(a cura del responsabile nazionale)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "(a cura del responsabile nazionale)"

Transcript

1 ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Preventivo per l'anno 005 AGILE Rapp. Naz.: Guido Barbiellini Rappresentante nazionale: Struttura di appartenenza: Posizione nell'i.n.f.n.: Guido Barbiellini TS INFORMAZIONI GENERALI Rivelazione di Raggi Gamma di origine cosmica. Astrofisica delle Particelle. Linea di ricerca Satelliti in orbita equatoriale. Laboratorio ove si raccolgono i dati Sigla dello esperimento assegnata dal laboratorio CERN Acceleratore usato Fascio (sigla e caratteristiche) Processo fisico studiato Apparato strumentale utilizzato T11 (CERN) Fasci di test elettroni, protoni e pai Misure dei flussi e studio dei processi fisici di produzione di raggi gamma cosmici tra 10 MeV e 50 GeV. Tracciatore al silicio.calorimetro tracciante basato sulla tecnica dello ioduro di cesio.anticoincidenza con scintillatori plastici. Sezioni partecipanti all'esperimento RM, Trieste, Roma1, Pavia, Milano Istituzioni esterne all'ente partecipanti Agenzia Spaziale Italiana, IASF Milano, IASF Bologna, IASF Roma, Gruppo di supporto con 1 Univ. estere, NASA, CEA, NRL Durata esperimento 3 anni di progetto, costruzione e lancio dell'apparato + 3 anni di presa dati Mod EC. 1 (a cura del responsabile nazionale)

2 ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Preventivo per l'anno 005 Struttura RM AGILE Resp. loc.: Aldo Morselli VOCI DI SPESA PREVENTIVO LOCALE DI SPESA PER L'ANNO 005 IMPORTI DESCRIZIONE DELLA SPESA Parziali Totale Compet. di cui Riunioni di Collaborazione e contatti con le industrie 4,0 6 mesi uomo test DAQ presso Laben di Milano 1,0 16,0 In KEuro A cura della Comm.ne Scientifica Nazionale Contatti scientifici gruppi EGRET, SWIFT e GLAST Test CERN persone *0giorni+ viaggi ,0 9,0 15,0 Metabolismo lavoro in sezione Test in laboratorio sottosistemi del DAQ Contributo preparazione test a Frascati Payload Configuration Control: Definizione e compilazione del database della storia delle configurazioni dell'on boar processor. (vedi allegato ) 5,0 8,0 15,0 80,0 108,0 Consorzio Ore CPU Spazio Disco Cassette Altro biprocessori XEON, storage da 1.5 TB, 1 schermo per la preparazione all'analisi Scheda acquisizione della National Instruments 10,0,0 1,0 Sono previsti interventi e/o impiantistica che ricadono sotto la disciplina della legge Merloni? Breve descrizione dell'intervento: Mod EC./EN. Totale di cui 151,0 0,0 (a cura del responsabile locale)

3 ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Preventivo per l'anno 005 Struttura RM AGILE Resp. loc.: Aldo Morselli ALLEGATO MODELLO EC Mod EC./EN. a Pagina 1 (a cura del responsabile locale)

4 ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Preventivo per l'anno 005 Struttura RM AGILE Resp. loc.: Aldo Morselli ALLEGATO MODELLO EC Mod EC./EN. a Pagina (a cura del responsabile locale)

5 Memorandum Agile Payload Configuration Control Dobbiamo conservare per sempre tutte la storia delle configurazioni dell on board processor (dati di eeprom e ram). La storia comprende: - Tutte le configurazioni attive, inizialmente predefinite per l orbita. - Tutte le config. predefinite e non attive. - Tutte le riichieste di cambio config. (con dati e time stamp) sia attivazione di config. predefinite sia creazione di una nuova configurazione. Vanno conservati sia i parametri che le look up table nuove. - Tutte le acknowledge dal Ground Segment (GS) che certificano di aver inviato i relativi telecomandi in uplink (con time stamp relativo). - Tutte le acknowledge (da telemetria) in downlink da payload per telecomando eseguito (con esatto timestamp di arttivaz. Nuova configurazione). In input abbiamo al sistema abbiamo: - La nuova configurazione (elaborata dal team) da inviare - Il file da GS (di istruz. ricevute e telecomandi inviati in uplink) - Lo stream di telemetria per identificare il momento di attivazione della configurazione. Il sistema di input prevede un flow gestito da operatori, con interfaccia web. Il flow prevede degli step di approvazione che, per semplificare, potrebbero essere : a) configurazione proposta b) configurazione approvata e automaticamente inviata al GS (potrebbero emergere esigenze di flow più ricchi. Es. Config. Preautorizzate). Da interfaccia web deve essere possibile monitorare il flow della configurazione: - proposta - approvazione e invio - ack da GS - ack da payload e la storia delle configurazioni passate. Al momento dell invio al GS il sistema di gestione delle configurazioni (oltre ad aggiornare il DB) utilizza l interfaccia richiesta dal GS (es. Mail con attach firmata e con protocollo). I dati che vengono da telemetria e sono necessari per il DB PCC (per il time stamp di attivazione della nuova configurazione) possono essere storati localmente in questo sistema (assieme al DB configurazioni) per un tempo limitato (max tempo di correlaz per pattern matching: gg c.a. 1TB) per ottimizzazione delle configurazioni, per ulteriori analisi e trigger di ultimo livello. NOTA sarebe opportuno/necessario per dare un senso ai dati di telemetria aggiungere nel nostro db locale di analisi e ottimizzazione i dati di navigazione e puntamento. I parametri potranno avere un formato ascii e per le LUT saranno in formato FITS. Tutti i flow di autenticazione saranno certificati con password e firme e protocollati con time stamp e digest id.

6 Stime tempi e costi IPOTESI A: Attività Tempo solare Costi Nergal DB PCC, comprende 3 mesi euro attività a milano con Laben e analisi telemetria per soli tag per PCC e solo input configurazioni Interfacce per accesso a 1 mese euro DB configurazioni e operazioni, generazione mail verso GS Controllo workfolow mesi euro (autorizzazioni, firma e protocolli) DB locale con API 3 mesi euro strutturate telemetria e dati navigazione e puntamento TOTALE 9 mesi euro IPOTESI B: Attività Tempo solare Costi Nergal DB PCC, comprende,5 mesi euro acquisizione tag per PCC e solo input configurazioni Interfacce per accesso a DB 1,5 mesi euro configurazioni e operazioni, generazione mail verso GS, con membership autenticazione Semplice storage locale 1 mese euro telemetria e dati navigazione e puntamento TOTALE 5 mesi euro Infrastrutture H/W Server e storage (circa 1TB) Tutto l H/W del sistem PCC deve essere fault tolerant. Tutte le interfacce devono essere open standard (http sql...) Il software può essere basato su open source.

7 ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Preventivo per l'anno 005 AGILE Rapp. Naz.: Guido Barbiellini PREVENTIVO GLOBALE DI SPESA PER L'ANNO 005 Struttura Missioni interne Missioni estere Materiale di consumo A CARICO DELL' I.N.F.N. Trasporti e facchinaggi Spese di calcolo Affitti e manutenzione Materiale inventariabile Costruzione apparati TOTALE Compet. In KEuro A carico di altri Enti MI:DTZ PV RM1 RM TS 14,0 0,0 4,5 16,0 35,0 5,0 17,0 7,5 15,0 15,0 10,0 5,0 7,0 9,0 3,5 108,0 5,0 94,0 9,5 6,0 1,0 40,0 33,5 5,0 15,5 151,0 184,0 10,0 7,0 5,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 TOTALI 89,5 59,5 4,0 19,5 67,5 436,0 4,0 NB. La colonna A carico di altri enti deve essere compilata obbligatoriamente Mod EC./EN. 4 (a cura del responsabile nazionale)

8 ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Preventivo per l'anno 005 AGILE Rapp. Naz.: Guido Barbiellini A) ATTIVITA' SVOLTA FINO A GIUGNO 004 test sul modello ingegneristico semplificato (SEM) di tipo termico, vibrazionale e funzionale: i test sono stati completati a inizio anno. Si stanno ancora testando le schede della PDHU (Payload Data Handling Unit) e quelle di frontend del tracker (FTB, Frontend and Trigger Board) costruzione del tracciatore da volo: la produzione e' a rodaggio; circa meta` degli ibridi di frontend sono stati equipaggiati con ASIC e testati. Le ladder corrispondenti a 6 vassoi sono state assemblate e misurate e sono in attesa di montaggio sugli ibridi. Il montaggio del lato bottom del vassoio 1 e` stato completato con successo (il vassoio e` attualmente in presa dati di cosmici in configurazione di autotrigger) confermando la procedura di assemblaggio. Tre sistemi di test dedicati realizzati tramite VME sono funzionanti (due in camera pulita e uno per la camera termo vuoto). Sono stati rispettati tutti i requisiti meccanici di allineamento previsti nella fase di design. linea di calibrazione: in attesa di un riscontro da parte del CERN per il 005 (non e` ancora arrivata conferma dell'assenza dei fasci di test), si sta procedendo con lo sviluppo della linea di photon tag presso la BTF di Frascati. Sono state effettuate simulazioni dedicate che hanno permesso di capire la configurazione dei rivelatori all'interno dell'ultimo magnete di bending e quella dei bersagli attivi per il processo di bremssthralung degli elettroni. I prototipi dei rivelatori sono gia` in casa. analisi dati: attualmente sono in produzione i DST dei testbeam effettuati negli anni scorsi. I dati permetteranno di mettere a punto i programmi on board e a terra e di testare il simulatore di payload. Tali programmi saranno la base di quelli forniti al centro dati di AGILE. B) ATTIVITA' PREVISTA PER L'ANNO 005 completamento della costruzione del tracciatore assemblaggio, integrazione e verifica del funzionamento del payload calibrazione (durata prevista: un mese) integrazione del payload con il satellite finalizzazione del centro dati e dei ruoli dei vari Istituti all'interno della fase II di AGILE lancio (periodo previsto: seconda meta` del 005) periodo di commissioning dopo il lancio analisi dati Anno finanziario C) FINANZIAMENTI GLOBALI AVUTI NEGLI ANNI PRECEDENTI In keuro Missioni interne 15,5,0 19,0 4,0 50,0 Missioni estere 9,5 38,0 41,0 39,0 58,5 Materiale di consumo 44,5 64,5 1,5 41,0 76,5 Trasporti e facchinaggi Spese di calcolo Affitti e manutenzione Materiale inventariabile 15,5 100,5 13,5 11,0 8,5 Costruzione apparati 3,5 9,0 TOTALE 15,0 5,0 98,5 115,0,5 TOTALE 130,5 06,0 48,0 79,0 1,5 876,0 Mod EC. 5 (a cura del rappresentante nazionale)

9 ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Preventivo per l'anno 005 AGILE Rapp. Naz.: Guido Barbiellini ANNI FINANZIARI Materiale Missioni Missioni di interne estere consumo 89,5 40,0 5,0 15,0 101,5 15,0 10,0 5,0 PREVISIONE DI SPESA Piano finanziario globale di spesa Trasporti e facchinaggi Spese di calcolo Affitti e manutenzione 19,5 67,5 0,0 10,0 10,0 In KEuro Materiale Costruzione TOTALE inventariabile apparati Compet. 478,0 75,0 45,0 30,0 TOTALI 169,5 131,5 19,5 0,0 0,0 0,0 107,5 0,0 68,0 Mod EC./EN. 6 (a cura del responsabile nazionale)

10 ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Preventivo per l'anno 005 Struttura RM AGILE Resp. loc.: Aldo Morselli N RICERCATORE Cognome e Nome Froysland Tom Vidar Morselli Aldo Picozza Piergiorgio Pittori Carlotta Tavani Marco Numero totale dei ricercatori Ricercatori Full Time Equivalent COMPOSIZIONE DEL GRUPPO DI RICERCA Qualifica Affer. al % N TECNOLOGI Qualifica Dipendenti Incarichi Dipendenti Incarichi gruppo Cognome e Nome Ass. Ruolo Art. 3 RicercaAssoc. Ruolo Art. 3 Tecnol. AsRic Basili Alessandro AsRic Ric. 40 Minori Mauro AsRic P.O. 40 AsRic 70 Numero totale dei Tecnologi C.N.R 40 Tecnologi Full Time Equivalent SERVIZI TECNICI Denominazione 5.9 mesi uomo N TECNICI Cognome e Nome Qualifica Dipendenti Incarichi Ruolo Art. 15 Collab. tecnica 1 3 Bidoli Vittorio Buttaro Vincenzo Reali Enzo CTer. Numero totale dei Tecnici Tecnici Full Time Equivalent Annotazioni: Univ. Assoc. tecnica C.Osp. % % Osservazioni del direttore della struttura in merito alla disponibilità di personale e attrezzature Mod EC./EN. 7 (a cura del responsabile locale)

11 ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Preventivo per l'anno 005 AGILE Rapp. Naz.: Guido Barbiellini Data completamento MILESTONES PROPOSTE PER IL 005 Descrizione 0/01/005 Completamento della costruzione e dei test funzionali del tracciatore a silicio 30/09/005 Completamento della calibrazione del payload 31/1/005 Lancio del satellite Mod EC./EN. 8 (a cura del responsabile nazionale)

12 ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Preventivo per l'anno 005 ARGO YBJ Rapp. Naz.: Benedetto D'Ettorre Piazzoli Fisica Astroparticellare Rappresentante nazionale:benedetto D'Ettorre Piazzoli Struttura di appartenenza: NA Posizione nell'i.n.f.n.: INFORMAZIONI GENERALI Linea di ricerca YANGBAJING (Tibet) Laboratorio ove si raccolgono i dati Sigla dello esperimento assegnata dal laboratorio ARGO YBJ Acceleratore usato Fascio (sigla e caratteristiche) Processo fisico studiato. Ricerca sorgenti dei raggi cosmici, fisica gamma ray burst, misura rapporto protone/antiprotone al TeV, fisica dell'eliosfera Apparato strumentale utilizzato Sezioni partecipanti all'esperimento Istituzioni esterne all'ente partecipanti Durata esperimento Rivelatore di RPC (6500 m) Catania, Lecce, Napoli, Pavia, Roma II, Roma III, Torino IHEP Pechino,Università cinesi 8 anni Mod EC. 1 (a cura del responsabile nazionale)

13 ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Preventivo per l'anno 005 Struttura RM ARGO YBJ Resp. loc.: Roberto Cardarelli VOCI DI SPESA PREVENTIVO LOCALE DI SPESA PER L'ANNO 005 DESCRIZIONE DELLA SPESA Riunioni di collaborazione; contatti con le ditte fornitrici; 7,0 IMPORTI Parziali Totale Compet. di cui In KEuro A cura della Comm.ne Scientifica Nazionale 7,0 7 missioni a YBJ per montaggio esperimento (5. ke ciascuna) 3 missioni a Pechino per riunioni generali della collaborazione (1.6 ke ciascuna) 36,5 5,0 41,5 Metabolismo + Gas per il funzionamento del cluster locale Componenti elettronici e meccanici per la creazione di un piccolo laboratorio a YBJ 15,0 1,0 16,0 Consorzio Ore CPU Spazio Disco Cassette Altro Attrezzatura per laboratorio di supporto a YBJ Misuratore di grounding Generatore di segnali Tornietto e sega a nastro 1,5 3,0 3,0 7,5 400 Pannelli di strisce per la lettura del segnale 4000 Circuiti stampati schede FE e relativo montaggio,per equipaggiare i pannelli di lettura segnale Montaggio di 400 pannelli Completamento DCS 4 Sensori (parziale) per controllo umidita' ambientale e del gas di funzionamento. Crate di spare per il DCS Lettura singole di camera: 10 km piattina 16 poli (5.0); connettori e montaggio cavi (1.0); elettronica per la gestione dei conteggi (5.0) Prototipo in scala ridotta del sistema di ricircolo del gas Sistema di ricircolo del gas Sono previsti interventi e/o impiantistica che ricadono sotto la disciplina della legge Merloni? Breve descrizione dell'intervento: Mod EC./EN. 4,0 63,0 13,0 0,0 6,0 6,0 11,0 10,0 90,0 Totale 61,0 90,0 di cui 333,0 90,0 (a cura del responsabile locale)

14 ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Preventivo per l'anno 005 Struttura RM ARGO YBJ Resp. loc.: Roberto Cardarelli ALLEGATO MODELLO EC Mod EC./EN. a Pagina 1 (a cura del responsabile locale)

15 ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Preventivo per l'anno 005 Struttura RM ARGO YBJ Resp. loc.: Roberto Cardarelli ALLEGATO MODELLO EC Mod EC./EN. a Pagina (a cura del responsabile locale)

16 ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Preventivo per l'anno 005 ARGO YBJ Rapp. Naz.: Benedetto D'Ettorre Piazzoli PREVENTIVO GLOBALE DI SPESA PER L'ANNO 005 Struttura Missioni interne Missioni estere Materiale di consumo A CARICO DELL' I.N.F.N. Trasporti e facchinaggi Spese di calcolo Affitti e manutenz. Materiale inventariabile Costruzione apparati In KEuro TOTALE Compet. A carico di altri Enti CT LE NA PV RM RM3 TO:DTZ 3,0 5,0 0,0 15,0 7,0 1,0 13,0 4,0 44,5 89,0 5,0 41,5 34,0 5,0 1,0 5,0 133,5 3,0 16,0 15,0 1,0 3,0 3,0 3,0 1,0 31,5 3,0 7,5 64,5 18,5 5,0 97,0 155,5 171,0 04,5 90,0 8,0 186,5 49,5 46,0 43,0 36,0 57,5 37,0 90,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 TOTALI 104,0 83,0 174,5 3,0 6,0 137,0 5,0 68,0 90,0 135,5 17,0 NB. La colonna A carico di altri enti deve essere compilata obbligatoriamente Mod EC./EN. 4 (a cura del responsabile nazionale)

17 ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Preventivo per l'anno 005 ARGO YBJ Rapp. Naz.: Benedetto D'Ettorre Piazzoli A) ATTIVITA' SVOLTA FINO A GIUGNO 004 I test svolti a YBJ e a Roma hanno mostrato che il danneggiamento del Front End era dovuto ad una inadeguata protezione rispetto a segnali molto elevati presenti sugli elettrodi di pick up. I 6 CLUSTER di test con elettronica protetta hanno funzionato correttamente. Le modifiche apportate al layout degli RPC sono riportate nel documento inviato al CSN per la riunione del 7 8 giugno 004. Attività svolta. Modifica di circa 0 RPC secondo nuovo Loyout (YBJ) Assemblaggio di 16 RPC alla G.T. e spedizione a YBJ Installazione di 16 CLUSTER a YBJ attualmente in acquisizione Cablaggio definitivo della Central Station, della rete locale e della Control Room Run di test e calibrazione a Roma e Napoli Assemblaggio di 84 Local Station (in corso) Assemblaggio dei canali di Lettura analogica (in corso) per 10 CLUSTER Modifica a completamento degli RPC a YBJ Certificazione e installazione di circa 600 RPC Cablaggio del sistema analogico sino a un totale di 48 CLUSTER B) ATTIVITA' PREVISTA PER L'ANNO 005 Anno finanziario C) FINANZIAMENTI GLOBALI AVUTI NEGLI ANNI PRECEDENTI In keuro Missioni interne 3,8 8,4 38, 49,0 79,0 80,5 Missioni estere 18,1 6,0 137,4 17,0 161,5 04,0 Materiale di consumo 41,3 49,1 8,6 59,0 84,0 79,0 Trasporti e facchinaggi 15,5 1,7 19,5 19,0 9,5 Spese di calcolo Affitti e manutenz. Materiale inventariabile 51,7 59,4 148,8 1, 145,5 88,0 Costruzione apparati 1175,6 405,5 533,6 65,7 375,0 569,0 TOTALE 1310,5 619,9 96,3 953,4 864,0 1030,0 TOTALE 98,9 755,0 395,0 85, 494,6 3711,4 5740,1 Mod EC. 5 (a cura del rappresentante nazionale)

18 ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Preventivo per l'anno 005 ARGO YBJ Rapp. Naz.: Benedetto D'Ettorre Piazzoli ANNI FINANZIARI PREVISIONE DI SPESA Piano finanziario globale di spesa Materiale Missioni Missioni di interne estere consumo 104,0 104,0 83,0 83,0 06,5 50,0 Trasporti e facchinaggi 6,0 6,0 Spese di calcolo Affitti e manutenz. In KEuro Materiale Costruzione TOTALE inventariabile apparati Compet. 14,0 70,0 718,0 00,0 1479,5 933,0 TOTALI 08,0 566,0 456,5 5,0 0,0 0,0 1,0 918,0 41,5 Mod EC./EN. 6 (a cura del responsabile nazionale)

19 ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Preventivo per l'anno 005 Struttura RM ARGO YBJ Resp. loc.: Roberto Cardarelli COMPOSIZIONE DEL GRUPPO DI RICERCA N RICERCATORE Cognome e Nome Aielli Giulio Camarri Paolo Cardarelli Roberto I Ric Cavaliere Alfonso Colafrancesco Sergio D'Elia Valerio Gou Quambu Liberti Barbara Palummo Lucrezia Santonico Rinaldo Qualifica Affer. al % N TECNOLOGI Qualifica Dipendenti Incarichi Dipendenti Incarichi gruppo Cognome e Nome Ass. Ruolo Art. 3 Ricerca Assoc. Ruolo Art. 3 Tecnol. AsRic AsRic Numero totale dei Tecnologi P.O. P.O. Osserv. Dott. Bors. AsRic AsRic Tecnologi Full Time Equivalent Qualifica TECNICI N Dipendenti Incarichi Cognome e Nome 1 3 Chiostri Vincenzo Di Stante Luigi Pastori Enrico Ruolo Art. 15 Collab. tecnica CTer. Univ. Univ. Assoc. tecnica % 0 0 % Numero totale dei ricercatori Ricercatori Full Time Equivalent SERVIZI TECNICI Denominazione 10 5 mesi uomo Numero totale dei Tecnici Tecnici Full Time Equivalent Annotazioni: Osservazioni del direttore della struttura in merito alla disponibilità di personale e attrezzature Mod EC./EN. 7 (a cura del responsabile locale)

20 ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Preventivo per l'anno 005 ARGO YBJ Rapp. Naz.: Benedetto D'Ettorre Piazzoli MILESTONES PROPOSTE PER IL 005 Data completamento 31/1/ cluster installati 70 in data taring 48 cluster equipaggiati con lettura analogica Descrizione Mod EC./EN. 8 (a cura del responsabile nazionale)

21 ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Preventivo per l'anno 005 AUGER Rapp. Naz.: Giorgio Matthiae Rappresentante nazionale: Struttura di appartenenza: Posizione nell'i.n.f.n.: Giorgio Matthiae RM Raggi cosmici di altissima energia INFORMAZIONI GENERALI Linea di ricerca Osservatorio Sud nella Pampa Amarilla presso la cittadina di Malargue (Provincia di Mendoza, Argentina). Laboratorio ove si raccolgono i dati Sigla dello esperimento assegnata dal laboratorio AUGER Acceleratore usato Fascio (sigla e caratteristiche) Processo fisico studiato Apparato strumentale utilizzato Sezioni partecipanti all'esperimento Produzione di raggi cosmici di energia superiore a 10**18 ev Matrice di rivelatori di superficie e rivelatori di luce di fluorescenza dell'azoto atmosferico. AQ, CT, LE, LNGS, MI, NA, RM, TO Istituzioni esterne all'ente partecipanti Partecipano i seguenti paesi: Argentina, Australia, Brasile, Francia, Germania, Italia, Messico, Polonia, Repubblica Ceca, Slovenia, Spagna, UK e USA. Durata esperimento E' necessario ancora circa un anno per il completamento dell'osservatorio. Oltre 10 anni per la presa dati. Mod EC. 1 (a cura del responsabile nazionale)

22 ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Preventivo per l'anno 005 Struttura RM AUGER Resp. loc.: Giorgio Matthiae VOCI DI SPESA PREVENTIVO LOCALE DI SPESA PER L'ANNO 005 IMPORTI DESCRIZIONE DELLA SPESA Parziali Totale Compet. di cui Contatti con gli altri gruppi e riunioni in Italia 9,0 In KEuro A cura della Comm.ne Scientifica Nazionale 9,0 Installazione e commissioning 9 camere (9 m.u.)+hv/lv (1 m.u.) (10 m.u. con 8.kEuro/m.u.) 7 turni di presa dati (un turno comprende 0 giorni effettivi di luna nuova al costo di 5.5 keuro) meeting della Collaborazione per 3 persone (3.5 keuro per meeting e per persona) meeting di analisi per persone (1.5 keuro per meeting e per persona) 8,0 38,5 1,0 6,0 147,5 Metabolismo ( keuro/fisico eq.) Consumi sul sito ( keuro/fisico eq.) 11,4 11,4,8 Trasporti sul sito ( keuro/m.u. di installazione o presa dati per team di 3 persone) Trasporto fotomoltiplicatori dei prototipi dall'argentina alla Photonis. Trasporto fototubi ricondizionati Photonis Roma Photonis per test ( camere a 1.8 keuro/camera) Consorzio Ore CPU Spazio Disco Cassette Altro 9,0 4,0 3,6 16,6 Operating costs 005. L'importo non e' stato ancora definito dal management di Auger. Una stima approssimata indica circa 100 kusd, corrispondenti ad 80 keuro al cambio attuale. Ricondizionamento fototubi dei due prototipi. Il lavoro consiste nella rimozione dei flying leads, sostituzione con nuovi piu' lunghi e saldatura delle nuove basi fornite dal gruppo di Milano. Per t Finanziamento aggiuntivo per sanare il deficit del progetto. L'attuale richiesta completa il contributo richiesto dalla Collaborazione Auger all'italia. Sono previsti interventi e/o impiantistica che ricadono sotto la disciplina della legge Merloni? Breve descrizione dell'intervento: Mod EC./EN. 80,0 1,0 50,0 Totale 34,0 di cui 537,9 0,0 (a cura del responsabile locale)

23 ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Preventivo per l'anno 005 Struttura RM AUGER Resp. loc.: Giorgio Matthiae ALLEGATO MODELLO EC Attivita' prevista nel 005 Completamento installazione delle camere nel terzo edificio di fluorescenza (Los Morados). Test e commissioning delle camere. Test dei fotomoltiplicatori ricondizionati provenienti dalle camere prototipo Proseguimento analisi sviluppo longitudinale degli sciami Messa a punto del data base per gli specchi e i fotomoltiplicatori+basi dei telescopi Inizio installazione delle camere nel quarto edificio di fluorescenza (Loma Amarilla) Mod EC./EN. a Pagina 1 (a cura del responsabile locale)

24 ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Preventivo per l'anno 005 Struttura RM AUGER Resp. loc.: Giorgio Matthiae ALLEGATO MODELLO EC Mod EC./EN. a Pagina (a cura del responsabile locale)

25 ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Preventivo per l'anno 005 AUGER Rapp. Naz.: Giorgio Matthiae PREVENTIVO GLOBALE DI SPESA PER L'ANNO 005 Struttura Missioni interne Missioni estere Materiale di consumo A CARICO DELL' I.N.F.N. Trasporti e facchinaggi Spese di calcolo Affitti e manutenz. Materiale inventariabile Costruzione apparati In KEuro TOTALE Compet. A carico di altri Enti AQ CT LE LNGS MI NA RM TO TO:SD 10,0 16,0 6,0 8,5 6,0 9,0 7,0 10,0 46,0 108,0 3,5 44,0 70,0 150,5 104,0 86,0 14,0 37,0 4,5 6,5 0,0 18,8 4,0 19,0 3,0 17,5,0 4,0 5,0 16,6 16,0 14,0 1,5,5 85,0 17,5 4,0 7,0 35,0 3,0 71,0 75,5 63,5 36,0 140,0 70,0 163,0 546,9 174,0 00,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 TOTALI 9,5 63,0 143,8 78,1 1,5 57,0 453,0 1668,9 NB. La colonna A carico di altri enti deve essere compilata obbligatoriamente Mod EC./EN. 4 (a cura del responsabile nazionale)

26 ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Preventivo per l'anno 005 AUGER Rapp. Naz.: Giorgio Matthiae A) ATTIVITA' SVOLTA FINO A GIUGNO 004 Installazione e commissioning All'inizio di luglio e' stata completata l'installazione dei telescopi di fluorescenza nei due primi edifici, Los Leones e Coihueco. Sono quindi attualmente operativi 1 telescopi di fluorescenza, la meta' del totale previsto (milestone 31/08/004 passata). Entro settembre sara' ultimato il terzo edificio di fluorescenza, Los Morados, in cui l'installazione dei telescopi potra' iniziare entro l'anno. Il materiale necessario, responsabilita' dei gruppi Italiani (filtri, camere, fotomoltiplicatori, sistema HV/LV e specchi Lidar) e' gia' sul posto. Procede l'installazione dei rivelatori di superficie. Sono state installate 450 tanks di cui 350 complete di elettronica e operative (milestone 31/03/004 passata). E' in corso la produzione e test del sistema di alta tensione e delle basi dei fotomoltiplicatori. E' stato eseguito il test iniziale del sistema Lidar Raman sul sito (milestone 30/04/004 passata). Il test ha dato esito positivo consentendo l'acquisizione sui canali Raman N e O ed ha messo in evidenza che sia il sistema ottico sia il DAQ possono essere migliorati. Pertanto il commissioning richiede un ulteriore turno per upgrading entro il prossimo autunno, con presa dati utile per l'analisi. E' stato realizzato un sistema portatile di test e debugging dei fotomoltiplicatori dei telescopi da usare sul sito. E' stato sviluppato il software del database contenente le informazioni sugli specchi e sui fotomoltiplicatori+basi dei telescopi. Simulazioni. Sono state eseguite simulazioni dell'efficienza di trigger del rivelatore di fluorescenza e determinazioni dell'apertura. Sono state simulate le condizioni che producono il rumore di fondo nei telescopi. E' iniziata una simulazione sistematica di sciami prodotti da primari di varia massa ed energia. Sono stati inoltre simulati sciami quasi orizzontali prodotti da neutrini. Analisi dati. Ha fatto notevoli progressi l'attivita' del gruppo DPA (Data and Processing Analysis) che ha il compito di coordinare l'analisi dei dati preparando un comune strumento di calcolo, il cosiddetto "Framework di base" che sara' a disposizione di tutti i gruppi. E' proseguita da parte dei gruppi Italiani l'attivita' di analisi che e' concentrata essenzialmente sui dati dei telescopi e sulla calibrazione dei rivelatori di superficie. E' stato proposto l'uso della tecnica delle reti neurali per uno studio sistematico del profilo longitudinale degli sciami, come osservato dai telescopi di fluorescenza, allo scopo di determinare la composizione in massa dei primari. B) ATTIVITA' PREVISTA PER L'ANNO 005 Installazione e commissioning Completamento dell'installazione nel terzo edificio di fluorescenza (Los Morados) di tutte le componenti di responsabilita' dei gruppi Italiani (filtri, camere con fotomoltiplicatori e concentratori di luce, sistema di HV e LV) per i 6 telescopi e commissioning. Commissioning del Lidar di Los Morados e del Lidar/Raman. Inizio dell'installazione dei telescopi nel quarto edificio (Loma Amarilla). Completamento della produzione e test del sistema di HV e LV dei telescopi di fluorescenza. Completamento della produzione e test delle basi dei fotomoltiplicatori del rivelatore di superficie. Simulazione e analisi Proseguira' a ritmo sostenuto l'attivita' di simulazione ed analisi in particolare sugli argomenti gia' studiati nel 004. Strategia di analisi. I gruppi Italiani hanno definito la strategia di analisi per il futuro. Un documento che descrive in dettaglio le finalita', i requisiti e le scelte tecniche e' gia' stato presentato alla Commissione nel giugno scorso (e' inoltre allegato ai preventivi). Si ritiene necessario, allo scopo di rendere omogenea l'attivita' di analisi e per ragioni logistico organizzative, centralizzare le risorse di calcolo in un "Cluster Nazionale Auger" presso i Laboratori del Gran Sasso. Inoltre l'attivita' di analisi con reti neurali richiede un server dedicato presso la Sezione di Napoli. Finora i gruppi Italiani della collaborazione Auger non hanno avuto fondi per risorse di calcolo che si rendono ora necessarie per mantenere l'impegno dei gruppi Italiani nell'analisi al livello avuto nella progettazione, costruzione, installazione e commissioning dell'apparato. Il Cluster Auger presso i LNGS sara' gestito dal Servizio di Calcolo dei LNGS, che fornisce la sistemazione nei suoi locali macchine, l'installazione e l'aggiornamento del sistema operativo, la periodica verifica hardware e il backup dei dati. L'aggiornamento del software di Auger sara' responsabilita' del gruppo Auger di L'Aquila LNGS. Prevediamo che il Cluster Nazionale Auger divenga operativo nella prima meta' del 005.

27 Nel 005 entrera' a far parte della collaborazione un gruppo della Sezione di Lecce. L'attivita' di questo nuovo gruppo sara' essenzialmente basata sullo studio del comportamento dei rivelatori di superficie (calibrazione, stabilita', fondi etc.) in collaborazione con il gruppo di Torino_SD che gia' da tempo si occupa di questi problemi. Anno finanziario C) FINANZIAMENTI GLOBALI AVUTI NEGLI ANNI PRECEDENTI In keuro Missioni interne 6,1 5,8 18,0 31,5 37,5 Missioni estere 1,3 49,0 87,7 138,0 41,5 Materiale di consumo 15,4 49,5 33,0 65,0 14,0 Trasporti e facchinaggi 8, 10,3 16,0 6,0 Spese di calcolo Affitti e manutenz. Materiale inventariabile 38, 85,7 79,0 170,0 Costruzione apparati 41,3 9,9 1133,4 346,0 381,5 TOTALE 75,1 63,6 1368,1 675,5 980,5 TOTALE 118,9 58,5 86,9 60,5 37,9 1995,1 336,8 Mod EC. 5 (a cura del rappresentante nazionale)

28 Maggio 004 Esperimento AUGER Documento sul calcolo per la Commissione II INTRODUZIONE La costruzione dell Osservatorio Auger che sara costituito di un rivelatore di fluorescenza (FD) composto da 4 telescopi e un rivelatore di superficie (SD) composto da 1600 elementi (tanks), procede speditamente e, se saranno superate alcune difficolta di finanziamento, si prevede il complemento per la fine del 005. E quindi necessario fissare fin da ora la strategia generale sull analisi da parte dei gruppi Italiani i quali hanno avuto responsabilita rilevanti nella progettazione dell apparato sperimentale e hanno attualmente responsabilita altrettanto importanti nella costruzione e installazione dei rivelatori e nell organizzazione dell analisi. In linea quindi con il forte coinvolgimento avuto finora dai gruppi Italiani nel progetto, si ritiene necessario proporre alla Commissione II una strategia di analisi basata su un congruo supporto di mezzi di calcolo che permetta ai gruppi Italiani di partecipare alla prossima fase di gestione dei dati ed analisi con rilevanza analoga a quella avuta finora. Questo documento definisce la strategia di analisi che era stata accennata in un precedente documento inviato alla Commissione nel Gennaio 003. ORGANIZZAZIONE DELL ANALISI IN AUGER L'esperimento Auger prevede che i dati raw vengano quotidianamente trasferiti verso siti mirror, ubicati a Lione, Fermilab e Buenos Aires. Da questi siti mirror, i dati vengono poi prelevati dai gruppi dei diversi istituti per la ricostruzione e l'analisi. I siti mirror fungono anche da sorgente di sciami simulati che vengono conservati nello storage dei mirror in apposite librerie a disposizione degli utenti. Attualmente la libreria degli sciami a Lione occupa circa 14 TB. Estrapolando dall esperienza attuale all Osservatorio completo e possibile ottenere una stima realistica del volume totale di dati previsto. Consideriamo sia per il FD che per il SD, gli eventi forniti dal trigger T3 che sono trasferiti al mirror di Lione. FD : il numero di eventi al mese per telescopio e circa 10 3 per un volume di 150 MB. Quindi in un anno e per 4 telescopi ci si aspetta di ottenere circa 3x10 5 eventi per un volume totale di 45 GB. Il volume di dati di calibrazione con il laser della Central Laser Facility sara pari a circa 3. GB per mese e cioe 40 GB in un anno. Quindi il volume totale di dati del FD ammontera a circa 100 GB per anno. 1

(a cura del responsabile nazionale)

(a cura del responsabile nazionale) ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Rapp. Naz.: A. Marini Rappresentante nazionale: di appartenenza: Posizione nell'i.n.f.n.: A. Marini LNF Onde Gravitazionali Raggi Cosmici INFORMAZIONI GENERALI Linea

Dettagli

(a cura del responsabile nazionale)

(a cura del responsabile nazionale) Rapp. naz.: Carlo De Martinis Rappresentante nazionale: di appartenenza: Posizione nell'i.n.f.n.: Carlo De Martinis MI Linea di ricerca Laboratorio ove si raccolgono i dati Sigla dello esperimento assegnata

Dettagli

(a cura del responsabile nazionale)

(a cura del responsabile nazionale) Rappresentante nazionale: di appartenenza: Posizione nell'i.n.f.n.: L. Zetta Linea di ricerca REAZIONI NUCLEARI INFORMAZIONI GENERALI Laboratorio ove si raccolgono i dati Sigla dello esperimento assegnata

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI

INFORMAZIONI GENERALI Ricercatore responsabile locale: Enrico Iacopini Rappresentante Nazionale: di appartenenza: F. COSTANTINI Pisa Posizione nell'i.n.f.n.: Incar. di Ric. INFORMAZIONI GENERALI Linea di ricerca Violazioni

Dettagli

(a cura del responsabile nazionale)

(a cura del responsabile nazionale) ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Rapp. Naz.: TROJA Olindo Rappresentante nazionale: di appartenenza: Posizione nell'i.n.f.n.: TROJA Olindo CT Linea di ricerca INFORMAZIONI GENERALI Improvements in

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI

INFORMAZIONI GENERALI Ricercatore responsabile locale: Enrico BERNIERI Rappresentante Nazionale: di appartenenza: Posizione nell'i.n.f.n.: E. BERNIERI Dipendente, Ric. INFORMAZIONI GENERALI Linea di ricerca Radioattivita' ambientale

Dettagli

(a cura del responsabile nazionale)

(a cura del responsabile nazionale) Preventivo per l'anno 4 LVD Rapp. naz.: A. Zichichi Rappresentante nazionale: di appartenenza: Posizione nell'i..f..: A. Zichichi BO Linea di ricerca Laboratorio ove si raccolgono i dati Sigla dello esperimento

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI

INFORMAZIONI GENERALI ISTITUTO AZIOALE DI FISICA UCLEARE Esperimento Gruppo TA.TTF 6 Rappresentante azionale: Marco apolitano Ricercatore responsabile locale: sergio.tazzari@roma2.infn.it di appartenenza: Posizione nell'i..f..:

Dettagli

P R O G R A M M A D I R I C E R C A

P R O G R A M M A D I R I C E R C A Preventivo per l'anno 001 Nuovo Esperimento Rappresentante Nazionale: Vittorio Palladino Ricercatore responsabile locale: NAPOLI Vittorio Palladino di appartenenza: Posizione nell'i.n.f.n.: Napoli Associato

Dettagli

Il Progetto di Centro di Reprocessing di BaBar: Monitoring e Simulazione

Il Progetto di Centro di Reprocessing di BaBar: Monitoring e Simulazione Il Progetto di Centro di Reprocessing di BaBar: Monitoring e Simulazione Moreno Marzolla Email marzolla@pd.infn.it WWW: http://www.pd.infn.it/~marzolla INFN Padova BaBar Collaboration & Dip. Informatica,

Dettagli

STATO ESPERIMENTO. ! MAGNETE: pare intravedersi una via di uscita

STATO ESPERIMENTO. ! MAGNETE: pare intravedersi una via di uscita STATO ESPERIMENTO! COMPASS è sul floor e sta prendendo buoni dati! Eccellente lavoro specialmente della componente italiana Complimenti! Tracciamento spettrometro è OK (MWPC, Straw Tubes, Micromega, GEM,

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI

INFORMAZIONI GENERALI Ricercatore responsabile locale: TRIESTE BARBIELLINI Guido Rappresentante Nazionale: di appartenenza: G. BARBIELLINI TRIESTE Posizione nell'i.n.f.n.: Incaricato di Ricerca INFORMAZIONI GENERALI Linea di

Dettagli

PREVENTIVO LOCALE DI SPESA PER L'ANNO 2004

PREVENTIVO LOCALE DI SPESA PER L'ANNO 2004 ISTITUTO NAZIONA DI FISICA NUCARE PREVENTIVO LOCA DI SPESA PER L'ANNO 2004 VOCI DI SPESA DESCRIZIONE DELLA SPESA Parziali IMPORTI In KEuro Totale Compet. Gruppi di lavoro: AFS+NetGROUP+VIDEO+Windows+Security+Mailing

Dettagli

IV Workshop INFN-Grid. Campus Grid a Napoli. Esperienze in un anno di attività. Paolo Mastroserio. IV Workshop INFN-Grid

IV Workshop INFN-Grid. Campus Grid a Napoli. Esperienze in un anno di attività. Paolo Mastroserio. IV Workshop INFN-Grid Esperienze in un anno di attività Perchè Campus Grid Molti progetti prevedono l acquisizione di mezzi di calcolo avanzato Nessun progetto prevede fondi per la gestione di strutture al di fuori dei limiti

Dettagli

Lavori di manutenzione straordinaria degli impianti di sicurezza dell'esperimento LUNA2 e dei Laboratori sotterranei dei LNGS - CIG 0688197E1D

Lavori di manutenzione straordinaria degli impianti di sicurezza dell'esperimento LUNA2 e dei Laboratori sotterranei dei LNGS - CIG 0688197E1D Committente: Istituto Nazionale di Fisica Nucleare - LNGS S.S. 17 bis km 18+910 Assergi (AQ) Lavori di manutenzione straordinaria degli impianti di sicurezza dell'esperimento LUNA2 e dei Laboratori sotterranei

Dettagli

Relazione su calcolo GIII e comm.calc Giuseppe Cardella

Relazione su calcolo GIII e comm.calc Giuseppe Cardella Relazione su calcolo GIII e comm.calc Giuseppe Cardella Roma 20-01-06 Vi farò un breve punto della situazione sul calcolo GIII Composizione sottocomm.calcolo GIII Tendenze e suggerimenti per le richieste

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI

INFORMAZIONI GENERALI Ricercatore responsabile locale: Antonio ZOCCOLI Rappresentante Nazionale: di appartenenza: Posizione nell'i.n.f.n.: Inc. Ric. Antonio ZOCCOLI INFORMAZIONI GENERALI Linea di ricerca Misura della violazione

Dettagli

SPECIFICHE PER L INSTALLAZIONE DEL SISTEMA AEDOS

SPECIFICHE PER L INSTALLAZIONE DEL SISTEMA AEDOS SPECIFICHE PER L INSTALLAZIONE DEL SISTEMA AEDOS DG Ambiente, Energia e Reti Pagina 1 Indice 1 PREMESSA... 3 2 DEFINIZIONI... 3 3 LA CONFIGURAZIONE HARDWARE... 4 3.1 informazioni generali... 4 3.2 Scelta

Dettagli

(a cura del responsabile nazionale)

(a cura del responsabile nazionale) ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Rapp. Naz.: INFORMAZIONI GENERALI Rappresentante nazionale: di appartenenza: Posizione nell'i.n.f.n.: Linea di ricerca Laboratorio ove si raccolgono i dati Sigla dello

Dettagli

LA PUBBLICAZIONE IN TEMPO REALE DEI DATI DI MONITORAGGIO ACUSTICO

LA PUBBLICAZIONE IN TEMPO REALE DEI DATI DI MONITORAGGIO ACUSTICO LA PUBBLICAZIONE IN TEMPO REALE DEI DATI DI MONITORAGGIO ACUSTICO Cerniglia, A 01dB Italia, Via R. Sanzio 5, 20090 Cesano Boscone (MI), cerniglia@01db.it Amadasi, G. SCS, via Antoniana 278, 35011 Campodarsego

Dettagli

DESCRIZIONE DELLA FORNITURA OFFERTA

DESCRIZIONE DELLA FORNITURA OFFERTA ALLEGATO B.1 MODELLO PER LA FORMULAZIONE DELL OFFERTA TECNICA Rag. Sociale Indirizzo: Via CAP Località Codice fiscale Partita IVA DITTA DESCRIZIONE DELLA FORNITURA OFFERTA Specifiche minime art. 1 lett.

Dettagli

LABORATORIO SERMS AVIONICA&SPAZIO TEST E QUALIFICA TECNOLOGIE PER IL SOLARE A CONCENTRAZIONE. Prof. Roberto Battiston Prof.

LABORATORIO SERMS AVIONICA&SPAZIO TEST E QUALIFICA TECNOLOGIE PER IL SOLARE A CONCENTRAZIONE. Prof. Roberto Battiston Prof. LABORATORIO SERMS AVIONICA&SPAZIO TEST E QUALIFICA TECNOLOGIE PER IL SOLARE A CONCENTRAZIONE Prof. Roberto Battiston Prof. Bruna Bertucci Fisica agli acceleratori (CERN, Frascati) Fisica nello spazio Gran

Dettagli

Progetto Vserver- HighAvailability

Progetto Vserver- HighAvailability Progetto Vserver- HighAvailability 16.12.2003 Alberto Cammozzo - Dipartimento di Scienze Statistiche - Università di Padova mmzz@stat.unipd.it Nell'ambito dell'aggiornamento dei servizi in corso si propone

Dettagli

SMart Access to Data-Intensive Facilities

SMart Access to Data-Intensive Facilities SMart Access to Data-Intensive Facilities SMADIF Data di preparazione: 3 Marzo 2014 Piano di lavoro: pagina 1 di 8 Indice Sezione 1: Motivazioni scientifiche e tecnologiche... 3 1.1 Idea ed Obiettivi...

Dettagli

Navigare verso il cambiamento. La St r a d a. p i ù semplice verso il ca m b i a m e n t o

Navigare verso il cambiamento. La St r a d a. p i ù semplice verso il ca m b i a m e n t o Navigare verso il cambiamento La St r a d a p i ù semplice verso il ca m b i a m e n t o Le caratteristiche tecniche del software La Tecnologia utilizzata EASY è una applicazione Open Source basata sul

Dettagli

PANDA Collaboration antiproton ANnihilations at DArmstadt. At present a group of 400 physicists from 53 institutions of 17 Countries

PANDA Collaboration antiproton ANnihilations at DArmstadt. At present a group of 400 physicists from 53 institutions of 17 Countries PANDA Collaboration antiproton ANnihilations at DArmstadt At present a group of 400 physicists from 53 institutions of 17 Countries Puzzling questions Quale è l origine del confinamento dei quark? Cosa

Dettagli

PARAMETRI 2014 P.I. 2013. Guida all uso ed all installazione

PARAMETRI 2014 P.I. 2013. Guida all uso ed all installazione PARAMETRI 2014 P.I. 2013 Guida all uso ed all installazione 1 INTRODUZIONE Il prodotto PARAMETRI 2014 consente di stimare i ricavi o i compensi dei contribuenti esercenti attività d impresa o arti e professioni

Dettagli

Manutenzione mezzi di calcolo. Manutenzioni Novità del mercato e consigli per gli acquisti

Manutenzione mezzi di calcolo. Manutenzioni Novità del mercato e consigli per gli acquisti Manutenzione mezzi di calcolo Uff Manutenzioni Novità del mercato e consigli per gli acquisti 1 Uff Guardando questa presentazione avrete l impressione che il tempo si sia fermato! In effetti ho avuto

Dettagli

TOTEM Relazione e proposte finanziarie

TOTEM Relazione e proposte finanziarie CSN1 - Assisi 24/09/2004 TOTEM Relazione e proposte finanziarie Referee: G: Chiefari, M. Curatolo, M. de Palma 24 Sett. 04 Totem -Relazione dei referee 1 Totem Eventi ed attività 2004 E stato pubblicato

Dettagli

SERVIZIO IMPIANTI E SICUREZZE

SERVIZIO IMPIANTI E SICUREZZE Pag. 1 di 7 1.0 OGGETTO L'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (I.N.F.N.) Sezione di Milano ha la necessità di provvedere all'automazione del sistema di gestione dell intera sala macchine del centro di

Dettagli

Pagina lasciata intenzionalmente bianca

Pagina lasciata intenzionalmente bianca SISTEMA AUTOMATICO DI MONITORAGGIO FUSTI SERIE ADAMOS GUIDA TECNICA Pagina lasciata intenzionalmente bianca SOMMARIO 1 Scopo del documento... 1 2 Descrizione generale... 1 3 Descrizione delle versioni

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI

INFORMAZIONI GENERALI ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Rapp. Naz.: CASTELLI Edoardo Rappresentante nazionale: Struttura di appartenenza: Posizione nell'i.n.f.n.: CASTELLI Edoardo Linea di ricerca Tomografia mammaria con

Dettagli

Valutazione del sistema di storage EMC CLARiiON AX4

Valutazione del sistema di storage EMC CLARiiON AX4 Valutazione del sistema di storage EMC CLARiiON AX4 Relazione preparata sotto contratto con EMC Introduzione EMC Corporation ha incaricato Demartek di eseguire una valutazione pratica del nuovo sistema

Dettagli

PARAMETRI 2012 P.I. 2011. Guida all installazione

PARAMETRI 2012 P.I. 2011. Guida all installazione PARAMETRI 2012 P.I. 2011 Guida all installazione 1 INTRODUZIONE Il prodotto PARAMETRI 2012 consente di stimare i ricavi o compensi realizzabili da parte dei contribuenti esercenti attività d impresa o

Dettagli

MAGO CRESCO - SPI.2. Relazione finale sul Progetto MAGO. Consorzio Campano di Ricerca per l Informatica e l Automazione Industriale S.c.a.r.l.

MAGO CRESCO - SPI.2. Relazione finale sul Progetto MAGO. Consorzio Campano di Ricerca per l Informatica e l Automazione Industriale S.c.a.r.l. CRESCO - SPI.2 MAGO Relazione finale sul Progetto MAGO Relativo al contratto tra ENEA e CRIAI avente per oggetto: Analisi e Realizzazione di tool innovativi a supporto delle funzionalità GRID stipulato

Dettagli

Caratteristiche generali

Caratteristiche generali Caratteristiche generali Tecnologie utilizzate Requisiti software/hardware Modalità di installazione del database del PSDR INSTALLAZIONE PSDR Installazione on-line Installazione off-line Primo avvio Riservatezza

Dettagli

Provvedimento Organizzatlvo della Sezione

Provvedimento Organizzatlvo della Sezione Allegato alla deliberazione del Consiglio Direttivo n.. 6479/1999 doc.gen. n. 127811999 Provvedimento Organizzatlvo della Sezione I.N.F.N. di Pisa (ai sensi degli artt. 10, quarto comma, lett. h), e 20,

Dettagli

REALIZZAZIONE SALA CED

REALIZZAZIONE SALA CED REALIZZAZIONE SALA CED CAPITOLATO TECNICO SOMMARIO 1 Realizzazione sala CED 2 Specifiche minime dell intervento 1. REALIZZAZIONE SALA CED L obiettivo dell appalto è realizzare una Server Farm di ultima

Dettagli

PREVENTIVO LOCALE DI SPESA PER L'ANNO 2005

PREVENTIVO LOCALE DI SPESA PER L'ANNO 2005 Servizio PREVENTIVO LOCALE DI SPESA PER L'ANNO 2005 VOCI DI SPESA DESCRIZIONE DELLA SPESA Missioni per partecipazione ai gruppi di lavoro GARR e CCR Partecipazione sessioni CCR Partecipazione Workshop

Dettagli

Progetto di Interesse strategico NEXTDATA. Unità CASPUR

Progetto di Interesse strategico NEXTDATA. Unità CASPUR Progetto di Interesse strategico NEXTDATA Rendicontazione scientifica per il periodo di riferimento 01/01/2012-31/12/2012 Unità CASPUR WP 2.5 - Archivio digitale di dati numerici e previsionali 1. Attività

Dettagli

... 3 Centro regionale di formazione professionale. 4 Impresa e/o associazioni. Altro (specificare)

... 3 Centro regionale di formazione professionale. 4 Impresa e/o associazioni. Altro (specificare) Al Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Istruzione - Direzione generale per l istruzione post-secondaria e per i rapporti con i sistemi formativi delle Regioni

Dettagli

Minute ed azioni INDICE. Document Content Status attività 15.12.2008 Attached Documents Reference Documents

Minute ed azioni INDICE. Document Content Status attività 15.12.2008 Attached Documents Reference Documents 1 Minute ed azioni Document Content Status attività 15.12.2008 Attached Documents Reference Documents Author Dario Mancini To Gruppo lavoro TT1 c.c. Pages Date 15.12.2008 Filename TT1 status 15.12.2008.doc

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

-Progetto EDUSAT- MANUALE D USO DEL SOFTWARE PER IL RILEVAMENTO DATI TRA LA STAZIONE DI TERRA E IL DTS. I.I.S.S. G.MARCONI - piazza Poerio 2 - BARI

-Progetto EDUSAT- MANUALE D USO DEL SOFTWARE PER IL RILEVAMENTO DATI TRA LA STAZIONE DI TERRA E IL DTS. I.I.S.S. G.MARCONI - piazza Poerio 2 - BARI I.I.S.S. G.MARCONI - piazza Poerio 2 - BARI -Progetto EDUSAT- MANUALE D USO DEL SOFTWARE PER IL RILEVAMENTO DATI TRA LA STAZIONE DI TERRA E IL DTS Coordinatore del Progetto prof. Vito Potente Stesura a

Dettagli

Soluzione medium cost: Thumper

Soluzione medium cost: Thumper CCR/19/07/P Luglio 2007 Versione 1.1 Infrastrutture di storage per servizi centrali e calcolo di esperimento: soluzioni e costi Gruppo storage di CCR Introduzione Questo documento riassume i dati sulle

Dettagli

Comunicazioni Nave - Terra

Comunicazioni Nave - Terra STSWin Comunicazioni Nave - Terra STSWin Pagina 1 1.0 INTRODUZIONE STSWin è progettato appositamente per consentire alle navi di utilizzare il servizio di messaggistica Comtext via Inmarsat. Combina l'utilizzo

Dettagli

ST - Specifiche Tecniche

ST - Specifiche Tecniche Elaborato Livello Tipo / S tipo ST - Specifiche Tecniche ETQ-00027550 D Sistema / Edificio / Argomento CFS - Attività di Chimica e Fisica Sanitaria Rev. 01 Data 24/06/2014 Centrale / Impianto: LT - Sito

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE POLITICHE SOCIALI Servizi Socio-Assistenziali e Politiche Giovanili

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE POLITICHE SOCIALI Servizi Socio-Assistenziali e Politiche Giovanili REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE POLITICHE SOCIALI Servizi Socio-Assistenziali e Politiche Giovanili Proposta nr. 30 del 16/05/2012 - Determinazione nr. 1050 del 16/05/2012 OGGETTO: Progetto

Dettagli

Valutazione della piattaforma di storage multiprotocollo EMC Celerra NS20

Valutazione della piattaforma di storage multiprotocollo EMC Celerra NS20 Valutazione della piattaforma di storage multiprotocollo EMC Celerra NS20 Resoconto commissionato da EMC Corporation Introduzione In breve EMC Corporation ha incaricato Demartek di eseguire una valutazione

Dettagli

Case History Workstation certificate per Matrox Axio e RTX2

Case History Workstation certificate per Matrox Axio e RTX2 Case History 2006 Case History Workstation certificate per Matrox Axio e RTX2 Sistemi: E2090, E8090 E5090 su tecnologia Intel Woodcrest Campo di applicazione: montaggio video in HD e SD, qualità broadcasting

Dettagli

Percorso in Energia Solare: termica e fotovoltaica

Percorso in Energia Solare: termica e fotovoltaica Percorso didattico del Tecnico Superiore per la gestione e la verifica di impianti energetici secondo l European Qualification Framework - EQF matrice EQF del Percorso in Energia Solare: termica e fotovoltaica

Dettagli

Installazione SQL Server 2005 Express Edition

Installazione SQL Server 2005 Express Edition Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-6S4ALG7637 Data ultima modifica 25/08/2010 Prodotto Tutti Modulo Tutti Oggetto Installazione SQL Server 2005 Express Edition In giallo sono evidenziate le modifiche/integrazioni

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA - BRESCIA

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA - BRESCIA Pubblicazione all'albo camerale dal 23/2/2015 al 2/3/2015 CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA - BRESCIA Brescia, 20 febbraio 2015 DETERMINAZIONE N. 12/AMM: ACQUISTO ATTREZZATURE HARDWARE

Dettagli

Costituzione "Laboratorio Congiunto" DITEN DIBRIS

Costituzione Laboratorio Congiunto DITEN DIBRIS Costituzione "Laboratorio Congiunto" DITEN DIBRIS maggio 2013 Il Laboratorio Congiunto (LabCon) viene costituito come strumento di supporto tecnico per l attività di ricerca e didattica (attività di tesi

Dettagli

Lezione 22 Trigger. Trigger: seleziona gli eventi interessanti fra tutte le collisioni. Decide se l evento deve essere letto ed immagazzinato.

Lezione 22 Trigger. Trigger: seleziona gli eventi interessanti fra tutte le collisioni. Decide se l evento deve essere letto ed immagazzinato. : seleziona gli eventi interessanti fra tutte le collisioni. Decide se l evento deve essere letto ed immagazzinato. Sistema di acquisizione dati (DAQ): raccoglie i dati prodotti dall apparato e li immagazzina

Dettagli

(a cura del responsabile nazionale)

(a cura del responsabile nazionale) ISTITU NAZIONALE DI FISICA Rappresentante nazionale: di appartenenza: Posizione nell'i.n.f.n.: Luciano PERIALE Linea di ricerca RIVELARI INFORMAZIONI GENERALI Laboratorio ove si raccolgono i dati Sigla

Dettagli

idaq TM Manuale Utente

idaq TM Manuale Utente idaq TM Manuale Utente Settembre 2010 TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 2 Sommario Introduzione... 5 Organizzazione di questo manuale... 5 Convenzioni... Errore. Il segnalibro non è definito. Installazione...

Dettagli

Stato del software per l analisi del test beam. 21/6/2002 Tommaso Boccali 1

Stato del software per l analisi del test beam. 21/6/2002 Tommaso Boccali 1 Stato del software per l analisi del test beam 21/6/2002 Tommaso Boccali 1 Analisi del test beam Review di quello che esiste 2 pacchetti software (TT6 e ROB) committati e usabili da tutti Set di macro

Dettagli

PREVENTIVO LOCALE DI SPESA PER L'ANNO 2004

PREVENTIVO LOCALE DI SPESA PER L'ANNO 2004 Servizio PREVENTIVO LOCALE DI SPESA PER L'ANNO 2004 VOCI DI SPESA DESCRIZIONE DELLA SPESA Parziali IMPORTI In KEuro Totale Compet. 10 missioni da un giorno (gruppo AFS, VIDEO, NETGROUP, SECURITY, MAIL)

Dettagli

Disciplinare Organizzativo della Sezione INFN di Bologna

Disciplinare Organizzativo della Sezione INFN di Bologna Allegato alla deliberazione del Consiglio Direttivo n. 12860/2013 Disciplinare Organizzativo della Sezione di Bologna (ai sensi dell art. 23, comma 1, lett. a), dello Statuto dell e dell art.1, comma 4,

Dettagli

Timbri e firme per responsabilità di legge

Timbri e firme per responsabilità di legge Elaborato Livello Tipo ST - Specifiche Tecniche ETQ-00045564 A Sistema / Edificio / Argomento CAR - Caratterizzazione radiologica Data 17/07/2015 Centrale / Impianto: CS - CASACCIA Titolo Elaborato: Sogin

Dettagli

PROGRAMMA DI RICERCA

PROGRAMMA DI RICERCA ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Rapp. Naz.: Guido Piragino Rappresentante nazionale: Guido Piragino di appartenenza: TO Posizione nell'i.n.f.n.: PROGRAMMA DI RICERCA Linea di ricerca Laboratorio

Dettagli

SICE.NET Servizio Informativo Casse Edili

SICE.NET Servizio Informativo Casse Edili SICE.NET Servizio Informativo Casse Edili http://213.26.67.117/ce_test Guida all uso del servizio Internet On-Line CASSA EDILE NUOVA INFORMATICA Software prodotto da Nuova Informatica srl Pag. 1 Il Servizio

Dettagli

Davide Cesari Massimo Bider Paolo Patruno. Emilia Romagna

Davide Cesari Massimo Bider Paolo Patruno. Emilia Romagna 1 IMPLEMENTAZIONE OPERATIVA DI UN MODELLO DI PREVISIONI METEOROLOGICHE SU UN SISTEMA DI CALCOLO PARALLELO LINUX/GNU Davide Cesari Massimo Bider Paolo Patruno Emilia Romagna LM-COSMO-LAMI 2 Il modello LM

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA STATALE 2 CIRCOLO

DIREZIONE DIDATTICA STATALE 2 CIRCOLO Esigenze Didattiche DIREZIONE DIDATTICA STATALE CIRCOLO Cod. Fisc.: 900460845 Cod. Mecc. AGEE0400E - Tel. +390996830 Fax +39099658 CAPITOLATO TECNICO - ALLEGATO B PROGETTO: SCUOL@ONLINE Questo documento

Dettagli

PARAMETRI. Guida all installazione

PARAMETRI. Guida all installazione PARAMETRI Guida all installazione 1 INTRODUZIONE Il prodotto Parametri 2009 consente di determinare i ricavi o compensi realizzabili da parte dei contribuenti esercenti attività d impresa o arti e professioni

Dettagli

HighWay/eXtraWay Project - Schema sintetico delle configurazioni hardware Manuale di riferimento. Generato da Doxygen 1.5.1-p1

HighWay/eXtraWay Project - Schema sintetico delle configurazioni hardware Manuale di riferimento. Generato da Doxygen 1.5.1-p1 HighWay/eXtraWay Project - Schema sintetico delle configurazioni hardware Manuale di riferimento Generato da Doxygen 1.5.1-p1 Fri Jan 4 11:10:14 2008 Indice Capitolo 1 Schema sintetico delle possibili

Dettagli

ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO

ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA IN ECONOMIA PER LA FORNITURA DI UNA INFRASTRUTTURA SERVER BLADE, PER LA NUOVA SEDE DELLA FONDAZIONE RI.MED CUP H71J06000380001 NUMERO GARA 2621445 - CIG 25526018F9 ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO

Dettagli

Elevate prestazioni e sicurezza dell'investimento: MAXDATA SR 1202

Elevate prestazioni e sicurezza dell'investimento: MAXDATA SR 1202 Elevate prestazioni e sicurezza dell'investimento: MAXDATA SR 1202 Elevate prestazioni e sicurezza dell'investimento: MAXDATA SR 1202 Caratteristiche del prodotto La quantità di dati di importanza cruciale

Dettagli

Assistenza On Line - Guida breve Come registrarsi

Assistenza On Line - Guida breve Come registrarsi 07/05/2015 Il Servizio AOL Assistenza On Line - Guida breve Come registrarsi Servizio di assistenza ARCHIMEDIA SISTEMI SRL Sommario 1. CHE COS E il SISTEMA AOL... 3 2. COME FUNZIONA AOL... 3 3. PERCHE

Dettagli

Oggetto: riepilogo circolare

Oggetto: riepilogo circolare Oggetto: riepilogo circolare Direzione Generale per interventi in materia di edilizia scolastica, per la gestione dei fondi strutturali per l istruzione e per l innovazione digitale. Avviso pubblico rivolto

Dettagli

Turbodoc. Archiviazione Ottica Integrata

Turbodoc. Archiviazione Ottica Integrata Turbodoc Archiviazione Ottica Integrata Archiviazione Ottica... 3 Un nuovo modo di archiviare documenti, dei e immagini... 3 I moduli di TURBODOC... 4 Creazione dell armadio virtuale... 5 Creazione della

Dettagli

Tecnopolis CSATA s.c.r.l. -APQ in Materia di e-government e Società dell Informazione nella Regione Puglia- Progetto Pilota Procura di Lecce

Tecnopolis CSATA s.c.r.l. -APQ in Materia di e-government e Società dell Informazione nella Regione Puglia- Progetto Pilota Procura di Lecce BANDO ACQUISIZIONI Strumentazione informatica ALLEGATO 3 Offerta Economica Allegato 3: Offerta economica Pag. ALLEGATO 3 OFFERTA ECONOMICA La busta C Gara per l acquisizione di prodotti software -APQ in

Dettagli

Tecniche di riduzione del fondo strumentale per il telescopio gamma AGILE e applicazione a sorgenti astrofisiche

Tecniche di riduzione del fondo strumentale per il telescopio gamma AGILE e applicazione a sorgenti astrofisiche Tecniche di riduzione del fondo strumentale per il telescopio gamma AGILE e applicazione a sorgenti astrofisiche Tesi svolta presso IASF/INAF di Milano Fabio Fornari Indice l astrofisica gamma e il satellite

Dettagli

Convegno di studio La biometria entra nell e-government. Le attività del CNIPA nel campo della biometria: le Linee guida

Convegno di studio La biometria entra nell e-government. Le attività del CNIPA nel campo della biometria: le Linee guida Convegno di studio La biometria entra nell e-government Le attività del CNIPA nel campo della biometria: le Linee guida Alessandro Alessandroni Cnipa alessandroni@cnipa.it Alessandro Alessandroni è Responsabile

Dettagli

Aspetti critici rete LAN e WAN per i Tier-2. R.Gomezel

Aspetti critici rete LAN e WAN per i Tier-2. R.Gomezel Aspetti critici rete LAN e WAN per i Tier-2 R.Gomezel Modello rete FARM SAN Rack_farm Rack_farm NAS STK Tape Library Caratteristiche collegamenti Usare switch a 48 porte per ogni rack + numero uplink Porte

Dettagli

MINUTA DI MEETING AGILE-AST-C455

MINUTA DI MEETING AGILE-AST-C455 AGILE-AST-C455 Pagina 1 di 6 MINUTA DI MEETING AGILE-AST-C455 Reference n. : AGILE-AST-C455 Date : 20-21/09/2006 Programme : AGILE At : Teleconferenza Skype Subject : AGILE-GRID Forum n. 5 Numero Allegati

Dettagli

ACQUISTARE LA WORKSTATION PERFETTA

ACQUISTARE LA WORKSTATION PERFETTA ACQUISTARE LA WORKSTATION PERFETTA UNA GUIDA ALL ACQUISTO PER OTTENERE IL MASSIME PRESTAZIONE E AFFIDABILITÀ CON IL CAD/CAM SOMMARIO Considerazioni sulle prestazioni... 2 1. CPU... 3 2. GPU... 3 3. RAM...

Dettagli

Cablaggio Sistemi Hardware

Cablaggio Sistemi Hardware Cablaggio Sistemi Hardware Supponiamo di eseguire un cablaggio in una nuova infrastruttura di rete da zero. Dobbiamo installare nuovi pc e server, di conseguenza bisogna conoscere alcune nuove specifiche

Dettagli

Building automation con Titino ed Arduino

Building automation con Titino ed Arduino Building automation con Titino ed Arduino Il progetto Titino nasce dopo una prima analisi delle soluzioni di building automation già esistenti e consolidate sul mercato, che hanno le seguenti criticità:

Dettagli

PREVENTIVO LOCALE DI SPESA PER L'ANNO 2004

PREVENTIVO LOCALE DI SPESA PER L'ANNO 2004 Servizio PREVENTIVO LOCALE DI SPESA PER L'ANNO 24 VOCI DI SPESA DESCRIZIONE DELLA SPESA Parziali IMPORTI In KEuro Totale Compet. Aggiornamento quadro elettrico ed installazione gruppo elettrogeno Sala

Dettagli

Monitoraggio Impianti Fotovoltaici

Monitoraggio Impianti Fotovoltaici Monitoraggio Impianti Fotovoltaici Descrizione del sistema Sistema innovativo per diagnostica e monitoraggio degli impianti fotovoltaici a livello stringa. Due o più schede di misura per stringa: una sul

Dettagli

Titolo progetto: ConsoliData. Ambito di intervento: ICT e dispositivi sensoriali. Struttura di riferimento : Coordinatore di progetto: INFN

Titolo progetto: ConsoliData. Ambito di intervento: ICT e dispositivi sensoriali. Struttura di riferimento : Coordinatore di progetto: INFN Titolo progetto: ConsoliData Ambito di intervento: ICT e dispositivi sensoriali Struttura di riferimento : Coordinatore di progetto: INFN Altri EPR coinvolti: - Altri organismi e soggetti coinvolti: Descrizione

Dettagli

Prot. n.8930 A 22 a Torino, 4 novembre 2014 IL DIRETTORE GENERALE

Prot. n.8930 A 22 a Torino, 4 novembre 2014 IL DIRETTORE GENERALE Prot. n.8930 A 22 a Torino, 4 novembre 2014 IL DIRETTORE GENERALE VISTA VISTA la nota prot. n. 6246 del 1 dicembre 2011 della Direzione Generale per gli Studi, la Statistica e i Sistemi Informativi relativa

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI UN SISTEMA DI STORAGE PER IL PROGETTO DI SERVER CONSOLIDATION DI ITALFERR S.P.A.

CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI UN SISTEMA DI STORAGE PER IL PROGETTO DI SERVER CONSOLIDATION DI ITALFERR S.P.A. CODIFIC 1/10 SEZIONI CPITOLTO TECNICO PER L FORNITUR DI UN SISTEM DI STORGE PER IL PROGETTO DI SERVER CONSOLIDTION DI ITLFERR S.P.. TITOLO Sezione 0 Sezione I Sezione II INTRODUZIONE SOTTOSISTEM DI STORGE

Dettagli

I chiarimenti della gara sono visibili anche sul sito www.mef.gov.it sotto la dicitura Concorsi e Bandi - Gare in Corso e sul sito www.consip.it.

I chiarimenti della gara sono visibili anche sul sito www.mef.gov.it sotto la dicitura Concorsi e Bandi - Gare in Corso e sul sito www.consip.it. Oggetto: gara a procedura aperta ai sensi del D. Lgs 358/92 e s.m.i., per la fornitura di serventi ed apparati a supporto delle DPSV/CMV del Ministero dell Economia e delle Finanze I chiarimenti della

Dettagli

COMPOSIZIONE DEI GRUPPI DI RICERCA: A) - RICERCATORI

COMPOSIZIONE DEI GRUPPI DI RICERCA: A) - RICERCATORI Preventivo per l'anno 2001 COMPOSIZIONE DEI GRUPPI DI RICERCA: A) - RICERCATORI Componenti del e ricerche alle quali partecipano: Ruolo Art. 23 Affer. al Ricerca Assoc. RICERCHE DEL GRUPPO IN % Percentuale

Dettagli

Realizzazione, ampliamento o adeguamento delle infrastrutture di rete LAN/WLAN

Realizzazione, ampliamento o adeguamento delle infrastrutture di rete LAN/WLAN Progetto Scuola Digitale PON Per la scuola - Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) Realizzazione, ampliamento o adeguamento delle infrastrutture di rete LAN/WLAN Introduzione Dal giorno 7 Settembre

Dettagli

ECDL Junior la patente europea per la Scuola Media

ECDL Junior la patente europea per la Scuola Media ECDL Junior la patente europea per la Scuola Media Speaker: Andrea Zavanella Responsabile Network Formatica Giornata di Presentazione della Nuova Patente Europea Milano 21 Novembre 2008 I primi passi con

Dettagli

Componenti della rete

Componenti della rete Componenti della rete Nodi, Link e adattatori di rete (NIC) Modulazione e Multiplexing Tipologia di cavi - wireless Correzione d errore - rete affidabile Ethernet - reti ad anello - reti wireless - reti

Dettagli

I see you. fill in the blanks. created by

I see you. fill in the blanks. created by I see you. fill in the blanks created by I see you. fill in the blanks Si scrive, si legge I See You è. (Intensive Control Unit) è un servizio che guarda il vostro sistema informativo e svolge un azione

Dettagli

CSN Industrie S.r.l. AZIENDA CERTIFICATA UNI EN ISO 9001:2000 e UNI CEI EN ISO 13485 www.csn-industrie.it

CSN Industrie S.r.l. AZIENDA CERTIFICATA UNI EN ISO 9001:2000 e UNI CEI EN ISO 13485 www.csn-industrie.it CSN Industrie S.r.l. AZIENDA CERTIFICATA UNI EN ISO 9001:2000 e UNI CEI EN ISO 13485 www.csn-industrie.it Dimensioni notevolmente ridotte Due dimensioni: - Taglia 1 26,3 x 38,7 x 5,7 mm - Taglia 2 30,6

Dettagli

Larghezza di banda USB 3.0, prestazioni ad alta definizione

Larghezza di banda USB 3.0, prestazioni ad alta definizione Adattatore convertitore USB 3.0 a HDMI 4K per Mac & PC - Scheda Video esterna DisplayLink HD 1080p StarTech ID: USB32HDPRO L'adattatore USB32HDPRO USB 3.0 a HDMI consente di aggiungere un display HDMI

Dettagli

VI CAPITOLO MISURE SUL PROTOTIPO Q1 VI.1 OSCILLOSCOPIO LECROY 9354A

VI CAPITOLO MISURE SUL PROTOTIPO Q1 VI.1 OSCILLOSCOPIO LECROY 9354A VI CAPITOLO MISURE SUL PROTOTIPO Q1 Nel periodo fine marzo - inizio aprile 96 sono state fatte delle acquisizioni di segnali della camera Q1 utilizzando l amplificatore di corrente descritto nel capitolo

Dettagli

CURRICULUM VITAE di Michele SACCHETTI. Michele Sacchetti nato a Putignano (BA) il 05/10/1968, coniugato e residente a Castellana

CURRICULUM VITAE di Michele SACCHETTI. Michele Sacchetti nato a Putignano (BA) il 05/10/1968, coniugato e residente a Castellana CURRICULUM VITAE di Michele SACCHETTI Informazioni personali Michele Sacchetti nato a Putignano (BA) il 05/10/1968, coniugato e residente a Castellana Grotte (BA) Titoli di studio Diploma di Perito Tecnico

Dettagli

PARAMETRI. Guida all installazione

PARAMETRI. Guida all installazione PARAMETRI Guida all installazione Maggio 2007 1 INTRODUZIONE Il prodotto Parametri 2007 consente di determinare i ricavi o compensi realizzabili da parte dei contribuenti esercenti attività d impresa o

Dettagli

Lo scopo del presente progetto è quello definire l architettura di una rete che consenta l accesso ai servizi

Lo scopo del presente progetto è quello definire l architettura di una rete che consenta l accesso ai servizi DESCRIZIONE DEL PROGETTO Lo scopo del presente progetto è quello definire l architettura di una rete che consenta l accesso ai servizi on-line, al materiale didattico ed a tutti i nuovi servizi per la

Dettagli

Normalizzazione del Sistema Informativo dell Istituto:

Normalizzazione del Sistema Informativo dell Istituto: Normalizzazione del Sistema Informativo dell Istituto: FORNITURA DI LICENZE SOFTWARE, DI SERVER E DEI RELATIVI SERVIZI DI ASSISTENZA IN GARANZIA PER IL SISTEMA INFORMATIVO INPDAP Chiarimenti pagina 1 di

Dettagli

LA MISURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA AGLI UTENTI

LA MISURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA AGLI UTENTI LA MISURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA AGLI UTENTI Gruppo di monitoraggio INAIL Abstract È illustrata l esperienza INAIL di monitoraggio di contratti di servizi informatici in cui è prevista l assistenza

Dettagli

Manuale Operativo. Istituto Nazionale Previdenza Sociale DIREZIONE CENTRALE SISTEMI INFORMATIVI E TELECOMUNICAZIONI

Manuale Operativo. Istituto Nazionale Previdenza Sociale DIREZIONE CENTRALE SISTEMI INFORMATIVI E TELECOMUNICAZIONI Manuale Operativo Istruzioni per l utilizzo del Software di controllo uniemens aggregato per l invio mensile unificato delle denunce retributive individuali (EMENS) e delle denunce contributive aziendali

Dettagli