RELAZIONI. Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 1

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RELAZIONI. Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 1"

Transcript

1 RELAZIONI E BILANCIO DELL ESERCIZIO 2013 Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 1

2 INDICE ORGANI COLLEGIALI E DIREZIONE GENERALE ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI PARTE PRIMA: Relazione sulla gestione dell esercizio L attività svolta nel 2013 pag Premessa Attività della Divisione Informatica Evoluzione del sistema informatico Servizi di assistenza Attività nell ambito istituzionale (Servizi per ACI) Attività nell ambito dei servizi delegati Prodotti e servizi per la Federazione Portale del Turismo Italiano Gestione posti di lavoro degli uffici del PRA Prodotti e servizi per il mondo dello sport (Coninet/Coni) Luce Verde Regione Lazio Luce Verde Roma e Milano Progetto INMOTO Altri Servizi Attività della Divisione ACI Rete Analisi e dati per area di attività L iniziativa Facilesarà Investimenti tecnologici Rapporti con le società collegate Organizzazione e gestione delle risorse umane Altre informazioni I risultati dell esercizio 2013 e l andamento della gestione economica, patrimoniale e finanziaria 6.1 I risultati dell esercizio La gestione economica La gestione patrimoniale La gestione finanziaria 58 PARTE SECONDA: Bilancio dell esercizio Stato Patrimoniale pag Conto Economico Nota Integrativa 66 Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 2

3 PARTE TERZA: Relazione del Collegio Sindacale al Bilancio dell esercizio 2013 pag. 99 PARTE QUARTA: Relazione della Società di Revisione al Bilancio dell esercizio 2013 pag.103 Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 3

4 ORGANI COLLEGIALI E DIREZIONE GENERALE CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Attualmente in carica, con scadenza all approvazione del Bilancio dell esercizio 2016 PRESIDENTE ANGELO STICCHI DAMIANI (*) PASQUALE DE VITA (**) VICE PRESIDENTE MARIO ANDREA BARTOLINI (***) CONSIGLIERI ALESSANDRA ROSA (*) SABINA SOLDI (*) GIUSEPPE PATRONE (***) GIAMPIERO SARTORELLI (***) COLLEGIO SINDACALE Attualmente in carica, con scadenza all approvazione del Bilancio dell esercizio 2013 PRESIDENTE SINDACI EFFETTIVI SINDACI SUPPLENTI MARCO REZZONICO PAOLO CLARETTA ASSANDRI PIERGIACOMO JUCCI ALESSANDRO MECHELLI GUIDO DEL BUE DIREZIONE GENERALE MAURO MINENNA (*) dal 19 marzo 2014 (**) fino all 8 marzo 2014 (***) fino al 10 marzo 2014 Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 4

5 ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI Convocazione Assemblea ordinaria L Assemblea ordinaria degli Azionisti di ACI Informatica S.p.A. è convocata presso la sede dell Automobile Club d Italia, Via Marsala, 8 Roma per il giorno 16 aprile 2014 alle ore 17,00 in prima convocazione e occorrendo, in seconda convocazione, il giorno 17 aprile 2014, stessi luogo e orario, per discutere e deliberare sul seguente: Ordine del giorno 1. Bilancio dell esercizio chiuso al 31 dicembre 2013; Relazioni del Consiglio di Amministrazione, del Collegio Sindacale e della Società di Revisione; deliberazioni consequenziali. 2. Nomina del Collegio Sindacale e del suo Presidente per il triennio 2014/2016, con scadenza all approvazione del Bilancio dell esecizio 2016; determinazione dei relativi compensi. 3. Attribuzione dei compensi ai componenti il Consiglio di Amministrazione. 4. Affidamento degli incarichi per la revisione legale dei conti e per la revisione volontaria del Bilancio. 5. Varie ed eventuali. La riunione potrà svolgersi, ai sensi dell art. 12 dello Statuto sociale, in audio/videoconferenza mediante collegamento tra la sede dei lavori e le utenze telefoniche di coloro che richiederanno il collegamento. Cordiali saluti. Il Presidente Ing. Angelo Sticchi Damiani Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 5

6 RELAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO 2013 Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 6

7 1. L ATTIVITÀ SVOLTA NEL PREMESSA ACI Informatica è una Società strumentale alle attività dell Automobile Club d Italia (ACI), Ente pubblico di rilevanza nazionale, nei confronti del quale opera in regime di in house providing, nel rispetto dei vincoli normativi e giurisprudenziali. In particolare, ACI Informatica provvede alla progettazione, realizzazione, gestione e conduzione dei sistemi informatici di interesse ACI, nonché al supporto alle attività di marketing e commerciali per la gestione della Rete commerciale della Federazione ACI. La Società è soggetta, ai sensi degli articoli 2497 e seguenti del codice civile, all attività di direzione e coordinamento dell ACI, che detiene l intera partecipazione societaria. La Società è strutturata in due distinte Divisioni - Informatica e ACI Rete - per l espletamento rispettivamente delle attività informatiche e di marketing, compresa la gestione commerciale e amministrativa per gli Automobile Club che hanno sottoscritto specifica convenzione di service. L esercizio 2013 è stato un anno eccezionale sotto diversi profili. Innanzitutto quello economico perché la gestione registra una perdita di 884 migliaia di Euro. Tale risultato è da considerarsi, tuttavia, positivo se confrontato con il budget messo a disposizione da ACI che prevedeva una rilevante riduzione dello stanziamento rispetto al 2013 (i ricavi nei confronti di ACI sono diminuiti di circa 11 milioni di Euro rispetto al 2012), questo in ragione della difficile situazione economica che ha investito il mondo ACI e che ha imposto la drastica riduzione dei trasferimenti dalle società strumentali. Talché, si è reso necessario operare un consistente contenimento del disavanzo economico previsionale ed i risultati ottenuti sono il frutto delle misure anche straordinarie di razionalizzazione dei costi e miglioramento dei processi produttivi ed organizzativi adottate nel corso dell anno. In proposito, è da ricordare sul piano del contenimento dei costi, quale principale misura, l intesa con le rappresentanze sindacali interne, che responsabilmente, hanno sottoscritto accordi che prevedono: una riduzione del costo del lavoro per l anno 2013 di circa 1,3 milioni di Euro a valere sulla retribuzione variabile; il progressivo smaltimento delle ferie pregresse con recupero economico sul bilancio di esercizio 2013 e su quelli successivi; il rinnovo dell integrativo con revisione dei criteri di valutazione per la retribuzione variabile (produttività, qualità, etc.) e rinvio di interventi economici derivanti dalla contrattazione di 2 livello al 2015 e Analoga misura sul contenimento del costo del lavoro ha interessato il personale dirigenziale. Inoltre, ha influito positivamente sul risultato di bilancio il saldo netto positivo delle partite straordinarie a seguito dell iscrizione in bilancio, tra le sopravvenienze attive, del futuro rimborso IRES inerente alla mancata deduzione dell IRAP relativo alle spese per il personale dipendente ed assimilato, di cui all art. 2 del D.L. 6 dicembre 2011 n. 201, convertito in Legge 22 dicembre 2011, n.214. Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 7

8 Sempre sul piano dei costi sono da segnalare il rafforzamento delle misure già avviate da anni volte al contenimento del ricorso ai servizi esterni, alla riduzione dei costi generali, etc. Sul piano del governo e della organizzazione della Società, è da segnalare dal mese di marzo il cambio nella Direzione Generale che ha dato un vigoroso impulso sia alle azioni sopra ricordate, sia alla definizione della nuova organizzazione del lavoro più efficiente e coerente con le diminuite risorse finanziarie che l Ente controllante può disporre per il futuro per remunerare le attività strumentali fornite da ACI Informatica. Tale argomento è ampiamente illustrato in altra parte della presente relazione. E da considerare, inoltre, che nel corso dell anno è stata modificata, con effetto dal 1 gennaio 2014, la Convenzione in essere con l ACI per l erogazione dei servizi informatici, relativamente alla modalità di remunerazione di ACI Informatica non più basata su tariffe, ma sul riconoscimento dei costi sostenuti, purché congrui, ovvero competitivi rispetto al mercato, ed inerenti alle attività richieste ed effettivamente espletate. Tornando all esercizio 2013, le tabelle seguenti evidenziano i fondamentali dello Stato Patrimoniale e del Conto Economico. (Importi in migliaia di Euro) STATO PATRIMONIALE Attivo Descrizione Anno Immobilizzazioni (al netto dei fondi rettificativi) Circolante e Ratei e Risconti Totale Attivo Passivo Descrizione Anno Patrimonio netto (al lordo della perdita dell esercizio) Fondi per rischi e oneri e Trattamento di fine rapporto Debiti e Ratei e Risconti passivi Totale Passivo (Importi in migliaia di Euro) CONTO ECONOMICO Descrizione Anno Valore della produzione Costi totali di esercizio <60.594> Risultato operativo <760> 3. Proventi e oneri finanziari e straordinari Imposte dell esercizio <1.099> Perdita dell esercizio <884> La seguente tabella confronta i dati fondamentali della Società riferiti al periodo confrontati con i dati del 2002, anno nel quale è iniziata la massiccia opera di razionalizzazione e recupero dell efficienza gestionale. Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 8

9 Voci di Conto Economico Ricavi Divisione Informatica (convenzione con ACI) Ricavi Divisione ACI Rete (convenzione con ACI) (importi in migliaia di Euro) Anno Anno Anno Anno Anno Totale Ricavi da Budget ACI Altri Ricavi e Proventi Div. Informatica (compreso altri ricavi v/aci) - Altri Ricavi e Proventi Div. ACI Rete (compreso altri ricavi v/aci) A) VALORE DELLA PRODUZIONE B) COSTI DELLA PRODUZIONE <53.428> <34.436> <30.207> <24.771> <22.661> C) VALORE AGGIUNTO (A-B) Costo del Lavoro <20.589> <38.414> <37.125> <36.467> <34.340> - Ammortamenti/Accantonamenti <8.772> <6.547> <5.482> <6.168> <3.593> RISULTATO OPERATIVO - EBIT <760> - Proventi/Oneri Straordinari e <549> 551 <313> <888> 975 Finanziari netti - Oneri Tributari <1.569> <2.284> <2.220> <1.955> <1.099> RISULTATO DELL ESERCIZIO <22> <884> Sotto il profilo patrimoniale la seguente tabella evidenzia l andamento positivo del Patrimonio netto presente al 31 dicembre del periodo (importi in migliaia di Euro) Anno 2002 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Capitale sociale Riserve (+) Utile / (-) Perdita d esercizio <884> Patrimonio Netto Nella tabella seguente è riportato l andamento delle risorse al 31 dicembre di ogni anno compreso nel periodo , confrontato con le risultanze dell anno Analisi Risorse (Unità al 31.12) Anno 2002 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Personale Interno - Divisione Informatica Divisione ACI Rete Totale personale Risorse Esterne Totale Risorse Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 9

10 Sotto il profilo dei controlli interni, anche nell anno 2013 si è apprezzata la sinergia operativa, nei rispettivi ruoli e responsabilità, di tutti gli attori coinvolti, ed in particolare il Collegio Sindacale, l Internal Auditing e l Organismo di Vigilanza di cui al D.Lgs. 231/2001. Il Collegio Sindacale ha svolto le attività di legge e di statuto in merito al controllo della gestione, svolgendo, altresì anche la funzione di revisione legale dei conti. La funzione Internal Auditing e l Organismo di Vigilanza hanno presidiato le aree di intervento individuate, monitorando costantemente l attuazione del Modello di organizzazione, gestione e controllo nonché del Codice Etico ed effettuando tutte le attività richieste dalla normativa per attuare efficacemente la funzione di controllo. Nel corso dell anno è stato aggiornato il Modello organizzativo a seguito dell inserimento nel catalogo dei reati presupposto di nuovi reati che impattano su alcune aree sensibili già presidiate dai protocolli previsti dal Modello. Da ricordare, infine, che il bilancio della Società è sottoposto alla revisione volontaria da primaria società di revisione. In tema di sicurezza, fisica e logica, nel corso dell anno si è provveduto all aggiornamento del documento di valutazione dei rischi, predisposto ai sensi del D. Lgs. 9 aprile 2008 n. 81, nonché del Documento Programmatico sulla Sicurezza (DPS) redatto ai sensi del D.Lgs. 30 giugno 2003, n Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 10

11 1.2 ATTIVITA DELLA DIVISIONE INFORMATICA ACI Informatica, nell ambito della Convenzione in essere, eroga servizi per i sistemi applicativi dell ACI volti a garantire la continuità di esercizio, il corretto funzionamento, il continuo adeguamento a normative/leggi. Cura inoltre le evoluzioni funzionali e tecnologiche dei sistemi stessi. La qualità dei servizi erogati viene verificata costantemente con la misurazione di livelli di servizio definiti con ACI e pubblicati trimestralmente. Le attività riguardano tutte le aree di intervento di ACI e tra queste, in particolare, quelle connesse con i Servizi Istituzionali (Federazione AACC, SOCI, ACI Italia) ed i Servizi Delegati (PRA, Tasse Automobilistiche). Oltre alle attività riguardanti la Convenzione in essere con ACI, ACI Informatica provvede anche all erogazione di servizi ICT per il mondo dello Sport (CONI/CONINET), in particolare servizi di housing, hosting, gestione TLC, gestione di applicazioni per il personale. Si riportano di seguito le attività che nel corso dell anno 2013 hanno avuto una rilevanza particolare: - avvio dei servizi tasse automobilistiche per le 2 nuove Regioni convenzionate Molise e Toscana. Per quest ultima la convenzione prevede la gestione dell archivio informatico regionale (GTART) e del relativo software di gestione; - ampliamento del Macropolo riscossione ACI con l avvio della riscossione per le Poste per 13 Regioni, estensione riscossione ATM per le regioni Lombardia e Liguria, e riscossione presso tabaccai aderenti al circuito Banca FIT; - avvio del progetto di Banca dati integrata per la fiscalità del veicolo, con l innovativo approccio semantico-ontologico; - nuovi sviluppi sistemi del PRA: adeguamento dei sistemi informativi alle nuove tariffe PRA, alla nuova normativa IPT e ai cambi tariffari; - monetica: nel corso dell anno 2013 è stata realizzata la riscossione dei bollettini postali presso le delegazioni ACI; è stato implementato il sistema per l interfacciamento via web tra il POS e le applicazioni ACI e, in collaborazione con la società Sparkling 18, è stato realizzato un sistema di pagamento per dispositivi mobile; - nuove normative SEPA: la normativa ha richiesto l adeguamento di diversi sistemi applicativi quali Sistema amministrativo contabile, Riscossione tassa automobilistica, e contratti on line (COL). Per quest ultimo è stato necessario inviare comunicazione a circa clienti che hanno sottoscritto il contratto di rinnovo automatico delle associazioni e del pagamento del bollo auto; - sistema Mainframe: il 30 Giugno 2013 è stata effettuata la chiusura definitiva e la conseguente dismissione; - evoluzione tecnologica degli uffici provinciali (postazioni di lavoro e relativa rete telematica): nel corso dell anno 2013 è stata progettata e sperimentata con esito positivo, in 4 uffici pilota, la nuova architettura, la cui diffusione avverrà nel 2014; - potenziamento/ampliamento infrastrutture ICT: connessione al NaMeX con raddoppio della banda da 1 a 2 Gb; sono state ultimate le attività di predisposizione impiantistica e di attivazione della seconda linea di media tensione a Volt ACEA; Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 11

12 - adeguamento dei Processi di Conduzione dell Esercizio di ACI Informatica, rendendoli ITIL compliance secondo i dettami della metodologia ITIL-OPS: l attività, avviata nel 2013, si concluderà nel 2014; - sono proseguite le attività per rendere operative le linee d intervento dettate dal CAD (Codice dell Amministrazione Digitale), con particolare riferimento alla dematerializzazione dei processi in ambito PRA (progetto e dei documenti (conservazione elettronica a norma in sostituzione del cartaceo); - avviamento della nuova applicazione di gestione dei Passaporti Tecnici (CSAI); - gestione delle pratiche automobilistiche: nel corso del 2013 è stato avviato il piano di migrazione dal prodotto pratiche light 1.0 al prodotto pratiche light 2.0. Parallelamente, sono state definite le linee guida per l evoluzione di pratiche light 2.0 inerenti all ottimizzazione delle funzionalità già esistenti nel prodotto Pratiche Light 2.0, e all inserimento di alcune funzionalità presenti nel prodotto pratiche light 1.0, evoluzione che è stata richiesta dai delegati ACI; - progetto di ricerca INformation and MObility for TOurism (INMOTO): con la costituzione della sede operativa presso l Incubatore Tecnologico dell Università della Calabria di Rende, nel mese di Marzo 2013, sono state avviate le attività di ricerca previste. Nella presente relazione, viene riportata una sintesi delle attività svolte nel corso del 2013, suddivisa nei seguenti capitoli: - evoluzione del sistema informatico; - servizi di assistenza; - attività informatiche nell ambito istituzionale (Servizi per ACI); - attività informatiche nell ambito dei servizi delegati; - prodotti e servizi per la Federazione; - portale del Turismo Italiano; - gestione Posti di Lavoro degli uffici del PRA; - prodotti e servizi per il mondo dello Sport (Coninet/CONI); - luce verde Regione Lazio; - luce verde Roma e Milano; - progetto INMOTO; - altri servizi. Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 12

13 1.2.1 EVOLUZIONE DEL SISTEMA INFORMATICO Evoluzione Tecnologica Nel corso dell anno 2013 sono state effettuate iniziative mirate alla gestione e manutenzione dell infrastruttura, in modo da garantire un efficiente infrastruttura di supporto al sistema applicativo e dei servizi. L evoluzione tecnologica si è concentrata prevalentemente nell adeguamento e aggiornamento delle versioni software a quelle più recenti che offrono solitamente vantaggi prestazionali e funzionali. In alcuni casi, soprattutto in ambito Intel, sono state svolte attività che hanno richiesto anche il potenziamento hardware di alcuni sistemi mediante la migrazione su piattaforme server più performanti, anche attraverso la sostituzione di server ritenuti obsoleti e non più idonei alle esigenze di carico dei servizi. In corrispondenza dell aumento del bacino di utenti per le funzioni di pagamento tasse, si è evidenziata la necessità di velocizzare l esecuzione delle richieste in relazione sia all elaborazione, sia all accesso ai dati memorizzati sullo storage. Per questo, è stata introdotta, in sperimentazione, la tecnologia molto performante di storage su memoria allo stato solido. Potenziamento, razionalizzazione e consolidamento dell infrastruttura tecnologica In coerenza con le esigenze funzionali, sono stati potenziati Windows, gli storage di SAN e l infrastruttura di sicurezza. Nell ambito AIX sono state effettuate ottimizzazioni all interno della piattaforma utilizzata. In particolare: - è stata effettuata una razionalizzazione degli ambienti AIX distribuendo sui processori più performanti le applicazioni con un carico maggiore, e sfruttando al meglio la potenza elaborativa mediante l utilizzo dei pool di processori e le funzionalità di virtualizzazione offerte dalla piattaforma; - nell ambiente Windows, sono state effettuate operazioni di rinnovo tecnologico - fisiologiche in ambienti di questa tipologia - mediante la sostituzione di apparati obsoleti, e operazioni di potenziamento della piattaforma di virtualizzazione su piattaforma intel, dedicando ulteriori sistemi alla funzionalità di motore per ambienti virtuali, su cui consolidare i sistemi windows e linux; - nell ambito storage (sistema memorizzazione su disco), è stato effettuato uno studio per valutare i tempi di accesso delle applicazioni ai dati, e per definire come ottimizzarli. Nell ambito di questo studio è stato ipotizzato che lo spostamento di alcuni dati - ai quali si accede maggiormente - su supporti di memorizzazione più veloci possa consentire tempi di accesso migliori. Per questo motivo, è stata sperimentata la tecnologia di spazio disco su memoria flash (dischi SSD), e l inserimento in prova 1.2 TB nel sistema EMC VMAX; - il 30 Giugno 2013 sono state effettuate la chiusura definitiva e conseguente dismissione del Sistema Mainframe. A tal fine, sono state svolte tutte le attività necessarie a Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 13

14 garantire la chiusura dell ambiente in condizioni di sicurezza e di salvaguardia dei dati. In particolare i dati, sia quelli provenienti dall ambiente «Adabas» sia quelli di sistema e sequenziali, sono stati estratti e salvati su flussi trasferiti in ambienti open; - è stata effettuata una implementazione dei monitoraggi automatici dei sistemi inserendo test basati sul sistema IPMI (Intelligent Platform Management Interface), sistema, quest ultimo, che fornisce un gruppo di interfacce comuni per l'amministrazione dei sistemi in modo da monitorare l'affidabilità di alcune componenti hardware, e gestire in modo automatico la segnalazione di malfunzionamenti hw interni. Evoluzione Architettura Applicativa Nel 2013 sono proseguite le attività di evoluzione della piattaforma applicativa web su soluzioni open (sistemi operativi, web server e DB server), seguendo il percorso già avviato negli anni precedenti. In particolare, oltre a rafforzare l uso del sistema CentOS, è stato introdotto l uso di web server ad eventi (NGINX, NodeJS) e di database NoSQL (MongoDB). L obiettivo è quello di favorire la transizione dello sviluppo del software aziendale, per tutta la parte di front-end, verso soluzioni più aperte, flessibili e scalabili, in modo da consentire un più veloce e semplice sviluppo di funzionalità (rispetto del time to market ), un elevato grado di manutenibilità, ed un risparmio di costi. In ambito mobile, è stata definita l architettura tecnologica di riferimento per lo sviluppo di applicazioni data driven (framework appcelerator titanium) per Android e ios. Sul fronte Windows Phone, sono state realizzate alcune applicazioni in nativo, ed è stato avviato lo studio per la definizione di una architettura affine a quella scelta per le altre piattaforme (ovvero, basata sull utilizzo di javascript). Nell ambito delle applicazioni enterprise, sono state realizzate soluzioni in tecnologia java su application server open source (jboss); java resta la piattaforma standard di riferimento per lo sviluppo della logica di back-end e dei servizi aziendali. Anche in relazione a ciò, la direzione di sviluppo è quella di utilizzo di tecnologie open source, in linea con le direttive AgID (già DigitPA) circa il riuso del software e la realizzazione del modello Service Oriented Architecture (SOA). Sicurezza logica Nell ambito della definizione di una Enterprise Information Security Architecture (EISA), al fine di consentire una gestione omogenea di tutti gli aspetti inerenti la security dei diversi software utilizzati, nel 2013 è proseguita la centralizzazione delle procedure di autenticazione e di autorizzazione in ottica single sign on (SSO). Il progetto di Sicurezza Logica (che realizza il SSO), in corso di evoluzione, si pone l obiettivo di dar vita ad un sistema, il più possibile modulare ed estensibile, per il controllo dell accesso alle applicazioni ed ai servizi definiti protetti. Nel 2013, il sistema è stato esteso realizzando il reporting service dell'audit centralizzato, che consente il monitoraggio in tempo reale delle login e delle attività autorizzate dal sistema SSO. E' stato inoltre esteso il sistema sso-web per consentire l'accesso ai servizi web anche al cittadino, oltre che al socio ACI, ed è stato realizzato un datamart per il monitoraggio delle utenze e delle abilitazioni. Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 14

15 Servizi in multicanalità (E-Government) Nel 2013 è stato portato avanti lo sviluppo della presenza ACI sul mobile, realizzando applicazioni per smartphone fruibili sui più diffusi dispositivi (ios, Android e, più recentemente, Windows Phone). In questo contesto, si è consolidato l uso delle tecnologie per la produzione di app cross-platform già precedentemente sperimentate, acquisendo così maggiore competenza e know how nel settore. Tra i servizi realizzati in ottica e- government, va citata la realizzazione delle applicazioni ACI Mobile Club, che consente la ricerca sul territorio dei riferimenti per le delegazioni ACI e per i demolitori autorizzati. Protocollo informatico e Gestione documentale Nel 2013 sono proseguite le attività volte al consolidamento dell infrastruttura di dematerializzazione documentale, in modo da rendere operative in tutti i settori dell Ente le linee d intervento del nuovo CAD (emesso a inizio 2011). In merito al consolidamento dell infrastruttura, si citano l adeguamento del sistema di Conservazione Elettronica a norma per il supporto della firma remota e per l integrazione con il sistema di autenticazione aziendale, e il completamento del passaggio a nuova versione del prodotto in uso per il Protocollo Informatico. Allo stesso tempo, ACI informatica, in funzione dell incarico di Gestore della Conservazione ricevuto da ACI, ha proceduto alla progettazione, realizzazione ed erogazione per il mondo ACI - di soluzioni per la Conservazione Elettronica a norma (CEN). Oltre al servizio di conservazione dei Registri di Protocollo (già avviato nel 2012), è stato realizzato e rilasciato in produzione il servizio CEN per i Registri Progressivi del PRA consentendo, anche in questo ambito, l eliminazione del cartaceo negli Uffici Provinciali ACI. E stata inoltre avviata l attività finalizzata a rendere disponibile ad Aziende e cittadini la modulistica online per le richieste di servizi ad ACI, secondo quanto indicato dalla normativa. In particolare, nel 2013 sono state effettuate l analisi e la realizzazione di moduli intelligenti relativi alla Adesione STA. Posta Elettronica Certificata Nel corso del 2013, in forza della certificazione di gestore PEC ottenuta presso DigitPA, è stato erogato il servizio di Posta Elettronica Certificata (PEC) agli utenti ACI (Sede Centrale, Uffici Provinciali, AACC e Delegazioni) che ne hanno fatto richiesta, con attivazione di complessive 233 caselle PEC. Allo stesso tempo, il servizio è stato reso disponibile anche ai clienti consumer - quali i soggetti appartenenti alla società Dylog SpA, all Associazione Italiana Agenti Liberi, al CONI, a PagineSI, come pure le aziende e i privati cittadini - che ne hanno fatto richiesta attraverso il sito web di ACI Informatica, con l attivazione di complessive 854 caselle PEC. Complessivamente le caselle PEC in esercizio al 31 Dicembre 2013 risultano essere Sicurezza Informatica Nel corso del 2013 le attività svolte nell ambito della sicurezza informatica sono state in linea con gli obiettivi generali definiti e funzionali all evoluzione tecnologica prevista per Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 15

16 l infrastruttura. E stato inoltre aggiornato il documento programmatico della sicurezza (DPS) previsto dal D.lgs. 196/2003, anche se ciò non costituisce più un obbligo di legge. In particolare, sono state svolte le seguenti attività: - verifica e aggiornamento della documentazione relativa agli aspetti organizzativi, gestionali e di sicurezza propri della certificazione ISO L intero sistema e stato sottoposto all audit per il mantenimento della certificazione da parte del certificatore DNV il quale, a seguito delle risultanze positive di tale audit, ne ha confermato la validità. La certificazione fu rilasciata, in data 30 Maggio 2012, dall ente italiano di accreditamento Accredia in relazione al campo di applicazione qui di seguito specificato: Progettazione, realizzazione ed erogazione di servizi e soluzioni di: facility management (conduzione operativa e gestione tecnica dei sistemi e delle reti, monitoraggio e continuità operativa), Posta Elettronica Certificata, Housing & Hosting, Business Continuity, Disaster Recovery, attraverso il proprio data center e le strutture centralizzate di governo. ; - mantenimento della certificazione di conformità allo standard Payment Card Industry Data Security Standard (PCI-DSS) relativamente ai sistemi che erogano i servizi di pagamento on-line con carta di credito offerti sul sito istituzionale (Bollonet e Visurenet), al fine di garantire l adeguato livello di sicurezza richiesto dal circuito di pagamento VISA CartaSi. Data Center e Control Room Nell ambito delle iniziative relative all ammodernamento della infrastruttura del Data Center e degli apparati tecnologici, nel corso del 2013 sono proseguiti gli interventi sugli impianti elettrici e sul cablaggio dati, finalizzati ad elevare il livello complessivo di affidabilità e sicurezza, ai fini della massima garanzia di continuità operativa. In particolare, gli interventi attuati nel corso dell anno sono stati finalizzati al consolidamento, alla stabilizzazione e al completo utilizzo dell impiantistica elettrica fino ad ora realizzata, nonché all attivazione di una seconda nuova linea di fornitura ACEA a Volt. Nell ambito dell efficientamento e risparmio energetico, sono stati attivati studi ed interventi volti al controllo e al monitoraggio degli apparati centrali di raffreddamento del Data Center. In particolare: - nel corso del 2013, sono continuate - in vari step - le opere di realizzazione del cablaggio dati LAN e SAN in fibra ottica, e di bonifica di alcuni vecchi apparati elettrici ed informatici, di cavi elettrici, etc., pianificando opportunamente gli interventi in modo da salvaguardare la continuità di esercizio del Data Center, essendo tali attività condotte a caldo anche nel sottopavimento delle Server Farm funzionanti; - nel primo semestre del 2013 sono stati eseguiti gli interventi di costruzione e predisposizione impiantistica per la connessione della seconda linea di media tensione 20kV ACEA. ACEA, a sua volta, ha eseguito importanti opere per l adeguamento ed ammodernamento degli apparati elettrici nella sua Cabina Stradale Secondaria; - nel mese di Dicembre 2013, dopo un adeguato periodo di collaudo della nuova linea a 20kV proveniente dalla Centrale Primaria ad Alta Tensione ACEA di Vitinia, è stata eseguita la connessione finale ai nostri impianti elettrici di ricezione, operando a caldo con l intero sito e con i servizi in funzione. La linea è entrata in esercizio realizzando la Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 16

17 ridondanza di energizzazione del nostro sito con l altra linea 20kV già funzionante dal mese di Ottobre 2012; - nel primo semestre del 2013 si è proceduto all efficientamento del raffrescamento nelle Sale 1,2,3 del Data Center, con l implementazione di n 100 griglie di areazione inserite nel pavimento tecnico nel rispetto dell assetto dei corridoi caldi e freddi fra file parallele di rack-server. Contestualmente, è stata innalzata la temperatura media delle Sale dai 22 C a 25 C (ad altezza 2 metri), riconfigurando i settaggi di funzionamento dei 13 CDZ di Sala, soprattutto di quelli ad acqua refrigerata; - nel secondo semestre dell anno 2013 si è intervenuti dotando i 2 Gruppi Frigoriferi Centrali di misuratori di corrente digitali per il controllo dei consumi, e si è proceduto all aggiornamento del software interno di gestione delle macchine, alla riconfigurazione di tutti i parametri di funzionamento, e all innalzamento della temperatura dell acqua refrigerata da 8,5 C a 12,5 C. Tali opere ed azioni hanno gradualmente permesso di realizzare il controllo da remoto degli apparati, e di ottimizzarne il funzionamento con effetti significativi sul risparmio di energia elettrica. Telecomunicazioni e VOIP Nel corso dell anno, presso alcune sedi degli uffici PRA, è stato fornito supporto tecnico per il trasferimento delle linee; sono stati inoltre effettuati interventi tecnici on site, e sono state svolte attività di configurazione Voip. E stato altresì fornito supporto e presidio tecnico per eventi congressuali e fieristici. E stato peraltro avviato e concluso l upgrade tecnologico degli apparati LAN delle sedi del PRA di Milano e Torino, con l obiettivo di superare le problematiche di rallentamento e, in alcuni casi, di blocco dei servizi erogati dall ufficio, causati dall obsolescenza degli apparati precedentemente installati, non più in commercio (end of sale) e non più coperti da garanzia (end of support) della casa costruttrice. I nuovi apparati sono stati acquisiti e configurati; l installazione e la messa in esercizio sono avvenute rispettivamente nel mese di Novembre e Dicembre Al fine di migliorare le prestazioni di accesso ad Internet, è stata effettuata la connessione del Data Center ACI Informatica al NaMeX (Nautilus Mediterranean exchange point), attuando così un nuovo accesso Internet a 2 Gb. Il (NaMeX) è un punto di interscambio e di interconnessione tra Internet Service Provider e i maggiori operatori di rete nazionali ed internazionali. E stato effettuato uno studio mirato a verificare lo stato della rete della Federazione ACI e a identificare un percorso per il potenziamento di tale rete. Ne è stata effettuata la progettazione, definendo quindi l architettura della nuova infrastruttura ed un possibile piano realizzativo. Sono state inoltre avviate le procedure di acquisto degli apparati destinati ai siti pilota. Nel corso del mese di Dicembre 2013 è stato effettuato l upgrade tecnologico degli apparati di rete LAN della sede ACI di Via Marsala. Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 17

18 Adozione di ITIL per i processi di ACI Informatica Nel corso del secondo semestre del 2013 sono state avviate le attività di adeguamento dei Processi di Conduzione dell Esercizio di ACI Informatica, in modo da renderli ITIL compliance secondo i dettami della metodologia ITIL-OPS. A valle di una analisi sui processi che regolano la erogazione dei servizi di Esercizio dei Sistemi, è stato attivato un progetto che si pone l obiettivo di completare la standardizzazione dei processi che regolano il funzionamento della macchina operativa. In particolare, tale progetto si compone di 4 Fasi operative che si pongono, rispettivamente, l obiettivo di: Fase 1 completare l asset inventory dei sistemi e delle reti dei sistemi centrali e periferici; verificare l attuale processo di Change Management inserendo, ove possibile, meccanismi automatici per il controllo delle finestre temporali di intervento; centralizzare la gestione delle utenze privilegiate di accesso ai sistemi/reti; produrre mappe fisico/logiche di correlazione tra sistemi/reti/applicazioni. Fase 2 Fase 3 Fase 4 procedere alla catalogazione delle componenti inventariate, associando a ciascuna di esse una classe di criticità/debolezza. progettare e realizzare un sistema standard aziendale per la gestione della DSL (Definitive Software Library). creare una dashboard per il Controllo delle Build e dei Rilasci, nell ottica di il ottimizzazione del Tempo Medio di Ripristino (MTTR) e del Tempo medio tra gli Incidenti (MTBF). Il progetto, avviato nel 2013, pone le basi per la successiva attivazione della richiesta per la certificazione ISO20000, e vedrà la realizzazione nel corso del Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 18

19 1.2.2 SERVIZI DI ASSISTENZA Nel 2013 sono stati erogati i seguenti servizi di assistenza: Help Desk Tecnico Il servizio è rivolto agli operatori del settore automobilistico (Delegazioni ACI, Agenzie di pratiche automobilistiche, Uffici PRA, ecc.) e, più in generale, a tutti quelli che utilizzano prodotti software e strutture tecnologiche messe a disposizione da ACI Informatica. Nel 2013 sono stati gestiti ticket: più del 92% di essi sono stati risolti dal 1 livello. Assistenza in materia di tasse automobilistiche Servizio rivolto ai cittadini residenti nelle Regioni/Province Autonome che hanno stipulato con ACI una convenzione per la gestione della tassa automobilistica. Nell anno 2013 sono stati gestiti oltre contatti telefonici. Per i servizi Assistenza Bollo e Contenzioso sono stati complessivamente gestiti contatti telefonici ATTIVITA INFORMATICHE NELL AMBITO ISTITUZIONALE (Servizi per ACI) Le attività hanno avuto come obiettivo lo sviluppo, la realizzazione, la manutenzione, la gestione e l ottimizzazione delle applicazioni informatiche utilizzate da ACI per le proprie attività istituzionali. Direzione Amministrazione e Finanza L anno 2013 è stato caratterizzato sia dal costante aggiornamento del Sistema Amministrativo Contabile di ACI alle evoluzioni della normativa (quali, nuova normativa SEPA adottata dal circuito bancario per gli strumenti di bonifico e RID, Repertorio Contratti, e DURC), sia dallo sviluppo di nuove funzionalità, per dare in parte maggiore supporto ai fruitori del sistema (ottimizzazione Nota integrativa al Bilancio, integrazione con la PEC dei clienti ACI), in parte maggiore integrazione con gli altri gestionali in uso (ad esempio con il sistema di gestione delle Missioni, con la Gestione Integrata Clienti di ACI, con il prodotto Archibus utilizzato da Progei per la gestione degli immobili). Direzione Risorse Umane e Organizzazione Anche per quanto riguarda il Sistema del Personale ACI, le attività svolte nel 2013 sono state orientate a garantire sia l allineamento all evoluzione normativa (Unificazione denunce mensili DMA e Uniemens, adeguamento del sistema del Personale per supportare il Fondo di Previdenza Complementare dei dipendenti ACI), sia il miglioramento delle funzionalità (ad esempio, interventi effettuati sulle applicazioni per la Valutazione delle competenze e per la Produttività dei dipendenti ACI). Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 19

20 Direzione relazioni internazionali e turistiche Nel corso del 2013 il sito Viaggiare Sicuri è stato oggetto di un restyling grafico/funzionale: nuova grafica ottimizzata per risoluzione 1366 x 768, e grafica responsive per visualizzazione su mobile e tablet. Rispetto alla versione precedente, la novità maggiore è rappresentata dalla sezione Salute in Viaggio, che prevede nuovi contenuti ed una diversa architettura informativa. Il sito Viaggiare Sicuri costituisce per tutto il target un riferimento unico ed inconfutabile e nell anno 2013 ha registrato un incremento degli accessi del 5% rispetto all anno precedente. I dati del 2013 registrano inoltre circa 4,2 milioni di visitatori unici, per un totale complessivo di quasi 5,8 milioni di visite e poco più di 18 milioni di pagine visitate. Durante il 2013 il totale di utenti registrati ai servizi del sito è stato di circa unità (circa il 35% in più rispetto al 2012). Per quanto riguarda, invece, l erogazione dei servizi, si attestano a 123 le mail di assistenza lavorate dallo staff di Viaggiare Sicuri, mentre il servizio sms non è più disponibile dal mese di Aprile Sito ACI e Portale della Comunicazione Nel 2013 il sito ACI ha mantenuto la sua posizione di leader nell intera property ACI, con circa 18 milioni di visitatori e 91 milioni di pagine web visitate dagli utenti. Nel corso del primo anno di operatività del nuovo sito, si è svolto, congiuntamente alle Direzioni Centrali, un lavoro di continua evoluzione del sito ACI, per migliorarne aspetti di natura diversa. Oltre al costante aggiornamento grafico ed editoriale del sito, l Ente ha fatto il suo ingresso nei social network, aprendo una pagina Facebook (ACI Social Club), e creando una redazione dedicata, i cui componenti fanno parte del personale delle principali Direzioni. In tale contesto, ACI Informatica fornisce supporto operativo e monitoraggio. E stato, inoltre, aperto un canale Youtube per i video del sito ACI: mediante un apposito plugin sul sito ACI, vengono inglobati nella videogallery i video residenti sul canale youtube ACI. Pur mantenendo la struttura del sito con una pagina di Benvenuto e tre canali tematici (ACI, il Club e i Servizi), nel corso dell anno 2013 è stata rivista la homepage del canale il Club in termini di layout e di disposizione dei contenuti. Fra gli altri miglioramenti apportati all area Soci, si citano la possibilità di inserire il numero di cellulare per validare la registrazione, e il rilascio del servizio Avvisa Scadenze. E stata generata una nuova sezione del sito dedicata alle iniziative ACI sul territorio, nella quale far convergere tutte le notizie su eventi organizzati dagli Uffici provinciali e dagli Automobile Club d Italia. E stata, inoltre, predisposta una nuova versione della sezione dedicata alle Società del Gruppo, con l obiettivo di dare spazio a notizie ed aggiornamenti gestibili in autonomia dalle società stesse. In ottemperanza alla normativa vigente, è stata rimodulata la sezione del sito Trasparenza. E stato prodotto uno studio di fattibilità con l obiettivo di individuare la soluzione tecnica ed organizzativa migliore in merito all evoluzione del sito ACI.it dopo un anno di presenza online. L ambito di osservazione è costituito, principalmente, dal sito nella sua completezza Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 20

21 - e, in particolare, dalla sezione dedicata all associazionismo - nell ottica di valutare l opportunità di far veicolare le informazioni dedicate ai Soci su un sito separato, implementato ad hoc. Per quanto riguarda il Portale della Comunicazione ACI, la necessità di consentire l accesso a sezioni molto visitate - quali quella del cedolino on line - non solo dall ufficio ma anche da casa, e l obsolescenza del software di gestione, hanno fatto si che tale Portale fosse ripensato in chiave più moderna, e raggiungibile via internet. Nel 2013 è stato progettato e sviluppato il rifacimento del Portale. Attività di maggior rilievo sono state il porting dei contenuti dal precedente al nuovo Portale, e la predisposizione dell accesso tramite PC alle applicazioni esterne, garantendo le necessarie e prescritte caratteristiche di sicurezza. Network dei siti degli Uffici Provinciali E' stata realizzata una proposta di restyling per il rifacimento della homepage dei siti del network, della nuova sezione iniziative locali e delle pagine interne. L attività di sviluppo sarà effettuata nel Confermato, anche per il 2013, l aumento di visite, che ha superato i 3,2 milioni su tutto il Network, con un incremento del 24% rispetto all anno precedente. Network dei siti degli Automobile Club Provinciali Nel corso del 2013, il progetto di federazione web dell ACI ha raggiunto il numero di 81 siti in esercizio. Il progetto serializza sotto il marchio ACI i siti web, mantenendo alcuni elementi forti di personalizzazione da parte dei club, di caratterizzazione nelle immagini e nella comunicazione, fortemente collegata al territorio di provenienza. I siti sono tutti accessibili e navigabili secondo le norme, e coerenti con l immagine ACI in Internet; 25 di essi hanno ottenuto il bollino AgID. E stata adeguata la sezione Trasparenza, Valutazione e Merito ai nuovi adempimenti normativi. Direzione Studi e Ricerche Già nel corso del 2012 si è registrato un aumento di accessi al sito Rivista Giuridica, a seguito dell avvenuta eliminazione della gestione abbonamenti e della conseguente messa a disposizione in modalità gratuita di tutti i contenuti del sito; nel 2013 il numero di visite è, peraltro, salito ulteriormente, attestandosi ad una media di accessi al mese, rispetto ai dell anno precedente. La Biblioteca Digitale, già oggetto di analisi tecnologica nel 2012, nell ambito del progetto Nuovo Sito ACI è parte integrante di un più complesso sistema di offerta legato alle auto storiche. Nel 2013 l attenzione è stata focalizzata sull analisi della soluzione tecnologica precedentemente identificata e sulla gamma di materiali documentali già digitalizzati, al fine di stabilire la loro congruità con le finalità del progetto. Sono stati prodotti layout e wireframes dell intera gamma di pagine previste; si è svolta, inoltre, l analisi dei requisiti per una nuova digitalizzazione di materiali selezionati dalla Direzione Studi. Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 21

22 E stata elaborata la grafica per l homepage del Portale ACI Storico. Direzione Soci Nel corso del 2013 lo sviluppo dei servizi offerti alla rete degli AACC e Delegazioni ha riguardato: - l evoluzione delle procedure per la produzione delle Tessere Multifunzione, per gestire la migrazione da Istituto Centrale delle Banche Popolari a CartaSi; - la gestione delle promozioni dedicate ai soci ACI; - la gestione delle partnership per l acquisizione di nuovi soci ACI; - l evoluzione del sistema di contabilità soci ACI per la gestione delle nuove iniziative;. - l evoluzione del datamart soci ACI e l avviamento della realizzazione del data mart contabile (fatturato, aliquote associative). Direzione Attività Istituzionale Nel 2013 ACI Informatica, per il quarto anno consecutivo, è stata incaricata da ACI di realizzare le attività di sviluppo e di gestione relativamente all iniziativa Network di autoscuole a marchio ACI denominata Ready2Go. Nell ambito di tale progetto ACI Informatica, tramite un gruppo di lavoro dedicato, ha curato tutte le attività necessarie allo sviluppo del network, che si riportano, qui di seguito, in estrema sintesi: acquisizione di nuove affiliazioni, allestimento delle nuove autoscuole affiliate, perfezionamento del metodo didattico ACI, addestramento dei formatori delle autoscuole affiliate, gestione ed allestimento delle aree per le prove pratiche di guida, realizzazione del materiale promozionale per le autoscuole. Sono state inoltre attuate, con attenzione agli allievi delle autoscuole, le attività di ottimizzazione e di implementazione dei supporti informatici, di realizzazione delle applicazioni mobile a disposizione degli allievi per l esercizio ai quiz della patente A e B, di monitoraggio della qualità erogata dalle autoscuole, e di verifica della soddisfazione degli allievi. Sono state altresì attuate iniziative promozionali locali soprattutto attraverso incontri didattico/formativi presso Istituti scolastici e partecipazioni ad eventi sulla sicurezza stradale - in accordo con le autoscuole e gli Automobile Club interessati. E proseguita la gestione e l implementazione del portale web dedicato all iniziativa, con sviluppo della relativa pagina facebook. Sono state, inoltre, sviluppate azioni di comunicazione su emittenti radiofoniche nazionali e locali e tramite il canale internet. L iniziativa, a fine anno 2013, conta 181 autoscuole affiliate (presenti in 73 AC locali), di cui 23 acquisite nello stesso anno. Le autoscuole operative sono 153. Tali numeri sono al netto delle autoscuole che hanno chiuso l attività o che, alla fine del primo triennio contrattuale, hanno dato disdetta. Si registrano oltre allievi, ai quali è stata rilasciata una tessera associativa ACI OKKEI. Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 22

