TAVOLO SOCIALE DI ZONA 5 SOTTOGRUPPO DISABILI E FAMIGLIE Progetto Matrioska : depliant dei servizi dedicati a minori disabili e famiglie

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TAVOLO SOCIALE DI ZONA 5 SOTTOGRUPPO DISABILI E FAMIGLIE Progetto Matrioska : depliant dei servizi dedicati a minori disabili e famiglie"

Transcript

1 TAVOLO SOCIALE DI ZONA 5 SOTTOGRUPPO DISABILI E FAMIGLIE Progetto Matrioska : depliant dei servizi dedicati a minori disabili e famiglie 3. SERVIZI RIABILITATIVI 2. SERVIZI SOCIALI E CONSULTORIALI gestiti dal privato sociale 1. SERVIZI ISTITUZIONALI PROGETTO MATRIOSKA 4. ORIENTAMENTO E FORMAZIONE PROFESSIONALE E 6. SERVIZI RICREATIVI 5. SERVIZI EDUCATIVI Documento aggiornato al 10 Febbraio 2010

2 INDICE 1. SERVIZI ISTITUZIONALI PAG SERVIZI SOCIALI E CONSULTORIALI. PAG SERVIZI RIABILITATIVI PAG ORIENTAMENTO E FORMAZIONE PROFESSIONALE.. PAG SERVIZI EDUCATIVI.. PAG SERVIZI RICREATIVI dedicati anche a minori disabili.. PAG. 20 PREMESSA Il progetto Matrioska, promosso da Comune di Milano Consiglio di Zona 5 e Tavolo Sociale Zona 5, intende avviare una risposta allo specifico bisogno di minori disabili della fascia d età 6-14 anni e delle rispettive famiglie. Il nome del progetto Matrioska deriva da un caratteristico souvenir russo, composto da insieme di bambole che si compone di pezzi di diverse dimensioni realizzati in legno, ognuno dei quali è inseribile in uno di formato più grande. La scelta del suo nome è dunque per sottolineare l importanza che attorno al minore disabile e alla famiglia(rappresentate dalla bambola madre, quella più grande) si crei una rete di servizi(raffigurate dalle otto bambole che compongono la Matrioska) in grado di aiutare e supportare i minori disabili e le rispettive famiglie. FINALITA DEL DEPLIANT Due sono gli obiettivi della realizzazione di tale depliant: La conoscenza dei servizi, presenti nella zona 5 di Milano, rivolti a minori disabili e famiglie; L orientamento per le famiglie, le quali potranno utilizzare tale strumento per conoscere, ricercare e contattare i servizi più rispondenti ai propri bisogni. Le famiglie quindi consultando il libricino potranno trovare nomi di servizi, referenti, contatti telefonici/mail, indirizzi di ogni specifico servizio. Il presente depliant rappresenta un approfondimento dedicato a minori disabili e famiglie, in riferimento alla guida realtà del sociale pubblicata dal Consiglio di Zona 5. 2

3 NDD Zona5 Nucleo Distrettuale Disabili 1. SERVIZI ISTITUZIONALI DIBASE DEDICATI A MINORI CON DISABILITA Pag. 4 Via Barbino Milano Assistente sociale Nadia Capacchione Assistente sociale Marcella Criscenti Tel UONPIA UnitàOperativa di Neuropsichiatria dell Infanzia e Adolescenza Pag. 4 V.Le Tibaldi Milano Dott.ssa Montagna Tel Pag. 4 Via Barbino 8 Dott.ssa Vandoni Tel Milano Centro per la Cura e lo Studio dell'autismo e dei Disturbi Generalizzati dello Sviluppo( ex ctr piccoli). U.O. Neuropsichiatria Infantile dell'ospedale San Paolo Pag. 5 Via Vallarsa, Milano Coordinatrice del Servizio N.P.I. Dott.ssa Monica Saccani Coordinatrice Educativa Tiziana Sordi Tel Fax CTRH CentroTerritoriale Risorse Handicap Pag. 5 Via Tabacchi 15/a presso l Istituto Thouar Gonzaga Milano Professoressa Crocetta Calabrese Tel Fax

4 NDD Zona 5 Nucleo Distrettuale Disabili OBIETTIVI DEL SERVIZIO I Nuclei Distrettuali Disabili sono servizi del territorio che raccolgono le richieste dei cittadini disabili e delle rispettive famiglie, elaborano progetti e attivano interventi a seconda dei bisogni della persona interessata. DESTINATARI Si rivolgono alle persone con invalidità superiore al 45%(certificata dalla ASL), ad esclusione delle patologie psichiatriche con età sino ai 60 anni, e alle rispettive famiglie. LasegreteriadelNucleoDisabilidiZona5èapertadalleore8.30alle12.30edalle13.30alle16.30,dallunedìalvenerdì. Le assistenti sociali ricevono su appuntamento. UONPIA Unità Operativa di Neuropsichiatria dell Infanzia e Adolescenza OBIETTIVI DEL SERVIZIO E DESTINATARI Il Servizio dipende dall Ospedale San Paolo. Si tratta di una struttura operativa interdisciplinare, che si occupa della prevenzione,diagnosi, cura e riabilitazione delle patologie neurologiche e/o psichiatriche dell infanzia e adolescenza ( da 0 a 18 anni ) e di tutti i disordini dello sviluppo del bambino nelle sue varie linee di espressione (psicomotoria, linguistica, cognitiva,intellettiva e relazionale). Le prime visite sono svolte dal Neuropsichiatra Infantile, che si avvale, a seconda delle situazione, del contributo di altre figure professionali ( psicologo, terapisti della riabilitazione). Dopo la fase diagnostica, a seconda delle disponibilità, può essere attuato il percorso terapeutico, durante il quale, se necessario, gli Operatori si interfacciano con gli altri servizi coinvolti sul minore. MODALITA D ACCESSO L accesso è diretto( senza impegnativa) e la richiesta attuata telefonicamente da chi detiene la patria potestà. 4

5 Centro per la Cura e lo Studio dell'autismo e dei Disturbi Generalizzati dello Sviluppo (ex ctr piccoli) Unità Operativa di Neuropsichiatria Infantile dell'ospedale San Paolo DESTINATARI Accoglie minori della fascia d'età da 0 a 18 anni affetti da Autismo e Disturbi generalizzati dello Sviluppo diagnosi clinica e funzionale, riabilitazione, attività terapeutiche, counseling genitoriale, counseling alle scuole e altri servizi coinvolti : Giorni e Orari: dal lunedì al venerdì dalle 8,00 alle 18,00 Accesso gratuito tramite un servizio di tipo sanitario CTRH - Centro Territoriale Risorse per la Disabilità Ambito territoriale: Milano Centro-Sud ZONE OBIETTIVI DEL SERVIZIO Sostenere il processo di integrazione di tutti gli alunni in situazione di disabilità, fornire risposte concrete alle esigenze poste dalla presenza nelle classi di alunni in situazione di handicap grave, favorire la collaborazione e le sinergie tra le scuole con lo scambio di esperienze e strumenti, costituire un punto di riferimento per le famiglie, le persone in situazione di handicap, i dirigenti scolastici e gli insegnanti, gli operatori delle diverse istituzioni, delle Associazioni, del volontariato coinvolti nel processo di integrazione scolastica e sociale, favorire la collaborazione tra istituzioni associazioni no-profit e volontariato, promuovere la progettazione e la sperimentazione innovativa a favore degli alunni portatori di handicap. DESTINATARI: Tutti gli alunni delle scuole presenti nell ambito territoriale MILANO CENTRO-SUD ZONE 1-4-5, per un totale di 53 Istituti scolastici statali, di ogni ordine e grado. OPPORTUNITÀ OFFERTE Realizzazione di attività di informazione, diffusione, consulenza, studio e formazione nell area prioritaria dell integrazione scolastica ; Formazione sulle tematiche dell handicap a favore del personale scolastico, delle famiglie e di enti sul territorio; Supporto, con ruolo di consulenza, alle figure di riferimento dell integrazione nelle scuole, alle famiglie Scambio di significative esperienze, integrazione di specifiche competenze e diffusione delle buone prassi, di procedure, metodi e modulistica nell ambito organizzativo del settore handicap; Scambio di sussidi, attrezzature e ausili tra scuole anche in forme consortili con Enti e Associazioni, con possibilità di cessione degli stessi in comodato alle scuole.attivazione e gestione di banche dati territoriali in collaborazione con altre realtà istituzionali e associative; Promozione di attività di orientamento e ricerca anche in collaborazione con altri Enti e/o Agenzie MODALITÀ DI ACCESSO: Le scuole vi aderiscono attraverso un accordo di rete sottoscritto triennalmente. Tutti gli utenti possono accedervi rivolgendosi direttamente alla segreteria. 5

6 2. SERVIZI SOCIALI E CONSULTORIALI gestiti dal privato sociale CONSULTORIO FAMILIARE CONSORZIO SiR( solidarietà in rete) -ANFFAS MILANO ONLUS Pag. 6 Consultorio Familiare Via Carlo Bazzi Milano Dott.ssa Lina Rossi Tel segreteria Tel Fax Pag. 6 Servizio Sociale Via Carlo Bazzi Milano Dott.ssa Annalisa Giardiello Tel segreteria Tel Fax DESTINATARI IlConsultorio èapertoafamigliedidisabilienon. Iltipodidisabilitàdicuimaggiormentesioccupaèquellapsichica. Progetti di supporto alla famiglia con minori (consulenza socio-legale, interventi per la prevenzione del disagio socio-economico e socio-educativo, orientamento e ricerca di strutture che rispondano ai bisogni dell utenza); colloqui di sostegno psicologico; visite specialistiche ginecologiche; gruppi guidati da esperti rivolti ai genitori o ai ragazzi in età scolare; mediazione familiare per genitori con separazione in corso oseparati; punto di prossimità (pdp) sul tema dell amministrazione di sostegno. Il 1 appuntamento con l operatore di interesse viene fissato tramite la segreteria al numero Orari e giorni: Dal Lunedì al Venerdì dalle 9.00 alle Aperto tutto l anno, escluse festività e Agosto. Accesso diretto gratuito. Per l accesso al servizio da parte delle famiglie con figli minori, fino a 18 anni. Referente : Dott.ssa Lina Rossi Presa in carico della famiglia con un minore disabile. Referente: Dott.ssa Annalisa Giardiello 6

7 3. SERVIZI RIABILITATIVI CONSORZIO SiR( solidarietà in rete) ANFFAS MILANO ONLUS - Riabilitazione Pag. 8 Via Carlo Bazzi Milano Dott.ssa Tiziana Pozzi (Direttore Sanitario) Tel Fax ISTITUTO DON CALABRIA- CENTRO PEPPINO VISMARA - Riabilitazione Pag. 8 Via Dei Missaglia Milano Dott. Guido Ronchi (Direttore Sanitario) Tel Fax

8 CONSORZIO SiR(Solidarietà in Rete) ANFFAS MILANO ONLUS - Riabilitazione DESTINATARI E un servizio rivolto a minori di età compresa tra 0-18 anni con disabilità intellettiva e/o relazionale( non neuromotoria) Trattamenti riabilitativi ambulatoriali individuali di neuropsicomotricità; logopedia (disturbi del linguaggio); terapia cognitiva (disturbi di apprendimento specifici); terapia occupazionale; psicoterapia; musicoterapia; monitoraggio sanitario specialistico; consulenza pedagogica dei casi in carico alle scuole. MODALITA D ACCESSO Giorni e Orari: Dal Lunedì al Venerdì dalle 8.15 alle Aperto tutto l anno, escluso il mese di Agosto Accesso gratuito con impegnativa del Pediatra o del Medico di Medicina Generale ( la famiglia deve sempre contattare la segreteria del servizio da cui riceverà tutte le informazioni utili per l accesso). ISTITUTO DON CALABRIA CENTRO PEPPINO VISMARA - Riabilitazione DESTINATARI: soggetti in età evolutiva e portatori di gravi patologie. Il modello riabilitativo si concretizza tramite la presa in carico del bambino/adolescente con la stesura di un progetto riabilitativo individualizzato (PRI) che viene concordato con la famiglia al termine di una prima fase in inquadramento diagnostico-riabilitativo con un medicospecialista del centro. Vengono svolte sedute di: Fisioterapia in stanza ed in piscina (fisioterapia in acqua), psicomotricità, logopedia, musicoterapia, Giorni e Orari: Dal Lunedì al Venerdì dalle 8.00 alle 18.30; Sabato dalle 8.00 alle Aperto tutto l anno, escluso il mese di Agosto. Accesso gratuito + eventuale ticket. Le famiglie possono accedere tramite un servizio di tipo sociale/ sanitario. 8

9 4. ORIENTAMENTO E FORMAZIONE PROFESSIONALE A. ORIENTAMENTO UFFICIO ORIENTAMENTO SCOLATICO COMUNE DI MILANO Pag. 10 Via Oglio 20, Milano Dott.ssa Tiziana Musciatti Tel CTRH -CentroTerritoriale Risorse Handicap Pag. 5 Via Tabacchi 15/a presso l Istituto Thouar Gonzaga Milano Professoressa Crocetta Calabrese Tel Fax CONSORZIO SiR ANFFAS sportello per studenti con disabilità centro scolastico puecher Pag. 10 Via Ulisse Dini Milano Dott. Lilio Tangi Tel Fax B. FORMAZIONE PROFESSIONALE CONSORZIOSiRANFFAS MILANO ONLUS Centro Formazione Professionale Pag. 10 Via Lorenzo Valla Milano Dott. Marco Coquio Tel Fax

10 4. A ORIENTAMENTO UFFICIO ORIENTAMENTO SCOLASTICO COMUNE DI MILANO OBIETTIVI Sportello di aggiornamento e consulenza per gli studenti delle scuole medie, per le loro famiglie, per i docenti. DESTINATARI si rivolge a minori con disabilità conclamata. Una rete di contatti e collaborazioni con: i dirigenti scolastici, i docenti, gli educatori; con l Ufficio Scolastico Provinciale; con particolare riferimento ai minori disabili, con le Scuole Snodo e con i tecnici e gli specialisti dei Servizi Sociosanitari (UONPIA, ServiziSociali...). Accesso previo contatto telefonico OBIETTIVI E DESTINATARI CONSORZIO SiR( Solidarieta in Rete) ANFFAS MILANO ONLUS Sportello per studenti con disabilità Centro Scolastico Puecher Sportello per studenti con disabilità con funzione di orientamento scolastico, consulenza sociale e supporto alle scuola per minori disabili. MODALITA DIACCESSO Giorni e Orari: Dal Lunedì al Venerdì 9.00/ /16.00 Accesso gratuito 4.B FORMAZIONE PROFESSIONALE CONSORZIO SiR (Solidarietà in Rete) ANFFAS MILANO ONLUS Centro Formazione Professionale OBIETTIVI Corsi triennali di qualifica per operatore della ristorazione, operatore dei servizi d impresa e operatore della manutenzionedel verde. DESTINATARI Si rivolge a ragazzi con disabilità in possesso del diploma di istruzione di 1 grado e minori di 18 anni. Il servizio si svolge durante l anno scolastico, da Settembre a Giugno. Si accede ad esso direttamente, tramite l asl, la scuola o il servizio sociale. E un servizio gratuito 10

11 5. SERVIZI EDUCATIVI DEDICATI A MINORI CON DISABILITA E FAMIGLIE 5.A INTERVENTI EDUCATIVI A DOMICILIO sono volti a fornire supporto alla famiglia nel carico della gestione quotidiana. Il minore viene affiancato nei diversi contesti di vita per favorirne l inserimento e/o la continuità di partecipazione in contesti integranti/socializzanti del territorio di appartenenza. L intervento si svolge presso il domicilio del minore e nei contesti socializzanti o terapeutici previsti dal P.E.I. A PICCOLI PASSI -I PERCORSI cooperativa sociale onlus Pag. 12 Via Carlo Bazzi Milano Dott. Luca Grossi Numero Verde per Info Tel Fax FABULA cooperativa sociale onlus Pag. 12 Via W. Tobagi 2 Dott. Massimo Festa Tel Fax Milano L IMPRONTA associazione onlus Pag. 12 Via Boifava 31/b Dott.ssa Roberta Fumagalli Tel Fax LO SCRIGNO cooperativa sociale onlus Pag. 12 Via Michele Saponaro Milano Dott.ssa Paola Umana Tel Fax

12 A PICCOLI PASSI I PERCORSI cooperativa sociale onlus LeCoop.APiccoliPassieIPercorsisonoentiaccreditatisullazona5e4delComunediMilano;offronoadomicilioeneicontestid'integrazione sociale previsti dal progetto, proposte educative ed assistenziali a favore di minori ed adulti disabili. Giorni e Orari: Dal lunedì alla domenica. Periodo: tutto l anno. Accesso gratuito tramite il servizio sociale di riferimento, previo progetto neuropsichiartria infantile; sono possibili anche prestazioni e servizi in forma privata. FABULA cooperativa sociale onlus OBIETTIVI DEL SERVIZIO Le attività proposte saranno finalizzate a rafforzare le capacità di apprendimento per l acquisizione di autonomia del minore autistico, a completamento di quanto effettuato in ambito scolastico e ospedaliero. Verrà, pertanto, favorito l adattamento del soggetto al suo ambiente in rapporto alle capacità emergenti o apprese a scuola. Il progetto prevede: Primo incontro conoscitivo, Incontro con neuropsichiatra di riferimento quando presente, Somministrazione PEP3 Profilo psicoeducativo III edizione, Trattamenti educativi personalizzati, Incontri di equipe con la famiglia, Supervisione continua del progetto AREE DI INTERVENTO: imitazione, percezione, abilità fine-motoria, abilità grosso motoria, coordinazione oculo-manuale, prestazioni cognitivo, abilità sociali, autonomia, integrazione. : Orari da concordare con la famiglia, tutto l'anno eccetto agosto. Accesso con pagamento dei costi effettivi. L IMPRONTA associazione onlus DESTINATARI E una risorsa specifica e specializzata, dedicata a minorenni della fascia d età 0-18 anni, con disagio socio-familiare e con disabilità. Gli interventi vengono attuati presso l abitazione della famiglia e/o nei contesti socializzanti e terapeutici previsti da progetto. L intervento si declina in virtù delle esigenze espresse dal nucleo familiare, nei giorni e negli orari concordati con la famiglia e l assistente sociale. Accesso al servizio mediato da Servizio Sociale: NDD, previo progetto neuropsichiartria infantile. LO SCRIGNO cooperativa sociale onlus La Cooperativa Sociale Lo Scrigno è ente accreditato sulla zona 5 e 4 per interventi socio-educativi a favore di disabili. GiornieOrari: Dallunedìalladomenicainoraridiurnieserali Periodo: tutto l anno Accesso gratuito, le famiglie possono accedere tramite un servizio sociale o sanitario o contattando direttamente la referente, previo progetto neuropsichiartria infantile. 12

13 5. B SERVIZI DIINTEGRAZIONE SCOLASTICA Finalità del servizio è l affiancamento educativo di alunni disabili per progetti di autonomia e di relazione con i pari. Gliinterventi educativi per i minori in difficoltà vengono svolti in stretta collaborazione con gli insegnanti di sostegno, ove presenti, e gli insegnanti di classe. Giorni e Orari: dal Lunedì al Sabato dalle 8.00 alle Periodo: Anno scolastico L intervento è richiesto dalla stessa scuola, è la scuola a richiedere l intervento, attraverso il contributo ricevuto dal Comune. FABULA cooperativa sociale onlus Via W. Tobagi Milano Dott. Massimo Festa Tel Fax L IMPRONTA associazione onlus Via Boifava 31/b Milano Dott. Danilo Cantarelli Tel Fax LO SCRIGNO cooperativa sociale onlus Via Michele Saponaro Milano Dott.ssa Adele Bellati Tel Fax

14 5.C CENTRI DIURNI L IMPRONTA associazione onlus Micronido Il gatto e la volpe Pag. 15 Via Fratelli Fraschini10, Milano Coordinatrice Federica Gatti Tel L IMPRONTA associazione onlus - Spazio gioco La Tartaruga - Pag. 16 Via Santa Teresa 30/a Coordinatrice Federica Gatti Tel Milano Fax L IMPRONTA associazione onlus -Centro socio educativo Matite Colorate Pag. 16 Via De Pretis Milano (in zona 6 ma accessibile anche a residenti della zona 5) Dott.ssa Alice Ardò Tel Fax

15 L IMPRONTA associazione onlus- Micronido il gatto e la volpe OBIETTIVI L'accoglienza è il valore fondamentale espresso dal nido, nel quale potranno essere accolti anche bambini con handicap o con altri problemi. L'obiettivo comunque sarà il benessere e l'integrazione del bimbo DESTINATARI Bambinida12a36mesi,privatamenteoinconvenzionecolComunediMilano. Lo stile educativo privilegerà il Gioco quale metodo educativo ideale, attraverso il quale, con l'aiuto della esperienza diretta e della relazione con adulti e coetanei,arrivare all apprendimento. La giornata tipo prevede: accoglienza, attività di gioco libero, laboratori strutturati di scoperte, di favola, di musica..., pranzo, riposo pomeridiano, merenda. Per info contattare la coordinatrice del progetto 15

16 L IMPRONTA associazione onlus Spazio gioco La tartaruga DESTINATARI Accoglie minori disabili della fascia d età 5-10 anni e bambini del territorio La possibilità di partecipare ad attività ludiche/ricreative con finalità educative. E una risorsa che si propone al contempo come specifica nell accoglienza di minori disabili della fascia di età delle elementari, ma anche integrata in quanto coinvolgente anche bambini senza problemi del territorio. La proposta educativa del progetto è fondata sul gioco e sull esperienza di incontro-relazione tra coetanei Ogni pomeriggio vengono proposte una o più attività differenti. Una delle attività proposte è specificamente dedicata a bambini con problemi di autismo. Giorni e Orari: Lunedì, Mercoledì,Venerdì Martedì e Giovedì apertura anticipata Una delle attività del Mercoledì sarà dedicata a minori autistici. Periodo dell anno: 11 mesi, agosto escluso. Accesso: Le famiglie possono accedere contattando direttamente la referente del progetto. L IMPRONTA associazione onlus Centro Socio-educativo Matite Colorate DESTINATARI Accoglie minori disabili della fascia d età anni, ad esclusione di coloro che presentano forti problematiche comportamentali o disturbi di tipo psichiatrico. Offre ai minori accolti attività diurne formativo-educative, ludiche e di integrazione. E una risorsa specifica e specializzata, dedicata a disabili minorenni, senza rinunciare alla sfida dell interazione/integrazione con coetanei non disabili. E un servizio non alternativo alla scuola, ma complementare ai suoi programmi e azioni. Viene definito un Piano Individualizzato di Intervento condiviso con la famiglia, il servizio sociale inviante, la scuola e con gli altri attori della rete attivata sul singolo minore disabile Giorni e Orari:Dal Lunedì al Venerdì dalle alle Aperto tutto l anno, escluso il mese di Agosto. Accesso: le famiglie possono accedere tramite un servizio sociale(nucleo Distrettuale Disabili) o sanitario. 16

17 5.D SERVIZI RESIDENZIALI L IMPRONTA - ASSOCIAZIONE ONLUS- Comunità Socio-Sanitaria Rondine Pag. 18 Via Del Mare Milano Dott. Manolo Moretti Tel Fax L IMPRONTA - ASSOCIAZIONE ONLUS Comunità diurna Rondine Pag. 18 Via Del Mare Milano Dott. Manolo Moretti Tel Fax

18 L IMPRONTA - ASSOCIAZIONE ONLUS Comunità Socio-Sanitaria Rondine DESTINATARI E un servizio di accoglienza residenziale( con permanenza notturna) rivolto a minori disabili con problematiche di tipo socio-familiare, dietàcompresatrai6ei18anni. Da Maggio 2009 la Comunità Rondine si è accreditata presso la Regione Lombardia come CSS Comunità Socio Sanitaria. Costituiscono le principali peculiarità della Comunità Rondine: Spirito di accoglienza del servizio- Presenza di un clima familiare- Integrazione nel territorio della Comunità- Visione della persona disabile come individuo con caratteristiche specifiche e uniche - Personalizzazione degli interventi mediante individuazione di una serie di obiettivi di tipo educativo e sociale da perseguirsi per ciascun individuo attraverso metodologie e strategie mirate e attuate nella vita quotidiana(progetto Educativo Individualizzato)- Flessibilità del servizio offerto Apertura 24 ore su 24. Accesso al servizio mediato dal Servizio Sociale. La data d avvio viene concordata con il Servizio Sociale inviante. L IMPRONTA - ASSOCIAZIONE ONLUS Comunità diurna Rondine DESTINATARI Accoglie minori disabili di età compresa tra i 6 e i 18 anni, in situazione di grave disagio socio-familiare, con interventi definiti di comunità diurna, caratterizzati dalla forte presa in carico senza permanenza notturna. La Comunità Diurna prevede: la cura del benessere della persona e progettazione del suo percorso di crescita e sviluppo cognitivo e relazionale, l attenzione agli aspetti di socializzazione ed integrazione del minore, la progettazione di attività ludico-educative culturali espressive e motorie dedicate ai minori disabili, la presa in carico degli aspetti di raccordo con la scuola, la gestione degli aspetti di igiene personale del minore disabile,la presa in carico diretta degli aspetti riabilitativi del minore (cura delle pratiche di avvio delle terapie, accompagnamento alle strutture di riabilitazione, lavoro di rete con gli specialisti ) Apertura settimanale, nei giorni infrasettimanali di chiusura scolastica il servizio è aperto in orario Proposta di accoglienza flessibile soprattutto per quanto riguarda le permanenze serali e l accoglienza durante i giorni di week end. Accesso al servizio su richiesta del SSDF in stretta connessione con il NDD territoriale 18

19 5.E PROGETTI SPERIMENTALI L IMPRONTA ASSOCIAZIONE ONLUS ISTITUTO DON CALABRIACENTRO PEPPINO VISMARA COOPERATIVA SOCIALE VIA LIBERA Progetto Intrecci Materni Pag. 19 Associazione Onlus L Impronta, Via Boifava31/b, Milano Istituto Don Calabria Centro Peppino Vismara, Via dei Missaglia117, Milano Assistente sociale Simona Tonani Pedagogista Daniela Frizzele Tel Fax Simona Tonani: Daniela Frizzele: L IMPRONTA ASSOCIAZIONE ONLUS-ISTITUTO DON CALABRIA CENTRO PEPPINO VISMARA- COOPERATIVA SOCIALE VIA LIBERA Progetto Intrecci materni OBIETTIVI DEL SERVIZIO dare sostegno alle mamme nel primo anno di vita del bambino DESTINATARI, mamme nel primo anno di vita del bambino con un attenzione specifica a madri che si trovano in situazione di fragilità socio-economica e\o familiare, madri straniere con problemi di integrazione e madri con figli disabili o con patologie di tipo medico. ATTIVITA DI GRUPPO: Gruppi di confronto fra madri guidati da una psicologa; Attività di Tempo per le famiglie; Corso di massaggio neonatale; Attività di movimento mamma-bambino; Attività di acquaticità mamma-bimbo; Momenti ricreativi e di socializzazione tra famiglie organizzate da madri solidali. INTERVENTI INDIVIDUALI DI SUPPORTO: Segretariato sociale : colloqui di ascolto e di orientamento in merito a pratiche amministrativo burocratiche e difficoltà riscontrate; Visite ostetriche domiciliari; Supporto alla figura materna dopo il parto ed in itinere fino all anno di vita del bambino attraverso incontri con figure professionali: psicologo e pedagogista; Servizio infermieristico e socio-assistenziale a domicilio rivolto a bambini disabili; Interventi educativi di sostegno a domicilio di bambini con disabilità e dei rispettivi nuclei familiari; Interventi per mamme straniere ad opera di un mediatore culturale. Giorni e Orari: Dal Lunedì al Venerdì. Periodo: Settembre-Luglio. Accesso: Le famiglie possono accedere contattando direttamente le referenti del progetto. 19

20 6. SERVIZI RICREATIVI FABULA cooperativa sociale onlus Pag. 21 Via W. Tobagi Milano Dott. Massimo Festa Tel Fax L IMPRONTA associazione onlus vacanze Pag. 22 Via Boifava 31/b Milano Coordinatrice Serena Cavallo Tel MUSICOPOLICITTA DELLE ARTI associazione Pag. 22 Via Boifava17 e 29/A Milano Dott.ssa Valentina Tarantino Tel oppure Fax 02/ SGM FORZAE CORAGGIO attività sportive Pag. 23 Via Gallura Milano Prof. Virna Duca Tel oppure Fax

21 FABULA cooperativa sociale onlus SERVIZIO DI ACCOMPAGNAMENTO I nostri educatori specificatamente formati in autismo forniscono un servizio di accompagnamento per bambini e ragazzi affetti da tale patologia. Il progetto si propone di favorire momenti di sollievo alle famiglie e viene svolto da educatori di comprovata esperienza e da educatori professionali. Le attività proposte vengono concordate durante un incontro di conoscenza con il bambino/ragazzo e la sua famiglia. Orari da concordare con la famiglia, tutto l'anno eccetto agosto. Accesso con pagamento dei costi effettivi. ATTIVITA' SPORTIVE Ci occupiamo dell organizzazione di attività ed eventi in ambito sportivo e motorio. I principi cardine della nostra cooperativa sono quelli di favorire la socializzazione e lo sviluppo psico-motorio del fanciullo ponendo particolare attenzione all integrazione di soggetti in situazione di difficoltà. Ci occupiamo inoltre della progettazione e dell attuazione di progetti personalizzati in ambito motorio cercando di adeguare al massimo l intervento socio/educativo. PALLAFABULOSA: La Cooperativa Sociale Fabula Onlus, avvalendosi della collaborazione del reparto di neuropsichiatria infantile dell ospedale San Paolo e dell associazione sportiva CGM basket Milano, organizza un corso di pallacanestro rivolto a ragazzi affetti da sindrome autistica. Il corso è rivolto a ragazzi dagli 11 ai 18. Giorni e Orari: Giovedì , Palestra Via Ravenna 15. Accesso con pagamento dei costi effettivi. VACANZE E WEEK-END: Proponiamo a bambini e ragazzi, affetti da disturbo dello spettro autistico, diverse attività: Giornate singole bowling, attività motoria, passeggiate, attività manuali e tanto altro Week-end e settimane in montagna e al lago, in strutture adeguate che rispettino le necessità dei ragazzi e permettano loro di divertirsi in piena sicurezza. Per trascorrere del tempo insieme, inventare cose, giocare e stare bene. Vacanze estive. Lunghi soggiorni estivi nel mese di agosto, tra riposo, divertimento e laboratori, senza dimenticare l'attenzione all'autonomia nel quotidiano, partendo dal semplice e necessario. Accesso con pagamento dei costi effettivi. CORSI PER RAGAZZI Corsi adattati alle esigenze dei partecipanti, utilizzando quando necessario strategie visive. Etologia : Un viaggio nel mondo del cane, dalle sue origini alla sua struttura sociale, per comprenderne il comportamento, la comunicazione e imparare a relazionarsi con lui nel modo più corretto e sicuro. L incontro, della durata di 2 ore, sarà arricchito da chiare immagini ed esempi pratici, adattati alle capacità dei ragazzi, alle diverse età e alla situazione. La lezione sarà tenuta da un medico veterinario,con il supporto di un educatore specializzato. Modellismo: Un laboratorio di modellismo statico di ambientazione fantasy, con la possibilità di recarsi in un noto negozio del settore dove esperti avvicineranno i ragazzi a questo hobby. Gli incontri prevedono l assemblaggio delle miniature, la pittura e un evento finale dove i modelli creati dai ragazzi saranno usati in un gioco da tavolo. Abilità manuali, creatività e divertimento che potrebbero diventare un piacevole e rilassante hobby. Educatori specializzati seguiranno tutti gli incontri, venendo incontro alle necessità dei ragazzi. Accesso con pagamento dei costi effettivi. 21

TAVOLO SOCIALE DIZONA 5 SOTTOGRUPPO DISABILI E FAMIGLIE Progetto Matrioska : depliant dei servizi dedicati a minori disabili e famiglie

TAVOLO SOCIALE DIZONA 5 SOTTOGRUPPO DISABILI E FAMIGLIE Progetto Matrioska : depliant dei servizi dedicati a minori disabili e famiglie TAVOLO SOCIALE DIZONA 5 SOTTOGRUPPO DISABILI E FAMIGLIE Progetto Matrioska : depliant dei servizi dedicati a minori disabili e famiglie 3. SERVIZI RIABILITATIVI 2. SERVIZI SOCIALI E CONSULTORIALI gestiti

Dettagli

MAPPA DELLE RISORSE TERRITORIALI DELLA ZONA 5 DI MILANO

MAPPA DELLE RISORSE TERRITORIALI DELLA ZONA 5 DI MILANO TAVOLO SOCIALE ZONA 5 SOTTOGRUPPO MINORI E DISABILI MAPPA DELLE RISORSE TERRITORIALI DELLA ZONA 5 DI MILANO 1 La Mappa delle risorse territoriali è stata realizzata dal Tavolo Permanente dedicato a minori

Dettagli

MAPPA DELLE RISORSE TERRITORIALI DELLA ZONA 5 DI MILANO

MAPPA DELLE RISORSE TERRITORIALI DELLA ZONA 5 DI MILANO TAVOLO SOCIALE ZONA 5 SOTTOGRUPPO MINORI E DISABILI MAPPA DELLE RISORSE TERRITORIALI DELLA ZONA 5 DI MILANO 1 La Mappa delle risorse territoriali è stato realizzata dal Tavolo Permanente dedicato a minori

Dettagli

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI CON DISABILITA

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI CON DISABILITA PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI CON DISABILITA PREMESSA L Istituto opera con particolare attenzione per l integrazione degli alunni disabili, favorendo la socializzazione, l acquisizione di autonomia

Dettagli

l ABBRACCIO Onlus Cooperativa Sociale a.r.l.

l ABBRACCIO Onlus Cooperativa Sociale a.r.l. MICRONIDO l ABBRACCIO VIA SAN CARLO 11 CASCINA POGLIANASCA ARLUNO (MILANO) CARTA DEI SERVIZI 2013/14 La Carta dei Servizi è un documento che evidenzia in tutta trasparenza le modalità di erogazione del

Dettagli

CENTRO RIABILITATIVO PSICOPEDAGOGICO IL TIMONE

CENTRO RIABILITATIVO PSICOPEDAGOGICO IL TIMONE CENTRO RIABILITATIVO PSICOPEDAGOGICO IL TIMONE Centro Riabilitativo Psicopedagogico Il Timone Vico San Luca 4/3 scala sn. 16123 GENOVA tel. 0102467774 P.Iva 03399250103 email: iltimone@libero.it Il Centro

Dettagli

PROGETTO DEL CENTRO SOCIO EDUCATIVO IL MELOGRANO

PROGETTO DEL CENTRO SOCIO EDUCATIVO IL MELOGRANO COMUNE DI SERRAVALLE PISTOIESE PROVINCIA DI PISTOIA PROGETTO DEL CENTRO SOCIO EDUCATIVO IL MELOGRANO Premessa La progettazione di un centro socio educativo sul territorio di Serravalle P.se nasce dall

Dettagli

Progetto Nemo Sostegno, educazione e aiuto per una vita piena del bambino con disabilità e dei suoi genitori

Progetto Nemo Sostegno, educazione e aiuto per una vita piena del bambino con disabilità e dei suoi genitori Sostegno, educazione e aiuto per una vita piena del bambino con disabilità e dei suoi genitori L abilità onlus L'Associazione si propone di: sostenere la famiglia del bambino con disabilità promuovendo

Dettagli

Richiamata la funzione attribuita alla Provincia nel campo delle politiche sociali prevista dalla legge n. 328 del 8 novembre 2000;

Richiamata la funzione attribuita alla Provincia nel campo delle politiche sociali prevista dalla legge n. 328 del 8 novembre 2000; PROTOCOLLO D INTESA PROGRAMMA DI ASSISTENZA SPECIALISTICA A SUPPORTO DELL INTEGRAZIONE SCOLASTICA E SOCIALE DEGLI ALUNNI SORDI DELLA PROVINCIA DI BRESCIA Richiamata la funzione attribuita alla Provincia

Dettagli

Progetto La casa di Pollicino

Progetto La casa di Pollicino Progetto La casa di Pollicino Un servizio completo per rispondere alle necessità di bambini autistici e delle loro famiglie Mai più soli insieme si può! www.solidarietaeservizi.it 1 L ORIGINE Il progetto

