Curriculum Vitae Europass

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Curriculum Vitae Europass"

Transcript

1 Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome e Cognome Giampiero GASPERINI Nazionalità Italiana Data di nascita 11 ottobre 1957 ESPERIENZA PROFESSIONALE Nome e indirizzo del datore di lavoro Date Lavoro o posizione ricoperti Principali attività e responsabilità FONDAZIONE FORMIT Via Giovanni Gemelli Careri Roma Telefono: Fax: Da settembre 1997 ad oggi Dirigente Responsabile dell Area Strategia e Tecnologie Program Manager Responsabile del Sistema di Qualità ISO 9001:2008 di Formit RUOLO: PROGRAM MANAGER (FONDAZIONE FORMIT) Descrizione: Responsabile di Progetto nella realizzazione di interventi di supporto specialistico per la predisposizione di Studi di Fattibilità, Requisiti Tecnico-Operativi, Analisi e reingegnerizzazione di Processi, documenti di gara in ambito ICT per la Pubblica Amministrazione. Principali destinatari: Senato della Repubblica; Ministero dell Interno Direzione Centrale dell Immigrazione e della Polizia delle Frontiere; Ministero dell Interno Direzione Investigativa Antimafia; Ministero della Difesa Stato Maggiore della Difesa VI Reparto Sistemi C4i e Trasformazione; Comando Generale dell Arma dei Carabinieri; Ministero della Giustizia Direzione Nazionale Antimafia/Direzioni Distrettuali Antimafia; Ministero della Giustizia Direzione Generale dei Sistemi Informativi Automatizzati; Ministero della Giustizia Casellario Giudiziale Centrale; Ministero della Giustizia Corte Suprema di Cassazione; Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Competenze: Studi di fattibilità e contrattualistica; Analisi e reingegnerizzazione di processi; Modellazione organizzativa; Supporto e assistenza nell area tecnica, organizzativa, della sicurezza e della contrattualistica; Progetto di sistemi informativi e sistemi di sicurezza (Requisiti Tecnico-Operativi, Specifiche, ecc.). SINTESI DELLE PRINCIPALI ATTIVITÀ 1. Studio di fattibilità e analisi oporganizzativa per l implementazione delle Frontiere Intelligenti. Committente: Ministero dell Interno Dipartimento della Pubblica Sicurezza Direzione centrale dell Immigrazione e della Polizia delle Frontiere Periodo: Ruolo ricoperto: Responsabile di progetto Il servizio ha per oggetto la realizzazione dello studio di fattibilità per l attuazione della componente nazionale Pagina 1 / 12

2 dell iniziativa Europea Smart Borders (Frontiere Intelligenti), finalizzata ad ottimizzare i processi di servizio che vengono svolti ai varchi di frontiera, marittima ed aerea, al passaggio di passeggeri provenienti/diretti da/verso Paesi Extra-Schengen. L intervento, nella preliminare fase di analisi, ha previsto l esecuzione di sopralluoghi, presso 30 porti e aeroporti nazionali, al fine di consentire una analisi on-site dei processi di servizio, comprensiva della ricognizione delle best practices e di eventuali elementi di criticità. 2. Studio di fattibilità e progetto per l`evoluzione del Sistema Informativo denominato SIA necessaria al trattamento di informazioni con classifica di segretezza. Committente: Ministero dell Interno Dipartimento della Pubblica Sicurezza Direzione centrale dell Immigrazione e della Polizia delle Frontiere Periodo: Ruolo ricoperto: Responsabile di progetto Il servizio ha per oggetto la realizzazione dello studio di fattibilità del progetto per L evoluzione del Sistema Informativo SIA, al fine di individuare tutte le misure organizzative, tecnologiche e di sicurezza necessarie per l omologazione del sistema stesso almeno a livello di Riservato (EU-Restricted). ln particolare, in conformità con il manuale Analisi di fattibilità per l acquisizione delle forniture ICT di CNIPA 1, l intervento ha compreso le seguenti attività: Analisi della situazione attuale Progetto di massima della soluzione Analisi dei costi/benefici Redazione finale dello studio Predisposizione dei documenti di gara. Nella fase di analisi della situazione attuale, l intervento ha previsto dei sopralluoghi di assessment effettuati: Presso le Sedi dell Amministrazione: Direzione Centrale dell Immigrazione e della Polizia delle Frontiere (Roma); Centro Polifunzionale della Polizia di Stato (Bari); Centro di Backup (Napoli). Presso le Sedi degli Organismi che partecipano allo scambio informativo del SIA Marina Militare Maristat / CincNav Capitaneria di Porto MariLogCap Guardia di Finanza COANGuarFi / ROANGuarFi Arma dei carabinieri Cogen-CC Polizia di Stato DC Immigrazione 3. Realizzazione di attlvità di addestramento e training on the job sul Software Security Assessment applicato al sistema SIT.MP Committente: Ministero della Giustizia DG-SIA Periodo: Ruolo ricoperto: Responsabile di progetto Il servizio è finalizzato ad effettuare una verifica di Sicurezza ICT sul SW costituenti il Sistema Informativo Territoriale Misure di Prevenzione (SIT.MP). Il servizio viene erogato in affiancamento al Personale dell Amministrazione con metodologie di Training on the job. 4. Supporto decisionale continuativo, di natura tecnico-sistemistico nel settore informatico e telematico, al processo di automazione della Difesa Committente: Ministero della Difesa VI Reparto Sistemi C4I e Trasformazione Periodo: 2001 in corso. NOTA: Anche se illustrato in modo integrato questo progetto è relativo a 8 affidamenti contrattuali Il progetto (attraverso un contratto iniziale acquisito da Formit nel 2001 e rinnovato ad oggi fino alla fine del 2012) prevede l erogazione di un servizio di supporto specialistico, su diverse aree di intervento (tecnologia, sicurezza, qualità, organizzazione, monitoraggio, ecc.) per un totale complessivo maturato ad oggi di oltre 50 anni/persona contrattualizzati. Le attività, in funzione delle specifiche esigenze, sono finalizzate a supportare il processo di ammodernamento ed evoluzione del Sistema Informativo della Difesa, su tutti i settori inerenti l ICT (architetture, riorganizzazione, sicurezza, contrattualistica, ecc.). Nel seguito si riportano alcuni dei principali risultati e deliverables realizzati nell ambito delle attività svolte da Formit sotto la mia diretta responsabilità. 1 Si precisa che il sottoscritto ha fatto parte al gruppo di lavoro, coordinato da CNIPA, per la predisposizione del Manuale indicato Pagina 2 / 12

3 A favore dello STATO MAGGIORE DIFESA VI REPARTO SISTEMI C4I E TRASFORMAZIONE: supporto all informatizzazione dei processi dell organizzazione giudiziaria militare e all individuazione delle specifiche funzionali e di sicurezza per l attuazione del CAD, con particolare riferimento all impiego delle tecnologie di Posta Elettronica Certificata, Firma Digitale, Cifratura e Dematerializzzazione dei documenti. Con riferimento a questo specifico intervento, sono state svolte le seguenti attività, analisi dei vincoli giuridici, tecnici e operativi afferenti il contesto in esame; rilevazione dei processi di servizio; definizione degli interventi organizzativi necessari alla attuazione dei processi; reingegnerizzazione dei processi rilevati; definizione dei parametri temporali ed economici delle soluzioni individuate Supporto al Personale del I e del VI Reparto dello SMD per la reingegnerizzazione dei processi di servizio relativi all impiego del personale dell Amministrazione Difesa. Sono state svolte le seguenti attività: analisi dei sistemi Informativi Protocollo Informatico e IMPERS (Impiego del Personale) e dei sottosistemi di Impers Richieste e Comunicazioni ; ricognizione dei vincoli giuridici afferenti il contesto in esame (gestione del personale); individuazione dei processi di servizio Primari interessati dall intervento; rilevazione dei processi attuali (situazione as-is); analisi ed evidenza degli elementi di criticità rilevati; reingegnerizzazione dei processi (gap-analysis, situazione to be ); definizione degli interventi organizzativi e tecnologici, nonché delle proposte di aggiornamento normativa; definizione della soluzione tecnologica adeguata ai risultati ottenuti. predisposizione della Direttiva per la Carta Multiservizi della Difesa (CMD2-PKFF), con particolare riferimento alle modalità di impiego delle tecnologie Firma Digitale ; supporto al Comando C4 Difesa, Servizio Supporto Informatico, per la predisposizione del Documento Programmatico per la Sicurezza e per la riorganizzazione del CED di competenza del Servizio stesso; supporto alla realizzazione di documenti per l avvio del Programma DII Defence Information Infrastructure (Requisito Operativo Preliminare (ROP); Requisito Operativo Definitivo (ROD); Capitolato Tecnico DII; Verifica della congruità dei costi stimati) supporto alla Direzione di Programma DII per la gestione e il coordinamento delle attività relative ai diversi TEAM componenti la Direzione di Programma stessa gestione e controllo di configurazione del progetto DII (gestione dei requisiti, delle architetture e delle richieste di cambiamento sui requisiti) effettuata con i tool IBM System Architect, IBM Doors e IBM Rational Change ; attività di progettazione (con il tool IBM System Architect secondo la metodologia MDAF ) di alcune componenti del Progetto DII (Reference Architecture DII, Test Bed, ecc.); predisposizione di Requisiti Tecnico-Operativi per la realizzazione/evoluzione di alcuni sistemi informativi gestionali (SIPAD Unificato, SISAD, SISPAS, SIDAT, ecc.); predisposizione di elaborati nell area della Sicurezza ( Analisi del Rischio per le Banche Dati Centralizzate presso il C4 Difesa, Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni della Difesa, Politica di sicurezza ICT della Difesa, ecc.); predisposizione di Direttive tecnico-funzionali (Direttiva tecnico-funzionale per l uso di licenze SW Microsoft e Oracle, Direttiva tecnico-funzionale per l impiego del SIPAD, Definizione della Tabella di responsabilità sui dati per l impiego del SIPAD ecc.); attività di progettazione per sistemi classificati (planimetrie per Siti CRONOS, documentazione di sicurezza per il Sistema NATO CRONOS, RSS Nodo Nazionale Nato Secret WAN - NS-WAN, Procedure Operative di Sicurezza SecOPs) per le postazioni dei sistemi Nodo Nazionale NATO Secret WAN (NS-WAN) e C4 Difesa presso SMD III Reparto, ecc.); analisi e benchmark (analisi dei costi-benefici SIDAT, analisi dei costi ricorrenti del Comando C4 Difesa periodo , ecc.) servizio di Program management di contratti ICT (Realizzazione del Portale C2I Difesa; Realizzazione del Sistema Informativo Sanitario dell Amministrazione Difesa SISAD, Realizzazione/alimentazione del Sistema di Controllo e Governo SCG, ecc.). A favore di SEGREDIFESA VI REPARTO (EX TELEDIFE): predisposizione di Capitolati tecnici di gara e relativa griglia di valutazione delle offerte per la realizzazione di Progetti ICT (Sistema Informativo Documentale di Palazzo A.M. SiDPAM e relativo sistema di Business Continuity e Disaster Recovery, SISPAS, Sistema Info-Logistico della M.M.I., Protocollo Informatico; ecc.); supporto tecnico-specialistico nella valutazione di offerte tecniche in diverse procedure di gara. Pagina 3 / 12

4 5. Monitoraggio sulla realizzazione delle funzionalità del Sistema SIT.MP - "Sistema Informativo Telematico delle Misure di Prevenzione personali e patrimoniali" Committente: Ministero della Giustizia DG-SIA Periodo: Ruolo ricoperto: Responsabile di progetto Le attività sono finalizzate a supportare la Direzione Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati (DG-SIA) del Ministero della Giustizia nelle attività di verifica e controllo della realizzazione del Sistema SIT.MP. Il servizio, oltre alle attività di monitoraggio, prevede un supporto tecnico-specialistico sulle seguenti principali tematiche: verifica della struttura logica e fisica proposta dal Fornitore per la realizzazione della Banca Dati Centralizzata del Sistema SIT.MP; analisi della completezza dei flussi informativi scambiati con le altre Pubbliche Amministrazioni coinvolte nel progetto (Agenzia Nazionale per i Beni Confiscati alla mafia, Ministero dell Interno, Equitalia, ecc.); Analisi e verifica del livello si sicurezza garantito dal SW applicativo realizzato. 6. Servizi di monitoraggio dei contratti per le forniture di servizi di manutenzione, supporto e sviluppo del software applicativo dell INAIL Committente: INAIL Periodo: Ruolo ricoperto: Specialista Senior Le attività sono finalizzate a supportare la Direzione Centrale per i Servizi Informativi e Telecomunicazioni (DCSIT) su diverse tematiche, tra le quali si ricordano: Studio di fattibilità per la realizzazione di una soluzione SW di supporto alla formulazione e consolidamento del budget; Supporto specialistico continuativo per la definizione e il consolidamento del budget della DCSIT; Definizione di una metodologia per la Valutazione delle iniziative progettuali ICT, che tenga conto di tutti i parametri di caratterizzazione (esigenze, vincoli, requisiti, specifiche, costi e tempi di realizzazione, impatti sul contesto, ecc.), e realizzazione di uno strumento SW di supporto. 7. Progetto: Riorganizzazione dei processi lavorativi e di ottimizzazione delle risorse degli uffici giudiziari della Provincia autonoma di Trento - Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trento Committente: Provincia Autonoma di Trento Destinatario del servizio: Procura della Repubblica presso il Tribunale ordinario di Trento Periodo: Il progetto è finalizzato a supportare lo sviluppo delle capacità organizzative, delle componenti tecnologiche, delle competenze del personale, della qualità dei servizi erogati e della loro facilità di utilizzo in riferimento alla Procura. Le attività sono raggruppate nelle seguenti Linee di Azione : Linea 1: Analisi e riorganizzazione dei processi di servizio, con particolare riferimento ai processi Primari che interessano la Segreteria Generale e gli Uffici dei Procuratori; Linea 2: Analisi dell utilizzo delle tecnologie e definizione degli interventi evolutivi Linea 3: Carta dei servizi; Linea 4: Accompagnamento alla certificazione di Qualità ISO 9001:2008; Linea 5: Costruzione del Bilancio Sociale; Linea 6: Comunicazione con la cittadinanza e comunicazione istituzionale: realizzazione e gestione sito WEB, rapporti con i media e organizzazione convegno finale con pubblicazione dei risultati del progetto. 8. Servizio di formazione e trasferimento delle conoscenze relative alla predisposizione della documentazione di gara in ambito ICT Committente: Senato della Repubblica Periodo: /Docente Il servizio, caratterizzato dal rapporto interattivo docente discente è stato uno strumento operativo di supporto al Personale tecnico del Senato coinvolto nella predisposizione di fattispecie contrattuali nel settore ICT. In particolare il servizio si è articolato in due aree tematiche: documenti di gara per l esperimento di procedure concorsuali in ambito ICT, area di intervento specificamente orientata ad illustrare gli aspetti peculiari e le principali (potenziali) criticità afferenti la predisposizione dei documenti per l esperimento di una procedura concorsuale (Bando di Gara, Capitolato d oneri, Capitolato Tecnico, Criteri di valutazione delle offerte); Pagina 4 / 12

5 monitoraggio e governance di progetti ICT, area finalizzata ad illustrare gli aspetti peculiari e metodologici nonché le principali (potenziali) criticità afferenti le attività che (a carico della Stazione Appaltante e/o di terze parti) si instaurano a seguito dell affidamento di un progetto ICT 9. Studio di fattibilità, documenti di gara e servizio di assistenza per la realizzazione del Sistema di trasmissione delle notizie di reato dalle Forze di Polizia alle Procure della Repubblica Committente: Amministrazione Proponente: Ministero della Giustizia Direzione Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati Amministrazioni co-proponenti: Ministero dell Interno - Polizia di Stato; Ministero della Difesa - Arma dei Carabinieri; Ministero dell Economia e Finanze - Guardia di Finanza; Ministero per le Politiche Agricole e Forestali - Corpo Forestale dello Stato; Ministero della Giustizia - DAP - Corpo di Polizia Penitenziaria Periodo: Il progetto, avviato nella sua prima versione nel 2004, ha raggiunto oggi la sua versione prototipale sulle Procure di Napoli, Nola e Torre Annunziata, con previsione di prossimo dispiegamento del sistema stesso sulle Procure di Milano e Monza e, successivamente, su ulteriori 22 province di Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. Nel seguito si riporta una sintesi delle principali attività svolte nell ambito dell intervento. l analisi e la reingegnerizzazione dei processi di servizio inerenti la trasmissione (inizialmente manuale) delle notizie di reato (comunicazioni di reato); la definizione (modellazione) delle strutture organizzative interessate dai precedenti processi di servizio (anche presso le Forze di Polizia); assessment dei sistemi informativi coinvolti nel progetto (es: Sistema di Indagine SDI; Modello di Indagine Polizia Giudiziaria MIPG); la progettazione del nuovo sistema NDR2; la definizione delle modalità di gestione del cambiamento per il passaggio dalla situazione attuale (manuale) alla nuova situazione informatizzata (Posta Elettronica Certificata, Firma Digitale, Cifratura, Gestione documentale, ecc.); la predisposizione dei documenti di gara per il successivo affidamento del progetto. l erogazione di un servizio di assistenza specialistica, all Amministrazione Committente (Ministero della Giustizia) e alle altre Amministrazioni (co-proponenti), nelle attività di project management e di governo durante la realizzazione del progetto; un servizio di assistenza al collaudo per le componenti HW e SW del sistema NDR2 (collaudo effettuato presso il CED della procura di Napoli). L attività svolta è stata finalizzata alla verifica funzionale ed operativa delle componenti, attraverso l esecuzione di appositi test funzionali, di performances e di sicurezza. Le attività al momento in corso di esecuzione riguardano specificamente il dispiegamento del sistema informatico NDR2 sulle Procure della Repubblica di Milano e di Monza. 10. Realizzazione del Documento Programmatico per la Sicurezza del Consiglio Regionale del Lazio Committente: Consiglio Regionale del Lazio Periodo: 2006 Sintesi delle principali attività svolte nell ambito dell intervento: rilevazione dei trattamenti e dei relativi procedimenti; rilevazione e mappatura dei sistemi di elaborazione dei dati; risk analysis e risk assessment; definizione delle misure di sicurezza e pianificazione del loro aggiornamento. 11. Assistenza tecnico-organizzativa per la realizzazione del nuovo sistema informativo del CNSR Committente: Comando Generale dell Arma dei Carabinieri Periodo: L intervento è finalizzato alla erogazione di un servizio di assistenza specialistica alla realizzazione del nuovo sistema informativo del Centro Nazionale di Selezione e Reclutamento (CNSR) dell Arma dei Carabinieri. L ambito di intervento riguarda: Project management In questo settore le attività sono volte a supportare i Referenti dell Arma nel governo del progetto di Pagina 5 / 12

