CITTA DI CASTANO PRIMO Provincia di Milano Settore Finanziario - Tributi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CITTA DI CASTANO PRIMO Provincia di Milano Settore Finanziario - Tributi"

Transcript

1 CITTA DI CASTANO PRIMO Provincia di Milano Settore Finanziario - Tributi CAPITOLATO D ONERI PROCEDURA APERTA PER LA CONCESSIONE D USO DI UN AREA PUBBLICA FINALIZZATA ALL INSTALLAZIONE DI UN CHIOSCO DA ADIBIRE ALLA VENDITA DI FIORI E ARTICOLI MORTUARI Art.1 - Oggetto del capitolato. Il presente capitolato ha per oggetto la concessione d uso, per anni 9 (nove) rinnovabili per ulteriori 9 (nove), di un area pubblica per la realizzazione e gestione di un chiosco da adibire alla vendita di fiori e articoli mortuari per l esercizio della relativa attività sull area situata in V.le Rimembranze. L area è individuata al Foglio catastale nr. 11 del Comune di Castano Primo parte del Mappale nr Art.2 Obblighi del concessionario. Il concessionario dovrà provvedere a proprie spese a: 1. costruzione del chiosco, nel rispetto dei seguenti requisiti della struttura: - area di circa 90 mq, siepe inclusa, delimitata sui tre lati della siepe e aperto su V.le Rimembranze, circa 55 mq di superficie pavimentata con autobloccanti, ingombro del chiosco complessivo compreso tra i 20 e i 30 mq; - essere conforme alle tipologie, caratteristiche e dimensioni previste dalle normative vigenti in materia di urbanistica, di igiene, ambiente, sicurezza e risparmio energetico; - deve esser di tipo precario e facilmente amovibile, con tassativa esclusione, quindi, di qualsiasi costruzione in muratura, ad eccezione del basamento; - gli interventi di scavo, manomissione e manutenzione degli spazi pubblici a seguito del posizionamento del chiosco e dei relativi impianti e sottoservizi, vanno ripristinati con le stesse modalità, materiali, tecniche esecutive e finiture come esistenti; - deve adattarsi pienamente dal punto di vista non solo urbanistico ma anche estetico ambientale, alle caratteristiche dei luoghi con particolare riferimento ai materiali costruttivi e alle finiture e realizzato utilizzando materiali di ottima qualità, ed attenendosi alle eventuali prescrizioni emanate nel procedimento di valutazione paesaggistica del progetto; - gli eventuali impianti di aerazione o condizionamento, gruppi di alimentazione ed altre apparecchiature similari di servizio alla struttura, dovranno essere posti in modo tale da non arrecare disturbo alla circolazione pedonale e dovranno in ogni caso essere opportunamente schermati, protetti ed inseriti nella struttura in modo tale da non arrecare pregiudizio estetico né sotto il profilo della sicurezza e della funzionalità; - in quanto a servizi igienici, fare riferimento sia per gli addetti che per il pubblico, a quelli esistenti presso il civico cimitero; - munirsi del prescritto permesso di costruire o titolo abilitativo equivalente, previa presentazione di idonea pratica edilizia, corredata di tutti i documenti ed elaborati grafici previsti dalla normativa vigente, anche in materia paesaggistica mediante l acquisizione della preventiva autorizzazione paesaggistica ex art.146 del D.Lgs.42/2004. La realizzazione del chiosco dovrà avvenire secondo le indicazioni che verranno formalmente impartite nei procedimenti autorizzatori oltre che con l osservanza delle prescrizioni dei regolamenti vigenti;

2 - presentare la pratica edilizia recante il progetto esecutivo della struttura del chiosco, e corredata di tutti gli elaborati grafici necessari sia per il rilascio dell autorizzazione paesaggistica preventiva sia per il Permesso di Costruire o titolo abilitativo equivalente, entro 30 (trenta) giorni dalla sottoscrizione del contratto di concessione; - realizzare il chiosco entro 60 (sessanta) giorni dal rilascio del permesso di costruire o titolo equivalente; - attivare l esercizio entro 30 (trenta) giorni dall agibilità della struttura; 2. inoltrare al competente SUAP modello SCIA debitamente compilato, comprensivo di tutti gli allegati previsti; 3. utilizzare l area data in concessione nel rispetto delle prescrizioni imposte dall Amministrazione Comunale, in particolare: - presenza oraria: 20 ore settimanali medie, da distribuire in modo anche non uniforme nell arco dell anno, previo accordo con l Amministrazione Comunale di un calendario annuale di massima; - nel chiosco da realizzare potrà svolgersi esclusivamente l attività di cui sopra; - utilizzare esclusivamente attrezzature/apparecchiature alimentate ad energia elettrica; 4. provvedere alla voltura delle varie utenze tecnologiche ed ai relativi consumi, attualmente intestati all attuale concessionario; 5. curare la manutenzione ordinaria ed il decoro dell area a verde circostante; 6. tenere la struttura e i relativi impianti in buono stato di manutenzione provvedendo alla manutenzione ordinaria e straordinaria. In particolare spetta al concessionario la manutenzione straordinaria del chiosco e di tutte le sue pertinenze interne ed esterne, degli arredi, attrezzature e impianti installati nell ambito della concessione. Per manutenzione straordinaria si intendono le opere o le modifiche riguardanti il consolidamento, il rinnovamento sostanziale, la sostituzione di parti della struttura e di tutte le sue pertinenze, la realizzazione o la sostituzione integrale delle attrezzature, degli arredi e degli impianti tecnologici. L Amministrazione Comunale potrà prescrivere la realizzazione di lavori di manutenzione straordinaria nel caso si rendessero necessari per la corretta e idonea fruibilità del chiosco, o qualora siano dovuti per assenza o carenza di manutenzione ordinaria da parte del concessionario. A tal fine l Amministrazione diffiderà il concessionario ad eseguire i lavori entro un termine, trascorso il quale procederà alla risoluzione del contratto di concessione. Il concessionario potrà realizzare gli interventi di manutenzione straordinaria che ritenga necessari, previa autorizzazione dell Amministrazione Comunale. Art.3 Controlli Ai sensi dell art. 71 del D.P.R. n. 445/2000 e ss.mm.ii. questa Amministrazione procederà ad idonei controlli sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive rese in sede di gara. Qualora a seguito delle verifiche, sia riscontrata la non veridicità delle dichiarazioni rese, l Amministrazione procederà ad annullare l aggiudicazione ed il servizio potrà essere affidata dal concorrente che segue la graduatoria, fatti salvi i diritti al risarcimento di tutti i danni e delle spese conseguenti all inadempimento. Art. 4 Aggiudicazione e stipula del contratto di concessione L'aggiudicazione risultante dalle sedute di gara sarà provvisoria. Si procederà all'aggiudicazione definitiva con apposito atto emesso dal Funzionario Responsabile incaricato dell affidamento della concessione, ed alla stipula dell atto di concessione dopo l avvenuta verifica che la ditta vincitrice possieda effettivamente tutti i requisiti dichiarati in sede di procedura di gara, nonché dopo che saranno pervenuti all Ente tutte le certificazioni richieste dal Bando di gara e prescritte dalla vigente legislazione. In particolare si procederà alla stipula dell atto di concessione solo in presenza di regolare iscrizione alla C.C.I.A.A. per l attività oggetto della gara, rilevabile da codice ATECO. L'aggiudicazione sarà effettuata in conformità con quanto previsto nel presente capitolato d oneri, che unitamente all'offerta della ditta aggiudicataria, faranno parte dell atto di concessione, anche se ad esso non materialmente allegati.

