BLASONE IN SICILIA RACCOLTA ARALDICA. -Q^^ft^-^- V. PALIZZOLO GRAVINA OSSIA. BAf^ONE. Editori DI RAGIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BLASONE IN SICILIA RACCOLTA ARALDICA. -Q^^ft^-^- V. PALIZZOLO GRAVINA OSSIA. BAf^ONE. Editori DI RAGIONE"

Transcript

1 BLASONE IN SICILIA OSSIA RACCOLTA ARALDICA V. PALIZZOLO GRAVINA j I BAf^ONE DI RAGIONE -Q^^ft^-^- Editori

2 29 San Gregorio Magno. Ordine Pontificio; instituito il 1 settembre 1831 dal Papa Gregorio XVI riserbato in principio per quelli che si segnalavano mercè il loro zelo in difesa della Chiesa, indi per ricompensare il merito. Si compone di tre classi: Gran Croci con ciarpa e placca, Commendatori con croce al collo, Cavaheri croce all'occhiello. La decorazione è una croce biforcata, smaltata di rosso, pomata e profilata d'oro, caricata nel mezzo d'uno scudo che presenta l'immagine di San Gregorio di cui porta il nome, e la leggenda attorno Sanctus Gregorius Magniis: nastro rosso orlato d'arancio. Ordine militare di Savoja. Instituito il 29 ottobre 1831 dal re Carlo Alberto per ricompensare gli ufrziali e soldati che si distinguono in guerra. Si compone di cinque classi : Gran Croci con ciarpa e placca. Grandi Utfiziali con placca. Commendatori la croce sostenuta da una corona reale al collo, UfRziali la croce con corona d'oro all'occhiello. Cavalieri la semplice croce all'occhiello; inoltre decorati medaglia d'oro e d'argento. La decorazione è una croce bianca attorniata da una ghirlanda d'oro con le cifre V. E. e la divisa Al merito ed al valore: nastro blu. Ordine civile di Savoja. Instituito il 29 ottobre I83I dal re Carlo Alberto per il ricompensare merito ed il valore nella carriera civile. Forma una sola classe. La decorazione è una croce d'oro piena smaltata d'azzurro caricata da uno scudetto rotondo con la cifra del fondatore da un lato e le parole Al Merito Civile : nastro bianco con lista blti nel mezzo. San Giorgio del Merito. Ordine di Toscana; instituito il 1. giugno 1833 da Carlo Luigi Borbone duca di Lucca, hi ricompensa de' servizj e dell'attaccamento alla sua persona dagli ufìiziali e soldati della sua truppa. Quest'ordine fu riimito alla Toscana dopo l'annessione di Lucca il Si compone di ufììziah di prima classe con croce d'oro smaltata, ufìiziali di seconda classe con croce d'argento smaltata, e cavalieri di terza classe con croce d'argento. La decorazione consiste in una croce patente smaltata di bianco caricata d'uno scudetto nel quale si vede l' mimagine di S. Giorgio e coli' iscrizione^? Merito Militare: nastro rosso con una hsta bianca nel mezzo. San Luigi. Ordine di Parma; instituito il 22 dicembre 1836 sotto il nome di ordine di San Luigi per il merito civile da Carlo Luigi di Borbone duca di Lucca che gli diede il nome di Luigi IX re di Francia. Riunito agh ordini del ducato di Parma Carlo III gli diede nuovi statuti nel 1849 e lo fé divenire civile e militare. Si compone di quattro classi : Gran Croci con ciarpa e placca, Commendatori con croce al collo, Cavalieri di prima e seconda classe croce all'occhiello, inoltre decorati della medaglia d'argento; le prime due classi conferiscono la nobiltà ereditaria, le due seguenti la personale. La decorazione è una croce d'oro smaltata di bianco 4

3 30 colle aste sormontate da grandi gigli, le cui foglie si uniscono a guisa di raggi al centro dell'angolo della croce, nel cuore vi è uno scudetto triangolare colle armi dei Borboni di Lucca dall'una parte, e l'immagine di S. Ludovico dall'altra: nastro blu con due strisce gialle ai bordi. San Silvestro. Ordine Pontificio; instituito nel 1841 da Papa Gregorio XVI in rimpiazzo dell'ordine dello Speron d'oro. E accessibile a tutti i meriti. Si compone di due classi : Commendatori con croce al collo, e Cavalieri croce all'occhiello. La decorazione è angolata di quattro raggi e caricata nel centro d'uno scudetto colla immagine di S. Silvestro e la leggenda Gregorms renstituit: nastro rosso vergato di due liste nere. Piano. Ordine Pontificio; creato il 17 giugno 1847 dal presente Papa Pio IX per ricompensare eminenti servizi prestati alla Chiesa. Si compone di due classi : la prima conferisce la nobiltà ereditai'ia, la seconda la nobiltà personale. La decorazione è una stella d'oro smaltata d'azzurro di otto raggi caricata d'uno scudetto bianco in cui si legge in lettere d'oro Pius IX circondato da un orlo d' oro con l'epigrafe Virtuti et merito e nel rovescio mdcccxlvii : si porta alla parte sinistra del petto : ciarpa blti con due liste di rosso. Merito militare. Ordine di Toscana, creato il 19 novembre 1853 dal gran duca Leopoldo per compensare militari servizj. Si compone di tre classi: la prima porta la decorazione al collo e conferisce la nobiltà ereditaria, la seconda e terza classe all'occhiello : nastro rosso listato di nero. Ordine di San Carlo. Instituito il 15 marzo 1858 da Carlo III attuale principe sovrano di Monaco che lo intitolò dal santo di cui porta il nome, per ricompensare il merito e riconoscere i servizj resi allo stato ed alla persona del principe. Si compone di cinque classi : Gran Croci con ciarpa e placca, che consiste in una stella biforcata d' argento a punti di diamanti, portando nel centro la decorazione dell' ordine e la leggenda Princeps et Patria; Grandi UfBziali con placca. Commendatori croce al collo, Uffiziali croce all'occhiello sospesa da nastro con rosetta. Cavalieri piccola croce all'occhiello. La decorazione dell'ordine è una croce biforcata di smalto bianco orlato di rosso con punte d'oro, nel cui cuore da un lato vi è la leggenda Beo Juvante, e nell'altro sopra smalto rosso un doppio C con la corona del principe e la leggenda Princeps et Patria. La croce è circondata da ghirlanda di smalto verde : nastro listato rosso e bianco. Ordine DI San Marino. Instituito nel 1860, dal Generale Consiglio principe sovrano della Repubblica di San Marmo pe r ricompensare tutti quelli che concorrono al bene ed alla gloria di questa repubblica, uno dei piti antichi stati di Europa, dovendo alla sua picciolezza la propria conservazione. L'ordine si compone di cinque

4 ^ TAV. 10 ALFIERE ALOISIO ALOTTO A.LOQUI t> r-.i^ 1 AV'ILlA aia.at: c ALVE PI i^a-^ai ; LL -14- AMATO di SCIACCA i " AMD UÀ AMIPEI OHCMOPri r AMIDEl C AMODIO Cromolit. 1/ &Ki;lef VPalirzoic dii

5 TAV 11! AMICO OD AMICO AMORE ANCISA ANDRADA AH DALL'I ò; TvlES EHIA A.NSALONE ANSELMO jmist'^a Cromoltt. Visconti i tbiut Palermo VPalizzoio dir

Lo stemma della Real Casa di Borbone delle Due Sicilie è composto da uno scudo centrale ovale, diviso in 19 parti (17 armi e 2 scudetti) cimato dalla Corona Reale, circondato dai collari di sei ordini

Dettagli

CROCI E ONORIFICENZE. 5314 SVIZZERA - GINEVRA - Medaglia 1835 Ø 33 mm. CU - Colpetti qspl 30

CROCI E ONORIFICENZE. 5314 SVIZZERA - GINEVRA - Medaglia 1835 Ø 33 mm. CU - Colpetti qspl 30 5312 SPAGNA - Seconda repubblica spagnola (1931-1939) Medaglia con nastrino 1936 - Campagna di Spagna - Leone che schiaccia il drago - R/ Aquila con scudo spagnolo e frecce Opus: A.M. Ø 33 mm. AE - Nastro

Dettagli

A R A L D I CA STEMMI DIPINTI SU SCUDI IN FERR0 1 FIGURE RELIGIOSE

A R A L D I CA STEMMI DIPINTI SU SCUDI IN FERR0 1 FIGURE RELIGIOSE A R A L D I CA STEMMI DIPINTI SU SCUDI IN FERR0 1 FIGURE RELIGIOSE 1.1 A VERGINE MARIA 1.2 A CHERUBINO Coronata, stante su una luna crescente d oro con Gesù Testa di puttino (bambino) d oro posta in Bambino

Dettagli

Ordine della Stella d Italia

Ordine della Stella d Italia Ordine della Stella d Italia fonti normative Legge 3 febbraio 2011 n.13 (G.U. n.49 del 1.03.2011) Art. 1 Modifiche al decreto legislativo 9 marzo 1948, n. 812 1. L'articolo 1 del decreto legislativo 9

Dettagli

Allegato C DECORAZIONI IN USO PERMANENTE. Ordine di successione

Allegato C DECORAZIONI IN USO PERMANENTE. Ordine di successione Allegato C DECORAZIONI IN USO PERMANENTE Ordine di successione 77 1. Cavaliere di Gran Croce dell Ordine Militare d Italia; 2. Grande Ufficiale dell Ordine Militare d Italia; 3. Commendatore dell Ordine

Dettagli

Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro Statuto

Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro Statuto Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro Statuto VITTORIO EMANUELE Duca di Savoia, Principe di Napoli, Capo della Real Casa di Savoia per Grazia di Dio e per diritto ereditario XVII Gran Maestro dell Ordine

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO CENTRALE

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO CENTRALE CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO CENTRALE DELIBERA N. 14/08 DEL 29/02/2008 IL CONSIGLIO DIRETTIVO NAZIONALE DELL'ASSOCIAZIONE Riunitosi in Roma presso il Comitato Centrale della Croce Rossa Italiana il giorno

Dettagli

Il Cinquecento a Napoli

Il Cinquecento a Napoli SEZIONE IV Il Cinquecento a Napoli 14 15 16 VETRINE 14 Napoli tra Francia e Spagna 15 L età di Carlo V 16 L età di Filippo II Sala B 95 VETRINA 14 Napoli tra Francia e Spagna Zecche presenti in vetrina

Dettagli

Con lettere del 10 marzo 1643.

Con lettere del 10 marzo 1643. Michelangelo Ferrero I consegnamenti d arme sotto Madama Cristina di Francia Duchessa di Savoia 1 Cristina di Borbone, figlia del re di Francia Enrico IV e di Maria de Medici, era nata a Parigi il 10 febbraio

Dettagli

CAVALIERI della SANTA SEDE

CAVALIERI della SANTA SEDE CAVALIERI della SANTA SEDE Alessandra Malesci Baccani Dipartimento del Cerimoniale di Stato Presidenza del Consiglio dei Ministri Ufficio Onorificenze ed Araldica Prima Crociata 1096 1099 indetta da Papa

Dettagli

IL MINISTRO DELL'INTERNO

IL MINISTRO DELL'INTERNO IL MINISTRO DELL'INTERNO Visto l'articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400; Visto il decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139, concernente il riassetto delle disposizioni relative alle funzioni

Dettagli

MONETE E MEDAGLIE D ORO

MONETE E MEDAGLIE D ORO MONETE E MEDAGLIE D ORO 1109 1110 1108 1108 ALBANIA - ZOGU (1925-1939) 100 Franchi 1926 - Zecca Roma - RARA - Au - Fr.1 800 1109 20 Franchi 1927 - Zecca Roma - D/Testa a s. R/Aquila bicipite - Au - Fr.2

Dettagli

Il Risorgimento e l Unità d italia

Il Risorgimento e l Unità d italia Il Risorgimento e l Unità d italia Prima parte: L Italia dopo il «Congresso di Vienna» : un espressione geografica L Italia, dopo il congresso di Vienna (1814-1815), è divisa in più stati, la maggior parte

Dettagli

TESSERE. 813 ITALIA CENTRALE - (Sec.XIII-XIV) TESSERA - D/Chiavi decussate con cordoni e 2 rosette ai lati R/Il leone di San Marco -Ae BB 6 0

TESSERE. 813 ITALIA CENTRALE - (Sec.XIII-XIV) TESSERA - D/Chiavi decussate con cordoni e 2 rosette ai lati R/Il leone di San Marco -Ae BB 6 0 TESSERE 812 813 814 ITALIA 812 TESSERA - D/Croce con tre globi all estremità e tre nei quarti R/Al centro cerchio perlinato, croce che va oltre il cerchio con globi e rosette. - Ae qspl 80 813 ITALIA CENTRALE

Dettagli

Dai comuni alle signorie Dalle signorie ai principati

Dai comuni alle signorie Dalle signorie ai principati Dai comuni alle signorie Dalle signorie ai principati 1000-1454 ITC Custodi, gennaio 2012 1 La nascita dei comuni Le città dell Europa centrale, che erano sottoposte a un signore, a un conte o a un vescovo,

Dettagli

Aldo Messina. Il Comune e l Istituto Comprensivo Saveria Profeta di Ustica aderiscono alla Giornata del Tricolore.

Aldo Messina. Il Comune e l Istituto Comprensivo Saveria Profeta di Ustica aderiscono alla Giornata del Tricolore. La Giornata Nazionale della Bandiera( Festa del Tricolore)èstata istituita dalla legge n. 671 del 31 dicembre 1996, intendendo celebrare il bicentenario della nascita a Reggio Emilia del tricolore italiano,

Dettagli

Ordine Militare d'italia

Ordine Militare d'italia Ordine Militare d'italia fonti normative D. Lgs. 15 marzo 2010, n. 66 Codice dell'ordinamento militare. Art. 99 Concessione di ricompense alle Forze armate 1. Il conferimento alla bandiera della croce

Dettagli

Istituzione di un attestato di pubblica benemerenza del Dipartimento della protezione civile. IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Istituzione di un attestato di pubblica benemerenza del Dipartimento della protezione civile. IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI D.P.C.M. 22 ottobre 2004. Istituzione di un attestato di pubblica benemerenza del Dipartimento della protezione civile. Pubblicato nella Gazz. Uff. 23 dicembre 2004, n. 300. IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO

Dettagli

NORME IN MATERIA DI POLIZIA AMMINISTRATIVA REGIONALE E LOCALE E POLITICHE DI SICUREZZA,

NORME IN MATERIA DI POLIZIA AMMINISTRATIVA REGIONALE E LOCALE E POLITICHE DI SICUREZZA, Schema di regolamento recante Caratteristiche e criteri generali concernenti l obbligo e le modalità d uso delle uniformi e dei relativi distintivi di grado, dei mezzi e degli strumenti in dotazione alla

Dettagli

REGOLAMENTO per l uso dello stemma e del gonfalone.

REGOLAMENTO per l uso dello stemma e del gonfalone. REGOLAMENTO per l uso dello stemma e del gonfalone. Approvato con delibera della Commissione Straordinaria con i poteri del Consiglio Comunale n. 47 del 10/04/2014 Esecutivo dal 10 aprile 2014 INDICE CAPO

Dettagli

2) Guaine (controspalline) Da utilizzarsi unicamente con camicia, impermeabile, giaccone e giubbotti impermeabili.

2) Guaine (controspalline) Da utilizzarsi unicamente con camicia, impermeabile, giaccone e giubbotti impermeabili. Allegato C Segni identificativi del grado ed accessori sull uniforme Sezione prima. Segni identificativi del grado 1) Spalline Le spalline sono realizzate nel medesimo tessuto e colore dei capi di vestiario

Dettagli

DECORAZIONI E FREGI BELGIO

DECORAZIONI E FREGI BELGIO DECORAZIONI E FREGI BELGIO 1033 ORDINE DI LEOPOLDO II - PLACCA IN AR mm. 87 - Al centro leone coronato rampante con intorno il motto: L'UNION FAIT LA FORCE. ENDRACHT MAAKT MACHT - Ar con smalti neri e

Dettagli

Report Monumenti. Boretto. Boretto. Boretto_1. Sul muro del Casello n.23. Lapide. Buona 31/10/2013. Presidenza SEZIONE. Boretto. Verifica manutenzione

Report Monumenti. Boretto. Boretto. Boretto_1. Sul muro del Casello n.23. Lapide. Buona 31/10/2013. Presidenza SEZIONE. Boretto. Verifica manutenzione _1 Sul muro del Casello n.23 Si tratta di due lapidi in marmo bianco. La prima presenta l'epigrafe in rosso con la fotografia smaltata del caduto e venne scoperta il 5 gennaio 1995 per iniziativa di un

Dettagli

Il Ministro dell Interno

Il Ministro dell Interno Il Ministro dell Interno Visto l'articolo 31 del decreto legislativo 8 marzo 2006 n. 139, che demanda a un decreto del Ministro dell'interno la determinazione delle caratteristiche e delle modalità di

Dettagli

F A Q ORDINE AL MERITO DELLA REPUBBLICA ITALIANA

F A Q ORDINE AL MERITO DELLA REPUBBLICA ITALIANA F A Q ORDINE AL MERITO DELLA REPUBBLICA ITALIANA 1. Che cos è l Ordine Al Merito della Repubblica Italiana? L Ordine Al Merito della Repubblica Italiana è il primo degli Ordini cavallereschi nazionali.

Dettagli

STATUTI DEL SACRO MILITARE ORDINE COSTANTINIANO DI SAN GIORGIO !!!!!!!!!!!

STATUTI DEL SACRO MILITARE ORDINE COSTANTINIANO DI SAN GIORGIO !!!!!!!!!!! STATUTI DEL SACRO MILITARE ORDINE COSTANTINIANO DI SAN GIORGIO NOI FERDINANDO DI BORBONE DELLE DUE SICILIE DUCA DI CASTRO CAPO DELLA REAL CASA DI BORBONE DELLE DUE SICILIE PER GRAZIA DI DIO E PER DIRITTO

Dettagli

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015 ORDINE DEI SANTI MAURIZIO E LAZZARO Delegazione Gran Magistrale della Sardegna SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

Dettagli

Medaglia e Croce di Guerra al Valor Militare

Medaglia e Croce di Guerra al Valor Militare Medaglia e Croce di Guerra al Valor Militare fonti normative D. Lgs. 15 marzo 2010, n. 66 Codice dell'ordinamento militare. Art. 99 Concessione di ricompense alle Forze armate 1. Il conferimento alla bandiera

Dettagli

BIZZARONE Quale stemma?

BIZZARONE Quale stemma? BIZZARONE Quale stemma? Gli stemmi sono stati creati al tempo delle Crociate come segni di riconoscimento dei corpi armati al seguito di un condottiero. Sugli scudi dei suoi uomini veniva dipinta una figura

Dettagli

LE TAPPE DELLE UNIFICAZIONI ITALIANA E TEDESCA

LE TAPPE DELLE UNIFICAZIONI ITALIANA E TEDESCA LE TAPPE DELLE UNIFICAZIONI ITALIANA E TEDESCA 1848-1849 La Prima Guerra d Indipendenza Nel 1848 un ondata rivoluzionaria investì quasi tutta l Europa. La ribellione scoppiò anche nel Veneto e nella Lombardia,

Dettagli

Corani cod. XIA1896. Prezzo al pubblico 11,80. Orecchini pendenti a cerchio colorati.

Corani cod. XIA1896. Prezzo al pubblico 11,80. Orecchini pendenti a cerchio colorati. Corani cod. XIA1896. Prezzo al pubblico 11,80. Orecchini pendenti a cerchio colorati. Corani cod. XIA1895. Prezzo al pubblico 11,80. Orecchini pendenti a cerchio colorati. Corani cod. XIA1894. Prezzo al

Dettagli

Comune di Sassari Deliberazione del Commissario Straordinario Assunta con i poteri della Giunta Comunale

Comune di Sassari Deliberazione del Commissario Straordinario Assunta con i poteri della Giunta Comunale N. del Reg. 5 Comune di Sassari Deliberazione del Commissario Straordinario Assunta con i poteri della Giunta Comunale OGGETTO RECEPIMENTO DIRETTIVA REGIONALE N 16/10 DEL 18/04/2014 - ABROGAZIONE E SOSTITUZIONE

Dettagli

Legge sull'ordinamento dello Stato Nobiliare. Noi Capitani Reggenti. la Serenissima Repubblica di San Marino

Legge sull'ordinamento dello Stato Nobiliare. Noi Capitani Reggenti. la Serenissima Repubblica di San Marino N. 15. Legge sull'ordinamento dello Stato Nobiliare. Noi Capitani Reggenti la Serenissima Repubblica di San Marino Promulghiamo e pubblichiamo la seguente Legge approvata dal Principe e Sovrano Consiglio

Dettagli

L Italia e l Europa nel XVI secolo

L Italia e l Europa nel XVI secolo L Italia e l Europa nel XVI secolo L Italia era un paese formato da stati regionali, divisi e fragili, che nel XV secolo erano rimasti in pace a vicenda visto l accordo di Lodi del 1454. Questo equilibrio

Dettagli

REGOLAMENTO SULLE MODALITA' DI USO DEI SEGNI DISTINTIVI DEL COMUNE E DI ESPOSIZIONE DELLE BANDIERE ALL'ESTERNO DEGLI EDIFICI COMUNALI

REGOLAMENTO SULLE MODALITA' DI USO DEI SEGNI DISTINTIVI DEL COMUNE E DI ESPOSIZIONE DELLE BANDIERE ALL'ESTERNO DEGLI EDIFICI COMUNALI COMUNE DI CESENA (Provincia di Forlì-Cesena) REGOLAMENTO SULLE MODALITA' DI USO DEI SEGNI DISTINTIVI DEL COMUNE E DI ESPOSIZIONE DELLE BANDIERE ALL'ESTERNO DEGLI EDIFICI COMUNALI TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

L Uniforme Descrizione e Regolamento sull uso

L Uniforme Descrizione e Regolamento sull uso L Uniforme Descrizione e Regolamento sull uso CROCE ROSSA ITALIANA ISPETTORATO NAZIONALE PIONIERI COLLANA MANUALI E NORMATIVE N. 1 Edizione 2008 versione 5.1 Introduzione Il Regolamento illustra la composizione

Dettagli

SARO SCOPACASA. Cata l o go. foto incisioni. E possibile inviare le immagini da incidere all indirizzo email: ordini@ssgioielli.

SARO SCOPACASA. Cata l o go. foto incisioni. E possibile inviare le immagini da incidere all indirizzo email: ordini@ssgioielli. IOSI RICORDI D AMORE - PREZIOSI SARO RICORDI D AMORE - PREZIOSI RICORDI SCOPACASA D AMORE - PREZIOSI RICORDI D AMORE - PREZIOSI RICORDI D AMORE - PREZIOSI RI Cata l o go foto incisioni E possibile inviare

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DEL GONFALONE COMUNALE

REGOLAMENTO PER L USO DEL GONFALONE COMUNALE REGOLAMENTO PER L USO DEL GONFALONE COMUNALE Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 48 del 30.11.2010 ART. 1 Contenuto del regolamento 1. Il presente regolamento disciplina la rappresentanza

Dettagli

Monete della zecca di Piacenza - catalogo di una collezione privata Parte seconda : da Ottavio a Ranuccio I Farnese (1556-1622)

Monete della zecca di Piacenza - catalogo di una collezione privata Parte seconda : da Ottavio a Ranuccio I Farnese (1556-1622) Monete della zecca di Piacenza - catalogo di una collezione privata Parte seconda : da Ottavio a Ranuccio I Farnese (1556-1622) di Giorgio Fusconi 2010 dell autore - Distribuito in formato digitale da

Dettagli

Alessio Cassinelli Lavezzo. Il Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio. Phasar Edizioni

Alessio Cassinelli Lavezzo. Il Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio. Phasar Edizioni Alessio Cassinelli Lavezzo Il Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio Phasar Edizioni Alessio Cassinelli Lavezzo Il Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio Proprietà letteraria riservata.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL USO DEL GONFALONE, DELLO STEMMA PROVINCIALE E DELLA BANDIERA NAZIONALE, DELL UNIONE EUROPEA E DELL ONU

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL USO DEL GONFALONE, DELLO STEMMA PROVINCIALE E DELLA BANDIERA NAZIONALE, DELL UNIONE EUROPEA E DELL ONU REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL USO DEL GONFALONE, DELLO STEMMA PROVINCIALE E DELLA BANDIERA NAZIONALE, DELL UNIONE EUROPEA E DELL ONU Approvato con deliberazione del Consiglio Provinciale n. 1 del

Dettagli

STEMMI BARDI. http://www.archiviodistato.firenze.it/ceramellipapiani2/index.php?page=fa miglia&id=588

STEMMI BARDI. http://www.archiviodistato.firenze.it/ceramellipapiani2/index.php?page=fa miglia&id=588 STEMMI BARDI Lo stemma base della famiglia presenta numerosi ampliamenti dovuti talvolta a concessioni e privilegi, più spesso all'impiego di imprese personali. Lo stemma base (1 tipo) è presente nella

Dettagli

Al momento dell emissione dei primi francobolli, il Ducato di Modena era governato dal Duca Francesco V d Austria-Este. Il Ducato comprendeva i

Al momento dell emissione dei primi francobolli, il Ducato di Modena era governato dal Duca Francesco V d Austria-Este. Il Ducato comprendeva i Ducato di Modena Al momento dell emissione dei primi francobolli, il Ducato di Modena era governato dal Duca Francesco V d Austria-Este. Il Ducato comprendeva i territori di Modena (la citta di Modena

Dettagli

SENZA STAMPA ITALY SENZA STAMPA MANIGLIA RITORTA. Su Kraft Avana, Kraft Bianco. Maniglia ritorta. e Sealing Avana Maniglia ritorta

SENZA STAMPA ITALY SENZA STAMPA MANIGLIA RITORTA. Su Kraft Avana, Kraft Bianco. Maniglia ritorta. e Sealing Avana Maniglia ritorta Ref. 34 AVANA Ref. 35 BIANCO Ref. 35 BIANCO Ref. 34 AVANA Ref. 36 SEALING AVANA SENZA STAMPA MANIGLIA RITORTA Su Kraft Avana, Kraft Bianco e Sealing Avana Maniglia ritorta 14+8,5x21 100 400 14+8,5x39,5

Dettagli

Catalogo - Listino: Partecipazioni. Catalogo - Listino Partecipazioni

Catalogo - Listino: Partecipazioni. Catalogo - Listino Partecipazioni Catalogo - Listino: Partecipazioni Catalogo - Listino Partecipazioni Una scelta di valore Tutti gli articoli che vedete vengono realizzati artigianalmente dalla Cooperativa sociale Campi d Arte, presso

Dettagli

587 Maria Luigia (1815-1847) 40 Lire 1815 - Pag. 1; Gig. 1 AU Minimi segnetti al D/ SPL+/qFDC 450

587 Maria Luigia (1815-1847) 40 Lire 1815 - Pag. 1; Gig. 1 AU Minimi segnetti al D/ SPL+/qFDC 450 585 586 585 PARMA - Alessandro Farnese (1586-1591) Testone - ALEX FAR PAR ET PL DVX III ET C; busto a s. - R/ S R E CONF PERPETVVS; stemma coronato - CNI manca; Rav. 16 (var. al R/) (AG g. 7,4) RRRRR Questo

Dettagli

COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO

COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO PIAZZA SALVO D'ACQUISTO, 7-57038 - RIO MARINA (LI) C.F. 82001270493 - P.I. 00418180493 TEL 0565/925511 - FA 0565/925536 www.comuneriomarina.li.it Verbale di deliberazione

Dettagli

Conflitti e ridefinizione del quadro geopolitico fra XVII e XVIII secolo

Conflitti e ridefinizione del quadro geopolitico fra XVII e XVIII secolo Conflitti e ridefinizione del quadro geopolitico fra XVII e XVIII secolo Guerre e rivolte del XVII secolo italiano 1613-1617 / Prima guerra del Monferrato: Savoia e Venezia contro Gonzaga e Spagna; Monferrato

Dettagli

REGOLAMENTO SULLE UNIFORMI DEL CORPO DELLE INFERMIERE VOLONTARIE DELLA CROCE ROSSA ITALIANA

REGOLAMENTO SULLE UNIFORMI DEL CORPO DELLE INFERMIERE VOLONTARIE DELLA CROCE ROSSA ITALIANA REGOLAMENTO SULLE UNIFORMI DEL CORPO DELLE INFERMIERE VOLONTARIE DELLA CROCE ROSSA ITALIANA Redazione terminata nell anno 2012 - Versione n. 1 Pagina 1 di 30 SOMMARIO APPROVAZIONE ED EFFICACIA DEL REGOLAMENTO

Dettagli

NUMISMATICA -O-NLINIE. Materiali Il ~ MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO BOLLETTINO DI. Granducato di Toscana (1824-1859)

NUMISMATICA -O-NLINIE. Materiali Il ~ MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO BOLLETTINO DI. Granducato di Toscana (1824-1859) ~ MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO BOLLETTINO DI NUMISMATICA -O-NLINIE COLLEZIONE DI VITTORIO EMANUELE III (1824-1859) Materiali Il SOPRINTENDENZA SPECIALE PER I BENI ARCHEOLOGICI

Dettagli

UNIFORMERIA s.r.l. Via G.B.Cacciamali n 69 Int.3 25125 Brescia Tel 030/34.69.119 Fax 030/353-42-96 info@uniformeria.com

UNIFORMERIA s.r.l. Via G.B.Cacciamali n 69 Int.3 25125 Brescia Tel 030/34.69.119 Fax 030/353-42-96 info@uniformeria.com Sede Legale/Operativa : Via G.Battista Cacciamali n 69 int.3 25125 Brescia P.iva 03554190177 Tel-/Fax 030-353.42.96 Tel.030/34.69.119 E-mail info@uniformeria.com amministrazione@uniformeria.com www.uniformeria.com

Dettagli

Divisa Operativa ABBIGLIAMENTO

Divisa Operativa ABBIGLIAMENTO Divisa Operativa ABBIGLIAMENTO Basco Colore Nero Giacca con 4 tasche a toppa sul davanti con pattella e chiusura tramite velcro. Spalline porta tubolari. Chiusura con bottoni automatici. Colore Verde Caccia

Dettagli

Il 1848. Il II impero in Francia

Il 1848. Il II impero in Francia Il 1848. Il II impero in Francia Le rivoluzioni del 48 in Europa Dimensioni più ampie: eccetto Inghilterra e Russia, tutta l Europa è coinvolta, compresa l Austria di Metternich. Più ampio coinvolgimento

Dettagli

FERRARA. Città d arte e della bicicletta. Hotel da Pippi www.hoteldapippi.com

FERRARA. Città d arte e della bicicletta. Hotel da Pippi www.hoteldapippi.com FERRARA Città d arte e della bicicletta. BATTAGLIE STORICHE Ferrara, per la sua posizione strategica è stata coinvolta in molte battaglie, famosa rimane la guerra di Ferrara ( del 1308 ) tra la repubblica

Dettagli

Via Sant Eufemia, 12-13 29121 Piacenza Tel. 0523.311111 Fax 0523.311190 info@lafondazione.com www.lafondazione.com

Via Sant Eufemia, 12-13 29121 Piacenza Tel. 0523.311111 Fax 0523.311190 info@lafondazione.com www.lafondazione.com Via Sant Eufemia, 12-13 29121 Piacenza Tel. 0523.311111 Fax 0523.311190 info@lafondazione.com www.lafondazione.com CalenDiario 2011: L Italia compie 150 anni CalenDiario Nel 2011 l Italia compie 150

Dettagli

Provincia di Lecce REGOLAMENTO Per l uso dello Stemma, del Gonfalone, della fascia tricolore, delle bandiere e per il cerimoniale del Comune.

Provincia di Lecce REGOLAMENTO Per l uso dello Stemma, del Gonfalone, della fascia tricolore, delle bandiere e per il cerimoniale del Comune. Città di Nardò Provincia di Lecce REGOLAMENTO Per l uso dello Stemma, del Gonfalone, della fascia tricolore, delle bandiere e per il cerimoniale del Comune. - 1 - Capo I CONTENUTO DEL REGOLAMENTO Art.1

Dettagli

Il Consiglio Nazionale Permanente delle Associazioni d Arma, nell ambito dei festeggiamenti del 150 anniversario dell unitá d Italia, ha deciso di

Il Consiglio Nazionale Permanente delle Associazioni d Arma, nell ambito dei festeggiamenti del 150 anniversario dell unitá d Italia, ha deciso di Il Consiglio Nazionale Permanente delle Associazioni d Arma, nell ambito dei festeggiamenti del 150 anniversario dell unitá d Italia, ha deciso di svolgere a Torino, prima Capitale d Italia, il 3 Raduno

Dettagli

COMUNE DI GRESSONEY-SAINT

COMUNE DI GRESSONEY-SAINT COMUNE DI GRESSONEY-SAINT SAINT-JEAN REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA Regolamento comunale disciplinante l'uso del gonfalone e dello stemma del comune, nonché i necrologi di partecipazione al lutto Approvato

Dettagli

Moti rivoluzionari e rivoluzioni dopo il Congresso di Vienna

Moti rivoluzionari e rivoluzioni dopo il Congresso di Vienna Moti rivoluzionari e rivoluzioni dopo il Congresso di Vienna Negli anni successivi al Congresso di Vienna le libertà di pensiero, parola e libera associazione erano state particolarmente limitate per mantenere

Dettagli

Supernus Ordo Equester Templi Cenni Storici, Statuti, Domande e Cerimonie. Dichiarazione

Supernus Ordo Equester Templi Cenni Storici, Statuti, Domande e Cerimonie. Dichiarazione Statuti Generali del Supernus Ordo Equester Templi Poveri Cavalieri di Cristo Dichiarazione L Ordine dei Poveri Cavalieri di Cristo raccoglie l eredità del Supernus Ordo Equester Templi - nato dalla scissione

Dettagli

Il pacchetto regalo. con. MATERIALI Pattex 100% Repair Gel Super Attak Power Easy Carta da pacco Rafia naturale Potpourri vari

Il pacchetto regalo. con. MATERIALI Pattex 100% Repair Gel Super Attak Power Easy Carta da pacco Rafia naturale Potpourri vari Il pacchetto regalo Impacchetta il regalo la carta da pacco e utilizza la rafia come nastro; incolla vicino al nodo di chiusura il potpourri più grande Pattex 100% Repair Gel. Utilizza Super Attak Power

Dettagli

Details Gioielli Details Grace Collection Sissi Collection Gioia Collection Melody Collection Diamante Collection Lucilla Collection

Details Gioielli Details Grace Collection Sissi Collection Gioia Collection Melody Collection Diamante Collection Lucilla Collection Details, il nome scelto per un nuovo marchio di gioielli dal DNA semplice e spontaneo. Le Cartiere Vannucci, nel Cuore di Milano, Lunedì 31 Marzo 2008, sono state location&data di questo evento firmato

Dettagli

Kangourou Italia Gara del 22 marzo 2011 Categoria Ecolier Per studenti di quarta o quinta della scuola primaria

Kangourou Italia Gara del 22 marzo 2011 Categoria Ecolier Per studenti di quarta o quinta della scuola primaria Testi_11Mat.qxp 19-05-2011 21:20 Pagina 5 Kangourou Italia Gara del 22 marzo 2011 Categoria Per studenti di quarta o quinta della scuola primaria I quesiti dal N. 1 al N. 8 valgono 3 punti ciascuno 1.

Dettagli

STATUTO DELL ORDINE AL MERITO DEI SANTI PIETRO E PAOLO

STATUTO DELL ORDINE AL MERITO DEI SANTI PIETRO E PAOLO STATUTO DELL ORDINE AL MERITO DEI SANTI PIETRO E PAOLO CAPITOLO I Istituzione dell Ordine al Merito dei Santi Pietro e Paolo Sede Gran Maestro Successione Istituzione dell Ordine al Merito dei Santi Pietro

Dettagli

ARTE Step1!: Creiamo i petali

ARTE Step1!: Creiamo i petali BORSA,TAG & BIGLIETTO: Stella di Natale 3D P P NZA RONTE... ARTE VIA! Step1!: Creiamo i petali Prendiamo un ritaglio rettangolare di cartoncino leggero colore rosso (circa 24x33 cm, cioè foglio da disegno);

Dettagli

3a parte. Classi 4 ème 1, 2 e 6 ; 3 ème 3 e 5 Anno 2014/2015. L inizio della guerra e l entrata in guerra del Regno d Italia il 24 maggio 1915

3a parte. Classi 4 ème 1, 2 e 6 ; 3 ème 3 e 5 Anno 2014/2015. L inizio della guerra e l entrata in guerra del Regno d Italia il 24 maggio 1915 3a parte Classi 4 ème 1, 2 e 6 ; 3 ème 3 e 5 Anno 2014/2015 L inizio della guerra e l entrata in guerra del Regno d Italia il 24 maggio 1915 Situazione politica dell Europa all inizio della guerra: l Italia

Dettagli

DIRETTIVE SULL UTILIZZO DEI SEGNI DISTINTIVI DELLA FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO

DIRETTIVE SULL UTILIZZO DEI SEGNI DISTINTIVI DELLA FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO DIRETTIVE SULL UTILIZZO DEI SEGNI DISTINTIVI DELLA FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO Premessa I segni distintivi della Federazione Italiana Canottaggio rappresentano visivamente e simbolicamente il movimento

Dettagli

TUTTI RICICLABILI, RICICLABILI DA TUTTI

TUTTI RICICLABILI, RICICLABILI DA TUTTI TUTTI RICICLABILI, RICICLABILI DA TUTTI XVI Istituto Comprensivo Plesso Temistocle Classe IV A Anno scolastico 2011 2012 Il concetto di ambiente è ricco di significati filosofici, educativi, storici, geografici,

Dettagli

I DISTINTIVI PER LE UNIFORMI DELLA POLIZIA DI STATO

I DISTINTIVI PER LE UNIFORMI DELLA POLIZIA DI STATO 40(P)-I-XVI-41(P) inserto_agosto.qxd 21/07/2006 13.42 Pagina I inserto I DISTINTIVI PER LE UNIFORMI DELLA POLIZIA DI STATO di Boris Dijust SOMMARIO pag. 1. Decorazioni III 2. Distintivi d onore X 3. Distintivi

Dettagli

N. 2852 di prot. Roma, lì 12.09.2005. OGGETTO: Partecipazione dell Associazione Nazionale Finanzieri d Italia alle cerimonie militari.

N. 2852 di prot. Roma, lì 12.09.2005. OGGETTO: Partecipazione dell Associazione Nazionale Finanzieri d Italia alle cerimonie militari. N. 2852 di prot. Roma, lì 12.09.2005 OGGETTO: Partecipazione dell Associazione Nazionale Finanzieri d Italia alle cerimonie militari. A TUTTE LE SEZIONI A.N.F.I. = LORO SEDI = e, per conoscenza: AI VICEPRESIDENTI

Dettagli

COMUNE DI VIAREGGIO. Provincia di Lucca REGOLAMENTO PER L'USO DEL GONFALONE, DELLO STEMMA E DELLA BANDIERA COMUNALE

COMUNE DI VIAREGGIO. Provincia di Lucca REGOLAMENTO PER L'USO DEL GONFALONE, DELLO STEMMA E DELLA BANDIERA COMUNALE COMUNE DI VIAREGGIO Provincia di Lucca REGOLAMENTO PER L'USO DEL GONFALONE, DELLO STEMMA E DELLA BANDIERA COMUNALE INDICE ART. 1- OGGETTO ART. 2- IL GONFALONE ART. 3- CUSTODIA DEL GONFALONE ART. 4- USO

Dettagli

Istruzioni CATALOGO ABBIGLIAMENTO

Istruzioni CATALOGO ABBIGLIAMENTO Istruzioni CATALOGO ABBIGLIAMENTO LAVORAZIONe* (Costi fissi per singola ) CLICHe * (Costo fisso per la creazione Logo)* tipologia q.tà min descrizione listino descrizione listino STAMPA 89722 Stampa 1

Dettagli

30-5-2013. GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 125 A LLEGATO

30-5-2013. GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 125 A LLEGATO A LLEGATO 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 13A04572 MINISTERO DELLA DIFESA Conferimento di onorificenze al merito di Marina. Con decreto del Ministro della Difesa n. 126 datato 5 marzo 2013, è stata concessa

Dettagli

VtÜ áá Åx VÉÇáÉÜxÄÄx? VÉÇyÜtàxÄÄ xw TÅ v?

VtÜ áá Åx VÉÇáÉÜxÄÄx? VÉÇyÜtàxÄÄ xw TÅ v? ORDINE DEI SANTI MAURIZIO E LAZZARO DELEGAZIONE GRAN MAGISTRALE DELLA SARDEGNA IL DELEGATO GRAN MAGISTRALE PER LA SARDEGNA VtÜ áá Åx VÉÇáÉÜxÄÄx? VÉÇyÜtàxÄÄ xw TÅ v? Tra venerdì 18 e domenica 20 maggio

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli

Cap. 1 - Il Risorgimento : creare l'italia (1815-1870)

Cap. 1 - Il Risorgimento : creare l'italia (1815-1870) Il Risorgimento : creare l'italia 1 Cap. 1 - Il Risorgimento : creare l'italia (1815-1870) Introduzione : Momento centrale della storia italiana perché è il momento della nascita ufficiale di un paese

Dettagli

Modulo Offerta Economica

Modulo Offerta Economica Modulo Offerta Economica Marca da bollo da 14,62 AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO DI OPERE D ARTE PER LA MOSTRA GRAN GALA REALE. CARROZZE DALLE CORTI ITALIANE - CIG. 5191676291 Il sottoscritto nato

Dettagli

17 MARZO: Festa dell'unità d'italia Si festeggia il giorno in cui l'italia,150 anni, fa divenne unita. Questa festa si festeggia ogni 50 anni

17 MARZO: Festa dell'unità d'italia Si festeggia il giorno in cui l'italia,150 anni, fa divenne unita. Questa festa si festeggia ogni 50 anni 17 MARZO: Festa dell'unità d'italia Si festeggia il giorno in cui l'italia,150 anni, fa divenne unita. Questa festa si festeggia ogni 50 anni 25 APRILE: FESTA DELLA LIBERAZIONE Si festeggia la liberazione

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

Traduzione di e adattamento di Guido Aprea

Traduzione di e adattamento di Guido Aprea Traduzione di e adattamento di Guido Aprea Versione 1.0 gennaioo 2004 http://www.gamesbusters.com e-mail: info@gamesbusters.com NOTA. La presente traduzione non sostituisce in alcun modo il regolamento

Dettagli

IL NUOVO VOLTO DELL EURO. Scopri la nuova banconota da 10. www.nuove-banconote-euro.eu www.euro.ecb.europa.eu

IL NUOVO VOLTO DELL EURO. Scopri la nuova banconota da 10. www.nuove-banconote-euro.eu www.euro.ecb.europa.eu IL NUOVO VOLTO DELL EURO Scopri la nuova banconota da 10 www.euro.ecb.europa.eu LA SERIE EUROPA : CARATTERISTICHE DI SICUREZZA Facili da controllare e difficili da falsificare Le nuove banconote da 5 e

Dettagli

MODENA 1852-1860. Ducato (1852-1859) Governo Provvisorio (1859-1860)

MODENA 1852-1860. Ducato (1852-1859) Governo Provvisorio (1859-1860) Album professionale storico e descrittivo per la collezione dei francobolli degli ANTICHI STATI ITALIANI MODENA 1852-1860 Ducato (1852-1859) Governo Provvisorio (1859-1860) La numerazione in alto a sinistra

Dettagli

PL.01.002 PL.01.005 PL.01.008. dorato PL.01.011 LE.01.002 LE.01.005. ottone arg. LE.01.008. ottone arg.

PL.01.002 PL.01.005 PL.01.008. dorato PL.01.011 LE.01.002 LE.01.005. ottone arg. LE.01.008. ottone arg. Rosari PLASTICA PL.01.001 imitazione madreperla seta 5x4mm rilegato con filo in PL.01.002 imitazione madreperla seta 5 mm rilegato con filo in PL.01.003 imitazione madreperla seta 5 mm rileg. con filo

Dettagli

Sistemi monetari a base metallica (1)

Sistemi monetari a base metallica (1) La moneta La moneta Sistemi monetari a base metallica (1) La moneta è qualunque merce che serve da intermediario negli scambi o come deposito di valore Numerose merci sono servite come moneta nelle società

Dettagli

La nobiltà al servizio della collettività, per proteggere la memoria del nostro paese A cura di R.Z.

La nobiltà al servizio della collettività, per proteggere la memoria del nostro paese A cura di R.Z. Dicembre 2014 arte&luxury La nobiltà al servizio della collettività, per proteggere la memoria del nostro paese A cura di R.Z. Una piacevole conversazione con S.A.R. la Principessa Camilla di Borbone delle

Dettagli

La città di Pedro da Toledo. La città di Pedro da Toledo

La città di Pedro da Toledo. La città di Pedro da Toledo La città di Pedro da Toledo Con la linea arancio sono indicate le mura che delimitano l ampliamento aragonese. Con la linea verde la murazione antica, con la linea gialla il fronte a mare realizzato dagli

Dettagli

STATO MAGGIORE DELL'ESERCITO

STATO MAGGIORE DELL'ESERCITO .2i. ~~~"-';""-'--'!'t~:. ~" -. :"'00- STATO MAGGIORE DELL'ESERCITO v REPARTO - UrnCIO STORICO --==~~=-- PROFILO STORICO DEL 31 0 REGGIMENTO CARRI MOTTO: "Ferro et corde frangit hostes". FESTA: 15 aprile

Dettagli

Benvenuto a questa nuova giornata da passare nell ufficio di mamma e papà promossa dall ateneo di Roma 3. L anno scorso ci siamo divertiti facendo

Benvenuto a questa nuova giornata da passare nell ufficio di mamma e papà promossa dall ateneo di Roma 3. L anno scorso ci siamo divertiti facendo Benvenuto a questa nuova giornata da passare nell ufficio di mamma e papà promossa dall ateneo di Roma 3. L anno scorso ci siamo divertiti facendo delle attività molto interessanti e simpatiche! Anche

Dettagli

ADOZIONE DELLA COSTITUZIONE SPAGNOLA NEL REGNO DELLE DUE SICILIE (1820) FERDINANDO I NOI FRANCESCO

ADOZIONE DELLA COSTITUZIONE SPAGNOLA NEL REGNO DELLE DUE SICILIE (1820) FERDINANDO I NOI FRANCESCO ADOZIONE DELLA COSTITUZIONE SPAGNOLA NEL REGNO DELLE DUE SICILIE (1820) DECRETO DEL VICARIO GENERALE DEL RE NOI FRANCESCO DUCA DI CALABRIA, VICARIO GENERALE DEL RE COLL Alter Ego. In virtù dell atto della

Dettagli

CATALOGO CARPAD 2013

CATALOGO CARPAD 2013 CATALOGO CARPAD 2013 ref.29 ref.30 ref.31 KRAFT AVANA (ref. 29) - maniglia piatta avana 18+8x24 0.14 600 80 22+10x29 0.16 500 80 27+12x37 0.19 350 90 32+13x41 0.21 300 90 32+17x45 0.23 250 90 45+15x49

Dettagli

COMUNE DI MEDE GIUNTA COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 73. Seduta del 26 APRILE 2010 ore 15.00. Presidente: GIORGIO GUARDAMAGNA SINDACO

COMUNE DI MEDE GIUNTA COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 73. Seduta del 26 APRILE 2010 ore 15.00. Presidente: GIORGIO GUARDAMAGNA SINDACO COMUNE DI MEDE GIUNTA COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 73 Seduta del 26 APRILE 2010 ore 15.00 Presidente: GIORGIO GUARDAMAGNA SINDACO Presenti gli Assessori comunali: MORENO BOLZONI ALBERTO GROSSI

Dettagli

LAPIDE AI CADUTI. * A cura di Beatrice Fraschini (Liceo Berchet, a.s. 2011-2012)

LAPIDE AI CADUTI. * A cura di Beatrice Fraschini (Liceo Berchet, a.s. 2011-2012) LAPIDE AI CADUTI * A cura di Beatrice Fraschini (Liceo Berchet, a.s. 2011-2012) La lapide nell'attuale criptoportico, l'antico atrio di ingresso del Berchet oggi, come allora, al numero civico 24 di via

Dettagli

Pino Zingale Consigliere della Corte dei conti - Sez. Giurisdizionale - Regione Sicilia

Pino Zingale Consigliere della Corte dei conti - Sez. Giurisdizionale - Regione Sicilia L ordine supremo della Santissima Annunziata e l Ordine dei santi Maurizio e Lazzaro: profili di compatibilità con il regime repubblicano e l attuale disciplina dell uso delle onorificenze Pino Zingale

Dettagli

Venerdì 17 ottobre 2008

Venerdì 17 ottobre 2008 186 ANNUALE DI FONDAZIONE DEL CORPO FORESTALE DELLO STATO DA 186 ANNI FORZE DELLA NATURA ROMA, 17-18-19-20 ottobre 2008 Venerdì 17 ottobre 2008 Area espositiva Il Corpo forestale dello Stato: un avamposto

Dettagli

Comune di Rieti Provincia di Rieti REGOLAMENTO COMUNALE PER L USO DEL GONFALONE, DELLA FASCIA TRICOLORE E DELLE BANDIERE

Comune di Rieti Provincia di Rieti REGOLAMENTO COMUNALE PER L USO DEL GONFALONE, DELLA FASCIA TRICOLORE E DELLE BANDIERE Comune di Rieti Provincia di Rieti REGOLAMENTO COMUNALE PER L USO DEL GONFALONE, DELLA FASCIA TRICOLORE E DELLE BANDIERE Emendato ed approvato con delibera del Consiglio comunale n. 19 del 25/02/2009 1

Dettagli

I Giochi di Archimede - Soluzioni Biennio 22 novembre 2012

I Giochi di Archimede - Soluzioni Biennio 22 novembre 2012 PROGETTO OLIMPIADI DI MATEMATICA U.M.I. UNIONE MATEMATICA ITALIANA MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE I Giochi di Archimede - Soluzioni Biennio novembre 0 Griglia delle risposte corrette Problema Risposta

Dettagli

CROCI E ONORIFICENZE. 4670 Medaglia 1773 Restaurazione del Cremlino - Busto a d. - R/ Veduta del Cremlino Ø 64 mm. PB R BB 150

CROCI E ONORIFICENZE. 4670 Medaglia 1773 Restaurazione del Cremlino - Busto a d. - R/ Veduta del Cremlino Ø 64 mm. PB R BB 150 4670 Medaglia 1773 Restaurazione del Cremlino - Busto a d. - R/ Veduta del Cremlino Ø 64 mm. PB R BB 150 4675 Medaglia s.d. - Accademia Bernensis - INTUITU VEGETAT, veduta di un parco - R/ Stemma della

Dettagli

Decorazioni Italiane

Decorazioni Italiane Decorazioni Italiane ITALIA 291 291 Ordine Coloniale della Stella d Italia, 1911-1943. Insegna di grande ufficiale. Placca in argento e smalti e stella con corona da commendatore, completa di nastro. smalti

Dettagli

Centro Storico di Caltanissetta

Centro Storico di Caltanissetta Centro Storico di Caltanissetta L antica città sicana, Caltanissetta, ha il suo centro in Piazza Garibaldi, prima dell Unità d Italia Piazza Ferdinandea in onore al Re Ferdinando II di Borbone È qui che

Dettagli

GLI ORDINI CAVALLERESCHI DELLA PENISOLA ITALIANA. di Andrea Alessandrini

GLI ORDINI CAVALLERESCHI DELLA PENISOLA ITALIANA. di Andrea Alessandrini GLI ORDINI CAVALLERESCHI DELLA PENISOLA ITALIANA di Andrea Alessandrini 1 CAPITOLO I GLI ORDINI CAVALLERESCHI DEL REGNO D ITALIA I principi di Savoia, progenitori dei padri dello Stato unitario, regnavano

Dettagli