IT ad un bivio USARE CLOUD, MOBILE E SOCIAL PER CREARE VALORE DI BUSINESS

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IT ad un bivio USARE CLOUD, MOBILE E SOCIAL PER CREARE VALORE DI BUSINESS"

Transcript

1 L A T E C H N O L O G Y T R A N S F E R P R E S E N T A Roma Giugno 2013 Residenza di Ripetta Via di Ripetta, 231 INTERNATIONAL CONFERENCE IT ad un bivio USARE CLOUD, MOBILE E SOCIAL PER CREARE VALORE DI BUSINESS

2 D E S C R I Z I O N E Molti autorevoli esperti dell industria pensano che l IT Consumerization sia una forza inarrestabile che aumenta le aspettative degli utenti di Business al di là di ogni aspettativa. Sino a non molto tempo fa era normale che le migliori esperienze sulla tecnologia venissero fatte nel proprio posto di lavoro. Oggi, con la proliferazione del Cloud, Mobile e Social associati alla larghezza di banda, i dati e l analitica real-time, le persone stanno cominciando a sperimentare nuove e interessanti cose fuori dal posto di lavoro. Inoltre esse portano al lavoro i propri devices mobili chiedendo la stessa facilità d uso alle proprie applicazioni e la possibilità di usare le applicazioni consumer nell ambiente di lavoro per ottenere un vantaggio competitivo. Cloud, Mobile e Social sono i pilastri del cambiamento che ridefinisce in maniera profonda come le applicazioni di Business devono essere ottenute, progettate, sviluppate e rilasciate. Per le persone dell IT tutto questo crea sia delle grandi opportunità che delle forti preoccupazioni. Il ruolo tradizionale dell IT, soprattutto nelle grandi organizzazioni è stato centrato sul controllo. Questi mega-trend che consistono nel Cloud Computing, potenti apparecchiature mobili e Social Software permettono una collaborazione real-time fra nuove tecnologie, quali ad esempio quelle che estendono le applicazioni aziendali ai devices mobile sul Web, creano gravi problemi e sfide alla tradizionale funzione di controllo dell IT. E tutto questo viene amplificato dalla consapevolezza degli utenti finali che l utilizzo di queste tecnologie ha cambiato e migliorato la loro vita. Ne consegue che l Enterprise IT si deve ri-definire fornendo lo stesso impatto e valore ma in un contesto di Business. L obiettivo di questa Conferenza è quello di fornire una dettagliata panoramica dei mega-trend e delle tecnologie che stanno facendo tremare l industria, cercando di identificare i trend reali da quelli percepiti, di definire la maniera in cui l IT si trova ad affrontare nel mondo l IT Consumerization, di identificare opportunità e di offrire soluzioni su come queste tecnologie possono essere usate per creare valore di Business.

3 Tra gli argomenti trattati citiamo: 1. IT Consumerization e la terza piattaforma: distinguere i sogni dalla realtà e il ruolo in evoluzione dell IT 2. Le opportunità, le promesse e le sfide del nuovo IT per l Enterprise 3. Portare le applicazioni esistenti nel Cloud: sfide, opportunità e Best Practices 4. Capitalizzare sul Cloud senza compromettere la sicurezza 5. Usare il Cloud come una piattaforma: IaaS, PaaS, o qualcos altro? 6. Integrare l azienda estesa e perché l integrazione diventa sempre più difficoltosa 7. Costruire e gestire Clouds privati e ibridi 8. Opportunità di marketing e sfide con le Mobile Enterprise Applications 9. Strategie ed esperienze per la creazione di Mobile Enterprise Applications 10. Fornire il contenuto giusto, alle persone giuste nei tempi giusti attraverso il il giusto Digital Marketing Toolkit 11. Costruire il Digital Wokplace affinché le nostre persone siano connesse, collaborino e siano informate 12. Costruire una Customer Company: andare dal Content Management al Customer Experience Management 13. Estendere i sistemi aziendali real-time sul Web usando il Cloud Computing 14. Utilizzare il Social: cinque motivi che portano al fallimento dell Enterprise Social 15. Un Architettura unificata per il nuovo IT: comprendere SOA, Cloud e Mobile

4 Partecipanti IT Executives, IT Managers e Architetti: che desiderano capire quali sono le sfide e le opportunità che il Cloud, il Mobile e il Social Computing offrono all azienda che desiderano dare uno sguardo pratico e dettagliato alle implementazioni SOA di nuova generazione basate sul Cloud SPEAKERS Max Dolgicer Gerhard Bayer Rob Meadows Tim Walters Jarrod Gingras Frank Beth Greco Cohen Mario Finetti QUOTA DI PARTECIPAZIONE Euro 1700 (+IVA) La quota di partecipazione comprende documentazione, colazioni di lavoro e coffee breaks. MODALITÀ DI ISCRIZIONE Il pagamento della quota, IVA inclusa, dovrà essere effettuato tramite bonifico, codice Iban: IT 03 W Banca: Cariparma Agenzia 1 di Roma intestato alla Technology Transfer S.r.l. e la ricevuta di versamento inviata insieme alla scheda di iscrizione a: TECHNOLOGY TRANSFER S.r.l. Piazza Cavour, ROMA (Tel Fax ) entro il 4 Giugno 2013 ROMA Giugno 2013 Residenza di Ripetta Via di Ripetta, 231 In caso di rinuncia o di cancellazione dei seminari valgono le condizioni generali riportate sopra. Quota di iscrizione Euro 1700 (+IVA) Nome Cognome Funzione aziendale Azienda Partita IVA Codice fiscale Indirizzo CAP Città Provincia Telefono Fax Timbro e firma CONDIZIONI GENERALI In caso di rinuncia con preavviso inferiore a 15 giorni verrà addebitato il 50% della quota di partecipazione, in caso di rinuncia con preavviso inferiore ad una settimana verrà addebitata l intera quota. In caso di cancellazione del seminario, per qualsiasi causa, la responsabilità della Technology Transfer si intende limitata al rimborso delle quote di iscrizione già pervenute. SCONTI DI GRUPPO Se un azienda iscrive allo stesso evento 5 partecipanti, pagherà solo 4 partecipazioni. Chi usufruisce di questa agevolazione non ha diritto ad altri sconti per lo stesso evento. ISCRIZIONI IN ANTICIPO I partecipanti che si iscriveranno al seminario 30 giorni prima avranno uno sconto del 5%. DURATA ED ORARIO 3 giorni: International Conference 2013 È previsto il servizio di traduzione simultanea Tutela dati personali Ai sensi dell art. 13 della legge n. 196/2003, il partecipante è informato che i suoi dati personali acquisiti tramite la scheda di partecipazione al seminario saranno trattati da Technology Transfer anche con l ausilio di mezzi elettronici, con finalità riguardanti l esecuzione degli obblighi derivati dalla Sua partecipazione al seminario, per finalità statistiche e per l invio di materiale promozionale dell attività di Technology Transfer. Il conferimento dei dati è facoltativo ma necessario per la partecipazione al seminario. Il titolare del trattamento dei dati è Technology Transfer, Piazza Cavour, Roma, nei cui confronti il partecipante può esercitare i diritti di cui all art. 13 della legge n. 196/2003. SCHEDA D ISCRIZIONE Da restituire compilata a: Technology Transfer Piazza Cavour, Roma Tel Fax

5 Chairman della Conferenza Max Dolgicer È Managing Director dell ISG, una società di New York specializzata in IT strategy, Cloud Computing, SOA e progetti di integrazione su larga scala. È senior consultant di Enterprise Architecture Practice con la Cutter. Mr. Dolgicer è uno speaker di fama internazionale ed è presente in molti eventi dell industria includendo Conferenze sul Cloud, SOA e Application Integration. Ha più di 30 anni di esperienza sia tecnica che di management nello sviluppo e nel supporto di applicazioni missioncritical e prodotti software. Ha conseguito il Master in Computer Science alla Technion, Istituto Israeliano di Tecnologia. Gerhard Bayer È un Senior Consultant della ISG, una società di New York specializzata in IT strategy, Cloud Computing, SOA e progetti di integrazione su larga scala. Ha più di 25 anni di esperienza nel settore IT dove ha lavorato con diversi ruoli per software vendors e per società di consulenza. Attualmente si occupa di progetti di sviluppo e integrazione su larga scala come Enterprise Architect, come docente di seminari di IT, come planning consultant e come program manager. Uno dei suoi principali interessi consiste nell approfondimento delle relazioni fra SOA e Cloud Computing e gli approcci di integrazione. Ha fatto consulenze per importanti aziende finanziarie, assicurative e di altri settori dell industria. Ha conseguito un MD degree e un BS Degree in Computer Science. Frank Greco È direttore della Tecnologia alla Kaazing Corporation e responsabile della strategia di Cloud Computing. Ha più di 15 anni di esperienza nell Enterprise Computing fornendo expertise tecnologica e strategie alle istituzioni finanziarie. È stato coinvolto con SOA, Grid Computing e HPC sino dagli anni 90. Oggi si occupa di strategie tecnologiche e di Business per il Cloud Computing, infrastrutture elastiche di IT e nuovi modelli di sviluppo per multi-core e parallel programming. Ha fondato e gestito il primo Java User Group, il NYJavaSIG, che è il più grande Java User Group del Nord America. Questo User Group conta oggi più di 6000 membri e il NYHTML5 User Group. Tim Walters Il Dr. Tim Walters è un partner fondatore e il principale analista della Digital Clarity Group. È stato uno dei primi sostenitori di siti Web personalizzati e pertinenti ed è un esperto di Intranets e del futuro del lavoro. Prima di lavorare al Digital Clarity Group è stato analista senior e advisor alla Forrester Research dove si è interessato di WCM, Intranets, Information Workplace, Portal servers e pratiche di globalizzazione. È stato anche direttore del marketing internazionale della FatWire Software dove si è interessato della transizione da WCM a WEM. È stato Professore alle Università di Rochester e di New York.

6 Beth Cohen È una Senior Cloud Architect della Cloud Technology Partners, una società che aiuta le aziende a far leva sulle efficienze delle strategie e delle tecnologie Cloud. Fra i più recenti progetti di Ms Cohen citiamo l architettura di una nuova piattaforma di infrastruttura per supportare una implementazione software SaaS. Ha costruito l infrastruttura Cloud per una importante azienda elettronica internazionale, ha creato architetture e processi di migrazione per muovere più di applicazioni nel Cloud per conto di una azienda internazionale di telecomunicazioni, ha costruito i sistemi operativi per supportare una applicazione medica basata su Cloud per memorizzare milioni di records in sicurezza e trasparenza e ha creato per il mercato SMB un sistema unico basato su Cloud di data protection service che produce a costi ragionevoli soluzioni di protezione dati, disaster recovery e Business continuity. In precedenza Ms Cohen è stata Direttrice di Engineering IT alla BBN Corporation dove è stata coinvolta nello sviluppo iniziale di Internet e ha lavorato su qualcuno dei più importanti protocolli web e di networking agli albori. Rob Meadows È Ceo e fondatore di Originate, un azienda che sviluppa prodotti Mobile, Web e Cloud. Mr. Meadows è stato CTO di molte startups tra cui Stateless Networks, Best of All World e NewAer. Prima di Originate ha fondato la Lumitrendun provider di piattaforma mobile di content management che sincronizzava contatti, foto, musica e video fra apparecchiature mobili e data stores distribuiti on line. Nel 2006 la Lumitrend è stata acquisita da Asurion. Ancora prima ha fondato la Meadows Consulting una azienda di consulenza tecnologica che ha costruito software per molte importanti aziende come Qualcomm, Amadeus e Amazon. Mr. Meadows ha cominciato la sua carriera come sviluppatore software in IBM, ha un Bachelor s degree in Computer Engineering e un Master s degree in Computer Science. Mario Finetti Jarrod Gingras È direttore di Advisory Services e analista della Real Story Group e si occupa di Enterprise Information Technologies includendo Web Content Management, tecnologia di digital marketing, tecnologia di social e collaboration, Enterprise Portals e document management. Ha più di 15 anni di esperienza nell industria della content technology. Ha iniziato la sua carriera come sviluppatore Web e Information Architect. Mr. Gingras ha anche lavorato come user interface designer sviluppando soluzioni e strategie di content management per molti clienti in tanti settori (finanziario, industriale, assicurativo, commercio). È Manager di ICT Governance e Information Management di Agip KCO e opera ad Atyrau in Kazakhastan. Ha lavorato nel dipartimento dell IT di Eni per nove anni contribuendo allo sviluppo di servizi IT in Italia e in altre località nel mondo come Kazakhstan, Nigeria, Nord Africa e Stati Uniti. I suoi interessi principali sono Project Management, Web Application Security e SOA. Ha scritto per SC Magazine e Cutter Consortium su aspetti legati alla sicurezza includendo autenticazione, sicurezza e gestione delle applicazioni Web e gestione di Web browsers nelle grandi aziende.