23 Servizio attività sportive (CSAI) Nel corso del 2013, per il sistema CSAI, sono state realizzate le seguenti funzionalità: - adeguamento dell applicazione di gestione delle licenze auto e karting alle disposizioni contenute nel Tesseramento Sportivo 2013; - avviamento della nuova applicazione di gestione dei Passaporti Tecnici Auto Moderne; - evoluzione delle funzionalità presenti nell area riservata del sito CSAI ATTIVITA INFORMATICHE NELL AMBITO DEI SERVIZI DELEGATI Pubblico Registro Automobilistico Nell anno 2013 i principali ambiti di intervento sono stati: Il progetto prevede la completa dematerializzazione del certificato di proprietà e di tutti i documenti inerenti alla lavorazione di una formalità, con conseguente rivisitazione dei processi di lavorazione nelle agenzie. Nell ambito della semplificazione dei processi inerenti al PRA, è stata sviluppata una demo rappresentativa del processo di passaggio di proprietà di un veicolo integralmente digitale. Il processo utilizza i più sofisticati strumenti digitali di identificazione come, ad esempio, la CNS (Carta Nazionale dei Servizi), la CIE (Carta Identità Elettronica), i Tablet per la firma elettronica, la Smart Card per la firma digitale. E stata diffusa, a livello nazionale, l applicazione Digitalizzazione delle Istanze di Rimborso, a valle dell esito positivo della sperimentazione effettuata presso i due uffici pilota di Terni e Milano. Sono state svolte le attività di analisi per la nuova Gestione delle Formalità in relazione ai seguenti processi di lavorazione: nuovo trattamento delle formalità all interno degli Uffici Provinciali; nuovo trattamento delle formalità presso i Punti di Servizi. Nuova normativa per l IPT (Imposta Provinciale di Trascrizione) A seguito delle modifiche normative adottate in corso d anno, dall autunno 2013 i sistemi del PRA sono stati adeguati alla gestione dell IPT secondo le nuove regole di assegnazione della competenza economica, basate sul riversamento dell imposta alla provincia di residenza del soggetto passivo della formalità (ossia, l acquirente, e non più il venditore nel passaggio di proprietà). Certificato Cronologico per i Punti di Servizio e per Internet. E stata sviluppata l applicazione per il rilascio del Certificato Cronologico presso i Punti di Servizio, completa delle rendicontazioni contabili per il pagamento all ACI tramite fattura mensile, come avviene per le Visure. Il servizio è disponibile anche su internet, con Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 23

24 pagamento mediante Carta di Credito. Le due applicazioni saranno rilasciate ad inizio 2014, quando sarà completata la gestione del QrCode. Nuove Tariffe PRA Nel corso del 2013 è stato realizzato l adeguamento del software al DM 28 Marzo 2013 che stabilisce le nuove voci di tariffa e gli emolumenti da corrispondere all ACI per l espletamento delle formalità, delle visure, e delle ispezioni presentate al Pubblico Registro Automobilistico. I cambiamenti sono stati effettuati tempestivamente in modo da garantire la continuità lavorativa degli uffici provinciali. A tale scopo, l operazione è avvenuta in più step, rimandando ad un secondo momento le operazioni procrastinabili e gestibili - da un punto di vista organizzativo - dagli stessi Uffici Provinciali. Integrazione di GIC (Gestione Integrata Clienti) con il sistema SAP Su richiesta di ACI, nel corso dell anno 2013 è stato avviato il progetto di integrazione tra gli archivi GIC e SAP, con l obiettivo di riportare presso gli UU.PP. le funzionalità di gestione delle anagrafiche clienti, in modo da consentire una interazione più veloce e diretta con i Punti di Servizio. Nel mese di Novembre 2013 sono state rilasciate le nuove funzioni al collaudo utente. Il rilascio in esercizio delle nuove funzionalità, su richiesta di ACI, è stato posticipato al mese di Aprile Gestione del sistema informatico PRA I numeri più significativi, inerenti ai servizi erogati nel 2013 dal sistema informatico del PRA, sono i seguenti: - le formalità presentate sono state ; - le certificazioni e visure sono state , di cui: a pagamento; a titolo gratuito. Pneumatici Fine Uso Il Decreto 11 aprile 2011 n.82 (Gazzetta Ufficiale n.131 dell 8 Giugno 2011) ha introdotto nel sistema italiano un nuovo contributo ambientale per lo smaltimento degli pneumatici fuori uso (PFU), con versamento del contributo al momento dell acquisto di una nuova auto, e riversamento dello stesso in un fondo costituito presso l Automobile Club Italia. Il fondo è gestito da un comitato composto da ACI, FIAT/ANFIA/UNRAE, Associazione dei Demolitori, Associazione dei produttori e importatori degli pneumatici e Consiglio Nazionale dei Consumatori e Utenti. Si riportano i valori quantitativi dei servizi erogati nel corso del 2013: utenti registrati al sistema PFU; soggetti inseriti nel sistema; RID emessi per un importo complessivo di ; dichiarazioni di vendita inserite dagli utenti, e gestite dal sistema; trouble ticket gestiti con il servizio di supporto agli utenti; Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 24

25 richieste di ritiro pneumatici presentate dai demolitori, per un totale di tonnellate di pneumatici; richieste di ritiro effettuate da parte degli smaltitori, per un totale di tonnellate di pneumatici effettivamente ritirati dagli smaltitori, e con un fatturato di Tasse Automobilistiche Nel corso dell anno 2013 è proseguita l attività di gestione delle procedure informatiche a favore delle Regioni convenzionate con ACI e la gestione della riscossione della tassa automobilistica presso tutte le Delegazioni ACI sul territorio nazionale, alcune Agenzie non ACI, alcuni Istituti bancari (Monte dei Paschi, Gruppo Banca Intesa, Cassa Centrale Raiffeisen dell Alto Adige, Banca Popolare dell Alto Adige, Banca Popolare di Bari, ecc.), i Tabaccai e le Poste Italiane. Nell ambito del supporto tecnico/economico ed organizzativo ad ACI per i servizi Tasse, si è collaborato nella gestione del rapporto con le Regioni/Province, e per la definizione delle nuove Convenzioni con le regioni Molise, Liguria e Piemonte. Nell ambito dello sviluppo software, sono state svolte le seguenti principali attività: - consolidamento dell interfaccia che consente a tutti i Tabaccai, aderenti al circuito Banca FIT, di effettuare il calcolo e la riscossione del bollo auto e lo svolgimento di altre funzionalità connesse alla gestione della tassa automobilistica; - estensione del servizio di riscossione su canale ATM per le regioni non convenzionate, utilizzando l archivio SOGEI per le regioni Lombardia e Liguria. Tale servizio è stato predisposto anche per la regione Campania, in attesa di essere attivato su disposizione della Regione stessa; - passaggio da RID a SEPA: in ottemperanza al regolamento UE 260/2012 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 14 Marzo 2012, è stata avviata l attività relativa al passaggio, obbligatorio dal 1 Febbraio 2014, degli attuali strumenti di addebito diretto nazionali (c.d. RID) e dei sistemi di pagamento europei (bonifici etc.) ai requisiti tecnici e commerciali del sistema SEPA (Single Euro Payments Area); - estensione dei RID veloci per le regioni Abruzzo e Molise. ACI come Macropolo per riscossione Poste A seguito dell accordo tra ACI e Poste, nel corso dell anno 2013 è stato attivato il servizio ACI verso le Poste per il calcolo delle tasse automobilistiche in occasione della riscossione del Bollo Auto nelle seguenti Regioni/Province: Abruzzo, Lazio, Umbria, Trento, Emilia Romagna, Molise, Basilicata con accesso, per il calcolo della tassa, agli archivi gestiti da ACI; Toscana, con accesso all archivio regionale Gtart gestito da ACI; Marche, Veneto, Calabria, Valle d Aosta, Liguria, con accesso agli archivi gestiti da Sogei. Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 25

26 Per le altre Regioni/Province: Campania e Lombardia: è stato predisposto il servizio, ma si è in attesa delle decisioni della Regioni interessate; Bolzano: manca attualmente la convenzione con Poste; Piemonte: è stata avviata l attività di predisposizione del servizio con accesso, per il calcolo della tassa di proprietà, all archivio gestito da CSI - Piemonte. Si prevede di attivare il servizio per Aprile/Maggio 2014; Sicilia, Sardegna e Friuli Venezia Giulia: sono state effettuate verifiche tecniche con Sogei; l attivazione presso tali Regioni è subordinata alla stipula della convenzione con Poste. Regione Molise: nuova Regione convenzionata con ACI per tutti i servizi tasse auto Nel corso dell anno 2013 è stata stipulata da ACI una convenzione con la regione Molise per i servizi Tasse Automobilistiche. Nel mese di Dicembre 2013 sono stati pertanto attivati: costituzione del ruolo tributario regionale sulla base dei dati ricevuti da Sogei; riscossione tramite SINTA sull archivio regionale; riscossione ATM, SSB e Seceti, Bollonet e ITB; predisposizione dei RID Veloci per il riversamento delle somme ad ACI Informatica e, successivamente, alla Regione; predisposizione degli accertamenti per gli anni 2008 e 2009, con utilizzo dei dati trasmessi dalla Regione Molise; predisposizione degli accertamenti per l anno 2010, e controllo di merito effettuato con Sinta. E stato inoltre attivato il servizio di assistenza telefonica ai contribuenti (CATA). E stato altresì fornito il supporto alla formazione del personale degli Uffici Provinciali. Regione Toscana A seguito della Convenzione stipulata da ACI con la Regione, che prevede la gestione dell archivio informatico della tassa automobilistica (GTART) e del relativo software gestionale, è stato fornito alla regione Toscana supporto nella conduzione, manutenzione, sviluppo, assistenza e consulenza tecnica e procedurale. Le attività si sono svolte in parte presso la sede della Regione stessa a Firenze, ed in parte a Roma presso ACI Informatica, mediante una factory dedicata. Il team che cura le attività di conduzione/gestione/supporto/manutenzione presso la Regione è operativo dal Marzo 2013; il team per le attività di evoluzione del sistema ha iniziato ad operare dal mese di Maggio Prima di iniziare i nuovi sviluppi, è stato necessario prendere conoscenza dell attuale versione del software in esercizio, ed effettuare una azione di refactoring sul software stesso. Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 26

27 Banca Dati Integrata per la Fiscalità dell Auto Nell ambito del rinnovamento e del potenziamento dei servizi tributari che ACI eroga alla Pubblica Amministrazione Locale (principalmente, Regioni e Province), nel corso dell anno 2013 è stato avviato il progetto denominato Banca Dati Integrata per la Fiscalità dell Auto. Obiettivo principale del progetto è quello di sperimentare, dal punto di vista funzionale, le nuove tecnologie di accesso ai dati e ai servizi tramite ontologie. Insieme ad ACI, ed in base alle analoghe attività già avviate dalla provincia autonoma di Trento, si è deciso di avviare una collaborazione con due atenei (Università di Roma e di Trento), presso i quali operano personalità di spiccata e comprovata competenza e conoscenza scientifica - a livello internazionale - sul tema dell integrazione dati. Sono stati quindi realizzati un prototipo funzionale, ed uno studio di fattibilità che ha definito le macro architetture applicative e le architetture dati su cui si svilupperà il nuovo sistema informativo tributario, in ottica cloud (Paas/Saas). E stato inoltre fornito supporto tecnico ad ACI nella presentazione di tali iniziative alle Regioni, alle Province ed al CISIS (organismo che raggruppa i sistemi informativi regionali). Servizi connessi alla gestione del sistema informatico TASSE Nel corso dell anno 2013 sono stati gestiti i seguenti servizi: - riscossione tassa automobilistica; - ruoli Esecutivi Umbria e Lombardia ; - contenzioso Abruzzo; - servizi vari per Lombardia; - recupero IPT per le provincie di Cuneo, Sassari, Barletta-Andria-Trani; - Ricorda Scadenza per le regioni Lazio, Basilicata, Abruzzo e per le province di Trento e Bolzano; - Note di cortesia per le regioni Basilicata, Lazio, e per le province di Trento e Bolzano; - individuazione delle posizioni che, in base all art 96 del Codice della Strada, dovevano essere cancellate d ufficio dalla Regione Lazio. Nel mese di Dicembre 2013 sono state inviate circa note agli utenti; - per la regione Lazio, in relazione al recupero della tassa auto relativa ai veicoli sottoposti a Fermo Amministrativo, nel mese di Ottobre 2013 sono state inviate circa Note Informative ai contribuenti. Si riportano di seguito i numeri quantitativi più significativi: riscossioni effettuate sul nostro sistema, considerando solo le Delegazioni ACI (+2,9 % rispetto al 2012); riscossioni effettuate tramite terminali ATM di banche autorizzate e carte di credito, con un incremento rispetto al 2012 pari al 31,5%; avvisi bonari inviati per la campagna relativa all anno tributario 2011; ruoli inviati alle Regioni; accertamenti. Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 27

28 1.2.5 PRODOTTI E SERVIZI PER LA FEDERAZIONE Nel 2013 è proseguito il processo di evoluzione dei prodotti per: - la gestione amministrativa / contabile degli AACC; - la gestione dei contratti di rinnovo tessera e di pagamento delle tasse automobilistiche (Contratti On Line); - la gestione delle pratiche automobilistiche (Pratiche light, Pratiche Top). Per quanto riguarda il sistema Amministrativo Contabile per gli Automobile Club, nel 2013 è stato attuato l adeguamento all evoluzione normativa e lo sviluppo di nuove funzionalità del prodotto GSAWeb2. Il sistema è stato utilizzato da 76 Automobile Club; di questi, 41 hanno usufruito del servizio di Assistenza Contabile, e 18 del servizio di Centro Servizi Contabili. Tra i principali adeguamenti normativi, vanno menzionati la tracciabilità finanziaria (DURC, CIG), lo Spesometro, e la Circolare n. 35 del 22/08/2013. Tra le principali innovazioni operative, si citano: Gestione nota integrativa, Revisione del ciclo attivo / passivo, Nuova acquisizione budget economico, Gestione compensazione finanziaria, Gestione del beneficiario diverso dal fornitore nei pagamenti, Gestione note credito su note debito, Revisione stampa del registro dei corrispettivi. Per quanto riguarda il prodotto Contratti on Line, le principali novità operative sono state l adeguamento alle nuove normative SEPA per l emissione delle disposizioni RID. A seguito delle nuove norme in materia di emissione delle disposizioni di addebito (RID), si è reso necessario adeguare l applicazione Contratti On Line per consentire la corretta gestione di tutti gli adempimenti previsti nei confronti dei clienti (soci ACI) e degli Automobile Club. Si sono, conseguentemente, rese necessarie le seguenti operazioni: o comunicazione ai soci ACI (circa clienti che hanno sottoscritto il contratto di rinnovo automatico delle associazioni e del pagamento del bollo auto) o o bonifica della banca dati per l acquisizione delle nuove informazioni necessarie all emissione delle disposizioni di addebito; emissione delle nuove disposizioni di addebito, in sostituzione degli attuali flussi RID; o acquisizione e gestione degli esiti delle disposizioni da parte degli istituti bancari. Le innovazioni operative, realizzate nel corso del 2013, saranno attivate a partire dal 1 Marzo 2014, così come previsto dall ultima circolare ABI in materia. Relativamente alla gestione delle pratiche automobilistiche, è stato avviato il piano di migrazione verso il prodotto Pratiche Light 2.0, in sostituzione dell attuale Pratiche Light 1.0, che consentirà di rispondere adeguatamente, e senza costi aggiuntivi per ACI, alle sempre più frequenti evoluzioni normative e tecnologiche richieste dal settore. Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 28

29 1.2.6 PORTALE DEL TURISMO ITALIANO Nel corso del 2013 sono state effettuate le attività di conduzione tecnica e di conduzione funzionale al fine di garantire le attività minime essenziali in ragione della concomitante riorganizzazione interna al MIBACT che ha portato a considerare tali attività come propedeutiche a quelle da svolgere nel 2014, sulla base di nuove linee stretegiche che dovrebbero prevedere interventi evolutivi sul Portale GESTIONE POSTI DI LAVORO DEGLI UFFICI DEL PRA Nell ambito della Convenzione pluriennale stipulata nel 2007 tra ACI Informatica e ACI per l aggiornamento tecnologico di tutte le postazioni di lavoro informatiche degli uffici del PRA, comprensivo della fornitura delle postazioni (in noleggio operativo della durata di 48 mesi) e di tutti i servizi di conduzione tecnica (installazione, assistenza da remoto e on site, manutenzione, antivirus, ed altri servizi), le attività, avviate nel 2007, sono proseguite anche nel La consistenza dell installato è di personal computer, stampanti, 107 server e 331 PC con monitor touch-screen per il progetto Mettiamoci la faccia. Alla fine dell anno 2013 sono state avviate le attività di laboratorio per verificare la portabilità della nuova architettura degli Uffici Provinciali (nuove postazioni di lavoro ed ampliamento della banda di connettività). Nei mesi di Novembre e Dicembre 2013 sono state avviate 4 sedi pilota, a Terni, Frosinone, Isernia e Campobasso. L esito della fase pilota è stato positivo e, di conseguenza, nel corso dell anno 2014 avverrà la diffusione PRODOTTI E SERVIZI PER IL MONDO DELLO SPORT (CONINET/CONI) Nell ambito della Convenzione pluriennale stipulata tra ACI Informatica e ConiNet per la erogazione di servizi tecnologici a favore di Coni Servizi, nel 2013 sono state svolte le seguenti attività: Hosting e housing I servizi sono stati erogati su circa 60 server per le applicazioni di posta elettronica, siti web, controllo accessi del personale, SAP, ed ulteriori applicazioni. Servizi di telecomunicazione Nel 2013 sono stati gestiti mediamente oltre 115 collegamenti a banda larga (xdsl o in fibra ottica) tra dismissioni di comitati ed attivazione di nuovi Coni Point nell ambito di una complessa e articolata rete geografica che interconnette al sistema informativo centrale le sedi Coni di Roma, i Comitati Provinciali e Regionali del Coni, alcune Federazioni Sportive, Centri Sportivi Federali e Centri di Preparazione Olimpica. Nella gestione sono inclusi i servizi di conduzione tecnologica della rete (monitoraggio, assistenza, ecc.). A partire dal secondo semestre dell anno 2013, ConiNet ha iniziato ad internalizzare la manutenzione degli apparati di rete LAN del Campus del Foro Italico. ACI Informatica ha quindi operato per il rilascio delle informazioni verso Coninet. Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 29

30 E continuata la gestione e manutenzione di tutti i collegamenti verso le sedi periferiche e le restanti sedi della MAN di Roma. Nel corso del 2013 è stata connessa con una linea a 10 Mbit, poi upgradata a 30 Mbit, la sede del Centro Federale FIJLKAM di OSTIA. Servizi di Fleet Management Tali servizi riguardano la conduzione tecnica delle postazioni di lavoro (PC, notebook, stampanti, scanner, ed altra strumentazione) installate presso le sedi del Coni di Roma e presso le sedi provinciali e regionali dei Comitati del Coni. Il totale delle postazioni di lavoro è di unità. Sistema rilevazione presenze del personale E stata effettuata la gestione del sistema applicativo HR Access dedicato alla rilevazione delle presenze del personale Coni Servizi e delle Federazioni Sportive (circa dipendenti). Il servizio ha garantito l amministrazione del sistema, l assistenza specialistica per il corretto utilizzo del sw, e la manutenzione dello stesso software. Gestione Documentale e Protocollo Informatico Nel 2013 è stato erogato il servizio ASP per il Protocollo Informatico della Segreteria Generale della Unione Italiana Tiro a Segno, per la quale sono stati archiviati circa documenti LUCE VERDE REGIONE LAZIO Nell ambito del progetto Luce Verde Regione Lazio, elaborato da ACI con la Direzione Regionale Trasporti della Regione Lazio per la realizzazione di servizi per il Centro Regionale di Infomobilità (CRI) del Lazio, ACI Informatica ha ricevuto l incarico da ACI di fornire servizi informatici e di realizzare forniture ed altri servizi funzionali al progetto. Nel corso dell anno 2013 le principali attività svolte hanno riguardato due ambiti di intervento: - attività di gestione del Centro Regionale di Infomobilità; - attività di evoluzione del Centro Regionale di Infomobilità. Per quanto concerne le attività di evoluzione, ACI Informatica e la Regione Lazio hanno operato per rendere il servizio Luce Verde più efficace e più utile ai cittadini. E stato realizzato il sistema Luceverde Context, un importante strumento tecnologico per la comunicazione al cittadino di informazioni di infomobilità attinenti ai luoghi di maggior interesse. Con la tecnologia Luceverde Context è stato fatto, peraltro, un importante passo avanti verso la definizione del substrato tecnologico utile alla realizzazione di nuovi ed importanti servizi da offrire al cittadino, come, ad esempio, le informazioni di infomobilità personalizzate sui propri percorsi. Sono state inoltre apportate alcune significative evoluzioni alle app Luceverde già disponibili per dispositivi smartphone, ed è stato esteso il supporto ai dispositivi con windows phone. Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 30

31 LUCE VERDE ROMA e MILANO Nell ambito dell iniziativa Luce Verde, nel corso del 2013 ACI Informatica ha effettuato, per conto della Direzione Attività Istituzionali di ACI, le attività di manutenzione, hosting e di amministrazione dei portali Luce Verde Milano e Luce Verde Roma presso il data center di ACI Informatica. Per quanto riguarda Luce Verde Milano, si è anche provveduto ad una reingegnerizzazione del portale secondo quanto già disponibile per Luce Verde Regione Lazio e Roma. E stata, inoltre, effettuata l assistenza tecnica sulle postazioni di lavoro fornite per gli operatori della Centrale Operativa e sulla connettività PROGETTO INMOTO Coerentemente con i progetti in essere in ambito turistico e di infomobilità e con l obiettivo di valorizzare il posizionamento strategico dell ACI nei settori del Turismo e della Mobilità, nell ambito dei progetti di ricerca governativi, ACI Informatica - come è noto - sta partecipando al progetto INMOTO (INformation & MObility for TOurism) dedicato alle Smart Cities and Communities, nell ambito del Programma Operativo Nazionale Ricerca e Competitività Le attività operative del progetto sono state avviate nel mese di Marzo 2013, con la costituzione della sede di ACI Informatica presso l Incubatore Tecnologico dell Università della Calabria di Rende. Nel corso dell anno 2013 sono state realizzate attività di definizione della piattaforma di supporto al Turismo in Mobilità; è stato inoltre effettuato lo scouting e la sperimentazione di nuove tecnologie e piattaforme software da poter usare nel progetto, per quanto riguarda le Ontologie, gli Open Data, i datawarehouse, i database NO SQL, i motori di ricerca semantica, la certificazione indiretta di contenuti, la user interaction, gli standard di interoperabilità, e i protocolli di comunicazione per le On Board Unit (OBU). Il termine del progetto è previsto per il mese di Maggio ALTRI SERVIZI Centro Servizi di Moneta Elettronica e Servizi a Valore Aggiunto Per quanto riguarda lo sviluppo dei sistemi di pagamento, è stato realizzato, in collaborazione con la società Sparkling18, un sistema di pagamento per dispositivi mobile (smartphone), per la soluzione delle problematiche legate alla semplicità di utilizzo e alla sicurezza delle informazioni trattate (dati carta di credito). Il sistema è stato progettato per essere utilizzato anche da siti internet (es. A seguito di accordo con Poste Italiane, è stata realizzata una procedura che consente la riscossione dei bollettini postali presso le delegazioni ACI. Tale procedura prevede l utilizzo della moneta elettronica e consente, in particolare, di utilizzare le nuove modalità di pagamento messe a disposizione dai circuiti VISA, Mastercard e Consorzio Bancomat per questa tipologia di operazioni (bill payment), che prevedono l applicazione di commissioni bancarie molto contenute. Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 31

32 Il sistema che consente l interfacciamento tra le apparecchiature POS e le applicazioni ACI (es. SINTA) è stato implementato in modo da semplificarne e agevolarne la diffusione; è stata inoltre eliminata la componente client presente sulla postazione di lavoro, sostituita adesso da applicazione web. Servizio Integrato Visure Il servizio, realizzato in collaborazione con Ancitel, fornisce alle Polizie Municipali dei Comuni, medio piccoli, la completa gestione in outsourcing del processo sanzionatorio al Codice della Strada. Il servizio, gestito tramite una piattaforma software web, prevede la compilazione della notifica del verbale di accertamento, la spedizione al destinatario trasgressore, la gestione del ritorno della cartolina postale, e la verifica e gestione della situazione dei pagamenti. Ancitel cura gli aspetti contrattuali ed amministrativi con i clienti; ACI Informatica cura tutte le attività operative di gestione del servizio e di assistenza al cliente. Nel corso dell anno 2013 i Comuni gestiti sono stati 23. E stata inoltre fornita l assistenza ad ACI per concludere l accordo di collaborazione con Ancitel che, dal mese di Gennaio 2014, prevede il coinvolgimento diretto di ACI nel servizio. A supporto, è stata altresì erogata attività di assistenza per l avvio di una sperimentazione sulla possibilità di poter fornire il servizio SIV anche in relazione a multe effettuate su veicoli con targhe estere - presupponendo, in tal modo, che la notifica venga effettuata al trasgressore residente all estero. Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 32

33 1.3. ATTIVITA DELLA DIVISIONE ACI RETE ANALISI E DATI PER AREA DI ATTIVITA Andamento associativo degli AACC in Accounting Nel corso del 2013, la Divisione ACI Rete ha seguito in gestione commerciale 6 nuovi AACC: Firenze, Brescia, Forlì, Palermo, Trapani, e Crotone. Nel complesso, gli Automobile Club seguiti in accounting sono stati 45; di seguito. l elenco completo: Ancona, Ascoli Piceno, Avellino, Benevento, Bergamo, Brescia, Brindisi, Cagliari, Campobasso, Cosenza, Crotone, Firenze, Forlì-Cesena, Frosinone, Grosseto, Isernia, L Aquila, Latina, Lecce, Macerata, Mantova, Matera, Messina, Novara, Oristano, Palermo, Parma, Perugia, Pesaro Urbino, Pescara, Pisa, Potenza, Prato, Rieti, Roma, Rovigo, Salerno, Savona, Siena, Teramo, Terni, Trapani, Varese, Venezia, Viterbo. L attività di accounting curata dalla Divisione ACI Rete si è concentrata, come sempre, sulla gestione commerciale della rete di circa 780 Delegazioni in gestione diretta, che fanno capo ai 45 AACC seguiti. I risultati associativi complessivi hanno fatto registrare, nell ambito ACIRete, un risultato negativo di tessere, pari a circa lo 0,6%, mentre il consuntivo dell intera Federazione ACI si è attestato su un risultato di tessere, pari ad un decremento dell 1,2%, come evidenziato nella tabella di dettaglio che segue: Diff. Diff. % ACIRete ,6% Resto della Federazione ,7% Totale Federazione ,2% Anche il 2013 si è caratterizzato per il perdurare degli effetti negativi della crisi economica nazionale sul volume delle immatricolazioni auto che hanno anche influenzato l andamento della produzione associativa sull intera rete della Federazione ACI. In questo contesto è proseguita l azione di ACI Rete per studiare, sviluppare e attuare iniziative a sostegno della difficile situazione delle Delegazioni. In particolare oltre alle consuete attività di supporto alla rete (riunioni commerciali, affiancamenti, analisi e reportistica, piani incentivanti, ecc.) sono stati sviluppati i seguenti progetti: Formazione L attività avviata nel corso del 2012, si è ulteriormente sviluppata nel 2013 a favore degli AACC dell intera Federazione ACI. Nel corso dell anno 2013 sono stati realizzati 63 interventi di addestramento e formazione sui prodotti associativi e sulle tecniche di vendita, a cui hanno partecipato 645 persone. Complessivamente l attività ha coinvolto 44 AACC. Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 33

34 Progetto Ready2Go Nel 2013 la struttura commerciale ACIRete ha proseguito nelle attività di sviluppo del progetto R2GO sui territori in gestione commerciale. Complessivamente, nei territori assistiti, si sono aggiunte 12 nuove affiliazioni al circuito R2GO. Assistenza AACC non in ACI Rete Il modello di servizio per questa attività è quello ormai sperimentato negli anni. Per ogni AC della Federazione ACI è stato individuato un referente - all interno della nostra struttura ACI Rete - che risponde delle attività di supporto al mondo associativo e commerciale in modo più ampio, in funzione delle richieste ricevute. In particolare sono stati effettuati numerosi interventi a sostegno delle attività centrali (p.e. riunioni di presentazione campagna sociale, nuovo sistema azienda, tessera multifunzione) oltre che attività di carattere locale, cui ACI Rete ha affiancato percorsi formativi mirati alle esigenze degli AACC. Progetti e iniziative di sostegno alla Rete Per quanto riguarda le iniziative che nel 2013 ACI Rete ha rivolto alla rete di AACC e Delegazioni, si pongono in evidenza le attività legate allo studio e all attuazione di nuovi piani incentivi e delle presentazioni commerciali legate al riposizionamento di prezzo delle tessere ACI con la nuova campagna soci. E continuato, inoltre, lo sviluppo delle politiche commerciali intraprese nel 2012, legate: - allo sviluppo del tasso di fidelizzazione associativa; - allo studio di strumenti e progetti per la segmentazione della rete di AACC e Delegazioni. Accordi locali grandi aziende Infine, analogamente all anno 2012, sono proseguite le implementazioni di accordi associativi con concessionari, istituzioni, grandi aziende attraverso trattative complesse e articolate. Andamento attività di Marketing a servizio degli AACC Il Marketing ACI Rete ha fornito il proprio servizio a tutti gli AACC che ne hanno fatto richiesta. Questa attività si è ormai consolidata nel corso degli anni e, a rotazione, la quasi totalità degli AACC ha usufruito dei servizi ACI Rete. Si sottolinea che tale servizio è stato messo a disposizione degli AACC a titolo gratuito, anche con il supporto della Direzione Soci di ACI. Le attività a tale scopo sviluppate si possono classificare in due macroaree di intervento: Acquisizione (1ª macroarea) Costituita da: - campagne di periodo; - campagne promozionali di prodotto; - promozione dei servizi offerti in Delegazione. Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 34

35 Fidelizzazione (2ª macroarea) Costituita da: - servizio di Bollo Sicuro; - servizio di rinnovo automatico dell associazione; - attivazione della funzione prepagata; - campagne di fidelity locali. Il servizio di Mailing di rinnovo associativo ha mantenuto, anche nel 2013, le stesse caratteristiche. Il servizio è stato gestito per 52 AACC. Le iniziative di recupero degli ex Soci continuano a rivestire particolare importanza nell ambito del servizio mailing di rinnovo e contribuiscono ad aumentare la percentuale di mantenimento del portafoglio associativo, con particolare riferimento alle tessere a maggior valore. A differenza delle precedenti iniziative messe a disposizione degli AACC, tale servizio è fornito a titolo oneroso. Nel 2013 è proseguita, inoltre, l edizione della Newsletter, che raccoglie e diffonde le esperienze sviluppate a livello locale dagli AACC. Con il passare dei numeri della newsletter, l identità di questa pubblicazione è sempre più definita e consolidata: essa rappresenta uno spazio a disposizione degli Automobile Club, per condividere la conoscenza delle iniziative realizzate a livello locale su importanti temi, come la sicurezza, l educazione stradale, lo sviluppo associativo e, più in generale, la promozione del marchio ACI sul territorio. Attività Commerciali integrative (Arval e Western Union) Guido Le attività 2013 svolte sotto il marchio Guido (accordo Arval per il noleggio a lungo termine e accordi per la vendita usato) hanno registrato un ulteriore decremento in conseguenza dell andamento negativo registrato in tutto il settore. Complessivamente, il progetto Guido ha fatturato nel 2013, a fronte di 56 contratti di noleggio a lungo termine, circa euro. L attività di vendita dell usato non ha invece dato risultati significativi, probabilmente per la complessità che caratterizza questo tipo di vendita. Le attività di sostegno del progetto si sono sviluppate sia attraverso il supporto territoriale alla rete delle Delegazioni operanti su questo segmento, sia attraverso azioni di trade marketing, incentrate soprattutto sulla comunicazione di offerte mensili ed offerte speciali concordate con il partner. Gli scarsi risultati registrati impongono, comunque, una riflessione circa l impegno da dedicare a questo progetto. Western Union In relazione al progetto Western Union, l anno 2013 si è chiuso in crescita, per quanto riguarda il numero di transazioni (19.000) rispetto al 2012 (17.690). L attività non richiede assistenza diretta sul territorio (gli interventi di attivazione sono svolti dagli ispettori Western Union). Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 35

36 Attività di service a favore di ACI L attività di supporto alle iniziative di marketing della Direzione Centrale Soci si è svolta, come di consueto, per gli aspetti sia di progettazione sia di gestione operativa. Le attività di gestione e di progettazione richieste da ACI, in particolare dalla Direzione Soci, hanno interessato le seguenti aree: Campagna Sociale Come tutti gli anni, ACI Rete ha curato, in accordo e su indicazione della Direzione Soci, tutte le attività relative alla progettazione e produzione dei materiali di comunicazione associativa destinati alla rete di vendita, ossia: - materiali cartacei (leaflet, adesivi, totem, locandine, ecc.); - video di presentazione dell offerta associativa; - banner per campagne web; - pagine stampa; - testi mailing; - altri materiali. Gestione Materiale Sociale Come tutti gli anni, è proseguita la gestione operativa di tutte le attività inerenti: - alle spedizioni dei materiali alla rete degli AACC e Delegazioni; - alla gestione logistica dei service che curano l invio delle tessere ai Soci (ad esclusione delle tessere multifunzione) Concorsi ACI Rete ha curato le attività di supporto e gestione organizzativa del concorso per i soci Tessera Okkei, promosso da ACI per il Servizi Grafica/Editing L attività viene svolta a supporto delle varie iniziative di marketing e comunicazione richieste dagli Uffici centrali ACI. Auditing Commerciale Si segnala infine l attività di analisi dei risultati associativi svolta sia sui 44 AACC con contratto di service ACI Rete, sia su tutta la Federazione ACI. I report di analisi, mensili, a consuntivo e giornalieri, sono stati forniti alla Direzione Soci di ACI e a tutta la Divisione ACI Rete. Sono state inoltre effettuate e fornite, su richiesta degli AACC o della Direzione Soci, analisi statistiche ed estrazioni anagrafiche ad hoc. Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 36

37 1.3.2 L INIZIATIVA FACILESARA L iniziativa Facilesarà presenta, nel 2013, i seguenti dati: produzione tessere: ; soci in forza al 31/12/2013: ; produzione polizze totale: Anche nell anno 2013, rispetto agli obiettivi, i risultati sono contrastanti. In relazione alla vendita delle polizze, il canale Delegazioni non è stato in grado, anche nel 2013, di raggiungere il proprio obiettivo commerciale, anche se si sono visti alcuni segnali di timido miglioramento (89% dell obiettivo di budget). Permangono, infatti, alcune debolezze strutturali in ambito assicurativo, attribuibili a tale canale, che non sono state sanate nel In relazione alla vendita delle tessere, invece, i risultati sono stati eccellenti, con il raggiungimento del 114% dell obiettivo. La performance dell anno 2013 rispetto agli obiettivi è rappresentata nel grafico seguente: Relazioni e Bilancio dell esercizio 2013 Pagina 37

RELAZIONI BILANCIO DELL ESERCIZIO 2012. Relazioni e Bilancio dell esercizio 2012 Pagina 1

RELAZIONI BILANCIO DELL ESERCIZIO 2012. Relazioni e Bilancio dell esercizio 2012 Pagina 1 RELAZIONI E BILANCIO DELL ESERCIZIO 2012 Relazioni e Bilancio dell esercizio 2012 Pagina 1 INDICE ORGANI COLLEGIALI E DIREZIONE GENERALE ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI PARTE PRIMA: Relazione sulla gestione

Dettagli

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI:

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI: IL PRESIDENTE VISTO il decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 e successive modifiche ed integrazioni, in particolare l art. 8, comma 2, ai sensi del quale l Autorità stabilisce le norme sulla propria

Dettagli

Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino. Roma, 27 marzo 2014

Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino. Roma, 27 marzo 2014 Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino Roma, 27 marzo 2014 Informatica Trentina: società di sistema Società a capitale interamente pubblico per la diffusione di servizi ICT al comparto pubblico

Dettagli

Contributi in conto capitale CCIAA Cuneo per l area di information and communication technology Bando anno 2014

Contributi in conto capitale CCIAA Cuneo per l area di information and communication technology Bando anno 2014 PAGINA 19 Contributi in conto capitale CCIAA Cuneo per l area di information and communication technology Bando anno 2014 Informiamo le aziende che la Camera di Commercio di Cuneo, in collaborazione con

Dettagli

Sistemi per il mondo che lavora

Sistemi per il mondo che lavora Sistemi per il mondo che lavora LA REALTÀ SISTEMI Sistemi, la dimensione economica. Fatturato in crescita costante: +6,1% nel 2012. Il fatturato relativo ai servizi rappresenta il 95% del fatturato totale,

Dettagli

L evoluzione del Sistema Informativo della fiscalità. Il nuovo paradigma dei servizi

L evoluzione del Sistema Informativo della fiscalità. Il nuovo paradigma dei servizi L evoluzione del Sistema Informativo della fiscalità Il nuovo paradigma dei servizi Ing. Giuseppe Lacerenza Roma, 21 maggio 2007 Il nuovo paradigma dei servizi Indice Sogei e il Sistema informativo della

Dettagli

La strategia di UniCredit nel supporto all Agenda Digitale della PA

La strategia di UniCredit nel supporto all Agenda Digitale della PA La strategia di UniCredit nel supporto all Agenda Digitale della PA I contenuti dell offerta a supporto della Digitalizzazione della PA & Il Pilota con la Regione Veneto Roma, 1 Dicembre 2014 Agenda o

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB D ITALIA. DIREZIONE CENTRALE AMMINISTRAZIONE E FINANZA Ufficio Contabilità Periferiche. Sigg. DIRETTORI UFFICI PROVINCIALI

AUTOMOBILE CLUB D ITALIA. DIREZIONE CENTRALE AMMINISTRAZIONE E FINANZA Ufficio Contabilità Periferiche. Sigg. DIRETTORI UFFICI PROVINCIALI AUTOMOBILE CLUB D ITALIA DIREZIONE CENTRALE AMMINISTRAZIONE E FINANZA Ufficio Contabilità Periferiche Sigg. DIRETTORI UFFICI PROVINCIALI e, p.c. Sigg. DIRETTORI REGIONALI E INTERREGIONALI Sigg. DIRETTORI

Dettagli

COMUNE di PORTOGRUARO - PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2011

COMUNE di PORTOGRUARO - PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2011 SEZIONE A Sistema informativo comunale, rete e sicurezza Nell ambito del sistema informativo, degli applicativi in uso, della rete e del sistema di sicurezza va mantenuta e migliorata l efficienza intervenendo

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2016. Organismo per la gestione degli elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi

BILANCIO DI PREVISIONE 2016. Organismo per la gestione degli elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi BILANCIO DI PREVISIONE 2016 Organismo per la gestione degli elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi Il Direttore Generale Federico Luchetti Il Presidente Antonio Catricalà

Dettagli

NetSpring si pone all'interno di questo contesto con la propria missione, elemento di qualificazione nella sua ricerca di progresso tecnologico.

NetSpring si pone all'interno di questo contesto con la propria missione, elemento di qualificazione nella sua ricerca di progresso tecnologico. Piano di Organizzazione Aziendale (POA) NetSpring srl. Titolo I Mission Istituzionale La mission aziendale che NetSpring si propone di perseguire consiste nel gestire in modo unitario e coordinato l innovazione

Dettagli

Direzione Centrale Posizione Assicurativa Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 10/10/2014

Direzione Centrale Posizione Assicurativa Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 10/10/2014 Direzione Centrale Posizione Assicurativa Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 10/10/2014 Circolare n. 121 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori

Dettagli

SERVIZIO INFORMATICA E TELEMATICA. Nel seguito si descrivono le azioni adottate nel 2011 e per il triennio 2012-2014 si propongono quelli a valere.

SERVIZIO INFORMATICA E TELEMATICA. Nel seguito si descrivono le azioni adottate nel 2011 e per il triennio 2012-2014 si propongono quelli a valere. Allegato A SERVIZIO INFORMATICA E TELEMATICA Nel seguito si descrivono le azioni adottate nel 2011 e per il triennio 2012-2014 si propongono quelli a valere. Gestione Infrastruttura Sistema Informativo

Dettagli

SUITE PAGHE 2.0. Il software per compilare le tue paghe online

SUITE PAGHE 2.0. Il software per compilare le tue paghe online SUITE PAGHE 2.0 Il software per compilare le tue paghe online SUITE PAGHE 2.0 L EFFICIENZA DELLA TECNOLOGIA SI UNISCE ALLA FUNZIONALITÀ DELLA PRATICA Il software Paghe 2.0 Un servizio per la gestione del

Dettagli

COMUNE DI CASTELCUCCO

COMUNE DI CASTELCUCCO COMUNE DI CASTELCUCCO Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni ai sensi art. 24, comma 3 bis D.L. n. 90/2014 e s.m.i. SOMMARIO 1 CONTESTO

Dettagli

Capitolato speciale per la fornitura di

Capitolato speciale per la fornitura di ALLEGATO A Capitolato speciale per la fornitura di Servizi di verifica procedurale e funzionale delle componenti di servizio della Community Network dell'umbria nell'ambito del piano di Semplificazione

Dettagli

La Bussola Digitale di ICON: come rispettare le norme, evitare le trappole e arrivare vincenti alla meta. Arturo Salvatici

La Bussola Digitale di ICON: come rispettare le norme, evitare le trappole e arrivare vincenti alla meta. Arturo Salvatici La Bussola Digitale di ICON: come rispettare le norme, evitare le trappole e arrivare vincenti alla meta Arturo Salvatici ICON Company Profile Vimercate Azienda presente sul mercato dal 1994 Opera su tutto

Dettagli

Agenda Digitale. Le azioni messe in campo dalla Regione Basilicata per lo sviluppo delle Infrastrutture telematiche e l erogazione dei servizi on-line

Agenda Digitale. Le azioni messe in campo dalla Regione Basilicata per lo sviluppo delle Infrastrutture telematiche e l erogazione dei servizi on-line Agenda Digitale Le azioni messe in campo dalla Regione Basilicata per lo sviluppo delle Infrastrutture telematiche e l erogazione dei servizi on-line Dott. Nicola A. Coluzzi Ufficio Società dell'informazione

Dettagli

Progetto per l unificazione del Sistema Bibliotecario Provinciale Vicentino. e adesione al Polo Regionale Veneto

Progetto per l unificazione del Sistema Bibliotecario Provinciale Vicentino. e adesione al Polo Regionale Veneto Progetto per l unificazione del Sistema Bibliotecario Provinciale Vicentino Sommario 1 OBIETTIVI DEL PROGETTO... 2 2 SOLUZIONE PROPOSTA... 2 2.1 Assessment... 3 2.2 Articolazione del progetto... 5 2.3

Dettagli

Progetto dematerializzazione

Progetto dematerializzazione Progetto dematerializzazione -1- Contesto di riferimento Il progetto dematerializzazione si inserisce nelle linee di programmazione dell Area Amministrativa e Tecnica tra i progetti trasversali che nel

Dettagli

ACI Informatica. Roma,18 maggio 2012 MODELLI PER UNA CRESCITA - 29 OTTOBRE 07

ACI Informatica. Roma,18 maggio 2012 MODELLI PER UNA CRESCITA - 29 OTTOBRE 07 ACI Informatica Roma,18 maggio 2012 MODELLI PER UNA CRESCITA - 29 OTTOBRE 07 1 L Automobile Club d Italia ACI Informatica (ACI.it) supporto di ACI verso PA Centrale ACI Delegazioni Cittadini PA Locale

Dettagli

Roma, 18/07/2013. e, per conoscenza, Circolare n. 110

Roma, 18/07/2013. e, per conoscenza, Circolare n. 110 Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Risorse Umane Direzione Centrale Pianificazione e Controllo di Gestione Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 18/07/2013 Circolare

Dettagli

L iniziativa Cloud DT

L iniziativa Cloud DT L iniziativa Cloud DT Francesco Castanò Dipartimento del Tesoro Ufficio per il Coordinamento Informatico Dipartimentale (UCID) Roma, Luglio 2011 Il Cloud Computing Alcune definizioni Il Cloud Computing

Dettagli

Direzione Centrale Sistemi Informativi

Direzione Centrale Sistemi Informativi Direzione Centrale Sistemi Informativi Missione Contribuire, in coerenza con le strategie e gli obiettivi aziendali, alla definizione della strategia ICT del Gruppo, con proposta al Chief Operating Officer

Dettagli

DEMATERIALIZZAZIONE, UNA FONTE NASCOSTA DI VALORE REGOLE E TECNICHE DI CONSERVAZIONE. Lucia Picardi. Responsabile Marketing Servizi Digitali

DEMATERIALIZZAZIONE, UNA FONTE NASCOSTA DI VALORE REGOLE E TECNICHE DI CONSERVAZIONE. Lucia Picardi. Responsabile Marketing Servizi Digitali DEMATERIALIZZAZIONE, UNA FONTE NASCOSTA DI VALORE REGOLE E TECNICHE DI CONSERVAZIONE Lucia Picardi Responsabile Marketing Servizi Digitali Chi siamo 2 Poste Italiane: da un insieme di asset/infrastrutture

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO PRIMA INDUSTRIES

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO PRIMA INDUSTRIES Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO PRIMA INDUSTRIES Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE I Cap.8

Dettagli

LA CITTADINANZA DIGITALE

LA CITTADINANZA DIGITALE . 1. LA CITTADINANZA DIGITALE Cambia il rapporto tra cittadini e amministrazione partendo dal principio che i cittadini sono al centro dell azione amministrativa, che essi godono di diritti di cittadinanza

Dettagli

Proposta organizzativa per CdA del 29/7/15

Proposta organizzativa per CdA del 29/7/15 PROT. 5585/2015 Proposta organizzativa per CdA del 29/7/15 ARCA S.p.a. Organigramma Presidenza Relazioni Istituzionali e Comunicazione Segreteria Generale e Affari Societari Program Management e Internal

Dettagli

Automobile Club Varese ALLEGATO 2

Automobile Club Varese ALLEGATO 2 ALLEGATO 2 PIANO GENERALE DELLE ATTIVITA ANNO 2011 INTRODUZIONE Soci e privati cittadini si rivolgono all ACI (Automobile Club o Uffici Provinciali del PRA) per chiarire, risolvere ed approfondire problematiche

Dettagli

Contributi per evento dell 8 maggio 2015 c/o UNiVda

Contributi per evento dell 8 maggio 2015 c/o UNiVda Région Autonome Vallée d Aoste Regione Autonoma Valle d Aosta Présidence de la Région Secrétaire Général de la Région Presidenza della Regione Segretario Generale della Regione Piano Pluriennale 2014-201

Dettagli

Progetto TE Ticket elettronico

Progetto TE Ticket elettronico Progetto TE Ticket elettronico L idea: Sostituire progressivamente sul territorio nazionale il ticket restaurant cartaceo con il Ticket Elettronico. L introduzione del Ticket elettronico consente di dematerializzare

Dettagli

Progetto Tessera Sanitaria

Progetto Tessera Sanitaria Articolo 50 del D.L. 30 settembre 2003 n. 269, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2003, n. 326 e successive modificazioni DM 2 Novembre 2011 Dematerializzazione della ricetta medica

Dettagli

EGOVERNMENT ED EGOVERNANCE

EGOVERNMENT ED EGOVERNANCE Prot. 13/2011 del 25/01/2011 Pag. 0 di 11 ADMINISTRA COMUNE DI NAPOLI Il progetto Administra nasce dall esigenza del Comune di Napoli di disporre di un unica infrastruttura tecnologica permanente di servizi

Dettagli

Direzione generale per gli studi la statistica e i sistemi informativi

Direzione generale per gli studi la statistica e i sistemi informativi MIUR AOODGSSSI REGISTRO UFFICIALE Prot. 2172 del 19.04.2011 - USCITA Alle Istituzioni Scolastiche Statali LORO SEDI OGGETTO PROGETTI DI INNOVAZIONE TECNOLOGICA PER LE ISTITUZIONI SCOLASTICHE. Come è noto

Dettagli

ACCORDO QUADRO PER PER LO SVILUPPO DELLA BANDA ULTRALARGA SUL TERRITORIO NAZIONALE VERSO GLI OBIETTIVI EU2020

ACCORDO QUADRO PER PER LO SVILUPPO DELLA BANDA ULTRALARGA SUL TERRITORIO NAZIONALE VERSO GLI OBIETTIVI EU2020 ACCORDO QUADRO PER PER LO SVILUPPO DELLA BANDA ULTRALARGA SUL TERRITORIO NAZIONALE VERSO GLI OBIETTIVI EU2020 (ai sensi della delibera CIPE 6 agosto 2015, n.65) L anno 2016, il giorno 11 del mese di febbraio,

Dettagli

Città di Bassano del Grappa

Città di Bassano del Grappa PIANO TRIENNALE per l individuazione di misure finalizzate alla razionalizzazione dell utilizzo delle dotazioni strumentali Art 2 comma 594 e segg. L. 244/2007 Indice del documento 1. Premessa... 3 2.

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso INCA CGIL

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso INCA CGIL Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso INCA CGIL Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.1 L innovazione nella gestione dei

Dettagli

Il Gruppo Poste Italiane e la Piattaforma PosteGov. Una Rete delle Reti per un reale contributo all efficientamento della Pubblica Amministrazione

Il Gruppo Poste Italiane e la Piattaforma PosteGov. Una Rete delle Reti per un reale contributo all efficientamento della Pubblica Amministrazione Il Gruppo Poste Italiane e la Piattaforma PosteGov Una Rete delle Reti per un reale contributo all efficientamento della Pubblica Amministrazione L azienda Poste Italiane Il Gruppo Posteitaliane si rivolge

Dettagli

Relazione annuale 2011. sull attività svolta e sui programmi di lavoro

Relazione annuale 2011. sull attività svolta e sui programmi di lavoro Relazione annuale 2011 sull attività svolta e sui programmi di lavoro Indice 1. L ecosistema digitale 1.1. Introduzione...................................15 1.2. La catena del valore..............................18

Dettagli

gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale

gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale Gestione documentale Gestione documentale Dalla dematerializzazione dei documenti

Dettagli

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009)

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) CeBAS Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) Introduzione Il progetto CEBAS: la finalità è di migliorare l efficienza operativa interna dell Ente rispondere alle aspettative

Dettagli

La tua attività a portata di mano CONTABILE

La tua attività a portata di mano CONTABILE La tua attività a portata di mano CONTABILE MOLTO PIÙ DI UN SEMPLICE GESTIONALE AFFIDABILE, FLESSIBILE E MULTIPIATTAFORMA. ACCOMPAGNA IL CLIENTE NELL EVOLUZIONE DELLA SUA IMPRESA. TARGET DEL PRODOTTO TARGET

Dettagli

SAVA: LA TECNOLOGIA PORTA IL CLIENTE IN AZIENDA

SAVA: LA TECNOLOGIA PORTA IL CLIENTE IN AZIENDA SAVA: LA TECNOLOGIA PORTA IL CLIENTE IN AZIENDA Per supportare SAVA nello sviluppo di un offerta finanziaria sempre più multicanale ed in linea con le esigenze del singolo cliente, Blue Reply ha creato

Dettagli

RAPPORTO MENSILE. Periodo di riferimento Gennaio 14

RAPPORTO MENSILE. Periodo di riferimento Gennaio 14 RAPPORTO MENSILE Periodo di riferimento Gennaio 14 Indice Sezione 1 - Riepilogo mensile Linea Amica... 2 Tab. 1.1 - Numero di contatti gestiti da operatore per canale e destinazione... 2 Graf. 1.2 - Linea

Dettagli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli Nord- Ente Pubblico non economico

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli Nord- Ente Pubblico non economico AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI OFFERTE TECNICHE PER LA REALIZZAZIONE DEL PORTALE INTERNET L Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili del Circondario del Tribunale di Napoli

Dettagli

SOLUZIONI GESTIONALI PER PICCOLE - MEDIE IMPRESE CONTABILE LA TUA ATTIVITÀ A PORTATA DI MANO

SOLUZIONI GESTIONALI PER PICCOLE - MEDIE IMPRESE CONTABILE LA TUA ATTIVITÀ A PORTATA DI MANO SOLUZIONI GESTIONALI PER PICCOLE - MEDIE IMPRESE CONTABILE LA TUA ATTIVITÀ A PORTATA DI MANO INDICE Target del prodotto Anagrafica clienti e fornitori Pag. 03 Piano dei conti Pag. 03 Requisiti hardware

Dettagli

Forum P.A. Protocollo informatico al via: esperienze, ostacoli, opportunità. Il Protocollo Informatico dell Automobile Club d Italia

Forum P.A. Protocollo informatico al via: esperienze, ostacoli, opportunità. Il Protocollo Informatico dell Automobile Club d Italia Forum P.A. Protocollo informatico al via: esperienze, ostacoli, opportunità. Il Protocollo Informatico dell Automobile Club d Italia Fiera di Roma 12/05/2004 L'Automobile Club d'italia è un Ente Pubblico

Dettagli

CONSUNTIVO RESPONSABILE: DOTT. EMANUELE TONELLI

CONSUNTIVO RESPONSABILE: DOTT. EMANUELE TONELLI CONSUNTIVO RESPONSABILE: DOTT. EMANUELE TONELLI Centro di costo: 1. Servizi Informatici Telematici e SIT SETTORE: SISTEMI INFORMATIVI RESPONSABILE: Dott. Tonelli Emanuele Centro di Costo: Servizi Informatici

Dettagli

Il Piano industriale dell innovazione. Roma, 2 ottobre 2008

Il Piano industriale dell innovazione. Roma, 2 ottobre 2008 Il Piano industriale dell innovazione Roma, 2 ottobre 2008 1 Il Piano industriale dell innovazione Il Piano passa: dalla logica dell offerta a quella della domanda dalla logica dei prototipi a quella dei

Dettagli

Prospettive. La visione strategica di INVA S.p.A. Relatore: Dr. Enrico Zanella. Aosta, 8 maggio 2015

Prospettive. La visione strategica di INVA S.p.A. Relatore: Dr. Enrico Zanella. Aosta, 8 maggio 2015 Prospettive dell Innovazione Digitale La visione strategica di INVA S.p.A. Relatore: Dr. Enrico Zanella Aosta, 8 maggio 2015 Modello in house Fonte: rapporto Assinter Chi siamo INVA S.p.A. è una società

Dettagli

La tua attività a portata di mano CONTABILE

La tua attività a portata di mano CONTABILE La tua attività a portata di mano CONTABILE INDICE Target del prodotto Pag. 03 Anagrafica clienti e fornitori Pag. 03 Piano dei conti Pag. 03 Area Contabilità: Pag. 04 Gestione prima nota Pag. 04 Scadenzario

Dettagli

NOTIZIE SULLE ATTIVITA DELL ACI E SUI FLUSSI FINANZIARI GESTITI

NOTIZIE SULLE ATTIVITA DELL ACI E SUI FLUSSI FINANZIARI GESTITI ALLEGATO 1 NOTIZIE SULLE ATTIVITA DELL ACI E SUI FLUSSI FINANZIARI GESTITI L'Automobile Club d'italia è un ente pubblico non economico senza scopo di lucro, che raggruppa in una Federazione gli Automobile

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 AUTOMOBILE CLUB D ITALIA Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179. Redatto a marzo 2014 1 SOMMARIO Obiettivi di accessibilità

Dettagli

Mobile & wireless. Fatturazione Elettronica

Mobile & wireless. Fatturazione Elettronica Mobile & wireless Con applicazioni Mobile & Wireless si intendono le applicazioni a supporto dei processi aziendali che si basano su: rete cellulare, qualsiasi sia il terminale utilizzato (telefono cellulare,

Dettagli

La tua attività a portata di mano CONTABILE

La tua attività a portata di mano CONTABILE La tua attività a portata di mano CONTABILE INDICE Target del prodotto Pag. 03 Anagrafica clienti e fornitori Pag. 03 Piano dei conti Pag. 03 Area Contabilità: Pag. 04 Gestione prima nota Pag. 04 Scadenzario

Dettagli

MODULO DI ADESIONE AL DISCIPLINARE PER LA GESTIONE OPERATIVA DEGLI PNEUMATICI FUORI USO (PFU) RELATIVO ALL ANNO 2015.

MODULO DI ADESIONE AL DISCIPLINARE PER LA GESTIONE OPERATIVA DEGLI PNEUMATICI FUORI USO (PFU) RELATIVO ALL ANNO 2015. MODULO DI ADESIONE AL DISCIPLINARE PER LA GESTIONE OPERATIVA DEGLI PNEUMATICI FUORI USO (PFU) RELATIVO ALL ANNO 2015 Al Fondo per la gestione degli Pneumatici Fuori Uso (PFU) A: contratti@pec.pneumaticifuoriuso.it

Dettagli

1. P.T.I. PIATTAFORMA TELEMATICA INTEGRATA

1. P.T.I. PIATTAFORMA TELEMATICA INTEGRATA 1. P.T.I. PIATTAFORMA TELEMATICA INTEGRATA La Regione Siciliana ha intrapreso nell'ultimo decennio un percorso di modernizzazione che ha come frontiera la creazione della Società dell Informazione, ovvero

Dettagli

Gruppo Telecom Italia Linee Guida del Nuovo Piano Industriale 2014-2016

Gruppo Telecom Italia Linee Guida del Nuovo Piano Industriale 2014-2016 GRUPPO TELECOM ITALIA Il Piano Industriale 2014-2016 Gruppo Telecom Italia Linee Guida del Nuovo Piano Industriale 2014-2016 - 1 - Piano IT 2014-2016 Digital Telco: perché ora I paradigmi di mercato stabile

Dettagli

Circolarità Anagrafica- Sistema Informativo dell'amministrazione Regionale

Circolarità Anagrafica- Sistema Informativo dell'amministrazione Regionale Circolarità Anagrafica- Realizzazione della piattaforma infrastrutturale regionale Obiettivo dell intervento è la realizzazione della circolarità anagrafica come l insieme delle regole, procedure e applicazioni

Dettagli

SOMMARIO 1 CONTESTO ATTUALE E SERVIZI ATTIVI... 2 OBIETTIVI DEL COMUNE...

