Sistema Informativo FSE in Toscana

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sistema Informativo FSE in Toscana"

Transcript

1 Sistema Informativo FSE in Toscana DataWareHouse FSE Area Tematica Spese Previsione Rendicontazione Struttura e procedure ETL Redatto da Stelvio Verdiani Rivisto da Luca Blasi Paoletti Sabrina Ultimo Aggiornamento 03 Aprile 2007 Materiale proprietario della Eunics S.p.A. tutelato ai sensi della normativa vigente in tema di diritto d autore e banche dati (legge n.633/1941 e successivi aggiornamenti). Le informazioni contenute nella presente offerta sono da considerarsi strettamente riservate e non possono essere riprodotte o divulgate a terzi o usate per uno scopo diverso da quello di valutare le stesse al fine di addivenire alla stipula di un accordo, senza il preventivo consenso scritto della Eunics S.p.A.

2 1 Legenda DWH Datawarehouse ETL - Extract, Transform and Load BO Business Objects INDICE DEGLI ARGOMENTI 1 Legenda Popolamento dell Area tematica Spese Previsione e Rendicontazione Spese Previsione Rendicontazione Spese Previsione Rendicontazione DIM_AUTORITA DIM_FIN_TOSCANA DIM_SPESE_PR... 5 Pagina 2 di 6

3 2 Popolamento dell Area tematica Spese Previsione e Rendicontazione Il modello dati è stato disegnato utilizzando le tipiche tecniche di Data Warehousing, realizzando schemi di tipo star o snowflake il piu semplici e leggeri possibili. Le figure contenute nei seguenti capitoli riportano il dettaglio della Subject Area Spese Previsione Rendicontazione disegnate in funzione della reportistica. Affinamenti ed estensioni potranno essere valutate e realizzate in fase di implementazione, in funzione sia di ottimizzazioni prestazionali che di nuovi requisiti. Di seguito viene descritta l area tematica spese previsione rendicontazione, con tutti i processi di caricamento che verranno implementati per l alimentazione del primo livello del DWH. 2.1 Spese Previsione Rendicontazione In questa sezione sono descritte le tabelle contenenti i dati di previsione rendicontazione spesa ed i giustificativi associati. Le tabella della banca dati gestionale coinvolte in questa subject area sono spese_p_r tabella che contiene le spese di previsione/rendicontazione e giustificativi_spesa contenente i giustificativi di spesa. Pagina 3 di 6

4 2.1.1 Spese Previsione Rendicontazione La subject area Spese Previsione Rendicontazione raccoglie e aggrega le informazioni relative alle spese di previsione e rendicontazione. Le principali tabelle utilizzate per il caricamento sono: spese_p_r, voci_spesa. Le tabelle origine utilizzate per il popolamento della subject area sono: o spese_p_r o voci_spesa DIM_SPESE_P_R COD_SPESE_PR: VARCHAR(40) COD_PROGETTO: INTEGER COD_ATTIVITA: VARCHAR(255) COD_VOCI_SPESA: VARCHAR(10) DESC_VOCE_SPESA: VARCHAR(200) DESC_COSTO: VARCHAR(50) DESC_QUANTITA: VARCHAR(50) FLAG_PREVREND: VARCHAR(1) ANNO: INTEGER FLAG_VALIDAZIONE: VARCHAR(1) COSTO_UNITARIO: FLOAT QUANTITA: FLOAT TOTALE: FLOAT LIVELLO: INTEGER COD_FIN_PROVINCIA: VARCHAR(2) COD_AUTORITA: VARCHAR(2) TOTALE_GENERALE: FLOAT DIM_AUTORITA COD_AUTORITA: VARCHAR(2) COD_FIN_PROVINCIA: VARCHAR(2) DESC_AUTORITA: VARCHAR(50) DIM_FIN_TOSCANA COD_FIN_PROVINCIA: VARCHAR(2) DESC_NAZIONE: VARCHAR(255) COD_REGIONE: VARCHAR(2) DESC_REGIONE: VARCHAR(255) COD_PROVINCIA: VARCHAR(2) DESC_FIN_PROVINCIA: VARCHAR(255) Pagina 4 di 6

5 2.1.2 DIM_AUTORITA Il caricamento della tabella DIM_AUTORITA è stato descritto nel documento: Datawarehouse Attivita.doc DIM_FIN_TOSCANA Il caricamento della tabella DIM_FIN_TOSCANA è stato descritto nel documento: DatawarehouseFSE.doc DIM_SPESE_PR La tabella elenca le spese, da spese_p_r, articolando ogni spesa in costo unitario e quantità e associandole sulla base della relazione con i corrispondenti progetti, attività. La tabella DIM_SPESE_PR ha la seguente struttura: Column(s) of "DIM_SPESE_PR" Table Name Is PK Datatype COD_SPESE_PR Yes VARCHAR(40) COD_PROGETTO No INTEGER COD_ATTIVITA No VARCHAR(10) COD_VOCE_SPESA No INTEGER DESC_VOCE_SPESA No VARCHAR(200) DESC_COSTO No VARCHAR(50) DESC_QUANTITA No VARCHAR(50) FLAG_PREVREND No VARCHAR(1) ANNO No INTEGER FLAG_VALIDAZIONE No VARCHAR(1) COSTO_UNITARIO No FLOAT QUANTITA No FLOAT TOTALE No FLOAT TOTALE_GENERALE No FLOAT Pagina 5 di 6

6 Flusso di caricamento ETL Data Stage per il caricamento della tabella DIM_SPESE_PR Pagina 6 di 6

Note sull utilizzo del portale InfoView

Note sull utilizzo del portale InfoView Note sull utilizzo del portale InfoView (DataWareHouse FSE) Contatti Eunics: Sabrina Paoletti email sabrina.paoletti@eunics.it Ultimo Aggiornamento: 02-05-2007 Materiale proprietario della Eunics S.p.A.

Dettagli

ORDINE DEGLI ATTUARI

ORDINE DEGLI ATTUARI La Funzione Attuariale in ottica Solvency 2 La Data Governance Paola Scarabotto Roma, 1 luglio 2014 Agenda I requisiti normativi e regolamentari Principi di riferimento Architettura dei processi DQ Rischi

Dettagli

Risorsa N 011322. Italiano Ottimo Inglese Ottimo

Risorsa N 011322. Italiano Ottimo Inglese Ottimo Risorsa N 011322 DATI ANAGRAFICI: Nato nel : 1968 Residente a : Milano Nazionalità : Camerunense FORMAZIONE E CORSI: Dal 01/2005 al 07/2005: Corso Cisco Java Certified ISTRUZIONE E CERTIFICAZIONI: Laurea

Dettagli

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone pag. 1 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Introduzione alla Business Intelligence Un fattore critico per la competitività è trasformare la massa di dati prodotti

Dettagli

Data warehousing Mario Guarracino Laboratorio di Sistemi Informativi Aziendali a.a. 2006/2007

Data warehousing Mario Guarracino Laboratorio di Sistemi Informativi Aziendali a.a. 2006/2007 Data warehousing Introduzione A partire dalla metà degli anni novanta è risultato chiaro che i database per i DSS e le analisi di business intelligence vanno separati da quelli operazionali. In questa

Dettagli

Analisi funzionale della Business Intelligence

Analisi funzionale della Business Intelligence Realizzazione di un sistema informatico on-line bilingue di gestione, monitoraggio, rendicontazione e controllo del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia - Francia Marittimo finanziato dal

Dettagli

TABELLE PIVOT EXCEL: analisi e performance

TABELLE PIVOT EXCEL: analisi e performance B2corporate Luca Vanzulli TABELLE PIVOT EXCEL: analisi e performance Sfrutta le tabelle pivot per aggregare, gestire, sintetizzare e perfomare i tuoi big data. Tabelle Pivot Excel: analisi e performance

Dettagli

Universo:Univers2 18/10/2006. Modifica manuale (non creare automaticamente)

Universo:Univers2 18/10/2006. Modifica manuale (non creare automaticamente) Parametri dell'universo Definizione Nome: Descrizione: Connessione: Informazioni generali Creato: Ultima modifica: Commenti: Statistiche: Strategie Strategia di join: Strategia di tabella: Strategia di

Dettagli

ALLEGATO A. INDICAZIONI PER LA PUBBLICAZIONE DI OPPORTUNITÀ DI FINANZIAMENTO

ALLEGATO A. INDICAZIONI PER LA PUBBLICAZIONE DI OPPORTUNITÀ DI FINANZIAMENTO PROGRAMMAZIONE 2014-2020: PRIMA PUBBLICAZIONE SUL PORTALE OPENCOESIONE DELLE INFORMAZIONI RELATIVE A OPPORTUNITÀ DI FINANZIAMENTO E BANDI E DEGLI ELENCHI DELLE OPERAZIONI E DEI BENEFICIARI Sono on line

Dettagli

CA Business Service Insight

CA Business Service Insight CA Business Service Insight Guida al contenuto predefinito ISO 20000 8.2 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora

Dettagli

TABELLE PIVOT EXCEL: analisi e performance

TABELLE PIVOT EXCEL: analisi e performance B2corporate Luca Vanzulli TABELLE PIVOT EXCEL: analisi e performance Sfrutta le tabelle pivot per aggregare, gestire, sintetizzare e perfomare i tuoi big data. Tabelle Pivot Excel: analisi e performance

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER TITOLI E COLLOQUIO

AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER TITOLI E COLLOQUIO AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER TITOLI E COLLOQUIO Approvato con determinazione del Direttore del Servizio della Statistica Regionale n. 60 del 6/11/2012. Avviso di selezione pubblica per il conferimento

Dettagli

Stored Procedures. Massimo Mecella Dipartimento di Ingegneria informatica automatica e gestionale Antonio Ruberti Sapienza Università di Roma

Stored Procedures. Massimo Mecella Dipartimento di Ingegneria informatica automatica e gestionale Antonio Ruberti Sapienza Università di Roma Stored Procedures Massimo Mecella Dipartimento di Ingegneria informatica automatica e gestionale Antonio Ruberti Sapienza Università di Roma Progetto di Applicazioni Software Stored Procedure e User Defined

Dettagli

Un progetto di Datawarehouse Politecnico di Milano 27 Maggio 2002

Un progetto di Datawarehouse Politecnico di Milano 27 Maggio 2002 Un progetto di Datawarehouse Politecnico di Milano 27 Maggio 2002 Indice Deloitte Consulting e il Cliente Obiettivi, approccio e risultati Il Datawarehouse Dimensioni di analisi Modello di calcolo Modello

Dettagli

Flusso informativo per il monitoraggio dei consumi di medicinali in ambito ospedaliero

Flusso informativo per il monitoraggio dei consumi di medicinali in ambito ospedaliero Flusso informativo per il monitoraggio dei consumi di medicinali in ambito ospedaliero Gestione Accoglienza Flussi Versione 1.0 05/06/2009 SISN_SSW MSW_FARUM_OSP_MTR_GAF.doc Pagina 1 di 12 Storia del documento

Dettagli

APPENDICE 7 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 7 AL CAPITOLATO TECNICO APPENDICE 7 AL CAPITOLATO TECNICO Profili professionali Gara relativa all affidamento dei servizi di sviluppo, manutenzione e gestione su aree del Sistema Informativo Gestionale di ENAV Appendice 7 al

Dettagli

APPLICAZIONI AZIENDALI IN EXCEL

APPLICAZIONI AZIENDALI IN EXCEL B2corporate Luca Vanzulli APPLICAZIONI AZIENDALI IN EXCEL Una serie di casi pratici economico aziendali supportati da esempi e template Excel. Applicazioni Aziendali in Excel by Luca Vanzulli. Copyright

Dettagli

Workshop «Un nuovo modello di governance per la city logistics: i primi risultati dell Osservatorio Mobilità e Trasporti di Eurispes»

Workshop «Un nuovo modello di governance per la city logistics: i primi risultati dell Osservatorio Mobilità e Trasporti di Eurispes» Workshop «Un nuovo modello di governance per la city logistics: i primi risultati dell Osservatorio Mobilità e Trasporti di Eurispes» Dalla distribuzione urbana alla smart logistics Fulvio Lino Di Blasio

Dettagli

L ARMONIZZAZIONE CONTABILE DEGLI ENTI TERRITORIALI Corso di formazione istituzionale Modulo n. 3 IL PIANO DEI CONTI INTEGRATO.

L ARMONIZZAZIONE CONTABILE DEGLI ENTI TERRITORIALI Corso di formazione istituzionale Modulo n. 3 IL PIANO DEI CONTI INTEGRATO. L ARMONIZZAZIONE CONTABILE DEGLI ENTI TERRITORIALI Corso di formazione istituzionale Modulo n. 3 IL PIANO DEI CONTI INTEGRATO (ottobre 2014) STRUTTURA DELLA PRESENTAZIONE: 1) La legge n. 196/2009 e la

Dettagli

ABI Energia Competence Center ABI Lab su energia e ambiente. Gli ambiti di ricerca in ABI Energia

ABI Energia Competence Center ABI Lab su energia e ambiente. Gli ambiti di ricerca in ABI Energia ABI Energia Competence Center ABI Lab su energia e ambiente Gli ambiti di ricerca in ABI Energia Gli ambiti di ricerca su energia e ambiente in ABI Lab ABI Energia, Competence Center sull energia e l ambiente

Dettagli

COMUNE DI CASTAGNETO CARDUCCI Provincia di Livorno REGOLAMENTO SUL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI

COMUNE DI CASTAGNETO CARDUCCI Provincia di Livorno REGOLAMENTO SUL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI Comune di Castagneto Carducci Provincia di Livorno COMUNE DI CASTAGNETO CARDUCCI Provincia di Livorno REGOLAMENTO SUL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 7 del

Dettagli

Curriculum Vitae. Informazioni personali. Esperienze professionali Altro

Curriculum Vitae. Informazioni personali. Esperienze professionali Altro Curriculum Vitae Informazioni personali Esperienze professionali Altro 2 2 5 RISERVATEZZA Le informazioni contenute sono da intendersi destinate solo alle persone o entità alle quali sono indirizzate.

Dettagli

ACCORDO DI PROGRAMMA

ACCORDO DI PROGRAMMA CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME COMMISSIONE PROTEZIONE CIVILE SOTTO-COMMISSIONE: CONCORSO DELLE REGIONI ALLE EMERGENZE NAZIONALI ED INTERNAZIONALI Approvato dalla Commissione Interregionale

Dettagli

Gestione del protocollo informatico con OrdineP-NET

Gestione del protocollo informatico con OrdineP-NET Ordine dei Farmacisti della Provincia di Ferrara Gestione del protocollo informatico con OrdineP-NET Manuale gestore DT-Manuale gestore (per utenti servizio CDI) VERSIONE 2.0 del 09/10/2015 1. Premesse

Dettagli

Biglietti e Ritardi: schema E/R

Biglietti e Ritardi: schema E/R Biglietti e Ritardi: schema E/R Ritardi: Progettazione dello schema di Fatto! Definire uno schema di fatto per analizzare i ritardi; in particolare l analisi deve considerare l aeroporto di partenza, mentre

Dettagli

PROGETTAZIONE E IMPLEMENTAZIONE DI UN DATAWAREHOUSE

PROGETTAZIONE E IMPLEMENTAZIONE DI UN DATAWAREHOUSE Tesi in: ARCHITETTURA DEI SISTEMI INFORMATIVI PROGETTAZIONE E IMPLEMENTAZIONE DI UN DATAWAREHOUSE IN UN AMBIENTE DI DISTRIBUZIONE FARMACEUTICA RELATORE: Prof. Crescenzio Gallo LAUREANDO: Alessandro Balducci

Dettagli

COMUNE DI VENTOTENE PROVINCIA DI LATINA REGOLAMENTO SUL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI

COMUNE DI VENTOTENE PROVINCIA DI LATINA REGOLAMENTO SUL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI COMUNE DI VENTOTENE PROVINCIA DI LATINA REGOLAMENTO SUL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 3 del 26.04.2013 1 CAPO I Art.1 Art.2 Art.3 Art.4 PRINCIPI GENERALI

Dettagli

AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO

AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO 23.12.2104 ORDINE DI SERVIZIO n. 33/14 AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO Con riferimento all Ordine di Servizio n. 26 del 19.11.2014, si provvede a definire l articolazione della funzione AMMINISTRAZIONE,

Dettagli

Risorsa N 034914. Business Object (Exp. 5 anni) Datastage (Exp. 5 anni) ETL (Exp. 5 anni) Oracle ODI (Exp. 4 anni) Oracle OBIEE (Exp.

Risorsa N 034914. Business Object (Exp. 5 anni) Datastage (Exp. 5 anni) ETL (Exp. 5 anni) Oracle ODI (Exp. 4 anni) Oracle OBIEE (Exp. Risorsa N 034914 DATI ANAGRAFICI: Nato nel : 1980 Residente a : Roma ISTRUZIONE E CERTIFICAZIONI: Diploma di Maturità Scientifica Certificazione di Linux LPIC1 Certificazione di Linux Novell CLA Certificazione

Dettagli

BOZZA. Attività Descrizione Competenza Raccolta e definizione delle necessità Supporto tecnico specialistico alla SdS

BOZZA. Attività Descrizione Competenza Raccolta e definizione delle necessità Supporto tecnico specialistico alla SdS Allegato 1 Sono stati individuati cinque macro-processi e declinati nelle relative funzioni, secondo le schema di seguito riportato: 1. Programmazione e Controllo area ICT 2. Gestione delle funzioni ICT

Dettagli

Agenzia Lucana di Sviluppo e di Innovazione in Agricoltura

Agenzia Lucana di Sviluppo e di Innovazione in Agricoltura Agenzia Lucana di Sviluppo e di Innovazione in Agricoltura Area dei Servizi di Sviluppo Agricolo Specialistici di Matera Attività ALSIA 2015 dei Servizi di Sviluppo Agricolo regionali (DCS n. 197/2013

Dettagli

REGIONE PIEMONTE BU12 26/03/2015

REGIONE PIEMONTE BU12 26/03/2015 REGIONE PIEMONTE BU12 26/03/2015 Codice DB1815 D.D. 5 dicembre 2014, n. 607 Realizzazione di azioni di promozione, comunicazione e web-marketing. Affidamento alla societa' in house Sviluppo Piemonte Turismo

Dettagli

Progetto Turismo Pisa. Sommario dei risultati

Progetto Turismo Pisa. Sommario dei risultati 2012 Progetto Turismo Pisa Sommario dei risultati 0 Studio realizzato per il Comune di Pisa da KddLab ISTI-CNR Pisa Sommario 1 Progetto Turismo Pisa: Sintesi dei risultati... 1 1.1 L Osservatorio Turistico

Dettagli

Requisiti della Business Intelligence

Requisiti della Business Intelligence Realizzazione di un sistema informatico on-line bilingue di gestione, monitoraggio, rendicontazione e controllo del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia - Francia Marittimo finanziato dal

Dettagli

Ing. Stefano Serra E-MAIL: stefano.serra@asppalermo.org

Ing. Stefano Serra E-MAIL: stefano.serra@asppalermo.org Requisiti software (Capitolato Tecnico) per l implementazione di un software per la raccolta, elaborazione e rappresentazione dei dati ai fini del Controllo di Gestione cosi come previsti dal D.A. n. 835/2014

Dettagli

Registro Imprese c.f. e P.IVA 03713260275 CCIAA Venezia REA 332010 Capitale Sociale 3.215.000,00 i.v.

Registro Imprese c.f. e P.IVA 03713260275 CCIAA Venezia REA 332010 Capitale Sociale 3.215.000,00 i.v. Richiesta offerte per la realizzazione di un data model con conseguenti procedure ETL al fine di rendere accessibile una struttura dati popolata a reporting tools e web services Rif. Programma di Cooperazione

Dettagli

Direzione Centrale Programmazione Integrata. Direzione Sistemi Regione INCARICO 2012

Direzione Centrale Programmazione Integrata. Direzione Sistemi Regione INCARICO 2012 REGIONE LOMBARDIA Direzione Centrale Programmazione Integrata Direzione Sistemi Regione LOMBARDIA INFORMATICA Funzione Service Management Area Competitività ed Erogazioni INCARICO 2012 Sviluppo Sistema

Dettagli

REGOLAMENTO DI PROTEZIONE CIVILE

REGOLAMENTO DI PROTEZIONE CIVILE N. 313 REGOLAMENTO DI PROTEZIONE CIVILE (Approvato con deliberazione G.C. n. mecc. 2006 00591/028 del 31 gennaio 2006) INDICE TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 - Ambito di applicazione Articolo

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 89/2015 ADOTTATA IN DATA 22/01/2015 IL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE N. 89/2015 ADOTTATA IN DATA 22/01/2015 IL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE N. 89/2015 ADOTTATA IN DATA 22/01/2015 OGGETTO: Affidamento del contratto di Assistenza tecnica e manutenzione software degli applicativi OSLO s.r.l. in uso presso l A.O., per il triennio

Dettagli

COORDINAMENTO ATTIVITÀ DI RICERCA SETTORE V - CONVENZIONI, CONTRATTI E FONDAZIONI

COORDINAMENTO ATTIVITÀ DI RICERCA SETTORE V - CONVENZIONI, CONTRATTI E FONDAZIONI COORDINAMENTO ATTIVITÀ DI RICERCA SETTORE V - CONVENZIONI, CONTRATTI E FONDAZIONI 6.9) STIPULA DELLA CONVENZIONE TRA L UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA E L ASSOCIAZIONE NAZIONALE PER LO STUDIO

Dettagli

E.T.L. (Extract.Tansform.Load) IBM - ISeries 1/8

E.T.L. (Extract.Tansform.Load) IBM - ISeries 1/8 E.T.L. (Extract.Tansform.Load) IBM - ISeries Quick-EDD/ DR-DRm ETL 1/8 Sommario ETL... 3 I processi ETL (Extraction, Transformation and Loading - estrazione, trasformazione e caricamento)... 3 Cos è l

Dettagli

Tavolo di Sanità Elettronica 22 Marzo 2012

Tavolo di Sanità Elettronica 22 Marzo 2012 Direzione Generale Sanità IPSE: Progetto per la Sperimentazione di un sistema di interoperabilità europea e nazionale delle soluzioni di Fascicolo di Sanitario elettronico: componenti Patient Summary ed

Dettagli

Verticale Microsoft dynamics Nav nel settore metalmeccanico

Verticale Microsoft dynamics Nav nel settore metalmeccanico Verticale Microsoft dynamics Nav nel settore metalmeccanico ALCUNE PERSONALIZZAZIONI 1. Controllo di Gestione: Utilizzo delle dimensioni e delle situazioni contabili per la realizzazione di un controllo

Dettagli

Data warehousing con SQL Server

Data warehousing con SQL Server Data warehousing con SQL Server SQL Server è un RDBMS (Relational DataBase Management System) Analysis Services è un componente di SQL Server che offre un insieme di funzionalità di supporto al data warehousing

Dettagli

Armonizzazione: dalla sperimentazione alla realta'!

Armonizzazione: dalla sperimentazione alla realta'! Armonizzazione: dalla sperimentazione alla realta'! Panoramica sulla normativa Panoramica sulla normativa Riferimenti normativi > DLgs 118 del 23 giugno 2011 (G.U. 172 del 26 luglio 2011) > DPCM sperimentazione

Dettagli

Ridurre l operatività ed ottimizzare le fonti informative. un unico partner tecnologico per l intero ciclo di vita

Ridurre l operatività ed ottimizzare le fonti informative. un unico partner tecnologico per l intero ciclo di vita il nostro approccio alla consulenza Ridurre l operatività ed ottimizzare le fonti informative un unico partner tecnologico per l intero ciclo di vita del progetto implementare i modelli di business avvalendosi

Dettagli

Sistemi Informativi La Modellazione Dimensionale dei Fatti. Obiettivi Concetti Base Operazioni OLAP DFM Casi Modellazione Logica Esercizi

Sistemi Informativi La Modellazione Dimensionale dei Fatti. Obiettivi Concetti Base Operazioni OLAP DFM Casi Modellazione Logica Esercizi Sistemi Informativi La Modellazione Dimensionale dei Fatti Obiettivi Concetti Base Operazioni OLAP DFM Casi Modellazione Logica Esercizi Obiettivi Nelle lezioni precedenti abbiamo modellato i processi

Dettagli

Sviluppo Applicazione di BI/DWH. con tecnologia Microsoft. per il supporto della catena logistica

Sviluppo Applicazione di BI/DWH. con tecnologia Microsoft. per il supporto della catena logistica UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari di Modena Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica (270/04) Sviluppo Applicazione di BI/DWH con tecnologia

Dettagli

Finanziamento separato della pre-produzione Progetto: xy Numero di riferimento BLS: xy. Data. Dichiarazione d impegno unilaterale

Finanziamento separato della pre-produzione Progetto: xy Numero di riferimento BLS: xy. Data. Dichiarazione d impegno unilaterale Finanziamento separato della pre-produzione Progetto: xy Numero di riferimento BLS: xy Data Dichiarazione d impegno unilaterale Il sottoscritto / la sottoscritta, nato il a titolare / legale rappresentante

Dettagli

DENOMINAZIONE POSIZIONE: CODICE POSIZIONE: TIPO DI POSIZIONE: STRUTTURA ORGANIZZATIVA DI APPARTENENZA: AREA SETTORIALE DI APPARTENENZA:

DENOMINAZIONE POSIZIONE: CODICE POSIZIONE: TIPO DI POSIZIONE: STRUTTURA ORGANIZZATIVA DI APPARTENENZA: AREA SETTORIALE DI APPARTENENZA: DENOMINAZIONE POSIZIONE: CODICE POSIZIONE: TIPO DI POSIZIONE: STRUTTURA ORGANIZZATIVA DI APPARTENENZA: AREA SETTORIALE DI APPARTENENZA: FAMIGLIA PROFESSIONALE DI APPARTENENZA: GRADUAZIONE POSIZIONE: FINALITÀ

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA VERIFICA DEI RAPPORTI DI SOSTENIBILITÀ

REGOLAMENTO PER LA VERIFICA DEI RAPPORTI DI SOSTENIBILITÀ REGOLAMENTO PER LA VERIFICA DEI RAPPORTI DI SOSTENIBILITÀ In vigore dall 11 Maggio 2015 RINA SERVICES S.P.A. Via Corsica, 12 16128 Genova GE Tel. +39 010 53851 Fax +39 010 5351000 E-Mail: info@rina.org,

Dettagli

Disposizioni generali.

Disposizioni generali. L.R. 14 marzo 1994, n. 17 Norme per la formazione della cartografia regionale di informazione territoriale. Pubblicata nel B.U. Basilicata 19 marzo 1994, n. 15. Art. 1 Disposizioni generali. La Regione

Dettagli

ICT Sanità in Regione Piemonte: stato dell arte e possibili evoluzioni

ICT Sanità in Regione Piemonte: stato dell arte e possibili evoluzioni ICT Sanità in Regione Piemonte: stato dell arte e possibili evoluzioni Carla Gaveglio Direttore Soluzioni Applicative per la Salute CSI Piemonte Giugno 2014 1 Contesto di riferimento 2 Contesto di riferimento

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014 Oggetto: Assegnazione all Azienda ASL n. 8 di Cagliari dell espletamento della procedura per l affidamento del servizio di realizzazione del sistema informatico per la gestione dell accreditamento dei

Dettagli

COSTI E CONSUMI SOTTO CONTROLLO

COSTI E CONSUMI SOTTO CONTROLLO Energia Elettrica Traffico Telefonico Carburanti Gas COSTI E CONSUMI SOTTO CONTROLLO COME NASCE ELETTRAWEB è un programma interamente progettato e implementato da Uno Informatica in grado di acquisire

Dettagli

Da dicembre 2000 a settembre 2005. Ervet Emilia Romagna Valorizzazione Economica Territorio S.p.A. Bologna

Da dicembre 2000 a settembre 2005. Ervet Emilia Romagna Valorizzazione Economica Territorio S.p.A. Bologna Esperienze professionali Da giugno 1996 a febbraio 1997 Fondiaria Assicurazione Siena Collaboratore nell Agenzia Generale di Siena: Studi e ricerche di marketing ; Corso di formazione professionale interno

Dettagli

PBI Passepartout Business Intelligence

PBI Passepartout Business Intelligence PBI Passepartout Business Intelligence TARGET DEL MODULO Il prodotto, disponibile come modulo aggiuntivo per il software gestionale Passepartout Mexal, è rivolto alle Medie imprese che vogliono ottenere,

Dettagli

Il sistema di Rendicontazione e Controllo di gestione dell ISFOL Roma, 7 dicembre 2011. Paride Ferrara Team Gov Project Manager GESINF S.r.l.

Il sistema di Rendicontazione e Controllo di gestione dell ISFOL Roma, 7 dicembre 2011. Paride Ferrara Team Gov Project Manager GESINF S.r.l. Il sistema di Rendicontazione e Controllo di gestione dell ISFOL Roma, 7 dicembre 2011 Paride Ferrara Team Gov Project Manager GESINF S.r.l. Contesto di riferimento ISFOL L ISFOL gestisce circa 200 progetti,

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E Si concede l'autorizzazione al trattamento dei propri dati personali (D. Lgs. n. 196/2003) Reggio Emilia, gennaio 2009 INFORMAZIONI PERSONALI

Dettagli

REGOLAMENTO DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA PER LA SICUREZZA E PER LA SALUTE SUL LUOGO DI LAVORO

REGOLAMENTO DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA PER LA SICUREZZA E PER LA SALUTE SUL LUOGO DI LAVORO REGOLAMENTO DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA PER LA SICUREZZA E PER LA SALUTE SUL LUOGO DI LAVORO (D.lgs. 81/2008 e s.m.i. e D.M. 363/1998) Emanato con Decreto Rettorale n. 665 del 18/09/2012 FONTI

Dettagli

Provincia di Rovigo. L anno 2010 del mese di... giorno..., presso la sede della Provincia di Rovigo di Via Ricchieri n.

Provincia di Rovigo. L anno 2010 del mese di... giorno..., presso la sede della Provincia di Rovigo di Via Ricchieri n. Provincia di Rovigo Area Attività Produttive Servizio Protezione Civile e Difesa del Suolo Rep. n. del ALLEGATO n 179/39216 DEL 13/07/2010 Schema di Convenzione tra la Provincia di Rovigo e le Organizzazioni

Dettagli

Lorenzo Braidi. Database design. Libro_datadesign.indb 1 23-11-2004 10:06:17

Lorenzo Braidi. Database design. Libro_datadesign.indb 1 23-11-2004 10:06:17 Lorenzo Braidi Database design Libro_datadesign.indb 1 23-11-2004 10:06:17 Sommario Introduzione...XI Capitolo 1 Le basi di dati relazionali... 1 Le basi di dati... 1 Un po di storia... 2 I database gerarchici...

Dettagli

REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA FRIULI VENEZIA GIULIA IL SISTEMA DI MONITORAGGIO DEL POR COMPETITIVITA FESR 2007-2013

REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA FRIULI VENEZIA GIULIA IL SISTEMA DI MONITORAGGIO DEL POR COMPETITIVITA FESR 2007-2013 REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA IL SISTEMA DI MONITORAGGIO DEL POR COMPETITIVITA FESR 2007-2013 2013 FRIULI VENEZIA GIULIA ORGANIZZAZIONE ED IMPLEMENTAZIONE OBIETTIVI Progettare un sistema di monitoraggio

Dettagli

AVVISO PUBBLICO Sub 1

AVVISO PUBBLICO Sub 1 AVVISO PUBBLICO Sub 1 Per l'assegnazione di un contributo agli Istituti di Istruzione Secondaria di 2 grado della provincia di Pordenone per la realizzazione di progetti al supporto di giovani studenti

Dettagli

REGOLAMENTO PER PATROCINI, CONVENZIONI, INFO SU SITO UNIREC E MAILING AD ASSOCIATI

REGOLAMENTO PER PATROCINI, CONVENZIONI, INFO SU SITO UNIREC E MAILING AD ASSOCIATI REGOLAMENTO PER PATROCINI, CONVENZIONI, INFO SU SITO UNIREC E MAILING AD ASSOCIATI (DELIBERATO DAL CONSIGLIO DIRETTIVO NELLA RIUNIONE DEL 22/07/2015) PATROCINI Premessa Quanto di seguito rappresentato

Dettagli

differenze e affinità nell implementazione in azienda

differenze e affinità nell implementazione in azienda ERP e CMMS: differenze e affinità nell implementazione in azienda Ernesto Marconi 16 Marzo 2005 Roma, CASC Banca d Italiad La società Sede Operativa Milano Centro Direzionale Colleoni Agrate Brianza (MI)

Dettagli

REGOLAMENTO DI CONTABILITA

REGOLAMENTO DI CONTABILITA REGOLAMENTO DI CONTABILITA dell Azienda Speciale del Comune di Cavriago CavriagoServizi Approvato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 30 luglio 2008 I N D I C E CAPO I FINALITA E CONTENUTO

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della funzione pubblica. Capitolato Tecnico CAPITOLATO TECNICO

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della funzione pubblica. Capitolato Tecnico CAPITOLATO TECNICO CAPITOLATO TECNICO Procedura aperta per l affidamento del servizio di Monitoraggio, valutazione e disseminazione dei risultati del progetto Giustizia On Line (GoL) del Programma di riduzione dei tempi

Dettagli

Data Quality in Poste Italiane

Data Quality in Poste Italiane Data Quality in Poste Italiane Roma, 24 gennaio 2006 Operational & Information Technology Audit Poste Italiane S.p.A. I nostri numeri Totale dipendenti (media annuale) Aree territoriali Filiali Uffici

Dettagli

PADDI. Piattaforma per l'analisi Dati Decisionali Integrati della Sanità. Direzione Salute Centro di Competenza Trattamento Dati

PADDI. Piattaforma per l'analisi Dati Decisionali Integrati della Sanità. Direzione Salute Centro di Competenza Trattamento Dati PADDI Piattaforma per l'analisi Dati Decisionali Integrati della Sanità Direzione Salute Centro di Competenza Trattamento Dati PADDI Piattaforma Analisi Dati Decisionali Integrati è il punto di accesso,

Dettagli

Introduzione alla Business Intelligence. E-mail: infobusiness@zucchetti.it

Introduzione alla Business Intelligence. E-mail: infobusiness@zucchetti.it Introduzione alla Business Intelligence E-mail: infobusiness@zucchetti.it Introduzione alla Business Intelligence Introduzione Definizione di Business Intelligence: insieme di processi per raccogliere

Dettagli

Il sistema informativo della RICA italiana

Il sistema informativo della RICA italiana Gestione Aziendale delle Imprese Agricole La presentazione del nuovo software INEA per la gestione economica dell azienda agricola Milano, 11 Settembre 2008 Carmela De Vivo Istituto Nazionale di Economia

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome / Cognome Anno di nascita 1966 Struttura di afferenza Categoria Maria Antonietta Zedde Telefono dell ufficio 070 6752458 Fax dell ufficio 070 6752452

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA VALTELLINA DI TIRANO

COMUNITÀ MONTANA VALTELLINA DI TIRANO COMUNITÀ MONTANA VALTELLINA DI TIRANO AREA TECNICA SETTORE AGRICOLTURA FORESTAZIONE DETERMINAZIONE N. 166 DEL 22 aprile 2015 OGGETTO: Azione B per lo sviluppo della filiera bosco-legno. Approvazione avviso

Dettagli

AREA DI COORDINAMENTO RISORSE FINANZIARIE BINI ALESSANDRO. Decreto soggetto a controllo di regolarità amministrativa ai sensi della D.G.R. n.

AREA DI COORDINAMENTO RISORSE FINANZIARIE BINI ALESSANDRO. Decreto soggetto a controllo di regolarità amministrativa ai sensi della D.G.R. n. REGIONE TOSCANA DIREZIONE GENERALE PRESIDENZA AREA DI COORDINAMENTO RISORSE FINANZIARIE SETTORE CONTABILITA' Il Dirigente Responsabile: BINI ALESSANDRO Decreto soggetto a controllo di regolarità amministrativa

Dettagli

PREVENTIVO FINANZIARIO GESTIONALE 2016 - ENTRATE

PREVENTIVO FINANZIARIO GESTIONALE 2016 - ENTRATE PREVENTIVO FINANZIARIO GESTIONALE 2016 - ENTRATE PREVENTIVO FINANZIARIO GESTIONALE 2016 PARTE I - ENTRATE CODICE DESCRIZIONE Previsione di competenza TITOLO I entrate correnti 118.555,00 118.555,00 CATEGORIA

Dettagli

Consorzio di Polizia Locale Valle Agno Corso Italia n.63/d 36078 Valdagno Vicenza

Consorzio di Polizia Locale Valle Agno Corso Italia n.63/d 36078 Valdagno Vicenza Committente : Consorzio di Polizia Locale Valle Agno Corso Italia n.63/d 36078 Valdagno Vicenza Titolo : Manutenzione e Formazione Descrizione : Implementazione del numero delle postazioni dei sistemi

Dettagli

Sistemi Informativi Direzionali

Sistemi Informativi Direzionali DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INFORMATICA AUTOMATICA E GESTIONALE ANTONIO RUBERTI Sistemi Informativi Direzionali 1 Architettura per la Business Intelligence KPI DSS MKT CRM HR Datamart-1 Datamart-2 Datamart-3

Dettagli

Programma Webinar: Bilancio armonizzato (d.lgs.118)

Programma Webinar: Bilancio armonizzato (d.lgs.118) Programma Webinar: Bilancio armonizzato (d.lgs.118) MODULO 1: NUOVI PRINCIPI E STRUTTURA DI BILANCIO RELATORI ROBERTO JANNELLI: KPMG UNIVERSITÀ DEL SANNIO GIUSEPPE SARCIÀ: KPMG Materiale preparato da Cristina

Dettagli

SAP Forum 2013. Davide Rota CEO B4C Consulting 26 Settembre 2013

SAP Forum 2013. Davide Rota CEO B4C Consulting 26 Settembre 2013 SAP Forum 2013 Davide Rota CEO B4C Consulting 26 Settembre 2013 Agenda B4C Corporate Profile B4C Expertise Il caso Publiacqua Q & A 2013 SAP AG or an SAP affiliate company. All rights reserved. 2 Corporate

Dettagli

FAQ POST GRADUATORIA AVVISO GIOVANI PER IL SOCIALE

FAQ POST GRADUATORIA AVVISO GIOVANI PER IL SOCIALE FAQ POST GRADUATORIA AVVISO GIOVANI PER IL SOCIALE 1. Domanda: Con quale modalità sarà possibile ottenere chiarimenti in merito alle procedure di attuazione e rendicontazione dei progetti cofinanziati?

Dettagli

Processi e Risk Assessment nel Gruppo Reale Mutua 23/05/2013

Processi e Risk Assessment nel Gruppo Reale Mutua 23/05/2013 Processi e Risk Assessment nel Gruppo Reale Mutua 23/05/2013 Agenda 1. Il Gruppo Reale Mutua 2. Il progetto BPM 3. Il processo di Control Risk Self Assessment 4. Le sfide del futuro Il Gruppo Reale Mutua

Dettagli

Il Dirigente Responsabile/ Il Responsabile di P.O. delegato: Laura Castellani

Il Dirigente Responsabile/ Il Responsabile di P.O. delegato: Laura Castellani REGIONE TOSCANA-GIUNTA REGIONALE DIREZIONE GENERALE ORGANIZZAZIONE E SISTEMA INFORMATIVO AREA DI COORDINAMENTO RETI DI GOVERNANCE DEL SISTEMA REGIONALE E INGEGNERIA DEI SISTEMI INFORMATIVI E DELLA COMUNICAZIONE

Dettagli

Governance IT. Il governo della qualità dei dati in Cattolica. Un percorso oltre i requisiti normativi

Governance IT. Il governo della qualità dei dati in Cattolica. Un percorso oltre i requisiti normativi Governance IT Il governo della qualità dei dati in Cattolica. Un percorso oltre i requisiti normativi Lunedì 23 novembre 2015 Cattolica Assicurazioni Verona 1 Il percorso del Gruppo Cattolica verso la

Dettagli

ELENCO REGIONALE DEL VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE PROCEDURE OPERATIVE PER LA GESTIONE DELLA SEZIONE PROVINCIALE

ELENCO REGIONALE DEL VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE PROCEDURE OPERATIVE PER LA GESTIONE DELLA SEZIONE PROVINCIALE ELENCO REGIONALE DEL VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE PROCEDURE OPERATIVE PER LA GESTIONE DELLA SEZIONE PROVINCIALE - alcuni passaggi normativi.. DPR 194/2001 Regolamento recante norme concernenti la

Dettagli

Risorsa N 002994 DATI ANAGRAFICI: FORMAZIONE E CORSI: ISTRUZIONE E CERTIFICAZIONI: LINGUE STRANIERE: COMPETENZE INFORMATICHE:

Risorsa N 002994 DATI ANAGRAFICI: FORMAZIONE E CORSI: ISTRUZIONE E CERTIFICAZIONI: LINGUE STRANIERE: COMPETENZE INFORMATICHE: Risorsa N 002994 DATI ANAGRAFICI: Nato il : 1971 Residente a : Pavia FORMAZIONE E CORSI: Nel 02/2013: Corso di Oracle Business Intelligence Enterprise Edition (OBIEE) 11.1.3 Nel 04/2007: Corso di Analisi

Dettagli

AVVISO CONTENENTE LE MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

AVVISO CONTENENTE LE MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE D.R. n. 95 del 22 marzo 2011 (modificato con D.R N. 106 del 25 marzo 2011) Il Progetto speciale Ricerca di Eccellenza - Ricercatori si propone di facilitare l'avvio, la prosecuzione o il completamento

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI INDICE

REGOLAMENTO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI INDICE C O M U N E D I B A Z Z A N O REGOLAMENTO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI Allegato alla delibera di Consiglio Comunale n.104 del28/11/2011 INDICE Art. 1 - Finalità Art. 2- Registro comunale delle associazioni

Dettagli

Direzione Centrale Patrimonio, Commercio e Sist. Informativo 2013 04205/027 CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Centrale Patrimonio, Commercio e Sist. Informativo 2013 04205/027 CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Centrale Patrimonio, Commercio e Sist. Informativo 2013 04205/027 Direzione Sistema Informativo CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 279 approvata il 18 settembre 2013 DETERMINAZIONE:

Dettagli

Privacy in Condominio

Privacy in Condominio 1^ edizione! 1 Privacy in Condominio COSA SI PUO FARE E COSA NO Guida aggiornata al nuovo Vademecum del Palazzo emanato dall Autorità Garante per la tutela dei dati personali a seguito dell entrata in

Dettagli

AREA SERVIZI SEGRETERIA GENERALE REG. DET. DIR. N. 3005 / 2011. Prot. corr. B 10/8-1/4-2011 (129/2011)

AREA SERVIZI SEGRETERIA GENERALE REG. DET. DIR. N. 3005 / 2011. Prot. corr. B 10/8-1/4-2011 (129/2011) Pag. 1 / 6 comune di trieste piazza Unità d Italia 4 34121 Trieste www.comune.trieste.it partita iva 00210240321 AREA SERVIZI SEGRETERIA GENERALE PO ORGANI ISTITUZIONALI REG. DET. DIR. N. 3005 / 2011 Prot.

Dettagli

Gestione diretta: I programmi comunitari

Gestione diretta: I programmi comunitari Gestione diretta: I programmi comunitari Modalità Strumenti Gestione diretta Programmi UE a finanziamento diretto IPA ENI 4 Strumenti geografici PI DCI Assistenza esterna EIDHR 3 Strumenti tematici IfS

Dettagli

23.12.2014 ORDINE DI SERVIZIO n. 38/14 TUTELA AZIENDALE

23.12.2014 ORDINE DI SERVIZIO n. 38/14 TUTELA AZIENDALE TUTELA AZIENDALE Con riferimento all Ordine di Servizio n 26 del 19.11.2014, si provvede a definire l articolazione della funzione TUTELA AZIENDALE e ad attribuire e/o confermare le seguenti responsabilità:

Dettagli

BOZZA DI CONTRATTO. tra

BOZZA DI CONTRATTO. tra BOZZA DI CONTRATTO tra la società TRM S.p.A., con sede in Torino, in via Livorno n. 60, Partita Iva n., in persona dell Amministratore Delegato, sig.bruno Torresin (qui di seguito denominata TRM ) - da

Dettagli

EA 03 Prospetto economico degli oneri complessivi 1

EA 03 Prospetto economico degli oneri complessivi 1 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA Fase 1: Analisi iniziale L analisi iniziale prevede uno studio dello stato attuale della gestione interna dell Ente. Metodo: si prevede l individuazione dei referenti

Dettagli

ALLEGATO 5 SCHEDA DI VALUTAZIONE STEERING RICERCA E INNOVAZIONE CIG: 0828392AB1. Allegato 5: Scheda di valutazione Pag. 1

ALLEGATO 5 SCHEDA DI VALUTAZIONE STEERING RICERCA E INNOVAZIONE CIG: 0828392AB1. Allegato 5: Scheda di valutazione Pag. 1 ALLEGATO 5 SCHEDA DI VALUTAZIONE STEERING RICERCA E INNOVAZIONE CIG: 0828392AB1 Allegato 5: Scheda di valutazione Pag. 1 PIANO UNITARIO DI VALUTAZIONE DELLA REGIONE PUGLIA 2007-2013 AGGIORNAMENTO DELLE

Dettagli

Risorsa N 002410 DATI ANAGRAFICI: FORMAZIONE E CORSI: ISTRUZIONE E CERTIFICAZIONI: LINGUE STRANIERE: Nato nel : 1968

Risorsa N 002410 DATI ANAGRAFICI: FORMAZIONE E CORSI: ISTRUZIONE E CERTIFICAZIONI: LINGUE STRANIERE: Nato nel : 1968 Risorsa N 002410 DATI ANAGRAFICI: Nato nel : 1968 Sede lavorativa : Milano FORMAZIONE E CORSI: Nel 2013: Corso QLIKVIEW Nel 2012: Corso Oracle Performance Tuning Nel 2011: Corso OBI Nel 2011: Corso ITIL

Dettagli

154 31.3.2010 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 13 DELIBERAZIONE 22 marzo 2010, n. 363

154 31.3.2010 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 13 DELIBERAZIONE 22 marzo 2010, n. 363 154 31.3.2010 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 13 DELIBERAZIONE 22 marzo 2010, n. 363 Protocollo d intesa Costituzione di un Centro regio nale per la promozione e lo sviluppo dell auto

Dettagli