INFORMAZIONE TECNICA PROGRAMMA SISTEMA DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA CON RECUPERO DI CALORE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INFORMAZIONE TECNICA PROGRAMMA SISTEMA DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA CON RECUPERO DI CALORE"

Transcript

1 INFORMAZIONE TECNICA PROGRAMMA SISTEMA DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA CON RECUPERO DI CALORE Valido dal Salvo modifiche tecniche Edilizia Automotive Industria 1

2 2

3 INDICE Informazioni e indicazioni di sicurezza... Pag Introduzione... Pag Qualità dell aria in ambienti confinati e salute... Pag Definizione di sistemi di ventilazione meccanica controllata... Pag Funzionamento... Pag Normativa di riferimento... Pag Gamma unità di ventilazione meccanica... Pag Scelta della macchina... Pag Panoramica della gamma prodotti... Pag AIR 15-H... Pag AIR 25-V... Pag AIR 35-H... Pag AIR 35-HPPE... Pag AIR 4/6-V... Pag AIR 7/32-V... Pag AIR 7/34-H... Pag Sistemi di regolazione/controllo... Pag CTR8... Pag EVO PH... Pag EVO D PH... Pag Gamma componenti del sistema... Pag. 56 3

4 1 INFORMAZIONI E INDICAZIONI DI SICUREZZA Indicazioni relative a questa Informazione Tecnica Validità La presente Informazione Tecnica è valida in Italia. Consultazione All inizio dell Informazione Tecnica è presente un indice dettagliato strutturato gerarchicamente con i corrispondenti numeri di pagina. Destinazione d uso Il sistema di Ventilazione Meccanica Controllata può essere progettato, installato ed utilizzato solo ed esclusivamente secondo le modalità descritte nel presente Informazione Tecnica e per le applicazioni previste dalla normativa vigente. Ogni eventuale destinazione d uso del prodotto differente da quella/e specificata/e nel presente fascicolo verrà intesa come uso improprio e quindi non ammessa. Legenda Norma di sicurezza Norma giuridica Informazione importante Informazione reperibile su Internet Osservare tutte le norme di posa, installazione, antinfortunistiche e di sicurezza nazionali e internazionali vigenti in materia di installazioni di tubazioni e le istruzioni contenute nel presente fascicolo. Eventuali destinazioni a campi di applicazione non specificati nel presente fascicolo (applicazioni speciali) vanno concordate preventivamente con la nostra divisione, responsabile per la tecnica delle applicazioni. Contattate la Filiale REHAU competente per la Vostra zona. Vantaggi Attualità dell Informazione Tecnica Ai fini della Vostra sicurezza e dell uso corretto dei nostri prodotti si raccomanda di verificare periodicamente l eventuale disponibilità di un edizione aggiornata dell Informazione Tecnica in Vostro possesso. La data di pubblicazione del Informazione Tecnica è riportata in basso a sinistra della copertina. La versione aggiornata è reperibile presso la Filiale REHAU competente per la Vostra zona, presso i grossisti specializzati oppure può essere scaricata alla pagina Internet: Norme di sicurezza - Per la sicurezza Vostra e di altre persone, prima dell inizio delle operazioni di montaggio si raccomanda di leggere attentamente le prescrizioni di sicurezza e il presente fascicolo di istruzioni per l uso, che va quindi conservato accuratamente. - Conservare accuratamente il presente fascicolo, tenendolo sempre a portata di mano. - Qualora eventuali prescrizioni di sicurezza o istruzioni di comando Vi fossero poco chiare o addirittura incomprensibili, contattate immediatamente la Filiale REHAU competente per la Vostra zona. Norme di sicurezza e marchiatura CE I nostri tecnici sono impegnati quotidianamente nella ricerca e nello sviluppo studiando prodotti sempre più efficienti nel rispetto delle norme di sicurezza in vigore. Le norme e le raccomandazioni riportate qui di seguito riflettono prevalentemente quanto vigente in materia di sicurezza e quindi si basano principalmente sull osservanza di tali norme di carattere generale. Pertanto, raccomandiamo vivamente a tutte le persone esposte di attenersi scrupolosamente alle norme di prevenzione degli infortuni in atto nel proprio paese. REHAU S.p.A. si esime da ogni responsabilità per eventuali danni causati a persone e cose derivanti dalla mancata osservanza delle norme di sicurezza, nonché dalle eventuali modifiche apportate al prodotto. Il contrassegno CE e la relativa dichiarazione di conformità attestano la conformità alle norme comunitarie applicabili. I prodotti che non riportano sulla targhetta la marchiatura CE devono essere completati dall acquirente che dovrà poi certificare tutto l impianto, fornendo così la certificazione di conformità. Le macchine sono conformi a quanto prescritto da: - Direttiva macchine 26/42/CE - Direttiva bassa tensione 26/95/CE - Direttiva compatibilità elettromagnetica 24/18/CE Riferimento norme armonizzate: EN 12-1: 23; EN 12-2: 23; EN 624-1:26 4

5 Norme generali Le operazioni di installazione e manutenzione devono essere eseguite solo da personale qualificato avente i requisiti di legge. Questi prodotti non sono concepiti per essere installati, riparati e manutenzionati dal consumatore finale. Le protezioni di sicurezza non devono essere rimosse se non per assoluta necessità di lavoro; nel qual caso dovranno essere immediatamente adottate idonee misure atte a mettere in evidenza il possibile pericolo. Il ripristino sul prodotto di dette protezioni deve avvenire non appena vengono a cessare le ragioni della temporanea rimozione. Tutti gli interventi di manutenzione (ordinaria e straordinaria) devono essere effettuati a macchina ferma ed alimentazione elettrica, pneumatica, ecc. disinserite. Per scongiurare il pericolo di possibili inserimenti accidentali, apporre sui quadri elettrici, sulle centrali e sui pulpiti di comando cartelli di avvertimento con la dicitura Attenzione: comando escluso per manutenzione in corso. Prima di collegare il cavo di alimentazione elettrica alla morsettiera verificare che la tensione di linea sia idonea a quella riportata sulla targhetta posta sulla macchina. Prestare attenzione alle etichette poste sul prodotto; se col passare del tempo dovessero diventare illeggibili sostituirle. - la consistenza del pavimento o della parete deve essere adeguata al peso dell unità e non provocare vibrazioni; - considerare una posizione che non ostruisca passaggi o ingressi; - provvedere alla canalizzazione dell unità; - provvedere alla protezione delle bocche del ventilatore con apposite protezioni per evitare il contatto con organi meccanici in movimento; Il grado di protezione dell unità è IP2. In caso di installazione all esterno collocare l unità in luogo riparato da agenti atmosferici; - utilizzare le tubazioni di distribuzione dell aria adeguatamente isolate al fine di evitare la formazione di condensa sulla superficie. Rischi residui È stata effettuata l analisi dei rischi dei prodotti come previsto dalla Direttiva Macchine (allegato I della Direttiva 26/42/CE). Questo manuale riporta le informazioni destinate a tutto il personale esposto al fine di prevenire possibili danneggiamenti a persone e/o cose a causa di rischi residui. Cartelli a bordo macchina Sulla macchina possono essere presenti diversi pittogrammi di segnalazione, che non devono essere rimossi. I segnali sono divisi in: Norme per la manutenzione Il personale addetto alla manutenzione, oltre a dover osservare i vigenti dispositivi di legge in materia di prevenzione, deve rispettare le istruzioni qui di seguito riportate: - deve indossare adeguato abbigliamento antinfortunistico; - è obbligatorio l uso di cuffie afoniche quando il rumore supera il limite ammissibile; - deve verificare l esistenza di un interblocco che impedisca l avviamento della macchina da parte di altre persone. Segnali di divieto Non riparare o registrare durante il moto. Segnali di avvertimento-informazione Segnala la presenza di parti in tensione all interno del contenitore su cui la targhetta è applicata. Condizioni di installazione Installazione all interno di edifici residenziali con temperatura ambiente compresa tra e +45 C Da evitare: - aree in prossimità di fonti di calore, vapore, gas infiammabili e/o esplosivi, aree particolarmente polverose Da fare: - considerare un area dove la mandata d aria ed il rumore dell unità non rechino disturbo ai vicini; - considerare una posizione che rispetti gli spazi minimi (come indicato nel presente manuale); Segnali di identificazione Targhetta matricola: riporta i dati del prodotto e l indirizzo del fabbricante o del suo mandatario. N.B.: altri segnali possono essere aggiunti al prodotto in relazione all analisi fatta del rischio residuo. 5

6 Ricevimento della merce Ogni prodotto viene controllato accuratamente prima di essere spedito. All atto del ricevimento occorre controllare che il prodotto non abbia subito danni durante il trasporto, in caso contrario esporre reclamo al trasportatore. Il vettore è responsabile di eventuali danni derivanti dal trasporto. I prodotti vengono imballati su pallet e fissati allo stesso tramite reggie e film protettivo, oppure in scatole di cartone autoportanti adeguatamente fissate al pallet. Movimentazione Prima di spostare il prodotto, accertarsi che il mezzo utilizzato sia di portata adeguata. Per il sollevamento servirsi di sollevatore a forche, sollevando il pallet. Il sollevamento a mano massimo è specificato nella norma 89/391/ CEE e successive. Generalmente è accettabile un peso di Kg 2 al di sotto della spalla ma al di sopra del livello del suolo. Avviamento Prima dell avviamento è opportuno effettuare alcuni controlli: - accertarsi che all interno del prodotto non ci siano corpi estranei e che tutti i componenti siano fissati nelle loro sedi; - verificare che la portina d ispezione sia chiusa. Attenzione: Se le bocche di un ventilatore non sono canalizzate si deve provvedere un adeguata rete di protezione. Controllare il collegamento elettrico di messa a terra. Il collegamento elettrico deve essere effettuato da personale qualificato Smontaggio e montaggio Prima di intraprendere qualsiasi operazione accertarsi che il prodotto non sia e non possa casualmente o accidentalmente essere alimentato elettricamente e la girante sia ferma. Lo smontaggio e il relativo montaggio sono operazioni di manutenzione straordinaria, devono essere eseguite da personale qualificato. Smaltimento Non cercare di smontare il sistema da soli: lo smontaggio del prodotto e di qualsiasi altra parte devono essere eseguiti da un installatore qualificato in conformità con le relative norme locali e nazionali in vigore. 6

7 2 INTRODUZIONE 2.1 Qualità dell aria in ambienti confinati e salute 2.2 Definizione di sistemi di ventilazione meccanica controllata L esposizione a sostanze inquinanti presenti in ambienti confinati presenta sempre maggior interesse, visto che la maggior parte delle persone trascorre la quasi totalità del tempo in ambienti chiusi (casa, uffici, locali pubblici, strutture sportive). Negli ultimi decenni numerosi studi condotti sulla qualità dell aria ambiente hanno documentato un progressivo aumento delle sostanze inquinanti presenti nell aria degli ambienti confinati. La necessità di ridurre i consumi energetici ha portato alla realizzazione di edifici sempre più sigillati rispetto all esterno, andando a ridurre notevolmente la naturale modalità di areazione degli ambienti. I livelli di concentrazione che gli inquinanti raggiungono all interno degli edifici sono generalmente maggiori o uguali a quelli dell aria esterna. Il maggior tempo trascorso dalle persone all interno degli edifici (i cittadini italiani trascorrono in media l 89% del loro tempo in ambienti chiusi) ove sono presenti inquinanti, anche se in concentrazioni tali da non determinare effetti acuti, a causa di un elevato tempo di esposizione, arrivano a causare effetti negativi sul benessere e sulla salute delle persone. Un elevato livello di inquinamento dell aria ambiente è correlato alla manifestazione di patologie a carico dell apparato respiratorio, della cute, delle mucose esposte, dei sistemi nervoso ed immunologico, soprattutto nelle persone più esposte e più suscettibili quali bambini, donne in gravidanza, persone anziane, persone sofferenti di asma, ecc. Un sistema di ventilazione meccanica controllata è un sistema che, per mezzo dell utilizzo di un dispositivo meccanico, ovvero un ventilatore, assicura l immissione di aria fresca, ovvero aria presa dall esterno ed adeguatamente filtrata, al fine di garantire il rinnovo dell aria contaminata e mantenere le ottimali condizioni di qualità della stessa. L adozione di un sistema di ventilazione meccanica controllata rappresenta quindi la soluzione ottimale ed indispensabile a garantire condizioni di confort e salubrità all interno degli ambienti abitati, condizioni che non sarebbero garantite ricorrendo a sistemi di ventilazione naturale, basati sulle differenze di pressioni che naturalmente si creano tra interno ed esterno di un edificio. La ventilazione naturale è difficilmente e raramente efficace, incostante ed inaffidabile, si rende quindi necessario ricorrere a dispositivi meccanici. Numerosi studi sono stati realizzati nel corso degli anni relativamente alla qualità dell aria negli ambienti confinati, sia in Europa che in Italia. In Italia un interessante ed esaustivo rapporto sull inquinamento dell aria in ambienti confinati RAPPORTI ISTISAN 13/39 è stato pubblicato dall Istituto Superiore di Sanità ed è consultabile alla pagina web Rapporto_ISTISAN_13_39.pdf 7

8 3 FUNZIONAMENTO Un sistema di Ventilazione Meccanica Controllata è costituito da una serie di canalizzazioni e da un ventilatore che provvedono a garantire il rinnovo dell aria. Si possono sostanzialmente definire tre tipologie di impianti. Impianti di immissione impianti nei quali il ventilatore immette aria fresca in ambiente, distribuita tramite canali e bocchette; a sua volta l aria fresca spinge l aria viziata all esterno attraverso le aperture esistenti. Questa soluzione ha il vantaggio di permettere la filtrazione dell aria, il riscaldamento/ raffreddamento di questa in inverno/estate, di mantenere gli ambienti in pressione rispetto all esterno e di impedire il rientro di aria fredda e non filtrata dell esterno. Impianti di estrazione impianti nei quali il ventilatore, canalizzato o montato a parete, estrae l aria ambiente e di conseguenza richiama aria fresca dall esterno, attraverso opportune aperture di ripresa. Questa soluzione presenta il vantaggio di permettere l aspirazione dell aria viziata direttamente alla fonte (bagni, cucine) evitando di contaminare il resto dell ambiente. Gli svantaggi sono di segno opposto rispetto a quelli per gli impianti di sola immissione. Impianti di immissione ed estrazione Impianti dotati sia di un ventilatore di immissione che di estrazione, sono i più efficaci e presentano i vantaggi delle soluzioni di sola immissione e/o estrazione. Inoltre, questo tipo di impianto presenta il vantaggio di poter adottare un recuperatore di calore attraverso cui vengono fatti transitare i flussi di aria di immissione ed estrazione, recuperando in questo modo l energia termica contenuta nell aria estratta dagli ambienti, che viene trasferita all aria di immissione, con rendimenti che arrivano a superare il 9%. Questo consente di ottenere notevoli riduzioni del consumo energetico dovuto al ricambio dell aria, che in edifici di classe energetica elevata, dove le dispersioni per trasmissione sono ridotte a valori molto bassi, rappresentano la quota principale dell energia necessaria alla climatizzazione dell edificio. Diventa quindi indispensabile l adozione di un sistema di ventilazione meccanica con recuperatore di calore affinchè un edificio possa ottenere la classificazione energetica più elevata. Si possono inoltre definire due principali tipologie di installazione. Impianti autonomi: impianti nei quali ogni singola unità abitativa è dotata di un proprio impianto indipendente. Impianti centralizzati: impianti al servizio di più unità abitative. 8

9 4 NORMATIVA DI RIFERIMENTO In Italia non esiste attualmente una specifica legge di riferimento in materia di ventilazione degli edifici ad uso civile e/o terziario. Esistono però delle normative tecniche che vengono normalmente utilizzate come riferimento per il dimensionamento di un impianto di ventilazione. Le principali norme al momento utilizzate in quanto riportano indicazioni relativamente alle portate di aria di rinnovo possono essere considerate le seguenti: UNI prospetto III: stabilisce una portata di rinnovo di 11l/s per persona (4m³/h) e,11vol/s (4 vol/h) il ricambio nei servizi igienici. UNI EN allegato B: stabilisce il tasso di ricambio in funzione del livello di comfort e del numero di occupanti e/o della superficie utilizzando il valore più elevato risultante dal calcolo. La norma fissa inoltre la concentrazione di CO 2 calcolata come valore massimo al di sopra del valore dell aria esterna. Dimensionamento secondo la UNI EN Il dimensionamento di un sistema di Ventilazione Meccanica Controllata per un abitazione residenziale può essere eseguito seguendo le indicazioni riportate nella norma UNI EN 15251, al momento considerata la norma più completa sull argomento. La norma suddivide gli edifici in 4 categorie di comfort secondo la tabella 4.1: Categoria Tabella 4.1 I II III IV Definizione Alto livello di qualità dell ambiente interno. Raccomandata per ambienti occupati da persone molto sensibili o fragili come ad esempio: - Portatori di handicap; - Malati; - Bambini e neonati; - Anziani. Livello medio/alto di qualità dell ambiente interno. Utilizzabile sia per nuovi edifici che per edifici esistenti Livello medio di qualità dell ambiente interno ed è utilizzabile per edifici esistenti Casi non previsti nelle precedenti classificazioni. Questa categoria può essere accettata per periodi limitati durante l anno. Il dimensionamento per edifici residenziali avviene quindi secondo i parametri previsti per le categorie II e III. Per stabilire il dimensionamento di un impianto destinato ad un edificio residenziale si seguiranno le indicazioni riportate nell allegato B, capitolo B2. IAQ (indoor air quality-qualità dell aria ambiente) dipende principalmente da tre criteri: - Espulsione degli inquinanti dagli ambienti umidi (bagni, cucine, toilette). - Ventilazione generale di tutte le stanze dell abitazione. - Ventilazione generale di tutti i locali dell abitazione secondo il principio dell aria fresca nei locali principali (camere da letto e soggiorni). È stabilito che alcuni fattori di queste regole hanno generalmente un impatto sul raggiungimento del IAQ. Per esempio, i criteri possono essere espressi per mezzo di 3 diversi metodi: - Richiedere l estrazione dai locali umidi è necessario per rimuovere sostanze inquinanti locali da queste aree (è anche necessaria una depressione). - Richiedere la ventilazione generale (tutte le stanze ventilate). Questo requisito permette di solito anche che avvenga il trasferimento dalle stanze principali abitate (soggiorni, sale da pranzo, camere da letto) attraverso i corridoi alle stanze umide (cucine, bagni, toilette). - Alcune normative considerano il tasso di ventilazione totale dell edificio, altre hanno aggiunto enfasi alla minima fornitura di aria per camera da letto o per soggiorni. Questa aggiunta consente per uno stesso livello totale il raggiungimento di un migliore IAQ perchè il sistema è adattato a fornire la ventilazione dove l occupazione è reale. Il livello di qualità dell aria ambiente viene espresso come livello di ventilazione. Per sistemi di ventilazione meccanica controllata, devono essere definiti a livello nazionale valori equivalenti. Il criterio verrà in seguito espresso in differenti modi (vedi tabella 4.2). La portata di aria per camere da letto e soggiorni, per la ventilazione generale nelle abitazioni è espressa come: - Ricambio orario per ogni stanza e/o fornitura di aria esterna per soddisfare le richieste nei locali principali. Quando si sceglie questa opzione, è generalmente richiesto di raggiungere almeno uno dei due seguenti criteri (vedi tabella 4.2) per trattare gli inquinanti nei locali umidi. - Tasso di estrazione richiesto (bagni, cucine, toilette). La fornitura di aria alle cucine, bagni, e servizi igienici può essere l aria trasferita da soggiorni e camere da letto. 9

10 La tabella 4.2 riporta i valori di ricambio aria da utilizzarsi per il calcolo di un impianto. Categoria Ricambi aria a) Soggiorni e camere da letto portata aria esterna Portata estrazione [l/s] [l/s,m 2 ] (1) ach [l/s persona] b) (2) [l/s/m 2 ] (3) Cucine (4a) Bagni (4b) Toilette (4) I,49,7 1 1, II,42,6 7 1, II,35,5 4, Tabella 4.2 a) Il tasso di ricambio aria espresso in l/sm 2 e ach corrisponde ad ogni altro quando l altezza soffitto è di 2,5 m. Esempio di procedura per selezionare il tasso di ricambio aria : Calcolare il tasso di ricambio totale per residenze basato su: a) Area pavimento, colonna (1) b) Numero degli occupanti o numero di stanze da letto, colonne (2) e (3). 2) Selezionare il valore più alto tra a) o b) per il tasso di ventilazione totale dell abitazione. 3) Regolare la portata di aria di espulsione dalle cucine, bagni e toilette, colonna (4) secondo: a) in abitazioni con pavimenti di piccola area i tassi di aria di espulsione divengono più piccoli. b) In grandi abitazioni più alti. Ventilazione durante gli orari in cui l abitazione non è occupata La norma al punto B.4 prevede che anche durante gli orari in cui l abitazione non è occupata venga mantenuto comunque un minimo di ricambio: Ventilazione raccomandata durante gli orari di non occupazione; un minimo tasso di ventilazione tra,5 e,1 l/s è raccomandato se non vi sono indicazioni a livello nazionale. Esempio di dimensionamento secondo UNI EN ed UNI 1339 Di seguito un esempio di dimensionamento basato sui parametri stabiliti dalla norma UNI EN L esempio prende in considerazione un appartamento, di categoria II, composto da n. 8 vani, di cui 3 camere da letto, che si presume occupato da 5 persone: Appartamento Superficie netta 139 m 2 Altezza dei locali 2,7 m Locali: - Soggiorno 47,4 m 2 - Disimpegno 9 m 2 - Cucina 14,3 m 2 - Wc 6,15 m 2 - Bagno 9,4 m 2 - Camera da letto 1 (singolo) 14,8 m 2 - Camera da letto 2 (matrimoniale) 18,6 m 2 - Camera da letto 3 (matrimoniale) 2,7 m 2 Utilizzando i parametri della tabella 4.2 si calcolano le portate di aria secondo la superficie e secondo gli occupanti. - Calcolo secondo la superficie,42 [l/s,m 2 ] x 139 [m 2 ] = 55,44 [l/s] (199 m 3 /h) - Calcolo secondo gli occupanti 7 [l/s, persona] x 5 [persone] = 35 [l/s] (126 m 3 /h) - Si seleziona il valore più elevato 55,44 [l/s] (199 m 3 /h) - Si calcolano le estrazioni da bagni, cucine e toilette Bagno 15 [l/s] (54 m 3 /h) WC 1 [l/s] (36 m 3 /h) Cucina 2 [l/s] (72 m 3 /h) Totale 45 [l/s] (162 m 3 /h) - Per un corretto bilanciamento le estrazioni dovrebbero essere più elevate Si ottiene in totale un valore pari a,53 Volumi/ora Se per lo stesso appartamento si utilizzano i parametri previsti dalla UNI 1339 prospetto III avremo: - Aria esterna (soggiorni, camere da letto),4 [persone,m 2 ] x 11 [m 2 ] = 4 [persone] Portata aria esterna 11 [l/s, persona] = 44 [l/s] (158 m 3 /h) - Estrazioni (bagni, WC) Bagno + WC 4 [vol/h] 157 [m 3 /h] Si ottiene in totale un valore pari a,42 Volumi/ora Non essendo chiaramente specificato nella norma se nelle cucine residenziali si debbano considerare i 4 volumi/ora, nel calcolo dei volumi di estrazione la cucina non è stata considerata. Dagli esempi si deduce che tassi di ricambio nell ordine di,5 vol/h, solitamente utilizzati nella progettazione di impianti di ventilazione, possono considerarsi come ottimali ai fini garantire la salubrità degli occupanti. 1

