La MM, un fattore di successo nei processi di riqualificazione di Milano

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La MM, un fattore di successo nei processi di riqualificazione di Milano"

Transcript

1 1 La riqualificazione delle grandi infrastrutture La MM, un fattore di successo nei processi di riqualificazione di Milano Sergio Viganò 1 ABSTRACT Lo sviluppo di Milano dell ultimo decennio è avvenuto soprattutto grazie alla trasformazione di aree industriali dismesse: dieci milioni di m² già trasformati cui si aggiungono altri 6 7 milioni di m² che si stima potrebbero essere oggetto di ulteriori rigenerazioni. Queste nuove aree comprendono più di un milione di m² di aree ferroviarie dismesse o in via di dismissione. Sono qui illustrati casi in cui gli oneri a carico degli operatori dei nuovi insediamenti previsti dagli accordi con il Comune (tradotti in convenzioni o accordi di programma in attuazione di Piani Integrati di Intervento) hanno contribuito a finanziare infrastrutture di trasporto pubblico, in maniera più o meno rilevante, con forme attuative diverse. Keywords: Metrotranvia, metropolitana, M5, finanziamento infrastrutture, accessibilità, rete ferroviaria urbana integrata, Milano. I poli di trasformazione urbana e le metropolitane Lo sviluppo di Milano dell ultimo decennio è avvenuto soprattutto grazie alla trasformazione di aree industriali dismesse: dieci milioni di m² già trasformati cui si aggiungono altri 6 7 milioni di m² che si stima potrebbero essere oggetto di ulteriori rigenerazioni. Queste nuove aree comprendono più di un milione di m² di aree ferroviarie dismesse o in via di dismissione. La Milano postindustriale si va configurando come una città policentrica, per effetto dei nuovi poli di trasformazione urbana, che pongono nuove esigenze di mobilità. 1) Metropolitana Milanese S.p.A.

2 2 La riqualificazione delle grandi infrastrutture La pianificazione delle reti di trasporto, da sempre fondamentale, lo diventa ancor di più ora che lo sviluppo della città non viene più affidato a uno strumento urbanistico rigido il P.R.G. bensì ai nuovi strumenti che hanno incentivato il dialogo tra l Amministrazione comunale e i soggetti privati che promuovono le trasformazioni, attraverso la cosiddetta urbanistica contrattuale. Questo nuovo corso, oltre a risultare più razionale nell individuazione delle funzioni da localizzare, permette di prevedere fra le opere a standard associate ai maggiori interventi urbanistici anche infrastrutture di trasporto. Sia che si tratti di opere realizzate direttamente dal soggetto promotore, sia che si tratti di importi corrispondenti, lo standard può contribuire in maniera significativa a realizzare anche nuove tratte di metropolitana. E la pubblica Amministrazione ha le leve contrattuali per ottenere questi contributi: nel caso tipico di un area industriale dismessa, la leva è il cambiamento della destinazione d uso dell area. Ma l Amministrazione deve sapere cosa chiedere, a fronte di un disegno complessivo. Più avanti sono illustrati casi in cui gli oneri a carico degli operatori dei nuovi insediamenti previsti dagli accordi con il Comune (tradotti in convenzioni o accordi di programma in attuazione di Piani Integrati di Intervento) hanno contribuito a finanziare infrastrutture di trasporto pubblico, in maniera più o meno rilevante, con forme attuative diverse. Negli ultimi anni c è stato un grosso impegno per estendere la rete metropolitana (figura 2). Sono in costruzione il prolungamento della M2 ad Assago, quello della M3 a Comasina e la tratta Garibaldi FS Bignami della nuova M5, ad automazione integrale. Nel 2010 inizieranno i lavori per il prolungamento della M1 a Cinisello/Monza. Per quanto riguarda la M4, una linea diametrale che attraverserà Milano da ovest a est, dal quartiere Lorenteggio all aeroporto di Linate (14 km con 21 stazioni), anch essa ad automazione integrale, è già progettata e in buona parte finanziata la prima tratta San Cristoforo FS Sforza-Policlinico, mentre è in corso il progetto definitivo della tratta orientale. Fig. 1 Le trasformazioni in atto a Milano.

3 Sergio Viganò 3 Fig. 2 Rete metropolitana esistente e pianificata.

4 4 La riqualificazione delle grandi infrastrutture Pure in progetto il prolungamento della M5 da Garibaldi FS a San Siro passando per CityLife, che porterà la lunghezza complessiva della linea a 12 km, con 19 stazioni, nonché i già citati prolungamenti della M3 a Paullo e della M2 a Vimercate. Per quanto riguarda la rete tranviaria si segnala l inaugurazione, il prossimo 7 dicembre, della metrotranvia Milano Cinisello. L insieme della rete metropolitana che si otterrà con queste nuove linee ed estensioni, insieme con la rete ferroviaria urbana integrata dal Passante (e forse da un secondo Passante ), potrà conferire a Milano uno straordinario livello di infrastrutturazione, analogo a quello delle maggiori capitali europee. Queste opere, quasi tutte pianificate da tempo, divengono ancor più strategiche nell ottica dell Expo 2015 che dovrebbe costituire un incentivo formidabile alla loro realizzazione. Fig. 3 La metrotranvia Testi Bicocca Precotto attraversa il polo scientifico dell Università degli Studi di Bicocca. 1 caso di studio: Bicocca e la metrotranvia Testi Bicocca Precotto Il polo di Bicocca, dove prima sorgevano gli storici stabilimenti Pirelli, ha costituito il più grande intervento di trasformazione urbana di Milano dopo quelli postbellici. La Convenzione stipulata nel 1994 fra Comune di Milano e Pirelli prevedeva che l operatore avrebbe conferito al Comune un contributo di 30 miliardi di lire per la realizzazione, a cura del Comune stesso, di una linea di trasporto pubblico. L ipotesi iniziale del progetto urbanistico era di una monorotaia; ma il Comune indirizzò il sistema verso una tranvia moderna ( metrotranvia ), per integrazione con il resto della rete del trasporto pubblico milanese. Con l Atto aggiuntivo stipulato nel 1996 specificatamente per la metrotranvia, fu messa in capo direttamente a Pirelli la costruzione della tratta della metrotranvia che interessava più direttamente Bicocca: 1,9 km, di cui circa mezzo chilometro in galleria. Il progetto di queste opere, stimate in oltre 41 miliardi di lire, sarebbe stato fornito dal Comune, che si è avvalso di MM. La metrotranvia è stata inaugurata il 7 dicembre Successivamente la linea è stata completata da MM, entrando in servizio il 7 luglio 2007 insieme con il grande deposito tranviario di Precotto, accessibile proprio attraverso la metrotranvia Testi Bicocca Precotto. 2 caso di studio: il polo esterno della Fiera Milano e la sua accessibilità Nel maggio 2002 Regione Lombardia approva l Accordo di programma fra Regione, Provincia e Comuni di Milano, Pero e Rho per la realizzazione del polo esterno della

5 Sergio Viganò Fiera, sull area a nordovest della città prima occupata da una grande raffineria. L accordo prevede il prolungamento della linea 1 della metropolitana da Molino Dorino a Rho Fiera Milano (2,1 km interamente in galleria), con fermata intermedia a Pero, e del relativo parcheggio di interscambio. Per questi interventi il Governo stanzia 41,3 milioni di euro. Il 6 ottobre dello stesso anno viene posta la prima pietra della Fiera, mentre il 5 novembre MM, ultimato il progetto, bandisce la gara per la costruzione della metropolitana. Il 31 marzo 2005 vengono inaugurati sia la nuova Fiera sia la M1. Si è trattato di un efficace project management di opere pubbliche che viene preso ad esempio anche all estero. Insieme con la M1, l accessibilità del polo esterno della Fiera è assicurata da nuova viabilità per il collegamento con il sistema delle autostrade e dalla nuova fermata ferroviaria di Rho Fiera Milano, a servizio delle linee Rfi per Novara Torino (storica e linea AV) e per Gallarate Domodossola. Anch essa progettata e costruita da MM, la fermata ferroviaria è attualmente in via di completamento. Le infrastrutture concepite per la nuova Fiera serviranno anche per l Expo 2015, i cui padiglioni sorgeranno accanto alla Fiera. 5 Fig. 4 Sistema dell accessibilità al polo esterno della Fiera, con il prolungamento della M1 da Molino Dorino e la nuova fermata ferroviaria di Rho Fiera Milano, a servizio anche dell Alta Velocità Torino Milano (corridoio europeo 5). 3 caso di studio: Milanofiori Nord e il prolungamento M2 Famagosta Assago-Milanofiori Milanofiori Nord costituisce l espansione del polo di terziario di Milanofiori realizzato alla fine degli anni settanta in Comune di Assago, a sud di Milano. Era stata studiata più volte in passato l idea di un sistema di trasporto pubblico che collegasse questo polo con Milano. L idea si sta concretizzando insieme con lo sviluppo di Milanofiori Nord. È in costruzione un nuovo ramo della linea 2 della metropolitana che, staccandosi a Famagosta, si sviluppa in parallelo all autostrada Milano Genova, con un percorso di 4,8 km e due stazioni: Assago-Milanofiori Nord, in corrispondenza del nuovo polo, e Assago- Milanofiori Forum, al servizio del nucleo originario di Milanofiori e del Forum. Gli operatori di entrambi i poli di Milanofiori hanno accordato al Comune di Assago contributi volontari, che hanno permesso al Comune stesso di concorrere per quasi un terzo al finanziamento della metropolitana. Infatti questi contributi, che esulano dagli oneri di standard e di urbanizzazione, coprono la maggior parte della quota di Assago, pari a 21,7 milioni di euro. Il grosso dell intervento è finanziato dallo Stato (60%), mentre quote più piccole sono in carico alla Regione, alla Provincia di Milano e al Comune di Milano.

6 6 La riqualificazione delle grandi infrastrutture Fig. 5 Il masterplan di Milanofiori Nord progettato da (EEA) Erick van Egeraat associated architects, per gentile concessione di Milanofiori 2000, con la stazione Assago-Milanofiori Nord della M2. 4 caso di studio: CityLife e la linea 5 della metropolitana In vista della realizzazione del nuovo polo esterno di Fiera Milano, fra il 2002 e il 2003 viene perfezionata un apposita Variante al P.R.G. per la trasformazione del vecchio quartiere fieristico in città. Il 2 luglio 2004 la cordata CityLife si aggiudica la gara. L anno seguente viene approvato il P.I.I. A seguito di contestazioni di cittadini, e della decisione di estendere la linea metropolitana 5 da Garibaldi FS a San Siro, nel dicembre 2006 il Comune ha chiesto all operatore una revisione del progetto. La messa in campo della M5 ha permesso fra l altro di ridurre drasticamente il numero di parcheggi previsti. La Variante al P.I.I., approvata lo scorso 9 ottobre, tiene conto del passaggio della M5, con una fermata (Tre Torri) al centro del nuovo polo, e contempla fra le opere di urbanizzazione primaria, a scomputo, la realizzazione delle strutture della M5 nell ambito di CityLife per un importo complessivo di oltre 25 milioni di euro. SV Milano, 11 dicembre 2009 Fig. 6 La variante al P.I.I. relativo al Quartiere storico di Fiera Milano ha introdotto varie migliorie fra cui, in primis, il passaggio della M5, con una fermata (Tre Torri) al di sotto della piazza fra i tre grattacieli che caratterizzano l intervento.

EXPO 2015 Infrastrutture e sistema della mobilità per l Expo l. MOBILITY CONFERENCE Milano, 10 febbraio 2009

EXPO 2015 Infrastrutture e sistema della mobilità per l Expo l. MOBILITY CONFERENCE Milano, 10 febbraio 2009 EXPO 2015 Infrastrutture e sistema della mobilità per l Expo l 2015 MOBILITY CONFERENCE Milano, 10 febbraio 2009 LE OPERE ESSENZIALI (FONDI STATALI EXPO) PRIVATI PREVISTI COMUNI PROVINCIA REGIONE INTERVENTI

Dettagli

SCHEDA N. 90 TIPOLOGIA OPERA: SOGGETTO TITOLARE: LOCALIZZAZIONE. Ferrovie metropolitane. Comune di Milano/ATM Spa - Azienda Trasporti Milanesi

SCHEDA N. 90 TIPOLOGIA OPERA: SOGGETTO TITOLARE: LOCALIZZAZIONE. Ferrovie metropolitane. Comune di Milano/ATM Spa - Azienda Trasporti Milanesi SISTEMI URBANI Accessibilità metropolitana Fiera di Milano Prolungamento della linea metropolitana M1 dall'attuale terminale di Molino Dorino al nuovo polo fieristico di Pero-Rho compresa l'acquisizione

Dettagli

ACCORDO DI PROGRAMMA TRA COMUNE DI MILANO REGIONE LOMBARDIA E FERROVIE DELLO STATO ITALIANE

ACCORDO DI PROGRAMMA TRA COMUNE DI MILANO REGIONE LOMBARDIA E FERROVIE DELLO STATO ITALIANE TRASFORMAZIONE URBANISTICA DELLE AREE FERROVIARIE DISMESSE E POTENZIAMENTO DEL SISTEMA FERROVIARIO DI MILANO Comune di Milano ACCORDO DI PROGRAMMA TRA COMUNE DI MILANO REGIONE LOMBARDIA E FERROVIE DELLO

Dettagli

REALIZZAZIONE NUOVO POLO FIERA MILANO

REALIZZAZIONE NUOVO POLO FIERA MILANO Committente: Fondazione Fiera Milano Progettisti: Massimiliano Fuksas -Studio Altieri, Lombardi & Associati e altri Soggetto attuatore: Fondazione Fiera Milano Inizio attività: Anno 2002 Ultimazione lavori:

Dettagli

Serena Righini, Vimercate: prove tecniche di sviluppo territoriale brianzolo

Serena Righini, Vimercate: prove tecniche di sviluppo territoriale brianzolo sito di urbanistica, società e altre cose -1/6 - http://eddyburg.it Serena Righini, Vimercate: prove tecniche di sviluppo territoriale brianzolo Siamo ai piedi delle colline brianzole, quasi al confine

Dettagli

IL PARCHEGGIO D INTERSCAMBIO DI FAMAGOSTA

IL PARCHEGGIO D INTERSCAMBIO DI FAMAGOSTA IL PARCHEGGIO D INTERSCAMBIO DI FAMAGOSTA Uno dei maggiori parcheggi periferici di interscambio di Milano, realizzato dalla Metropolitana Milanese, si avvia a servire l area sud del capoluogo lombardo

Dettagli

SISTEMI URBANI Accessibilità metropolitana Fiera di Milano Nodo d'interscambio AC/SFR/MM trasporto pubblico e privato su gomma SCHEDA N.

SISTEMI URBANI Accessibilità metropolitana Fiera di Milano Nodo d'interscambio AC/SFR/MM trasporto pubblico e privato su gomma SCHEDA N. SISTEMI URBANI Accessibilità metropolitana Fiera di Milano Nodo d'interscambio AC/SFR/MM trasporto pubblico e privato su gomma SCHEDA N. 91 LOCALIZZAZIONE CUP: TIPOLOGIA OPERA: SOGGETTO TITOLARE: B41I07000140005

Dettagli

Il nuovo sistema metropolitano milanese

Il nuovo sistema metropolitano milanese strade strade & costruzioni & Mobilità lombarda Il nuovo sistema metropolitano milanese Federica Delucchi Il trasporto pubblico milanese su ferro, scenario a lungo termine con le linee in costruzione e

Dettagli

La mobilità delle merci nell area metropolitana milanese: vincoli e opportunità. L opportunità offerta da Milano Malpensa Cargo

La mobilità delle merci nell area metropolitana milanese: vincoli e opportunità. L opportunità offerta da Milano Malpensa Cargo La mobilità delle merci nell area metropolitana milanese: vincoli e opportunità L opportunità offerta da Milano Malpensa Cargo Giulio De Metrio Chief Operating Officer and Deputy CEO SEA Aeroporti di Milano

Dettagli

Servizio Ferroviario Metropolitano Bolognese. Collegamento tra la Stazione Centrale di Bologna e la Fiera SFM 6. Elementi di fattibilità.

Servizio Ferroviario Metropolitano Bolognese. Collegamento tra la Stazione Centrale di Bologna e la Fiera SFM 6. Elementi di fattibilità. Servizio Ferroviario Metropolitano Bolognese Collegamento tra la Stazione Centrale di Bologna e la Fiera SFM 6 Elementi di fattibilità Ottobre 2011 Collegamento tra la Stazione Centrale di Bologna e la

Dettagli

Accordo di Programma EXPO 2015

Accordo di Programma EXPO 2015 Accordo di Programma EXPO 2015 Tavolo di coordinamento Documento di intesa del 16 settembre di LOCALIZZAZIONE PARCHEGGI REMOTI EXPO Aggiornamento approfondimenti e individuazione aree Nuovo spazio Guicciardini,

Dettagli

FNM: COSA SUCCEDE. GIOVEDI 28 maggio ORE 21 SALA CONFERENZE BIBLIOTECA CIVICA

FNM: COSA SUCCEDE. GIOVEDI 28 maggio ORE 21 SALA CONFERENZE BIBLIOTECA CIVICA Il Circolo Pd di Castellanza organizza una ASSEMBLEA PUBBLICA SU FNM: COSA SUCCEDE GIOVEDI 28 maggio ORE 21 SALA CONFERENZE BIBLIOTECA CIVICA Aprile 2001 Atto integrativo all'accordo di programma Giugno

Dettagli

Una peculiarietà milanese: le GRANDI OPERE

Una peculiarietà milanese: le GRANDI OPERE Una peculiarietà milanese: le GRANDI OPERE Servizio PSAL Comitato Dipartimento Prevenzione Medico 22 marzo 2011 Cantieri per Grandi Opere Quali sono controllati dalla ASL: Cantieri per opere e infrastrutture

Dettagli

MILANO. a cura ufficio DO-L-SAM

MILANO. a cura ufficio DO-L-SAM COME RAGGIUNGERE fieramilano e fieramilanocity MILANO COME RAGGIUNGERE fieramilano e fieramilanocity INDICE COME RAGGIUNGERE fieramilano pg. 1...Metropolitana pg. 2...Mezzi di superficie e Auto pg. 3...Mappa

Dettagli

Gli interventi per il nuovo assetto del nodo di Novara prevedono:

Gli interventi per il nuovo assetto del nodo di Novara prevedono: Gli interventi per il nuovo assetto del nodo di Novara prevedono: La realizzazione di un nuovo asse merci Vignale-Novara. Consente di potenziare il traffico merci da e per Domodossola-Luino e di liberare

Dettagli

NODO METROPOLITANO DI TORINO

NODO METROPOLITANO DI TORINO ASSOLOMBARDA UNIONE INDUSTRIALE DI TORINO CONFINDUSTRIA GENOVA NODO METROPOLITANO DI TORINO FONTE: http://www.barrieracentro.it/mobilita/pdf/mobilita.pdf Dicembre 2013 1. STATO DI AVANZAMENTO DEGLI INTERVENTI

Dettagli

P.I.I. VIA FRIGIA, 19 E VIA RUCELLAI, 34

P.I.I. VIA FRIGIA, 19 E VIA RUCELLAI, 34 P.I.I. VIA FRIGIA, 19 E VIA RUCELLAI, 34 Ricostruzione dell'isolato di via Frigia - via Capelli attraverso la realizzazione di nuova residenza, attività commerciali e un parcheggio pubblico; creazione

Dettagli

ASSOLOMBARDA UNIONE INDUSTRIALE DI TORINO CONFINDUSTRIA GENOVA ACCESSIBILITA A EXPO 2015

ASSOLOMBARDA UNIONE INDUSTRIALE DI TORINO CONFINDUSTRIA GENOVA ACCESSIBILITA A EXPO 2015 ASSOLOMBARDA UNIONE INDUSTRIALE DI TORINO CONFINDUSTRIA GENOVA ACCESSIBILITA A EXPO 2015 Dicembre 2008 1. Inquadramento territoriale e programmatico L esposizione universale che si realizzerà a Milano

Dettagli

CORRIDOIO PLURIMODALE PADANO

CORRIDOIO PLURIMODALE PADANO CORRIDOIO PLURIMODALE PADANO Accessibilità ferroviaria Malpensa Opere connesse all'expo: tratta Rho-Gallarate e Raccordo Y per la connessione diretta tra Rho-Fiera/Expo e Malpensa SCHEDA N. 13 LOCALIZZAZIONE

Dettagli

VARIANTE AL PRG VIGENTE

VARIANTE AL PRG VIGENTE Comune di Milano ACCORDO DI PROGRAMMA IN VARIANTE AL PRG VIGENTE PER LA TRASFORMAZIONE URBANISTICA DELLE AREE FERROVIARIE DISMESSE E IN DISMISSIONE E IL POTENZIAMENTO DEL SISTEMA FERROVIARIO MILANESE.

Dettagli

Linea: Roma Viterbo Tratta in esame: tra la fermata Valle Aurelia - Anastasio II e la stazione di Monte Mario Lunghezza del tratto in esame: 5 km

Linea: Roma Viterbo Tratta in esame: tra la fermata Valle Aurelia - Anastasio II e la stazione di Monte Mario Lunghezza del tratto in esame: 5 km 1. CARATTERISTICHE DELLA LINEA Linea: Roma Viterbo Tratta in esame: tra la fermata Valle Aurelia - Anastasio II e la stazione di Monte Mario Lunghezza del tratto in esame: 5 km 2. IL RUOLO DELLE GREENWAYS

Dettagli

SCHEDA N. 92 CUP: TIPOLOGIA OPERA: SOGGETTO TITOLARE: LOCALIZZAZIONE H61B0100018000. Rete stradale

SCHEDA N. 92 CUP: TIPOLOGIA OPERA: SOGGETTO TITOLARE: LOCALIZZAZIONE H61B0100018000. Rete stradale SISTEMI URBANI Accessibilità stradale Fiera Milano - Raccordo autostradale di collegamento della SP 46 "Rho-Pero" e della SS 33 del Sempione - Realizzazione di un asse principale di collegamento congiuntamente

Dettagli

SISTEMI URBANI Rete metropolitana dell'area milanese Nuova linea metropolitana M4 da Lorenteggio a Linate - Lotto 1 San Cristoforo-Sforza Policlinico

SISTEMI URBANI Rete metropolitana dell'area milanese Nuova linea metropolitana M4 da Lorenteggio a Linate - Lotto 1 San Cristoforo-Sforza Policlinico SISTEMI URBANI Rete metropolitana dell'area milanese Nuova linea metropolitana M4 da Lorenteggio a Linate - Lotto 1 San Cristoforo-Sforza Policlinico SCHEDA N. 87 LOCALIZZAZIONE CUP: TIPOLOGIA OPERA: SOGGETTO

Dettagli

Guardando alla data odierna, Milano, ha già superato il bonus di pm 10 dei 35 giorni.

Guardando alla data odierna, Milano, ha già superato il bonus di pm 10 dei 35 giorni. 1 Prima di qualsiasi altra valutazione, vorrei soffermarmi su tre considerazioni, per me fondamentali per meglio definire il contesto in cui si sviluppa la nostra azione o le nostre pratiche sindacali,

Dettagli

CORRIDOIO PLURIMODALE PADANO

CORRIDOIO PLURIMODALE PADANO CORRIDOIO PLURIMODALE PADANO Accessibilità Malpensa Collegamento tra la S.S. n. 11 "Padana Superiore" a Magenta e la Tangenziale Ovest di Milano, con variante di Abbiategrasso e adeguamento in sede del

Dettagli

Il nodo di bologna come esempio di integrazione nell ambito del sistema ferroviario

Il nodo di bologna come esempio di integrazione nell ambito del sistema ferroviario 1 La riqualificazione delle grandi infrastrutture Il nodo di bologna come esempio di integrazione nell ambito del sistema ferroviario ing. Vincenzo Conforti 1 Scelte economiche e tecniche nel Nodo di Bologna

Dettagli

C.so Sempione, 264-20028 San Vittore Olona (MI) Tel. Milano, 0331.51.20.20 Marzo Fax 2005 0331.42.47.77 e-mail: duediligence@erif.it www.erif.

C.so Sempione, 264-20028 San Vittore Olona (MI) Tel. Milano, 0331.51.20.20 Marzo Fax 2005 0331.42.47.77 e-mail: duediligence@erif.it www.erif. C.so Sempione, 264-20028 San Vittore Olona (MI) Tel. Milano, 0331.51.20.20 Marzo Fax 2005 0331.42.47.77 e-mail: duediligence@erif.it www.erif.it 1 EXPO 2015: Cos è e Quale Tema COS E : Esposizione mondiale

Dettagli

EXPO MILANO 2015 CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DEL PIANO DI ACCESSIBILITA DI EXPO MILANO 2015

EXPO MILANO 2015 CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DEL PIANO DI ACCESSIBILITA DI EXPO MILANO 2015 EXPO MILANO 2015 CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DEL PIANO DI ACCESSIBILITA DI EXPO MILANO 2015 ACCESSI E RIPARTIZIONE MODALE PER ACCESSO Accesso OVEST TRIULZA Accesso EST ROSERIO 20% Accessi totali

Dettagli

Metrotranvia Milano (Parco Nord) Seregno

Metrotranvia Milano (Parco Nord) Seregno Pag. 0 di 28 Metrotranvia Milano (Parco Nord) Seregno Bresso (Sala Consiglio) - 8.04.2008 Pag. 1 di 28 Intese e Quadro programmatico Accordo tra Regione, e Comuni in ordine alla riqualificazione della

Dettagli

Il 13 dicembre 2009 nuovi servizi per Milano e Treviglio Cle - Bergamo. Quadrante Est Tratta Bergamo - Treviglio Cambio orario del 13 dicembre 2009

Il 13 dicembre 2009 nuovi servizi per Milano e Treviglio Cle - Bergamo. Quadrante Est Tratta Bergamo - Treviglio Cambio orario del 13 dicembre 2009 Il 13 dicembre 2009 nuovi servizi per Milano e Treviglio Cle - Bergamo Quadrante Est Tratta Bergamo - Treviglio Cambio orario del 13 dicembre 2009 1 Il cambio orario del 13 dicembre 2009 Con il cambio

Dettagli

Approva l Accordo a Latere sottoscritto dal Comune con R.F.I. S.p.A. e FS Sistemi Urbani;

Approva l Accordo a Latere sottoscritto dal Comune con R.F.I. S.p.A. e FS Sistemi Urbani; PROGETTO PEOPLE MOVER 16 luglio 2011 A cura di Comune di Pisa, SAT e PISAMO Contenuti della delibera del 14 luglio 2011 Contenuti Prende atto dell Accordo di Programma siglato in data 13 aprile 2011 da

Dettagli

COME RAGGIUNGERE fieramilano e fieramilanocity

COME RAGGIUNGERE fieramilano e fieramilanocity e fieramilanocity MILANO e fieramilanocity INDICE COME RAGGIUNGERE fieramilano pg. 1...Metropolitana pg. 2...Mezzi di superficie e Auto pg. 3...Mappa accessibilità pg. 4...Treno pg. 5...Mappa servizio

Dettagli

Relazioni e opportunità comuni fra Milano e il Canton Ticino

Relazioni e opportunità comuni fra Milano e il Canton Ticino Relazioni e opportunità comuni fra Milano e il Canton Ticino Direttore Settore Attuazione Mobilità Trasporti Ambiente Corridoi Europei in Italia (Reti TEN) Milano: una posizione strategica rispetto alle

Dettagli

Facoltà di Architettura LABORATORIO DI PROGETTAZIONE URBANISTICA

Facoltà di Architettura LABORATORIO DI PROGETTAZIONE URBANISTICA I Programmi complessi Si innestano in una duplice riflessione: 1. scarsità delle risorse pubbliche per la gestione delle trasformazioni urbane; 2. limiti della operatività del Piano Regolatore Generale.

Dettagli

SCHEDA N. 95 SOGGETTO TITOLARE: TIPOLOGIA OPERA: CUP: ULTIMAZIONE LAVORI LOCALIZZAZIONE. Ferrovie metropolitane. Comune di Milano B61E04000040003

SCHEDA N. 95 SOGGETTO TITOLARE: TIPOLOGIA OPERA: CUP: ULTIMAZIONE LAVORI LOCALIZZAZIONE. Ferrovie metropolitane. Comune di Milano B61E04000040003 SISTEMI URBANI Monza metropolitana Nuova linea metropolitana M5 da Garibaldi a Monza Bettola - Tratta Garibaldi- Bignami compresa variante Stazione Garibaldi F.S. SCHEDA N. 95 LOCALIZZAZIONE CUP: TIPOLOGIA

Dettagli

Potenziamento del Nodo di Genova e Terzo Valico dei Giovi

Potenziamento del Nodo di Genova e Terzo Valico dei Giovi Potenziamento del Nodo di Genova e Terzo Valico dei Giovi Inquadramento di rete Investimenti Terzo Valico dei Giovi Potenziamento Nodo di Genova Marsiglia Ventimiglia Collegamento del sistema portuale

Dettagli

CORRIDOIO PLURIMODALE TIRRENICO-NORD EUROPA

CORRIDOIO PLURIMODALE TIRRENICO-NORD EUROPA CORRIDOIO PLURIMODALE TIRRENICO-NORD EUROPA Asse ferroviario Ventimiglia-Genova-Novara-Milano (Sempione) Ventimiglia-Genova Tratta Andora - Finale Ligure SCHEDA N. 38 LOCALIZZAZIONE CUP: TIPOLOGIA OPERA:

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Roma 11 novembre 2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Roma 11 novembre 2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO Ufficio Stampa Rassegna Stampa Roma 11 novembre 2015 Argomento Testata Titolo Pag. Università Italia Oggi Le università sono risanabili 2-3 Università Il Giorno

Dettagli

GOVERNANCE DEL PROGETTO DA PARTE DELL OSSERVATORIO ATTIVITÀ DI PROPOSTA E DI INTERAZIONE

GOVERNANCE DEL PROGETTO DA PARTE DELL OSSERVATORIO ATTIVITÀ DI PROPOSTA E DI INTERAZIONE . GOVERNANCE DEL PROGETTO DA PARTE DELL OSSERVATORIO ATTIVITÀ DI PROPOSTA E DI INTERAZIONE PROPOSTE PROVENIENTI DAL TERRITORIO RELATIVAMENTE ALLA TRATTA FUNZIONALE GRONDA MERCI (SETTORE NORD OVEST) ED

Dettagli

Biglietti Settore Ospiti

Biglietti Settore Ospiti Biglietti Settore Ospiti In ottemperanza alla vigente normativa, i biglietti di Settore Ospiti (Terzo Anello Verde) per la partita Milan-Lazio potranno essere acquistati esclusivamente da tifosi titolari

Dettagli

LE INFRASTRUTTURE MOBILI E DEL SISTEMA VIABILISTICO NELL AREA METROPOLITANA

LE INFRASTRUTTURE MOBILI E DEL SISTEMA VIABILISTICO NELL AREA METROPOLITANA Capitolo 1. Il programma delle infrastrutture mobili e del sistema viabilistico nell area metropolitana. Come già detto, nel documento Indirizzi di politica urbanistica, elaborato dall Assessorato all

Dettagli

Linea C Tracciato Fondamentale

Linea C Tracciato Fondamentale www.romametropolitane.it Le nuove linee delle metropolitane di Roma Linea C Tracciato Fondamentale PROLUNGAMENTO NORD TRACCIATO FONDAMENTALE CLODIO/MAZZINI - GROTTAROSSA LUNGHEZZA LINEA 9 Km STAZIONI n.

Dettagli

II JORNADA EUROPEA SOBRE ALTA VELOCIDAD Y TERRITORIO

II JORNADA EUROPEA SOBRE ALTA VELOCIDAD Y TERRITORIO II JORNADA EUROPEA SOBRE ALTA VELOCIDAD Y TERRITORIO ACTIVIDADES EN TORNO A LAS ESTACIONES DE ALTA VELOCIDAD FERROVIARIA GAS architettura giuseppe chiodin andrea aiazza architetti associati Via Saluzzo

Dettagli

La città che cambia. Per ospitare eventi Con un grande parco urbano

La città che cambia. Per ospitare eventi Con un grande parco urbano La città che cambia Per ospitare eventi Con un grande parco urbano Variante al piano strutturale per nuove funzioni pubbliche e strutture di servizio complementari all aeroporto Comune di Pisa Perchè la

Dettagli

La rete ciclabile nel quadrante Nord-Est di Roma. Settimana Europea della Mobilità Sostenibile 2013

La rete ciclabile nel quadrante Nord-Est di Roma. Settimana Europea della Mobilità Sostenibile 2013 La rete ciclabile nel quadrante Nord-Est di Roma Settimana Europea della Mobilità Sostenibile 2013 La rete ciclabile nel quadrante Nord-Est di Roma 1. L occasione III Municipio: apertura della linea metro

Dettagli

Cassa depositi e prestiti PENTAGRAMMA PIEMONTE S.P.A.

Cassa depositi e prestiti PENTAGRAMMA PIEMONTE S.P.A. PENTAGRAMMA PIEMONTE S.P.A. Torino, Palazzo del Lavoro Veicolo societario 100% Pentagramma Piemonte S.p.A. (50% CDP Immobiliare S.r.l. - 50% G.E.F.I.M.) Localizzazione L edificio del Palazzo del Lavoro

Dettagli

CRMT Centro di Ricerca sui Trasporti e le Infrastrutture

CRMT Centro di Ricerca sui Trasporti e le Infrastrutture CRMT Centro di Ricerca sui Trasporti e le Infrastrutture Università Carlo Cattaneo LIUC Castellanza LE NUOVE FERROVIE Opportunità per il territorio? Varese, CCIAA, marzo 2014 1 Agenda Il contesto generale

Dettagli

L IMPEGNO DI RFI IN LIGURIA

L IMPEGNO DI RFI IN LIGURIA L IMPEGNO DI RFI IN LIGURIA Imperia-Porto Maurizio, 21 luglio 2008 Il territorio della Liguria è interessato da un intenso programma di potenziamento infrastrutturale e tecnologico. Rete Ferroviaria Italiana

Dettagli

GUIDA AL MERCATO DEGLI UFFICI DI MILANO E HINTERLAND 2013-2015

GUIDA AL MERCATO DEGLI UFFICI DI MILANO E HINTERLAND 2013-2015 ESTRATTO GUIDA AL MERCATO DEGLI UFFICI DI MILANO E HINTERLAND 2013-2015 Domanda, offerta e rating di zona per investire e vendere al meglio Il mercato degli uffici di Milano e hinterland è il più importante

Dettagli

L esperienza del nuovo Tram su gomma

L esperienza del nuovo Tram su gomma L esperienza del nuovo Tram su gomma La Mobilità Elettrica nel territorio padovano 13 novembre, 2012 Una soluzione strutturale ai problemi della mobilità cittadina PADOVA > Abitanti: 220.000 > Numero totale

Dettagli

L assetto territoriale e infrastrutturale della regione urbana milanese e le prospettive di sviluppo per l EXPO 2015

L assetto territoriale e infrastrutturale della regione urbana milanese e le prospettive di sviluppo per l EXPO 2015 MOBILITY CONFERENCE 2009 INFRASTRUTTURE E SISTEMA DELLA MOBILITA PER L EXPO 2015 Milano, 10 febbraio 2009 L assetto territoriale e infrastrutturale della regione urbana milanese e le prospettive di sviluppo

Dettagli

1.4 DESCRIZIONI E INTERPRETAZIONI. 1.4. Commercio e attività produttive

1.4 DESCRIZIONI E INTERPRETAZIONI. 1.4. Commercio e attività produttive DESCRIZIONI E INTERPRETAZIONI 1.4. Commercio e attività produttive 1.4 ANALISI E DATI Lo spazio attualmente occupato dal commercio e delle attività produttive è l 11% del territorio, pari 1.707.968 mq.

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 22 DEL 4-07-1986 REGIONE LOMBARDIA. Promozione dei programmi integrati di recupero del patrimonio edilizio esistente

LEGGE REGIONALE N. 22 DEL 4-07-1986 REGIONE LOMBARDIA. Promozione dei programmi integrati di recupero del patrimonio edilizio esistente Legge 1986022 Pagina 1 di 5 LEGGE REGIONALE N. 22 DEL 4-07-1986 REGIONE LOMBARDIA Promozione dei programmi integrati di recupero del patrimonio edilizio esistente Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE

Dettagli

SISTEMI URBANI Monza metropolitana Prolungamento della linea metropolitana M1 a Monza Bettola, tratta Sesto Fs- Monza Bettola SCHEDA N.