3 Art.5 Garanzie richieste Copertura assicurativa Il concessionario, prima della sottoscrizione dell atto di concessione, dovrà provvedere a stipulare idonea copertura assicurativa, per quanto concerne la responsabilità civile verso terzi con massimali non inferiori ad 6.000,00 (seimila), per danni eventualmente arrecati all Amministrazione Comunale o a terzi nello svolgimento ed esercizio dell attività conseguente alla concessione dell area pubblica. Il concessionario dovrà quindi rispondere direttamente di qualsiasi danno che per fatto proprio o di suoi collaboratori o dipendenti, dovesse derivare all Amministrazione Comunale o a terzi ed a mantenere altresì estraneo il Comune, che pertanto sarà esonerato da obblighi e responsabilità di qualsiasi natura, in tutti i rapporti con i terzi. Polizza fidejussoria Il concessionario, prima della sottoscrizione dell atto di concessione, dovrà prestare polizza fideiussoria bancaria o assicurativa a favore del Comune di Castano Primo di ,00 (Undicimila) a garanzia dell effettivo avvio dell attività, a copertura di eventuali danni ai beni di proprietà comunale, a copertura di eventuali spese di demolizione delle opere realizzate parzialmente o abusivamente e di eventuale ripristino dell area con conseguente demolizione in caso di risoluzione anticipata o al termine della concessione, nonché a copertura dei canoni dovuti al Comune. Pertanto tale polizza, che occorrerà mantenere per tutta la durata del contratto, dovrà espressamente prevedere: - il pagamento a semplice richiesta del Comune entro 15 giorni dalla richiesta, in caso di escussione, - validità fino a quando il Comune non ne restituirà l originale o no farà la dichiarazione scritta di liberazione dall obbligo, - esclusione del beneficio della preventiva escussione del contraente di cui all art.1944 c.c. - rinuncia ad avvalersi delle eccezioni di cui agli artt.1945 e 1947 del c.c. L importo della fideiussione dovrà essere periodicamente aggiornato, ogni cinque anni, prendendo come riferimento l incremento percentuale dell indice ISTAT relativo al costo di costruzione di un fabbricato residenziale. Art.6 Obblighi e responsabilità del concessionario in materia di norme a tutela dei lavoratori Sono a totale ed esclusivo carico del concessionario, con espressa rinuncia al diritto di rivalsa nei confronti dell Amministrazione Comunale, i seguenti obblighi ed oneri: applicare nei confronti dei lavoratori occupati nella realizzazione della struttura e nell esercizio dell attività costituente oggetto del presente capitolato d oneri, tutte le norme contenute nel relativo contratto collettivo nazionale di lavoro in vigore, nonché l osservanza della norme in tema di sicurezza sui luoghi di lavoro ai sensi del D.L.vo 626/94 e successive modifiche ed integrazioni, esonerando espressamente l Amministrazione Comunale da qualsiasi responsabilità al riguardo. L attività dovrà essere espletata con personale idoneo. Art.7 Canoni e pagamenti Il concessionario dovrà versare all Amministrazione Comunale il seguente canone annuo: Canone annuo di concessione Il Canone annuo di concessione posto a base di gara è fissato in 5.600,00 (Cinquemilaseicento/00) al rialzo. Il canone dovrà essere versato al Comune di Castano Primo, il primo anno a partire dalla data di stipula della concessione, mentre per gli anni successivi entro il 31/03 di ciascun anno, rata unica, da versarsi mediante bonifico bancario intestato a Comune di Castano Primo Servizio Tesoreria COSAP - Codice IBAN: IT66 I ; Causale: Canone Occupazione Suolo Pubblico presso il civico cimitero - anno 2015, ed è soggetto a rivalutazione annua secondo i coefficienti ISTAT (FOI) a decorrere dal 2 anno di concessione.

4 Art.8 Rinuncia Qualora il concessionario rinunci alla concessione dopo aver realizzato il chiosco ed eventuali interventi migliorativi, egli non potrà avanzare alcuna pretesa di restituzione delle spese sostenute. Egli dovrà provvedere al ripristino dell area interessata entro un termine da concordare con l Amministrazione Comunale, salvo che la stessa manifesti l intendimento di acquisire le opere realizzate al patrimonio comunale. Nel caso in cui il concessionario, per giustificato motivo, sospenda la realizzazione del chiosco, potrà eventualmente chiedere una proroga dei termini previsti dal presente capitolato. Qualora il concessionario, senza giustificato motivo, non porti a termine l opera entro i termini, l Amministrazione Comunale si riserva ogni più ampia discrezionalità in merito all eventuale demolizione e ripristino dello stato dei luoghi con spese a carico del concessionario. E comunque fatto salvo il risarcimento del danno eventualmente patito dall Amministrazione Comunale. Art. 9 Effetti della cessazione della concessione La durata della concessione è fissata in anni 9 (nove), rinnovabili per ulteriori 9 (nove), dalla data della firma dell atto di concessione. Alla scadenza della concessione, salvo l eventuale rinnovo, il concessionario dovrà provvedere, entro un termine concordato con il Comune, a propria cura e spese, al pieno ripristino dell area preesistente. E fatta salva la possibilità dell Amministrazione Comunale di acquisire il chiosco al patrimonio dell Ente, previa comunicazione scritta da trasmettere almeno un anno prima della scadenza della concessione. Qualsiasi miglioramento o addizione apportati sull area oggetto di concessione, ed area pertinenziale o spazi pubblici fruibili ivi situati, al termine della concessione stessa, per qualsiasi causa, resteranno in proprietà ed in uso dell Amministrazione Comunale senza che il concessionario possa vantare alcun diritto in termini di indennizzo, rivalsa, ristoro o quant altro. Art. 10 Rinnovo Almeno 3 (tre) mesi prima della scadenza della concessione il concessionario può presentare istanza di rinnovo della concessione stessa per ulteriori 9 (nove) anni, tramite lettera Raccomandata con Ricevuta di Ritorno. L Amministrazione Comunale si esprime in merito all istanza di rinnovo, entro 45 giorni dal suo ricevimento. In caso di silenzio da parte dell A.C. il rinnovo si intende rigettato, pertanto la concessione cessa allo scadere dei 9 (nove) anni. E escluso il tacito rinnovo. Art. 11 Trattamento dei dati personali Ai sensi del Codice della Privacy, si informa che i dati forniti dai concorrenti nel procedimento di gara saranno oggetto di trattamento da parte del Comune di Castano Primo (Responsabile del Servizio Finanziario - Tributi e Responsabile del Servizio Segreteria Generale Gare e Appalti) nell ambito nelle norme vigenti, esclusivamente per le finalità connesse alla gara e per la successiva stipula e gestione dell atto di concessione conseguente all aggiudicazione. Art. 12 Revoca della concessione, inadempienze contrattuali penali e controversie. La risoluzione del contratto e la revoca della concessione potrà avvenire da parte dell Amministrazione Comunale, in qualunque tempo con il solo preavviso di 1 (un) mese, a mezzo di Raccomandata con Avviso di Ricevimento, a seguito di accertati gravi inadempimenti, ovvero per i gravi motivi, di seguito elencati: - fallimento, concordato preventivo, etc. in cui incorra il concessionario; - cessazione dell attività svolta dal concessionario per qualsiasi causa; - ritardo, senza giustificato motivo, nell inizio dell attività per oltre 30 (trenta) giorni rispetto al termine previsto dal presente capitolato; - ritardo nel pagamento per oltre 90 (novanta) giorni rispetto alla scadenza;

5 - destinazione del chiosco ad uso diverso da quello oggetto della concessione; - grave violazione delle disposizioni di sicurezza, delle norme igienico sanitarie vigenti e per gravi motivi di decoro; - qualora siano accertati danni derivanti da lavori non autorizzati o realizzati in difformità a progetti approvati; - cessione non autorizzata della concessione e comunque, nel caso di mancato esercizio diretto dell attività; - sospensione dell attività di cui sopra senza giustificato motivo, per un periodo superiore a 3 (tre) mesi; - violazione degli orari di apertura e chiusura della struttura; - eventi di frode accertati dalla competente Autorità Giudiziaria, - mancata esecuzione dei lavori di manutenzione della struttura, secondo quanto previsto all art. 2 comma 7 del presente capitolato; Nel caso di revoca della concessione per le motivazioni suindicate, il concessionario non potrà avanzare alcuna pretesa su quanto già speso per la realizzazione del chiosco e per gli eventuali interventi migliorativi effettuati. Il concessionario dovrà sgomberare e riconsegnare l area data in concessione entro 30 (trenta) giorni dalla data di risoluzione/revoca del contratto di concessione dell area. E comunque fatto salvo il risarcimento del danno eventualmente patito dall Amministrazione Comunale. Il Comune di Castano Primo ed il concessionario accettano di definire per via amministrativa qualsiasi controversia che possa nascere dalla presente attività, ivi compreso il rispetto degli orari di apertura concordati. Il Comune può disporre ispezioni e, qualora vengano accertate violazioni, contesti per iscritto al concessionario per eventuali controdeduzioni. Valutate le controdeduzioni il Comune può procedere ad irrogare sanzione amministrativa, commisurata all entità della violazione entro la misura stabilita dall art. 7 Bis del Decreto Legislativo n. 267/00 (oggi prevista da 25,00 a 500,00), in caso di ripetute e gravi violazioni, la concessione può essere revocata. Eventuali controversi saranno demandante al Tribunale di Milano competente per territorio. Art. 13 Rinvio Per tutto quanto non previsto dal presente capitolato e dal bando di gara, si fa rinvio alle norme vigenti in materia. Castano Primo, IL RESPONSABILE SERVIZI FINANZIARI -TRIBUTI Dott. Guido COSTA

COMUNE DI SEGARIU Provincia del Medio Campidano Via Municipio 11- Telefono 070/9303923 Telefax 070/9302306 Servizi Finanziari

COMUNE DI SEGARIU Provincia del Medio Campidano Via Municipio 11- Telefono 070/9303923 Telefax 070/9302306 Servizi Finanziari 1 COMUNE DI SEGARIU Provincia del Medio Campidano Via Municipio 11- Telefono 070/9303923 Telefax 070/9302306 Servizi Finanziari DISCIPLINALE PER L AFFIDAMENTO IN LOCAZIONE DI UN CAPANNONE PER ESSERE ADIBITO

Dettagli

ATTO ACCESSIVO ALLA CONCESSIONE DI CUI ALLA DETERMINAZIONE N. DEL. L anno duemiladodici e questo dì del mese di TRA

ATTO ACCESSIVO ALLA CONCESSIONE DI CUI ALLA DETERMINAZIONE N. DEL. L anno duemiladodici e questo dì del mese di TRA ATTO ACCESSIVO ALLA CONCESSIONE DI CUI ALLA DETERMINAZIONE N. DEL L anno duemiladodici e questo dì del mese di in Firenze per il presente atto TRA - il Comune di Firenze, codice fiscale n. 01307110484,

Dettagli

COMUNE DI CASTEL SANT ELIA (Provincia di Viterbo)

COMUNE DI CASTEL SANT ELIA (Provincia di Viterbo) COMUNE DI CASTEL SANT ELIA (Provincia di Viterbo) SCHEMA Concessione in esclusiva, dell uso di spazi pubblicitari su elementi di arredo urbano e segnaletica direzionale privata e pubblica nel territorio

Dettagli

COMUNE DI LUCOLI. (Provincia di L Aquila) CONTRATTO DI CONCESSIONE IN USO DEL TERRENO (LOTTO N. ) DI

COMUNE DI LUCOLI. (Provincia di L Aquila) CONTRATTO DI CONCESSIONE IN USO DEL TERRENO (LOTTO N. ) DI SCHEMA CONTRATTO DI CONCESSIONE ALLEGATO - C COMUNE DI LUCOLI (Provincia di L Aquila) CONTRATTO DI CONCESSIONE IN USO DEL TERRENO (LOTTO N. ) DI PROPRIETÀ COMUNALE PER L'INSTALLAZIONE DI STRUTTURE MOBILI

Dettagli

C O M U N E D I P I A N O R O

C O M U N E D I P I A N O R O CAPITOLATO RELATIVO ALLA GESTIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA PER ALUNNI DISABILI Art. 1 - Oggetto e modalità di svolgimento del servizio Oggetto del presente capitolato è la gestione delle attività di

Dettagli

TRA LE PARTI SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE

TRA LE PARTI SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE ATTO ACCESSIVO ALLA CONCESSIONE DI VALORIZZAZIONE E UTILIZZAZIONE A FINI ECONOMICI DEL COMPLESSO IMMOBILIARE DI PROPRIETA COMUNALE DENOMINATO MASSERIA SCANNATIZZI L'anno i il giorno del mese di nella sede

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI E SCHEMA DI CONTRATTO

CAPITOLATO D ONERI E SCHEMA DI CONTRATTO CAPITOLATO D ONERI E SCHEMA DI CONTRATTO INDIVIDUAZIONE DI UN OPERATORE ECONOMICO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE E DELLA RELATIVA MANUTENZIONE DI UNA FLOTTA DI BICICLETTE A PEDALATA ASSISTITA

Dettagli

C I T T À D I P O T E N Z A

C I T T À D I P O T E N Z A 1 C I T T À D I P O T E N Z A Unità di Direzione Gestione Patrimonio - Manutenzioni e Servizi Tecnologici AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL CHIOSCO SITUATO NELL AREA INTERNA AL PARCO DI MONTEREALE PER LE

Dettagli

DIREZIONE PATRIMONIO IMMOBILIARE Via Pietrapiana n. 53 FIRENZE AVVISO PUBBLICO

DIREZIONE PATRIMONIO IMMOBILIARE Via Pietrapiana n. 53 FIRENZE AVVISO PUBBLICO DIREZIONE PATRIMONIO IMMOBILIARE Via Pietrapiana n. 53 FIRENZE AVVISO PUBBLICO per la concessione di spazi dei locali destinati alla somministrazione di alimenti e bevande posti all interno del Nuovo Palazzo

Dettagli

Capitolato d oneri per l installazione e gestione del punto di ristoro presso il parco La Fontina

Capitolato d oneri per l installazione e gestione del punto di ristoro presso il parco La Fontina Capitolato d oneri per l installazione e gestione del punto di ristoro presso il parco La Fontina Art. 1 Oggetto Oggetto del presente Capitolato è l affidamento in gestione di un punto ristoro da installare

Dettagli

CONTRATTO LOCAZIONE CHIOSCO PARCO RODARI. L anno 2015 (duemilaquindici), il giorno ( TRA

CONTRATTO LOCAZIONE CHIOSCO PARCO RODARI. L anno 2015 (duemilaquindici), il giorno ( TRA CONTRATTO LOCAZIONE CHIOSCO PARCO RODARI L anno 2015 (duemilaquindici), il giorno ( ) del mese di a Casalecchio di Reno TRA Adopera Patrimonio e Investimenti Casalecchio di Reno S.r.l. (per brevità Adopera

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE. L anno duemilatredici, il giorno del mese di, negli uffici

CONTRATTO DI LOCAZIONE. L anno duemilatredici, il giorno del mese di, negli uffici Allegato 5 determinazione rep. n.547 del 26.03.2013 CONTRATTO DI LOCAZIONE L anno duemilatredici, il giorno del mese di, negli uffici dell Assessorato Regionale degli Enti Locali, Finanze ed Urbanistica

Dettagli

SCHEMA DI CONCESSIONE

SCHEMA DI CONCESSIONE SCHEMA DI CONCESSIONE REGOLANTE I RAPPORTI TRA CONCEDENTE E CONCESSIONARIO, RELATIVAMENTE ALLA CONCESSIONE DELLA GESTIONE, MESSA A NORMA E MANUTENZIONE DELL IMPIANTO ALPINE COASTER MONTE LIVATA, SITO IN

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO. Art.1 Oggetto Dell Appalto

CAPITOLATO D APPALTO. Art.1 Oggetto Dell Appalto CAPITOLATO D APPALTO ALLEGATO C Art.1 Oggetto Dell Appalto Il presente Capitolato d Appalto ha per oggetto la gestione in concessione, per DIECI ANNI, dell area pubblica denominata Parco Robinson distinta

Dettagli

DETERMINAZIONE del Responsabile del Servizio P.E.G. N. 3

DETERMINAZIONE del Responsabile del Servizio P.E.G. N. 3 DETERMINAZIONE del Responsabile del Servizio ORIGINALE P.E.G. N. 3 SERVIZI SOCIALI Determinazione n 315 In data 21.09.2015 N progressivo generale 1308 OGGETTO: GARA D'APPALTO A PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. Vista la proposta di Capitolato predisposta dal competente ufficio comunale e che allegato alla presente ne fa parte integrante;

LA GIUNTA COMUNALE. Vista la proposta di Capitolato predisposta dal competente ufficio comunale e che allegato alla presente ne fa parte integrante; LA GIUNTA COMUNALE Premesso: - che il comune di Mese è proprietario di un area sportiva sita in via Vanoni, all interno della quale c è una pizzeria; - che il citato centro sportivo e la pizzeria sono

Dettagli

Via Saffi, 2 48013 Brisighella, Fraz. Fognano (RA) CF. 90028320399. Convenzione amministrativa per la concessione in uso del fabbricato

Via Saffi, 2 48013 Brisighella, Fraz. Fognano (RA) CF. 90028320399. Convenzione amministrativa per la concessione in uso del fabbricato Via Saffi, 2 48013 Brisighella, Fraz. Fognano (RA) CF. 90028320399 Convenzione amministrativa per la concessione in uso del fabbricato demaniale denominato CA BUDRIO in località BUDRIO Complesso Forestale

Dettagli

Capitolato speciale per la locazione di un immobile commerciale. di proprietà comunale

Capitolato speciale per la locazione di un immobile commerciale. di proprietà comunale COMUNE DI FORDONGIANUS Provincia di Oristano Via Francesco Coco (09083) Fordongianus Codice Fiscale 80003470954 - Partita I.V.A. 00085250959 Telefono 0783/60123 Fax 0783/60323 sito internet: www.comune.fordongianus.or.it

Dettagli

COMUNE TRIBIANO Provincia di Milano

COMUNE TRIBIANO Provincia di Milano COMUNE TRIBIANO Provincia di Milano CONCESSIONE DI UN AREA PUBBLICA PER LA REALIZZAZIONE E LA GESTIONE DI UN CHIOSCO BAR NELL AREA MEDIANTE TRASFORMAZIONE DEL GAZEBO PARCO F.LLI CERVI D INTERESSE COLLETTIVO

Dettagli

COMUNE DI COSTABISSARA PROVINCIA DI VICENZA CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI COSTABISSARA PROVINCIA DI VICENZA CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI COSTABISSARA PROVINCIA DI VICENZA CAPITOLATO D ONERI PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO IN AFFITTO D AZIENDA DELLA GESTIONE DEL BAR DI PROPRIETA COMUNALE SITUATO PRESSO IL CENTRO CULTURALE ELISA

Dettagli

Comune di Galatina. Provincia di Lecce *********** GESTIONE DEL SERVIZIO DI AFFISSIONE MANIFESTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI GALATINA E FRAZIONI

Comune di Galatina. Provincia di Lecce *********** GESTIONE DEL SERVIZIO DI AFFISSIONE MANIFESTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI GALATINA E FRAZIONI GESTIONE DEL SERVIZIO DI AFFISSIONE MANIFESTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI GALATINA E FRAZIONI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO Oggetto dell Appalto è il Servizio di affissione

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE PATRIMONIO Via Baracca n. 150/P FIRENZE

COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE PATRIMONIO Via Baracca n. 150/P FIRENZE COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE PATRIMONIO Via Baracca n. 150/P FIRENZE Il Comune di Firenze intende assegnare in locazione a terzi richiedenti alcuni spazi posti all interno del complesso immobiliare di sua

Dettagli

ISTITUTO SUPERIORE STATALE A. M A N Z O N I Licei Scienze Umane - Economico Sociale - Linguistico - Musicale

ISTITUTO SUPERIORE STATALE A. M A N Z O N I Licei Scienze Umane - Economico Sociale - Linguistico - Musicale Allegato 1 Capitolato speciale Oneri OGGETTO: Bando Disciplinare di gara per la concessione del servizio di RISTORO/BAR ed erogazione mediante distributori automatici di bevande calde, fredde snack/merende

Dettagli

COMUNE DI DONORI. Provincia di Cagliari SCHEMA DI CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL IMMOBILE N. DISTINTO IN CATASTO AL FOGLIO MAPP. DI

COMUNE DI DONORI. Provincia di Cagliari SCHEMA DI CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL IMMOBILE N. DISTINTO IN CATASTO AL FOGLIO MAPP. DI COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari REP. N. / SCHEMA DI CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL IMMOBILE N. DISTINTO IN CATASTO AL FOGLIO MAPP. DI PROPRIETÀ COMUNALE FACENTE PARTE DELL INCUBATORE D IMPRESA, SITO

Dettagli

Prot. n. 3073/A1 Bari, 24/10/2012

Prot. n. 3073/A1 Bari, 24/10/2012 Prot. n. 3073/A1 Bari, 24/10/2012 All Albo della Scuola Al sito internet della Scuola Oggetto: CIG 465060262C. Gara per la convenzione relativa all installazione e alla gestione dei distributori automatici

Dettagli

C O M U N E D I V I A D A N A. Provincia di Mantova

C O M U N E D I V I A D A N A. Provincia di Mantova C O M U N E D I V I A D A N A Provincia di Mantova AVVISO ESPLORATIVO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA CONCESSIONE DEI LOCALI POSTI IN VIA AL PONTE NEI PRESSI DEL CENTRO SPORTIVO COMUNALE PER LA

Dettagli

COMUNE DI SERRA RICCO CITTA METROPOLITANA DI GENOVA AVVISO PUBBLICO

COMUNE DI SERRA RICCO CITTA METROPOLITANA DI GENOVA AVVISO PUBBLICO COMUNE DI SERRA RICCO CITTA METROPOLITANA DI GENOVA AVVISO PUBBLICO Concessione in uso temporaneo di area pubblica per l installazione di un chiosco per la somministrazione al pubblico di alimenti e bevande

Dettagli

CAPITOLATO PER LA GESTIONE IN CONCESSIONE DI UN SERVIZIO DI NOLEGGIO BICICLETTE NEL PARCO DI MONZA.

CAPITOLATO PER LA GESTIONE IN CONCESSIONE DI UN SERVIZIO DI NOLEGGIO BICICLETTE NEL PARCO DI MONZA. CAPITOLATO PER LA GESTIONE IN CONCESSIONE DI UN SERVIZIO DI NOLEGGIO BICICLETTE NEL PARCO DI MONZA. 1. OGGETTO Il concedente affida al concessionario in esclusiva la gestione dell esercizio di noleggio

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE "Alessandrini-Marino-Forti" T E R A M O OGGETTO: GARA DI OFFERTE PER SERVIZIO DISTRIBUTORI AUTOMATICI CAPITOLATO DI GARA

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Alessandrini-Marino-Forti T E R A M O OGGETTO: GARA DI OFFERTE PER SERVIZIO DISTRIBUTORI AUTOMATICI CAPITOLATO DI GARA ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE "Alessandrini-Marino-Forti" Codice Meccanografico: TEIS00900D - Codice Fiscale: 92039250672 url: www.iisteramo.gov.it e-mail: teis00900d@istruzione.it pec: teis00900d@pec.istruzione.it

Dettagli

AVVISO D ASTA IL DIRIGENTE. In esecuzione della deliberazione di Giunta Esecutiva n.59 del 13/11/2008. RENDE NOTO

AVVISO D ASTA IL DIRIGENTE. In esecuzione della deliberazione di Giunta Esecutiva n.59 del 13/11/2008. RENDE NOTO AVVISO D ASTA PUBBLICO INCANTO PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI UN IMMOBILE TURISTICO DESTINATO A STRUTTURA RICETTIVA-PRODUTTIVA DENOMINATO PALAZZO MAZARA. II Esperimento IL DIRIGENTE In esecuzione della

Dettagli

Oggetto: Procedura in economia per l affidamento del servizio di noleggio per mesi 36 di n. 6 furgoni nuovi. CIG 246044469D

Oggetto: Procedura in economia per l affidamento del servizio di noleggio per mesi 36 di n. 6 furgoni nuovi. CIG 246044469D Prot.n. Bari, Spett.le RACCOMANDATA A.R. Oggetto: Procedura in economia per l affidamento del servizio di noleggio per mesi 36 di n. 6 furgoni nuovi. CIG 246044469D Con determina n.21 del 16.05.2011 l

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L AFFIDAMENTO SPERIMENTALE DEL CAMPO SPORTIVO GIROLA SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO PUBBLICO PER L AFFIDAMENTO SPERIMENTALE DEL CAMPO SPORTIVO GIROLA SELEZIONE PUBBLICA AVVISO PUBBLICO PER L AFFIDAMENTO SPERIMENTALE DEL CAMPO SPORTIVO GIROLA SELEZIONE PUBBLICA ART.1 AFFIDAMENTO -Affidamento in gestione sperimentale del Campo Sportivo Polifunzionale Girola, si tratta di

Dettagli

CAPITOLATO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN LOCAZIONE DI UN LOCALE POSTO IN VIA AGRETTI. Articolo 2 Scopo della locazione

CAPITOLATO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN LOCAZIONE DI UN LOCALE POSTO IN VIA AGRETTI. Articolo 2 Scopo della locazione C O M U N E D E L L A S P E Z I A C.d.R. PATRIMONIO CAPITOLATO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN LOCAZIONE DI UN LOCALE POSTO IN VIA AGRETTI ARTICOLO 1 OGGETTO DELLA LOCAZIONE Oggetto della locazione è il locale

Dettagli

PROVINCIA DI BENEVENTO

PROVINCIA DI BENEVENTO PROVINCIA DI BENEVENTO CAPITOLATO SPECIALE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA PISTA CICLABILE DI C.DA ACQUAFREDDA ART. 1 - OGGETTO DELLA CONCESSIONE La concessione ha per oggetto la gestione della

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE AD USO DIVERSO. Tra

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE AD USO DIVERSO. Tra CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE AD USO DIVERSO Tra il Fallimento n. 76/2015 della ditta individuale BIO FARMACIA della Dott.ssa Claudia Mantovan aperto avanti il Tribunale di Padova con sentenza n.

Dettagli

C O M U N E DI B O V A L I N O 89044 Provincia di Reggio Calabria Codice Fiscale 81000710806

C O M U N E DI B O V A L I N O 89044 Provincia di Reggio Calabria Codice Fiscale 81000710806 C O M U N E DI B O V A L I N O 89044 Provincia di Reggio Calabria Codice Fiscale 81000710806 AREA TECNICA E MANUTENTIVA 0964. 672324 0964.672300 e-mail ufficiotecnico@cert.comune.bovalino.rc.it SCHEMA

Dettagli

COMUNE TRIBIANO Provincia di Milano CAPITOLATO D ONERI

COMUNE TRIBIANO Provincia di Milano CAPITOLATO D ONERI COMUNE TRIBIANO Provincia di Milano CAPITOLATO D ONERI Art.1 Oggetto Il presente Capitolato ha per oggetto l assegnazione, per TRENTA ANNI di una struttura pubblica destinata a gazebo posta all interno

Dettagli

Capitolato Speciale di Appalto relativo all affidamento del servizio di Brokeraggio assicurativo del Comune di San Giustino

Capitolato Speciale di Appalto relativo all affidamento del servizio di Brokeraggio assicurativo del Comune di San Giustino Capitolato Speciale di Appalto relativo all affidamento del servizio di Brokeraggio assicurativo del Comune di San Giustino ART.1 - OGGETTO DELL APPALTO E CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO Il Comune di San

Dettagli

Schema di convenzione per l affidamento in gestione della palestra della scuola

Schema di convenzione per l affidamento in gestione della palestra della scuola Schema di convenzione per l affidamento in gestione della palestra della scuola L anno, nel giorno ( ) del mese di, presso la sede del Comune di Capannori (LU), con il presente atto da valere ad ogni effetto

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CITTA DI VITTORIO VENETO Provincia di Treviso Comando Polizia Locale e Protezione Civile CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI PREVIDENZA COMPLEMENTARE PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA LOCALE ART. 1 OGGETTO

Dettagli

SCHEMA CONTRATTO Di CONCESSIONE DEI SERVIZI DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE E DEGLI IMPIANTI SEMAFORCI ALL INTERNO DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI RHO (MI)

SCHEMA CONTRATTO Di CONCESSIONE DEI SERVIZI DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE E DEGLI IMPIANTI SEMAFORCI ALL INTERNO DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI RHO (MI) SCHEMA CONTRATTO Di CONCESSIONE DEI SERVIZI DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE E DEGLI IMPIANTI SEMAFORCI ALL INTERNO DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI RHO (MI) Tra il Comune di RHO (di seguito, Comune ), in persona

Dettagli

CONCESSIONE-CONTRATTO

CONCESSIONE-CONTRATTO CONCESSIONE-CONTRATTO DI AZIENDA FUNZIONALE ALLA FRUIZIONE E VALORIZZAZIONE DEL FORTE E DEL BORGO MEDIEVALE DI BARD E DELLE ATTIVITÀ MUSEALI CONNESSE In applicazione della legge regionale 17 maggio 1996,

Dettagli

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 COMUNE DI BARLASSINA Prot. 13057 (PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA) BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 1. ENTE LOCATORE Comune di Barlassina

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA PROVINCIA REGIONALE DI ENNA 68 REGOLAMENTO per l utilizzo dei locali scolastici da adibire a posto di ristoro o m ensa o da destinare alla somministrazione di bevande ed alimenti durante la pausa ricreativa

Dettagli

Allegato C COMUNE DI PISA

Allegato C COMUNE DI PISA Allegato C COMUNE DI PISA CAPITOLATO D'ONERI PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI INSTALLAZIONE, MANUTENZIONE E GESTIONE DI IMPIANTI PUBBLICITARI A MESSAGGIO VARIABILE O MAXISCHERMI SU AREE DI PROPRIETA DEL COMUNE

Dettagli

COMUNE DI LECCO Servizio economato e provveditorato Capitolato speciale d appalto per l affidamento con le modalità previste dal Regolamento comunale per la disciplina delle acquisizioni in economia di

Dettagli

FOGLIO CONDIZIONI. C.F. 82005660061 - P.I. 01628780064 - Cap.Soc. 7.000.000,00 i.v.

FOGLIO CONDIZIONI. C.F. 82005660061 - P.I. 01628780064 - Cap.Soc. 7.000.000,00 i.v. FOGLIO CONDIZIONI ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO La scrivente Società intende affidare l incarico per il servizio di carico - trasporto avvio a recupero, presso impianto/i di compostaggio, della frazione

Dettagli

CONTRATTO PER FORNITURA DEL SERVIZIO DI MAGAZZINAGGIO, STOCCAGGIO, CONFEZIONAMENTO E CONSEGNA METERIALE INFORMATIVO DI TORINO E PROVINCIA

CONTRATTO PER FORNITURA DEL SERVIZIO DI MAGAZZINAGGIO, STOCCAGGIO, CONFEZIONAMENTO E CONSEGNA METERIALE INFORMATIVO DI TORINO E PROVINCIA CONTRATTO PER FORNITURA DEL SERVIZIO DI MAGAZZINAGGIO, STOCCAGGIO, CONFEZIONAMENTO E CONSEGNA METERIALE INFORMATIVO DI TORINO E PROVINCIA Premesso che - in data 23/05/2011 è stato approvato il Regolamento

Dettagli

COMUNE DI PONTECCHIO POLESINE PROVINCIA DI ROVIGO

COMUNE DI PONTECCHIO POLESINE PROVINCIA DI ROVIGO COMUNE DI PONTECCHIO POLESINE PROVINCIA DI ROVIGO Piazza Matteotti, 47 45030 PONTECCHIO POLESINE - Tel 0425 492017 - Telefax 0425 492384 CF 80005630290 - P.IVA 00234200293 e-mail: info@comune.pontecchio.ro.it

Dettagli

Settore 4 (CENTRO ELABORAZIONE DATI-RICOSTRUZIONE E PROTEZIONE CIVILE-DIREZIONE N.U.E DISCARICA-ECOLOGIA E AMBIENTE)

Settore 4 (CENTRO ELABORAZIONE DATI-RICOSTRUZIONE E PROTEZIONE CIVILE-DIREZIONE N.U.E DISCARICA-ECOLOGIA E AMBIENTE) UNO DEI 100 COMUNI DELLA PICCOLA GRANDE ITALIA Settore 4 (CENTRO ELABORAZIONE DATI-RICOSTRUZIONE E PROTEZIONE CIVILE-DIREZIONE N.U.E DISCARICA-ECOLOGIA E AMBIENTE) 0835 587327 Fax 0835 581208 Capitolato

Dettagli

N. Rep... SCHEMA DI CONTRATTO

N. Rep... SCHEMA DI CONTRATTO SCHEMA DI CONTRATTO N. Rep.... LAVORI PER LA NUOVA PAVIMENTAZIONE IN CALCESTRUZZO STAMPATO COME ESISTENTE NEL CORTILE INTERNO DELLA SEDE DI PIAZZA CARDINAL FERRARI DELL AZIENDA OSPEDALIERA ISTITUTO ORTOPEDICO

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE "SANTOBONO-PAUSILIPON" VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630

AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE SANTOBONO-PAUSILIPON VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630 AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE "SANTOBONO-PAUSILIPON" VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630 CONTRATTO RELATIVO ALL AFFIDAMENTO ANNUALE (PROROGABILE DI UN ULTERIORE ANNO)

Dettagli

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO GIUSTIZIA MINORILE E DI COMUNITÀ ISTITUTO PENALE MINORENNI DI LECCE

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO GIUSTIZIA MINORILE E DI COMUNITÀ ISTITUTO PENALE MINORENNI DI LECCE MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO GIUSTIZIA MINORILE E DI COMUNITÀ ISTITUTO PENALE MINORENNI DI LECCE Contratto in forma pubblica amministrativa per l affidamento del Progetto VIVERE IN COMUNITÀ ANNO

Dettagli

COMUNE di EDOLO Provincia di Brescia AREA SERVIZI ALLA PERSONA

COMUNE di EDOLO Provincia di Brescia AREA SERVIZI ALLA PERSONA COMUNE di EDOLO Provincia di Brescia 25048 EDOLO (BS) Largo Mazzini n. 1 Tel. 0364/773011 Fax 0364/71162 e-mail: info@comune.edolo.bs.it AREA SERVIZI ALLA PERSONA CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFITTO DELL

Dettagli

PROVINCIA DI COSENZA

PROVINCIA DI COSENZA PROVINCIA DI COSENZA Settore Politiche Culturali - Pubblica Istruzione Regolamento per la concessione di spazi per l installazione di punti ristoro (bouvette) e/o distributori automatici di bevande ed

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI UN SERVIZIO FINANZIARIO RELATIVO ALLA CONTRAZIONE DI UN MUTUO DECENNALE DI 750.

CAPITOLATO SPECIALE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI UN SERVIZIO FINANZIARIO RELATIVO ALLA CONTRAZIONE DI UN MUTUO DECENNALE DI 750. CAPITOLATO SPECIALE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI UN SERVIZIO FINANZIARIO RELATIVO ALLA CONTRAZIONE DI UN MUTUO DECENNALE DI 750.000,00 Procedura aperta Criterio di aggiudicazione: prezzo

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI Servizio Programmazione, Politiche Comunitarie e del Lavoro

COMUNE DI CAGLIARI Servizio Programmazione, Politiche Comunitarie e del Lavoro COMUNE DI CAGLIARI Servizio Programmazione, Politiche Comunitarie e del Lavoro REP. N DEL L.R. 24/12/1998 n. 37, art.19- Fondi annualità 2005 CONTRATTO DI EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI DE MINIMIS PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

C O M U N E D I F L A I B A N O

C O M U N E D I F L A I B A N O PROT. 3445 C O M U N E D I F L A I B A N O P R O V I N C I A D I U D I N E BANDO DI ASTA PUBBLICA PER LA LOCAZIONE PER ANNI SEI DI UN IMMOBILE COMUNALE SITO IN FLAIBANO, CAPOLUOGO AD USO ESERCIZIO COMMERCIALE

Dettagli

Allegato 8- S.P. REP. N. Comune di Martellago Provincia di Venezia CONTRATTO DI LOCAZIONE

Allegato 8- S.P. REP. N. Comune di Martellago Provincia di Venezia CONTRATTO DI LOCAZIONE Allegato 8- S.P. REP. N. Comune di Martellago Provincia di Venezia CONTRATTO DI LOCAZIONE il giorno./2012, presso la sede municipale in Piazza Vittoria, 1, Premesso che: -con Deliberazione di Giunta Comunale

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN MARIGNANO PROVINCIA DI RIMINI

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN MARIGNANO PROVINCIA DI RIMINI COMUNE DI SAN GIOVANNI IN MARIGNANO PROVINCIA DI RIMINI ALLEGATO A CAPITOLATO D ONERI PER LA CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA DEL CIMITERO COMUNALE CAPOLUOGO E DEL CIMITERO COMUNALE PIANVENTENA

Dettagli

Regione Toscana Direzione Generale Organizzazione e Risorse Area di Coordinamento Risorse Finanziarie

Regione Toscana Direzione Generale Organizzazione e Risorse Area di Coordinamento Risorse Finanziarie Regione Toscana Direzione Generale Organizzazione e Risorse Area di Coordinamento Risorse Finanziarie Avviso di selezione pubblica per l assegnazione in regime di concessione di un immobile in Firenze,

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SETTORE AFFARI GENERALI

IL RESPONSABILE DEL SETTORE AFFARI GENERALI Prot. N. 10290/2011 AVVISO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE DEI POSTI AUTO COLLOCATI AL PRIMO LIVELLO ( COPERTO) DEL NUOVO PARCHEGGIO MODULARE DI VIA VERDI- LOCALITA GATTEO MARE - PROCEDURA APERTA

Dettagli

COMUNE DI PIANO DI SORRENTO -Prov. di Napoli SCRITTURA PRIVATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ALLESTIMENTO * * * * * * * *

COMUNE DI PIANO DI SORRENTO -Prov. di Napoli SCRITTURA PRIVATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ALLESTIMENTO * * * * * * * * REG. NUM. COMUNE DI PIANO DI SORRENTO -Prov. di Napoli S C H E M A SCRITTURA PRIVATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ALLESTIMENTO STAND FIERA DI SAN MICHELE PERIODO 2015/2019. C.I.G.: 6353738676 * *

