IL METANO è ARRIVATO IN SARDEGNA. n.48

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL METANO è ARRIVATO IN SARDEGNA. n.48"

Transcript

1 Periodico di comunicazione aziendale n.48 anno XIII - n.1 Marzo 2015 Spedizione in abbonamento postale 70% Regime Libero - Direzione Commerciale Business - Modena + Inserto Redazionale IL METANO è ARRIVATO IN SARDEGNA Lo stabilimento lattiero caseario della Cooperativa Assegnatari Associati Arborea è la prima realtà sarda a usufruire del GNL, che genera energia termica ed elettrica a costi concorrenziali DIAGNOSI ENERGETICA, GRANDE OPPORTUNITA PER LE IMPRESE Avviata una campagna per conoscere e gestire i flussi e consumi di energia delle imprese, uno strumento strategico per la competitività CPL PREMIA L EFFICIENZA ENERGETICA NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Assegnato il Primo Premio Giacomo Venturi per l innovazione e l efficienza energetica nelle Pubbliche Amministrazioni dell Emilia Romagna

2 Siamo lieti di annunciare la versione digitale di CNews. PER ANDROID Disponibile su Google Play PER IOS Disponibile su App Store dal mese di giugno 2015 CPL CONCORDIA è associata a Partner Periodico trimestrale di Comunicazione Aziendale di CPL CONCORDIA Group Anno XIII - n. 1 Marzo 2015 Registrato al Tribunale di Modena il 26/05/2003 con il n 1673 La tiratura di questo numero è stata di 5200 copie Chiuso in Redazione il 23 marzo 2015 Direttore Responsabile FRANCESCO MANICARDI Redazione GABRIELE BATTISTI SAURO CORSI MARCO DAL DOSSO MARIO GUARNIERI EMANUELE MALAVASI Grafica e impaginazione Gabriele Greco - Ufficio Comunicazione CPL CONCORDIA Marco Maini - KINA SNC Stampa TIPOLITO SALVIOLI - salvioli.it Hanno collaborato a questo numero: PAOLO BARBIERI MATTIA CENTOSCUDI SAURO CORSI MARCO DAL DOSSO COSTANZO GAMBINO BRUNO GRISPINO MARIO GUARNIERI ANGELO GUERRIERI NICOLA LAVERGHETTA ANDREA MANNI NICOLA MORGESE MILVIO ORRU SAMUELE PENZO ROBERTO ROSATI EUGENIO TISCI STEFANO TONDELLI In copertina Il deposito di gas naturale liquefatto (GNL) in serbatoio criogenico che alimenta l impianto di cogenerazione a servizio dell azienda casearia sarda Assegnatari Associati Arborea (Foto Milvio Orrù, per gentile concessione - Archivio Ufficio Comunicazione) Editore CPL CONCORDIA Soc. Coop. Via A. Grandi, Concordia s/secchia (MO) Tel Fax Indirizzo internet: Mail: CNews online - Attiva il lettore QRCode sul tuo smartphone e accedi alla pagina dedicata di CNews sul sito di CPL CONCORDIA.

3 EDITORIALE Un 2015 all insegna delle novità Nuova organizzazione, nuove sfide e un nuovo piano triennale per uno sviluppo sostenibile di CPL CONCORDIA. Il nostro gruppo, partendo dalla solida base di 116 anni di attività, ha la necessità di cogliere questo momento non soffermandosi sui risultati raggiunti negli scorsi anni ma continuando ad innovare per dare continuità alla propria crescita Mario Guarnieri (47 anni) - Presidente di CPL CONCORDIA Quello che stiamo vivendo è un momento storico di grandi cambiamenti. Tutti gli indicatori macroeconomici ci dicono che la situazione è paragonabile a quello che in astronomia viene definito come allineamento di pianeti, una concomitanza unica mai verificatasi negli scorsi anni. Il calo del prezzo del petrolio, l abbassamento del tasso di cambio euro/dollaro, l immissione di grande liquidità sul mercato (Quantitative Easing), bassi tassi di interesse possono rappresentare premesse favorevoli all avvio di un positivo ciclo economico che tuttavia rischia di non diventare duraturo se non sarà accompagnato dalle giuste riforme da parte dei governi: maggiori investimenti in Ricerca e Sviluppo, accorciamento dei tempi della giustizia, flessibilità nel mercato del lavoro, solo per enunciarne alcuni. In questo contesto che, dopo anni di crisi, può diventare una fase di grandi opportunità, si muove la nostra impresa che, partendo dalla solida base di 116 anni di attività, ha la necessità di cogliere questo momento non soffermandosi sui risultati raggiunti negli scorsi anni ma continuando ad innovare per dare continuità alla propria crescita. Da queste premesse nascono la nuova organizzazione che abbiamo deciso di attuare alcuni mesi fa - organizzazione già illustrata con competenza dal Direttore Generale Operativo Claudio Bonettini nell editoriale del numero scorso di C-news - e il piano triennale che abbiamo recentemente approvato in Consiglio di Amministrazione. I capisaldi che abbiamo perseguito nella costruzione di quest ultimo sono i seguenti: Incremento sostenibile del fatturato nelle attività che in questo momento stanno crescendo come lo smart meter (i contatori intelligenti per la misurazione e correzione del gas con trasmissione a distanza dei dati), ma anche il billing e l outsourcing nella fatturazione dell Information & Communication Technologies, la cogenerazione e le attività correlate di manutenzione, l efficientamento energetico degli impianti e delle strutture, ambito in cui da tempo lavoriamo per diffondere le diagnosi energetiche per le grandi aziende energivore. Di notevole importanza per l incremento del portfolio lavori i contratti legati ai CONSIP Energia recentemente aggiudicati. Sguardo attento ai parametri economico-finanziari, che saranno costantemente monitorati attraverso l implementazione di nuovi strumenti di Business Intelligence che dovranno garantire un importante Cruscotto Direzionale sull andamento della Posi- 3

4 CNews n marzo duemilaquindici zione Finanziaria in rapporto alla marginalità della gestione caratteristica della cooperativa. Ricerca continua del miglioramento nei processi e nei risultati, efficienza nell utilizzo delle risorse umane, controllo dei costi, incremento della produttività, selezione di opportunità che garantiscano marginalità, correlate al livello di investimenti e quindi all utilizzo di risorse finanziarie mirate, nell ambito della Gestione Calore, dell Illuminazione Pubblica, della Distribuzione gas e di altri settori capital intensive. Consolidamento della presenza di CPL all estero nei paesi in cui siamo più stabilmente da lungo tempo, in Africa, in Asia, in Europa dove abbiamo già consuntivato risultati di rilievo con gli impianti energetici di cogenerazione a servizio della città polacca di Pila o dello stabilimento produttivo di Honda Automobile in Thailandia.

5 CNews n. 48 Marzo duemilaquindici In questo numero AREA BUSINESS 06 Il metano in Sardegna è già realtà ad Arborea 10 Tutti i componenti dell impianto a GNL di Arborea 12 Ad Arezzo un ASL più verde con la cogenerazione 16 Innovazione ad ampio raggio per Roma e Provincia 18 Ciclo idrico, opportunità per cittadini e imprese 20 Isera smart, il comune intelligente 21 Il Synfon dà energia alla Puglia 22 Un eremo benedettino di classe A 24 In Toscana nuova manutenzione per le reti gas di Estra SPAZIO MARKETING 25 Diagnosi energetica, da obbligo a grande opportunità 26 BILLING 2.0 attira le società di vendita energia 29 Il nuovo DIGAS 2013 per operatori della distribuzione gas SUCCEDE IN AZIENDA 30 Efficienza energetica nelle Amministrazioni? Ecco come si fa 33 La Banda Larga diffonde lo sviluppo RSI 34 Un bilancio che guarda al futuro MONDO COOP 37 L uomo con la lanterna illumina anche noi 39 Un vero leader e la sua umanità 5

6 Il metano in Sardegna è già realtà ad Arborea! Lo stabilimento lattiero caseario della Cooperativa Assegnatari Associati Arborea è la prima realtà sarda a usufruire del metano grazie ad un innovativo impianto a GNL (Gas Naturale Liquefatto) che genera energia termica ed elettrica a costi concorrenziali per le proprie necessità industriali. L approvvigionamento sarà curato da Polargas, società attiva nella commercializzazione e trasporto GNL

7 Una panoramica del deposito GNL realizzato ex novo a servizio dell azienda Arborea, completo di vaporizzatori, manufatto di contenimento in cemento armato e vasca volano termico. Un mezzo di trasporto della flotta Polargas specializzato nel trasporto e approvigionamento del GNL. Milvio Orrù (35 anni) - Responsabile di Commessa Area Sardegna Giovedì 29 gennaio 2015 è stato un giorno particolare per la Sardegna. Il primo rifornimento di gas metano in forma criogenica è sbarcato sull isola al porto di Cagliari via traghetto dalla Spagna. Polargas s.r.l. ha fatto arrivare due cisterne di GNL (Gas Naturale Liquefatto) con provenienza Sagunto (Valencia) e direzione Arborea, sede dello stabilimento lattiero caseario della Assegnatari Associati Arborea Soc. Coop. Agricola. è stato il primo rifornimento al serbatoio costruito all interno della proprietà della rinomata cooperativa sarda, per contribuire alle necessità energetiche, elettriche e termiche della stessa. Il progetto è in itinere dal 2010 e, dopo un calvario autorizzativo di inesplicabile difficoltà e durata, ha finalmente trovato il suo sbocco con l autorizzazione rilasciata dal SUAP del Comune di Arborea nel dicembre Un anno intenso, il 2014, speso per la progettazione esecutiva e la costruzione di un impianto complesso e articolato che ha visto finalmente un decisivo progresso nel primo rifornimento. Nei giorni scorsi si sono svolte, in modo diretto e conseguente, le operazioni di messa a regime del cogeneratore, di avvio della caldaia con il nuovo vettore energetico, di regolazione dei circuiti di recupero dell energia termica. L energia elettrica prodotta dalla cogenerazione sarà in gran parte utilizzata dallo stabilimento, con eventuale cessione dell eccedenza nella rete pubblica; l energia termica recuperata (dai fumi e dai fluidi di raffreddamento del motore) sarà sfruttata interamente all interno dello stabilimento. La potenza termica recuperata dal motore e in parte dai fumi ammonta a 791 kwt (639 kwt dal motore e 152 kwt dal recupero fumi) utilizzati per la produzione di acqua calda; vengono inoltre recuperati ulteriori 416 kwt utilizzati per la produzione di vapore a 10 10,5 bar in quantità pari a 610 kg/h (con parziale recupero potenza termica nei gas esausti). I consumi annui previsti a regime dalla Cooperativa Assegnatari Associati Arborea si aggirano intorno ai 4 milioni di metri cubi di gas (allo stato gassoso). Il GNL ad Arborea è un iniziativa di sicuro interesse regionale (e per alcuni versi anche nazionale), che ha raggiunto il suo compimento e può essere un grande segnale d incoraggiamento per il rilancio economico della Sardegna. Un messaggio chiaro a tutte le aziende energivore e agli abitanti stessi dell isola: finalmente c è la possibilità di avere un vettore energetico pulito, sicuro ed economicamente concorrenziale. Il metano si può portare in Sardegna, è una realtà, poiché Polargas lo sta già facendo! Anche la stessa metanizzazione capillare dei vari bacini delle reti gas - in evidente affanno da anni per le note vicende legate all accantonamento del progetto del metanodotto africano GALSI - potrebbero usufruire di queste iniziative per riprendere connotati di fattibilità economica (ormai perduti) che ne permetterebbero il completamento oggi non scontato. 7

8 CNews n marzo duemilaquindici Occorrono, però, ulteriori passi avanti in questo senso e serve dotare la Sardegna di qualche deposito costiero che, sfruttando strutture già esistenti, permetta di far approdare navi gasiere di portata adeguata per lo scarico di quantità di metano più significative ed economicamente ancora più concorrenziali. E necessario consentire ai privati di riconvertire le strutture esistenti e di costruire dei depositi nelle loro strette vicinanze. E decisivo poter contare sull impegno delle Autorità competenti per l ottenimento dei permessi necessari, nel rispetto delle normative, ma in tempi contenuti e adeguati al progresso tecnologico in corso. Le risorse del privato ci sono, ma è indispensabile una grossa collaborazione per non scoraggiare questo tipo di investimenti con le solite interminabili lungaggini burocratiche. La Sardegna, attraverso le lungimiranti iniziative dei propri imprenditori, è presente e pronta a combattere per affermarsi economicamente su un mercato sempre più concorrenziale e avaro di risorse. Polargas ha dimostrato che il metano non è una chimera, le istituzioni Regionali si sono dette a favore di questo tipo di iniziative e sono pronte ad incoraggiarne altre. Avanti, allora, cosa stiamo aspettando? La Cooperativa Arborea è il principale polo produttivo del comparto lattiero-vaccino in Sardegna. Il complesso della nuova centrale di cogenerazione (a sx) che ospita al suo interno un motore alimentato esclusivamente a gas metano per la produzione elettrica e termica.

9 UN SERBATOIO CRIOGENICO DA 100 METRI CUBI Il nuovo deposito di gas naturale liquefatto ha il suo centro nel serbatoio criogenico metallico fisso da 100 m 3, corrispondente ad una capacità massima di circa 45 tonnellate di GNL, con temperature interne variabili tra -160 C e -140 C. 9

10 FOCUS ON Tutti i componenti dell impianto a GNL di Arborea Riassumiamo le principali caratteristiche costruttive del progetto realizzato: nuovo deposito di gas naturale liquefatto (GNL) in serbatoio criogenico metallico fisso ad asse orizzontale da 100 m 3, corrispondente ad una capacità massima di circa 45 tonnellate di GNL (densità 450 kg/m 3 ), alla pressione compresa tra 1 e 8 bar rispettivamente per temperature interne variabili tra -160 C e -140 C, completo di attrezzatura fissa di rifornimento da autocisterna e di vaporizzatori per la trasformazione del combustibile da liquido a gas ad una temperatura prossima a quella ambiente; nuova cabina di riduzione della pressione del gas naturale e nuova rete industriale di distribuzione interna all insediamento a pressione inferiore a 0,5 bar, a partire dal deposito GNL fino ai servizi energetici interni allo stabilimento, comprendenti il nuovo impianto di cogenerazione e la centrale termica esistente (precedentemente alimentata esclusivamente ad olio combustibile); nuovo cogeneratore alimentato esclusivamente a gas naturale - per la produzione combinata di energia elettrica (1.063 kwe) ed energia termica in forma di vapore e acqua calda (1.207 kwt) - necessario a soddisfare parte dei fabbisogni termici ed elettrici dello stabilimento; installazione di tubazioni di distribuzione dell acqua calda dalla nuova centrale di cogenerazione alle utenze interne allo stabilimento e installazione delle relative stazioni di scambio termico, al fine di sfruttare l energia termica fornita dal cogeneratore distribuita tramite acqua calda alla temperatura di circa 90 C; allacciamento elettrico della centrale di cogenerazione alla rete elettrica interna di distribuzione in media tensione; adeguamento della centrale termica esistente che ospita i generatori di calore (precedentemente alimentati ad olio combustibile) per permetterne l alimentazione anche a gas naturale, con precedenza all alimentazione del generatore di vapore principale di potenza 10,5 MW già dotato di bruciatore idoneo per funzionamento sia a gas naturale che ad olio combustibile; realizzazione ex novo delle strutture in cemento armato attinenti gli interventi previsti: basamento dell impianto di cogenerazione, manufatto di contenimento GNL, vasca volano termico, basamento dei serbatoi di olio lubrificante, basamento degli impianti ausiliari recupero termico. L impianto di riduzione del gas e le tubazioni di distribuzione sono state dimensionate per il trasporto massimo prevedibile di 1.420Nm 3 /h di gas. Gli utilizzatori sono costituiti dalla centrale di cogenerazione che preleva 242Nm 3 /h e dalla centrale termica esistente che ha un prelievo massimo pari a 955Nm 3 /h, per complessivi 1.197Nm 3 /h (1.264Sm 3 /h).

11 Caratteristiche Vantaggi densità NON è INFIAMMABILE Il GNL allo stato liquido non è infiammabile, mentre allo stato gassoso lo diventa solamente se miscelato con l aria, ma nell ambito di un ristretto rapporto di diluizione (5% 15%) La massa volumica è in genere compresa fra 430 e 470 Kg/ m 3, in dipendenza anche dalla temperatura. l importanza del freddo Quantità molto piccole di liquido producono grandi volumi di gas: da un metro cubo di metano allo stato liquido si generano 600 metri cubi allo stato gassoso. Il GNL è estremamente freddo: alla pressione atmosferica ed in funzione della composizione il punto di ebollizione del GNL è di circa -160 C. A questa temperatura il vapore è più denso dell aria, quindi un eventuale fuoriuscita occasionale tende a depositarsi al suolo ma riscaldandosi diventa più leggero dell aria già alla temperatura di -80 C, disperdendosi quindi nell atmosfera senza creare pericolosi accumuli. potere calorifico superiore Il GNL, in quanto sottoposto a processo di liquefazione, ha potere calorifico inferiore pari a circa 11 kwt/nm 3, e quindi superiore a quello del gas naturale estratto e distribuito in fase gassosa che è pari a circa 9,5 kwt/nm 3. pericolosità ridotta da liquido a gas L analisi del rischio ha evidenziato che gli eventi incidentali ipotizzabili presentano caratteristiche di pericolosità inferiori a quelle dei depositi di GPL. INDIPENDENZA DAL GASDOTTO GALSI Il metano liquido non richiede l esistenza del metanodotto in quanto viene trasportato via nave e su gomma. SOSTENIBILITà AMBIENTALE Il gas metano è il combustibile fossile più rispettoso dell ambiente. è un alternativa importante per combattere i problemi ambientali causati dall inquinamento atmosferico, basti pensare che i veicoli che utilizzano il metano producono l 80% in meno di emissioni nocive. Per questo il metano è una fonte di energia che può rendere compatibile il progresso, economico e industriale, con la preservazione dell ambiente. RISPARMIO ECONOMICO Il GNL è altamente competitivo dal punto di vista della convenienza economica rispetto agli altri combustibili in uso sul territorio sardo, in particolare il GPL in bombole ad uso cucina e riscaldamento e il gasolio ad uso industriale. Per questo potrebbe diventare un importante volàno per rilanciare l economia dell isola in seria difficoltà dopo la crisi degli ultimi anni. SICUREZZA Il metano è il più sicuro fra i combustibili fossili. stoccaggio e trasporto sicuri Le connotazioni del trasporto e le condizioni generali dello stoccaggio sono specifiche e si differenziano da quelle del GPL per la minor pericolosità del prodotto nonché per il fatto che stoccaggio e trasporto avvengono in serbatoi isolati sottovuoto a doppia intercapedine nonché a minor pressione. 11

12 Ad Arezzo un ASL più verde con la cogenerazione All interno del progetto Ospedale Verde dell ASL8 inaugurato il cogeneratore dell Ospedale San Donato di Arezzo: ridurrà i costi per l energia elettrica di 600 mila euro all anno e del 30% le emissioni di CO 2 nell aria. Realizzati e previsti altri interventi di efficientamento energetico che hanno meritato un finanziamento dal Ministero dell Ambiente

13 L impianto di cogenerazione realizzato in 6 mesi a servizio dell Ospedale San Donato di Arezzo. Oltre al risparmio economico, i benefici ambientali sono quantificabili in un taglio di 1450 tonnellate di Co 2 annue. Bruno Grispino (34 anni) - Responsabile di Commessa Area Toscana Tra le 16 aziende della Regione Toscana, l Azienda USL 8 di Arezzo assiste più di persone distribuite in circa famiglie residenti nei 39 comuni della provincia di Arezzo. La distribuzione territoriale dei servizi offerti è suddivisa in 5 zone distretto, ognuna servita da un Presidio Ospedaliero fra i quali quello di Arezzo rappresenta - con circa 500 posti letto e un volume lordo riscaldato superiore ai m 3 - quello più importante ed energivoro. E in questo contesto e con queste premesse che l Azienda sanitaria aretina attua politiche virtuose di ottimizzazione energetica atte ad aumentare il livello dei servizi offerti e al contempo a ridurre il relativo impatto economico. E lo fa attraverso un contratto settennale di Servizio Energia, gestito da CPL CONCORDIA dall ottobre 2011, nel quale, oltre alla manutenzione e conduzione degli impianti di riscaldamento e climatizzazione, sono previste opere di riqualificazione impiantistica e realizzazione di impianti di produzione elettrica (fotovoltaici e di cogenerazione). Nel rispondere alle esigenze energetiche ed economiche della committenza, CPL ha proposto, oltre a un elevato livello qualitativo nell espletamento del Servizio Energia e ad interventi di riqualificazione energetica concentrati principalmente all interno delle centrali termiche e frigorifere, la realizzazione di impianti di cogenerazione alimentati a gas metano da installarsi nei principali presidi ospedalieri. In questo ambito CPL ha provveduto alla progettazione definitiva ed esecutiva dell impianto di cogenerazione a servizio dell Ospedale San Donato di Arezzo e alla sua realizzazione tra i mesi di marzo e agosto 2014 all interno dell area tecnica del presidio ospedaliero. L impianto di cogenerazione è costituito da due container insonorizzati che alloggiano, oltre al gruppo Jenbacher 320 alimentato a gas metano da 1063 kw di potenza elettrica massima, il locale di pompaggio, il locale quadri elettrici e il locale di trasformazione di media tensione. Completano l impianto il canale di evacuazione dei gas combusti e la canna fumaria alta circa 11 metri autostenuta con struttura a traliccio. L energia elettrica prodotta da questo impianto, pari a circa 6,2 GWh/anno, sarà quasi totalmente autoconsumata dalla struttura ospedaliera, massimizzando così i benefici economici dell investimento dell Azienda USL 8, mentre l energia termica sarà vettoriata tramite tubazioni di acqua calda alla vicina centrale termica contribuendo così alla riduzione dei consumi di gas metano per il riscaldamento della struttura, attualmente pari a circa m 3 /anno. L impianto è inoltre dotato di un sistema di termoregolazione e telecontrollo all avanguardia, progettato, realizzato e collaudato dal personale di CPL, capace di mantenere i livelli di efficienza energetica dell impianto ai massimi livelli. Dal punto di vista ambientale i benefici sono quantificabili in un taglio di circa tonnellate di CO 2 /anno, mentre l efficienza energetica complessiva dell Ospedale di Arezzo aumenterà di circa il 25%. Data la collocazione prettamente urbana dell impianto, in fase di progettazione ed esecuzione è stata prestata particolare attenzione agli aspetti ambientali dovuti all installazione del nuovo impianto di produzione elettrica e termica. Tra le misure adottate per la riduzione dell impatto ambientale spicca l utilizzo di un sistema SCR per l abbattimento degli ossidi di azoto nei gas combusti, oltre a una maggiorazione delle prestazioni acustiche rispetto a quelle inizialmente previste. Completano il quadro delle opere di ottimizzazione energetica, a servizio del presidio ospedaliero aretino, la riqualificazione della centrale termica di potenza complessiva pari a circa 10 MWt (attualmente in corso), l installazione di 2 gruppi frigoriferi da 764 kwf ad alta efficienza e l impianto fotovoltaico da 47 kwe realizzati rispettivamente nel 2013 e nel Le attività sono state coordinate e realizzate, per quanto attiene alle lavorazioni eseguite nel cantiere dell Ospedale di Arezzo, dal personale di CPL CONCORDIA attualmente impiegato nell espletamento delle attività del Servizio Energia. Il gruppo, composto da 12 persone tra impiegati e operai, la maggior parte dei quali residenti nel territorio aretino, ha contribuito in maniera determinante alla buona riuscita delle lavorazioni. CPL, oltre che al proprio personale dell area toscana, ha affidato in regime di subappalto alcune lavorazioni specialistiche privile- 13

14 CNews n marzo duemilaquindici giando, ove possibile, le imprese del territorio. Si può dire quindi che l impianto di cogenerazione dell Ospedale di Arezzo è stato realizzato da persone del territorio aretino a favore del territorio aretino il quale, attraverso l Azienda Ospedaliera, beneficerà degli effetti economici e ambientali di questa importante installazione. Come dipendente e socio di CPL CONCORDIA Soc. Coop., ma anche come cittadino della città di Arezzo, sento di dover ringraziare tutte le persone che, dalla progettazione alla realizzazione e alla messa in servizio, hanno contribuito con impegno, dedizione ma soprattutto con grande competenza e professionalità alla buona riuscita dell opera. L installazione dei gruppi frigoriferi da 764 kwf ad alta efficienza realizzata nel 2013 nel quadro delle opere di ottimizzazione energetica del presidio ospedaliero aretino. Al taglio del nastro hanno presenziato, fra gli altri (da sx), il Consigliere Regionale Lucia De Robertis, l Assessore alla Salute della Regione Toscana Luigi Marroni, l Assessore Comunale Paolo Fulini, il Direttore Generale dell AUSL 8 Enrico Desideri.

15 FOCUS ON Ecco il progetto Ospedale Verde La Asl aretina, unica in Italia, ha ottenuto un finanziamento di 3 Milioni di Euro a fondo perduto dal Ministero dell Ambiente per l efficientamento energetico Si chiama Ospedale Verde. Un progetto che la Asl 8 ha studiato, redatto e che porterà entro l autunno del 2016 ad investimenti per cinque milioni e mezzo, producendo risparmi economici per minori consumi energetici per un milione e mezzo l anno, e una riduzione del 30% delle emissioni di CO 2 nell aria. Il 6 febbraio scorso l assessore alla Salute della Regione Toscana Luigi Marroni ha inaugurato il pezzo più pesante del progetto: il cogeneratore di energia elettrica e termica per l Ospedale San Donato di Arezzo. L impianto è molto complesso ha spiegato il direttore generale della Asl 8 Enrico Desideri - ma è basato su un concetto semplice: autoprodurre l energia elettrica necessaria a far funzionare l ospedale con un motore a combustione interna, anziché acquistarla da rete ENEL, ed utilizzare il calore sprigionato dal motore per riscaldare l ospedale. Con questo impianto ha detto Daniele Giorni, Energy Manager della Asl 8 adesso produciamo internamente sei milioni di kwh, pari al 50% del consumo annuo di energia elettrica dell ospedale, aumentando del 25% l efficienza energetica, con un taglio di emissioni di CO 2 di tonnellate annue e una riduzione dei costi di gestione di euro ogni anno. Quella di Arezzo è l unica Azienda Sanitaria in Italia che si è aggiudicata un finanziamento a fondo perduto di tre milioni di euro erogato dal Ministero dell Ambiente e destinato all efficientamento energetico di immobili pubblici. La costruzione di questo impianto, eseguita da CPL CON- CORDIA sotto la Direzione Lavori dell Ing. Valdarnini, - ha dichiarato Gilberto Cristofoletti, Direttore Area Tecnica dell Asl - è terminata la scorsa estate e al 31 gennaio 2015 il cogeneratore ha già funzionato ore, autoproducendo kwh di Energia Elettrica, recuperando kwh di Energia Termica, a fronte di un consumo di gas metano pari a mc, in perfetta linea quindi con le previsioni progettuali. L impianto di cogenerazione realizzato da CPL CONCORDIA costituisce un progresso importante per l efficienza energetica ed economico-ambientale dell Ospedale San Donato, ha spiegato Giuseppe Sellitto, Sales Area Manager di CPL CON- CORDIA. Si tratta di una realizzazione che migliora il servizio a vantaggio di tutta la provincia aretina, territorio in cui la nostra azienda è presente da oltre 25 anni con una propria sede operativa e addetti locali, 12 dei quali impegnati nel Servizio Energia per l AUSL. Prossimo obiettivo del progetto Ospedale Verde : l impianto di cogenerazione di energia elettrica e termica presso l Ospedale del Valdarno, simile a quello inaugurato oggi, ma di minore dimensione.

16 CNews n marzo duemilaquindici Innovazione ad ampio raggio per Roma e Provincia Il nuovo servizio Integrato Energia riguarderà 108 istituti scolastici superiori con l attiva partecipazione degli studenti in una competizione a risparmio energetico. Fra le innovazioni di rilevo, l installazione di misuratori/registratori di temperatura e consumi (data-logger) integrati in un sistema di telecontrollo remoto che ne consentirà il monitoraggio continuo Nicola La Verghetta (36 anni) - Responsabile Commessa Area Roma Si presenta come una nuova esaltante sfida per CPL CON- CORDIA il progetto di Servizio Integrato Energia avviato lo scorso autunno all insegna dell efficienza e del risparmio energetico. L aggiudicazione dell appalto, del valore complessivo di circa 35 milioni di Euro, comporterà un impegno sistematico di sette anni durante i quali la cooperativa provvederà alla gestione energetica e funzionale, oltre che alla manutenzione, degli impianti tecnologici di 108 complessi scolastici superiori distribuiti sul territorio di Roma e Provincia. Il servizio principale riguarda la climatizzazione invernale degli edifici centrali termiche per 71 MW di potenza e un volume complessivo riscaldato di circa 2,2 milioni di metri cubi - tra i quali spiccano i primi tre Istituti Superiori sorti in Italia: il Liceo Classico Ennio Quirino Visconti (che occupa parte dello Storico Collegio Romano voluto da Ignazio di Loyola nel 1549 e sito nell omonima piazza), l Istituto Industriale Carlo Cattaneo nel Quartiere Testaccio e il Liceo C. Cavour in via Delle Carine. Oltre al Servizio Energia con la fornitura di tutti i combustibili, l appalto integrato prevede la gestione e la manutenzione ordinaria e straordinaria di tutti i principali elementi impiantistici, quali: impianti elettrici, sia in media che bassa tensione, fonti luminose, antincendio, antintrusione, idrico-sanitari, elevatori, di depurazione e di videosorveglianza. Gli obiettivi di efficienza energetica che CPL si prefigge sono ambiziosi e prevedono un risparmio complessivo di circa TEP (tonnellate equivalenti di petrolio), calcolato come somma dei risparmi previsti puntualmente in tutte le scuole oggetto dell appalto, e un investimento complessivo del valore di circa 3 milioni di euro. Il conseguimento di un obiettivo così rilevante passa attraverso interventi ad ampio raggio, come l isolamento delle pareti tramite la realizzazione di cappotti termici, delle coperture tramite la posa di guaine isolanti, la sostituzione degli infissi con tipologie a bassa trasmittanza, l installazione di nuovi generatori di calore ad alta efficienza. Dove possibile sarà eseguita la conversione delle centrali a combustibile liquido (gasolio) in centrali a combustibile gassoso (metano) e l installazione di pannelli solari termici e fotovoltaici, di valvole termostatiche, di erogatori per doccia a basso flusso, la sostituzione di lampade ad incandescenza con lampade led fino all installazione di rilevatori di presenza all interno dei bagni per l accensione delle lampade. Un importante innovazione per una gestione efficiente consiste anche nell installazione di misuratori/registratori di temperatura esterna e di quella degli ambienti interni, dei consumi elettrici, idrici, di combustibile e di energia termica, tutti denominati in gergo data-logger. Tali misuratori saranno integrati in un sistema di telecontrollo remoto che ne consentirà il monitoraggio continuo e, per gli impianti di climatizzazione, la regolazione finalizzata al mantenimento della temperatura di comfort richiesta. Rilevante anche l estrazione e l integrazione di tutti i tipi di dati rilevati e la loro esportazione in tempo reale all interno del Sistema Informativo CPL; il Sistema Informativo sarà accessibile 24 ore

TELERISCALDAMENTO AD AOSTA. I PRIMI PASSI DI UNA GRANDE RETE. INAUGURAZIONE DEL CANTIERE DELLA CENTRALE DI TELERISCALDAMENTO IN CITTÀ.

TELERISCALDAMENTO AD AOSTA. I PRIMI PASSI DI UNA GRANDE RETE. INAUGURAZIONE DEL CANTIERE DELLA CENTRALE DI TELERISCALDAMENTO IN CITTÀ. 27-09-2013 Comunicato stampa TELERISCALDAMENTO AD AOSTA. I PRIMI PASSI DI UNA GRANDE RETE. INAUGURAZIONE DEL CANTIERE DELLA CENTRALE DI TELERISCALDAMENTO IN CITTÀ. Per contatti e ulteriori informazioni:

Dettagli

CHI SIAMO ESTRA CLIMA S.R.L.

CHI SIAMO ESTRA CLIMA S.R.L. CHI SIAMO ESTRA CLIMA S.R.L. È LA SOCIETÀ DEL GRUPPO ESTRA CHE DA ANNI OPERA NEL SETTORE DEL RISPARMIO ENERGETICO, VANTANDO UNA LUNGA ESPERIENZA E NUMEROSE COMMITTENZE PUBBLICHE E PRIVATE. Il core business

Dettagli

L efficienza energetica nella sanità in Italia. Un caso di eccellenza: l Azienda Ospedaliera di Perugia.

L efficienza energetica nella sanità in Italia. Un caso di eccellenza: l Azienda Ospedaliera di Perugia. L efficienza energetica nella sanità in Italia. Un caso di eccellenza: l Azienda Ospedaliera di Perugia. Il nostro mondo sta cambiando 2 2N. 2 Nel 2050, la popolazione mondiale sarà di 9.1 miliardi di

Dettagli

menoenergia PROPOSTA ENERGETICA SETTORE LATTIERO - CASEARIO Ing. M. Alberti ( Amministratore MenoEnergia S.r.l.)

menoenergia PROPOSTA ENERGETICA SETTORE LATTIERO - CASEARIO Ing. M. Alberti ( Amministratore MenoEnergia S.r.l.) PROPOSTA ENERGETICA SETTORE LATTIERO - CASEARIO Ing. M. Alberti ( Amministratore MenoEnergia S.r.l.) 2 LA MISSION DI MENOENERGIA ORIGINE DI MENOENERGIA Menoenergia è una società controllata dal Gruppo

Dettagli

impianto di teleriscaldamento e cogenerazione a gas con potenzialita pari a 650 kw presso gli edifici comunali del comune di Brembate di Sopra (BG)

impianto di teleriscaldamento e cogenerazione a gas con potenzialita pari a 650 kw presso gli edifici comunali del comune di Brembate di Sopra (BG) Studio di consulenza, ingegneria, progettazione e certificazione ING s.r.l. Via G. D'Alzano, 10-24122 Bergamo Tel. 035.215736 - F ax 035.3831266 info@ingsrl.it - www.ingsrl.it P.IVA. 03124050166 PROGETTO:

Dettagli

Reti di Teleriscaldamento e sfruttamento del calore

Reti di Teleriscaldamento e sfruttamento del calore Risorse geotermiche di media e bassa temperatura in Italia. Potenziale, Prospettive di mercato, Azioni. Reti di Teleriscaldamento e sfruttamento del calore geotermico Ing. Fausto Ferraresi Presidente AIRU

Dettagli

Una grande azienda di distribuzione

Una grande azienda di distribuzione Metano ti amo! Una grande azienda di distribuzione Gas Natural Distribuzione, in Italia dal 2004, fa parte di Gas Natural Fenosa, un gruppo multinazionale leader nel settore energetico, pioniere nell

Dettagli

Risparmiare si può. Energy. Service COmpany. con un Progetto Integrato di Efficientamento Energetico. Imperia, 11 luglio 2014

Risparmiare si può. Energy. Service COmpany. con un Progetto Integrato di Efficientamento Energetico. Imperia, 11 luglio 2014 Risparmiare si può con un Progetto Integrato di Efficientamento Energetico Energy Imperia, 11 luglio 2014 Service COmpany CORE BUSINESS DI AURA ENERGY Nuova mission Nel 2012 Aura Energy, conseguentemente

Dettagli

Il prodotto. Taglia la bolletta. Rispetta l ambiente. Partecipa alla rivoluzione energetica. Chi siamo

Il prodotto. Taglia la bolletta. Rispetta l ambiente. Partecipa alla rivoluzione energetica. Chi siamo IL TandEM PERCHE New! Taglia la bolletta Installando il TandEM di asjagen puoi generare contemporaneamente energia elettrica e calore (cogenerazione ad alto rendimento) utilizzando un unico combustibile.

Dettagli

L importanza della Manutenzione di un Impianto di Cogenerazione a Garanzia del Saving Energetico

L importanza della Manutenzione di un Impianto di Cogenerazione a Garanzia del Saving Energetico L importanza della Manutenzione di un Impianto di Cogenerazione a Garanzia del Saving Energetico 18 Giugno 2013 L Azienda Simav è azienda specializzata in sviluppo, progettazione, implementazione e successiva

Dettagli

Cogenerazione e teleriscaldamento urbano a Mirandola

Cogenerazione e teleriscaldamento urbano a Mirandola Cogenerazione e teleriscaldamento urbano a Mirandola IL TELERISCALDAMENTO Il teleriscaldamento è una soluzione del servizio di riscaldamento per edifici residenziali ed industriali basata su un fluido

Dettagli

Efficienza in sanità Ing. Nicola Morgese - 10 maggio 2013

Efficienza in sanità Ing. Nicola Morgese - 10 maggio 2013 Efficienza in sanità Ing. Nicola Morgese - 10 maggio 2013 MILANO, 10 maggio 2013 FIRE - Federazione Italiana uso Razionale dell'energia POLYGEN: COGENERAZIONE DIFFUSA E TRIGENERAZIONE Le risposte applicative

Dettagli

Strumenti per ridurre consumi e costi: dall audit energetico fino ai meccanismi di finanziamento Andrea Zanfini

Strumenti per ridurre consumi e costi: dall audit energetico fino ai meccanismi di finanziamento Andrea Zanfini Strumenti per ridurre consumi e costi: dall audit energetico fino ai meccanismi di finanziamento Andrea Zanfini Ottimizzazione energetica nelle imprese e nelle istituzioni Labmeeting I settori più energivori:

Dettagli

ENERGIA CHECK-UP. energetico CASA. I love my. house. Contatta l Energy Manager Girasole per fissare un sopralluogo presso la Tua casa

ENERGIA CHECK-UP. energetico CASA. I love my. house. Contatta l Energy Manager Girasole per fissare un sopralluogo presso la Tua casa CHECK-UP energetico CASA I love my house Contatta l Energy Manager Girasole per fissare un sopralluogo presso la Tua casa Livello globale di efficienza energetica Esistono diverse soluzioni tecniche per

Dettagli

CHI SIAMO ORGANIZZAZIONE

CHI SIAMO ORGANIZZAZIONE I ur nos m 1 2 CHI SIAMO La G. TONIOLO Impianti e Lavori Edili Soc. Coop. nasce su iniziativa di nove soci nel 1984 ed ha saputo negli anni affermarsi nei settori della costruzione e manutenzione degli

Dettagli

Sistemi per la produzione di energia rinnovabile nella Smart City. (focus su fotovoltaico e servizio energia)

Sistemi per la produzione di energia rinnovabile nella Smart City. (focus su fotovoltaico e servizio energia) Sistemi per la produzione di energia rinnovabile nella Smart City (focus su fotovoltaico e servizio energia) CHI SIAMO Toscana Energia Green nasce nell aprile del 2009 da un'operazione che vede coinvolti

Dettagli

NovaE e Consorzio Agrario

NovaE e Consorzio Agrario NovaE e Consorzio Agrario Insieme per accompagnare le aziende agricole verso un futuro sostenibile è una partnership NovaE aiuta le imprese agricole, scegli un partner affidabile per investire nell ambiente.

Dettagli

Centrale di cogenerazione Hera come veicolo di marketing territoriale

Centrale di cogenerazione Hera come veicolo di marketing territoriale Centrale di cogenerazione Hera come veicolo di marketing territoriale Green Management e Marketing Territoriale 13 dicembre 2012 Università di Bologna Facoltà di Economia Susanna Zucchelli Direttore Hera

Dettagli

AcegasAps e le sfide della Green Economy

AcegasAps e le sfide della Green Economy AcegasAps e le sfide della Green Economy Il programma INDICE Il Gruppo AcegasAps Spa L economia Green AcegasAps le attività AcegasAps l Efficienza energetica Il Gruppo Hera Il Gruppo AcegasAps La Capogruppo,

Dettagli

IMPIANTI A BIOMASSE GenGas

IMPIANTI A BIOMASSE GenGas TECN.AV. SRL LA TECNOLOGIA INNOVATIVA DELL IMPIANTO A BIOMASSE IMPIANTI A BIOMASSE GenGas La produzione di energia da fonti rinnovabili rappresenta il futuro dell Energia e dello sviluppo sostenibile.

Dettagli

LE SFIDE ENERGETICHE DELLA SANITA IN FRIULI VENEZIA GIULIA

LE SFIDE ENERGETICHE DELLA SANITA IN FRIULI VENEZIA GIULIA LE SFIDE ENERGETICHE DELLA SANITA IN FRIULI VENEZIA GIULIA La centrale tecnologica trigenerativa del Nuovo Ospedale di Udine Paolo Maltese Siram SpA Direttore Parternariato Pubblico Privato 1 L OPERA E

Dettagli

LA CENTRALE TORINO NORD

LA CENTRALE TORINO NORD LA CENTRALE TORINO NORD Iren Energia è la società del Gruppo Iren che opera nei settori della produzione e distribuzione di energia elettrica, nella produzione e distribuzione di energia termica per teleriscaldamento

Dettagli

BOZZA BOLOGNA, 12 NOVEMBRE 2015. Comitato Paritetico Regione Emilia Romagna Confservizi Emilia Romagna

BOZZA BOLOGNA, 12 NOVEMBRE 2015. Comitato Paritetico Regione Emilia Romagna Confservizi Emilia Romagna Comitato Paritetico Regione Emilia Romagna Confservizi Emilia Romagna Contributo di CONFSERVIZI alla individuazione dei temi oggetto dell attività del Comitato Paritetico BOLOGNA, 12 NOVEMBRE 2015 BOZZA

Dettagli

Il potenziale del teleriscaldamento a biomassa

Il potenziale del teleriscaldamento a biomassa Terza Conferenza nazionale Ass. sulle rinnovabili termiche Il potenziale del teleriscaldamento a biomassa ROMA 30-31 Maggio 2012 Walter Righini Presidente FIPER 78 Centrale di teleriscaldamento a biomassa

Dettagli

Alternatives for Today

Alternatives for Today Alternatives for Today Nell attuale contesto politico europeo, volto alla promozione delle fonti energetiche rinnovabili, AS Solar sostiene e propone iniziative a livello nazionale e internazionale attraverso

Dettagli

MIGLIORA LA TUA ENERGIA EFFICIENZA E RISPARMIO

MIGLIORA LA TUA ENERGIA EFFICIENZA E RISPARMIO MIGLIORA LA TUA ENERGIA EFFICIENZA E RISPARMIO EFFICIENZA ENERGETICA Utilizzare le risorse energetiche e idriche in modo corretto e responsabile, ridurre gli sprechi e le perdite, ottimizzare il ciclo

Dettagli

9. PARCO AUTOSUFFICIENTE E FONTE ENERGETICA

9. PARCO AUTOSUFFICIENTE E FONTE ENERGETICA 9. PARCO AUTOSUFFICIENTE E FONTE ENERGETICA Dal punto di vista energetico si prevede che il Centroparco oltre ad essere autosufficiente, sia anche fonte di energia per i nuovi insediamenti residenziali

Dettagli

EDIZIONE 2015/2016 AGRICOLTURA, ALIMENTAZIONE E SOSTENIBILITA' Il dispacciamento dell energia Andrea Ponta IREN SpA. Documento di livello: A

EDIZIONE 2015/2016 AGRICOLTURA, ALIMENTAZIONE E SOSTENIBILITA' Il dispacciamento dell energia Andrea Ponta IREN SpA. Documento di livello: A EDIZIONE 2015/2016 AGRICOLTURA, ALIMENTAZIONE E SOSTENIBILITA' Il dispacciamento dell energia Andrea Ponta IREN SpA Documento di livello: A Teleriscaldamento: calore e benessere per la città PREMESSA:

Dettagli

tecnologia che migliora il mondo

tecnologia che migliora il mondo tecnologia che migliora il mondo Company profile AURORA energy solution è l unione di due società la AURORA INVEST Srl e ICMEA Srl società di ingegneria dedicata alla progettazione e realizzazione di

Dettagli

Il solare termico. Il solare fotovoltaico. Le pompe di calore. Come funzionano? A cosa mi servono? Quanto si risparmia e cosa ci guadagno?

Il solare termico. Il solare fotovoltaico. Le pompe di calore. Come funzionano? A cosa mi servono? Quanto si risparmia e cosa ci guadagno? Il solare fotovoltaico Il solare termico Le pompe di calore Come funzionano? A cosa mi servono? Quanto si risparmia e cosa ci guadagno? ENERGIE RINNOVABILI COME FUNZIONANO? QUANTO SI RISPARMIA? A COSA

Dettagli

Energia, risparmio, sostenibilità, efficienza.

Energia, risparmio, sostenibilità, efficienza. Energia, risparmio, sostenibilità, efficienza. Gas Naturale Liquefatto www.dolomitignl.it È una società controllata dal Gruppo Dolomiti Energia lo storico Gruppo trentino attivo nell ambito della produzione,

Dettagli

La quantificazione dei benefici di BIOCASA sui consumi energetici ed emissioni di CO 2

La quantificazione dei benefici di BIOCASA sui consumi energetici ed emissioni di CO 2 La quantificazione dei benefici di BIOCASA sui energetici ed emissioni di CO 2 Rapporto di Sostenibilità 2011 I benefici di BIOCASA su energetici e emissioni di CO 2 Il Progetto BIOCASA è la risposta di

Dettagli

Agenzia per l Energia Sostenibile Della Provincia Regionale di Palermo Soc. Cons. ar.l.

Agenzia per l Energia Sostenibile Della Provincia Regionale di Palermo Soc. Cons. ar.l. Agenzia per l Energia Sostenibile Della Provincia Regionale di Palermo Soc. Cons. ar.l. ESCO ENERGY PALERMO è una società consortile senza scopo di lucro istituita con delibera del Consiglio Provinciale

Dettagli

I servizi offerti dalle ESCO

I servizi offerti dalle ESCO I servizi offerti dalle ESCO Uni 11352 Aziende di Servizi Energetici Sergio LA MURA Direttore Tecnico R&I Napoli, 10 Aprile 2015 2 3 Da Norma 11352 e DLgs 115/08 art 2 e dal recente DECRETO LEGISLATIVO

Dettagli

Diamo Energia All innovazione

Diamo Energia All innovazione Diamo Energia All innovazione Soluzioni innovative per l efficienza energetica Nata nel 2006 come impresa specializzata nello studio, sviluppo ed installazione di impianti e sistemi ad alto contenuto innovativo

Dettagli

Il Piano Energetico Comunale di San Lazzaro di Savena

Il Piano Energetico Comunale di San Lazzaro di Savena Dipartimento di Chimica Industriale e dei Materiali Università di Bologna ONLUS Luce&Vita energia Noi nel nostro piccolo Il Piano Energetico Comunale di San Lazzaro di Savena Leonardo Setti Polo di Rimini

Dettagli

Impianti Geotermici con pompe di calore:

Impianti Geotermici con pompe di calore: Impianti Geotermici con pompe di calore: le energie rinnovabili nelle riqualificazioni Direttore R-S & Innovazione Ferrara 22 Settembre 2010 Chi siamo Siram: una solida realtà italiana parte di un grande

Dettagli

Applicazione dell Allegato Energetico al Regolamento Edilizio. Riqualificazione energetica del parco edilizio privato

Applicazione dell Allegato Energetico al Regolamento Edilizio. Riqualificazione energetica del parco edilizio privato Scheda R Azione R.1 Fabbisogni energetici dell edilizia residenziale esistente Applicazione dell Allegato Energetico al Regolamento Edilizio. Riqualificazione energetica del parco edilizio privato Obiettivi

Dettagli

Incontro con le aziende del settore industriale e terziario

Incontro con le aziende del settore industriale e terziario Comuni di Airuno, Brivio Incontro con le aziende del settore industriale e terziario Brivio, 25 giugno 2015 Sportello Energia Dal mese di maggio 2015 è aperto lo sportello energia : lo Sportello Energia

Dettagli

SISTEMI TERMOIDRAULICI PER UNA NUOVA ABITAZIONE

SISTEMI TERMOIDRAULICI PER UNA NUOVA ABITAZIONE SISTEMI TERMOIDRAULICI PER UNA NUOVA ABITAZIONE Il presente documento si propone di approfondire i sistemi di generazione del fluido termovettore per riscaldare e raffrescare le civili abitazioni, con

Dettagli

Comune di Canazei TELERISCALDAMENTO

Comune di Canazei TELERISCALDAMENTO Comune di Canazei TELERISCALDAMENTO C A N A Z E I Perché il teleriscaldamento a Canazei? Il progetto ha una notevole valenza per la comunità e gli utenti che la compongono, sia in termini economici che

Dettagli

Un Azienda per le energie pulite

Un Azienda per le energie pulite Un Azienda per le energie pulite >> 2 3

Dettagli

Gli impianti alimentati da fonti rinnovabili: l importanza del postvendita

Gli impianti alimentati da fonti rinnovabili: l importanza del postvendita Gli impianti alimentati da fonti rinnovabili: l importanza del postvendita Chi siamo E un gruppo cooperativo che opera in Italia e all estero con 1600 dipendenti, 70 società e 17 sedi. Dati finanziari

Dettagli

Tali fluidi, utilizzati in prossimità del punto di produzione, o trasportati a distanza, possono essere utilizzati per diversi impieghi:

Tali fluidi, utilizzati in prossimità del punto di produzione, o trasportati a distanza, possono essere utilizzati per diversi impieghi: LA COGENERAZIONE TERMICA ED ELETTRICA 1. Introduzione 2. Turbine a Gas 3. Turbine a vapore a ciclo combinato 4. Motori alternativi 5. Confronto tra le diverse soluzioni 6. Benefici ambientali 7. Vantaggi

Dettagli

Aspetti collegati allo sviluppo del fotovoltaico

Aspetti collegati allo sviluppo del fotovoltaico Aspetti collegati allo sviluppo del fotovoltaico In questa sezione si analizzano gli aspetti economici, ambientali ed occupazionali collegati alla sviluppo del fotovoltaico. Aspetti economici Per quanto

Dettagli

ENERGIA E AMBIENTE UN OFFERTA COMPLETA DI PRODOTTI E SERVIZI INNOVATIVI

ENERGIA E AMBIENTE UN OFFERTA COMPLETA DI PRODOTTI E SERVIZI INNOVATIVI Energia e Ambiente UN OFFERTA COMPLETA DI PRODOTTI E SERVIZI INNOVATIVI uroshunt propone soluzioni avanzate nel campo della produzione di energia, del riscaldamento e del raffreddamento. uroshunt, in partnership

Dettagli

BOLLETTE CHE SCOTTANO? SCEGLI ENERPOINT, L ENERGIA CHE TI FA RISPARMIARE!

BOLLETTE CHE SCOTTANO? SCEGLI ENERPOINT, L ENERGIA CHE TI FA RISPARMIARE! BOLLETTE CHE SCOTTANO? SCEGLI ENERPOINT, L ENERGIA CHE TI FA RISPARMIARE! perché il fotovoltaico sul mio tetto? 50% detrazione irpef Le soluzioni Enerpoint IMPIANTO FOTOVOLTAICO CHIAVI IN MANO 1 OPZIONE

Dettagli

POMPE DI CALORE SOLUZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO. clima / comfort / risparmio. Via degli Artigiani, 1 65010 Spoltore (PE)

POMPE DI CALORE SOLUZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO. clima / comfort / risparmio. Via degli Artigiani, 1 65010 Spoltore (PE) SOLUZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO POMPE DI CALORE clima / comfort / risparmio Via degli Artigiani, 1 65010 Spoltore (PE) tel. 085 9771404 cell. 334 7205 930 MAIL energie@icaro-srl.eu WEB www.icaro-srl.eu

Dettagli

a partire dalla progettazione e costruzione di un comparto polifunzionale industriale, artigianale, commerciale, direzionale

a partire dalla progettazione e costruzione di un comparto polifunzionale industriale, artigianale, commerciale, direzionale L EFICIENZA E RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEI PARCHI INDUSTRIALI a partire dalla progettazione e costruzione di un comparto polifunzionale industriale, artigianale, commerciale, direzionale Gianni Lorenzetti

Dettagli

Risultati e attese sui 5 referendum per cambiare Milano. Quarto referendum: energia pulita. Renato Ravanelli Direttore Generale A2A

Risultati e attese sui 5 referendum per cambiare Milano. Quarto referendum: energia pulita. Renato Ravanelli Direttore Generale A2A Risultati e attese sui 5 referendum per cambiare Milano Quarto referendum: energia pulita Renato Ravanelli Direttore Generale A2A Milano, 11 giugno 2013 Il quarto referendum del 12-13/06/2011 Energia pulita

Dettagli

SIRAM al servizio del progresso energetico

SIRAM al servizio del progresso energetico SIRAM al servizio del progresso energetico Il Gruppo Siram in Italia SIRAM SPA Leader in Italia nei servizi energetici e multitecnologici per il mercato Pubblico e Privato sede legale Milano 4 Unità di

Dettagli

Programma Operativo Interregionale "Energie rinnovabili e risparmio energetico" 2007-2013 COMUNE DI CARMIANO

Programma Operativo Interregionale Energie rinnovabili e risparmio energetico 2007-2013 COMUNE DI CARMIANO Programma Operativo Interregionale "Energie rinnovabili e risparmio energetico" 2007-2013 COMUNE DI CARMIANO PROGETTO ESECUTIVO INTERVENTI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI E UTENZE ENERGETICHE

Dettagli

Prot. 0004217/ep Brivio, 15/03/2013. Oggetto: PROMUOVERE LA SOSTENIBILITA ENERGETICA NEL COMUNE DI BRIVIO

Prot. 0004217/ep Brivio, 15/03/2013. Oggetto: PROMUOVERE LA SOSTENIBILITA ENERGETICA NEL COMUNE DI BRIVIO Prot. 0004217/ep Brivio, 15/03/2013 Gentile famiglia Oggetto: PROMUOVERE LA SOSTENIBILITA ENERGETICA NEL COMUNE DI BRIVIO Il Comune di Brivio ha sottoscritto il Patto dei Sindaci, iniziativa Europea nata

Dettagli

La nostra azienda. Liberenergia è un azienda che offre prodotti e soluzioni integrate per il risparmio e l efficienza energetica.

La nostra azienda. Liberenergia è un azienda che offre prodotti e soluzioni integrate per il risparmio e l efficienza energetica. La nostra azienda Liberenergia è un azienda che offre prodotti e soluzioni integrate per il risparmio e l efficienza energetica. I servizi proposti riguardano in special modo progettazione e installazione

Dettagli

Servizio per la gestione del calore e l adeguamento tecnologico e alle norme di sicurezza degli impianti di riscaldamento degli edifici comunali

Servizio per la gestione del calore e l adeguamento tecnologico e alle norme di sicurezza degli impianti di riscaldamento degli edifici comunali Servizio per la gestione del calore e l adeguamento tecnologico e alle norme di sicurezza degli impianti di riscaldamento degli edifici comunali Sintesi motivazione scelte progettuali e descrizione soluzioni

Dettagli

Lavori intelligenti per il risparmio energetico

Lavori intelligenti per il risparmio energetico Città di San Donà di Piave Assessorato all Ambiente SPORTELLO ENERGIA Lavori intelligenti per il risparmio energetico SOLARE TERMICO Un impianto a collettori solari (anche detto a pannelli solari termici

Dettagli

Trigenerazione, Fonti rinnovabili ed E.S.Co. contracting:

Trigenerazione, Fonti rinnovabili ed E.S.Co. contracting: Il caso «Centro Commerciale ZERO CENTER» Trigenerazione, Fonti rinnovabili ed E.S.Co. contracting: vantaggi economici, energetici e ambientali nel settore terziario. Nicola Miola Divisione Cogenerazione

Dettagli

ACCORDO VOLONTARIO SETTORIALE PER L UTILIZZO DELLE BIOMASSE LEGNOSE DI ORIGINE AGRICOLA O FORESTALE A FINI ENERGETICI

ACCORDO VOLONTARIO SETTORIALE PER L UTILIZZO DELLE BIOMASSE LEGNOSE DI ORIGINE AGRICOLA O FORESTALE A FINI ENERGETICI ACCORDO VOLONTARIO SETTORIALE PER L UTILIZZO DELLE BIOMASSE LEGNOSE DI ORIGINE AGRICOLA O FORESTALE A FINI ENERGETICI Accordo volontario settoriale per l utilizzo delle biomasse legnose di origine agricola

Dettagli

BIOGENERA: LE BIOMASSE DI CALENZANO

BIOGENERA: LE BIOMASSE DI CALENZANO BIOGENERA: LE BIOMASSE DI CALENZANO GUARDARE AL FUTURO, OGGI. LA SOCIETÀ BIOGENERA, CON SEDE A CALENZANO, FORNISCE RISCALDAMENTO, ACQUA CALDA SANITARIA E RAFFRESCAMENTO A EDIFICI PUBBLICI E NUOVE COSTRUZIONI,

Dettagli

STEA SpA. STEA SpA. EVOLVE S.r.l.

STEA SpA. STEA SpA. EVOLVE S.r.l. IL PUNTO DI VISTA DELL IMPRESA ESECUTRICE EVOLVE S.r.l. Evolve si occupa di progettare, realizzare e gestire impianti a gas naturale, cogenerazione, biomasse, reti di teleriscaldamento e servizio energia.

Dettagli

PERCHÉ CONTINUARE A MANDARE IN FUMO I SOLDI DELL AZIENDA?

PERCHÉ CONTINUARE A MANDARE IN FUMO I SOLDI DELL AZIENDA? linea industria e terziario commerciale PERCHÉ CONTINUARE A MANDARE IN FUMO I SOLDI DELL AZIENDA? OGGI C È L INVESTIMENTO REDDITIZIO E A RISCHIO ZERO CHE TAGLIA A METÀ LA BOLLETTA ENERGETICA TAGLIARE LA

Dettagli

ENERGY MANAGEMENT Gruppo Monte dei Paschi di Siena

ENERGY MANAGEMENT Gruppo Monte dei Paschi di Siena ENERGY MANAGEMENT Gruppo Monte dei Paschi di Siena Ing. Francesco Pellegrino- Energy Manager PGI Milano, 12/11/2004 INDICE 1 LA BANCA MPS 2 LA POLITICA AMBIENTALE 3 IMMOBILIARI 4 ENERGY MANAGEMENT 2 1-

Dettagli

Energie RINNOVABILI Gruppi Termici Ibridi

Energie RINNOVABILI Gruppi Termici Ibridi MADE IN ITALY Energie RINNOVABILI Gruppi Termici Ibridi solare termico SOLARdens aerotermico pompe di calore HPdens SOLARfryo geotermico GEOsolar UN REFERENTE E TANTE SOLUZIONI INTEGRATE PER LE ENERGIE

Dettagli

Energie nuove per l Italia

Energie nuove per l Italia con le amministrazioni locali per ridurre sprechi e bollette Fare Verde è impegnata da alcuni anni nella promozione di tecnologie e soluzioni per il contenimento dei consumi energetici e la diffusione

Dettagli

ENERGIA AMBIENTE E MACCHINE

ENERGIA AMBIENTE E MACCHINE ENERGIA AMBIENTE E MACCHINE SVILUPPO SOSTENIBILE Lo sviluppo sostenibile è quello sviluppo che consente di soddisfare le necessità della presente generazione senza compromettere la capacità delle generazioni

Dettagli

Per lo sviluppo del teleriscaldamento: l acqua di falda come fonte energetica.

Per lo sviluppo del teleriscaldamento: l acqua di falda come fonte energetica. 1 Per lo sviluppo del teleriscaldamento: l acqua di falda come fonte energetica. A2A Calore & Servizi, società del gruppo A2A attiva nella gestione del teleriscaldamento nelle città di Milano, Brescia

Dettagli

Bioenergia Fiemme SpA

Bioenergia Fiemme SpA Bioenergia Fiemme SpA Cavalese dr. Andrea Ventura Amministratore Delegato Trento, giovedì 12 ottobre 2006 22/03/2007 1 Chi siamo? Prima Società a realizzare un impianto di teleriscaldamento a biomassa

Dettagli

relativo al progetto pilota presentato dalla società Azienda Energetica Prato

relativo al progetto pilota presentato dalla società Azienda Energetica Prato PARERE TECNICO relativo al progetto pilota presentato dalla società Azienda Energetica Prato Soc. Cooperativa, come risultante a seguito delle modifiche proposte ai sensi della deliberazione ARG/elt 12/11

Dettagli

Filiera del Legno & Energia Distribuita GAMATEC SA

Filiera del Legno & Energia Distribuita GAMATEC SA Filiera del Legno & Energia Distribuita GAMATEC SA Introduzione Il termine filiera legno-energia indica un insieme organizzato di fattori di produzione, trasformazione, trasporto e utilizzazione del legno

Dettagli

TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (CERTIFICATI BIANCHI)

TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (CERTIFICATI BIANCHI) TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (CERTIFICATI BIANCHI) Normativa di riferimento Decreti ministeriali del 24 Aprile 2001 (elettrico e termico) Decreti ministeriali del 20 Luglio 2004 (elettrico e termico)

Dettagli

INIZIATIVE ENIA NEL CAMPO DELL ENERGIA: IL TELERISCALDAMENTO

INIZIATIVE ENIA NEL CAMPO DELL ENERGIA: IL TELERISCALDAMENTO Convegno Risparmio Energetico e Uso di Fonti Rinnovabili in Edilizia Parma, 2 febbraio 2006 INIZIATIVE ENIA NEL CAMPO DELL ENERGIA: IL TELERISCALDAMENTO Sara Moretti IL TELERISCALDAMENTO: COS E Per teleriscaldamento

Dettagli

G.1 - INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN TRE EDIFICI SCOLASTICI PROVINCIALI 2 G

G.1 - INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN TRE EDIFICI SCOLASTICI PROVINCIALI 2 G INDICE G.1 - INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN TRE EDIFICI SCOLASTICI PROVINCIALI pag. 2 G.2 - MODIFICA DELL IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE IN UN EDIFICIO ADIBITO AD UFFICI pag. 2 G.3 - INTERVENTO NELLA

Dettagli

Efficienza energetica e condomini Una visione di insieme. Ing. Emanuele Bulgherini Project Manager EfficiencyKNow srl

Efficienza energetica e condomini Una visione di insieme. Ing. Emanuele Bulgherini Project Manager EfficiencyKNow srl Efficienza energetica e condomini Una visione di insieme Ing. Emanuele Bulgherini Project Manager EfficiencyKNow srl Direttiva 2012/27/UE Stabilisce un quadro comune di misure per la promozione dell efficienza

Dettagli

Città e strutture sanitarie: l esempio dell Ospedale Bufalini di Cesena

Città e strutture sanitarie: l esempio dell Ospedale Bufalini di Cesena Cogenerazione e Teleriscaldamento Città e strutture sanitarie: l esempio dell Ospedale Bufalini di Cesena Ing. Fausto Ferraresi Presidente AIRU Associazione Italiana Riscaldamento Urbano Forlì, 13 Aprile

Dettagli

DISPOSIZIONI RIGUARDO ALLA SOSTENIBILITÀ DEGLI INSEDIAMENTI. Requisiti degli insediamenti in materia di ottimizzazione dell energia

DISPOSIZIONI RIGUARDO ALLA SOSTENIBILITÀ DEGLI INSEDIAMENTI. Requisiti degli insediamenti in materia di ottimizzazione dell energia DISPOSIZIONI RIGUARDO ALLA SOSTENIBILITÀ DEGLI INSEDIAMENTI Requisiti degli insediamenti in materia di ottimizzazione dell energia 1 Riferimenti: Legge 9/10 del 1991: Norme per l'attuazione del Piano energetico

Dettagli

28 settembre 2007. Ing. Filippo Marini

28 settembre 2007. Ing. Filippo Marini 28 settembre 2007 Ing. Filippo Marini Utilizzo del legno forestale Per poter essere utilizzato in un impianto per la produzione di energia il legno deve essere cippato; ridotto cioè in una forma facilmente

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA COGENERAZIONE. Generalità, aspetti tecnici e normativi, case history

EFFICIENZA ENERGETICA COGENERAZIONE. Generalità, aspetti tecnici e normativi, case history EFFICIENZA ENERGETICA COGENERAZIONE Generalità, aspetti tecnici e normativi, case history COGENERAZIONE (CHP Combined Heat Power) COGENERAZIONE DEFINIZIONI COGENERAZIONE: produzione contemporanea di più

Dettagli

GUIDA ALLA LETTURA. Leonardo Setti Polo di Rimini - Università di Bologna POLO TECNOLOGICO ENERGIA & AMBIENTE

GUIDA ALLA LETTURA. Leonardo Setti Polo di Rimini - Università di Bologna POLO TECNOLOGICO ENERGIA & AMBIENTE GUIDA ALLA LETTURA Leonardo Setti Polo di Rimini - Università di Bologna POLO TECNOLOGICO ENERGIA & AMBIENTE 1) Indicazioni generali 2) Spiegazione singole schede dalla n. 15 a seguire INDICAZIONI GENERALI

Dettagli

Nuova Tecnologia Cappotto Attivo

Nuova Tecnologia Cappotto Attivo Nuova Tecnologia Cappotto Attivo Negli edifici di vecchia concezione un elemento particolarmente sentito è l isolamento termico. Una soluzione minimamente invasiva è il così detto "cappotto di un edificio",

Dettagli

PIÙ ENERGIA ALL ENERGIA.

PIÙ ENERGIA ALL ENERGIA. PIÙ ENERGIA ALL ENERGIA. COFELY. Leader nell efficienza energetica e ambientale. Gestione energia e fotovoltaico Case History // Comune e Provincia di Roma Per il Comune di Roma, Cofely si occupa della

Dettagli

Sviluppo, produzione e manutenzione di impianti di cogenerazione

Sviluppo, produzione e manutenzione di impianti di cogenerazione Sviluppo, produzione e manutenzione di impianti di cogenerazione Cos è un unità di cogenerazione? Un unità di cogenerazione di energia elettrica e calore, nota anche solo come unità di cogenerazione o

Dettagli

Il riscaldamento delle serre

Il riscaldamento delle serre Il riscaldamento delle serre Indice 1. Misure di risparmio energetico 2. Perchè passare al riscaldamento con biomassa? 3. Costi energetici a confronto 4. Criteri di corretta progettazione 5. Tipologie

Dettagli

Potenza efficiente Produzione lorda di lorda energia elettrica. Figura 1: situazione degli impianti di cogenerazione nel 2005 (fonti GSE e Terna).

Potenza efficiente Produzione lorda di lorda energia elettrica. Figura 1: situazione degli impianti di cogenerazione nel 2005 (fonti GSE e Terna). Scheda D Analisi e valutazioni relative al decreto legislativo 8 febbraio 2007, n. 20 di attuazione della Direttiva 2004/8/CE del Parlamento europeo e del Consiglio e altre norme in materia di cogenerazione

Dettagli

Impianto di cogenerazione realizzato presso una azienda del settore ceramico della provincia di Modena (Emilia-Romagna, Italia)

Impianto di cogenerazione realizzato presso una azienda del settore ceramico della provincia di Modena (Emilia-Romagna, Italia) OPET SEED (Italia) Impianto di realizzato presso una azienda del settore ceramico della provincia di Modena (Emilia-Romagna, Italia) ENERGIE Introduzione L impianto di in esame è installato presso un azienda

Dettagli

Effetto serra e il Patto dei Sindaci. [k]people

Effetto serra e il Patto dei Sindaci. [k]people Effetto serra e il Patto dei Sindaci L effetto serra Fenomeno naturale che intrappola il calore del sole nell atmosfera per via di alcuni gas. Riscalda la superficie del pianeta Terra rendendo possibile

Dettagli

Sono 6.993 i Comuni rinnovabili italiani

Sono 6.993 i Comuni rinnovabili italiani Sono 6.993 i Comuni rinnovabili italiani Il rapporto racconta con numeri, tabelle, cartine il salto impressionante che si è verificato in Italia nel numero degli impianti installati. Attraverso nuovi impianti

Dettagli

Chi. Come. Dove. Quando

Chi. Come. Dove. Quando PORDENONE SPILIMBERGO LATISANA CODROIPO Come Chi Offrendo un servizio a 360 gradi, con competenza e qualità. I clienti ai quali ci rivolgiamo sono: aziende, negozi, condomini, enti pubblici, istituti scolastici,

Dettagli

Le caratteristiche delle tecnologie disponibili

Le caratteristiche delle tecnologie disponibili Le caratteristiche delle tecnologie disponibili La climatizzazione degli edifici: soluzioni a confronto ExpoComfort 2 marzo 2006 - Milano Daniele Forni FIRE faq@fire-italia.it Classificazione Utilizzo

Dettagli

RetiPiù. Tecnologia, lavoro, sostenibilità: distribuiamo la vostra energia.

RetiPiù. Tecnologia, lavoro, sostenibilità: distribuiamo la vostra energia. Tecnologia, lavoro, sostenibilità: distribuiamo la vostra energia. Chi siamo 01 Progettiamo, costruiamo e gestiamo reti gas ed elettricità per portare energia sicura in case, imprese e istituzioni. Dietro

Dettagli

IMPIANTI TECNOLOGICI E DGR 1366 DEL 26/09/11: SOLUZIONI PRATICHE

IMPIANTI TECNOLOGICI E DGR 1366 DEL 26/09/11: SOLUZIONI PRATICHE IMPIANTI TECNOLOGICI E DGR 1366 DEL 26/09/11: SOLUZIONI PRATICHE 1 IMPIANTI SOSTENIBILI Sostenibilità: equilibrio fra il soddisfacimento delle esigenze presenti, senza compromettere la possibilità delle

Dettagli

Convegno CIPRA: Alpi e innovazione: Cavalese verso l autosufficenza energetica

Convegno CIPRA: Alpi e innovazione: Cavalese verso l autosufficenza energetica Convegno CIPRA: Alpi e innovazione: Cavalese verso l autosufficenza energetica dr. Sergio Finato Assessore all Ambiente e Territorio del Comune di Cavalese Tesero, sabato 21 luglio 2012 1 LE BIOMASSE LEGNOSE

Dettagli

Sviluppo, progettazione ed assistenza di unità di micro-cogenerazione

Sviluppo, progettazione ed assistenza di unità di micro-cogenerazione Sviluppo, progettazione ed assistenza di unità di micro-cogenerazione Cos è un unità di micro-cogenerazione? Un unità di cogenerazione di energia elettrica e calore, nota anche solo come unità di cogenerazione

Dettagli

Giunta Regionale Direzione Generale Attività Produttive, Commercio, Turismo L IMPRESA NELLE APEA

Giunta Regionale Direzione Generale Attività Produttive, Commercio, Turismo L IMPRESA NELLE APEA Giunta Regionale Direzione Generale Attività Produttive, Commercio, Turismo L IMPRESA NELLE APEA IL SISTEMA PRODUTTIVO DELL EMILIA EMILIA-ROMAGNA ALCUNI PUNTI DI FORZA ALCUNI PUNTI DI DEBOLEZZA ALTO LIVELLO

Dettagli

Sviluppo, produzione e manutenzione di impianti di cogenerazione

Sviluppo, produzione e manutenzione di impianti di cogenerazione Sviluppo, produzione e manutenzione di impianti di cogenerazione Cos è un unità di cogenerazione? I vantaggi dell unità di cogenerazione Un unità di cogenerazione di energia elettrica e calore, nota anche

Dettagli

Power Syn. Impianto di cogenerazione a biomassa per produzione di energia da fonti rinnovabili. da 199 a 999 kwe

Power Syn. Impianto di cogenerazione a biomassa per produzione di energia da fonti rinnovabili. da 199 a 999 kwe Power Syn Impianto di cogenerazione a biomassa per produzione di energia da fonti rinnovabili da 199 a 999 kwe INTRODUZIONE La gassificazione è un processo di conversione termochimica di una massa organica

Dettagli

MERCATO DELL ENERGIA E ENTI LOCALI Renato Rossi. Milano, 23 Gennaio 2003

MERCATO DELL ENERGIA E ENTI LOCALI Renato Rossi. Milano, 23 Gennaio 2003 MERCATO DELL ENERGIA E ENTI LOCALI Renato Rossi Milano, 23 Gennaio 2003 MERCATO DEL GAS METANO DIMENSIONI Il mercato italiano ha raggiunto, terzo in Europa, nel 2001 70 miliardi di metri cubi di consumo.

Dettagli

energie straordinarie

energie straordinarie energie straordinarie ENERGIA ELETTRICA e GAS NATURALE 3_8 GREEN ENERGY 9_13 PERCHé SCEGLIERE Gelsia 14 ENERGIA ELETTRICA GAS NATURALE GREEN ENERGIA ENERGY ELETTRICA GAS NATURALE GREEN ENERGY GAS NATURALE

Dettagli

Locarno, 12 marzo 2008. Al Consiglio Comunale. Locarno. Signor Presidente e Consiglieri Comunali,

Locarno, 12 marzo 2008. Al Consiglio Comunale. Locarno. Signor Presidente e Consiglieri Comunali, M.M. no. 85 riguardante la richiesta di un credito di fr. 150'000.-- per la posa di un impianto solare termico sul tetto piano dell Istituto Casa Anziani S. Carlo e la sostituzione dell impianto di produzione

Dettagli

Blogecologia.it. 18 maggio 2014. Il primo polo logistico del freddo alimentato da rinnovabili

Blogecologia.it. 18 maggio 2014. Il primo polo logistico del freddo alimentato da rinnovabili Blogecologia.it 18 maggio 2014 Il primo polo logistico del freddo alimentato da rinnovabili A poco meno di un anno dall annuncio, la Solis Spa realizza Solis GreenLog, il primo polo logistico del freddo

Dettagli

GNL - come e perché. Una prima esperienza in Sardegna

GNL - come e perché. Una prima esperienza in Sardegna GNL - come e perché Una prima esperienza in Sardegna Porto Torres 20 marzo 2015 Massimo Ferniani Direttore di Stabilimento Assegnatari Associati Arborea BREVE PRESENTAZIONE DELLA SOCIETA LATTE ARBOREA

Dettagli