Quaderni di Documentazione. L Agenda 21 locale e gli Impegni di Aalborg in Emilia-Romagna Rapporto di monitoraggio 2006

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Quaderni di Documentazione. L Agenda 21 locale e gli Impegni di Aalborg in Emilia-Romagna Rapporto di monitoraggio 2006"

Transcript

1 Quadern d Documentazone 6 L Agenda 21 locale e gl Impegn d Aalborg n Emla-Romagna Rapporto d montoraggo 2006

2 Assessorato Ambente e Svluppo Sostenble Drezone Generale Ambente e Dfesa del Suolo e della Costa Servzo Comuncazone, Educazone Ambentale, Agenda 21 Locale Coordnamento edtorale: Paolo Tamburn Maggo Bologna Ideazone e realzzazone ndagne e report: a cura d: Walter Sancassan Chara Rognon Elena Frascarol L Agenda 21 Locale e gl Impegn d Aalbog n Emla-Romagna Focus Lab.t

3 Regone Emla-Romagna Indce 1. Premessa pag Obettv dell ndagne 4 3. Metodologa dell ndagne 4 L approcco Modaltà d rlevazone Il campone dell ndagne Ent local partecpant La scheda proflo Gl Aalborg Commtments 4. I rsultat dell Indagne. L Agenda 21 e gl Aalborg Commtments n Emla Romagna Sntes e concluson La dstrbuzone geografca Lo stato d adesone agl Aalborg Commtments degl Ent emlano-romagnol Lo stato d attuazone per sngole fas Strument parallel al processo d Agenda 21 Locale o ad altr progett d sostenbltà Comuncazone degl Ent su process/progett e Aalborg Commtments Progett realzzat e n corso n Emla Romagna coerent con gl Aalborg Commtments 25 o Governance o Gestone locale per la sostenbltà o Rsorse natural comun o Consumo responsable e stl d vta o Panfcazone e progettazone urbana o Mglore mobltà, mnor traffco o Azone locale per la salute o Economa locale sostenble o Equtà e gustza socale o Da locale a globale 4.7 Progett realzzat e n corso nelle 9 Provnce della Regone Emla Romagna coerent con gl Aalborg Commtments 40 o Provnca d Bologna o Provnca d Ferrara o Provnca d Forlì Cesena o Provnca d Modena o Provnca d Parma o Provnca d Pacenza o Provnca d Ravenna o Provnca d Reggo Emla o Provnca d Rmn 4.8 I rsultat de process Aalborg Commtments Gl ostacol nel processo Aalborg Commtments Poszonamento Ent per fas d attvazone Bblografa/Stografa 62 Allegat L approcco d rfermento all Agenda 21 Locale Gl Aalborg Commtments Schede-Proflo degl Ent per Provnca 70 L Agenda 21 Locale e gl Impegn d Aalbog n Emla-Romagna Focus Lab.t

4 Regone Emla-Romagna 1. Premessa L esperenza d Agenda 21 locale, avvata n Emla-Romagna e n Itala nell ultmo decenno, ha rappresentato e rappresenta un ndcatore, la bandera dell nnovazone delle poltche ambental e d svluppo sostenble portata avant nel terrtoro dalle comuntà local. Ma come s è evoluta l applcazone d questo strumento e metodo poltco negl ultm ann? S è affermata, come s auspcava nel semnaro emlanoromagnolo delle d alcun ann fa, quale nuovo standard ntersettorale e partecpato, nuovo modo d fare Pubblca Ammnstrazone? E mglorata l ammnstrazone e gestone de ben comun, qund la qualtà ambentale, socale ed economca de nostr terrtor? E necessaro essere molto franch, non nasconders le dffcoltà. Il gap tra quello che è necessaro e quello che è stato attvato è rlevante ed n molt ne sono consapevol. La sostenbltà stenta a entrare nell agenda poltca sa a lvello globale che locale. L approcco settorale ed emergenzale contnua a prevalere per pù d una ragone. Forse talvolta s sono concentrate eccessve aspettatve su quanto può fare l lvello locale per lo svluppo sostenble, nello stesso tempo non s può affermare che tutte le potenzaltà de terrtor e degl attor local sano state espresse. Certo, samo all nterno d una conguntura e un contesto nternazonale ed Europeo che dal 2001 n po, per una molteplctà d ragon che non approfondamo n questa sede, non ha certo vsto realzzars sgnfcatv pass avant nella drezone della sostenbltà. Un contesto che per l Itala s è ulterormente aggravato. Sono da poco trascors cnque ann del governo d centrodestra, durante qual pù che una qualsas poltca samo stat n presenza d una totale assenza d ndrzz e d azon. Scontamo anz ancora ogg postum d un codce ambente, approvato n estrems da Governo e Parlamento ne prm mes del 2006, che ha gettato scompglo e ncertezza nella normatva ambentale d molt settor, rendendo labl le garanze e abbassando molt parametr d scurezza e qualtà. Vale per tutt l trend degl obettv d Kyoto. Se n dvers paes del nord europa c s è moss nella rduzone delle emsson clmalterant, nel nostro paese è stata percorsa la strada opposta. La recente conferenza d Svgla delle A21 local europee (21-24 marzo 2007) ha evdenzato la vtaltà delle nelle comuntà local de dvers paes europe, ma allo stesso tempo l nsuffcente capactà d tale esperenza d rappresentars adeguatamente a lvello europeo. La Rcerca sullo stato d avanzamento de process e l applcazone degl Impegn d Aalborg n Emla-Romagna llustrata nella presente pubblcazone mostra un quadro n cu ad aspett postv s affancano lmt e dffcoltà che a dstanza d dvers ann non s possono defnre solo contngent. I process sono maturat, nel senso che non sono pù prncpalmente nella fase d avvo ma s stanno msurando rsultat de Pan local approvat e realzzat. L Agenda 21 Locale e gl Impegn d Aalbog n Emla-Romagna Focus Lab.t

5 Regone Emla-Romagna S conferma anche un parzale amplamento delle tematche affrontate: non pù solo ambente ma una sostenbltà socale ed economca. Altro elemento postvo la progressva ntroduzone e spermentazone de nuov strument cassetta degl attrezz d qual la contabltà ambentale, gl acqust verd, sstem d gestone ambentale, ecc. altrettant segn d nnovazone nel modo d fare pubblca ammnstrazone e d montorare rsultat. Gl oltre 1800 progett realzzat negl ultm ann nello sprto de dec Aalborg Commtments sono ulterore conferma d una vtaltà d Agenda 21 locale. Tutto questo è suffcente ad affermare la sostenbltà come bussola delle poltche d svluppo locale, una nuova pubblca ammnstrazone che lavora con gl stakeholders per una nuova qualtà della vta? Evdentemente no. Tra nod crtc de process avvat emergono una persstente dffcoltà nel co-responsablzzare e ad ottenere rsultat n temp brev. La scarsa ntegrazone del processo nella poltca dell Ente e la lmtata collaborazone tra dvers Assessorat sono un dato ancora molto evdente. Altro elemento che stmola la rflessone l fatto che, nonostante gl strument d dalogo e d partecpazone mess n campo, s regstra comunque nel terrtoro regonale un acurs de confltt ambental ne qual s esprmono talvolta poszon proconcette e approcc poco dspost alle ragon degl altr punt d vsta. Percors partecpatv che assomglano troppo spesso a consultazon ex post sono ogg troppo poco ncsve, non modfcano la qualtà de process decsonal e le loro conseguenze. Al contempo nuov approcc e metod rchedono tempo e fatca, oltre che l acqusszone d una nuova mentaltà che non sempre s è dspost ad assumere come propra. Come s dceva l lavoro da fare è ancora molto. La partecpazone e l approcco ntegrato e ntersettorale non sono un optonal e non sono d facle e breve affermazone. Occorre scuramente andare oltre le mode passeggere che talvolta convolgono PA per affermare n modo stable le nuove stratege, obettv e strument. Occoprre evtare gl ottmsm d manera, ma anche pessmsm paralzzant, poché entramb dventano facl alb per non portare avant concretamente l cambamento necessaro. Evtare anche gl eccess d tecncsmo n favore d una maggore coerenza e determnazone poltca. In defntva è propro la coerenza tra valor predcat e valor pratcat che le ammnstrazon local e terrtoral devono asscurare maggormente per fare nuov pass verso lo svluppo sostenble. Le Agende 21 local hanno n Itala e n Emla-Romagna appena dec ann d vta. Possamo augurarc d non sentrne pù parlare tra qualche tempo nella msura n cu la cultura e la pratca dello svluppo sostenble saranno dventate un tutt uno con l modo d fare ammnstrazone, mpresa, consumo, formazone, cttadnanza. Paolo Tamburn L Agenda 21 Locale e gl Impegn d Aalbog n Emla-Romagna Focus Lab.t

6 Regone Emla-Romagna 2. Obettv dell ndagne La presente ndagne, promossa dal Servzo Comuncazone, Educazone Ambentale, Agenda 21 Locale () della Regone Emla-Romagna e realzzata dal centro d rcerca Focus Lab, rleva e resttusce lo stato dell arte de process Agenda 21 Locale e d altr progett d sostenbltà promoss dagl Ent Local dell Emla-Romagna, aggornat a fne dcembre 2006-nzo gennao L ndagne è alla sua quarta edzone su scala regonale ed offre, pertanto, dvers spunt d anals rspetto all evoluzone che, nell arco d 5 ann, ha caratterzzato process d, ntes come strumento d governance mult-settorale d applcazone su scala locale del Pano d Azone per lo svluppo sostenble delle Nazon Unte, Programma Agenda 21 (per un rfermento sulle caratterstche e all approcco cfr. Appendce). In termn d contnutà d montoraggo perodco, s tratta d uno de prm cas regonal nel contesto talano. Le attvtà d montoraggo rappresentano, nfatt, un passaggo fondamentale per valutare l effcaca delle poltche d sostenbltà promosse n ambto sttuzonale, n modo da coglerne punt d forza e d debolezza, rsch ed opportuntà. Le domande d rcerca che hanno gudato l ndagne sono le seguent: Qual è lo stato d avanzamento complessvo e d ogn sngolo Ente dell Emla-Romagna che ha promosso volontaramente percors d? Qual altr strument gestonal d supporto a poltche ambental e per lo svluppo sostenble locale sono stat attvat da parte degl Ent local? Qual progett vengono realzzat n coerenza agl Aalborg Commtments, promoss dalla Campagna Europea Cttà Sostenbl e sostenut dall Unone Europea? Qual rsultat sono stat raggunt? Qual gl ostacol ncontrat? Qual punt d forza e d debolezza delle esperenze realzzate da Provnce, Comun, Comuntà montane, Assocazon ed Unon d Comun convolt ne process d a lvello regonale? L Agenda 21 Locale e gl Impegn d Aalbog n Emla-Romagna Metodologa dell ndagne L approcco L ndagne è stato strutturata con un approcco quanttatvo e qualtatvo, fornendo sa dat elaborat sul totale degl Ent del campone che hanno rsposto all ndagne, sul totale degl Ent che formalmente hanno process d Agenda 21Locale n corso, sa con nformazon puntual sul sngolo proflo d ogn Ente pubblco fornto drettamente. Gl aspett d carattere quanttatvo, relatv a cascuna sezone del Report, vengono vsualzzat attraverso grafc e accompagnat da un commento che, sntetzzando le nformazon fornte dagl Ent nelle schede-proflo complate, consente un approfondmento d carattere qualtatvo. Modaltà d rlevazone con un percorso partecpato tra ent d governo local A dfferenza delle ndagn precedent, è stato valutato opportuno convolgere sa nelle fas preparatore, nonché n fase d rlevazone de dat, le nove Provnce, n partcolare per l nvo e la raccolta de questonar predspost. Tale scelta nasce da una rflessone sul ruolo d stmolo e che, auspcablmente, un ammnstrazone provncale dovrebbe eserctare nel propro terrtoro, n partcolare n merto a poltche d sostenbltà che rchedono, per essere gestte n tutta la loro complesstà, una forte ntegrazone e trasversaltà. All Assessorato all Ambente d ognuna delle 9 Provnce la Regone Emla Romagna ha fornto, a ottobre 2006, la scheda proflo, condvsa n un apposto ncontro con referent provncal, da nvare agl Ent Local del propro terrtoro, accompagnata da una lettera d presentazone dell ndagne (con ndcazone d temp e modaltà d rlevazone) e da una scheda d sntes degl Aalborg Commtments. Le Provnce hanno provveduto all nvo della documentazone predsposta n formato elettronco per agevolare la spedzone e la raccolta stablendo la Focus Lab.t

7 Regone Emla-Romagna scadenza della rlevazone a fne dcembre 2006, po allungata fno ad nzo febbrao per venre ncontro ad alcune Provnce, anche a causa d un dverso mpegno d supporto all ndagne regonale. I rsultat emers contenut n questo rapporto dervano uncamente da quanto dcharato da sngol referent attraverso la complazone de questonar e non sono stat ntegrat da ulteror contatt ed ntervste telefonche, non prevste sn dalle fas nzal d mpostazone. Il campone dell ndagne Nella fase d rlevazone, le Provnce hanno contattato, complessvamente, 316 Ent Local. Il campone è stato, dunque, amplato rspetto agl ann precedent, quando venvano pres n consderazone solo gl Ent che, almeno formalmente, rsultavano aver avvato un percorso d. Nelle ndagn 2002, 2003 e 2004 erano due le prncpal font d rfermento per la costruzone del campone: Elenco Ent (e referent ) aderent alla Carta d Aalborg presso la Campagna Europea Cttà Sostenbl e aderent al Coordnamento Agende 21 Local Italane; Elenco Ent e referent da ndrzzaro A21 regonale delle ndagn del 2002 e Campone ntervstat Unverso Ent Local Emla Romagna 406 Campone ndagne 2006 (Ent contattat dalle Provnce) 316 Ent E-R che hanno partecpato all Indagne Unverso Ent Local n E-R ndagn precedent 80 Ent che dcharano d essere mpegnat n process d (2006) 56 Nel commentare le nformazon raccolte, l presente rapporto ndca, d volta n volta, dat rspetto al campone degl Ent o al campone complessvo degl Ent che hanno partecpato all ndagne. Tutte le 9 Provnce, 79 Comun e 2 Comuntà Montane hanno partecpato all ndagne. Il numero d Comun rportato nclude anche un Unone d Comun, n quanto, n fase d anals de dat, s è scelto d unre due dat n consderazone della scarsa rlevanza numerca d realtà assocate partecpant all ndagne. Nessun Ente Parco ha rsposto all ndagne. L mpostazone dell ndagne 2006 consente, come le rcerche precedent, d prendere n esame l unverso - e non solo un campone - d tutt gl Ent mpegnat n process d. Con questa ultma ndagne, vene amplato l orzzonte della rcerca esplorando, graze a crter d anals ntrodott dagl Aalborg Commtments, le poltche d sostenbltà attuate dagl Ent local emlano-romagnol, sano ess mpegnat o meno n process d. L Agenda 21 Locale e gl Impegn d Aalbog n Emla-Romagna Focus Lab.t

8 Regone Emla-Romagna Ent Local partecpant alla 4 Indagne Agenda 21 e Aalborg Commtments Totale : 90 Provnca d Pacenza Comune d Forenzuola Comune d Gossolengo Comune d Alseno Comune d Caorso Comune d Castel San Govann Comune d Pontenure Comune d S. Gorgo Pacentno Comune d Pacenza Provnca d Pacenza 9 Provnca d Parma Comune d Fdenza Provnca d Parma 2 Provnca d Reggo Emla Comune d Baso Comune d Boretto Comune d Cadelbosco d Sopra Comune d Carpnet Comune d Castellarano Comune d Castelnovo nè Mont Comune d Cavrago Comune d Gattatco Comune d Povglo Comune d Quattro Castella Comune d Reggo Emla Unone de Comun dell'appennno Reggano Provnca d Reggo Emla 13 Provnca d Modena Comune d Modena Comune d Bastgla Comune d Carp Comune d Castelfranco Comune d Castelnuovo R. Comune d Formgne Comune d Mrandola Comune d Maranello Comune d Vgnola Comune d Sassuolo Comuntà Montana Modena Est Comuntà Montana del Frgnano Provnca d Modena Comune d Nov d Modena 14 Provnca d Bologna Provnca d Ravenna Comune d Bagnacavallo Comune d Cerva Comune d Faenza Comune d Massa Lombarda Comune d Lugo Comune d Ravenna Provnca d Ravenna 7 Provnca d Ferrara Comune d Argenta Comune d Berra Comune d Bondeno Comune d Cento Comune d Codgoro Comune d Comaccho Comune d Copparo Comune d Ferrara Comune d Formgnana Comune d Goro Comune d Jolanda d Savoa Comune d Lagosanto Comune d Mas Torello Comune d Massa Fscagla Comune d Mesola Comune d Mglarno Comune d Mglaro Comune d Ostellato Comune d Poggo Renatco Comune d Portomaggore Comune d Sant agostno Comune d Tresgallo Comune d Vgarano Manarda Comune d Voghera Provnca d Ferrara 25 Provnca d Rmn Comune d Mondano Comune d Montegrdolfo Comune d Poggo Bern Comune d Rmn Comune d Rccone Comune d Bellara Igea Marna Provnca d Rmn 7 Provnca d Forlì-Cesena Comune d Forlmpopol Comune d Modglana Provnca d Forlì-Cesena 3 Comune d Monteveglo Comune d Sala Bolognese Comune d S. Petro n Casale Comune d Bologna Comune d S. Govann n Perscelo Comune d Argelato Comune d Molnella Comune d Castello d Argle Comune d Castel S. Petro Provnca d Bologna 10 L Agenda 21 Locale e gl Impegn d Aalbog n Emla-Romagna Focus Lab.t

9 Regone Emla-Romagna Ent che hanno rsposto all'ndagne rspetto al totale per cascuna Provnca n Emla-Romagna 2006 (Campone d 90 Ent) Rmn 7 24 Ravenna 7 21 Forlì-Cesena 3 37 Ferrara Bologna Modena Ent che hanno rsposto Totale Ent Reggo E Parma 2 54 Pacenza S evdenzano sostanzal dfferenze, tra le 9 provnce, nella partecpazone de sngol Ent all ndagne. Un prmo elemento d confronto rguarda l numero d Ent che ogn Provnca è ruscta a convolgere nel propro terrtoro: la Provnca d Ferrara s poszona al prmo posto, graze al convolgmento complessvo d 25 Ent Local (24 Comun e l ammnstrazone provncale stessa), mentre dalla Provnca d Parma pervengono solamente 2 schede-proflo complate (1 Comune e la Provnca). E da sottolneare come quest dat non mplchno automatcamente che n alcune Provnce, dove è sgnfcatva la dfferenza tra l numero d Ent partecpant ed ent complessv, non vengano svolte nzatve e progett n attuazone d obettv d sostenbltà. Evdenzano, semma, dvers lvell problematc d e relazon (governance sttuzonale) tra Provnce ed Ent d rfermento rspetto a perodc moment d montoraggo delle poltche d sostenbltà. Un secondo lvello d anals pone n relazone l numero d Ent pubblc che hanno partecpato all ndagne con quell esstent n ogn Provnca: Ferrara, anche n questo caso, s dstngue postvamente n quanto lo scarto tra due valor è mnmo; pù evdente, nvece, la dfferenza n provnce qual Bologna e Parma. L Agenda 21 Locale e gl Impegn d Aalbog n Emla-Romagna Focus Lab.t

10 Regone Emla-Romagna La scheda-proflo La scheda-proflo, predsposta da Focus Lab n occasone dell ndagne regonale 2006, è stata condvsa e valdata da referent delle Provnce n un apposto ncontro precedente alla promozone dell ndagne. Essa costtusce un aggornamento delle schede utlzzate nel corso delle ndagn degl ann precedent e mra a far emergere n partcolare l grado d attuazone d progett coerent con gl mpegn d Aalborg, ultmo e pù autorevole rfermento su scala europea per gl Ent local per le poltche pubblche d sostenbltà, alla luce anche della V Conferenza della Campagna Europea Cttà Sostenble svolta a Svgla a marzo Nell ndagne 2006, le schede raccolte s suddvdono come segue: schede aggornate rspetto agl ann precedent da Ent mpegnat n ; schede nuove complate da Ent Local che solo d recente hanno nzato un percorso d ; schede d Ent Local che non hanno attvato un processo d ma che sono mpegnat n progett d sostenbltà, coerent con gl Aalborg Commtments. Le schede proflo aggornate al 2006 d cascun Ente sono allegate nella sezone fnale del presente Rapporto. La scheda-proflo rappresenta non solo un auto-valutazone e una carta d'denttà aggornata sull'esperenza A21 n corso, ma resttusce anche altr progett e mpegn d sostenbltà realzzat e n corso da parte degl Ent local della regone, anche se non formalzzat come process d o senza un adesone uffcale agl Aalborg Commtments. La scheda d una pagna, volutamente sntetca per facltare la complazone, ma nello stesso tempo esaustva per quanto concerne la tpologa e varetà d nformazon rcheste, è stata strutturata n base alle seguent voc: lo stato d avanzamento del processo; progett e gl strument gestonal parallel all'; progett realzzat e n corso rconducbl a 50 Aalborg Commtments (con allegata una scheda d sntes de 50 Aalborg Commtments; le rcadute; gl ostacol; contatt; l sto web del processo d, n cu reperre nformazon e documento sul progetto avvato. L Agenda 21 Locale e gl Impegn d Aalbog n Emla-Romagna Focus Lab.t

11 Regone Emla-Romagna Processo d Agenda 21 Locale classco Prncp e vsone condvsa d Svluppo sostenble Identfcazone Problem e Cause Defnzone Obettv general Defnzone Prortà d'ntervento Defnzone Target Obettv d settore Defnzone Opzon attuatve Elaborazone Programm operatv d settore Formalzzazone Pano d Azone Attuazone Montoraggo, Valutazone e Revsone L Agenda 21 Locale e gl Impegn d Aalbog n Emla-Romagna Focus Lab.t

12 Regone Emla-Romagna Gl Aalborg Commtments A gugno 2004 sono stat celebrat 10 ann d attvtà della Campagna Europea Cttà Sostenbl, Aalborg+10, prncpale network europeo d Ent Local d varo lvello mpegnat n process d, nato nel 1994 con la defnzone della Carta d Aalborg, documento d rfermento per le n Europa. Il decennale, svolto nella stessa cttà danese che osptò l avvo della Campagna, sostenuta dalla Commssone Europea, è stato l occasone per fare un blanco de rsultat raggunt e delle nuove sfde da affrontare per aggornare, nnovare e accelerare le attvtà e l ruolo degl Ent local per l attuazone d modell d svluppo sostenble locale. Centnaa d progett d sono stat realzzat da quest Ent su scala europea convolgendo le comuntà local su var tem. Numeros ent sono premat come Buone Pratche con appost, rconoscment Awards - da parte della Segretera della Campagna, tra cu anche alcune Ammnstrazon pubblche talane. In occasone d Aalborg+10, sono stat ntrodott nuov rferment e mpegn maggormente operatv per gl Ent aderent alla Campagna: gl Aalborg Commtments 1 Isprare l futuro. S tratta d una pattaforma d azone e nuov mpegn da realzzare da parte degl Ent local europe aderent alla Campagna per prossm ann, e d conseguenza per gl Ent Italan e quell della Regone Emla-Romagna. Il nuovo documento contene una Vsone Comune e le 10 aree tematche d mpegn con specfche 50 azon-obettv da svluppare: 1 Governance - rafforzare process decsonal tramte una mglore democraza partecpatva. 2 Gestone Locale Per La Sostenbltà - mettere n atto ccl d gestone effcent, dalla loro formulazone alla loro mplementazone e valutazone. 3 Rsorse Natural Comun - responsabltà per la protezone, la conservazone e la dsponbltà per tutt delle rsorse natural comun. 4 Consumo Responsable e Stl D Vta - adottare e a ncentvare un uso prudente ed effcente delle rsorse, ncoraggando un consumo e una produzone sostenbl. 5 Panfcazone e Progettazone Urbana - svolgere un ruolo strategco nella panfcazone e progettazone urbane, affrontando problematche ambental, socal, economche, santare e cultural. 6 Mglore Mobltà, Meno Traffco - promuovere scelte d mobltà sostenbl, rconoscendo l nterdpendenza d trasport, salute e ambente. 7 Azone Locale per La Salute - proteggere e a promuovere la salute e l benessere de nostr cttadn. 8 Economa Locale Sostenble - creare e ad asscurare una vvace economa locale, che promuova l occupazone senza danneggare l ambente. 9 Equtà E Gustza Socale - costrure comuntà soldal e aperte a tutt. 10 Da Locale a Globale - responsabltà per consegure pace, gustza, equtà, svluppo sostenble e protezone del clma per tutto l paneta. Nel 2006, n base a dat dsponbl sul sto dedcato alla Campagna, gl Ent Local d vare dmenson che, nel mondo, hanno aderto volontaramente a prncp della Carta d Aalborg, sono 2545, d cu crca 870 talan, regstrando una crescta costante nel corso del tempo. Per quanto rguarda, nvece, le adeson agl Aalborg Commtments, sono n totale crca 500 gl Ent che hanno aderto (anche se n alcun cas s tratta, per l momento, solamente d una dcharazone d ntent), d cu crca 150 talan. All ultma Conferenza d Svgla a fne marzo 2007 altr Ent pubblc talan hanno aderto formalmente agl Impegn d Aalborg altr Ent Local talan. 1 Ved n allegat documento ntegrale degl Aalborg Commtments (Allegat). L Agenda 21 Locale e gl Impegn d Aalbog n Emla-Romagna Focus Lab.t

13 Regone Emla-Romagna 4. I rsultat dell ndagne. L Agenda 21 locale e gl Aalborg Commtments n Emla Romagna Sntes Come ampamente commentato nella sezone metodologca, l ndagne 2006 prosegue l anals avvata nel 2002, con l prmo Rapporto d montoraggo sullo svluppo d process d Agenda 21 Locale attvat n Emla Romagna. Trattandos della quarta fase d osservazone, l anals effettuata conferma alcune tendenze orma consoldate, ma cogle anche alcun aspett nnovatv e pecular rspetto alle rlevazon passate, graze anche all ntroduzone d alcun element metodologc nuov: vengono amplat l unverso d rfermento ed l campone, convolgendo non solo gl Ent Local che hanno avvato process d, ma tutte le ammnstrazon mpegnate concretamente n poltche d sostenbltà (la scheda-proflo predsposta è stata nvata, complessvamente, a 316 Ent Local); per l nvo e la rlevazone de questonar sommnstrat agl Ent Local c s è avvals della collaborazone delle 9 ammnstrazon provncal della Regone, nella convnzone che esse costtuscano un soggetto mportante d rfermento sul terrtoro per svolgere un ruolo d e supporto alle poltche d sostenbltà; gl Aalborg Commtments vengono applcat come ulterore crtero d lettura ed anals. Il quadro che emerge evdenza come gl Ent Local dell Emla Romagna sano mpegnat n modo dnamco e multforme n poltche d sostenbltà ambentale, socale ed economca, consentendo alla Regone d mantenere un ruolo d prmo pano a lvello nazonale. Al tempo stesso vengono evdenzat gl ambt d possble mgloramento, n cu le ammnstrazon local, n collaborazone con altr attor del terrtoro, possono mpegnars, n modo da rspondere penamente alle sollectazon che provengono dalle sttuzon nazonal, europee ed nternazonal e, al tempo stesso, con l obettvo d valorzzare le peculartà del propro contesto locale. Ent mpegnat n Rspetto a 90 Ent che hanno partecpato all ndagne, 56 s dcharano mpegnat n process formal d. Lo stato d attuazone de process d n corso nel 2006 può essere così sntetzzato: l 6% degl Ent s trova nelle fas nzal del processo, l 9% ha attvato Forum ed ha costtuto Grupp d Lavoro d, l 7% s trova nella fase d Anals de problem e/o defnzone d progett specfc, l 19% è nella fase d defnzone del Pano d Azone d, l 24% sta attuando l Pano d Azone (sa n forma autonoma che n partnershp) l 35% è mpegnato nel montoraggo del Pano d Azone, gungendo alla conclusone del processo d (4 d quest Ent, attraverso l attvtà d montoraggo hanno provveduto anche ad una revsone del Pano, apportando modfche ed ntegrazon rspetto alla prma versone del documento). I dat confermano la progressva evoluzone de process d n Emla Romagna e la loro maturtà. Questa Regone, nfatt, è stata tra le prme, n Itala, a recepre e a mettere n pratca la carca nnovatva dello strumento d A21 e, nel tempo, le prme esperenze sono state consoldate ed arrcchte. A conferma della vvactà dello strumento, non mancano, comunque, anche nuove spermentazon: nel 2006 sono ben 19 gl Ent Local che hanno segnalato per la prma volta un processo d. L Agenda 21 Locale e gl Impegn d Aalbog n Emla-Romagna Focus Lab.t

14 Regone Emla-Romagna Tutte le Provnce ed Comun capoluogo sono mpegnat n percors d e le ammnstrazon provncal s poszonano su lvell d attuazone elevat e spesso pù avanzat rspetto ad altr soggett d governo locale. Del resto, le strutture pù robuste, qual le Provnce ed Comun prncpal, hanno a dsposzone maggor rsorse, sa n termn economc che d personale, e questo consente d lavorare n modo pù sstematco e d affrontare percors che s svluppano nel lungo perodo. Un ulterore elemento che contrbusce a portare avant e a far crescere process d consste nella collaborazone che gl Ent Local stablscono con altr attor del terrtoro. In base a quanto emerso nel corso dell ndagne, sono dvers gl Ent mpegnat nell attuazone del Pano d Azone che precsano d operare n partnershp con altr soggett. Il concetto d sostenbltà alla base de process d attvat vene declnato n manera dfferente da dvers Ent. S delneano - pur con vare sfumature due poszon prevalent: da un lato, s prvlegano, essenzalmente, queston ambental; dall altro lato, s adersce ad un accezone d svluppo sostenble pù ampa, che conuga la dmensone ambentale con quella socale ed economca. Rsultat ottenut L ndagne evdenza dvers element d successo de progett attvat e gestt da 90 Ent Local che hanno partecpato all Indagne: Rsultat operatv: oltre 1800 progett realzzat tramte percors d o smlar; una maggore condvsone delle nformazon e dalogo Isttuzoncttadn (29%); la possbltà d trovare mglor soluzon condvse a problem esstent sul terrtoro (18%); un rafforzamento della partecpazone e un maggore tra settor dell Ente (18%); una maggore valorzzazone de progett esstent (17%); una maggore capactà progettuale degl attor convolt nel processo (15%). I rsultat ottenut sono, n generale, postv, n partcolare laddove, attraverso l ncontro d attor del terrtoro molto dvers tra loro - che, altrment, dffclmente hanno l opportuntà d confrontars -, attraverso la partecpazone attva - che alcun Ent ctano - n network d cooperazone europe ed nternazonal e attraverso l approfondmento delle tematche n modo pù ntegrato o ntersettorale, è stato raggunto un maggor lvello d del contesto locale. Per quanto rguarda gl strument gestonal attvat dagl Ent parallelamente ad, quell pù dffus sono Pan d settore e le Relazon sullo Stato dell Ambente, prm graze anche al fatto che s tratta d element prevst dalla normatva, segut da un ampa gamma d strument gestonal volontar. Se, da un lato, la conformtà normatva garantsce contnutà rspetto alla loro applcazone ed alla dsponbltà delle rsorse necessare per attuarl, la dffusone d tal strument può perpetuare la mancanza d abtudne a lavorare n modo ntersettorale e può rschare d soffocare la carca nnovatva che L Agenda 21 Locale e gl Impegn d Aalbog n Emla-Romagna Focus Lab.t

15 Regone Emla-Romagna contraddstngue strument ntrodott dagl Ent Local volontaramente, qual. Va rcordato come elemento rlevante la contnua crescta, dffusone e utlzzo d strument gestonal volontar volontar d nuova generazone da parte d molt Ent local, come procedure d Green Procurement, Sstem d gestone ambentale certfcat (Standard Iso14001 e Reg. UE EMAS II), Blanc Ambental, Blanc Socal. In moltssm cas percors d hanno fatto da apr-psta e facltato la consapevolezza e l ntroduzone d quest strument gestonal. Sul versante comuncatvo, sono 40 gl Ent Local mpegnat n ad aver attvato un sto nternet attraverso l quale dffondere nformazon sul processo, rvelando scarsa attenzone ad un fattore fondamentale nell ambto d process partecpatv, quale A21. Certamente, le pagne web non possono costture l unco mezzo d comuncazone, pena l esclusone d tutt coloro che non utlzzano abtualmente nternet e che non hanno competenze nformatche d base. Tuttava, esse rappresentano un ntegrazone mportante alle attvtà del Forum, contrbuscono al montoraggo dell attuazone del Pano d Azone e possono agevolare un prmo contatto nterattvo con referent del processo. Progett coerent con gl Aalborg Commtments L ntroduzone degl Aalborg Commtments, come ulteror crter d lettura ed anals degl mpegn d sostenbltà assunt dagl Ent Local della Regone Emla Romagna, arrcchsce l lvello d anals, puntualzzando alcun obettv mportant da persegure e proponendo un dea d sostenbltà che conuga la dmensone ambentale, economca e socale. In base a quanto dcharato da 90 Ent che hanno partecpato all Indagne, sono complessvamente 1887 progett rconducbl agl Impegn d Aalborg. La maggor parte delle nzatve svluppate dagl Ent Local vene rcondotta all Area 3 L Agenda 21 Locale e gl Impegn d Aalbog n Emla-Romagna (Tutela e conservazone delle rsorse natural comun) e all Area 6 (Mglore gestone della mobltà e rduzone del traffco). Comunque, numeros anche progett legat alla promozone del consumo responsable (Area 4) e alla panfcazone e progettazone urbana (Area 5). Anche se, complessvamente, n termn numerc non s evdenzano dfferenze sgnfcatve rspetto a precedent, s rducono, nel tempo, progett rferbl alle Aree Governance, Mglore mobltà, mnor traffco, Economa locale sostenble e Equtà e gustza socale, mentre aumentano progett dedcat a Gestone locale per la sostenbltà, Rsorse natural comun e Panfcazone e progettazone urbana. Nod crtc Dvers sono gl ostacol che 90 Ent nterpellat hanno ncontrato nello svluppare process d e progett d sostenbltà: Dffcoltà nel co-responsablzzare (22%); Dffcoltà ad ottenere rsultat n temp brev (20%) Dffcoltà a comuncare rsultat all esterno (9%); Scarsa ntegrazone del processo nella poltca dell Ente e lmtata collaborazone tra dvers Assessorat (18%); Scarsa partecpazone d cttadn e, n partcolare, degl operator economc alle nzatve ed a forum (11%); Rsorse economche e umane scarse (Altro 5%); Scarso supporto da parte delle sttuzon governatve, dell unverstà e del mondo del lavoro (Altro 5%). Dal confronto con le ndagn precedent, pare che le aspettatve nzal legate all ntroduzone d process d non sano state penamente soddsfatte. La prncpale dffcoltà rsede nel consoldare rsultat ottenut e nell ntegrare n modo sstematco le modaltà operatve ed contenut suggert dallo strumento d nelle attvtà Focus Lab.t

16 Regone Emla-Romagna quotdane delle ammnstrazon e nell applcazone d altr strument. Nello specfco terrtorale, le stuazon e lmt ovvamente cambano. Tra l altro va rcordato che non tutte le Provnce hanno partecpato n egual msura all ndagne, come emerge dall ente degl Ent convolt per le sngole Provnce. Per quanto concerne gl Aalborg Commtments, n molt cas è emerso come molt funzonar e Assessor d ent local non sano a conoscenza degl ultm orentament o document strategc dell Unone Europea nel campo delle poltche d sostenbltà. Sebbene gl Ent rportno un elevato numero d nzatve coerent con gl Aalborg Commtments, s tratta, evdentemente, d percors attvat n manera non strutturata e con fnaltà e procedure non formalzzate e d sstema. Cò non togle rlevanza a progett e a contenut propost, ma evdenza una lmtata attenzone ne confront d strument d governance defnt n ambto europeo, che, n quanto applcabl n dvers contest, consentono un confronto tra gl Ent Local ed agevolano la dffusone d buone pratche. La lmtata dmestchezza ad applcare con contnutà e n modo strutturato crtermpegn d Aalborg emerge anche dalle frequent dffcoltà, da parte degl Ent, a porre l progetto n relazone con l Aalborg Commtments pù vcno e coerente. Certamente, la dffcoltà derva anche dalla trasversaltà d molt progett e dalla loro possble connessone con dverse delle 10 Aree degl Aalborg e con var de 50 Impegn. Tuttava, la consuetudne con lo strumento consentrebbe d attrbure progett agl Aalborg Commtments n modo pù puntuale e mrato. Per quanto rguarda le 10 Aree degl Aalborg Commtments, non a tutte vene dedcata uguale attenzone. Trovano, nfatt, spazo lmtato le nzatve fnalzzate alla formulazone, mplementazone e valutazone d ccl d gestone effcent (Area 2) e attraverso le qual gl Ent Local perseguono pace, L Agenda 21 Locale e gl Impegn d Aalbog n Emla-Romagna gustza, equtà, sostenbltà e protezone del clma, assumendos responsabltà nel contesto globale (Area 10). Certamente, n alcun d quest ambt s regstrano progress rspetto al passato e la qualtà delle spermentazon è buona se confrontata con l quadro nazonale. Tuttava, l margne d mgloramento rmane ancora ampo. Tal ostacol rvelano lmt ntern agl Ent e strettamente legat all organzzazone settorale degl stess (che rende complessa la collaborazone tra dvers settor), alla struttura gerarchca (per cu è complessa l ntegrazone delle dverse funzon nterne), alla carenza d personale dedcato (con le competenze ed l tempo necessar per gestre process) e all mpostazone burocratca d molt process (che allunga temp operatv). Altr lmt dervano, nvece, dalla sgnfcatva dffcoltà, per l Ente Locale, a collaborare con altr attor sul terrtoro rspetto a nuov approcc volontar d governance per poltche d sostenbltà e n modo mult-settorale: operator economc, ordn professonal, unverstà, sndacat, assocazon d volontarato, cttadn. In partcolare, molt d quest soggett, nel momento n cu s lascano convolgere, non sembrano dspost ad assumere responsabltà rspetto all attuazone operatva del Pano d Azone o d un sngolo progetto almeno n base alla percezone degl Ent. Permane ancora spesso una logca al rmando d delega pubblco per quanto concerne la realzzazone de process d, nel passaggo da prncp condvs alle pratche quotdane. Sotto questo aspetto, la flosofa orgnara d A21 promossa dall ONU basata su approcco volontaro, co-responsabltà negl ntervent da parte de var attor, approcc d partnershp, logca e cultura del progetto, partecpazone lungo l cclo d vta de progett, rendcontazone su rsultat, nuove modaltà d lavoro, svluppo d capactà progettuale, è ancora poco applcata e dffusa se non n modo dscontnuo, e cò evdenza una dffcoltà culturale trasversale, sa sttuzonale che socale, pù che un problema d rsorse economche a dsposzone. Focus Lab.t

17 Regone Emla-Romagna Concluson Nell arco degl ultm ann, percors d n Emla-Romagna, da quell pù avanzat a quell pù debol, hanno n generale dmostrato d essere ancora, nonostante var lmt d contesto (effettvo mpegno poltco, tecnco, gestone process, temp, rsorse umane ed economche), l prncpale e pù dffuso strumento volontaro d governance per la sostenbltà, cos come tra l altro ndcato da pù recent document strategc dell Unone Europea per lo svluppo sostenble a lvello urbano. Sono concretamente numeros progett realzzat emers dalle vare ndagn (solo nell ultma sul 2006, 1800 progett), sa n termn d rsultat tangbl e ntangbl, n forma d nformazon, svluppo d competenze, dalogo socale ntersettorale e supporto a decson maggormente ntegrate e coordnate. Parallelamente, le s trascnano alcune crtctà d fondo, legate al carattere d volontaretà-non cogenza ed alla abtudne, dffusa trasversalmente, d approcc partecpatv monotematc e process d consultazone ancora spesso blateral. S tratta d attvare percors pù brev e semplc da gestre, d defnre n modo pù charo gl mpegn de var attor convolt, d svluppare una maggore ntersettoraltà e d segure un pragmatco orentamento a rsultat msurabl e replcabl, collegat a strument d gestone ordnara e d blanco. I Pan Economc d Gestone (PEG) possono costture, alle luce d esperenze gà realzzate n tal senso, l raccordo poltco-tecnco per permettere d conugare partecpazone ntersettorale esterna, recepmento de Commtments d Aalborg ne programm e progett d settore come maggore ntegrazone gestonale nter-assessorle nterna agl Ent, con rsorse certe e procedure d verfca montorabl su progress raggunt, come elemento d credbltà dell ntero percorso e degl attor convolt. Nonostante tutto, alternatve concrete e con le opportuntà ntrnsche e la valenza d fondo, non sembrano ancora essercene al momento. Dalle buone pratche esstent, dalla maggore maturtà delle esperenze dssemnate sul terrtoro, dagl strument e tecnche esstent ora dsponbl e dalla consapevolezza d var lmt ntern ed estern alle ammnstrazon pubblche, può tuttava aprrs una nuova stagone d process d governance d sostenbltà. Una stagone con process e mpegn sttuzonal (poltc e tecnc) pù convnt e pragmatc, con un focus su poch progett ma nnovatv e fattbl, che possono rprendere le numerose opportuntà ed opportuntà orgnare strategche dell Agenda 21 Onu, non ancora colte n termn d nnovazone trasversale, da parte de var attor. L Agenda 21 Locale e gl Impegn d Aalbog n Emla-Romagna Focus Lab.t

18 Regone Emla-Romagna 4.1 La dstrbuzone geografca Suddvsone Ent ntervstat per le 9 Provnce della Regone Emla-Romagna 2006 Ferrara Modena Reggo Emla Bologna Pacenza Ravenna Rmn 16% (14) 14% (13) 11% (10) 10% (9) 8% (7) 8% (7) 28% (25) Forlì-Cesena Parma 3% (3) 2% (2) 0% 5% 10% 15% 20% 25% 30% Crca l 50 % delle schede-proflo raccolte nel corso dell ndagne provene da 3 sole provnce: Ferrara, Modena e Reggo Emla. In partcolare, Ferrara ha contrbuto n modo rlevante all ndagne convolgendo ben 25 Ent Local del propro terrtoro. Per quanto rguarda, po, la dstrbuzone geografca de sol Ent Local mpegnat n process d (56 su 90 Ent che hanno partecpato all ndagne), questa rspeccha l ordne delneato per l campone complessvo nelle prme tre poszon, mentre successv poszonament subscono leggere varazon: Ferrara (15 Ent ), Modena (13 Ent ), Reggo Emla (7 Ent ), Pacenza e Ravenna (5 Ent cascuna), Bologna e Rmn (4 Ent cascuna), Parma (2 Ent ) e Forlì- Cesena (1 Ente ). L Agenda 21 Locale e gl Impegn d Aalbog n Emla-Romagna Focus Lab.t

19 Regone Emla-Romagna 4.2 Lo stato d adesone agl Aalborg Commtments degl Ent emlanoromagnol La regone Emla-Romagna s conferma come una delle regon talane con l pù alto numero d ent pubblc che aderscono alla Campagna Europea Cttà Sostenbl e al Coordnamento Nazonale (34 soc e 12 sostentor). Tuttava, n base alle nformazon dsponbl sul sto dedcato agl Aalborg Commtments ( l numero d realtà che hanno aderto formalmente agl Aalborg Commtments UE è estremamente lmtato (crca l 3%, par a 11 Ent) rspetto al numero complessvo d Ent Local (Provnce, Comun, Unon ed Assocazon d Comun, Comuntà Montane) present n Emla Romagna (406 Ent). Inoltre, le adeson s concentrano solamente n 6 delle nove Provnce, con valor leggermente pù alt n Provnca d Ferrara e d Bologna. Tutt gl Ent Local che hanno aderto agl Aalborg Commtments sono mpegnat n process d Agenda 21 Locale. Adesone Aalborg Commtments 2006 n Emla- Rmn 1 24 Ravenna 1 21 Forlì-Cesena 0 37 Ferrara 3 31 Bologna Modena Ent aderent A.C. Totale Ent Reggo E Parma 0 54 Pacenza L Agenda 21 Locale e gl Impegn d Aalbog n Emla-Romagna Focus Lab.t

20 Regone Emla-Romagna 4.3 Lo stato d attuazone per sngole fas Questa sezone comprende le domande rvolte al campone che ha attvato un processo d (56) ntervstat. Fas del processo d Agenda 21 Locale n Emla- Romagna 2006 (Campone d 56 Ent che hanno rsposto) Attvazone 6% Forum e grupp tematc Anals - Quadro dagnostco 7% 9% Pano d'azone 19% Attuazone del Pano 15% Progett n partnershp 9% Montoraggo 35% 0% 5% 10% 15% 20% 25% 30% 35% 40% Tra 90 Ent che hanno rsposto all ndagne, sono 56 le realtà che hanno attvato un processo d. Alla domanda relatva allo stato d avanzamento del progetto, gl Ent hanno defnto l propro poszonamento rspetto alle dverse fas che un percorso d mplca: Attvazone del processo d, Partecpazone attraverso Forum e grupp tematc, Anals de problem e defnzone d un quadro dagnostco, Stesura del Pano d Azone, Attuazone del Pano d Azone e Realzzazone d progett n partnershp con altr attor del terrtoro, Montoraggo. Complessvamente, a conferma dell attvazone precoce nel tempo e dell evoluzone costante che ha avuto n Emla Romagna, prevalgono gl Ent che hanno raggunto le fas pù avanzate del processo. La maggor parte delle ammnstrazon local, nfatt, dchara d essere mpegnata nel montoraggo. Non mancano, tuttava, anche Ent che, ad ora, hanno solamente attvato l processo. Le Provnce s poszonano su lvell d attuazone elevat e spesso pù avanzat rspetto ad altr soggett d governo locale. Tra gl Ent mpegnat nell attuazone del Pano d Azone complessvamente 24% - ben l 9% precsa d operare n partnershp con altr attor del terrtoro. Laddove gl Ent ntervstat esplctano la tpologa d Forum e Grupp che hanno mpostato e svluppato nell ambto del processo d, emergono due dvers flon: un prmo gruppo d Ent Local attva grupp d lavoro con l obettvo d approfondre esclusvamente tem d carattere ambentale (gestone delle rsorse, mobltà sostenble, mpatto ambentale); un secondo gruppo, nvece, ha un approcco alla sostenbltà pù nclusvo e promuove, parallelamente, dvers tavol d lavoro su tematche ambental, socal, economche, cultural. Interessant le esperenze n cu l Forum d L Agenda 21 Locale e gl Impegn d Aalbog n Emla-Romagna Focus Lab.t

21 Regone Emla-Romagna A21 s ntrecca a progett d cooperazone decentrata, approfondendo n modo concreto le connesson esstent tra lo svluppo del terrtoro locale e dnamche global. In allegato è possble vsualzzare l poszonamento d cascun Ente che ha partecpato all ndagne. Confronto 2002/2003/2004/2006 Fas del processo d n Emla-Romagna Attvazone Partecpazone Forum e grupp tematc Anals - Quadro dagnostco Defnzone Pano d'azone Attuazone Pano d'azone Montoraggo sull'attuazone del Pano d'azone 6% 6% 10% 8% 10% 8% 7% 10% 16% 18% 15% 16% 16% 17% 16% 16% 22% 27% 21% 25% 25% 24% 31% 39% 0% 5% 10% 15% 20% 25% 30% 35% 40% 45% Nel fare un confronto tra lo stato d avanzamento attuale e lo stato d avanzamento regstrato n passato, è possble raccoglere nformazon sull evoluzone delle esperenze avvate. Evdentemente, rspetto alla prma rlevazone realzzata nel 2002, le esperenze sono progressvamente maturate completando e chudendo l cclo classco d un processo d, che, a partre dalla fase d attvazone del processo, attraverso un percorso partecpato svluppa l Pano d Azone e lo sottopone a montoraggo. In alcun cas, gl Ent Local, nseme ad altr attor del propro terrtoro, hanno realzzato anche una revsone del Pano, sulla base degl spunt e delle consderazon emerse n fase d attuazone e verfca. Pù numeros rspetto al passato anche gl Ent mpegnat nell attuazone del Pano d Azone, sa n modo autonomo che n partnershp. L evoluzone de process d è avvenuta n manera lneare, anche se è mportante rcordare che la composzone del campone è mutata nel tempo. Infatt, nell ndagne 2006 sono ben 19 gl Ent Local che hanno segnalato per la prma volta un processo d n corso. Sono 23 gl Ent che hanno partecpato alle 4 ndagn. Alcune delle esperenze nzate nel 2002 non hanno pù dato nformazon rspetto al percorso avvato, mentre altr process emers solamente nel 2003 o 2004 s sono, po, svluppat rapdamente raggungendo le ultme fas L Agenda 21 Locale e gl Impegn d Aalbog n Emla-Romagna Focus Lab.t

22 Regone Emla-Romagna 4.4 Strument parallel al processo d Agenda 21 Locale o ad altr progett d sostenbltà Questa sezone comprende le domande rvolte a tutto l campone (90) degl ntervstat. Strument usat parallelamente al processo d e ad altr progett d sostenbltà n Emla-Romagna 2006 (Campone d 90 Ent che hanno rsposto) Pan d Settore (Energa, Traffco, Acqua, Rfut) Relazone sullo Stato dell Ambente/Svluppo Sostenble 12% (39) 28% (92) Agenda 21 a scuola 11% (37) Acqust Verd (GPP) 8% (26) Pan Socal d Zona 8% (26) Comuncazone e formazone dedcata ad 7,5% (24) Urbanstca Partecpata 6,5% (22) Contabltà Ambentale 6% (18) Certfcazone ambentale (EMAS II, ISO 14001) 5% (16) Patto per la Salute 4% (15) Blanco Partecpatvo 3% (8) Contratt d Quartere 1% (4) 0% 5% 10% 15% 20% 25% 30% L ndagne, oltre a montorare come nelle edzon precedent - l andamento de process attvat n regone, raccogle nformazon relatve ad altr strument e progett attvat parallelamente dagl Ent Local e attraverso qual le ammnstrazon promuovono nel propro terrtoro poltche d sostenbltà. Come emerge dal grafco, la gamma degl strument d gestone utlzzat dagl Ent è molto dversfcata ed estesa, ndcatore d una certa maturtà degl strument d supporto alle poltche d sostenbltà n var settor. Gl strument pù dffus sono Pan d settore (l valore s dstacca n modo sgnfcatvo rspetto agl altr) e le Relazon sullo Stato dell Ambente. Il dato è postvo, se s consdera che, trattandos d strument prevst dalla normatva, è garantta la contnutà rspetto alla loro applcazone ed alla dsponbltà delle rsorse necessare per attuarl. L Agenda 21 Locale e gl Impegn d Aalbog n Emla-Romagna I Pan d settore, se da da un lato hanno l prego d essere per forza d cosa recept e d avere rsorse certe a dsposzone, rschano tuttava d perdere l taglo ntersettorale e la carca nnovatva che contraddstngue strument volontar ntrodott dagl Ent Local volontaramente. Tuttava, è da rlevare n modo molto postvo la contnua crescta, dffusone e utlzzo (soprattutto se confrontat con altre regon) d strument gestonal volontar volontar d nuova generazone da parte d molt Ent local, come procedure d Green Procurement, Sstem d gestone ambentale certfcat (Standard Iso14001 e Reg. UE EMAS II), Contabltà Ambentale (progetto Clear), Blanc Socal e altr strument d partecpazone. In moltssm cas percors d hanno fatto da apr-psta e facltato la consapevolezza e l ntroduzone d quest strument gestonal. Focus Lab.t

23 Regone Emla-Romagna 4.5 Comuncazone web degl Ent su process/progett e Aalborg Commtments sul campone de 90 Ent che hanno partecpato all ndagne In lnea con le edzon precedent, l ndagne 2006 ha verfcato qual Ent Local n Emla Romagna hanno attvato pagne web dedcate a process local d A21 e a progett d sostenbltà, rtenendo che la comuncazone sa una parte ntegrante ed estremamente rlevante d tal nzatve e process. Tra 90 Ent che hanno partecpato all ndagne, 55 hanno segnalato l esstenza d un sto web. D quest, solo 40 sono dedcat ad, mentre negl altr cas s tratta del portale dell Ente locale, dal quale è possble accedere a nformazon e documentazone su eventual progett ed nzatve rconducbl agl Aalborg Commtments. La semplce attvazone del sto costtusce, tuttava, solamente una prma nformazone rspetto al tpo d comuncazone che gl Ent svluppano n merto a process d Agenda 21 Locale. Altre nteressant nformazon emergono dall esplorazone d tal st e dalla rlevazone d aspett qual: la segnalazone d sul portale dell Ente Locale; la creazone d un sto dedcato al processo; la presenza d notze e document consultabl on-lne sulle dverse fas del percorso e su rsultat prodott; opportuntà d nteragre con l Uffco che promuove e coordna l processo, nvando e-mal, suggerendo modfche e proposte, avanzando rcheste; presenza d recapt de responsabl d. Ent Local che hanno avvato st web dedcat ad n Emla Romagna 2006 (Campone d 56 Ent) No 27% (16) Sì 73% (40) Emerge, d conseguenza, che ben 16 Ent attualmente mpegnat n non hanno attvato un sto nternet dedcato al progetto. L Agenda 21 Locale e gl Impegn d Aalbog n Emla-Romagna Focus Lab.t

24 Regone Emla-Romagna St WEB esplorat Provnca d Bologna l Comune d Bologna Comune d S.Govann n Persceto Comune d Castel S.Petro Provnca d Ferrara Comune d Argenta aspx?idmenu=1 Comune d Berra Comune d Copparo Comune d Ferrara Comune d Formgnana Comune Jolanda d Savoa Comune d Lagosanto Comune d Portomaggore Comune d Tresgallo Provnca d Forlì-Cesena www. provnca.forl-cesena.t Provnca d Modena Comune d Carp a_21 L Agenda 21 Locale e gl Impegn d Aalbog n Emla-Romagna 2006 Esplorazone st nternet Ent Local 1 Segnalazon e nformazon nella home page dell Ente sul progetto d 2 Sto web dedcato a processo 23 3 Presenza d notze e document sulle fas d realzzazone del processo d e lnk a document nternazonal 4 Presenza d sezon nterattve (Possbltà d nvare e-mal, partecpare a Forum telematc,) sul processo d no sì sì sì (e-mal; n allestmento sezone Botta e rsposta ) no no accesso attraverso la sezone Ambente e verde urbano del portale accesso attraverso la sezone Ambente del portale n allestmento sì sì (e-mal) 5 Presenza d ndrzz e numer telefonc de referent d sì no no sì sì sì (e-mal) sì sì sì sì (e-mal; form elettronco per rcheste) no accesso attraverso la sezone Cttà e terrtoro del portale sì sì (e-mal) no no no no no sì sì sì no no lnk a Partecpa Ferrara, n cu A21 è nclusa sì sì sì (e-mal) no no no no no no (segnalazone Sportello Ecodea promosso da Provnca d Ferrara) no no (sì per Sportello Ecodea) accesso a Progetto Costa21 rvera ferrarese attraverso sezone Lnk utl no (sì per Sportello Ecodea) no (sì per Sportello Ecodea) sì sì sì sì sì sì no (sì per Sportello Ecodea) sì no no sì sì sì no no no (segnalazone Sportello Ecodea promosso da Provnca d Ferrara) no no (sì per Sportello Ecodea) accesso attraverso la sezone Ambente del portale no (sì per Sportello Ecodea) sì no (sì per Sportello Ecodea) sì (form rchesta nformazon) no (sì per Sportello Ecodea) no sì sì sì sì (e-mal; form rchesta nformazon) no accesso sì no no attraverso la sezone Parlamo d Ambente del portale Focus Lab.t sì

FORMAZIONE ALPHAITALIA

FORMAZIONE ALPHAITALIA ALPHAITALIA PAG. 1 DI 13 FORMAZIONE ALPHAITALIA IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA Quadro ntroduttvo ALPHAITALIA PAG. 2 DI 13 1. DEFINIZIONI QUALITA Grado n cu un nseme d caratterstche ntrnseche soddsfa

Dettagli

PROGETTO SCUOLA POPOLARE

PROGETTO SCUOLA POPOLARE SPIN TIME LABS & ICBIE Europa Onlus PROGETTO SCUOLA POPOLARE 1 P a g e 1. Introduzone 2. Obettv e fnaltà 3. I tutor del progetto 4. Modulo I. Sostegno scolastco. 5. Modulo II.- Corso d lngua talana 6.

Dettagli

La tua area riservata Organizzazione Semplicità Efficienza

La tua area riservata Organizzazione Semplicità Efficienza Rev. 07/2012 La tua area rservata Organzzazone Semplctà Effcenza www.vstos.t La tua area rservata 1 MyVstos MyVstos è la pattaforma nformatca rservata a rvendtor Vstos che consente d verfcare la dsponbltà

Dettagli

TITOLO: L INCERTEZZA DI TARATURA DELLE MACCHINE PROVA MATERIALI (MPM)

TITOLO: L INCERTEZZA DI TARATURA DELLE MACCHINE PROVA MATERIALI (MPM) Identfcazone: SIT/Tec-012/05 Revsone: 0 Data 2005-06-06 Pagna 1 d 7 Annotazon: Il presente documento fornsce comment e lnee guda sull applcazone della ISO 7500-1 COPIA CONTROLLATA N CONSEGNATA A: COPIA

Dettagli

EH SmartView. Una SmartView sui rischi e sulle opportunità. Servizio di monitoraggio dell assicurazione del credito. www.eulerhermes.

EH SmartView. Una SmartView sui rischi e sulle opportunità. Servizio di monitoraggio dell assicurazione del credito. www.eulerhermes. EH SmartVew Servz Onlne d Euler Hermes Una SmartVew su rsch e sulle opportuntà Servzo d montoraggo dell asscurazone del credto www.eulerhermes.t Cos è EH SmartVew? EH SmartVew è l servzo d Euler Hermes

Dettagli

L innovazione nella gestione della Qualità nelle PMI

L innovazione nella gestione della Qualità nelle PMI Centro essle Cotonero e bbglamento p L nnovazone nella gestone della Qualtà nelle PM La certfcazone come strumento d busness per le PM e le mcromprese 8 Novembre 2002 - ng. oberto Vannucc lcune notze recent

Dettagli

Turismo e innovazione in Trentino

Turismo e innovazione in Trentino Tursmo e nnovazone n Trentno Roberto Pzzcannella (Dpartmento Cultura, tursmo, promozone e sport) Mlano 8 maggo 2014 I numer del Tursmo 5 mlon (arrv - 2012) 29 mlon (presenze - 2012) 15% (contrbuto al PIL

Dettagli

InfoCenter Product A PLM Application

InfoCenter Product A PLM Application genes d un fra o Gestone de crcolazone dell'nformazone sa crcoscrtta entro Pdetermnat ambt settoral. L'ntegrazone de sstem e de odpartment azendal rchede nuove modaltà operatve, nuove t competenze e nuov

Dettagli

Newsletter "Lean Production" Autore: Dott. Silvio Marzo

Newsletter Lean Production Autore: Dott. Silvio Marzo Il concetto d "Produzone Snella" (Lean Producton) s sta rapdamente mponendo come uno degl strument pù modern ed effcac per garantre alle azende la flessbltà e la compettvtà che l moderno mercato rchede.

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE Mnstero dell Ambente e della Tutela del Terrtoro e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE INDICE 1. INTRODUZIONE 1.1. I RIFERIMENTI NORMATIVI 1.2. GLI OBIETTIVI

Dettagli

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Compettvtà BANDO PUBBLICO Voucher Startup Incentv per la compettvtà delle Startup nnovatve ALLEGATO 3 PIANO DI UTILIZZO DEL VOUCHER STARTUP INNOVATIVE 2014 3. Pano d

Dettagli

PROTOCOLLO C'INTESA PER LA TUTELA E IL TRA: La Provincia di Avellino. Il Consorzio ASI di Avellino. La Società Irpiniambiente spa

PROTOCOLLO C'INTESA PER LA TUTELA E IL TRA: La Provincia di Avellino. Il Consorzio ASI di Avellino. La Società Irpiniambiente spa PROTOCOLLO C'NTESA PER LA TUTELA E L RSANAMENTO CELLA MEDA VALLE DEL "'''1.''' TRA: La Provnca d Avellno l Consorzo AS d Avellno La Socetà rpnambente spa l Comune d Atrpalda l Comune d Avellno l Comune

Dettagli

Capitolo 6 Risultati pag. 468. a) Osmannoro. b) Case Passerini c) Ponte di Maccione

Capitolo 6 Risultati pag. 468. a) Osmannoro. b) Case Passerini c) Ponte di Maccione Captolo 6 Rsultat pag. 468 a) Osmannoro b) Case Passern c) Ponte d Maccone Fgura 6.189. Confronto termovalorzzatore-sorgent dffuse per l PM 10. Il contrbuto del termovalorzzatore alle concentrazon d PM

Dettagli

MACROECONOMIA A.A. 2014/2015

MACROECONOMIA A.A. 2014/2015 MACROECONOMIA A.A. 2014/2015 ESERCITAZIONE 2 MERCATO MONETARIO E MODELLO /LM ESERCIZIO 1 A) Un economa sta attraversando un perodo d profonda crs economca. Le banche decdono d aumentare la quota d depost

Dettagli

COMUNE DI UDINE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014

COMUNE DI UDINE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014 APPROVATO CON DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 240 DEL 29 LUGLIO 2014 ALL. A) COMUNE DI UDINE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014 VOLUME 2 SEGRETERIA GENERALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI E TELEMATICI

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE CARLO GEMMELLARO CATANIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ECONOMIA AZIENDALE A.S.: 2015/2016 Prof Pnzzotto Dana classe 5 b afm Obtv educatv OBTV ddattc trasversal Acqusre

Dettagli

3. SOCIALE. 3.4 Politiche sociali per la famiglia e la persona

3. SOCIALE. 3.4 Politiche sociali per la famiglia e la persona 3. SOCIALE 3.4 Poltche socal per la famgla e la persona INDICE Inquadramento strategco..................... pag. 81 Rsorse mpegate........................ pag. 82-83 Prncpal opere pubblche e ntervent

Dettagli

Lezione 10. L equilibrio del mercato finanziario: la struttura dei tassi d interesse

Lezione 10. L equilibrio del mercato finanziario: la struttura dei tassi d interesse Lezone 1. L equlbro del mercato fnanzaro: la struttura de tass d nteresse Ttol con scadenza dversa hanno prezz (e tass d nteresse) dfferent. Due ttol d durata dversa emess dallo stesso soggetto (stesso

Dettagli

Tipo materia ID P0 2000-2006. Misura/Azione ID. Privacy x Si. ID No Pubblicazione integrale ID Si x No

Tipo materia ID P0 2000-2006. Misura/Azione ID. Privacy x Si. ID No Pubblicazione integrale ID Si x No EtON 33LIA A,a Pohtche per la Rqualfcazone, la Tutela e la Scurezza Ambentale e per l Attuazone delle Opere Pubblche Servzo Ecologa ATTO DIRIGENZIALE ORIGINALE Codfca adempment L.R.15/08 (trasparenza)

Dettagli

COMUNE DI CASSANO DELLE MURGE Provincia di Bari

COMUNE DI CASSANO DELLE MURGE Provincia di Bari Allegato alla D.D. Area 3 - Terrtoro n 17 del 20.04.2009 COMUNE DI CASSANO DELLE MURGE Provnca d Bar DISCIPLINARE BANDO PUBBLICO PER L INCENTIVAZIONE DI INTERVENTI DI RECUPERO DELLE FACCIATE DI IMMOBILI

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Delberazone 20 ottobre 2004 Approvazone delle condzon general d accesso e d erogazone del servzo d rgassfcazone d gnl predsposte dalla socetà Gnl Itala Spa (delberazone n. 184/04) L AUTORITÀ PER L ENERGIA

Dettagli

A. AUMENTO DELLA SPESA PUBBLICA FINANZIATO ESCLUSIVAMENTE TRAMITE INDEBITAMENTO

A. AUMENTO DELLA SPESA PUBBLICA FINANZIATO ESCLUSIVAMENTE TRAMITE INDEBITAMENTO 4. SCHMI ALTRNATIVI DI FINANZIAMNTO DLLA SPSA PUBBLICA. Se l Governo decde d aumentare la Spesa Pubblca G (o Trasferment TR), allora deve anche reperre fond necessar per fnanzare questa sua maggore spesa.

Dettagli

(TRECASTELLI) Provincia di Ancona

(TRECASTELLI) Provincia di Ancona Comune d CASTEL COLONNA Comune d MONTERADO Comune d RPE (TRECASTELL) Provnca d Ancona AWSO Con Legge della Regone Marche del 22 luglo 2013, n. 18, a decorrere dal 01 gennao 2014, e sttuto nella Provnca

Dettagli

Hansard OnLine. Unit Fund Centre Guida

Hansard OnLine. Unit Fund Centre Guida Hansard OnLne Unt Fund Centre Guda Sommaro Pagna Introduzone al Unt Fund Centre (UFC) 3 Uso de fltr per la selezone de fond 4-5 Lavorare con rsultat del fltro 6 Lavorare con rsultat del fltro - Prezz 7

Dettagli

Scenari di frenata per il comparto elettrico: il nodo della valorizzazione del prodotto

Scenari di frenata per il comparto elettrico: il nodo della valorizzazione del prodotto CRESME Scenar d frenata per l comparto elettrco: l nodo della valorzzazone del prodotto Il mercato elettrco rappresenta uno de pù nteressant compart economc del nostro paese, caratterzzato da profonde

Dettagli

Metodi e Modelli per l Ottimizzazione Combinatoria Progetto: Metodo di soluzione basato su generazione di colonne

Metodi e Modelli per l Ottimizzazione Combinatoria Progetto: Metodo di soluzione basato su generazione di colonne Metod e Modell per l Ottmzzazone Combnatora Progetto: Metodo d soluzone basato su generazone d colonne Lug De Govann Vene presentato un modello alternatvo per l problema della turnazone delle farmace che

Dettagli

Tali linee strategiche si concretizzano nel: 2_Organizzazione di spazi da dedicare ad eventi temporanei di qualità;

Tali linee strategiche si concretizzano nel: 2_Organizzazione di spazi da dedicare ad eventi temporanei di qualità; AREA TEMATICA Progetto14 CULTURA TURISMO E MARKETING TERRITORIALE Polo culturale nel CS: Pano de contentor Allegato B- scheda tpo per la strutturazone de progett 1. Ttolo del progetto Polo culturale nel

Dettagli

AVVISO PUBBLICO Costituzione di short list: Servizio di pulizie presso l Istituto di Ricerca Biogem s.c.ar.l. Via Camporeale, Ariano Irpino (AV)

AVVISO PUBBLICO Costituzione di short list: Servizio di pulizie presso l Istituto di Ricerca Biogem s.c.ar.l. Via Camporeale, Ariano Irpino (AV) AVVISO PUBBLICO Costtuzone d short lst: Servzo d pulze presso l Isttuto d Rcerca Camporeale, Arano Irpno (AV) In esecuzone della Determna Presdenzale n. 15/103 del 10/09/2015, la Bogem Scarl ntende procedere

Dettagli

Soluzioni per lo scarico dati da tachigrafo innovativi e facili da usare. http://dtco.it

Soluzioni per lo scarico dati da tachigrafo innovativi e facili da usare. http://dtco.it Soluzon per lo scarco dat da tachgrafo nnovatv e facl da usare http://dtco.t Downloadkey II Moble Card Reader Card Reader Downloadtermnal DLD Short Range and DLD Wde Range Qual soluzon ho a dsposzone per

Dettagli

Deutsche Bank. Carte di Credito. Guida all attivazione della Lista movimenti on line

Deutsche Bank. Carte di Credito. Guida all attivazione della Lista movimenti on line Carte d Credto Guda all attvazone della Lsta movment on lne Lsta movment on lne. Guda alla regstrazone all Area Clent e all attvazone del Codce Operatvo. Desder passare dalla Lsta movment cartacea alla

Dettagli

Corso di Laurea in Lingue e Culture Moderne

Corso di Laurea in Lingue e Culture Moderne Dpartmento d Stud Umanstc Corso d Laurea n Lngue e Culture Moderne (L-11 classe n Lngue e Culture Moderne) Manfesto degl Stud A.A. 2014/2015 ART. 1 Obettv formatv specfc e descrzone del corso formatvo

Dettagli

/f*e*ékfu. utffi6úà/6r.** -r tèv {z l.e6ha. 6tro,gq ---4\ 9"* @y*d"-/%éé/ ,tr. Al Comune di Procida Via LibeÉà, L2-80079 Procida (NA1

/f*e*ékfu. utffi6úà/6r.** -r tèv {z l.e6ha. 6tro,gq ---4\ 9* @y*d-/%éé/ ,tr. Al Comune di Procida Via LibeÉà, L2-80079 Procida (NA1 Mod. 162 /f*e*ékfu utff6úà/6r.** DPARTMENTO PER LE RSORSE DRCHE DREZONE PER LA DFESA DEL MARE 6tro,gq Al Comune d Procda Va LbeÉà, L2-80079 Procda (NA1 % -r tèv {z l.e6ha @y*d"-/%éé/,tr 9"* ---4\ Oggetto:

Dettagli

Gli impatti dei cambiamenti climatici sull atmosfera e sul mare: il ruolo dei Climate Services

Gli impatti dei cambiamenti climatici sull atmosfera e sul mare: il ruolo dei Climate Services Gl mpatt de cambament clmatc sull atmosfera e sul mare: l ruolo de Clmate Servces Maurzo Mauger Dpartmento d Fsca Va Celora 16 I20133 MILANO maurzo.mauger@unm.t Indce Descrzone dell UdR UnM Un esempo d

Dettagli

CIRCOLARE N. 9. CIRCOLARI DELL ENTE MODIFICATE/SOSTITUITE: nessuna. Firmato: ing. Carlo Cannafoglia

CIRCOLARE N. 9. CIRCOLARI DELL ENTE MODIFICATE/SOSTITUITE: nessuna. Firmato: ing. Carlo Cannafoglia PROT. N 53897 ENTE EMITTENTE: OGGETTO: DESTINATARI: DATA DECORRENZA: CIRCOLARE N. 9 DC Cartografa, Catasto e Pubblctà Immoblare, d ntesa con l Uffco del Consglere Scentfco e la DC Osservatoro del Mercato

Dettagli

* * * Nota inerente il calcolo della concentrazione rappresentativa della sorgente. Aprile 2006 RL/SUO-TEC 166/2006 1

* * * Nota inerente il calcolo della concentrazione rappresentativa della sorgente. Aprile 2006 RL/SUO-TEC 166/2006 1 APAT Agenza per la Protezone dell Ambente e per Servz Tecnc Dpartmento Dfesa del Suolo / Servzo Geologco D Itala Servzo Tecnologe del sto e St Contamnat * * * Nota nerente l calcolo della concentrazone

Dettagli

1. Una panoramica sui metodi valutativi

1. Una panoramica sui metodi valutativi . Una panoramca su metod valutatv La dottrna azendalstca rconosce l esstenza d var metod att a determnare l valore del captale economco d un mpresa. In partcolare, è possble ndvduare tre macro-tpologe

Dettagli

Tutti gli strumenti vanno tarati

Tutti gli strumenti vanno tarati L'INCERTEZZA DI MISURA Anta Calcatell I.N.RI.M S eseguono e producono msure per prendere delle decson sulla base del rsultato ottenuto, come per esempo se bloccare l traffco n funzone d msure d lvello

Dettagli

IMPLEMENTAZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA SECONDO LO STANDARD OHSAS 18001

IMPLEMENTAZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA SECONDO LO STANDARD OHSAS 18001 IMPLEMENTAZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA SECONDO LO STANDARD OHSAS 18001 Prof. Maro Tucc, Ing. Lorenzo Gagnon, Ing. Gann Bettn, Dott. Ely Menchern Dpartmento d Energetca Sergo Stecco Sezone

Dettagli

Verifica di efficacia di un Sistema di Gestione di Sicurezza e Salute sul lavoro: l OHSAS 18001

Verifica di efficacia di un Sistema di Gestione di Sicurezza e Salute sul lavoro: l OHSAS 18001 Relazone Verfca d effcaca d un Sstema d Gestone d Scurezza e Salute sul lavoro: l OHSAS 18001 Gl nfortun sul lavoro e le malatte professonal sono ad ogg uno de prncpal problem che afflggono l Itala e

Dettagli

INOSTRISPORTELLIASCOLTO: OSSEREVATORIO ON-LINE

INOSTRISPORTELLIASCOLTO: OSSEREVATORIO ON-LINE Assoc az one A N G E LI CENTROANTI VI OLENZA, ANTI STALKI NG EANTI STUPRO Pr oget t o:rete ANGELI BandoPer c or s nret e2013 A N G E LI Cent r oant v ol enz a, Ant s t al k ngeant s t upr o Gu da al l

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze Giuridiche

Corso di Laurea in Scienze Giuridiche hoògoò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà d Gursprudenza Como Corso d Laurea n Scenze Gurdche Sede del corso: Como MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2005/2006 Presentazone del Corso. Presso

Dettagli

Ricerca Operativa e Logistica Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentili. Modelli per la Logistica: Single Flow One Level Model Multi Flow Two Level Model

Ricerca Operativa e Logistica Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentili. Modelli per la Logistica: Single Flow One Level Model Multi Flow Two Level Model Rcerca Operatva e Logstca Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentl Modell per la Logstca: Sngle Flow One Level Model Mult Flow Two Level Model Modell d localzzazone nel dscreto Modell a Prodotto Sngolo e a Un

Dettagli

Il patrimonio informativo aziendale come supporto alle attività di marketing

Il patrimonio informativo aziendale come supporto alle attività di marketing Unverstà degl Stud d RomaTre - Facoltà d Economa Corso d Rcerche d Marketng Il patrmono nformatvo azendale come supporto alle attvtà d marketng ng. Stefano Cazzella stefano.cazzella@datamat.t Agenda La

Dettagli

Ministero della Salute D.G. della programmazione sanitaria --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA

Ministero della Salute D.G. della programmazione sanitaria --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA Mnstero della Salute D.G. della programmazone santara --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA La valutazone del coeffcente d varabltà dell mpatto economco consente d ndvduare gl ACC e DRG

Dettagli

PROVIAMO A VERIFICARE SE...

PROVIAMO A VERIFICARE SE... PROVAMO A VERFCARE SE... CHECK llst PER la VERFCA DEL RSPETTO DE PRNCPAL OBBLGH N MATERA D SCUREZZA E SALUTE SUL lavoro (RF. PCCOL UFFC) Pago 1 d 7 S PRECSA CHE LA CHECK-L1ST D SEGUTO RPORTATA NON PUÒ

Dettagli

DECRETA. ART. 3 Il compenso per l attività di collaborazione è fissato in 1.095,00 esente dall imposta sul reddito delle persone fisiche.

DECRETA. ART. 3 Il compenso per l attività di collaborazione è fissato in 1.095,00 esente dall imposta sul reddito delle persone fisiche. BANDO PER n. 64 BORSE DI COLLABORAZIONE PER IL SUPPORTO PRESSO IL C.I.A.O. DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA NEL PERIODO DA SETTEMBRE 2010 A FINE GENNAIO 2011 000280 IL RETTORE VISTO VISTO

Dettagli

ds i Scopri i nostri servizi di screening,diagnosi, rieducazione e doposcuola

ds i Scopri i nostri servizi di screening,diagnosi, rieducazione e doposcuola ds SS a Scopr nostr servz d screenng,dagnos, reducazone e doposcuola I Dsturb Specfc d Apprendmento ne Centr SOS dslessa Cosa sono: I Dsturb Specfc dell'apprendmento (DSA) sono dsfunzon neurobologche,

Dettagli

Bonus Cap Certificates con sottostante Allianz SE, AXA SA, Assicurazioni Generali S.p.A.

Bonus Cap Certificates con sottostante Allianz SE, AXA SA, Assicurazioni Generali S.p.A. Bonus Cap Certfcates con sottostante Allanz SE, AXA SA, Asscurazon General S.p.A. Dal 7 febbrao fno al 1 marzo solo su ISIN: DE000HV8AKJ8 Sottostante: Allanz SE, AXA SA, Asscurazon General S.p.A. Scadenza:

Dettagli

Il Salotto del Mix. Dir. Sup. Domenico Vulpiani Direttore Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni. Milano, 16 ottobre 2008

Il Salotto del Mix. Dir. Sup. Domenico Vulpiani Direttore Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni. Milano, 16 ottobre 2008 Il Salotto del Mx Dr. Sup. Domenco Vulpan Drettore Servzo Polza Postale e delle Comuncazon Mlano, 16 ottobre 2008 Maggore rchesta d scurezza... l g da t n e t u t l g a d r o t a oper s l g da e n l on

Dettagli

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Il Mnstro delle Infrastrutture e de Trasport VISTO l decreto legslatvo 30 aprle 1992, n. 285, come da ultmo modfcato dal decreto legslatvo 18 aprle 2011, n. 59, recante Attuazone delle drettve 2006/126/CE

Dettagli

Indicatori di rendimento per i titoli obbligazionari

Indicatori di rendimento per i titoli obbligazionari Indcator d rendmento per ttol obblgazonar LA VALUTAZIONE DEGLI INVESTIMENTI A TASSO FISSO Per valutare la convenenza d uno strumento fnanzaro è necessaro precsare: /4 Le specfche esgenze d un nvesttore

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. 32, VIA SAN GIACOMO E FILIPPO, 87016, Morano Calabro ESPERIENZA LAVORATIVA. Italiana PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. 32, VIA SAN GIACOMO E FILIPPO, 87016, Morano Calabro ESPERIENZA LAVORATIVA. Italiana PER IL CURRICULUM VITAE Italano F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome DI LEONE FRANCESCO Indrzzo 32, VIA SAN GIACOMO E FILIPPO, 87016, Morano Calabro Telefono 0981-30254 Cellulare: 333-2011030 Fax

Dettagli

Soluzione attuale ONCE A YEAR. correlation curve (ISO10155) done with, at least 9 parallel measurements

Soluzione attuale ONCE A YEAR. correlation curve (ISO10155) done with, at least 9 parallel measurements Torna al programma Sstema per la garanza della qualtà ne sstem automatc d msura alle emsson: applcazone del progetto d norma pren 14181:2003. Rsultat dell esperenza n campo presso due mpant plota. Cprano

Dettagli

Strutture deformabili torsionalmente: analisi in FaTA-E

Strutture deformabili torsionalmente: analisi in FaTA-E Strutture deformabl torsonalmente: anals n FaTA-E Il comportamento dsspatvo deale è negatvamente nfluenzato nel caso d strutture deformabl torsonalmente. Nelle Norme Tecnche cò vene consderato rducendo

Dettagli

GURU. Facebook. Gli strumenti avanzati di Facebook ADS WEBLIME

GURU. Facebook. Gli strumenti avanzati di Facebook ADS WEBLIME Facebook GURU Gl strument avanzat d Facebook ADS Un corso tecnco-pratco d approfondmento sugl strument pù avanzat d Facebook ADS. Il Corso s rvolge esclusvamente a ch gà gestsce nserzon con Facebook. Ogg

Dettagli

PRIVATIZZAZIONE DEL WELFARE E RUOLO DELLE ASSOCIAZIONI DI RAPPRESENTANZA

PRIVATIZZAZIONE DEL WELFARE E RUOLO DELLE ASSOCIAZIONI DI RAPPRESENTANZA PRIVATIZZAZIONE DEL WELFARE E RUOLO DELLE ASSOCIAZIONI DI RAPPRESENTANZA La rforma del sstema pensonstco talano: le queston aperte e le prospettve d svluppo della componente a captalzzazone Carlo Mazzaferro

Dettagli

ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE

ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE PROCEDURA NEGOZIATA PER L'ACQUISIZIONE DEL SERVIZIO DI IDEAZIONE E PROGETTAZIONE GRAFICA PER LA PUBBLICAZIONE E DIVULGAZIONE DELLE INIZIATIVE CULTURALI DELL'ERT ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE

Dettagli

CITTA DI SALEMI Libero Consorzio Comunale di Trapani

CITTA DI SALEMI Libero Consorzio Comunale di Trapani r " CTTA D SALEM Lbero Consorzo Comunale d Trapan 4 SETTORE "Ambente Protezone Cvle Servz Cmteral Edlza popolare Uffco Art.5 Patrmono" AVVSO CENSMENTO AMANTO (scadenza 20 maggo 2015) S avvsa la Cttadnanza

Dettagli

Alunni con B.E.S. RISPOSTE SPECIALI AI BISOGNI DI TUTTI

Alunni con B.E.S. RISPOSTE SPECIALI AI BISOGNI DI TUTTI Alunn con B.E.S. RISPOSTE SPECIALI AI BISOGNI DI TUTTI Ogn alunno, con contnutà o per determnat perod, può manfestare Bsogn Educatv Specal: o per motv fsc, bologc, fsologc o anche per motv pscologc, socal,

Dettagli

Capitolo 7. La «sintesi neoclassica» e il modello IS-LM. 2. La curva IS

Capitolo 7. La «sintesi neoclassica» e il modello IS-LM. 2. La curva IS Captolo 7 1. Il modello IS-LM La «sntes neoclassca» e l modello IS-LM Defnzone: ndvdua tutte le combnazon d reddto e saggo d nteresse per le qual l mercato de ben (curva IS) e l mercato della moneta (curva

Dettagli

Il progetto è articolato nelle seguenti fasi operative: Pianificazione operativa e organizzazione partenariato

Il progetto è articolato nelle seguenti fasi operative: Pianificazione operativa e organizzazione partenariato .NUMERO AZIONE 2. TITOLO AZIONE Progetto "PETTHERAPY'. DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ II progetto ntende contrbure al mgloramento della qualtà della vta de pazent convolt e delle loro famgle attraverso attvtà,

Dettagli

Pianificazione strategica e cooperazione intercomunale: esempi internazionali

Pianificazione strategica e cooperazione intercomunale: esempi internazionali SETTIMA CONFERENZA PROGRAMMATICA DELL ECONOMIA ECONOMIA PROVINCIALE Camera d Commerco d Macerata 26 ottobre 2007 Panfcazone strategca e cooperazone ntercomunale: esemp nternazonal Mara Crstna Gbell, Poltecnco

Dettagli

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Il Mnstro delle Infrastrutture e de Trasport VISTO l decreto legslatvo 30 aprle 1992, n. 285, come da ultmo modfcato dal decreto legslatvo 18 aprle 2011, n. 59, recante Attuazone delle drettve 2006/126/CE

Dettagli

La contabilità analitica nelle aziende agrarie

La contabilità analitica nelle aziende agrarie 2 La contabltà analtca nelle azende agrare Estmo rurale ed element d contabltà (analtca) S. Menghn Corso d Laurea n Scenze e tecnologe agrare Percorso Economa ed Estmo Contabltà generale e cont. ndustrale

Dettagli

Servizi Urbanistica. > Pianificazione Generale Piano Regolatore Generale, Strutturale e Operativo Programma di Fabbricazione Regolamento Edilizio

Servizi Urbanistica. > Pianificazione Generale Piano Regolatore Generale, Strutturale e Operativo Programma di Fabbricazione Regolamento Edilizio 2 Servz Urbanstca > Panfcazone Generale Pano Regolatore Generale, Strutturale e Operatvo Programma d Fabbrcazone Regolamento Edlzo > Panfcazone Settorale Pano Paesaggstco Pano Infrastrutturale Pano del

Dettagli

Il modello markoviano per la rappresentazione del Sistema Bonus Malus. Prof. Cerchiara Rocco Roberto. Materiale e Riferimenti

Il modello markoviano per la rappresentazione del Sistema Bonus Malus. Prof. Cerchiara Rocco Roberto. Materiale e Riferimenti Il modello marovano per la rappresentazone del Sstema Bonus Malus rof. Cercara Rocco Roberto Materale e Rferment. Lucd dstrbut n aula. Lemare 995 (pag.6- e pag. 74-78 3. Galatoto G. 4 (tt del VI Congresso

Dettagli

Obiettivi Il concetto di Resilienza applicato ai territori rurali Una proposta p metodologica Un esempio: diversità e sviluppo

Obiettivi Il concetto di Resilienza applicato ai territori rurali Una proposta p metodologica Un esempio: diversità e sviluppo Obettv Il concetto d Reslenza applcato a terrtor rural Una proposta p metodologca Un esempo: dverstà e svluppo Concluson Interpretare terrtor rural come sstem soco-ecologc Analzzare le propretà della reslenza

Dettagli

McGraw-Hill. Tutti i diritti riservati. Caso 11

McGraw-Hill. Tutti i diritti riservati. Caso 11 Caso Copyrght 2005 The Companes srl Stma d un area fabbrcable n zona ndustrale nella cttà d Ferrara. La stma è effettuata con crter della comparazone e quello del valore d trasformazone. Indce Confermento

Dettagli

MATERIALE PER IL CORSO DI INDAGINI E STATISTICHE PER IL TURISMO NON DIFFONDERE DA PERCORSI DI RICERCA SOCIALE (a cura di L.

MATERIALE PER IL CORSO DI INDAGINI E STATISTICHE PER IL TURISMO NON DIFFONDERE DA PERCORSI DI RICERCA SOCIALE (a cura di L. MATERIALE PER IL CORSO DI INDAGINI E STATISTICHE PER IL TURISMO NON DIFFONDERE DA PERCORSI DI RICERCA SOCIALE (a cura d L.Bernard) 3.3. Dsegn d camponamento d Lorenzo Bernard 3.3.1. Una defnzone per ntrodurre

Dettagli

Esercitazioni del corso di Relazioni tra variabili. Giancarlo Manzi Facoltà di Sociologia Università degli Studi di Milano-Bicocca

Esercitazioni del corso di Relazioni tra variabili. Giancarlo Manzi Facoltà di Sociologia Università degli Studi di Milano-Bicocca Eserctazon del corso d Relazon tra varabl Gancarlo Manz Facoltà d Socologa Unverstà degl Stud d Mlano-Bcocca e-mal: gancarlo.manz@statstca.unmb.t Terza eserctazone Mlano, 8 febbrao 7 SOMMARIO TERZA ESERCITAZIONE

Dettagli

Economia del Settore Pubblico 97. Economia del Settore Pubblico 99. Quale indice di diseguaglianza usare? il rapporto interdecilico PROBLEMA:

Economia del Settore Pubblico 97. Economia del Settore Pubblico 99. Quale indice di diseguaglianza usare? il rapporto interdecilico PROBLEMA: Economa del Settore Pubblco Laura Vc laura.vc@unbo.t www.dse.unbo.t/lvc/edsp_.htm LEZIONE 4 Rmn, 9 aprle 008 Economa del Settore Pubblco 96 I prncpal ndc d dseguaglanza: ndc d entropa generalzzata Isprata

Dettagli

Il valore monetario del volontariato. Un esercizio sul caso napoletano

Il valore monetario del volontariato. Un esercizio sul caso napoletano Statstca & Socetà/Anno 2, N. 1/Lavoro, Economa, Fnanza 11 Il valore monetaro del volontarato. Un eserczo sul caso napoletano Marco Musella Drettore del Dpartmento d Scenze Poltche Unverstà degl Stud Federco

Dettagli

Invio fascicolo di Bilancio

Invio fascicolo di Bilancio HELP DESK Nota Salvatempo 0052 TUTTOBILANCIO Invo fasccolo d Blanco Quando serve D seguto sono elencat passagg da segure per predsporre, frmare e scarcare una pratca d Blanco (Modello B) per la presentazone

Dettagli

U.d. 1 Struttura e finalità della Pubblica Amministrazione

U.d. 1 Struttura e finalità della Pubblica Amministrazione VIA CHIANTIGIANA, 26/A VIA NICOLODI, 2. fs004008@struzone.t - fs004008@pec.struzone.t - www.elsamorante.gov.t codce fscale 94017140487 Classe QUARTA Anno scolastco 2014-2015 CORSO O.S.S. PROGRAMMAZIONE

Dettagli

LE OPPORTUNITÀ CREATE

LE OPPORTUNITÀ CREATE SERVIZI PER LA FASCIA DI ETÀ 3-5 ANNI - Scuole dell nfanza L ESIGENZA RILEVATA Percors equlbrat d socalzzazone e d acquszone d abltà per bambn tra 3 e 6 ann. Il servzo è, d norma, aperto all'utenza dal

Dettagli

LA GESTIONE INTEGRATA DEI CORSI D ACQUA NEI CONSORZI DI BONIFICA

LA GESTIONE INTEGRATA DEI CORSI D ACQUA NEI CONSORZI DI BONIFICA LA GESTIONE INTEGRATA DEI CORSI D ACQUA NEI CONSORZI DI BONIFICA Verso un programma d ntervent nazonale per conugare le Drettve Alluvon e Acque Bologna 22 ottobre 2018 Meucco Bersell Segretaro generale

Dettagli

Edifici a basso consumo energetico: tra ZEB e NZEB

Edifici a basso consumo energetico: tra ZEB e NZEB Edfc a basso consumo energetco: tra ZEB e NZEB Prof. Ing. Percarlo Romagnon Dpartmento d Progettazone e Panfcazone n Ambent Compless Unverstà IUAV d Veneza Dorsoduro 2206 30123 Veneza perca@uav.t Modell

Dettagli

LEZIONE 2 e 3. La teoria della selezione di portafoglio di Markowitz

LEZIONE 2 e 3. La teoria della selezione di portafoglio di Markowitz LEZIONE e 3 La teora della selezone d portafoglo d Markowtz Unverstà degl Stud d Bergamo Premessa Unverstà degl Stud d Bergamo Premessa () È puttosto frequente osservare come gl nvesttor tendano a non

Dettagli

I SINDACATI E LA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA. Il ruolo economico del sindacato in concorrenza imperfetta, in cui:

I SINDACATI E LA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA. Il ruolo economico del sindacato in concorrenza imperfetta, in cui: I IDACATI E LA COTRATTAZIOE COLLETTIVA Il ruolo economco del sndacato n concorrenza mperfetta, n cu: a) le mprese fssano prezz de ben n contest d concorrenza monopolstca (con extra-proftt); b) lavorator

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Introduzione. 1 Finalità e requisiti delle attività di dispacciamento nel mercato elettrico liberalizzato

RELAZIONE TECNICA. Introduzione. 1 Finalità e requisiti delle attività di dispacciamento nel mercato elettrico liberalizzato Allegato n. 1 a Prot AU/01/130 RELAZIONE TECNICA PRESUPPOSTI PER L ADOZIONE DI SCHEMA DI CONDIZIONI PER L EROGAZIONE DEL PUBBLICO SERVIZIO DI DISPACCIAMENTO DELL ENERGIA ELETTRICA SUL TERRITORIO NAZIONALE

Dettagli

DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 598/2014/R/EEL

DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 598/2014/R/EEL DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 598/2014/R/EEL ORIENTAMENTI PER LA RIFORMA DELLE INTEGRAZIONI TARIFFARIE PER LE IMPRESE ELETTRICHE MINORI NON INTERCONNESSE Documento per la consultazone per la formazone

Dettagli

Sintesi della policy di valutazione e pricing delle obbligazioni emesse da Banca Emilveneta S.p.A.

Sintesi della policy di valutazione e pricing delle obbligazioni emesse da Banca Emilveneta S.p.A. Sntes della polcy d valutazone e prcng delle obblgazon emesse da Banca Emlveneta S.p.A. INDICE 1. PREMESSA...1 2. METODOLOGIA DI PRICING...1 2.1 PRICING...3 1. PREMESSA Il presente documento ha lo scopo

Dettagli

Dipartimento di Economia Aziendale e Studi Giusprivatistici. Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Corso di Macroeconomia 2014

Dipartimento di Economia Aziendale e Studi Giusprivatistici. Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Corso di Macroeconomia 2014 Dpartmento d Economa Azendale e Stud Gusprvatstc Unverstà degl Stud d Bar Aldo Moro Corso d Macroeconoma 2014 1.Consderate l seguente grafco: LM Partà de tass d nteresse LM B A IS IS Y E E E Immagnate

Dettagli

31/03/2012. Collusione (Cabral cap.8 PRN capp. 13-14) Il modello standard. Collusione nel modello di Bertrand. Collusione nel modello di Bertrand

31/03/2012. Collusione (Cabral cap.8 PRN capp. 13-14) Il modello standard. Collusione nel modello di Bertrand. Collusione nel modello di Bertrand Collusone (Cabral cap.8 PRN capp. 13-14) Accord tact o esplct per aumentare l potere d mercato e pratcare prezz pù elevat rspetto all equlbro non cooperatvo corrspondente Esste un vantaggo dalla collusone

Dettagli

^^^ ORIGINALE CENTRO RESIDENZIALE PERANZIANI ONFERIMENTO INCARICO NEOL SRL PER FORNITURA SERVIZI FAS NTRANET PERIODO 2014-2019

^^^ ORIGINALE CENTRO RESIDENZIALE PERANZIANI ONFERIMENTO INCARICO NEOL SRL PER FORNITURA SERVIZI FAS NTRANET PERIODO 2014-2019 ^^^ j 11 ORGNLE CENTRO RESDENZLE PERNZN "Ul\/[BERTO " 35028 POVE D SCCO (Padova) DECRETO N 191 del 11/07/2014 l Segretaro Drettore d questo sttuto Pern Dottssa Emanuela a sens del DLgs n 165/2001 delle

Dettagli

La retroazione negli amplificatori

La retroazione negli amplificatori La retroazone negl amplfcator P etroazonare un amplfcatore () sgnfca sottrarre (o sommare) al segnale d ngresso (S ) l segnale d retroazone (S r ) ottenuto dal segnale d uscta (S u ) medante un quadrpolo

Dettagli

Trigger di Schmitt. e +V t

Trigger di Schmitt. e +V t CORSO DI LABORATORIO DI OTTICA ED ELETTRONICA Scopo dell esperenza è valutare l ampezza dell steres d un trgger d Schmtt al varare della frequenza e dell ampezza del segnale d ngresso e confrontarla con

Dettagli

Da compilare a cura del gestore

Da compilare a cura del gestore 1 DOCUMENTO SULLA POLITICA DI PREVENZIONE, STRUTTURA DEL SGS E SUA INTEGRAZIONE CON LA GESTIONE AZIENDALE Defnzone e dffusone del documento d Poltca d prevenzone degl ncdent rlevant Esstenza del Documento

Dettagli

e government nnovazione Comune di Genova Genova un esperienza in comune Comune di Genova 30 marzo 2009 Genova, 16 Dicembre 2009

e government nnovazione Comune di Genova Genova un esperienza in comune Comune di Genova 30 marzo 2009 Genova, 16 Dicembre 2009 Comune d Genova Forum dell nnovazone nord est e government l nnovazone 30 marzo 2009 Genova 2001-2009 un esperenza n comune Genova, 16 Dcembre 2009 Agenda Forum dell nnovazone nord est Impuls : pan d e-government

Dettagli

Mental Health Recovery Star

Mental Health Recovery Star Guda per le Organzzazon Mental Health Recovery Star TM n o n o o t z z t l n t e U ns vsone o n c pa gestone della propra salute mentale cura d sé 0 9 0 8 9 7 8 6 7 7 5 6 5 6 7 5 6 5 7 9 0 8 5 7 6 5 8

Dettagli

Dove RF è la rendita catastale del fabbricato e f (RF ) la funzione che associa l indice economico del fabbricato alla rendita catastale.

Dove RF è la rendita catastale del fabbricato e f (RF ) la funzione che associa l indice economico del fabbricato alla rendita catastale. 4.4.2. Indc economc L ndce d natura economca, n base a quanto prevsto dalla lettera b), del comma 2 dell artcolo 36 della legge regonale deve essere rferto a reddt catastal rvalutat. S ha pertanto che:

Dettagli

Ottimizzare il contact center bilanciando costi e qualità del servizio

Ottimizzare il contact center bilanciando costi e qualità del servizio Ottmzzare l contact center blancando cost e qualtà del servzo Contact Center - Le attvtà E l punto centralzzato d ncontro tra l clente ed l busness Utlzza var canal d comuncazone (Telefono, Telesales,

Dettagli

Efficienza energetica nelle PMI esempi di problemi tipici e possibili soluzioni per un risparmio economico ed energetico

Efficienza energetica nelle PMI esempi di problemi tipici e possibili soluzioni per un risparmio economico ed energetico Opportuntà per le PMI d rsparmo economco ed energetco : dalla forntura alle buone pratche n azenda Effcenza energetca nelle PMI esemp d problem tpc e possbl soluzon www.europrogett.eu Effcenza energetca

Dettagli

REGIONE I PIEMONTE CENTRO DI MONITORAGGIO SICUREZZA STRADALE. Progetto per la realizzazione di. un Sistema Informativo. deli Incidentalità Stradale in

REGIONE I PIEMONTE CENTRO DI MONITORAGGIO SICUREZZA STRADALE. Progetto per la realizzazione di. un Sistema Informativo. deli Incidentalità Stradale in Magqo 2008 Pemonte del ncdentaltà Stradale n un Sstema nformatvo Progetto per la realzzazone d CENTRO D MONTORAGGO SCUREZZA STRADALE PEMONTE REGONE r?,- O. V - - 3 l -. -. 25 3 1- V.E1 V a -. a 2 4 P!,104

Dettagli

Codice di Stoccaggio Capitolo 7 Bilanciamento e reintegrazione dello stoccaggio

Codice di Stoccaggio Capitolo 7 Bilanciamento e reintegrazione dello stoccaggio Codce d Stoccaggo Captolo 7 Blancamento e rentegrazone dello stoccaggo 7.4 Corrspettv per servz d stoccaggo L UTENTE è tenuto a corrspondere a STOGIT, per la prestazone de servz, gl mport dervant dall

Dettagli

8.2 CORSO DI FORMAZIONE

8.2 CORSO DI FORMAZIONE SRVeSS Sstema d Rfermento Veneto per la Scurezza nelle Scuole La runone perodca 8.2 CORSO DI FORMAZIONE RAPPRESENTANTI DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA EX D.Lgs. 81/08 LA RIUNIONE PERIODICA DI SICUREZZA

Dettagli

COMI]Ntr DI BI]RGIO (PROVINCIA DI AGRIGENTO) Atto N. 09 del 05 03 20ls. il giorno, qll-qgg il sottoscritto dott. Vito Montana

COMI]Ntr DI BI]RGIO (PROVINCIA DI AGRIGENTO) Atto N. 09 del 05 03 20ls. il giorno, qll-qgg il sottoscritto dott. Vito Montana @ @ COMI]Ntr DI BI]RGIO (PROVINCIA DI AGRIGENTO) D etermnazone del Respons able dell' are a frnanzara Atto N. 09 del 05 03 20ls OGGETTO: Determnazone delf mporto della cassa vncolata alla data del 3lll2l20l4

Dettagli

Scelta dell Ubicazione. di un Impianto Industriale. Corso di Progettazione Impianti Industriali Prof. Sergio Cavalieri

Scelta dell Ubicazione. di un Impianto Industriale. Corso di Progettazione Impianti Industriali Prof. Sergio Cavalieri Scelta dell Ubcazone d un Impanto Industrale Corso d Progettazone Impant Industral Prof. Sergo Cavaler I fattor ubcazonal Cost d Caratterstche del Mercato Costruzone Energe Manodopera Trasport Matere Prme

Dettagli

Manuale di conservazione della Provincia di Verona (Articolo 8 DPCM 3 dicembre 2013)

Manuale di conservazione della Provincia di Verona (Articolo 8 DPCM 3 dicembre 2013) p_vr.p_vr.registro UFFICIALE.I.0045688.30-04-2014.h.13:15 Allegato alla determnazone organzzatva n. del PROVINCIA DI VERONA Settore drezone generale Servzo gestone nformatzzata de fluss documental e trattamento

Dettagli

LA SITUAZIONE ENERGETICA ITALIANA: PROPOSTE E SCENARI PER UNA RAZIONALIZZAZIONE DEI CONSUMI FINALI

LA SITUAZIONE ENERGETICA ITALIANA: PROPOSTE E SCENARI PER UNA RAZIONALIZZAZIONE DEI CONSUMI FINALI LA SITUAZIONE ENERGETICA ITALIANA: PROPOSTE E SCENARI PER UNA RAZIONALIZZAZIONE DEI CONSUMI FINALI Antono Salvatore Trevs e Domenco Laforga Centro Rcerche Energa ed Ambente (CREA) - Facoltà d Ingegnera

Dettagli