Dettagli

UNITA OPERATIVA DI RIABILITAZIONE GENERALE IN REGIME DIURNO CONTINUO PER ETA EVOLUTIVA

UNITA OPERATIVA DI RIABILITAZIONE GENERALE IN REGIME DIURNO CONTINUO PER ETA EVOLUTIVA UNITA OPERATIVA DI RIABILITAZIONE GENERALE IN REGIME DIURNO CONTINUO PER ETA EVOLUTIVA DEFINIZIONE E UTENZA: L Unità Operativa di Riabilitazione Generale in Regime Diurno Continuo, accreditata presso il

Dettagli

RUOLO, FUNZIONI, SERVIZI

RUOLO, FUNZIONI, SERVIZI RUOLO, FUNZIONI, SERVIZI Il tema della disabilità mette a prova tutti i passaggi dei cicli di vita delle persone. Attraverso le vicende biografiche di chi attraversa questa particolare condizione è possibile

Dettagli

A. G. S. A. T. Associazione Genitori Soggetti Autistici del Trentino ONLUS

A. G. S. A. T. Associazione Genitori Soggetti Autistici del Trentino ONLUS A. G. S. A. T. Associazione Genitori Soggetti Autistici del Trentino ONLUS I SERVIZI A.G.S.A.T. - Anna Folgarait - 1 Associazione Genitori Un servizio che nasce dal bisogno di molte famiglie di trovare

Dettagli

PROGETTO D INCLUSIONE PER ALUNNI CON LO SPETTRO AUTISTICO

PROGETTO D INCLUSIONE PER ALUNNI CON LO SPETTRO AUTISTICO Istituto Comprensivo Statale F. FILZI Via Ravenna 15 MILANO PROGETTO D INCLUSIONE PER ALUNNI CON LO SPETTRO AUTISTICO NASCE nel 1996 con l iscrizione di un bambino con autismo e la formazione di alcuni

Dettagli

Una nuova IMPRONTA da realizzare

Una nuova IMPRONTA da realizzare Sintesi del progetto di finanziato dalla Regione Lombardia da realizzarsi in 2 mesi (5 ottobre 2009 4 ottobre 200) Scadenza presentazione domande: 27 luglio 2009 L IMPRONTA Associazione Onlus Ente accreditato

Dettagli

Centro per l apprendimento e la famiglia

Centro per l apprendimento e la famiglia Centro per l apprendimento e la famiglia Carta dei Servizi per l anno 2014 Progettazione Cooperativa Sociale ONLUS Vai G. B. Moroni, 6 24066 Pedrengo (Bg) tel. 035657351 Centro per l Apprendimento e a

Dettagli

PROGETTO COMES Servizio di assistenza specialistica per gli alunni disabili

PROGETTO COMES Servizio di assistenza specialistica per gli alunni disabili PROGETTO COMES Servizio di assistenza specialistica per gli alunni disabili ANNO SCOLASTICO 2011/2012 Piano d intervento Il piano di lavoro elaborato per l anno scolastico 2011/2012 dallo specialista dell

Dettagli

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER L INTEGRAZIONE

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER L INTEGRAZIONE PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER L INTEGRAZIONE FINALITA Il presente documento denominato Protocollo di Accoglienza è un documento che nasce da una più dettagliata esigenza d informazione relativamente all

Dettagli

COMUNE DI CISTERNA DI LATINA

COMUNE DI CISTERNA DI LATINA COMUNE DI CISTERNA DI LATINA MEDAGLIA D ARGENTO AL VALOR CIVILE REGOLAMENTO CENTRO DIURNO PER MINORI LA TARTARUGA INDICE CAP 1 - Principi generali Art. 1 Definizione del servizio Art. 2 Finalità e obiettivi

Dettagli

Dipartimento di Salute Mentale

Dipartimento di Salute Mentale OSPEDALE 88 Dipartimento di Salute Mentale Direttore: Dr. Vincenzo Zindato UO PSICHIATRIA CENTRO PSICO SOCIALE (CPS) E AMBULATORI PERIFERICI Il CPS è il Servizio che si occupa della prevenzione, della

Dettagli

Stato di attuazione: Aspetti critici, positivi ecc. N. soci coinvolti N. e tipologia delle attività realizzate

Stato di attuazione: Aspetti critici, positivi ecc. N. soci coinvolti N. e tipologia delle attività realizzate D 1 - ANFFAS LABORATORIO IL FARO : interventi per contrastare l isolamento sociale e favorire la partecipazione attiva delle persone disabili e delle loro famiglie alla vita sociale. Pag. 333 ANFFAS Servizi

Dettagli

PROTOCOLLO PER L ACCOGLIENZA ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI

PROTOCOLLO PER L ACCOGLIENZA ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo NORD 2 - Brescia Via Costalunga, 15-25123 BRESCIA Cod. Min. BSIC88400D - Cod.Fisc. 80049710173 Tel.030307858-0308379448-9

Dettagli

ASILO NIDO SANTA FAUSTINA KOWALSKA

ASILO NIDO SANTA FAUSTINA KOWALSKA Associazione Dives in Misericordia ASILO NIDO SANTA FAUSTINA KOWALSKA CARTA DEI SERVIZI La seguente CARTA DEI SERVIZI è stata redatta facendo riferimento alla delibera della Giunta Regionale della Campania

Dettagli

SERVIZI PER L AUTONOMIA DELLA PERSONA DISABILE

SERVIZI PER L AUTONOMIA DELLA PERSONA DISABILE SERVIZI PER L AUTONOMIA DELLA PERSONA DISABILE Sportello di informazioni sulla disabilità 4 È un servizio promosso dalle associazioni Abc-Liguria e Dopodomani Onlus per dare informazioni ed indicazioni

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI Consultorio Familiare LA CASA di Erba CARTA DEI SERVIZI E lo strumento del quale il Consultorio si è dotato per rendere più facilmente visibili i servizi offerti a coloro che intendono

Dettagli

Progetto V.A.I. Valorizzazione Accoglienza Integrata. Guida ai servizi degli Enti aderenti alla Rete. Centro di Orientamento dell Alto Friuli

Progetto V.A.I. Valorizzazione Accoglienza Integrata. Guida ai servizi degli Enti aderenti alla Rete. Centro di Orientamento dell Alto Friuli Centro di Orientamento dell Alto Friuli Azienda per i Servizi Sanitari n. 3 Alto Friuli Distretto Socio-sanitario n. 1 Distretto Socio-sanitario n. 2 C.I.C. Centro Informazione e Consulenza Dipartimento

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2012 / 2013 Scuola Comunale dell infanzia Pollicinia Via Roma Potenza Tel. 0971 / 273041 DOVE SIAMO CHI SIAMO Potenza, capoluogo di regione, è la città della

Dettagli

Allegati al POF ALLEGATO 1: PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI L'IMPORTANZA DI UN PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA

Allegati al POF ALLEGATO 1: PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI L'IMPORTANZA DI UN PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA Allegati al POF ALLEGATO 1: PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI L'IMPORTANZA DI UN PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA L'adozione di un Protocollo di Accoglienza consente di attuare in modo operativo

Dettagli

Scuola dell Infanzia: Orario settimanale

Scuola dell Infanzia: Orario settimanale p.za S. M. Ausiliatrice, 60 Roma INTEGRAZIONE P.O.F. ANNO SCOLASTICO 2014-2015 Premessa Il presente documento è una integrazione al POF valido per il triennio 2013-2015. Di seguito sono presentati i dati

Dettagli

Carta dei Servizi rev. 0 del 10 dicembre 2009. Servizi Socio-Sanitari per la disabilità

Carta dei Servizi rev. 0 del 10 dicembre 2009. Servizi Socio-Sanitari per la disabilità Carta dei Servizi rev. 0 del 10 dicembre 2009 Servizi Socio-Sanitari AZIENDA ULSS N. 22 Bussolengo (VR) Unità Complessa Disabilità Direttore Dott. Gabriele Bezzan Funzionario Dott.ssa Liliana Menegoi Segreteria

Dettagli

LINEE GUIDA PER L INSERIMENTO DEGLI ALUNNI DISABILI

LINEE GUIDA PER L INSERIMENTO DEGLI ALUNNI DISABILI MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE PAOLO FRISI Via Giardino, 69 20077 Melegnano (MI) Scuole dell Infanzia

Dettagli

ISTITUTO CESARE ARICI SCUOLA PRIMARIA PARITARIA. Progetto integrazione diversamente abili

ISTITUTO CESARE ARICI SCUOLA PRIMARIA PARITARIA. Progetto integrazione diversamente abili ISTITUTO CESARE ARICI SCUOLA PRIMARIA PARITARIA Progetto integrazione diversamente abili Anno scolastico 2010/2011 Istituto Cesare Arici - Via Trieste, 17-25121 - Brescia tel. 030.42432 fax 030.2400638

Dettagli

Educando nella Provincia di Varese 2012

Educando nella Provincia di Varese 2012 Scheda progetto Educando nella Provincia di Varese 2012 ANCI Lombardia coordina e organizza le azioni degli enti associati in materia di servizio civile definendo una precisa strategia metodologica comune

Dettagli

INTEGRARE L OPERATORE DELL INTEGRAZIONE

INTEGRARE L OPERATORE DELL INTEGRAZIONE INTEGRARE L OPERATORE DELL INTEGRAZIONE Servizio Progetti alla Persona Aias di Milano Onlus Vigevano, 25 settembre 2009 Settembre 2001 In convenzione con il Comune di San Donato avvio del Progetto di coordinamento,

