L Uniforme Descrizione e Regolamento sull uso

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L Uniforme Descrizione e Regolamento sull uso"

Transcript

1 L Uniforme Descrizione e Regolamento sull uso CROCE ROSSA ITALIANA ISPETTORATO NAZIONALE PIONIERI COLLANA MANUALI E NORMATIVE N. 1 Edizione 2008 versione 5.1

2 Introduzione Il Regolamento illustra la composizione delle uniformi in dotazione alla Componente Pionieri, le norme relative al loro corretto impiego, le norme relative all uso dei distintivi e delle decorazioni da applicare sulle uniformi. Il Regolamento si suddivide in tre parti contenenti: la descrizione dei capi che compongono l uniforme; l elenco delle occasioni in cui si indossa una uniforme anziché l altra; l elenco dei distintivi e delle decorazioni corredato delle norme relative al loro corretto uso. Ognuna delle tre parti descrive separatamente l attuale dotazione e le modifiche adottate dal Consiglio Nazionale Pionieri.

3 Cos è l Uniforme L uniforme dei Pionieri è quell insieme organico e regolamentare di capi che costituiscono il vestiario del Pioniere in servizio: i. organico perché risponde ad un complesso omogeneo, ordinato e funzionale di requisiti; ii. regolamentare perché tali requisiti sono stabiliti, in modo preciso e rigoroso, da apposite norme. Tipi di Divisa - divisa di servizio invernale (S.I.) - divisa di servizio estiva (S.E.) - divisa di protezione civile invernale (P.C.I.) - divisa di protezione civile estiva (P.C.E.)

4 Divisa di Servizio Invernale Composizione: - pantaloni lunghi in cotone blu - maglione pile rosso - maglietta polo rossa maniche lunghe - gilet blu in cotone - calze blu scure - scarponcini alti antinfortunistici - cintura blu in tela con fibbia a piastra - giacca a vento rossa - copripantaloni rossi - berretto blu di lana/cappello rosso tipo norvegese in panno di lana foto

5 Divisa di Servizio Estiva Composizione: - pantaloni lunghi in cotone blu/pantaloni bermuda in cotone blu - maglietta polo rossa maniche corte - gilet blu in cotone - calze blu scure - scarponcini alti antinfortunistici - cintura blu in tela con fibbia a piastra - cappello rosso tipo elicotterista a visiera rigida Foto

6 Divisa di Protezione Civile Invernale Composizione: - tuta da intervento rossa di tipo intero o due pezzi con bande e croce riflettenti - maglione pile rosso - maglietta di cotone tipo T-shirt colore bianco - giacca a vento rossa - copripantaloni rossi - scarponcini alti antinfortunistici - cinturone blu multiuso - elmetto bianco - berretto blu di lana/cappello rosso tipo norvegese in panno di lana foto

7 Divisa di Protezione Civile Estiva Composizione: - tuta da intervento rossa di tipo intero o due pezzi con bande e croce riflettenti - maglietta di cotone tipo T-shirt colore bianco - giacca a vento rossa - copripantaloni rossi - scarponcini alti antinfortunistici - cinturone blu multiuso - elmetto bianco - cappello rosso tipo elicotterista a visiera rigida foto

8 Uso delle Uniformi Disposizioni Generali 1. L uso dell uniforme è obbligatorio per i servizi d istituto e di rappresentanza 2. L uniforme si indossa senza alcuna variante o modifica rispetto a quanto disposto dal presente Regolamento 3. Nelle circostanze in cui possono sussistere dubbi sull uniforme da indossare, il responsabile del servizio emana le disposizioni relative al tipo di uniforme prescritto. Tali disposizioni, comunque, non devono essere in contrasto con il presente regolamento 4. Sull uniforme non si indossano gioielli, pellicce od altri ornamenti che possano compromettere l incolumità e il decoro individuale 5. Ai fini della sicurezza, durante gli interventi effettuati in situazioni d emergenza (di protezione civile o a carattere sanitario), la tuta di intervento deve essere indossata interamente, con le maniche abbassate e chiuse anche nel periodo estivo. La tuta a due pezzi deve essere indossata completa di giubbino e con le maniche abbassate e chiuse anche nel periodo estivo 6. Colui che indossa l uniforme deve recare con sé la tessera di riconoscimento che attesti la sua appartenenza alla Croce Rossa Italiana o un attestato sostitutivo provvisorio 7. Ferme restando le responsabilità disciplinari dei singoli in merito al corretto uso dell uniforme, gli Ispettori di Gruppo Pionieri rispondono della disciplina dei propri volontari, secondo quanto previsto dal Regolamento per l organizzazione ed il funzionamento delle Componenti Volontaristiche della CRI 8. I capi dell uniforme sono di proprietà della Croce Rossa Italiana. Apposite disposizioni regolano le procedure d acquisizione delle uniformi da parte dei singoli volontari e degli Ispettorati di Gruppo, nonché le norme relative alla riconsegna da parte dei non più appartenenti ai Gruppi Pionieri.

9 Prospetto dei tipi di uniforme da indossare nelle varie circostanze Circostanze Nei servizi d emergenza operativi Nei servizi d emergenza in Sala Operativa Nei servizi di tipo operativo non sanitario Nei servizi sanitari Nei viaggi per missione Nella partecipazione a convegni, congressi, riunioni di vario genere In schieramento: parate, rassegne, sfilate, conferimento di riconoscimenti al merito ed al valore Nelle cerimonie di vario tipo Nelle visite ufficiali di / a: Presidente Nazionale della CRI Ispettore Nazionale Pionieri Vertici altre Componenti Volontaristiche Delegazioni estere di Società Nazionali di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa Presidente della Repubblica Autorità governative Autorità civili e militari locali, regionali e nazionali Nei pranzi, intrattenimenti, spettacoli, dove sia di rigore lo smoking, l abito da cerimonia o l abito scuro, nonché in tutti gli altri casi (inizio prima delle 18) Nelle colazioni e pranzi non in ricorrenze speciali Divisa di Servizio Divisa di Protezione Civile

10 Segni Distintivi - fregio per cappello - distintivo rotondo - scudetto Pionieri - bandierina tricolore - distintivo a bottone per giacca Fregio per cappello in panno da cm 3,5 È prescritto per i soli cappelli e non può essere applicato su alcun altro capo dell uniforme Distintivo rotondo in panno da cm 7 È prescritto per la manica sinistra a 8 cm dalla spalla per: - Maglione Pile - Magliette Polo Rosse e Bianca

11 Distintivo rotondo in materiale riflettente microprismatico da cm 7 È prescritto per entrambe le maniche a 8 cm dalla spalla per la divisa di protezione civile ovvero: - Tuta da intervento rossa - Giacca a vento rossa Scudetto Pionieri in panno alto cm 7 e largo cm 5,3 È prescritto sul taschino pettorale sinistro per: - Maglione Pile - Gilet di cotone blu - Magliette polo rosse e bianca - Giacca interna del completo da intervento - Giubbino interno della divisa di protezione civile Scudetto Pionieri in materiale riflettente microprismatico alto cm 7 e largo cm 5,3 È prescritto sul taschino pettorale sinistro per: - Tuta da intervento rossa - Giacca a vento rossa Bandierina Tricolore in panno alta cm 2 e larga cm 4 È prescritta per la manica sinistra 5 cm sopra il distintivo rotondo nei seguenti casi: - Maglione pile

12 Bandierina Tricolore in materiale riflettente microprismatico alta cm 2 e larga cm 4 È prescritta per la manica sinistra, 5 cm sopra il distintivo rotondo nei seguenti casi: - Tuta da intervento rossa - Giacca a vento rossa Distintivo a bottone metallico alto cm 1,6 e largo cm 1,2 È un distintivo metallico a forma di scudo con il bordo esterno in blu, il bordo interno in oro, con croce rossa in campo bianco e scritta in blu Pionieri CRI ; è munito sul retro di perno metallico e fermaglio di chiusura. Il suo uso è consentito sugli abiti civili, in particolare sul bavero sinistro della giacca Sull uniforme sono ammessi, oltre ai suddetti distintivi, solo quelli di: - Capomonitore e Monitore C.R.I. - Istruttore ed Operatore, se riconosciute all interno dell Associazione - Decorazioni di merito e di anzianità della C.R.I. - Membro di Consiglio Direttivo di un Comitato C.R.I. - Decorazioni civili ufficialmente riconosciute, con le rispettive modalità (solo sulla divisa di servizio).

13 Targhette identificative - targhetta nominativa - targhetta di ruolo nella componente - targhetta di ruolo operativo Targhetta nominativa in panno blu ricamato con scritte e bordature rosse; alta cm 3 e larga cm 11 È da apporre tramite striscia velcro su pettorale destro alla stessa altezza della targhetta di specializzazione, con indicati nome e cognome nei seguenti casi: - Tuta da intervento rossa intera o due pezzi - Giacca a vento rossa - Gilet di cotone blu MARIO ROSSI

14 Targhetta di ruolo nella Componente in panno ricamato di forma semicircolare con scritte; alta cm 3 e larga cm 11; di colore bianco con scritte e bordature rosse È da apporre tramite striscia velcro su spalla sinistra centrata tra la cucitura e la bandierina tricolore con indicato il ruolo ricoperto nella componente Pionieri - Tuta da intervento rossa intera o due pezzi - Giacca a vento rossa - Pile

15 Targhetta di ruolo operativo in panno ricamato con scritte; alta cm 3 e larga cm 11; di colore rosso con scritte e bordature blu per i medici ed infermieri, di colore verde con scritte e bordature rosse per i coordinatori, di colore blu con scritte e bordature rosse per gli altri ruoli. È da apporre tramite striscia velcro su pettorale sinistro sopra lo scudetto Pionieri nei seguenti casi: - Tuta da intervento rossa intera o due pezzi - Giacca a vento rossa MEDICO SOCCORRITORE INFERMIERE COORDINATORE

16 REGOLAMENTO SULL USO DELL UNIFORME EDIZIONE VERSIONE 5.1 (REVISIONE DELLA BOZZA DI REGOLAMENTO DEL 1984 A CURA DEL CENTRO SERVIZI PIONIERI) APPROVATA NELLA SEDUTA DEL CONSIGLIO NAZIONALE PIONIERI DEL 18 OTTOBRE 2008 Testi e realizzazioni grafiche by Roberto SPINELLI Hanno collaborato: l'ispettore Regionale Pionieri Lazio, Sig. Giancarlo BIGONZETTI Edito a cura del Centro Servizi Pionieri dell Ispettorato Nazionale Pionieri Via Toscana, Roma

Gruppo Comunale di Protezione Civile - Zenson di Piave (TV) P.O.S. (Procedure Operative Standard) Utilizzo Uniforme e Vestiario

Gruppo Comunale di Protezione Civile - Zenson di Piave (TV) P.O.S. (Procedure Operative Standard) Utilizzo Uniforme e Vestiario P.O.S. (Procedure Operative Standard) Utilizzo Uniforme e Vestiario 1 ver 1.0 14/12/2009 PREMESSA Il Comune provvede a fornire ai volontari l'uniforme e l'equipaggiamento da indossarsi per le attività

Dettagli

C.R.I. - Ispettorato Provinciale Volontari del Soccorso di Udine aggiornato dall Ispettore Provinciale Roberto Not 335.6073800 robertonot@tin.

C.R.I. - Ispettorato Provinciale Volontari del Soccorso di Udine aggiornato dall Ispettore Provinciale Roberto Not 335.6073800 robertonot@tin. CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO CENTRALE Regolamento per l uso dell'uniforme dei Volontari del Soccorso Regolamento di applicazione dell art.7, comma 3, del Regolamento dei Volontari del Soccorso emanato

Dettagli

Divisa Operativa ABBIGLIAMENTO

Divisa Operativa ABBIGLIAMENTO Divisa Operativa ABBIGLIAMENTO Basco Colore Nero Giacca con 4 tasche a toppa sul davanti con pattella e chiusura tramite velcro. Spalline porta tubolari. Chiusura con bottoni automatici. Colore Verde Caccia

Dettagli

ALLEGATO A SEZIONE I: Composizione delle divise e dei completi INDICE

ALLEGATO A SEZIONE I: Composizione delle divise e dei completi INDICE ALLEGATO A SEZIONE I: Composizione delle divise e dei completi INDICE 1 DIVISA ORDINARIA... 2 1.1 Completo invernale... 2 1.2 Completo estivo... 2 2 DIVISA DI SERVIZIO (COMPLETO OPERATIVO)... 3 2.1 Completo

Dettagli

DIREZIONE NAZIONALE DELIBERA Disposizioni di base in ordine al Vestiario dei Soci della ANVVF

DIREZIONE NAZIONALE DELIBERA Disposizioni di base in ordine al Vestiario dei Soci della ANVVF DIREZIONE NAZIONALE DELIBERA Disposizioni di base in ordine al Vestiario dei Soci della ANVVF La Direzione Nazionale, riunitasi presso la sede nazionale a Roma, il giorno 17 giugno 2011, viste le proposte

Dettagli

2) Guaine (controspalline) Da utilizzarsi unicamente con camicia, impermeabile, giaccone e giubbotti impermeabili.

2) Guaine (controspalline) Da utilizzarsi unicamente con camicia, impermeabile, giaccone e giubbotti impermeabili. Allegato C Segni identificativi del grado ed accessori sull uniforme Sezione prima. Segni identificativi del grado 1) Spalline Le spalline sono realizzate nel medesimo tessuto e colore dei capi di vestiario

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO DIVISE GRUPPO COMUNALE VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE

CAPITOLATO TECNICO DIVISE GRUPPO COMUNALE VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE ALLEGATO A 1 CAPITOLATO TECNICO DIVISE GRUPPO COMUNALE VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE A. "TUTA OPERATIVA IN DUE PEZZI" GIACCA SHARIANA SMANICABILE 2 Giacca shariana multifunzione a collo alto con chiusura

Dettagli

1 ALLEGATO AL REGOLAMENTO DELLE UNIFORMI E DEI DISTINTIVI L ASSOCIAZIONE A SERVIZIO DEL PROSSIMO PER GLI IDEALI CHE HANNO COSTRUITO L ITALIA

1 ALLEGATO AL REGOLAMENTO DELLE UNIFORMI E DEI DISTINTIVI L ASSOCIAZIONE A SERVIZIO DEL PROSSIMO PER GLI IDEALI CHE HANNO COSTRUITO L ITALIA ENGEA Gribaldini Volontari a Cavallo ODV per la protezione civile e la salvaguardia ambientale 1 ALLEGATO AL REGOLAMENTO DELLE UNIFORMI E DEI DISTINTIVI L ASSOCIAZIONE A SERVIZIO DEL PROSSIMO PER GLI IDEALI

Dettagli

REGOLAMENTO VESTIARIO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE

REGOLAMENTO VESTIARIO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE REGOLAMENTO COMUNALE n. 58 REGOLAMENTO VESTIARIO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE Allegato B alla deliberazione di Giunta Comunale nr. 160 del 2/12/2003 Modificato con deliberazione di Giunta Comunale nr. 99

Dettagli

Il Ministro dell Interno

Il Ministro dell Interno Il Ministro dell Interno Visto l'articolo 31 del decreto legislativo 8 marzo 2006 n. 139, che demanda a un decreto del Ministro dell'interno la determinazione delle caratteristiche e delle modalità di

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORNITURA DEL VESTIARIO E DEI DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE AI DIPENDENTI COMUNALI

REGOLAMENTO PER LA FORNITURA DEL VESTIARIO E DEI DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE AI DIPENDENTI COMUNALI COMUNE DI FARA GERA D ADDA Provincia di Bergamo REGOLAMENTO PER LA FORNITURA DEL VESTIARIO E DEI DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE AI DIPENDENTI COMUNALI - APPROVATO CON DELIBERA DI G.C. n. 114 DEL

Dettagli

L Uniforme Capitolato Tecnico

L Uniforme Capitolato Tecnico L Uniforme Capitolato Tecnico CROCE ROSSA ITALIANA ISPETTORATO NAZIONALE PIONIERI COLLANA MANUALI E NORMATIVE N. 2 Edizione 2008 versione 5.1 ELENCO DEI CAPI PREVISTI DAL CAPITOLATO 1. PANTALONI INVERNALI

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DOTAZIONE DEL VESTIARIO E DEGLI ACCESSORI PER C.U.P.M.

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DOTAZIONE DEL VESTIARIO E DEGLI ACCESSORI PER C.U.P.M. REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DOTAZIONE DEL VESTIARIO E DEGLI ACCESSORI PER C.U.P.M. 1 Art. 1 Oggetto del regolamento Il presente regolamento disciplina la tipologia e la frequenza di dotazione del vestiario

Dettagli

Allegato A. Divisa invernale

Allegato A. Divisa invernale Allegato A Divisa invernale Cappotto In stoffa di lana (tipo castorino) di colore verde cacciatore, collo aperto e doppia bottoniera di tre bottoni di meta11o dorato con bordo zigrinato ; due tasche; maniche

Dettagli

CITTA di PONTIDA. Provincia di Bergamo. REGOLAMENTO per la DOTAZIONE DELLA MASSA VESTIARIO per il personale dipendente

CITTA di PONTIDA. Provincia di Bergamo. REGOLAMENTO per la DOTAZIONE DELLA MASSA VESTIARIO per il personale dipendente CITTA di PONTIDA Provincia di Bergamo REGOLAMENTO per la DOTAZIONE DELLA MASSA VESTIARIO per il personale dipendente Approvato con Deliberazione C.C. n 18 del 14.07.2011 1 INDICE Art. 1 - Disposizioni

Dettagli

CATALOGO PROTEZIONE CIVILE EMERGENZA SANITARIA

CATALOGO PROTEZIONE CIVILE EMERGENZA SANITARIA CATALOGO PROTEZIONE CIVILE EMERGENZA SANITARIA La Erbasan srl nasce nel 2000, con lo scopo di produrre e commercializzare prodotti di abbigliamento tecnico,accessori ed equipaggiamento per Enti Pubblici

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO P.T. 2004 P. T. 2004 Azienda Servizi alla Persona SANTA CHIARA Via Paolo Gorini, 48 26900 Lodi Tel. 0371/403.1 fax 0371/ 403448 email protocollo@asplodi.it U.O. AFFARI GENERALI E LEGALI Info: dr.ssa Ilaria

Dettagli

REGOLAMENTO SULLE UNIFORMI DEL CORPO DELLE INFERMIERE VOLONTARIE DELLA CROCE ROSSA ITALIANA

REGOLAMENTO SULLE UNIFORMI DEL CORPO DELLE INFERMIERE VOLONTARIE DELLA CROCE ROSSA ITALIANA REGOLAMENTO SULLE UNIFORMI DEL CORPO DELLE INFERMIERE VOLONTARIE DELLA CROCE ROSSA ITALIANA Redazione terminata nell anno 2012 - Versione n. 1 Pagina 1 di 30 SOMMARIO APPROVAZIONE ED EFFICACIA DEL REGOLAMENTO

Dettagli

Comune di Sassari Deliberazione del Commissario Straordinario Assunta con i poteri della Giunta Comunale

Comune di Sassari Deliberazione del Commissario Straordinario Assunta con i poteri della Giunta Comunale N. del Reg. 5 Comune di Sassari Deliberazione del Commissario Straordinario Assunta con i poteri della Giunta Comunale OGGETTO RECEPIMENTO DIRETTIVA REGIONALE N 16/10 DEL 18/04/2014 - ABROGAZIONE E SOSTITUZIONE

Dettagli

sommario city police city police accessori city police city police accessori city police city police accessori corporate accessori corporate

sommario city police city police accessori city police city police accessori city police city police accessori corporate accessori corporate 4 city police regione Piemonte 12 city police regione Piemonte accessori 16 26 32 city police regione Lombardia city police regione Liguria corporate 29 23 39 city police regione Liguria accessori city

Dettagli

Provincia di Cremona REGOLAMENTO PER L'ASSEGNAZIONE DI DIVISE E DPI AL PERSONALE

Provincia di Cremona REGOLAMENTO PER L'ASSEGNAZIONE DI DIVISE E DPI AL PERSONALE Provincia di Cremona REGOLAMENTO PER L'ASSEGNAZIONE DI DIVISE E DPI AL PERSONALE Approvato con Delibera di Giunta Provinciale n. 593 del 23.11.2010 Provincia di Cremona REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI

Dettagli

174 Normativa REQUISITI GENERALI PER GLI INDUMENTI AD ALTA VISIBILITÀ

174 Normativa REQUISITI GENERALI PER GLI INDUMENTI AD ALTA VISIBILITÀ ALTA VISIBILITÀ 174 Normativa X Y EQUISITI GENEALI PE GLI INDUMENTI AD ALTA VISIBILITÀ La normativa specifica i requisiti per gli indumenti ad alta visibilità in grado di segnalare visivamente la presenza

Dettagli

2. Ai fini del presente provvedimento per Polizia Locale si intendono i corpi o servizi di Polizia Municipale e di Polizia Provinciale.

2. Ai fini del presente provvedimento per Polizia Locale si intendono i corpi o servizi di Polizia Municipale e di Polizia Provinciale. ALLEGATO A CARATTERISTICHE DELLE UNIFORMI, DEI DISTINTIVI DI GRADO E DI RICONOSCIMENTO DEL PERSONALE, DEL MATERIALE E DEGLI STRUMENTI OPERATIVI NONCHÉ DEI MEZZI IN DOTAZIONE AGLI APPARTENENTI AI CORPI

Dettagli

ALLEGATO A ALLE SCHEDE TECNICHE

ALLEGATO A ALLE SCHEDE TECNICHE ALLEGATO A ALLE SCHEDE TECNICHE 1. Il presente documento è l'allegato alle schede tecniche; contiene la descrizione dei distintivi di grado e dei relativi soggoli, dei distintivi di riconoscimento e del

Dettagli

Comune di Nonantola REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI

Comune di Nonantola REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 33 DEL 11.03.2011 Comune di Nonantola REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI FORNITURA DEL VESTIARIO E DEI DISPOSITIVI DI SICUREZZA AD ALCUNE CATEGORIE

Dettagli

Protocollo operativo per le divise di servizio

Protocollo operativo per le divise di servizio Servizio delle Professioni Sanitarie Direzione Medica Ospedaliera Protocollo operativo per le divise di servizio data 1^ stesura: 16.12.2002 Edizione n 2 PROTOCOLLO OPERATIIVO PER LE DIIVIISE DII SERVIIZIIO

Dettagli

LE DIVISE DEI VOLONTARI

LE DIVISE DEI VOLONTARI LE DIVISE DEI VOLONTARI ddg 26523 del 27 ottobre 2000 Individuazione dei colori e delle caratteristiche tecniche delle divise e degli automezzi appartenenti alle organizzazioni di volontariato di protezione

Dettagli

ABBIGLIAMENTO ALTA VISIBILITA CONFORME UNI EN 471

ABBIGLIAMENTO ALTA VISIBILITA CONFORME UNI EN 471 ABBIGLIAMENTO ALTA VISIBILITA CONFORME UNI EN 471 GILET ALTA VISIBILITA Tessuto : 60% COTONE, 40 % POLIESTERE Taglie : M L XL XXL Chiusura velcro Tasca porta cellulare GILET ALTA VISIBILITA Tessuto : 100

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI VESTIARIO AL PERSONALE TECNICO ED AUSILIARIO ADDETTO A SERVIZI DIVERSI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI VESTIARIO AL PERSONALE TECNICO ED AUSILIARIO ADDETTO A SERVIZI DIVERSI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI VESTIARIO AL PERSONALE TECNICO ED AUSILIARIO ADDETTO A SERVIZI DIVERSI CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE 30.3.1995; 5.6.1996; DECRETO RETTORALE UFFICIO COMPETENTE Rip. Provveditorato

Dettagli

Comune di Rieti Provincia di Rieti REGOLAMENTO COMUNALE PER L USO DEL GONFALONE, DELLA FASCIA TRICOLORE E DELLE BANDIERE

Comune di Rieti Provincia di Rieti REGOLAMENTO COMUNALE PER L USO DEL GONFALONE, DELLA FASCIA TRICOLORE E DELLE BANDIERE Comune di Rieti Provincia di Rieti REGOLAMENTO COMUNALE PER L USO DEL GONFALONE, DELLA FASCIA TRICOLORE E DELLE BANDIERE Emendato ed approvato con delibera del Consiglio comunale n. 19 del 25/02/2009 1

Dettagli

Abbigliamento Multiprotezione

Abbigliamento Multiprotezione Abbigliamento Multiprotezione Tutti i capi sono certificati secondo le norme vigenti. Il certificato di conformità viene fornito a richiesta. Tutti i capi contenuti in questo catalogo possono essere personalizzati.

Dettagli

ALLEGATI E ANNESSI AL REGOLAMENTO

ALLEGATI E ANNESSI AL REGOLAMENTO ALLEGATI E ANNESSI AL REGOLAMENTO REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DELLO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE NAZIONALE MARINAI D ITALIA EDIZIONE 2012 55 POSIZIONI DEL MEDAGLIERE DELLA MARINA MILITARE E DEL VESSILLO DI

Dettagli

PRESENTAZIONE ABBIGLIAMENTO DA LAVORO TRIVALENTE

PRESENTAZIONE ABBIGLIAMENTO DA LAVORO TRIVALENTE PRESENTAZIONE ABBIGLIAMENTO DA LAVORO TRIVALENTE ANTISTATICO (EN 1149/5) ANTIACIDO (EN 13034) IGNIFUGO (EN 11612) TESSUTO DA 250 GR. ART. 3270T-C3 TUTA Tuta intera con cerniera in plastica centrale ricoperta

Dettagli

NORME IN MATERIA DI POLIZIA AMMINISTRATIVA REGIONALE E LOCALE E POLITICHE DI SICUREZZA,

NORME IN MATERIA DI POLIZIA AMMINISTRATIVA REGIONALE E LOCALE E POLITICHE DI SICUREZZA, Schema di regolamento recante Caratteristiche e criteri generali concernenti l obbligo e le modalità d uso delle uniformi e dei relativi distintivi di grado, dei mezzi e degli strumenti in dotazione alla

Dettagli

PREMESSO CHE SI DISPONE ARTICOLO 1

PREMESSO CHE SI DISPONE ARTICOLO 1 REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE E FORNITURA DEL VESTIARIO E DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE PER IL PERSONALE DELL ISTITUZIONE approvato con Deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 31 del

Dettagli

www.vettorazzo.it INDUMENTI TECNICI INDUMENTI TECNICI 22 / INDUMENTI TECNICI INDUMENTI TECNICI / 23

www.vettorazzo.it INDUMENTI TECNICI INDUMENTI TECNICI 22 / INDUMENTI TECNICI INDUMENTI TECNICI / 23 INDUMENTI TECNICI INDUMENTI TECNICI 22 / INDUMENTI TECNICI INDUMENTI TECNICI / 23 INDUMENTI TECNICI GIUBBETTO SERIOTECH Cod. A10225 Canvas, 100% cotone irrestringibile, peso 270 g/m 2 con varianti in tessuto

Dettagli

ALLEGATO "B" COMUNE DI TRIESTE. capi di vestiario anno 2009. area polizia municipale p.o. gestione amministrazione. Prot.corr.n. 7/1/15/1-09 LOTTO 1

ALLEGATO B COMUNE DI TRIESTE. capi di vestiario anno 2009. area polizia municipale p.o. gestione amministrazione. Prot.corr.n. 7/1/15/1-09 LOTTO 1 Prot.corr.n. 7/1/15/1-09 LOTTO 1 1 132* paia calzone estivo per uniforme, tessuto 100% lana, colore blu notte, gr 230-250 mq, tipo modello in uso, *di cui 8 su misura calzone invernale per uniforme, tessuto

Dettagli

Comune di incisa in Val d Arno (Provincia di Firenze) REGOLAMENTO

Comune di incisa in Val d Arno (Provincia di Firenze) REGOLAMENTO Comune di incisa in Val d Arno (Provincia di Firenze) REGOLAMENTO PER L USO DELLO STEMMA, DEL GONFALONE, DELLE BANDIERE, DELLA FASCIA TRICOLORE E DI PARTECIPAZIONE AL LUTTO. Approvato con delibera C.C.

Dettagli

Alla Valle Umbra Servizi S.p.a. Via Filosofi, 87 06049 Spoleto

Alla Valle Umbra Servizi S.p.a. Via Filosofi, 87 06049 Spoleto Alla Valle Umbra Servizi S.p.a. Via Filosofi, 87 06049 Spoleto PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI MASSA VESTIARIO ESTIVA, INVERNALE E D.P.I. PER GLI ADDETTI DEI SERVIZI A RETE ED URBANA

Dettagli

Istruzioni CATALOGO ABBIGLIAMENTO

Istruzioni CATALOGO ABBIGLIAMENTO Istruzioni CATALOGO ABBIGLIAMENTO LAVORAZIONe* (Costi fissi per singola ) CLICHe * (Costo fisso per la creazione Logo)* tipologia q.tà min descrizione listino descrizione listino STAMPA 89722 Stampa 1

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE DELLE DIVISE E DEI DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE AL PERSONALE AVENTE DIRITTO

REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE DELLE DIVISE E DEI DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE AL PERSONALE AVENTE DIRITTO PROVINCIA DI LIVORNO REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE DELLE DIVISE E DEI DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE AL PERSONALE AVENTE DIRITTO Approvato con deliberazione della Giunta Provinciale n. 182/11.11.2008

Dettagli

Accessori e capi aggiudicati con gara europea CIG 0515710958 accessori - capi alternativi - soccorsi speciali. www.erbasan.it. Cod.

Accessori e capi aggiudicati con gara europea CIG 0515710958 accessori - capi alternativi - soccorsi speciali. www.erbasan.it. Cod. LISTINO PRODUZIONE PREZZI ABBIGLIAMENTO UNIFORME UNICA DELLA PROFESSIONALE CROCE ROSSA E DA LAVORO ITALIANA Accessori e capi aggiudicati con gara europea CIG 0515710958 accessori - capi alternativi - soccorsi

Dettagli

ALLESTIMENTI, ATTREZZATURE

ALLESTIMENTI, ATTREZZATURE COMPLETO OPERATIVO, GIUBOTTI ANTIPROIETTILE, ALTA VISIBILITA CAPISPALLA, CAMICIE, GIACCHE INVERNALI, CORPETTI INTERNI, GIUBBINI ESTIVI, COMPLETI IMPERMEABILI, MAGLIONI, PILE, POLO, GUANTI, INTIMO, CALZE,

Dettagli

TABELLA 1. Denominazione articoli Quantità Frequenza. Berretto invernale 1 a sostituzione. Berretto tipo Pasubio 1 a sostituzione

TABELLA 1. Denominazione articoli Quantità Frequenza. Berretto invernale 1 a sostituzione. Berretto tipo Pasubio 1 a sostituzione Allegato A Tipologie e frequenza di distribuzione delle uniformi, degli oggetti di corredo ed equipaggiamento e degli accessori assegnati al personale del Corpo inquadrato nelle qualifiche e figure professionali

Dettagli

Confederazione Nazionale delle Misericordie d Italia Protocollo cerimoniale

Confederazione Nazionale delle Misericordie d Italia Protocollo cerimoniale Confederazione Nazionale delle Misericordie d Italia Protocollo cerimoniale Araldica Stemma della Confederazione Nazionale delle Misericordie d Italia Stemma della Confederazione Nazionale: Forma Lo scudo

Dettagli

Associazione Volontari del Soccorso. Regolamento Interno dei Volontari

Associazione Volontari del Soccorso. Regolamento Interno dei Volontari Associazione Volontari del Soccorso Regolamento Interno dei Volontari Castelnuovo di Porto 11 giugno 2008 I N D I C E A) COME SI DIVENTA VOLONTARI B) PRINCIPI GENERALI E NORME DI CONDOTTA C) ORGANIZZAZIONE

Dettagli

De Agostini Professionale - FulShow - UIL P.A. PENITENZIARI

De Agostini Professionale - FulShow - UIL P.A. PENITENZIARI Pagina 1 di 44 Epigrafe Premessa Articolo unico 1. Uniforme. 2. Acquisto, fornitura e rinnovo dell'uniforme nonché di effetti per l'espletamento di particolari servizi. 3. Uso dell'uniforme - prescrizioni,

Dettagli

AMMINISTRAZIONE ACQUIRENTE

AMMINISTRAZIONE ACQUIRENTE ORDINE DIRETTO DI ACQUISTO Nr. Identificativo Ordine 2242243 CIG ZA41556907 CUP non inserito Strumento d'acquisto Mercato Elettronico Bando PROMAS114 - PRODOTTI, MATERIALI E STRUMENTI PER MANUTENZIONI,

Dettagli

CATALOGO DIVISE LINEA DI ABBIGLIAMENTO DEL GESTORE

CATALOGO DIVISE LINEA DI ABBIGLIAMENTO DEL GESTORE CATALOGO DIVISE LINEA DI ABBIGLIAMENTO DEL GESTORE 245/12 T-SHIRT N-1080A PRIMAVERA-ESTATE PRIMAVERA-ESTATE PARTICOLARI girocollo TESSUTO 96% cotone 4% fibra di carbonio LAVAGGIO in lavatrice 40 gradi,

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE

BOLLETTINO UFFICIALE Anno XXX - N. 179 Spedizione in abb. post. art. 2, comma 20/c - Legge 662/96 REPUBBLICA ITALIANA BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LOMBARDIA MILANO - VENERDÌ, 14 LUGLIO 2000 3º SUPPLEMENTO STRAORDINARIO

Dettagli

REGOLAMENTO SULLE UNIFORMI, DISTINTIVI, MEZZI E STRUMENTI OPERATIVI IN DOTAZIONE ALLA POLIZIA LOCALE

REGOLAMENTO SULLE UNIFORMI, DISTINTIVI, MEZZI E STRUMENTI OPERATIVI IN DOTAZIONE ALLA POLIZIA LOCALE CITTA DI CONEGLIANO PROVINCIA DI TREVISO REGOLAMENTO SULLE UNIFORMI, DISTINTIVI, MEZZI E STRUMENTI OPERATIVI IN DOTAZIONE ALLA POLIZIA LOCALE - Approvato con del. G.C. n. 445. del 22.08.2005 - Data entrata

Dettagli

ALLEGATO A. Regolamento Vestiario. Via Sergio Pansini, 5-80131 Napoli tel. 081. 7463575 Fax 081.7462696 pag. 1/5

ALLEGATO A. Regolamento Vestiario. Via Sergio Pansini, 5-80131 Napoli tel. 081. 7463575 Fax 081.7462696 pag. 1/5 ALLEGATO A Regolamento Vestiario Via Sergio Pansini, 5-80131 Napoli tel. 081. 7463575 Fax 081.7462696 pag. 1/5 1Personale sanitario medico: Donne Camice in tessuto di cotone piquet millerighe sanforizzato,

Dettagli

LEGGE REGIONALE 23 GENNAIO 1998, N. 7 REGOLAMENTO DI SERVIZIO DELLE GUARDIE AMBIENTALI VOLONTARIE (G.A.V.)

LEGGE REGIONALE 23 GENNAIO 1998, N. 7 REGOLAMENTO DI SERVIZIO DELLE GUARDIE AMBIENTALI VOLONTARIE (G.A.V.) PROVINCIA DI LIVORNO LEGGE REGIONALE 23 GENNAIO 1998, N. 7 REGOLAMENTO DI SERVIZIO DELLE GUARDIE AMBIENTALI VOLONTARIE (G.A.V.) Approvato con deliberazione del Consiglio Provinciale n. 753/08.05.1998 Modificato

Dettagli

COMPLETO OPERATIVO, GIUBOTTI ANTIPROIETTILE, ALTA VISIBILITA CAPISPALLA, CAMICE, GIACCHE INVERNALI, CORPETTI INTERNI GIUBBINI ESTIVI,COMPLETI

COMPLETO OPERATIVO, GIUBOTTI ANTIPROIETTILE, ALTA VISIBILITA CAPISPALLA, CAMICE, GIACCHE INVERNALI, CORPETTI INTERNI GIUBBINI ESTIVI,COMPLETI COMPLETO OPERATIVO, GIUBOTTI ANTIPROIETTILE, ALTA VISIBILITA CAPISPALLA, CAMICE, GIACCHE INVERNALI, CORPETTI INTERNI GIUBBINI ESTIVI,COMPLETI IMPERMEABILI MAGLIONI, PILE, POLO GUANTI INTIMO, CALZE GUANTI

Dettagli

OGGETTO: Domanda di ammissione all esame di stato per l abilitazione alla libera Professione di Geometra sessione 2015.

OGGETTO: Domanda di ammissione all esame di stato per l abilitazione alla libera Professione di Geometra sessione 2015. Marca da bollo da EURO 16,00 RACCOMANDATA A.R. O PEC collegio.arezzo@geopec.it Al Dirigente Scolastico dell Istituto Tecnico per Geometri V.Fossombroni di AREZZO O CONSEGNATA A MANO (per tramite del Collegio

Dettagli

ALLEGATO SPECIFICHE TECNICHE VESTIARIO RISTORAZIONE

ALLEGATO SPECIFICHE TECNICHE VESTIARIO RISTORAZIONE ALLEGATO SPECIFICHE TECNICHE VESTIARIO RISTORAZIONE SIENA n capi FIRENZE n capi PISA n capi Descrizione Caratteristiche prodotti REFERENTI Alessi Sara tel. 0577/607 Viviano Mafalda tel. 055/6 Puntoni Franca

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELLA DIFESA DELL AMBIENTE

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELLA DIFESA DELL AMBIENTE Settore bilancio ed economato ALLEGATO A - Scheda tecnica - per la provvista dell abbigliamento del personale addetto alle Basi Logistiche Operative Navali del CAPO I - GENERALITÀ L abbigliamento del personale

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO POLIZIA MUNICIPALE ANDRIA ALLEGATO "B" CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Art. 1 Il Capitolato ha per oggetto la fornitura al Corpo di Polizia Municipale del Comune di Andria dei seguenti capi di vestiario,

Dettagli

E - GIUBBINO EUROPA RISCHI MINIMI

E - GIUBBINO EUROPA RISCHI MINIMI 8045 E GIUBBINO EUROPA Questa linea di abbigliamento da lavoro è caratterizzata da un prodotto dal taglio classico e dai colori standard più diffusi: blu e verde. Il tessuto in 100% cotone sanforizzato

Dettagli

ALLEGATO 2 FAC-SIMILE OFFERTA ECONOMICA

ALLEGATO 2 FAC-SIMILE OFFERTA ECONOMICA di vestiario e DPI per il personale AMA, per un periodo di. ALLEGATO 2 FAC-SIMILE OFFERTA ECONOMICA Pag. 1 di 7 di vestiario e DPI per il personale AMA, per un periodo di. Facsimile di Dichiarazione di

Dettagli

EQUIPAGGIAMENTI INDIVIDUALI PER INDUSTRIA

EQUIPAGGIAMENTI INDIVIDUALI PER INDUSTRIA EQUIPAGGIAMENTI INDIVIDUALI PER INDUSTRIA CATALOGO - Ottobre 2013 Ecosystem srl Via Gritti 11/13-24125 Bergamo [Italy] - tel 035 270837 fax 035 238825 - P.I. 00932910169 - www.ecosystem-bg.com - info@ecosystem-bg.com

Dettagli

PROSPETTO DELLE UNIFORMI DA INDOSSARE NELLE VARIE CIRCOSTANZE

PROSPETTO DELLE UNIFORMI DA INDOSSARE NELLE VARIE CIRCOSTANZE PROSPETTO DELLE UNIFORMI DA INDOSSARE NELLE VARIE CIRCOSTANZE N. CIRCOSTANZE Unità Allegato A 1 In servizio non armato S. (1) (2) (2) (3) (2) (3) (2) (3) 2 In servizio isolato armato S.A. 1 (2) (2) S.A.

Dettagli

CITTA DI TAURISANO (Prov. Di Lecce) Regolamento di disciplina dello stemma, gonfalone, fascia tricolore e bandiere

CITTA DI TAURISANO (Prov. Di Lecce) Regolamento di disciplina dello stemma, gonfalone, fascia tricolore e bandiere CITTA DI TAURISANO (Prov. Di Lecce) Regolamento di disciplina dello stemma, gonfalone, fascia tricolore e bandiere (Approvato con delibera del Consiglio Comunale n.09 del 31.03.2005) CAPO I FINALITA DEL

Dettagli

TUTA BREST AZZURRO ROYAL E CELESTE Cod. A42307

TUTA BREST AZZURRO ROYAL E CELESTE Cod. A42307 TUTA BREST AZZURRO ROYAL E CELESTE Cod. A42307 Gabardine, 65% poliestere, 35% cotone, peso 245 g/m 2. Chiusura con cerniera centrale coperta, elastico in vita, carré posteriore, inserti su spalle e maniche

Dettagli

DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE UFFICIO ISPETTORE GENERALE CAPO

DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE UFFICIO ISPETTORE GENERALE CAPO Roma, lì 17 Settembre 2004 Circolare N 11 Prot. N. 2167 / 4301 Al Sigg. Direttori Centrali SEDE Sigg. Direttori Regionali ed Interregionali VV.F. LORO SEDI Sigg. Comandanti Provinciali VV.F. LORO SEDI

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO CENTRALE

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO CENTRALE CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO CENTRALE DELIBERA N. 14/08 DEL 29/02/2008 IL CONSIGLIO DIRETTIVO NAZIONALE DELL'ASSOCIAZIONE Riunitosi in Roma presso il Comitato Centrale della Croce Rossa Italiana il giorno

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N. 19 DEL 18 AGOSTO 2015 REGOLAMENTO DELLE DIVISE DA GIOCO

COMUNICATO UFFICIALE N. 19 DEL 18 AGOSTO 2015 REGOLAMENTO DELLE DIVISE DA GIOCO COMUNICATO UFFICIALE N. 19 DEL 18 AGOSTO 2015 REGOLAMENTO DELLE DIVISE DA GIOCO Articolo 1 Ambito di applicazione e criterio generale 1. Il presente Regolamento si applica alle competizioni ufficiali organizzate

Dettagli

GUAINA (Controspallina) estiva con bordo rosso allegato B, sez. II per ruolo C1 prima nomina meglio descritto in allegato campioni: foto nr 7

GUAINA (Controspallina) estiva con bordo rosso allegato B, sez. II per ruolo C1 prima nomina meglio descritto in allegato campioni: foto nr 7 pag. / stampaggio a freddo e rifinito con bagno galvanico elettrostatico e satinati tramite spazzolatura, e smaltatura a forno. I colori devono essere a pantone e provvisti di chiodini antiruggine 34 SEGNI

Dettagli

COMUNE DI FIUMICINO (Provincia di Roma REGOLAMENTO DEL VESTIARIO DELLA POLIZIA MUNICIPALE

COMUNE DI FIUMICINO (Provincia di Roma REGOLAMENTO DEL VESTIARIO DELLA POLIZIA MUNICIPALE COMUNE DI FIUMICINO (Provincia di Roma REGOLAMENTO DEL VESTIARIO DELLA POLIZIA MUNICIPALE Approvato con deliberazione consiliare n. 20 del 19 marzo 1997 Modificato con deliberazioni consiliari: n. 33 del

Dettagli

CAMPIONATO A SQUADRE -SERIE B-

CAMPIONATO A SQUADRE -SERIE B- 1 CAMPIONATO A SQUADRE -SERIE B- Per diminuire e contenere le spese di trasferta di ogni squadra il territorio italiano viene diviso in 4 zone: A) Valle d Aosta Piemonte Lombardia Trentino AA Veneto Friuli

Dettagli

TOTALE COMPLESSIVO (NON SUPERIORE ALLA BASE D ASTA DI ,00 I.V.A. esclusa)

TOTALE COMPLESSIVO (NON SUPERIORE ALLA BASE D ASTA DI ,00 I.V.A. esclusa) TOTALE COMPLESSIVO (NON SUPERIORE ALLA BASE D ASTA DI 0.89,00 I.V.A. esclusa) foto nr. 8 46 sez. II per ruolo C4 0 47 48 49 LOGOTIPO Polizia Provinciale su un solo rigo con il simbolo della Polizia Provinciale,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI VESTIARIO AL PERSONALE IN SERVIZIO PRESSO L UNIVERSITA DI LECCE

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI VESTIARIO AL PERSONALE IN SERVIZIO PRESSO L UNIVERSITA DI LECCE REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI VESTIARIO AL PERSONALE IN SERVIZIO PRESSO L UNIVERSITA DI LECCE INDICE: Art. 1 Ambito di applicazione Art. 2 Composizione dell'uniforme di servizio Art. 3 Termini di usura

Dettagli

prot. 14/MOT1 Roma, 15 gennaio 2004

prot. 14/MOT1 Roma, 15 gennaio 2004 Dipartimento dei Trasporti Terrestri e per i Sistemi Informativi e Statistici prot. 14/MOT1 Roma, 15 gennaio 2004 Oggetto : Circolare - decreto ministeriale 30 dicembre 2003, relativo alle caratteristiche

Dettagli

COMUNE DI CARVICO (Provincia di Bergamo)

COMUNE DI CARVICO (Provincia di Bergamo) COMUNE DI CARVICO (Provincia di Bergamo) REGOLAMENTO MASSA VESTIARIO PER I COMPONENTI DELLA POLIZIA LOCALE, SERVIZIO MANUTENZIONE E CIMITERO, E DEL GRUPPO VOLONTARI SICUREZZA TERRITORIO. Approvato con

Dettagli

COMUNE DI GRESSONEY-SAINT

COMUNE DI GRESSONEY-SAINT COMUNE DI GRESSONEY-SAINT SAINT-JEAN REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA Regolamento comunale disciplinante l'uso del gonfalone e dello stemma del comune, nonché i necrologi di partecipazione al lutto Approvato

Dettagli

IL MINISTRO DELL'INTERNO

IL MINISTRO DELL'INTERNO IL MINISTRO DELL'INTERNO Visto l'articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400; Visto il decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139, concernente il riassetto delle disposizioni relative alle funzioni

Dettagli

Corporate Identity Rete di distribuzione di prodotti a marchio BT e CESAB.

Corporate Identity Rete di distribuzione di prodotti a marchio BT e CESAB. Corporate Identity Rete di distribuzione di prodotti a marchio BT e CESAB. Rev 03/2013 Elementi base per l'uso del Marchio II Marchio completo BT e CESAB é costituito dal logo BT e dal logo CESAB. Questo

Dettagli

Produzione Indumenti Professionali. SCHEDE-CROCEROSSA-def.indd 1 07/12/10 15:22

Produzione Indumenti Professionali. SCHEDE-CROCEROSSA-def.indd 1 07/12/10 15:22 Produzione Indumenti Professionali SCHEDE-CROCEROSSA-def.indd 1 07/12/10 15:22 SCHEDE-CROCEROSSA-def.indd 2 07/12/10 15:22 SCHEDE-CROCEROSSA-def.indd 3 07/12/10 15:22 GA0033 Giubbino GENET Giubbino con

Dettagli

Descrittiva dei capi.

Descrittiva dei capi. Descrittiva dei capi. 1) AUTISTI a) PANTALONI INVERNALI: tessuto in pura lana vergine, colore grigio, peso gr. 450 mq. c.a. eseguito con due tasche laterali ed una posteriore a filetto, cintura rinforzata

Dettagli

LINEE GUIDA PER L'EQUIPAGGIAMENTO DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALI E LIVREE DEL PERSONALE VOLONTARIO DEL SISTEMA REGIONALE DI PROTEZIONE CIVILE

LINEE GUIDA PER L'EQUIPAGGIAMENTO DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALI E LIVREE DEL PERSONALE VOLONTARIO DEL SISTEMA REGIONALE DI PROTEZIONE CIVILE LINEE GUIDA PER L'EQUIPAGGIAMENTO DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALI E LIVREE DEL PERSONALE VOLONTARIO DEL SISTEMA REGIONALE DI PROTEZIONE CIVILE Regione Umbria Servizio Protezione Civile Sezione Volontariato

Dettagli

Italia-Roma: Indumenti, calzature, articoli da viaggio e accessori 2014/S 019-029061. Avviso di preinformazione. Forniture

Italia-Roma: Indumenti, calzature, articoli da viaggio e accessori 2014/S 019-029061. Avviso di preinformazione. Forniture 1/8 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:29061-2014:text:it:html Italia-Roma: Indumenti, calzature, articoli da viaggio e accessori 2014/S 019-029061 Avviso di preinformazione

Dettagli

ATTENZIONE!!! I capi di abbigliamento regolamentari hanno il marchio e l'etichetta della Scouting

ATTENZIONE!!! I capi di abbigliamento regolamentari hanno il marchio e l'etichetta della Scouting ATTENZIONE!!! PER CAPI DI ABBIGLIAMENTO: I capi di abbigliamento regolamentari hanno il marchio e l'etichetta della Scouting TUTTE LE MISURE in centimetri INDICATE NELLE TABELLE A FIANCO DELLE TAGLIE SONO

Dettagli

Regolamento Interno della Regione Piemonte

Regolamento Interno della Regione Piemonte Regolamento Interno della Regione Piemonte Art. 1 ACCESSO La sede è di accesso, esclusivamente ai componenti della S.V.P.C BORGARO, riconoscibili dalla apposita tessere da tenere in visione e va mantenuta

Dettagli

Abbigliamento Ignifugo Ignifugo Antistatico e Multiprotezione Trivalente

Abbigliamento Ignifugo Ignifugo Antistatico e Multiprotezione Trivalente Abbigliamento Ignifugo Ignifugo Antistatico e Multiprotezione Trivalente giacche giubbotti pantaloni tute pettorine camicie maglioni P&P Loyal 109 P&P Loyal IGNIFUGO GIUBBOTTO IGNIFUGO IGN05128 Norme di

Dettagli

Regolamento per l uso della divisa e identificazione del personale

Regolamento per l uso della divisa e identificazione del personale divisa e identificazione del Referenti responsabili della revisione : Inferm. Coord. Francesca Greco Inf. Stefania Travaglia Rev. Data Autorizzazioni Redatto Verificato Approvato 0 29/08/2011 U.O. Direzione

Dettagli

Articolo 2 (Capi della divisa professionale regionale)

Articolo 2 (Capi della divisa professionale regionale) DISCIPLINARE INTERNO PER L'USO DELLA DIVISA REGIONALE PROFESSIONALE MAESTRI DI SCI DELLA VALLE D'AOSTA DISCIPLINA ALPINA NORDICA - SNOWBOARD E SPECIALIZZAZIONI VARIE Articolo 1 (Premessa) Con riferimento

Dettagli

- Regolamento - Gruppo Volontari di Protezione Civile del Comune di Gradoli Comune di Gradoli Provincia di Viterbo Regione Lazio

- Regolamento - Gruppo Volontari di Protezione Civile del Comune di Gradoli Comune di Gradoli Provincia di Viterbo Regione Lazio 1 2013 - Regolamento - Gruppo Volontari di Protezione Civile del Comune di Gradoli Comune di Gradoli Provincia di Viterbo Regione Lazio Prot. Coordinatore: Antonuzzi Jacopo Protezione Civile di Gradoli

Dettagli

COMUNE DI SAN FRANCESCO AL CAMPO

COMUNE DI SAN FRANCESCO AL CAMPO COMUNE DI SAN FRANCESCO AL CAMPO REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO REGOLAMENTO DI DISCIPLINA DELL USO DELLO STEMMA DEL COMUNE, DEL GONFALONE, DELLA FASCIA TRICOLORE, DELLE BANDIERE, DELLA CONCESSIONE

Dettagli

REGOLAMENTO USO UNIFORME CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO DI VICENZA

REGOLAMENTO USO UNIFORME CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO DI VICENZA REGOLAMENTO USO UNIFORME CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO DI VICENZA Croce Rossa Italiana - REGOLAMENTO APPLICATIVO INTERNO DEL COMITATO CRI DI VICENZA PER L UTILIZZO DELL UNIFORME DEI VOLONTARI DELLA CROCE

Dettagli

Riforma della legge regionale n. 26/85 e istituzione del Corpo forestale della Regione Sardegna

Riforma della legge regionale n. 26/85 e istituzione del Corpo forestale della Regione Sardegna Riforma della legge regionale n. 26/85 e istituzione del Corpo forestale della Regione Sardegna Art. 1 Competenze del Corpo forestale della Regione Sardegna Le funzioni del Corpo forestale e di vigilanza

Dettagli

OBBLIGHI DI TRASPARENZA 2015-2017

OBBLIGHI DI TRASPARENZA 2015-2017 OBBLIGHI DI TRASPARENZA 2015-2017 Allegato A Al Programma Triennale per la 2015-2017 Di seguito i dati oggetto di pubblicazione, ai sensi di quanto previsto dalla normativa sulla di cui al 33 del 2013.

Dettagli

UNIFORMERIA s.r.l. Via G.B.Cacciamali n 69 Int.3 25125 Brescia Tel 030/34.69.119 Fax 030/353-42-96 info@uniformeria.com

UNIFORMERIA s.r.l. Via G.B.Cacciamali n 69 Int.3 25125 Brescia Tel 030/34.69.119 Fax 030/353-42-96 info@uniformeria.com Sede Legale/Operativa : Via G.Battista Cacciamali n 69 int.3 25125 Brescia P.iva 03554190177 Tel-/Fax 030-353.42.96 Tel.030/34.69.119 E-mail info@uniformeria.com amministrazione@uniformeria.com www.uniformeria.com

Dettagli

REGOLAMENTO VESTIARIO PERSONALE

REGOLAMENTO VESTIARIO PERSONALE COMUNE DI CADONEGHE (Provincia di Padova) I REGOLAMENTO VESTIARIO PERSONALE Approvato con deliberazione di G.C. n. 38 del 07.05.2007 LA PUBBLICAZIONE DEI TESTI NON HA CARETTERE DI UFFICIALITA Art. 1 Il

Dettagli

Chiusura con tre bottoni in tinta Spacchi laterali. Art. 3004 manica lunga colori: 3004B: blu navy 3004G: grigio 3004R: blu royal 3004V: verde

Chiusura con tre bottoni in tinta Spacchi laterali. Art. 3004 manica lunga colori: 3004B: blu navy 3004G: grigio 3004R: blu royal 3004V: verde I n d i c e p o l o s t a n d a r d 3 p o l o a r c o b a l e n o 4 p o l o f r e e t i m e 6 p o l o r a i n b o w 7 T - s h i r t f a n t a s y 1 2 T - s h i r t d y n a m i c 1 4 T - s h i r t b i c

Dettagli

VOCABOLARIO: ABBIGLIAMENTO E ACCESSORI. Scarpa da uomo. Scarpa da donna

VOCABOLARIO: ABBIGLIAMENTO E ACCESSORI. Scarpa da uomo. Scarpa da donna SCHEDA 50 VOCABOLARIO: ABBIGLIAMENTO E ACCESSORI Scarpa da uomo Questa è una scarpa elegante. È marrone e ha i lacci. Scarpa da donna Questa scarpa è rossa e ha il tacco alto. Scarpe da ginnastica Queste

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DELLE BENEMERENZE FEDERALI TITOLO I AL MERITO DEL CICLISMO ARTICOLO 1

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DELLE BENEMERENZE FEDERALI TITOLO I AL MERITO DEL CICLISMO ARTICOLO 1 REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DELLE BENEMERENZE FEDERALI TITOLO I AL MERITO DEL CICLISMO ARTICOLO 1 Il Consiglio Federale istituisce la distinzione Al merito del ciclismo federale allo scopo di CONSACRARE

Dettagli

work protection items

work protection items work protection items 1 ANTI-ACIDO/ANTI-INCENDIO ANTISTATICO TONGA 3 TONC3 TONV3 50 lavaggi a 75 C TONV3 - TONP3 - TONC3 TONP3 Codice prodotto Rif./Colori Norme Materiali Descrizione Taglie TONC3 TONV3

Dettagli

ALL. A - SCHEDE TECNICHE. Divisa invernale uomo composta da:

ALL. A - SCHEDE TECNICHE. Divisa invernale uomo composta da: Azienda Mobilità e Trasporti Bari S.p.A. Viale L. Jacobini, Z.I. 70123 BARI Capitale Sociale 199.634,00 i.v. CCIAA Bari REA n 456102 Registro Imprese di Bari e P.IVA n 06010490727 VAT: IT 06010490727 Società

Dettagli

ALLEGATO B (B1-B2-B3-B4-B5-B6 MODULO DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA PER IL MODULO I -TUTTI I PREZZI VANNO INDICATI I.V.A. ESCLUSA.

ALLEGATO B (B1-B2-B3-B4-B5-B6 MODULO DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA PER IL MODULO I -TUTTI I PREZZI VANNO INDICATI I.V.A. ESCLUSA. ALLEGATO B (B1-B2-B3-B4-B5-B6 MODULO DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA PER IL MODULO I -TUTTI I PREZZI VANNO INDICATI I.V.A. ESCLUSA. ELENCO DELLE DOTAZIONI DA RICHIEDE A CORPO CON FORNITURA RELATIVA AD UNA

Dettagli

ABBIGLIAMENTO DA LAVORO

ABBIGLIAMENTO DA LAVORO ALTA VISIBILITÀ art. 50A art. 50G art. 530G art. 530A NEW TUTA ALTA VISIBILITÀ BICOLORE art. 50 + codice colore tessuto: 60% Cotone, 40% Poliestere -blu / giallo-grigio ricoperta da pattina - tasche con

Dettagli