11 5 GAMMA UNITÀ DI VENTILAZIONE MECCANICA 5.1 Scelta della macchina Per la scelta del macchina si dovrà in primo luogo calcolare la portata di aria di rinnovo, come precedentemente spiegato, ed una volta fatto questo calcolo si sceglierà la macchina in funzione del tipo di installazione, verticale od orizzontale, in controsoffitto o a parete. Si calcolano poi le perdite di carico nei condotti utilizzati per la distribuzione e la ripresa dell aria negli ambienti e si confrontano con le curve caratteristiche di portata e prevalenza della macchina prescelta, verificando che il punto di lavoro si trovi al di sotto della curva caratteristica, in modo da garantire la portata e la prevalenza di progetto. Esempio: Portata di progetto: 26 m³/h Prevalenza di progetto: 2 Pa Installazione della macchina: orizzontale a controsoffitto In base ai requisiti di progetto si opta per un modello AIR 35-H. Si vanno allora ad esaminare i grafici con la curva caratteristica portata/ prevalenza della macchina prescelta. Si andrà quindi a verificare che il punto di lavoro si trovi al di sotto della curva caratteristica della macchina, le prestazioni richieste dal circuito aeraulico saranno quindi soddisfatte PRESSIONE DISPONIBILE [Pa] POTENZA ASSORBITA [W] PORTATA D'ARIA [m 3 /h] Max. Portata Max. Potenza Min. Portata Min. Potenza 11

12 5.2 Panoramica della gamma prodotti Macchine per uso prevalentemente residenziale AIR 15-H AIR 25-V AIR 35-H AIR 35-HPPE AIR 4-V AIR 6-V Taglie Versioni Portata nominale [m 3 /h] Prevalenza residua alla portata nominale [Pa] Efficienza recuperatore di calore *) Ventilatori 2 Con/senza by-pass per free cooling 2 Con/senza by-pass per free cooling 2 Con/senza by-pass per free cooling 2 Con/senza by-pass per free cooling % 86% 9% 91% Radiali a pale rovesce 4 Con/senza by-pass per free cooling % 85% Velocità ventilatori Controllo elettronico frequency inverter *) Valori alle seguenti condizioni: Temperatura bulbo secco aria esterna -5 C Umidità relativa esterna 8% Temperatura bulbo secco ambiente 2 C Umidità relativa ambiente 5% Portata aria nominale Per una esatta valutazione delle prestazioni nel punto di lavoro ed un calcolo delle relative prestazioni consultate il sito le credenziali di accesso posso essere richieste alla Vostra Filiale. 12

13 Macchine per uso prevalentemente terziario AIR 7-H - AIR 1.-H AIR 2.3-H - AIR 3.4-H AIR 7-V - AIR 1.-V AIR 2.5-V - AIR 3.2-V Taglie 4 4 Versioni Portata nominale [m 3 /h] Prevalenza residua alla portata nominale [Pa] Efficienza recuperatore di calore *) 8 Con/senza by-pass per free cooling % 87% 86% 86% 8 Con/senza by-pass per free cooling % 86% 86% 87% Ventilatori Radiali a pale rovesce Velocità ventilatori Regolazione elettronica *) Valori alle seguenti condizioni: Temperatura bulbo secco aria esterna -5 C Umidità relativa esterna 8% Temperatura bulbo secco ambiente 2 C Umidità relativa ambiente 5% Portata aria nominale Per una esatta valutazione delle prestazioni nel punto di lavoro ed un calcolo delle relative prestazioni consultate il sito le credenziali di accesso posso essere richieste alla Vostra Filiale. 13

14 5.3 AIR 15-H Unità di ventilazione meccanica controllata con recupero di calore per edifici residenziali. Ventilatore EC - 23V ventilatori radiali a pale rovesce con motori a controllo elettronico di velocità, a basso consumo, monofase (23v-1-5/6Hz). Scambiatore Scambiatore in polipropilene in controcorrente che garantisce altissime efficienze (>9%), nel recupero del calore sensibile. Modalità di installazione Verticale a parete con attacchi laterali oppure orizzontale a pavimento o in controsoffitto, all interno di locali con temperatura ambiente compresa tra e 45 C. Versioni disponibili Con o senza by-pass automatico. - Unità di ventilazione meccanica con recuperatore di calore ad altissimo rendimento (>9%). - Dimensioni compatte ed altezza ribassata per installazione all interno di edifici residenziali con temperatura ambiente compresa tra e 45 C. - Gamma composta da 1 modello con portata d aria di 15 m³/h. - Soluzione plug-n-play con microprocessore e quadro elettrico montati e pre-cablati a bordo macchina. - Microprocessori opzionali Descrizione - Struttura autoportante in doppia pannellatura in lamiera plastificata bianca a sandwich su isolante in schiuma poliuretanica inettata, spessore 2 mm. - Pannello per facile ispezione e manutenzione. - Connessione facilitata plug-n-play all alimentazione di rete. - Sbrinamento temporizzato automatico dello scambiatore. Accessori disponibili su richiesta Sensori opzionali: - Sensore di concentrazione di CO 2 - Sensore di qualità dell aria CO 2 /VOC - Sensore di umidità relativa Accessori per la filtrazione dell aria: F9 filtro opzionale a bassa perdita di carico Accessori di protezione: - Cuffia di protezione con rete. - Anelli di guarnilene per l adeguamento del diametro dei condottti. Accessori di distribuzione dell aria: Plenum di distribuzione/ripresa aria. 14

15 5.3.1 Prestazioni aerauliche AIR 15-H PRESSIONE DISPONIBILE [Pa] PORTATA D ARIA [m 3 /h] POTENZA ASSORBITA [W] Max. Portata Max. Potenza Min. Portata Min. Potenza PRESSIONE DISPONIBILE [Pa] SFPE [kw/(m3 /s)] 5 1,,1,2,3,4,5,6 PORTATA D ARIA [m 3 /h] Max. Portata Max. SFPe Min. Portata Min. SFPe L unità deve essere canalizzata, se ne autorizza l utilizzo solo all interno della curva rappresentata. Le prestazioni dichiarate sono garantite esclusivamente con i filtri originali a bassa perdita di carico Efficienza di recupero del calore sensibile Valori riferiti alle seguenti condizioni: Tbs aria esterna -5 C, U.R. esterna 8%, Tbs ambiente 2 C, U.R. ambiente 5% EFFICIENZA [%] PORTATA D ARIA [m 3 /h] 15

16 Dati tecnici Dati elettrici Modello Ventilatore Unità Potenza Alimentazione Corrente max. Classe isolamento Alimentazione Corrente Max. AIR 15-H 43 W 23V, 5/6Hz 1F,32 A IP44 Classe B 23 V, 5/6Hz 1F,8 A Livelli di rumorosità L w : livello di potenza sonora misurato secondo UNI EN ISO AIR 15-H Rumore generato (Hz) Condotto aria ripresa L w Condotto aria mandata L w Condotto aria espulsione L w Condotto aria rinnovo L w Rumore irradiato (Hz) L w V max Dimensioni (mm) e peso (kg) Ø 1/2" gas ,5 Ø Peso: 38 Kg aria ripresa aria mandata aria rinnovo aria espulsione 16

17 5.3.4 Installazione Installazione con sifone standard 185 Ø Orizzontale a pavimento Orizzontale a soffitto Verticale a parete

18 Installazione con sifone ribassato a vaschetta 3 Ø 1, Orizzontale a pavimento Orizzontale a soffitto Verticale a parete

19 5.4 AIR 25-V Unità di ventilazione meccanica controllata con recupero di calore per edifici residenziali. Ventilatore EC - 23V Motoventilatori elettronici EC plug fans 23V-1-5/6Hz ad alta efficienza (ErP-215). Scambiatore Scambiatore di calore statico in alluminio in controcorrente che garantisce altissime efficienze (>9%), nel recupero del calore sensibile. Filtri - Classe G4 per aria di estrazione. - Classe F7 a bassa perdita di carico per aria di rinnovo. Modalità di installazione Verticale a parete con imbocchi circolari sul lato superiore Ø 125 mm. - Unità di ventilazione meccanica con recuperatore di calore ad altissimo rendimento (>9%). - Dimensioni compatte ed altezza ribassata per installazione all interno di edifici residenziali con temperatura ambiente compresa tra e 45 C. - Gamma composta da 1 modello con portata d aria di 15m³/h. - Soluzione plug-n-play con microprocessore e quadro elettrico montati e precablati a bordo macchina. - Microprocessori opzionali. Descrizione Struttura autoportante in doppia pannellatura in lamiera verniciata bianca a sandwich su: - lastra isolante in polietilene, spessore 1 mm. - lastra fono e termoisolante multistrato spessore 2 mm in classe 1, con interposta barriera elastomerica malleabile e flessibile anch essa in classe 1. - Pannello frontale per facile ispezione e manutenzione. - Connessione facilitata plug-n-play all alimentazione di rete. - Sbrinamento temporizzato automatico dello scambiatore. - By-pass opzionale per free-cooling automatico. Versioni disponibili - Con o senza by-pass automatico. - Con o senza modulo silenziatore. Accessori disponibili su richiesta Sensori opzionali: - EE8 Sensore di concentrazione di CO 2. - QPA 22 sensore CO 2 /VOC di qualità dell aria. - EE16 Sensore di umidità relativa. Accessori per la filtrazione dell aria: F9 filtro opzionale a bassa perdita di carico. Accessori di protezione: Sifone standard. Accessori per la distribuzione dell aria: Modulo silenziatore. 19

20 5.4.1 Prestazioni aerauliche PRESSIONE DISPONIBILE [Pa] POTENZA ASSORBITA [W] PORTATA D ARIA [m 3 /h] Max. Portata Max. Potenza Min. Portata Min. Potenza PRESSIONE DISPONIBILE [Pa] SFP E [kw/(m 3 /s)] 5 1,,1,2,3,4,5,6,7,8,9,1 PORTATA D ARIA [m 3 /s] Max. Portata Max. SFPe Min. Portata Min. SFPe L unità deve essere canalizzata, se ne autorizza l utilizzo solo all interno della curva rappresentata. Le prestazioni dichiarate sono garantite esclusivamente con i filtri originali a bassa perdita di carico. 2

21 AIR 25-V + modulo silenziatore PRESSIONE DISPONIBILE [Pa] POTENZA ASSORBITA [W] PORTATA D ARIA [m 3 /h] Max. Portata Max. Potenza Min. Portata Min. Potenza 3 2,5 25 2, PRESSIONE DISPONIBILE [Pa] ,5 1, SFPE [kw/(m 3 /s)] 5,5,,,1,2,3,4,5,6,7,8,9,1 PORTATA D ARIA [m 3 /h] Max. Portata Max. SFPe Min. Portata Min. SFPe L unità deve essere canalizzata, se ne autorizza l utilizzo solo all interno della curva rappresentata. Le prestazioni dichiarate sono garantite esclusivamente con i filtri originali a bassa perdita di carico Efficienza di recupero del calore sensibile Valori riferiti alle seguenti condizioni: Tbs aria esterna -5 C, U.R. esterna 8%, Tbs ambiente 2 C, U.R. ambiente 5% EFFICIENZA [Pa] PORTATA D ARIA [m 3 /h] 21

22 Dati tecnici Dati elettrici Modello Ventilatore Unità Potenza Alimentazione Corrente max. Classe isolamento Alimentazione Corrente Max. AIR 25-V 83x2 W 23V, 5/6Hz 1F,75 A IP44 Classe B 23V, 5Hz 1F 2,34 A Livelli di rumorosità L w : livello di potenza sonora misurato secondo UNI EN ISO AIR 25-V Rumore irradiato al condotto (Hz) db(a) Ventilatore % L w ,8 Ventilatore 8% L w ,5 Rumore irradiato dalla cassa (Hz) db(a) Ventilatore % L w ,8 Ventilatore 8% L w AIR 25-V Dimensioni (mm) e peso (kg) AIR 25-V + modulo silenziatore Dimensioni (mm) e peso (kg) /2"p.gas 1/2" p.gas Ø125, 348 Ø scarico configurazione specchiata scarico configurazione standard scarico configurazione specchiata 222 scarico configurazione standard Peso: 44 Kg Peso: 66 Kg 22

23 5.4.4 Installazione a parete Installazione a parete + modulo silenziatore configurazione standard aria aria espulsione ripresa aria aria mandata rinnovo configurazione specchiata aria aria mandata aria espulsione aria rinnovo ripresa configurazione standard aria aria espulsione ripresa aria aria mandata rinnovo configurazione specchiata aria aria mandata aria espulsione aria rinnovo ripresa Spazi minimi necesari per le operazioni di manutenzione (espressi in mm)

24 5.5 AIR 35-H Unità di ventilazione meccanica con recuperatore di calore per edifici residenziali. Scambiatore Scambiatore di calore statico in polipropilene in controcorrente che garantisce altissime efficienze (>9%), nel recupero del calore sensibile. Filtri - Classe G4 per aria di estrazione. - Classe F7 a bassa perdita di carico per aria di rinnovo. Modalità di installazione Orizzontale, a soffitto o a pavimento, all interno di locali con temperatura compresa tra e 45 C. - Unità di ventilazione meccanica con recuperatore di calore ad altissimo rendimento (>9%). - Installazione all interno di edifici residenziali con temperatura ambiente compresa tra C e 45 C. - Gamma composta da 1 modello con portata d aria di 35 m³/h. - Soluzione plug-n-play con microprocessore e quadro elettrico montati e precablati a bordo macchina. - Microprocessori opzionali. Descrizione - Struttura autoportante in doppia pannellatura in lamiera plastificata argento a sandwich isolante schiuma poliuretanica iniettata, spessore 25 mm e densità 42 kg/m³. - Struttura interna in polipropilene espanso PE riciclabile al %. - Pannello frontale per facile ispezione e manutenzione. - Connessione facilitata plug-n-play all alimentazione di rete. - Sbrinamento temporizzato automatico dello scambiatore. Versioni disponibili Con o senza by-pass automatico. Accessori disponibili su richiesta Sensori opzionali: - EE8 Sensore di concentrazione di CO 2. - QPA 22 sensore CO 2 /VOC di qualità dell aria. - EE16 Sensore di umidità relativa. Accessori per la filtrazione dell aria: F9 filtro opzionale a bassa perdita di carico. Accessori di protezione: - Cuffia di protezione con rete. - Anelli di guarnilene per l adeguamento del diametro dei condotti. Accessori di distribuzione del aria: Plenum di distribuzione / ripresa aria. Ventilatore Motoventilatori elettronici EC plug fans 23V-1-5/6Hz ad alta efficienza (ErP-215). 24

25 5.5.1 Prestazioni aerauliche AIR 35-H PRESSIONE DISPONIBILE [Pa] POTENZA ASSORBITA [W] PORTATA D'ARIA [m 3 /h] Max. Portata Max. Potenza Min. Portata Min. Potenza 5 4, 3,5 PRESSIONE DISPONIBILE [Pa] , 2,5 2, 1,5 1, SPFe [kw/(m 3 /s)],5 Max. Portata,,,1,2,3,4,5,6,7,8,9,1,11,12 Max. SFPe Min. Portata PORTATA D'ARIA [m3/s] Min. SFPe L unità deve essere canalizzata, se ne autorizza l utilizzo solo all interno della curva rappresentata. Le prestazioni dichiarate sono garantite esclusivamente con i filtri originali a bassa perdita di carico. 25

26 5.5.2 Efficienza di recupero del calore sensibile Valori riferiti alle seguenti condizioni: Tbs aria esterna -5 C, U.R. esterna 8%, Tbs ambiente 2 C, U.R. ambiente 5% EFFICIENZA [%] PORTATA D ARIA [m 3 /h] Dati tecnici Dati elettrici Modello Ventilatore Unità Potenza Alimentazione Corrente max. Classe isolamento Alimentazione Corrente Max. AIR 35-H 85x2 W 23V 5/6 Hz 1F,75 A IP54 Classe B 23V, 5/6Hz 1F 1,45 A Livelli di rumorosità L w : livello di potenza sonora misurato secondo UNI EN ISO Lp: livello di pressione sonora a 1,5 m in campo libero. AIR 35-H Rumore generato (Hz) LP db (A) 5V-5% ,5V-75% V-% Rumore irradiato (Hz) LP db (A) 5V-5% ,5V-75% V-%

27 ,5145,5 Dimensioni (mm) e peso (kg) ,1 177, /2" 153, Peso: 52 Kg Installazione e manutenzione Installazione orizzontale a soffitto Installazione orizzontale a pavimento Configurazione orizzontale aria esterna ripresa ambiente espulsione mandata ambiente lato ispezione Spazi minimi per operazioni di manutenzione (espressi in mm)

28 5.6 AIR 35-HPPE Unità di ventilazione meccanica con recuperatore di calore ad altissimo rendimento (>9%) per edifici residenziali. Filtri - Classe G4 per aria di estrazione. - Classe F7 a bassa perdita di carico per aria di rinnovo. - Pressostati stato filtri. Modalità di installazione - Orizzontale, a pavimento o sospesa a soffitto, all interno di locali con temperatura compresa tra e 45 C. - Ispezione dei filtri dall alto e dal fianco. - Ispezione dello scambiatore tramite smontaggio facilitato del guscio di contenimento. Versioni disponibili Con o senza by-pass automatico. - Unità modulare composta da modulo scambiatore + moduli ventilatori. - Installazione all interno di edifici residenziali con temperatura ambiente compresa tra e 45 C. - Gamma composta da 1 modello con portata d aria di 35 m³/h. - Soluzione plug-n-play con microprocessore e quadro elettrico montati e precablati a bordo macchina. - Microprocessori opzionali. Descrizione - Cassa in PPE ad alta densità irrobustita con struttura di acciaio zincato 1/1. - Manicotti circolari di collegamento tra i moduli in polipropilene, Ø 15mm - Manicotti circolari di collegamento alla canalizzazione in polipropilene, Ø 15 mm. - Connessione facilitata plug-n-play all alimentazione di rete. - Sbrinamento temporizzato automatico dello scambiatore. Ventilatore Motoventilatori elettronici EC plug fans 23V-1-5/6Hz ad alta efficienza (ErP-215). Accessori disponibili su richiesta Sensori opzionali: - EE8 Sensore di concentrazione di CO 2. - QPA 22 sensore CO 2 /VOC di qualità dell aria. - EE16 Sensore di umidità relativa. Accessori per la filtrazione dell aria: F9 filtro opzionale a bassa perdita di carico. Accessori di protezione: - Cuffia di protezione con rete. - Anelli di guarnilene per l adeguamento del diametro dei condotti fino a 18 mm. Accessori di distribuzione dell aria: Plenum di distribuzione / ripresa aria. Scambiatore Scambiatore di calore statico in polipropilene in controcorrente che garantisce altissime efficienze (>9%), nel recupero del calore sensibile. 28

29 5.6.1 Prestazioni aerauliche AIR 35-HPPE PRESSIONE DISPONIBILE [Pa] POTENZA ASSORBITA [W] PORTATA D'ARIA [m 3 /h] Max. Portata Max. Potenza PRESSIONE DISPONIBILE [Pa] SPFe [kw/(m 3 /s)],,1,2,3,4,5,6,7,8,9,1,11,12 PORTATA D'ARIA [m 3 /s] Max. Portata Max. SFPe L unità deve essere canalizzata, se ne autorizza l utilizzo solo all interno della curva rappresentata. Le prestazioni dichiarate sono garantite esclusivamente con i filtri originali a bassa perdita di carico. 29

30 5.6.2 Efficienza di recupero del calore sensibile Valori riferiti alle seguenti condizioni: Tbs aria esterna -5 C, U.R. esterna 8%, Tbs ambiente 2 C, U.R. ambiente 5% EFFICIENZA [%] PORTATA D ARIA [m 3 /s] Dati tecnici Dati elettrici Modello Ventilatore Unità Potenza Alimentazione Corrente max. Classe isolamento Alimentazione Corrente Max. AIR 35-HPPE 85x2 W 23V 5/6 Hz 1F,75 A IP54 classe B 23V 5/6 Hz 1F 1,5 A Livelli di rumorosità L w : Livello di potenza sonora misurato secondo UNI EN ISO ΔLfA 7 db per ogni posizione di misura Accuratezza classe 2 AIR 35-HPPE Rumore generato (Hz) db(a) L w condotto aria ripresa ,8 L w condotto aria mandata ,6 L w condotto aria espulsione ,1 L w condotto aria rinnovo ,1 Rumore irradiato (Hz) db(a) L w V max ,1 3

31 Dimensioni (mm) e peso (kg) Ø1/2" gas Ø15 MOD-VENT MOD-REC Peso: 27 kg Configurazione orizzontale aria mandata aria ripresa aria rinnovo aria espulsione 31

32 5.6.4 Installazione e manutenzione Installazione AIR 35-HPPE a soffitto Installazione AIR 35-HPPE a pavimento Spazi minimi necessari per le operazioni di manutenzione (espressi in mm) Spazi minimi necessari per le operazioni di manutenzione (espressi in mm)

33 5.7 AIR 4/6-V Unità di ventilazione meccanica controllata con recupero di calore per edifici residenziali. Ventilatore Motoventilatori elettronici EC plug fans 23V-1-5/6Hz ad alta efficienza (ErP-215). Scambiatore Scambiatore di calore statico in polipropilene in controcorrente che garantisce altissime efficienze (>9%), nel recupero del calore sensibile. Filtri - Classe G4 per aria di estrazione - Classe F7 a bassa perdita di carico per aria di rinnovo. Modalità di installazione Verticale a parete con imbocchi circolari sul lato superiore Ø 125 mm. Versioni disponibili Con o senza by-pass automatico. - Unità di ventilazione meccanica con recuperatore di calore ad altissimo rendimento (>9%). - Installazione verticale a parete e/o a pavimento all interno di edifici residenziali con temperatura ambiente compresa tra e 45 C. - Configurabile in cantiere: è possibile collegare i condotti dell aria di ripresa e/o mandata nella parte superiore e inferiore dell unità (connessioni reversibili) senza l ausilio di utensili. - Gamma composta da 2 modelli con portata d aria di 4 e 6 m³/h. - Soluzione plug-n-play con microprocessore e quadro elettrico montati e precablati a bordo macchina. - Microprocessori opzionali. Accessori disponibili su richiesta Sensori opzionali: - EE8 Sensore di concentrazione di CO 2. - QPA 22 sensore CO 2 /VOC di qualità dell aria. - EE16 Sensore di umidità relativa. Accessori per la filtrazione dell aria: F9 filtro opzionale a bassa perdita di carico. Accessori di protezione: Anelli in guarnilene per l adeguamento del diametro dei condotti. Descrizione - Struttura autoportante in doppia pannellatura in lamiera plastificata argento a sandwich isolante schiuma poliuretanica iniettata, spessore 25 mm e densità 42 kg/m³. - Struttura interna in polipropilene espanso PE riciclabile al %. - Pannello frontale per facile ispezione e manutenzione. - Connessione facilitata plug-n-play all alimentazione di rete. - Sbrinamento temporizzato automatico dello scambiatore. 33

34 5.7.1 Prestazioni aerauliche AIR 4-V PRESSIONE DISPONIBILE [Pa] POTENZA ASSORBITA [W] PORTATA D ARIA [m 3 /h] Portata lato superiore Potenza lato superiore 6 4, PRESSIONE DISPONIBILE [Pa] ,5 3, 2,5 2, 1,5 1,,5 SFP E[kW/(m 3 /s)],,,2,4,6,8,1,12,14 PORTATA D ARIA [m 3 /h] Portata lato superiore SFPe lato superiore L unità deve essere canalizzata, se ne autorizza l utilizzo solo all interno della curva rappresentata. Le prestazioni dichiarate sono garantite esclusivamente con i filtri originali a bassa perdita di carico. 34

35 AIR 6-V PRESSIONE DISPONIBILE [Pa] POTENZA ASSORBITA [W] PORTATA D ARIA [m 3 /h] Portata lato inferiore Potenza lato inferiore PRESSIONE DISPONIBILE [Pa] SFPE [kw/(m 3 /s)] 2,2,4,6,8,1,12,14,16,18 PORTATA D ARIA [m 3 /h] Portata lato inferiore SFPe lato inferiore L unità deve essere canalizzata, se ne autorizza l utilizzo solo all interno della curva rappresentata. Le prestazioni dichiarate sono garantite esclusivamente con i filtri originali a bassa perdita di carico. 35

36 5.7.2 Efficienza di recupero del calore sensibile Valori riferiti alle seguenti condizioni:tbs aria esterna -5 C, U.R. esterna 8%, Tbs ambiente 2 C, U.R. ambiente 5% EFFICIENZA [Pa] PORTATA D ARIA [m 3 /h] Dati tecnici Dati elettrici Modello Ventilatore Unità Potenza Alimentazione Corrente max. Classe isolamento Alimentazione Corrente Max. AIR 4-V 85x2 W 23V 5/6 Hz 1F,75 A IP54 Classe B 23V, 5/6Hz 1F 1,35 A AIR 6-V 145x2 W 23V 5/6 Hz 1F 1,2 A IP54 Classe B 23V, 5/6Hz 1F 2,5 A Livelli di rumorosità L w : livello di potenza sonora misurato secondo UNI EN ISO AIR 4-V Rumore generato (Hz) db(a) L w V max ,7 Rumore irradiato (Hz) db(a) L w V max ,8 AIR 6-V Rumore generato (Hz) db(a) L w V max ,4 Rumore irradiato (Hz) db(a) L w V max ,6 36

37 14,2 358, ,3 Dimensioni (mm) Peso (kg) Modello Peso AIR 4-V 43 Kg 13,9 331,8 AIR 6-V 45 Kg Ø Installazione e manutenzione Installazione verticale a parete 767 Ø 1/2"gas 112,7 288,5 112,7 Spazi minimi necessari per le operazioni di manutenzione Possibili configurazioni 37

38 5.8 AIR 7/32-V Unità di Ventilazione Meccanica Controllata con recupero di calore ad alta efficienza modificabile in cantiere. Descrizione - Telaio in profilati estrusi di alluminio. - Cassa in doppia pannellatura in lamiera plastificata a sandwich su isolante in schiuma poliuretanica iniettata, spessore 36 mm e densità 42 Kg/m 3. Ventilatori Motoventilatori elettronici EC plug fans 23V-1-5/6Hz ad alta efficienza (ErP-215) Scambiatore Scambiatore di calore statico in alluminio in controcorrente ad alta efficienza (>9%). Filtri - Classe G4 per aria di estrazione. - Classe F7 a bassa perdita di carico per aria di rinnovo. - Scambiatore di calore statico in alluminio in controcorrente ad alta efficienza (>9%) certificato EUROVENT. - Installazione verticale a pavimento. - Gamma composta da 4 modelli con portata d aria da 7 m 3 /h a 32 m 3 /h. - Versioni plug-n-play con quadro elettrico e controllo a microprocessore precablati a bordo macchina. - Controlli a microprocessore: EVO PH EVO D PH Versioni disponibili - Standard. - Con by-pass per free-cooling automatico. Impostazioni disponibili - VAV: portata variabile (impostazione standard) - CAV: portata costante (impostazione ottenibile tramite apposito kit plug-n-play) - COP: pressione costante (impostazione ottenibile tramite apposito kit plug-n-play) 38

39 5.8.1 Prestazioni aerauliche AIR 7-V PRESSIONE DISPONIBILE [Pa] POTENZA ASSORBITA [W] PORTATA D ARIA [m 3 /s] Max. Portata Max. Potenza Min. Portata Min. Potenza 6 5 5, 4,5 4, PRESSIONE DISPONIBILE [Pa] ,5 3, 2,5 2, 1,5 SFPE[kW/(m3/s)] 1,,5,,,25,5,75,,125,15,175,2,225,25 PORTATA D ARIA [m 3 /s] Max. Portata Max. SFPe Min. Portata Min. SFPe L unità deve essere canalizzata, se ne autorizza l utilizzo solo all interno della curva rappresentata. Le prestazioni dichiarate sono garantite esclusivamente con i filtri originali a bassa perdita di carico. 39

40 AIR 1-V PRESSIONE DISPONIBILE [Pa] POTENZA ASSORBITA [W] PORTATA D ARIA [m 3 /h] Max. Portata Max. Potenza Min. Portata Min. Potenza PRESSIONE DISPONIBILE [Pa] SFPE [kw/(m 3/s)],,25,5,75,,125,15,175,2,225,25,275,3,325,35,375 PORTATA D ARIA [m 3 /s] 1 Max. Portata Max. SFPe Min. Portata Min. SFPe L unità deve essere canalizzata, se ne autorizza l utilizzo solo all interno della curva rappresentata. Le prestazioni dichiarate sono garantite esclusivamente con i filtri originali a bassa perdita di carico. 4

UNITA DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA CON RECUPERO DI CALORE PER EDIFICI RESIDENZIALI

UNITA DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA CON RECUPERO DI CALORE PER EDIFICI RESIDENZIALI UNITA DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA CON RECUPERO DI CALORE PER EDIFICI RESIDENZIALI (η= min. 7% max. >90%) 201 FLAT UNITA DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA CON RECUPERO DI CALORE PER EDIFICI

Dettagli

UNITA DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA CON RECUPERO DI CALORE PER EDIFICI RESIDENZIALI

UNITA DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA CON RECUPERO DI CALORE PER EDIFICI RESIDENZIALI (η= min. 75% max. >9%) REVERSUS REVERSUS Unità di ventilazione con recupero di calore ad altissimo rendimento (>9%) Installazione all interno di edifici residenziali con temperatura ambiente compresa tra

Dettagli

UNITA DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA CON RECUPERO DI CALORE PER EDIFICI RESIDENZIALI

UNITA DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA CON RECUPERO DI CALORE PER EDIFICI RESIDENZIALI (η= min. 7% max. >9%) 21 HRE (η= min. 7% max >9%) HRE Unità di ventilazione con recupero di calore ad altissimo rendimento (>9%) Installazione all interno di edifici residenziali con temperatura ambiente

Dettagli

UNITA DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA CON RECUPERO CALORE PER EDIFICI RESIDENZIALI (efficienza >90%) FLAT 150 FLAT 150

UNITA DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA CON RECUPERO CALORE PER EDIFICI RESIDENZIALI (efficienza >90%) FLAT 150 FLAT 150 UNITA DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA CON RECUPERO CALORE PER EDIFICI RESIDENZIALI (efficienza >90%) UNITA DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA CON RECUPERO CALORE PER EDIFICI RESIDENZIALI Unità

Dettagli

UNITA DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA CON RECUPERO CALORE PER EDIFICI RESIDENZIALI (efficienza >90%) U-FLEX

UNITA DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA CON RECUPERO CALORE PER EDIFICI RESIDENZIALI (efficienza >90%) U-FLEX UNITA DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA CON RECUPERO CALORE PER EDIFICI RESIDENZIALI (efficienza >90%) U-FLEX U-FLEX Unità di ventilazione modulare con recupero di calore ad altissimo rendimento Installazione

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO REHAU VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA

CAPITOLATO D APPALTO REHAU VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA CAPITOLATO D APPALTO REHAU VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA REHAU S.p.A. Filiale di Milano Via XXV Aprile 54 Cambiago (MI) Telefono 02 9594.11 Fax 02 95941250 www.rehau.com Sede legale: Via XXV Aprile

Dettagli

Unità di recupero del calore

Unità di recupero del calore ventilazione residenziale rfi-in Unità di recupero del calore RFI-IN Gamma modello con portata d aria 0 m /h. Filtri Classe G per aria di estrazione. Classe F a bassa perdita di carico per aria di rinnovo.

Dettagli

LOW UNITA DI RECUPERO DI CALORE RIBASSATE EFFICIENZA DA 50% A 70%

LOW UNITA DI RECUPERO DI CALORE RIBASSATE EFFICIENZA DA 50% A 70% LOW UNITA DI RECUPERO DI CALORE RIBASSATE EICIENZA DA % A 70% low Unità di ventilazione con recupero di calore ribassata a configurazione fissa con scambiatore statico a flussi incrociati in alluminio

Dettagli

DEH UNITA DI CLIMATIZZAZIONE

DEH UNITA DI CLIMATIZZAZIONE DEH UNITA DI CLIMATIZZAZIONE DEH Unità di deumidificazione e rinnovo dell aria con recupero di calore in abbinamento con sistemi di raffrescamento radiante Installazione a controsoffitto Configurazione

Dettagli

UNITÀ DI VENTILAZIONE DOMESTICA AIR 350-HPPE MANUALE DI INSTALLAZIONE, USO E MANUTENZIONE. Valido dal 01.09.2014 Salvo modifiche tecniche www.rehau.

UNITÀ DI VENTILAZIONE DOMESTICA AIR 350-HPPE MANUALE DI INSTALLAZIONE, USO E MANUTENZIONE. Valido dal 01.09.2014 Salvo modifiche tecniche www.rehau. UNITÀ DI VENTILAZIONE DOMESTICA AIR 350-HPPE MANUALE DI INSTALLAZIONE, USO E MANUTENZIONE Valido dal 01.09.2014 Salvo modifiche tecniche www.rehau.it Edilizia Automotive Industria INDICE 1..... Informazioni

Dettagli

Ventilazione meccanica controllata ad alta efficienza ALTAIR. Serie SM100. Scheda tecnica

Ventilazione meccanica controllata ad alta efficienza ALTAIR. Serie SM100. Scheda tecnica Ventilazione meccanica controllata ad alta efficienza ALTAIR Serie SM100 Scheda tecnica ALTAIR SM_BTC_IT_1.01 2011 Ventilazione meccanica controllata 1. Principio di funzionamento Comunemente il ricambio

Dettagli

UNITA DI CLIMATIZZAZIONE HRU

UNITA DI CLIMATIZZAZIONE HRU 2014 HRU HRU Unità di climatizzazione aria/aria in pompa di calore con recupero integrato per il ricambio dell aria con neutralizzazione dei carichi termici esterni ove già si disponga di riscaldamento

Dettagli

FLAT. Unità di recupero del calore RFI LITE 1 RFI LITE 2

FLAT. Unità di recupero del calore RFI LITE 1 RFI LITE 2 lindab ventilazione residenziale Unità di recupero del calore RFI LITE Descrizione FLT indoor air quality and energy saving SCHED TECNIC CTR-PH CLSSE ENERGETIC B + sonda CO D - Recuperatore di calore CTR-PH

Dettagli

UNITÀ DI VENTILAZIONE DOMESTICA AIR 400, 600-V MANUALE DI INSTALLAZIONE, USO E MANUTENZIONE

UNITÀ DI VENTILAZIONE DOMESTICA AIR 400, 600-V MANUALE DI INSTALLAZIONE, USO E MANUTENZIONE UNITÀ DI VENTILAZIONE DOMESTICA AIR 400, 600-V MANUALE DI INSTALLAZIONE, USO E MANUTENZIONE Valido dal 01.09.2014 Salvo modifiche tecniche www.rehau.it Edilizia Automotive Industria INDICE 1..... Informazioni

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE USO E MANUTENZIONE MRV250

MANUALE DI INSTALLAZIONE USO E MANUTENZIONE MRV250 MANUALE DI INSTALLAZIONE USO E MANUTENZIONE MRV250 LINDAB SRL SEDE Via Pisa 5/7 10088 Volpiano (TO) Tel.: +39.011.99.520.99 Fax: +39.011.99.524.99 E-mail: lindab@lindab.it FILIALE Via Cagliari SNC 20060

Dettagli

UNITÀ DI VENTILAZIONE DOMESTICA AIR 350-H MANUALE DI INSTALLAZIONE, USO E MANUTENZIONE

UNITÀ DI VENTILAZIONE DOMESTICA AIR 350-H MANUALE DI INSTALLAZIONE, USO E MANUTENZIONE UNITÀ DI VENTILAZIONE DOMESTICA AIR 350-H MANUALE DI INSTALLAZIONE, USO E MANUTENZIONE Valido dal 01.09.2014 Salvo modifiche tecniche www.rehau.it Edilizia Automotive Industria INDICE 1..... Informazioni

Dettagli

La ventilazione meccanica controllata [VMC]

La ventilazione meccanica controllata [VMC] La ventilazione meccanica controllata [VMC] Sistemi di riscaldamento e di raffrescamento - Principio di funzionamento: immissione forzata di aria in specifici ambienti. - Peculiarità: garantisce il controllo

Dettagli

Manuale di installazione, uso e manutenzione per recuperatori CRE-R

Manuale di installazione, uso e manutenzione per recuperatori CRE-R Pag. 1 di 16 UNITA DI RECUPERO CALORE Serie CRE-R MANUALE DI INSTALLAZIONE USO E MANUTENZIONE Pag. 2 di 16 NORME DI SICUREZZA E MARCHIATURA "CE" I nostri tecnici sono impegnati quotidianamente nella ricerca

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE USO E MANUTENZIONE RFI LITE

MANUALE DI INSTALLAZIONE USO E MANUTENZIONE RFI LITE MANUALE DI INSTALLAZIONE USO E MANUTENZIONE RFI LITE Lindab Srl Sede Via Pisa 5/7 10088 Volpiano (TO) Tel.: +39.011.99.520.99 Fax: +39.011.99.524.99 E-mail: lindab@lindab.it Filiale Via Cagliari SNC 20060

Dettagli

Recuperatore di calore compatto CRE-R. pag. E-22

Recuperatore di calore compatto CRE-R. pag. E-22 pag. E- Descrizione Recuperatore di calore compatto con configurazione attacchi fissa (disponibili 8 varianti. Cassa autoportante a limitato sviluppo verticale con accesso laterale per operazioni d ispezione/manutenzione.

Dettagli

Trattamento atia. Deuclima VMC Unità di ventilazione meccanica controllata con recuperatore di calore ad alta efficienza

Trattamento atia. Deuclima VMC Unità di ventilazione meccanica controllata con recuperatore di calore ad alta efficienza IT Trattamento atia Unità di ventilazione meccanica controllata con recuperatore di calore ad alta efficienza Unità di ventilazione meccanica controllata con recuperatore di calore ad alta efficienza Il

Dettagli

RECUPERATORI DI CALORE

RECUPERATORI DI CALORE RECUPERATORI DI CALORE Serie HRE-ECO MANUALE DI INSTALLAZIONE USO E MANUTENZIONE Istruzioni originali UTEK srl. Via provinciale, 30 23030 Mazzo di Valtellina (So) Tel. + 39 0342 862031 Fax + 30 0342 862029

Dettagli

ACU UNITA DI CLIMATIZZAZIONE

ACU UNITA DI CLIMATIZZAZIONE ACU UNITA DI CLIMATIZZAZIONE ACU Unità di climatizzazione aria/aria in pompa di calore con recupero integrato per il ricambio dell aria con neutralizzazione dei carichi termici esterni ove già si disponga

Dettagli

UNITÀ DI VENTILAZIONE PER USO TERZIARIO AIR 700, 1.100, 2.500, 3.200-V MANUALE DI INSTALLAZIONE, USO E MANUTENZIONE

UNITÀ DI VENTILAZIONE PER USO TERZIARIO AIR 700, 1.100, 2.500, 3.200-V MANUALE DI INSTALLAZIONE, USO E MANUTENZIONE UNITÀ DI VENTILAZIONE PER USO TERZIARIO AIR 700, 1.100, 2.500, 3.200-V MANUALE DI INSTALLAZIONE, USO E MANUTENZIONE Valido dal 01.09.2014 Salvo modifiche tecniche www.rehau.it Edilizia Automotive Industria

Dettagli

Recuperatori di calore

Recuperatori di calore Recuperatori di calore URC-EC Air Control Srl via Luigi Biraghi 33-2159 Milano Tel +39 2482147 Fax +39 2482981 P.Iva 48532969 Recuperatori di calore CARATTERISTICHE GENERALI STRUTTURA alluminio e pannelli

Dettagli

Agenda. Ing. Claudia Guardini. Introduzione Ventilazione meccanica controllata. Tipologie edilizie ed impianti di ventilazione. Indoor Air Quality

Agenda. Ing. Claudia Guardini. Introduzione Ventilazione meccanica controllata. Tipologie edilizie ed impianti di ventilazione. Indoor Air Quality 27 05 11 Ing. Claudia Guardini Agenda Introduzione Ventilazione meccanica controllata Tipologie edilizie ed impianti di ventilazione Indoor Air Quality Riferimenti normativi Certificazione energetica Tipologie

Dettagli

VMC. Ventilazione residenziale alta efficienza

VMC. Ventilazione residenziale alta efficienza VMC Ventilazione residenziale alta efficienza Ventilazione comfort EVAC TECNOLOGIE DELL ARIA Sistemi di ventilazione permanente ad alta efficienza per il controllo della qualità dell aria, ad uso residenziale

Dettagli

Wavin Chemidro presenta la nuova linea di unità di ventilazione meccanica controllata!

Wavin Chemidro presenta la nuova linea di unità di ventilazione meccanica controllata! Wavin Chemidro presenta la nuova linea di unità di ventilazione meccanica controllata! L introduzione di infissi sempre più performanti all interno delle abitazioni ha favorito una netta diminuzione delle

Dettagli

calore ad alta efficienza con scambiatore in controcorrente aria/aria in materiale plastico riciclabile,

calore ad alta efficienza con scambiatore in controcorrente aria/aria in materiale plastico riciclabile, Descrizione del prodotto L'unità di trattamento aria compatta oboxx LG 180, certificata "Passivhaus", è formata da un involucro compatto in lamiera di acciaio zincata, senza ponti termici, isolato e verniciato

Dettagli

SCHEDA TECNICA DUPLEX EC.UI 175 Cod. 1300002 ORIZZONTALE DUPLEX EC.UI 175 Cod. 1301002 - VERTICALE

SCHEDA TECNICA DUPLEX EC.UI 175 Cod. 1300002 ORIZZONTALE DUPLEX EC.UI 175 Cod. 1301002 - VERTICALE SCHEDA TECNICA DUPLEX EC.UI 175 Cod. 1300002 ORIZZONTALE DUPLEX EC.UI 175 Cod. 1301002 - VERTICALE RECUPERATORE ORIZZONTALE VERTICALE A RECUPERO TOTALE (scambiatore in Carta) DA 1.580 m³/h DESCRIZIONE

Dettagli

Scheda Tecnica Duolix MAX

Scheda Tecnica Duolix MAX Scheda Tecnica Duolix MAX Centrale VMC doppio flusso ad altissimo rendimento Atlantic Duolix MAX Centrale doppio flusso con recupero di calore di altissima efficienza per il pre-riscaldamento dell aria

Dettagli

e unità canalizzabili della serie recuperare il calore dall aria di espulsione La serie Energy prevede

e unità canalizzabili della serie recuperare il calore dall aria di espulsione La serie Energy prevede Energy Recuperatore L e unità canalizzabili della serie Energy sono state studiate per permettere un risparmio energetico negli impianti di ventilazione di locali pubblici e privati quali bar, ristoranti,

Dettagli

Dal 1970 la ventilazione made in Italy. VMC - Terziario. 7 grandezze con portate d aria fino a 4.500 m 3 /h

Dal 1970 la ventilazione made in Italy. VMC - Terziario. 7 grandezze con portate d aria fino a 4.500 m 3 /h Dal 197 la ventilazione made in Italy VMC - Terziario Le unità di ventilazione meccanica controllata con recupero di calore della serie REC sono progettate per offrire una risposta concreta all esigenza

Dettagli

Unità di ventilazione meccanica controllata con recupero di calore per edifici residenziali ALTAIR SM 100. Scheda tecnica

Unità di ventilazione meccanica controllata con recupero di calore per edifici residenziali ALTAIR SM 100. Scheda tecnica Unità di ventilazione meccanica controllata con recupero di calore per edifici residenziali ALTAIR SM 100 Scheda tecnica Le presenti istruzioni sono rivolte sia all installatore che all utente finale,

Dettagli

Recuperatori di calore

Recuperatori di calore Recuperatori di calore URC-DOMO UNITA DI RECUPERO CALORE AD ALTA EFFICIENZA Air Control Srl via Luigi Biraghi 33-20159 Milano Tel +39 0245482147 Fax +39 0245482981 P.Iva 04805320969 Recuperatori di calore

Dettagli

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA Unita' di climatizzazione autonoma con recupero calore passivo efficienza di recupero > 50% e recupero di calore attivo riscaldamento, raffrescamento e ricambio aria

Dettagli

40% risparmio. VMC ABITAZIONI COLLETTIVE CASSE VENTILANTI AD ACCOPPIAMENTO DIRETTO AUTO/IGROREGOLABILI Serie CACB-N ECOWATT / CACB-N ISO ECOWATT

40% risparmio. VMC ABITAZIONI COLLETTIVE CASSE VENTILANTI AD ACCOPPIAMENTO DIRETTO AUTO/IGROREGOLABILI Serie CACB-N ECOWATT / CACB-N ISO ECOWATT Casse di ventilazione auto/igroregolabili omologate 4 C-1/2h per estrazione fumi in caso di emergenza specificatamente progettate per mantenere una pressione costante nell installazione. Si possono installare

Dettagli

VMC: comfort, gestione del calore e dell umidità

VMC: comfort, gestione del calore e dell umidità 1 VMC: comfort, gestione del calore e dell umidità Ing. Luca Barbieri Product manager Hoval 2 Definizione ventilazione meccanica controllata «I sistemi di ventilazione meccanica controllata (VMC) sono

Dettagli

Air Conditioning Division

Air Conditioning Division Air Conditioning Division ARGOMENTI TRATTATI PAG Caratteristiche salienti 2 Tipologia unità interne collegabili 3 Caratteristiche tecniche 4 Tavole di configurazione 5 Fattori di correzione (capacità)

Dettagli

SISTEMI DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA

SISTEMI DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA SISTEMI DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA Cosa è un impianto di ventilazione meccanica controllata Un impianto di ventilazione meccanica permette di controllare il ricambio di aria all interno dell

Dettagli

DEUMIDIFICATORI CON INTEGRAZIONE E VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA

DEUMIDIFICATORI CON INTEGRAZIONE E VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA DEUMIDIFICATORI CON INTEGRAZIONE E VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA UNITÀ DI TRATTAMENTO ARIA CANALIZZABILI CON RINNOVO E RECUPERO MODELLI / CARATTERISTICHE midificazione estiva con modulazione della

Dettagli

PANNELLO DI CONTROLLO CTR08 MANUALE UTENTE. Edilizia Automotive Industria. Valido dal 01.09.2014 Salvo modifiche tecniche www.rehau.

PANNELLO DI CONTROLLO CTR08 MANUALE UTENTE. Edilizia Automotive Industria. Valido dal 01.09.2014 Salvo modifiche tecniche www.rehau. PANNELLO DI CONTROLLO CTR08 MANUALE UTENTE Valido dal 0.09.04 Salvo modifiche tecniche www.rehau.it Edilizia Automotive Industria INDICE..... Informazioni e indicazioni di sicurezza... Pag. 4..... Pannello

Dettagli

aerazione migliore Respirare aria pulita Dormire meglio Risparmio energetico LÜFTUNGSSYSTEME

aerazione migliore Respirare aria pulita Dormire meglio Risparmio energetico LÜFTUNGSSYSTEME 100 aerazione migliore Respirare aria pulita Dormire meglio Risparmio energetico Il primo e unico impianto decentralizzato certificato passivhaus. LÜFTUNGSSYSTEME 100 La migliore combinazione di due sistemi

Dettagli

GHE Deumidificatori con recupero di calore ad altissima efficienza

GHE Deumidificatori con recupero di calore ad altissima efficienza Deumidificatori con recupero di calore ad altissima efficienza Display I deumidificatori con recupero di calore ad altissima efficienza della serie sono stati progettati per garantire la deumidificazione

Dettagli

I VANTAGGI DELLA VENTILAZIONE

I VANTAGGI DELLA VENTILAZIONE VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA I VANTAGGI DELLA VENTILAZIONE La ventilazione, naturale o meccanica, realizza il ricambio dell aria negli ambienti confinati. Tramite la ventilazione è possibile tenere

Dettagli

UNITA RECUPERO ENERGETICO

UNITA RECUPERO ENERGETICO RT Esecuzione orizzontale Cassa con telaio in alluminio DESCRIZIONE DEL PRODOTTO Telaio portante in profilati estrusi di alluminio Pannelli di tamponamento in lamiera di acciaio zincato di forte spessore

Dettagli

Ventilazione Meccanica. Unità di Ventilazione Meccanica a sviluppo verticale e orizzontale HCV e HCH

Ventilazione Meccanica. Unità di Ventilazione Meccanica a sviluppo verticale e orizzontale HCV e HCH DAE Srl Via Trieste 4/E, 31025 Santa Lucia di Piave (TV) Tel. 0438 460883 Fax. 0438 468985 E mail : info@daeitaly.com Home page: http://www.daeitaly.com Ventilazione Meccanica Unità di Ventilazione Meccanica

Dettagli

SABIANA IL COMFORT AMBIENTALE. Condizionamento Termoventilanti Zeus ICIM

SABIANA IL COMFORT AMBIENTALE. Condizionamento Termoventilanti Zeus ICIM Condizionamento Termoventilanti ICIM ISO Cert. n 4/2 Aerotermi Termostrisce radianti Ventilconvettori Unità trattamento aria Canne fumarie SABIANA IL COMFORT AMBIENTALE Condizionamento SABIANA IL COMFORT

Dettagli

TERMOVENTILANTI EBH EDS INTEGRATED COMFORT SYSTEMS

TERMOVENTILANTI EBH EDS INTEGRATED COMFORT SYSTEMS IT TERMOVENTILANTI EBH EDS INTEGRATED COMFORT SYSTEMS EBH EDS TERMOVENTILANTI EBH EDS Le unità termoventilanti da incasso delle serie EBH - EDS, grazie ai loro ventilatori ad alta prevalenza, sono indicate

Dettagli

Recuperatori di calore

Recuperatori di calore Recuperatori di calore UDE DEUMIDIFICATORI AD ALTA EFFICIENZA Air Control Srl via Luigi Biraghi 33-20159 Milano Tel +39 0245482147 Fax +39 0245482981 P.Iva 04805320969 Recuperatori di calore CARATTERISTICHE

Dettagli

UNITA DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA CON RECUPERO DI CALORE PER EDIFICI RESIDENZIALI (η= min. 75% max. >90%)

UNITA DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA CON RECUPERO DI CALORE PER EDIFICI RESIDENZIALI (η= min. 75% max. >90%) (η= min. 75% max. >9%) REVERSUS file temporaneo: Dic. 22 (η= min. 75% max >9%) REVERSUS Unità di Ventilazione Meccanica Controllata con recupero di calore ad alta efficienza (>9%) Installazione verticale

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

Doppio Flusso Dee Fly - Mini Fly. Autoregolabile

Doppio Flusso Dee Fly - Mini Fly. Autoregolabile V E N T I L A Z I O N E Doppio Flusso Dee Fly - Mini Fly Autoregolabile Ventilazione Doppio Flusso Fonte di benessere Un aria più sana L aria nuova viene filtrata per limitare l ingresso di agenti inquinanti

Dettagli

ASPIRATORI ELETTRICI ASPIRATORI ELETTRICI QUADRATI ASPIRATORI ELETTRICI TONDI ASPIRATORI ELETTRICI DA FINESTRA ASPIRATORI ELETTRICI PER CAPPE

ASPIRATORI ELETTRICI ASPIRATORI ELETTRICI QUADRATI ASPIRATORI ELETTRICI TONDI ASPIRATORI ELETTRICI DA FINESTRA ASPIRATORI ELETTRICI PER CAPPE QUADRATI TONDI DA FINESTRA PER CAPPE ASPIRATORI CANALIZZATI VENTILATORI IN LINEA TORRINI DI ESTRAZIONE 65 COME PROCEDERE ALLA SCELTA CORRETTA DI UN ASPIRATORE PER SCEGLIERE L ASPIRATORE ADEGUATO AD UN

Dettagli

Grundfos SOLOLIFT2 DRENAGGIO E FOGNATURA

Grundfos SOLOLIFT2 DRENAGGIO E FOGNATURA DRENAGGIO E FOGNATURA Grundfos SOLOLIFT2 Le stazioni di sollevamento Grundfos SOLOLIFT2 sono adatte a quei luoghi in cui non è possibile convogliare direttamente le acque reflue nella fognatura principale

Dettagli

REC/HE200 Recuperatori di calore alta efficienza

REC/HE200 Recuperatori di calore alta efficienza Recuperatori di calore RECHE REC/HE Recuperatori di calore alta efficienza Pannello di controllo I recuperatori della serie RECHE costituiscono il cuore del sistema di Ventilazione Meccanica Controllata

Dettagli

I contenuti della specifica PT.6 del Regolamento Tecnico Nuove Costruzioni Rev.2.00 del 14.09.2011 sono sostituiti come segue.

I contenuti della specifica PT.6 del Regolamento Tecnico Nuove Costruzioni Rev.2.00 del 14.09.2011 sono sostituiti come segue. hiarimento T.6 RTN_.04.014.docx AGGIORNAM ENTO:.04.014 I contenuti della specifica T.6 del Regolamento Tecnico Nuove ostruzioni Rev..00 del 14.09.011 sono sostituiti come segue. T.6 Ventilazione meccanica

Dettagli

UNITA DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA CON RECUPERO CALORE PER EDIFICI RESIDENZIALI (efficienza >90%) HRE

UNITA DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA CON RECUPERO CALORE PER EDIFICI RESIDENZIALI (efficienza >90%) HRE UNITA DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA CON RECUPERO CALORE PER EDIFICI RESIDENZIALI (efficienza >90%) Unità di ventilazione con recupero di calore ad altissimo rendimento (>90%) Installazione all

Dettagli

RECUPERATORE DI CALORE PUNTIFORME A MURO

RECUPERATORE DI CALORE PUNTIFORME A MURO RECUPERATORE DI CALORE PUNTIFORME A MURO Twin Fresh Comfo RA1-50 160 Manuale di uso ed installazione INDICE Introduzione pag.3 Contenuto della confezione pag.3 Caratteristiche tecniche pag.3 Sicurezza

Dettagli

SISTEMA IBRIDO DUPLEX R4

SISTEMA IBRIDO DUPLEX R4 SISTEMA IBRIDO DUPLEX R4 Recuperatore attivo per la ventilazione meccanica e la climatizzazione degli ambienti Unità di ventilazione meccanica controllata, ad altissima efficienza, dotata di batterie interne

Dettagli

Unità ventilanti con recupero calore

Unità ventilanti con recupero calore Unità ventilanti con recupero calore EC-REC. da 750 a 4000 m3/h 0019 Settimo Milanese (MI) Via Gallarata 80 www.tecfer.net - e-mail tecfer@tin.it Stabilimento Tel. (0) 388647 - Fax (0) 38740 Uff. Tecnico

Dettagli

Vulcan Pro. Le unità di trattamento aria Vulcan Pro sono costruite. Unità di Trattamento Aria

Vulcan Pro. Le unità di trattamento aria Vulcan Pro sono costruite. Unità di Trattamento Aria Vulcan Pro Unità di Trattamento Aria Le unità di trattamento aria Vulcan Pro sono costruite in conformità alle normative e direttive Europee e sono adatte a soddisfare tutte le esigenze progettuali degli

Dettagli

Easy Compact Clima 4 in 1

Easy Compact Clima 4 in 1 Easy Compact Clima 4 in 1 Innovativo sistema compatto per la ventilazione meccanica a doppio flusso, il riscaldamento, il raffrescamento e la produzione di acqua calda sanitaria, con pompa di calore. In

Dettagli

Serie. 88 Lossnay - Recuperatori di calore totale 90 VL-LGH - Recuperatori di calore totale 92 GK - Barriere d aria

Serie. 88 Lossnay - Recuperatori di calore totale 90 VL-LGH - Recuperatori di calore totale 92 GK - Barriere d aria Serie I recuperatori entalpici Lossnay di Mitsubishi Electric eliminano l aria viziata sostituendola contemporaneamente con aria fresca e pura. Recuperando il calore totale permettono inoltre un sensibile

Dettagli

Aiuto all applicazione EN-5 Raffreddamento, de-/umidificazione

Aiuto all applicazione EN-5 Raffreddamento, de-/umidificazione Aiuto all applicazione EN-5 Raffreddamento, de-/umidificazione Contenuti e scopo Questo aiuto all applicazione tratta delle procedure e delle esigenze inerenti la progettazione, l installazione e la sostituzione

Dettagli

La società si riserva il diritto di modificare le caratteristiche tecniche dei prodotti senza preavviso.

La società si riserva il diritto di modificare le caratteristiche tecniche dei prodotti senza preavviso. 1 PUNTO unita' di calore decentralizzata Il Punto è un recuperatore di calore che consente di realizzare la Ventilazione Meccanica Controllata ad alta prestazione senza la necessita' di realizzare un impianto

Dettagli

SM_6BT-E* Nuova unità canalizzabile standard serie 6

SM_6BT-E* Nuova unità canalizzabile standard serie 6 62 POMPE DI CALORE DIGITAL/SUPER DIGITAL INVERTER R-410A ALTEZZA LIMITATA SM_6BT-E* Nuova unità canalizzabile standard serie 6 Comando ad infrarossi opzionale Elevata prevalenza statica fino a 120 Pa Altezza

Dettagli

UNITA TRATTAMENTO ARIA PALESTRA (UTA 1)

UNITA TRATTAMENTO ARIA PALESTRA (UTA 1) UNITA TRATTAMENTO ARIA PALESTRA (UTA 1) 1 SCHEMA FUNZIONALE UTA 1 2 DATI GENERALI UNITA' TRATTAMENTO ARIA UTA 1 Tipo di esecuzione Dimensioni indicative: interno Lunghezza 8.85 m Larghezza 1.95 m Altezza

Dettagli

Recuperatori di calore serie DRU. Unità di recupero calore per ventilazione meccanica controllata Serie DRU

Recuperatori di calore serie DRU. Unità di recupero calore per ventilazione meccanica controllata Serie DRU INTRODUZIONE Le nuove conquiste tecnologiche nel campo degli isolanti termici e nella tenuta dei serramenti ha reso le moderne abitazioni sempre più confortevoli sia a livello acustico che termico, riducendo

Dettagli

UNITA TERMOVENTILANTI MHT UNITA DI CONDIZIONAMENTO MHC

UNITA TERMOVENTILANTI MHT UNITA DI CONDIZIONAMENTO MHC UNITA TERMOVENTILANTI MHT UNITA DI CONDIZIONAMENTO MHC Indice Generalità pag. 2 Orientamenti pag. 3 Filtri:quantità e dimensioni pag. 3 Caratteristiche tecniche pag. 4 Batterie pag. 4 Caratteristiche delle

Dettagli

aerazione migliore Vivere in modo sano Dormire meglio LÜFTUNGSSYSTEME

aerazione migliore Vivere in modo sano Dormire meglio LÜFTUNGSSYSTEME 100 aerazione migliore Vivere in modo sano Dormire meglio Abitare in ambienti ecologici Il primo e unico impianto decentralizzato certificate passivhaus. LÜFTUNGSSYSTEME 100 La migliore combinazione di

Dettagli

INSTALLAZIONE DEI CANCELLI SCORREVOLI IN CONFORMITÀ ALLA DIRETTIVA MACCHINE 98/37/CE E ALLE PARTI APPLICABILI DELLE NORME EN 13241-1 EN 12453 - EN

INSTALLAZIONE DEI CANCELLI SCORREVOLI IN CONFORMITÀ ALLA DIRETTIVA MACCHINE 98/37/CE E ALLE PARTI APPLICABILI DELLE NORME EN 13241-1 EN 12453 - EN Installatore: (Nome, indirizzo, telefono) INSTALLAZIONE DEI CANCELLI SCORREVOLI IN CONFORMITÀ ALLA DIRETTIVA MACCHINE 98/37/CE E ALLE PARTI APPLICABILI DELLE NORME EN 13241-1 EN 12453 - EN 12445 Con la

Dettagli

RELAZIONE TECNICA IMPIANTI CONDIZIONAMENTO E VMC

RELAZIONE TECNICA IMPIANTI CONDIZIONAMENTO E VMC RELAZIONE DI CALCOLO IMPIANTI DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA La ventilazione meccanica controllata degli ambienti con aria esterna rappresenta il sistema più efficace per controllare le condizioni

Dettagli

RECUPERA MED Ventilazione meccanica controllata IT 03

RECUPERA MED Ventilazione meccanica controllata IT 03 RECUPERA MED Ventilazione meccanica controllata IT 3 Climatizzazione I d e e d a i n s t a l l a r e Recupera Il tuo benessere La casa è un bene prezioso in cui ogni persona trascorre gran parte della

Dettagli

Serie CENTRIBOX CVB / CVT

Serie CENTRIBOX CVB / CVT CASSE DI VENTILAZIONE Serie CENTRIBOX CVB / CVT NOVITÀ Casse ventilanti, per interno o per esterno, costruite in lamiera di acciaio zincato, isolate con materiale termoacustico ignifugo (M1), ventilatore

Dettagli

Lo standard accettato per le macchine non marcate CE L allegato V del D. Lgs.. 81/08

Lo standard accettato per le macchine non marcate CE L allegato V del D. Lgs.. 81/08 Lo standard accettato per le macchine non marcate CE L allegato V del D. Lgs.. 81/08 Bologna - 4 maggio 2011 Ing. Mario Alvino Coordinatore Operativo CTS L Allegato V del Testo Unico tratta i requisiti

Dettagli

FRP DOMO UNITA' DI RECUPERO CALORE AD ALTA EFFICIENZA CATALOGO TECNICO : 02-2014. Unità di recupero calore ad alta efficienza fino al 90%

FRP DOMO UNITA' DI RECUPERO CALORE AD ALTA EFFICIENZA CATALOGO TECNICO : 02-2014. Unità di recupero calore ad alta efficienza fino al 90% FRP DOMO Unità di recupero calore ad alta efficienza fino al 9% Pagina 1 - Catalogo Tecnico FRP DOMO CARATTERISTICHE GENERALI STRUTTURA VENTILATORI RECUPERATORE Struttura ad alta resistenza con telaio

Dettagli

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Ventilconvettori Cassette Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Se potessi avere il comfort ideale con metà dei consumi lo sceglieresti? I ventilconvettori Cassette SkyStar

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

Installatore: (Nome, indirizzo, telefono)

Installatore: (Nome, indirizzo, telefono) Installatore: (Nome, indirizzo, telefono) GUIDA UNAC N. 9 PER L INSTALLAZIONE DEI CANCELLI MOTORIZZATI A SCORRIMENTO VERTICALE DAL BASSO VERSO L ALTO IN CONFORMITÀ ALLA DIRETTIVA MACCHINE 98/37/CE E ALLE

Dettagli

VENTILATORI CENTRIFUGHI A SEMPLICE ASPIRAZIONE PER ESTRAZIONE FUMI 400 C/2H Serie CXRT

VENTILATORI CENTRIFUGHI A SEMPLICE ASPIRAZIONE PER ESTRAZIONE FUMI 400 C/2H Serie CXRT VENTILATORI CENTRIFUGHI A SEMPLICE ASPIRAZIONE PER ESTRAZIONE FUMI C/H Ventilatori centrifughi a semplice aspirazione, per estrazione fumi C/h, costruiti in acciaio zincato, girante saldata a pale avanti

Dettagli

mcr Pasat è testato secondo la norma PN-EN 12101-3 mcr Pasat è accompagnato da certificato di conformità CE 1488-CPD-0209/W

mcr Pasat è testato secondo la norma PN-EN 12101-3 mcr Pasat è accompagnato da certificato di conformità CE 1488-CPD-0209/W mcr PASAT APPLICAZIONE Gli estrattori di fumi caldi mcr Pasat sono progettati per estrarre fumi e calore da aree esposte al fuoco. Adatti anche come sistemi di ventilazione industriale, gli mcr Pasat possono

Dettagli

Ventilatori Brushless modulanti a magneti permanenti con inverter, per uso continuo, a risparmio energetico e bassa rumorosità.

Ventilatori Brushless modulanti a magneti permanenti con inverter, per uso continuo, a risparmio energetico e bassa rumorosità. Scheda Tecnica: Piastra idronica SKUDO DC Inverter Codice scheda: XSCT00078 Data 15/11/2014 Famiglia: Recuperatori di calore Descrizione SKUDO è la piastra idronica con spessore di 13 cm e batteria di

Dettagli

RECUPERA SLIM Ventilazione meccanica controllata IT 04

RECUPERA SLIM Ventilazione meccanica controllata IT 04 RECUPERA SLIM Ventilazione meccanica controllata IT 4 Climatizzazione I d e e d a i n s t a l l a r e Recupera Il tuo benessere La casa è un bene prezioso in cui ogni persona trascorre gran parte della

Dettagli

Il sistema nervoso dell impianto elettrico. Scelta dei cavi negli impianti elettrici del residenziale e del terziario

Il sistema nervoso dell impianto elettrico. Scelta dei cavi negli impianti elettrici del residenziale e del terziario Il sistema nervoso dell impianto elettrico Scelta dei cavi negli impianti elettrici del residenziale e del terziario Il compito principale di un cavo è quello di trasportare l energia all interno di un

Dettagli

Recuperatore di Calore

Recuperatore di Calore Recuperatore di Calore I recuperatori di calore tipo PRG sono il frutto dell alta professionalità ed esperienza nel settore della società SIDAN. Con la qualità della costruzione, con l alta tecnologia

Dettagli

Casa Kyoto: zero consumi, zero emissioni 1/20

Casa Kyoto: zero consumi, zero emissioni 1/20 Casa Kyoto: zero consumi, zero emissioni 1/20 Le soluzioni tecnologiche per l efficienza energetica dell involucro LA VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA CON RECUPERO DI CALORE AD ELEVATA EFFICIENZA Casa

Dettagli

URC. Unità di recupero calore orizzontale e verticale

URC. Unità di recupero calore orizzontale e verticale URC Unità di recupero calore orizzontale e verticale PIELLE snc Uffici e Magazzino: via Magenta 20 20024 Garbagnate Milanese (MI) telefono 02 9953923-02 9954036 fax 02 9954854 www.pielle-snc.it pi.elle.snc@tiscali.it

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA FISSO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E ALLARME D INCENDIO

GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA FISSO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E ALLARME D INCENDIO GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA FISSO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E ALLARME D INCENDIO La presente guida mette in risalto solo alcuni punti salienti estrapolati dalla specifica norma UNI 9795 con l

Dettagli

Piede di supporto per 7/7-9/7-9/9-5,00 Piede di supporto per 10/10-12/9-12/12-8,00

Piede di supporto per 7/7-9/7-9/9-5,00 Piede di supporto per 10/10-12/9-12/12-8,00 Nuova gamma di ventilatori a bassa pressione Nuovo motore chiuso protezione IP.55 Nuovo supporto motore mediante bracci articolati caratteristiche SERIE MONOFASE Modello R.P.M. Intensità Potenza Kw Portata

Dettagli

COMUNE DI RAGUSA OGGETTO: PROGETTO PER LA "RISTRUTTURAZIONE DEL COMPENDIO IMPIANTO DI CLIMATIZZAZIONE RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA

COMUNE DI RAGUSA OGGETTO: PROGETTO PER LA RISTRUTTURAZIONE DEL COMPENDIO IMPIANTO DI CLIMATIZZAZIONE RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA COMUNE DI RAGUSA OGGETTO: PROGETTO PER LA "RISTRUTTURAZIONE DEL COMPENDIO EDILIZIO EX CPTA DI VIA NAPOLEONE COLAJANNI IN RAGUSA, DA ADIBIRE A CENTRO POLIFUNZIONALE PER L'INSERIMENTO SOCIALE E LAVORATIVO

Dettagli

Ventilazione meccanica controllata ad alta efficienza

Ventilazione meccanica controllata ad alta efficienza Ventilazione meccanica controllata ad alta efficienza Sistema distribuzione aria HB+ Scheda tecnica ALTAIR HB+_BTC_IT_1.01 2011 Ventilazione meccanica controllata 1. Principio di funzionamento Comunemente

Dettagli

Cappa da cucina tradizionale confort

Cappa da cucina tradizionale confort Cappa da cucina tradizionale confort Prezzi a richiesta Vantaggi Compensazione integrata. Filtri a labirinto in acciao inox montati. Illuminazione ad incasso in opzione. Gamma Due altezze disponibili:

Dettagli

RIFERIMENTI NORMATIVI

RIFERIMENTI NORMATIVI RELAZIONE TECNICA IMPIANTO TERMICO RIFERIMENTI NORMATIVI Tutti gli impianti dovranno essere forniti completi in ogni loro singola parte e perfettamente funzionanti, con tutte le apparecchiature ed accessori

Dettagli

DEUMIDIFICATORI PROFESSIONALI FISSI

DEUMIDIFICATORI PROFESSIONALI FISSI DEUMIDIFICATORI PROFESSIONALI FISSI DEUMIDIFICATORI PROFESSIONALI FISSI SERIE FDK I deumidificatori professionali fissi Fral serie FDK sono apparecchi di elevate prestazioni, compatti, facilmente installabili

Dettagli

Manuale Operativo Stabilizzatore Elettronico di Tensione Serie STE

Manuale Operativo Stabilizzatore Elettronico di Tensione Serie STE STABILIZZATORE ELETTRONICO DI TENSIONE SERIE STE Pagina 2 di 8 INDICE 1. Sicurezza...3 Sicurezza del prodotto...3 Identificazione dei pericoli e misure di prevenzione...3 Rischi di natura elettrica...3

Dettagli

Buderus Ventilazione meccanica controllata. Logavent HRV2. Logavent HRV2: aria fresca e pulita risparmiando energia. Il calore è il nostro elemento

Buderus Ventilazione meccanica controllata. Logavent HRV2. Logavent HRV2: aria fresca e pulita risparmiando energia. Il calore è il nostro elemento Buderus Ventilazione meccanica controllata Logavent HRV2 Logavent HRV2: aria fresca e pulita risparmiando energia Il calore è il nostro elemento Logavent HRV2-140/-230/-350 2 3 Panoramica 4 5 Modalità

Dettagli

1) QUALI BENI MOBILI SONO INTERESSATI DALLA MESSA A NORMA? 2) QUALI SONO LE NORMATIVE DI RIFERIMENTO TECNICO CHE

1) QUALI BENI MOBILI SONO INTERESSATI DALLA MESSA A NORMA? 2) QUALI SONO LE NORMATIVE DI RIFERIMENTO TECNICO CHE 1) QUALI BENI MOBILI SONO INTERESSATI DALLA MESSA A NORMA? 2) QUALI SONO LE NORMATIVE DI RIFERIMENTO TECNICO CHE RIGUARDANO LA VENDITA DEI MACCHINARI? Pagina 1 di 18 Convegno fallimentare - 9 novembre

Dettagli

RELAZIONE DESCRITTIVA IMPIANTO RECUPERATORE DI CALORE E RAFFRESCAMENTO ESTIVO. Nuovo complesso edilizio. Via Selva Residence Quinzano.

RELAZIONE DESCRITTIVA IMPIANTO RECUPERATORE DI CALORE E RAFFRESCAMENTO ESTIVO. Nuovo complesso edilizio. Via Selva Residence Quinzano. RELAZIONE DESCRITTIVA IMPIANTO RECUPERATORE DI CALORE E RAFFRESCAMENTO ESTIVO Nuovo complesso edilizio Via Selva Residence Quinzano Verona IMMOBILIARE EUREKA SRL Il tecnico: Ing. Riccardo Tisato Maggio

Dettagli

Installatore: (Nome, indirizzo, telefono)

Installatore: (Nome, indirizzo, telefono) Installatore: (Nome, indirizzo, telefono) INSTALLAZIONE DI PORTE BASCULANTI DA GARAGE IN CONFORMITÀ ALLA DIRETTIVA MACCHINE 98/37/CE E ALLE PARTI APPLICABILE DELLE NORME EN 13241-1 EN 12453 - EN 12445

Dettagli