Tre progetti significativi:elica-elifis-fedfis

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Tre progetti significativi:elica-elifis-fedfis"

Transcript

1 Un progetto di integrazione su scala nazionale:dwh Dominio degli Enti Locali Dominio Regionale Altri enti PA Mude ACI Anagrafe SIT ICI Attività Procedimenti Popolazione DB Topo Tarsu/TIA Produttive edilizi SPC/FTP CCIAA. Livello Operazionale ETL SPC/FTP Sportello Catastale Integrato Pago Portale Territoriale Contribuente People-eGovPay egovpay Carto S.C.I + VI-SOR-ACI Risco Moduli di Bonifica Analisi Classamenti Livello Dati Riconciliati Soggetti Anagrafe SOR Orchestratore Locale Relazioni Utilizzo e Proprietà ETL Oggetti SPC Orchestratore CST/Regione (con Sincronizzazione) Soggetti SPC Relazioni Utilizzo e Proprietà Anagrafe SOR Regionale ETL Oggetti FTP SPC FTP Sistemi di Interscambio Sistemi di Estrazione Adt e AdE SPC SPC FTP FTP Dominio delle Agenzie Mude Catasto Conservatorie Adempimenti unici notai Successioni Datawarehouse di Analisi Locale Datawarehouse di Analisi Pressione Fiscale Bonifici per ristrutturazioni Licenze commerciali Livello Datawarehouse - Datamart Ricerca Evasione ICI Ricerca Evasione Tarsu Ricerca Evasione Erariale Pressione ICI Pressione Tarsu/Tia Pressione IRPEF Dichiarazioni dei Redditi Utenze elett. gas acqua Livello di Analisi OLAP Cruscotto per il recupero dell evasione dei tributi locali OLAP Cruscotto per il recupero dell evasione dei tributi erariali OLAP Cruscotto pressione fiscale (Tributi locali,irpef,etc..) Anagrafe tributaria Locazioni 1 Tre progetti significativi:elica-elifis-fedfis 1

2 Il DataWarehouse Il DataWarehouse di analisi locale integra una pluralità di fonti informative raccordandole in base ad assi comuni di analisi Anagrafe Licenze commerciali Registro Imprese Posizioni TARSU e TIA Atti unici dei notai e successioni Utenze Elettriche Soggetto Oggetto Tempo Provvedimenti ICI e TARSU Versamenti ICI Pratiche edilizie Posizioni ICI Catasto Locazioni Dichiarazioni dei redditi 2

3 Il DataWarehouse L approccio tradizionale basato su query dirette sui singoli archivi è sostituito con - L uso di strumenti Olap su viste pre-aggregate (Cubi multidimensionali) - Ci si concentra sui macro-scostamenti tra variabili per orientare la ricerca sulle casistiche che meritano un ulteriore approfondimento - Processo di analisi dati di tipo esplorativo ( da dati aggregati a dati di dettaglio su base interattiva) Non query SQL ma strumenti grafici di reporting che generano automaticamente le interrogazioni - Non richiede competenze tecniche specifiche - Aumenta l autonomia degli operatori/analisti tributari 3

4 Il DataWarehouse Sono disponibili tre tipologie di funzionalità: - Analisi flessibili (Olap) - Interrogazioni ad hoc (QBE) - Navigazioni trasversali (Da Olap a query QBE con parametri) 4

5 Il DataWarehouse 5

6 Il DataWarehouse 6

7 Analisi ICI (1/5) Analisi Olap Scopo Analisi Posizioni ICI Abitazione Principale rispetto alla residenza anagrafica Analisi differenze ICI e Catasto Analisi discordanze posizioni Esenti Query collegate Abitazione principale dichiarata senza residenza Scostamento nr immobili dello stesso tipo tra ICI e Catasto Fabbricato esente senza requisito Analisi scostamenti posizioni ICI e Utenze Elettriche Scostamento nr posizioni ICI ed Utenze 7

8 Analisi ICI (2/5) Analisi Olap Scopo Analisi scostamenti ICI, Catasto e Utenze Elettriche Analisi posizioni catastali senza legame ICI Analisi differenze tra ICI e TARSU/TIA Analisi posizioni ICI per abitazione principale Query collegate Analisi utenze elettriche senza legame ICI Posizioni con catasto e/o TARSU senza legame ICI (A) Incoerenza ICI /TIA (B) Incoerenza ICI e TARSU Confronto ICI e Anagrafe per nucleo 8

9 Analisi ICI (3/5) Analisi Olap Scopo Analisi concordanza posizioni ICI, Catasto, Atti Unici Notai e Successioni Query collegate Analisi dichiarazione di terze parti Analisi scostamenti posizioni ICI, Catasto e Licenze Commerciali Analisi differenze posizioni ICI reali e dichiarate Analisi legami con licenze commerciali (A) Incoerenza mesi di possesso (B) Incoerenza valori (C) Incoerenza di categoria e classe (D) Incoerenza % di possesso 9

10 Analisi ICI (4/5) Analisi Olap Scopo Analisi scostamenti tra posizioni ICI e Pratiche Edilizie Query collegate (A) Aree fabbricabili (1) (B) Aree fabbricabili (2) Analisi differenze ICI, Anagrafe, Utenze Elettriche e posizionitarsu Analisi scostamenti ICI, Pratiche Edilizie, Utenze Elettriche, Locazioni e TARSU Non applicazione di aliquota maggiorata Immobili dichiarati inagibili Analisi scostamenti ICI e Pratiche Edilizie per valori di recupero Aree fabbricabili (3) 10

11 Analisi ICI (5/5) Analisi Olap Scopo Analisi concordanza ICI e Locazioni Query collegate Analisi comodati Analisi scostamento ICI, anagrafe e locazioni Non applicazione di aliquota maggiorata 11

12 Analisi ICI non Predefinite Tutte le entità del modello di analisi delle relazioni di proprietà 12

13 Analisi TARSU (1/4) Analisi Olap Scopo Analisi delle denunce TARSU Query collegate (A) Analisi scostamento superfici (B) Analisi detassazioni Analisi base delle (A) Analisi per nucleo relazioni di utilizzo (B) Confronto con catasto (1) (C) Confronto con catasto (2) Analisi scostamenti TARSU, ICI e Registro Imprese Confronto TARSU e Utenze Elettriche Confronto con registro delle imprese Utenze elettriche No TARSU 13

14 Analisi TARSU (2/4) Analisi Olap Scopo Analisi Posizioni TARSU e Registro delle Imprese Analisi per oggetti ICI non agganciati a TARSU Confronto TARSU e locazioni Query collegate (A) Analisi abitazioni uso promiscuo (B) Classi tariffarie Incongrue CCIA Abitazioni principali (ICI) non legate a posizioni TARSU Analisi legami con contratti di locazione 14

15 Analisi TARSU (3/4) Analisi Olap Scopo Analisi Utilizzi Unità Locali non agganciate a TARSU Query collegate Unità locali prive di posizione TARSU Analisi riduzioni TARSU per unico occupante Confronto posizioni TARSU e pratiche edilizie Analisi incoerenze riduzioni per unico occupante Analisi legami con pratiche edilizie 15

16 Analisi TARSU (4/4) Query non legate a Olap Scopo Ricerca evasione TARSU da confronto con archivio Anagrafe della Popolazione 16

17 Analisi TARSU non Predefinite Tutte le entità del modello di analisi delle relazioni di utilizzo 17

18 Il DataWarehouse 18

19 Il cruscotto erariale 19

20 Cruscotto erariale (1/2) Analisi Olap Scopo Analisi dichiarazioni ICI per abitazione principale di soggetti AIRE Analisi delle pratiche edilizie Query collegate Soggetti AIRE che dichiarano Abitazione principale Persone fisiche con pratiche edilizie Soggetti ICI senza reddito IRPEF da fabbricati (A) Confronto con TARSU e Utenze (B) Soggetti AIRE e nucleo familiare (C) Immobili dichiarati come abitazione principale 20

21 Cruscotto erariale (2/2) Query non legate a Olap Scopo Omessa denuncia ICI e IRPEF Omessa denuncia TARSU e IRPEF Soggetti proprietari di immobili occupati senza locazione 21

22 Analisi IRPEF non Predefinite Tutte le entità rilevanti per le analisi incrociate IRPEF/ICI 22

23 Il DataWarehouse VIA VERDI VIA VERDI

24 Il DataWarehouse 24

25 Il DataWarehouse 25

26 Il DataWarehouse 26

Sant Agostino, 11 Ottobre 2011. Antonio Patta Gianfelice Lauridia

Sant Agostino, 11 Ottobre 2011. Antonio Patta Gianfelice Lauridia Anagrafe Comunale Soggetti Oggetti Relazioni & Portale Territoriale del Contribuente Progetto ELICAT-ELIFISELIFIS Gestione digitale integrata dei servizi locali in materia fiscale e catastale mediante

Dettagli

CATASTO E FISCALITA' Soluzioni del Programma ELISA

CATASTO E FISCALITA' Soluzioni del Programma ELISA CATASTO E FISCALITA' Soluzioni del Programma ELISA Dario Gambino Federalismo Fiscale L'obiettivo dichiarato Creare una relazione e proporzionalità tra il livello di imposizione fiscale ed i servizi erogati

Dettagli

ACI (Anagrafe Comunale Immobili) e ACSOR (Anagrafe Comunale Soggetti Oggetti e Relazioni) - Esperienze a confronto. Ferrara, 24 Maggio 2013

ACI (Anagrafe Comunale Immobili) e ACSOR (Anagrafe Comunale Soggetti Oggetti e Relazioni) - Esperienze a confronto. Ferrara, 24 Maggio 2013 ACI (Anagrafe Comunale Immobili) e ACSOR (Anagrafe Comunale Soggetti Oggetti e Relazioni) - Esperienze a confronto Ferrara, 24 Maggio 2013 ORGANIZZAZIONE UFFICIO ACI E ACSOR Rosa Fogli AGENDA ACI : cosa

Dettagli

GEDATPlus. La proposta ANUTEL per contrastare l evasione fiscale. Presentazione. La soluzione software e la piattaforma tecnologica

GEDATPlus. La proposta ANUTEL per contrastare l evasione fiscale. Presentazione. La soluzione software e la piattaforma tecnologica GEDATPlus. La proposta ANUTEL per contrastare l evasione fiscale Presentazione Nascita ed evoluzione La soluzione software e la piattaforma tecnologica Il prodotto : le banche dati incrociate l interscambio

Dettagli

I SERVIZI GIT PER IL TERRITORIO (ENTI LOCALI E CITTADINI/OPERATORI)

I SERVIZI GIT PER IL TERRITORIO (ENTI LOCALI E CITTADINI/OPERATORI) I SERVIZI GIT PER IL TERRITORIO (ENTI LOCALI E CITTADINI/OPERATORI) Servizi per gli uffici del comune Gestione accertamento edilizia privata con catasto storico Supporto alla attività amministrativa per

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto ELI-FIS

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto ELI-FIS Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto ELI-FIS Gennaio 2011 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione

Dettagli

Attuazione del Piano di Contingency

Attuazione del Piano di Contingency Attuazione del Piano di Contingency Roma, 20 luglio 2009 1/22 1. Premessa Obiettivo del presente documento è quello di illustrare il possibile scenario operativo concreto che si prefigura fattibile, all

Dettagli

Un progetto di integrazione su scala nazionale: la gestione degli elementi 3 e della complessità

Un progetto di integrazione su scala nazionale: la gestione degli elementi 3 e della complessità Un progetto di integrazione su scala nazionale: la gestione degli elementi e della complessità Bologna 20 Maggio 2011 Antonio Patta - Nicola Mezzetti Agenda dell incontro 1. Chi siamo? 2. Un progetto di

Dettagli

Per avere disponibili i dati metrici utili ai fini TARES, bisogna prima effettuarne la Prenotazione.

Per avere disponibili i dati metrici utili ai fini TARES, bisogna prima effettuarne la Prenotazione. Per avere disponibili i dati metrici utili ai fini TARES, bisogna prima effettuarne la Prenotazione. La prima operazione da fare è la seguente: 1. Cliccare sul servizio Estrazione dati catastali 2. e poi

Dettagli

ACSOR OPEN 9 settembre 2010

ACSOR OPEN 9 settembre 2010 Progetti ELI-CAT / ELI-FIS Gestione digitale integrata dei servizi locali in materia fiscale e e catastale mediante modelli di cooperazione applicativa ACSOR OPEN 9 settembre 2010 Versione 1.0 1 Indice

Dettagli

Programma ELISA - Proposta progettuale

Programma ELISA - Proposta progettuale Indice 1. Descrizione del progetto...3 2. Obiettivi del progetto e benefici attesi...8 3. Servizi che si intendono realizzare col progetto...11 4. Miglioramenti funzionali/organizzativi...17 5. Aspetti

Dettagli

Permettere l aggiornamento delle fonti dati in modalità schedulata, automatica o semiautomatica

Permettere l aggiornamento delle fonti dati in modalità schedulata, automatica o semiautomatica Flussi di Aggiornameno Obiettivi Architetturali Strategici: Scalabilità amministrativa del sistema, unica istanza / n Comuni Permettere l aggiornamento delle fonti dati in modalità schedulata, automatica

Dettagli

Il nuovo Sistema Informativo Territoriale del Comune di Castelfiorentino

Il nuovo Sistema Informativo Territoriale del Comune di Castelfiorentino Il nuovo Sistema Informativo Territoriale del Comune di Castelfiorentino Il Sistema Informativo Territoriale (SIT) del Comune di Castelfiorentino è il punto d'accesso per i servizi e alle informazioni

Dettagli

piemonte Direzione Tributi PROGETTO DI ANAGRAFE TRIBUTARIA DEL PIEMONTE

piemonte Direzione Tributi PROGETTO DI ANAGRAFE TRIBUTARIA DEL PIEMONTE CSI piemonte Direzione Tributi PROGETTO DI ANAGRAFE TRIBUTARIA DEL PIEMONTE INDICE SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 CAMPO DI APPLICAZIONE.... 3 RIFERIMENTI... 3 OBIETTIVI DELL ATP... 3 DESCRIZIONE DEL PROGETTO...

Dettagli

Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Schema di Proposta Progettuale FED-FIS Fondo per il sostegno agli investimenti per l innovazione negli enti locali - Comma 893 della legge 27 dicembre 2006

Dettagli

COMUNE DI ALBANELLA PROVINCIA DI SALERNO Settore Amministrativo - Finanziario

COMUNE DI ALBANELLA PROVINCIA DI SALERNO Settore Amministrativo - Finanziario COMUNE DI ALBANELLA PROVINCIA DI SALERNO Settore Amministrativo - Finanziario ISTANZA DI ADESIONE ALLA DEFINIZIONE AGEVOLATA DEI TRIBUTI COMUNALI Il sottoscritto: PERSONA FISICA SOGGETTO DIVERSO DA PERSONA

Dettagli

ELICAT. specifiche funzionali e tecniche dei prodotti

ELICAT. specifiche funzionali e tecniche dei prodotti Deliverable 3.1 Modello di dominio ELI-CAT/ELI-FIS e specifiche funzionali e tecniche dei prodotti Preparato da: - Stefano Mineo, stazione appaltante Comune di Bologna; - Enzo Casula, Francesco Gheno,

Dettagli

Schema di Proposta Progettuale FED-FIS

Schema di Proposta Progettuale FED-FIS Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Schema di Proposta Progettuale FED-FIS Fondo per il sostegno agli investimenti per l innovazione negli enti locali - Comma 893 della legge 27 dicembre 2006

Dettagli

Schema di Dlgs in materia di federalismo fiscale municipale. A cura dell Ufficio fisco e politiche di bilancio Spi - Cgil nazionale

Schema di Dlgs in materia di federalismo fiscale municipale. A cura dell Ufficio fisco e politiche di bilancio Spi - Cgil nazionale Schema di Dlgs in materia di federalismo fiscale municipale A cura dell Ufficio fisco e politiche di bilancio Spi - Cgil nazionale Art. 1 devoluzione ai comuni della fiscalità immobiliare In attuazione

Dettagli

COMUNE DI F O R M I A. Provincia di Latina

COMUNE DI F O R M I A. Provincia di Latina COMUNE DI F O R M I A Provincia di Latina Piazza Municipio 0771/7781 - fax 0163/771680 2012 PREMESSA Il Comune di Formia, con la presente informativa, intende fornire al Cittadino/Contribuente uno strumento

Dettagli

Programma Enti Locali Innovazione di Sistema. Piano Esecutivo. Progetto FED-FIS CATASTO E FISCALITA

Programma Enti Locali Innovazione di Sistema. Piano Esecutivo. Progetto FED-FIS CATASTO E FISCALITA Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Piano Esecutivo Progetto FED-FIS CATASTO E FISCALITA Gestione digitale integrata dei servizi locali in materia fiscale e catastale mediante modelli di cooperazione

Dettagli

Il bilancio di previsione 2012

Il bilancio di previsione 2012 1 Bilancio parte corrente 2012 Entrate Entrate correnti (titoli 1+2+3): 56.590.403,00 Proventi delle concessioni edilizie che finanziano spese correnti: proventi contravvenzioni al cds che finanziano spese

Dettagli

SIENA SINTESI MANOVRA MONTI INDICE

SIENA SINTESI MANOVRA MONTI INDICE SIENA SINTESI MANOVRA MONTI INDICE 1. MONETA ELETTRONICA PER LE PENSIONI 2. LIBRETTI DI DEPOSITO AL PORTATORE BANCARI O POSTALI 3. I.S.E.E. 4. DETRAZIONI RISTRUTTURAZIONI ED INTERVENTI PER RIQUALIFICAZIONE

Dettagli

LA NUOVA ATTIVITA DI ACCERTAMENTO ICI, TARSU E COLLABORAZIONE CON L AGENZIA DELLE ENTRATE. di Cesare Cava

LA NUOVA ATTIVITA DI ACCERTAMENTO ICI, TARSU E COLLABORAZIONE CON L AGENZIA DELLE ENTRATE. di Cesare Cava LA NUOVA ATTIVITA DI ACCERTAMENTO ICI, TARSU E COLLABORAZIONE CON L AGENZIA DELLE ENTRATE di Cesare Cava L attività di accertamento dei tributi locali e la collaborazione con l Agenzia delle Entrate per

Dettagli

Programma Enti Locali Innovazione di Sistema. Piano Esecutivo. Progetto FED-FIS CATASTO E FISCALITA

Programma Enti Locali Innovazione di Sistema. Piano Esecutivo. Progetto FED-FIS CATASTO E FISCALITA Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Piano Esecutivo Progetto FED-FIS CATASTO E FISCALITA Gestione digitale integrata dei servizi locali in materia fiscale e catastale mediante modelli di cooperazione

Dettagli

IL CONTRIBUTO STATALE PER LA PERDITA DI GETTITO I.C.I. RIFERITA AGLI IMMOBILI DEL GRUPPO CATASTALE D

IL CONTRIBUTO STATALE PER LA PERDITA DI GETTITO I.C.I. RIFERITA AGLI IMMOBILI DEL GRUPPO CATASTALE D Asm Rovigo PROGETTO TECNICO IL CONTRIBUTO STATALE PER LA PERDITA DI GETTITO I.C.I. RIFERITA AGLI IMMOBILI DEL GRUPPO CATASTALE D PRESENTATO DA INDICE 1. IL CONTESTO DI RIFERIMENTO... 3 2. LA DETERMINAZIONE

Dettagli

FITTIZIA ABOLIZIONE DICHIARAZIONE I.C.I. D.L. 223/2006 (cosiddetto Decreto Bersani) Art. 37 commi 53 e 54

FITTIZIA ABOLIZIONE DICHIARAZIONE I.C.I. D.L. 223/2006 (cosiddetto Decreto Bersani) Art. 37 commi 53 e 54 FITTIZIA ABOLIZIONE DICHIARAZIONE I.C.I. D.L. 223/2006 (cosiddetto Decreto Bersani) Art. 37 commi 53 e 54 A decorrere dall anno d imposta 2007 è soppresso l obbligo di presentazione della dichiarazione

Dettagli

Comune di Livorno GUIDA PER IL CONTRIBUENTE TASI 2014. numero verde: 800 585678

Comune di Livorno GUIDA PER IL CONTRIBUENTE TASI 2014. numero verde: 800 585678 Comune di Livorno UNITA' ORGANIZZATIVA ENTRATE TASI 2014 GUIDA PER IL CONTRIBUENTE UNITÀ ORG.VA ENTRATE Via Marradi, 118 57126 - LIVORNO L'ufficio è aperto al pubblico: il lunedì e il venerdì dalle ore

Dettagli

ALL. A) Premesso che. le parti:

ALL. A) Premesso che. le parti: ALL. A) CONVENZIONE CON LA SOCIETA SERVIZI LOCALI SPA PER LA FORNITURA IN USO DAL... AL...: DI UN ARCHITETTURA INFORMATICA INTEGRATA E FORNITURA DEI SERVIZI DI SUPPORTO PER LA GESTIONE DELLE ENTRATE TRIBUTARIE

Dettagli

E-Mail. Scheduling. Modalità d invio. E-Mail

E-Mail. Scheduling. Modalità d invio. E-Mail BI BI Terranova, azienda leader in Italia per le soluzioni Software rivolte al mercato delle Utilities, propone la soluzione Software di Business Intelligence RETIBI, sviluppata per offrire un maggiore

Dettagli

INVITO. MODENA, 5 Febbraio 2010, Teatro Fondazione Collegio San Carlo. esempi di burocrazia positiva tra cooperazione e tecnologia

INVITO. MODENA, 5 Febbraio 2010, Teatro Fondazione Collegio San Carlo. esempi di burocrazia positiva tra cooperazione e tecnologia esempi di burocrazia positiva tra cooperazione e tecnologia Sistemi tecnologici e cooperazione interistituzionale per il governo del territorio MODENA, 5 Febbraio 2010, Teatro Fondazione Collegio San Carlo

Dettagli

LeggiCATASTO. Le due funzionalità principali sono:

LeggiCATASTO. Le due funzionalità principali sono: Il prodotto LeggiCATASTO consente di analizzare in dettaglio i dati del catasto ufficiale, scaricabili dal portale SISTER, e di confrontarli con quelli della propria banca ICI, leggendo il tracciato ministeriale

Dettagli

LA PARTECIPAZIONE DEI COMUNI ALLA LOTTA ALL EVASIONE

LA PARTECIPAZIONE DEI COMUNI ALLA LOTTA ALL EVASIONE LA PARTECIPAZIONE DEI COMUNI ALLA LOTTA ALL EVASIONE STEFANO VALENTE Agenzia delle Entrate - Ufficio ACCERTAMENTO n.5 Ambiti d intervento Rappresentano gli ambiti d'interesse per le attività istituzionali

Dettagli

Istituzione Ufficio Anagrafe Immobiliare E Costituzione Centro Servizi Sit

Istituzione Ufficio Anagrafe Immobiliare E Costituzione Centro Servizi Sit Comune di Barletta Città della Disfida Medaglia d Oro al Valor Militare ed al Merito Civile Istituzione Ufficio Anagrafe Immobiliare E Costituzione Centro Servizi Sit 1 COMUNE DI BARLETTA promotori Il

Dettagli

COMUNE DI LAURIA (PZ)

COMUNE DI LAURIA (PZ) COMUNE DI LAURIA (PZ) Guida ICI per il contribuente CHI DEVE PAGARE L ICI Ai sensi del D.lgs n.504/92, devono pagare l ICI i proprietari (o titolari di altro diritto come, usufrutto, uso o abitazione,

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto GIT

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto GIT Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto GIT Luglio 2012 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il

Dettagli

Residenze fittizie all estero e Beni indicanti capacità contributiva

Residenze fittizie all estero e Beni indicanti capacità contributiva «Attività di semplificazione dei processi organizzativi per la fiscalità locale» Partecipazione dei Comuni all accertamento erariale: Ambiti di intervento Residenze fittizie all estero e Beni indicanti

Dettagli

AREA CONTROLLO DI GESTIONE E TRIBUTI

AREA CONTROLLO DI GESTIONE E TRIBUTI AREA CONTROLLO DI GESTIONE E TRIBUTI U.O. Controllo di Gestione PROCEDIMENTO O SUB PROCEDIMENTO PRESIDIO CICLO DI PROGRAMMAZIONE: Esplicitazione delle finalità di programma e/o di progetto da conseguire

Dettagli

STUDIO DOTT. BONVICINI NOVITA DELLA FINANZIARIA 2005 LA MINIMUM TAX IMMOBILIARE ADEMPIMENTI SULLE LOCAZIONI

STUDIO DOTT. BONVICINI NOVITA DELLA FINANZIARIA 2005 LA MINIMUM TAX IMMOBILIARE ADEMPIMENTI SULLE LOCAZIONI STUDIO DOTT. BONVICINI Circolare n. 3 del 15 gennaio 2005 NOVITA DELLA FINANZIARIA 2005 LA MINIMUM TAX IMMOBILIARE ADEMPIMENTI SULLE LOCAZIONI Art. 1, commi da 341 a 345, Legge n. 311/2004 Dal 2005 entra

Dettagli

COMUNE DI CAMPOBASSO Area 2 - Servizi Tributari

COMUNE DI CAMPOBASSO Area 2 - Servizi Tributari COMUNE DI CAMPOBASSO Area 2 - Servizi Tributari IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA - IMU Le note informative che seguono sono da ritenersi applicabili esclusivamente per il versamento in acconto dell imposta da

Dettagli

IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI

IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI DICHIARAZIONE DI VARIAZIONE ANNO CONTRIBUENTE AL COMUNE di RIVE D ARCANO Ufficio Tributi I.C.I. 33030 RIVE D ARCANO UD COG... (ovvero Denominazione o Ragione Sociale e natura

Dettagli

Affidamento dei servizi di gestione ordinaria e di accertamento delle evasioni,di riscossione volontaria e di riscossione coattiva

Affidamento dei servizi di gestione ordinaria e di accertamento delle evasioni,di riscossione volontaria e di riscossione coattiva COMUNE DI GRICIGNANO DI AVERSA CAPITOLATO DI GARA Affidamento dei servizi di gestione ordinaria e di accertamento delle evasioni, di riscossione volontaria e di riscossione coattiva connessi e complementari

Dettagli

RiscoComuni TARES Start

RiscoComuni TARES Start RiscoComuni TARES Start Supporto all allineamento delle posizioni contributive TARSU con le informazioni catastali per l applicazione del nuovo tributo comunale sui rifiuti e sui servizi 11/09/2012 Postetributi

Dettagli

SVILUPPO E REALIZZAZIONE DI SISTEMI

SVILUPPO E REALIZZAZIONE DI SISTEMI Regione Toscana Direzione Generale Organizzazione e Sistema Informativo Area di Coordinamento Reti di Governance del Sistema Regionale e Ingegneria dei Sistemi Informativi e della Comunicazione Settore

Dettagli

RiscoComuni Violazioni TARSU. Postetributi

RiscoComuni Violazioni TARSU. Postetributi RiscoComuni Violazioni TARSU Postetributi 1.Obiettivi del servizio 2 Il servizio RISCOCOMUNI Violazioni TARSU si propone di affiancare i Comuni italiani nell azione di recupero di risorse finanziarie derivanti

Dettagli

L IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC)

L IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) Direzione Politiche delle Entrate e Tributi proposta di Giunta al Consiglio Comunale L IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) IMU (Imposta Municipale Unica) TASI (Tributo Servizi Indivisibili) n. b. la regolamentazione

Dettagli

Tributi diversi, un unico gestionale:

Tributi diversi, un unico gestionale: La Tares e il modello unico dei tributi Halley Tributi diversi, un unico gestionale: Tarsu, Tia e Tares Situazione completa del contribuente Passaggio da Tarsu a Tares ed eventuale gestione transitoria

Dettagli

LA PARTECIPAZIONE DEI COMUNI ALLA LOTTA ALL EVASIONE

LA PARTECIPAZIONE DEI COMUNI ALLA LOTTA ALL EVASIONE Bergamo, 6 dicembre 2011 LA PARTECIPAZIONE DEI COMUNI ALLA LOTTA ALL EVASIONE Direzione Regionale della Lombardia Ufficio Accertamento Dott.ssa Desirée Marturano Dott. Pietro Scutifero Direzione Regionale

Dettagli

Scelto Per Voi. Dall Ici all IMU La Base Imponibile dell IMU e calcolo dell imposta

Scelto Per Voi. Dall Ici all IMU La Base Imponibile dell IMU e calcolo dell imposta Lawt è lieta di offrirvi, nell ambito del progetto di collaborazione con Federalberghi VCO - finalizzato ad offrire ai propri associati nuovi servizi di consulenza fiscale tematici - un tema di approfondimento

Dettagli

A relazione degli Assessori Cavallera, Vignale,

A relazione degli Assessori Cavallera, Vignale, REGIONE PIEMONTE BU3 16/01/2014 Deliberazione della Giunta Regionale 9 dicembre 2013, n. 40-6859 Iniziativa volta a garantire maggiore equita' nell'erogazione delle agevolazioni nell'ambito sanitario delle

Dettagli

REGOLAMENTO GESTIONE ASSOCIATA SERVIZIO TRIBUTI. Art. 1 - Oggetto del servizio associato

REGOLAMENTO GESTIONE ASSOCIATA SERVIZIO TRIBUTI. Art. 1 - Oggetto del servizio associato REGOLAMENTO GESTIONE ASSOCIATA SERVIZIO TRIBUTI Art. 1 - Oggetto del servizio associato 1. La gestione associata del servizio tributi, realizzata attraverso una struttura di coordinamento operativo a supporto

Dettagli

GESTIONE DEI SERVIZI COMUNALI Comune di Gioiosa Ionica Provincia di Reggio Calabria CAPITOLATO TECNICO

GESTIONE DEI SERVIZI COMUNALI Comune di Gioiosa Ionica Provincia di Reggio Calabria CAPITOLATO TECNICO GESTIONE DEI SERVIZI COMUNALI Comune di Gioiosa Ionica Provincia di Reggio Calabria CAPITOLATO TECNICO Oggetto della fornitura: FORNITURA DI SOFTWARE, FORMAZIONE ED ASSISTENZA PER LA GESTIONE DEI SERVIZI

Dettagli

COMUNE DI SENIGALLIA IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) ANNO 2015 ISTRUZIONI PAGAMENTO ACCONTO IMU E TASI E DICHIARAZIONE IMU 2014

COMUNE DI SENIGALLIA IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) ANNO 2015 ISTRUZIONI PAGAMENTO ACCONTO IMU E TASI E DICHIARAZIONE IMU 2014 COMUNE DI SENIGALLIA Ufficio Tributi e Canoni IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) ANNO 2015 ISTRUZIONI PAGAMENTO ACCONTO IMU E TASI E DICHIARAZIONE IMU 2014 L art. 1, comma 639, della Legge 27 dicembre 2013,

Dettagli

GIS Turistico della Valdaso Venerdì 23 gennaio 2015 - Ortezzano - Sala Savini

GIS Turistico della Valdaso Venerdì 23 gennaio 2015 - Ortezzano - Sala Savini GIS Turistico della Valdaso Venerdì 23 gennaio 2015 - Ortezzano - Sala Savini Ing. Roberto Capancioni GEOSERVICE srl PORTALE TERRITORIALE TURISTICO PER LA PROMOZIONE DEL PATRIMONIO: storico-culturale enogastronomico

Dettagli

ACCORDO ATTUATIVO CATASTO FISCALITA' nella Provincia di Parma. Unioni che hanno partecipato ai bandi 2009-2010 per le Filiere 1-2-3:

ACCORDO ATTUATIVO CATASTO FISCALITA' nella Provincia di Parma. Unioni che hanno partecipato ai bandi 2009-2010 per le Filiere 1-2-3: ACCORDO ATTUATIVO CATASTO FISCALITA' nella Provincia di Parma Unioni che hanno partecipato ai bandi 2009-2010 per le Filiere 1-2-3: Unione Pedemontana (5 Comuni) Unione Terre Verdiane ( 9 Comuni) Comunità

Dettagli

Urbanistica e Territorio e Proprietà Edilizie e Patrimonio Immobiliare

Urbanistica e Territorio e Proprietà Edilizie e Patrimonio Immobiliare «Attività di semplificazione dei processi organizzativi per la fiscalità locale» Partecipazione dei Comuni all accertamento erariale: Ambiti di intervento Urbanistica e Territorio e Proprietà Edilizie

Dettagli

SETTORE SERVIZI FINANZIARI ELENCO PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI SERVIZIO TRIBUTI

SETTORE SERVIZI FINANZIARI ELENCO PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI SERVIZIO TRIBUTI SETTORE SERVIZI FINANZIARI ELENCO PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI SERVIZIO TRIBUTI Descrizione del prcedimento amministrativo e indicazione dei riferimenti normativi utili a) Dirigente responsabile del settore

Dettagli

L imposta municipale sperimentale e la vecchia ICI sulla prima casa

L imposta municipale sperimentale e la vecchia ICI sulla prima casa L imposta municipale sperimentale e la vecchia ICI sulla prima casa Incidenza del prelievo sugli immobili al netto delle imposte sui trasferimenti e di altre imposte straordinarie nei principali paesi

Dettagli

Seminari di approfondimento tematico. Febbraio marzo 2014 Palermo, Enna, Messina, Catania.

Seminari di approfondimento tematico. Febbraio marzo 2014 Palermo, Enna, Messina, Catania. Convenzione tra Regione Siciliana (Dipartimento Istruzione e Formazione Professionale) e FormezPA POR FSE 2007-2013 - Regione Siciliana - Asse VII - Capacità Istituzionale Progetto: AZIONI DI SISTEMA PER

Dettagli

Comune di Benevento SETTORE FINANZE SERVIZIO ENTRATE

Comune di Benevento SETTORE FINANZE SERVIZIO ENTRATE Comune di Benevento SETTORE FINANZE SERVIZIO ENTRATE LA DICHIARAZIONE IMU FONTI LEGISLATIVE: art. 10, comma 6, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504 art. 9, comma 6, del decreto legislativo

Dettagli

Analisi funzionale della Business Intelligence

Analisi funzionale della Business Intelligence Realizzazione di un sistema informatico on-line bilingue di gestione, monitoraggio, rendicontazione e controllo del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia - Francia Marittimo finanziato dal

Dettagli

Comune di Covo Provincia di Bergamo

Comune di Covo Provincia di Bergamo Comune di Covo Provincia di Bergamo SETTORE CONTABILE Ufficio Tributi Tributo sui Servizi Indivisibili Componente servizi IUC 2015 ISTRUZIONI 1 PREMESSA L IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) La legge 27 dicembre

Dettagli

IMPORTANTE! Con il simbolo sono evidenziate le migliorie e/o modifiche normative che devono essere OBBLIGATORIAMENTE lette data la loro importanza.

IMPORTANTE! Con il simbolo sono evidenziate le migliorie e/o modifiche normative che devono essere OBBLIGATORIAMENTE lette data la loro importanza. Elenco delle principali implementazioni e variazioni realizzate nell'applicativo di Gestione Tributi Comunali Si ricorda che Studio K eroga anche i seguenti servizi: - simulazione proiezione gettito IUC

Dettagli

La dichiarazione IMU

La dichiarazione IMU La dichiarazione IMU Fonti legislative: art. 10, comma 6, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504; art. 9, comma 6, del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23; art. 13, comma 12ter, del decreto

Dettagli

IMU e TASI I TRIBUTI E LE SCADENZE DEL 2015. A cura dell Area II Programmazione Finanziaria e Tributi dirigente dott. Pino Erba

IMU e TASI I TRIBUTI E LE SCADENZE DEL 2015. A cura dell Area II Programmazione Finanziaria e Tributi dirigente dott. Pino Erba IMU e TASI I TRIBUTI E LE SCADENZE DEL 2015 A cura dell Area II Programmazione Finanziaria e Tributi dirigente dott. Pino Erba CHI DEVE PAGARE? L imposta Municipale Propria (I.MU.) deve essere pagata da

Dettagli

Per la Pubblica Amministrazione viene previsto un uso esteso degli strumenti di pagamento elettronici (operazioni superiori a 500 euro).

Per la Pubblica Amministrazione viene previsto un uso esteso degli strumenti di pagamento elettronici (operazioni superiori a 500 euro). Analisi del Decreto Monti principali aspetti fiscali e previdenziali IRAP Novità cuneo fiscale Aumenta la deduzione ai fini Ires e Irpef di una parte dell IRAP versata dai contribuenti ( oggi prevista

Dettagli

Giandomenico CASARINI FUNZIONARIO COMUNE DI CORSICO. Novembre 2012

Giandomenico CASARINI FUNZIONARIO COMUNE DI CORSICO. Novembre 2012 I comuni e le attività di accertamento: opportunità e criticità Aspetti organizzativi inerenti la gestione delle banche dati, funzionali all individuazione di elementi di rischio Giandomenico CASARINI

Dettagli

TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI

TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI Spazio per protocollo / ricevuta Comune di Dichiarazione iniziale Dichiarazione del possessore Dichiarazione di variazione Dichiarazione del detentore QUADRO A CONTRIBUENTE (da compilare sempre) Codice

Dettagli

Smart. Pubblicità e Affissioni Area Tributi. Descrizione sintetica. Funzionalità principali SCHEDA PRODOTTO

Smart. Pubblicità e Affissioni Area Tributi. Descrizione sintetica. Funzionalità principali SCHEDA PRODOTTO SCHEDA PRODOTTO Descrizione sintetica L applicativo rispetta il decreto legislativo n.507 del 15/11/1993 e successive modificazioni, e il decreto legislativo n.446 del 15/12/1997 e successive modificazioni,

Dettagli

PARTE TERZA Regolamento per l istituzione e l applicazione della TASI INDICE TITOLO I. Disposizioni generali TITOLO II. Presupposto e soggetti passivi

PARTE TERZA Regolamento per l istituzione e l applicazione della TASI INDICE TITOLO I. Disposizioni generali TITOLO II. Presupposto e soggetti passivi Art. 1. Oggetto del Regolamento Art. 2. Soggetto attivo PARTE TERZA Regolamento per l istituzione e l applicazione della TASI INDICE Art. 3 Indicazione analitica dei servizi indivisibili TITOLO I Disposizioni

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI (I.C.I.)

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI (I.C.I.) VI RIPARTIZIONE-SETTORE ENTRATE TRIBUTARIE REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI (I.C.I.) Approvato con Delibera C.C. n. 19 del 27 marzo 1999 N.B.: Nel presente testo gli emendamenti

Dettagli

Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo

Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo Come noto, l'imu sostituisce, in caso di immobili non locati, l'irpef e relative addizionali riguardanti i redditi fondiari. Il Mod. 730/2013, è stato di conseguenza

Dettagli

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 OGGETTO DELL IMU L IMU sostituisce l ICI e, per la componente immobiliare, l IRPEF e le relative addizionali regionali e comunali, dovute

Dettagli

TASI Tassa sui Servizi Indivisibili

TASI Tassa sui Servizi Indivisibili La nuova imposta è composta da tre tributi: Tassa sui servizi indivisibili - TASI Imposta Municipale Unica - IMU Tassa sui rifiuti - TARI TASI Tassa sui Servizi Indivisibili L Amministrazione Comunale

Dettagli

SERVIZI DEDICATI ALLA P.A. LOCALE

SERVIZI DEDICATI ALLA P.A. LOCALE MERCATO PRIVATI - COMMERCIALE IMPRESA SERVIZI DEDICATI ALLA P.A. LOCALE APRILE 2012 MERCATO PRIVATI - COMMERCIALE IMPRESA I servizi di Poste Italiane per la gestione diretta degli incassi dei tributi locali

Dettagli

TASI: Guida alla Tassa sui Servizi Indivisibili

TASI: Guida alla Tassa sui Servizi Indivisibili 2 TASI: Guida alla Tassa sui Servizi Indivisibili La prima casa La TASI è, dopo la cancellazione dell IMU, l unica imposta sul valore dell immobile che viene pagata dal contribuente a livello comunale.

Dettagli

LA POLIZIA MUNICIPALE NEL RECUPERO DELL EVASIONE

LA POLIZIA MUNICIPALE NEL RECUPERO DELL EVASIONE 4-5-6- Giugno 2012 Convegno A.s.po.l CHIA (CA) LA POLIZIA MUNICIPALE NEL RECUPERO DELL EVASIONE Dott. Giuseppe CASTAGNELLA EVOLUZIONE FEDERALISMO FISCALE. Il SISTEMA SIATEL. LE LE SEGNALAZIONI QUALIFICATE

Dettagli

un insieme di processi per raccogliere e analizzare informazioni e dare risposta a esigenze di:

un insieme di processi per raccogliere e analizzare informazioni e dare risposta a esigenze di: InfoBusiness: cos è La business intelligence è: un insieme di processi per raccogliere e analizzare informazioni e dare risposta a esigenze di: supporto alle decisioni (DSS) controllo di performance aziendali

Dettagli

COMUNE DI ODALENGO PICCOLO

COMUNE DI ODALENGO PICCOLO COMUNE DI ODALENGO PICCOLO Provincia di Alessandria REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU) INDICE Art. 1 - Oggetto del regolamento, finalità ed ambito di applicazione Art.

Dettagli

Tributi TARSU, TARES, ICI, IMU SUOLO PUBBLICO COSAP, PUBBLICITA E PUBBLICHE AFFISSIONI, SERVIZIO LAMPADE VOTIVE

Tributi TARSU, TARES, ICI, IMU SUOLO PUBBLICO COSAP, PUBBLICITA E PUBBLICHE AFFISSIONI, SERVIZIO LAMPADE VOTIVE Tributi TARSU, TARES, ICI, IMU Responsabile: rag. Gino Destro Sede: Ufficio Tributi del Comune di Forte dei Marmi Piazza Dante 1 55042 Forte dei Marmi (LU) Telefono: 0584/280212 (dal lunedì al sabato dalle

Dettagli

PER QUALI IMMOBILI SI PAGA

PER QUALI IMMOBILI SI PAGA L art. 13 del Decreto Legge n. 201 del 6 dicembre 2011 cd Manovra Monti o decreto salva Italia convertito con modificazioni dalla Legge n. 214 del 22 dicembre 2011 - ha anticipato l istituzione dell Imposta

Dettagli

IMU, informativa del Comune su come, quanto e chi deve pagare. Scritto da Venerdì 01 Giugno 2012 07:15

IMU, informativa del Comune su come, quanto e chi deve pagare. Scritto da Venerdì 01 Giugno 2012 07:15 Il Comune di Cassano ha predisposto l informativa relativa al pagamento dell imposta municipale propria (I.M.U.) per il 2012, la cui prima rata scade il prossimo 18 giugno. L Ufficio Ragioneria guidato

Dettagli

Convegno Tecnico. Il catasto e i fabbricati nascosti

Convegno Tecnico. Il catasto e i fabbricati nascosti Convegno Tecnico Il catasto e i fabbricati nascosti Giornata di studio sulle attività in corso per il censimento dei fabbricati non dichiarati e di quelli che hanno perso i requisiti di ruralità ai fini

Dettagli

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 17 del 3.10.2012 COMUNE DI SINDIA REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA 1 INDICE Articolo 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO, FINALITA ED

Dettagli

Il nuovo accertamento sintetico

Il nuovo accertamento sintetico Il nuovo accertamento sintetico 1 Lo strumento di accertamento 2 La nuova norma Articolo 38, commi 4 e 5, del DPR n. 600/1973 come modificato dal Dl n. 78/2010. L ufficio può sempre determinare sinteticamente

Dettagli

Commissione Tributaria

Commissione Tributaria Commissione Tributaria Regionale/di 2 Grado Nota di iscrizione a ruolo PROPONENTE Contribuente DA COMPILARE IN STAMPATELLO (art. 22, comma 1, D.Lgs. n. 546/92) Richiesta di iscrizione al Registro Generale

Dettagli

Circolare N.179 del 6 Dicembre 2013

Circolare N.179 del 6 Dicembre 2013 Circolare N.179 del 6 Dicembre 2013 Cessione di immobili. La disciplina fiscale dell acquisto, della vendita, gli oneri e le agevolazioni fiscali Gentile cliente, desideriamo informarla che l Agenzia delle

Dettagli

COMUNE DI VERUNO IMPOSTE E TASSE ANNO 2014 - VADEMECUM

COMUNE DI VERUNO IMPOSTE E TASSE ANNO 2014 - VADEMECUM COMUNE DI VERUNO IMPOSTE E TASSE ANNO 2014 - VADEMECUM Il Sindaco Gualtiero Pastore comunica, spiegando, il pagamento imposte e tasse per l anno 2014: Il Consiglio Comunale del 24.9.2014 ha approvato le

Dettagli

La Business Intelligence per la PA piemontese

La Business Intelligence per la PA piemontese La Business Intelligence per la PA piemontese GIULIANA BONELLO CSI PIEMONTE 0 Agenda Premessa Le basi dati della PA piemontese Le applicazioni di carattere decisionale della PA piemontese La piattaforma

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto ELI-CAT

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto ELI-CAT Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto ELI-CAT Gennaio 2011 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione

Dettagli

CHE COS E? CHE COSA RIGUARDA? CHI RIGUARDA?

CHE COS E? CHE COSA RIGUARDA? CHI RIGUARDA? La IUC, in vigore dal 1 gennaio 2014, è l imposta comunale costituita da tre componenti: IMU (imposta municipale propria), TASI (tributo per i servizi indivisibili), TARI (tassa sui rifiuti). Poichè nel

Dettagli

Scheda Tecnica di Trib32. Architettura tecnica. Windows 32. Client/Server. Copyright

Scheda Tecnica di Trib32. Architettura tecnica. Windows 32. Client/Server. Copyright Scheda Tecnica di Trib32 Trib32 è un programma per la gestione dei tributi comunali in ambiente Windows a 32 bit (Windows 95/98, NT, 2000, XP) con architettura Client/Server con base dati standard SQL

Dettagli

IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC)

IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) Con la legge di Stabilità 2014 Legge 27.12.2013 n.147 è stata istituita dal 1 gennaio 2014 l imposta unica comunale (IUC) basata su due presupposti impositivi: il primo costituito

Dettagli

Imposta Unica Comunale (I.U.C.) ISTRUZIONI VERSAMENTO IN ACCONTO

Imposta Unica Comunale (I.U.C.) ISTRUZIONI VERSAMENTO IN ACCONTO COMUNE DI BAREGGIO Imposta Unica Comunale (I.U.C.) ISTRUZIONI VERSAMENTO IN ACCONTO Con la legge di Stabilità 2014 (L. 147 del 27/12/2013) è stata istituita, con decorrenza 1 gennaio 2014, la I.U.C. (Imposta

Dettagli

TASI TRIBUTO COMUNALE PER I SERVIZI INDIVISIBILI

TASI TRIBUTO COMUNALE PER I SERVIZI INDIVISIBILI COMUNE DI ANCONA TASI TRIBUTO COMUNALE PER I SERVIZI INDIVISIBILI GUIDA AGLI ADEMPIMENTI PER L ANNO 2014 1 - Cos è la TASI pag. 2 2 - Presupposto d imposta e soggetti passivi pag. 2 3 - Definizione di

Dettagli

SEGMENTAZIONE INNOVATIVA VS TRADIZIONALE

SEGMENTAZIONE INNOVATIVA VS TRADIZIONALE SEGMENTAZIONE INNOVATIVA VS TRADIZIONALE Arricchimento dei dati del sottoscrittore / user Approccio Tradizionale Raccolta dei dati personali tramite contratto (professione, dati sul nucleo familiare, livello

Dettagli

IL FINANZIAMENTO DEI LIVELLI INFERIORI DI GOVERNO IN ITALIA

IL FINANZIAMENTO DEI LIVELLI INFERIORI DI GOVERNO IN ITALIA Capitolo V. IL FINANZIAMENTO DEI LIVELLI INFERIORI DI GOVERNO IN ITALIA Bosi (a cura di), Corso di scienza delle finanze, Il Mulino, 2012 1 Il decentramento in Italia Rapporti tra Stato e - Regioni - Enti

Dettagli

GUIDA AL VERSAMENTO DELLA TASSA RIFIUTI SOLIDI URBANI

GUIDA AL VERSAMENTO DELLA TASSA RIFIUTI SOLIDI URBANI GUIDA AL VERSAMENTO DELLA TASSA RIFIUTI SOLIDI URBANI Chi deve pagare la Tassa Smaltimento Rifiuti Solidi Urbani? Tutti coloro che occupano,utilizzano o dispongono di locali e di aree scoperte a qualsiasi

Dettagli

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI di Luigi Cenicola 1. Premessa. A decorrere dall anno 2014, per il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani e per i servizi indivisibili comunali, si pagheranno

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli