -Critical Path Method) Le attività che, a seguito dell'analisi reticolare, non ammettono slittamento si dicono "CRITICHE". Il "PERCORSO CRITICO" è la catena di attività più lunga di tutto il progetto e che ne determina il tempo minimo di completamento. Lungo tale catena non sono ammessi slittamenti, pena lo slittamento della data finale del progetto (TF = 0). Il percorso critico rappresenta uno strumento gestionale notevole in quanto consente ai gestori di progetto di fissare la propria attenzione su un gruppo specifico di attività. Slide # 34 17

18 Controllo della schedulazione Baseline della schedulazione La schedulazione di progetto approvata, utilizzata per il controllo, è denominata anche baseline della schedulazione. La baseline della schedulazione costituisce la base per la misurazione dello stato di avanzamento e il reporting di progetto. Slide # 35 Current vs Target Slide # 36 18

19 LA PIANIFICAZIONE DELLE RISORSE e dei COSTI RBS Resource Breakdown Structure e gestione delle risorse Pianificazione delle risorse Assegnazione delle risorse alle attività Definizione del profilo di fabbisogno delle risorse Ottimizzazione tempi/risorse Confronto fabbisogno/disponibilità e livellamento delle risorse Consolidamento dei piani di progetto e definizione delle baselines di riferimento Slide # 37 Stima delle risorse delle attività La stima delle risorse delle attività comporta la determinazione di quali risorse utilizzare (persone, attrezzature o materiali), della quantità di ciascuna risorsa da impiegare e di quando ogni risorsa sarà disponibile per l'esecuzione delle attività di progetto. Il processo di stima delle risorse delle attività è strettamente collegato al processo di stima dei costi (Costi Diretti e di Costi Indiretti). Slide # 38 19

20 Pianificazione e Gestione delle Risorse DEFINIZIONE E' il processo di pianificazione, controllo e previsione a chiudere delle risorse umane e materiali necessarie alla realizzazione del progetto. SCOPO Definire il fabbisogno di risorse necessarie all'esecuzione delle varie attività. Definire la base per la valorizzazione del budget costi relativo alle risorse. Verifica la fattibilità dei piani definiti attraverso il confronto fabbisogno/disponibilità. Rilevare, poi in fase di esecuzione, le risorse effettivamente spese per l'esecuzione delle attività alla data di consuntivazione. Slide # 39 Fabbisogni e Disponibilità FABBISOGNI DISPONIBILITA (POOL) Il confronto fra disponibilità e carichi evidenzia SOVRACCARICO e SOTTOCARICO sovraccarico (overload) sottocarico (underload) Slide # 40 20

21 Confronto Fabbisogno/Disponibilità Livellamento delle Risorse DEFINIZIONE Questo processo prende il nome di SCHEDULAZIONE ed è mirato all'analisi integrata tra i tempi, risorse richieste e risorse disponibili. CRITERI La SCHEDULAZIONE può avvenire sostanzialmente in due modi: 1. assumendo come prioritario l'obiettivo di completamento del progetto (time limited). 2. assumendo come prioritaria la disponibilità di risorse (resource limited). È un processo di elaborazione supportato da una procedura informatica ma spesso è preceduto da una attività di affinamento manuale. Le attività da svolgere a fronte di questo processo di lavoro sono essenzialmente attività di analisi dei risultati dell'elaborazione. Slide # 41 Ottimizzazione dell impegno delle risorse Il processo di schedulazione o livellamento TIME LIMITED fine progetto RESOURCE LIMITED periodo di slittamento della fine del progetto Slide # 42 21

22 Consolidamento dei Piani di Progetto CRITERI Mediante la pianificazione delle risorse si verifica la fattibilità dei piani, in relazione all'apporto di risorse richiesto per gli stessi ed alla disponibilità di risorse per il progetto. La verifica può evidenziare necessità di modifiche ai piani di progetto o di incremento delle risorse per lo stesso. Indipendentemente dalla soluzione adottata, le date dei programmi così ottenuti costituiscono le date esecutive del progetto. Le attività di controllo della tempistica di progetto dovranno essere svolte a fronte di tali date. A questo proposito, le date esecutive di progetto devono essere memorizzate e mantenute invariate sino a quando non intervengono cambiamenti obbligatori ed autorizzati nei piani di progetto Congelamento della Baseline. Slide # 43 Definizione del Budget Operativo Gestionale DEFINIZIONE Rappresenta l'obiettivo "Costo" entro il quale il progetto dovrà essere realizzato. COME SI COSTRUISCE e a cosa serve: Attraverso la verifica ed il riaggiustamento del preventivo iniziale o di vendita del progetto. Tale processo è necessario in quanto: in fase di trattativa commerciale possono essere effettuati sconti. in fase di trattativa commerciale può essere modificato lo scopo del lavoro rispetto alla configurazione sulla quale è stato elaborato il preventivo iniziale. durante il periodo intercorrente tra l'elaborazione del preventivo iniziale e l'inizio effettivo del progetto possono essere stati meglio definiti gli obiettivi del progetto e i contenuti tecnici dello stesso. Slide # 44 22

23 Definizione del Budget Operativo Gestionale COME SI COSTRUISCE Il Budget Operativo Gestionale è elaborato dal Project Manager, in accordo alle strutture di articolazione del progetto definite in fase di Analisi. Si articola in accordo alla CBS - Cost Breakdown Structure -la quale deve consentire l'identificazione, ad appropriato livello di dettaglio, dell'importo di budget per ciascuna tipologia operativa di costo (natura del costo). Si compone dei budget calcolati per le diverse tipologie operative di costo, quali: 1. Risorse umane 2. Materiali 3. Subappalti 4. Altri Costi Slide # 45 La gestione economica delle Commesse/Progetti CONCETTI BASE Il Sistema di Gestione delle Commesse deve consentire una ottimale pianificazione ed un efficace controllo dei "Costi" al fine di garantire il mantenimento degli obiettivi economici fissati per le stesse. Il Sistema di Gestione delle Commesse non costituisce un duplicato del controllo di gestione. Esso si basa su criteri e metodologie mirate a supportare il Project Manager nelle sue decisioni con dinamismo e tempestività, al contrario del sistema di controllo di gestione basato su criteri di certezza contabile. Slide # 46 23

24 Tecniche di Earned Value Si basano su parametri internazionalmente condivisi per una gestione dei costi: dinamica, in accordo ai programmi di progetto (Current e Baseline) integrata, in relazione alle quantità di lavoro prodotto Sono internazionalmente adottate. Prevedono che, in fase di pianificazione, il Budget Operativo Gestionale sia distribuito nel tempo, in accordo ai programmi, ai fini della definizione delle CURVE ECONOMICHE DI EXPECTED FINAL SV PROGETTO S Curves. EAC COSTI TIMENOW EXPECTED FINAL CV BAC BCWS SV CV ACWP BCWP TEMPI Slide # 47 PEP - Project Execution Plan ARTICOLAZIONE Il PEP si deve strutturare in quattro sezioni: 1. Architettura di Progetto 2. Programmi di realizzazione 3. Piani di impegno risorse 4. Pianificazione costi EMISSIONE ED AGGIORNAMENTO Il PEP è normalmente emesso al termine della fase di pianificazione del progetto. Deve essere aggiornato solo in coincidenza di attività di ripianificazione del progetto. Slide # 48 24

25 Controllo di progetto: Avanzamento dei lavori Dopo aver effettuato la fase di pianificazione iniziale è necessario verificare regolarmente l avanzamento dei lavori Chiusura periodica di progetto. l controllo dell avanzamento permette di: identificare l insorgere dei problemi non appena si verificano confrontare l andamento del progetto con il modello iniziale (Baseline) ottenere dei dati relativi alla pianificazione precisi e utilizzabili nel futuro produrre reportistica da divulgare al personale coinvolto nel progetto. Slide # 49 Analisi dello stato di avanzamento E di competenza del team di progetto L avanzamento temporale del progetto L avanzamento fisico/tecnico delle attività di progetto L avanzamento dei costi Situazione dei fornitori Problemi/azioni Per ogni attività Fase Ramo di WBS Progetto, posso gestire 3 percentuali di avanzamento: 1. Temporale 2. Di risorsa 3. Fisico Slide # 50 25

26 Analisi delle Previsioni a Finire E di competenza del team di progetto, con il coinvolgimento delle Funzioni Operative Stime economiche e finanziarie Proiezioni temporali Impatti contrattuali o di mercato Strategia da adottare Slide # 51 Avanzamento fisico del Progetto CRITERI GENERALI Esistono diversi criteri per la misurazione dell'avanzamento fisico di un'attività, l'utilizzazione dei quali è in genere dettata dalla tipologia dell'attività stessa. In fase di pianificazione si deve definire, innanzitutto, l'incidenza percentuale di ogni attività sull'intero progetto e, quindi, il criterio di misurazione dell'avanzamento di ciascuna attività. L'Avanzamento Fisico del Progetto si ottiene dalla somma dei valori ottenuti moltiplicando l'avanzamento (percentuale) di ciascuna attività per la sua incidenza percentuale sul progetto. Slide # 52 26

27 Engineering Progress - Metodo di calcolo PROGRESS CALCULATION METHOD FOR EACH ENGINEERING ACTIVITY : AS Cpm Construction activity Data Date Engineering Activity 1000 Document 1 Remaining Document 2 Duration Document 3 Document 4 Document 5 Document 6 AS = Actual Start Date EF = Early Finish Date A = Actual Achieved Step PCT= 62.7 % EF Docum. 1 Docum. 2 Docum. 3 Docum. 4 Docum. 5 Docum. 6 Doc Hrs % Wght Predef. Events A A A A A A A A A A A A % Progr Cum Wght TOTAL CPM ACTIVITY PROGRESS % 62.7 PROGRESS CALCULATION METHOD FOR THE OVERALL ENGINEERING PHASE : AS AS AS Data Date PCT= 62.7 % Engineering Activity 1000 EF PCT= 35.5 % Engineering Activity 1100 EF PCT= 10.0 % Engineering Activity 1200 EF OVERALL ENGINEERING PROGRESS Act 1000 Act 1100 Act 1200 Hours % Wght % Progr Cum Wght Slide # 53 Procurement Progress Metodo di calcolo EV 1 EV 2 EV 3 EV 4 INQUIRY/ORDER INQUIRY/ORDER EV 5 EV 6 EV 7 EV 8 EV 9 MANUFACTURING MANUFACTURING Achieved Events Forecast EV 10 EV 11 TRANSPORT TRANSPORT MATER. 1 MATER. 2 MATER. 3 EVENT PREDEFINED WEIGHTS % EV 1: RFQ EV 2: Bid Receival EV 3: Evaluation EV 4: PO Issue 1% 1% 1% 2% 5 % EV 5: Manufacturing Start EV 6: Vendor Data Receival EV 7: Manufacturing Complete EV 8: Material Tested 0% 5% 70% 5% EV 9: Material Ready 5% 85 % EV 10: Departure from Port EV 11: Arrival at Site Slide # 54 5% 5% 10 % 27

28 Procurement Progress - Metodo di Calcolo INQUIRY/ORDER Pct = 100 % Data Date MANUFACTURING Pct = 32.35% TRANSPORT WEIGHTING FACTOR KUS$ % MATER MATER MATER EV1 INQUIRY/ORDER 5% MANUFACTURING 85 % TRANSPORT 10% EV2 EV3 EV4 EV5 EV6 EV7 EV8 EV10 EV11 1 % 1 % 1 % 2 % 0 % 5 % 70 % 5 % 5 % 5 % 5 % EV Overall Weighted Progress , % 100 % % 0 % % PROCUREMENT ACTIVITY PROGRESS CYCLE PROGRESS Slide # 55 Construction Progress - Metodo di Calcolo PROGRESS CALCULATION METHOD FOR EACH CONSTRUCTION ACTIVITY : Cpm Construction activity AS Data Date AS = Actual Start Date EF = Early Finish Date PCT= 10.4 % Cpm Construction Activity 1 Task 1 Task 2 Task 3 Task 4 Rem aining Duration EF TASK 1 TASK 2 TASK 3 TASK 4 Meas Unit KG KG KG KG Estim Qty Product. 10 KG/H 5 KG/H 7 KG/H 2 KG/H Man- Hours Weight % Cumul Task Work Work Work Work Task Prog % Phase 1 Phase 2 Phase 3 Phase 4 Prog % WORK PHASE WEIGHT % PROGRESS CALCULATION METHOD FOR THE OVERALL CONSTRUCTION : AS AS AS Data Date PCT= 10.4 % Cpm Construction Activity 1 PCT= 35.5 % Cpm Construction Activity 2 EF PCT= % Cpm Construction Activity 3 EF EF Cpm Act 1 Cpm Act 2 Cpm Act 3 Hours % Wght % Progr Cum Wght OVERALL CONSTRUCTION PROGRESS Slide # 56 28

29 Quando ripianificare la Baseline Gli obiettivi del progetto diventano significativamente diversi Gli oggetti della consegna diventano significativamente diversi Il budget originale perde di significato I ritardi o i diversi contenuti rendono il piano non più realistico Il successo di un progetto risiede nella capacità di avviare le azioni correttive appropriate, non nell esecuzione ottima o perfetta del progetto stesso. Slide # 57 Controllo delle Risorse PROCESSI DI LAVORO Il controllo delle risorse è relativo alle risorse umane, materiali e attrezzature e deve evolvere secondo i seguenti processi di lavoro: 1. Consuntivazione delle risorse spese 2. Previsione di fabbisogno futuro 3. Aggiornamento preventivi risorse 4. Distribuzione del fabbisogno futuro 5. Confronto fabbisogno futuro/ disponibilità Slide # 58 29

30 Controllo dei Costi e delle Previsioni a finire DEFINIZIONE È il processo di controllo dell'andamento dei costi, in relazione al lavoro eseguito, e di previsione dei costi futuri sulla base dei risultati ottenuti e del lavoro ancora da eseguire. Concentrarsi su quanto manca a finire piuttosto che su quanto è stato speso. Slide # 59 Controllo dei Costi e delle Previsioni a finire IL BUDGET OPERATIVO GESTIONALE (BAC) IN FASE DI CONTROLLO Lo scopo del controllo e previsione a finire dei costi è quello di garantire il mantenimento del valore di BAC - Budget at Completion nel rispetto dei vincoli di tempo e qualità tecnica fissati per la commessa. Il BAC può essere modificato solo per variazioni dello scopo del lavoro approvate dalla committenza. Ad ogni periodo di consuntivazione viene calcolato un valore previsionale di budget, sulla base di quanto consuntivato alla data e di quanto previsto a chiudere, identificato dalla sigla EAC = Estimate At Completion e rappresenta la miglior stima di costo al momento per la realizzazione della commessa alla quale si riferisce. EAC rappresenta un valore di previsione (non il nuovo obiettivo di budget) che deve essere confrontato con BAC per identificare, analizzare ed assorbire eventuali variazioni di costo. Slide # 60 30

ISIPM Base. Project Management epmq: Project Management Fundamentals (ISIPM Base)

ISIPM Base. Project Management epmq: Project Management Fundamentals (ISIPM Base) ISIPM Base Project Management epmq: Project Management Fundamentals (ISIPM Base) Gruppo B Conoscenze Tecniche e Metodologiche Syllabus da 2.1.1 a 2.7.1 1 Tema: Gestione Ambito del Progetto e Deliverable

Dettagli

B1 LA PROGETTAZIONE. PROGRAMMA: gruppo di progetti con un obiettivo comune.

B1 LA PROGETTAZIONE. PROGRAMMA: gruppo di progetti con un obiettivo comune. ATTIVITÀ ORDINARIA : operazione svolta periodicamente con obiettivo implicito e tempi, risorse e costi standard (Es.di Attività Ordinaria: buste paga, pagamento fornitori) PROGETTO : ha un obiettivo esplicito

Dettagli

PMBOK Guide 5th Edition (2012) vs PMBOK Guide 4th Edition (2008)

PMBOK Guide 5th Edition (2012) vs PMBOK Guide 4th Edition (2008) Paolo Mazzoni 2013. E' ammessa la riproduzione per scopi di ricerca e didattici se viene citata la fonte completa nella seguente formula: "di Paolo Mazzoni, www.paolomazzoni.it, (c) 2013". Non sono ammesse

Dettagli

Project Management Base

Project Management Base Master in Project Management e Gestione dell'innovazione http://www.rieforum.org/master/index.php?option=com_content&view=article&id=48&itemid=53&lang=it Project Management Base Modulo 3/3 Venerdì/Sabato

Dettagli

Earned Value la ricerca del Graal

Earned Value la ricerca del Graal Earned Value la ricerca del Graal Dott. Paolo La Rocca PMP October 26 th, 2012 Prof. Alberto Bettanti 1 Introduzione Questa presentazione non è un corso introduttivo al Project Management. Ci concentreremo

Dettagli

GUIDA ALLA GESTIONE DEI PROGETTI. Capitolo V IL MONITORAGGIO E CONTROLLO DEL PROGETTO

GUIDA ALLA GESTIONE DEI PROGETTI. Capitolo V IL MONITORAGGIO E CONTROLLO DEL PROGETTO GUIDA ALLA GESTIONE DEI PROGETTI DISPENSE DI SUPPORTO ALLO STUDIO CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE DEI PROGETTI E DELLE INFRASTRUTTURE (PROF. ING. GUIDO CAPALDO, ING. ANTONELLO VOLPE) Capitolo

Dettagli

Work Breakdown Structure (WBS) (1) Strumenti del Project Management. Work Breakdown Structure (WBS) (2) Work Breakdown Structure (WBS) (3)

Work Breakdown Structure (WBS) (1) Strumenti del Project Management. Work Breakdown Structure (WBS) (2) Work Breakdown Structure (WBS) (3) Work Breakdown Structure (WBS) (1) Strumenti del Project Management Work Breakdown Structure, Organizational Breakdown Structure, GANTT, Pert È una illustrazione (grafica) del progetto che articola il

Dettagli

Il project management: tecniche e strumenti

Il project management: tecniche e strumenti 122109CFC1209_0982a0987.qxd 30-11-2009 8:47 Pagina 982 pianificazione, finanza Il project management: tecniche e strumenti Le fasi: tre momenti fondamentali Fabrizio Bencini Dottore commercialista, Partner

Dettagli

Domanda: 1. Domanda: 2. Domanda: 3

Domanda: 1. Domanda: 2. Domanda: 3 Domanda: 1 In un gruppo di progetto si ha uno stato di crisi allorché Esiste una situazione di conflitto in cui non riescono ad essere utili e durature logiche di win-win Esiste una situazione di conflitto

Dettagli

Introduzione al Project Management

Introduzione al Project Management Introduzione al Project Management Che cos è il project management Gestione di un impresa complessa, unica e di durata determinata rivolta al raggiungimento di un obiettivo chiaro e predefinito mediante

Dettagli

LA PIANIFICAZIONE DEI TEMPI

LA PIANIFICAZIONE DEI TEMPI LA PIANIFICAZIONE DEI TEMPI Giordano Renato Gariboldi Responsabile Controllo di Gestione e Controllo Progetti Divisione E.& P. giordano. gariboldi@sini.it Comitato Direttivo Corsi ANIMP 1 PIANIFICAZIONE

Dettagli

IL PROJECT MANAGEMENT Project Manager, gestione dei progetti, standard ISO 21500 e best practice

IL PROJECT MANAGEMENT Project Manager, gestione dei progetti, standard ISO 21500 e best practice IL PROJECT MANAGEMENT Project Manager, gestione dei progetti, standard ISO 21500 e best practice CORSO DI ALTA FORMAZIONE 38 ORE IN AULA 8 Moduli Didattici Roma, dal 13 novembre al 5 dicembre 2015 Hotel

Dettagli

IMPOSTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DEL PROGETTO

IMPOSTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DEL PROGETTO Minimaster in PROJECT MANAGEMENT IMPOSTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DEL PROGETTO Giovanni Francesco Salamone Corso Professionale di Project Management secondo la metodologia IPMA (Ipma Competence Baseline)

Dettagli

PERCORSO DI FORMAZIONE PER PROJECT MANAGER

PERCORSO DI FORMAZIONE PER PROJECT MANAGER PERCORSO DI FORMAZIONE PER PROJECT MANAGER CODICE PM 10.25 DURATA 10 giorni CATEGORIA Project Management DESTINATARI Project manager, responsabili di funzione, membri del Project Management Office, dirigenti,

Dettagli

Corso Base di Project Management 3 giorni (21 ore)

Corso Base di Project Management 3 giorni (21 ore) Corso Base di Project Management 3 giorni (21 ore) Mettere in grado i partecipanti di acquisire la conoscenza della disciplina del project management affinchè essi possano successivamente affrontare e

Dettagli

Indice. 1 Evoluzione dell Idea di project management e definizione del progetto ----------------------4

Indice. 1 Evoluzione dell Idea di project management e definizione del progetto ----------------------4 LEZIONE LA GESTIONE DEI PROGETTI DOTT. GIUSEPPE IULIANO Indice 1 Evoluzione dell Idea di project management e definizione del progetto ----------------------4 1.1 La prima fase di impostazione ---------------------------------------------------------------------7

Dettagli

Pianificazione monitoraggio e controllo: la tecnica al servizio del progetto

Pianificazione monitoraggio e controllo: la tecnica al servizio del progetto Pillole l di Project Management Lunedì 21 febbraio c/o Relais Santa Croce Via Ghibellina, 87 a Firenze Pianificazione monitoraggio e controllo: la tecnica al servizio del progetto Dott. Ing. Luigi De Laura

Dettagli

RESPONSABILE DELLA GESTIONE PROGETTI IN IMPRESA COOPERATIVA

RESPONSABILE DELLA GESTIONE PROGETTI IN IMPRESA COOPERATIVA Corso di Alta Formazione Corso di Alta Formazione RESPONSABILE DELLA GESTIONE PROGETTI IN IMPRESA COOPERATIVA ID. 11673 CATALOGO INTERREGIONALE ALTAFORMAZIONE V Edizione Anno 2013 Ente di formazione In

Dettagli

Project Management. Corso Sistemi Informativi Aziendali, Tecnologie dell Informazione applicate ai processi aziendali.

Project Management. Corso Sistemi Informativi Aziendali, Tecnologie dell Informazione applicate ai processi aziendali. Corso Sistemi Informativi Aziendali, Project Management. di Simone Cavalli (simone.cavalli@unibg.it) Bergamo, Maggio 2010 Project Management: definizioni Progetto: Progetto si definisce, di regola, uno

Dettagli

Principali funzionalità delle soluzioni Microsoft nei processi di project & portfolio management

Principali funzionalità delle soluzioni Microsoft nei processi di project & portfolio management ROMA 12-15 Maggio 2008 Master Diffuso sul Project Management Principali funzionalità delle soluzioni Microsoft nei processi di project & portfolio management KP.Net - SOCIETA E COMPETENZE Kelyan Project.Net

Dettagli

I fattori condizionanti il progetto. Tempo. Norme. Progetto. Tecnologie. Costi. P3 Poliedra Progetti in Partenariato

I fattori condizionanti il progetto. Tempo. Norme. Progetto. Tecnologie. Costi. P3 Poliedra Progetti in Partenariato I fattori condizionanti il progetto Tempo Norme Progetto Costi Tecnologie Alcune definizioni.. Programma Gruppo di progetti gestiti in modo coordinato per ottenere benefici non ottenibili in caso di gestione

Dettagli

Applicazione delle metodologie di Project Management in ambito pubblico

Applicazione delle metodologie di Project Management in ambito pubblico wwwisipmorg Applicazione delle metodologie di Project Management in ambito pubblico Arch Eugenio Rambaldi Presidente ISIPM Istituto Italiano di Project Management wwwisipmorg Intervento all interno del

Dettagli

Earned Value e monitoring del progetto

Earned Value e monitoring del progetto IT Project Management Lezione 8 Earned Value Federica Spiga A.A. 2009-2010 1 Aspetti economico-finanziari (1) Costi C Fine progetto T Tempo La curva a S è chiamata baseline dei costi risultato dell aggregazione

Dettagli

Preparazione alla Certificazione PMP (Project Management Professional)

Preparazione alla Certificazione PMP (Project Management Professional) Industrial Management School Preparazione alla Certificazione PMP (Project Management Professional) - Ripercorrere le tematiche del PMBOK per acquisire le competenze necessarie e prepararsi all esame di

Dettagli

La gestione dei rischi nella pianificazione preliminare di un progetto, come vantaggio competitivo nella risposta ad una gara d appalto

La gestione dei rischi nella pianificazione preliminare di un progetto, come vantaggio competitivo nella risposta ad una gara d appalto La gestione dei rischi nella pianificazione preliminare di un progetto, come vantaggio competitivo nella risposta ad una gara d appalto Patricia Gamberini 1 Agenda Presentazione Engineering Business case

Dettagli

Il Progetto e il Project Management

Il Progetto e il Project Management Il Progetto e il Project Management Metodologie di Specifica del Software Per contattare il docente Dr. Anna Rita Laurenzi email: annarita.laurenzi@insiel.it cell.+39 3356368206 Agenda Progetto e Project

Dettagli

La gestione per progetti

La gestione per progetti La gestione per progetti Uno sforzo temporaneo intrapreso per creare un prodotto, un servizio o un risultato (PMI- Project Management Institute,, da PMBOK 3rd edition, 2004), ovvero sforzo complesso comportante

Dettagli

GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE

GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE Alta Formazione per il Business Executive master GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE Bologna, 4 maggio 2013 introduzione al Project management a cura del dott. Stefano Soglia Materiale riservato alla

Dettagli

I nuovi standard PMI Milano, 25 gennaio 2013 PMI Project Management Standard, PMBOK Fifth Edition 2012

I nuovi standard PMI Milano, 25 gennaio 2013 PMI Project Management Standard, PMBOK Fifth Edition 2012 I nuovi standard PMI Milano, 25 gennaio 2013 PMI Project Management Standard, PMBOK Fifth Edition 2012 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner, ITIL V3 Foundation Indice PMI - A Guide to the Project

Dettagli

Classificazione Nuovo Esame PMP

Classificazione Nuovo Esame PMP Notizie sul nuovo esame PMP a partire dal Agosto 0 Classificazione Nuovo Esame PMP Questo è il link al documento del PMI: Crosswalk Between Current and New PMP Classifications del PMI Di seguito trovi

Dettagli

IV. TEMPI E RISORSE: STRUMENTI DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO

IV. TEMPI E RISORSE: STRUMENTI DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO IV. TEMPI E RISORSE: STRUMENTI DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO Dopo aver affrontato la prima stesura del POP, si deve passare piano al vaglio del committente per avere il via definitivo. Se OK Si procede

Dettagli

Gestione dei Progetti (2005-2006)

Gestione dei Progetti (2005-2006) Gestione dei Progetti (2005-2006) Alessandro Agnetis DII Università di Siena (Alcune delle illustrazioni contenute nella presentazione sono tratte da PMBOK, a guide to the Project Management Body of Knowledge,

Dettagli

IT Project Management

IT Project Management 1 IT Project Management Lezione 10 Ciclo vita del progetto & deliverables Federica Spiga federica_spiga@yahoo.it A.A. 2010-2011 2 Ciclo di vita del progetto Initiating Analisi dei requisiti Riunione di

Dettagli

6. La gestione del contenuto del progetto

6. La gestione del contenuto del progetto 6. La gestione del contenuto del progetto Il primo processo di pianificazione riguarda la definizione di tutto e solo ciò che riguarda il progetto. Occorre passare dalla descrizione dell oggetto finale

Dettagli

PMBOK Guide 3 rd Edition 2004

PMBOK Guide 3 rd Edition 2004 PMBOK Guide 3 rd Edition 2004 Un modello di riferimento per la gestione progetti a cura di Tiziano Villa, PMP febbraio 2006 PMI, PMP, CAPM, PMBOK, PgMP SM, OPM3 are either marks or registered marks of

Dettagli

CORSO DI GESTIONE DELLA PRODUZIONE INDUSTRIALE PROF. ING. GIOVANNI MUMMOLO PROJECT MANAGEMENT

CORSO DI GESTIONE DELLA PRODUZIONE INDUSTRIALE PROF. ING. GIOVANNI MUMMOLO PROJECT MANAGEMENT CORSO DI GESTIONE DELLA PRODUZIONE INDUSTRIALE PROF. ING. GIOVANNI MUMMOLO PROJECT MANAGEMENT Definizione di project Progetto Proposta, piano, ideazione di un lavoro o di una serie di lavori. Proposito

Dettagli

Project Management e Controllo del Progetto - di Stefano Orlandi (*)

Project Management e Controllo del Progetto - di Stefano Orlandi (*) a cura di - Coordinatore della Sezione Quadri Project Management e Controllo del Progetto - di Stefano Orlandi (*) L implementazione di un sistema di Project Management all interno della propria organizzazione

Dettagli

Il Project management. Lo sviluppo di attività complesse in un ottica di progetto

Il Project management. Lo sviluppo di attività complesse in un ottica di progetto Il Project management Lo sviluppo di attività complesse in un ottica di progetto Progetto. La nozione Un progetto costituisce un insieme di attività, complesse e interrelate, aventi come fine un obiettivo

Dettagli

BIBLIOGRAFIA Project Management. La metodologia dei 12 Step. Come applicarla in tempo reale per gestire con successo piccoli e grandi progetti - Antonello Bove, ED. Hoepli, 2014 Project Management. La

Dettagli

U.S.R Campania Polo Qualità di Napoli e PMI SIC. insieme. Project Management Skills for Life

U.S.R Campania Polo Qualità di Napoli e PMI SIC. insieme. Project Management Skills for Life U.S.R Campania Polo Qualità di Napoli e PMI SIC insieme Project Management Skills for Life Novembre 2014 www.pmi-sic.org 1 Finalità dell iniziativa fornire agli studenti, meritevoli delle IV e V classi

Dettagli

Gli strumenti del project management

Gli strumenti del project management Gli strumenti del project management Il ciclo di pianificazione e controllo dei progetti Pianificazione e controllo è il processo mediante il quale si governa lo svolgimento di un attività. In sostanza

Dettagli

Lesson learned esperienza di attivazione PMO. Il Modello e i Processi a supporto

Lesson learned esperienza di attivazione PMO. Il Modello e i Processi a supporto Lesson learned esperienza di attivazione PMO Il Modello e i Processi a supporto Indice Il contesto di riferimento Il modello PMO ISS L integrazione nei processi Aziendali Lessons Learned Contesto di riferimento

Dettagli

1 - Ambito di applicazione del Project Management in banca

1 - Ambito di applicazione del Project Management in banca Creating Your Future PROJECT MANAGEMENT IN BANCA La governance dell innovazione in banca 1 Ambito di applicazione 2 Attività formativa 3 Competenze 4 Project Management Framework 1 - Ambito di applicazione

Dettagli

PMI Project Management Standard, PMBOK Fourth Edition 2008

PMI Project Management Standard, PMBOK Fourth Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Project Management Standard, PMBOK Fourth Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner - Responsabile Area

Dettagli

Il Project Management

Il Project Management Il Project Management con l ausilio di strumenti informatici A cura di Paolo Tateo Il Project Management Tecnica per la gestione sistemica di un'impresa complessa, unica e di durata determinata, rivolta

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT CORSI DI ALTA FORMAZIONE MANAGEMENT.LUM.IT IPMA EDUCATION E REGISTRATION. Project Management Base. Project Management Avanzato

PROJECT MANAGEMENT CORSI DI ALTA FORMAZIONE MANAGEMENT.LUM.IT IPMA EDUCATION E REGISTRATION. Project Management Base. Project Management Avanzato PROJECT MANAGEMENT CORSI DI ALTA FORMAZIONE A.A. 2013-2014 MANAGEMENT.LUM.IT IPMA EDUCATION E REGISTRATION Project Management Base Project Management Avanzato PROJECT MANAGEMENT PREMESSA Il Project Management

Dettagli

IL PROCESSO TECNICO DI PIANIFICAZIONE: TECNICHE DI SCOMPOSIZIONE DI UN PROJECT (WBS) LABORATORIO INTEGRATO DI COSTRUZIONE E PRODUZIONE LEZIONE 3

IL PROCESSO TECNICO DI PIANIFICAZIONE: TECNICHE DI SCOMPOSIZIONE DI UN PROJECT (WBS) LABORATORIO INTEGRATO DI COSTRUZIONE E PRODUZIONE LEZIONE 3 IL PROCESSO TECNICO DI PIANIFICAZIONE: TECNICHE DI SCOMPOSIZIONE DI UN PROJECT (WBS) IL PROCESSO TECNICO DI PIANIFICAZIONE Un progetto è un insieme complesso di numerose attività finalizzate al raggiungimento

Dettagli

Il Project Management. Dott.ssa Alessia Sozio

Il Project Management. Dott.ssa Alessia Sozio Il Project Management Dott.ssa Alessia Sozio PROJECT Un insieme di persone e di altre risorse temporaneamente riunite per raggiungere uno specifico obbiettivo, di solito con un budget determinato ed entro

Dettagli

CAPITOLO 3: STIMA DI RISORSE E DURATA DELLE ATTIVITÀ

CAPITOLO 3: STIMA DI RISORSE E DURATA DELLE ATTIVITÀ INDICE INTRODUZIONE CAPITOLO 1: DEFINIZIONE DELLE ATTIVITÀ 1.1 WBS (Work Breakdown Structure) 1.2 L OBS e la matrice delle responsabilità CAPITOLO 2: COSTRUZIONE DEL RETICOLO 2.1 Sequenzializzazione delle

Dettagli

2006 IBM Corporation

2006 IBM Corporation La polarizzazione del mercato Polarizzazione del mercato consumer Bell Curves Crescita e valore percepito Well Curves Mass Competitive Spectrum Targeted Gli specialisti di settore devono possedere value

Dettagli

Tailoring e WBS: strumenti o tecniche?

Tailoring e WBS: strumenti o tecniche? Tailoring e WBS: strumenti o tecniche? Patricia Gamberini, PMP Direzione Ingegneria dell'offerta Sanità Engineering Ingegneria Informatica SpA PMI-NIC - Tutti i diritti riservati Gli Standard (1) A Guide

Dettagli

Project Management Project Management

Project Management Project Management Obiettivi Il corso è specificatamente creato per l ottenimento della certificazione PMPc e presuppone delle conoscenze di gestione dei progetti sia teoriche che pratiche. E strutturato per permettere ai

Dettagli

Il controllo di progetto come strumento di IT Governance

Il controllo di progetto come strumento di IT Governance Il controllo di progetto come strumento di IT Governance ing. Giorgio Beghini 20 febbraio 2003 - Vicenza OST Organizzazione Sistemi Tecnologie Via T. Aspetti, 157-35134 Padova tel: 049-60 90 78 fax:049-88

Dettagli

Un approccio sistemico alla gestione dei progetti: dalle strategie al project management

Un approccio sistemico alla gestione dei progetti: dalle strategie al project management isedi_indice_cantamessa 27-04-2007 9:25 Pagina V Indice XI Prefazione XIII Premessa XVII Introduzione Un approccio sistemico alla gestione dei progetti: dalle strategie al project management PARTE I Aspetti

Dettagli

IEM Gestione Commesse. Integrazione con Microsoft Dynamics NAV. Alberto Raffaldi. Project Manager Soluzioni EDP

IEM Gestione Commesse. Integrazione con Microsoft Dynamics NAV. Alberto Raffaldi. Project Manager Soluzioni EDP IEM Gestione Commesse Alberto Raffaldi Project Manager Soluzioni EDP La commessa La commessa è l attività che l azienda svolge su affidamento del cliente. La realtà produttiva delle aziende che lavorano

Dettagli

MASTER GESTIONE DEI SERVIZI PORTUALI

MASTER GESTIONE DEI SERVIZI PORTUALI MASTER GESTIONE DEI SERVIZI PORTUALI Project Management Alessandro Silvestri A.A. 010/011 1 AGENDA - Introduzione PROJECT MANAGEMENT - TECNICHE DI BASE - TECNICHE RETICOLARI PERT Deterministico (CPM) PERT

Dettagli

CORSO PROJECT MANAGEMENT PER LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

CORSO PROJECT MANAGEMENT PER LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO CORSO PROJECT MANAGEMENT PER LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO VALIDO ANCHE COME AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE RSPP/ASPP (Art. 32 D.Lgs. 9 Aprile 2008 n.81 e s.m.i. Accordo Stato Regioni 26/01/2006) PROGRAMMA

Dettagli

PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO

PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO Via dei Carpani 19/B 31033 Castelfranco V. ( TV ) Pag. 1 di 5 Anno Scolastico 2015/16 PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO Disciplina: GESTIONE PROGETTO, ORGANIZZAZIONE D IMPRESA Classe 5^ DATI IN EVIDENZA

Dettagli

YOUTH ON THE MOVE YOUTH ON THE MOVE I GIOVANI PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE DEL TERRITORIO: NUOVE IDEE E PROGETTI INNOVATIVI

YOUTH ON THE MOVE YOUTH ON THE MOVE I GIOVANI PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE DEL TERRITORIO: NUOVE IDEE E PROGETTI INNOVATIVI YOUTH ON THE MOVE Contenuti La WBS: struttura del work plan per work packages, activities and actions. La OBS: il partenariato e i team di lavoro, la gestione delle risorse umane nel progetto. Lo scheduling:

Dettagli

Introduzione. Il Project Management (PM) riguarda il raggiungimento di risultati grazie all ottimizzazione delle risorse esistenti

Introduzione. Il Project Management (PM) riguarda il raggiungimento di risultati grazie all ottimizzazione delle risorse esistenti Università degli Studi di Cagliari D.I.M.C.M. Introduzione Il Proect Management (PM) riguarda il raggiungimento di risultati grazie all ottimizzazione delle risorse esistenti Gestione dei Progetti Prof.

Dettagli

CORSO PROJECT MANAGEMENT PER LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

CORSO PROJECT MANAGEMENT PER LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO CORSO PROJECT MANAGEMENT PER LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO VALIDO ANCHE COME AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE RSPP/ASPP (Art. 32 D.Lgs. 9 Aprile 2008 n.81 e s.m.i. Accordo Stato Regioni 26/01/2006) PROGRAMMA

Dettagli

Gestione delle risorse umane di progetto

Gestione delle risorse umane di progetto Gestione delle risorse umane di progetto Alessandro Pigna, PMP Dalla Guida al PMBOK 2000 Edizione 2000 9.1 Organizational Planning 9.2 Staff Acquisition 9.3 Team Development Terza edizione 9.1 Pianificazione

Dettagli

Earned Value Management - EVM

Earned Value Management - EVM Earned Value Management - EVM Marco Sampietro marco.sampietro@sdabocconi.it 04.12.2014 Il relatore Marco Sampietro Docente di Project Management presso SDA Bocconi, Università Bocconi, MISB e MFI Speaker

Dettagli

Metodologia TenStep. Maggio 2014 Vito Madaio - TenStep Italia

Metodologia TenStep. Maggio 2014 Vito Madaio - TenStep Italia Metodologia TenStep Maggio 2014 Vito Madaio - TenStep Italia Livello di Complessità Processo di Project Management TenStep Pianificare il Lavoro Definire il Lavoro Sviluppare Schedulazione e Budget Gestire

Dettagli

Strumenti per il Project Management

Strumenti per il Project Management CORSO DI Gestione aziendale Facoltà di Ingegneria Strumenti per il Project Management Carlo Noè Università Carlo Cattaneo Istituto di Tecnologie e-mail: cnoe@liuc.it AGENDA Strumenti per il Project Management

Dettagli

DAL PROGETTO/DESIGN PROGETTO/PROJECT

DAL PROGETTO/DESIGN PROGETTO/PROJECT DAL PROGETTO/DESIGN AL PROGETTO/PROJECT Dal Progetto / Design al Progetto / Project. Il Project Management come strumento per la competitività. Una panoramica su strumenti e tecniche per la gestione efficace

Dettagli

FINALITA DEL PROGRAMMA DI COACHING

FINALITA DEL PROGRAMMA DI COACHING MANAGERS DEVELOPMENT ACTIONS Consulman PL On the job training for Managers Personal coaching for managers Focused workshop business game (based on focused scope) Plant assessment business game (based on

Dettagli

REALIZZARE IL PMO. Anna Maria Caccia - Matteo Coscia Milano, 15 Ottobre 2009

REALIZZARE IL PMO. Anna Maria Caccia - Matteo Coscia Milano, 15 Ottobre 2009 Il PMO come soluzione di business Linee guida per la realizzazione e il miglioramento continuo di un PMO aziendale REALIZZARE IL PMO Anna Maria Caccia - Matteo Coscia Milano, 15 Ottobre 2009 PMI-NIC -

Dettagli

Project management. La gestione di progetti e programmi complessi. Russell D. Archibald

Project management. La gestione di progetti e programmi complessi. Russell D. Archibald M A N A G E M E N T Project La gestione di progetti e programmi complessi Russell D. Archibald FRANCOANGELI Informazioni per il lettore Questo file PDF è una versione gratuita di sole 20 pagine ed è leggibile

Dettagli

Project Management Metodologie e Tecniche per la gestione di progetti

Project Management Metodologie e Tecniche per la gestione di progetti Project Management Metodologie e Tecniche per la gestione di progetti Amir Baldissera amir.baldissera@mentis.it Milano, 18 Ottobre 2008 Cos è IWA/HWG IWA/HWG è un Associazione professionale no profit riconosciuta

Dettagli

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 Ingegneria del Software Testing Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 1 Definizione IEEE Software testing is the process of analyzing a software item to detect the differences between

Dettagli

Proposte formative CHANGE MANAGEMENT MANAGEMENT DELLE RISORSE UMANE GESTIONE EFFICACE DEL TEMPO E ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO NELLA PMI

Proposte formative CHANGE MANAGEMENT MANAGEMENT DELLE RISORSE UMANE GESTIONE EFFICACE DEL TEMPO E ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO NELLA PMI Proposte formative Un team di esperti in progettazione formativa è a disposizione per lo sviluppo di soluzioni personalizzate e la realizzazione di percorsi costruiti intorno alle esigenze di ciascuna

Dettagli

Approccio alla logica della finanza aziendale

Approccio alla logica della finanza aziendale Corso Formazione Approccio alla logica della finanza aziendale OBIETTIVI Capire il contenuto del bilancio per creare valore. A CHI SI RIVOLGE Tutti i manager. IMPARERETE A Capire il contenuto del bilancio

Dettagli

Overview. Enterprise Project Control System. Principali caratteristiche e funzionalità del Sistema. Piemme S.r.l

Overview. Enterprise Project Control System. Principali caratteristiche e funzionalità del Sistema. Piemme S.r.l Enterprise Project Control System Overview Principali caratteristiche e funzionalità del Sistema Bridge è stato realizzato da PIEMME s.r.l. di Genova Via Carducci 5/4 sn Tel. 010 4075751 «Bridge», per

Dettagli

La procedura di programmazione e gestione del progetto

La procedura di programmazione e gestione del progetto Università degli Studi di Trento Programmazione Costi e Contabilità lavori a.a. 2003-4 La procedura di programmazione e gestione del progetto Marco Masera, dott. arch., d.d.r. ing. marco.masera@ing.unitn

Dettagli

POLITECNICO DI TORINO DIPLOMA UNIVERSITARIO TELEDIDATTICO Polo di Torino

POLITECNICO DI TORINO DIPLOMA UNIVERSITARIO TELEDIDATTICO Polo di Torino POLITECNICO DI TORINO DIPLOMA UNIVERSITARIO TELEDIDATTICO Polo di Torino COSTI DI PRODUZIONE E GESTIONE AZIENDALE A.A. 1999-2000 (Tutore: Ing. L. Roero) Scheda N. 12 CONTROLLO DEI COSTI DI COMMESSA/PROGETTO

Dettagli

CLAMDA Giuseppe Gherardi PROJECT MANAGEMENT. Tecniche per la gestione efficiente di progetti complessi. Lion 3. Project Management

CLAMDA Giuseppe Gherardi PROJECT MANAGEMENT. Tecniche per la gestione efficiente di progetti complessi. Lion 3. Project Management PROJECT MANAGEMENT Tecniche per la gestione efficiente di progetti complessi Lion 3 1 1. Introduzione al 2. L impostazione del progetto 3. La pianificazione del progetto 4. Il controllo del progetto 5.

Dettagli

Project Risk Management Marco Sampietro marco.sampietro@sdabocconi.it

Project Risk Management Marco Sampietro marco.sampietro@sdabocconi.it Project Risk Management Marco Sampietro marco.sampietro@sdabocconi.it L effetto della gestione del rischio Resources Opportunity to Add Value Curve Cost of Modifying Curve Conception Planning Execution

Dettagli

Il Project Management per la piccola-media impresa: aumentare l efficienza per superare la crisi

Il Project Management per la piccola-media impresa: aumentare l efficienza per superare la crisi Il Project Management per la piccola-media impresa: aumentare l efficienza per superare la crisi Prato, 25 Settembre 2009 1 Programma 15:00 15:10 Benvenuto e apertura lavori 15:10 15:20 Presentazione del

Dettagli

INDICE. PARTE I I BILANCI NELL ECONOMIA PUBBLICA (Francesco Forte)

INDICE. PARTE I I BILANCI NELL ECONOMIA PUBBLICA (Francesco Forte) INDICE PARTE I I BILANCI NELL ECONOMIA PUBBLICA (Francesco Forte) Capitolo I BILANCIO PER OBBIETTIVI E PROJECT MANAGEMENT NELL ECONOMIA PUBBLICA IL BILANCIO PER OBBIETTIVI E IL PROJECT MANAGEMENT NELLE

Dettagli

Project Management. Project Management

Project Management. Project Management Project Management OST Organizzazione Sistemi Tecnologie Via T. Aspetti, 157-35134 Padova tel: 049-60 90 78 fax: 049-88 95 780 e-mail: ost@ost.it web: http://www.ost.it Il contesto Pagina 1 Il contesto

Dettagli

Perché siamo qui? È un occasione per riflettere sullo stato della nostra professione

Perché siamo qui? È un occasione per riflettere sullo stato della nostra professione Perché siamo qui? È un occasione per riflettere sullo stato della nostra professione La terza edizione del PMBOK Fotografia dello stato dell arte (260 fotografi + 11) La versione italiana diventa un valido

Dettagli

certificazione PMP (Project Management Professional) Aprile-Maggio-Giugno-Luglio 2015

certificazione PMP (Project Management Professional) Aprile-Maggio-Giugno-Luglio 2015 Corso di Project Management + Corso di preparazione al conseguimento della certificazione PMP (Project Management Professional) Aprile-Maggio-Giugno-Luglio 2015 Che cos è il PMP PMP (Project Management

Dettagli

ECONOMIA INTERNAZIONALE DEL TURISMO

ECONOMIA INTERNAZIONALE DEL TURISMO CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA INTERNAZIONALE DEL TURISMO Anno Accademico 2013 2014 PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DELLE IMPRESE TURISTICHE Lezione 4 Project Management PROJECT MANAGEMENT Il project management

Dettagli

Processi principali per il completamento del progetto

Processi principali per il completamento del progetto Piano di progetto È un documento versionato, redatto dal project manager per poter stimare realisticamente le risorse, i costi e i tempi necessari alla realizzazione del progetto. Il piano di progetto

Dettagli

Scopo della WBS. La regola del 100% Orientamento ai risultati

Scopo della WBS. La regola del 100% Orientamento ai risultati Le problematiche delle fasi del progetto CONCEZIONE ELABORAZIONE FINANZIAMENTO NEGOZIAZIONE ATTUAZIONE ATTUAZIONE - Definizione della successione delle attività esecutive - Allocare le risorse - Pianificare

Dettagli

Minimaster in PROJECT MANAGEMENT La disciplina di Project Management: approccio metodologico e contenuti (I parte)

Minimaster in PROJECT MANAGEMENT La disciplina di Project Management: approccio metodologico e contenuti (I parte) Minimaster in PROJECT MANAGEMENT La disciplina di Project Management: approccio metodologico e contenuti (I parte) Ing. Roberto Mori Direttore Progetti Speciali Tenova Presidente Italian Project Management

Dettagli

Project Management MANAGEMENT

Project Management MANAGEMENT Project Management IL PROCESSO EDILIZIO MANAGEMENT È la progressione di azioni connesse tra di loro, temporalmente e logicamente, per il conseguimento di uno o più obiettivi 1 MANAGEMENT AZIONE DIREZIONALE

Dettagli

CONCETTI BASE DI PROJECT MANAGEMENT

CONCETTI BASE DI PROJECT MANAGEMENT ISIPM Istituto Italiano di Project Management Via Vallombrosa, 47/a 00135 Roma CONCETTI BASE DI PROJECT MANAGEMENT ISIPM Istituto Italiano di Project Management Via Vallombrosa, 47/a 00135 Roma 2 ISIPM

Dettagli

Programmazione e analisi dei flussi di cassa

Programmazione e analisi dei flussi di cassa Programmazione e analisi dei flussi di cassa - Corso Int. di Progettaz. Tecn. e Impianti Prof. - M. Masera- 1/9 Programmazione e analisi dei flussi di cassa La programmazione dei flussi di cassa Il budget

Dettagli

Pianificazione e gestione di progetto. Adozione di tecniche e metodologie usate anche in settori diversi dalla progettazione sw

Pianificazione e gestione di progetto. Adozione di tecniche e metodologie usate anche in settori diversi dalla progettazione sw Pianificazione e gestione di progetto Responsabile di progetto: attività 1) Pianificazione 2) Organizzazione 3) Gestione del personale (staffing) 4) Direzione 5) Controllo Adozione di tecniche e metodologie

Dettagli

La gestione dei flussi di cassa

La gestione dei flussi di cassa Università degli Studi di Trento Programmazione Costi e Contabilità lavori a.a. 2004-5 La gestione dei flussi di cassa Marco Masera, prof marco.masera@ing.unitn.it Argomenti Il programma finanziario Il

Dettagli

XX Congresso Nazionale GIQAR

XX Congresso Nazionale GIQAR XX Congresso Nazionale GIQAR Il QA come elemento funzionale di mitigazione del rischio nel Project Management: un esperienza a supporto Luca Angerame Roma, 26 Maggio 2011 Quality Management Project Management

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Economia e Organizzazione Aziendale (Edile)

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Economia e Organizzazione Aziendale (Edile) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Dipartimento di Ingegneria Gestionale, dell Informazione e della Produzione Corso di (Edile) Prof.ssa Maria Sole Brioschi Il (non) controllo dei costi di una commessa

Dettagli

Quando si opera in un mercato

Quando si opera in un mercato Controllo ALLA RICERCA DELL EFFICIENZA: UN SISTEMA INTEGRATO DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO Quando si opera in un mercato competitivo, attraverso un organizzazione complessa, è fondamentale disporre di

Dettagli

Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management

Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management 2015 Summary Chi siamo Il modello operativo di Quality Solutions Contesto di riferimento Framework Lo standard

Dettagli

Le attività di project management

Le attività di project management Le attività di project management 1 Corso di Gestione della Produzione II Le caratteristiche dei processi oggetto di analisi 1. Attraversano l organizzazione, in quanto richiedono molteplici competenze

Dettagli

Sviluppo e Gestione Progetti. docente: Prof. Filippo Ghiraldo f.ghiraldo@bep.co.it

Sviluppo e Gestione Progetti. docente: Prof. Filippo Ghiraldo f.ghiraldo@bep.co.it Sviluppo e Gestione Progetti docente: Prof. Filippo Ghiraldo f.ghiraldo@bep.co.it Struttura del corso - ID CONTENUTI TEORIA PROJ. WORK DATA WORK SHOP Conoscenza dei principi di base, metodi e tecniche

Dettagli

Orale: Curve a S - strumenti di pianificazione e controllo con pregio di sintesi. Bastano 3 punti per costruirle. Aspetti critici:

Orale: Curve a S - strumenti di pianificazione e controllo con pregio di sintesi. Bastano 3 punti per costruirle. Aspetti critici: Orale: Tipi di contratto: -Lump sum: costi onnicomprensivi di materiali manodopera e spese. Il contractor definisce a preventivo il costo delle risorse necessarie e la quantità e si assume il rischio di

Dettagli