Dettagli

Carta dei servizi Istituto Dosso Verde Sede di Milano

Carta dei servizi Istituto Dosso Verde Sede di Milano Carta dei servizi Istituto Dosso Verde Sede di Milano SERVIZI... 2... 2... 3 AMBULATORIO... 4... 4 DEGENZA... 6... 6... 8... 9 EQUIPE... 11 1 Accreditato dal S.S.N. nel 1991 Autorizzato dalla Regione Lombardia

Dettagli

I SERVIZI SOCIO-EDUCATIVI IN PROVINCIA DI TRENTO

I SERVIZI SOCIO-EDUCATIVI IN PROVINCIA DI TRENTO I SERVIZI SOCIO-EDUCATIVI IN PROVINCIA DI TRENTO SERVIZI RESIDENZIALI I SERVIZI DI PRONTA ACCOGLIENZA: IL CENTRO PER L INFANZIA IL CENTRO DI PRONTA ACCOGLIENZA Il Centro per l Infanzia accoglie bambini

Dettagli

PROGETTO GLOBALE SPERIMENTALE DISABILI PSICHICI E AUTISTICI. ~._._._._._._._. valutazione e diagnosi

PROGETTO GLOBALE SPERIMENTALE DISABILI PSICHICI E AUTISTICI. ~._._._._._._._. valutazione e diagnosi ARPA Associazione Italiana per la Ricerca sulla Psicosi e l'autismo Viadel~herino,90 00193 Roma Te!. 06 6280728-06 66165298 PROGETTO GLOBALE SPERIMENTALE DISABILI PSICHICI E AUTISTICI Contesto Sociale

Dettagli

I bambini e le famiglie

I bambini e le famiglie 3.8 I bambini e le famiglie ambiti bisogni SERVIZI C.I.S.S. DOMICILIARITà Continuare a vivere ASSISTENZA DOMICILIARE nel proprio ambiente di vita Vivere in un contesto familiare, AFFIDAMENTO FAMILIARE

Dettagli

SERVIZIO DI CONSULENZA E ORIENTAMENTO ALLO STAGE

SERVIZIO DI CONSULENZA E ORIENTAMENTO ALLO STAGE SERVIZIO DI CONSULENZA E ORIENTAMENTO ALLO STAGE Lo stage in cooperativa. Un esperienza di lavoro per crescere assieme. LABORATORIO SCUOLA COOPERATIVA SOCIALE Via Santa Maria, 17-33087 Azzanello di Pasiano

Dettagli

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA E DI INTEGRAZIONE DI ALUNNI DISABILI

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA E DI INTEGRAZIONE DI ALUNNI DISABILI Istituto Comprensivo A. Gramsci di Campalto PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA E DI INTEGRAZIONE DI ALUNNI DISABILI Si tenga conto che il Protocollo è un documento che propone delle linee guida generali per gli

Dettagli

1) MOTIVAZIONE SCOLASTICA: promuovere le risorse personali degli studenti per aiutarli a stare e andare bene a scuola.

1) MOTIVAZIONE SCOLASTICA: promuovere le risorse personali degli studenti per aiutarli a stare e andare bene a scuola. Passo dopo Passo Insieme supporta la motivazione scolastica dei preadolescenti, promuovendo percorsi che mettano al centro le risorse personali dei ragazzi e offrendo progetti di formazione e sensibilizzazione

Dettagli

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI DISABILIdell'I.C.di Belgioioso

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI DISABILIdell'I.C.di Belgioioso PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI DISABILIdell'I.C.di Belgioioso FINALITA Il presente documento contiene criteri, principi e indicazioni riguardanti le procedure e le pratiche per un ottimale inserimento

Dettagli

L INIZIATIVA PROGETTUALE: il CSMA - Centro Specializzato Multisistemico per l Autismo

L INIZIATIVA PROGETTUALE: il CSMA - Centro Specializzato Multisistemico per l Autismo SPETT.LE FONDAZIONE I BAMBINI DELLE FATE PIAZZA SERENISSIMA, 20 31033 CASTELFRANCO VENETO (TV) OGGETTO: PROGETTO VIVIAUTISMO DA REALIZZARE NEL BIENNIO 2013-2014 L INIZIATIVA PROGETTUALE: il CSMA - Centro

Dettagli

Gruppo di lavoro genitori

Gruppo di lavoro genitori Onlus Gruppo di lavoro genitori PREMESSA Noi genitori, consapevoli di quanto sia impegnativo occuparsi dei nostri figli sotto il profilo educativo ed assistenziale, mettiamo a disposizione della scuola

Dettagli

Processi di continuità e contiguità nella presa in carico globale e multifattoriale della persona con autismo

Processi di continuità e contiguità nella presa in carico globale e multifattoriale della persona con autismo Processi di continuità e contiguità nella presa in carico globale e multifattoriale della persona con autismo Prof. Lucio Moderato Psicologo Psicoterapeuta - Direttore Servizi Diurni e Territoriali Fondazione

Dettagli

CENTRO EDUCATIVO per MINORI REGINA ELENA Una carezza per Carla Via Torino n. 6 Cuorgnè

CENTRO EDUCATIVO per MINORI REGINA ELENA Una carezza per Carla Via Torino n. 6 Cuorgnè CENTRO EDUCATIVO per MINORI REGINA ELENA Una carezza per Carla Via Torino n. 6 Cuorgnè PREMESSA Il Centro nasce nel 2006, grazie al lavoro coordinato, iniziato nel 2004, tra l Associazione Onlus Una casa

Dettagli

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI FINALITÀ Il presente documento denominato Protocollo di Accoglienza è una guida dettagliata d informazione riguardante l integrazione degli alunni

Dettagli

Centro accreditato di Riabilitazione

Centro accreditato di Riabilitazione Centro accreditato di Riabilitazione Carta dei Servizi Revisione 3 del 20.01.2015 INTRODUZIONE: La Carta dei Servizi vuole essere il documento che formalizza il contratto stipulato tra il nostro Centro

Dettagli

Liceo Ginnasio Statale Umberto I Piazza G. Amendola, 6 NAPOLI Telefono 081 415084 Fax 081 7944596

Liceo Ginnasio Statale Umberto I Piazza G. Amendola, 6 NAPOLI Telefono 081 415084 Fax 081 7944596 Liceo Ginnasio Statale Umberto I Piazza G. Amendola, 6 NAPOLI Telefono 081 415084 Fax 081 7944596 Piano Annuale per l Inclusione 2015/16 1. FINALITA GENERALE E NORMATIVA DI RIFERIMENTO Legge 104/92 Legge

Dettagli

Doposcuola specializzato per alunni con Disturbi Specifici dell Apprendimento (DSA) A. S. 2012/2013

Doposcuola specializzato per alunni con Disturbi Specifici dell Apprendimento (DSA) A. S. 2012/2013 Doposcuola specializzato per alunni con Disturbi Specifici dell Apprendimento (DSA) A. S. 2012/2013 ANALISI DELLA SITUAZIONE/DELLE SITUAZIONI SPECIFICHE CUI SI RIVOLGE IL PROGETTO Per quanto concerne le

Dettagli

Ente: CARITAS DIOCESANA DI CARPI Titolo del Progetto 1 : PERCORSI D'INCLUSIONE. Obiettivi del progetto

Ente: CARITAS DIOCESANA DI CARPI Titolo del Progetto 1 : PERCORSI D'INCLUSIONE. Obiettivi del progetto Ente: CARITAS DIOCESANA DI CARPI Titolo del Progetto 1 : PERCORSI D'INCLUSIONE Obiettivi del Produrre un miglioramento nella condizione di vita delle famiglie in situazione di difficoltà che abitano il

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI CENTRO DI RIABILITAZIONE SAN VINCENZO CENTRO DIURNO IL VELIERO

CARTA DEI SERVIZI CENTRO DI RIABILITAZIONE SAN VINCENZO CENTRO DIURNO IL VELIERO CARTA DEI SERVIZI CENTRO DI RIABILITAZIONE SAN VINCENZO CENTRO DIURNO IL VELIERO 1. L'Istituto San Vincenzo L'Istituto San Vincenzo è un ente religioso legalmente riconosciuto che dipende dalla Arcidiocesi

Dettagli

2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e

2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e 2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e Gruppo percorsi assistenziali Partecipanti al gruppo - Unità Funzionale Salute Mentale Infanzia

Dettagli

IL BENESSERE DELLA PERSONA DISABILE NEI SERVIZI SOCIO-SANITARI ACCREDITATI. L'interazione e lo scambio con i servizi e la comunità

IL BENESSERE DELLA PERSONA DISABILE NEI SERVIZI SOCIO-SANITARI ACCREDITATI. L'interazione e lo scambio con i servizi e la comunità IL BENESSERE DELLA PERSONA DISABILE NEI SERVIZI SOCIO-SANITARI ACCREDITATI L'interazione e lo scambio con i servizi e la comunità Centro Semiresidenziale Socio Sanitario Pisano Comune di Modena C.D. Pisano

Dettagli

Capitolo 14 - Sostegno Scolastico

Capitolo 14 - Sostegno Scolastico Capitolo 14 - Sostegno Scolastico 14.1 Il diritto all istruzione Il diritto allo studio degli alunni con disabilità si realizza, secondo la normativa nazionale vigente, attraverso l integrazione scolastica,

Dettagli

Azienda Speciale Servizi alla Persona

Azienda Speciale Servizi alla Persona Azienda Speciale Servizi alla Persona AREA PSICOLOGI SERVIZIO PSICOLOGICO TUTELA MINORI e AFFIDI FAMILIARI DISTRETTUALE SERVIZIO PSICOLOGICO TUTELA MINORI Il servizio ha l obiettivo di garantire in sinergia

Dettagli

UN ANNO PER CRESCERE INSIEME

UN ANNO PER CRESCERE INSIEME TITOLO DEL PROGETTO: UN ANNO PER CRESCERE INSIEME SETTORE E AREA D INTERVENTO Assistenza - Minori LUOGO DI REALIZZAZIONE DEL PROGETTO ENTE TITOLARE DEL PROGETTO COMUNE INDIRIZZO CODICE SEDE ATTUAZIONE

Dettagli

VI Giornata Mondiale per la consapevolezza dell autismo. Le iniziative a Parma

VI Giornata Mondiale per la consapevolezza dell autismo. Le iniziative a Parma Conferenza stampa VI Giornata Mondiale per la consapevolezza dell autismo. Le iniziative a Parma Parma, 2 aprile 2013 Via La Spezia n. 147, ore 11,30 Intervengono Laura Rossi, Assessore al Welfare Comune

Dettagli

CON TE POSSO! Abstract del progetto di Servizio Civile. Titolo del progetto: Con te posso!

CON TE POSSO! Abstract del progetto di Servizio Civile. Titolo del progetto: Con te posso! CON TE POSSO! Abstract del progetto di Servizio Civile Titolo del progetto: Con te posso! Settore di intervento del progetto: Area di intervento generale. Settore educazione e promozione culturale. Il

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA (Allegato 1) SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: ARCI NAPOLI 2) Codice di accreditamento: NZ05738 3) Albo e classe di iscrizione:

Dettagli

1. DISABILI E FAMIGLIA

1. DISABILI E FAMIGLIA 1. DISABILI E FAMIGLIA COSA FA IL CISS OSSOLA PER LE PERSONE CON DISABILITA E LE LORO FAMIGLIE Contribuisce a garantire condizioni di benessere relazionale, ambientale e sociale che valorizzino le risorse

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO Tivoli -A.Baccelli- Scuola dell infanzia, scuola primaria, scuola secondaria di primo grado

ISTITUTO COMPRENSIVO Tivoli -A.Baccelli- Scuola dell infanzia, scuola primaria, scuola secondaria di primo grado ISTITUTO COMPRENVO Tivoli -A.Baccelli- Scuola dell infanzia, scuola primaria, scuola secondaria di primo grado Piano Annuale per l Inclusività A.S. 2013/14 L I.C. Tivoli 2 A.Baccelli pone particolare attenzione

Dettagli

AREA MINORI. Gli interventi espletati comprendono attività come:

AREA MINORI. Gli interventi espletati comprendono attività come: AREA MINORI PREMESSA Nel Piano Regionale Socio Assistenziale l area dei minori viene definita anche Area dell età evolutiva e del disadattamento, dove l obiettivo primario è quello di fornire elementi

Dettagli

PROGETTO di ACCOMPAGNAMENTO EDUCATIVO POMERIDIANO Fuori Classe

PROGETTO di ACCOMPAGNAMENTO EDUCATIVO POMERIDIANO Fuori Classe Allegato DGC 110/2015 PROGETTO di ACCOMPAGNAMENTO EDUCATIVO POMERIDIANO Fuori Classe Premessa Negli ultimi anni si sta registrando una presenza di alunni che manifestano, all ingresso della scuola primaria

Dettagli

Progetto Comes, sostegno all handicap

Progetto Comes, sostegno all handicap TITOLO Progetto Comes, sostegno all handicap TEMPI ANNO SCOLASTICO 2010/2011 Destinatari Minori disabili (fascia d età 3/14 anni) frequentanti la scuola dell obbligo, affetti da patologie varie: ipoacusia,

Dettagli

Protocollo di Intesa per la realizzazione di una casa per la semiautonomia per donne e minori

Protocollo di Intesa per la realizzazione di una casa per la semiautonomia per donne e minori In data 26 Settembre 2008 è stato firmato il seguente protocollo: Protocollo di Intesa per la realizzazione di una casa per la semiautonomia per donne e minori Tra Solidea, Istituzione di genere femminile

Dettagli

SPERIMENTAZIONE LINEE GUIDA AFFIDO FAMILIARE

SPERIMENTAZIONE LINEE GUIDA AFFIDO FAMILIARE SPERIMENTAZIONE LINEE GUIDA AFFIDO FAMILIARE BUONE PRASSI PREMESSA L affidamento familiare, intervento di protezione e tutela nei confronti di minori temporaneamente privi di idoneo ambiente familiare,

Dettagli

20 anni al servizio delle persone

20 anni al servizio delle persone 20 anni al servizio delle persone CHI SIAMO Nata a Bologna nel 1994, Àncora è una Cooperativa sociale di servizi alla persona che si occupa della gestione di servizi socio assistenziali, sanitari ed educativi

Dettagli

SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO 2007

SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO 2007 UFFICIO SERVIZIO CIVILE SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO 2007 Titolo progetto Attività Integrative all Assistenza Domiciliare Integrata Tipologia destinatari A06 Disabili Giorni /ore di servizio 5 giorni

Dettagli

LICEO ARTISTICO STATALE P.CANDIANI -BUSTO ARSIZIO-a.s. 2014/2015 Piano Annuale per l Inclusione

LICEO ARTISTICO STATALE P.CANDIANI -BUSTO ARSIZIO-a.s. 2014/2015 Piano Annuale per l Inclusione LICEO ARTISTICO STATALE P.CANDIANI -BUSTO ARZIO-a.s. 2014/2015 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità (nell anno scolastico 2013/2014) A. Rilevazione dei BES presenti:

Dettagli

Scuola dell Infanzia: Orario settimanale

Scuola dell Infanzia: Orario settimanale p.za S. M. Ausiliatrice, 60 Roma INTEGRAZIONE P.O.F. ANNO SCOLASTICO 2015-2016 Premessa Il presente documento è una integrazione al POF valido per il triennio 2013-2015. Di seguito sono presentati i dati

Dettagli

Progetto ABA per l autismo

Progetto ABA per l autismo Progetto Paletta e secchiello... per costruire insieme una realtà diversa PREMESSA Nella zona del Vicentino, come in altri Comuni d Italia, si osserva una mancanza di risorse nella riabilitazione dei soggetti

Dettagli

INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI ALUNNI DISABILI

INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI ALUNNI DISABILI Anno scolastico 2013-14 INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI ALUNNI DISABILI L educatore è impegnato sì ad esplorare il volto dell altro, la sua domanda di umanità, di infinito, ma il riscontro di questa esplorazione

Dettagli

CENTRO di RIABILITAZIONE ambulatoriale day hospital tempo pieno vedano olona (va)

CENTRO di RIABILITAZIONE ambulatoriale day hospital tempo pieno vedano olona (va) A S S O C I A Z I O N E A S S O C I A Z I O N E VIA DON LUIGI MONZA, 10 21040 VEDANO OLONA (VA) TEL. 0332.866080 F AX 0332.400208 WWW. LANOSTRAFAMIGLIA. IT E - MAIL: LNFVEDANO@ TIN. IT C.F. E P. IVA: 00307430132

Dettagli

Stellapolare Centro diurno psichiatrico. Via Montecassino, 8-20900 Monza stellapolare@novomillennio.it www.novomillennio.it

Stellapolare Centro diurno psichiatrico. Via Montecassino, 8-20900 Monza stellapolare@novomillennio.it www.novomillennio.it Stellapolare Centro diurno psichiatrico Via Montecassino, 8-20900 Monza stellapolare@novomillennio.it www.novomillennio.it Chi siamo Il centro diurno Stellapolare si configura come una struttura semiresidenziale,

Dettagli

LINEE GUIDA CENTRO AFFIDI

LINEE GUIDA CENTRO AFFIDI LINEE GUIDA CENTRO AFFIDI In uno strumento complesso e articolato come l affidamento familiare, intervento di rete per eccellenza, è fondamentale definire i compiti di ogni tecnico. Una prima chiarezza

Dettagli

AZIONI DEL SUCCESSO FORMATIVO

AZIONI DEL SUCCESSO FORMATIVO AZIONI DEL SUCCESSO FORMATIVO Premessa La scuola,oggi, trova la sua ragione di essere nell assicurare ad ogni alunno il successo formativo, inteso come piena formazione della persona umana nel rispetto

Dettagli

PROGETTO SCUOLA SPORT E DISABILITA UN OCCASIONE DI INCONTRO E CRESCITA

PROGETTO SCUOLA SPORT E DISABILITA UN OCCASIONE DI INCONTRO E CRESCITA PROGETTO SCUOLA SPORT E DISABILITA UN OCCASIONE DI INCONTRO E CRESCITA PRESENTAZIONE Il presente progetto costituisce un iniziativa volta a promuovere un percorso di crescita dei ragazzi nel confronto,

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. n. 3, 4 novembre 2013

CARTA DEI SERVIZI. n. 3, 4 novembre 2013 CARTA DEI SERVIZI n. 3, 4 novembre 2013 Cos è il Consultorio Familiare Il Consultorio Familiare è un luogo che offre interventi di tutela, di prevenzione e di promozione della salute. In modo particolare

Dettagli

PRESENTAZIONE CENTRO PRIMI PASSI

PRESENTAZIONE CENTRO PRIMI PASSI CATALOGO SERVIZI A.S. 2015/2016 PRESENTAZIONE CENTRO PRIMI PASSI Il Centro Primi Passi (d ora in poi PP) nasce nel 1996 nel quadro di un progetto della Uisp nazionale dedicato allo sviluppo delle abilità

Dettagli

Scuola dell Infanzia PAOLA DI ROSA Scuola Primaria SAN GIUSEPPE

Scuola dell Infanzia PAOLA DI ROSA Scuola Primaria SAN GIUSEPPE Scuola dell Infanzia PAOLA DI ROSA Scuola Primaria SAN GIUSEPPE Scuola dell Infanzia Paola di Rosa Scuola Primaria San Giuseppe La vera educazione è apertura alla realtà nella sua ricchezza la scuola è

Dettagli

L.R. 25 SETTEMBRE 1996 ART. 5 CO. 2 E ART. 21 CO. 3 D.P.R. N. 022/PRES.

L.R. 25 SETTEMBRE 1996 ART. 5 CO. 2 E ART. 21 CO. 3 D.P.R. N. 022/PRES. PROGRAMMA PROVINCIALE FINALIZZATO ALLA SPERIMENTAZIONE DI MODELLI ORGANIZZATIVI INNOVATIVI DEGLI INTERVENTI E DEI SERVIZI DI RETE RIVOLTI ALLE PERSONE DISABILI L.R. 25 SETTEMBRE 1996 ART. 5 CO. 2 E ART.

Dettagli

PROGETTO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

PROGETTO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA PROGETTO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA 2. Nuovo Progetto o Si X 3. Progetto già avviato o Si X 4. Se il Progetto dà continuità a servizi/strutture già attivati, indicare se amplia l ambito territoriale

Dettagli

AREA AUTISMO Carta dei servizi

AREA AUTISMO Carta dei servizi AREA AUTISMO Carta dei servizi La cooperativa sociale MOMO, ha attiva una specifica Area Autismo, attraverso la quale eroga interventi rivolti a famiglie e soggetti affetti da Autismo e altri Disturbi

Dettagli

SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO SCN 2015 Titolo progetto Trieste Vita di casa Ambito/settore di intervento

SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO SCN 2015 Titolo progetto Trieste Vita di casa Ambito/settore di intervento UFFICIO SERVIZIO CIVILE SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO SCN 2015 Titolo progetto Trieste Vita di casa Ambito/settore di intervento Tipologia destinatari N. giovani in servizio civile richiesti Descrizione

Dettagli

Educare alla Relazione nella DiversAbilità

Educare alla Relazione nella DiversAbilità Educare alla Relazione nella DiversAbilità 1 Impariamo ad accogliere i BES L aumento impressionante dei disturbi dello sviluppo ha notevolmente innalzato il livello di allarme nei genitori, tanto da portare

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI - servizio di assistenza educativa alunni con disabilità associazione L abilità Onlus CARTA DEI SERVIZI

CARTA DEI SERVIZI - servizio di assistenza educativa alunni con disabilità associazione L abilità Onlus CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI relativa a servizio di assistenza educativa per gli alunni con disabilità frequentanti scuole dell infanzia, primarie, secondarie di primo e secondo grado statali e paritarie milanesi

Dettagli

Il Centro Territoriale per le Malattie Rare dell ASL di Brescia. A cura di Eliana Breda - Brescia 25 maggio 2013

Il Centro Territoriale per le Malattie Rare dell ASL di Brescia. A cura di Eliana Breda - Brescia 25 maggio 2013 Il Centro Territoriale per le Malattie Rare dell ASL di Brescia A cura di Eliana Breda - Brescia 25 maggio 2013 Il contesto normativo regionale DGR 7328 del 11 dicembre 2001 Individuazione della rete regionale

Dettagli

Richiamata la funzione attribuita alla Provincia nel campo delle politiche sociali prevista dalla legge n. 328 del 8 novembre 2000;

Richiamata la funzione attribuita alla Provincia nel campo delle politiche sociali prevista dalla legge n. 328 del 8 novembre 2000; CONVENZIONE CON LA FONDAZIONE PIO ISTITUTO PAVONI PER LA REALIZZAZIONE DEL SERVIZIO DI SUPPORTO DOMICILIARE PER L'INTEGRAZIONE SCOLASTICA FAVORE DEGLI ALUNNI SORDI DELLA PROVINCIA DI BRESCIA. Richiamata

Dettagli

QUANTO È UTILE AVERE DELLE MANI DI SCORTA

QUANTO È UTILE AVERE DELLE MANI DI SCORTA QUANTO È UTILE AVERE DELLE MANI DI SCORTA Azioni a sostegno di persone, famiglie, comunità locali e promozione della domiciliarità degli anziani Biennio 2012-2013 PREMESSA Mani di Scorta è un Consultorio

Dettagli

PIANO DI LAVORO della FUNZIONE STRUMENTALE AREA 6: INCLUSIONE, INTEGRAZIONE, DISAGIO GIOVANILE. Prof. Federico VILARDO

PIANO DI LAVORO della FUNZIONE STRUMENTALE AREA 6: INCLUSIONE, INTEGRAZIONE, DISAGIO GIOVANILE. Prof. Federico VILARDO PIANO DI LAVORO della FUNZIONE STRUMENTALE AREA 6: INCLUSIONE, INTEGRAZIONE, DISAGIO GIOVANILE Prof. Federico VILARDO La Funzione Strumentale Area 6 si pone come OBIETTIVO GENERALE quello di migliorare

Dettagli

AREA DI INTERVENTO SOCIALE: SERVIZI E STRUTTURE PER PERSONE CON DISABILITÀ FISICHE, PSICHICHE E SENSORIALI

AREA DI INTERVENTO SOCIALE: SERVIZI E STRUTTURE PER PERSONE CON DISABILITÀ FISICHE, PSICHICHE E SENSORIALI AREA DI INTERVENTO SOCIALE: SERVIZI E STRUTTURE PER PERSONE CON DISABILITÀ FISICHE, PSICHICHE E SENSORIALI Catalogo delle Tipologie di Servizio Trento 2002 3.1 CENTRI SERVIZI A RETE Centro a ciclo semiresidenziale

Dettagli

Si riportano alcune indicazioni generali sui principali interventi. Per informazioni potete rivolgervi alle sedi territoriali Cgil o Spi.

Si riportano alcune indicazioni generali sui principali interventi. Per informazioni potete rivolgervi alle sedi territoriali Cgil o Spi. Aiuti alle persone e alle famiglie in condizioni di fragilità - Misure concordate tra sindacato e Regione Lombardia.( a cura dipartimento welfare SPI Lombardia) Cgil, Cisl e Uil con i sindacati dei pensionati

Dettagli

Scuola I. I. S P. Artusi FORLIMPOPOLI a.s. 2014/2015. Piano Annuale per l Inclusione

Scuola I. I. S P. Artusi FORLIMPOPOLI a.s. 2014/2015. Piano Annuale per l Inclusione Scuola I. I. S P. Artusi FORLIMPOPOLI a.s. 2014/2015 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei BES presenti: n 1. disabilità certificate (Legge

Dettagli

EDUCAZIONE ALLA SALUTE

EDUCAZIONE ALLA SALUTE Ministero della Pubblica Istruzione Istituto D Istruzione Superiore N. Miraglia Sezioni: I. P. S. S. C. T. N.Miraglia - LICEO GINNASIO N. Carlomagno e I.T.I.S. di LAURIA Via Cerse dello Speziale - 85045

Dettagli

Dipartimento di Salute Mentale

Dipartimento di Salute Mentale Dipartimento di Salute Mentale UO DI PSICHIATRIA E NEUROPSICHIATRIA Direttore: Dr. Vincenzo Zindato UO DI PSICHIATRIA Il CPS è il Servizio che si occupa della prevenzione, della cura e della riabilitazione

Dettagli

SPORTELLI D ASCOLTO PSICOLOGICO

SPORTELLI D ASCOLTO PSICOLOGICO SPORTELLI D ASCOLTO PSICOLOGICO Il Centro di Psicoterapia e Psicologia Clinica è un Associazione Professionale di psicoterapeuti di formazione psicoanalitica e di psicologi clinici che opera nell ambito

Dettagli

Casa di Enrica Casa alloggio per adulti con disagio psichico. via Gozzano n. 9 Monza lecase@novomillennio.it

Casa di Enrica Casa alloggio per adulti con disagio psichico. via Gozzano n. 9 Monza lecase@novomillennio.it Casa di Enrica Casa alloggio per adulti con disagio psichico via Gozzano n. 9 Monza lecase@novomillennio.it Chi siamo Casa di Enrica è una casa alloggio per adulti con disagio psichico. Si configura come

Dettagli

Pagina 1 di 7 CARTA DEL SERVIZIO CAD VIA PIO VII, 61 TORINO

Pagina 1 di 7 CARTA DEL SERVIZIO CAD VIA PIO VII, 61 TORINO Pagina 1 di 7 CARTA DEL SERVIZIO CAD VIA PIO VII, 61 TORINO Pagina 2 di 7 Denominazione del presidio: CAD Laboratori via Pio Ubicazione/Indirizzo: via PIO VII, 61 (zona lingotto) Come si raggiunge: linee

Dettagli