LA LETTURA DEI FABBISOGNI FINANZIARI DELLA GESTIONE ATTRAVERSO IL BILANCIO D ESERCIZIO: LA COSTRUZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO LA CREAZIONE DEL

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA LETTURA DEI FABBISOGNI FINANZIARI DELLA GESTIONE ATTRAVERSO IL BILANCIO D ESERCIZIO: LA COSTRUZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO LA CREAZIONE DEL"

Transcript

1

2 LA LETTURA DEI FABBISOGNI FINANZIARI DELLA GESTIONE ATTRAVERSO IL BILANCIO D ESERCIZIO: LA COSTRUZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO LA CREAZIONE DEL VALORE: MISURARE ED ANALIZZARE LA CREAZIONE DI VALORE AD OPERA DELLA GESTIONE AZIENDALE LA COSTRUZIONE E L ANALISI DEL BILANCIO PREVENTIVO CONTABILITÀ INDUSTRIALE/CONTROLLO DI GESTIONE GESTIONE MAGAZZINO ITIL CORSO BASE PIANIFICAZIONE E GESTIONE DELLA PRODUZIONE TRAMITE SOFTWARE SPECIFICO SICUREZZA ICT WINDOWS SERVER 2012 GESTIONE AUTOMATIZZATA DEI DATI AMMINISTRATIVI SU SOFTWARE SIGLA ULTIMATE EXCHANGE SERVER 2010 SP1 ADVANCED WINDOWS SERVER 2008 R2 CORSO BASE WINDOWS SERVER 2008 R2 CORSO AVANZATO SQL SERVER 2008 R2 CORSO BASE

3 LA LETTURA DEI FABBISOGNI FINANZIARI DELLA GESTIONE ATTRAVERSO IL BILANCIO D ESERCIZIO: LA COSTRUZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO L oggetto del corso è la costruzione e l analisi del rendiconto finanziario della gestione. È di tutta evidenza che ogni giorno in azienda servono soldi per acquistare materiali, pagare gli stipendi, sostenere le spese generali, fare investimenti ecc. Viene dunque spontaneo chiedersi da dove nasce ed a quanto ammonta il fabbisogno finanziario della gestione aziendale. Il bilancio delle imprese, di per sé, contiene le risposte ai suddetti quesiti. Tuttavia, tali risposte non vengono esplicitate direttamente, ma devono essere cercate. La loro ricerca passa attraverso la costruzione di un documento di fondamentale importanza: il rendiconto finanziario della gestione. Grazie alla costruzione del rendiconto finanziario è possibile individuare tre momenti fondamentali della gestione monetaria dell impresa: la produzione di moneta; l assorbimento di moneta; la raccolta di moneta. 2 Destinatari: Il corso si rivolge ai responsabili amministrativi e alla direzione aziendale e a tutte le persone che intendono approfondire e migliorare le proprie competenze nell'area finanza e controllo. Il corso si rivolge, inoltre, ai professionisti e consulenti aziendali che nello svolgimento delle loro attività devono produrre ed analizzare documenti di natura economico finanziaria legati alla gestione dell impresa. Obiettivi: Imparare le tecniche di costruzione e di analisi del rendiconto finanziario. Contenuti: L interpretazione dei documenti di bilancio: lo Stato Patrimoniale la lettura dello stato patrimoniale per aree di gestione; il Capitale Circolante Netto commerciale; il Capitale Operativo Investito netto; il Capitale Investito netto. L interpretazione dei documenti di bilancio: il Conto Economico la lettura del Conto Economico per aree di gestione; il reddito netto, il reddito ordinario ed il reddito operativo; il margine operativo lordo: significato economico e finanziario; dal conto economico al conto finanziario della gestione. La costruzione del rendiconto finanziario i flussi della gestione operativa corrente: il metodo indiretto i flussi della gestione strutturale: il free cash flow from operation; i flussi della gestione finanziaria L analisi del rendiconto finanziario l analisi della quantità di moneta prodotta dalla gestione; l analisi della qualità della moneta prodotta dalla gestione.

4 Metodologia e materiale didattico: Lezioni frontali ed esercitazioni anche mediante l utilizzo di case history. Durata complessiva del corso e calendario di riferimento: Il corso avrà una durata complessiva di 16 ore suddivise in 2 giornate da 8 ore ciascuna. Numero partecipanti previsti: Il corso è rivolto da un minimo di 5 partecipanti ad un massimo di 15 partecipanti L attestato di partecipazione verrà rilasciato a tutti coloro che avranno effettuato Il 100% delle ore previste. Costo intero percorso: Il costo del corso è fissato in 380,00 a persona al netto dell iva 22%.

5 LA CREAZIONE DI VALORE: MISURARE ED ANALIZZARE LA CREAZIONE DI VALORE AD OPERA DELLA GESTIONE AZIENDALE Dalla lettura dei quotidiani economici, ma anche delle delle Relazioni di Gestione che corredano i bilanci di un numero crescente di società, si evince nell esplicitazione degli obiettivi di fondo, perseguiti dal management, primario è quello di creare valore. Da qui l oggetto di questo corso che è, appunto, la misurazione del valore creato dalla gestione aziendale. 2 Destinatari: Il corso si rivolge ai responsabili amministrativi e alla direzione aziendale e a tutte le persone che intendono approfondire e migliorare le proprie competenze nell'area finanza e controllo. Il corso si rivolge, inoltre, ai professionisti e consulenti aziendali che nello svolgimento delle loro attività devono produrre ed analizzare documenti di natura economico finanziaria legati alla gestione dell impresa. Obiettivi: La finalità è quella di apprendere le tecniche di misurazione ed analisi del valore attraverso il modello EVA (economics value added). Contenuti: L analisi della economicità netta ed operativa il ROE; il ROI; il ROD; il la leva finanziaria; il ROS il CT La misurazione del valore la logica dell EVA; il reddito derivante dagli investimenti: il NOPAT; il costo medio ponderato del capitale: WACC; il costo del capitale di debito Kd; il costo del capitale di rischio Ke. Metodologia e materiale didattico: Lezioni frontali ed esercitazioni anche mediante l utilizzo di case history. Durata complessiva del corso e calendario di riferimento: Il corso avrà una durata complessiva di 12 ore suddivise in 3 giornate da 4 ore ciascuna. Numero partecipanti previsti: Il corso è rivolto da un minimo di 5 partecipanti ad un massimo di 15 partecipanti. L attestato di partecipazione verrà rilasciato a tutti coloro che avranno effettuato almeno il 100% delle ore previste. Costo intero percorso: Il costo del corso è fissato in 300,00 a persona al netto dell iva 22%.

6 LA COSTRUZIONE E L ANALISI DEL BILANCIO PREVENTIVO Il corso è incentrato sulla costruzione del bilancio preventivo. Si tratta di un bilancio redatto traducendo determinate ipotesi di futuro svolgimento della gestione in grandezze economico-finanziarie. L impiego di questo strumento permette di ricreare, come in una sorta di laboratorio, il funzionamento aziendale e di simulare gli effetti che differenti politiche gestionali sono destinate a produrre in futuro sugli assetti economici, finanziari e patrimoniali dell impresa. La logica del bilancio preventivo trova molteplici ambiti di impiego. Essa si applica, infatti: - ad imprese già in funzionamento, per orientare i futuri programmi di gestione; - nelle operazioni di project financing, oggi sempre più numerose, per giudicare l autosostenibilità dell iniziativa progettata; - ad imprese in fase di costituzione o nell avvio di un nuovo ramo di azienda, per individuare gli assetti gestionali più opportuni; - a singoli progetti di investimento, per giudicarne la fattibilità e la convenienza. In tutti questi casi, attraverso la costruzione del preventivo, le operazioni di gestione vengono tradotte in numeri ossia nel bilancio di domani. 2 Destinatari: Il corso si rivolge ai responsabili amministrativi e alla direzione aziendale e a tutte le persone che intendono approfondire e migliorare le proprie competenze nell'area finanza e controllo. Il corso si rivolge, inoltre, ai professionisti e consulenti aziendali che nello svolgimento delle loro attività devono produrre ed analizzare documenti di natura economico finanziaria legati alla gestione dell impresa. Obiettivi: Apprendere le tecniche di redazione e di analisi di un bilancio preventivo. L analisi strategica per la costruzione del bilancio preventivo il bilancio preventivo nel quadro del piano industriale: l analisi strategica e la definizione della formula imprenditoriale l analisi strategica: l analisi esterna l analisi interna dalla formula imprenditoriale ai programmi di gestione dai programmi di gestione alle grandezze economiche e finanziarie dalle grandezze economiche e finanziarie alla redazione del bilancio preventivo Le fasi di redazione del bilancio preventivo la procedura di costruzione del bilancio preventivo: le fasi, i dati necessari e le determinazioni quantitative la produzione di moneta l assorbimento di moneta la raccolta di moneta la chiusura del bilancio preventivo L analisi del bilancio preventivo la valutazione del bilancio preventivo l analisi di sensitività

7 l analisi del punto di pareggio la «leva operativa» ed il rischio operativo la «leva finanziaria» ed il rischio finanziario Metodologia e materiale didattico: Lezioni frontali ed esercitazioni anche mediante l utilizzo di case history. Durata complessiva del corso: Il corso avrà una durata complessiva di 16 ore suddivise in 2 giornate da 8 ore ciascuna. Numero partecipanti previsti: Il corso è rivolto da un minimo di 5 partecipanti ad un massimo di 15 partecipanti L attestato di partecipazione verrà rilasciato a tutti coloro che avranno effettuato il 100% delle ore previste. Costo intero percorso: Il costo del corso è fissato in 400,00 a persona al netto dell iva 22%.

8 Contabilità industriale/controllo di gestione Gli alti costi e la competitività fra le aziende spingono a trovare soluzioni efficaci e a basso costo per tenere sotto controllo la redditività dei vari reparti aziendali, le eventuali commesse e i settori produttivi. 2 Destinatari Titolari, responsabili amministrativi, responsabili ufficio acquisti, responsabili commerciali. Obiettivi Il corso in oggetto si prefigge di fornire sia le nozioni teoriche che esempi di gestione pratica, tramite strumenti software consolidati e collaudati, senza tralasciare eventuali strumenti esterni di office automation di supporto. Contenuti del corso Concetti di Base o Pertinenza gestione contabile o Suddivisione costi e ricavi nei vari livelli (C/costo) o Tipologie di controllo Gestione Commesse Controllo reparti aziendali Gestione Tabelle o P/Conti o Livelli di Contabilità Industriale o Budget o Suddivisione costi da Ciclo Attivo e Passivo Statistiche e Stampe di Controllo o Bilancio/Situazione Analitica o Schede C/Costo Metodologia Corso in aula. Viene rilasciata una guida a corredo del corso. Durata La durata del corso è di 12 ore suddivise in 3 giornate. Numero partecipanti Il corso si terrà con un minimo di 2 partecipanti fino ad un massimo di 6 partecipanti L attestato di partecipazione verrà rilasciato a tutti coloro che avranno effettuato il 100% delle ore previste. Costo intero percorso Il costo del corso è fissato in 250,00 a persona al netto dell iva 22%.

9 GESTIONE MAGAZZINO Gli alti costi delle merci, la difficoltà di reperire finanziamenti e la competitività fra le aziende spingono a trovare soluzioni efficaci e a basso costo per la gestione delle merci, in particolare nelle aree destinate allo stoccaggio e alla movimentazione delle stesse. E quindi necessario tenere sotto controllo tutto l iter delle merci dal semplice preventivo a cliente fino all eventuale spedizione e successiva fatturazione, senza trascurare il ciclo passivo dall ordine a fornitore alla contabilizzazione della fattura. 2 Destinatari Tutti gli operatori di magazzino, dal responsabile agli addetti alle movimentazioni delle merci a tutte le persone che si occupano dell approvvigionamento e commercializzazione. Obiettivi Il corso si prefigge di fornire le nozioni teoriche sugli aspetti legislativi e gli esempi sulla gestione pratica, tramite strumenti software consolidati e collaudati, senza sottovalutare eventuali strumenti esterni di office automation di supporto. Contenuti del corso Concetti di Base o Giacenza o Consistenza Gestione Tabelle o Magazzini o Ubicazioni o Causali o Tipologie Documenti Movimenti di Magazzino o Ordini Clenti/Fornitori o Bolle di Carico e Scarico o Bolle di Trasferimento fra Magazzini o Bolle C/Visione e C/Lavorazione Strumenti di supporto per la movimentazione delle merci o Lettori di Bar-Code o Palmari Statistiche e Stampe di Controllo o Situazioni Giacenza/Consistenza Totali Per singolo Magazzino o Schede Articolo o Valorizzazioni Prezzo medio di Carico Prezzo medio Ponderato LiFo/FiFO

10 Metodologia Corso in aula. Viene rilasciata una guida a corredo del corso Durata La durata del corso è di 12 ore suddivise in 3 giornate. Numero partecipanti Il corso si terrà con un minimo di 2 partecipanti fino ad un massimo di 6 partecipanti L attestato di partecipazione verrà rilasciato a tutti coloro che avranno effettuato il 100% delle ore previste. Costo intero percorso Il costo del corso è fissato in 250,00 a persona al netto dell iva 22%.

11 ITIL - CORSO BASE 1 Destinatari Il corso è rivolto a IT Manager, Business Manager, IT Auditor, IT Professional, CIO, CTO, IT Project Manager e chiunque sia coinvolto nella progettazione, e nel supporto dei servizi IT. Obiettivi Il training ITIL 2011 CORSO BASE illustra i principi dell'it Service Management (ITSM) basandosi sull'ultima versione delle Best Practices di ITIL. Il corso analizza gli standard più diffusi dell'itsm e fornisce ai partecipanti gli strumenti di base per affrontare le sfide della gestione dei servizi IT. L'approccio pratico e i riferimenti a casi aziendali reali aiuteranno i partecipanti a comprendere come applicare nella pratica i principi teorici appresi, al fine di rendere più efficace ed efficiente la gestione dei servizi IT in azienda. Contenuti del corso Introduzione - Concetti base dell'it Service Management - Service Management & Best Practice - Service Lifecycle - ITIL Library Service Operation - Service Desk - Event Management - Incident Management - Problem Management - Request Fulfillment - Access Management - Panoramica delle funzioni Service Transition - Change Management - Service Asset & Configuration Mgmt - Release & Deployment Management - Service Validation and Testing - Knowledge Management Service Strategy - Definizione del valore - Service Assets - Service Portfolio Management - Financial Management - Demand Management Service Design - Service Design - Service Level Management - Service Catalogue Management - Capacity Management

12 - Availability Management - IT Service Continuity Management - Information Security Management - Supplier Management Continual Service Improvement - Ciclo di Deming - CSI Model - Il processo di improvement in 7 step Durata La durata del corso è di 2 giornate. Al termine del corso, i partecipanti potranno sostenere l'esame ufficiale di certificazione "ITIL v3 Foundation by APMG" in lingua italiana, oppure "ITIL 2011 Foundation by APMG" in lingua inglese. Numero partecipanti Il corso si terrà con un minimo di 2 partecipanti fino ad un massimo di 6 partecipanti L attestato di partecipazione verrà rilasciato a tutti coloro che avranno effettuato il 100% delle ore previste. Costo intero percorso Il costo del corso è fissato in 400,00 a persona al netto dell'iva 22%.

13 PIANIFICAZIONE E GESTIONE DELLA PRODUZIONE TRAMITE SOFTWARE SPECIFICO La competizione del mercato richiede un'elevata capacità di gestione dei costi per far fronte alla riduzione dei margini di contribuzione dei prodotti; in particolare è fondamentale un puntuale management orientato alla continua analisi e riduzione dei costi. A tali azioni devono contribuire tutte le aree aziendali e in particolar modo la Produzione che rappresenta, per un'azienda industriale, l'area di costi più rilevante. E' quindi essenziale gestire tutto il flusso produttivo, dall'ordine del cliente alla definizione del piano di produzione, dall'analisi della disponibilità delle materie prime e dei carichi di lavoro sui reparti, fino alla messa in produzione dell'ordine, con l'elaborazione delle schede di produzione, le liste di prelievo, la consuntivazione dei materiali prodotti, dei tempi e la definizione del margine operativo lordo. 2 Destinatari Il corso si rivolge ai responsabili Produzione e comunque a tutte le persone delle aree produzione che intendono approfondire e migliorare le proprie competenze in questo settore strategico. Obiettivi Il corso vuole fornire, oltre ai necessari riferimenti teorici, anche e soprattutto dei modelli pratici tramite l'uso di un software specifico. Contenuti del corso Gestione distinte base multi-livello Monitoraggio risorse (Diagramma di Gantt dei Centri Lavoro) Gestione ordini di produzione Gestione lanci in produzione Gestione Ordini di Lavorazione esterno Gestione schede lavoro Gestione liste di prelievo Consuntivazione Analisi costi/ricavi (Mol) Metodologia Corso in aula. Viene rilasciata una guida a corredo del corso. Durata del corso La durata del corso è di 12 ore suddivise in 3 giornate. Numero partecipanti Il corso si terrà con un minimo di 2 partecipanti fino ad un massimo di 6 partecipanti L attestato di partecipazione verrà rilasciato a tutti coloro che avranno effettuato il 100% delle ore previste. Costo intero percorso Il costo del corso è fissato in 300,00 a persona al netto dell'iva 22%.

14 SICUREZZA ICT 1 Destinatari Il corso è destinato a Security Manager, Amministratori di Sistema e Tecnici IT che si occupano di sicurezza informatica e sono interessati a comprendere come le vulnerabilità dei sistemi possono essere utilizzate per attività di hacking, e come la sicurezza di una rete può essere incrementata avvicinando la propria architettura a quelle di riferimento. Sono necessarie conoscenze di base di networking e configurazione dei principali dispositivi di rete. Obiettivi Il corso ha l obiettivo di illustrare le tecniche di hacking più diffuse, utilizzate in parte anche per condurre penetration test, e di fornire di una panoramica sui modelli di riferimento di architetture di reti intrinsecamente sicure. Contenuto del corso Pianificare un attacco informatico Raccolta di informazioni sulla rete target Teoria della la scansione delle porte TCP - Metodologia e strumenti di scansione - Prove pratiche di scansione - Tecniche di scansione di porte TCP Individuare le caratteristiche dei target - Individuare gli host attivi - Individuare le applicazioni in ascolto - Individuare il sistema operativo a bordo degli host attivi - Quali sono i parametri che consentono il riconoscimento dei diversi OS - Prove pratiche Individuare le vulnerabilità dei sistemi - Strumenti di ricerca delle vulnerabilità - Prove pratiche Uso delle vulnerabilità E' possibile realizzare una rete sicura? - Proposta di un modello - Perché è "sicuro" Modello "Safe" - Scomposizione modulare di una rete Descrizione dei singoli moduli - Policy di sicurezza A cosa servono - Indicazioni pratiche su come configurare i dispositivi di rete affinché le probabilità di successo di un tentativo di intrusione siano ridotte - Quali misure di sicurezza configurare sui router - Quali misure di sicurezza configurare sui firewall e ips - Quali misure di sicurezza configurare sugli switch Monitorare la sicurezza Durata La durata del corso è di 2 giornate.

15 Numero partecipanti Il corso si terrà con un minimo di 2 partecipanti fino ad un massimo di 6 partecipanti L attestato di partecipazione verrà rilasciato a tutti coloro che avranno effettuato almeno il 90% delle ore previste. Costo intero percorso Il costo del corso è fissato in 300,00 a persona al netto dell'iva 22%.

16 WINDOWS SERVER Destinatari La giornata è destinata ad IT Manager e Amministratori di Sistema con esperienza nella gestione di Windows Server Obiettivi Il nuovo sistema operativo Microsoft Windows Server 2012 segna una vera discontinuità rispetto alle precedenti versioni. Il Workshop ha l obiettivo di fornire una overview delle sue funzionalità principali e di comprendere il valore della sua adozione. Contenuto del corso Overview di Windows Server 2012 Server Management in Windows Server 2012 Novità in Active Directory Storage e Networking in Windows Server 2012 Affidabilità in Windows Server 2012 Dynamic Access Control Durata La durata del corso è di 1 giornata. Numero partecipanti Il corso si terrà con un minimo di 2 partecipanti fino ad un massimo di 6 partecipanti L attestato di partecipazione verrà rilasciato a tutti coloro che avranno effettuato il 100% delle ore previste. Costo intero corso Il costo del corso è fissato in 150,00 a persona al netto dell'iva 22%.

17 GESTIONE AUTOMATIZZATA DEI DATI AMMINISTRATIVI SU SOFTWARE SIGLA ULTIMATE Il corso è incentrato sulla gestione contabile/amministrativa, cespiti, flussi di cassa, magazzino, ciclo passivo e attivo, tramite l'utilizzo del software di gestione aziendale Sigla Ultimate. Per ogni argomento avremo una prima introduzione teorica messa poi in pratica tramite lo strumento software. 2 Destinatari Addetti alle operazioni ed alle procedure amministrative, finanziarie e logistiche aziendali. Obiettivi Il corso vuole fornire, oltre ai necessari riferimenti teorici, anche e soprattutto dei modelli pratici tramite l'uso di un software specifico. Contenuto del corso Gestione tabelle e anagrafiche di base Il ciclo attivo dall'ordine da Cliente alla Fatturazione Il ciclo passivo dall'ordine a Fornitore alla Fatturazione Il Magazzino Contabilità Generale ed IVA Flussi di cassa Cespiti Metodologia Corso in aula. Viene rilasciata una guida a corredo del corso Durata La durata del corso è di 8 ore suddivise in 2 giornate. Numero partecipanti Il corso si terrà con un minimo di 2 partecipanti fino ad un massimo di 6 partecipanti L attestato di partecipazione verrà rilasciato a tutti coloro che avranno effettuato il 100% delle ore previste. Costo Il costo del corso è fissato in 200,00 a persona al netto dell'iva 22%.

18 EXCHANGE SERVER 2010 SP1 ADVANCED 1 Destinatari Professionisti IT che vogliono implementare e gestire le caratteristiche più avanzate di un ambiente di messaggistica basato su Microsoft Exchange Sono richieste conoscenze di base di Networking, DNS, protocolli di posta, Microsoft Exchange Server 2010, funzionalità di clustering (NLB e Failover Cluster) di Windows Server Obiettivi Configurare e gestire gli aspetti più avanzati di Microsoft Exchange Server 2010: Alta Disponibilità (HA), Messaging Policy, Compliance, Backup/Restore. Contenuto del corso Introduzione - Exchange Server 2010 Server Roles Exchange Server 2010 Alta Disponibilità (HA) - Overview - Implementare e configurare HA per i Mailbox Databases - Implementare e configurare HA per i Non-Mailbox Servers - Implementare e configurare Soluzioni HA per Siti Multipli Configurare Messaging Policy e Compliance - Introduzione - Configurare le Transport Rules - Configurare il Journaling e Multi-Mailbox Search - Configurare Messaging Records Management - Configurare I Personal Archives Backup and Recovery - Pianificare Backup and Recovery - Backing Up Exchange Server Restoring Exchange Server 2010 Durata La durata del corso è di 16 ore suddivise in 2 giornate. Numero partecipanti Il corso si terrà con un minimo di 2 partecipanti fino ad un massimo di 6 partecipanti L attestato di partecipazione verrà rilasciato a tutti coloro che avranno effettuato il 100% delle ore previste. Costo intero percorso Il costo del corso è fissato in 350,00 a persona al netto dell'iva 22%.

19 WINDOWS SERVER 2008 R2 - CORSO BASE 2 Destinatari Il corso si rivolge ad Amministratori di sistema e tecnici sistemisti che hanno la responsabilità diretta della gestione e della manutenzione di server e che abbiamo conoscenze di base di networking, active directory, Windows Server 200x, network operating systems. Obiettivi Il corso ha l obiettivo di approfondire le conoscenze e di formare gli skills pratici necessari alla gestione sicura di account, risorse e server con sistema operativo Windows Server 2008 R2. Contenuto del corso Introduzione alla Gestione di un Ambiente Microsoft Windows Server 2008 R2 - Server Roles - Overview di Active Directory - Active Directory: Domini, Alberi, Foreste - Active Directory: Siti e Replica Creare Active Directory Domain Services User e Computer Objects - Gestire User Accounts - Creare Computer Accounts - Automatizzare la Gestione di AD DS Object Creare Groups e Organizational Units - Introduzione agli AD DS Groups - Gestire Group Accounts - Creare Organizational Units Gestire l'access- alle Risorse in un Active Directory Domain Services - Overview - Gestire Permessi NTFS su File e Cartelle - Assegnare Permessi a Risorse Condivise - Determinare il Permess- Effettivo Creare e Configurare Group Policy - Overview - Configurare l- Scope delle Group Policy Objects - Gestire Group Policy Objects - Delegating Administrative Control of Group Policy - Esempi di GP- Settings - Group Policy Preferences - Troubleshooting Group Policy Configurare Server Security Compliance - Implementare Fine-Grained Password Policies - Configurare una Audit Policy - Overview di Windows Server Update Services (WSUS) - Gestire WSUS Configurare e Gestire Storage Technologies - Gestire l- Storage con File Server Resource Manager - Configurare Quota Management - Gestire File Screening - Gestire Storage Reports - BitLocker

20 Metodologia Il corso si articola in 2 giornate durante le quali si alternano esposizioni teoriche, confronti interattivi ed esercitazioni pratiche.il corso è condotto da un docente con certificazioni Microsoft di tipo Premiere (MCITP, MCSE), con esperienza pluriennale di docenza, consulenza e di gestione in azienda di infrastrutture complesse basate su Microsoft Windows Server 2008 / 2003 / 2000 / NT. Durata La durata del corso è di 16 ore suddivise in 2 giornate. Numero partecipanti Il corso si terrà con un minimo di 2 partecipanti fino ad un massimo di 6 partecipanti L attestato di partecipazione verrà rilasciato a tutti coloro che avranno effettuato il 100% delle ore previste. Costo intero percorso Il costo del corso è fissato in 300,00 a persona al netto dell'iva 22%.

21 WINDOWS SERVER 2008 R2 - CORSO AVANZATO 2 Destinatari Il corso si rivolge ad amministratori di sistema e tecnici sistemisti che hanno la responsabilità diretta della gestione e della manutenzione di server e che abbiamo buone conoscenze di Networking, Active Directory, Windows Server 200x, network operating systems. Obiettivi Il corso ha l'obiettivo di approfondire le conoscenze e di formare sugli aspetti pratici necessari alla gestione avanzata di Microsoft Windows Server 2008 R2. Contenuti corso Server Core - Introduzione - Installazione - Basics - Configurazione Iniziale - Amministrazione Remota - Configurare Roles e Features DNS & Active Directory - Microsoft DNS: Componenti - DNS & Active Directory - Risoluzione DNS Internet-Based - Amministrazione e Troubleshooting Windows Server 2008 Backup e Restore - Backup e Restore Windows Server - Stop e Restart Active Directory - Active Directory Snapshot - Backup e Restore Active Directory VPNs - Introduzione - Tunneling Protocols - Network Policy e Access Services Role - Proteggere VPN con IPSec Active Directory Sites - Introduzione - Siti - Intersite Replication - Clients e Sites - Power Shell RODC: Read Only Domain Controllers - Introduzione - Installazione - RODC e DNS Advanced Active Directory - Livelli Funzionali - FSMO e Global Catalog - Trusts

22 Active Directory: Migrazione, Merge e Modifiche - Strategie di Migrazione - ADMT - Rinominare un Dominio Metodologia Il corso si articola in 2 giornate durante le quali si alternano esposizioni teoriche, confronti interattivi ed esercitazioni pratiche.il corso è condotto da un docente con certificazioni Microsoft di tipo Premiere (MCITP, MCSE), con esperienza pluriennale di docenza, consulenza e di gestione in azienda di infrastrutture complesse basate su Microsoft Windows Server 2008 / 2003 / 2000 / NT. Durata La durata del corso è di 16 ore suddivise in 2 giornate. Numero partecipanti Il corso si terrà con un minimo di 2 partecipanti fino ad un massimo di 6 partecipanti L attestato di partecipazione verrà rilasciato a tutti coloro che avranno effettuato il 100% delle ore previste. Costo intero percorso Il costo del corso è fissato in 350,00 a persona al netto dell'iva 22%.

23 SQL SERVER 2008 R2 - CORSO BASE 1 Destinatari Il corso si rivolge Professionisti IT che vogliano diventare esperti sulle caratteristiche e tecnologie di gestione e manutenzione di base di un database in SQL Server 2008 R2. Obiettivi Il corso ha l obiettivo di fornire ai partecipanti la preparazione e le competenze di base necessarie per manutenere un database Microsoft SQL Server 2008 R2. Contenuti del corso Installare e Configurare SQL Server o Predisporre l Installazione di SQL Server o Installare SQL Server o Configurare una Installazione di SQL Server Gestire Databases e Files o Overview o Files e Filegroups o Spostare Database Files Disaster Recovery o Strategie di Backup o SQL Server Transaction Logging o Pianificare Strategie di Backup o SQL Server Recovery Models o Backup Database e Transaction Logs o Restore User e System Database Gestire la Security o Autenticare le Connessioni a SQL Server o Autorizzare Logins per Accedere ai Database o Server Roles o Fixed e User-Defined Database Roles o Autorizzare l Accesso alle Risorse Automatizzare gli Administrative Tasks o Automatizzare gli Administrative Tasks in SQL Server o Usare SQL Server Agent o Gestire i SQL Server Agent Jobs o If time permits.. SQL Server Agent Security Metodologia Il corso si articola in 2 giornate durante le quali si alternano esposizioni teoriche, confronti interattivi ed esercitazioni pratiche. Il corso è condotto da un docente con certificazioni Microsoft di tipo Premiere (MCITP, MCSE), con esperienza pluriennale di docenza, consulenza e di gestione in azienda di infrastrutture complesse. Durata La durata del corso è di 16 ore suddivise in 2 giornate.

24 Numero partecipanti Il corso si terrà con un minimo di 2 partecipanti fino ad un massimo di 6 partecipanti L attestato di partecipazione verrà rilasciato a tutti coloro che avranno effettuato il 100% delle ore previste. Costo intero percorso Il costo del corso è fissato in 300,00 a persona al netto dell'iva 22%.

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Andrea Praitano Agenda Struttura dei processi ITIL v3; Il Problem

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e'

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il continuous improvement ed e' ITIL v3 ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e' giusto che lo applichi anche a se' stessa... Naturalmente una

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE. F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe):

SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE. F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe): SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE Project Management e Information Technology Infrastructure Library (ITIL V3 F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe):

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ( a cura di Stefania Renna ITIL - IBM) Pag. 1 Alcune immagini contenute in questo documento fanno riferimento a documentazione prodotta da ITIL Intl che ne detiene

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro ITIL Introduzione Contenuti ITIL IT Service Management Il Servizio Perchè ITIL ITIL Service Management life cycle ITIL ITIL (Information Technology Infrastructure Library) è una raccolta di linee guida,

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI CORSO DI LAUREA IN INFORMATICA Prova Finale GESTIONE DELLA TRANSIZIONE SECONDO LO STANDARD ITIL ITIL SERVICE TRANSITION

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007 Security Governance Chief Security Advisor Microsoft Italia feliciano.intini@microsoft.com http://blogs.technet.com/feliciano_intini

Dettagli

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento tecnologie innovative Istituto sistemi informativi e networking Specialista ITIL Certificate of Advanced Studies www.supsi.ch/fc

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso UMB Power Day 15-11-2012 Lugano-Paradiso Mission Competenza e flessibilità al fianco delle imprese che necessitano di esperienza nel gestire il cambiamento. Soluzioni specifiche, studiate per migliorare

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti

L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti Federico Corradi Workshop SIAM Cogitek Milano, 17/2/2009 COGITEK s.r.l. Via Montecuccoli 9 10121 TORINO Tel. 0115660912 Fax. 0115132623Cod. Fisc.. E Part.

Dettagli

L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE

L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE IL MONDO CAMBIA IN FRETTA. MEGLIO ESSERE DINAMICO Siamo una società vicentina, fondata nel 1999, specializzata nella realizzazione di software gestionali

Dettagli

La best practice ITILv3 nell IT Sourcing

La best practice ITILv3 nell IT Sourcing La best practice ITILv3 nell IT Sourcing Novembre 2009 Indice 1. Introduzione... 4 1.1. Il contesto dell outsourcing... 4 1.2. Le fasi di processo e le strutture di sourcing... 7 1.3. L esigenza di governance...

Dettagli

Configuration Management

Configuration Management Configuration Management Obiettivi Obiettivo del Configuration Management è di fornire un modello logico dell infrastruttura informatica identificando, controllando, mantenendo e verificando le versioni

Dettagli

ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management

ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management BEST PRACTICES WHITE PAPER ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management Sharon Taylor, Presidente di Aspect Group, Chief Architect e Chief Examiner per ITIL Ken

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

Pacchetto verticale vitivinicolo

Pacchetto verticale vitivinicolo Pacchetto verticale vitivinicolo Descrizione della soluzione Pag. 1 La Cooperativa Seled ha realizzato una completa copertura delle procedure informatiche per Cooperative Vitivinicole in ambiente Windows,

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

CATALOGO FORMAZIONE 2015

CATALOGO FORMAZIONE 2015 CATALOGO FORMAZIONE 2015 www.cogitek.it Sommario Introduzione... 4 Area Tematica: Information & Communication Technology... 5 ITIL (ITIL is a registered trade mark of AXELOS Limited)... 6 Percorso Formativo

Dettagli

1.1 ITIL e la gestione dei servizi IT

1.1 ITIL e la gestione dei servizi IT Via Turati 4/3, 16128 Genova Tel. 348/4103643 Fax 010/8932429 ITIL (Information Technology Infrastructure Library) 1.1 ITIL e la gestione dei servizi IT In un mercato in cui il successo delle aziende è

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

agility made possible

agility made possible SOLUTION BRIEF CA IT Asset Manager Come gestire il ciclo di vita degli asset, massimizzare il valore degli investimenti IT e ottenere una vista a portfolio di tutti gli asset? agility made possible contribuisce

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Progetto VirtualCED Clustered

Progetto VirtualCED Clustered Progetto VirtualCED Clustered Un passo indietro Il progetto VirtualCED, descritto in un precedente articolo 1, è ormai stato implementato con successo. Riassumendo brevemente, si tratta di un progetto

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

L Azienda che comunica in tempo reale

L Azienda che comunica in tempo reale Il servizio gestionale SaaS INNOVATIVO per la gestione delle PMI Negli ultimi anni si sta verificando un insieme di cambiamenti nel panorama delle aziende L Azienda che comunica in tempo reale La competizione

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA Proposte formative 2011 Novità accreditamento ECM FINALITA Per soddisfare l esigenza di aggiornamento professionale continuo, grazie all esperienza maturata da Vega nelle

Dettagli

Balance GRC. Referenze di Progetto. Settembre 2013. Pag 1 di 18 Vers. 1.0. BALANCE GRC S.r.l.

Balance GRC. Referenze di Progetto. Settembre 2013. Pag 1 di 18 Vers. 1.0. BALANCE GRC S.r.l. Balance GRC Referenze di Progetto Settembre 2013 Pag 1 di 18 Vers. 1.0 Project Management Anno: 2012 Cliente: ACEA SpA Roma Durata: 1 anno Intervento: Gestione dei progetti riguardanti l implementazione

Dettagli

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP GESTIONE ADEMPIMENTI FISCALI Blustring fornisce la stampa dei quadri fiscali, cioè dei quadri del modello UNICO relativi alla produzione del reddito d impresa, o di lavoro autonomo (RG, RE, RF, dati di

Dettagli

il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti

il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti Alessandro Bruni CIO at Baglioni Hotels Workshop AICA: "Il Service Manager: il ruolo e il suo valore per il business" 8/ 2/2011 Il gruppo Baglioni Hotels

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali

Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali La procedura è multi aziendale. L'accesso al software avviene tramite password e livello di accesso definibili per utente. L'interfaccia di

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

IL BUDGET DEGLI INVESTIMENTI E IL BUDGET ECONOMICO. dott.ssa Annaluisa Palma 1

IL BUDGET DEGLI INVESTIMENTI E IL BUDGET ECONOMICO. dott.ssa Annaluisa Palma 1 IL BUDGET DEGLI INVESTIMENTI E IL BUDGET ECONOMICO dott.ssa Annaluisa Palma 1 Indice Il budget: documenti amministrativi in cui si estrinseca; Forma e contenuti del budget degli investimenti; Gli scopi

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA Carlo Carta Responsabile Commerciale ENGINEERING SARDEGNA e IL GRUPPO ENGINEERING La prima realtà IT italiana. oltre 7.000 DIPENDENTI 7% del mercato

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

Valutazione di intangibili e impairment

Valutazione di intangibili e impairment IMPAIRMENT EVIDENZE DAI MEDIA ITALIANI Valutazione di intangibili e impairment -Valutazione di attività immateriali in aziende editoriali -Valutazioni per impairment test 1 La valutazione di asset si ha

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

PASSEPARTOUT SPA Contenuti aggiornati a Giugno 2013

PASSEPARTOUT SPA Contenuti aggiornati a Giugno 2013 UNA SOLUZIONE INNOVATIVA Businesspass è la soluzione Cloud Computing, usufruibile anche tramite Tablet, ipad, iphone o Smartphone, per gestire l intero processo amministrativo e gestionale dello Studio,

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT Presentazione Obiettivo Il master Project Manager nasce con un duplice intento: fornire, a manager e imprenditori, un concreto contributo e strumenti per migliorare le capacità di gestione di progetti;

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

CA Asset Portfolio Management

CA Asset Portfolio Management CA Asset Portfolio Management Guida all'implementazione Versione 12.8 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

L analisi economico finanziaria dei progetti

L analisi economico finanziaria dei progetti PROVINCIA di FROSINONE CIOCIARIA SVILUPPO S.c.p.a. LABORATORI PER LO SVILUPPO LOCALE L analisi economico finanziaria dei progetti Azione n. 2 Progetti per lo sviluppo locale LA FINANZA DI PROGETTO Frosinone,

Dettagli

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Procedure per la scansione di sicurezza Versione 1.1 Release: settembre 2006 Indice generale Finalità... 1 Introduzione... 1 Ambito di applicazione dei

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business Portfolio Management GUARDIAN Solutions The safe partner for your business Swiss-Rev si pone come società con un alto grado di specializzazione e flessibilità nell ambito di soluzioni software per il settore

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale Protezio Protezione Protezione Protezione di tutti i dati in ogni momento Acronis Backup & Recovery 11 Affidabilità dei dati un requisito essenziale I dati sono molto più che una serie di uno e zero. Sono

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

ECM Solution v.5.0. Il software per la gestione degli eventi ECM

ECM Solution v.5.0. Il software per la gestione degli eventi ECM ECM Solution v.5.0 Il software per la gestione degli eventi ECM I provider accreditati ECM (sia Nazionali che Regionali) possono trovare in ECM Solution un valido strumento operativo per la gestione delle

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

Il sistema di rilevazione dati per il controllo globale delle macchine di produzione

Il sistema di rilevazione dati per il controllo globale delle macchine di produzione 1 Il sistema di rilevazione dati per il controllo globale delle macchine di produzione Per automatizzare Ia raccolta dati di produzione e monitorare in tempo reale il funzionamento delle macchine, Meta

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE Dott. Elbano De Nuccio L analisi di bilancio si propone di formulare un giudizio sull EQUILIBRIO ECONOMICO e FINANZIARIO/PATRIMONIALE della

Dettagli