CASALVECCHIO DI PUGLIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CASALVECCHIO DI PUGLIA"

Transcript

1 COMUNE DI CASALVECCHIO DI PUGLIA PROVINCIA DI FOGGIA ************************ CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER SERVIZI CIMITERO COMUNALE ************************ Importo ,00 annui. ************************ 1

2 COMUNE DI CASALVECCHIO DI PUGLIA ( PROVINCIA DI FOGGIA ) ************ CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER SERVIZI CIMITERO COMUNALE ************ INDICE Art. 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO Art. 2 - LUOGO DI ESECUZIONE Art. 3- MODALITÀ DI ESECUZIONE ART. 4 - COPERTURA ASSICURATIVA ART. 5 - OBBLIGHI E RESPONSABILITÀ DELL IMPRESA ART. 6 - MEZZI ED ATTREZZATURE PER LA ESECUZIONE DEI SERVIZI ART. 7 - PERSONALE PER LA ESECUZIONE DEI SERVIZI ART. 8 - DURATA DEL SERVIZIO - ART. 9 - CORRISPETTIVO DELL'APPALTO ART REVISIONE DEL CORRISPETTIVO ART PRESTAZIONI STRAORDINARIE ART SPESE DI CONTRATTO ART VIGILANZA E PENALITÀ ART ADOZIONE DI PROVVEDIMENTI A CARICO DELL IMPRESA - NOTIFICHE - ART RISOLUZIONE DEL CONTRATTO DI APPALTO ART CONTROVERSIE ART OGGETTI RINVENUTI 2

3 ART CESSAZIONE ANTICIPATA ART DISPOSIZIONI FINALI ART. 20 SPESE DIPENDENTI DAL CONTRATTO E DALLA SUA ESECUZIONE ART. 21 RISPETTO D. L.VO N. 196/2003. ART. 22 RINVIO ************ ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO Costituiscono oggetto dell'appalto gli interventi e/o servizi di seguito descritti: a) apertura e chiusura del cimitero durante le ore stabilite dal Comune; b) custodia e guardiania durante le ore di apertura come dalla precedente lett. a), oltre in altre particolari necessità e circostanze individuate dall Amministrazione comunale; c) pulizia dell intera area cimiteriale, immobili, servizi igienici e Chiesa; d) lavori di giardinaggio e manutenzione del verde in genere, all interno dell intera area cimiteriale; e) disinfestazione delle aree interne; f) - raccolta e collocamento in appositi contenitori dei rifiuti provenienti dagli interventi di cui alle lettere b) c) d); g) piccola manutenzione dei beni comunali esistenti, compresi infissi, inferiate, cancelli, ecc. e compresa la verniciatura, almeno una volta durante la durata dell appalto e nel periodo indicato dall Amministrazione comunale, per la conservazione in buono stato degli stessi; h) - pulizia giornaliera dei vialetti e svuotamento dei cestini porta rifiuti ove esistenti; i) - disinfestazione di un minimo di n. 3 (tre) volte all anno, secondo le indicazioni dell Amministrazione comunale, della rete fognaria nera e bianca, siepi e aiuole, pulizia delle canaline per il deflusso delle acque e pulizia dei servizi igienici; j) - gestione del verde, irrigazioni di siepi, aiuole, vasi floreali e quant altro di proprietà comunale, con frequenza variabile, ma costante in base alla stagione. Potatura degli alberi esistenti. Rimozione di erbe attecchite sui muri di cinta e su ogni manufatto comunale, sia nella parte vecchia che nuova del cimitero. Falciatura dell erba e raccolta dei rifiuti negli appositi contenitori (segnalandone lo svuotamento all impresa che gestisce il servizio raccolta rifiuti), per almeno 6 (sei) volte all anno secondo le indicazioni dell Amministrazione comunale; k) - Pulizia della Chiesa e degli altri edifici comunali e/o accessori comunali, con periodicità giornaliera per i servizi igienici; l) - Tumulazione e/o inumazione delle salme in particolari necessità e circostanze individuate dall Amministrazione comunale; m) - Stampe ed affissioni gratuite dei manifesti per lutto per i casi in cui il Comune volesse esprimere 3

4 le proprie condoglianze. Tutti gli interventi saranno diretti e coordinati dal Responsabile del Servizio comunale, individuato nel Settore Polizia Municipale, che impartirà le direttive necessarie per la migliore articolazione e lo svolgimento del servizio. ART. 2 LUOGO DI ESECUZIONE Luogo di esecuzione delle attività descritte nel presente Capitolato è il Cimitero del Comune di Casalvecchio di Puglia. ART. 3 MODALITÀ DI ESECUZIONE Per tutti gli interventi di seguito descritti, l Impresa appaltatrice dovrà garantire la manodopera necessaria. La stessa impresa dovrà fornire gli utensili ed attrezzi necessari per l'espletamento dei diversi interventi e dotare il proprio personale degli indumenti ed altri dispositivi individuali di protezione sul luogo di lavoro. I lavori di cui al presente Capitolato dovranno essere svolti nei giorni feriali compreso il sabato, nonché nei giorni festivi infrasettimanali, per particolari esigenze di servizio, su richiesta esplicita del Responsabile del Servizio, o suo sostituto, senza aggiunta di compenso per l impresa. APERTURA E CHIUSURA: Il cimitero dovrà essere aperto secondo il seguente calendario: Durante la settimana di commemorazione dei defunti (1^ settimana del mese di novembre) il cimitero dovrà rimanere aperto dalle ore 8,00 alle ore 17,00; Durante il periodo dalla 2^ settimana di novembre a tutto il 31 marzo dell anno successivo, il cimitero dovrà rimanere aperto dalle ore 8,00 alle ore 12,00 e dalle ore 14,30 alle ore 16,30; Durante il periodo dal 01 aprile a tutto il 31 agosto, il cimitero dovrà rimanere aperto dalle ore 8,00 alle ore 12,00 e dalle ore 15,00 alle ore 18,00; Durante il periodo dal 01 settembre a tutto il 31 ottobre, il cimitero dovrà rimanere aperto dalle ore 8,00 alle ore 12,00 e dalle ore 15,00 alle ore 17,00 Il Sindaco, con ordinanza motivata, potrà modificare l orario di apertura di cui al comma precedente. DISINFESTAZIONE: Sono oggetto di pulitura e disinfestazione la rete fognante nera e bianca, nonché la disinfestazione delle siepi e delle aiuole, oltre alla pulizia delle caditoie e delle canaline per il deflusso delle acque e pulizia servizi igienici. Il costo dei prodotti da impiegare, certificati e di buona qualità, resta a carico dell impresa appaltatrice. GESTIONE DEL VERDE: L'impresa assicurerà l'irrigazione di siepi, aiuole, vasi floreali ecc., di proprietà comunale, con una frequenza di due volte la settimana nei periodi estivi e quando 4

5 necessario nei periodi freddi, oltre alla potatura degli alberi esistenti. Dovranno essere altresì curate le piante e le siepi, queste ultime con almeno 3 (tre) tosature durante l anno. Dovrà effettuarsi la pulizia delle erbe infestanti e le usuali operazioni di giardinaggio, inclusa se richiesta la fresatura o aratura del terreno nelle aree a verde inutilizzate. L impresa, ogni due mesi, dovrà altresì eliminare le erbe infestanti dai cippi, dalle aree all interno dei campi; deve altresì rimuovere le erbe attecchite sui muri di cinta e su ogni manufatto comunale contente loculi e cellette ossari, soprattutto nel parte vecchia del cimitero. Dovrà essere garantita l annaffiatura di nuove piante o siepi messe a dimora. Tra gli oneri rientra l allontanamento delle erbe falciate e la raccolta dei rifiuti dai cestini. Le predette operazioni si intendono estese a tutta l area cimiteriale. MANUTENZIONE: L impresa dovrà provvedere a proprie cure e spese all esecuzione di lavori finalizzati al mantenimento in buono stato di conservazione dei manufatti cimiteriali e consistenti in: pitturazione di cordoli, infissi, inferriate, cancelli, ringhiere, ecc., di proprietà comunale. PULIZIA: l impresa dovrà eseguire con propri attrezzi la pulizia della Chiesa e degli altri edifici e\o accessori comunali. Per la pulizia di vetri, porte, pavimenti, arredi e servizi igienici, l impresa dovrà acquistare e utilizzare prodotti igienizzanti. I servizi igienici devono essere puliti giornalmente mentre le altre operazioni saranno effettuate su richiesta del Responsabile del Servizio e comunque con frequenza quindicinale. CUSTODIA: l impresa dovrà garantire l apertura e chiusura del cimitero durante le ore stabilite, nonché la tenuta dei registri ed il servizio di assistenza per il trasporto delle salme dalla consegna alla tumulazione o inumazione in tombe, loculi, cappelle e fosse. L impresa ha l onere di sorvegliare che il divieto di depositare qualsiasi materiale di risulta provenienti dalla demolizione di tombe sia da parte dei privati che da parte di ditte appaltatrici sia rispettato. L impresa ha inoltre l onere di garantire: 1. la presenza di n. 1 operatore presso il Cimitero negli orari di apertura dello stesso; 2. l organizzazione dei servizi funebri all interno dell area cimiteriale; 3. registrazione sugli appositi registri cartacei ed, su disposizione del Responsabile del Servizio, su supporto magnetico di tutte le operazioni svolte all interno dei cimiteri relativamente ai servizi funebri; 4. istruzione di pratica amministrativa in relazione ad operazioni straordinarie eseguite su richiesta dell utenza; 5. collaborazione con i competenti uffici dell Amministrazione comunale e della A.S.L. di zona nelle necessità ed esigenze che venissero a verificarsi in corso di appalto; 6. assistenza all Autorità Giudiziaria in caso di autopsie e/o altre prestazioni che si rendessero necessarie ai fini di legge. Oltre ai servizi sopra descritti, il Responsabile del Servizio può chiedere alla ditta aggiudicataria interventi urgenti per ovviare a situazioni di pericolo o di necessità per il rispetto ambientale e di decoro all interno dei cimiteri, previo preventivo di spesa, soggetto a preventiva ed obbligatoria approvazione con formalizzazione del relativo impegno di spesa, da pagarsi extra contratto. Tutti gli adempimenti e servizi previsti a carico dell Impresa appaltatrice, dal presente C. S. A., saranno svolti sotto il controllo del Responsabile del Servizio, il quale a proprio insindacabile giudizio, potrà impartire al riguardo le più opportune disposizioni e prescrizioni, per la loro esecuzione a regola d arte. Il materiale di risulta dalle operazioni edili non conferibile nei contenitori specializzati deve essere 5

6 trasportato a rifiuto nel rispetto della normativa vigente in materia. ART. 4 COPERTURA ASSICURATIVA A garanzia dell esatta e puntuale esecuzione degli adempimenti derivanti dal presente Capitolato, l Aggiudicatario dovrà prestare, per tutta la durata dell appalto, una cauzione definitiva nella misura e nei modi previsti dall articolo 113, comma 1 e 2, del D. L.vo n. 163/2006. L impresa dovrà essere munita di una polizza di responsabilità civile verso terzi, per tutta la durata del servizio, con un massimale di ,00. ART. 5 OBBLIGHI E RESPONSABILITÀ DELL IMPRESA L Impresa deve usare nella conduzione del servizio la diligenza del "buon padre di famiglia", segnalando con immediatezza al competente Responsabile del Servizio tutte quelle circostanze e fatti che, rilevate nell'espletamento dei propri compiti, possono pregiudicare il regolare svolgimento dei servizi. S'impegna, inoltre, a sollevare il Comune da qualsiasi azione che possa essergli intentata da terzi o per mancato adempimento degli obblighi contrattuali, per colpa o negligenza nell'adempimento dei medesimi. E' fatto divieto all'impresa di appaltare direttamente o indirettamente a terzi tutti o parte dei servizi oggetto del presente Capitolato, o di avvalersi di collaborazioni specifiche senza la preventiva autorizzazione del Comune, sotto pena della risoluzione del Contratto. E' comunque preclusa la possibilità del subappalto e la cessione dell'appalto. In ottemperanza e garantendo il rispetto della normativa vigente, ed in particolare il D. L.vo n. 81/2008 e s. m. e i., la ditta concessionaria, in qualità di datrice di lavoro per propri addetti, assume ogni responsabilità sulla sicurezza del lavoro per tutti i servizi, le opere e le forniture inerenti il presente appalto, nei confronti del personale impiegato. La ditta appaltatrice assume altresì ogni responsabilità anche nei confronti dei terzi per danni che dovessero derivare, oltre che dall attività svolta, dalla cattiva conservazione dei luoghi e delle opere esistenti in ambito cimiteriale imputabili ad inosservanza degli obblighi derivanti dal contratto, e dalla cattiva esecuzione dei lavori, nonché dal mancato rispetto delle leggi vigenti in materia. ART. 6 MEZZI ED ATTREZZATURE PER LA ESECUZIONE DEI SERVIZI Per l'espletamento di tutte le obbligazioni conseguenti alla esecuzione del presente Capitolato, l Impresa dovrà disporre, all'inizio del servizio di tutti i mezzi e le attrezzature occorrenti. Il Comune mette a disposizione gratuitamente, nei limiti delle possibilità stabilite dal Responsabile del Servizio, i locali ed aree scoperte all interno del cimitero, che potranno essere adibiti a magazzino o deposito per gli attrezzi necessari per lo svolgimento dei servizi. ART. 7 PERSONALE PER LA ESECUZIONE DEI SERVIZI L Impresa dovrà osservare tutte le disposizioni e norme di legge relative al Contratto Collettivo di Lavoro (CCNL) della categoria di appartenenza, nonché le disposizioni in materia di assicurazioni 6

7 sociali, assistenziali, ecc. Il personale dovrà attenersi alle seguenti disposizioni: a)- indossare durante l'orario di servizio tute da lavoro, scarpe di sicurezza, caschi di protezione, tute antipioggia, berretti, guanti ed ogni altro accessorio prescritto da norme in materia di sicurezza e salute sul lavoro. b)- osservare le regole di comportamento consone al luogo di lavoro, evitando di fumare in pubblico. c)- evitare in modo assoluto richieste e accettazione di mance o regali in denaro. d)- attenersi scrupolosamente alle disposizioni impartite dal Responsabile del Servizio. e) osservare il piano operativo di sicurezza (POS) che l Impresa è tenuta a presentare, a proprie cure e spese, prima della consegna del servizio. ART. 8 DURATA DEL SERVIZIO - II servizio avrà la durata di anni 2 (due) con inizio dal 01 Maggio 2011, ovvero, se successiva, dalla data di sottoscrizione del relativo contratto di appalto, ovvero altra data ivi indicata e concordata e previa redazione e sottoscrizione di apposito verbale di consegna sottoscritto dal legale rappresentante dell Impresa e dal Responsabile del Servizio. ART. 9 CORRISPETTIVO DELL'APPALTO Per la esecuzione dei servizi del presente Capitolato, il Comune corrisponderà all impresa il compenso che risulterà dal relativo contratto di appalto. II corrispettivo dell'appalto sarà pagato dal Comune all impresa affidataria in rate mensili posticipate, previa emissione da parte della stessa impresa di apposite fatture, che saranno liquidate mediante determinazioni del Responsabile del Settore Polizia Municipale. I pagamenti avverranno entro 15 (quindici) giorni dal ricevimento della fattura. ART. 10 REVISIONE DEL CORRISPETTIVO II corrispettivo di appalto così come stabilito è fisso e invariabile. Esso non potrà subire variazioni per particolari procedure revisionali. Dall inizio del secondo anno di appalto, il corrispettivo, al netto del ribasso d asta, sarà adegauto in base all indice ISTAT. ART. 11 PRESTAZIONI STRAORDINARIE Per altre prestazioni richieste dal Comune, non disciplinate nel presente Capitolato, all appaltatore verrà riconosciuto un compenso extra da determinarsi in contraddittorio con il Responsabile dei Servizio competente. Nella determinazione del suddetto compenso si dovrà tenere conto degli 7

8 oneri e delle spese realmente sostenute dall Appaltatore per l'impiego di mezzi, materiale e personale, calcolati sulla base dei valori specifici desumibili o ragguagliabili al contesto dell'appalto nonché del prezziario delle Opere Pubbliche della Regione Puglia. Il tutto sulla base di specifica Determinazione del Responsabile del Settore Responsabile del Procedimento. ART. 12 SPESE DI CONTRATTO Le spese contrattuali e l'imposta di registro relativa all'appalto oggetto del presente Capitolato, sono a totale carico dell impresa affidataria. ART. 13 VIGILANZA E PENALITÀ L'Amministrazione, a mezzo dei propri Uffici, eserciterà il controllo sull'osservanza dei patti richiamati nel presente Capitolato, nel contratto di appalto e sul regolare espletamento dei servizi in essi indicati. L impresa aggiudicataria è civilmente e penalmente responsabile dei danni causati a persone e/o cose nello svolgimento della propria attività. Ove il Comune riscontrasse inadempienze degli obblighi assunti, ovvero violazioni delle disposizioni contenute nel presente Capitolato, provvederà alla formale contestazione per iscritto, con lettera raccomandata A/R indirizzata al legale rappresentante dell impresa appaltatrice. Questa potrà far pervenire le proprie controdeduzioni entro e non oltre 5 (cinque) giorni dalla data di ricevimento della contestazione. Ove, ad insindacabile giudizio del Comune, le controdeduzioni risultassero irrilevanti, sarà applicata una penalità variabile da un minimo di. 100,00 ad un massimo di. 500,00 per ogni infrazione, in rapporto alla gravità dell inadempienza o della recidiva. Il ripetersi di ritardi e/o la cattiva esecuzione delle operazioni cimiteriali di istituto, ovvero dei lavori connessi alle stesse ad insindacabile giudizio dell Amministrazione Comunale, può essere motivo di risoluzione dell appalto. Sono fatti salvi i casi di forza maggiore, la riprova dei quali è a carico dell impresa appaltatrice. Le eventuali deficienze o inadempienze agli obblighi contrattuali saranno quantificate e contestate al soggetto affidatario nelle forme amministrative prescritte, allo stesso dovrà essere consentito di esporre le proprie ragioni o giustificazioni anche in contraddittorio con i competenti organi del Comune. Sono fatti salvi i casi di forza maggiore. ART. 14 ADOZIONE DI PROVVEDIMENTI A CARICO DELL IMPRESA - NOTIFICHE - Tutti i provvedimenti a carico della impresa affidatari saranno adottati d'ufficio in via amministrativa a giudizio dell'amministrazione. I citati provvedimenti saranno costituiti da atti formali del Responsabile del Settore Polizia Municipale e notificati a mezzo del Messo Comunale al domicilio eletto dal Legale Rappresentante dell Impresa. 8

9 ART. 15 RISOLUZIONE DEL CONTRATTO DI APPALTO Oltre che nei casi espressamente contemplati dal presente Capitolato, ed indipendentemente dalle altre sanzioni da questo prescritte, il Comune ha il diritto di risolvere il contratto qualora l'appaltatore: a)- sospenda il servizio per motivi non giustificati da causa di forza maggiore e riconducibili alla responsabilità dell'appaltatore; b)- incorra per notevoli e reiterate deficienze od inadempienze; c)- trasgredisca a quanto disposto dall'ultimo comma dell'art.5. La risoluzione del Contratto non da diritto ad indennità e risarcimenti di alcun genere per l'appaltatore. ART. 16 CONTROVERSIE Qualsiasi controversia che dovesse sorgere in relazione alla interpretazione del presente Capitolato ed applicazione delle clausole ivi contenute, nonché di quelle aggiuntive eventualmente inserite nel contratto, le parti s impegnano a risolverle bonariamente. Per tute le controversie non risolte bonariamente, l Autorità giudiziaria competente è il Foro di Lucera. E escluso il ricorso alla procedura arbitrale. ART. 17 OGGETTI RINVENUTI Si stabilisce che qualsiasi oggetto rinvenuto durante l esecuzione dei servizi l appaltatore dovrà darne immediata comunicazione al Responsabile del Servizio e consegnarlo allo stesso per essere catalogato. ART. 18 CESSAZIONE ANTICIPATA Qualora l Appaltatore dovesse dare disdetta al contratto prima della scadenza convenuta, senza giustificato motivo e/o giusta causa, l Amministrazione Comunale potrà rivalersi sulla cauzione, addebitando alla impresa inadempiente, a titolo di penale, la maggiore spesa derivante dall assegnazione provvisoria dei servizi ad altra ditta, fino alla scadenza naturale dell appalto. ART. 19 DISPOSIZIONI FINALI L Impresa si dichiara, all'atto dell'assunzione dei servizi, a perfetta conoscenza del luogo in cui 9

10 dovranno espletarsi i servizi oggetto del presente Capitolato. Il Comune notificherà all Impresa tutte le deliberazioni, ordinanze ed altri provvedimenti che comportano variazioni di tale situazione iniziale. ART. 20 SPESE DIPENDENTI DAL CONTRATTO E DALLA SUA ESECUZIONE Le spese di bollo, scritturazione e registrazione del contratto, degli atti di consegna o riconsegna ed altri ad esso inerenti, sono a carico dell Appaltatore; così pure s intendono a carico della medesima ditta Appaltatrice tutte le spese e le tasse che riguardino, per qualsivoglia titolo o rapporto, il contratto o l oggetto del medesimo, fatta eccezione per l IVA ed ogni altra imposta che per legge fosse intesa a carico dell Amministrazione Comunale. ART. 21 RISPETTO D. L.VO N. 196/2003. L affidatario è tenuto all osservanza del D. L.vo n. 196/2003 e successive modifiche ed integrazioni, indicando, al Responsabile del Settore Polizia Municipale, il responsabile della privacy, entro, e non oltre, giorni 10 (dieci) dalla data di inizio del servizio. Tutti i dati forniti, o comunque acquisiti in virtù della presente procedura, saranno trattati nel rispetto del D. L.vo n. 196/2003. Titolare del trattamento è il Comune di Casalvecchio di Puglia. ART. 20 RINVIO Per quanto non previsto nel presente Capitolato, s'intendono richiamate ed applicabili le disposizioni di legge e regolamentari che disciplinano la materia. 10

COMUNE DI CADREZZATE PROVINCIA DI VARESE - AREA TECNICA -

COMUNE DI CADREZZATE PROVINCIA DI VARESE - AREA TECNICA - CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI PERIODO 01 GIUGNO 2009 31 MAGGIO 2011. ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO Formano oggetto del seguente appalto le prestazioni relative a

Dettagli

Comune di Casalnuovo Monterotaro (Provincia di Foggia) 71033 P. zza Municipio - tel. 0881/558183 - fax 0881/558145 - e.mail: decesare@wooow.

Comune di Casalnuovo Monterotaro (Provincia di Foggia) 71033 P. zza Municipio - tel. 0881/558183 - fax 0881/558145 - e.mail: decesare@wooow. Comune di Casalnuovo Monterotaro (Provincia di Foggia) 71033 P. zza Municipio - tel. 0881/558183 - fax 0881/558145 - e.mail: decesare@wooow.it AREA TECNICA - IV Settore Capitolato Speciale di Appalto SERVIZI

Dettagli

CITTÀ DI SAN VITO DEI NORMANNI

CITTÀ DI SAN VITO DEI NORMANNI CITTÀ DI SAN VITO DEI NORMANNI (Provincia di Brindisi) Assessorato ai Servizi Sociali Via De Gasperi - Tel. 0831-955400 Fax 0831-955429 Allegato determina n.101 /SS-2015 CAPITOLATO SPECIALE PER L APPALTO

Dettagli

OPERA PIA PUBBLICA ASSISTENZA 05100 TERNI P.zza S. Pietro, 4 Tel. E Fax 0744 428150 421403 e-mail oppaterni@libero.it

OPERA PIA PUBBLICA ASSISTENZA 05100 TERNI P.zza S. Pietro, 4 Tel. E Fax 0744 428150 421403 e-mail oppaterni@libero.it OPERA PIA PUBBLICA ASSISTENZA 05100 TERNI P.zza S. Pietro, 4 Tel. E Fax 0744 428150 421403 e-mail oppaterni@libero.it www.oppaterni.com P.IVA 00526840558 cod. fisc. 80000070559 CAPITOLATO TECNICO Art.

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZIO DI RECUPERO E/O SMALTIMENTO RIFIUTI INGOMBRANTI, RUP ED ALTRI RIFIUTI SPECIALI, DERIVANTI DA RACCOLTA DIFFERENZIATA NEL COMUNE DI CARDITO PER LA DURATA DI ANNI 1. CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

Dettagli

CIMITERO COMUNALE Servizi Cimiteriali TRIENNIO 2009 2012

CIMITERO COMUNALE Servizi Cimiteriali TRIENNIO 2009 2012 COMUNE DI PRAIANO Provincia di Salerno CIMITERO COMUNALE Servizi Cimiteriali TRIENNIO 2009 2012 CAPITOLATO D ONERI ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO La ditta aggiudicataria dei servizi di seppellimento, di custodia

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI E SCHEMA DI CONTRATTO

CAPITOLATO D ONERI E SCHEMA DI CONTRATTO CAPITOLATO D ONERI E SCHEMA DI CONTRATTO INDIVIDUAZIONE DI UN OPERATORE ECONOMICO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE E DELLA RELATIVA MANUTENZIONE DI UNA FLOTTA DI BICICLETTE A PEDALATA ASSISTITA

Dettagli

COMUNE DI PORTOFERRAIO Provincia di Livorno AREA 1

COMUNE DI PORTOFERRAIO Provincia di Livorno AREA 1 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI E LA MANUTENZIONE DEL CIMITERO COMUNALE biennio 2013-3014 Oggetto del presente capitolato sono le modalità di gestione e le condizioni

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER IL CONFERIMENTO A DELLA TITOLARITA DEI SERVIZI CIMITERIALI COMUNALI MEDIANTE CONCESSIONE - C.I.G.

SCHEMA DI CONVENZIONE PER IL CONFERIMENTO A DELLA TITOLARITA DEI SERVIZI CIMITERIALI COMUNALI MEDIANTE CONCESSIONE - C.I.G. SCHEMA DI CONVENZIONE PER IL CONFERIMENTO A DELLA TITOLARITA DEI SERVIZI CIMITERIALI COMUNALI MEDIANTE CONCESSIONE - C.I.G. 5356508A3A L anno.., il giorno. del mese di.., TRA il Comune di Mogliano Veneto

Dettagli

CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEL LIDO - PISCINA COMUNALE DI SUNA

CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEL LIDO - PISCINA COMUNALE DI SUNA CITTÀ DI VERBANIA Provincia del Verbano Cusio Ossola CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEL LIDO - PISCINA COMUNALE DI SUNA CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEL LIDO PISCINA COMUNALE

Dettagli

COMUNE DI AGRIGENTO. la nostra civiltà contro il pizzo e l usura. Settore III - Servizi Socio-assistenziali CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI AGRIGENTO. la nostra civiltà contro il pizzo e l usura. Settore III - Servizi Socio-assistenziali CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI AGRIGENTO Settore III - Servizi Socio-assistenziali la nostra civiltà contro il pizzo e l usura CAPITOLATO D ONERI Relativo all affidamento del servizio di assistenza igienico-personale ai soggetti

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO

CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CIG 50773444D0 OGGETTO DELL'INCARICO L affidamento ha per oggetto lo svolgimento del servizio di brokeraggio assicurativo professionale,

Dettagli

COMUNE DI BORDIGHERA (IM)

COMUNE DI BORDIGHERA (IM) Allegato n. 5 alla determinazione dirigenziale n. 173 R.G. del 23/03/2015 COMUNE DI BORDIGHERA (IM) APPALTO DEI SERVIZI CIMITERIALI CAPITOLATO SPECIALE ART. 1 OGGETTO E LOCALIZZAZIONE DELL APPALTO L appalto

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER I SERVIZI DI PULIZIA E GUARDIANIA DEI LOCALI DEL MUSEO DEL TESSUTO DURANTE LA MOSTRA LO STILE DELLO ZAR.

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER I SERVIZI DI PULIZIA E GUARDIANIA DEI LOCALI DEL MUSEO DEL TESSUTO DURANTE LA MOSTRA LO STILE DELLO ZAR. ALLEGATO 1 PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER I SERVIZI DI PULIZIA E GUARDIANIA DEI LOCALI DEL MUSEO DEL TESSUTO DURANTE LA MOSTRA LO STILE DELLO ZAR. Pag. 1/7 PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI TREVIGNANO ROMANO. (Provincia di Roma)

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI TREVIGNANO ROMANO. (Provincia di Roma) Repertorio n. REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI TREVIGNANO ROMANO (Provincia di Roma) CONTRATTO D APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SOCIALE E DOMICILIARE DESTINATO AI MINORI, DISABILI, ANZIANI RESIDENTI NEL

Dettagli

CITTA DI GALLIPOLI Area N 3 SERVIZI ALLA PERSONA C.F.82000090751 0833/260237 Fax 0833/260294 P. IVA 01129720759

CITTA DI GALLIPOLI Area N 3 SERVIZI ALLA PERSONA C.F.82000090751 0833/260237 Fax 0833/260294 P. IVA 01129720759 CITTA DI GALLIPOLI Area N 3 SERVIZI ALLA PERSONA C.F.82000090751 0833/260237 Fax 0833/260294 P. IVA 01129720759 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CIMITERIALI SPECIFICA INTERVENTI:

Dettagli

FOGLIO CONDIZIONI. C.F. 82005660061 - P.I. 01628780064 - Cap.Soc. 7.000.000,00 i.v.

FOGLIO CONDIZIONI. C.F. 82005660061 - P.I. 01628780064 - Cap.Soc. 7.000.000,00 i.v. FOGLIO CONDIZIONI ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO La scrivente Società intende affidare l incarico per il servizio di carico - trasporto avvio a recupero, presso impianto/i di compostaggio, della frazione

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO TRA

SCHEMA DI CONTRATTO TRA SCHEMA DI CONTRATTO Repertorio n. del REGIONE PUGLIA Contratto relativo ai Servizi di assistenza tecnica e supporto alle attività, connesse all'applicazione dei Regolamenti (CE) 1083/2006 e 1828/06, dell'autorità

Dettagli

La ditta venditrice dovrà assicurare la garanzia e l assistenza dei mezzi tramite una officina autorizzata entro 15 km. dalla sede comunale.

La ditta venditrice dovrà assicurare la garanzia e l assistenza dei mezzi tramite una officina autorizzata entro 15 km. dalla sede comunale. CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO RELATIVO ALLA FORNITURA DI n 1 MINIBUS ELETTRICO, CHIAVI IN MANO, PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO PERSONE ALL INTERNO DEL CIMITERO CIVICO MONUMENTALE 1. ENTE APPALTANTE Comune

Dettagli

COMUNE DI CASTEL SANT ELIA (Provincia di Viterbo)

COMUNE DI CASTEL SANT ELIA (Provincia di Viterbo) COMUNE DI CASTEL SANT ELIA (Provincia di Viterbo) SCHEMA Concessione in esclusiva, dell uso di spazi pubblicitari su elementi di arredo urbano e segnaletica direzionale privata e pubblica nel territorio

Dettagli

APPALTO DEL SERVIZIO DI CAFFETTERIA E TAVOLA FREDDA DEL CAFE VOLTAIRE ALL INTERNO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE CAPITOLATO SPECIALE

APPALTO DEL SERVIZIO DI CAFFETTERIA E TAVOLA FREDDA DEL CAFE VOLTAIRE ALL INTERNO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE CAPITOLATO SPECIALE APPALTO DEL SERVIZIO DI CAFFETTERIA E TAVOLA FREDDA DEL CAFE VOLTAIRE ALL INTERNO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE CAPITOLATO SPECIALE Articolo 1 - Oggetto e durata del contratto 1. Il presente capitolato ha

Dettagli

AREA RISORSE FINANZIARIE DIREZIONE SERVIZI A RETE E PATRIMONIO Servizio Patrimonio P.zza Matteotti n. 3-24121 Bergamo Tel. 035.399412 / fax 035.

