Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo)"

Transcript

1 Dott.ssa GIULIA CANDIANI (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Innanzitutto due parole di presentazione: Altroconsumo è una associazione indipendente di consumatori, in cui io lavoro come responsabile tecnico della salute: il mio ufficio, cioè, studia i contenuti degli argomenti medici trattati dall associazione. Ci tengo a sottolineare l aspetto della nostra indipendenza, che è supportato dal fatto che tutta la nostra attività è finanziata unicamente dalle quote associative dei nostri soci, che sono quasi 300 mila, sparsi su tutto il territorio nazionale. Che cosa fa Altroconsumo? Una delle produzioni principali sono le riviste: c è la rivista ammiraglia, Altroconsumo e il supplemento bimestrale Salutest, specificamente dedicato ai temi di salute; ci sono poi anche altri supplementi economici ma esulano da questo contesto. In tutte le riviste non c è una pagina di pubblicità nè i nostri contenuti possono essere utilizzati a fini pubblicitari: per esempio, uno dei nostri punti di forza sono i test comparativi. Anche nel caso in cui un prodotto ottenga, a nostro giudizio, la qualifica di miglior acquisto noi vietiamo l uso del risultatoa fini pubblicitari. Questa breve presentazione vuole dare un idea della modalità con cui l associazione è strutturata a garanzia della tutela, di una reale tutela degli interessi dei nostri associati. Sull uso del termine associati apro una parentesi: trattando temi di salute, preferiamo non utilizzare il termine consumatori perché è proprio uno degli obiettivi dell associazione quello di Ufficio Comunicazione UNIDI Rev. del Pagina 1 di 5

2 far essere il nostro pubblico un po meno consumatore di strumenti diagnostici e terapeutici ma di farlo comunque arrivare ad avere un rapporto migliore con la propria salute, spostando l accento sulla qualità della vita più che sulla quantità dei consumi. La nostra linea è dunque quella di chiamarli cittadini, oppure pazienti quando poi sono realmente malati ( ma la nostra associazione si rivolge in genere a persone ancora sane). Un altro punto importante sono i numeri, cioè considerare quante persone sono nostre socie: personalmente, ad esempio, lavoro da pochi mesi ad Altroconsumo: prima conoscevo bene le sue riviste ma non sapevo che venissero lette da così tante persone. Il dato, ovviamente, mi ha favorevolmente colpito e mi ha fatto pensare che ci venga riconosciuto un ruolo di rappresentanza effettiva, probabilmente perché in qualche modo riusciamo a rispondere a un bisogno poco soddisfatto. Ecco, quindi, credo che il dato fondamentale da cui partire per delineare la nostra identità sia la rappresentanza dei cittadini, la tutela dei loro interessi. E per rispondere a questa missione che seguiamo con rigore una linea di indipendenza e di terzietà. Cerchiamo di fare dell informazione a misura del cittadino-paziente, centrata ovviamente su di lui, e in più di farlo in una maniera autonoma e libera dalle pressioni delle istituzioni, delle categorie professionali e delle aziende. Ecco, abbiamo il lusso di sostenere posizioni e di parlare di cose che elaboriamo noi, all interno dell associazione, con i nostri strumenti da una parte di studio e di verifica, dall altra di confronto paritario tra le varie strutture tecniche. In pratica il mio ufficio dice la sua su tutti i contenuti della salute, ma è fortemente affiancato in questa attività da uffici che fanno ricerche statistiche e di mercato. Quindi, per concludere, vorrei segnalarvi che tra i punti di forza di Altroconsumo ci sono i test comparativi sui prodotti e le indagini, sia quelle basate su questionari sia quelle a scenario. Nella prima parte della mattinata abbiamo sentito parlare approfonditamente delle modalità in cui deve essere condotta la comunicazione ai pazienti, e ci sono stati illustrati molti strumenti di grande utilità. Ufficio Comunicazione UNIDI Rev. del Pagina 2 di 5

3 Però forse resta uno spazio non ancora coperto, anche in questo settore, proprio perché, anche come ha già sottolineato la dottoressa Stromhenger, resta comunque, alla base dell attività di molti dei precedenti oratori (o meglio della società che rappresentano) un conflitto di interessi che noi, per la nostra natura, non dovremmo avere: questo potrebbe costituire il valore del nostro contributo in questo settore. Vorrei lasciar perdere la parte teorica che secondo me è stata esaurientemente sviluppata stamattina e invece richiamare la vostra attenzione su un punto, cioè che la centralità del paziente, la comunicazione che vede al centro il paziente deve partire dallo stabilire, e questo è insito anche nella radice della parola comunicazione, un terreno comune. Cioè il paziente deve entrare nello studio del dentista e sentire che questo studio è a sua misura, quindi che l atto comunicativo in qualche modo ha preceduto l ingresso stesso del cittadino, perché i suoi dubbi e il suo disagio sono stati previsti, e di essi si è tenuto conto nei fatti. Su Salutest è stato pubblicata, nel 2001, un indagine a scenario sui dentisti, per verificare sul campo eventuali aspetti problematici: lo scenario ha previsto che una paziente, con reali problemi multipli in bocca, si sia recata in 24 studi sparsi in tre città d Italia (Milano, Roma e Bari). I dati che sono emersi da questa indagine mostrano problemi che nel corso della mattinata sono già stati ricordati (poca chiarezza, poca trasparenza, abusivismo), e non è su questo che voglio fermarmi. Ho citato questo articolo solo per ricordarvi la nostra modalità operativa, per dirvi che cerchiamo di denunciare aspetti con prove documentate che emergono dalle nostre indagini. Ecco, vorrei poter constatare, in un indagine futura, che le modalità comunicative centrate sul paziente di cui abbiamo parlato stamattina siano effettivamente in atto, perché ormai è stato acquisito, da tutti, che questo rappresenta uno standard minimo da cui non si può derogare. I cittadini, nel loro insieme, hanno una percezione globale; io so benissimo che nel settore delle cure odontoiatriche ci sono punte molto avanzate in termini di comunicazione e di rapporto col paziente, ma se questo, almeno a un livello minimo da voi concordato, non diventa uno standard comune, la percezione del cittadino sarà ancora una percezione insoddisfacente. Questo si verifica sia a livello orizzontale, cioè in tutta la categoria degli odontoiatri, ma anche a livello verticale, Ufficio Comunicazione UNIDI Rev. del Pagina 3 di 5

4 nella filiera di cui parlavate questa mattina, cioè dal produttore di materiale odontoiatrico al paziente; questa linea di coinvolgimento verticale è mediata unicamente dal rapporto diretto tra il dentista e il cittadino, perché il dentista è l unico attore della filiera che il cittadino ha modo di conoscere di persona. Per cui credo che gli sforzi e gli interventi principali vadano indirizzati in questa direzione, cioè garantire che certi standard siano effettivamente condivisi. Credo inoltre che questo sia un ruolo primario di un associazione, come UNIDI, che rappresenta e tutela gli interessi dei suoi soci, ma nello stesso tempo dà la garanzia, al mondo esterno, che un certo operato sia effettivamente mantenuto, insomma che non si scenda al di sotto di un certo standard. Quello che mi piacerebbe rilevare con la prossima inchiesta, quindi con i prossimi dati, è uno scenario in cui il paziente arriva in uno studio che l orienta subito, cioè dove c è una carta dei servizi che gli spiega quali sono le regole dello studio (spiegando le misure adottate per la sicurezza del cliente), chi lavora nello studio con le rispettive qualifiche (quindi offrendo garanzie di una preparazione professionale), gli orari di apertura, il che cosa fare nel caso di un emergenza che, data la materia, è all ordine del giorno (con consigli e indirizzi a cui rivolgersi). Più in generale, la carta dei servizi è uno strumento per ribadire i diritti del paziente e per dimostrare che l impegno del dentista è teso alla loro soddisfazione. Quanto dichiarato nella carta dei servizi si deve ritrovare anche nell organizzazione logistica dello studio e nell arredamento; uno studio a misura di paziente prevede che la comunicazione avvenga in uno spazio separato da quello in cui il paziente viene curato. Non la poltrona, dove il paziente è subito messo in un ruolo di soggezione e di inferiorità, ma per esempio una scrivania, dietro a cui ricavare un momento in cui il piano di trattamento venga effettivamente illustrato, a quel singolo paziente; quindi, come è stato ricordato più volte questa mattina, accertandosi che il paziente abbia effettivamente capito. Ufficio Comunicazione UNIDI Rev. del Pagina 4 di 5

5 Tutto questo richiede tempo. Implica perciò che la comunicazione sia davvero vissuta come un ruolo istituzionale del dentista, cosa che è ancora lontana dall essere un acquisizione concreta e diffusa su tutto il territorio. Il passo successivo è il coinvolgimento del paziente nella scelta delle cure, anche qui con una linea molto chiara e trasparente in termini non solo informativi sui contenuti tecnici e clinici del problema, ma anche sull aspetto economico, il più imbarazzante della relazione. Ci deve essere una grande trasparenza sul costo della terapia: si deve dare un costo disaggregato, voce per voce, da cui risulti evidente il costo del materiale (spiegando perché quel materiale è più costoso e se ha un rendimento nel tempo superiore). Il cittadino dovrebbe essere messo nella condizione di poter scegliere insieme al medico: il cittadino infatti si fida del medico, cosa che risulta dai dati di tante inchieste recenti. Per cui ha solo bisogno di poter rinnovare questo rapporto di fiducia, cioè che il medico dimostri di tener conto di lui trasmettendogli la sensazione che i suoi dubbi e le sue paure sono leciti. Dubbi e paure che non riguardano solo la natura clinica del problema, ma anche quella economica e logistica. Per esempio il dentista, oltre a illustrare il preventivo voce per voce, dovrebbe proporre una modalità di pagamento, in modo che il paziente sappia che cosa deve pagare e quando, e possa prepararsi. Inoltre il curante dovrebbe considerare anche i problemi pratici dell assistito, per cui spiegare il piano di trattamento, seduta per seduta, in termini di tipo di intervento, dolorosità, durata e condizioni successive. E un rovesciamento di prospettiva che deve ancora essere ultimato, quello necessario perché i medici imparino davvero a considerare il loro lavoro con gli occhi del paziente. In conclusione non posso che augurarmi di trovare, nella prossima indagine che Altroconsumo avvierà sulle cure odontoiatriche, un quadro della professione, e quindi del rapporto con il cittadino, decisamente più positivo. Vi ringrazio. Ufficio Comunicazione UNIDI Rev. del Pagina 5 di 5

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO Danilo Toneguzzi Psichiatra, psicoterapeuta direttore dell Istituto Gestalt di Pordenone "INformazione Psicologia Psicoterapia Psichiatria", n 41-42, settembre - dicembre

Dettagli

Dott. PAOLO AMORI (Presidente ANDI)

Dott. PAOLO AMORI (Presidente ANDI) Dott. PAOLO AMORI (Presidente ANDI) Purtroppo noi scontiamo, in Italia, il fatto che l odontoiatria come branca autonoma rispetto alla medicina si sia affermata solo in anni recenti, e nel passato l odontoiatria

Dettagli

Questionario Studenti Analisi e Commento dei dati

Questionario Studenti Analisi e Commento dei dati Questionario Studenti Analisi e Commento dei dati 7 Area di indagine: Io e il fumo Analisi e commento dei dati All interno di questa prima area di indagine le asserzioni fra cui gli alunni erano chiamati

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

Le cure primarie in Italia: verso quali orizzonti di cura ed assistenza

Le cure primarie in Italia: verso quali orizzonti di cura ed assistenza Le cure primarie in Italia: verso quali orizzonti di cura ed assistenza Le cure primarie in Italia oggi: i risultati dell Osservatorio Tematiche esplorate Cittadini No Profilo campionatura del rispondente

Dettagli

Progetto Rischi psicosociali tra gli insegnanti FATTORI DI RISCHIO EMERSI DAI FOCUS GROUP

Progetto Rischi psicosociali tra gli insegnanti FATTORI DI RISCHIO EMERSI DAI FOCUS GROUP Progetto Rischi psicosociali tra gli insegnanti FATTORI DI RISCHIO EMERSI DAI FOCUS GROUP Nell ambito del progetto Rischi psicosociali tra gli insegnanti si è proceduto alla realizzazione di quattro focus

Dettagli

Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi

Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi Cammino 3-6 anni 13 gennaio 2015 Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi Premessa Prima di condividere con voi le idee che come equipe abbiamo pensato di

Dettagli

Il centro PET di Taranto sotto la lente di ingrandimento

Il centro PET di Taranto sotto la lente di ingrandimento ASSISTENZA SANITARIA Il centro PET di Taranto sotto la lente di ingrandimento Risultati di eccellenza quelli riscontrati fra l utenza, sia dal punto di vista sanitario che dell accoglienza. Unico punto

Dettagli

DALLE LINEE GUIDA. ALL'ORGANIZZAZIONE DEL CENTRO PER IL TRATTAMENTO DEL TABAGISMO: Strumenti di applicazione diagnostica e ricadute terapeutiche

DALLE LINEE GUIDA. ALL'ORGANIZZAZIONE DEL CENTRO PER IL TRATTAMENTO DEL TABAGISMO: Strumenti di applicazione diagnostica e ricadute terapeutiche DALLE LINEE GUIDA BORGOMANERO, 20.10.2012 ALL'ORGANIZZAZIONE DEL CENTRO PER IL TRATTAMENTO DEL TABAGISMO: Strumenti di applicazione diagnostica e ricadute terapeutiche Dr.ssa Gorizia Ariana ESPOSITO Psicologa,

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

5^ Green Globe Banking Conference. 14 giugno 2011. Touring Club Italiano Palazzo Bertarelli

5^ Green Globe Banking Conference. 14 giugno 2011. Touring Club Italiano Palazzo Bertarelli Since 2006 Approved by 5^ Green Globe Banking Conference 14 giugno 2011 Touring Club Italiano Palazzo Bertarelli Il ruolo del sistema bancario italiano nell era della Green Economy: cosa chiedono Famiglie,

Dettagli

T r a n s e u r o p A

T r a n s e u r o p A T r a n s e u r o p A EDIZIONI a cura di errico buonanno introduzione di chiara gamberale io, chiara e l oscuro t r a n s e u r o p a inaudita big La collana si propone di mostrare il laboratorio segreto

Dettagli

staminali Ricercatore su cellule

staminali Ricercatore su cellule Ricercatore su cellule staminali Ci sono molte buone ragioni per accettare questo progetto: La ricerca sulle cellule staminali embrionali offre la possibilità di accrescere le nostre conoscenze sulle cellule

Dettagli

Casi pratici di comunicazione per il farmacista

Casi pratici di comunicazione per il farmacista Casi pratici di comunicazione per il farmacista 1 Premessa e Punti di vista Un futuro farmacista viene addestrato, ma vuol dire la sua opinione La storia Farmacia lunedì mattina ore 8.15 Buon giorno. Si

Dettagli

Modulo 2. A Caccia di Risorse

Modulo 2. A Caccia di Risorse Modulo 2 A Caccia di Risorse FINALITÀ Il ciclo di attività si propone di sviluppare negli studenti la capacità di analizzare le situazioni critiche della vita quotidiana al fine di renderli consapevoli

Dettagli

QUESTIONARIO DI EFFICACIA DELL INCONTRO. La valutazione dovrà essere espressa in scala da 1 (per niente) a 5 (pienamente).

QUESTIONARIO DI EFFICACIA DELL INCONTRO. La valutazione dovrà essere espressa in scala da 1 (per niente) a 5 (pienamente). QUESTIONARIO DI EFFICACIA DELL INCONTRO Gentile genitore, le sottoponiamo il presente questionario anonimo al termine dell incontro a cui ha partecipato. La valutazione da lei espressa ci aiuterà a capire

Dettagli

La qualità. Di Stefano Azzini

La qualità. Di Stefano Azzini . La qualità Di Stefano Azzini Nel settore turisticoalberghiero e nella ristorazione, la parola qualità è molto di moda. E' vero che la maggior parte delle aziende che hanno superato la crisi sono quelle

Dettagli

Telefono: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE

Telefono: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE EPOCH BUSINESS ANALYSIS Azienda: Indirizzo: Nome Persona: Mansione: Telefono: E Mail: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE ISTRUZIONI: Questa è un analisi del potenziale

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

4. IL PUNTO DI VISTA DEL VOLONTARIATO

4. IL PUNTO DI VISTA DEL VOLONTARIATO 12949_09 Disparità nell accesso dei malati oncologici ai trattamenti terapeutici e assistenziali 4. IL PUNTO DI VISTA DEL VOLONTARIATO ONCOLOGICO: ASSISTENZA DOMICILIARE, SOSTEGNO PSICOLOGICO E INFORMAZIONE

Dettagli

Applicazione del modello del Case Management all interno di un servizio psichiatrico territoriale

Applicazione del modello del Case Management all interno di un servizio psichiatrico territoriale ARTICOLI ORIGINALI Applicazione del modello del Case Management all interno di un servizio psichiatrico territoriale A cura di Donatella Brusa* 37 Questo elaborato si colloca all interno di un cambiamento

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

Accogliere e trattenere i volontari in associazione. Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile

Accogliere e trattenere i volontari in associazione. Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile Accogliere e trattenere i volontari in associazione Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile Accoglienza Ogni volontario dovrebbe fin dal primo incontro con l associazione, potersi sentire accolto e a proprio

Dettagli

MANUALE MONEY MANAGEMENT

MANUALE MONEY MANAGEMENT 1 MANUALE MONEY MANAGEMENT BY SNIPERTRADING 2 Disclaimer Le opinioni qui espresse sono quelle dell autore e non sono da intendersi come un offerta o una sollecitazione alla vendita o all acquisto di strumenti

Dettagli

Sezione Provinciale di Trapani

Sezione Provinciale di Trapani prot. p/13/se del 14/09/2013 Al dr. Vittoriano De Simone Direttore del distretto 4 - ASP 9 Trapani Al dr. Andrea farina Direttore del distretto 5 Trapani Alla dott. Lucia Borsellino assessore Regionale

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA. MISSIONE A TARANTO 14 settembre 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 16.45.

BOZZA NON CORRETTA. MISSIONE A TARANTO 14 settembre 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 16.45. 1/6 MISSIONE A TARANTO 14 settembre 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 16.45. PRESIDENTE. Vi ringrazio della vostra presenza, voi sapete naturalmente, anche per l impegno

Dettagli

Forum UNIDI 11 Febbraio 2012. Relazione delle AAOO Unitarie. ( CNA /SNO,Confartigianato /Fenaodi,Casartigiani/FNO,CIO/Confesercenti, ANTLO)

Forum UNIDI 11 Febbraio 2012. Relazione delle AAOO Unitarie. ( CNA /SNO,Confartigianato /Fenaodi,Casartigiani/FNO,CIO/Confesercenti, ANTLO) Forum UNIDI 11 Febbraio 2012 Relazione delle AAOO Unitarie ( CNA /,Confartigianato /Fenaodi,Casartigiani/,CIO/Confesercenti, ANTLO) La crisi che sta attanagliando il settore del dentale, è ormai tale da

Dettagli

IV Forum Confcommercio sul Fisco

IV Forum Confcommercio sul Fisco IV Forum Confcommercio sul Fisco Intervento del Ministro dell Economia e delle Finanze Prof. Pier Carlo Padoan al IV Forum Confcommercio sul Fisco Meno tasse, meno spesa Binomio per la ripresa Roma, 22

Dettagli

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI Convegno Regionale FISM Toscana 2014 LE SCUOLE PARITARIE E IL MODELLO TOSCANO. LAVORI IN CORSO! Novità, impegni e progetti per un sistema scolastico realmente integrato e paritario Firenze, Convitto della

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

Giacomo Bruno RENDITE DA 32.400 AL MESE!

Giacomo Bruno RENDITE DA 32.400 AL MESE! Giacomo Bruno RENDITE DA 32.400 AL MESE! Report collegato a: FARE SOLDI ONLINE CON GOOGLE Il programma per inserire annunci pubblicitari su Google - Mini Ebook Gratuito - INVIALO GRATIS A TUTTI I TUOI

Dettagli

RICERCA: Il benessere dell operatore socio-sanitario: comprensione e sviluppo 2007

RICERCA: Il benessere dell operatore socio-sanitario: comprensione e sviluppo 2007 RICERCA: Il benessere dell operatore socio-sanitario: comprensione e sviluppo 2007 Dott. William Cazzaniga coordinatore della ricerca 1 RICERCA: Il benessere dell operatore sociosanitario: comprensione

Dettagli

il tuo servizio di web marketing costa troppo

il tuo servizio di web marketing costa troppo il tuo servizio di web marketing costa troppo LE 20 TECNICHE PIù POTENTI per demolire QUESTA obiezione > Nota del Curatore della collana Prima di tutto voglio ringraziarti. So che ha inserito la tua mail

Dettagli

LE DETERMINANTI DEL COMPORTAMENTO DI CONSUMO E DI ACQUISTO DEI PRODOTTI BIOLOGICI IN ITALIA: I RISULTATI DELLA RICERCA

LE DETERMINANTI DEL COMPORTAMENTO DI CONSUMO E DI ACQUISTO DEI PRODOTTI BIOLOGICI IN ITALIA: I RISULTATI DELLA RICERCA ADEM LAB- UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA LE DETERMINANTI DEL COMPORTAMENTO DI CONSUMO E DI ACQUISTO DEI PRODOTTI BIOLOGICI IN ITALIA: I RISULTATI DELLA RICERCA Silvia Bellini Università degli Studi di

Dettagli

CAMPAGNA Questa campagna pubblicitaria da me ideata, ha un tono simpatico e ha lo scopo di coinvolgere un target giovanile. Per far si che questo

CAMPAGNA Questa campagna pubblicitaria da me ideata, ha un tono simpatico e ha lo scopo di coinvolgere un target giovanile. Per far si che questo Claudia Andreoli CAMPAGNA Questa campagna pubblicitaria da me ideata, ha un tono simpatico e ha lo scopo di coinvolgere un target giovanile. Per far si che questo avvenga, oltre al classico manifesto pubblicitario,

Dettagli

Curare i Denti Costa Caro Come risparmiare sul serio per le cure della propria bocca

Curare i Denti Costa Caro Come risparmiare sul serio per le cure della propria bocca Curare i Denti Costa Caro Come risparmiare sul serio per le cure della propria bocca In momenti di recessione globale, con grande perdita del potere di acquisto degli stipendi, nell'economia famigliare

Dettagli

Come scrivere una lettera di presentazione?

Come scrivere una lettera di presentazione? Come scrivere una lettera di presentazione? Dividerla in tre sezioni: 1. Perché sto scrivendo e chi sono: Se state rispondendo ad un annuncio, inserzione, sui giornali, siti-web ecc allora potete esordire

Dettagli

Il colloquio psicologico

Il colloquio psicologico Il colloquio psicologico Nel colloquio psicologico, a fronte di un soggetto che propone un immagine di se stesso, fornisce informazioni, esprime sentimenti e opinioni, o implicitamente una richiesta di

Dettagli

COMUNICATO N.1 DEL PRESIDENTE

COMUNICATO N.1 DEL PRESIDENTE COMUNICATO N.1 DEL PRESIDENTE Roma, 29/03/2013 Caro socio, da oggi ho deciso di iniziare un nuovo modo di comunicare. Sono trascorsi 6 mesi da quando ho assunto la carica di presidente e mi sembra il momento

Dettagli

CONTESTO EDUCATIVO E BENESSERE PSICOLOGICO

CONTESTO EDUCATIVO E BENESSERE PSICOLOGICO CONTESTO EDUCATIVO E BENESSERE PSICOLOGICO Prima rilevazione nell istituto comprensivo Virgilio di Roma a cura di Pietro Lucisano Università degli studi di Roma La Sapienza, con la collaborazione di Emiliane

Dettagli

Come verifico l acquisizione dei contenuti essenziali della mia disciplina

Come verifico l acquisizione dei contenuti essenziali della mia disciplina Riflessione didattica e valutazione Il questionario è stato somministrato a 187 docenti di italiano e matematica delle classi prime e seconde e docenti di alcuni Consigli di Classe delle 37 scuole che

Dettagli

Scopri un nuovo sorriso

Scopri un nuovo sorriso Scopri un nuovo sorriso OBIETTIVO BELLEZZA. ANCHE PER IL SORRISO Cos è la bellezza oggi? Non certo la rispondenza a quei canoni classici fatti di proporzioni misurabili e indiscutibili, ma piuttosto un

Dettagli

RISPOSTE QUESTIONARIO VALUTAZIONE SEMINARIO DI FORMAZIONE STILI DI VITA E SALUTE Montecatini Terme, 20-22 marzo 2015

RISPOSTE QUESTIONARIO VALUTAZIONE SEMINARIO DI FORMAZIONE STILI DI VITA E SALUTE Montecatini Terme, 20-22 marzo 2015 RISPOSTE QUESTIONARIO VALUTAZIONE SEMINARIO DI FORMAZIONE STILI DI VITA E SALUTE Montecatini Terme, 20-22 marzo 2015 Leggi attentamente le seguenti affermazioni e indica il grado di accordo con ciascuna

Dettagli

Medici a laboratori clinici: quale rapporto e livello di comunicazione?

Medici a laboratori clinici: quale rapporto e livello di comunicazione? RILEVAZIONI Medici a laboratori clinici: quale rapporto e livello di comunicazione? I risultati da un indagine condotta in Puglia su un campione di medici di base Francesca Di Serio * I dati raccolti negli

Dettagli

GUIDA DEFINITIVA PER GUADAGNARE VENDENDO SU EBAY E SU INTERNET.

GUIDA DEFINITIVA PER GUADAGNARE VENDENDO SU EBAY E SU INTERNET. GUIDA DEFINITIVA PER GUADAGNARE VENDENDO SU EBAY E SU INTERNET. In questa guida non parleremo di metodi che ti fanno guadagnare denaro senza far niente, come quelli che vediamo in vendita ogni giorno su

Dettagli

Intanto buon giorno a tutti. Cercherò di essere breve perché mi hanno chiesto di concludere entro le 13:30.

Intanto buon giorno a tutti. Cercherò di essere breve perché mi hanno chiesto di concludere entro le 13:30. Proto Tilocca Intanto buon giorno a tutti. Cercherò di essere breve perché mi hanno chiesto di concludere entro le 13:30. Intanto permettetemi di ringraziare, a nome del CTM, la Regione non solo per averci

Dettagli

giusta Fai la spesa Inchiesta

giusta Fai la spesa Inchiesta Fai la spesa giusta Qual è la politica etica del tuo supermercato? Cosa c è dietro alle promozioni? La nostra inchiesta traccia il profilo di sei grandi insegne. Coop è la migliore. 20 Altroconsumo 278

Dettagli

Buongiorno vi ringrazio nuovamente per avermi invitato sono molto lieto di assistervi nella vendita della vostra casa

Buongiorno vi ringrazio nuovamente per avermi invitato sono molto lieto di assistervi nella vendita della vostra casa A ACQUISIZIONE INCARICO PRESENTAZIONE DA 1 MINUTO Buongiorno vi ringrazio nuovamente per avermi invitato sono molto lieto di assistervi nella vendita della vostra casa Posso dare un occhiata veloce alla

Dettagli

OGGETTO: Relazione conclusiva del progetto Prendiamoci per mano e raccontaci la tua storia realizzato dalla Segreteria di Torino del Gils

OGGETTO: Relazione conclusiva del progetto Prendiamoci per mano e raccontaci la tua storia realizzato dalla Segreteria di Torino del Gils LAURA PALEARI Psicologa Psicoterapeuta OGGETTO: Relazione conclusiva del progetto Prendiamoci per mano e raccontaci la tua storia realizzato dalla Segreteria di Torino del Gils PREMESSA Con il sopraggiungere

Dettagli

Valutazione delle fonti di rischio stress-lavoro correlato presso il Consiglio regionale della Toscana indagine dati soggettivi

Valutazione delle fonti di rischio stress-lavoro correlato presso il Consiglio regionale della Toscana indagine dati soggettivi Dipartimento di Sanità Pubblica Sezione di Medicina del Lavoro Valutazione delle fonti di rischio stress-lavoro correlato presso il Consiglio regionale della Toscana indagine dati soggettivi Report conclusivo:

Dettagli

Il tema del credito è stato affrontato più volte dalla rivista Microimpresa

Il tema del credito è stato affrontato più volte dalla rivista Microimpresa Banchese Focus 1 Introduzione 2 Il tema del credito è stato affrontato più volte dalla rivista Microimpresa (si rimanda, in particolare, ai numeri 35 e 36 relativi ai alle imprese è un argomento ancora

Dettagli

"Questionario di analisi della vendibilità degli immobili"

Questionario di analisi della vendibilità degli immobili "Questionario di analisi della vendibilità degli immobili" Si tratta di un semplice foglio di carta dove sono riportate delle domande per aiutare gli agenti immobiliari a determinare la commerciabilità

Dettagli

01-07-10 MANOVRA: MALATI AIDS E MALATI CANCRO CHIEDONO CERTEZZE SU FARMACI

01-07-10 MANOVRA: MALATI AIDS E MALATI CANCRO CHIEDONO CERTEZZE SU FARMACI ASCA 01-07-10 MANOVRA: MALATI AIDS E MALATI CANCRO CHIEDONO CERTEZZE SU FARMACI (ASCA) - Roma, 1 lug - Le associazioni dei pazienti di Aids e oncologici ''richiamano Governo e AIFA a vigilare affinche'

Dettagli

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO associazione per il bambino in ospedale numero 34 maggio 2015 Amico ABIO UDINE Periodico quadrimestrale di informazione di ABIO Udine Onlus Direttore Responsabile: Paola Del Degan Redazione: Paola Caselli,

Dettagli

Gli obiettivi specifici di questa edizione sono:

Gli obiettivi specifici di questa edizione sono: Presentazione La ricerca è parte integrante del ruolo e della responsabilità dell infermiere. Il suo coinvolgimento nella ricerca spazia a diversi livelli, dalla progettazione e conduzione di uno studio

Dettagli

Esercitazione. la valigia del rientro: ricordi, souvenir e sviluppi

Esercitazione. la valigia del rientro: ricordi, souvenir e sviluppi Esercitazione la valigia del rientro: ricordi, souvenir e sviluppi dicembre 2012 La traccia Premessa Questo viaggio ha avuto lo scopo di fornire una panoramica su alcune tendenze in atto nei servizi di

Dettagli

Convegno Indicam Contraffazione, abusivismo e amministrazioni locali Milano, 31 gennaio 2001

Convegno Indicam Contraffazione, abusivismo e amministrazioni locali Milano, 31 gennaio 2001 Convegno Indicam Contraffazione, abusivismo e amministrazioni locali Milano, 31 gennaio 2001 Quali strade per il futuro? Il ruolo della regione nell ottica della devolution (*) Guido Della Frera Assessore

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

IL GRUPPO PER IL REINSERIMENTO FAMILIARE DOPO UN ICTUS

IL GRUPPO PER IL REINSERIMENTO FAMILIARE DOPO UN ICTUS IL GRUPPO PER IL REINSERIMENTO FAMILIARE DOPO UN ICTUS I gruppi di formazione per il reinserimento al domicilio dei pazienti colpiti da ictus e i loro parenti hanno avuto una evoluzione nel tempo che è

Dettagli

Lista Decoro e dignità professionale

Lista Decoro e dignità professionale Lista Decoro e dignità professionale A) I NOSTRI OBIETTIVI B) COSA E STATO FATTO NEL TRIENNIO 2006/2008. FATTI: NON PAROLE C) LE PROPOSTE PER IL TRIENNIO 2009/2011 D) COMMISSIONE ALBO ODONTOIATRI (C.A.O.)

Dettagli

La valutazione del percorso formativo

La valutazione del percorso formativo La valutazione del percorso formativo L esperienza del biennio di Padova 1999-2000 Maria Carla Acler Premessa Il presente lavoro nasce dal desiderio di diffondere tra i colleghi l esperienza maturata all

Dettagli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Allegato 1 PUNTO N. 6 all'o.d.g.: Progetto di Riqualificazione urbana Lidi di Comacchio in sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Scacchi Prestito obbligazionario "Comune di Comacchio

Dettagli

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Ciao da Matteo Nodari di Network Marketing Top Strategy! Come ti dicevo il network marketing è uno dei settori più controversi e fraintesi di tutti i tempi.

Dettagli

BREVE INTRODUZIONE MARCO MAGNIFICO DIRETTORE GENERALE CULTURALE DEL FAI

BREVE INTRODUZIONE MARCO MAGNIFICO DIRETTORE GENERALE CULTURALE DEL FAI BREVE INTRODUZIONE MARCO MAGNIFICO DIRETTORE GENERALE CULTURALE DEL FAI Pochi giorni fa a un incontro organizzato dalla Provincia di Roma in occasione dei 60 anni dell Unesco, ho conosciuto un sacerdote,

Dettagli

Viene riportato qui di seguito il report del Convegno Nazionale del GIS Pediatrico tenutosi a Torino il 23 Ottobre 2010.

Viene riportato qui di seguito il report del Convegno Nazionale del GIS Pediatrico tenutosi a Torino il 23 Ottobre 2010. Viene riportato qui di seguito il report del Convegno Nazionale del GIS Pediatrico tenutosi a Torino il 23 Ottobre 2010. Continuità.condivisione appunti dal congresso nazionale Gis pediatrico Il 23 ottobre

Dettagli

Intervento di Stefano Cuzzilla

Intervento di Stefano Cuzzilla Desenzano sul Garda, 25 marzo 2013 Intervento di Stefano Cuzzilla PRESIDENTE FASI Sono molto fiero di partecipare oggi a questo incontro perché qui, a Desenzano, abbiamo realizzato uno degli obiettivi

Dettagli

Alfredo Bertelli. Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regione Emilia-Romagna

Alfredo Bertelli. Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regione Emilia-Romagna Alfredo Bertelli Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regione Emilia-Romagna Il convegno organizzato oggi dalla Prefettura di Bologna rappresenta un occasione importante di confronto. Proprio per

Dettagli

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE FAMIGLIA ED EDUCAZIONE Card. Carlo Caffarra Cari genitori, ho desiderato profondamente questo incontro con voi, il mio primo incontro con un gruppo di genitori nel mio servizio pastorale a Bologna. Sono

Dettagli

Cons. dott. ANTONIO CATRICALÀ, Presidente dell Autorità garante della concorrenza e del mercato.

Cons. dott. ANTONIO CATRICALÀ, Presidente dell Autorità garante della concorrenza e del mercato. Cons. dott. ANTONIO CATRICALÀ, Presidente dell Autorità garante della concorrenza e del mercato. Buon giornalista, buona domanda. Risponderò alla provocazione, ma innanzitutto vorrei segnalare che si è

Dettagli

La spinta a migliorare e il ruolo istituzionale di Giuseppe Martini 1 Il Sistema di Valutazione Nazionale: le fasi A] Elaborazione RAV Lettura e analisi degli indicatori Riflessione attraverso le domande-guida

Dettagli

CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO

CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO Sommario Questo capitolo l aiuterà a pensare al suo futuro. Ora che è maggiormente consapevole dei suoi comportamenti di gioco e dell impatto che l azzardo

Dettagli

Il Consenso Informato dalla parte del Cittadino

Il Consenso Informato dalla parte del Cittadino Il Consenso Informato dalla parte del Cittadino Tribunale per i diritti del malato Cittadinanzattiva Francesca Moccia Benevento, 20 ottobre 2006 Cittadinanzattiva - Movimento di partecipazione civica che

Dettagli

Una ricerca sulla Menopausa Precoce

Una ricerca sulla Menopausa Precoce Una ricerca sulla Menopausa Precoce PREMESSA Le D.sse Ann Bises (psicoterapeuta) e Giovanna Testa (ginecologa specialista in endocrinologia ginecologica) del sito www.menopausaprecoce.it e l Associazione

Dettagli

Che cos è?? Come si manifesta e come gestirlo e curarlo fino alla sua completa scomparsa. Prima di parlare del panico vorrei dire due parole sulla

Che cos è?? Come si manifesta e come gestirlo e curarlo fino alla sua completa scomparsa. Prima di parlare del panico vorrei dire due parole sulla La Paura questa ben nota sconosciuta ovvero l attacco di panico. Un segnale spaventoso e terrificante Ma, a ben vedere, altrettanto vitale e tonificante!! Che cos è?? Come si manifesta e come gestirlo

Dettagli

Oltre 500 associazioni aderenti, di cui: 104 federate; 47 delegazioni di livello regionale e provinciale;

Oltre 500 associazioni aderenti, di cui: 104 federate; 47 delegazioni di livello regionale e provinciale; Le reti oncologiche: presente e futuro Auditorium i Ministero i della Salute, Roma Il ruolo del volontariato nelle reti oncologiche Davide Petruzzelli Membro Esecutivo Nazionale F.A.V.O. Federazione Italiana

Dettagli

È senz altro riduttivo definire il libro di Antonello Ciervo come un saggio introduttivo. Si

È senz altro riduttivo definire il libro di Antonello Ciervo come un saggio introduttivo. Si Università degli studi di Roma La Sapienza, Dipartimento di Economia e Diritto, 17 dicembre 2013. Seminario organizzato nell ambito del Dottorato di Diritto pubblico dell economia dell Università degli

Dettagli

ADOLESCENTI AL BIVIO TRA DIPENDENZE E LIBERTÀ

ADOLESCENTI AL BIVIO TRA DIPENDENZE E LIBERTÀ ANTONELLO VANNI ADOLESCENTI AL BIVIO TRA DIPENDENZE E LIBERTÀ Manuale sulla prevenzione delle dipendenze per genitori, educatori e insegnanti INDICE Premessa: adolescenti al bivio, ma non più soli PARTE

Dettagli

TECNICHE DI VENDITA. ESIGENZE GENERALI: diminuire lo sforzo impiegato nella vendita interpersonale e aumentare la propria capacità di persuasione.

TECNICHE DI VENDITA. ESIGENZE GENERALI: diminuire lo sforzo impiegato nella vendita interpersonale e aumentare la propria capacità di persuasione. TECNICHE DI VENDITA Essere in grado di affrontare con successo le diverse tipologie di clienti realizzando proficue vendite dipende, soprattutto, da come viene affrontato il colloquio interpersonale con

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Il Volontariato Ospedaliero: un indagine conoscitiva

Il Volontariato Ospedaliero: un indagine conoscitiva Il Volontariato Ospedaliero: un indagine conoscitiva Raffaele Crescenzo abstract Il Volontariato Ospedaliero ha raggiunto una maggiore consapevolezza della propria identità e delle proprie funzioni e una

Dettagli

IV. Pubblicità e Marketing

IV. Pubblicità e Marketing Pubblicità e marketing Il marketing Il marketing nella professione medica Grazie al decreto legge 223/2006 (detto anche decreto Bersani ), ai professionisti e alle strutture sanitarie è consentita la diffusione

Dettagli

La redazione del piano marketing per le decisioni aziendali: il caso Kimben. Modelli di Marketing

La redazione del piano marketing per le decisioni aziendali: il caso Kimben. Modelli di Marketing ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITA' DI BOLOGNA SCUOLA DI LETTERE E BENI CULTURALI Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Pubblica e Sociale TITOLO DELLA TESI La redazione del piano marketing per

Dettagli

Azienda Ospedaliera San Camillo - Forlanini SAPIENZA UNIVERSITA DI ROMA MASTER DI I LIVELLO

Azienda Ospedaliera San Camillo - Forlanini SAPIENZA UNIVERSITA DI ROMA MASTER DI I LIVELLO Azienda Ospedaliera San Camillo - Forlanini SAPIENZA UNIVERSITA DI ROMA GESIRAD MASTER DI I LIVELLO Scienze tecniche applicate alla gestione dei servizi informativi in diagnostica per immagini dott.ssa

Dettagli

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/7

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/7 1/7 CAMERA DEI DEPUTATI SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITÀ ILLECIRE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE MARTEDÌ 14 LUGLIO 2009 PRESIDENZA

Dettagli

IL FILM DELLA VOSTRA VITA

IL FILM DELLA VOSTRA VITA IL FILM DELLA VOSTRA VITA Possibili sviluppi Istruzioni Obiettivo L esercizio fornisce una visione d insieme della vita del partecipante. La foto diventa viva Versione 1 (Esercizio di gruppo) Immaginate

Dettagli

Il Progetto provinciale extrascuola Valore aggiunto al tempo libero

Il Progetto provinciale extrascuola Valore aggiunto al tempo libero Il Progetto provinciale extrascuola Valore aggiunto al tempo libero Istituzioni scolastiche, famiglie e territorio uniti in un esperienza finalizzata a incoraggiare e orientare i ragazzi nell avventura

Dettagli

è con grande piacere che vi inviamo la prima Newsletter del nuovo direttivo GIDM.

è con grande piacere che vi inviamo la prima Newsletter del nuovo direttivo GIDM. CARI SOCI, è con grande piacere che vi inviamo la prima Newsletter del nuovo direttivo GIDM. Come ben sapete in occasione dell Assemblea del Gruppo che si è tenuta a Firenze a Maggio 2010 si sono svolte

Dettagli

Conferenza di Servizio ITCG Ruffini di Imperia 7 ottobre 2008

Conferenza di Servizio ITCG Ruffini di Imperia 7 ottobre 2008 Conferenza di Servizio ITCG Ruffini di Imperia 7 ottobre 2008 Statuto Studenti Regolamenti di Istituto Patto Educativo di Corresponsabilità Dal DPR 235/2007: Art. 3 Patto educativo di corresponsabilità

Dettagli

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 Oggetto: Quarto Punto all OdG: Modifica Elenco Annuale LL.PP. Anno 2013 e Piano Triennale OO.PP. 2013-2015. PRESIDENTE: Quarto Punto all OdG: Modifica

Dettagli

Benessere del personale e stress lavoro correlato Sondaggio PREVIMIL 2013

Benessere del personale e stress lavoro correlato Sondaggio PREVIMIL 2013 Questionario sul benessere del personale Resoconto PREVIMIL 2013 Benessere del personale e stress lavoro correlato Sondaggio PREVIMIL 2013 Questionario sul benessere del personale Resoconto PREVIMIL 2013

Dettagli

Il Potere delle Affermazioni

Il Potere delle Affermazioni Louise L. Hay Il Potere delle Affermazioni Ebook Traduzione: Katia Prando Copertina e Impaginazione: Matteo Venturi 2 È così bello essere qui. Sono venuta in Italia, a Roma, tante volte, ma ogni volta

Dettagli

L obiettivo della normazione tecnica e della certificazione è migliorare la qualità della vita

L obiettivo della normazione tecnica e della certificazione è migliorare la qualità della vita L obiettivo della normazione tecnica e della certificazione è migliorare la qualità della vita di Stefano Bonetto (Client manager Audit in Italy) L obiettivo della normazione è migliorare la qualità della

Dettagli

Di seguito sono riportati brani di conversazioni realmente avvenute tra operatori e clienti delle più note compagnie di telefonia mobile.

Di seguito sono riportati brani di conversazioni realmente avvenute tra operatori e clienti delle più note compagnie di telefonia mobile. Di seguito sono riportati brani di conversazioni realmente avvenute tra operatori e clienti delle più note compagnie di telefonia mobile. > > > > > > OPERATORE: Buongiorno. CLIENTE: Pe' intestamme u'telefonine,

Dettagli

in collaborazione con Keyword E U R O P A organizza il corso di aggiornamento scientifico OSTEOTEACH:

in collaborazione con Keyword E U R O P A organizza il corso di aggiornamento scientifico OSTEOTEACH: I t a l b i o f o r m a in collaborazione con Keyword E U R O P A organizza il corso di aggiornamento scientifico OSTEOTEACH: corso teorico-pratico sull osteoporosi postmenopausale Monza (MI) 26/05/2007

Dettagli

Seconda Università degli Studi di Napoli

Seconda Università degli Studi di Napoli Seconda Università degli Studi di Napoli Facoltà di Medicina e Chirurgia Dipartimento di Medicina Sperimentale Sezione di Medicina Legale Il dovere di certificare Prof. Bruno Della Pietra 1 La libertà

Dettagli

Agenzie di PR & Monitoraggio media

Agenzie di PR & Monitoraggio media LIBRO BIANCO Agenzie di PR & Monitoraggio media Un sondaggio di Press Index realizzato in,, e Gran Bretagna con 116 agenzie di PR stampa internet televisione radio sociale Prefazione Durante lo scorso

Dettagli

COMUNICARE A COLORI: IN PUBBLICO E IN AZIENDA. Milano 10 e 11 dicembre 2009 USARE LA VOCE PER CREARE CLIMA, RAFFORZARE IL TEAM, FIDELIZZARE

COMUNICARE A COLORI: IN PUBBLICO E IN AZIENDA. Milano 10 e 11 dicembre 2009 USARE LA VOCE PER CREARE CLIMA, RAFFORZARE IL TEAM, FIDELIZZARE USARE LA VOCE PER CREARE CLIMA, RAFFORZARE IL TEAM, FIDELIZZARE I CLIENTI E PARLARE IN PUBBLICO CON IL METODO FOURVOICECOLORS Milano 10 e 11 dicembre 2009 Rev. 04 2009 Focus La nostra Mission è: Generare

Dettagli

1 di 2 28/12/2011 16.22

1 di 2 28/12/2011 16.22 http://fe-mn-andi.mag-news.it/nl/n.jsp?6o.bki.a.a.a.a 1 di 2 28/12/2011 16.22 Numero 15 - Maggio 2011 UN ANNO DA PRESIDENTE NAZIONALE, AL SERVIZIO DELL ASSOCIAZIONE Cari Colleghi, un anno fa venivo eletto

Dettagli

BENESSERE ORGANIZZATIVO I RISULTATI DELL INDAGINE CONOSCITIVA SPERIMENTALE

BENESSERE ORGANIZZATIVO I RISULTATI DELL INDAGINE CONOSCITIVA SPERIMENTALE BENESSERE ORGANIZZATIVO I RISULTATI DELL INDAGINE CONOSCITIVA SPERIMENTALE La prima indagine in via sperimentale L indagine è stata avviata, su iniziativa del Responsabile della prevenzione della corruzione

Dettagli

APPREZZAMENTO E RUOLO DEL GIORNALE ITALIANO DI NEFROLOGIA: L OPINIONE DEI LETTORI

APPREZZAMENTO E RUOLO DEL GIORNALE ITALIANO DI NEFROLOGIA: L OPINIONE DEI LETTORI p. 242-247 Baraldo:Ravani 6-03-2008 10:39 Pagina 242 GIORNALE ITALIANO DI NEFROLOGIA / ANNO 25 N. 2, 2008 / PP. 242-247 PROFESSIONE NEFROLOGO APPREZZAMENTO E RUOLO DEL GIORNALE ITALIANO DI NEFROLOGIA:

Dettagli