SISTEMI URBANI Monza metropolitana Prolungamento della linea metropolitana M1 a Monza Bettola, tratta Sesto Fs- Monza Bettola SCHEDA N. SISTEMI URBANI Monza metropolitana Prolungamento della linea metropolitana M1 a Monza Bettola, tratta Sesto Fs- Monza Bettola SCHEDA N. 94 LOCALIZZAZIONE CUP: TIPOLOGIA OPERA: SOGGETTO TITOLARE: B61E04000030001

Dettagli

CIPE COMITATO INTERMINISTERIALE PROGRAMMAZIONE ECONOMICA. ESITI DELLA SEDUTA DEL 21 dicembre 2007

CIPE COMITATO INTERMINISTERIALE PROGRAMMAZIONE ECONOMICA. ESITI DELLA SEDUTA DEL 21 dicembre 2007 CIPE COMITATO INTERMINISTERIALE PROGRAMMAZIONE ECONOMICA ESITI DELLA SEDUTA DEL 21 dicembre 2007 L.443/2001 PROGRAMMA GRANDI OPERE: Il Comitato nella seduta del 21 dicembre 2007, ha adottato, su proposta

Dettagli

La componente ambientale nel processo di riqualificazione del sistema fieristico milanese

La componente ambientale nel processo di riqualificazione del sistema fieristico milanese La componente ambientale nel processo di riqualificazione del sistema fieristico milanese Angelo Nespoli Sviluppo Sistema Fiera Paysalia - Lione, 3 dicembre 2009 1 LA VALORIZZAZIONE TERRITORIALE PER SVILUPPO

Dettagli

LA RIGENERAZIONE DEGLI INSEDIAMENTI PER ATTIVITA A ROMA: POTENZIALITA E CRITICITA

LA RIGENERAZIONE DEGLI INSEDIAMENTI PER ATTIVITA A ROMA: POTENZIALITA E CRITICITA INU Lazio Gruppo di Lavoro Programmi integrati Paola Carobbi Daniel Modigliani Irene Poli Chiara Ravagnan LA RIGENERAZIONE DEGLI INSEDIAMENTI PER ATTIVITA A ROMA: POTENZIALITA E CRITICITA LA FASE DELLA

Dettagli

alta velocità per il Ticino?

alta velocità per il Ticino? AlpTransit 2019: un futuro ad alta velocità per il Ticino? 24 marzo 2011 SUPSI, Lugano-Trevano Alptransit e le infrastrutture italiane del Nordovest: stato di avanzamento, problemi e prospettive Vittorio

Dettagli

Progettare la Città ed il Territorio

Progettare la Città ed il Territorio Quali sono oggi gli strumenti di cui disponiamo per progettare una città ed un territorio adeguati alle esigenze attuali? La cultura urbanistica moderna individua quali strumenti di governo democratico

Dettagli

ASSOLOMBARDA UNIONE INDUSTRIALE DI TORINO CONFINDUSTRIA GENOVA IL SISTEMA PEDEMONTANO

ASSOLOMBARDA UNIONE INDUSTRIALE DI TORINO CONFINDUSTRIA GENOVA IL SISTEMA PEDEMONTANO ASSOLOMBARDA UNIONE INDUSTRIALE DI TORINO CONFINDUSTRIA GENOVA IL SISTEMA PEDEMONTANO Dicembre 2012 1. INQUADRAMENTO TERITORIALE Il progetto del corridoio viabilistico pedemontano rappresenta un asse trasversale

Dettagli

SCHEDA N. 106 TIPOLOGIA OPERA: SOGGETTO TITOLARE: CUP: LOCALIZZAZIONE. Ferrovie metropolitane B41E76000000004. Comune di Napoli

SCHEDA N. 106 TIPOLOGIA OPERA: SOGGETTO TITOLARE: CUP: LOCALIZZAZIONE. Ferrovie metropolitane B41E76000000004. Comune di Napoli SISTEMI URBANI Completamento rete metropolitana regionale campana (comprensivo delle conurbazioni di Salerno e Caserta) Napoli metropolitana - Sistema di metropolitana regionale (SMR): sistema integrato

Dettagli

ATM PER LE AZIENDE PER I COMUNI PER LE SCUOLE EDIZIONE MARZO 2015

ATM PER LE AZIENDE PER I COMUNI PER LE SCUOLE EDIZIONE MARZO 2015 ATM PER LE AZIENDE PER I COMUNI PER LE SCUOLE EDIZIONE MARZO 205 Il lavoro, la scuola, gli impegni quotidiani fanno muovere ogni giorno a Milano e nel suo hinterland flussi molto elevati di persone. In

Dettagli

Marcello De Carli Scuola di Architettura del Politecnico di Milano Lezioni brevi INSEDIAMENTI E TRASPORTI

Marcello De Carli Scuola di Architettura del Politecnico di Milano Lezioni brevi INSEDIAMENTI E TRASPORTI Marcello De Carli Scuola di Architettura del Politecnico di Milano Lezioni brevi INSEDIAMENTI E TRASPORTI Disegno urbano 2 Aggiornamento ottobre 2012 INSEDIAMENTI E TRASPORTI Gli umani stanno in un posto,

Dettagli

1. IL PROTOCOLLO PER LA TRATTA GARIBALDI-CENTRO DIREZIONALE-POGGIOREALE-CAPODICHINO DELLA LINEA 1

1. IL PROTOCOLLO PER LA TRATTA GARIBALDI-CENTRO DIREZIONALE-POGGIOREALE-CAPODICHINO DELLA LINEA 1 1. IL PROTOCOLLO PER LA TRATTA GARIBALDI-CENTRO DIREZIONALE-POGGIOREALE-CAPODICHINO DELLA LINEA 1 Il protocollo per la realizzazione della tratta Garibaldi-Centro Direzionale- Poggioreale-Capodichino della

Dettagli

Verso EXPO. 3 0 a p r i l e 2 0 1 5

Verso EXPO. 3 0 a p r i l e 2 0 1 5 Verso EXPO 3 0 a p r i l e 2 0 1 5 ATM AL CENTRO DELLA MOBILITÀ ATM e la sua rete di mezzi pubblici hanno un ruolo centrale nel piano di mobilità generale a sostegno di Expo, grazie al quale milioni di

Dettagli

Come raggiungere il parcheggio TRENNO

Come raggiungere il parcheggio TRENNO Come raggiungere il parcheggio TRENNO Percorso dal casello autostradale A8 (pag.2) Percorso dal casello autostradale A4-Ovest (pag.3) Percorso dal casello autostradale A4-Est (pag.4) Percorso da Tangenziale

Dettagli

Trasporto pubblico, servono 40 mld per colmare il gap con gli altri paesi Ue

Trasporto pubblico, servono 40 mld per colmare il gap con gli altri paesi Ue Rassegna Stampa del 3 aprile 2015 Trasporto pubblico, servono 40 mld per colmare il gap con gli altri paesi Ue E' QUANTO EMERGE DALL ANALISI CONDOTTA A LIVELLO MONDIALE DALLA SOCIETÀ GLOBALE DI CONSULENZA

Dettagli

PREZZO DI VENDITA 1.400.000,00 (eurounmilionequattrocentomila/00).

PREZZO DI VENDITA 1.400.000,00 (eurounmilionequattrocentomila/00). Complesso in vendita nel Comune di Assago MQ L area ricopre una superficie di Mq 4.125. L edificio esistente ricopre una superficie lorda complessiva (SLP) di Mq 802,00; di cui Mq 436,00 per il piano primo

Dettagli

Verbano Cusio Ossola Area DOMO 2

Verbano Cusio Ossola Area DOMO 2 Verbano Cusio Ossola Area DOMO 2 Localizzazione Situata in Piemonte, nel Verbano Cusio Ossola, sul corridoio 24 Genova -Rotterdam, a sud del traforo Loetschberg - Sempione a ridosso del confine elvetico

Dettagli

Grandi opere a Modena

Grandi opere a Modena Dossier Modena MOLTI LAVORI PER UNA CITTÀ MEDIA CHE VUOLE RESTARE TALE Grandi opere a Modena FABRIZIO BONOMO FERROVIE DELLO STATO Veduta dell interconnessione ovest di Modena 121 strade & costruzioni Modena

Dettagli

Le infrastrutture DI MILANO EXPO 2015

Le infrastrutture DI MILANO EXPO 2015 Milano 2015 SETTE ANNI PER UNA RIVOLUZIONE TRASPORTISTICA Le infrastrutture DI MILANO EXPO 2015 Fabrizio Bonomo L Esposizione universale del 2015 rappresenta per Milano e il territorio circostante un occasione

Dettagli

SISTEMA DI RISALITA DEGLI ERZELLI OBIETTIVO DELL INTERVENTO

SISTEMA DI RISALITA DEGLI ERZELLI OBIETTIVO DELL INTERVENTO SISTEMA DI RISALITA DEGLI ERZELLI OBIETTIVO DELL INTERVENTO La collina degli Erzelli, occupata in precedenza da attività di deposito e movimentazione container, è interessata oggi da un progetto volto

Dettagli

Il 13 dicembre 2009 parte il nuovo servizio Treviglio Cle Bergamo. Quadrante Est Tratta Bergamo - Treviglio Cambio orario del 13 dicembre 2009

Il 13 dicembre 2009 parte il nuovo servizio Treviglio Cle Bergamo. Quadrante Est Tratta Bergamo - Treviglio Cambio orario del 13 dicembre 2009 Il 13 dicembre 2009 parte il nuovo servizio Treviglio Cle Bergamo Quadrante Est Tratta Bergamo - Treviglio Cambio orario del 13 dicembre 2009 1 Il cambio orario del 13 dicembre 2009 Con il cambio orario

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA Atto Integrativo dell Accordo di Programma per la riqualificazione e lo sviluppo del sistema fieristico lombardo attraverso la realizzazione del Polo Esterno della Fiera nella localizzazione di Pero-Rho

Dettagli

RELAZIONE ARTICOLATA

RELAZIONE ARTICOLATA Il presente DDL persegue l obiettivo di migliorare le condizioni di accessibilità e di mobilità nelle aree urbane del territorio ligure e a tal fine, detta disposizioni per la definizione e il finanziamento

Dettagli

msrmilano.com Biglietti e abbonamenti per viaggiare nell area milanese GUIDA ALL ACQUISTO

msrmilano.com Biglietti e abbonamenti per viaggiare nell area milanese GUIDA ALL ACQUISTO msrmilano.com Biglietti e abbonamenti per viaggiare nell area milanese GUIDA ALL ACQUISTO Aggiornamento: marzo 2015 INDICE DOVE E COME SPOSTAMENTI URBANI A MILANO SPOSTAMENTI INTERURBANI CON ORIGINE O

Dettagli

Campidoglio due, la città dei cittadini Piano per la rilocalizzazione degli uffici centrali del Comune di Roma

Campidoglio due, la città dei cittadini Piano per la rilocalizzazione degli uffici centrali del Comune di Roma Venezia, 10-20 novembre 2004 Catalogo della Mostra Comune di Roma Risorse per Roma Spa Campidoglio due, la città dei cittadini Piano per la rilocalizzazione degli uffici centrali del Comune di Roma Piano

Dettagli

Capitolo 2 Infrastrutture e mobilità

Capitolo 2 Infrastrutture e mobilità Capitolo 2 Infrastrutture e mobilità Capitolo 2 Infrastrutture e mobilità Paragrafi 2.1 Trasporto aereo 2.2 Trasporto pubblico urbano 2.3 Parco veicoli 2.4 Indici di accessibilità 2.5 Progetti infrastrutturali

Dettagli

COME RAGGIUNGERE fieramilano

COME RAGGIUNGERE fieramilano MILANO SPECIALE EXPO 2015 INDICE Metropolitana pag. 1 Mezzi di Superficie pag. 2 Auto pag. 2 Mappa accessibilità pag. 3 Treno pag. 4 Mappa Metropolitane e Linee S pag. 5 Mappa Servizio Ferroviario Suburbano

Dettagli

LABORATORIO LSF SERVIZI E L EXPO 2015

LABORATORIO LSF SERVIZI E L EXPO 2015 LABORATORIO LSF SERVIZI E L EXPO 2015 LSF Servizi I CASI STUDIO DI TRASFORMAZIONE URBANA 1 PERCHE IL TEMA EXPO PER IL LSF? 1 COSA E L EXPO EXPO. IL TERMINE EXPO SI RIFERISCE GENERALMENTE A UNA MANIFESTAZIONE

Dettagli

MILANO SOSTENIBLE. Ecopass: i risultati si vedono

MILANO SOSTENIBLE. Ecopass: i risultati si vedono MILANO SOSTENIBLE Il mio impegno è rivolto allo sviluppo di infrastrutture e servizi per migliorare la qualità della vita e dell ambiente della nostra città. Sono qui presentate le principali azioni realizzate

Dettagli

IL MERCATO DELLE OPERE PUBBLICHE NELLE PROVINCE DI: MILANO, MONZA E BRIANZA E LODI

IL MERCATO DELLE OPERE PUBBLICHE NELLE PROVINCE DI: MILANO, MONZA E BRIANZA E LODI per IL MERCATO DELLE OPERE PUBBLICHE NELLE PROVINCE DI: MILANO, MONZA E BRIANZA E LODI ELEMENTI DI SINTESI INVESTIMENTI IN OPERE PUBBLICHE: 3,9 miliardi il valore degli investimenti in opere pubbliche

Dettagli

4.2 METROPOLITANA DI GENOVA

4.2 METROPOLITANA DI GENOVA 4.2 METROPOLITANA DI GENOVA OBIETTIVO DELL INTERVENTO DESCRIZIONE DELL INTERVENTO Questo intervento comprende la prosecuzione dei lavori per la metropolitana di Genova. Ad oggi sono operativi 5,2 chilometri,

Dettagli

in Toscana Infrastrutture e Territorio

in Toscana Infrastrutture e Territorio Infrastrutture e Territorio in Toscana Arch. Riccardo Baracco Ing.Enrico Becattini Area Coordinamento Pianificazione Territoriale e Politiche Abitative D.G. Politiche Territoriali e Ambientali Regione

Dettagli

SCHEDA N. 121 CUP: SOGGETTO TITOLARE: TIPOLOGIA OPERA: ULTIMAZIONE LAVORI LOCALIZZAZIONE J11H03000100008. RFI Spa.

SCHEDA N. 121 CUP: SOGGETTO TITOLARE: TIPOLOGIA OPERA: ULTIMAZIONE LAVORI LOCALIZZAZIONE J11H03000100008. RFI Spa. SISTEMI URBANI Sistema integrato di trasporto del nodo di Catania Nodo di Catania - Interramento stazione centrale e raddoppio bivio Zurria- Catania Acquicella SCHEDA N. 121 LOCALIZZAZIONE CUP: TIPOLOGIA

Dettagli

La linea SIR 1 a Padova

La linea SIR 1 a Padova La linea SIR 1 a Padova Le caratteristiche della linea e del veicolo Una soluzione strutturale ai problemi della mobilità cittadina PADOVA > Abitanti: 220.000 > Numero totale degli spostamenti giornalieri:*

Dettagli

L intervento a scala di quartiere: aspetti progettuali e di finanziabilità

L intervento a scala di quartiere: aspetti progettuali e di finanziabilità L intervento a scala di quartiere: aspetti progettuali e di finanziabilità Anna Maria Pozzo Direttore tecnico di Federcasa Premessa L efficienza energetica é una esigenza e una opportunità che va anche

Dettagli

NUOV O A V A S TA T Z A IONE A V A V ROMA TIBURTINA

NUOV O A V A S TA T Z A IONE A V A V ROMA TIBURTINA NUOVA STAZIONE AV ROMA TIBURTINA L Alta Velocità italiana Malpen sa L avvento del trasporto AV-AC in Italia segna un nuovo paradigma per la mobilità sul nostro territorio. Dal13 dicembre 2009, 1000 km

Dettagli

CORRIDOIO PLURIMODALE DORSALE CENTRALE Bretella autostradale Campogalliano-Sassuolo e opere connesse SCHEDA N. 63

CORRIDOIO PLURIMODALE DORSALE CENTRALE Bretella autostradale Campogalliano-Sassuolo e opere connesse SCHEDA N. 63 CORRIDOIO PLURIMODALE DORSALE CENTRALE Bretella autostradale Campogalliano-Sassuolo e opere connesse SCHEDA N. 63 LOCALIZZAZIONE CUP: TIPOLOGIA OPERA: SOGGETTO TITOLARE: F81B03000120001 Rete stradale ANAS

Dettagli

FINALMENTE DOPO QUASI VENT ANNI LA RIQUALIFICAZIONE DELL AREA DISMESSA EX MEDASPAN CON NUOVE FUNZIONI PER LA CITTA

FINALMENTE DOPO QUASI VENT ANNI LA RIQUALIFICAZIONE DELL AREA DISMESSA EX MEDASPAN CON NUOVE FUNZIONI PER LA CITTA ADOTTATO NEL CONSIGLIO COMUNALE DEL 30/07/15 IL PIANO ATTUATIVO DELL AREA AT1 (EX MEDASPAN), ADESSO IL PIANO PASSA ALLA FASE DI ANALISI DELLA REGIONE FINALMENTE DOPO QUASI VENT ANNI LA RIQUALIFICAZIONE

Dettagli

ORGANIZZAZIONE LOGISTICA SEDE E REGOLAMENTO. Network Training

ORGANIZZAZIONE LOGISTICA SEDE E REGOLAMENTO. Network Training ORGANIZZAZIONE LOGISTICA SEDE E REGOLAMENTO Network Training Regolamento Orario dei corsi L'orario generalmente applicato è dalle ore 9,30 alle ore 17,30 per il primo giorno di corso, e dalle ore 9,00

Dettagli

CONEGLIANO COMUNE DI. Approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. 211 del 10.04.2006. Data entrata in vigore: 27 aprile 2006.

CONEGLIANO COMUNE DI. Approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. 211 del 10.04.2006. Data entrata in vigore: 27 aprile 2006. COMUNE DI Provincia di CONEGLIANO Treviso REGOLAMENTO COMUNALE PER LA COSTITUZIONE E LA RIPARTIZIONE DELLA SOMMA INCENTIVANTE DI CUI ALL ARTICOLO 18 DELLA LEGGE 11 FEBBRAIO 1994, N. 109 e successive modifiche

Dettagli

Trasferimento da via Pirelli 39

Trasferimento da via Pirelli 39 BERNINA 12 PIRELLI 39 Milano, 6 febbraio 2015 Milano Indice 1. Le motivazioni del trasferimento 2. Le caratteristiche dell edificio di via Bernina 12 Localizzazione Trasporto pubblico locale Caratteristiche

Dettagli

Dal 13 dicembre 2009 a Crema tante possibilità in più per spostarsi verso Bergamo, Milano e Brescia

Dal 13 dicembre 2009 a Crema tante possibilità in più per spostarsi verso Bergamo, Milano e Brescia Dal 13 dicembre 2009 a Crema tante possibilità in più per spostarsi verso Bergamo, Milano e Brescia Quadrante Est Tratta Cremona - Treviglio Cambio orario del 13 dicembre 2009 1 Il cambio orario del 13

Dettagli

Cassa depositi e prestiti. Residenziale Immobiliare 2004 SpA

Cassa depositi e prestiti. Residenziale Immobiliare 2004 SpA Residenziale Immobiliare 2004 SpA Residenziale Immobiliare 2004 S.p.A. Ex Uffici delle Dogane Roma, Via dello Scalo di San Lorenzo, 10 Veicolo societario Residenziale Immobiliare 2004 SpA: (75% CDP Immobiliare

Dettagli

Il piano della mobilità urbana nella regione Ile-de-France

Il piano della mobilità urbana nella regione Ile-de-France 27 Novembre 2012 Il piano della mobilità urbana nella regione Ile-de-France Laurence Debrincat, STIF Workshop sui Piani Urbani della Mobilità Sostenibile - Milano 2 Sommario Il contesto delle politiche

Dettagli

11. Implicazioni economiche del Masterplan

11. Implicazioni economiche del Masterplan 11. Implicazioni economiche del Masterplan Il presente capitolo, a conclusione di quanto fin qui esposto si propone di esporre quali sono le implicazioni economiche che il Masterplan, con le indicazioni

Dettagli

Prolungamento della linea B1 della metropolitana di Roma oltre Jonio Tratta Jonio-Bufalotta. Scheda illustrativa dell intervento

Prolungamento della linea B1 della metropolitana di Roma oltre Jonio Tratta Jonio-Bufalotta. Scheda illustrativa dell intervento Prolungamento della linea B1 della metropolitana di Roma oltre Jonio Tratta Jonio-Bufalotta Scheda illustrativa dell intervento INTERVENTO Prolungamento della linea B1 della metropolitana di Roma oltre

Dettagli

LA GIUNTA HA DELIBERATO IL NUOVO TRACCIATO DELLA PARTE TERMINALE SUD DELLA LINEA 5. ORA E POSSIBILE SVILUPPARE LA LINEA METROPOLITANA VERSO OVEST

LA GIUNTA HA DELIBERATO IL NUOVO TRACCIATO DELLA PARTE TERMINALE SUD DELLA LINEA 5. ORA E POSSIBILE SVILUPPARE LA LINEA METROPOLITANA VERSO OVEST LA GIUNTA HA DELIBERATO IL NUOVO TRACCIATO DELLA PARTE TERMINALE SUD DELLA LINEA 5. ORA E POSSIBILE SVILUPPARE LA LINEA METROPOLITANA VERSO OVEST Assessorato Sviluppo del Territorio CITYLIFE LA LINEA 5

Dettagli

ATM BICI SUI MEZZI EDIZIONE MARZO 2015

ATM BICI SUI MEZZI EDIZIONE MARZO 2015 ATM BICI SUI MEZZI EDIZIONE MARZO 2015 Ai ciclisti che vogliono muoversi utilizzando anche i mezzi pubblici, ATM consente il trasporto gratuito della bicicletta in metropolitana e su alcune linee tranviarie.

Dettagli