AREA RISORSE FINANZIARIE DIREZIONE SERVIZI A RETE E PATRIMONIO Servizio Patrimonio P.zza Matteotti n. 3-24121 Bergamo Tel. 035.399412 / fax 035. AREA RISORSE FINANZIARIE DIREZIONE SERVIZI A RETE E PATRIMONIO Servizio Patrimonio P.zza Matteotti n. 3-24121 Bergamo Tel. 035.399412 / fax 035.399050 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI GESTIONE

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Art. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO L appalto ha per oggetto la

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Art. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO L appalto ha per oggetto la CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Art. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO L appalto ha per oggetto la fornitura del servizio di assistenza domiciliare a favore degli

Dettagli

Comune di Sant'Agata Li Battiati Provincia di Catania

Comune di Sant'Agata Li Battiati Provincia di Catania Comune di Sant'Agata Li Battiati Provincia di Catania Ufficio Tecnico Settore IV LAVORI PUBBLICI E SERVIZI MANUTENTIVI Tel. 095.7501280 Fax 095.211094 SERVIZIO SPERIMENTALE NAVETTA DI TRASPORTO URBANO

Dettagli

A.S.L. 2 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER OPERE DI FALEGNAME - VETRAIO - FABBRO ANNO 2007

A.S.L. 2 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER OPERE DI FALEGNAME - VETRAIO - FABBRO ANNO 2007 A.S.L. 2 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER OPERE DI FALEGNAME - VETRAIO - FABBRO ANNO 2007 1 Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento della manutenzione ordinaria, programmata

Dettagli

CONTRATTO PER L APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI EDIFICI DI PROPRIETA COMUNALE PER IL PERIODO 01.01.2013 -

CONTRATTO PER L APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI EDIFICI DI PROPRIETA COMUNALE PER IL PERIODO 01.01.2013 - Rep. n. 442 REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI POVOLETTO Provincia di Udine CONTRATTO PER L APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI EDIFICI DI PROPRIETA COMUNALE PER IL PERIODO 01.01.2013-31.12.2014. L anno

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

La Società con sede e domicilio fiscale in rappresentata da in qualità di, di seguito identificata come Fornitore da una parte

La Società con sede e domicilio fiscale in rappresentata da in qualità di, di seguito identificata come Fornitore da una parte CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PRELIEVO, CARICO, TRASPORTO IN REGIME ADR (SE PREVISTO DALLE NORME), CONFERIMENTO AD IMPIANTO AUTORIZZATO PER RECUPERO E/O SMALTIMENTO DEI RIFIUTI PRODOTTI PRESSO

Dettagli

PARTE TERZA - SCHEMA DI CONTRATTO Tra la Provincia di Pavia (di seguito Stazione Appaltante o Committente ) e [ ] (di seguito la Società o il

PARTE TERZA - SCHEMA DI CONTRATTO Tra la Provincia di Pavia (di seguito Stazione Appaltante o Committente ) e [ ] (di seguito la Società o il PARTE TERZA - SCHEMA DI CONTRATTO Tra la Provincia di Pavia (di seguito Stazione Appaltante o Committente ) e [ ] (di seguito la Società o il Fornitore ) Si conviene e si stipula quanto segue: 1. OGGETTO

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO SERVIZIO TRASPORTI FUNEBRI E ATTIVITA FUNEBRI ISTITUZIONALI. Articolo 1 Oggetto dell appalto

CAPITOLATO D APPALTO SERVIZIO TRASPORTI FUNEBRI E ATTIVITA FUNEBRI ISTITUZIONALI. Articolo 1 Oggetto dell appalto CAPITOLATO D APPALTO SERVIZIO TRASPORTI FUNEBRI E ATTIVITA FUNEBRI ISTITUZIONALI Articolo 1 Oggetto dell appalto - L appalto ha per oggetto il Servizio di trasporto funebre e gli obblighi per la ditta

Dettagli

COMUNE DI LAURO. (Provincia di Avellino) CAPITOLATO SPECIALE. Art. 1 Oggetto del contratto

COMUNE DI LAURO. (Provincia di Avellino) CAPITOLATO SPECIALE. Art. 1 Oggetto del contratto COMUNE DI LAURO (Provincia di Avellino) CAPITOLATO SPECIALE Art. 1 Oggetto del contratto 1) Il contratto ha per oggetto il servizio di trasporto con uno scuolabus di proprietà comunale che viene assegnato

Dettagli

Convenzione per la concessione in uso e gestione della Piscina Comunale Scoperta di via Solferino. Anni 2012-2018

Convenzione per la concessione in uso e gestione della Piscina Comunale Scoperta di via Solferino. Anni 2012-2018 Convenzione per la concessione in uso e gestione della Piscina Comunale Scoperta di via Solferino. Anni 2012-2018 Il Comune di Novara in persona del Dirigente competente Dr. Marco Brusati,, nato a Bellinzago

Dettagli

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE ART. 1 - OGGETTO DELL APPALTO Il presente capitolato ha per oggetto l appalto del servizio professionale di consulenza

Dettagli

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Durata e canone. Modalità di aggiudicazione.

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Durata e canone. Modalità di aggiudicazione. QUADERNO D ONERI PER I SERVIZI DI SORVEGLIANZA ARMATA E DI TELESORVEGLIANZA MEDIANTE COLLEGAMENTO AL SISTEMA D ALLARME DEL MUSEO G. FATTORI PRESSO VILLA MIMBELLI E DELLA STRUTTURA ESPOSITIVA ATTIGUA EX

Dettagli

COMUNE di EDOLO Provincia di Brescia AREA SERVIZI ALLA PERSONA

COMUNE di EDOLO Provincia di Brescia AREA SERVIZI ALLA PERSONA COMUNE di EDOLO Provincia di Brescia 25048 EDOLO (BS) Largo Mazzini n. 1 Tel. 0364/773011 Fax 0364/71162 e-mail: info@comune.edolo.bs.it AREA SERVIZI ALLA PERSONA CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFITTO DELL

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO SERVIZIO DI VIGILANZA DEGLI UFFICI GIUDIZIARI DI LANUSEI.

CAPITOLATO D APPALTO SERVIZIO DI VIGILANZA DEGLI UFFICI GIUDIZIARI DI LANUSEI. COMUNE DI LANUSEI Provincia dell Ogliastra CAPITOLATO D APPALTO SERVIZIO DI VIGILANZA DEGLI UFFICI GIUDIZIARI DI LANUSEI. Durata dall aggiudicazione dell appalto fino al 31/12/2014 INDICE Pagina. TITOLO

Dettagli

Documentazione di gara

Documentazione di gara Comune di Santa Maria a Monte Provincia di Pisa SETTORE 3 OGGETTO ALLESTIMENTO DEGLI SPAZI ESPOSITIVI ALL INTERNO DEL PROGETTO DI VALORIZZAZIONE DEL CENTRO STRORICO E RECUPERO DELL AREA DELLA ROCCA CON

Dettagli

PROVINCIA DI BENEVENTO

PROVINCIA DI BENEVENTO PROVINCIA DI BENEVENTO CAPITOLATO SPECIALE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA PISTA CICLABILE DI C.DA ACQUAFREDDA ART. 1 - OGGETTO DELLA CONCESSIONE La concessione ha per oggetto la gestione della

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. n.7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento

COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento CAPITOLATO PER L APPALTO DEI SERVIZI DI SCAVO FOSSE, PULIZIA E MANUTENZIONE DEI CIMITERI COMUNALI PER IL PERIODO 01.01.2014-31.12.2016 Approvato con deliberazione

Dettagli

CITTA DI GRAVINA IN PUGLIA

CITTA DI GRAVINA IN PUGLIA CITTA DI GRAVINA IN PUGLIA Provincia di Bari COMANDO POLIZIA MUNICIPALE Servizio: Randagismo -Iigiene Urbana- Verde Pubblico Via Tagliamento - tel. 080/3267463 - Fax :080/3267672 CAPITOLATO SPECIALE D

Dettagli

Consiglio Regionale del Piemonte

Consiglio Regionale del Piemonte ALLEGATO N. 02 Consiglio Regionale del Piemonte CAPITOLATO PER L AFFIDAMENTO SERVIZIO CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER L ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI VIA PIFFETTI, 49 10143 TORINO. Periodo:

Dettagli

SERVIZIO DI RICOVERO, CUSTODIA E MANTENIMENTO DI CANI CATTURATI O PER I QUALI NON E POSSIBILE LA RESTITUZIONE AI PROPRIETARI O L AFFIDAMENTO

SERVIZIO DI RICOVERO, CUSTODIA E MANTENIMENTO DI CANI CATTURATI O PER I QUALI NON E POSSIBILE LA RESTITUZIONE AI PROPRIETARI O L AFFIDAMENTO SERVIZIO DI RICOVERO, CUSTODIA E MANTENIMENTO DI CANI CATTURATI O PER I QUALI NON E POSSIBILE LA RESTITUZIONE AI PROPRIETARI O L AFFIDAMENTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Canile_Capitolato_rev2.doc Pagina

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto Area Servizi alle Persone Assessorato all Informatizzazione

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto Area Servizi alle Persone Assessorato all Informatizzazione FORNITURA DI ATTREZZATURE INFORMATICHE E BENI STRUMENTALI PRESSO IL COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA. FOGLIO PATTI E CONDIZIONI ALLEGATO A Art. 1 Oggetto dell appalto Oggetto del presente disciplinare

Dettagli

Sede legale: Località Torrevecchia 87100 Cosenza - tel. 0984/308011 fax 0984/482332 aziendatrasporticosenza@tin.it web: www.amaco.

Sede legale: Località Torrevecchia 87100 Cosenza - tel. 0984/308011 fax 0984/482332 aziendatrasporticosenza@tin.it web: www.amaco. GARA PER LA FORNITURA DI GAS METANO PER AUTOTRAZIONE C.I.G. 60347701BF CAPITOLATO SPECIALE Responsabile Unico del Procedimento Ing. Gianfranco Marcelli 1 INDICE Art. 1 Glossario Art. 2 Oggetto dell Appalto

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DEI VEICOLI DEL COMITATO REGIONALE CRI DELLA TOSCANA CIG: 28951999C9

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Il Coordinamento delle Confraternite della Diocesi di Cerignola Ascoli Satriano, con sede in Cerignola, Via Addolorata n. 12, Tel. 0885/417501 (Presidente Dr. Vito Colangione

Dettagli

Comune di Laterza Provincia di Taranto

Comune di Laterza Provincia di Taranto CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA GESTIONE IN CONCESSIONE A TERZI DEL SERVIZIO DI CONDUZIONE E CUSTODIA DELLE ATTREZZATURE E CAMPO DI CALCETTO SITO ALL INTERNO DEL Art. 1 OGGETTO PARCO URBANO PAPA GIOVANNI

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTAL ALLEGATO 4 CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO PER ANNI 3 DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE SITI IN VIA MOLINI.

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE SITI IN VIA MOLINI. REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE SITI IN VIA MOLINI. ART. 1 - CAMPO DI APPLICAZIONE - Il presente regolamento disciplina l uso dei seguenti immobili di proprietà comunale:

Dettagli

COMUNE DI CARAVAGGIO PROVINCIA DI BERGAMO... DI PORZIONE DI IMMOBILE SITO IN CARAVAGGIO. Caravaggio, il quale interviene al presente atto in nome e

COMUNE DI CARAVAGGIO PROVINCIA DI BERGAMO... DI PORZIONE DI IMMOBILE SITO IN CARAVAGGIO. Caravaggio, il quale interviene al presente atto in nome e COMUNE DI CARAVAGGIO PROVINCIA DI BERGAMO SCHEMA DI ATTO DI CONCESSIONE IN USO A FAVORE DI... DI PORZIONE DI IMMOBILE SITO IN CARAVAGGIO VIA CARLO PORTA 2, DELLA SUPERFICIE COMPLESSIVA DI MQ. 940 DI CUI

Dettagli

COMUNE DI ACCADIA. (Provincia di Foggia)

COMUNE DI ACCADIA. (Provincia di Foggia) COMUNE DI ACCADIA (Provincia di Foggia) PROGETTO PER LA DOTAZIONE DI IMPIANTO DI VODEOSORVEGLIANZA E FORNITURE ARREDI PER GLI IMMOBILI DI PROPRIETA' COMUNALE DENOMINATI "CASONE PADULI" E "CASONE DIFESA".

Dettagli

AREA VIII DISCIPLINA DEL MERCATO P.O. CONTRATTUALISTICA E CONCORRENZA CONTRATTO TIPO PER APPALTO DI SERVIZI DI PULIZIA PRESSO I CONDOMINI

AREA VIII DISCIPLINA DEL MERCATO P.O. CONTRATTUALISTICA E CONCORRENZA CONTRATTO TIPO PER APPALTO DI SERVIZI DI PULIZIA PRESSO I CONDOMINI AREA VIII DISCIPLINA DEL MERCATO P.O. CONTRATTUALISTICA E CONCORRENZA CONTRATTO TIPO PER APPALTO DI SERVIZI DI PULIZIA PRESSO I CONDOMINI 1 CONTRATTO PER APPALTO DEI SERVIZI DI PULIZIA TRA Il Condominio

Dettagli

Allegato C COMUNE DI PISA

Allegato C COMUNE DI PISA Allegato C COMUNE DI PISA CAPITOLATO D'ONERI PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI INSTALLAZIONE, MANUTENZIONE E GESTIONE DI IMPIANTI PUBBLICITARI A MESSAGGIO VARIABILE O MAXISCHERMI SU AREE DI PROPRIETA DEL COMUNE

Dettagli

SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO AA.SS. 2009 2010, 2010-2011 e 2011-2012 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO AA.SS. 2009 2010, 2010-2011 e 2011-2012 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO AA.SS. 2009 2010, 2010-2011 e 2011-2012 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO ALUNNI SCUOLA DELL INFANZIA E DELLA SCUOLA PRIMARIA DI CRVICO

Dettagli

CONCESSIONE D USO DI IMPIANTI PUBBLICITARI INSISTENTI PRESSO I CENTRI SPORTIVI DI PROPRIETÀ DEL COMUNE DI MILANO ED IN GESTIONE A MILANOSPORT

CONCESSIONE D USO DI IMPIANTI PUBBLICITARI INSISTENTI PRESSO I CENTRI SPORTIVI DI PROPRIETÀ DEL COMUNE DI MILANO ED IN GESTIONE A MILANOSPORT CONCESSIONE D USO DI IMPIANTI PUBBLICITARI INSISTENTI PRESSO I CENTRI SPORTIVI DI PROPRIETÀ DEL COMUNE DI MILANO ED IN GESTIONE A MILANOSPORT S.p.A. CONTRATTO tra Milanosport S.p.A., con sede in Milano,

Dettagli

COMUNE DI PISA. Capitolato speciale d appalto per la fornitura e posa in opera di arredi per l asilo nido di Via Puglia in Pisa

COMUNE DI PISA. Capitolato speciale d appalto per la fornitura e posa in opera di arredi per l asilo nido di Via Puglia in Pisa COMUNE DI PISA Direzione Finanze e Politiche Tributarie Ufficio Economato-Provveditorato U.O. Provveditorato Capitolato speciale d appalto per la fornitura e posa in opera di arredi per l asilo nido di

Dettagli

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE AMBIENTE U.O.S. AFFARI ANIMALI

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE AMBIENTE U.O.S. AFFARI ANIMALI CATTURA MANTENIMENTO CUSTODIA CANI RANDAGI DISCIPLINARE Pag. 1 di 1 COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE AMBIENTE U.O.S. AFFARI ANIMALI Documentazione complementare al bando relativa al DISCIPLINARE per il Servizio

Dettagli

SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA. PERIODO 14/09/2015 30/06/2016. (CIG: 6358762865)

SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA. PERIODO 14/09/2015 30/06/2016. (CIG: 6358762865) SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA. PERIODO 14/09/2015 30/06/2016. (CIG: 6358762865) CONVENZIONE TRA ENTE PUBBLICO E COOPERATIVA SOCIALE AI SENSI DELL ART. 5, COMMA 1 DELLA LEGGE 8 NOVEMBRE 1991, N. 381

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ELABORAZIONE STIPENDI ED ADEMPIMENTI PREVIDENZIALI E FISCALI CONNESSI

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ELABORAZIONE STIPENDI ED ADEMPIMENTI PREVIDENZIALI E FISCALI CONNESSI CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ELABORAZIONE STIPENDI ED ADEMPIMENTI PREVIDENZIALI E FISCALI CONNESSI PER IL PERSONALE DEL PARCO NAZIONALE VAL GRANDE 2016-2020 (CIG ZB415FBACD) Art.

Dettagli

Comune di CIGLIANO Provincia di VERCELLI

Comune di CIGLIANO Provincia di VERCELLI Comune di CIGLIANO Provincia di VERCELLI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LE OPERAZIONI CIMITERIALI NEL CIMITERO COMUNALE DI CIGLIANO PER GLI ANNI 2015/2016/2017 Art. 1 OGGETTO DELL'APPALTO L'appalto

Dettagli

PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA E SICUREZZA NELLE SEDI DELLA PROVINCIA OGLIASTRA

PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA E SICUREZZA NELLE SEDI DELLA PROVINCIA OGLIASTRA All. 1C SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA E SICUREZZA NELLE SEDI DELLA PROVINCIA OGLIASTRA L anno duemiladieci, il giorno del mese di, nella Sede provinciale di Lanusei sita

Dettagli

COPIA Comune di Trescore Cremasco Provincia di Cremona

COPIA Comune di Trescore Cremasco Provincia di Cremona COPIA Comune di Trescore Cremasco Provincia di Cremona Determinazione del 16.04.2014 N Generale: 81 N Settoriale: 24 AREA AMMINISTRATIVA UFFICIO OGGETTO: APPALTO LAVORI CIMITERIALI. AFFIDAMENTO DIRETTO

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE per l affidamento del Progetto Attività Motoria in acqua, Ginnastica Dolce e Posturale per Anziani

SCHEMA DI CONVENZIONE per l affidamento del Progetto Attività Motoria in acqua, Ginnastica Dolce e Posturale per Anziani Municipio Roma XIV Monte Mario U.O. Servizi Sociali ALLEGATO 4 SCHEMA DI CONVENZIONE per l affidamento del Progetto Attività Motoria in acqua, Ginnastica Dolce e Posturale per Anziani Art. 1 Oggetto dell

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Comune di Villacidro Provincia di Cagliari Servizio Affari Generali,Pubblica Istruzione, Sport e Turismo Tel- 070/93442213 15 fax 070/9316066 e-mail affarigenerali@comune.villacidro.vs.it CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

Città di Vigevano Provincia di Pavia CAPITOLATO GENERALE PER L'AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI PULIZIA.

Città di Vigevano Provincia di Pavia CAPITOLATO GENERALE PER L'AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI PULIZIA. Città di Vigevano Provincia di Pavia CAPITOLATO GENERALE PER L'AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI PULIZIA. ART. 1 - OGGETTO Il presente capitolato ha per oggetto lo svolgimento di servizi di pulizia generica presso

Dettagli

CONTRATTO DI APPALTO. *..., nato a... il..., residente a..., via..., n..., codice fiscale n..., in

CONTRATTO DI APPALTO. *..., nato a... il..., residente a..., via..., n..., codice fiscale n..., in CONTRATTO DI APPALTO L'anno..., il giorno... del mese di..., in..., tra i Signori: *..., nato a... il..., residente a..., via..., n...., codice fiscale n...., in seguito per brevità denominato -Committente-

Dettagli

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014.

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014. CAPITOLATO D ONERI Art. 1 Oggetto del servizio, durata e compenso.

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE SERVIZIO DI TRASLOCO TRASPORTO E FACCHINAGGIO ART. 1 - OGGETTO

CAPITOLATO SPECIALE SERVIZIO DI TRASLOCO TRASPORTO E FACCHINAGGIO ART. 1 - OGGETTO Servizio Sanitario Nazionale Regione dell Umbria AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE CAPITOLATO SPECIALE SERVIZIO DI TRASLOCO TRASPORTO E FACCHINAGGIO ART. 1 - OGGETTO Il presente Capitolato Speciale ha per

Dettagli

S.C. TECNICO PROGETTI INTEGRATI A

S.C. TECNICO PROGETTI INTEGRATI A S.C. TECNICO PROGETTI INTEGRATI A Allegato 5 DISCIPLINARE DI INCARICO PROFESSIONALE DI COORDINAMENTO DELLA SICUREZZA IN FASE DI ESECUZIONE DEI LAVORI EX D.LGS. 81/2008 E S.M.I. PER LE OPERE DI RIORDINO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Art.1 Oggetto dell appalto

CAPITOLATO SPECIALE. Art.1 Oggetto dell appalto CAPITOLATO SPECIALE Art.1 Oggetto dell appalto L oggetto dell appalto è costituito: 1) Dall affidamento del servizio di ritiro giornaliero (dal lunedì al venerdì) della corrispondenza dai vari uffici postali

Dettagli

CAPITOLATO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIE GENERALI INTERNE/ESTERNE E GUARDIANIA Rif. Gara informale n. 012010

CAPITOLATO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIE GENERALI INTERNE/ESTERNE E GUARDIANIA Rif. Gara informale n. 012010 Allegato 1 CAPITOLATO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIE GENERALI INTERNE/ESTERNE E GUARDIANIA Rif. Gara informale n. 012010 ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento da parte

Dettagli

COMUNE DI NICOLOSI C.A.P. 95030 PROVINCIA DI CATANIA. Area 6^ - Urbanistica DISCIPLINARE DI CONCESSIONE ART. 1 OGGETTO DELLA CONCESSIONE

COMUNE DI NICOLOSI C.A.P. 95030 PROVINCIA DI CATANIA. Area 6^ - Urbanistica DISCIPLINARE DI CONCESSIONE ART. 1 OGGETTO DELLA CONCESSIONE COMUNE DI NICOLOSI C.A.P. 95030 PROVINCIA DI CATANIA Area 6^ - Urbanistica DISCIPLINARE DI CONCESSIONE ART. 1 OGGETTO DELLA CONCESSIONE 1. Il Comune di Nicolosi affida in concessione la gestione degli

Dettagli

COMUNE DI SEGARIU Provincia del Medio Campidano Via Municipio 11- Telefono 070/9303923 Telefax 070/9302306 Servizi Finanziari

COMUNE DI SEGARIU Provincia del Medio Campidano Via Municipio 11- Telefono 070/9303923 Telefax 070/9302306 Servizi Finanziari 1 COMUNE DI SEGARIU Provincia del Medio Campidano Via Municipio 11- Telefono 070/9303923 Telefax 070/9302306 Servizi Finanziari DISCIPLINALE PER L AFFIDAMENTO IN LOCAZIONE DI UN CAPANNONE PER ESSERE ADIBITO

Dettagli

CAPITOLATO AMMINISTRATIVO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI SURGELATI

CAPITOLATO AMMINISTRATIVO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI SURGELATI ART.1 OGGETTO DELL APPALTO Oggetto del presente documento sono le clausole amministrative relative al contratto di appalto per la fornitura di prodotti alimentari surgelati per le esigenze delle mense

Dettagli

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Durata e canone. Modalità di aggiudicazione.

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Durata e canone. Modalità di aggiudicazione. QUADERNO D ONERI PER I SERVIZI DI SORVEGLIANZA ARMATA E DI TELESORVEGLIANZA MEDIANTE COLLEGAMENTO AL SISTEMA D ALLARME DEL MUSEO G. FATTORI PRESSO VILLA MIMBELLI E DELLA STRUTTURA ESPOSITIVA ATTIGUA EX

Dettagli

(Provincia di Reggio Calabria)

(Provincia di Reggio Calabria) CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER SERVIZIO PUBBLICHE AFFISSIONI Art. 1 Oggetto dell appalto Costituisce oggetto del presente appalto l affidamento dell affissione di manifesti, avvisi e fotografie, di

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE CIG 543712162F

CAPITOLATO SPECIALE CIG 543712162F CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO ELETTRONICI IN FAVORE DEI DIPENDENTI DELLE SOCIETÀ DEL GRUPPO SALERNO ENERGIA CIG 543712162F Art. 1 Oggetto

Dettagli

CAPITOLATO RELATIVO ALL APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI IMMOBILI DI PROPRIETA DEL COMUNE DI CALLIANO

CAPITOLATO RELATIVO ALL APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI IMMOBILI DI PROPRIETA DEL COMUNE DI CALLIANO Comune di Calliano Provincia Autonoma di Trento Ufficio Tecnico CAPITOLATO RELATIVO ALL APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI IMMOBILI DI PROPRIETA DEL COMUNE DI CALLIANO ART. 1 - OGGETTO E PREZZO DELL

Dettagli

COMUNE DI MARCELLINA (Prov. di Roma) CAPITOLATO SPECIALE D APPLATO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI COMUNALI

COMUNE DI MARCELLINA (Prov. di Roma) CAPITOLATO SPECIALE D APPLATO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI COMUNALI COMUNE DI MARCELLINA (Prov. di Roma) CAPITOLATO SPECIALE D APPLATO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI COMUNALI ARTICOLO 1. - OGGETTO DEL SERVIZIO Oggetto del servizio è la pulizia, alle condizioni

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI RESOCONTAZIONE MEDIANTE STENOTIPIA DELLE RIUNIONI DEGLI ORGANI ISTITUZIONALI DEL CONSIGLIO REGIONALE

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI RESOCONTAZIONE MEDIANTE STENOTIPIA DELLE RIUNIONI DEGLI ORGANI ISTITUZIONALI DEL CONSIGLIO REGIONALE CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO VIII LEGISLATURA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI RESOCONTAZIONE MEDIANTE STENOTIPIA DELLE RIUNIONI DEGLI ORGANI ISTITUZIONALI DEL CONSIGLIO REGIONALE Art.

Dettagli

COMUNE DI MEZZOLOMBARDO IL LAVORO S.C.S. onlus IL SEGRETARIO GENERALE IL PRESIDENTE E LEG. RAPPRESENTANTE

COMUNE DI MEZZOLOMBARDO IL LAVORO S.C.S. onlus IL SEGRETARIO GENERALE IL PRESIDENTE E LEG. RAPPRESENTANTE Esente dall'imposta di bollo ai sensi dell'art. 27 bis del D.P.R.26.10.1972 n. 642 (Onlus). Rep. n. atti privati CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI CIMITERIALI CIMITERO COMUNALE DI MEZZOLOMBARDO

Dettagli

COMUNE DI CORVINO SAN QUIRICO

COMUNE DI CORVINO SAN QUIRICO COMUNE DI CORVINO SAN QUIRICO Provincia di Pavia SERVIZIO TERRITORIO E AMBIENTE BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA APPALTO PER L ESECUZIONE DEI SERVIZI ATTINENTI ALLE SALME NEL CIMITERO COMUNALE ANNI

Dettagli

COMUNE DI VEDANO OLONA

COMUNE DI VEDANO OLONA 1 COMUNE DI VEDANO OLONA Provincia di Varese SERVIZIO TECNICO Tel. 0332/867790 Fax 0332/867749 e-mail ambiente@comune.vedano-olona.va.it http://www.comune.vedano-olona.va.it SCHEMA DI CONVENZIONE PER L

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI USSASSAI PROVINCIA OGLIASTRA. Oggetto: CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI USSASSAI PROVINCIA OGLIASTRA. Oggetto: CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI USSASSAI PROVINCIA OGLIASTRA Oggetto: CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO TRIENNALE DI MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DEGLI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO DELLE

Dettagli

SCHEMA CONTRATTO Di CONCESSIONE DEI SERVIZI DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE E DEGLI IMPIANTI SEMAFORCI ALL INTERNO DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI RHO (MI)

SCHEMA CONTRATTO Di CONCESSIONE DEI SERVIZI DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE E DEGLI IMPIANTI SEMAFORCI ALL INTERNO DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI RHO (MI) SCHEMA CONTRATTO Di CONCESSIONE DEI SERVIZI DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE E DEGLI IMPIANTI SEMAFORCI ALL INTERNO DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI RHO (MI) Tra il Comune di RHO (di seguito, Comune ), in persona

Dettagli

SERVIZI DI DIREZIONE - Unità ARCHIVIO E PROTOCOLLO GENERALE

SERVIZI DI DIREZIONE - Unità ARCHIVIO E PROTOCOLLO GENERALE Allegato alla determinazione dirigenziale n.6 del 25-08-2014 SERVIZI DI DIREZIONE - Unità ARCHIVIO E PROTOCOLLO GENERALE CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO COMUNE DI POTENZA U.D. AMBIENTE ENERGIA PARCHI CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO OGGETTO: ESECUZIONE DELLE OPERAZIONI CIMITERIALI PRESSO IL CIMITERO COMUNALE DI POTENZA. SPECIFICA INTERVENTI: apertura fosse,

Dettagli

SETTORE VERDE E AGRICOLTURA SERVIZIO SPONSORIZZAZIONI E AFFARI GENERALI P.G.:

SETTORE VERDE E AGRICOLTURA SERVIZIO SPONSORIZZAZIONI E AFFARI GENERALI P.G.: SETTORE VERDE E AGRICOLTURA SERVIZIO SPONSORIZZAZIONI E AFFARI GENERALI P.G.: CIG - - CONTRATTO DI SPONSORIZZAZIONE TECNICA CON.., PER LA SISTEMAZIONE E MANUTENZIONE DELL AREA VERDE SITA IN VIA., PER IL

Dettagli

CIG: 5611321094. Effettuazione per l anno 2014 del servizio di diserbo chimico delle linee ferroviarie e

CIG: 5611321094. Effettuazione per l anno 2014 del servizio di diserbo chimico delle linee ferroviarie e CIG: 5611321094 Effettuazione per l anno 2014 del servizio di diserbo chimico delle linee ferroviarie e relative pertinenze, oltre ad eventuali prestazioni accessorie SCHEMA DI CONTRATTO Art. 1 Art. 2

Dettagli

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI BORGOMANERO E L ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA..PER LA GESTIONE DELLA PALESTRA DI VIA VECCHIA

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI BORGOMANERO E L ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA..PER LA GESTIONE DELLA PALESTRA DI VIA VECCHIA CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI BORGOMANERO E L ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA..PER LA GESTIONE DELLA PALESTRA DI VIA VECCHIA L anno DUEMILAUNDICI giorno del mese di in Borgomanero nella Sede Municipale

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER IL SERVIZIO INFORMAGIOVANI

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER IL SERVIZIO INFORMAGIOVANI COMUNE DI SAMUGHEO PROVINCIA DI ORISTANO C.A.P. 09086 Tel. 0783/64023 64256 FAX 0783/64697 E.mail Comsam@Tiscali.it SERVIZIO SOCIO ASSISTENZIALE CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER IL SERVIZIO INFORMAGIOVANI

Dettagli

C O M U N E D I C E R R E T O D E S I (Provincia di Ancona) CAPITOLATO D ONERI GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE

C O M U N E D I C E R R E T O D E S I (Provincia di Ancona) CAPITOLATO D ONERI GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE C O M U N E D I C E R R E T O D E S I (Provincia di Ancona) - CAPITOLATO D ONERI GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE Art.1 OGGETTO DELL APPALTO Oggetto del presente Capitolato d Oneri è la gestione in appalto

Dettagli

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO PROVINCIA DI TREVISO

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI FARRA DI SOLIGO PROVINCIA DI TREVISO Prot. n. 17.613 AVVISO DI PRESELEZIONE OPERATORI ECONOMICI PER INVITO ALLA PROCEDURA PER L'AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CIMITERIALI ( art. 57 del D. Lgs. 12.04.2006

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DELLE SALE RIUNIONE E DI AREE RISERVATE ALL ACCOGLIENZA DELLA NUOVA SEDE DELL AIFA

SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DELLE SALE RIUNIONE E DI AREE RISERVATE ALL ACCOGLIENZA DELLA NUOVA SEDE DELL AIFA Allegato D SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DELLE SALE RIUNIONE E DI AREE RISERVATE ALL ACCOGLIENZA DELLA NUOVA SEDE DELL AIFA CIG 0456191CB5 Agenzia Italiana del Farmaco 1 Agenzia

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE Art. 1 Oggetto della fornitura Art. 2 Importo dell appalto Art. 3 Caratteristiche della fornitura Art. 4 Criteri di aggiudicazione Art. 5 Termini e luoghi

Dettagli

COMUNE DI SAN VITO ROMANO Provincia di Roma

COMUNE DI SAN VITO ROMANO Provincia di Roma COMUNE DI SAN VITO ROMANO Provincia di Roma Regolamento per l affidamento a soggetti pubblici o privati della gestione di aree e spazi pubblici di proprietà del Comune di San Vito Romano Progetto Adotta

Dettagli

CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI TRASLOCO DALL ATTUALE SEDE AIFA IN ROMA - VIA DELLA SIERRA NEVADA N. 60 ALLA NUOVA SEDE IN ROMA - VIA DEL TRITONE N

CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI TRASLOCO DALL ATTUALE SEDE AIFA IN ROMA - VIA DELLA SIERRA NEVADA N. 60 ALLA NUOVA SEDE IN ROMA - VIA DEL TRITONE N CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI TRASLOCO DALL ATTUALE SEDE AIFA IN ROMA - VIA DELLA SIERRA NEVADA N. 60 ALLA NUOVA SEDE IN ROMA - VIA DEL TRITONE N. 181 NONCHÉ PER IL SERVIZIO DI STOCCAGGIO E CUSTODIA DEGLI

Dettagli