6 realizzazione del nuovo sistema CNSR, con riferimento alle attività di: project management; verifica delle soluzioni tecniche proposte dal Fornitore; verifica delle modalità tecnico-operative proposte per la migrazione dei dati dal sistema attuale al nuovo. Governo del contratto In questo settore le attività sono state volte a supportare: le fasi di avvio in esercizio del Sistema di Controllo e Governo (SCG), quale strumento informatico di supporto ai Referenti dell Arma nell espletamento delle attività di governance ; la gestione del change management, al fine di minimizzare gli impatti alle attività istituzionali del centro nel passaggio dall attuale al nuovo sistema. 12. Predisposizione dello studio di fattibilità e dei documenti di gara per la realizzazione del progetto SIGMA Committente: Ministero della Giustizia DG-SIA Periodo: 2005 L intervento è finalizzato alla realizzazione di uno studio di fattibilità per la reingegnerizzazione del sistema informativo SIGMA, di automazione della Giustizia Minorile. Lo studio ha affrontato le seguenti tematiche principali: reingegnerizzazione in modalità WEB dell applicativo SIGMA; integrazione e strutturazione dell applicativo SIGMA all interno dei poli distrettuali del Ministero della Giustizia definizione dei requisiti e delle speciiche per lo sviluppo del software applicativo e di servizio (per l estrazione e la trasformazione dei dati); definizione dei requisiti e delle specifiche per lo sviluppo delle funzioni di interoperabilità, per gli scambi informativi con sistemi esterni; A corredo dello studio sono stati predisposti i documenti di gara per la realizzazione del progetto (bozza del bando di gara; lettera di invito; disciplinare; capitolato tecnico; schema di contratto; bozza della griglia per la valutazione delle offerte tecniche) 13. Predisposizione dello Studio di fattibilità e della documentazione di gara per la realizzazione del Sistema Archivistico Nazionale (SAN) Committente: Ministero per i Beni e le Attività Culturali Periodo: 2005 Nell ambito del Piano strategico del Ministero per i beni e le Attività Culturali (MiBAC), è stato avviato il progetto Sistema Informativo per gli Archivi di Stato che è finalizzato a consentire la gestione, la descrizione e la consultazione dei dati qualitativi/quantitativi relativi al patrimonio documentario conservato. In tale scenario si colloca il progetto per la realizzazione di un Sistema Archivistico Nazionale (SAN) che, oltre al coordinamento e all armonizzazione dei sistemi esistenti, mira a costituire anche un modello rigoroso di gestione degli scambi informativi tra le diverse Istituzioni (pubbliche e private) che producono ed alimentano le basi di dati archivistici. L intervento, nello specifico, è finalizzato alla realizzazione di uno Studio di fattibilità e della documentazione di gara preliminari all avvio delle fasi progettuali e realizzative del SAN. A corredo dello studio sono stati predisposti i documenti di gara per la realizzazione del progetto (bozza del bando di gara; capitolato tecnico; schema di contratto; bozza della griglia per la valutazione delle offerte tecniche). 14. Studio di fattibilità e documenti di gara per la realizzazione del Disaster Recovery del Sistema Informativo dell Arma dei Carabinieri Committente: Comando Generale dell Arma dei Carabinieri Periodo: L intervento di Formit è finalizzato alla progettazione del disaster recovery del sistema informativo dell Arma, nonché alla analisi e formalizzazione dei processi di servizio ritenuti di vitale importanza. Nel seguito si riporta una sintesi delle attività svolte nell ambito dell intervento. Analisi dei processi di servizio. Analisi dei processi di servizio interessati dal sistema di Disaster Recovery, sia dal punto di vista organizzativo che procedurale, al fine di individuare le eventuali criticità esistenti e di definire le misure di gestione dei rischi. Progettazione: Pagina 6 / 12

7 rilevazione dei principali assett ICT svolta direttamente presso le diverse unità organizzative dell Arma (sala operativa e CED del Comando Generale dell Arma, CED del CNA di Chieti, CED del CNSR di Roma, ecc.); business impact analysis per la rilevazione delle esigenze operative degli utenti dei vari sistemi informatici; rilevazione delle caratteristiche e funzionalità della rete attuale e definizione delle evoluzioni richieste per Disaster Recovery e Business Continuity; progetto di massima per la centralizzazione delle applicazioni distribuite; stima dei costi e dei tempi di realizzazione del progetto. Analisi del rischio e definizione degli scenari di Business Continuity ; Gestione del cambiamento, attraverso la definizione delle misure di accompagnamento della transizione dalla situazione attuale a quella obiettivo Predisposizione dei documenti di gara per l affidamento del progetto. 15. Studio di fattibilità, documenti di gara e servizio di assistenza per la realizzazione del nuovo sistema informativo del Casellario Giudiziale Centrale. Committente: Ministero della Giustizia DG-SIA Periodo: Il progetto è finalizzato alla realizzazione del nuovo sistema informativo del Casellario Giudiziale Centrale e delle sue componenti di Disaster Recovery. Le principali attività svolte nell ambito dell intervento sono: Analisi dei processi e modellazione, con ricognizione anche dei flussi informativi scambiati tra gli Uffici Giudiziari ed il Casellario, sia in fase di alimentazione delle banche dati di quest ultimo, sia per i servizi certificativi; Reingegnerizzazione dei processi di servizio del Casellario, anche al fine di conformarli alla nuova regolamentazione (DPR 313/2002, recante Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di casellario giudiziale, di anagrafe delle sanzioni amministrative dipendenti da reato e dei relativi carichi pendenti ); Progetto tecnico del nuovo sistema informatico: definizione delle specifiche tecniche, architetturali e di sicurezza per lo sviluppo del nuovo sistema informativo; Progetto delle componenti di Disaster Recovery: definizione di: Analisi del rischio; Business Impact Analisys; Piano di contingenza; Piano di Disaster recovery; Piano di Business Continuity. Predisposizione dei documenti di gara (Capitolato tecnico e griglia di valutazione delle offerte);. Assistenza alla realizzazione del progetto e change management, con erogazione di un servizio di supporto, ai Referenti DG-SIA e del Casellario, per tutta la durata del contratto, finalizzato alla tempestiva individuazione di tutte le misure integrative e correttive volte a garantire una più efficace entrata in servizio del sistema e delle sue componenti (sia tecnologiche, sia organizzative, sia di sicurezza, sia, infine, di interazione con altre Pubbliche Amministrazioni). Assistenza al collaudo per le componenti HW e SW del sistema, con particolare riferimento alla verifica funzionale ed operativa delle componenti di sicurezza (disaster recovery). 16. Servizio di consulenza per l elaborazione del progetto Trasparenza e sicurezza degli appalti nel Mezzogiorno DSS-PPA Committente: Ministero dell Interno Direzione Investigativa Antimafia Periodo: Ruolo ricoperto: Responsabile di Progetto Il Programma Polifunzionale Appalti è finalizzato all evoluzione tecnologica degli Uffici Territoriali del Governo (UTG) delle aree meridionali in termini di infrastruttura tecnologica e operativa di supporto all attività di garanzia della legalità, trasparenza ed efficienza del sistema dei pubblici appalti nel Mezzogiorno d Italia, in modo che gli stessi UTG possano assumere un ruolo chiave nello stimolo dello sviluppo socio-economico delle regioni comprese nell area d intervento. Nel seguito si riporta una sintesi delle attività svolte nell ambito dell intervento. Individuazione delle strutture organizzative coinvolte, sia internamente al Ministero che appartenenti ad altre amministrazioni: Pagina 7 / 12

8 Uffici Territoriali del Governo Autorità per la Vigilanza sui Lavori Pubblici Infocamere Casellario Giudiziale Centrale INPS; INAIL; ricognizione dei processi di servizio coinvolti dal progetto, effettuata mediante incontri e interviste ai Referenti di ciascuna organizzazione; analisi del contesto normativo di riferimento; evidenza degli elementi di attenzione rilevati con riferimento alla situazione attuale (as-is) analisi degli scambi informativi con altri sistemi informatici in uso presso le altre Organizzazioni coinvolte; definizione della situazione obiettivo (to-be) e reingegnerizzazione dei processi; definizione delle caratteristiche, specifiche e requisiti della fornitura di servizi e infrastrutture ICT; progetto della soluzione tecnica; analisi del rischio di progetto; analisi dei costi di progetto e dei benefici attesi; predisposizione dei documenti di gara. A chiusura dell intervento, Formit ha anche supportato la Commissione giudicatrice nel processo di valutazione delle offerte tecniche ricevute 17. Studio di fattibilità e documenti di gara per la realizzazione di un sistema di protocollo informatico per l'amministrazione della Giustizia. Committente: Ministero della Giustizia DG-SIA Periodo: 2001 Il progetto è stato avviato dal Ministero della Giustizia (DG_SIA) al fine di favorire il miglioramento dell'efficienza e dell'efficacia delle attività svolte dagli Uffici, di snellire e velocizzare le operazioni con alto grado di ripetitività, di migliorare il livello di qualità dei servizi offerti ai cittadini e l'immagine dell'amministrazione della Giustizia. Il progetto è stato predisposto, in via sperimentale, su 4 Unità operative, ritenute particolarmente rappresentative e significative: il Gabinetto del Ministro della Giustizia; l'ufficio del Responsabile per i Sistemi Informativi Automatizzati (oggi DG-SIA); il Tribunale di Roma; la Procura della Repubblica di Palermo. Le principali attività hanno riguardato: analisi del contesto (vincoli, esigenze, obiettivi, ecc.); analisi e modellazione dei processi. Analisi dei processi interessati dal progetto (area protocollo informatico e prima assegnazione documentale); individuazione delle fasi ed attività che caratterizzando ciascun processo, con chiara definizione dei ruoli, delle responsabilità e dei flussi informativi/documentali interessati; definizione di un Modello funzionale e procedurale utilizzabile per la successiva diffusione del progetto su altri Uffici nell ambito dell Amministrazione della Giustizia; progetto della soluzione di massima, in termini di possibili soluzioni architetturali, tecnologiche, funzionali, ecc.; analisi dei costi, definizione delle modalità di realizzazione del progetto; definizione delle modalità (procedure, criteri, ecc.) di gestione del cambiamento; raccomandazioni per l Amministrazione. 18. Studio di fattibilità e documenti di gara per la realizzazione di un Sistema Intranet di supporto all URP degli Uffici Giudiziari di Genova. Committente: Ministero della Giustizia DG-SIA Periodo: 2001 Il progetto nasce quale risposta all esigenza di incrementare e ottimizzare le forme di comunicazione verso il cittadino, attraverso la realizzazione di Uffici per le Relazioni con il Pubblico (URP) che possano rappresentare un punto di riferimento per l accesso ad informazioni e servizi da parte di soggetti esterni (cittadini, imprese, operatori del diritto, ecc.). Le principali attività hanno riguardato: Pagina 8 / 12

9 analisi e identificazione dei vincoli normativi; analisi dei processi di servizio svolti dalla Corte di Appello di Genova, con particolare riferimento a quelli di competenza dell Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) e definizione dei relativi flussi informativi; ottimizzazione dei processi attraverso reingegnerizzazione (parziale) supportata da nuovi sistemi informativi (la cui progettazione è oggetto dello Studio); definizione dei nuovi potenziali servizi e roadmap di attuazione; progetto di massima (architettura, modello funzionale, modello logico dei dati, ecc.) del sistema informativo di supporto alle funzioni svolte dell URP; definizione delle modalità di realizzazione del progetto; analisi dei costi e dei benefici; raccomandazioni per l Amministrazione. 19. SINTESI DI ALCUNI ALTRI PROGETTI Ulteriori progetti effettuati per la Pubblica Amministrazione Ruolo: Program Manager Periodo: Servizi di monitoraggio di contratti ICT Monitoraggio del progetto per la realizzazione del nuovo Sistema Informativo del Casellario Giudiziale Centrale (Min. Giustizia); Monitoraggio del progetto di Migrazione del sistema Italgiure-Find verso architetture aperte (Min. Giustizia). Assistenza specialistica per lo sviluppo del sistema informativo del Dipartimento Amministrazione Penitenziaria (Min. Giustizia). Predisposizione di Studi di fattibilità e documenti di gara: Studio di Fattibilità per l analisi, la valutazione e l evoluzione del progetto SIPPI (Sistema Informativo Prefetture e Procure dell Italia Meridionale) ai fini della Informativa Antimafia (Min. Giustizia). Progettazione e realizzazione di un Portale per la Teleformazione del Personale (Dipartimento Amministrazione Penitenziaria - Min. Giustizia). Documenti di gara per l affidamento della gestione e della evoluzione del sistema informativo del Ministero delle Finanze (Min. Finanze). Studio di fattibilità per la realizzazione di un centro per l erogazione dei servizi a supporto del sistema SIDDA-SIDNA (Direzione Nazionale Antimafia - Min. Giustizia). Studio di fattibilità per la valutazione dell interfaccia Easy-Find del CED Cassazione (Min. Giustizia); Analisi comparativa volta alla individuazione di un ambiente software di System & Network Management per l erogazione dei servizi di interoperabilità (Lotto II RUPA) per il Dominio Giustizia (Min. Giustizia). Studio di fattibilità per informatizzazione dei Centri di Servizio Sociale per Adulti del Dipartimento dell Amministrazione Penitenziaria (Min. Giustizia). Studio di fattibilità per la definizione del Modello Organizzativo e Funzionale del Centro di Gestione del Dominio Giustizia (Min. Giustizia). Studio di fattibilità per la realizzazione di un modello organizzativo di supporto alla gestione del sistema informativo di sicurezza e rete nel Dominio Giustizia (Min. Giustizia). Studio di Fattibilità per la migrazione del sistema Italgiure-Find del CED Cassazione verso architetture aperte (Min. Giustizia). Studio di fattibilità per l informatizzazione delle Procedure Esecutive Immobiliari (Min. Giustizia). Predisposizione dei documenti di gara per la realizzazione di un Sistema Informativo per la Cooperazione Applicativa (Min. Giustizia). Studio di fattibilità per la realizzazione di un Sistema di Servizi Comuni di Rete (Min. Giustizia). Studio di fattibilità per l informatizzazione dei servizi e delle procedure centralizzabili (Min. Giustizia). Pagina 9 / 12 RUOLO: RESPONSABILE DEL SISTEMA DI QUALITÀ ISO 9001:2008 (FONDAZIONE FORMIT) Responsabile della qualità (progettazione e attuazione del sistema di qualità Formit). Principali destinatari: Fondazione Formit; Competenze: progetto di sistemi qualità ISO ;

10 predisposizione di manuali della qualità e piani di qualità; supporto ai gruppi di progetto nella risoluzione di specifiche tematiche afferenti sistemi di qualità. SINTESI DELLE PRINCIPALI ATTIVITÀ 1. Aggiornamento del "Sistema di Qualità" FORMIT alla norma ISO 9001: 2008 Committente: Fondazione Formit Periodo: Ruolo ricoperto: Responsabile di progetto Le principali attività hanno riguardato: Ricognizione e formalizzazione della situazione attuale (processi in essere); Progetto delle nuove procedure operative e della modulistica; Supporto nella attuazione del Sistema di qualità ISO 9001:2008; Supporto nella verifica e test del nuovo Sistema di qualità; 2. Progetto e realizzazione del "Sistema di Qualità" FORMIT ai fini della la certificazione ISO 9001: 2000 Committente: Fondazione Formit Periodo: Ruolo ricoperto: Responsabile di progetto Le principali attività hanno riguardato: Ricognizione e formalizzazione dei processi di servizio; Progetto delle procedure operative e della modulistica; Supporto nella attuazione del Sistema di qualità; Supporto nella verifica e test del Sistema di qualità. ESPERIENZA PROFESSIONALE Nome e indirizzo del datore di lavoro Poligerservice srl (Società di progettazione e sviluppo software gestionale) Date Lavoro o posizione ricoperti Direttore Tecnico (dal 1995) Principali attività e responsabilità ESPERIENZA PROFESSIONALE Nome e indirizzo del datore di lavoro Analisi e reingegnerizzazione di processi Progetto e realizzazione di sistemi software gestionali Ruolo: Program Manager Principali attività svolte: Responsabilità di progetto nella realizzazione di sistemi software applicativi di supporto ai processi di servizio di alcune importanti società assicuratrici, tra le quali: SARA Assicurazione S.p.A.; SARA VITA S.p.A.; ANIA (Associazione Nazionale Imprese Assicurative). Cap Gemini Sesa (System Integrator nel settore ICT Difesa) Date Lavoro o posizione ricoperti Principali attività e responsabilità Analista programmatore; Analista di sistema Coordinamento di un gruppo di lavoro, presso il reparto "Sistemi Difesa" di Selenia Pomezia, per la realizzazione del software di controllo delle stazioni "ATE" ("Automatic Test Equipment"), dedicate alle operazioni di test e diagnostica di apparati avionici (Tornado e Aeritalia EH-101) su sistemi di elaborazione VAX 730 e HP Pagina 10 / 12 CERTIFICAZIONI Titolo della qualifica rilasciata Principali tematiche Nome e tipo Anno 2014 Certificazione ITIL Foundation 2011 Processi per la Gestione del Ciclo di vita dei Servizi IT APM Group / QRP International

11 d'organizzazione erogatrice dell'istruzione e formazione Anno 2013 Titolo della qualifica Certificazione Prince2 Foundation rilasciata Principali tematiche Nome e tipo d'organizzazione erogatrice dell'istruzione e formazione Titolo della qualifica rilasciata Principali tematiche Nome e tipo d'organizzazione erogatrice dell'istruzione e formazione Istruzione e formazione Titolo della qualifica rilasciata Argomento della tesi Nome e tipo d organizzazione erogatrice dell istruzione e formazione Istruzione e formazione Titolo della qualifica rilasciata Nome e tipo d organizzazione erogatrice dell istruzione e formazione Capacità e competenze personali Madrelingua Altra(e) lingua(e) Anno 2013 Project management APM Group / ICONS Innovative Consulting --- IFPUG - Misura funzionale del SW e metodologia di conteggio Function Point Engineering Spa 1983 Diploma di Laurea Laureato in INGEGNERIA ELETTRONICA con la votazione di 110/110 Progetto e realizzazione di un sistema di controllo per la deposizione di film sottili a semiconduttore. Università degli Studi LA SAPIENZA di Roma 1977 Diploma Superiore Maturità scientifica (votazione 60/60) Liceo Scientifico Statale G.B. Morgagni di ROMA Italiano Inglese Autovalutazione Comprensione Parlato Scritto Livello europeo (*) Ascolto Lettura Interazione orale Produzione orale B1 B1 B1 B1 B1 Capacità e competenze tecniche e informatiche Competenze suddivise per settore. Project Management: ottima esperienza nella conduzione di progetti complessi Studi di fattibilità e contrattualistica ICT: partecipazione al gruppo di lavoro per la stesura del Manuale 8 Analisi di Fattibilità per l Acquisizione delle Forniture ICT CNIPA predisposizione di Studi di fattibilità e Requisiti Tecnico-Operativi; predisposizione di documenti di gara (Capitolati Tecnici, disciplinari di gara, lettere di invito, griglie di valutazione) per progetti ICT e di sicurezza. normativa afferente l esperimento di gare pubbliche per l acquisizione di beni e servizi ICT (D. Lgs. 193/ Codice dei Contratti e sue modifiche e integrazioni); supporto alle commissioni di aggiudicazione delle offerte. Pagina 11 / 12

12 Business Process Reengineering. Ottima esperienza in: analisi e reingegnerizzazione dei processi; definizione di Key Performance Indicator (KPI) per la valutazione di processi di servizio; impiego di tools di analisi e rappresentazione mediante utilizzo della notazione BPMN e strumenti di process modeling (CASEWISE, BIZAGI); definizione di road-map attuative e predisposizione di Piani di change management). Sicurezza ICT: ottima esperienza nell analisi dei rischi, nella progettazione di soluzioni di sicurezza, nella conduzione di audit per la valutazione del livello di sicurezza rispetto alla norma ISO Buona conoscenza dei Common Criteria. Quality Management, monitoraggio e audit: monitoraggio dei contratti di grande rilievo; valutazione dei livelli di servizio e analisi statica della qualità del software; conduzione di audit interni per la valutazione Sistemi di Qualità in conformità alla ISO Metodologie e metriche conosciute ed applicate: Metodologia MDAF; FP Model per la Stima dei Costi; Yourdon & De Marco per l'analisi Strutturata; Real Time Analysis; Entity-Relationship per il disegno concettuale delle Basi Dati; ESA Software Engineering Standards ESA-PSS-05-0; Famiglia ISO 9000; Strategie di pianificazione emesse dal PMI (Project Management Institute); Metriche della complessità (McCabe e Watson); Metrica di valutazione del codice sorgente (Halstead); Standard ISO/IEC e ISO per la valutazione dei sistemi di gestione della sicurezza informatica; ISO (Common Criteria) Manuale dei livelli di servizio nel settore ICT AIPA 2002 La stima dei costi dei sistemi informativi automatizzati AIPA 2000 Linee guida per la definizione di un piano per la sicurezza AIPA 1999 Tools utilizzati: CaseWise e BizAgi (analisi e reingegnerizzazione di processi) ErWin; Office Automation (Suite Office di Microsoft); Microsoft Project; Rational Rose per la modellazione UML dei processi. Corsi di aggiornamento professionale Organizzazione della Sicurezza EAD ( Fondazione FORMIT) Area EAD e gestione di documenti classificati ( Fondazione FORMIT) Omologazione dei sistemi di EAD destinati a trattare dati classificati ( Fondazione FORMIT) L'accesso ai documenti amministrativi e la riservatezza dei dati personali ( Fondazione FORMIT); Sistemi di Gestione della Sicurezza ( Fondazione FORMIT); Corso sulla sicurezza ICT ( Fondazione FORMIT); Metodologie di valutazione ( Fondazione FORMIT); Qualità totale ( Fondazione FORMIT); Seminario di informazione sui concetti di qualità e requisiti ISO 9001, nell'ottica di una organizzazione di servizi ( Fondazione FORMIT); Sistema Qualità Formit e strategie ( Fondazione FORMIT); Patente Patente B Pagina 12 / 12

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI. All.1 al Disciplinare di Gara

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI. All.1 al Disciplinare di Gara ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI All.1 al Disciplinare di Gara CAPITOLATO TECNICO Procedura aperta di carattere comunitario, ai sensi dell

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti Domanda 1 Si chiede di specificare il numero orientativo dei partecipanti ai corsi di formazione diviso per tipologia (dirigenti, utenti e personale informatico) (cfr. Capitolato capitolo 10). Risposta

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

DigitPA LINEE GUIDA. Centro di competenza del riuso. DigitPA 00137 Roma - viale Marx, 43 Pagina 1 di 140

DigitPA LINEE GUIDA. Centro di competenza del riuso. DigitPA 00137 Roma - viale Marx, 43 Pagina 1 di 140 LINEE GUIDA PER L INSERIMENTO ED IL RIUSO DI PROGRAMMI INFORMATICI O PARTI DI ESSI PUBBLICATI NELLA BANCA DATI DEI PROGRAMMI INFORMATICI RIUTILIZZABILI DI DIGITPA DigitPA 00137 Roma - viale Marx, 43 Pagina

Dettagli

Rational Unified Process Introduzione

Rational Unified Process Introduzione Rational Unified Process Introduzione G.Raiss - A.Apolloni - 4 maggio 2001 1 Cosa è E un processo di sviluppo definito da Booch, Rumbaugh, Jacobson (autori dell Unified Modeling Language). Il RUP è un

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Balance GRC. Referenze di Progetto. Settembre 2013. Pag 1 di 18 Vers. 1.0. BALANCE GRC S.r.l.

Balance GRC. Referenze di Progetto. Settembre 2013. Pag 1 di 18 Vers. 1.0. BALANCE GRC S.r.l. Balance GRC Referenze di Progetto Settembre 2013 Pag 1 di 18 Vers. 1.0 Project Management Anno: 2012 Cliente: ACEA SpA Roma Durata: 1 anno Intervento: Gestione dei progetti riguardanti l implementazione

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969 Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN Nazionalità Italiana Data di nascita 28 gennaio 1969 Titolo di studio Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita presso il politecnico

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Informazioni personali

Informazioni personali Informazioni personali Nome e cognome Alessandro Melchionna Laurea Scienze Statistiche Presetaie Le mie esperienze professionali e le competenze acquisite gravitano in diversi domini, quali quello del

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti INFORMAZIONI PERSONALI Paolo Degl Innocenti POSIZIONE RICOPERTA Responsabile di U.O. Agenzia del Demanio ESPERIENZA PROFESSIONALE Dal 1/7/2012 7/2006-6/2012 11/2005-7/2006 4/2004-10/2005 Responsabile Servizi

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Franco Leccese 84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma Telefono 3461722196 Fax Email Nazionalità

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014 Oggetto: Assegnazione all Azienda ASL n. 8 di Cagliari dell espletamento della procedura per l affidamento del servizio di realizzazione del sistema informatico per la gestione dell accreditamento dei

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

Progetto BPR: Business Process Reengineering

Progetto BPR: Business Process Reengineering Progetto BPR: Business Process Reengineering Riflessioni frutto di esperienze concrete PER LA CORRETTA INTERPRETAZIONE DELLE PAGINE SEGUENTI SI DEVE TENERE CONTO DI QUANTO ILLUSTRATO ORALMENTE Obiettivo

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Configuration Management

Configuration Management Configuration Management Obiettivi Obiettivo del Configuration Management è di fornire un modello logico dell infrastruttura informatica identificando, controllando, mantenendo e verificando le versioni

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome/i nome/i Castelli Flavio Email flavio.castelli@gmail.com Sito web personale http://www.flavio.castelli.name Nazionalità Italiana Data di nascita

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI dalla G.U. n. 59 del 12 marzo 2014 (s.o. n. 20) DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2013 Regole tecniche in materia di sistema di conservazione ai sensi degli articoli 20, commi

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE b) unica prova orale su due materie, il cui svolgimento è subordinato al superamento della prova scritta: una prova su deontologia e ordinamento professionale; una prova su una tra le seguenti materie

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

Europass. Esperienza. Nome / Cognome. Cellulare. Cittadinanza. Date. 07 Sett 03. Funzionario Architetto. Nome e indirizzo. di attività o settore

Europass. Esperienza. Nome / Cognome. Cellulare. Cittadinanza. Date. 07 Sett 03. Funzionario Architetto. Nome e indirizzo. di attività o settore Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome / Cognome Indirizzo Via S. Domenico 93, 80127 Napoli (Italia) Telefono 081 7962009 E-mail dinetti.antonio@tiscali.it Cittadinanza italianaa Data di

Dettagli

Executive Master in. Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT

Executive Master in. Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT Executive Master in Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT OBIETTIVI Il Master ha l obiettivo di formare executive e professional nella governance dei progetti e dei servizi IT, integrando quelle

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo:

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo: Avviso pubblico per l istituzione di un Albo di esperti da impegnare nelle attività di realizzazione di programmi e progetti di studio, ricerca e consulenza. Art. 1 Premessa E indetto Avviso Pubblico per

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

REGOLAMENTO ALBO PRETORIO ON LINE

REGOLAMENTO ALBO PRETORIO ON LINE REGOLAMENTO ALBO PRETORIO ON LINE Approvato con deliberazione del Direttore Generale n. 500 del 9.6.2011 INDICE Art. 1 Oggetto Art. 2 Albo Pretorio on line Art. 3 Modalità di pubblicazione e accesso Art.

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

IlMinistro per i Beni e le Attività Culturali

IlMinistro per i Beni e le Attività Culturali VISTO l articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400; VISTO il decreto legislativo 20 ottobre 1998, n. 368 e successive modificazioni; VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 26 novembre

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Paragrafo 1a D ATI GENERALI (singoli professionisti) Cognome e nome Comune di nascita Comune di Residenza Codice Fiscale Data Indirizzo Partita IVA Titolo di Studio Iscritto all'ordine/collegio Provincia

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

I Professionisti della digitalizzazione documentale

I Professionisti della digitalizzazione documentale CON IL PATROCINIO DI PROGRAMMA MASTER COURSE ANORC MILANO, dal 3 al 26 NOVEMBRE 2015 Hotel degli Arcimboldi (Viale Sarca, n. 336) I Professionisti della digitalizzazione documentale Guida formativa per

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA CURRICULUM VITAE

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA CURRICULUM VITAE CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome LUCA SIMONETTA Telefono 02-90788-254 Fax 02-90788-345 E-mail luca.simonetta@comune.pieveemanuele.mi.it Data di nascita 14-03-1966 ESPERIENZA LAVORATIVA Date

Dettagli

IBM UrbanCode Deploy Live Demo

IBM UrbanCode Deploy Live Demo Dal 1986, ogni giorno qualcosa di nuovo Marco Casu IBM UrbanCode Deploy Live Demo La soluzione IBM Rational per il Deployment Automatizzato del software 2014 www.gruppoconsoft.com Azienda Nata a Torino

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA Repertorio Unione Terre di Pianura n. 7 del 30/04/2010 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI BARICELLA, BUDRIO, GRANAROLO DELL EMILIA, MINERBIO E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI PIANURA PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Processi (di sviluppo del) software. Fase di Analisi dei Requisiti. Esempi di Feature e Requisiti. Progettazione ed implementazione

Processi (di sviluppo del) software. Fase di Analisi dei Requisiti. Esempi di Feature e Requisiti. Progettazione ed implementazione Processi (di sviluppo del) software Fase di Analisi dei Requisiti Un processo software descrive le attività (o task) necessarie allo sviluppo di un prodotto software e come queste attività sono collegate

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli