2 - Il divin Poeta ha perso le rime

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "2 - Il divin Poeta ha perso le rime"

Transcript

1 La MAGIA del Bosco di Rovereto 2 - Il divin Poeta ha perso le rime Fiaba di MAURO NERI - Illustrazioni di FULBER

2 La MAGIA del Bosco di Rovereto Molto e molto tempo fa Gellindo stava passando nei pressi del castello di Lizzana, poco distante dalla città di Rovereto, quando sentì qualcuno che piangeva al di là dell alto muro di cinta. I singhiozzi e i pianti, lo sapete bene anche voi, hanno uno strano effetto su Gellindo: se c è nei paraggi qualcuno che versa lacrime disperato, Ghiandedoro non lo trattiene più nessuno! E infatti, agile come tutti gli scoiattoli, il nostro amico s arrampicò fin sulla cima di un albero lì vicino e cominciò a urlare: Ehi, chi sta piangendo? Non aver paura: ci sono qua io per aiutarti! Adesso salto e vengo a vedere di persona! Quando Gellindo atterrò nel cortile interno del maniero, non vide niente di strano. C erano, è vero, tre fanciulle che danzavano nel giardino e anche un cavaliere che stava provando la spada appena acquistata duellando con la propria ombra proiettata sulla parete del palazzo centrale, ma nessuno di loro piangeva, nessuno era disperato, nessuno si strappava i capelli Lo scoiattolo risparmioso stava già per tornare sui suoi passi, quando l occhio gli cadde sulla fontana al centro del cortile: dietro la fontana vide un ombra strana, era la sagoma di un uomo inginocchiato a terra e con la fronte che toccava l erba. Ecco dov era il disperato che piangeva singhiozzando! Ohi me poverino, so rovinato! Non c è più speranza È la fine, la fine di tutto So triste, so distrutto, sono infelice! Gellindo s avvicinò alla fontana, saltò sull orlo della vasca e Ehilà, amico! Perché stai piangendo a quel modo? Lo sconosciuto in lacrime alzò la testa: aveva gli occhi rossi di pianto e lacrimoni inconsolabili rigavano le guance e il grosso naso acquilino. Indossava una veste rosso scuro e in testa portava uno strano berretto piegato all indietro. E tu chi sei, o piccolo scoiattolo, che mi guardi da lassù e e e No! No! No! Ecco, vedi? Non è possibile Ohi misero me! È meglio andarsene lontani, è molto meglio sparire dalla vista del mondo e diventar un granello di sabbia nel deserto Io mi chiamo Gellindo Ghiandedoro e tu? Qual è il tuo nome? Io so Dante il divino Dante Alighieri, il poeta sommo, il poeta massimo, il poeta il poeta ehm, il poeta Ma basta, suvvia! Non posso continuar così! Dev esserci un modo per guarir da questo male terribile! Allora stai piangendo perché sei malato! E quale sarebbe la tua malattia? Dante si mise a sedere nell erba, sistemò l abito e raddrizzò lo strano berretto in testa, s asciugò gli occhi e il volto con un fazzoletto e poi riprese a parlare: Te l ho già detto: io di mestiere fo il poeta! Uh, che bello! Poeta nel senso che scrivi poesie? Certo, son poeta perché scrivo le poesie più belle che mai siano state scritte in italiano, però adesso Adesso sei malato, questo l ho ca-

3

4 La MAGIA del Bosco di Rovereto pito. E che tipo di malattia ti sei preso? Mi sono ammalato di rimite! Gellindo aggrottò la fronte e si grattò il ciuffo di peli in cima alla testa: Io ho sentito ancora parlar di mal di pancia, di raffreddore, anche di mal di gola e perfino di morbillo, ma di questa rimite nessuno mi ha mai detto nulla! La rimite è la malattia più grave che possa capitare a un poeta. Ieri sera ho scritto la mia ultima poesia: m è venuta di getto, l ho scritta così, senza fatica, e i versi in rima si sono incatenati gli uni agli altri con la consueta facilità. Stamattina, invece, mi sono svegliato e E? E mi sono accorto che non riesco più a metter insieme nemmeno la rima più facile! Prima ho cercato la rima di Scoiattolo e non ho trovato nemmeno una parola che terminasse in àttolo! Poi ho provato anche con la parola Alighieri, ma è stato tutto inutile... Troppo difficile! In effetti un poeta senza rime è come un pittore senza colori, un dentista senza pinze, un panettiere senza farina, una lanterna senza luce. Gellindo ci pensò sopra e poi chiese: Stanotte ti è successo qualcosa di strano? Il poeta Alighieri rimase in silenzio per due lunghi minuti, chiuse gli occhi nello sforzo di pensare e poi alla fine scosse la testa: So solo che ho fatto un brutto sogno! Un sogno che riguarda le tue poesie, vero? Ma certo, adesso che me lo dici ricordo tutto! Ho sognato che un mostro, un orco, un tiranno senza cuore aveva rapito la mia bella Beatrice, che è la luce dei miei occhi e l ispiratrice di tutte le mie poesie, rinchiudendola in una cella sulla cima di una torre altissima, difesa da tre grossi cani feroci: Potrai liberare la tua amata mi aveva detto il malvagio, solo se riuscirai a trovare la rima alle parole che quelle belve ti sottoporranno! Cosa vuoi che sia, per un bravo poeta come te, trovar la rime anche alle parole più complicate? disse Gellindo. È quel che pensavo anch io, finché il primo grosso cane non m abbaiò contro urlando: Aiuola! È una parola complicatissima, aiuola: dunque, aiuola fa rima con con ruota? No, con ruota no allora ho provoto con aurora, aroma, profumo Gellindo tossicchiò imbarazzato: E il secondo cane? Il poeta Dante si girò a guardare il suo salvatore: La parola della seconda belva era Fiore: difficile trovare una rima per fiore, vero? Fiore fa rima con con sole? No, non fa rima con sole Fiore fa rima con signora, fanciulla, donzella Gellindo interruppe l amico: Suvvia, dimmi quel che ti ha detto il terzo cane! Alighieri chinò il capo imbarazzato e parlò sottovoce: La terza rima dovevo farla con una parola impossibile: Buongiorno! E allora ho provato: buongiorno fa rima con con buonasera? No, buonasera non c entra. Allora fa rima con mattino, sonno, letto

5 2 - Il divin Poeta ha perso le rime Dovete convenire anche voi che, per essere il sommo Poeta, quel Dante con le rime era veramente un disastro! Gellindo allora lo prese per mano e lo condusse al centro del giardino, proprio là dove le tre fanciulle stavano ballando al sole e il cavaliere stava per infilzare la sua ombra con la spada nuova di zecca. Potete fermarvi un attimo e aiutare il vostro poeta? disse lo scoiattolo, facendo accomodare Dante su un sedile di pietra. Perché, qual è il problema? chiese la ragazza vestita di azzurro. Il problema è che Dante s è ammalato di rimite sì, insomma: non è più capace di trovare una rima! Oh poverello disse la giovane vestita di giallo, dev essere terribile per un poeta non saper trovare più nemmeno una rima! E noi che possiamo fare? domandò la fanciulla vestita di verde. Possiamo trovare una parola semplice semplice rispose Gellindo, e vedere se Dante riesce a sbloccarsi e a risolvere il suo problema. Una parola semplice che conosco fece allora il giovane cavaliere è Velo! Va bene, proviamo disse lo scoiattolino risparmioso. Dante, sai dirci cosa fa rima con velo? L Alighieri socchiuse gli occhi e cominciò a pensare, sforzando le meningi, respirando a fondo e increspando le labbra: Velo velo velo fa rima con con Quello che hai sopra la testa, che cos è? lo aiutò la ragazza vestita di azzurro. Il poeta strabuzzò gli occhi e Sopra la testa ho un berretto! Va bene: e sopra il berretto che c è? insistette la ragazza vestita di giallo. Dante alzò gli occhi e disse: Sopra il mio berretto ci sono le fronde di quell albero! E sopra quell albero cosa c è? sospirò spazientita la ragazza vestita di verde. Dante ci pensò sopra un istante, guardò al di là dei merli delle mura e Cl i n k!... qualcosa scattò in lui, una luce si riaccese e gli occhi si spalancarono felici: Velo fa rima con Cielo! urlarono in coro le tre ragazze, il cavaliere e il povero Dante. E Cavallo fa rima con propose allora la giovane vestita di azzurro. Dante non ci pensò su nemmeno mezzo secondo e: Fa rima con stallo, ballo, callo, giallo e poi ancora: vassallo, gallo, corallo La ragazza vestita di giallo lo interruppe a fatica e: Adesso prova con Matita! Dante chiuse gli occhi e cominciò ad elencare: Matita fa rima con vita, sparita, condita, pepita, dita Il gioco delle rime sarebbe continuato fino a notte, se Gellindo non fosse intervenuto con decisione, riprendendo Dante per la mano e riaccompagnandolo alla fontana: Ora che sei finalmente guarito dalla rimite, devi riaddormentarti e riaffrontare le tre belve che tengono prigioniera la tua povera

6

7 2 - Il divin Poeta ha perso le rime Beatrice: solo liberandola dalla cella in cima alla torre potrai tornare a essere il grande poeta che eri prima! Dante si sdraiò sull erba, chiuse gli occhi e s addormentò in pochi secondi. Poi nel sonno cominciò a parlare Aiuola, cara la mia prima belva, fa rima con suola, lenzuola, scuola, mariuola ti basta? E adesso tocca a te, seconda belva: Fiore fa rima con signore, amore, motore, bollore, rossore Ne vuoi ancora? Biancore, calore, vapore, minore, maggiore E infine eccomi a te, ultima belva feroce: sappi che Buongiorno fa rima con ritorno, storno, corno, contorno Quand ebbe finito di pronunciare la terza rima, il poeta si svegliò di soprassalto, balzò in piedi e cominciò a danzare felice, urlando al cielo la sua allegria con una poesia inventata così, sui due piedi: Non sapevo più cos era la rima, non ero più il bel poeta di prima: ero l uomo del mondo il più infelice, perché avevan rapito Beatrice! Ma ho aperto all istante un bel barattolo ed è balzato fuori uno scoiattolo: il suo nome è Gellindo Ghiandedoro essergli amico è come trovar un tesoro! Il suo nome è Ghiandedoro Gellindo, gentile e dolce come il tamarindo! Ed è così che il buon Alighieri torna divin poeta com era ieri! Danzavano in tondo le fanciulle e cantava felice anche il cavaliere, nel giardino del castello di Lizzana, che da quel giorno venne chiamato Castel Dante. Il sommo Alighieri aveva ripreso a poetare con perizia, tanto che quel giorno stesso cominciò a scrivere il suo capolavoro, quella Divina Commedia che al mondo ancora oggi tutti leggono, studiano e amano. Insomma, adesso che conosciamo questa bella storia, possiamo ben dire che, senza l aiuto del nostro Gellindo, Dante oggi non sarebbe quel che è! fine

8

9 Per saperne di più di Silvia Vernaccini IERI I potenti Castelbarco In età feudale, ovvero nell Alto Medioevo, Rovereto dipendeva da Lizzana, un rapporto che è andato ben presto invertendosi così com è oggi evidente. Lizzana, infatti, posta sull antica via romana e poi imperiale che seguiva la Valle dell Adige (a Lizzanella c era l ospizio di Sant Antonio abate, oggi chiesa parrocchiale), era protetta anche dal grande castello che la sovrastava sulla collina e del quale ora rimane qualche mozzicone al cospetto della bianca mole dell Ossario di Castel Dante. Di fronte, sul versante opposto della valle, negli stessi anni il castello di Pradaglia controllava il guado sull Adige, fino a quando venne distrutto nel 1508 dalle truppe di Massimiliano I. A quell epoca la Vallagarina era dominata dai Castelbarco, potente famiglia di Barco presso Chiusole, frazione di Pomarolo: sono loro a subentrare per vie matrimoniali alla proprietà del castello di Lizzana nel 1265 e a impossessarsi di diversi territori attorno, oltre ché nel veronese, entrando così anche in contrasto con il Principe vescovo di Trento. Tra i suoi membri spicca Guglielmo di Castelbarco, che ricostruisce il preesistente fortilizio di Rovereto e fa circondare le case da solide mura. Investito «della signoria di Lizzana colla villa di Roveredo», fu anche Podestà di Verona e amico quindi dei suoi Signori, gli Scaligeri; di larghe vedute, capì subito la posizione strategica di Rovereto, allora borgo, che ebbe così subito una piazza del mercato (1292), la fiera degli animali e la possibilità di vendere il sale nella zona cinta da mura del borgo (via Maz- Ciò che rimane, oggi, del potente castello di Lizzana, è solo qualche brandello di muro.

10 zini e via Garibaldi). La chiesetta dedicata a San Tomaso Becket, sulla sponda del Leno, gli parve insufficiente e fece allora costruire la chiesa della Madonna del Carmine all altra estremità di Rovereto. Arrivò il XV secolo e Venezia, che aveva già occupato Verona, mirava a conquistare Trento attraverso la Vallagarina. Così, nel 1405 i Castelbarco concludono con Venezia un alleanza diplomatica, al contempo difensiva e offensiva, ma quando nel 1416 la Serenissima entra a Rovereto, Aldrighetto Castelbarco chiama in suo aiuto il Conte del Tirolo Federico Tascavuota, il quale accetta però il denaro della ricca Venezia e se ne torna a casa. Ma non fu un gran male, perché i vivaci veneziani stimolarono il risveglio economico e urbanistico della città: questi ampliarono infatti l abitato inglobando la Torre Civica eretta attorno al Trecento a difesa della porta urbica settentrionale (nel 1519 le furono inseriti orologio e campana, mentre successivamente venne eliminata la merlatura originaria) ed edificarono una nuova chiesa intitolata a San Marco, consacrata nel 1462, che un secolo dopo si staccherà dalla Pieve di Lizzana divenendo a sua volta parrocchia. Poi, però, inizia anche per la Repubblica di Venezia il declino: viene sconfitta nella famosa Battaglia di Calliano del 10 agosto 1487, anche se poi riesce comunque a continuare a governare ancora in Vallagarina fino al 1509, quando il castello e la città vengono definitivamente circondati dall esercito imperiale. Nel maniero dove soggiornò Dante Nella frazione di Lizzana, poco a sud di Rovereto, a copertura di un basso colle dove oggi s eleva l austero e solenne Ossario in memoria dei soldati caduti nella Prima guerra mondiale, sorgeva il Castello di Lizzana del quale rimane visibile (all interno dell area dell Ossario) solo un mozzicone di muraglia e una cisterna. Un tempo, però, anche grazie alla sua felice posizione, era tra i più estesi complessi del Trentino; nel giugno del 1014, infatti, quando l imperatore Arrigo II detto il Santo venne ospitato nel castello, pare vi potesse soggiornare con tutto il suo sèguito di migliaia di persone. Il castello come il dosso che lo ospita, sul finire dell Ottocento in piena stagione irredentista presero il nome di Castel Dante. La tradizione popolare, infatti, vuole che il poeta Dante Alighieri, agli inizi del Trecento (1302/03), fosse ospitato nel castello da Guglielmo di Castelbarco, suo feudatario e amico di Can Grande della Scala, della potente e nobile famiglia di Verona. Da una finestra del castello, osservando la frana postglaciale dei poco distanti Lavini (Slavini) di Marco, Dante avrebbe tratto ispirazione per descrivere lo scenario del settimo girone dell Inferno della Divina Commedia, là dove scontano la pena il Minotauro e gli uomini violenti. Era loco ov a scender / la riavenimmo, alpestro / qual è quella ruina che / nel fianco di qua da Trento, / l Adice percosse o per / tremoto o per sostegno / manco che da cima del monte / si mosse è il verso che trovate inciso su un pietrone visibile lungo la strada statale all altezza delle case di Marco. Certo è che sono molti i paesi e i castelli a vantare la presenza del sommo poeta, ad esempio il vicino Castello di Sabbionara d Avio, ma la storia è un altra cosa! Intanto qui all Ossario un vecchio rovere ricorda l emblema della città dal toponimo latino Roboretum ovvero bosco di roveri ma da quassù, la Rovereto che si delinea sotto di voi, è comprensibilmente ormai ben diversa da quella medioevale. Nella pagina seguente: l Ossario di Castel Dante.

11 OGGI Sacrario dei Caduti di Castel Dante Rovereto, Colle di Castel Dante tel chiuso lunedì e festivi; proprietà del Ministero della difesa L Ossario e gli Artiglieri Un solenne Ossario ( ), in memoria di oltre 20mila soldati italiani e austriaci, cecoslovacchi e ungheresi, noti e non, caduti durante la Prima guerra mondiale (le spoglie sono state qui traslate da vari cimiteri di guerra), s eleva sulle rovine dell antico castello di Lizzana. Si tratta di una costruzione a cilindro a due piani, sorta sul vecchio cimitero di guerra presente sul colle; al piano superiore si trovano l altare e le tombe di Damiano Chiesa e Fabio Filzi (con Cesare Battisti, sepolto nel mausoleo sul Doss Trento, sono riconosciuti come i tre eroi dell Irredentismo); al piano terra una lapide e una fiamma perenne ricordano le medaglie d oro della Legione Trentina. Il registro dei nomi dei soldati sepolti è consultabile in loco. È un luogo di silenzio, ma anche di confronto fra due mondi di guerre: quelle lontane delle investiture medioevali e quelle a noi più vicine dei conflitti mondiali dello scorso secolo. Al cancello d ingresso, infatti, si trovano le trincee dei fanti della Brigata Aquila che avevano qui conquistato la posizione nel dicembre Da qui, ancora, prende avvio la Strada degli Artiglieri, intitolata ai soldati della Prima guerra mondiale decorati di Medaglia d oro al valor militare; termina alla Baita degli Alpini da dove, in pochi minuti, un sentiero guida alla Grotta Damiano Chiesa, il martire roveretano accusato di appartenere al movimento irredentista durante la Grande Guerra. Un cannone da 149 mm al suo interno ne testimonia l uso come postazione: qui una lapide ricorda che nel Damiano Chiesa e gli artiglieri della 963ˆ compagnia combatterono fino allo spasimo contro l esercito austriaco. La strada, costruita negli anni Quaranta, reca incisi su lapidi in marmo i nomi degli Artiglieri e la quiete dell oggi pare quasi incredibile, se rapportata alla tragedia di quel lontano conflitto. Al termine della Strada degli Artiglieri si aprono i Lavini di Marco (vedere scheda del racconto Dino Lavinio ha il mal di denti ).

12 Una passeggiata a Vale la pena, e non è faticosa, la passeggiata circolare nota come Camminando nella Pace (1 km), che dal piazzale di Castel Dante guida alla Campana della Pace sul Colle di Miravalle facendovi incontrare cinque installazioni commemorative in tre lingue dedicate a uomini che si sono impegnati per la non violenza: Aldo Capitini, Mahatma Gandhi, Nelson Mandela, Martin Luter King, Giorgio La Pira. A sinistra: la Campana della Pace Maria Dolens. A destra: l installazione dedicata a Martin Luther King.

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

seguente elenco, quali stranezze potrebbe avere una strega :

seguente elenco, quali stranezze potrebbe avere una strega : 1. Il titolo del racconto che leggerai è UNA STRANA STREGA, segna nel seguente elenco, quali stranezze potrebbe avere una strega : Avere il naso aquilino Si no Possedere un pentolone Si no Essere sempre

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Favole per bambini grandi.

Favole per bambini grandi. Favole per bambini grandi. d. & d' Davide Del Vecchio Daria Gatti Questa opera e distribuita sotto licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.5/it/

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE C'era una volta un cane che non sapeva abbaiare. Non abbaiava, non miagolava, non muggiva, non nitriva, non sapeva fare nessun verso. Era un cagnetto solitario, chissà come

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Il desiderio di essere come tutti

Il desiderio di essere come tutti Francesco Piccolo Il desiderio di essere come tutti Einaudi INT_00_I-IV_Piccolo_Desiderio.indd 3 30/08/13 11.44 Sono nato in un giorno di inizio estate del 1973, a nove anni. Fino a quel momento la mia

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE Introduzione Il quindici e il sedici ottobre siamo andati in viaggio d'istruzione a Rovereto con la 3 C. Rovereto è una città a sud di Trento ricco di molte attrazioni

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città 1 Ciao!! Quando guardi il cielo ogni volta che si fa buio, se è sereno, vedi tanti piccoli punti luminosi distribuiti nel cielo notturno: le stelle. Oggi si apre l immaginario Osservatorio per guardare...

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso L'ULTIMO PARADISO Lasciarsi alle spalle la vita caotica della città a partire alla volta di località tranquille, senza rumori nel completo relax sentendosi in paradiso,

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri Laboratorio lettura Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. 1) Quali anilmali sono i protagonisti della storia? 2) Che cosa fanno tutto l anno? 3) Perché decidono di scappare dal

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là,

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, Un uomo che dorme Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, dove la memoria identifica senza sforzo

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO LETTERALE e quando ha SIGNIFICATO METAFORICO (FIGURATO). Questa non

Dettagli

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO Annuncio della Pasqua (forma orientale) EIS TO AGHION PASCHA COMUNITÀ MONASTICA DI BOSE, Preghiera dei Giorni, pp.268-270 È la Pasqua la Pasqua del Signore, gridò lo

Dettagli

libro primo 7 grazie, farò del mio meglio per non arrecarti altro disturbo. E appena ho provato a reagire, mi hai bloccata, sei passato a discorsi

libro primo 7 grazie, farò del mio meglio per non arrecarti altro disturbo. E appena ho provato a reagire, mi hai bloccata, sei passato a discorsi Capitolo primo 1. Se tu te ne sei scordato, egregio signore, te lo ricordo io: sono tua moglie. Lo so che questo una volta ti piaceva e adesso, all improvviso, ti dà fastidio. Lo so che fai finta che non

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante. Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac

Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante. Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac 2 Titolo: Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante Autrice: Marie Sexton, www.mariesexton.net Traduzione: Amneris

Dettagli

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO Rallegrati Maria Dal vangelo di Luca (1, 26-38) 26 Al sesto mese, l angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret,

Dettagli

BIANCOENERO EDIZIONI

BIANCOENERO EDIZIONI RACCONTAMI BIANCOENERO EDIZIONI Titolo originale: The Strange Case of Dr. Jekyll and Mr. Hyde, 1886 Ringraziamo Giulio Scarpati che ha prestato la sua voce per questo progetto. Consulenza scientifica al

Dettagli

E come questo occaso è pien di voli, com'è allegro de' passeri il garrire! A notte canteranno i rusignoli: rimanti, e i rei fantasmi oh non seguire;

E come questo occaso è pien di voli, com'è allegro de' passeri il garrire! A notte canteranno i rusignoli: rimanti, e i rei fantasmi oh non seguire; Davanti a San Guido I cipressi che a Bólgheri alti e schietti van da San Guido in duplice filar, quasi in corsa giganti giovinetti mi balzarono incontro e mi guardar. Mi riconobbero, e Ben torni omai Bisbigliaron

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Andrea Bajani Tanto si doveva

Andrea Bajani Tanto si doveva Andrea Bajani Tanto si doveva Quando muoiono, gli uccelli cadono giù. Non se ne accorge quasi nessuno, di solito, salvo il cacciatore che l ha colpito e il cane che deve dargli la caccia. Il cacciatore

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

ANCHE QUEST ANNO È GIÀ NATALE

ANCHE QUEST ANNO È GIÀ NATALE ANCHE QUEST ANNO È GIÀ NATALE Il percorso didattico dedicato al Natale ha la finalità di far vivere con maggiore consapevolezza le tradizioni natalizie, dando un significato appropriato ai simboli del

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Scuola primaria di Avio Anno scolastico 2010-11 Classe IV^A Istituto Comprensivo di Avio Biblioteca Comunale di Avio. Quell imbroglione di Mazalorsa

Scuola primaria di Avio Anno scolastico 2010-11 Classe IV^A Istituto Comprensivo di Avio Biblioteca Comunale di Avio. Quell imbroglione di Mazalorsa Scuola primaria di Avio Anno scolastico 2010-11 Classe IV^A Istituto Comprensivo di Avio Biblioteca Comunale di Avio Quell imbroglione di Mazalorsa Autori e illustratori CAMPOSTRINI GABRIELE MABBONI EMILIANO

Dettagli

Racconto inviato da Monica Chiesura email di riferimento: mcshogun62@gmail.com QUANDO SI DICE IL DESTINO! La nostra storia inizia così:

Racconto inviato da Monica Chiesura email di riferimento: mcshogun62@gmail.com QUANDO SI DICE IL DESTINO! La nostra storia inizia così: Racconto inviato da Monica Chiesura email di riferimento: mcshogun62@gmail.com QUANDO SI DICE IL DESTINO! La nostra storia inizia così: in una bella giornata di ottobre, quando la mia migliore amica Sabrina

Dettagli

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni PIANO DI L ETTURA IL LUNEDÌ SCOMPARSO Silvia Roncaglia Dai 5 anni Illustrazioni di Simone Frasca Serie Arcobaleno n 5 Pagine: 34 (+ 5 di giochi) Codice: 978-88-384-7624-1 Anno di pubblicazione: 2006 L

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale.

Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Vite a mezz aria Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Giuseppe Marco VITE A MEZZ ARIA Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE LA STREGA ROVESCIAFAVOLE RITA SABATINI Cari bambini avete mai sentito parlare della strega Rovesciafavole? Vi posso assicurare che è una strega davvero terribile, la più brutta e malvagia di tutte le streghe

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

Monti di Carate. Monte di Carate e Giseno visti dal lago

Monti di Carate. Monte di Carate e Giseno visti dal lago Monti di Carate Monte di Carate e Giseno visti dal lago Monte di Carate (Freccia gialla) visto da Brunate (*) Monte di Carate visto dalla strada del Bisbino E' formato da una cinquantina di baite immerse

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Scacchi ed enigmistica

Scacchi ed enigmistica Scacchi ed enigmistica Di Adolivio Capece Sciopero della fame in massa Visto che con un capo avean da fare col qual non si potea più ragionare nessuno, ad un tratto, s'è più fatto avanti e han smesso di

Dettagli

Tácticas. Guerra. Torneo Imperivm e Sfida Civitas. Torneo Imperivm. 1. Registrazione. 2. Schermata principale. 3. Livelli

Tácticas. Guerra. Torneo Imperivm e Sfida Civitas. Torneo Imperivm. 1. Registrazione. 2. Schermata principale. 3. Livelli Tácticas de Guerra Torneo Imperivm e Sfida Civitas Torneo Imperivm 1. Registrazione 2. Schermata principale 3. Livelli 4. Se lo vuoi, ti guidiamo passo passo Sfida Civitas Torneo Imperivm Questa modalità

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Libro gratuito di filosofia

Libro gratuito di filosofia Libro gratuito di filosofia La non-mente Introduzione Il libro la non mente è una raccolta di aforismi, che invogliano il lettore a non soffermarsi sul significato superficiale delle frasi, ma a cercare

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA CORO VALCAVASIA Cavaso del Tomba (TV) CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA chi siamo Il progetto sulla grande guerra repertorio discografia recapiti, contatti Chi siamo Il coro Valcavasia

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

I sussurri di cui non ti accorgi

I sussurri di cui non ti accorgi Titolo della tesina: La realtà come specchio del proprio dolore Sezione narrativa: racconto I sussurri di cui non ti accorgi Ogni mattina, quando andava a scuola, si guardava attorno. Le piaceva il modo

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

La donna che si baciava con i lupi

La donna che si baciava con i lupi guido catalano La donna che si baciava con i lupi 2010 LeBolleBlu Edizioni 2014 Miraggi Edizioni www.miraggiedizioni.it Progetto grafico Miraggi Il disegno sulla copertina è di Gipi Finito di stampare

Dettagli

Le Valli Oscure di Enzo De Fano Pagina 1 di 6

Le Valli Oscure di Enzo De Fano Pagina 1 di 6 Le Valli Oscure di Enzo De Fano Pagina 1 di 6 "Quand'anche camminassi nella valle dell'ombra della morte, io non temerei alcun male, perché tu sei con me; il tuo bastone la tua verga mi danno sicurezza".

Dettagli

Una notte incredibile

Una notte incredibile Una notte incredibile di Franz Hohler nina aveva dieci anni, perciò anche mezzo addormentata riusciva ad arrivare in bagno dalla sua camera. La porta della sua camera era generalmente accostata e la lampada

Dettagli

L ALFABETO DELLA LEGALITA

L ALFABETO DELLA LEGALITA L alfabeto, che sta alla base dell acquisizione di ogni lingua, diventa, in questo nostro giornalino, il punto di partenza per la conoscenza di quei valori fondamentali che è indispensabile interiorizzare

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Il Giovane Ricco - Luca 18:18-27

Il Giovane Ricco - Luca 18:18-27 Il Giovane Ricco - Luca 18:18-27 filemame: 42-18-18.evang.odt 3636 parole di Marco defelice, RO, mercoledì, 6 giugno, 2007 -- cmd -- La Bibbia è la Parola di Dio. È più attuale di quanto lo sia il giornale

Dettagli

L infinito nell aritmetica. Edward Nelson Dipartimento di matematica Università di Princeton

L infinito nell aritmetica. Edward Nelson Dipartimento di matematica Università di Princeton L infinito nell aritmetica Edward Nelson Dipartimento di matematica Università di Princeton Poi lo condusse fuori e gli disse: . E soggiunse:

Dettagli

Anthony De Mello Istruzioni di volo per aquile e polli

Anthony De Mello Istruzioni di volo per aquile e polli Anthony De Mello Istruzioni di volo per aquile e polli Traduzione di Marco Zappella Nota dell Editore: Il 22 agosto 1998 la Congregazione per la Dottrina della Fede ha emanato una Notificazione, qui pubblicata

Dettagli

un gioco di acquisti e costruzioni

un gioco di acquisti e costruzioni un gioco di acquisti e costruzioni Creato da Ben Haskett Illustrazioni di Derek Bacon La storia........ 2 Obiettivo del gioco........ 3 Componenti... 3 Preparazione..... 4 Come giocare...... 6 Carte costruzione.........

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

Incontro di lunedì 23 febbraio 2009 S.Maria Regina Feriole

Incontro di lunedì 23 febbraio 2009 S.Maria Regina Feriole Incontro di lunedì 23 febbraio 2009 S.Maria Regina Feriole 0) Auguri alla Francy I) Annuncio dell incontro del Primo Marzo, ore 15, con possibilità di cenare, sul Bene Comune, giornata mondiale del Bene

Dettagli

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen Modo di recitare il Santo Rosario Segno della Croce Credo Si annuncia il primo Mistero del giorno Padre Nostro Dieci Ave Maria Gloria Si continua fino a completare i 5 misteri del giorno Preghiera finale

Dettagli