La Statistica per gli Uffici Giudiziari Il Progetto DataWarehouse

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La Statistica per gli Uffici Giudiziari Il Progetto DataWarehouse"

Transcript

1 La Statistica per gli Uffici Giudiziari Il Progetto DataWarehouse

2 Aspetti critici Forte frammentazione delle strutture sul territorio Tempi medi di giacenza dei procedimenti (civili e penali) superiori alla media Europea Alta numerosità dei processi pendenti Metodi obsoleti per la raccolta dei dati Disponibilità limitata di variabili rilevate dalla statistica rispetto alla varietà di informazioni gestite nei registri Elevata quantità di dati da gestire e interpretare Difficoltosa condivisione dei dati tra le diverse unità organizzative e territoriali

3 Metodologia di acquisizione dei dati: oggi Uffici Giudiziari Inserimento Dati attraverso maschere web Invio tramite fax Inseriti dal personale della direzione Statistica Invio tramite 165 Procure c/otribunali 165 Giudici di Pace 3

4 Sfide Miglioramento del servizio verso cittadini e imprese Efficienza del Sistema Giustizia Trasparenza Misurazione e monitoraggio delle performance degli uffici giudiziari Progetto Datawarehouse 4

5 Benefici di un sistema di Datawarehouse Miglioramento della qualità del dato Incremento della capacità di analisi e diagnosi Produzione dei report tempestiva Disponibilità dei dati e delle elaborazioni condivisa tra le diverse articolazioni ministeriali (Ministero, Uffici Giudiziari,...) Consistenza nella metodologia di raccolta dell informazione Creazione di un sistema informativo integrato 5

6 Un nuovo metodo per la raccolta, l analisi e l elaborazione dei dati Elementi Chiave Focus sull area Civile (Registro Civile - Sistema Informativo Civile Distrettuale) Analisi delle principali variabili dimensionali di operatività degli uffici Realizzazione sul campo presso 4 sedi Pilota (Distretto di Bologna, Tribunale di Catania, Tribunale di Napoli, Tribunale di Roma) Obiettivi Criteri univoci di estrazione delle informazioni Visione integrata dei dati Tracciabilità dei dati, al netto dei dati sensibili e di altre informazioni riservate Storicizzazione dei dati Compilazione informatica di modelli ministeriali di rilevazione e produzione automatica dei report Possibilità di estendere il progetto e le sue logiche all area penale 6

7 Copertura su tutto il territorio nazionale Aree di analisi 165 Circondari di tribunali ordinari 29 distretti di Corte d appello Circa magistrati ordinari Circa 5 milioni di nuovi fascicoli iscritti ogni anno Circa 4,7 milioni definizioni ogni anno 7

8 Approccio Progettuale e Tempi di massima Aprile 2010 Oggi Ottobre 2011 Dicembre 2012 DWH FASE1 DWH DWH CIVILE FASE22.0 Avvio progettuale Definizione della Soluzione tecnologica Meccanismi di estrazione dei dati per il Sistema Informativo Civile Distrettuale (SICI) Definizione dei meccanismi di controllo della qualità dei dati Estensione del progetto su tutto il territorio nazionale: Sul Sistema Informativo Esecuzione Civile Individuale e Concorsuale (SIECIC) Affinamento delle regole di qualità del dato Formazione e assistenza utenti Formazione e assistenza utenti Ampliamento della tipologia di analisi e dei report disponibili Lancio del progetto sui distretti pilota su 4 siti pilota sul sistema informativo SICID 8

9 Fase 1 Entro Ottobre 2011 Estrazione automatica dei dati dei siti pilota Alimentazione automatica dei modelli statistici Analisi sulla qualità dei dati ed eventuale correzione Reportistica per tipo ruolo, anno di iscrizione, rito collegiale, esito della sentenza 9

10 Fase 2 Entro Dicembre 2012 Estrazione dati da ulteriori fonti alimentanti Estensione a tutti i siti Ampliamento dei criteri di qualità dei dati Estensione della reportistica su carichi di lavoro, analisi degli incarichi, tempistiche. 10

11 Esempio Concreto Oggetto: Tipologia dei procedimenti iscritti a ruolo Tribunale ordinario di Modena Periodo Anno 2009 Obiettivo: distribuzione dei procedimenti iscritti tra le varie fasi processuali secondo il dettaglio RUOLO-MATERIA-OGGETTO Output Riepilogo dei procedimenti iscritti nel 2009, per il tribunale ordinario di Modena, totalizza i procedimenti per ciascun ruolo Tutti i riepiloghi sono suddivisi secondo le fasi del procedimento consentendo la navigazione fino al dettaglio 11

12 Granularità informazioni disponibili 12

13 Risultati Sistema integrato e centralizzato di raccolta ed elaborazione delle informazioni Granularità delle informazioni disponibili, con possibilità di navigazione su elementi rilevanti quali Dimensioni del ruolo Materia Oggetto del procedimento Sistema flessibile con possibilità di Aggregazione e sintesi dei dati Drill down e approfondimenti mirati Standardizzazione dei dati e delle informazioni 13

PROTOCOLLO DI INTESA. tra. Il Ministro per la pubblica amministrazione e l innovazione e il Ministro della Giustizia. per

PROTOCOLLO DI INTESA. tra. Il Ministro per la pubblica amministrazione e l innovazione e il Ministro della Giustizia. per PROTOCOLLO DI INTESA tra Il Ministro per la pubblica amministrazione e l innovazione e il Ministro della Giustizia per l innovazione digitale nella Giustizia Roma, 26 novembre 2008 Finalità Realizzare

Dettagli

Il processo civile telematico e la consulenza tecnica di ufficio. Commissione di studio Area Giudiziale Sottocommissione alle CTU

Il processo civile telematico e la consulenza tecnica di ufficio. Commissione di studio Area Giudiziale Sottocommissione alle CTU Il processo civile telematico e la consulenza tecnica di ufficio Commissione di studio Area Giudiziale Sottocommissione alle CTU Art 16-bis D.L. 179/2012 come convertito in Legge "Salvo quanto previsto

Dettagli

Lottare contro gli sprechi: la Digitalizzazione del Processo Penale

Lottare contro gli sprechi: la Digitalizzazione del Processo Penale Lottare contro gli sprechi: la Digitalizzazione del Processo Penale Stefano APRILE -Magistrato Resp.. Area Pareri - DGSIA M.G. Pierpaolo BELUZZI Giudice Tribunale Cremona FORUM P.A. Roma 11 Maggio 2006

Dettagli

Ministero della Giustizia Dipartimento dell Organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi

Ministero della Giustizia Dipartimento dell Organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi Ministero della Giustizia Dipartimento dell Organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi Incontro con gli Uffici giudiziari della Regione Sicilia per la presentazione del Progetto Diffusione

Dettagli

Sez. 1 - ANAGRAFICA DELL'UFFICIO GIUDIZIARIO

Sez. 1 - ANAGRAFICA DELL'UFFICIO GIUDIZIARIO PIANO STRAORDINARIO PER LA DIGITALIZZAZIONE DELLA GIUSTIZIA SCHEDA DI ADESIONE AL PIANO (da compilare e restituire in formato elettronico a giustizia.digitale@governo.it) Sez. 1 - ANAGRAFICA DELL'UFFICIO

Dettagli

Tribunale Ordinario di Cagliari

Tribunale Ordinario di Cagliari Indice 1. Introduzione 2. L analisi della situazione 3. La fase di progettazione della riorganizzazione del settore Penale 4. I primi risultati della progettazione 5. Altri interventi di riorganizzazione

Dettagli

finalmente tutto quadra.

finalmente tutto quadra. Il processo telematico facile e sicuro AGENDA LEGALE GESTIONE FASCICOLI BUSINESS INFORMATION SERVICE DESK AREA PENALE COMPOSITORE ATTI PAGAMENTI SPESE GIUSTIZIA RegIndE CLIENT PEC POLISWEB finalmente tutto

Dettagli

Ministero della Giustizia

Ministero della Giustizia Ministero della Giustizia Direzione Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati Giuseppe Caprio giuseppe.caprio@giustizia.it Fabiano Brunelli fabiano.brunelli@giustizia.it INNOVAZIONEPERAREA Seminario

Dettagli

Salone della Giustizia

Salone della Giustizia Salone della Giustizia Progetto di Riorganizzazione dei processi lavorativi e ottimizzazione delle risorse degli Uffici Giudiziari della Regione Puglia (Corte di Appello di Bari, Corte di Appello di Lecce,

Dettagli

SISTEMA STATISTICO NAZIONALE. Ministero della Giustizia. Criminalità e azioni di contrasto: le potenzialità dei sistemi informativi gestionali

SISTEMA STATISTICO NAZIONALE. Ministero della Giustizia. Criminalità e azioni di contrasto: le potenzialità dei sistemi informativi gestionali SISTEMA STATISTICO NAZIONALE Ministero della Giustizia Criminalità e azioni di contrasto: le potenzialità dei sistemi informativi gestionali Armando Caputo Emanuela Camerini ROMA SESTA CONFERENZA NAZIONALE

Dettagli

Pianificazione e valutazione negli uffici giudiziari

Pianificazione e valutazione negli uffici giudiziari Pianificazione e valutazione negli uffici giudiziari La sperimentazione e lo sviluppo di percorsi di pianificazione e valutazione negli uffici giudiziari che partecipano al Progetto interregionale transnazionale

Dettagli

RELATORE: Rossella Turco Direttore amministrativo del Tribunale di Rovereto

RELATORE: Rossella Turco Direttore amministrativo del Tribunale di Rovereto L esperienza del Tribunale e della Procura della Repubblica di Rovereto - Qualificazione dei servizi rivolti all utenza: qualità, sportelli e carte dei servizi - RELATORE: Rossella Turco Direttore amministrativo

Dettagli

TRIBUNALE DI FIRENZE

TRIBUNALE DI FIRENZE AI MAGISTRATI AL PERSONALE AMMINISTRATIVO E,P.C AL PRESIDENTE DEL TRIBUNALE TRIBUNALE DI FIRENZE STAFF PCT E,P.C. AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI MEMORANDUM RIEPILOGATIVO PCT Lo

Dettagli

Giustizia civile italiana: riforme recenti e risultati raggiunti

Giustizia civile italiana: riforme recenti e risultati raggiunti Giustizia civile italiana: riforme recenti e risultati raggiunti Incontro con il Ministro della Giustizia Andrea Orlando New York, Giugno 2015 Contenuto della presentazione Il contesto di partenza e i

Dettagli

Servizio PCT. Guida all uso. www.accessogiustizia.it PROCESSO CIVILE TELEMATICO

Servizio PCT. Guida all uso. www.accessogiustizia.it PROCESSO CIVILE TELEMATICO Guida all uso www.accessogiustizia.it Servizio PCT PROCESSO CIVILE TELEMATICO Lextel SpA L informazione al lavoro. Lextel mette l informazione al lavoro attraverso proprie soluzioni telematiche, con servizi

Dettagli

Il Portale dei Servizi Telematici

Il Portale dei Servizi Telematici TRIBUNALE DI POTENZA Il Portale dei Servizi Telematici GUIDA INFORMATIVA AI SERVIZI TELEMATICI DELLA GIUSTIZIA 1 2 Perchè questa guida La presente Guida Informativa si rivolge all utenza degli Uffici Giudiziari

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE del Ministero della Giustizia

BOLLETTINO UFFICIALE del Ministero della Giustizia Anno CXXXIV - Numero 18 Roma, 30 settembre 2013 Pubblicato il 30 settembre 2013 BOLLETTINO UFFICIALE del Ministero della Giustizia PUBBLICAZIONE QUINDICINALE SOMMARIO PARTE PRIMA DISPOSIZIONI GENERALI

Dettagli

Digit 2.0 Dalla dematerializzazione del fascicolo processuale alla gestione Web 2.0 della Giustizia

Digit 2.0 Dalla dematerializzazione del fascicolo processuale alla gestione Web 2.0 della Giustizia Digit 2.0 Dalla dematerializzazione del fascicolo processuale alla gestione Web 2.0 della Giustizia Pierpaolo Beluzzi Magistrato, Tribunale di Cremona, Referente Informatico Corte Appello di Brescia POAT

Dettagli

Gestione centralizzata dei CTU, Periti e Addetti alle Vendite

Gestione centralizzata dei CTU, Periti e Addetti alle Vendite Gestione centralizzata dei CTU, Periti e Addetti alle Vendite Seminario 17 Maggio 2012 ore 10.00-12.00 TRIBUNALE DI TORRE ANNUNZIATA Roma 16-19 Maggio 2012 Forum PA 1 Overview del progetto Diffusione di

Dettagli

Progetto Speciale Nuova Giustizia

Progetto Speciale Nuova Giustizia Progetto Speciale Nuova Giustizia Riorganizzazione dei processi lavorativi e ottimizzazione delle risorse degli Uffici Giudiziari della Regione Abruzzo P.O.F.S.E. Abruzzo 2007-2013 - Obiettivo C.R.O. -

Dettagli

INNOVAGIUSTIZIA PROGETTO PER LA RIORGANIZZAZIONE DEI PROCESSI LAVORATIVI E DI OTTIMIZZAZIONE DELLE RISORSE DEGLI UFFICI GIUDIZIARI

INNOVAGIUSTIZIA PROGETTO PER LA RIORGANIZZAZIONE DEI PROCESSI LAVORATIVI E DI OTTIMIZZAZIONE DELLE RISORSE DEGLI UFFICI GIUDIZIARI INNOVAGIUSTIZIA PROGETTO PER LA RIORGANIZZAZIONE DEI PROCESSI LAVORATIVI E DI OTTIMIZZAZIONE DELLE RISORSE DEGLI UFFICI GIUDIZIARI REPORT SCOSTAMENTI E LINEE GUIDA EVOLUTIVE RI PROGETTAZIONE PROCESSI AMMINISTRATIVO

Dettagli

IL GIUDICE UNICO NEL PROCESSO CIVILE E PENALE

IL GIUDICE UNICO NEL PROCESSO CIVILE E PENALE PIER PAOLO RIVELLO - ELISABETTA VIANELLO IL GIUDICE UNICO NEL PROCESSO CIVILE E PENALE UTET INDICE PARTE PRIMA IL GIUDICE UNICO DI PRIMO GRADO NEL PROCESSO CIVILE (Elisabetta Vianello) INTRODUZIONE 1.

Dettagli

PARTE I Normativa sui compensi dell avvocato

PARTE I Normativa sui compensi dell avvocato PARTE I Normativa sui compensi dell avvocato D.M. 20 LUGLIO 2012, N. 140 Regolamento recante la determinazione dei parametri per la liquidazione da parte di un organo giurisdizionale dei compensi per le

Dettagli

PROCESSO CIVILE TELEMATICO FALLIMENTARE E GIUDIZIARIO

PROCESSO CIVILE TELEMATICO FALLIMENTARE E GIUDIZIARIO PROCESSO CIVILE TELEMATICO FALLIMENTARE E GIUDIZIARIO Firenze, 21 luglio 2014 Hotel Mediterraneo Eros Ceccherini La lunga strada del processo telematico D.LGS 7 MARZO 2005 N. 82 PRINCIPI PER L ADOZIONE

Dettagli

Camera dei Deputati 273 Senato della Repubblica XVII LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI DOC. CCXI N. 1

Camera dei Deputati 273 Senato della Repubblica XVII LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI DOC. CCXI N. 1 273 Camera dei Deputati 273 Senato della Repubblica Nel 2013 sono stati rinnovati i contratti scaduti, attivando gli ordinativi di fornitura mediante le nuove Convenzioni Consip: - Gas Naturale: contratto

Dettagli

Il Portale dei Servizi Telematici

Il Portale dei Servizi Telematici TRIBUNALE DI CAGLIARI Il Portale dei Servizi Telematici GUIDA INFORMATIVA AI SERVIZI TELEMATICI DELLA GIUSTIZIA Perchè questa guida La presente Guida Informativa si rivolge all utenza degli Uffici Giudiziari

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. PASSANNANTI GENNARO Data di nascita 07/12/1957. Dirigente - CORTE DI APPELLO DI SALERNO

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. PASSANNANTI GENNARO Data di nascita 07/12/1957. Dirigente - CORTE DI APPELLO DI SALERNO INFORMAZIONI PERSONALI Nome PASSANNANTI GENNARO Data di nascita 07/12/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio II Fascia Dirigente - CORTE DI APPELLO DI SALERNO 0895645158

Dettagli

Avvocato, tabelle dei compensi professionali (allegate a DM n. 140/2012) Attività giudiziale civile, amministrativa e tributaria

Avvocato, tabelle dei compensi professionali (allegate a DM n. 140/2012) Attività giudiziale civile, amministrativa e tributaria Avvocato, tabelle dei compensi professionali (allegate a DM n. 140/2012) Attività giudiziale civile, amministrativa e tributaria Tribunale ordinario e organo di giustizia tributaria di primo grado Giudice

Dettagli

Abstract: GIUSTIZIA:: PROTOCOLLO D INTESA TRA MINISTERO E ABI SUL PROCESSO CIVILE TELEMATICO

Abstract: GIUSTIZIA:: PROTOCOLLO D INTESA TRA MINISTERO E ABI SUL PROCESSO CIVILE TELEMATICO Abstract: GIUSTIZIA:: PROTOCOLLO D INTESA TRA MINISTERO E ABI SUL PROCESSO CIVILE TELEMATICO La firma domani a Roma tra il Guardasigilli, Clemente Mastella, e il presidente dell ABI, Corrado Faissola Un

Dettagli

Il contributo delle tecnologie

Il contributo delle tecnologie Fausto De Santis Direttore generale della Direzione generale di Statistica del Ministero della giustizia. Presidente della Commission européenne pour l efficacité de la justice del Consiglio d Europa ---------------------------------

Dettagli

Avv. Andrea Ricuperati (ultimo aggiornamento: 25 giugno 2014)

Avv. Andrea Ricuperati (ultimo aggiornamento: 25 giugno 2014) Avv. Andrea Ricuperati (ultimo aggiornamento: 25 giugno 2014) 1 Le tre modalità di notifica secondo la nuova L. n. 53/1994 Tramite il servizio postale A mani Mediante posta elettronica certificata 2 Che

Dettagli

Tariffa civile (Tabella A)... 20 Tariffa penale (Tabella B)... 22 Tariffa stragiudiziale (compensi indicativi )... 26

Tariffa civile (Tabella A)... 20 Tariffa penale (Tabella B)... 22 Tariffa stragiudiziale (compensi indicativi )... 26 PARTE I Normativa sui compensi dell avvocato D.M. 20 LUGLIO 2012, N. 140 - Regolamento recante la determinazione dei parametri per la liquidazione da parte di un organo giurisdizionale dei compensi per

Dettagli

LA CITTADINANZA DIGITALE

LA CITTADINANZA DIGITALE . 1. LA CITTADINANZA DIGITALE Cambia il rapporto tra cittadini e amministrazione partendo dal principio che i cittadini sono al centro dell azione amministrativa, che essi godono di diritti di cittadinanza

Dettagli

Il caso della giustizia

Il caso della giustizia L integrazione dei dati per le analisi e le decisioni di policy nel territorio Il caso della giustizia Magda Bianco Banca d Italia 21 ottobre 2014 Istat Quarta giornata italiana della statistica Il caso

Dettagli

Servizi Polisweb. Guida all uso. www.accessogiustizia.it POLISWEB NAZIONALE POLISWEB PCT POLISWEB SIECIC CASSAZIONE

Servizi Polisweb. Guida all uso. www.accessogiustizia.it POLISWEB NAZIONALE POLISWEB PCT POLISWEB SIECIC CASSAZIONE Guida all uso www.accessogiustizia.it Servizi Polisweb POLISWEB NAZIONALE POLISWEB PCT POLISWEB SIECIC CASSAZIONE Lextel SpA L informazione al lavoro. Lextel mette l informazione al lavoro attraverso proprie

Dettagli

Livorno, 22/07/2014 Prot. n. 427/2014 Ill.mo Sig. Presidente del Tribunale Dott. Carlomaria Garbellotto

Livorno, 22/07/2014 Prot. n. 427/2014 Ill.mo Sig. Presidente del Tribunale Dott. Carlomaria Garbellotto Livorno, 22/07/2014 Prot. n. 427/2014 Ill.mo Sig. Presidente del Tribunale Dott. Carlomaria Garbellotto Tribunale di Ivrea Via Patrioti, 26 10015 Ivrea (TO) Oggetto: Piattaforma web Procedure.it per la

Dettagli

Camera dei Deputati 289 Senato della Repubblica XVII LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI DOC. CCXI N. 1

Camera dei Deputati 289 Senato della Repubblica XVII LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI DOC. CCXI N. 1 289 Camera dei Deputati 289 Senato della Repubblica Sono proseguiti gli incontri finalizzati a definire le specifiche per la cooperazione applicativa con altre Amministrazioni o Enti esterni alla Giustizia;

Dettagli

Progetto interregionale/transnazionale Diffusione di buone pratiche negli uffici giudiziari italiani

Progetto interregionale/transnazionale Diffusione di buone pratiche negli uffici giudiziari italiani Progetto interregionale/transnazionale Diffusione di buone pratiche negli uffici giudiziari italiani Roma 16-19 Maggio 2012 Forum PA 1 Forum Pa 2012 Seminario 17 Maggio 2012 ore 13-15 Esperienze di riorganizzazione,

Dettagli

- 2 - Ma le innovazioni più incisive si rinvengono nella previsione, introdotta con la lett. c-bis, della incompatibilità per:

- 2 - Ma le innovazioni più incisive si rinvengono nella previsione, introdotta con la lett. c-bis, della incompatibilità per: Circolare relativa alle incompatibilità, trasferimenti, decadenza, dispensa e sanzioni disciplinari dei giudici di pace. (Circolare n. P-1436 del 21 gennaio 2000 - Deliberazione del 19 gennaio 2000) 1.

Dettagli

Parte I Normativa sui compensi dell avvocato

Parte I Normativa sui compensi dell avvocato Parte I Normativa sui compensi dell avvocato D.M. 10 marzo 2014, n. 55. Regolamento recante la determinazione dei parametri per la liquidazione dei compensi per la professione forense ai sensi dell art.13,

Dettagli

SUL TIROCINIO PRESSO GLI UFFICI GIUDIZIARI DA PARTE DEI PRATICANTI AVVOCATI

SUL TIROCINIO PRESSO GLI UFFICI GIUDIZIARI DA PARTE DEI PRATICANTI AVVOCATI SUL TIROCINIO PRESSO GLI UFFICI GIUDIZIARI DA PARTE DEI PRATICANTI AVVOCATI L'art. 73 del D.L. 69/2013 (convertito con legge 9 agosto 2013, n. 98) ha introdotto la possibilità per i laureati in Giurisprudenza

Dettagli

Regione Toscana CT-MCG-CD. Nome del progetto Cancelleria Telematica. Progetto Cancelleria Distrettuale

Regione Toscana CT-MCG-CD. Nome del progetto Cancelleria Telematica. Progetto Cancelleria Distrettuale Regione Toscana Nome del progetto Cancelleria Telematica Progetto Cancelleria Distrettuale Documento Manuale utente per Cancellieri e Magistrati Acronimo del documento CT-MCG-CD Stato del documento Prima

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome ORSINI ROBERTO Indirizzo Ufficio PIAZZA CAPO DI FERRO, 13 00186 ROMA Telefono Ufficio 0668272520 Fax Ufficio 0668272320 E-mail r.orsini@giustizia-amministrativa.it

Dettagli

Ministero della Giustizia Ufficio Tribunale per i Minorenni di Salerno

Ministero della Giustizia Ufficio Tribunale per i Minorenni di Salerno Ufficio Progetto interregionale/transnazionale Diffusione di buone pratiche negli uffici giudiziari italiani Incontro con i referenti tecnico-operativi Corte di Appello di Roma Sala Europa 2 3 Ottobre

Dettagli

Ministero della Giustizia

Ministero della Giustizia Ministero della Giustizia di Progetto interregionale/transnazionale Diffusione di buone pratiche negli uffici giudiziari italiani Seminari Best Practices Change management: governo di cambiamento dell

Dettagli

FORNITURA DI UN PUNTO DI ACCESSO AL PROCESSO CIVILE TELEMATICO

FORNITURA DI UN PUNTO DI ACCESSO AL PROCESSO CIVILE TELEMATICO sede legale: Via G. Nicotera 24 00195 Roma tel 06.3217639 fax 06.3217717 www.associazionecustodigiudiziari.it info@associazionecustodigiudiziari.it Relazione al PROGETTO DI RICERCA FORNITURA DI UN PUNTO

Dettagli

L UFFICIO PER IL PROCESSO

L UFFICIO PER IL PROCESSO L UFFICIO PER IL PROCESSO Il progetto: uno staff di supporto al lavoro del magistrato e uno strumento per migliorare la qualità del servizio ai cittadini. Alle luce di numerose e positive esperienze maturate

Dettagli

BOZZA DI PROGETTO PER IL COMPLETAMENTO DEL SITO DEL TRIBUNALE DI VARESE

BOZZA DI PROGETTO PER IL COMPLETAMENTO DEL SITO DEL TRIBUNALE DI VARESE BOZZA DI PROGETTO PER IL COMPLETAMENTO DEL SITO DEL TRIBUNALE DI VARESE http://www.tribunale.varese.it/ E LA REINGEGNERIZZAZIONE DI PROCEDURE INFORMATICHE REALIZZATE IN SEDE DOMESTICA 1. PREMESSA. OBIETTIVI

Dettagli

BARCA ELENA 01/12/1958 II Fascia MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Dirigente - TRIBUNALE DI BOLOGNA. 051332393 elena.barca@giustizia.it

BARCA ELENA 01/12/1958 II Fascia MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Dirigente - TRIBUNALE DI BOLOGNA. 051332393 elena.barca@giustizia.it INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Fax dell ufficio E-mail istituzionale BARCA ELENA 01/12/1958 II Fascia Dirigente -

Dettagli

Sezione 1. Note metodologiche e dati generali

Sezione 1. Note metodologiche e dati generali Sezione 1 Note metodologiche e dati generali Note metodologiche Il questionario è stato rivolto a tutti i Presidenti di Tribunale ed ai Capi delle Corti d Appello che, nella compilazione, si sono potuti

Dettagli

RIFORMA DELLA LEGGE PINTO. Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012,

RIFORMA DELLA LEGGE PINTO. Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012, RIFORMA DELLA LEGGE PINTO Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012, riforma la legge Pinto (L. n. 89/2001) per l indennizzo per la durata del processo. Le nuove disposizioni

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome CAMPANA GIORGIA Indirizzo Via Severino Ferrari n 8 Bologna Telefono 348 2330407 E-mail campana@cogruppo.it Nazionalità italiana Data

Dettagli

emanager La soluzione a supporto dei processi di Clinical Governance www.dedalus.eu

emanager La soluzione a supporto dei processi di Clinical Governance www.dedalus.eu emanager La soluzione a supporto dei processi di Clinical Governance www.dedalus.eu 3 La Clinical Governance Nell ambito dell erogazione di servizi sanitari è sempre più evidente l esigenza di poter disporre

Dettagli

Progetti Nuova Giustizia 2011-2013

Progetti Nuova Giustizia 2011-2013 Progetti Nuova Giustizia 2011-2013 Piani di diffusione delle Best Practices negli Uffici Giudiziari italiani LUISS Business School Divisione LUISS Guido Carli Viale Pola, 12 00198 Roma T 06 85222314 F

Dettagli

Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Caltanissetta

Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Caltanissetta Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Caltanissetta PROGRAMMA DELLE ATTIVITA ANNUALI 2012 (art. 4 DLGS 240/2006) 1. LE RISORSE 1.1 IL PERSONALE (situazione del personale al 31

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI PER LA CIRCOSCRIZIONE DEL TRIBUNALE DI TREVISO

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI PER LA CIRCOSCRIZIONE DEL TRIBUNALE DI TREVISO CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI PER LA CIRCOSCRIZIONE DEL TRIBUNALE DI TREVISO TREVISO Via Verdi 18 TEL. 0422 5596 + 21-12-10-20-19 - FAX 0422 559618 SITO WEB: www.ordineavvocatitreviso.it Prot. n.

Dettagli

FUNZIONARIO GIUDIZIARIO

FUNZIONARIO GIUDIZIARIO FUNZIONARIO GIUDIZIARIO 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 3 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 4 5. COMPETENZE... 5 Quali competenze sono necessarie... 5 Conoscenze... 6 Abilità...

Dettagli

Gorizia, Il/La sottoscritto/a dott./ssa. nato/a a ( ) il. residente a ( ) CAP Via C H I E D E

Gorizia, Il/La sottoscritto/a dott./ssa. nato/a a ( ) il. residente a ( ) CAP Via C H I E D E In bollo amministrativo da 16,00 Spettabile Consiglio dell'ordine degli Avvocati di Gorizia Via N. Sauro n. 1 - Palazzo di Giustizia 34170 G O R I Z I A Gorizia, Il/La sottoscritto/a dott./ssa nato/a a

Dettagli

Il Progetto interregionale transnazionale diffusione delle best practices negli uffici giudiziari italiani

Il Progetto interregionale transnazionale diffusione delle best practices negli uffici giudiziari italiani Il Progetto interregionale transnazionale diffusione delle best practices negli uffici giudiziari italiani Il punto di vista degli Uffici giudiziari e degli esperti PROGETTO IL MIGLIORAMENTO DELLE PERFORMANCE

Dettagli

010582234 vincenzo.grasso@giustizia.it

010582234 vincenzo.grasso@giustizia.it INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Fax dell ufficio E-mail istituzionale GRASSO VINCENZO 18/12/1953 II Fascia MINISTERO

Dettagli

Forum PA Giustizia Digitale Gruppo Poste Italiane

Forum PA Giustizia Digitale Gruppo Poste Italiane Forum PA Giustizia Digitale Gruppo Poste Italiane L ecosistema di riferimento 2 Aree di attività Istituzioni Giustizia Penale Area Amministrativa Giustizia Civile Area Statistica Attori Giudici Magistrati

Dettagli

C O R T E D A P P E L L O D I V E N E Z I A REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO GIUDIZIARIO

C O R T E D A P P E L L O D I V E N E Z I A REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO GIUDIZIARIO C O R T E D A P P E L L O D I V E N E Z I A C O N S I G L I O G I U D I Z I A R I O REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO GIUDIZIARIO Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art. 6 Art. 7 Art. 8 Art. 9 Art. 10 Art. 11

Dettagli

Università, Istituti Scolastici Pubblici e Scuole Pubbliche in genere. Segmento Affinity

Università, Istituti Scolastici Pubblici e Scuole Pubbliche in genere. Segmento Affinity Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Patrimoniale verso Terzi e della Responsabilità Amministrativa ed AmministrativoContabile n. CRB038AON39 Università, Istituti Scolastici Pubblici e

Dettagli

Presentazione del Sistema e dei moduli di ricerca

Presentazione del Sistema e dei moduli di ricerca (Sistema Integrato Ricerche) Presentazione del Sistema e dei moduli di ricerca Software: Salvatore Chiaramida 2004-2013 Servizi Internet e Distribuzione: Aste Giudiziarie Inlinea S.p.A. SirFind Versione

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pizzorni Laura Giovanna Data di nascita 16/07/1958. Numero telefonico dell ufficio

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pizzorni Laura Giovanna Data di nascita 16/07/1958. Numero telefonico dell ufficio INFORMAZIONI PERSONALI Nome Pizzorni Laura Giovanna Data di nascita 16/07/1958 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio II Fascia MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Dirigente -

Dettagli

CAMERA PENALE di MESSINA P. PISANI G. AMENDOLIA

CAMERA PENALE di MESSINA P. PISANI G. AMENDOLIA Liquidazione da parte di un organo giurisdizionale dei compensi professionali. Linee guida per l'applicazione dei parametri previsti dal D.M. n. 55 del 10 marzo 2014 Premessa: Che con la legge 31 dicembre

Dettagli

IL PROGETTO PCT PER LE ESECUZIONI E I FALLIMENTI

IL PROGETTO PCT PER LE ESECUZIONI E I FALLIMENTI Direzione Generale Sistemi Informativi Automatizzati PER LE ESECUZIONI E I FALLIMENTI Il piano di e-government della giustizia civile prevede la realizzazione e la diffusione entro il 2010 del Processo

Dettagli

Usabilità banca dati RisorsePerLaGiustizia.it

Usabilità banca dati RisorsePerLaGiustizia.it Usabilità banca dati RisorsePerLaGiustizia.it Analisi dei risultati del questionario sull usabilità della banca dati RisorsePerLaGiustizia.it Progetto Il Miglioramento delle Performance per la Giustizia

Dettagli

Matteo Soavi. MORE Intelligence: L architettura e la soluzione

Matteo Soavi. MORE Intelligence: L architettura e la soluzione Matteo Soavi MORE Intelligence: L architettura e la soluzione Bologna, 7 ottobre 2010 ARCHITETTURA: COM È MORE INTELLIGENCE Indipendenza Coerenza Flessibilità Semantica del dato Piattaforme SI PUO FAREEEE!!!

Dettagli

ARGOMENTI DI DIRITTO PROCESSUALE CIVILE

ARGOMENTI DI DIRITTO PROCESSUALE CIVILE Paolo Biavati ARGOMENTI DI DIRITTO PROCESSUALE CIVILE Seconda edizione aggiornata Ag g i o r na m e n t o n. 4 29 giugno 2015 Bononia University Press L editore mette a disposizione sul sito nella sezione

Dettagli

FABBRINI Barbara Magistrato ordinario III valutazione 23/07/1969. Vice Capo di Gabinetto del Ministro della Giustizia

FABBRINI Barbara Magistrato ordinario III valutazione 23/07/1969. Vice Capo di Gabinetto del Ministro della Giustizia INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Data di nascita FABBRINI Barbara Magistrato ordinario III valutazione 23/07/1969 ESPERIENZA LAVORATIVA Dal 6 maggio 2014 Dal 3 novembre 2004 Vice Capo di Gabinetto

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Arru Franca Data di nascita 25/12/1956. Dirigente - Procura Generale della Repubblica Cagliari

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Arru Franca Data di nascita 25/12/1956. Dirigente - Procura Generale della Repubblica Cagliari INFORMAZIONI PERSONALI Nome Arru Franca Data di nascita 25/12/1956 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio II Fascia MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Dirigente - Procura Generale

Dettagli

Lettera del Presidente del Tribunale di Milano dott.ssa Livia Pomodoro

Lettera del Presidente del Tribunale di Milano dott.ssa Livia Pomodoro 1 Sommario Lettera del Presidente del Tribunale di Milano dott.ssa Livia Pomodoro... 3 Presentazione... 5 Prima Sezione:... 6 Missione, visione e valori di riferimento del Tribunale di Milano... 6 Politiche

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. DI FRANCESCO ROSALBA Data di nascita 21/07/1957. Dirigente - TRIBUNALE MINORENNI BOLOGNA

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. DI FRANCESCO ROSALBA Data di nascita 21/07/1957. Dirigente - TRIBUNALE MINORENNI BOLOGNA INFORMAZIONI PERSONALI Nome DI FRANCESCO ROSALBA Data di nascita 21/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio II Fascia Dirigente - TRIBUNALE MINORENNI BOLOGNA 0512964807

Dettagli

I diritti fondamentali in Europa

I diritti fondamentali in Europa con il patrocinio di in collaborazione con I diritti fondamentali in Europa CORSO DI ALTA FORMAZIONE in modalità e-learning prima edizione Il Corso di Alta Formazione si propone di realizzare un percorso

Dettagli

Il percorso di digitalizzazione del fascicolo penale e di centralizzazione delle segreterie dei PPMM della Procura della Repubblica di Nola

Il percorso di digitalizzazione del fascicolo penale e di centralizzazione delle segreterie dei PPMM della Procura della Repubblica di Nola Direzione Generale per le Politiche Attive e Passive del Lavoro ESPERIENZE E BUONE PRATICHE DEL 6 LUGLIO 2015 Il percorso di digitalizzazione del fascicolo penale e di centralizzazione delle segreterie

Dettagli

Tribunale di Vallo della Lucania

Tribunale di Vallo della Lucania Tribunale di Vallo della Lucania Protocollo d intesa per la gestione della pubblicità obbligatoria e complementare delle vendite relative alle procedure esecutive mobiliari, immobiliari e concorsuali,

Dettagli

DEPLIANT OPERATIVO PER IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO

DEPLIANT OPERATIVO PER IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO DEPLIANT OPERATIVO PER IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO SCOPO DEL PROGETTO Il Processo Civile Telematico (PCT) è un progetto del Ministero della giustizia finalizzato allo scambio telematico di atti giuridici

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI TRIESTE PRESIDENZA Foro Ulpiano n. 1-34133 Trieste tel. 040/7792426 - fax 040/7792568 e-mai! tribunale.trieste@giustizia.

TRIBUNALE ORDINARIO DI TRIESTE PRESIDENZA Foro Ulpiano n. 1-34133 Trieste tel. 040/7792426 - fax 040/7792568 e-mai! tribunale.trieste@giustizia. TRIBUNALE ORDINARIO DI TRIESTE PRESIDENZA Foro Ulpiano n. 1-34133 Trieste tel. 040/7792426 - fax 040/7792568 e-mai! tribunale.trieste@giustizia.it N. À1.q, \ I Data L'ò, ~, 'I Indice di Classificazione

Dettagli

SIMULAZIONE DEL PROCESSO PENALE DALLE INDAGINI ALLA SENTENZA DI PRIMO GRADO

SIMULAZIONE DEL PROCESSO PENALE DALLE INDAGINI ALLA SENTENZA DI PRIMO GRADO SIMULAZIONE DEL PROCESSO PENALE DALLE INDAGINI ALLA SENTENZA DI PRIMO GRADO SIMULAZIONE DEL PROCESSO PENALE: i protagonisti SIMULAZIONE DEL PROCESSO PENALE: i protagonisti e tanto altro. SIMULAZIONE DEL

Dettagli

Responsabile - UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI BOLOGNA

Responsabile - UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI BOLOGNA INFORMAZIONI PERSONALI Nome CAPODIECI ANNA RITA Data di nascita 27/09/1958 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio II Fascia MINISTERO DELLA Responsabile - UFFICIO DEL

Dettagli

La strategia per lo sviluppo del Sud ha come requisito essenziale la soddisfazione dei diritti di cittadinanza

La strategia per lo sviluppo del Sud ha come requisito essenziale la soddisfazione dei diritti di cittadinanza 1 La strategia per lo sviluppo del Sud ha come requisito essenziale la soddisfazione dei diritti di cittadinanza Con scuola, sicurezza, qualità dell aria e dell acqua, la giustizia è uno dei servizi essenziali

Dettagli

INNOVAGIUSTIZIA LINEA 1: ANALISI E RIORGANIZZAZIONE DEGLI UFFICI GIUDIZIARI O1.12 DOCUMENTO DI SINTESI PROGETTAZIO NE URP

INNOVAGIUSTIZIA LINEA 1: ANALISI E RIORGANIZZAZIONE DEGLI UFFICI GIUDIZIARI O1.12 DOCUMENTO DI SINTESI PROGETTAZIO NE URP INNOVAGIUSTIZIA LINEA 1: ANALISI E RIORGANIZZAZIONE DEGLI UFFICI GIUDIZIARI O1.12 DOCUMENTO DI SINTESI PROGETTAZIO NE URP 1 INDICE 1. PREMESSA... 3 2. SPECIFICHE DI REALIZZAZIONE DELL U.R.P.... 4 2.1.

Dettagli

stato dell informatizzazione nei settori civile e penale

stato dell informatizzazione nei settori civile e penale Ministero della Giustizia Dipartimento dell Organizzazione Giudiziaria Direzione Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati stato dell informatizzazione nei settori civile e penale realizzazioni

Dettagli

Progetto GOL! Giustizia On Line Distretto della Corte d Appello di Napoli. Il Processo Civile Telematico: Kit informativo per l Avvocato

Progetto GOL! Giustizia On Line Distretto della Corte d Appello di Napoli. Il Processo Civile Telematico: Kit informativo per l Avvocato Progetto GOL! Giustizia On Line Distretto della Corte d Appello di Napoli Sommario INTRODUZIONE... 3 IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO... 3 OBBLIGO DEL DEPOSITO TELEMATICO E L'OBBLIGO DELLE COMUNICAZIONI E

Dettagli

Titolo. Visualizzazione dinamica per la produzione di dati demografici e sociali FORUM PA 2010. Angela Ferruzza Paola Patteri

Titolo. Visualizzazione dinamica per la produzione di dati demografici e sociali FORUM PA 2010. Angela Ferruzza Paola Patteri Titolo FORUM PA 2010 Visualizzazione dinamica per la produzione di dati demografici e sociali Angela Ferruzza Paola Patteri Istat - Direzione centrale per le statistiche e le indagini sulle istituzioni

Dettagli

CORTE D APPELLO DI SALERNO

CORTE D APPELLO DI SALERNO CORTE D APPELLO DI SALERNO BILANCIO DI RESPONSABILITÀ SOCIALE 2012 Questo Bilancio Sociale è stato redatto all interno del progetto di Diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari della Campania,

Dettagli

SECONDO ANNO. Le attività del secondo anno si articolano in:

SECONDO ANNO. Le attività del secondo anno si articolano in: ANNO ACCADEMICO 2015/2016 SECONDO ANNO PROGRAMMAZIONE Inizio dei corsi e canali Attività Le lezioni, in aula, iniziano: il primo canale martedì, 29 settembre 2015; il secondo canale giovedì, 1 ottobre

Dettagli

Software per la Gestione Integrata degli Uffici Legali

Software per la Gestione Integrata degli Uffici Legali Software per la Gestione Integrata degli Uffici Legali Premessa EQUALex, software per la Gestione Integrata di Uffici Legali nasce dall'incontro tra un'importante Compagnia Assicurativa internazionale

Dettagli

Le regole tecniche di funzionamento dei servizi telematici

Le regole tecniche di funzionamento dei servizi telematici Le regole tecniche di funzionamento dei servizi telematici Ing. Giulio Borsari Ministero della Giustizia Direzione Generale per i sistemi informativi automatizzati L attuale situazione Deposito atti di

Dettagli

IL PROCESSO TELEMATICO DEL LAVORO. Avv. Daniela Muradore

IL PROCESSO TELEMATICO DEL LAVORO. Avv. Daniela Muradore IL PROCESSO TELEMATICO DEL LAVORO Avv. Daniela Muradore LA PEC D.l. n. 185/2008 convertito in Legge 28 gennaio 2009, n. 2 e successive modificazioni art. 16 comma 7 art. 16 comma 7-bis I professionisti

Dettagli

I NUOVI PARAMETRI FORENSI

I NUOVI PARAMETRI FORENSI FOCUS NELDIRITTO Domenico MONTERISI I NUOVI PARAMETRI FORENSI Decreto del Ministro della Giustizia n. 55 del 10/3/2014 Breve commentario e guida pratica, con software per la redazione delle parcelle SOMMARIO

Dettagli

Ministero della Giustizia Dipartimento dell Organizzazione Giudiziaria Direzione Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati

Ministero della Giustizia Dipartimento dell Organizzazione Giudiziaria Direzione Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati Ministero della Giustizia Dipartimento dell Organizzazione Giudiziaria Direzione Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati stato dell informatizzazione della giustizia Luglio 2014 daniela intravaia

Dettagli

Controllo di Gestione Bilancio Sociale, Bilancio di Mandato e sistema informativo; l esperienza del Comune di Rimini

Controllo di Gestione Bilancio Sociale, Bilancio di Mandato e sistema informativo; l esperienza del Comune di Rimini l esperienza del Perugia, 30 marzo 2006 1 l esperienza del ovvero: le ragioni di un matrimonio Perugia, 30 marzo 2006 2 l esperienza del Controllo di Gestione Organigramma del Perugia, 30 marzo 2006 3

Dettagli

RESOCONTO STENOGRAFICO n. 18

RESOCONTO STENOGRAFICO n. 18 XVII LEGISLATURA Giunte e Commissioni RESOCONTO STENOGRAFICO n. 18 2ª COMMISSIONE PERMANENTE (Giustizia) INTERROGAZIONI 202ª seduta: mercoledì 22 aprile 2015 Presidenza del presidente PALMA IN 0544 TIPOGRAFIA

Dettagli

PAOLO DE VIVO CURRICULUM

PAOLO DE VIVO CURRICULUM CURRICULUM AGGIORNATO A FEBBRAIO 2015 PAOLO DE VIVO DATI PERSONALI Stato civile: Coniugato Data di nascita: 19/5/1962 Luogo di nascita: Salerno Residenza: Via Jacopo da Ponte 30-35100 Padova tel. abit.

Dettagli

Ministero della Giustizia

Ministero della Giustizia Ministero della Giustizia ACTION PLAN DEL GOVERNO ITALIANO PER ABBATTERE I TEMPI DEL PROCESSO CIVILE E LA RILEVANTE MOLE DEI GIUDIZI ARRETRATI Roma, 10 marzo 2011 Il contesto di riferimento Il Governo

Dettagli

renato.romano@giustizia.it;

renato.romano@giustizia.it; CURRICULUM VITAE Informazioni Personali Nome Data di nascita Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio E-mail istituzionale ROMANO Renato 16/05/1959 Dirigente MINISTERO

Dettagli

IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA

IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DECRETO 10 novembre 2014 Individuazione delle sedi degli uffici del giudice di pace mantenuti ai sensi dell'articolo 3 del decreto legislativo 7 settembre 2012, n. 156. (14A09312)

Dettagli

Ministero della Giustizia

Ministero della Giustizia Ministero della Giustizia DIPARTIMENTO DELL ORGANIZZAZIONE GIUDIZIARIA, DEL PERSONALE E DEI SERVIZI PROCESSO CIVILE TELEMATICO Modalità per l esecuzione dei test di interoperabilità da parte di enti o

Dettagli