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO PER SVOLGIMENTO ATTIVITA DI LABORATORIO ARTIGIANALE PER LA PRODUZIONE DI

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO PER SVOLGIMENTO ATTIVITA DI LABORATORIO ARTIGIANALE PER LA PRODUZIONE DI CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO PER SVOLGIMENTO ATTIVITA DI LABORATORIO ARTIGIANALE PER LA PRODUZIONE DI GELATO DA ASPORTO TRA: Il Comune di Samarate, Partita IVA 00504690124, con sede in Samarate,

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB VARESE Viale Milano 25 211100 VARESE http://www.varese.aci.it - Sezione Bandi di gara

AUTOMOBILE CLUB VARESE Viale Milano 25 211100 VARESE http://www.varese.aci.it - Sezione Bandi di gara AUTOMOBILE CLUB VARESE Viale Milano 25 211100 VARESE http://www.varese.aci.it - Sezione Bandi di gara BANDO DI GARA (scadenza presentazione offerte: 12 novembre 2012- ore 12,00) L Automobile Club Varese,

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO Art. 1 OGGETTO DELL INCARICO Il presente capitolato disciplina l'incarico inerente il servizio professionale di

Dettagli

COMUNE DI CASIER CAPITOLATO D ONERI. per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali

COMUNE DI CASIER CAPITOLATO D ONERI. per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali COMUNE DI CAER CAPITOLATO D ONERI per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali Art. 1 Oggetto dell appalto L appalto ha per oggetto il noleggio full-service

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE NEGOZIO N. PRESSO IL CENTRO SERVIZI TURISTICO- SPORTIVO IN LOC. DOSSIOLI SUL MONTE BALDO

CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE NEGOZIO N. PRESSO IL CENTRO SERVIZI TURISTICO- SPORTIVO IN LOC. DOSSIOLI SUL MONTE BALDO COMUNE DI AVIO Provincia di Trento Rep. n. - Atti Privati soggetti a registrazione CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE NEGOZIO N. PRESSO IL CENTRO SERVIZI TURISTICO- SPORTIVO IN LOC. DOSSIOLI SUL MONTE BALDO

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO SPAZIO FAMIGLIA BUBU SETTETE

CAPITOLATO DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO SPAZIO FAMIGLIA BUBU SETTETE CAPITOLATO DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO SPAZIO FAMIGLIA BUBU SETTETE periodo: NOVEMBRE 2014/MAGGIO 2015 e NOVEMBRE 2015/ MAGGIO 2016 (CIG n. ZF6110FF72) 1 1. Oggetto dell appalto

Dettagli

Comune di Montesano - prov. di Lecce SCHEMA CONTRATTO DI LOCAZIONE

Comune di Montesano - prov. di Lecce SCHEMA CONTRATTO DI LOCAZIONE Allegato B REPUBBLICA ITALIANA Comune di Montesano - prov. di Lecce SCHEMA CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE COMUNALE EX SCUOLA MATERNA via San Donato. In Montesano, addì -- del mese di ------ dell anno

Dettagli

ART. 1 NORME APPLICABILI

ART. 1 NORME APPLICABILI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELL ESERCIZIO BAR PUNTO RISTORO E PER LA CONCESSIONE IN USO DEL LOCALE AD ESSO DESTINATO PRESSO IL POLO UNIVERSITARIO DI MACCHIA ROMANA ART. 1

Dettagli

CONTRATTO PER GLI INTERVENTI MIRATI AL RISPARMIO ENERGETICO PRESSO LA REGGIA DI VENARIA REALE FORNITURA DI CORPI ILLUMINANTI A

CONTRATTO PER GLI INTERVENTI MIRATI AL RISPARMIO ENERGETICO PRESSO LA REGGIA DI VENARIA REALE FORNITURA DI CORPI ILLUMINANTI A CONTRATTO PER GLI INTERVENTI MIRATI AL RISPARMIO ENERGETICO PRESSO LA REGGIA DI VENARIA REALE FORNITURA DI CORPI ILLUMINANTI A BASSO CONSUMO PER LE SCUDERIE JUVARIANE CODICE C.I.G... - CUP.. Importo netto:

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DEI VEICOLI DEL COMITATO REGIONALE CRI DELLA TOSCANA CIG: 28951999C9

Dettagli

CONTRATTO PER FORNITURA DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA A MEZZO BUONI PASTO ALLA CENTRALE DEL LATTE DI SALERNO S.P.A.

CONTRATTO PER FORNITURA DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA A MEZZO BUONI PASTO ALLA CENTRALE DEL LATTE DI SALERNO S.P.A. CONTRATTO PER FORNITURA DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA A MEZZO BUONI PASTO ALLA CENTRALE DEL LATTE DI SALERNO S.P.A. Premesso che - in data sono state inviate le lettere di invito per l affidamento

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE

CONTRATTO DI LOCAZIONE CONTRATTO DI LOCAZIONE PER USO DIVERSO DA QUELLO DI ABITAZIONE Con la presente scrittura privata la Fondazione IRCCS Ospedale Maggiore Policlinico, Mangiagalli e Regina Elena, con sede in Milano (CAP 20122),

Dettagli

La ditta venditrice dovrà assicurare la garanzia e l assistenza dei mezzi tramite una officina autorizzata entro 15 km. dalla sede comunale.

La ditta venditrice dovrà assicurare la garanzia e l assistenza dei mezzi tramite una officina autorizzata entro 15 km. dalla sede comunale. CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO RELATIVO ALLA FORNITURA DI n 1 MINIBUS ELETTRICO, CHIAVI IN MANO, PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO PERSONE ALL INTERNO DEL CIMITERO CIVICO MONUMENTALE 1. ENTE APPALTANTE Comune

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO. All. n. 3. Locazione di immobile da adibire a sede provvisoria della Scuola Primaria in loc. Scalo. del Comune di Torano Castello

SCHEMA DI CONTRATTO. All. n. 3. Locazione di immobile da adibire a sede provvisoria della Scuola Primaria in loc. Scalo. del Comune di Torano Castello All. n. 3 COMUNE DI TORANO CASTELLO (Provincia di Cosenza) Via G. Marconi 122, 87010 0984/504007 0984/504875 C.F. 80005730785 P.I. 01165330786 E-mail info@comune.toranocastello.cs.it Sito: www.comune.toranocastello.cs.it

Dettagli

COMUNE DI SPOTORNO Provincia di Savona

COMUNE DI SPOTORNO Provincia di Savona COMUNE DI SPOTORNO Provincia di Savona AREA TERRITORIO AMBIENTE E LAVORI PUBBLICI Servizio Patrimonio e Demanio BANDO DI GARA PER LOCAZIONE DEL BAR RISTORANTE SITUATO PRESSO GLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI

Dettagli

PARTE TERZA - SCHEMA DI CONTRATTO Tra la Provincia di Pavia (di seguito Stazione Appaltante o Committente ) e [ ] (di seguito la Società o il

PARTE TERZA - SCHEMA DI CONTRATTO Tra la Provincia di Pavia (di seguito Stazione Appaltante o Committente ) e [ ] (di seguito la Società o il PARTE TERZA - SCHEMA DI CONTRATTO Tra la Provincia di Pavia (di seguito Stazione Appaltante o Committente ) e [ ] (di seguito la Società o il Fornitore ) Si conviene e si stipula quanto segue: 1. OGGETTO

Dettagli

CAPITOLATO AMMINISTRATIVO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI SURGELATI

CAPITOLATO AMMINISTRATIVO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI SURGELATI ART.1 OGGETTO DELL APPALTO Oggetto del presente documento sono le clausole amministrative relative al contratto di appalto per la fornitura di prodotti alimentari surgelati per le esigenze delle mense

Dettagli

Regione autonoma della Valle d Aosta. Fondation Grand Paradis ATTO DI SUB-CONCESSIONE

Regione autonoma della Valle d Aosta. Fondation Grand Paradis ATTO DI SUB-CONCESSIONE Regione autonoma della Valle d Aosta Fondation Grand Paradis ATTO DI SUB-CONCESSIONE L anno 2015, il giorno del mese di, presso la sede della Fondation Grand Paradis, in Cogne (Ao), Villaggio Minatori

Dettagli

CIG: 1724479D13. DISCIPLINARE DI AFFIDAMENTO

CIG: 1724479D13. DISCIPLINARE DI AFFIDAMENTO ALL. B AFFIDAMENTO AI SENSI DEGLI ARTT. 19 E 27 DEL D. LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLE ATTIVITÀ DI CONSULENZA SPECIALISTICA PER L ELABORAZIONE DEL MODELLO DI FLUSSO DEGLI ACQUIFERI E DI DISPERSIONE DEGLI

Dettagli

COMUNE DI ALTOPASCIO

COMUNE DI ALTOPASCIO COMUNE DI ALTOPASCIO PROVINCIA DI LUCCA C.A.P. 55011 tel. 0583 / 216455 c.f. 00197110463 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO per affidamento incarico del servizio di brokeraggio assicurativo 1 INDICE ART.1 Oggetto

Dettagli

ALLEGATO N. 1 Principi, modalità e criteri per la determinazione dell indennità di civico ristoro prevista dall art. 5, comma 1 del regolamento.

ALLEGATO N. 1 Principi, modalità e criteri per la determinazione dell indennità di civico ristoro prevista dall art. 5, comma 1 del regolamento. ALLEGATO N. 1 Principi, modalità e criteri per la determinazione dell indennità di civico ristoro prevista dall art. 5, comma 1 del regolamento. 1. Principi a fondamento dell indennità di civico ristoro

Dettagli

SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO AA.SS. 2009 2010, 2010-2011 e 2011-2012 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO AA.SS. 2009 2010, 2010-2011 e 2011-2012 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO AA.SS. 2009 2010, 2010-2011 e 2011-2012 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO ALUNNI SCUOLA DELL INFANZIA E DELLA SCUOLA PRIMARIA DI CRVICO

Dettagli

C O M U N E D I L U Z Z I 87040 ( Provincia di Cosenza)

C O M U N E D I L U Z Z I 87040 ( Provincia di Cosenza) C O M U N E D I L U Z Z I 87040 ( Provincia di Cosenza) Via S. Giuseppe Tel. 0984/549030 - Fax 0984/549239 CAPITOLATO SPECIALE d appalto servizio trasporto sociale per anziani non autosufficienti e soggetti

Dettagli

FORNITURA BUONI PASTO. L anno 2012, il giorno del mese di, TRA

FORNITURA BUONI PASTO. L anno 2012, il giorno del mese di, TRA Contratto n. /2012 FORNITURA BUONI PASTO L anno 2012, il giorno del mese di, TRA.. con sede legale in vi., partita IVA, in persona del legale rappresentante., in seguito denominata Committente E con sede

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA RISCOSSIONE COATTIVA DELLE ENTRATE TRIBUTARIE ED EXTRATRIBUTARIE DEL COMUNE

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA RISCOSSIONE COATTIVA DELLE ENTRATE TRIBUTARIE ED EXTRATRIBUTARIE DEL COMUNE C O M U N E D I L E N O (Provincia di Brescia) 25024 LENO - Via Dante n. 3 P.I.: 00727240988 - C.F. 88001410179 Tel. 030/9046250-251 - Fax 030/9046253 e-mail: tributi@comune.leno.bs.it CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Affidamento del servizio di noleggio di macchine fotocopiatrici per la Fondazione Teatro di San Carlo. CIG: 641196266D PREMESSA La Fondazione Teatro di San Carlo intende affidare

Dettagli

Numero CIG 59174523DE RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 2

Numero CIG 59174523DE RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 2 Procedura aperta per l affidamento di gas naturale per il periodo 01.01.2015 31.12.2015. Autorizzata con delibera del Consiglio di Amministrazione del 22.07.2014. Numero CIG 59174523DE RISPOSTA A RICHIESTA

Dettagli

Piazza Comunale n. 4 20080 Casarile (MI)

Piazza Comunale n. 4 20080 Casarile (MI) BANDO DI GARA PER AFFIDAMENTO IN LOCAZIONE DI TERRENI AGRICOLI DI PROPRIETA COMUNALE - EX ART. N. 45 DELLA LEGGE 203/82 IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO In esecuzione della deliberazione di Giunta

Dettagli

CITTÀ DI CASORATE PRIMO Provincia di Pavia Via a Dall Orto, 15

CITTÀ DI CASORATE PRIMO Provincia di Pavia Via a Dall Orto, 15 CITTÀ DI CASORATE PRIMO Provincia di Pavia Via a Dall Orto, 15 Tel 02/905 19511 - Fax 02 / 905 16593 AVVISO PUBBLICO PER LA LOCAZIONE DELL'AMBULATORIO IN VIA C. MIRA N. 6 Località: Casorate Primo, via

Dettagli

ALLEGATO C CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

ALLEGATO C CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ALLEGATO C CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO relativo alla procedura aperta bandita ai sensi dell art. 55 del D.Lgs. n. 163/2006, per l affidamento del servizio di consulenza e brokeraggio assicurativo per

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL'EX MERCATO COPERTO. TRA IL COMUNE DI POLISTENA:

CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL'EX MERCATO COPERTO. TRA IL COMUNE DI POLISTENA: CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL'EX MERCATO COPERTO. TRA IL COMUNE DI POLISTENA: - Sede legale: 89024 Polistena (RC), via G. Lombardi - Cod.Fisc. 00232920801 P.IVA: 00232920801 - rappresentato da:, nato a il,

Dettagli

COMUNE DI BADIA POLESINE Provincia di Rovigo

COMUNE DI BADIA POLESINE Provincia di Rovigo COMUNE DI BADIA POLESINE Provincia di Rovigo Settore Lavori Pubblici Prot. n. 9580 ASTA PUBBLICA PER LA CONCESSIONE IN LOCAZIONE DI UN IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO NEL PARCO BRUNO MUNARI NEL CAPOLUOGO

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL IMMOBILE DI PROPRIETÀ COMUNALE DI VIA TRENTO DA ADIBIRE AD ASILO NIDO.

CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL IMMOBILE DI PROPRIETÀ COMUNALE DI VIA TRENTO DA ADIBIRE AD ASILO NIDO. CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL IMMOBILE DI PROPRIETÀ COMUNALE DI VIA TRENTO DA ADIBIRE AD ASILO NIDO. Si conviene e si stipula quanto segue: Art. 1 - OGGETTO DEL CONTRATTO Il Comune di Ponte Lambro, concede

Dettagli

Servizio di stenotipia Servizio di resocontazione mediante stenotipia delle riunioni degli organi istituzionali dell Assemblea legislativa regionale

Servizio di stenotipia Servizio di resocontazione mediante stenotipia delle riunioni degli organi istituzionali dell Assemblea legislativa regionale Servizio di resocontazione mediante stenotipia delle riunioni degli organi istituzionali dell Assemblea legislativa regionale Capitolato speciale d appalto Versione: Definitiva Data: 28 luglio 2011 Numero

Dettagli

Schema di contratto. Affidamento ex art. 45 bis del Codice della Navigazione di aree in. concessione demaniale TRA

Schema di contratto. Affidamento ex art. 45 bis del Codice della Navigazione di aree in. concessione demaniale TRA Schema di contratto Affidamento ex art. 45 bis del Codice della Navigazione di aree in concessione demaniale TRA Aurora Porto Turistico di Vieste S.P.A. con sede a Vieste (FG), Corso Lorenzo Fazzini n.

Dettagli