7 P R O G R A M M A Prima Giornata Sessione 1 IT Consumerization e la terza piattaforma: distinguere i sogni dalla realtà e il ruolo in evoluzione dell IT Max Dolgicer Molte aziende si sono evolute nel tempo passando dalla prima piattaforma (mainframe, terminali) alla seconda piattaforma (Cliernt/Server, PC), oggi ci si sta muovendo e molto velocemente verso la terza piattaforma (Mobile, Social, Cloud, Big Data). Secondo IDC queste tecnologie costituiranno oltre il 90% della crescita nel mercato dell IT dal 2013 al La più grande di queste categorie sarà rappresentata ancora una volta dagli Smart Mobiles. Quale sarà l impatto sull organizzazione? In molte aziende l IT si batte per rimanere rilevante mentre la terza piattaforma viene approvvigionata fuori dal suo controllo dai Business Managers (ad esempio i Clouds pubblici) e degli utenti finali (ad esempio BYOD). Nello stesso tempo le linee tra IaaS e PaaS stanno sparendo e stanno emergendo modelli specifici di Cloud. Questa presentazione discuterà i quattro pilastri della terza piattaforma e valuterà le principali sfide che l IT si troverà ad affrontare a causa di questi trends Panoramica sui quattro pilastri della terza piattaforma Cosa rende questa terza piattaforma così diversa dalle precedenti Come l IT può far fonte a queste sfide e continuare ad essere rilevante per il Business Cosa fare per creare una piattaforma da queste quattro tecnologie? Gli approcci dei principali vendors per creare una nuova piattaforma Sessione 2 Le opportunità, le promesse e le sfide del nuovo IT per l Enterprise Frank Greco Stiamo oggi cominciando il prossimo importante shift nei sistemi aziendali di computing. Non è solo il Cloud Computing o HTML5 o le apparecchiature Mobile o il real-time Web o i Big Data o qualsiasi altro fattore. La prossima fase dell Enterprise Computing dovrebbe essere simile alle precedenti: è un amalgama intelligente di tecnologie selezionate per incrementare i profitti, gestire i costi e migliorare la qualità della nostra vita. L attuale lista di nuove tecnologie nella prossima generazione di Enterprise IT è davvero impressionante. C è l economia e l efficienza del Cloud Computing, la crescente moltitudine della apparecchiature mobili, la grandissima funzionalità dei nuovi standards Web, la flessibilità e sicurezza del WebSocket, la straordinaria maturità del Web per le applicazioni sofisticate real-time Enterprise, l analitica con i Big Data, la possibilità di offrire API esterne al di là del firewall e la lista può continuare. È un impressionante matrice di nuove tecnologie per l Enterprise Computing. Ora è responsabilità dei Managers di IT valutare le componenti, selezionare quelle che potranno avere più successo all interno dell azienda e trovare una maniera creativa di combinarli per il beneficio del Business. Una panoramica dei principali trends tecnologici Stato delle strategie, sfide e vendors sulla mobilità Un survey dei vendors di Cloud e le direzioni del Cloud Stato delle relazioni fra i nuovi standards Web e lo sviluppo delle applicazioni aziendali Il ruolo degli Enterprise Architects Descrivere nuove forme di guadagni potenziali facendo leva su collaborazioni esterne Scenari su come combinare queste tecnologie a beneficio dell azienda Sessione 3 Portare le applicazioni esistenti nel Cloud: Sfide, Opportunità e Best Practices Beth Cohen È opinione comune che migrare applicazioni nel Cloud riduce i costi, il time to market e migliora il rilascio dei servizi. E andare verso un Architettura Cloud è ancora più vantaggioso. Ma migrare al Cloud applicazioni Enterprise complesse non è una operazione semplice. Una migrazione ha bisogno di prendere in considerazione non solo gli aspetti tecnici relativi alle complessità delle relazioni fra applicazioni, network, sistemi e sicurezza, ma anche di capire come il processo di migrazione impatterà sulle operazioni di Business. Seguire un approccio strutturato per la migrazione permette di prendere decisioni intelligenti su cosa migrare al Cloud e di applicare le Best Practices per farlo. In questa presentazione esploreremo i diversi aspetti relativi alla migrazione al Cloud: Business: quali sono le più importanti decisioni di Business e i drivers finanziari? Cosa bisogna guardare?

8 Tecnico: Quali sono i trabocchetti da evitare? Come far leva sui vantaggi tecnici del Cloud senza perdere l abilità di personalizzare e ottenere efficienza? Operativo: chi è responsabile della migrazione? Ci sono modi per automatizzare il processo di migrazione? Best Practices di migrazione al Cloud: alcuni suggerimenti sullo sviluppo dei processi di Business che permettono di fare il mapping fra la strategia Cloud e la strategia di Business. Quali sono le metriche più adatte? Qual è la procedura di migrazione? Sessione 4 Capitalizzare sul Cloud senza compromettere la sicurezza Mario Finetti Le soluzioni basate sul Cloud consistono generalmente in un client browser che è spesso, ma non sempre, gestito dal dipartimento IT, una applicazione esterna che ospita i dati aziendali e Internet fra loro. Questa presentazione procederà attraverso questi tre elementi mostrando le minacce associate con ciascuno di questi elementi e le Best Practices per mitigare il rischio. La recente storia del cybercrime dimostra che in un applicazione Web ben progettata i computers client sono spesso l elemento più debole e possono essere attaccati in modo da accedere al server impersonando gli utenti legittimi. Questa presentazione discuterà le Best Practices per gestire i client browsers, i difetti più comuni nella sicurezza delle applicazioni Web, i problemi associati alle comunicazioni criptate su Internet così come i problemi associati alla mancanza di consapevolezza sulla sicurezza da parte dei dipendenti. I dieci principali difetti della sicurezza dell applicazione Web e OWASP (Open Web Application Security Project) I dati Enteprise ospitati nel Cloud. Fiducia nel Service Provider o no? Best Practices per la sicurezza del browser Come mettere in sicurezza le comunicazioni su Internet e i potenziali problemi L importanza della consapevolezza sulle problematiche di sicurezza da parte dei dipendenti Sicurezza dei Web Services Federazione e SAML (Security Assertion Markup Language) Due esempi: Saleforce.com e Google Apps Sessione 5 Usare il Cloud come una piattaforma: IaaS, PaaS, o qualcos altro? Beth Cohen Massimizzare i propri investimenti significa scegliere molto accuratamente la piattaforma giusta. C è molta confusione nel mercato su quali siano i migliori tools e le Best Practices per sviluppare applicazioni Cloud. Questa sessione esaminerà il livello di maturità dei tools IaaS e PaaS e su come far leva sui nuovi tools per rilasciare le applicazioni più velocemente. Quali sono gli approcci e i tools disponibili per PaaS? Come differiscono dai servizi IaaS? Come consumatori dovremmo permettere ad Amazon e Microsoft di definire le piattaforme? Cosa include un tipico ambiente PaaS? Come sono integrati con le strutture Cloud sottostanti? Perché i livelli PaaS e IaaS hanno bisogno di essere integrati? Dove stanno andando PaaS, IaaS e altri modelli di Cloud Seconda Giornata Sessione 6 Integrare l azienda estesa e perché l integrazione diventa sempre più difficoltosa Max Dolgicer Le aziende cominciano a usare il Cloud non solo per risolvere problemi isolati e questo crea una nuova sfida: come integrare i sistemi basati su Cloud fra di loro e con i sistemi on-premise? Recenti studi mostrano come molte aziende abbandonano soluzioni SaaS per problemi di integrazione con le applicazioni onpremise. Questa presentazione discute la Service Oriented Integration, un approccio basato su concetti collaudati della SOA. Questo può permettere una integrazione su larga scala che è esattamente quello di cui abbiamo bisogno per il Cloud. Verrà anche spiegata l evoluzione di un nuovo tipo di ESB (Enterprise Service Bus) chiamato ISB (Internet Service Bus). La necessità di integrazione del Cloud e le sfide che ci pone Perché l attenzione su SOA sull integrazione può aiutare il Cloud Dalla mediazione alla virtualizzazione del servizio La soluzione tecnologica di oggi: evolversi da ESB a ISB

9 Sessione 7 Costruire e gestire Clouds privati e ibridi Gerhard Bayer Mentre i Clouds pubblici come Amazon Web Services offrono benefici sostanziali molte aziende vogliono un controllo più stretto e cominciano a costruire Clouds privati. Dopo aver attivato il Cloud privato possiamo utilizzare un certo numero di modelli di deployment per creare un Cloud ibrido, includendo Cloud bursting e la selezione di carichi di lavoro non mission-critical da far girare in un Cloud pubblico. Recenti indagini hanno mostrato che il 39% delle aziende hanno portato fino al 75% della loro produzione su server virtualizzati. Il risultato è meno servers meglio utilizzati e a più bassi costi per il data center. La successiva evoluzione logica per queste aziende è il Cloud privato. Gli ambienti Iaas di Cloud privato sono altamente standardizzati, risorse virtuali automatizzate a cui si accede attraverso Portali self-service da parte degli sviluppatori, condivise attraverso Business Units e misurate con un charge back pay-per-use. Questa presentazione mostra quali sono i requisiti, come approcciare l implementazione di un Cloud privato e quali vendors possono aiutarvi. Verranno discusse le componenti essenziali di un Cloud privato. Dopo aver capito il Cloud pubblico e privato, noi possiamo guardare a un altro modello che è il Cloud ibrido, dove i sistemi critici per il Business girano sul Cloud privato e altre applicazioni girano sul Cloud pubblico. Benefici di mantenere il Cloud privato Requisiti: cosa abbiamo bisogno per costruire un Cloud privato? Tutto sul management e l automazione Clouds ibridi: combinare Clouds pubblici e privati Quali sono le tipiche soluzioni Cloud oggi? Chi ci può aiutare: panoramica sui vendors Sessione 8 Opportunità di marketing e sfide con le Mobile Enterprise Applications Rob Meadows Il mercato consumer è stato rivoluzionato con una varietà di potenti piattaforme mobili. Esse accompagnano sempre i nostri clienti e i nostri impiegati. Con queste possibilità di comunicazione e di calcolo ci si aspetta di accedere ai prodotti e servizi aziendali in tutte le situazioni. Rendere mobili le applicazioni Business rappresenta una sfida e una opportunità e non significa aggiungere semplicemente dei front ends mobile alle nostre applicazioni esistenti. Questa presentazione fornisce un quadro delle principali sfide e opportunità di aggiungere componenti mobili ai sistemi aziendali, mostra i modi in cui la tecnologia Mobile va oltre le possibilità e i paradigmi dei sistemi Enterprise e compara le diverse architetture, opzioni tecnologiche e strategie per il Mobile. Nuovi mercati Mobile e nuove forme di Mobile Enterprise Applications Estendere le applicazioni Enterprise e i workflows con componenti Mobile Enterprise Architectures Mobile-ready BYOD: considerazioni su sicurezza, trattare con App Stores e gate keepers Strategie di piattaforma Mobile: Nativa o Html5 o ibrida Sessione 9 Strategie ed esperienze per la creazione di Mobile Enterprise Applications Rob Meadows Questa sessione approfondisce gli aspetti dello sviluppo e integrazioni di applicazioni Mobile negli ambienti aziendali. Usando casi d uso del mondo reale ed esempi, approfondiremo aspetti legati all aggiunta di componenti Mobile alle applicazioni e i workflows esistenti. Andare dal tradizionale paradigma ERP al paradigma Mobile Architetture di Mobile ERP: scalabilità, sincronizzazione dei dati, funzionalità real-time attraverso componenti Cloud Casi d uso: Mobile Sales Support (implementazione completamente nativa) o Mobile Services Support (implementazione HTML5) Strategie di piattaforma Mobile: HTML5 o nativa o ibrida Esperienze negli ambienti aziendali Sessione 10 Fornire il contenuto giusto, alle persone giuste nei tempi giusti attraverso il giusto Digital Marketing Toolkit Jarrod Gingras Gli operatori del marketing ogni giorno hanno a che fare con , web, mobile e strategie di marketing da organizzare pianificare ed eseguire. Ciascuna di queste aree ha bisogno di diver-

10 se tecnologie che sono acquistate e implementate separatamente come web content management, campaign management, analitica, digital asset management, e altre. Oggi ci sono nuove suites di tools che possono gestire tutti questi processi. Ma come selezionare quella giusta per raggiungere i nostri obiettivi di marketing? Questa sessione Vi guida attraverso il processo di valutazione e selezione delle soluzioni di Digital Marketing. Il panorama del Digital Marketing e come SMM/I si adatta Allineare la valutazione della tecnologia con i casi d uso del Business Valutare la funzionalità comune e i punti di integrazione Punti di forza e debolezza dei principali Players Best Practices per Selezione e Implementazione Terza Giornata Sessione 11 Costruire il Digital Wokplace affinché le nostre persone siano connesse, collaborino e siano informate Jarrod Gingras Oggi il flusso di lavoro gira attraverso una complessa matrice di sistemi di record: ERP, CRM, order management, procurement, document management, intranet, s. Ma oggi i dipendenti ci chiedono di usare nell ambito lavorativo la tecnologia che usano fuori dal mondo del lavoro, ad esempio BYOD. La sessione si focalizza sugli aspetti pratici che le aziende si trovano ad affrontare quando devono sviluppare e gestire un Social Workplace. Qual è il benefico del Business del social layer? Come le aziende possono cominciare senza grandi investimenti nel custom development? Come questi Social Workplace possono essere integrati con le piattaforme esistenti (come Sharepoint o SAP)? Quali sono i punti critici quando si integrano piattaforme Cloud e soluzioni legacy? Un analisi di mercato dei principali vendors includendo quelli dei sistemi di Collaboration basati su Cloud Best Practices per la Selezione e Implementazione Sessione 12 Costruire una Customer Company: andare dal Content Management al Customer Experience Management Tim Walters L IT consumerization ha molti significati e diversi impatti sulle organizzazioni IT, dalla domanda di programmi BYOD all aspettativa di avere interfacce utente intuitive come quelle delle Apps nelle applicazioni aziendali. Social, Mobile e Cloud sono forze distruttive che hanno reso potente il consumatore, le aziende si devono adattare a questi consumatori sofisticati. Ma questo richiede un cambio di direzione da silos di sistemi, teams, processi a sistemi che possono creare e nutrire esperienze multicanale del cliente (ad esempio CXM). Noi siamo al primo stadio di una profonda e irreversibile trasformazione che influisce sull IT a tutti i livelli: infrastruttura, architettura, sviluppo applicazioni, sourcing e la relazione e l incorporazione di altre linee di Business come il marketing. Quali sono le forze che ci portano dal Content Management al CXM (Customer Experience Management)? Quali sono le considerazioni chiave per creare il proprio fondamento per il CXM? Quali trappole ci possono essere Sessione 13 Estendere i sistemi aziendali real-time sul Web usando il Cloud Computing Frank Greco La RTE (Real-Time Enterprise) è stato un obiettivo delle grandi aziende nell ultima decade. Una RTE può ridurre il tempo di risposta e incrementare trasparenza per i clienti e i partners. Molte delle più importanti aziende hanno ottenuto questo risultato usando ESB, message-oriented SOA, sistemi Big Data basati su regole, ecc. I nuovi standards Web stanno estendendo questa nozione di real-time al di là del firewall aziendale. Questi nuovi standards, quelli che noi chiamiamo HTML5, rappresentano il più importante upgrade che ci sia stato nel Web negli ultimi 10 anni. Aziende come Google, Apple, Microsoft, Adobe, Mozilla, Twitter, Facebook, Opera e altri si stanno focalizzando su questi nuovi standards per dare ai propri clienti moderne applicazioni Web. La tecnologia più importante per questo cambiamento è chiamata WebSocket. Questa tecnologia permetterà alle aziende di estendere facilmente e con sicu-

11 rezza le proprie applicazioni aziendali al di là dei firewalls per fornire un migliore servizio ai clienti e partners. Questo è un grandissimo passo verso le applicazioni Cloud e real-time e influenzerà tutti gli aspetti del computing aziendale dal Cloud al Mobile ai Big Data. Una breve analisi sui vantaggi della Real-Time Enterprise Gli attuali problemi di usare il Web per il real-time computing Identificare le principali componenti di HTML5 Descrivere i modelli di deployment del Cloud usati per la RTE Spiega perché WebSocket cambierà l Enterprise Computing in maniera significativa Esplora gli aspetti di sicurezza per la connettività ad li là del firewalls Esamina l impatto delle applicazioni Big Data e dei sistemi di Risk Management Sessione 14 Utilizzare il Social: cinque motivi che portano al fallimento dell Enterprise Social Tim Walters Oggi le aziende che sono information-centric dipendono sempre di più da processi di conoscenza (Moore, 2010). A differenza dei processi industriali e di Business i Knowledge Processes (KPs) non sono né formalizzabili né prevedibili. Il contenuto conta più del processo. Siccome l azienda è strutturata per supportare processi prevedibili comincia a esserci un problematico Knowledge Process Gap. Gli Enterprise Social tools, includendo Collaboration, feeds, instant message, hanno un potenziale per ridurre il KP gap. Ma fino ad oggi le iniziative di Enterprise Social sono fallite rispetto alle promesse. Questa presentazione analizza le cinque principali ragioni che ostacolano i progetti Enterprise. Sessione 15 Un Architettura unificata per il nuovo IT: comprendere SOA, Cloud e Mobile Gerhard Bayer Il controllo esercitato dall Enterprise IT non è mai stato così sfidato come in questo momento per la proliferazione di Cloud, Mobile e Social. L azienda deve riprendere il controllo di questa situazione prima che vada fuori controllo. Bisogna sforzarsi di avere un Architettura unificata. Ma come possiamo convincere il Business ad accettare? Noi abbiamo bisogno di un approccio di vendita per convincere i Business Managers. Questa sessione discute della sinergia fra SOA, Cloud Computing, piattaforme Social e applicazioni Mobile. Sfide per l Enterprise IT La minaccia di un nuovo silos di tecnologia Un architettura unificata e come venderla al Business Evoluzione della SOA Mettere tutto insieme: SOA-Cloud Integrare le applicazioni Mobile aziendali Piattaforme Social: il nuovo silos? Quale mercato e forze competitive stanno portando alla necessità di trasformare la collaborazione interna e il lavoro di knowledge? Come l Enterprise Social contribuisce a questa trasformazione? Quali sono le cinque principali ragioni del fallimento dell Enterprise Social? Come una comprensione dei processi di knowledge permette l adozione e l uso efficace dei Social tools?

12 TECHNOLOGY TRANSFER Piazza Cavour, Roma Tel Fax

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED ANALYTICS WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it www.technologytransfer.it ADVANCED ANALYTICS

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI?

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? Le offerte di public cloud proliferano e il private cloud è sempre più diffuso. La questione ora è come sfruttare

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED L'ingegneria di Elocal Roberto Boccadoro / Luca Zucchelli OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED ELOCAL GROUP SRL Chi siamo Giorgio Dosi Lorenzo Gatti Luca Zucchelli Ha iniziato il suo percorso lavorativo in

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969 Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN Nazionalità Italiana Data di nascita 28 gennaio 1969 Titolo di studio Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita presso il politecnico

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management

ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management BEST PRACTICES WHITE PAPER ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management Sharon Taylor, Presidente di Aspect Group, Chief Architect e Chief Examiner per ITIL Ken

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso White Paper In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso Executive Summary Una volta stabilito il notevole impatto positivo che la Unified Communication (UC) può avere sulle aziende,

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

LE ESIGENZE INFORMATICHE NELL ERA di INTERNET

LE ESIGENZE INFORMATICHE NELL ERA di INTERNET LE ESIGENZE INFORMATICHE NELL ERA di INTERNET Internet una finestra sul mondo... Un azienda moderna non puo negarsi ad Internet, ma.. Per attivare un reale business con transazioni commerciali via Internet

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi.

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. I modelli di sourcing Il mercato offre una varietà di modelli di sourcing, ispirati

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Caratteristiche e Posizionamento ver. 2.1 del 21/01/2013 Cos è ESI - Enterprise Service Infrastructure? Cos è ESI? ESI (Enteprise Service Infrastructure) è una

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Partner Nome dell azienda SAIPEM Settore

Dettagli

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE UFFICIO SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE E STATISTICA Via V. Verrastro, n. 4 85100 Potenza tel

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Proteggere le informazioni in tempo di crisi: si può essere sicuri con investimenti contenuti? Lino Fornaro Net1 sas Giovanni Giovannelli - Sophos

Proteggere le informazioni in tempo di crisi: si può essere sicuri con investimenti contenuti? Lino Fornaro Net1 sas Giovanni Giovannelli - Sophos Proteggere le informazioni in tempo di crisi: si può essere sicuri con investimenti contenuti? Lino Fornaro Net1 sas Giovanni Giovannelli - Sophos L Autore Lino Fornaro, Security Consultant Amministratore

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte Mariano Ammirabile Cloud Computing Sales Leader - aprile 2011 2011 IBM Corporation Evoluzione dei modelli di computing negli anni Cloud Client-Server

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Scheda descrittiva del programma. Open-DAI. ceduto in riuso. CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto

Scheda descrittiva del programma. Open-DAI. ceduto in riuso. CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto Scheda descrittiva del programma Open-DAI ceduto in riuso CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto Agenzia per l Italia Digitale - Via Liszt 21-00144 Roma Pagina 1 di 19 1 SEZIONE 1 CONTESTO

Dettagli

cio & cloud: i casi di successo, i benefici e i miti da sfatare

cio & cloud: i casi di successo, i benefici e i miti da sfatare maggio 2014 E giunto il momento di allontanare per sempre l idea che la Nuvola possa identificarsi unicamente come un collage di soluzioni e servizi IT standard o commodity. Un sempre maggior numero di

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION digitale La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso

Dettagli

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 NetConsulting 2014 1 INDICE 1 Gli obiettivi della Survey...

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque L'attuale ambiente di business è senz'altro maturo e ricco di opportunità, ma anche pieno di rischi. Questa dicotomia si sta facendo sempre più evidente nel mondo dell'it, oltre che in tutte le sale riunioni

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time

Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time NOVITÀ 2013! CONSUMER INTELLIGENCE FORUM 7 Aziende: Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time > Nicola Aliperti Global It Project Manager Marketing

Dettagli

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Enterprise Content Management vi semplifica la vita Enterprise-Content-Management Gestione dei documenti Archiviazione Workflow www.elo.com Karl Heinz

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

SALARY SURVEY 2015. Technology. Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it. Technology

SALARY SURVEY 2015. Technology. Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it. Technology SALARY SURVEY 2015 Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it Salary Survey 2015 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2015. Michael

Dettagli

IBM UrbanCode Deploy Live Demo

IBM UrbanCode Deploy Live Demo Dal 1986, ogni giorno qualcosa di nuovo Marco Casu IBM UrbanCode Deploy Live Demo La soluzione IBM Rational per il Deployment Automatizzato del software 2014 www.gruppoconsoft.com Azienda Nata a Torino

Dettagli

dei processi di customer service

dei processi di customer service WHITE PAPER APRILE 2013 Il Business Process Orchestrator dei processi di customer service Fonte Dati: Forrester Research Inc I marchi registrati citati nel presente documento sono di proprietà esclusiva

Dettagli

rischi del cloud computing

rischi del cloud computing rischi del cloud computing maurizio pizzonia dipartimento di informatica e automazione università degli studi roma tre 1 due tipologie di rischi rischi legati alla sicurezza informatica vulnerabilità affidabilità

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso UMB Power Day 15-11-2012 Lugano-Paradiso Mission Competenza e flessibilità al fianco delle imprese che necessitano di esperienza nel gestire il cambiamento. Soluzioni specifiche, studiate per migliorare

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY Con Kaspersky, adesso è possibile. www.kaspersky.it/business Be Ready for What's Next SOMMARIO Pagina 1. APERTI 24 ORE SU 24...2

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

gli Insights dai Big Data

gli Insights dai Big Data Iscriviti ora! CONSUMER INTELLIGENCE FORUM Come cogliere gli Insights dai Big Data per anticipare i bisogni Le 11 Best Practice del 2014: Credem* Feltrinelli Groupon International Hyundai Motor Company

Dettagli

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult Terminologia Ci sono alcuni termini che, a vario titolo, hanno a che fare col tema dell intervento KM ECM BPM E20 Enterprise

Dettagli

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro ITIL Introduzione Contenuti ITIL IT Service Management Il Servizio Perchè ITIL ITIL Service Management life cycle ITIL ITIL (Information Technology Infrastructure Library) è una raccolta di linee guida,

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli