Comune di Braggio REGOLAMENTO DELL AZIENDA COMUNALE ACQUA POTABILE E FOGNATURA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Comune di Braggio REGOLAMENTO DELL AZIENDA COMUNALE ACQUA POTABILE E FOGNATURA"

Transcript

1 Comune di Braggio Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO DELL AZIENDA COMUNALE ACQUA POTABILE E FOGNATURA Regolamento dell azienda comunale acqua potabile e fognatura Pagina 1 di 7

2 Indice I. DISPOSIZIONI GENERALI... 3 Art. 1 Compiti del Comune... 3 Art. 2 Diritto di attraversamento... 3 Art. 3 Tubazioni private... 3 Art. 4 Obbligo della concessione e sorveglianza... 3 Art. 5 Declino della responsabilità... 3 Art. 6 Rimedi legali... 3 II. FORNITURA DI ACQUA... 4 Art. 7 Prelievo... 4 Art. 8 Uso degli idranti... 4 Art. 9 Acquedotti privati... 4 Art. 10 Esclusione di responsabilità... 4 Art. 11 Sospensione dell erogazione di acqua... 4 III. DISPOSIZIONI TECNICHE... 5 Art. 12 Esecuzione di installazioni... 5 Art. 13 Prescrizioni per le installazioni... 5 Art. 14 Controllo... 5 Art. 15 Pose... 5 Art. 16 Responsabilità... 5 Art. 17 Contatori... 5 IV TARIFFE... 6 Art. 18 Finanziamento... 6 Art. 19 Calcolo della tassa di allacciamento... 6 Art. 20 Tasse... 6 Art. 21 Calcolo della tassa per allacciamenti temporanei... 6 Art. 22 Tassa di allacciamento alla fognatura comunale e relative tasse d uso... 7 V. DISPOSIZIONI PENALI E TRANSITORIE... 7 Art. 23 Disposizioni penali... 7 Art. 24 Entrata in vigore... 7 Regolamento dell azienda comunale acqua potabile e fognatura Pagina 2 di 7

3 I. Disposizioni generali Art. 1 Compiti del Comune Il Comune costruisce e gestisce l acquedotto pubblico. L acquedotto viene potenziato secondo i crediti concessi dall Assemblea comunale. Gli allacciamenti sono da costruire a spese dei privati. Art. 2 Diritto di attraversamento Le tubazioni pubbliche vengono posate, di regola, entro il campo stradale, oppure entro gli allineamenti approvati. Se una tubazione deve attraversare fondi privati, i proprietari sono obbligati a tollerare l attraversamento. Se le prerogative del fondo servente dovessero cambiare, per esempio causa costruzione, la tubazione viene spostata a spese del Comune. Il diritto di attraversamento va annotato a registro fondiario. Art. 3 Tubazioni private Gli allacciamenti privati sono da eseguire secondo le prescrizioni comunali. Il comune indica il punto di allacciamento, il tracciato, la dimensione della tubazione e la posizione del contatore. Le spese di costruzione, manutenzione e pulizia dell allacciamento sono a carico del privato. I titolari di allacciamenti privati sono obbligati a concedere a terzi l uso in comune della tubazione, contro un congruo indennizzo. Se nelle vicinanze di una tubazione di adduzione viene posata una tubazione pubblica, il proprietario del fondo può venire obbligato ad allacciare ad essa la propria casa. Il diritto di attraversamento per tubazioni private si avvale dei disposti dell art. 691 CCS. Art. 4 Obbligo della concessione e sorveglianza I nuovi allacciamenti all acquedotto, come pure le modifiche alle tubazioni esistenti, sono soggette ad approvazione. II committente deve inoltrare domanda all autorità edile corredata dai relativi piani. Una concessione scade se entro l anno non vengono iniziati i lavori. La costruzione e la manutenzione degli allacciamenti privati sottostà alla sorveglianza del comune. Art. 5 Declino della responsabilità Dalla collaborazione degli organi comunali nel rilascio della concessione e nel controllo non può venire dedotta responsabilità alcuna per il comune. Art. 6 Rimedi legali Contro le disposizioni dell autorità edile è data la possibilità di ricorso al Tribunale Amministrativo dei Grigioni a Coira, entro 20 giorni. Regolamento dell azienda comunale acqua potabile e fognatura Pagina 3 di 7

4 II. Fornitura di acqua Art. 7 Prelievo li Comune fornisce l acqua nell ambito di un uso normale per i fondi siti nella zona edilizia. La fornitura di acqua per scopi artigianali ed industriali richiede il consenso dell autorità edile. Se, al comune nascono spese particolari, a conseguenza degli impianti speciali, la concessione può venire abbinata alla prestazione di contributi a fondo perso da parte del richiedente. In caso di scarsità di acqua, l autorità edile può ridurre la fornitura d acqua a tutti gli utenti, mediante appropriati accorgimenti. Fuori della zona edilizia vengono concessi degli allacciamenti all acquedotto solo per scopi agricoli e forestali. Art. 8 Uso degli idranti Dagli idranti pubblici e privati può venire gratuitamente prelevata dell acqua se usata per la lotta contro gli incendi o per gli esercizi dei pompieri. Ai privati senza permesso è vietato l uso degli idranti; gli utenti rispondono personalmente per tutti i danni causati dall uso maldestro degli idranti. La responsabilità dell utente di un idrante si estingue con l accettazione dell impianto da parte di un organo dell azienda comunale acqua potabile. L uso degli idranti senza permesso è punito con la multa. L uso di idranti su cantieri è concesso solo se le particolari condizioni non permettono la posa di una tubazione definitiva partendo dalla rete di distribuzione. L uso di un idrante comporta sempre il montaggio di uno scarico separato e l apertura completa dell idrante stesso. Art. 9 Acquedotti privati Acquedotti privati provenienti da sorgenti del sottosuolo richiedono una concessione. Essa viene rilasciata solo se è possibile la fornitura di acqua potabile. Il prelievo di acqua dal sottosuolo è ammesso solo nell ambito dei disposti dell art. 152 della legge d introduzione al CCS. Art. 10 Esclusione di responsabilità Il comune non assume l obbligo per una ininterrotta erogazione di acqua e non assume responsabilità per temporanee interruzioni o per diminuzioni di quantità di acqua. Art. 11 Sospensione dell erogazione di acqua Il Comune può sospendere la fornitura di acqua nei seguenti casi: a) prelievo illegale di acqua b) se l utente è mora da più di 6 mesi con il pagamento delle tasse di allacciamento e di consumo c) se la costruzione e la manutenzione delle tubazioni di adduzione alla casa e le installazioni interne non vengono eseguite secondo le prescrizioni. Regolamento dell azienda comunale acqua potabile e fognatura Pagina 4 di 7

5 III. Disposizioni tecniche Art. 12 Esecuzione di installazioni Gli allacciamenti e le installazioni possono venire eseguite solo da persone del ramo che hanno ottenuto la relativa concessione dal comune. Per l esecuzione di installazioni per l acqua potabile, valgono le direttive della società svizzera per l industria del gas e dell acqua potabile, unitamente alle disposizioni di natura igienica dell azienda acqua potabile concernente la sorveglianza dell acquedotto. Nuovi materiali, forme ed apparecchi sono ammessi solo se esaminati e approvati dalla SSIGA. Art. 13 Prescrizioni per le installazioni Se vengono posate tubazioni di materiale sintetico bisogna avvisare l azienda elettrica. Al punto di allacciamento bisogna posare una saracinesca che deve essere marcata con un indicatore. Art. 14 Controllo La tubazione deve essere controllata e misurata da parte dell autorità edile prima di venire ricoperta. Il controllo comprende la prova di pressione fino ad almeno 15 atmosfere. Art. 15 Pose Le tubazioni dovranno essere posate ad una profondità di almeno 1.50 m e immesse nello stabile sicure dal gelo. Nello scavo, la tubazione deve essere circondata da almeno 20 cm di materiale stacciato o sabbia. Se vengono posate più tubazioni nello stesso scavo, l acquedotto deve sempre trovarsi più in alto della canalizzazione. Art. 16 Responsabilità Tutte le installazioni, compresi gli allacciamenti e la saracinesca rimangono di proprietà privata e sono da mantenere in uno stato impermeabile. All autorità edile spetta il diritto di sorveglianza e controllo. Art. 17 Contatori a) Se il prelievo di acqua potabile avviene mediante contatori, questi verranno forniti dal comune e verranno posati davanti al punto di prelievo ad una altezza di 1.20 m in luogo sicuro dal gelo, in modo da essere accessibile in ogni momento, per la lettura e per le modifiche. I contatori non devono venire installati in locali dove l accessibilità non è garantita. Nella condotta, prima e dopo i contatori verranno posate delle saracinesche. b) Nel caso di rotture o guasti del contatore per stabilire il consumo fa stato la media di erogazione nei 2 anni precedenti. Se questo calcolo non fosse possibile, il consumo verrà calcolato proporzionalmente, tenendo in considerazione l erogazione misurata dal nuovo contatore per il periodo di 3 mesi. Qualora sorgessero dei dubbi sul buon funzionamento del contatore, l abbonato può richiedere una verifica. La spesa relativa è a carico del comune se la differenza riscontrata supera il 5%, se al contrario la differenza resta entro tale limite, la spesa di verifica verrà addebitata ali utente. Regolamento dell azienda comunale acqua potabile e fognatura Pagina 5 di 7

6 IV Art. 18 Tariffe Finanziamento Per il finanziamento dell acquedotto, il comune preleva delle tasse che potranno essere usate solo per particolari mansioni del comune e verranno conteggiate in modo separato. Eventuali attivi sono da devolvere ad un fondo. Art. 19 Calcolo della tassa di allacciamento La tassa di allacciamento viene calcolata per ogni singola saracinesca privata sull ammontare del valore attuale (VA) dell edificio secondo la stima cantonale ufficiale al momento dell allacciamento, ossia: 1) 1. nuovi allacciamenti per edifici esistenti, nuovi, ampliamenti, ricostruzioni e restauri di edifici non ancora allacciati viene prelevata una tassa pari all 1.5% VA, tassa minima però Fr per edifici adibiti esclusivamente a scopi agricoli, come pure per le stalle agricole la tassa ammonta all 0.75% VA, minimo però Fr per allacciamenti con consumo temporaneo, il municipio fissa di caso in caso una tassa di allacciamento adeguata al presumibile consumo di acqua, in ogni caso la stessa non potrà ammontare a meno di Fr ampliamento di allacciamenti esistenti Nei casi di ampliamento, restauro o di cambiamento dell uso di un edificio allacciato all acquedotto, la tassa di allacciamento sarà aggiornata in modo adeguato ed in relazione all aumento del consumo di acqua, applicando il tasso del 1.5% sull aumento del VA. Art. 20 Tasse 1. Tassa acqua potabile a) tassa base annua senza contatore Fr (dall' ) b) per lavatrice e lavastoviglie Fr c) per ogni bagno, doccia, bidè o wc Fr d) per ogni ulteriore rubinetto Fr e) per abbeveratoi in stalla, ogni pozzetto Fr f) per fontane correnti, fuori casa e stalla Fr g) per piscine private Fr h) per saune (stabile separato con acque di scarico) Fr ) i) per utenti con contatore tassa base Fr l) il costo unitario per m3 è di Fr Nella tassa di consumo è compreso il contatore. 2. Tassa canalizzazione a) tassa base annua Fr ) Art. 21 Calcolo della tassa per allacciamenti temporanei Viene applicata per gli allacciamenti temporanei o con erogazione in determinati periodi precisamente stabiliti. La tassa deve essere pagata da chi ha ottenuto l autorizzazione ad allacciarsi. Per i cantieri e gli allacciamenti temporanei il municipio fissa la tassa annua di erogazione. La tassa minima è fissata a Fr ) Modificato dall'assemblea comunale / 2) Modificato dall'assemblea comunale Regolamento dell azienda comunale acqua potabile e fognatura Pagina 6 di 7

7 Art. 22 Tassa di allacciamento alla fognatura comunale e relative tasse d uso La tassa di allacciamento alla fognatura comunale e le relative tasse d uso ammontano al 50% di quelle fissate per l acquedotto. V. Disposizioni penali e transitorie Art. 23 Disposizioni penali Le infrazioni al presente regolamento vengono punite dall autorità edile con multe fino a Fr Art. 24 Entrata in vigore 1. Il presente Regolamento è stato approvato dall Assemblea comunale di Braggio del 7 marzo Esso entra in vigore retroattivamente il 1 gennaio Con l entrata in vigore del presente Regolamento vengono abrogate tutte le precedenti disposizioni e decreti inerenti l'azienda comunale acqua potabile e fognatura 3. La revisione parziale (modifica art. 20, introduzione cifra 2) entra in vigore con l'approvazione dell'assemblea comunale del 22 maggio Regolamento dell azienda comunale acqua potabile e fognatura Pagina 7 di 7

Comune di Soazza SERVIZIO EROGAZIONE ACQUA POTABILE

Comune di Soazza SERVIZIO EROGAZIONE ACQUA POTABILE Comune di Soazza Cantone dei Grigioni SERVIZIO EROGAZIONE ACQUA POTABILE ORDINANZA PER IL PRELIEVO DEI CONTRIBUTI DI ALLACCIAMENTO E TASSE ANNUALI D UTILIZZAZIONE Ordinanza servizio erogazione acqua potabile

Dettagli

REGOLAMENTO ACQUA POTABILE COMUNE DI BUSENO

REGOLAMENTO ACQUA POTABILE COMUNE DI BUSENO REGOLAMENTO ACQUA POTABILE COMUNE DI BUSENO Approvato dall assemblea comunale il 01.12.1996 Modifica statuto Art. 21 approvato dall assemblea comunale il 14.09.2008 Revisione parziale Art. 19 e nuovo Art

Dettagli

REGOLAMENTO ACQUA POTABILE

REGOLAMENTO ACQUA POTABILE Comune di Roveredo Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO ACQUA POTABILE Regolamento acqua potabile Pagina 1 di 9 Indice I. DISPOSIZIONI GENERALI... 3 Art. 1 Compiti del Comune... 3 Art. 2 Diritto di attraversamento...

Dettagli

Comune di Cauco ORDINANZA PER IL PRELEVAMENTO DELLE TASSE DI ALLACCIAMENTO E DELLE TASSE DI EROGAZIONE DELL ACQUA POTABILE

Comune di Cauco ORDINANZA PER IL PRELEVAMENTO DELLE TASSE DI ALLACCIAMENTO E DELLE TASSE DI EROGAZIONE DELL ACQUA POTABILE Comune di Cauco Cantone dei Grigioni ORDINANZA PER IL PRELEVAMENTO DELLE TASSE DI ALLACCIAMENTO E DELLE TASSE DI EROGAZIONE DELL ACQUA POTABILE Ordinanza per il prelevamento delle tasse di allacciamento

Dettagli

Comune di Selma. Cantone dei Grigioni

Comune di Selma. Cantone dei Grigioni Comune di Selma Cantone dei Grigioni ORDINANZA PER IL PRELEVAMENTO DELLE TASSE DI ALLACCIAMENTO E DI UTENZA, DELLE CANALIZZAZIONI E DEGLI IMPIANTI COMUNALI DI DEPURAZIONE Ordinanza per il prelevamento

Dettagli

Comune di Arvigo ORDINANZA PER IL PRELEVAMENTO DELLE TASSE DI ALLACCIAMENTO E DI EROGAZIONE DELL'ACQUA POTABILE

Comune di Arvigo ORDINANZA PER IL PRELEVAMENTO DELLE TASSE DI ALLACCIAMENTO E DI EROGAZIONE DELL'ACQUA POTABILE Comune di Arvigo Cantone dei Grigioni ORDINANZA PER IL PRELEVAMENTO DELLE TASSE DI ALLACCIAMENTO E DI EROGAZIONE DELL'ACQUA POTABILE Ordinanza per il prelevamento delle tasse di allacciamento e di erogazione

Dettagli

COMUNE DI ACQUAROSSA REGOLAMENTO SUL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DELL ACQUA POTABILE

COMUNE DI ACQUAROSSA REGOLAMENTO SUL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DELL ACQUA POTABILE COMUNE DI ACQUAROSSA REGOLAMENTO SUL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DELL ACQUA POTABILE Capitolo 1 Disposizioni generali Art. 1 Definizione Il Comune garantisce il servizio di distribuzione dell acqua potabile

Dettagli

Comune di Cauco ORDINANZA PER IL PRELEVAMENTO DELLE TASSE DI ALLACCIAMENTO E DELLE TASSE DI EROGAZIONE DELL ACQUA POTABILE

Comune di Cauco ORDINANZA PER IL PRELEVAMENTO DELLE TASSE DI ALLACCIAMENTO E DELLE TASSE DI EROGAZIONE DELL ACQUA POTABILE Comune di Cauco Cantone dei Grigioni ORDINANZA PER IL PRELEVAMENTO DELLE TASSE DI ALLACCIAMENTO E DELLE TASSE DI EROGAZIONE DELL ACQUA POTABILE Ordinanza per il prelevamento delle tasse di allacciamento

Dettagli

COMUNE DI OSCO REGOLAMENTO AZIENDA ACQUA POTABILE

COMUNE DI OSCO REGOLAMENTO AZIENDA ACQUA POTABILE COMUNE DI OSCO REGOLAMENTO AZIENDA ACQUA POTABILE 1 Art. 1 ISTITUZIONE DELL AZIENDA Il Comune di Osco, e per esso il Municipio, assume il servizio di erogazione dell acqua potabile per Osco e rispettive

Dettagli

Regolamento comunale acqua potabile

Regolamento comunale acqua potabile Regolamento comunale acqua potabile I. Disposizioni generali Art. 1 - Scopo del regolamento Il presente regolamento disciplina la costruzione, l esercizio, la manutenzione e il finanziamento delle installazioni

Dettagli

Comune di San Vittore

Comune di San Vittore Comune di San Vittore Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO ACQUA POTABILE E INDUSTRIALE SAN VITTORE Regolamento acqua potabile e industriale Pagina 1 di 13 Indice I. NORME GENERALI... 3 Art. 1 Disposizioni

Dettagli

Comune di Lostallo ORDINANZA PER LE TASSE DI ALLACCIAMENTO E LE TARIFFE DI UTILIZZAZIONE DELL ACQUA POTABILE (AAP)

Comune di Lostallo ORDINANZA PER LE TASSE DI ALLACCIAMENTO E LE TARIFFE DI UTILIZZAZIONE DELL ACQUA POTABILE (AAP) Comune di Lostallo Cantone dei Grigioni ORDINANZA PER LE TASSE DI ALLACCIAMENTO E LE TARIFFE DI UTILIZZAZIONE DELL ACQUA POTABILE (AAP) Ordinanza per le tasse di allacciamento e le tariffe di utilizzazione

Dettagli

Comune di Mesocco REGOLAMENTO PER IL PRELEVAMENTO DELLE TASSE DI ALLACCIAMENTO E DELLE TASSE DI EROGAZIONE DELL ACQUA POTABILE

Comune di Mesocco REGOLAMENTO PER IL PRELEVAMENTO DELLE TASSE DI ALLACCIAMENTO E DELLE TASSE DI EROGAZIONE DELL ACQUA POTABILE Comune di Mesocco Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO PER IL PRELEVAMENTO DELLE TASSE DI ALLACCIAMENTO E DELLE TASSE DI EROGAZIONE DELL ACQUA POTABILE Pag. 1 di 8 I. Disposizioni generali 3 Art. 1 Contributi

Dettagli

REGOLAMENTO AZIENDA ACQUA POTABILE (AAP)

REGOLAMENTO AZIENDA ACQUA POTABILE (AAP) Comune di Lostallo Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO AZIENDA ACQUA POTABILE (AAP) Regolamento azienda acqua potabile (AAP) Pagina 1 di 13 Indice 1. DISPOSIZIONI GENERALI... 4 1.1 Scopo... 4 1.2 Basi legali...

Dettagli

Comune di Lostallo ORDINANZA PER LE TASSE DI ALLACCIAMENTO E LE TARIFFE DI UTILIZZAZIONE DELL AZIENDA ELETTRICA

Comune di Lostallo ORDINANZA PER LE TASSE DI ALLACCIAMENTO E LE TARIFFE DI UTILIZZAZIONE DELL AZIENDA ELETTRICA Comune di Lostallo Cantone dei Grigioni ORDINANZA PER LE TASSE DI ALLACCIAMENTO E LE TARIFFE DI UTILIZZAZIONE DELL AZIENDA ELETTRICA Ordinanza per le tasse di allacciamento e le tariffe di utilizzazione

Dettagli

I Norme generali. L Azienda dell acqua potabile comunale è gestita ed amministrata dal Municipio, tramite la sua Commissione.

I Norme generali. L Azienda dell acqua potabile comunale è gestita ed amministrata dal Municipio, tramite la sua Commissione. I Norme generali Art. 1 Costituzione L Azienda dell acqua potabile del Comune di Brusino Arsizio (in seguito denominata Azienda) è istituita in virtù della Legge cantonale sulla municipalizzazione dei

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ACQUEDOTTO AGRICOLO PATRIZIALE DI AVEGNO

REGOLAMENTO DELL ACQUEDOTTO AGRICOLO PATRIZIALE DI AVEGNO REGOLAMENTO DELL ACQUEDOTTO AGRICOLO PATRIZIALE DI AVEGNO - 1 - Art. 1 Il Patriziato di Avegno, riconosciuta la necessità di dotare il Comune di un impianto d acqua potabile, sollevandolo da ogni spesa

Dettagli

REGOLAMENTO AZIENDA ELETTRICA

REGOLAMENTO AZIENDA ELETTRICA Comune di Lostallo Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO AZIENDA ELETTRICA Regolamento azienda elettrica Pagina 1 di 12 Indice 1. DISPOSIZIONI GENERALI... 4 1.1 Scopo... 4 1.2 Basi legali... 4 1.3 Applicazione...

Dettagli

COMUNE DI MAGGIA REGOLAMENTO DELL AZIENDA ACQUA POTABILE COMUNALE

COMUNE DI MAGGIA REGOLAMENTO DELL AZIENDA ACQUA POTABILE COMUNALE COMUNE DI MAGGIA REGOLAMENTO DELL AZIENDA ACQUA POTABILE COMUNALE 1 Capitolo 1 Disposizioni generali Art. 1 Definizione L Azienda Acqua Potabile (in seguito denominata Azienda ) è istituita in virtù della

Dettagli

Comune di Bissone. Azienda Municipale Acqua Potabile. Regolamento per la distribuzione dell acqua

Comune di Bissone. Azienda Municipale Acqua Potabile. Regolamento per la distribuzione dell acqua Comune di Bissone Azienda Municipale Acqua Potabile Regolamento per la distribuzione dell acqua I Norme generali Art. 1 Costituzione pagina 1 Art. 2 Compiti dell Azienda pagina 1 Art. 3 Definizione del

Dettagli

Comune di Soazza AZIENDA ELETTRICA COMUNALE

Comune di Soazza AZIENDA ELETTRICA COMUNALE Comune di Soazza Cantone dei Grigioni AZIENDA ELETTRICA COMUNALE ORDINANZA TARIFFE PER LA FORNITURA D ENERGIA E TASSE DI ALLACCIAMENTO Ordinanza tariffe per la fornitura d energia e tasse d allacciamento

Dettagli

Comune di Mesocco. Cantone dei Grigioni

Comune di Mesocco. Cantone dei Grigioni Comune di Mesocco Cantone dei Grigioni ORDINANZA PER IL PRELEVAMENTO DELLE TASSE DI ALLACCIAMENTO E DELLE TASSE ANNUALI PER L UTILIZZAZIONE DELLA CANALIZZAZIONE E DEGLI IMPIANTI DI DEPURAZIONE Ordinanza

Dettagli

Comune di Castaneda REGOLAMENTO COMUNALE SULL APPROVVIGIONAMENTO IDRICO

Comune di Castaneda REGOLAMENTO COMUNALE SULL APPROVVIGIONAMENTO IDRICO Comune di Castaneda Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO COMUNALE SULL APPROVVIGIONAMENTO IDRICO Regolamento Comunale sull approvvigionamento idrico Pagina 1 di 9 Indice I. DISPOSIZIONI GENARALI... 3 Art.

Dettagli

REGOLAMENTO CANALIZZAZIONI

REGOLAMENTO CANALIZZAZIONI Comune di Soazza Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO CANALIZZAZIONI Regolamento canalizzazioni Pagina 1 di 10 Indice I. GENERALITÀ... 3 Art. 1 Giurisdizione... 3 Art. 2 Obbligo di allacciamento... 3 Art.

Dettagli

Convenzione di privativa

Convenzione di privativa Convenzione di privativa per la distribuzione di energia elettrica fra il Comune di Verdabbio e la Azienda elettrica del comune di Cama in seguito denominata Azienda elettrica comunale Cama abbreviato:

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA FORNITURA DI ACQUA POTABILE

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA FORNITURA DI ACQUA POTABILE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA FORNITURA DI ACQUA POTABILE ART. 1 Il Servizio della distribuzione dell acqua potabile, nelle zone di Aquileia ove tale servizio è in funzione, è assunto in privativa dall Amministrazione

Dettagli

AZIENDA ELETTRICA COMUNALE DI CAMA T A R I F F E

AZIENDA ELETTRICA COMUNALE DI CAMA T A R I F F E AZIENDA ELETTRICA COMUNALE DI CAMA T A R I F F E 12.11.2013 T a r i f f e - inerenti all erogazione dell energia elettrica 1. Tasse di allacciamento Per l allacciamento alla rete di distribuzione dell

Dettagli

COMUNE DI GRONO CANTONE DEI GRIGIONI REGOLAMENTO DEL COMUNE DI GRONO SULL APPROVVIGIONAMENTO IDRICO

COMUNE DI GRONO CANTONE DEI GRIGIONI REGOLAMENTO DEL COMUNE DI GRONO SULL APPROVVIGIONAMENTO IDRICO CANTONE DEI GRIGIONI COMUNE DI GRONO REGOLAMENTO DEL COMUNE DI GRONO SULL APPROVVIGIONAMENTO IDRICO APPROVATO CON VOTAZIONE POPOLARE IL 25 NOVEMBRE 2012 25.11.2012 Comune di Grono Regolamento approvvigionamento

Dettagli

REGOLAMENTO EDILIZIO. Approvato dal Lod. Dipartimento dell'interno in data 13 giugno 1986. Regolamento Edilizio pag. 1

REGOLAMENTO EDILIZIO. Approvato dal Lod. Dipartimento dell'interno in data 13 giugno 1986. Regolamento Edilizio pag. 1 REGOLAMENTO EDILIZIO Approvato dal Lod. Dipartimento dell'interno in data 13 giugno 1986 Regolamento Edilizio pag. 1 I N D I C E Art. 1 Generalità Art. 2 Domande di costruzione Art. 3 Locali Art. 3 bis

Dettagli

Erogazione dell acqua Gestione dell Azienda. CAPITOLO II Sorveglianza delle infrastrutture dell Azienda

Erogazione dell acqua Gestione dell Azienda. CAPITOLO II Sorveglianza delle infrastrutture dell Azienda PATRIZIATO DI BIGNASCO Regolamento Azienda acqua potabile San Carlo CAPITOLO I Art. 1 Art. Art. Disposizioni generali Principio Erogazione dell acqua Gestione dell Azienda CAPITOLO II Sorveglianza delle

Dettagli

REGOLAMENTO ACQUEDOTTO PATRIZIALE DEI MONTI DI CORTONE, MADRUNA, COSTA, PIEGN E BOLLE

REGOLAMENTO ACQUEDOTTO PATRIZIALE DEI MONTI DI CORTONE, MADRUNA, COSTA, PIEGN E BOLLE PATRIZIATO DI MOGHEGNO REGOLAMENTO ACQUEDOTTO PATRIZIALE DEI MONTI DI CORTONE, MADRUNA, COSTA, PIEGN E BOLLE PATRIZIATO DI MOGHEGNO REGOLAMENTO PER L'ACQUEDOTTO DEI MONTI DI CORTONE, MADRUNA, COSTA, PIEGN

Dettagli

Azienda Elettrica Comunale

Azienda Elettrica Comunale Comune di Leggia Cantone dei Grigioni ORDINANZA DELLA Azienda Elettrica Comunale INERENTE I CONTRIBUTI DI ALLACCIAMENTO E LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA I. Base legale La Legge sull approvvigionamento

Dettagli

REGOLAMENTO DELL AZIENDA ELETTRICA COMUNALE DI MESOCCO

REGOLAMENTO DELL AZIENDA ELETTRICA COMUNALE DI MESOCCO Comune di Mesocco Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO DELL AZIENDA ELETTRICA COMUNALE DI MESOCCO Regolamento dell Azienda elettrica comunale di Mesocco Pagina 1 di 14 Indice I. EROGAZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA...

Dettagli

REGOLAMENTO RELATIVO ALLE TASSE DI ALLACCIAMENTO E ALLE TARIFFE PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA

REGOLAMENTO RELATIVO ALLE TASSE DI ALLACCIAMENTO E ALLE TARIFFE PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA COMUNE DI MESOCCO CANTONE DEI GRIGIONI REGOLAMENTO RELATIVO ALLE TASSE DI ALLACCIAMENTO E ALLE TARIFFE PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA Regolamento AEC approvato da AC 21.11.2011 Pag. 1 DISPOSIZIONI

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DELL ACQUA POTABILE

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DELL ACQUA POTABILE REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DELL ACQUA POTABILE CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 - Gestione del Servizio Il servizio di distribuzione dell acqua potabile è affidato dal

Dettagli

Regolamento per l'erogazione dell'acqua potabile

Regolamento per l'erogazione dell'acqua potabile Regolamento per l'erogazione dell'acqua potabile Art. 1 Fornitura di acqua Il comune fornisce l acqua alle condizioni del presente regolamento. Il comune ha il diritto di privativa per la fornitura di

Dettagli

Legge sulle fognature del Comune di Poschiavo (approvata dal popolo il 27 novembre 2005)

Legge sulle fognature del Comune di Poschiavo (approvata dal popolo il 27 novembre 2005) Legge sulle fognature del Comune di Poschiavo (approvata dal popolo il 27 novembre 2005) 81.10 Art. 1. Art. 2. Art. 3. I. Disposizioni generali La presente legge vale per l intero territorio comunale.

Dettagli

SERVIZIO IDRICO INTEGRATO

SERVIZIO IDRICO INTEGRATO SERVIZIO IDRICO INTEGRATO NOTE TECNICHE RELATIVE ALL EROGAZIONE DEL SERVIZIO Tea acque srl assume ogni responsabilità per le attività e conduzione degli impianti oggetto del servizio. CONDUZIONE: intesa

Dettagli

REGOLAMENTO AZIENDA COMUNALE ACQUA POTABILE

REGOLAMENTO AZIENDA COMUNALE ACQUA POTABILE REGOLAMENTO AZIENDA COMUNALE ACQUA POTABILE INDICE Regolamento Azienda Comunale Acqua Potabile ACAP I II Costituzione e scopo 1 Scopo e campo d applicazione Amministrazione e competenza 2 Organi della

Dettagli

REGOLAMENTO AZIENDA ACQUA POTABILE DEL COMUNE DI MAROGGIA

REGOLAMENTO AZIENDA ACQUA POTABILE DEL COMUNE DI MAROGGIA REGOLAMENTO AZIENDA ACQUA POTABILE DEL COMUNE DI MAROGGIA 2 Indice I. Norme generali Art. 1 Scopo Art. 2 Protezione delle acque - principio Art. 3 Costituzione Art. 4 Compiti dell azienda Art. 5 Definizione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA RICEZIONE E LA DISTRIBUZIONE DEI PROGRAMMI TV VIA CAVO

REGOLAMENTO PER LA RICEZIONE E LA DISTRIBUZIONE DEI PROGRAMMI TV VIA CAVO REGOLAMENTO PER LA RICEZIONE E LA DISTRIBUZIONE DEI PROGRAMMI TV VIA CAVO CAPITOLO I Norme generali Applicazione Art. 1 Il presente regolamento, regola la costruzione, l esecuzione, la manutenzione e il

Dettagli

MUNICIPIO DI PONTE TRESA

MUNICIPIO DI PONTE TRESA MUNICIPIO DI PONTE TRESA CH 6988 Ponte Tresa 091 606 16 86 091 606 70 47 info@pontetresa.ch Regolamento Capitolo 1 AMMINISTRAZIONE Art. 1 Ubicazione Il cimitero del Comune di Ponte Tresa si trova alla

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE DELL AZIENDA ACQUA COMUNALE. (dell 11 aprile 2006) IL CONSIGLIO COMUNALE DI BIASCA. d e c r e t a: CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO GENERALE DELL AZIENDA ACQUA COMUNALE. (dell 11 aprile 2006) IL CONSIGLIO COMUNALE DI BIASCA. d e c r e t a: CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI REGOLAMENTO GENERALE DELL AZIENDA ACQUA COMUNALE (dell 11 aprile 2006) IL CONSIGLIO COMUNALE DI BIASCA - visto il messaggio municipale no. 20 del 17 gennaio 2006; - visti gli articoli 7 lett. f) e 15 e

Dettagli

Tariffe per la fornitura di energia elettrica

Tariffe per la fornitura di energia elettrica Regolamento relativo alle Tariffe per la fornitura di energia elettrica valido dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2015 Consorzio Energia Elettrica Calanca Cantone dei Grigioni Regolamento relativo alle

Dettagli

Disposizioni Tecniche

Disposizioni Tecniche Disposizioni Tecniche Revisione n.05 del 30/12/2011 Approvate dall A.A.T.O. n.1 Toscana Nord con deliberazione n.20 del 06/12/2011 In vigore dal 1 gennaio 2012 Pagina 1 di 24 INDICE SCHEMI DI INDIVIDUAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO SUL CIMITERO

REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Selma Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Regolamento sul cimitero Pagina 1 di 12 Indice I. GENERALITÀ...4 II. SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE...4 Art. 1 Base legale...4 Art. 2 Autorità

Dettagli

Legge federale sui binari di raccordo ferroviario

Legge federale sui binari di raccordo ferroviario Legge federale sui binari di raccordo ferroviario 742.141.5 del 5 ottobre 1990 (Stato 1 gennaio 2010) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 22 ter, 26 e 64 della Costituzione

Dettagli

Comune di Castaneda REGOLAMENTO SUL CIMITERO

Comune di Castaneda REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Castaneda Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Regolamento sul cimitero Pagina 1 di 11 Indice I GENERALITÀ... 4 SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE... 4 Art. 1 Base legale... 4 Art. 2 Autorità

Dettagli

SOCIETÀ SEMPLICE COMUNI CONCEDENTI ELIN REGOLAMENTO INERENTE LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA

SOCIETÀ SEMPLICE COMUNI CONCEDENTI ELIN REGOLAMENTO INERENTE LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA SOCIETÀ SEMPLICE COMUNI CONCEDENTI ELIN REGOLAMENTO INERENTE LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA 2014 I. Base legale La Legge sull approvvigionamento elettrico (LAEl) e la relativa ordinanza (OAEl), nonché

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA NEL CIMITERO COMUNALE

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA NEL CIMITERO COMUNALE Comune di Calvenzano P.zza Vitt. Emanuele II, 6 Tel. 0363/860711 Fax. 0363/860799 REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA NEL CIMITERO COMUNALE Approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione

Dettagli

COMUNE DI BRIENNO Provincia di Como. Regolamento PER LA FORNITURA DI ACQUA POTABILE

COMUNE DI BRIENNO Provincia di Como. Regolamento PER LA FORNITURA DI ACQUA POTABILE COMUNE DI BRIENNO Provincia di Como Regolamento PER LA FORNITURA DI ACQUA POTABILE 1 I N D ICE Art. 1 Fornitura dell acqua Art. 2 Nuovi allacciamenti su strade prive di rete Art. 3 Ampliamenti di tubazioni

Dettagli

AZIENDA ELETTRICA COMUNALE LOSTALLO ORDINANZA INERENTE LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA

AZIENDA ELETTRICA COMUNALE LOSTALLO ORDINANZA INERENTE LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA AZIENDA ELETTRICA COMUNALE LOSTALLO ORDINANZA INERENTE LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA 2014 I. Base legale La Legge sull approvvigionamento elettrico (LAEl) e la relativa ordinanza (OAEl), nonché la

Dettagli

SOCIETÀ SEMPLICE COMUNI CONCEDENTI ELIN REGOLAMENTO INERENTE LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA

SOCIETÀ SEMPLICE COMUNI CONCEDENTI ELIN REGOLAMENTO INERENTE LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA SOCIETÀ SEMPLICE COMUNI CONCEDENTI ELIN REGOLAMENTO INERENTE LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA 2016 I. Base legale La Legge sull approvvigionamento elettrico (LAEl) e la relativa ordinanza (OAEl), nonché

Dettagli

LEGGE PER LA DIFFUSIONE DI CANALI ESTERI NEL MOESANO

LEGGE PER LA DIFFUSIONE DI CANALI ESTERI NEL MOESANO Comune di Mesocco Cantone dei Grigioni LEGGE PER LA DIFFUSIONE DI CANALI ESTERI NEL MOESANO Legge per la diffusione di canali esteri nel Moesano Pagina 1 di 5 Indice A. GENERALITÀ... 3 Art. 1 Principio...

Dettagli

Libretto di informazioni Per realizzare l allacciamento alla pubblica fognatura. Scarichi Acque Reflue Domestiche

Libretto di informazioni Per realizzare l allacciamento alla pubblica fognatura. Scarichi Acque Reflue Domestiche Libretto di informazioni Per realizzare l allacciamento alla pubblica fognatura Scarichi Acque Reflue Domestiche 1- Informazioni per le opere di allacciamento alla pubblica fognatura 2- Procedura Edifici

Dettagli

AAP - PARADISO REGOLAMENTO PER LA FORNITURA DI ACQUA POTABILE

AAP - PARADISO REGOLAMENTO PER LA FORNITURA DI ACQUA POTABILE AAP - PARADISO REGOLAMENTO PER LA FORNITURA DI ACQUA POTABILE Indice dei contenuti TITOLO I DEFINIZIONI 1 Abbonato 1 Titolare dell allacciamento 1 Utente 1 Acqua potabile 1 AAPP 1 Condotte principali 1

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORNITURA DI ACQUA POTABILE AGLI UTENTI

REGOLAMENTO PER LA FORNITURA DI ACQUA POTABILE AGLI UTENTI COMUNE DI GESSATE Provincia di Milano REGOLAMENTO PER LA FORNITURA DI ACQUA POTABILE AGLI UTENTI - APPROVATO con deliberazione del C.C. n. 15 del 31.01.1986 - PUBBLICATO all Albo Pretorio il giorno 18.02.1986

Dettagli

III. - Installazioni interne e apparecchi

III. - Installazioni interne e apparecchi INDICE pagina I. - Norme generali Art. 1 Fornitura d acqua nel Comune 1 Art. 2 Fornitura d acqua fuori Comune 1 Art. 3 Priorità 1 Art. 4 Modo di erogazione 2 Art. 5 Uso dell acqua 2 Art. 6 Interruzione

Dettagli

LEGGE SUGLI ESERCIZI PUBBLICI E GLI ALBERGHI

LEGGE SUGLI ESERCIZI PUBBLICI E GLI ALBERGHI Comune di Roveredo Cantone dei Grigioni LEGGE SUGLI ESERCIZI PUBBLICI E GLI ALBERGHI Legge sugli esercizi pubblici e gli alberghi Pagina 1 di 9 Indice I. DISPOSIZIONI GENERALI... 3 Art. 1 Vigilanza...

Dettagli

GAS NATURALE CONDIZIONI GENERALI PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE

GAS NATURALE CONDIZIONI GENERALI PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE GAS NATURALE CONDIZIONI GENERALI PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE acqua gas elettricità AGE SA Piazza Col. Bernasconi 6 CP 3143 CH 6830 Chiasso e-mail info@age-sa.ch web www.age-sa.ch tel 0840 22 33 33

Dettagli

COMUNE DI CADENAZZO. Regolamento dell azienda comunale acqua potabile

COMUNE DI CADENAZZO. Regolamento dell azienda comunale acqua potabile COMUNE DI CADENAZZO Regolamento dell azienda comunale acqua potabile Art. 1 Fornitura d acqua nel Comune L azienda comunale dell acqua potabile di Cadenazzo (denominata in seguito: Azienda) provvede alla

Dettagli

Consorzio Energia Elettrica Calanca

Consorzio Energia Elettrica Calanca Cantone dei Grigioni Consorzio Energia Elettrica Calanca Regolamento relativo alle Tariffe per la fornitura di energia elettrica valido dal 1 gennaio 2014 al 31 dicembre 2014 I. Base legale La Legge sull

Dettagli

Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete

Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete CG di BKW I per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con

Dettagli

Comune di Selma Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO RURALE

Comune di Selma Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO RURALE Comune di Selma Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO RURALE Regolamento rurale Pagina 1 di 6 Indice Art. 1 Scopo... Errore. Il segnalibro non è definito. Art. 2 Contributi... Errore. Il segnalibro non è definito.

Dettagli

COMUNE DI VESSALICO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO PUBBLICO DI ACQUEDOTTO COMUNALE

COMUNE DI VESSALICO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO PUBBLICO DI ACQUEDOTTO COMUNALE COMUNE DI VESSALICO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO PUBBLICO DI ACQUEDOTTO COMUNALE Adottato dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 9 del 25 maggio 2010 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art.1 Oggetto

Dettagli

ELENCO PREZZI PER LE PRESTAZIONI ACCESSORIE AL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DEL GAS

ELENCO PREZZI PER LE PRESTAZIONI ACCESSORIE AL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DEL GAS ELENCO PREZZI PER LE PRESTAZIONI ACCESSORIE AL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DEL GAS Finalità Nelle more dell emanazione da parte dell Autorità per l Energia Elettrica ed il Gas di provvedimenti per la determinazione

Dettagli

B. Finanziamento I. Finanziamento per l acquisto di terreni, la costruzione, la ristrutturazione e l ampliamento 1. Principio Art.

B. Finanziamento I. Finanziamento per l acquisto di terreni, la costruzione, la ristrutturazione e l ampliamento 1. Principio Art. Legge concernente il promovimento, il coordinamento e il finanziamento delle attività a favore delle persone anziane (LAnz) (del 30 novembre 2010) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO 6.4.5.1

Dettagli

INDICE. pagina 2 di 22

INDICE. pagina 2 di 22 REGOLAMENTO AZIENDA DELL ACQUA POTABILE DEL NUOVO COMUNE DI BIOGGIO REGOLAMENTO IN VIGORE DAL 01.01.2005 INDICE I. DISPOSIZIONI GENERALI... 5 Art. 1 Scopo e campo d'applicazione... 5 Art. 2 Competenza

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO FOGNATURE

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO FOGNATURE Comune di Roveredo Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO FOGNATURE Regolamento per il servizio fognature Pagina 1 di 11 Indice I. GENERALITÀ... 3 Art. 1 Giurisdizione... 3 Art. 2 Obbligo di

Dettagli

Comune delle Centovalli. Regolamento dei cimiteri di Bordei Camedo Costa s.borgnone Golino Intragna Lionza Moneto Palagnedra Rasa Verdasio

Comune delle Centovalli. Regolamento dei cimiteri di Bordei Camedo Costa s.borgnone Golino Intragna Lionza Moneto Palagnedra Rasa Verdasio Comune delle Centovalli Regolamento dei cimiteri di Bordei Camedo Costa s.borgnone Golino Intragna Lionza Moneto Palagnedra Rasa Verdasio IL CONSIGLIO COMUNALE DEL COMUNE DELLE CENTOVALLI d e c r e t a:

Dettagli

AZIENDA ELETTRICA COMUNALE BUSENO ORDINANZA INERENTE LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA

AZIENDA ELETTRICA COMUNALE BUSENO ORDINANZA INERENTE LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA AZIENDA ELETTRICA COMUNALE BUSENO ORDINANZA INERENTE LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA 2015 I. Base legale La Legge sull approvvigionamento elettrico (LAEl) e la relativa ordinanza (OAEl), nonché la Legge

Dettagli

Comune di CASTELBIANCO

Comune di CASTELBIANCO Comune di CASTELBIANCO REGOLAMENTO ACQUEDOTTO APPROVATO CON DELIBERA DEL CONSIGLIO COMUNALE Numero 6 del 6 Giugno 2003 INDICE Art 1. Fornitura dell acqua. Art 2. Domanda di fornitura Art 3. Modalità per

Dettagli

RICHIESTA AVVISO DI INTERVENTO

RICHIESTA AVVISO DI INTERVENTO MUNICIPIO DI LUMINO www.lumino.ch info@lumino.ch Casella postale 157 ORARI DI CANCELLERIA Telefono 091 829 12 64 Il lunedì dalle 10.00 alle 12.00 Fax 091 829 30 27 da martedì a venerdì dalle 10.00 alle

Dettagli

REGOLAMENTO SUL CIMITERO

REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Braggio Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Regolamento sul cimitero Pagina 1 di 12 Indice CAPITOLO 1... 4 GENERALITÀ... 4 SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE... 4 Art. 1 Base legale...

Dettagli

COMUNE DI STABIO Ordinanza concernente le tariffe, le tasse e le condizioni per la fornitura di energia elettrica anno 2014 ORDINANZA

COMUNE DI STABIO Ordinanza concernente le tariffe, le tasse e le condizioni per la fornitura di energia elettrica anno 2014 ORDINANZA ORDINANZA CONCERNENTE LE TARIFFE, LE TASSE E LE CONDIZIONI PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA valida dal 1 gennaio 2014 1 Il Municipio di Stabio, richiamati: la Legge Organica comunale, il Regolamento

Dettagli

Comune di Vetto Prov. di Reggio Emilia REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA NEI CIMITERI DEL COMUNE

Comune di Vetto Prov. di Reggio Emilia REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA NEI CIMITERI DEL COMUNE Comune di Vetto Prov. di Reggio Emilia REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA NEI CIMITERI DEL COMUNE Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 40 del 30/11/2010 I N D I C

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI FORNITURA DI ACQUA

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI FORNITURA DI ACQUA COMUNE DI GORLA MAGGIORE - Provincia di VARESE - REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI FORNITURA DI ACQUA ASPETTI AMMINISTRATIVI Approvato con delibera consigliare n 13 del 28/02/2002 - esecutivo dal 27/03/2002

Dettagli

Regolamento sul trattamento delle acque di scarico

Regolamento sul trattamento delle acque di scarico 1 Regolamento sul trattamento delle acque di scarico APPROVATO DALL ASSEMBLEA COMUNALE DEL 15 DICEMBRE 2011 INDICE I Articolo Generalità Ambito di validità e scopo 1 Compiti del Comune 2 Riserva del diritto

Dettagli

COMUNE DI SAN MARTINO IN BADIA PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE REGOLAMENTO COMUNALE SULL APPROVVIGIONAMENTO IDRICO

COMUNE DI SAN MARTINO IN BADIA PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE REGOLAMENTO COMUNALE SULL APPROVVIGIONAMENTO IDRICO COMUNE DI SAN MARTINO IN BADIA PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE REGOLAMENTO COMUNALE SULL APPROVVIGIONAMENTO IDRICO - 1 - INDICE TITOLO I - Disposizioni generali...3 Art. 1...3 TITOLO II - Gestione

Dettagli

TARIFFARIO ACQUA POTABILE ANNO 2012

TARIFFARIO ACQUA POTABILE ANNO 2012 TARIFFARIO ACQUA POTABILE ANNO 2012 Conformemente al Regolamento comunale per l erogazione dell acqua potabile, si rende noto che il Municipio, con risoluzione n 1030 del 24 settembre 2012, ha deciso di

Dettagli

Ordinanza municipale inerente la fornitura di energia elettrica in media tensione (LR5)

Ordinanza municipale inerente la fornitura di energia elettrica in media tensione (LR5) 77 Ordinanza municipale inerente la fornitura di energia elettrica in media tensione (LR5) Città di Bellinzona Il Municipio di Bellinzona richiamato il Regolamento per la fornitura di energia elettrica,

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO CITTÀ DI MOGLIANO VENETO Provincia di Treviso R E G O L A M E N T O PER LA SOMMINISTRAZIONE DEL GAS (Approvato con deliberazione di C.C. n. 69/1986) 1 ART. 1) ENTE GESTORE - NORME PER LA FORNITURA - SISTEMA

Dettagli

ELENCO PREZZI STANDARD ALLEGATO ALLA BOZZA DI CONVENZIONE

ELENCO PREZZI STANDARD ALLEGATO ALLA BOZZA DI CONVENZIONE ELENCO PREZZI STANDARD ALLEGATO ALLA BOZZA DI CONVENZIONE DEFINIZIONI CLIENTE FINALE Persona fisica o giuridica che acquista gas naturale per uso proprio CODICE DI RETE codice contenente regole e modalità

Dettagli

ELENCO PREZZI PER ATTIVITA E SERVIZI NON COMPRESI NELLA TARIFFA DI DISTRIBUZIONE

ELENCO PREZZI PER ATTIVITA E SERVIZI NON COMPRESI NELLA TARIFFA DI DISTRIBUZIONE PER ATTIVITA E SERVIZI NON COMPRESI NELLA TARIFFA DI DISTRIBUZIONE 2016 INDICE ELENCO PREZZI PER ATTIVITA E SERVIZI NON COMPRESI NELLA TARIFFA DI DISTRIBUZIONE 2016... 1 INDICE... 2 1 PREMESSA... 4 2 ELENCO

Dettagli

COMUNE DI CASPERIA ( Provincia di Rieti ) CAP 02041 e-mail: comunedicasperia@libero.it Tel. (0765) 63026-63064 / Fax 63710 REGOLAMENTO COMUNALE

COMUNE DI CASPERIA ( Provincia di Rieti ) CAP 02041 e-mail: comunedicasperia@libero.it Tel. (0765) 63026-63064 / Fax 63710 REGOLAMENTO COMUNALE COMUNE DI CASPERIA ( Provincia di Rieti ) CAP 02041 e-mail: comunedicasperia@libero.it Tel. (0765) 63026-63064 / Fax 63710 REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA APPROVATO CON DELIBERA

Dettagli

COMUNE DI OSTUNI Provincia di Brindisi Servizio Ecologia Ambiente

COMUNE DI OSTUNI Provincia di Brindisi Servizio Ecologia Ambiente COMUNE DI OSTUNI Provincia di Brindisi Servizio Ecologia Ambiente REGOLAMENTO PER LA DISTRIBUZIONE E FORNITURA DELL ACQUA RIGENERATA NELL IMPIANTO DI RIUSO DI OSTUNI Art. 1 ( Oggetto ) Il presente Regolamento

Dettagli

ELENCO PREZZI PER ATTIVITA E SERVIZI NON COMPRESI NELLA TARIFFA DI DISTRIBUZIONE

ELENCO PREZZI PER ATTIVITA E SERVIZI NON COMPRESI NELLA TARIFFA DI DISTRIBUZIONE PER ATTIVITA E SERVIZI NON COMPRESI NELLA TARIFFA DI DISTRIBUZIONE 2015 INDICE INDICE... 2 1 PREMESSA... 4 2 ELENCO PREZZI... 5 2.1 ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA (A01-A40)... 5 2.2 DISATTIVAZIONE DELLA FORNITURA

Dettagli

CONTRATTO. tra i Comuni di Foligno, Spoleto e VUS S.p.a PER LA GESTIONE DELLE RETI E DEGLI IMPIANTI DELLE ACQUE METEORICHE

CONTRATTO. tra i Comuni di Foligno, Spoleto e VUS S.p.a PER LA GESTIONE DELLE RETI E DEGLI IMPIANTI DELLE ACQUE METEORICHE CONTRATTO tra i Comuni di Foligno, Spoleto e VUS S.p.a PER LA GESTIONE DELLE RETI E DEGLI IMPIANTI DELLE ACQUE METEORICHE Art.1 - Oggetto 1. Il 27 dicembre 2001 è stata sottoscritta tra l Autorità di ATO

Dettagli

REGOLAMENTO AZIENDA COMUNALE ACQUA POTABILE

REGOLAMENTO AZIENDA COMUNALE ACQUA POTABILE REGOLAMENTO AZIENDA COMUNALE ACQUA POTABILE COMUNE DI ASTANO 2 COMUNE DI ASTANO. Regolamento Azienda comunale acqua potabile. INDICE Capitolo I. Norme generali. pag. 1 Articolo 1 Costituzione pag. 1 Articolo

Dettagli

LISTINO PREZZI PER ATTIVITA TECNICHE NON COMPRESE NELLA TARIFFA DI DISTRIBUZIONE

LISTINO PREZZI PER ATTIVITA TECNICHE NON COMPRESE NELLA TARIFFA DI DISTRIBUZIONE LISTINO PREZZI PER ATTIVITA TECNICHE NON COMPRESE NELLA TARIFFA DI DISTRIBUZIONE ed. ANNO 2016 Oggetto ed applicabilità Il presente listino prezzi verrà applicato in maniera imparziale sul territorio comunale

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ACQUA POTABILE DI PUBBLICI ACQUEDOTTI. Art.1 NORME GENERALI

REGOLAMENTO PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ACQUA POTABILE DI PUBBLICI ACQUEDOTTI. Art.1 NORME GENERALI COMUNE DI SASSOFERRATO Piazza Matteotti, 1 Telefono : 0732/9561 Fax : 0732/956234 E mail : sassoferrato@cadnet.marche.it Web : http://www.cadnet.marche.it/sassoferrato REGOLAMENTO PER LA SOMMINISTRAZIONE

Dettagli

CANTONE DEI GRIGIONI REGOLAMENTO PER IL PROMUOVIMENTO DELLE ABITAZIONI PRIMARIE

CANTONE DEI GRIGIONI REGOLAMENTO PER IL PROMUOVIMENTO DELLE ABITAZIONI PRIMARIE COMUNE DI MESOCCO CANTONE DEI GRIGIONI REGOLAMENTO PER IL PROMUOVIMENTO DELLE ABITAZIONI PRIMARIE 2 Art. 1. Scopo e mezzi....3 Art. 2. Aventi diritto...3 Art. 3. Abitazioni che danno diritto al sussidio...3

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI EROGAZIONE DELL ACQUA POTABILE

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI EROGAZIONE DELL ACQUA POTABILE COMUNE DI OGGIONA CON SANTO STEFANO PROVINCIA DI VARESE C.A.P.21040 - C.F. e P.IVA 00309390128 - Tel. 0331/214961 - Fax 216460 e-mail tributi@comune.oggionaconsantostefano.va.it www.comune.oggionaconsantostefano.va.it

Dettagli

REGOLAMENTO SUL CIMITERO

REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Cauco Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Regolamento sul cimitero Pagina 1 di 12 Indice CAPITOLO 1... 4 GENERALITÀ SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE... 4 Art. 1 Base legale...4 Art. 2

Dettagli

C O M U N E D I N U S

C O M U N E D I N U S C O M U N E D I N U S R E G I O N E A U T O N O M A V A L L E D A O S T A REGOLAMENTO PER LA FORNITURA DI ACQUA POTABILE approvato con delibera C.C. n. 9 del 11.02.2011 INDICE Art. 1 - (Fornitura dell'acqua)

Dettagli

EDIGAS-Esercizio Distribuzione Gas SpA- UNIPERSONALE Via Verizzo 1030 31053 Pieve di Soligo (TV) C.F. 81000460022 REA TV 338229 Partita Iva

EDIGAS-Esercizio Distribuzione Gas SpA- UNIPERSONALE Via Verizzo 1030 31053 Pieve di Soligo (TV) C.F. 81000460022 REA TV 338229 Partita Iva ELENCO PREZZII e CONDIIZIIONII DEII SERVIIZII E DELLE PRESTAZIIONII INDICE 01.00 PRESTAZIONI TECNICHE SVOLTE DAL DISTRIBUTORE... 2 02.00 PRESTAZIONI OPZIONALI... 2 03.00 ELENCO PREZZI ANNO 2009... 3 a

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA DEI CIMITERI COMUNALI

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA DEI CIMITERI COMUNALI COMUNE DI VIONE PROVINCIA DI BRESCIA APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N. 41 DEL 26/11/2010 REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA DEI CIMITERI COMUNALI SOMMARIO Art. DESCRIZIONE

Dettagli

Legge federale sulla politica regionale

Legge federale sulla politica regionale Legge federale sulla politica regionale Disegno del L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto l articolo 103 della Costituzione federale 1 ; visto il messaggio del Consiglio federale del

Dettagli

ELENCO PREZZI SERVIZI AL PUNTO DI RICONSEGNA

ELENCO PREZZI SERVIZI AL PUNTO DI RICONSEGNA PRESTAZIONE PAG 1. PREMESSA 1 2. ALLACCIAMENTO ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE 2 3. PUNTI DI RICONSEGNA 2 4. POSA CONTATORE 2 5. MODIFICA PUNTO DI RICONSEGNA PER VARIAZIONE PORTATA 3 6. SPOSTAMENTO PUNTO DI

Dettagli

Richiesta di un credito di fr. 310'000.- per il rifacimento della fognatura e della condotta AAP nel quartiere di Medeglia - Chiesa, seconda tratta

Richiesta di un credito di fr. 310'000.- per il rifacimento della fognatura e della condotta AAP nel quartiere di Medeglia - Chiesa, seconda tratta COMUNE DI MONTECENERI Messaggio Municipale No. 107 Risoluzione municipale No. 434 22 giugno 2015 Richiesta di un credito di fr. 310'000.- per il rifacimento della fognatura e della condotta AAP nel quartiere

Dettagli