Towers Watson Academy

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Towers Watson Academy"

Transcript

1 Towers Watson Academy HR Professional Academy 2014

2 Towers Watson Academy HR Professional Academy 2014

3 Sommario I. Introduzione 4 II. Il modello metodologico di riferimento 5 III. Le aree tematiche dell HR Professional Academy 6 1. La Strategia HR 7 HR Strategy e Business Strategy 7 Project Management Fundamentals 7 2. La Funzione HR 8 Organizzare e misurare la funzione HR 8 Amministrazione del personale e relazioni industriali 8 3. Talent Management 9 Dalla strategia all implementazione del Talent Management 9 People development 9 4. Rewards 10 Valutazione dei Ruoli, Politica Retributiva e Sistemi di incentivazione 11 Benefit e perquisite 11 I KPI della gestione di impresa 11 IV. Coaching 12 V. Termini e condizioni 14

4 I. Introduzione Towers Watson è una società di consulenza globale che aiuta le organizzazioni a migliorare la performance attraverso un efficace gestione delle persone, degli aspetti finanziari e del rischio. Con consulenti nel mondo offriamo soluzioni nelle aree benefit per i dipendenti, gestione del talento e dei sistemi retributivi, gestione del rischio e del capitale. Il nostro obiettivo è dare ai clienti la chiarezza necessaria a prendere le decisioni giuste e a fare le cose giuste. Il nostro approccio si fonda su una visione ampia dei problemi, che viene dalla nostra esperienza di lavoro su molte tematiche diverse. Ancora più importante: il nostro punto di vista parte da ciò che siamo capaci di vedere da una chiara comprensione delle organizzazioni, del loro modo di lavorare, degli obiettivi e delle sfide che si trovano ad affrontare. Integrando la visione d insieme e la comprensione della realtà delle diverse aziende le aiutiamo a raggiungere risultati concreti. Il catalogo formativo Towers Watson è pertanto il frutto dell esperienza e delle metodologie internazionali sviluppate da Towers Watson in oltre 130 anni di storia. In particolare la proposta della HR Professional Academy è stata pensata per i giovani professional dell HR, destinati ad una carriera manageriale/gestionale o di alta specializzazione tecnica all interno della funzione, normalmente identificata da figure quali l HR Business Partner o il Center of Expertise/Excellence, a cui offrire una panoramica dei processi/servizi principali nell area delle risorse umane. 4 towerswatson.com

5 II. Il modello metodologico di ri erimento Il modello metodologico di riferimento proposto per rappresentare e interpretare i diversi processi/servizi HR trattati è quello dell Employee Value Proposition (EVP). Figura 01. Il modello metodologico dell Employee Value Proposition Purpose and values es Employee experience Business strategy Organisational context Human capital strategy Brand promise Total rewards wards EVP Business realities Jobs, culture and people Employee performance Financial performance Customer engagement Business results L EVP rappresenta l esperienza complessivamente offerta dall azienda alle persone in cambio di produttività e performance. Definisce il do ut des tra dipendenti e azienda, comprendendo tutti gli aspetti dell esperienza lavorativa: da mission, valori, ruoli organizzativi, cultura aziendale e ambiente di lavoro, fino all intero portafoglio delle politiche di Total Reward. Tale offerta è influenzata dalla strategia aziendale sul capitale umano e impatta sulla percezione delle persone, il loro coinvolgimento e motivazione e i risultati individuali e aziendali. La parte tangibile dell EVP è costituita dal Total Reward, articolato secondo la logica del reward di base, principalmente legato a ruolo e responsabilità, e alla performance-based che alimenta le varie forme di retribuzione variabile, e di tipo career & environment che accoglie tutte le forme di riconoscimento intangibili di sviluppo delle persone e di ambiente favorevole. Figura 02. Il modello metodologico del Total Reward Foundational rewards Base pay Perquisites Allowances Retirement Health care Life and disability Other welfare benefits Wellness initiatives EAP Voluntary benefits Time off Career and environmental rewards Training/development Mentor programmes Career management programmes Talent mobility programmes Discretionary technology Flexible work programmes Work/life programmes Corporate social responsibility programmes Well-being programmes Foundational Employee value proposition tiona rewards Align Total Rewards environmental rewards Career and C Optimise Drive erfor Performance-based rewa rewards Measurement Communication Governance Administration Performance-based rewards Base-pay increases (merit, promotion) Short-term incentives Long-term incentives Recognition Profit-sharing plans HR Professional Academy

6 III. Le aree tematiche dell HR Professional Academy L HR Professional Academy per i giovani professionisti dell HR è costituita da 4 aree tematiche: la Strategia HR, la Funzione HR, il Talent Management e il Reward. Esse racchiudono tutti i temi dell HR e la formazione su alcune discipline, che riteniamo oggi fondamentali per chi lavora o desidera lavorare nell organizzazione HR: il project management e basic economics. Sempre di più, infatti, la funzione HR è portata a lavorare per progetti oltre che per processi, spesso di grande cambiamento e che richiedono la conoscenza dei principi del project management. Inoltre, è sempre più importante per la funzione HR saper leggere i dati economici e finanziari di prestazione dell azienda per poter implementare politiche di reward coerenti. Ogni area tematica ha una durata di 3 giornate formative ed è costituita da uno o più moduli per un totale di 12 giornate di percorso. Ogni modulo è strutturato per combinare modelli e approcci con esperienze pratiche, case-study, strumenti e tecniche applicative e testimonianze aziendali. Il tutto combinato con opportunità di creazione di network e di scambio tra peer in esercitazioni pratiche di gruppo, che permettono di entrare concretamente all interno delle diverse aree specialistiche proposte. Sono previsti momenti e strumenti specifici di socializzazione e di scambio tra i partecipanti (e-room, bacheca,.). Per l erogazione del percorso Towers Watson si avvale di un pool di docenti di elevata seniority nelle tematiche oggetto del percorso e nelle tecniche di formazione. Inoltre, al fine di orientare e consolidare il percorso di crescita e approfondimento dei partecipanti, Towers Watson offre la possibilità di avere un profilo personale di competenze ed essere accompagnati prima, durante e dopo il percorso, dal suo pool di coach certificati. Figura 03. Le aree tematiche La strategia HR Mettere in grado i partecipanti di disegnare e implementare una people strategy efficace e allineata alla strategia di business. La funzione HR Far conoscere ai partecipanti tutti gli aspetti della funzione HR e i KPI che ne misurano la sua efficienza. Talent Management Assicurare lo sviluppo delle competenze critiche necessario a garantire continuità e risultati positivi al business. Reward Fornire modelli e principi per gestire tutti gli elementi del total reward. Coaching 6 towerswatson.com

7 1. La Strategia HR La funzione HR deve oggi dare un concreto supporto alla realizzazione del business, risultato sempre più complesso da raggiungere e che richiede di avere a disposizione le persone e le competenze necessarie a sostenere l applicazione delle strategie dell Azienda. Così come esiste una business strategy è necessario costruire una HR Strategy che sia coerente con i driver del business e che sappia pianificare le esigenze future della azienda in termini di risorse umane. Per costruire una efficace HR Strategy occorre una forte integrazione tra linea e direzione HR che crei un linguaggio e dei modelli di riferimento comuni, una effettiva partnership che coinvolga concretamente i manager di linea che ne sono i reali clienti interni. Per implementarla è necessario avere una struttura organizzativa, dei processi, e delle piattaforme tecnologiche in grado di gestire la complessità organizzativa che le aziende di oggi richiedono. Definire e implementare la strategia HR significa spesso operare per programmi e progetti e dotare le persone all interno della Direzione HR di solide competenze di Program e Project Management oltre ad avere processi strutturati per la definizione, implementazione, monitoraggio e misurazione dei risultati dei progetti stessi. I progetti sono infatti lo strumento attraverso il quale vengono implementati i cambiamenti e le innovazioni aziendali. Il Project Management è diventato quindi uno strumento chiave per gestire persone e risultati con maggiore efficacia e con un costante controllo di costi e risultati da una parte e della motivazione e impegno dall altra. Towers Watson propone un approccio basato sui modelli internazionali più diffusi e consolidati. HR Strategy e Business Strategy Project Management Fundamentals Costruire e implementare una strategia HR a supporto del business dell Azienda. Pianificare le esigenze future in termini di risorse umane identificando processi e progetti per soddisfarle. Strategia e visione di business. I Drivers legati allo sviluppo del business: come leggere la strategia di business per la definizione dell HR strategy. Dalla pianificazione strategica alla pianificazione strategica delle risorse umane: Il Workforce planning. Metodologia di definizione e disegno della strategia HR. Audit dei sistemi HR. La misurazione delle percezioni delle persone e la definizione delle priorità di azione. Implementare la HR strategy: piano d azione e change management. Analisi di casi aziendali. Testimonianze aziendali su casi di successo. Una introduzione dettagliata ai principi, agli strumenti ed alla comprensione delle tecniche fondamentali di project management garantisce la formazione necessaria all introduzione ed allo sviluppo del project management all interno delle aziende. Introduzione ai concetti base del Program e Project Management. PMI Project Management Institute o IPMA (International Project Management Association ). Multi Project Management. Ciclo di vita e strategia di progetto. Ruoli e responsabilità. Project Definition: definizione dei requisiti., organizzazione e leadership. Gestione del Team di progetto. Processo di pianificazione del progetto. PBS, WBS. Gestione dei tempi, metodo del percorso critico. Stima dei costi, monitoraggio e controllo del progetto. Risk Management. Gestione della qualità. HSE. HR Professional Academy

8 III. Le aree tematiche dell HR Professional Academy 2. La Funzione HR La missione della Funzione HR nelle aziende si è rapidamente evoluta anche sulla spinta di quanto avvenuto dal 2008 ad oggi. Le sfide presenti e future riguardano: La gestione dei costi: fare di più con meno risorse dimostrando contemporaneamente di poter apportare un valore aggiunto al business. Crescere: la necessità di crescere in termini di interventi e di servizi forniti unita alla riduzione dei costi spinge ad adottare un approccio sempre più flessibile eliminando barriere geografiche, creando sinergie. Maggiore efficienza: significa rispondere alle esigenze interne di knowledge e disponibilità di dati in modo sostenibile sul piano amministrativo e che permetta di migliorare i servizi offerti e aggiungere valore strategico in un processo che sempre di più sposta le responsabilità amministrative verso i capi diretti delle risorse per mantenere le competenze più strategiche. Presidiare i cambiamenti giuslavoristici: che hanno impatto sulla gestione amministrativa delle risorse e quindi su tutte le transazioni del ciclo di vita della risorsa in azienda ed essere compliant rispetto ad essi. Trovare nuove forme di dialogo con le forze sindacali: in un contesto economico particolarmente critico e dove le tradizionali logiche di relazioni industriali non appaiono più applicabili. Il modulo è suddiviso in due parti, una prima dedicata ai principali trends nell ambito dell organizzazione delle funzioni HR e alle modalità di definizione di una HR Scorecard che consenta alla stessa HR di misurare e presidiare i propri processi e strumenti e dimostrare il proprio valore al business. Una seconda, invece, dedicata alla trattazione delle più recenti riforme di diritto del lavoro e al loro impatto sui processi amministrativi delle aziende, nonché a nuovi approcci nella gestione delle relazioni sindacali. Organizzare e misurare la funzione HR Analizzare e approfondire il ruolo della funzione HR e le modalità per massimizzarne l efficacia e la capacità di risposta alle richieste aziendali. Verificare l efficienza e misurare i risultati. I trend e gli sviluppi HR. Modelli delle Risorse Umane: l approccio HR Agile di Towers Watson. I processi e l organizzazione della Direzione HR. I servizi : Amministrazione. Relazioni industriali. Comunicazione interna. Change management. Recruitment. Reward. Talent management. Le metriche della Funzione HR. Il cruscotto HR. Amministrazione del personale e relazioni industriali Acquisire una conoscenza esaustiva riguardo gli aspetti di diritto del lavoro (contratti di lavoro, risoluzione rapporto di lavoro, ammortizzatori sociali) e nozioni base di amministrazione del personale. Apprendere i basics in materia di diritto sindacale, relazioni sindacali e contrattazione collettiva. Diritto del Lavoro e Amministrazione del Personale. Le tipologie dei contratti di lavoro post riforma. La risoluzione del rapporto di lavoro. Gli orientamenti della giurisprudenza. Cenni sui basics in materia di amministrazione del personale. I trasferimenti di rami di azienda. I trasferimenti di rami d azienda di imprese in crisi. Gli ammortizzatori sociali (CIGO, CIGS, Cassa in deroga). Relazioni Sindacali e Contrattazione Collettiva. Il diritto sindacale alla luce delle recenti normative. Rappresentanza e nuove forme di rappresentatività sindacale. I diritti del lavoratore. La contrattazione collettiva (natura del processo negoziale, tipologie negoziali, cenni sulla gestione del negoziato). 8 towerswatson.com

9 3. Talent Management Studi e ricerche realizzati da Towers Watson prima e durante questi ultimi anni caratterizzati dalla incertezza hanno evidenziato il significativo impatto positivo dei programmi di Talent Management quando sono allineati e integrati con le altre aree HR. Le ricerche condotte negli ultimi anni dimostrano, inoltre, come le aziende hanno maggiori possibilità di ottenere concreti risultati positivi quando i loro programmi di Talent Management si basano su tre principi: Integrazione: allineare i programmi di Talent Management e di Reward reciprocamente e all interno del più ampio quadro di riferimento delle strategie e degli obiettivi di business. Segmentazione: offrire benefici e opportunità diversificate a diverse popolazioni aziendali, allo scopo di incontrare realmente i loro bisogni in modo cost-effective. Agilità: adattare i programmi al variare delle condizioni economiche e di business allo scopo di gestire i rischi e il miglioramento della performance in modo più efficace. Per poter gestire programmi e progetti in modo efficace è fondamentale per l HR specialist e/o per l HR business partner sviluppare il dialogo con la linea e con i propri clienti e fornitori interni ed esterni. Conoscere il proprio stile di leadership e dimostrare flessibilità rispetto ai diversi interlocutori, così come dimostrare di saper motivare e ingaggiare le risorse ed i collaboratori e utilizzare un approccio di coaching per facilitare lo sviluppo delle risorse, sono elementi fondamentali del bagaglio di un buon HR manager/specialist. Dalla strategia all implementazione del Talent Management People development Fornire un quadro dei programmi di Talent Management sulla base di concrete applicazioni aziendali. Si sviluppa lungo i 3 principali temi nell attuale scenario di business: architettura professionale e di competenza, career management e succession management. Definizione e mission del talent management. Sviluppo di una strategia di talent management. Collegamento con gli obiettivi di business. Integrare talent management e reward. Esempi di applicazione di principi chiave. Costruire un architettura delle competenze. Il ruolo e il valore di un modello delle competenze. Rivitalizzare il modello delle competenze esistenti. Implementare la gestione delle carriere. Strategie e principi di career management. Costruire un career management framework. Strumenti di sviluppo dei manager e dei dipendenti. Implementare il succession management. Strategie e principi per gestire la successione nei ruoli chiave. Approcci e fasi di attività. Tecnologie per la gestione integrata dei Talenti. Visione di insieme e conclusioni. Acquisire competenze e strumenti per comprendere i bisogni di sviluppo delle persone e aiutarli a costruire piani di carriera coerenti. Acquisire le competenze di coaching e di facilitazione per favorire il dialogo con la linea e con le persone in sviluppo. Lo sviluppo professionale e il cambiamento personale. La people review e i bisogni di sviluppo. Piani di sviluppo e leve. Lo sviluppo continuo e il ruolo del capo. Il ruolo dell HR professional nel processo di sviluppo. Il monitoraggio e la valutazione dei risultati. Modelli di relazione, le competenze del coaching e il people reading per la facilitazione della dinamica relazionale con la linea e le persone in sviluppo. HR Professional Academy

10 III. Le aree tematiche dell HR Professional Academy 4. Rewards In questi tempi di minore disponibilità finanziaria, state utilizzando, sviluppando e ricompensando i vostri talenti in modo da motivarli e stimolarne l impegno? Nell attuale contesto è rilevante sviluppare soluzioni creative e personalizzate allo scopo di adeguare la retribuzione ai risultati, differenziare meglio le prestazioni, stimolare i giusti comportamenti da parte dei dipendenti e implementare strategie più ampie di gestione dei talenti e dei sistemi di Reward. Bilanciando componenti fisse, variabili e non monetarie, le metodologie Towers Watson aiutano ad incentrare gli investimenti in Reward su programmi e attività che generano un buon ritorno dell investimento. I seminari sono stati costruiti con l obiettivo di sviluppare le conoscenze tecniche degli specialisti HR attingendo dal nostro capitale intellettuale e dalle nostre ricerche internazionali. L offerta formativa Towers Watson parte dalle risposte alle seguenti domande: Quali sono le modalità di utilizzo della valutazione dei ruoli? Come valutare la competitività di un pacchetto remunerativo? Quali sono gli strumenti efficaci per migliorare le performance dei dipendenti? Cosa differenzia i Venditori dal resto della popolazione sui temi di incentivazione? Come comunicare l offerta remunerativa? I nostri seminari prevedono anche un analisi dei principali istituti di benefit e perquisite, una loro disamina da un punto di vista tecnico e gestionale, anche con una attenzione al loro utilizzo nell ambito delle aziende multinazionali. Inoltre, poiché questi elementi richiedono di essere valorizzati e comunicati perché siano apprezzati, il percorso formativo si ferma anche sul tema della loro comunicazione. L offerta è centrata sull area tematica degli economics di base che consentiranno al partecipante di familiarizzare con le tecniche e gli strumenti di analisi dei costi, migliorando la valutazione economica per la presa di decisioni. 10 towerswatson.com

11 Valutazione dei Ruoli, Politica Retributiva e Sistemi di incentivazione Fornire gli elementi di contesto per inquadrare ed iniziare ad applicare l analisi e la valutazione dei ruoli nell ambito delle tecniche e pratiche della funzione HR. Presentare e discutere le tecniche, le tipologie di analisi retributive e le modalità di interpretazione e condivisione dei risultati. Discutere e presentare le modalità per definire la strategia retributiva aziendale. Fornire ai partecipanti gli elementi conoscitivi per consentire il disegno delle strutture retributive aziendali a valle di quanto emerso dall analisi retributiva e le tecniche per condurre simulazioni di impatto economico. Presentare e analizzare la metodologia Towers Watson per l analisi ed il ridisegno dei sistemi incentivanti anche per la forza vendita. Fornire gli elementi di contesto per inquadrare ed inserire correttamente il disegno dei sistemi incentivanti nel contesto strategico e di business dell azienda e per consentire un adeguata valutazione del livello di efficacia dei sistemi incentivanti attuali. La metodologia e gli strumenti per l analisi e valutazione dei ruoli. La metodologia Global Grading System e Career Map nell ambito del Career Framework. Talent & Reward: il web-tool Towers Watson per la valutazione dei ruoli. Le Analisi di Equità Interna e di Competitività Esterna e l utilizzo delle indagini retributive. Strategia retributiva: definizioni e driver di scelta. Disegno delle strutture retributive e simulazioni economiche e di impatto delle strutture retributive. Analisi retributive e di pay for performance: topics di disegno dei piani, elegibilità, livelli di premio, pay mix e upside, KPI e pesi, forma di incentivazione, meccaniche e calibrazione, frequenza di incentivazione. Implementazione, comunicazione e gestione dei piani di incentivazione. Governance dei piani di incentivazione. Misurazione dell efficacia dei piani post implementazione. Benefit e perquisite Presentare e analizzare la realtà dei benefit e perquisite nel contesto normativo italiano. Fornire gli elementi conoscitivi di base per consentire un adeguata valutazione dei principali piani non monetari. Supportare i partecipanti nell apprendere le principali tipologie di analisi a supporto dell analisi dei piani di benefit e perquisite. Fornire gli elementi di contesto per inquadrare ed inserire correttamente il tema della valorizzazione e comunicazione dei benefit. I benefit e perquisite nel contesto aziendale. I benefit e perquisite nel contesto normativo giuslavoristico. I benefit e perquisite nel contesto normativo fiscale e contributivo. La gestione dei piani di benefit e perquisite. Gli elementi da valorizzare e le metriche alternative per la valorizzazione. I contenuti della comunicazione. I KPI della gestione di impresa Il percorso formativo si propone di approfondire le metriche con cui valutare le performance nell ambito della gestione di impresa ed è finalizzato a supportare la tematica delle politiche e le modalità di realizzazione dei sistemi di compensation. I modelli di performance management. Il profilo economico e finanziario di impresa e i relativi KPI. La visione dei mercati finanziari e i relativi KPI. I KPI gestionali per la valutazione delle prestazioni operative. HR Professional Academy

12 IV. Coaching Nell ottica di massimizzare l apprendimento dei partecipanti e di aiutarli nel loro sviluppo professionale e personale, l HR Professional Academy di Towers Watson prevede un percorso di coaching individuale costituito da 5 sessioni che si svolgeranno prima, durante e dopo la conclusione dei corsi. del percorso di coaching dell HR Professional Academy: Acquisire consapevolezza dei propri punti di forza e delle proprie aree di miglioramento per massimizzare il proprio apprendimento. Costruire un piano di miglioramento personale. Costruire un piano di azione di lungo periodo che consenta al partecipante di raggiungere i propri obiettivi professionali. Figura 04. Coaching Fase Pre-Corso Fase On-going Fase Conclusione Corso Fase Monitoraggio dei risultati Assessment on-line 1ª Sessione di coaching per stabilire il contratto di coaching e definire il piano di miglioramento personale 2ª Sessione di coaching per la verifica dello stato di avanzamento rispetto al proprio piano di miglioramento 3ª Sessione di coaching, bilancio rispetto al piano di miglioramento personale e definizione di un piano di azione futuro 4ª Sessione diw coaching a tre mesi dalla conclusione del percorso 5ª Sessione di coaching a 6 mesi dalla chiusura del percorso Entrambe a supporto dell implementazione del piano di azione personale 12 towerswatson.com

13 Fase Pre-Corso Questa fase è costituita da due attività fondamentali: l assessment online e la prima sessione di coaching. Entrambe dovranno essere realizzati prima dell avvio del percorso. L obiettivo è quello di aiutare il partecipante a focalizzare e/o a costruire il proprio piano di miglioramento individuale e trarre il massimo possibile dal percorso che sta per avviare. Assessment on-line: L obiettivo dell assessment on-line è quello di aiutare il partecipante a fare un bilancio delle proprie competenze personali. Questo eventualmente potrà essere fatto anche attraverso la valutazione del responsabile diretto, dei colleghi ed eventualmente dei collaboratori, che potrà essere acquisita tramite supporto web. Ciascun partecipante riceverà un report personale, che sarà la base di partenza della prima sessione di coaching. 1ª Sessione di coaching: Il primo incontro rappresenta da un lato il momento del contratto di coaching finalizzato ad instaurare una partnership ed una relazione di fiducia tra il coachee e il partecipante e dall altro quello di aiutare il partecipante stesso a leggere il report personale e definire un percorso di miglioramento individuale. Fase On-going 2ª Sessione di coaching Al fine di sostenere il partecipante nel proprio percorso di apprendimento e sviluppo, intorno alla metà di questo è prevista una seconda sessione, per fare un bilancio del proprio piano di miglioramento personale definito prima dell avvio del percorso. Fase Conclusione corso 3ª Sessione di coaching A conclusione del percorso i partecipanti avranno acquisito una visione più completa e approfondita del mondo HR e avranno, sul piano personale, acquisito maggiore consapevolezza sulle proprie aree di forza e di miglioramento. La terza sessione di coaching rappresenta l opportunità per definire un piano di azione personale con l obiettivo di perfezionare e/o costruire il proprio percorso professionale, da condividere con il proprio responsabile e con l azienda, per poter mettere in pratica e consolidare gli apprendimenti del percorso. Fase Monitoraggio dei risultati 4ª e 5ª Sessione di coaching L obiettivo di queste due sessioni è quello di verificare insieme al partecipante, a distanza di 3 mesi e di 6 mesi dalla conclusione del percorso, lo stato di avanzamento del proprio piano di azione e di miglioramento personale, per sostenere nel tempo il suo impegno rispetto al proprio sviluppo e alla propria carriera e identificare ulteriori azioni da mettere in atto per gestire difficoltà e/o barriere emerse nel periodo intercorso. HR Professional Academy

14 V. Termini e condizioni L HR Professional Academy, a frequenza obbligatoria, si svolge con un modulo di 3 giorni ogni mese per 4 mesi, il giovedì, il venerdì e sabato dalle 9.00 alle Quota di adesione e modalità di pagamento La quota di iscrizione e partecipazione è di IVA. E previsto uno sconto del 10% per iscrizioni multiple da parte della stessa azienda. La quota di partecipazione comprende il materiale didattico. La partecipazione all intero percorso prevede il rilascio di un attestato. La partecipazione al percorso può essere fi nanziata tramite la richiesta di fi nanziamento ai fondi interprofessionali. Nel caso l azienda lo richiedesse Towers Watson è lieta di mettere a disposizione i propri esperti per l espletamento della procedura di fi nanziamento ai fondi. Modalità di fatturazione La fattura verrà inviata all indirizzo specifi cato in fase di registrazione. Modalità di disdetta Ogni richiesta di disdetta dovrà essere comunicata in forma scritta via a Nuccia Bucca: nuccia. e potrà essere esercitata con le seguenti modalità: entro 15 giorni lavorativi precedenti la data del corso il partecipante potrà recedere senza nessun obbligo nei confronti di Towers Watson Italia S.r.l. oltre il termine di cui sopra e fi no al giorno stesso del corso il partecipante potrà recedere pagando a Towers Watson Italia S.r.l. un corrispettivo pari al 10% della quota di iscrizione, per il quale provvederemo ad emettere idonea fattura. Numero minimo di partecipanti Towers Watson Italia S.r.l. si riserva il diritto di annullare il corso nel caso in cui non si raggiungesse il numero minimo di partecipanti. Per informazioni e iscrizioni rivolgersi alla segreteria tecnica: Nuccia Bucca: Tel towerswatson.com

15 HR Professional Academy

16 Towers Watson Towers Watson è una società leader a livello mondiale nel settore della consulenza direzionale e organizzativa. Supporta le organizzazioni a migliorare i propri risultati attraverso una gestione efficace delle risorse umane, del rischio e degli aspetti finanziari. Con dipendenti in tutto il mondo offre soluzioni in aree quali la gestione dei programmi di benefit, gestione dei talenti e remunerazione dei dipendenti oltre alla consulenza nella gestione del capitale e del rischio di impresa. Towers Watson Italia Srl Milano: Via Vittor Pisani, Milano Tel Roma: Via Barberini, Roma Tel Le informazioni contenute nella presente pubblicazione hanno carattere generale e sono a titolo puramente informativo. Nessuna azione potrà essere esperita sulla base di uno qualsiasi degli articoli, senza avere preventivamente richiesto una consulenza specifica. Copyright 2013 Towers Watson. Tutti I diritti riservati. TW-EU Dicembre towerswatson.com

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA Carlo Carta Responsabile Commerciale ENGINEERING SARDEGNA e IL GRUPPO ENGINEERING La prima realtà IT italiana. oltre 7.000 DIPENDENTI 7% del mercato

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 sviluppo risorse per l azienda CISITA PARMA IMPRESE Executive TOOLS STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 IN COLLABORAZIONE CON Executive TOOLS Executive Tools - Strumenti

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE

Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE Quality Evolution Consulting Formazione Manageriale Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE 7 edizione Firenze 23 maggio 2015 Firenze 120 ore al sabato 23 maggio 2015 31 ottobre 2015 Agenzia Formativa

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd Workshop Career Management: essere protagonisti della propria storia professionale Torino, 27 febbraio 2013 L evoluzione del mercato del lavoro L evoluzione del ruolo del CFO e le competenze del futuro

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

SPC Scuola di Process Counseling

SPC Scuola di Process Counseling SPC Scuola di Process Counseling In uno scenario professionale e sociale in cui la relazione è il vero bisogno di individui e organizzazioni, SPC propone un modello scientifico che unisce l attenzione

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:!

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:! Scrum descrizione I Principi di Scrum I Valori dal Manifesto Agile Scrum è il framework Agile più noto. E la sorgente di molte delle idee che si trovano oggi nei Principi e nei Valori del Manifesto Agile,

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE Le piccole imprese sono la spina dorsale dell'economia europea. Esse sono una fonte primaria di posti di lavoro e un settore in cui fioriscono le idee commerciali.

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

STRATEGIE E SVILUPPO COMMERCIALE

STRATEGIE E SVILUPPO COMMERCIALE te eti Vendita eting Strategico As nter Sviluppo Reti Vendita ting Operativo Marketing Strategic ssessment Center Sviluppo Reti Vendita M eti Vendita Marketing Operativo Marketing Strategic Marketing Strategico

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme.

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme. Sme.UP ERP Retail BI & CPM Dynamic IT Mgt Web & Mobile Business Performance & Transformation 5% SCEGLIERE PER COMPETERE BI e CPM, una necessità per le aziende i modelli funzionali sviluppati da Sme.UP

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo

Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo SOMMARIO Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP www.formazione.ilsole24ore.com PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP ROMA, DAL 19 NOVEMBRE 2012-1 a edizione MASTER DI SPECIALIZZAZIONE In collaborazione con: PER PROFESSIONISTI

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Partner Nome dell azienda SAIPEM Settore

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

1. QUAL È LO SCOPO DI QUESTO MODULO?

1. QUAL È LO SCOPO DI QUESTO MODULO? Percorso B. Modulo 4 Ambienti di Apprendimento e TIC Guida sintetica agli Elementi Essenziali e Approfondimenti (di Antonio Ecca), e slide per i formatori. A cura di Alberto Pian (alberto.pian@fastwebnet.it)

Dettagli

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

GESTIONE STRATEGICA DELLE RISORSE UMANE. ANALISI E IMPLEMENTAZIONE DI UN SISTEMA ERP HR IN UNA REALTÀ AZIENDALE

GESTIONE STRATEGICA DELLE RISORSE UMANE. ANALISI E IMPLEMENTAZIONE DI UN SISTEMA ERP HR IN UNA REALTÀ AZIENDALE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI INGEGNERIA GESTIONE STRATEGICA DELLE RISORSE UMANE. ANALISI E IMPLEMENTAZIONE DI UN SISTEMA ERP HR IN UNA REALTÀ AZIENDALE Laureanda: Relatore: Martina Orlando

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right MASTER PART TIME GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI 2 0 1 4 TERZA EDIZIONE R E G G I O E M I L I A When you have to be right LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di Formazione

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI CORSO DI LAUREA IN INFORMATICA Prova Finale GESTIONE DELLA TRANSIZIONE SECONDO LO STANDARD ITIL ITIL SERVICE TRANSITION

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

Gruppo Roche. Policy sull Occupazione

Gruppo Roche. Policy sull Occupazione Gruppo Roche Policy sull Occupazione 2 I Principi Aziendali di Roche esprimono la nostra convinzione che il successo del Gruppo dipenda dal talento e dai risultati di persone coscienziose e impegnate nel

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

RUP (Rational Unified Process)

RUP (Rational Unified Process) RUP (Rational Unified Process) Caratteristiche, Punti di forza, Limiti versione del tutorial: 3.3 (febbraio 2007) Pag. 1 Unified Process Booch, Rumbaugh, Jacobson UML (Unified Modeling Language) notazione

Dettagli

Parole Chiave: Sviluppo di un nuovo prodotto, MSNP, design di prodotto, Stage-Gate

Parole Chiave: Sviluppo di un nuovo prodotto, MSNP, design di prodotto, Stage-Gate 6.1 Metodi per lo sviluppo di nuovi prodotti (MSNP) Parole Chiave: Sviluppo di un nuovo prodotto, MSNP, design di prodotto, Stage-Gate Questo capitolo presenta alcune metodologie per gestire al meglio

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Corso di Comunicazione d impresa

Corso di Comunicazione d impresa Corso di Comunicazione d impresa Prof. Gian Paolo Bonani g.bonani@libero.it Sessione 16 Sviluppo risorse umane e comunicazione interna Le relazioni di knowledge fra impresa e ambiente esterno Domanda

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione Bando Fondazione Cariplo Promuovere la Formazione di Capitale Umano di Eccellenza 2012-2014 soggetti coinvolti Libera Università di

Dettagli

Master s Certificate in Project Management

Master s Certificate in Project Management Leader mondiale nella formazione del Project Management MCPM Master s Certificate in Project Management Accelera la tua carriera grazie a una certificazione internazionale Master s Certificate in Project

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT Presentazione Obiettivo Il master Project Manager nasce con un duplice intento: fornire, a manager e imprenditori, un concreto contributo e strumenti per migliorare le capacità di gestione di progetti;

Dettagli