SOMMARIO 1 CONTESTO ATTUALE E SERVIZI ATTIVI... 2 OBIETTIVI DEL COMUNE... COMUNE DI FONTE Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni ai sensi art. 24, comma 3 bis D.L. n. 90/2014 e s.m.i. SOMMARIO 1 CONTESTO ATTUALE

Dettagli

Trasferibilità delle tecnologie per la net economy nel distretto di Lecco. 19 Novembre 2001

Trasferibilità delle tecnologie per la net economy nel distretto di Lecco. 19 Novembre 2001 Trasferibilità delle tecnologie per la net economy nel distretto di Lecco 19 Novembre 2001 Valutare la trasferibilità delle tecnologie per la net economy nel distretto, misurando lo stato attuale di maturità

Dettagli

TECHNOLOGY SOLUTIONS

TECHNOLOGY SOLUTIONS TECHNOLOGY SOLUTIONS DA PIÙ DI 25 ANNI OL3 GARANTISCE AFFIDABILITÀ E INNOVAZIONE AI CLIENTI CHE HANNO SCELTO DI AFFIDARSI AD UN PARTNER TECNOLOGICO PER LA GESTIONE E LA CRESCITA DEL COMPARTO ICT DELLA

Dettagli

PROGETTO Pianificazione Operativa Territoriale Apprendistato: ricognizione sullo stato di attuazione nelle Regioni

PROGETTO Pianificazione Operativa Territoriale Apprendistato: ricognizione sullo stato di attuazione nelle Regioni PROGETTO Pianificazione Operativa Territoriale Apprendistato: ricognizione sullo stato di attuazione nelle Regioni (aggiornamento del 13 marzo 2014) NOTA ALLA LETTURA La tabella sottostante riporta lo

Dettagli

CRM Basilea 2 :: :: :: :: PMI Center. -CRM per Basilea 2 - Cedac Software Srl

CRM Basilea 2 :: :: :: :: PMI Center. -CRM per Basilea 2 - Cedac Software Srl PMI Center -CRM per Basilea 2 - Cedac Software Srl 1 La tecnologia ha rimodulato i rapporti fra PMI e sistema Bancario a) anno 1987 - scambio telematico flussi informativi e dispositivi monobanca b) anno

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2015

Obiettivi di accessibilità per l anno 2015 AUTOMOBILE CLUB D ITALIA Obiettivi di accessibilità per l anno 2015 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179. Redatto a marzo 2015 1 SOMMARIO Obiettivi di accessibilità

Dettagli

Corporate profile Via A. Carrante 1/F - 70124 BARI tel. 080.21 49 681 - fax 080.21 40 682 www.mastergroupict.com info@mastergroupict.

Corporate profile Via A. Carrante 1/F - 70124 BARI tel. 080.21 49 681 - fax 080.21 40 682 www.mastergroupict.com info@mastergroupict. Corporate profile Chi siamo MasterGroup ICT è un Azienda globale di Formazione e Consulenza ICT che supporta l evoluzione delle competenze individuali e l innovazione delle organizzazioni. Si propone al

Dettagli

Poste Italiane e i Comuni Lombardi. Semplicemente dalla parte dei cittadini

Poste Italiane e i Comuni Lombardi. Semplicemente dalla parte dei cittadini Poste Italiane e i Comuni Lombardi Semplicemente dalla parte dei cittadini 2 Poste Italiane al servizio dei cittadini e delle PAL Scenario complessivo Servizi di Gestione Elettronica Documentale Sportello

Dettagli

COMUNE DI VIGONOVO PROVINCIA DI VENEZIA Via Veneto, 2 30030 VIGONOVO (VE)

COMUNE DI VIGONOVO PROVINCIA DI VENEZIA Via Veneto, 2 30030 VIGONOVO (VE) COMUNE DI VIGONOVO PROVINCIA DI VENEZIA Via Veneto, 2 30030 VIGONOVO (VE) Comune di Vigonovo Sistemi Informativi Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione delle istanze, dichiarazioni

Dettagli

NUMERO 1O l esperienza migliora il business

NUMERO 1O l esperienza migliora il business NUMERO 1O l esperienza migliora il business Dal 1986 al vostro fianco NUMERO 1O, a più di vent anni dalla sua nascita, rappresenta il polo di riferimento nell esperienza informatica legata al business.

Dettagli

La nuova Provincia come Comunità di area vasta al servizio del territorio

La nuova Provincia come Comunità di area vasta al servizio del territorio La nuova Provincia come Comunità di area vasta al servizio dei Comuni e del territorio 28 aprile 2015 1 Legge 56/2014 Del Rio 85. Le province di cui ai commi da 51 a 53, quali enti con funzioni di area

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2013 E RELAZIONE

BILANCIO DI PREVISIONE 2013 E RELAZIONE BILANCIO DI PREVISIONE 2013 E RELAZIONE Organismo per la gestione degli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi 1 IL Presidente Maurizio Manetti Roma, 14 novembre 2012 Comitato

Dettagli

Premio Innovazione ICT Smau business Bari 2011

Premio Innovazione ICT Smau business Bari 2011 Premio Innovazione ICT Smau business Bari 2011 0 La metodologia Rilevanza per l impresal Innovatività Benefici di business Candidature 81 Imprese e PA finaliste 16 Imprese e PA vincitrici 6 1 Le categorie

Dettagli

Il mondo Unappa è complesso! Ma esiste la soluzione per rendere il potenziale una fattibile realtà

Il mondo Unappa è complesso! Ma esiste la soluzione per rendere il potenziale una fattibile realtà Conservazione digitale delle scritture contabili Il mondo Unappa è complesso! Ma esiste la soluzione per rendere il potenziale una fattibile realtà RESPONSABILE PRIVACY CONSERVAZIONE UNAPPA STATUTO ARTICOLO

Dettagli

Allegato 2: Prospetto informativo generale

Allegato 2: Prospetto informativo generale Gara a procedura ristretta accelerata per l affidamento, mediante l utilizzo dell Accordo Quadro di cui all art. 59 del D.Lgs. n. 163/2006, di Servizi di Supporto in ambito ICT a InnovaPuglia S.p.A. Allegato

Dettagli

PROGETTO: SVILUPPO PIATTAFORME ICT INTERATTIVE SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE GESTIONE AMBIENTALE E DEL TERRITORIO

PROGETTO: SVILUPPO PIATTAFORME ICT INTERATTIVE SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE GESTIONE AMBIENTALE E DEL TERRITORIO Associazione dei Comuni del Comprensorio TRIGNO-SINELLO PROGETTO: SVILUPPO PIATTAFORME ICT INTERATTIVE SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE GESTIONE AMBIENTALE E DEL TERRITORIO RELAZIONE TECNICA E CRONOPROGRAMMA

Dettagli

IL SEGRETARIO GENERALE ai sensi del D.lgs. 30/03/2001 n. 165 e successive modificazioni ed integrazioni

IL SEGRETARIO GENERALE ai sensi del D.lgs. 30/03/2001 n. 165 e successive modificazioni ed integrazioni Determinazione dirigenziale n. 1 del 07/01/2013 Oggetto : Servizio di supporto alle attività di digitalizzazione dei flussi documentali dell'albo Gestori Ambientali. Affidamento all'unioncamere Molise

Dettagli

PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 2014-2017

PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 2014-2017 PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 2014-2017 n. elaborato: 7 CRITICITA' NEI SERVIZI AL CONSUMATORE file: data: agg.: marzo 2014 Acea Ato 2 S.p.A. PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 7 Criticità nei servizi al consumatore

Dettagli

COMUNE DI BALLAO ALLEGATO ALLA DELIBERA G.C. N.11/06.04.2012

COMUNE DI BALLAO ALLEGATO ALLA DELIBERA G.C. N.11/06.04.2012 COMUNE DI BALLAO Piazza E. Lussu n.3 ~ 09040 Ballao (Cagliari) ~ 070/957319 ~ Fax 070/957187 C.F. n.80001950924 ~ P.IVA n.00540180924 ~ c/c p. n.16649097 ALLEGATO ALLA DELIBERA G.C. N.11/06.04.2012 PIANO

Dettagli

Il Servizio F24 Zero Code - Zero Errori

Il Servizio F24 Zero Code - Zero Errori Il Servizio F24 Zero Code - Zero Errori SIA 1 Chi siamo Sia spa è leader europeo nella progettazione, realizzazione e gestione di infrastrutture e servizi tecnologici, dedicati alle Istituzioni Finanziarie

Dettagli

DETTAGLIO SERVIZI. OPEN Dot Com Spa via Roma, 54 12100 Cuneo

DETTAGLIO SERVIZI. OPEN Dot Com Spa via Roma, 54 12100 Cuneo DETTAGLIO SERVIZI 1 INDICE SERVIZI... 3 1. TESSERINO D ISCRIZIONE... 3 2. FIRMA DIGITALE CON RUOLO... 3 SMART CARD CON RUOLO... 3 CNS (CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI)... 5 BUSINESS KEY... 5 3. POSTA ELETTRONICA

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO BOOKINGSHOW

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO BOOKINGSHOW Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO BOOKINGSHOW Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.9 Far evolvere

Dettagli

Le competenze. Esplora S.r.l. persegue la propria mission integrando due macro aree di esperienze e professionalità:

Le competenze. Esplora S.r.l. persegue la propria mission integrando due macro aree di esperienze e professionalità: La società Esplora S.r.l. è una società di diritto italiano e sedi a Roma, Siena, Milano e Catania che opera nei settori del project management internazionale, per il governo di progetti complessi e in

Dettagli

P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6

P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6 Comune di Sospirolo P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6 PIANO DI INFORMATIZZAZIONE delle procedure per la presentazione

Dettagli

È consentito, in sostituzione della marcatura, riportare tali informazioni su di una etichetta adesiva resistente all acqua.

È consentito, in sostituzione della marcatura, riportare tali informazioni su di una etichetta adesiva resistente all acqua. È consentito, in sostituzione della marcatura, riportare tali informazioni su di una etichetta adesiva resistente all acqua. Art. 3. Su ciascun contenitore delle zattere di cui al precedente articolo dovranno

Dettagli

L azione organizzativa come leva per raggiungere gli obiettivi della digitalizzazione della PA. Bologna, 01 luglio 2014

L azione organizzativa come leva per raggiungere gli obiettivi della digitalizzazione della PA. Bologna, 01 luglio 2014 L azione organizzativa come leva per raggiungere gli obiettivi della digitalizzazione della PA Il Percorso intrapreso dalla Regione Emilia-Romagna Grazia Cesari Evento organizzato in collaborazione con

Dettagli

Studio AZ Rete CATALOGO SERVIZI. versione dicembre 2010

Studio AZ Rete CATALOGO SERVIZI. versione dicembre 2010 Studio AZ Rete CATALOGO SERVIZI versione dicembre 2010 Contabilità ordinaria imprese Servizio di imputazione dei movimenti contabili a partire dai documenti forniti dal cliente e di gestione degli adempimenti

Dettagli

Comune di Sondrio PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DEL COMUNE DI SONDRIO 2012-2013-2014

Comune di Sondrio PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DEL COMUNE DI SONDRIO 2012-2013-2014 Comune di Sondrio PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DEL COMUNE DI SONDRIO 2012-2013-2014 1. PREMESSA Con la redazione del presente Programma Triennale per la trasparenza e l integrità,

Dettagli

MUDE Piemonte. Adempimenti per i Comuni. STATO DELLE VARIAZIONI Versione Paragrafo o Pagina Descrizione della variazione V02 2.1

MUDE Piemonte. Adempimenti per i Comuni. STATO DELLE VARIAZIONI Versione Paragrafo o Pagina Descrizione della variazione V02 2.1 MUDE Piemonte Adempimenti per i Comuni STATO DELLE VARIAZIONI Versione Paragrafo o Pagina Descrizione della variazione V02 2.1 Aggiornamento casella di posta elettronica per comunicazioni 3 3.3; 3.3.1;

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Roma, 03-09-2014. Messaggio n. 6789

Roma, 03-09-2014. Messaggio n. 6789 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 03-09-2014 Messaggio n. 6789 Allegati n.2 OGGETTO:

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LA PRESTAZIONE DI SERVIZI FORNITI NELL AMBITO DEL SISTEMA INFORMATIVO INTEGRATO REGIONALE (S.I.I.R.)

PROTOCOLLO D INTESA PER LA PRESTAZIONE DI SERVIZI FORNITI NELL AMBITO DEL SISTEMA INFORMATIVO INTEGRATO REGIONALE (S.I.I.R.) PROTOCOLLO D INTESA PER LA PRESTAZIONE DI SERVIZI FORNITI NELL AMBITO DEL SISTEMA INFORMATIVO INTEGRATO REGIONALE (S.I.I.R.) TRA la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia (di seguito Regione ), con sede

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. FIRMATO UN ACCORDO STRATEGICO PER LO SVILUPPO DEL WiMAX CON LINKEM

COMUNICATO STAMPA. FIRMATO UN ACCORDO STRATEGICO PER LO SVILUPPO DEL WiMAX CON LINKEM COMUNICATO STAMPA FIRMATO UN ACCORDO STRATEGICO PER LO SVILUPPO DEL WiMAX CON LINKEM APPROVATO IL PIANO INDUSTRIALE 2011 2015 APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO 2010 Valore della produzione di Gruppo a

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

GRAM 231. Global Risk Assessment & Management. Approccio metodologico ed informatico all applicazione del D.Lgs. 231/2001

GRAM 231. Global Risk Assessment & Management. Approccio metodologico ed informatico all applicazione del D.Lgs. 231/2001 GRAM 231 Global Risk Assessment & Management Approccio metodologico ed informatico all applicazione del D.Lgs. 231/2001 Sommario Proposta di applicazione pratica... 3 Quadro normativo... 3 Una soluzione...

Dettagli

PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE RISORSE INFORMATICHE E TECNOLOGICHE 2012-2014

PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE RISORSE INFORMATICHE E TECNOLOGICHE 2012-2014 SERVIZIO COMUNALI SERVICE PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE RISORSE INFORMATICHE E TECNOLOGICHE 2012-2014 Approvato con Deliberazione della Giunta Comunale n... del././ 1 SERVIZIO COMUNALI SERVICE INDICE

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE Unità direttiva Segreteria di Direzione ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE a) assistenza agli organi dell Agenzia b) istruttoria preliminare

Dettagli

Progetto VolontarioCard Partnership UBI / Ciessevi Milano e CSV Napoli Incontro di presentazione

Progetto VolontarioCard Partnership UBI / Ciessevi Milano e CSV Napoli Incontro di presentazione Progetto VolontarioCard Partnership UBI / Ciessevi Milano e CSV Napoli Incontro di presentazione Milano, 25 novembre 2015 Posizionamento di UBI Banca Forte posizionamento competitivo Copertura regionale

Dettagli

Evoluzione delle soluzioni paperless a supporto delle PAL

Evoluzione delle soluzioni paperless a supporto delle PAL Evento Regione Veneto 1 Le nuove sfide di dematerializzazione per gli Enti Locali Evoluzione delle soluzioni paperless a supporto delle PAL Marco di Luzio Responsabile Business Consulting Evento Regione

Dettagli

Comunità della Val di Non. Gestione associata in materia informatica

Comunità della Val di Non. Gestione associata in materia informatica in materia Presentazione in sintesi del servizio in gestione Incontri territoriali Gennaio 2013 1 Finalità dell incontro Con questi incontri d ambito ci poniamo l obiettivo di illustrare ad amministratori

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Reg.delib.n. 2727 Prot. n. 104/08-112C-S112 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE O G G E T T O: Disposizioni per l'attuazione dell'articolo 8, comma 1, della legge

Dettagli