Seconda conferenza diateneo sugli strumenti di valutazione della ricerca Ferrara, 18 maggio 2010

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Seconda conferenza diateneo sugli strumenti di valutazione della ricerca Ferrara, 18 maggio 2010"

Transcript

1 Bibliometria i per la valutazione della ricerca: uso e abuso Alberto Baccini (Unisi) Seconda conferenza diateneo sugli strumenti di valutazione della ricerca Ferrara, 18 maggio 2010

2

3 Lo scontro sulla valutazione In Italia stiamo assistendo allo scontro tra coloro che usano Impact Factor, H-index e derivati come una clava per scardinare le baronie nazionali; e coloro che negano che gli indicatori bibliometrici abbiano qualsiasi significato ed utilità. Le misure bibliometriche sintetizzano le informazioni sulla qualità e l impatto della ricerca, secondo le definizioni condivisa da secoli nella comunità accademica internazionale. Il loro uso accorto e consapevole è fondamentale per le decisioni sul finanziamento della ricerca.

4 La repubblica autonoma della scienza e le esigenze dei governi I meccanismi autonomi di riconoscimento della qualità della ricerca: priorità, eponimia, citazioni, premi etc. Il lungo periodo della scienza vs. le esigenze di breve periodo della società della conoscenza I meccanismi i di valutazione della ricerca: distinguere tra valutazione e uso della valutazione per le decisioni i idi politica i della ricerca

5 Qualità, importanza, impatto Per qualità di un contributo scientifico si intende il riconoscimento che la ricerca è stata ben condotta in riferimento agli standard prevalenti (originalità, rilevanza, rigore metodologico ) in un certo momento del tempo. Un articolo pubblicato su una rivista che usa la peer review è di qualità Indicatori bibliometrici di produzione di qualità Per impatto si intende il riconoscimento tributato ad contributo scientifico dalla comunità dei pari attraverso le citazioni in un dato intervallo temporale. Un articolo molto citato è un articolo con un elevato impatto nella comuità scientifica Indicatori bibliometrici citazionali Per importanza di un contributo scientifico si intende la capacità di un contributo scientifico di influenzare nel lungo periodo le ricerche condotte da altri, di produrre conoscenza utilizzata da altri nel proprio lavoro, di aprire la strada a nuove vie per lo sviluppo della scienza Ricerca dimenticata e belle addormentate

6 La valutazione dei pari (peer review) ) La valutazione condotta dai pari è il peggiore dei modi per giudicare la qualità della ricerca; il fatto è che non ce ne sono di migliori La contrapposizione tra revisione diretta dei pari e uso degli indicatori bibliometrici è fuorviante Entrambe le forme di valutazione sono basate sul giudizio di qualità espresso dai pari (in forma diretta o indiretta) La valutazione basata su indicatori bibliometrici è meno costosa, ma richiede conoscenze tecniche specifiche

7 Ma gli archivi bibliografici e citazionali contengono tutte le informazioni rilevanti? ISI, Scopus, Google Scholar Archivi disciplinari (EconLit,, PubMed )) Non esistono discipline cui per la loro natura speciale non possano essere applicati indicatori bibliometrici Per alcune discipline al momento attuale gli indicatori bibliometrici sono scarsamente affidabili

8 Copertura dei database bibliografici

9 Misure della produzione scientifica

10 Adeguatezza del grado di copertura

11 Le citazioni visibili

12 Le citazioni visibili nelle varie discipline

13 Guida per il buon uso degli indicatori 1. Per approssimare la multidimensionalità del giudizio del revisore, è consigliabile l uso di pacchetti di indicatori (es. n ; c) 2. Le misure bibliometriche vanno sempre lette e interpretate in riferimento a misure strutturali di controllo (es. IF) 3. Scegliere accuratamente gli indicatori in relazione all oggetto della valutazione (citazioni i i vs. IF)

14 Livelli di aggregazione g della valutazione Al crescere del livello ll di aggregazione, aumenta l affidabilità dell indicatore Livelli di aggregazione: 1. la produzione scientifica di un ricercatore; 2. gli articoli pubblicati in una rivista o i libri pubblicati da un editore; 3. la produzione scientifica di un gruppo di ricerca (dipartimento, facoltà etc.); 4. la produzione scientifica di un intera area disciplinare, campo di ricerca o disciplina (CIVR); 5. la produzione scientifica di una regione o di una nazione.

15 Indici di specializzazione

16 Regola 1 Definire chiaramente scopo ed obiettivi della valutazione, e individuare le misure bibliometriche di produzione ed impatto più adatte per raggiungerli Evitare l abuso dell IF come unica misura per qualsiasi tipo di valutazione

17 Contare le citazioni esempio di conteggio delle citazioni per prodotto di ricerca sul database ISI.

18 Regola 2 Dopo aver scelto gli indicatori di performance o citazionali, definire le misure strutturali di controllo Evita l abuso di presentare misure bibliometriche in valore assoluto e senza valori comparativi

19 // cientists.aspx Impact Factor (di una rivista)

20 Regola 3 Quando la risoluzione è molto elevata (singolo ricercatore, singolo prodotto di ricerca) valutare se affiancare all uso degli indicatori, la revisione diretta dei pari Evita il frequente abuso di sommare gli IF per valutare un ricercatore

21 H-index

22 Scienziati selettivi

23 H-interval L. Pratellli, A. Baccini, L. Barabesi, M. Marchessi, Statistical analysis of the Hirsch Index arxiv: v [math.st]

24 Regola 4 Nel caso di valutazioni che riguardano grandi aggregati, la revisione diretta dei pari è da preferirsi solo se si ritiene che potersi avvalere di informazioni ex post migliori la qualità della valutazione Il VQR e le discipline umanistiche Il VTR e le discipline al riparo dalla scienza internazionale

25 Regola 5 Ricordare che gli indicatori tendono a scartare i diamanti rosa La revisione dei pari controlla due tipi di rischio Errore di Tipo 1. Consiste nel sostenere che un lavoro non è di qualità quando invece lo è (falso negativo) Errore di Tipo 2. Consiste nel sostenere che un lavoro è di qualità quando invece non lo è (falso positivo) La revisione dei pari tende a minimizzare gli errori di Tipo 2, e quindi a scartare i diamanti rosa Misure a favore del pluralismo nella ricerca

MOZIONE SUI CRITERI DI VALUTAZIONE DEI VEICOLI DI PUBBLICAZIONE

MOZIONE SUI CRITERI DI VALUTAZIONE DEI VEICOLI DI PUBBLICAZIONE MOZIONE SUI CRITERI DI VALUTAZIONE DEI VEICOLI DI PUBBLICAZIONE Approvata dai Direttivi delle Società scientifiche, SIDEA, SIEA e CESET, del SSD AGR01. I consigli direttivi delle Società Scientifiche che

Dettagli

I sistemi di valutazione delle pubblicazioni scientifiche. di Laura Colombo

I sistemi di valutazione delle pubblicazioni scientifiche. di Laura Colombo I sistemi di valutazione delle pubblicazioni scientifiche di Laura Colombo Ultimo aggiornamento: marzo 2011 Sommario L analisi bibliometrica Indicatori bibliometrici o Impact Factor o Immediacy Index o

Dettagli

Internazionalizzazione dei prodotti della ricerca in Psicologia dello Sviluppo e dell Educazione : prime proposte e indicazioni della comm

Internazionalizzazione dei prodotti della ricerca in Psicologia dello Sviluppo e dell Educazione : prime proposte e indicazioni della comm Internazionalizzazione dei prodotti della ricerca in Psicologia dello Sviluppo e dell Educazione : prime proposte e indicazioni della commissione di studio B R E S S A N O N E 2 6-2 8 S E T T E M B R E

Dettagli

La valutazione della ricerca tra bibliometria e peer review: il ruolo dell open access Filippo Chiocchetti Università di Trieste

La valutazione della ricerca tra bibliometria e peer review: il ruolo dell open access Filippo Chiocchetti Università di Trieste tra bibliometria e peer review: il ruolo dell open access Filippo Chiocchetti Università di Trieste Quali politiche per l accesso aperto in Italia? Tavola rotonda - dibattito Università degli Studi di

Dettagli

Regolamento recante Criteri di classificazione delle riviste ai fini dell Abilitazione Scientifica Nazionale

Regolamento recante Criteri di classificazione delle riviste ai fini dell Abilitazione Scientifica Nazionale Regolamento recante Criteri di classificazione delle riviste ai fini dell Abilitazione Scientifica Nazionale Il Consiglio direttivo dell ANVUR, visto l art. 16, comma 3, lettere a), b), c) e h) della legge

Dettagli

Un nuovo percorso per l UNIVERSITÀ di SASSARI Donatella Spano. spano@uniss.it

Un nuovo percorso per l UNIVERSITÀ di SASSARI Donatella Spano. spano@uniss.it 1 Un nuovo percorso per l UNIVERSITÀ di SASSARI Donatella Spano spano@uniss.it 2 Linee programmatiche di indirizzo strategico La ricerca costituisce un asse strategico fondamentale Finalità Migliorare

Dettagli

COME RECUPERARE L H-INDEX DI UN AUTORE

COME RECUPERARE L H-INDEX DI UN AUTORE 2013 Sistema Bibliotecario di Ateneo Polo di Scienze Sociali A cura di Micaela De Col COME RECUPERARE L H-INDEX DI UN AUTORE Breve guida per il recupero dell h-index sulle principali banche dati di Ateneo

Dettagli

COME RECUPERARE IMPACT FACTOR E ALTRI INDICATORI BIBLIOMETRICI PER LA VALUTAZIONE DEI PERIODICI

COME RECUPERARE IMPACT FACTOR E ALTRI INDICATORI BIBLIOMETRICI PER LA VALUTAZIONE DEI PERIODICI 2013 Sistema Bibliotecario di Ateneo Polo di Scienze Sociali A cura di Micaela De Col COME RECUPERARE IMPACT FACTOR E ALTRI INDICATORI BIBLIOMETRICI PER LA VALUTAZIONE DEI PERIODICI IMPACT FACTOR E ALTRI

Dettagli

Finanziamenti di Ateneo per la ricerca

Finanziamenti di Ateneo per la ricerca Finanziamenti di Ateneo per la ricerca Silverio Bolognani Prorettore alla ricerca Cinzia Sada Delegata del rettore alla promozione delle opportunità dei giovani ricercatori Sostegno alla ricerca Documento

Dettagli

Convegno La biblioteca scientifica e tecnologica

Convegno La biblioteca scientifica e tecnologica Università degli Studi Roma Tre Università degli Studi La Sapienza Convegno La biblioteca scientifica e tecnologica Roma, 17 aprile 2008 Valutazione delle pubblicazioni scientifiche e open access Emanuela

Dettagli

GdR Valutazione della ricerca nelle scienze sociali e politiche - ANVUR. Quale Valutazione per l area 14

GdR Valutazione della ricerca nelle scienze sociali e politiche - ANVUR. Quale Valutazione per l area 14 GdR Valutazione della ricerca nelle scienze sociali e politiche - ANVUR Quale Valutazione per l area 14 (documento predisposto dal Gruppo di Ricerca, Area 14) 22 ottobre 2015 Componenti: Franco Garelli

Dettagli

Nome della rivista: Nome del direttore: Nome/i del/i condirettori: Indirizzo del sito web: Eventuale casa editrice:

Nome della rivista: Nome del direttore: Nome/i del/i condirettori: Indirizzo del sito web: Eventuale casa editrice: SCHEDA DI RILEVAZIONE SULLE RIVISTE DI SOCIOLOGIA ITALIANE Nome della rivista: Nome del direttore: Nome/i del/i condirettori: Indirizzo del sito web: Eventuale casa editrice: Componenti il comitato di

Dettagli

SESSIONE PLENARIA Research assessment and journal rankings in economics. The journal ranking of Gev-13

SESSIONE PLENARIA Research assessment and journal rankings in economics. The journal ranking of Gev-13 SESSIONE PLENARIA Research assessment and journal rankings in economics Graziella Bertocchi Università di Modena e Reggio Emilia The journal ranking of Gev-13 Società Italiana degli Economisti, Matera,

Dettagli

Nota dell Associazione Italiana Editori sui criteri di valutazione per l abilitazione scientifica (art. 16 legge 240/2010)

Nota dell Associazione Italiana Editori sui criteri di valutazione per l abilitazione scientifica (art. 16 legge 240/2010) Nota dell Associazione Italiana Editori sui criteri di valutazione per l abilitazione scientifica (art. 16 legge 240/2010) L AIE condivide l obiettivo di sviluppare modelli e procedure di valutazione della

Dettagli

PREREQUISITI. Identificativo ORCID. Accreditamento

PREREQUISITI. Identificativo ORCID. Accreditamento Identificativo ORCID PREREQUISITI «Tutti gli addetti proposti dalle Istituzioni per l esercizio di valutazione dovranno possedere l identificativo ORCID, che dovrà essere indicato nella procedura di accreditamento»

Dettagli

La valutazione della ricerca in ambito informatico - l'esperienza di Roma Sapienza. Paola Velardi

La valutazione della ricerca in ambito informatico - l'esperienza di Roma Sapienza. Paola Velardi La valutazione della ricerca in ambito informatico - l'esperienza di Roma Sapienza Paola Velardi Organizzazione di Sapienza in preparazione della VQR Un gruppo di lavoro di personale tecnico amministrativo

Dettagli

Ministero, dell'istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero, dell'istruzione, dell Università e della Ricerca Prot. n. 612 Spedito il 30/3/2010 All On.le Ministro SEDE OGGETTO: Valutazione della ricerca. Adunanza del 25.03.2010 IL CONSIGLIO UNIVERSITARIO NAZIONALE APPROVA IL SEGUENTE DOCUMENTO: Introduzione Ogni

Dettagli

Open Access e ruolo delle University Press

Open Access e ruolo delle University Press WorkShop Bibliosan 2013 Ricerca biomedica e pubblicazione dei risultati: la sostenibilità dell Open Access Open Access e ruolo delle University Press Fulvio Guatelli fulvio.guatelli@unifi.it Firenze University

Dettagli

Banche dati, citazioni e indici bibliometrici

Banche dati, citazioni e indici bibliometrici Banche dati, citazioni e indici bibliometrici di Bonaria Biancu Corso per dottorandi e assegnisti di ricerca del DISCO Università degli Studi di Milano-Bicocca Milano, 18 febbraio 2009 Valutare la scienza

Dettagli

Valutazione: strumento necessario per la crescita degli atenei. Donatella Spano spano@uniss.it

Valutazione: strumento necessario per la crescita degli atenei. Donatella Spano spano@uniss.it Valutazione: strumento necessario per la crescita degli atenei Donatella Spano spano@uniss.it Lo strumento della valutazione Contribuisce a fornire informazioni per individuare i punti di eccellenza, di

Dettagli

INDICATORI E SCHEMI DI VALUTAZIONE DELLA RICERCA SCIENTIFICA

INDICATORI E SCHEMI DI VALUTAZIONE DELLA RICERCA SCIENTIFICA 14 INDICATORI E SCHEMI DI VALUTAZIONE DELLA RICERCA SCIENTIFICA 15 Il Metodo di valutazione per aree disciplinari della Conferenza dei Rettori IL METODO DI VALUTAZIONE PER AREE DISCIPLINARI DELLA CONFERENZA

Dettagli

ARTICOLO SCIENTIFICO: ANALISI E VALUTAZIONE CRITICA DELLE INFORMAZIONI. critical appraisal BOSCARO GIANNI 1

ARTICOLO SCIENTIFICO: ANALISI E VALUTAZIONE CRITICA DELLE INFORMAZIONI. critical appraisal BOSCARO GIANNI 1 ARTICOLO SCIENTIFICO: ANALISI E VALUTAZIONE CRITICA DELLE INFORMAZIONI critical appraisal BOSCARO GIANNI 1 BOSCARO GIANNI 2 Analisi Statistica analisi descrittiva: descrizione dei dati campionari con grafici,

Dettagli

Progettare la manutenzione (a cura di Paolo Stefanini)

Progettare la manutenzione (a cura di Paolo Stefanini) Progettare la manutenzione (a cura di Paolo Stefanini) Progettare la manutenzione significa determinare il miglior sistema di gestione delle fasi che compongono tale processo, vale a dire trovare il giusto

Dettagli

Un analisi della VQR04-10. A cura di P. Ciancarini, membro GEV area1 Riunione GRIN Milano, 20 novembre 2013

Un analisi della VQR04-10. A cura di P. Ciancarini, membro GEV area1 Riunione GRIN Milano, 20 novembre 2013 Un analisi della VQR04-10 A cura di P. Ciancarini, membro GEV area1 Riunione GRIN Milano, 20 novembre 2013 Agenda Il passato: come è stata impostata la VQR2004-2010 Il presente: analisi e conseguenze dei

Dettagli

Le banche dati citazionali Isi Wos e Scopus

Le banche dati citazionali Isi Wos e Scopus Università di Torino Sistema bibliotecario d Ateneo Corso sulla ricerca bibliografica per i dottorandi in Scienze della vita e della salute 16 e 18 settembre 2013 Le banche dati citazionali Isi Wos e Scopus

Dettagli

Criteri Bibliometrici per la valutazione della produzione scientifica di Ateneo

Criteri Bibliometrici per la valutazione della produzione scientifica di Ateneo Criteri Bibliometrici per la valutazione della produzione scientifica di Ateneo Premessa Valutazione di Articoli su rivista Dipartimenti di Ingegneria Valutazione di Articoli su rivista Dipartimenti di

Dettagli

Linee guida per Selezione prodotti Campagna VQR 2011-2014

Linee guida per Selezione prodotti Campagna VQR 2011-2014 Linee guida per Selezione prodotti Campagna VQR 2011-2014 Revisioni documento Versione Data 01.01 15/01/2016 Sommario 1. Inserimento scheda bibliografica di un nuovo prodotto... 3 1.1 Come recuperare il

Dettagli

UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI SIENA - Nucleo di valutazione di Ateneo

UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI SIENA - Nucleo di valutazione di Ateneo Questa parte del rapporto del Nucleo di valutazione analizza alcuni indicatori bibliometrici calcolati a partire dai dati contenuti nel database Scopus (interrogato nel periodo ottobre-dicembre 2009).

Dettagli

Le nuove funzionalità della versione 5 del Web of Knowledge Web of Knowledge : La scoperta incomincia qui

Le nuove funzionalità della versione 5 del Web of Knowledge Web of Knowledge : La scoperta incomincia qui Le nuove funzionalità della versione 5 del Web of Knowledge Web of Knowledge : La scoperta incomincia qui IRE - Istituto Regina Elena Roma, 28 giugno 2010 La produzione scientifica: accessibilità = utilizzo

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI URBINO CARLO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI URBINO CARLO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO Il mese dell alta formazione 2012-2013 Strumenti per la ricerca bibliografica ed elementi di bibliometria Dott.ssa Marcella Peruzzi Servizio Sistema Bibliotecario

Dettagli

Open Access e anagrafe della ricerca L esperienza al Politecnico di Torino. Maddalena Morando Sistema Bibliotecario - Politecnico di Torino

Open Access e anagrafe della ricerca L esperienza al Politecnico di Torino. Maddalena Morando Sistema Bibliotecario - Politecnico di Torino Open Access e anagrafe della ricerca L esperienza al Politecnico di Torino Maddalena Morando Sistema Bibliotecario - Politecnico di Torino Torino, 18 novembre 2010 L Anagrafe della ricerca. Il catalogo

Dettagli

RELAZIONE FINALE. La Commissione ha tenuto complessivamente n. 3 riunioni iniziando i lavori il 14 settembre 2011 e concludendoli il 17 ottobre 2011.

RELAZIONE FINALE. La Commissione ha tenuto complessivamente n. 3 riunioni iniziando i lavori il 14 settembre 2011 e concludendoli il 17 ottobre 2011. RELAZIONE FINALE RICERCATORE PRESSO LA FACOLTA' DI AGRARIA DELL'UNIVERSITÀ' DI PISA - SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE AGR/03, ARBORICOLTURA GENERALE E COLTIVAZIONI ARBOREE, BANDITA CON D.R. n. 1/15931

Dettagli

La produzione scientifica nelle università italiane Regione Molise

La produzione scientifica nelle università italiane Regione Molise PON GOVERNANCE E ASSISTENZA TECNICA 2007-2013 PROGETTO SUPPORTO ALLA DEFINIZIONE ED ATTUAZIONE DELLE POLITICHE REGIONALI DI RICERCA E INNOVAZIONE (SMART SPECIALISATION STRATEGY REGIONALI) La produzione

Dettagli

Il caso BOA (Bicocca Open Archive)

Il caso BOA (Bicocca Open Archive) Il caso BOA (Bicocca Open Archive) Bonaria Biancu e il GdL BOA: Carmela Napoletano, Chiara Papalia, Silvia Servidei, Roberta Spagnoli Il GdL collabora con il Settore Proprietà Intellettuale e Trasferimento

Dettagli

La produzione scientifica nelle università italiane Regione Basilicata

La produzione scientifica nelle università italiane Regione Basilicata PON GOVERNANCE E ASSISTENZA TECNICA 2007-2013 PROGETTO SUPPORTO ALLA DEFINIZIONE ED ATTUAZIONE DELLE POLITICHE REGIONALI DI RICERCA E INNOVAZIONE (SMART SPECIALISATION STRATEGY REGIONALI) La produzione

Dettagli

Vademecum per la scrittura della tesi di laurea Prof.ssa Paola Panarese

Vademecum per la scrittura della tesi di laurea Prof.ssa Paola Panarese Vademecum per la scrittura della tesi di laurea Prof.ssa Paola Panarese Scrivere la tesi di laurea Una premessa Il lavoro di tesi, oltre ad essere un documento amministrativo ufficiale, è un opera dell

Dettagli

Gestione della politica monetaria: strumenti e obiettivi corso PAS. Mishkin, Eakins, Istituzioni e mercati finanziari, 3/ed.

Gestione della politica monetaria: strumenti e obiettivi corso PAS. Mishkin, Eakins, Istituzioni e mercati finanziari, 3/ed. Gestione della politica monetaria: strumenti e obiettivi corso PAS 1 Anteprima Con il termine politica monetaria si intende la gestione dell offerta di moneta. Sebbene il concetto possa apparire semplice,

Dettagli

HyperJournal. Un software open source per l Open Publishing. Francesca Di Donato, Università di Pisa, didonato@sp.unipi.it

HyperJournal. Un software open source per l Open Publishing. Francesca Di Donato, Università di Pisa, didonato@sp.unipi.it HyperJournal Un software open source per l Open Publishing Francesca Di Donato, Università di Pisa, didonato@sp.unipi.it Seminario Dopo Berlin3: politiche di accesso aperto alla letteratura scientifica

Dettagli

Documento di accompagnamento: mediane dei settori bibliometrici

Documento di accompagnamento: mediane dei settori bibliometrici Documento di accompagnamento: mediane dei settori bibliometrici 1. Introduzione Vengono oggi pubblicate sul sito dell ANVUR e del MIUR 3 tabelle, deliberate nel CD dell ANVUR del 13 agosto 2012, relative

Dettagli

Gli editori italiani e l open access

Gli editori italiani e l open access Gli editori italiani e l open access Piero Attanasio Associazione Italiana Editori piero.attanasio@aie.it Modena, 3 maggio 2012 Le biblioteche producono conoscenza Periodici e archivi di dati per la circolazione

Dettagli

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte.

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. 1. Premessa. La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. La comunità dei docenti e ricercatori dell area di Economia Aziendale, rappresentata dalle società scientifiche

Dettagli

La valutazione della ricerca di UNIMOL. Emanuele Marconi Preside della Facoltà di Agraria marconi@unimol.it

La valutazione della ricerca di UNIMOL. Emanuele Marconi Preside della Facoltà di Agraria marconi@unimol.it La valutazione della ricerca di UNIMOL Emanuele Marconi Preside della Facoltà di Agraria marconi@unimol.it VTR 2001-2003 VQR 2004-2008 TABELLA SINOTTICA DELLA VALUTAZIONE DI AREA Criteri per l'allocazione

Dettagli

Come recuperare l H-index di un autore: breve guida

Come recuperare l H-index di un autore: breve guida Come recuperare l H-index di un autore: breve guida A cura del Gruppo Informazione e comunicazione della Biblioteca Biomedica Redazione: Tessa Piazzini Premessa: L H-index è un indicatore presentato nel

Dettagli

Istruzioni per gli inserimenti

Istruzioni per gli inserimenti Istruzioni per gli inserimenti Collegarsi con il sito CINECA https://loginmiur.cineca.it/ e inserire le credenziali di accesso; cliccare sulla voce VQR in basso a destra; si accede così alla pagina Posizioni

Dettagli

Costi della Qualità. La Qualità costa! Ma quanto costa la non Qualità? La Qualità fa risparmiare denaro. La non Qualità fa perdere denaro.

Costi della Qualità. La Qualità costa! Ma quanto costa la non Qualità? La Qualità fa risparmiare denaro. La non Qualità fa perdere denaro. Costi della Qualità La Qualità costa! Ma quanto costa la non Qualità? La Qualità fa risparmiare denaro. La non Qualità fa perdere denaro. Per anni le aziende, in particolare quelle di produzione, hanno

Dettagli

PER UNA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DI QUALITÀ

PER UNA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DI QUALITÀ PER UNA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DI QUALITÀ La qualità dei servizi e delle politiche pubbliche è essenziale per la competitività del sistema economico e per il miglioramento delle condizioni di vita dei

Dettagli

Sintesi dei commenti e delle proposte di modifica al Bando Provvisorio della VQR 2011-2014

Sintesi dei commenti e delle proposte di modifica al Bando Provvisorio della VQR 2011-2014 Sintesi dei commenti e delle proposte di modifica al Bando Provvisorio della VQR 2011-2014 1. Introduzione Questo documento accompagna la pubblicazione del Bando definitivo della Valutazione della Qualità

Dettagli

Revisioni sistematiche Metanalisi Linee guida Health Technology Assessment report

Revisioni sistematiche Metanalisi Linee guida Health Technology Assessment report LE PUBBLICAZIONI SECONDARIE Sono così definite perché i ricercatori prendono i dati da studi già pubblicati (o anche non pubblicati), ne riassumono ed analizzano i risultati combinati, traggono conclusioni

Dettagli

NEWSLETTER DICEMBRE 2009. La valutazione del POR Competitività, 2007-2013. Il Piano di Valutazione del POR Competititivà

NEWSLETTER DICEMBRE 2009. La valutazione del POR Competitività, 2007-2013. Il Piano di Valutazione del POR Competititivà NEWSLETTER DICEMBRE 2009 IN QUESTO NUMERO... si parla di: EDITORIALE 01 La valutazione nel periodo di programmazione Fondi Strutturali 2007-2013 02 La valutazione del POR Competitività, 2007-2013 03 Il

Dettagli

Comitato di Indirizzo per la Valutazione della Ricerca CIVR

Comitato di Indirizzo per la Valutazione della Ricerca CIVR Comitato di Indirizzo per la Valutazione della Ricerca CIVR Valutazione delle attività scientifiche e tecnologiche svolte nell ambito del Programma Nazionale di Ricerca in Antartide (PNRA) Nota Corte dei

Dettagli

Un piano nazionale per l accesso aperto dopo la dichiarazione di Messina

Un piano nazionale per l accesso aperto dopo la dichiarazione di Messina AIB Convegno di primavera Le biblioteche per la libertà d accesso all informazione Bologna, 18-19 maggio 2006 Un piano nazionale per l accesso aperto dopo la dichiarazione di Messina Susanna Mornati e

Dettagli

L uso dei database citazionali nell ambito delle scienze umane e sociali

L uso dei database citazionali nell ambito delle scienze umane e sociali L uso dei database citazionali nell ambito delle scienze umane e sociali una risorsa Simona Turbanti Giornate SISBB - Società Italiana Scienze Bibliografiche e Biblioteconomiche Roma, 15-16 Gennaio 2015

Dettagli

Criteri e parametri di valutazione della produttività scientifica

Criteri e parametri di valutazione della produttività scientifica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Comitato degli Esperti per la Politica della Ricerca (CEPR) Criteri e parametri di valutazione della produttività scientifica Documento sottoposto

Dettagli

COSA STAI CERCANDO? STRUMENTI E RISORSE PER LA RICERCA BIBLIOGRAFICA

COSA STAI CERCANDO? STRUMENTI E RISORSE PER LA RICERCA BIBLIOGRAFICA COSA STAI CERCANDO? STRUMENTI E RISORSE PER LA RICERCA BIBLIOGRAFICA Centro di Servizi di Biblioteca di Area umanistica [CSB] Biblioteca Giorgio Aprea Università degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale

Dettagli

SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE DEI DIPENDENTI

SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE DEI DIPENDENTI SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE DEI DIPENDENTI FINALITA' DELLA VALUTAZIONE Il processo di valutazione dei dipendenti dei servizi persegue differenti finalità, prima fra tutte quella

Dettagli

Area 14. SSD Unite = 10 N Docenti UniTe = 23 N prodotti conferiti = 64 su 66 attesi Segmento dimensionale medio Peso area nella struttura = 10%

Area 14. SSD Unite = 10 N Docenti UniTe = 23 N prodotti conferiti = 64 su 66 attesi Segmento dimensionale medio Peso area nella struttura = 10% Presentazione Area N SSD = 14 N Ricercatori complessivi = 1.633 Prodotti attesi = 4.494 N Università = 79 e CNR Segmenti dimensionali 1. piccole fino a 49 prodotti conferiti (48 Atenei) 2. medie da 50

Dettagli

CRITERI GENERALI DELLA METODOLOGIA PERMANENTE PER LA VALUTAZIONE DEI RISULTATI E DELLA PRESTAZIONE LAVORATIVA DEI DIPENDENTI

CRITERI GENERALI DELLA METODOLOGIA PERMANENTE PER LA VALUTAZIONE DEI RISULTATI E DELLA PRESTAZIONE LAVORATIVA DEI DIPENDENTI CRITERI GENERALI DELLA METODOLOGIA PERMANENTE PER LA VALUTAZIONE DEI RISULTATI E DELLA PRESTAZIONE LAVORATIVA DEI DIPENDENTI Il sistema premiante introdotto dal CCNL 31 marzo 1999 e dal CCNL 1 aprile 1999

Dettagli

Azienda Sanitaria ULSS 3 Risultati dell indagine 2014 sul benessere del personale dipendente

Azienda Sanitaria ULSS 3 Risultati dell indagine 2014 sul benessere del personale dipendente Risultati dell indagine 2014 sul benessere del personale dipendente Sommario Premessa 1 L indagine e il questionario di rilevazione 1 La partecipazione e le caratteristiche dei rispondenti 2 I risultati

Dettagli

Il Consiglio Direttivo di ARTeD

Il Consiglio Direttivo di ARTeD Osservazioni e richieste di modifica dello schema di regolamento recante criteri e parametri per l attribuzione dell abilitazione scientifica nazionale (ASN) Il Consiglio Direttivo di ARTeD - RIUNITO nella

Dettagli

ACCADEMIA ITALIANA DI ECONOMIA AZIENDALE FONDATA NEL 1813

ACCADEMIA ITALIANA DI ECONOMIA AZIENDALE FONDATA NEL 1813 A: Ch.mo Prof. Stefano Fantoni, Presidente ANVUR Ch.mo Prof. Andrea Bonaccorsi, Referente progetto database, ANVUR Ch.mo Prof. Andrea Graziosi, Coordinatore gruppo di lavoro database, ANVUR Ch.mo Prof.

Dettagli

LA VALUTAZIONE DELLA RICERCA: UN IMPEGNO NON RINVIABILE PER IL FUTURO DELLA RICERCA SCIENTIFICA IN ITALIA di Antonino Forabosco, Paolo Carinci

LA VALUTAZIONE DELLA RICERCA: UN IMPEGNO NON RINVIABILE PER IL FUTURO DELLA RICERCA SCIENTIFICA IN ITALIA di Antonino Forabosco, Paolo Carinci DEF ANALYSIS 3-4/6 31-8-5 14:4 Pagina LA VALUTAZIONE DELLA RICERCA: UN IMPEGNO NON RINVIABILE PER IL FUTURO DELLA RICERCA SCIENTIFICA IN ITALIA di Antonino Forabosco, Paolo Carinci Utilizzando gli indicatori

Dettagli

Abilitazione scientifica nazionale la normalizzazione degli indicatori per l età accademica

Abilitazione scientifica nazionale la normalizzazione degli indicatori per l età accademica Abilitazione scientifica nazionale la normalizzazione degli indicatori per l età accademica A cura del Consiglio Direttivo dell ANVUR Il Regolamento per l abilitazione scientifica nazionale (DM 7 giugno

Dettagli

Relazione attività di Tutorato specializzato a.a. 2013/2014 II semestre

Relazione attività di Tutorato specializzato a.a. 2013/2014 II semestre Relazione attività di Tutorato specializzato a.a. 2013/2014 II semestre Nel mese di Luglio, a chiusura del secondo semestre, l Ufficio Orientamento e Diritto allo Studio ha monitorato il servizio di tutorato

Dettagli

VALUTARE GLI INTERVENTI FORMATIVI

VALUTARE GLI INTERVENTI FORMATIVI VALUTARE GLI INTERVENTI FORMATIVI Aspetti generali e concetti base SALVATORE D. MUNDANU e ANGELA REGINE Corso di Psicologia della Formazione Prof.ssa P. Mamone ASPETTI GENERALI/2 La V come esigenza interna

Dettagli

Estratto dal verbale della Commissione giudicatrice riunitasi alle ore 10.30 del giorno martedì 19 aprile 2016.

Estratto dal verbale della Commissione giudicatrice riunitasi alle ore 10.30 del giorno martedì 19 aprile 2016. Procedura selettiva per un posto di professore universitario di seconda fascia ex art. 18 legge 30 dicembre 2010 n. 240, presso il Dipartimento di giurisprudenza (sede di Roma), settore scientifico disciplinare

Dettagli

INTRODUZIONE INTRODUZIONE

INTRODUZIONE INTRODUZIONE 7 8 In anni recenti il mondo dell università si è trovato nella necessità di sviluppare temi e metodologie legate alla valutazione della qualità e al tema, strettamente collegato, dell accreditamento.

Dettagli

USO E LIMITI DEI DATABASE CLINICI: LA RICERCA NELLE BANCHE DATI SPECIALIZZATE IN EBM

USO E LIMITI DEI DATABASE CLINICI: LA RICERCA NELLE BANCHE DATI SPECIALIZZATE IN EBM SM Romano. Dip.Area Critica Medico-Chirurgica, Università degli Studi di Firenze. Centro Italiano per la Medicina Basata sulle Prove. Clin. Med. Cardiol. FI Sapere eseguire una ricerca bibliografica accurata

Dettagli

Come si trova l Impact Factor di una rivista?

Come si trova l Impact Factor di una rivista? Journal Citation Report ovvero: Come si trova l Impact Factor di una rivista? a cura di Francesca De Rosa Biblioteca Dermatologica dell Istituto San Gallicano Indice: Che cos è l Impact Factor? Come si

Dettagli

Open Publishing Made Easy!

Open Publishing Made Easy! Open Publishing Made Easy! Seminario Residenziale CIBER Università di Napoli, 11 novembre 2005 Che cos è HyperJournal è un software per creare e gestire riviste scientifiche elettroniche e cartacee. è

Dettagli

Liberare il potenziale dell Economia Sociale per la crescita in Europa: la Strategia di Roma

Liberare il potenziale dell Economia Sociale per la crescita in Europa: la Strategia di Roma Liberare il potenziale dell Economia Sociale per la crescita in Europa: la Strategia di Roma Documento basato sui risultati della Conferenza di Roma, 17 e 18 novembre 2014 In occasione della Presidenza

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1. INTRODUZIONE Come previsto dalla disciplina in materia di best execution della direttiva MiFID 2004/39/CE e della direttiva 2010/43/UE (recante modalità

Dettagli

Personalizzazione del software E-Prints per l'integrazione con l'anagrafe della ricerca

Personalizzazione del software E-Prints per l'integrazione con l'anagrafe della ricerca Personalizzazione del software E-Prints per l'integrazione con l'anagrafe della ricerca Francesca Valentini (Università di Trento) Filippo Moser (Università di Trento) 1 UNITN E-PRINTS Self-archiving sw

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI TECNOLOGIA

CURRICOLO VERTICALE DI TECNOLOGIA CURRICOLO VERTICALE DI TECNOLOGIA NUCLEI FONDANTI COMPETENZE CONTENUTI ABILITA METODOLOGIE E STRUMENTI METODO SCIENTIFICO VEDERE OSSERVARE COMPARARE CLASSIFICARE Relazione fra l uomo e l ambiente Le modifiche

Dettagli

DELIBERA ANVUR n. /2012. gli articoli 33, sesto comma, e 117, sesto comma, della Costituzione;

DELIBERA ANVUR n. /2012. gli articoli 33, sesto comma, e 117, sesto comma, della Costituzione; DELIBERA ANVUR n. /2012 VISTI VISTA VISTO gli articoli 33, sesto comma, e 117, sesto comma, della Costituzione; la legge 30 dicembre 2010, n. 240, recante norme in materia di organizzazione delle università,

Dettagli

Come leggere il posizionamento competitivo dei nostri fondi

Come leggere il posizionamento competitivo dei nostri fondi COS È IL POSIZIONAMENTO COMPETITIVO L analisi comparativa della performance di un fondo con quella dei diretti concorrenti Il posizionamento competitivo è il risultato dell analisi comparativa della performance

Dettagli

La norma UNI EN ISO 14001:2004

La norma UNI EN ISO 14001:2004 La norma COS È UNA NORMA La normazione volontaria Secondo la Direttiva Europea 98/34/CE del 22 giugno 1998: "norma" è la specifica tecnica approvata da un organismo riconosciuto a svolgere attività normativa

Dettagli

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali DIPARTIMENTO DELL INNOVAZIONE DIREZIONE GENERALE DELLA RICERCA SCIENTIFICA E TECNOLOGICA UFFICIO II DELL EX MINISTERO DELLA SALUTE IL MINISTRO

Dettagli

VQR 2011-2014 Istruzioni per la presentazione dei prodotti alla valutazione GEV 10 Scienze dell Antichità, Filosofico- Letterarie e

VQR 2011-2014 Istruzioni per la presentazione dei prodotti alla valutazione GEV 10 Scienze dell Antichità, Filosofico- Letterarie e VQR 2011-2014 Istruzioni per la presentazione dei prodotti alla valutazione GEV 10 Scienze dell Antichità, Filosofico- Letterarie e Storico-Artistiche Versione 1.0 10/12/2015 Sommario Obiettivi del documento...

Dettagli

I BILANCI CERVED: FONTE DI INFORMAZIONI SUL MERCATO E STRUMENTO DI GESTIONE

I BILANCI CERVED: FONTE DI INFORMAZIONI SUL MERCATO E STRUMENTO DI GESTIONE I BILANCI CERVED: FONTE DI INFORMAZIONI SUL MERCATO E STRUMENTO DI GESTIONE Il Benchmarking sui bilanci è un fondamentale supporto alla gestione dell azienda Cerved ha appena pubblicato i dati di bilancio

Dettagli

Il VQR 2004-2010 www.anvur.org

Il VQR 2004-2010 www.anvur.org Il VQR 2004-2010 www.anvur.org Sergio Benedetto Consiglio Direttivo ANVUR sergio.benedetto@anvur.org CRUI, Roma, 21 luglio 2011 Dalla Valutazione Quinquennale della Ricerca (VQR) 2004-2008 2 Alla Valutazione

Dettagli

Politecnico di Torino. Porto Institutional Repository

Politecnico di Torino. Porto Institutional Repository Politecnico di Torino Porto Institutional Repository [Other] Open Access e anagrafe della ricerca: l esperienza al Politecnico di Torino Original Citation: Morando M. (2010). Open Access e anagrafe della

Dettagli

L ANALISI PER INDICI

L ANALISI PER INDICI L ANALISI PER INDICI 1. Gli indici di bilancio Dopo aver riclassificato il bilancio d esercizio è possibile calcolare partendo dai dati dello Stato Patrimoniale e del Conto economico alcuni indicatori,

Dettagli

Center for Research on Innovation, Organization and Strategy. Organizzazione e Governance della Conoscenza.

Center for Research on Innovation, Organization and Strategy. Organizzazione e Governance della Conoscenza. Centro permanente di ricerca Permanent research centre Acronimo Denominazione Oggetto di attività CRIOS Center for Research on Innovation, Organization and Strategy Strategia, Economia e Management dell

Dettagli

Il Marketing Definizione di marketing cinque fasi

Il Marketing Definizione di marketing cinque fasi 1 2 3 Definizione di marketing: il marketing è l arte e la scienza di conquistare, fidelizzare e far crescere clienti che diano profitto. Il processo di marketing può essere sintetizzato in cinque fasi:

Dettagli

IL REPORTING DIREZIONALE

IL REPORTING DIREZIONALE IL REPORTING DIREZIONALE Il Reporting Direzionale è uno degli strumenti chiave necessari al management per governare l azienda e rappresenta il momento di sintesi delle rilevazioni contabili che permettono

Dettagli

PARTHENOPE DIPARTIMENTO DI SCIENZE E TECNOLOGIE

PARTHENOPE DIPARTIMENTO DI SCIENZE E TECNOLOGIE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE DIPARTIMENTO DI SCIENZE E TECNOLOGIE PROCEDURA SELETTIVA PUBBLICA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI RICERCATORE UNIVERSITARIO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE STIPULA

Dettagli

L accreditamento dei corsi di dottorato

L accreditamento dei corsi di dottorato L accreditamento dei corsi di dottorato Approvato dal Consiglio Direttivo dell ANVUR il 18 dicembre 2013 1 Premessa Questo documento illustra i criteri e gli indicatori proposti dall ANVUR per l accreditamento

Dettagli

Lezione 18 1. Introduzione

Lezione 18 1. Introduzione Lezione 18 1 Introduzione In questa lezione vediamo come si misura il PIL, l indicatore principale del livello di attività economica. La definizione ed i metodi di misura servono a comprendere a quali

Dettagli

DI SCIENZE MORFOLOGICHE CON INTERESSE TRAPIANTOLOGICO, ONCOLOGICO E DI MEDICINA RIGENERATIVA

DI SCIENZE MORFOLOGICHE CON INTERESSE TRAPIANTOLOGICO, ONCOLOGICO E DI MEDICINA RIGENERATIVA AL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO CHIRURGICO, MEDICO, ODONTOIATRICO E DI SCIENZE MORFOLOGICHE CON INTERESSE TRAPIANTOLOGICO, ONCOLOGICO E DI MEDICINA RIGENERATIVA OGGETTO: RELAZIONE FINALE DELLA COMMISSIONE

Dettagli

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS CONFERENCE Institutional archives for research: experiences and projects in open access Istituto Superiore di Sanità Rome, 30/11-1/12 2006 Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS Paola

Dettagli

VERBALE N. 1 (Riunione preliminare)

VERBALE N. 1 (Riunione preliminare) PROCEDURA PER IL CONSEGUIMENTO DELL ABILITAZIONE SCIENTIFICA NAZIONALE ALLA FUNZIONE DI PROFESSORE UNIVERSITARIO DI PRIMA FASCIA - SETTORE CONCORSUALE 11/E2 PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE

Dettagli

Scheda di valutazione individuale area dirigenza. Competenze e comportamenti Leggenda: 0,5=molto indoddisfacente 1=insoddisfacente

Scheda di valutazione individuale area dirigenza. Competenze e comportamenti Leggenda: 0,5=molto indoddisfacente 1=insoddisfacente Scheda di valutazione individuale area dirigenza Sessione di valutazione Nome e Cognome Valutatore Competenze e comportamenti Leggenda:,=molto indoddisfacente =insoddisfacente anno Incarico: PESATURA:

Dettagli

IRIS IR/OA - Repository dei Prodotti della Ricerca

IRIS IR/OA - Repository dei Prodotti della Ricerca IRIS IR/OA - Repository dei Prodotti della Ricerca Andrea Bollini Bologna 10/04/2014 Perché un CRIS? Perché un catalogo? Supportare i processi di decisione e valutazione di ateneo Rispondere alla mission

Dettagli

Possiamo raffinare la nostra ricerca utilizzando gli operatori booleani, che prendono il nome dal matematico che li teorizzò nell Ottocento

Possiamo raffinare la nostra ricerca utilizzando gli operatori booleani, che prendono il nome dal matematico che li teorizzò nell Ottocento Operatori booleani su Possiamo raffinare la nostra ricerca utilizzando gli operatori booleani, che prendono il nome dal matematico che li teorizzò nell Ottocento Gli operatori booleani su AND cane e

Dettagli

PROCEDURA VALUTATIVA DI CHIAMATA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE ASSOCIATO AI SENSI DELL ART. 24, COMMA 6 DELLA LEGGE N

PROCEDURA VALUTATIVA DI CHIAMATA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE ASSOCIATO AI SENSI DELL ART. 24, COMMA 6 DELLA LEGGE N PROCEDURA VALUTATIVA DI CHIAMATA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE ASSOCIATO AI SENSI DELL ART. 24, COMMA 6 DELLA LEGGE N.240/2010 - PER IL SETTORE CONCORSUALE 09/B3 SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE

Dettagli

VQR 2011 2014 SELEZIONE DEI PRODOTTI (documento aggiornato al 07/01/2016)

VQR 2011 2014 SELEZIONE DEI PRODOTTI (documento aggiornato al 07/01/2016) VQR 2011 2014 SELEZIONE DEI PRODOTTI (documento aggiornato al 07/01/2016) Per selezionare i prodotti richiesti dal proprio Dipartimento per la VQR 2011 2014 occorre collegarsi a IRIS AperTO (indirizzo

Dettagli

- Prof. Roberto Battiti Ordinario di Informatica presso l Università di Trento;

- Prof. Roberto Battiti Ordinario di Informatica presso l Università di Trento; VERBALE DELLA SECONDA SEDUTA TENUTA DALLA COMMISSIONE GIUDICATRICE PER IL RECLUTAMENTO DI PROFESSORI ASSOCIATI MEDIANTE CHIAMATA DI CUI ALL'ART. 18 comma 1 e art. 24 comma 6, legge 240/10 PER IL SETTORE

Dettagli

SISTEMA DI PESATURA DELLE AREE DIRIGENZIALI DEL COMUNE DI VENEZIA. Versione A.D. 1.0

SISTEMA DI PESATURA DELLE AREE DIRIGENZIALI DEL COMUNE DI VENEZIA. Versione A.D. 1.0 SISTEMA DI PESATURA DELLE AREE DIRIGENZIALI DEL COMUNE DI VENEZIA Versione A.D. 1.0 INDICE 1 - INTRODUZIONE 3 2 - PESATURA DELLA POSIZIONE 4 3 - SISTEMA DI PESATURA DEL COMUNE DI VENEZIA 5 4 - ALLEGATO

Dettagli

- RCec/CL [(Reddito operativo corretto + risultato della gestione extracaratteristica)/capitale lordo a inizio anno].

- RCec/CL [(Reddito operativo corretto + risultato della gestione extracaratteristica)/capitale lordo a inizio anno]. ALLEGATO A) 1. Relazioni con gli obiettivi delle politiche di sviluppo rurale Con determinazione n.1867 (8.8.2008) sono stati individuati gli indici con i quali valutare il miglioramento del rendimento

Dettagli

Il Pricing nel Settore Finanziario: Tendenze e problemi aperti

Il Pricing nel Settore Finanziario: Tendenze e problemi aperti Il Pricing nel Settore Finanziario: Tendenze e problemi aperti La prospettiva dell offerta delle assicurazioni di Sergio Paci Università Bocconi 1 Il tema del pricing è molto complesso e articolato anche

Dettagli