PROPOSTE PER LA SCUOLA D INFANZIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROPOSTE PER LA SCUOLA D INFANZIA"

Transcript

1 PROPOSTE PER LA SCUOLA D INFANZIA I LEGUMI (attività legata all Expo) Laboratorio ludico didattico rivolto agli alunni della scuola dell infanzia; il modulo comprende una parte teorica ed una pratica. Nella parte teorica vengono illustrati alcuni legumi attraverso immagini simpatiche e mostrando anche alcuni di questi legumi, cercando di far comprendere anche le particolari proprietà nutritive importanti per la salute. La parte pratica invece consentirà ai bambini di preparare un piccolo quadretto con la propria iniziale sulla quale verranno incollati diversi cereali in modo da formare un mosaico. I bambini potranno ovviamente portare a casa questa loro creazione. Tutti i legumi utilizzati per la dimostrazione e anche per la parte pratica saranno forniti da Elior Copra. Mentre la scuola dovrà fornire dei cartoncini colorati, colla, pennelli, e pennarelli. COLORIAMO CON LA FRUTTA Laboratorio ludico didattico rivolto agli alunni della scuola dell infanzia; il modulo comprende una parte teorica ed una pratica. Nella parte teorica vengono illustrati i cinque colori della frutta attraverso una breve presentazione power point ad immagini, e con frutta vera che sarà anche possibile assaggiare. Nella parte pratica invece, i bambini utilizzeranno alcuni frutti come stampini : realizzeranno quindi un quadro utilizzando diversi frutti con forme diverse, e colori diversi. Tutta la frutta verrà fornita da Elior Copra. Mentre la scuola dovrà fornire delle tempere di tipo lavabile abbastanza liquide, pennelli, cartoncini, ecc. COME NASCE IL PANE (attività legata all Expo) Rivolto agli alunni della scuola d infanzia, primaria e secondaria, che prevede una parte teorica ed una parte pratica di laboratorio. Presentazione teorica dei principali cereali (per l infanzia, tramite immagini) e quindi degli ingredienti per la preparazione del pane. Laboratorio di cucina volto alla preparazione del pane: questa attività richiede la collaborazione del personale della mensa e della disponibilità della mensa. Il personale della cucina prepara insieme agli alunni l impasto. Successivamente viene lasciato lievitare e cotto dal personale della cucina che in un secondo tempo lo consegna ai bambini da portare a casa.

2 NOTA BENE: è importante verificare prima di scegliere questa attività che nella classe coinvolta NON ci siano bambini celiaci, in quanto se così fosse, non potrebbero partecipare al laboratorio. Non è infatti possibile coinvolgere un celiaco in questo tipo di attività in quanto, anche pur avendo a disposizione farine adeguate, gli spazi non consentono di evitare contaminazioni crociate (stesso ambiente di lavoro non possibile, stesso forno di cottura non possibile). In questo caso, sarebbe meglio che la classe scegliesse un altro tipo di laboratorio. DURATA: 1H30 / 2H IL MAIS Laboratorio ludico didattico rivolto agli alunni della scuola dell infanzia; il modulo comprende una parte teorica ed una pratica. Nella parte teorica viene spiegato che cos è il mais, le sue proprietà nutritive, utilizzando immagini. Si spiega anche come si può consumare, per esempio come cereali per la prima colazione. La parte pratica prevede la degustazione del mais (cereali, mais dolce ecc.) ed infine la preparazione di pop corn: ogni bambino avrà a disposizione un cono di cartone nel quale potrà raccogliere un po di pop corn e assaggiarli appena fatti!. DURATA : 1H30 / 2H LA COLAZIONE A SCUOLA Rivolto ai bambini della scuola dell infanzia, questa attività è un grande classico che torna sempre a grande richiesta! I bambini verranno a scuola con la loro tazza e faranno colazione insieme ai compagni : si tratta di una colazione all Inglese, durante la quale avranno la possibilità di assaggiare diversi alimenti come latte, tè, yogurt, cereali, frutta, prosciutto, formaggio e anche fagioli. Durante la colazione verranno date alcune spiegazioni e alla fine verrà consegnata ai bambini una Card con le 10 regole per una buona colazione. DURATA : 1H30/2H MANI IN PASTA Rivolto agli alunni della scuola d infanzia, che prevede una parte teorica ed una parte pratica di laboratorio. Nella parte teorica verranno presentati gli ingredienti utilizzati per la preparazione degli gnocchi e relativi principi nutritivi. Nelle parte pratica che si svolgerà in mensa, il personale della cucina preparerà un impasto dei gnocchi di base e lo suddividerà per ogni alunno ; ogni alunno potrà preparare quindi gli gnocchi. Successivamente ad ogni impasto verranno aggiunti dei coloranti naturali (spinaci, pomodoro ecc. ) per fare degli gnocchi colorati. Gli alunni potranno portare a casa gli gnocchi per cucinarli con i genitori. Questa attività richiede la partecipazione attiva di insegnanti e servizio mensa.

3 DURATA : 1H30 /2H

4 PROPOSTE PER LA SCUOLA PRIMARIA I LEGUMI (attività legata all Expo) Laboratorio ludico didattico rivolto agli alunni della scuola primaria (consigliato in particolare per le classi prime e seconde); il modulo comprende una parte teorica ed una pratica. Nella parte teorica vengono illustrati alcuni legumi attraverso immagini simpatiche e mostrando anche alcuni di questi legumi, cercando di far comprendere anche le particolari proprietà nutritive importanti per la salute. La parte pratica invece consentirà ai bambini di preparare un piccolo quadretto con la propria iniziale sulla quale verranno incollati diversi cereali in modo da formare un mosaico. I bambini potranno ovviamente portare a casa questa loro creazione. Tutti i legumi utilizzati per la dimostrazione e anche per la parte pratica saranno forniti da Elior Copra. Mentre la scuola dovrà fornire dei cartoncini colorati, colla, pennelli, e pennarelli. MASTERCHEF CEREALI Laboratorio ludico didattico rivolto agli alunni della scuola primaria (consigliato in particolare per le classi terze, quarte e quinte in quanto richiede una certa manualità); il modulo comprende una parte teorica ed una pratica. Presentazione teorica dei principali cereali, in particolare la diffusione nel mondo, il consumo per aree geografiche, la produzione ecc., esempi di piatti tipici per condividere anche la multiculturalità presente nelle classi ; ci si concentra poi su alcuni cereali in particolare. La parte pratica infatti prevede un laboratorio tipo Masterchef durante il quale gli alunni sono divisi in squadre, ogni squadra avrà a disposizione una Mistery box ossia una scatola chiusa con diversi ingredienti tra cui in particolare dei cereali. Ogni squadra scoprirà gli ingredienti ed avrà a disposizione un tempo di 45 minuti per preparare una o più ricette utilizzando gli ingredienti forniti. Alla fine verrà valutata ogni squadra per : lavoro di squadra, presentazione del piatto, nome del piatto, originalità nella preparazione e bontà del piatto. Verranno quindi decretati dei vincitori. MASTERCHEF FRUTTA E VERDURA Laboratorio ludico didattico rivolto agli alunni della scuola primaria (consigliato in particolare per le classi terze, quarte e quinte in quanto richiede una certa manualità); il modulo comprende una parte teorica ed una pratica. Presentazione teorica dei cinque colori del benessere in cui frutta e verdura possono essere suddivisi arancione,

5 bianco, rosso, verde e viola - in modo da far comprendere che ogni gruppo di alimenti ha delle particolari proprietà nutritive e quindi che avere un alimentazione colorata vuol dire avere una dieta ricca di nutrienti importanti per la salute La parte pratica infatti prevede un laboratorio tipo Masterchef durante il quale gli alunni sono divisi in squadre, ogni squadra avrà a disposizione una Mistery box ossia una scatola chiusa con diversi ingredienti tra cui in particolare frutta e verdura. Ogni squadra scoprirà gli ingredienti ed avrà a disposizione un tempo di 45 minuti per preparare una o più ricette utilizzando gli ingredienti forniti. Alla fine verrà valutata ogni squadra per : lavoro di squadra, presentazione del piatto, nome del piatto, originalità nella preparazione e bontà del piatto. Verranno quindi decretati dei vincitori. LA ZUCCA (sarebbe preferibile affrontare questo tema entro il 31 ottobre, vista la coincidenza con Halloween) Laboratorio ludico didattico rivolto agli alunni della scuola primaria (consigliato per tutte le classi; per la parte pratica, si consiglia una particolare attività per le classi terze, quarte e quinte che dovrà essere completata insieme agli insegnanti) Il modulo comprende una parte teorica ed una pratica La parte teorica prevede la spiegazione della zucca, sue caratteristiche e proprietà nutritive e verranno mostrati diversi tipi di zucche. La parte pratica prevede la preparazione di una ricetta a base di zucca in cucina. Per le classi terze, quarte e quinte, è possibile concentrare la parte pratica sulla preparazione di uno slogan pubblicitario sulla zucca : la classe verrà infatti divisa in squadre che dovranno elaborare degli slogan per la vendita di zucca (verranno forniti alcuni esempi) nonché la preparazione di un cartellone pubblicitario sulla zucca (questa parte verrà completata con l aiuto delle insegnanti). Le insegnanti dovranno quindi scegliere se preferiscono questa attività oppure l attività di cucina. DURATA: 1H30 /2H. COME NASCE LO ZUCCHERO Rivolto agli alunni della primaria (consigliato per le classi terze, quarte e quinte). Prevede una parte teorica ed una pratica. Durante la parte teorica viene spiegato da dove si ricava lo zucchero e il suo processo produttivo per ottenere il prodotto finale dalla torchiatura dei fusti di canna fino alla sbiancatura per ottenere lo zucchero raffinato. Verranno mostrate le diverse tipologie di zucchero (raffinato, di canna, le zollette ecc.) Verranno inoltre mostrati cibi che contengono lo zucchero (riso, pasta, legumi, frutta). La parte pratica prevede un laboratorio di cucina durante il quale viene cucinato del riso per mostrare come

6 questo contiene zucchero ; i bambini dovranno poi preparare una macedonia di frutta (fruttosio + zucchero raffinato). DURATA: 1H30 / 2H. COME NASCE IL PANE (attività legata all Expo) Rivolto agli alunni della scuola d infanzia, primaria e secondaria, che prevede una parte teorica ed una parte pratica di laboratorio. Presentazione teorica dei principali cereali (per l infanzia, tramite immagini) e quindi degli ingredienti per la preparazione del pane. Laboratorio di cucina volto alla preparazione del pane: questa attività richiede la collaborazione del personale della mensa e della disponibilità della mensa. Il personale della cucina prepara insieme agli alunni l impasto. Successivamente viene lasciato lievitare e cotto dal personale della cucina che in un secondo tempo lo consegna ai bambini da portare a casa. NOTA BENE: è importante verificare prima di scegliere questa attività che nella classe coinvolta NON ci siano bambini celiaci, in quanto se così fosse, non potrebbero partecipare al laboratorio. Non è infatti possibile coinvolgere un celiaco in questo tipo di attività in quanto, anche pur avendo a disposizione farine adeguate, gli spazi non consentono di evitare contaminazioni crociate (stesso ambiente di lavoro non possibile, stesso forno di cottura non possibile). In questo caso, sarebbe meglio che la classe scegliesse un altro tipo di laboratorio. DURATA: 1H30 / 2H LA DIETA MEDITERRANEA Rivolto agli alunni della scuola primaria, in particolare alle IV e V. Nella parte teorica viene illustrata la Dieta Mediterranea come modello nutrizionale, in particolare le sue origini, l evoluzione della dieta mediterranea nei secoli e la sua relazione con la piramide alimentare. La presentazione comprende anche una breve panoramica degli alimenti essenziali. La parte pratica prevede il coinvolgimento diretto degli studenti che, suddivisi in gruppi o squadre, dovranno completare la piramide elementare con i principali alimenti suddivisi nelle principali classi. DURATA : 1H30 IL MAIS Laboratorio ludico didattico rivolto agli alunni della scuola primaria (classi prime e seconde); il modulo comprende una parte teorica ed una pratica. Nella parte teorica viene spiegato che cos è il mais, le sue proprietà nutritive, utilizzando immagini. Si spiega anche come si può consumare, per esempio come cereali per la prima colazione.

7 La parte pratica prevede la degustazione del mais (cereali, mais dolce ecc.) ed infine la preparazione di pop corn: ogni bambino avrà a disposizione un cono di cartone nel quale potrà raccogliere un po di pop corn e assaggiarli appena fatti!. DURATA : 1H30 / 2H LA COLAZIONE A SCUOLA Rivolto ai bambini della scuola primaria (in particolare classi prime e seconde), questa attività è un grande classico che torna sempre a grande richiesta! I bambini verranno a scuola con la loro tazza e faranno colazione insieme ai compagni : si tratta di una colazione all Inglese, durante la quale avranno la possibilità di assaggiare diversi alimenti come latte, tè, yogurt, cereali, frutta, prosciutto, formaggio e anche fagioli. Durante la colazione verranno date alcune spiegazioni e alla fine verrà consegnata ai bambini una Card con le 10 regole per una buona colazione. DURATA : 1H30/2H LA STORIA DEL CIOCCOLATO Rivolto a tutte le classi della scuola primaria. Questo laboratorio consiste in un viaggio alla scoperta della pianta del cioccolato, e di tutte le fasi dalla raccolta fino alla produzione del cioccolato per ottenere un prodotto finito. La parte teorica dura circa 20 minuti, seguita da una parte di degustazione: gli alunni faranno una degustazione di tre tipologie di cioccolato usando i 5 sensi, dovranno completare una scheda di degustazione e riceveranno alla fine un diploma di degustatore. DURATA : 1H30 MANI IN PASTA Rivolto agli alunni della scuola primaria, che prevede una parte teorica ed una parte pratica di laboratorio. Nella parte teorica verranno presentati gli ingredienti utilizzati per la preparazione degli gnocchi e relativi principi nutritivi. Nelle parte pratica che si svolgerà in mensa, il personale della cucina preparerà un impasto dei gnocchi di base e lo suddividerà per ogni alunno ; ogni alunno potrà preparare quindi gli gnocchi. Successivamente ad ogni impasto verranno aggiunti dei coloranti naturali (spinaci, pomodoro ecc. ) per fare degli gnocchi colorati. Gli alunni potranno portare a casa gli gnocchi per cucinarli con i genitori. Questa attività richiede la partecipazione attiva di insegnanti e servizio mensa. DURATA : 1H30 IL GIRO D ITALIA In compagnia di Ely e Giò, due personaggi Elior, faremo un giro per l Italia per scoprire i prodotti tipi delle regioni Italiane ed approfondire i concetti relativi ai marchi di qualità per esempio DOP, IGP ecc. Attività ludica durante la quale gli studenti dovranno rispondere a delle domande relative ai marchi di qualità e con l aiuto di una cartina posizionare le regioni d Italia e almeno un prodotto DOP o IGP presentato. Tale attività consente quindi di rivedere la geografia dell Italia, ma anche le nozioni relative ai prodotti di qualità, non che di imparare il gioco di squadra.

8 DURATA : 1 H

9 PROPOSTE PER LA SCUOLA MEDIA MASTERCHEF CEREALI Laboratorio ludico didattico rivolto agli alunni della scuola secondaria; il modulo comprende una parte teorica ed una pratica. Presentazione teorica dei principali cereali, in particolare la diffusione nel mondo, il consumo per aree geografiche, la produzione ecc., esempi di piatti tipici per condividere anche la multiculturalità presente nelle classi ; ci si concentra poi su alcuni cereali in particolare. La parte pratica infatti prevede un laboratorio tipo Masterchef durante il quale gli alunni sono divisi in squadre, ogni squadra avrà a disposizione una Mistery box ossia una scatola chiusa con diversi ingredienti tra cui in particolare dei cereali. Ogni squadra scoprirà gli ingredienti ed avrà a disposizione un tempo di 45 minuti per preparare una o più ricette utilizzando gli ingredienti forniti. Alla fine verrà valutata ogni squadra per : lavoro di squadra, presentazione del piatto, nome del piatto, originalità nella preparazione e bontà del piatto. Verranno quindi decretati dei vincitori. MASTERCHEF FRUTTA E VERDURA Laboratorio ludico didattico rivolto agli alunni della scuola secondaria; il modulo comprende una parte teorica ed una pratica. Presentazione teorica dei cinque colori del benessere in cui frutta e verdura possono essere suddivisi arancione, bianco, rosso, verde e viola - in modo da far comprendere che ogni gruppo di alimenti ha delle particolari proprietà nutritive e quindi che avere un alimentazione colorata vuol dire avere una dieta ricca di nutrienti importanti per la salute La parte pratica infatti prevede un laboratorio tipo Masterchef durante il quale gli alunni sono divisi in squadre, ogni squadra avrà a disposizione una Mistery box ossia una scatola chiusa con diversi ingredienti tra cui in particolare frutta e verdura. Ogni squadra scoprirà gli ingredienti ed avrà a disposizione un tempo di 45 minuti per preparare una o più ricette utilizzando gli ingredienti forniti. Alla fine verrà valutata ogni squadra per : lavoro di squadra, presentazione del piatto, nome del piatto, originalità nella preparazione e bontà del piatto. Verranno quindi decretati dei vincitori. IL PANE (attività legata all Expo)

10 Rivolto agli alunni della scuola d infanzia, primaria e secondaria, che prevede una parte teorica ed una parte pratica di laboratorio. Presentazione teorica dei principali cereali (per l infanzia, tramite immagini) e quindi degli ingredienti per la preparazione del pane. Laboratorio di cucina volto alla preparazione del pane: questa attività richiede la collaborazione del personale della mensa e della disponibilità della mensa. Il personale della cucina prepara insieme agli alunni l impasto. Successivamente viene lasciato lievitare e cotto dal personale della cucina che in un secondo tempo lo consegna ai bambini da portare a casa. LA STORIA DEL CIOCCOLATO Rivolto a tutte le classi della scuola primaria. Questo laboratorio consiste in un viaggio alla scoperta della pianta del cioccolato, e di tutte le fasi dalla raccolta fino alla produzione del cioccolato per ottenere un prodotto finito. La parte teorica dura circa 20 minuti, seguita da una parte di degustazione: gli alunni faranno una degustazione di tre tipologie di cioccolato usando i 5 sensi, dovranno completare una scheda di degustazione e riceveranno alla fine un diploma di degustatore. DURATA : 1H30 IL GIRO D ITALIA In compagnia di Ely e Giò, due personaggi Elior, faremo un giro per l Italia per scoprire i prodotti tipi delle regioni Italiane ed approfondire i concetti relativi ai marchi di qualità per esempio DOP, IGP ecc. Attività ludica durante la quale gli studenti dovranno rispondere a delle domande relative ai marchi di qualità e con l aiuto di una cartina posizionare le regioni d Italia e almeno un prodotto DOP o IGP presentato. Tale attività consente quindi di rivedere la geografia dell Italia, ma anche le nozioni relative ai prodotti di qualità, non che di imparare il gioco di squadra. DURATA : 1 H ALLERGIE E INTOLLERANZE ALIMENTARI Lezione riguardante le principali allergie ed intolleranze alimentari : meccanismo con il quale si scatenano nell organismo, ecc. Questa lezione è sicuramente più concettuale e non prevede una vera e propria parte interattiva se non per qualche domanda e risposta. DURATA : 1H DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE Lezione frontale riguardante i principali disturbi del comportamento alimentare : bulimia e anoressia. Lezione prettamente frontale. DURATA : 1H

Progetto di comunicazione ed educazione alimentare per le scuole della provincia di Mantova

Progetto di comunicazione ed educazione alimentare per le scuole della provincia di Mantova Progetto di comunicazione ed educazione alimentare per le scuole della provincia di Mantova Anno scolastico 2008/2009 Per l anno scolastico 2008/2009 la propone una serie di attività, di educazione alimentare

Dettagli

NUTRIZIONE ed EQULIBRIO

NUTRIZIONE ed EQULIBRIO NUTRIZIONE ed EQULIBRIO Lo sapevi che Una corretta alimentazione è importante per il nostro benessere psico-fisico ed è uno dei modi più sicuri per prevenire diverse malattie. Sono diffuse cattive abitudini

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2015-16

ANNO SCOLASTICO 2015-16 PROGETTO CONTINUITA INSIEME A TE IMPARO, MANGIO BENE...VIVO MEGLIO!!!! PROMOZIONE DI UNA SANA ALIMENTAZIONE E CORRETTI STILI DI VITA ANNO SCOLASTICO 2015-16 GRUPPO CONTINUITA Docenti: Agnese Anna Avallone

Dettagli

Obiettivo Conoscere e confrontarsi sui temi della Campagna Cibo per tutti e della Carta di Milano 2015 attraverso una cena interattiva.

Obiettivo Conoscere e confrontarsi sui temi della Campagna Cibo per tutti e della Carta di Milano 2015 attraverso una cena interattiva. Obiettivo Conoscere cos è la Caritas diocesana e di cosa si occupa. Attività Ai ragazzi divisi in squadre viene consegnato un cartellone con un alfabeto: la squadra deve scrivere per ogni lettera dell

Dettagli

I gruppi alimentari GRUPPO N GRUPPO N. CARNI, PESCI, UOVA Forniscono: proteine ad alto valore biologico; minerali quali ferro,

I gruppi alimentari GRUPPO N GRUPPO N. CARNI, PESCI, UOVA Forniscono: proteine ad alto valore biologico; minerali quali ferro, I nutrienti I gruppi alimentari NEL NOSTRO VIVER COMUNE, NON RAGIONIAMO CON NUTRIENTI MA CON ALIMENTI: SONO PERTANTO STATI RAGGRUPPATI GLI ALIMENTI SECONDO CARATTERISTICHE NUTRITIVE IN COMUNE. GRUPPO N

Dettagli

Fantavolando PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE: CRESCERE BENE

Fantavolando PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE: CRESCERE BENE Fantavolando PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE: CRESCERE BENE Premessa: Studi recenti hanno messo in luce come, anche in Italia, stia ormai emergendo il problema dell obesità infantile. Come è noto si

Dettagli

DIABETE E ALIMENTAZIONE

DIABETE E ALIMENTAZIONE DIABETE E ALIMENTAZIONE La pianificazione di una dieta corretta può essere difficile se non si è certi della combinazione di cibi migliore, delle porzioni e dell effetto dei diversi alimenti sui livelli

Dettagli

E NATALE FATE UN REGALO AL PIANETA!!

E NATALE FATE UN REGALO AL PIANETA!! LEZIONE 3 Rivolta a tutti i ragazzi delle scuole dell infanzia, primaria e secondaria di primo grado. Per i docenti: sviluppate la traccia della tematica sotto presentata, adattandola con parole e iniziative,

Dettagli

SCUOLA GIACOMO MATTEOTTI Via della libertà

SCUOLA GIACOMO MATTEOTTI Via della libertà C I B I A M O : P r o g e t t o d i e d u c a z i o n e a l ime n t a r e SCUOLA GIACOMO MATTEOTTI Via della libertà Il nostro Istituto Comprensivo ha aderito all unanimità alla Rete Scuole che promuovono

Dettagli

la scelta del menu: aspetti nutrizionali e scelte alimentari

la scelta del menu: aspetti nutrizionali e scelte alimentari DELLE COMMISSIONI MENSA la scelta del menu: aspetti nutrizionali e scelte alimentari 10 gennaio 2008 Lucia Antonioli Margherita Schiavi 3 COME SI STRUTTURA UNA TABELLA DIETETICA 5 LARN Livelli di assunzione

Dettagli

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE. Più gusto con lo spuntino giusto

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE. Più gusto con lo spuntino giusto PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE Più gusto con lo spuntino giusto La fase iniziale: perché mangiamo? Quali sono i principi nutritivi degli alimenti? Insieme all assistente sanitaria Patrizia abbiamo ripreso

Dettagli

Catalogo corsi Gennaio - Marzo 2015

Catalogo corsi Gennaio - Marzo 2015 Catalogo corsi Gennaio - Marzo 2015 Corsi base Serate a tema Pasticceria e panificazione Alimentazione e benessere Eventi speciali La cucina per bambini e ragazzi Orario corsi: dalle 18.0 alle 21.0* *Eccetto

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

PROGETTO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE PROGETTO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE Istituto Comprensivo Castelverde ROMA Anno scolastico 2013/2014 DI UNA SANA E CORRETTA ALIMENTAZIONE Istituto Zooprofilattico Sperimentale Lazio e Toscana Centro

Dettagli

MANGIAR BENE E UN GIOCO DA RAGAZZI Progetto di sana Alimentazione dell I.C Masaccio in collaborazione con il dott. Fiorini (coordinatore pediatri Valdarno) MANGIAR BENE E UN GIOCO DA RAGAZZI Nasce per

Dettagli

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE 2012 COMUNE DI PERO

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE 2012 COMUNE DI PERO PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE 2012 COMUNE DI PERO PREMESSA Negli ultimi anni il Comune di Pero ha consolidato la sua collaborazione con il Comune di Settimo Milanese sia nella gestione delle mense

Dettagli

GUIDA DEL DOCENTE Risorse didattiche proposte da

GUIDA DEL DOCENTE Risorse didattiche proposte da GUIDA DEL DOCENTE Risorse didattiche proposte da Indice Obiettivi del concorso... 3 Perché partecipare... 3 Quando e come... 3 Interesse didattico... 4 Quali sono le classi interessate... 4 Quali sono

Dettagli

L ALIMENTAZIONE EQUILIBRATA FREQUENZE SETTIMANALI DI CONSUMO E PORZIONI STANDARD

L ALIMENTAZIONE EQUILIBRATA FREQUENZE SETTIMANALI DI CONSUMO E PORZIONI STANDARD ASL LECCO - GRUPPI DI CAMMINO 2008 L ALIMENTAZIONE EQUILIBRATA FREQUENZE SETTIMANALI DI CONSUMO E PORZIONI STANDARD Estratto dalle LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA predisposte dall Istituto

Dettagli

S.S. 401 Rapone (PZ) Tel. 3396211372 PROPOSTE FATTORIE DIDATTICHE

S.S. 401 Rapone (PZ) Tel. 3396211372 PROPOSTE FATTORIE DIDATTICHE Agriturismo ValleOfanto Referente Luciana Strollo S.S. 401 Rapone (PZ) Tel. 3396211372 www.valleofanto.com www.campaniadascoprire.it info@valleofanto.com info@campaniadascoprire.it PROPOSTE FATTORIE DIDATTICHE

Dettagli

IL PROGETTO DIDATTICO

IL PROGETTO DIDATTICO IL PROGETTO DIDATTICO C NIDO D INFANZIA LA NUVOLA ANNO EDUCATIVO 2011-2012 BAMBINI ED EDUCATORI COINVOLTI Tutti i bambini e le bambine iscritte al Nido d Infanzia La Nuvola vengono coinvolti nel progetto

Dettagli

DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO Servizio Igiene della Nutrizione. IL PASTO NEGLI ASILI NIDO Come Scegliere e Variare i Menù.

DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO Servizio Igiene della Nutrizione. IL PASTO NEGLI ASILI NIDO Come Scegliere e Variare i Menù. DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO Servizio Igiene della Nutrizione IL PASTO NEGLI ASILI NIDO Come Scegliere e Variare i Menù Manuale d uso MENU INVERNALE La tabella dietetica proposta dall ASL prevede

Dettagli

PROGRAMMA SCUOLA DI DIETETICA NUTRIRSI DI SALUTE ANNO SCOLASTICO 2012

PROGRAMMA SCUOLA DI DIETETICA NUTRIRSI DI SALUTE ANNO SCOLASTICO 2012 PROGRAMMA SCUOLA DI DIETETICA NUTRIRSI DI SALUTE ANNO SCOLASTICO 2012 DOCENTE: Madaschi Rossana Dietista e Docente di Scienza dell Alimentazione MATERIE: Dietologia - Scienza dell Alimentazione CLASSE:

Dettagli

MATERIALE DISPONIBILE. Finalmente facciamo merenda

MATERIALE DISPONIBILE. Finalmente facciamo merenda Finalmente facciamo merenda Questo progetto ha coinvolto alcune scuole del territorio provinciale: Infanzia, Primaria e Secondaria di I. L'obiettivo principale è la valorizzazione di una alimentazione

Dettagli

Scuola Primaria di Campoformido

Scuola Primaria di Campoformido Scuola Primaria di Campoformido Classe Prima A UA L ambiente di vita di Gesù nel periodo della sua infanzia Religione Cattolica e Laboratorio di Intercultura Matematica e Scienze Religione Cattolica -

Dettagli

Dieta sana = dieta costosa? No Consigli utili per mangiare sano senza spendere tanto

Dieta sana = dieta costosa? No Consigli utili per mangiare sano senza spendere tanto Dieta sana = dieta costosa? No Consigli utili per mangiare sano senza spendere tanto A CURA DEL MINISTERO DELLA SALUTE DIREZIONE GENERALE DELLA COMUNICAZIONE E DEI RAPPORTI EUROPEI E INTERNAZIONALI, UFFICIO

Dettagli

L alimentazione: Alla scoperta del gusto

L alimentazione: Alla scoperta del gusto L alimentazione: Alla scoperta del gusto Breve storia del cibo Anche se preferiamo un bel piatto di pasta siamo tutti accomunati dal bisogno di cibo.oggi non è fame ma è questione di gusto. L uomo primitivo

Dettagli

Una lezione sul cibo per. per la scuola dell infanzia

Una lezione sul cibo per. per la scuola dell infanzia Editore: Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro - Sede Legale: via Corridoni 7, 20122 Milano, Tel. 02 7797.1, www.airc.it Numero Verde 800.350.350 - Coordinamento redazionale: Patrizia Brovelli

Dettagli

1 settimana Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì

1 settimana Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì I menù proposti da EURORISTORAZIONE per la ristorazione scolastica sono strutturati in 4 settimane, che si ripetono ciclicamente e stagionalmente (menù estivo/menù autunnale/menù invernale) per le scuole

Dettagli

TABELLE DIETETICHE. Media Maschi/femmine (Kcal/gg) Fabbisogno Energetico. Nido d infanzia dell infanzia

TABELLE DIETETICHE. Media Maschi/femmine (Kcal/gg) Fabbisogno Energetico. Nido d infanzia dell infanzia TABELLE DIETETICHE La tabella dietetica deve fornire la corretta quantità in nutrienti, sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo, in modo che l organismo dell individuo non debba ricorrere ad

Dettagli

L ATTIVITA DEL SERVIZIO

L ATTIVITA DEL SERVIZIO Dipartimento di Sanità Pubblica Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Area Nutrizione L ATTIVITA DEL SERVIZIO A partire da settembre 2002, l unità operativa Nutrizione del SIAN di Modena ha

Dettagli

Editore: Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro - Sede Operativa: via San Vito 7, 20123 Milano, Tel. 02 7797.1, www.airc.

Editore: Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro - Sede Operativa: via San Vito 7, 20123 Milano, Tel. 02 7797.1, www.airc. Editore: Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro - Sede Operativa: via San Vito 7, 20123 Milano, Tel. 02 7797.1, www.airc.it Numero Verde 800.350.350 - Coordinamento redazionale: Patrizia Brovelli

Dettagli

La dieta della Manager Assistant

La dieta della Manager Assistant La dieta della Manager Assistant TUTTI I GIORNI COLAZIONE - 1 vasetto di yogurt oppure 1 tazza di latte parzialmente scremato oppure 1 cappuccino - 3 biscotti secchi oppure 4 fette biscottate oppure 1

Dettagli

Il Servizio di Refezione Scolastica del Comune di Poggibonsi

Il Servizio di Refezione Scolastica del Comune di Poggibonsi Il Servizio di Refezione Scolastica del Comune di Poggibonsi Il servizio di refezione scolastica del Comune di Poggibonsi è affidato all azienda di Ristorazione Cir- Food, Divisione Eudania. Per la preparazione

Dettagli

In collaborazione con ALIMOS IL PROGETTO

In collaborazione con ALIMOS IL PROGETTO In collaborazione con ALIMOS IL PROGETTO Obiettivi TreValli intende promuovere un progetto di educazione alimentare dedicato alle scuole primarie della Regione Marche, in collaborazione con Alimos, società

Dettagli

ALLEGATO B LINEE GUIDA, RICETTARIO E TABELLE DIETETICHE PER L ASILO NIDO

ALLEGATO B LINEE GUIDA, RICETTARIO E TABELLE DIETETICHE PER L ASILO NIDO 1 ALLEGATO B LINEE GUIDA, RICETTARIO E TABELLE DIETETICHE PER L ASILO NIDO Data: Aprile 2014 Il Documento è composto di n 7 pagine - pag1 di pagine7 - 2 LINEE GUIDA 1. INDICAZIONE PER L ELABORAZIONE DEI

Dettagli

Data e luogo Orario Modalità. Dalle ore 16 alle ore 18

Data e luogo Orario Modalità. Dalle ore 16 alle ore 18 Spett.le Comune di Airasca Via Roma 118, 10060 Airasca (TO) Alla cortese attenzione Resp. Del Servizio Trasmesso via mail: protocollo@comune.airasca.to.it Prot. n. 194_2015_CO/EM Torino, 10 Febbraio 2015

Dettagli

AGORÀ A TORINO 2015. Piazza Castello (di fronte alla Prefettura) Laboratorio Ohi vita Ohi vita-mina. A cura di CentroScienza.

AGORÀ A TORINO 2015. Piazza Castello (di fronte alla Prefettura) Laboratorio Ohi vita Ohi vita-mina. A cura di CentroScienza. Laboratorio Ohi vita Ohi vita-mina A cura di CentroScienza 4-8 maggio 2015 Laboratorio didattico dedicato al tema della scienza nell alimentazione. Saranno due ricercatori di un altro tempo i protagonisti

Dettagli

CURRICOLO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

CURRICOLO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE CURRICOLO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE Premessa Dalle rilevazioni effettuate negli ultimi anni sulla popolazione giovanile è emerso un aumento di problemi legati alle cattive abitudini alimentari e alla pratica

Dettagli

Simonetta Cosentino!!!!!!!!!!!!!!! MENU SCUOLA PRIMARIA DON LUCIANO SARTI

Simonetta Cosentino!!!!!!!!!!!!!!! MENU SCUOLA PRIMARIA DON LUCIANO SARTI Menu Scuole Don Luciano Sarti Simonetta Cosentino 2013-2014 MENU SCUOLA PRIMARIA DON LUCIANO SARTI Imparare a mangiare bene per crescere bene La refezione scolastica ha un ruolo fondamentale nell alimentazione

Dettagli

Alimentazione e reflusso gastrico

Alimentazione e reflusso gastrico Cause Il reflusso gastrico è causato dal reflusso del contenuto acido dello stomaco nell esofago. Questo succede per esempio con una pressione troppo forte sullo stomaco o perché il muscolo superiore di

Dettagli

SCHEMA DI DIETA PRIVA DI GLUTINE (per scuola materna elementare - media)

SCHEMA DI DIETA PRIVA DI GLUTINE (per scuola materna elementare - media) Dipartimento Cure Primarie Area Dipartimentale salute donna e bambino UOS Pediatria Territoriale Est SCHEMA DI DIETA PRIVA DI GLUTINE (per scuola materna elementare - media) Merenda di metà mattina Latte

Dettagli

COMUNE DI CASALE ESTIVO ANNO SCOLASTICO 2013/2014. Pasta* al pomodoro (mat. Uovo sodo. Pasta* olio e rosmarino. Arrosto di manzo

COMUNE DI CASALE ESTIVO ANNO SCOLASTICO 2013/2014. Pasta* al pomodoro (mat. Uovo sodo. Pasta* olio e rosmarino. Arrosto di manzo COMUNE DI CASALE ESTIVO ANNO SCOLASTICO 2013/2014 Dieta no glutine Pasta* al pomodoro Pasta* olio e rosmarino Pasta * al pesto fresco Pasta* al pomodoro (mat. Milanese di lonza* (impanatura Formaggio spalmabile*

Dettagli

SEZIONE FARFALLE : mesi (24-36) SEZIONE COCCINELLE: mesi (12 24 ) PREMESSA

SEZIONE FARFALLE : mesi (24-36) SEZIONE COCCINELLE: mesi (12 24 ) PREMESSA SEZIONE FARFALLE : mesi (24-36) SEZIONE COCCINELLE: mesi (12 24 ) PREMESSA I primi anni di vita sono caratterizzati dal periodo definito senso-motorio :termine che indica un periodo in cui l intelligenza

Dettagli

Alimenti privi di glutine e prontuario AIC. Dietista: Francesco Macrì

Alimenti privi di glutine e prontuario AIC. Dietista: Francesco Macrì Alimenti privi di glutine e prontuario AIC Dietista: Francesco Macrì LA CELIACHIA La CELIACHIA è un intolleranza permanente al glutine; Il GLUTINE è una sostanza proteica contenuta in alcuni cereali, farine

Dettagli

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 SEDE: Alberghiero INDIRIZZO: Enogastronomia e Servizi di sala e vendita DOCENTE: Prof. Fontanesi Elisa CLASSE: III Serale MATERIA DI INSEGNAMENTO: Scienza e Cultura

Dettagli

Acquisto di cibo : uno sguardo critico sui consumi

Acquisto di cibo : uno sguardo critico sui consumi Piste per l educazione allo sviluppo sostenibile (ESS) Manifesto 1024 Sguardi Acquisto di cibo : uno sguardo critico sui consumi Tema: Alimentazione e consumo Livello: 1 ciclo (1-4 HarmoS) (1-4 HarmoS)

Dettagli

PERCORSO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE SCUOLA PRIMARIA DI BORGO VALSUGANA A.S. 2011 2012 CLASSE 3 C

PERCORSO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE SCUOLA PRIMARIA DI BORGO VALSUGANA A.S. 2011 2012 CLASSE 3 C PERCORSO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE SCUOLA PRIMARIA DI BORGO VALSUGANA A.S. 2011 2012 CLASSE 3 C IN COLLABORAZIONE CON Le esperte dell Azienda Provinciale Servizi Sanitari Dott.ssa Ramona Camellini e Marilena

Dettagli

PERCORSO DIDATTICO n. 1 CASARO PER UN GIORNO. Destinatari: - classi 4a, 5a della scuola primaria; - scuola secondaria di I grado.

PERCORSO DIDATTICO n. 1 CASARO PER UN GIORNO. Destinatari: - classi 4a, 5a della scuola primaria; - scuola secondaria di I grado. PERCORSO DIDATTICO n. 1 CASARO PER UN GIORNO : - classi 4a, 5a della scuola primaria; Obiettivi: - conoscere le caratteristiche nutrizionali e merceologiche del latte e dei suoi derivati; - sottolineare

Dettagli

1. Conoscere l importanza del diritto al cibo e della giusta alimentazione in tutto il mondo. In particolare in parti del mondo in via di sviluppo.

1. Conoscere l importanza del diritto al cibo e della giusta alimentazione in tutto il mondo. In particolare in parti del mondo in via di sviluppo. OBIETTIVI 1. Conoscere l importanza del diritto al cibo e della giusta alimentazione in tutto il mondo. In particolare in parti del mondo in via di sviluppo. 2. Conoscere ed incontrare altre culture del

Dettagli

SERVIZIO DIRITTO ALLO STUDIO

SERVIZIO DIRITTO ALLO STUDIO COMUNE DI RAVENNA ISTITUZIONE ISTRUZIONE E INFANZIA SERVIZIO DIRITTO ALLO STUDIO SISTEMA DI MONITORAGGIO PER IL CONTROLLO DELLA QUALITA DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA PRESSO NIDI D'INFANZIA, SCUOLE

Dettagli

PROGETTAZIONE/DOCUMENTAZIONE UNITA DIDATTICA di AREA SCIENTIFICA a.s.2011-12

PROGETTAZIONE/DOCUMENTAZIONE UNITA DIDATTICA di AREA SCIENTIFICA a.s.2011-12 Istituto Sperimentale Rinascita - A. Livi - Milano Scuola statale secondaria di primo grado ad indirizzo musicale PROGETTAZIONE/DOCUMENTAZIONE UNITA DIDATTICA di AREA SCIENTIFICA a.s.2011-12 TITOLO UNITA

Dettagli

Preparazione all intervento chirurgico in ginecologia oncologica e Nutrizione

Preparazione all intervento chirurgico in ginecologia oncologica e Nutrizione Preparazione all intervento chirurgico in ginecologia oncologica e Nutrizione Lo IEO pubblica una collana di Booklets al fine di aiutare il paziente a gestire eventuali problematiche (quali ad esempio

Dettagli

Nuovi stili di vita attivi per bambini e famiglie. Guida per gli insegnanti

Nuovi stili di vita attivi per bambini e famiglie. Guida per gli insegnanti Nuovi stili di vita attivi per bambini e famiglie Guida per gli insegnanti insegnanti-interno Marco 18-10-2006 17:30 Pagina 3 Cari insegnanti, Cosa intendiamo per stile di vita sano? come certamente sapete

Dettagli

Fattoria Biò. Potete contattarci tramite il numero verde: 800 135 412 Il numero verde fax: 800 135 485 I telefoni mobili: 388 19 21 054 366 52 05 272

Fattoria Biò. Potete contattarci tramite il numero verde: 800 135 412 Il numero verde fax: 800 135 485 I telefoni mobili: 388 19 21 054 366 52 05 272 Fattoria Biò Fattoria Didattica Potete contattarci tramite il numero verde: 800 135 412 Il numero verde fax: 800 135 485 I telefoni mobili: 388 19 21 054 366 52 05 272 La mail: Web: Facebook: Info@fattoriabio.it

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

Progetto Nutriamoci di. Laboratori di educazione ambientale e alimentare a cura del CEAS Il Cielo di Indra

Progetto Nutriamoci di. Laboratori di educazione ambientale e alimentare a cura del CEAS Il Cielo di Indra Progetto Nutriamoci di Laboratori di educazione ambientale e alimentare a cura del CEAS Il Cielo di Indra Report del secondo incontro di laboratorio Il giorno 22 marzo 2016, presso l Istituto Comprensivo

Dettagli

PROGETTO ALIMENT - AZIONE CASTELFRANCO SAN CESARIO 2012/13 Le animazioni Coop Estense

PROGETTO ALIMENT - AZIONE CASTELFRANCO SAN CESARIO 2012/13 Le animazioni Coop Estense PROGETTO ALIMENT - AZIONE CASTELFRANCO SAN CESARIO 2012/13 Le animazioni Coop Estense SCUOLA D INFANZIA BIANCO BUONO LATTE 4 anni, scuola dell infanzia Latte, filiera, gusto, preferenze, Alimentazione:

Dettagli

ALLEGATO AT04 INDICAZIONI PER DIETE SPECIALI PER MOTIVI DI SALUTE

ALLEGATO AT04 INDICAZIONI PER DIETE SPECIALI PER MOTIVI DI SALUTE PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO DI PARTE DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA DEL COMUNE DI VERONA GESTITO DA AGEC PERIODO 1.7.2013 / 30.06.2016 ALLEGATO AT04 INDICAZIONI PER DIETE SPECIALI PER MOTIVI

Dettagli

Alimenti. Gruppi Alimentari

Alimenti. Gruppi Alimentari Alimenti Gli alimenti sono tutto ciò che viene utilizzato come cibo dalla specie umana. Un dato alimento non contiene tutti i nutrienti necessari per il mantenimento di un corretto stato fisiologico La

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' COMPRESA TRA I 16 E I 36 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' COMPRESA TRA I 16 E I 36 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' COMPRESA TRA I 16 E I 36 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' COMPRESA TRA I 16 E I 36 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI : MERCOLEDI :

Dettagli

UNIVERSITA DI VERONA DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E DEL MOVIMENTO. FORMAZIONE PROGETTO PiùVitaSana

UNIVERSITA DI VERONA DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E DEL MOVIMENTO. FORMAZIONE PROGETTO PiùVitaSana UNIVERSITA DI VERONA DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E DEL MOVIMENTO FORMAZIONE PROGETTO PiùVitaSana 21 Gennaio 2015 Alcune domande Quanto dovrebbero muoversi ogni giorno i bambini? Qual è la forma

Dettagli

Appalto per la Gestione del Servizio di Refezione Scolastica del Comune di Pieve di Cento

Appalto per la Gestione del Servizio di Refezione Scolastica del Comune di Pieve di Cento Appalto per la Gestione del Servizio di Refezione Scolastica del Comune di Pieve di Cento C.N.S. Consorzio Nazionale Servizi Anno Fatturato Complessivo Fatturato Ristorazione 2008 560 Mln. 67 Mln. 2009

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI 1 - G. MARCONI - CEGGIA (VE) UNITÀ DI APPRENDIMENTO SI RITORNA ALLA SCUOLA ALIMENTARE

SCUOLA SECONDARIA DI 1 - G. MARCONI - CEGGIA (VE) UNITÀ DI APPRENDIMENTO SI RITORNA ALLA SCUOLA ALIMENTARE SCUOLA SECONDARIA DI 1 - G. MARCONI - CEGGIA (VE) UNITÀ DI APPRENDIMENTO SI RITORNA ALLA SCUOLA ALIMENTARE IC Ceggia - Scuola Secondaria di 1 G. Marconi Ceggia (VE) Pagina 1 di 9 Prof. Sacco Michele UDA

Dettagli

Oggetto: Programma Provinciale di Educazione Alimentare L.R. 31/2008; Anno Scolastico 2014/15

Oggetto: Programma Provinciale di Educazione Alimentare L.R. 31/2008; Anno Scolastico 2014/15 1 Alla cortese attenzione dei Sig.ri Dirigenti Scolastici Scuole Primarie Dirigenti Scolastici Scuole Secondarie di primo grado Pubbliche e Private di Milano e Provincia Oggetto: Programma Provinciale

Dettagli

AREA SVILUPPO ECONOMICO E FORMAZIONE Ristorazione Scolastica TABELLA DIETETICA. per bambini da 3 a 12/14 mesi

AREA SVILUPPO ECONOMICO E FORMAZIONE Ristorazione Scolastica TABELLA DIETETICA. per bambini da 3 a 12/14 mesi AREA SVILUPPO ECONOMICO E FORMAZIONE Ristorazione Scolastica TABELLA DIETETICA per bambini da 3 a 12/14 mesi A cura della Dietista DIRIGENTE M. Teresa Caprasecca Dr.ssa Cristina Ercolani IL DIVEZZAMENTO

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA. PERIODO 1.9.2012/30.06.2017

PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA. PERIODO 1.9.2012/30.06.2017 PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA. PERIODO 1.9.2012/30.06.2017 INDICAZIONI PER DIETE SPECIALI PER MOTIVI DI SALUTE Allegato Tecnico n. 4 al Capitolato Speciale

Dettagli

Progetto Merenda Sana. Kit didattico

Progetto Merenda Sana. Kit didattico Progetto Merenda Sana Kit didattico 16 1 tocca a te! Il progetto è a cura del gruppo di lavoro Merenda sana : Azienda Ulss 12 Veneziana, Dipartimento di Prevenzione, Uosd Educazione e Promozione della

Dettagli

ALLEGATO D INDICAZIONI PER DIETE SPECIALI PER MOTIVI DI SALUTE

ALLEGATO D INDICAZIONI PER DIETE SPECIALI PER MOTIVI DI SALUTE ALLEGATO D INDICAZIONI PER DIETE SPECIALI PER MOTIVI DI SALUTE 1.Premessa Nell ambito della ristorazione scolastica è prevista la possibilità di richiedere Diete speciali per motivi di salute per venire

Dettagli

Consigli alimentari per la prima infanzia (1/3 anni)

Consigli alimentari per la prima infanzia (1/3 anni) DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO - Servizio Igiene della Nutrizione Consigli alimentari per la prima infanzia (1/3 anni) Per una crescita armoniosa è importante che il bambino assuma i pasti in modo

Dettagli

Schema della dieta ipoproteica 1

Schema della dieta ipoproteica 1 Schema della dieta ipoproteica 1 Consigli generali: 1. Consumare settimanalmente come secondi piatti: Carne Pesce (fresco e surgelato) Formaggio fresco Prosciutto cotto al naturale Uova Legumi (freschi

Dettagli

Guida alla nutrizione

Guida alla nutrizione CentroCalcioRossoNero Guida alla nutrizione Bilancio energetico e nutrienti Il mantenimento del bilancio energetico-nutrizionale negli atleti rappresenta un importante obiettivo biofisiologico. Diversi

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO. In Forma Ti con gusto! Comprendente: UDA CONSEGNA AGLI STUDENTI PIANO DI LAVORO SCHEMA RELAZIONE INDIVIDUALE

UNITÀ DI APPRENDIMENTO. In Forma Ti con gusto! Comprendente: UDA CONSEGNA AGLI STUDENTI PIANO DI LAVORO SCHEMA RELAZIONE INDIVIDUALE UNITÀ DI APPRENDIMENTO In Forma Ti con gusto! Comprendente: UDA CONSEGNA AGLI STUDENTI PIANO DI LAVORO SCHEMA RELAZIONE INDIVIDUALE UDA UNITA DI APPRENDIMENTO 1. Denominazione In Forma Ti con gusto! Prodotti

Dettagli

PROGETTO ANNUALITA PONTE ELEMENTARE -MEDIA

PROGETTO ANNUALITA PONTE ELEMENTARE -MEDIA PROGETTO ANNUALITA PONTE ELEMENTARE -MEDIA Continuità S.E. I.Calvino - S.M. Follereau Tematica portante: ricerca di alcune sostanze negli alimenti Nuclei fondanti:unitarietà-diversità-trasformazioni Obiettivi

Dettagli

Cibi naturalmente privi di glutine e cibi vietati. Gli alimenti senza glutine in commercio.

Cibi naturalmente privi di glutine e cibi vietati. Gli alimenti senza glutine in commercio. Dipartimento di Sanità Pubblica U.O. NUTRIZIONE Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Azienda USL di Modena DIETISTA DOTT.SSA MARIANGELA CIRILLO Cibi naturalmente privi di glutine e cibi vietati.

Dettagli

Mangiare va di moda. farescuola

Mangiare va di moda. farescuola Area: numeri, natura, Brunella Tirelli Un viaggio nel mondo degli alimenti per scoprire le regole della sana alimentazione, imparare le differenze tra i valori nutrizionali e comprendere l importanza del

Dettagli

A.S. 2015/2016. Il servizio di ristorazione scolastica

A.S. 2015/2016. Il servizio di ristorazione scolastica A.S. 2015/2016 Il servizio di ristorazione scolastica Il Servizio di Ristorazione Scolastica offerto in questo Istituto si caratterizza come supporto funzionale all'attività scolastica vera e propria.

Dettagli

Presentazione del progetto RI-FACCIAMO MERENDA. Gennaro Di Vincenzo, ATI Resource srl Upstream srl

Presentazione del progetto RI-FACCIAMO MERENDA. Gennaro Di Vincenzo, ATI Resource srl Upstream srl Presentazione del progetto RI-FACCIAMO MERENDA Gennaro Di Vincenzo, ATI Resource srl Upstream srl Le finalità del progetto 1. Stimolare le nuove generazioni a consumare i prodotti tradizionali locali 2.

Dettagli

COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE AREA 3 SERVIZI INTEGRATI ALLA PERSONA

COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE AREA 3 SERVIZI INTEGRATI ALLA PERSONA COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE AREA 3 SERVIZI INTEGRATI ALLA PERSONA Città Metropolitana di Genova All. A CRITERI PER LA REALIZZAZIONE DEI MENU Il menù è soggetto a validazione da parte del competente

Dettagli

LA BUONA ALIMENTAZIONE PER GUADAGNARE SALUTE

LA BUONA ALIMENTAZIONE PER GUADAGNARE SALUTE LA BUONA ALIMENTAZIONE PER GUADAGNARE SALUTE Studio Dietistico dott.ssa Francesca Pavan - Via G. Falcone 16-30024 Musile di Piave (Ve) Tel. 0421331981 Fax. 0421456889 www.studiodietisticopavan.it Esistono

Dettagli

GIORNATA CON MENU SPECIALE FACCIAMO FESTA 30 GENNAIO 2014 Nelle scuole di Milano servite da Milano Ristorazione

GIORNATA CON MENU SPECIALE FACCIAMO FESTA 30 GENNAIO 2014 Nelle scuole di Milano servite da Milano Ristorazione GIORNATA CON MENU SPECIALE FACCIAMO FESTA 30 GENNAIO 2014 Nelle scuole di Milano servite da Milano Ristorazione Il prossimo 30 gennaio 2014 nelle scuole d infanzia, primarie e secondarie di Milano, in

Dettagli

Da dove derivano i nostri cibi preferiti? Gli alimenti derivano in gran parte dall agricoltura e dall allevamento degli animali domestici

Da dove derivano i nostri cibi preferiti? Gli alimenti derivano in gran parte dall agricoltura e dall allevamento degli animali domestici Da dove derivano i nostri cibi preferiti? Gli alimenti derivano in gran parte dall agricoltura e dall allevamento degli animali domestici L AGRICOLTURA L'agricoltura è l'attività economica che consiste

Dettagli

I CINQUE GRUPPI DI ALIMENTI

I CINQUE GRUPPI DI ALIMENTI I CINQUE GRUPPI DI ALIMENTI Le Linee guida per una sana alimentazione italiana dell Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN) pubblicate nel 2003 propongono dieci direttive

Dettagli

Unità 7. Al ristorante. Completa lo schema. Sono posti dove si può mangiare e... scoprilo tu! A T H U D Q P U D H O E M M O N U M C N T O S V

Unità 7. Al ristorante. Completa lo schema. Sono posti dove si può mangiare e... scoprilo tu! A T H U D Q P U D H O E M M O N U M C N T O S V Unità pagina 35 DAL MINUTO 0.3 AL 1.52 1 Completa lo schema. Sono posti dove si può mangiare e... scoprilo tu! A T H U D Q P U D H O E M M O N U M C N T O S V P O I V B R E D U T A Q P N P A C H N Y Q

Dettagli

INFORMATIVA AI SENSI DELL ART. 13 D. LGS. 196/2003

INFORMATIVA AI SENSI DELL ART. 13 D. LGS. 196/2003 INFORMATIVA AI SENSI DELL ART. 13 D. LGS. 196/2003 Gentile Cliente, desideriamo informarla che il D.Lgs. 196 del 30 giugno 2003 Codice in materia di protezione dati personali prevede la tutela delle persone

Dettagli

FONDAZIONE I.R.C.C.S. POLICLINICO SAN MATTEO. Viale Golgi n.19, 27100 Pavia 0382 501615 - Fax 0382 502801 servizio.dietetica@smatteo.pv.

FONDAZIONE I.R.C.C.S. POLICLINICO SAN MATTEO. Viale Golgi n.19, 27100 Pavia 0382 501615 - Fax 0382 502801 servizio.dietetica@smatteo.pv. FONDAZIONE I.R.C.C.S. POLICLINICO SAN MATTEO Servizio di Dietetica e Nutrizione Clinica Viale Golgi n.19, 27100 Pavia 0382 501615 - Fax 0382 502801 servizio.dietetica@smatteo.pv.it Progetto pilota Linee

Dettagli

PRONTUARIO DIETETICO ED IDENTIFICAZIONE NUTRIZIONALE DEGLI OSPITI

PRONTUARIO DIETETICO ED IDENTIFICAZIONE NUTRIZIONALE DEGLI OSPITI PRONTUARIO DIETETICO ED IDENTIFICAZIONE NUTRIZIONALE DEGLI OSPITI CORSO REGIONALE DI FORMAZIONE 1 Dicembre 2006 Dietista Silvia Scremin Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione U.L.SS. n.6 Vicenza MENÙ DOCUMENTO

Dettagli

Brainfood: come nutrirsi per dare il meglio di sé

Brainfood: come nutrirsi per dare il meglio di sé Brainfood: come nutrirsi per dare il meglio di sé In collaborazione con Corinne Spahr Consulente alimentare dipl. SUP Mangiare bene non ci rende più intelligenti di quanto già non siamo, ma scegliere bene

Dettagli

INDICAZIONI PER LA VALUTAZIONE DEI CAPITOLATI D APPALTO PER LA RISTORAZIONE COLLETTIVA A SOSTEGNO DI MENÙ CORRETTI

INDICAZIONI PER LA VALUTAZIONE DEI CAPITOLATI D APPALTO PER LA RISTORAZIONE COLLETTIVA A SOSTEGNO DI MENÙ CORRETTI INDICAZIONI PER LA VALUTAZIONE DEI CAPITOLATI D APPALTO PER LA RISTORAZIONE COLLETTIVA A SOSTEGNO DI MENÙ CORRETTI OTTOBRE 2011 1 PREMESSA Un alimentazione equilibrata e corretta, gradevole ed accettabile,

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE Anno scolastico 2015-2016 Progetto di educazione alimentare e di comunicazione OBIETTIVI ATTIVITÀ Comunicare la qualità del cibo nella mensa Valorizzare

Dettagli

Raccontare la città industriale

Raccontare la città industriale Raccontare la città industriale Dalmine 13 Novembre 2014 IL METODO L Asl di Bergamo ha lavorato molto negli ultimi, in collaborazione con la scuola, per produrre strumenti atti ad inserire i temi della

Dettagli

PROGETTO EDUCAZIONE ALIMENTARE

PROGETTO EDUCAZIONE ALIMENTARE PROGETTO EDUCAZIONE ALIMENTARE SCUOLA DELL INFANZIA VIA T. M. FUSCO a.s.2011/2012 Premessa Nel periodo della Scuola dell infanzia i bambini acquisiscono e strutturano atteggiamenti e modelli comportamentali

Dettagli

L Azienda. quality In Mensa garantisce i suoi pasti

L Azienda. quality In Mensa garantisce i suoi pasti L Azienda In Mensa é un azienda specializzata a 360 nel campo della ristorazione collettiva, che si avvale di eccellenti collaboratori. L azienda garanti- sce elevata professionalità, massima sicurezza

Dettagli

APPROFONDIMENTI MODULO 7: ALIMENTAZIONE LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA - REVISIONE 1997 ISTITUTO NAZIONALE DELLA NUTRIZIONE

APPROFONDIMENTI MODULO 7: ALIMENTAZIONE LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA - REVISIONE 1997 ISTITUTO NAZIONALE DELLA NUTRIZIONE APPROFONDIMENTI MODULO 7: ALIMENTAZIONE LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA - REVISIONE 1997 ISTITUTO NAZIONALE DELLA NUTRIZIONE 1) CONTROLLA IL PESO E MANTIENITI ATTIVO Pesarsi almeno una

Dettagli

EDUCACIBO Impariamo a gustare il cibo sano ARMANDO EDITORE

EDUCACIBO Impariamo a gustare il cibo sano ARMANDO EDITORE Alessandra Zambelli EDUCACIBO Impariamo a gustare il cibo sano ARMANDO EDITORE ZAMBELLI, Alessandra Educacibo. Impariamo a gustare il cibo sano ; Roma : Armando, 2014 96 p. ; 27 cm. (Scaffale aperto) ISBN:

Dettagli

SPUNTINO.. CHE PIACERE!

SPUNTINO.. CHE PIACERE! ANNO SCOLASTICO 2011-2012 SCUOLA DELL'INFANZIA "COLLODI " ORBASSANO I CIRCOLO PROGETTO EDUCAZIONE ALIMENTARE SEZ. A-B-C-D SPUNTINO.. CHE PIACERE! Immagini: Microsoft clipart 1) MOTIVAZIONE Il progetto

Dettagli

Venerdì Piano di lavoro dettagliato: situazione comunicativa - ricapitolazione delle competenze acquisite e transfer

Venerdì Piano di lavoro dettagliato: situazione comunicativa - ricapitolazione delle competenze acquisite e transfer Documentazione insegnante Venerdì Piano di lavoro dettagliato: situazione comunicativa - ricapitolazione delle competenze acquisite e transfer MATTINA In aula: banchi disposti a isole da 4 6 allievi (a

Dettagli

Corsista: Monica Cucchiaro Neoassunti 2008. Costruire unità di apprendimento a partire dalla propria esperienza professionale

Corsista: Monica Cucchiaro Neoassunti 2008. Costruire unità di apprendimento a partire dalla propria esperienza professionale Costruire unità di apprendimento a partire dalla propria esperienza professionale Obiettivi: 1. Analizzare un percorso educativo realizzato in riferimento ai nuovi ordinamenti 2. Individuare il riferimento

Dettagli

Le piante sulla nostra tavola

Le piante sulla nostra tavola Unità didattica Piante e Alimentazione Le piante sulla nostra tavola Durata 0 minuti Materiali necessari - almeno un ortaggio da ciascun organo di una pianta, si consigliano: - carote - piselli o fagioli

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

EDUCAZIONE ALIMENTARE NELLA SCUOLA DELL INFANZIA: PROGETTO PILOTA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA G.MARIOTTI, MORCIANO DI ROMAGNA

EDUCAZIONE ALIMENTARE NELLA SCUOLA DELL INFANZIA: PROGETTO PILOTA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA G.MARIOTTI, MORCIANO DI ROMAGNA Università degli Studi della Repubblica di San Marino Università degli Studi di Parma Master in Sicurezza e Qualità dell Alimentazione in Età Evolutiva EDUCAZIONE ALIMENTARE NELLA SCUOLA DELL INFANZIA:

Dettagli

Una sana colazione. Gruppo H scuola secondaria 1 grado Righi Varese Anno 2010/2011

Una sana colazione. Gruppo H scuola secondaria 1 grado Righi Varese Anno 2010/2011 Una sana colazione Gruppo H scuola secondaria 1 grado Righi Varese Anno 2010/2011 A scuola è venuta la dietologa: abbiamo imparato che è fondamentale fare la prima colazione: quando mangiare, quanto mangiare

Dettagli