PAESI BASSI. Il mercato del vino

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PAESI BASSI. Il mercato del vino"

Transcript

1 PAESI BASSI Il mercato del vino La presente pubblicazione rientra nel programma editoriale dell Agenzia - collana INDAGINI PRODOTTO/MERCATO - ed è stata realizzata dall Ufficio di Bruxelles. ottobre 2014

2 INDICE Andamento congiunturale... 3 UDimensione del mercato... 4 Principali fornitori... 4 Evoluzione dei consumi... 7 Canali distributivi... 9 Normative, imposte ed accise... 9 Posizione del vino italiano Conclusioni All. 1 Allegato statistico Paesi Bassi - importazioni di vino per paese di provenienza (intero capitolo 2204) 11 Importazioni vini dall'italia 2013 (importazioni dirette) All. 2 Riviste specializzate e manifestazioni fieristiche

3 Andamento congiunturale I Paesi Bassi sono la sesta economia europea; a settembre 2013 avevano il terzo PIL pro-capite più alto dell eurozona dopo Lussemburgo ed Austria (Eurostat). Sino a novembre 2013 erano tra i Paesi dell eurozona ad avere la tripla A (con Germania, Finlandia e Lussemburgo), quando Standard&Poors (S&P) ha abbassato il rating da AAA ad AA+, basando la decisione sulle peggiorate previsioni di crescita. Tuttavia, il CPB (Ente di Programmazione Economica) prevede che l economia olandese torni a crescere, in quanto, dopo essere stata ancora in recessione nel 2013 (PIL: -0,9%), si ipotizza un aumento del PIL dello 0,75% per il 2014 e dell'1,25% per il La crescita sarà accompagnata da maggiori investimenti delle imprese (+4,75% nel 2014 e +3,25% nel 2015), e da un miglioramento dei consumi privati (-0,25% nel 2014 e +0,5% nel 2015). L inflazione (attestatasi nel 2013 al 2,5%) è prevista all 1,25% nel 2014 ed all'1,5% nel I Paesi Bassi presentano una notevole apertura al commercio internazionale: nel 2013 il settore dell export di merci è ammontato a oltre 430 miliardi di euro. Fondamentale continua ad essere il ruolo delle ri-esportazioni di prodotti finiti che, precedentemente importati da Paesi extra-ue, transitano prevalentemente per il porto di Rotterdam. Secondo dati del CPB, si prevede una crescita delle esportazioni di beni e servizi del 3% nel 2014 e del 4% nel Riguardo, invece, alle importazioni di beni e servizi, anch'esse dovrebbero avere una tendenza in aumento del 3,75% per il 2014 e del 3,5% per il Sulla base dei dati dell'ufficio Centrale di Statistica olandese (CBS), nel 2013 l interscambio complessivo di beni Paesi Bassi - Mondo è stato pari a 818,19 mld di euro, di cui 433,85 mld di export (+1,0% rispetto al 2012), e 384,34 mld di import (-1,3%), con un avanzo commerciale a favore dei Paesi Bassi pari a 49,50 mld di euro di gran lunga superiore (+22,9%) a quello registrato l'anno prima. I principali paesi clienti dei Paesi Bassi sono risultati la Germania con un ammontare pari a 105,87 mld euro (-0,3% rispetto al 2012), seguita da Belgio (49,00 mld, +1,0%), Regno Unito (36,41 mld, +5,1%), Francia (36,11 mld, -0,4%) ed Italia (20,19 mld, +3,1%), che risulta, quindi, il 5 paese cliente, migliorando di una posizione rispetto all'anno precedente. Riguardo, invece, i principali paesi fornitori dei Paesi Bassi, la Germania ha confermato la sua posizione di testa con un valore delle proprie esportazioni pari a 62,78 mld euro (+1,5%), seguita da Belgio (37,16 mld, -1,4%), Cina (31,41 mld, -1,5%), Regno Unito (27,70 mld, +1,2%) e USA (26,60 mld, +0,8%). L Italia è 3

4 risultata il 10 paese fornitore (analogamente al 2012) con un ammontare pari a 7,94 mld euro ed una crescita delle proprie esportazioni di 1,4% rispetto al valore registrato nel UDimensione del mercato La produzione vinicola dei Paesi Bassi, le cui prime tracce risalgono all anno 968, ha conosciuto un risveglio negli anni 70. Attualmente, si raggiunge una produzione di circa 1 milione di hl, provenienti da una superficie vitata totale di 300 ha. Sono attive circa 170 aziende che, tuttavia, lavorano in maniera artigianale e commercializzano i propri vini unicamente sul mercato nazionale. Ovviamente, con una produzione interna talmente ridotta, il mercato è, in pratica, Ualimentato esclusivamente dalle importazioni. Esse hanno raggiunto, nel 2013, un totale di ettolitri, corrispondente ad un leggero aumento in confronto al 2012 (+1,55%). Da rilevare tuttavia che in questi ultimi anni, il mercato ha continuato a subire delle contrazioni costanti. Non si sono, in effetti, ancora raggiunti i livelli del periodo prima della crisi, quando le importazioni superavano 4 milioni di ettolitri ( hl nel 2009). Parallelamente all andamento in volume, dal 2011, il fatturato delle importazioni fa registrare una tendenza negativa, con una diminuzione, tra il 2012 ed il 2013, dell 1,84%. Si può dedurre pertanto che, sotto l'effetto della crisi, il consumatore olandese si sta orientando sempre di più verso prodotti con un prezzo di vendita inferiore. Principali fornitori Il principale fornitore del mercato olandese è la Francia, con una quota del 25,55% in volume e del 29,20% in valore. L egemonia della Francia è quindi nettamente meno forte che in Belgio, dove questo fornitore occupa tuttora la posizione di leader assoluto, con una quota di oltre il 50% sia in quantità che in valore. Ovviamente, i Paesi Bassi non hanno legami storico-linguistici comuni con la Francia e quindi il mercato si è potuto aprire più facilmente ad importazioni provenienti da altri paesi fornitori, che siano europei o appartenenti al cosiddetto nuovo mondo. Via rilevato che negli ultimi dieci anni, anche il leader del mercato sta progressivamente perdendo delle quote a favore dei paesi concorrenti che, tutti, hanno aumentato la propria quota di qualche punto tra il 2012 ed il Fanno 4

5 eccezione a questa tendenza l Italia, l Australia e gli USA, paesi le cui quote hanno subito delle contrazioni più o meno importanti. Nella classifica, la Francia è seguita dalla Germania, che ha raggiunto, nel 2013, una quota del 18,97% in volume. Tra i fornitori extra-europei, è da rilevare la terza posizione del Cile, paese che, in questi ultimi due anni, ha realizzato un notevole incremento delle proprie esportazioni, passate da una quota del 6,84% nel 2011 al 10,98% nel La Spagna e l Italia, infine, si contendono la quarta e la quinta posizione con delle quote che oscillano tra il 9 ed il 10%. Sono seguiti dal Sudafrica con il 6,69% e da altri fornitori che realizzano delle quote poco rilevanti quali Argentina, Portogallo e USA. Paesi Bassi - Andamento importazioni vini anni quantità in hl Principali fornitori FRANCIA GERMANIA CILE SPAGNA ITALIA

6 Analizzando i valori invece, è da rilevare, in primo luogo, che, anche con dei volumi in leggero aumento, il valore delle importazioni totali è in diminuzione costante, passando da circa 917 milioni nel 2011 a 829 milioni nel Si puo affermare quindi che il mercato olandese è molto sensibile ai prezzi di vendita e che il consumatore, in questo periodo di crisi, non solo acquista meno vini ma che cerca anche di limitare la spesa comprando prodotti più buon mercato. Sono, in effetti, i paesi fornitori che riescono ad adattarsi meglio a questa domanda del consumatore olandese, che riescono a salvaguardare le proprie quote in quantità. L andamento del prezzo medio, come indicato nella tabella di seguito riportata, evidenzia chiaramente che tra i principali fornitori, ad eccezione della Spagna il cui prezzo medio è rimasto pressoché invariato ma che ha comunque subito una leggera contrazione dei volumi, solo i vini italiani sono giunti sul mercato ad un prezzo medio superiore. Da notare che, nel 2013, il mercato olandese ha assorbito circa hl di vini italiani in meno rispetto al Evoluzione Variazione prezzo % quantità /2013 totale 2,54 2,46 +1,55 FRANCIA 3,11 2,81 +4,43 ITALIA 2,81 2, GERMANIA 1,73 1,73 +2,58 CILE 2,22 2,17 +4,32 SPAGNA 2,13 2,11-1,55 Fonte: elaborazione ICE dati A.C.E. Sono da rilevare, altresì, i prezzi particolarmente bassi dei vini provenienti dalla Germania, fornitore che negli ultimi tre anni riesce a mantenere la propria quota in volume pari al 19% circa. Tuttavia, oltre alla sensibilità del consumatore olandese al prezzo, le vendite di vini avranno sicuramente sofferto anche dei recenti aumenti delle accise sulle bevande alcoliche (V.capitolo Normative, imposte ed accise). Dalle stime pubblicate dall Associazione di categoria Productschap Wijn, emerge che di questo aumento dei prezzi di vendita del 10% circa, hanno sofferto soprattutto gli acquisti di vino off-trade, scesi del 6% nel

7 Paesi Bassi - Andamento importazioni vini anni valore x 000 Principali fornitori FRANCIA GERMANIA ITALIA CILE SPAGNA Evoluzione dei consumi Da un indagine effettuata dall agenzia Esomar-Trendbox nel settembre 2013, emerge che il tasso di penetrazione del vino nei Paesi Bassi ammonta a 68% (consumatori che acquistano il vino almeno una volta l anno), mentre dalla stessa indagine risulta che il 64% della popolazione beve vino. Quest ultimo dato corrisponde ad una diminuzione in confronto agli anni precedenti, quando il tasso di penetrazione ammontava al 66-67%. Per quanto riguarda la frequenza dei consumi, circa la metà dei consumatori dichiara di bere vino almeno una o due volte a settimana. La frequenza è leggermente più elevata nel gruppo di consumatori di oltre 50 anni. Da notare anche che il vino viene maggiormente acquistato dalle donne (69 su 100, contro 67 uomini): è quindi più elevato il numero di acquirenti che quello dei bevitori. Il 20% degli acquirenti compra il vino una o due volte a settimana. La 7

8 media del numero di bottiglie acquistate ammonta a 3,8 per volta (diminuzione in confronto agli anni precedenti). Un dato importante che è emerso dall indagine sopraccitata è che il 22% degli acquirenti dichiara di comprare il vino sia all estero che nei Paesi Bassi, il 3% ha comprato vino esclusivamente all estero. Analizzando i paesi in cui sono stati effettuati questi acquisti, si nota la quota importante del primo fornitore, la Francia, con il 31%, ma soprattutto quella della Germania che raggiunge il 40% circa. Il principale motivo per gli acquisti all estero sembra essere il prezzo di vendita più alto dei vini nel proprio paese. Dai dati pubblicati dal Productschap Wijn emerge, infine, che il consumo pro capite è ammontato, nel 2013, a 20,5 litri contro 21,8 litri nel Di questo dato fanno parte anche i vini del tipo Sherry, il Porto, i vermut e gli altri vini fortificati. Questa la ripartizione dei consumi secondo la tipologia (2012 ultimi dati disponibili): Tipo di vino Litri/anno % Champagne 0,02 0,11 Spumante 0,05 0,24 Prosecco 0,24 1,08 Altri vini spumanti 0,59 2,72 Vqprd bianchi 1,53 7,02 Altri vini bianchi 4,90 22,49 Vqprd rossi 1,92 8,83 Altri vini rossi 7,61 34,90 Vqprd rosati 0,40 1,82 Altri vini rosati 1,97 9,05 Porto 0,93 4,25 Vini tipo sherry 1,03 4,72 Vermut 0,24 1,11 Altri vini fortificati 0,37 1,68 Totale 21, Fonte : GFK Panel Services Benelux /Productschap Wijn 8

9 Canali distributivi I supermercati rivestono un ruolo importante nel commercio off-trade del vino. In effetti, l 80% circa del vino transita per questo canale. Nell indagine Trendbox di cui sopra, addirittura l 86% degli intervistati dichiara di acquistare il vino presso i punti vendita della GDO. Sono, inoltre, attivi circa importatori/distributori nonché 400 negozi on line. La maggior parte delle aziende importatrici è di dimensioni molto ridotte e con un grado di specializzazione piuttosto basso. I negozi on line, invece, stanno, di anno in anno, aumentando il proprio fatturato che dovrebbe superare complessivamente, secondo le ultime stime, i 10 miliardi di euro. Per il mercato del vino, essi rappresentano circa 4-5% del fatturato totale del settore. La distribuzione tradizionale è pertanto estremamente frammentata, con importazioni dirette anche verso delle realtà realmente piccole che, ovviamente, non sono in grado di assicurare la presenza del prodotto sull intero territorio. Altro canale sono le cosiddette slijterijen, rivenditori di bevande alcoliche, vino & distillati, il canale che negli ultimi anni soffre maggiormente la concorrenza dei supermercati. Da alcuni anni, questi ultimi hanno aperto dei borrelshops all interno dei propri punti vendita, che sono, in realtà, delle slijterijen gestite sotto l insegna del supermercato. Dal 2006 ad oggi ne sono stati aperti circa 800. Normative, imposte ed accise Nel quadro delle misure prese dal Governo olandese per ridurre il deficit di bilancio, sono state aumentate le tariffe delle accise applicate sui vini, sia nel 2013 che nel Di seguito, si riporta la tabella delle tariffe in vigore dal 1 gennaio 2014: Tariffa per hl in vini tranquilli 8,5% vol 44,18 Vini tranquilli > 8,5%, 15% vol 88,36 Vini tranquilli > 15%vol 129,81 Vini spumanti 8,5% vol 48,25% Vini spumanti > 8,5%, 15% vol 254,41 L IVA sul vino è del 19%. 9

10 Dal 1 gennaio 2013 è invece stata abolita la tassa sull imballaggio. Solo le aziende che immettono sul mercato imballaggi per un peso totale che supera kg all anno sono debitori di un contributo per il riciclaggio da pagare al Afvalfonds Verpakkingen ( le cui tariffe variano in funzione del materiale utilizzato. Per quanto riguarda i documenti di accompagnamento per la merce sottoposta ad accise, dal 1 gennaio 2011 è pienamente operativo il sistema europeo EMCS (Excise Movement and Control System), che ha stabilito l utilizzo dell e-ad, il documento telematico che prende il posto della tradizionale bolla cartacea DAA. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito dell Agenzia delle Dogane elle+accise/ Posizione del vino italiano Anche se l Italia continua ad essere tra i principali fornitori di vini dei Paesi Bassi, con un quinto posto in quantità ed un terzo in valore, va rilevato che la posizione del nostro paese è sempre più minacciata dai paesi concorrenti. Soprattutto nell anno in esame, il Cile e la Germania sono stati gli unici fornitori ad aver mantenuto, o addirittura leggermente migliorato le proprie quote. L Italia invece, in parte per i prezzi elevati come esposto in precedenza, in parte per la concorrenza di vini provenienti dai paesi più vicini, quale la Germania che è riuscita a mantenere il secondo posto nella classifica, non ha saputo mettere a profitto la tendenza lievemente positiva dell andamento del mercato dei vini nei Paesi Bassi. Analizzando la tipologia dei vini italiani che giungono sul mercato (V. Tabella nell allegato statistico), si può rilevare che le tipologie con maggior successo sono i rossi/rosati da tavola con il 13,43% del valore totale dei vini esportati, seguiti dai bianchi DOC con l 11,37% e dai rossi/rosati DOC con l 8,81%. La Toscana ed il Veneto sono le regioni di provenienza più importanti. Conclusioni 10

11 La crisi economica e l aumento delle accise che influenza sensibilmente i prezzi di vendita, ha condotto il consumatore olandese a ridurre il proprio consumo di vini, e ad indirizzarsi più frequentemente verso quei prodotti venduti a prezzi medi-inferiori. Considerato che la maggior parte dei paesi fornitori dei Paesi Bassi è riuscito ad adattare la propria offerta alla domanda del cliente olandese, è indispensabile, per la salvaguardia della sua posizione concorrenziale, che l Italia riesca ad offrire prodotti con un migliore rapporto qualità-prezzo. Va sottolineato, inoltre, che è necessario investire in azioni promozionali atte a far meglio conoscere le produzioni italiane, nonché a convincere la distribuzione delle disponibilità di prodotti aventi le caratteristiche ed i prezzi che si adattano alle attuali esigenze del consumatore olandese. Bruxelles, ottobre 2014 A cura di Martine Godefroid 11

12 All. 1 Allegato statistico Fonte : Eurostat/Agence Commerce Extérieur 2011 : Productschap Wijn - Den Haag Paesi Bassi - importazioni di vino per paese di provenienza (intero capitolo 2204) quantità in hl var 2013/ % 2012 % 2013 % TOTALE ,55 di cui da FRANCIA , , ,55 4,43 GERMANIA , , ,97 2,58 CILE , , ,98 4,32 SPAGNA , , ,75-1,55 ITALIA , , ,25-5,52 SUDAFRICA , , ,69 4,16 AUSTRALIA , , ,33-16,17 ARGENTINA , , ,21 1,77 PORTOGALLO , , ,36 0,27 USA , , ,90-8,08 Altri , , ,01 7,06

13 var 2013/2012 valore in % 2012 % 2013 % % TOTALE ,84 di cui da FRANCIA , , ,20-5,59 GERMANIA , , ,34 2,30 ITALIA , , ,80-3,35 CILE , , ,72 2,29 SPAGNA , , ,34-2,45 SUDAFRICA , , ,46 2,73 ARGENTINA , , ,53 0,23 AUSTRALIA , , ,47-13,38 PORTOGALLO , , ,11 5,70 USA , , ,18-0,91. Altri , , ,86 1,29 13

14 Importazioni vini dall'italia 2013 (importazioni dirette) codice doganale q.tà in hl % su totale valore in 000 % su totale % var. 13/12 TOTALE valore di cui Asti Spumante 10108,5 3, ,9 4,30 2, bianchi DOC Toscana 2.234,0 0,72 920,6 1,03-36, bianchi DOC Trentino,A,A, Friuli 1.536,8 0,49 627,8 0,70-17, bianchi DOC Veneto ,5 5, ,4 4,92-5, altri bianchi DOC ,2 8, ,2 11,37-5, rossi/rosati DOC Piemonte 5.720,6 1, ,9 3,85 52, rossi/rosati DOC Toscana ,4 5, ,7 8,26 10, rossi/rosati DOC Trentino-A.A. 819,8 0,26 269,5 0,30 8, rossi/rosati DOC Veneto ,9 4, ,7 5,89-8, altri rossi/rosati DOC ,7 8, ,5 8,81-4, bianchi da tavola ,1 9, ,2 8,72 19, rossi/rosati da tavola ,2 14, ,5 13,43 29,00 vini in recipienti > 2 L : < bianchi DOC 0,0 0,00 0,0 0, rossi/rosati DOC 606,5 0,19 179,4 0,20-2,40 ALTRI ,8 36, ,7 28,25 14

15 All. 2 Riviste specializzate e manifestazioni fieristiche Principali testate della stampa specializzata enologica Proefschrift Oude Schans 7R 1011 KP Amsterdam tel sito web: Perswijn Middenweg AN Amsterdam tel.: sito web : SVB Drinks Slijtersvakblad Kremersveenweg PN Glane tel.: fax: sito web: Ad Fundum Uitgeverij Lakerveld B.V. J.C. van Markenlaan VL Rijswijk Postbus AD Wateringen tel.: fax: sito web:

16 Fiere specializzate HORECAVA : luogo : Amsterdam Rai annuale : mese di gennaio per professionisti del settore horeca&catering WINE PROFESSIONAL Fiera specializzata dedicata esclusivamente al vino, stand di importatori olandesi, diversi masterclass Organizzata in concomitanza con Horecava 16

Il mercato tedesco del vino

Il mercato tedesco del vino Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Ufficio di Berlino Nota Settoriale Il mercato tedesco del vino Berlino, marzo 2013 2 INDICE 1. Importanza del mercato

Dettagli

IL MERCATO DELLA BIRRA IN BELGIO

IL MERCATO DELLA BIRRA IN BELGIO IL MERCATO DELLA BIRRA IN BELGIO Produzione La cultura della birra in Belgio, che per alcune birrerie risale al tardo Medioevo, si caratterizza da una grande diversità dell offerta, che comprende birre

Dettagli

Il mercato del vino in Germania

Il mercato del vino in Germania Il mercato del vino in Germania Baccelle Enrico Aprile 212 milioni di euro milioni di litri Mercato del vino imbottigliato in Germania (GTI, Istituto Spagnolo Commercio Estero -ICEX-, Euromonitor, Aprile

Dettagli

IL MERCATO DEL VINO IN BRASILE

IL MERCATO DEL VINO IN BRASILE Brasile IL MERCATO DEL VINO IN BRASILE Tra i BRIC (Brasile Russia India Cina paesi caratterizzati da una notevole crescita del PIL), il Brasile rappresenta il paese che indubbiamente sta dando segnali

Dettagli

IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI: OPPORTUNITÀ E PROSPETTIVE FUTURE

IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI: OPPORTUNITÀ E PROSPETTIVE FUTURE IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI: OPPORTUNITÀ E DENIS PANTINI Direttore Area Agricoltura e Industria Alimentare Nomisma spa PROSPETTIVE FUTURE I temi di approfondimento I consumi

Dettagli

Il mercato del vino negli Stati Uniti

Il mercato del vino negli Stati Uniti Il mercato del vino negli Stati Uniti Baccelle Enrico Aprile 2012 Mercato del vino imbottigliato in USA (GTI, Aprile 2012) L export Stati Uniti statistiche d esportazione vino imbottigliato in valore Canada,

Dettagli

I Focus de l OIV. Il mercato dei vini spumati

I Focus de l OIV. Il mercato dei vini spumati I Focus de l OIV Il mercato dei vini spumati Il mercato dei vini spumanti è cresciuto nel corso degli ultimi anni grazie alla spinta di una forte domanda mondiale. La produzione è aumentata notevolmente:

Dettagli

Progetto Nord Europa. Il mercato del vino in Norvegia. Presentazione elaborata dall Ufficio ICE di Oslo

Progetto Nord Europa. Il mercato del vino in Norvegia. Presentazione elaborata dall Ufficio ICE di Oslo Progetto Nord Europa Il mercato del vino in Norvegia Presentazione elaborata dall Ufficio ICE di Oslo 1 Quadro congiunturale Al secondo posto al mondo per reddito pro-capite, la Norvegia, paese con 4,5

Dettagli

LA STRUTTURAZIONE ATTUALE DELLE IMPRESE DEL VINO ITALIANO PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE

LA STRUTTURAZIONE ATTUALE DELLE IMPRESE DEL VINO ITALIANO PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE 6 novembre 2015 LA STRUTTURAZIONE ATTUALE DELLE IMPRESE DEL VINO ITALIANO PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DENIS PANTINI Direttore Area Agroalimentare Nomisma Responsabile Wine Monitor Outline Evoluzione dei

Dettagli

Il mercato del vino a Hong Kong

Il mercato del vino a Hong Kong Il mercato del vino a Hong Kong Aprile 2012 Battistella A., Dal Bianco A. Mercato del vino imbottigliato a HONG KONG Andamento in MLN di $ delle importazioni a Hong Kong 1400 1200 Mondo 1000 800 Regno

Dettagli

L export di vini Doc-Docg e Igt vale 4,3 miliardi euro: l 84% del totale

L export di vini Doc-Docg e Igt vale 4,3 miliardi euro: l 84% del totale Il commercio con l estero dell Italia: I vini Doc-Docg e PREVISIONI Igt nel 2014 di PRODUZIONE Il commercio con l estero dell Italia 14 aprile 2015 L export di vini Doc-Docg e Igt vale 4,3 miliardi euro:

Dettagli

Il mercato internazionale dei prodotti biologici

Il mercato internazionale dei prodotti biologici Marzo 2014 Il mercato internazionale dei prodotti biologici In sintesi Il presente Report sintetizza i principali dati internazionali diffusi di recente in occasione della Fiera Biofach di Norimberga.

Dettagli

Il mercato del vino in Svizzera

Il mercato del vino in Svizzera Il mercato del vino in Svizzera Aprile 2012 Dal Bianco A., Battistella A., Baccelle E. Mercato del vino imbottigliato in Svizzera (GTI, gennaio 2012) L export Il principale mercato di esportazione in termini

Dettagli

PRODOTTI ALIMENTARI. Return on Investment (ROI) (%) 5,6 3,7 Return on Sales (ROS) (%) 4,6 3,2 Return on Equity (ROE) (%) 6,0 1,4

PRODOTTI ALIMENTARI. Return on Investment (ROI) (%) 5,6 3,7 Return on Sales (ROS) (%) 4,6 3,2 Return on Equity (ROE) (%) 6,0 1,4 L INDUSTRIA ALIMENTARE E IL COMMERCIO CON L ESTERO DEI PRODOTTI ALIMENTARI 1. L Industria alimentare (Indagine sui bilanci delle imprese) Gli ultimi anni sono stati caratterizzati da un aumentato interesse

Dettagli

IL VINO ITALIANO NEL MERCATO MONDIALE: OPPORTUNITÀ ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI DENIS PANTINI

IL VINO ITALIANO NEL MERCATO MONDIALE: OPPORTUNITÀ ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI DENIS PANTINI IL VINO ITALIANO NEL MERCATO MONDIALE: CRITICITÀ ED OPPORTUNITÀ ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI DENIS PANTINI Direttore Area Agricoltura e Industria Alimentare Nomisma spa I temi di approfondimento

Dettagli

IL FUTURO DEL VINO (E IL VINO DEL FUTURO)

IL FUTURO DEL VINO (E IL VINO DEL FUTURO) I Forum di Cronache di Gusto Taormina, 20 ottobre 2014 IL FUTURO DEL VINO (E IL VINO DEL FUTURO) DENIS PANTINI Direttore Agricoltura e Industria Alimentare Nomisma spa I temi di approfondimento Lo scenario:

Dettagli

il mercato dei prodotti agroalimentari in B R A S I L E

il mercato dei prodotti agroalimentari in B R A S I L E (in gestione transitoria - ex Lege 214/2011) il mercato dei prodotti agroalimentari in B R A S I L E 1 B r a s i l e G i a p p o n e A u s t r a l i a S t a t i U n i t i S v i z z e r a F r a n c i a

Dettagli

L ESPORTAZIONE DI VINO 1

L ESPORTAZIONE DI VINO 1 L ESPORTAZIONE DI VINO 1 Premessa L Italia, come è noto, è uno dei principali produttori di vino, contendendo di anno in anno alla Francia, a seconda dell andamento delle vendemmie, la leadership mondiale.

Dettagli

LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI

LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI Aggiornamento del 29 maggio 2015 I CONTENUTI IL SISTEMA ECONOMICO LA FINANZA PUBBLICA LA SANITA IL SISTEMA ECONOMICO LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI IL PIL PIL: DINAMICA E PREVISIONI NEI PRINCIPALI PAESI UE

Dettagli

VALORI ECONOMICI DELL AGRICOLTURA 1

VALORI ECONOMICI DELL AGRICOLTURA 1 VALORI ECONOMICI DELL AGRICOLTURA 1 Secondo i dati forniti dall Eurostat, il valore della produzione dell industria agricola nell Unione Europea a 27 Stati Membri nel 2008 ammontava a circa 377 miliardi

Dettagli

Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS

Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS Quadro di riferimento Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS Tendenze primo semestre 2012 L economia svizzera è una delle più ricche e solide dell Occidente, fortemente orientata ai servizi ed

Dettagli

SCHEDA DI SETTORE ABBIGLIAMENTO INTIMO. 2013 Primi 9 mesi

SCHEDA DI SETTORE ABBIGLIAMENTO INTIMO. 2013 Primi 9 mesi SCHEDA DI SETTORE ABBIGLIAMENTO INTIMO Primi IL MERCATO A livello mondiale il mercato dell abbigliamento intimo vale circa 50 miliardi di euro e i principali Paesi consumatori sono l Europa e gli Stati

Dettagli

Annuario Istat-Ice 2008

Annuario Istat-Ice 2008 Le informazioni statistiche sul Commercio estero e sulle Attività Internazionali delle imprese Luigi Biggeri 1 Struttura della presentazione 1. L Annuario e lo sviluppo delle informazioni statistiche sul

Dettagli

LE PROSPETTIVE DI MERCATO PER IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI

LE PROSPETTIVE DI MERCATO PER IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI Conegliano, 20 febbraio 2014 DENIS PANTINI Direttore Agricoltura e Industria Alimentare Nomisma spa LE PROSPETTIVE DI MERCATO PER IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI I temi di approfondimento

Dettagli

Centro Interdipartimentale per la Ricerca in Viticoltura ed Enologia. Il mercato del vino in Brasile. Aprile 2012. Dal Bianco A., Battistella A.

Centro Interdipartimentale per la Ricerca in Viticoltura ed Enologia. Il mercato del vino in Brasile. Aprile 2012. Dal Bianco A., Battistella A. Il mercato del vino in Brasile Aprile 212 Dal Bianco A., Battistella A. Mercato del vino in BRASILE Andamento in MLN di $ delle importazioni brasiliane 3 3 2 2 1 1 26 27 28 29 21 Andamento in migliaia

Dettagli

17 luglio 2015. Italia: premi raccolti nei settori vita e danni

17 luglio 2015. Italia: premi raccolti nei settori vita e danni Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/2002 del 9/4/2002 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della

Dettagli

Il mercato del vino: evoluzioni e tendenze. Maggio 2014

Il mercato del vino: evoluzioni e tendenze. Maggio 2014 Il mercato del vino: evoluzioni e tendenze Maggio 2014 1 Sommario 1. IL CONSUMO DI VINO 3 2. TENDENZE DEL COMMERCIO MONDIALE DI VINO NEL 2013 6 3. PRINCIPALI ESPORTATORI NEL 2013 8 4. PRINCIPALI IMPORTATORI

Dettagli

L economia italiana: tra rischi di declino e opportunitàdi crescita

L economia italiana: tra rischi di declino e opportunitàdi crescita L economia italiana: tra rischi di declino e opportunitàdi crescita Facoltàdi Economia, Università degli studi di Trento 19 novembre 2009 Anagni, Istituto Tecnico Commerciale G. Marconi IL MONDO E CAMBIATO

Dettagli

L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 2014 E PRIMO TRIMESTRE 2015

L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 2014 E PRIMO TRIMESTRE 2015 L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 201 E PRIMO TRIMESTRE 201 1 FOCUS CONSUNTIVO 201 Il 201 si è chiuso con un bilancio complessivamente soddisfacente: il quadro di sintesi riferito agli indicatori

Dettagli

IL MERCATO DEL VINO FINLANDIA 2013 Breve presentazione a cura di

IL MERCATO DEL VINO FINLANDIA 2013 Breve presentazione a cura di IL MERCATO DEL VINO FINLANDIA 2013 Breve presentazione a cura di IL MERCATO DEL VINO IN FINLANDIA Il consumo e le vendite di bevande alcoliche La Finlandia ed i paesi nordici in generale sono grandi consumatori

Dettagli

La Stampa in Italia (2010 2012)

La Stampa in Italia (2010 2012) (2010 2012) Roma 5 giugno 2013 La crisi dell editoria quotidiana e periodica: la negativa congiuntura economica, l evoluzione tecnologica e i fattori di criticità strutturali L editoria quotidiana e periodica

Dettagli

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità.

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. K I W I DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. in sintesi Superficie mondiale di kiwi: 160.000 ettari Produzione mondiale di kiwi: 1,3

Dettagli

Osservatorio 2. L INDUSTRIA METALMECCANICA E IL COMPARTO SIDERURGICO. I risultati del comparto siderurgico. Apparecchi meccanici. Macchine elettriche

Osservatorio 2. L INDUSTRIA METALMECCANICA E IL COMPARTO SIDERURGICO. I risultati del comparto siderurgico. Apparecchi meccanici. Macchine elettriche Osservatorio24 def 27-02-2008 12:49 Pagina 7 Osservatorio 2. L INDUSTRIA METALMECCANICA E IL COMPARTO SIDERURGICO 2.1 La produzione industriale e i prezzi alla produzione Nel 2007 la produzione industriale

Dettagli

Il mercato spagnolo del riciclaggio

Il mercato spagnolo del riciclaggio Nota settoriale Il mercato spagnolo del riciclaggio Agenzia ICE Ufficio di Madrid Data di realizzazione: aprile 2013 Agenzia ICE ufficio di Madrid Il settore del riciclaggio 1 CENNI SUL MERCATO SPAGNOLO

Dettagli

CONSUMI E DIMENSIONI DEL

CONSUMI E DIMENSIONI DEL CONSUMI E DIMENSIONI DEL BIOLOGICO IN ITALIA FABIO DEL BRAVO ISMEA 12 settembre 2015 www.ismea.it www.ismeaservizi.it AGENDA Il contesto Le dinamiche recenti Il valore del mercato bio Il ruolo della GDO

Dettagli

IL MERCATO DEL CAFFE IN BELGIO

IL MERCATO DEL CAFFE IN BELGIO IL MERCATO DEL CAFFE IN BELGIO Produzione locale In Belgio operano circa 60 torrefattori, la maggior parte di dimensioni medie o piccole e con una distribuzione spesso limitata alla propria città o provincia.

Dettagli

Il mercato del Prosecco; tendenze recen1 e opportunità. Prof. Vasco Boa,o

Il mercato del Prosecco; tendenze recen1 e opportunità. Prof. Vasco Boa,o Il mercato del Prosecco; tendenze recen1 e opportunità Prof. Vasco Boa,o Treviso, 9 maggio 2014 Programma 1 Cer4ficazioni 2 Domanda domes4ca 3 Andamento delle esportazioni 4 Nuove opportunità 5 Prosecco

Dettagli

Agenzia ICE - ufficio di Stoccolma. Svezia. Il mercato dei prodotti biologici

Agenzia ICE - ufficio di Stoccolma. Svezia. Il mercato dei prodotti biologici Agenzia ICE - ufficio di Stoccolma Svezia Il mercato dei prodotti biologici agosto 2013 INDICE 1. ASPETTI NORMATIVI SULLE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI AGRO- ALIMENTARI (SINTESI)...2 2. IL SISTEMA DISTRIBUTIVO

Dettagli

tav. n 1 - CRITERI ESPOSITIVI DEL VINO NELLA GDO Totale citazioni

tav. n 1 - CRITERI ESPOSITIVI DEL VINO NELLA GDO Totale citazioni tav. n 1 - CRITERI ESPOSITIVI DEL VINO NELLA GDO Totale citazioni Q13 - Parliamo del modo in cui è o potrebbe essere organizzata la presenza dei vini nel Supermercato Ipermercato in cui Lei acquista più

Dettagli

Internazionalizzazione delle imprese

Internazionalizzazione delle imprese Internazionalizzazione delle imprese italiane: contesto ed opportunità 3 Marzo 2015 Business Analysis Pio De Gregorio, Responsabile Anna Tugnolo, Senior Analyst Dopo un 2013 difficile, le esportazioni

Dettagli

LA SPESA DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE

LA SPESA DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI LA SPESA DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE PER INVESTIMENTI FISSI: CONFRONTO EUROPEO ESTRATTO DALL OSSERVATORIO CONGIUNTURALE SULL INDUSTRIA DELLE COSTRUZIONI GIUGNO

Dettagli

Belgio. Il mercato delle paste alimentari

Belgio. Il mercato delle paste alimentari Belgio Il mercato delle paste alimentari La presente pubblicazione rientra nel programma editoriale dell Agenzia ICE - collana PROFILI PRODOTTO/MERCATO - ed è stata realizzata dall ufficio di Bruxelles.

Dettagli

Prospettive del settore farmaceutico: riflessi economici ed occupazionali

Prospettive del settore farmaceutico: riflessi economici ed occupazionali Prospettive del settore farmaceutico: riflessi economici ed occupazionali Massimo Scaccabarozzi, Presidente Farmindustria 52 Simposio AFI -1 giugno 2012 La farmaceutica è la prima industria hi-tech per

Dettagli

Tabella 1 - Immatricolazioni Autocarri Pesanti (>16 t) EST Europeo - Fonte ACEA

Tabella 1 - Immatricolazioni Autocarri Pesanti (>16 t) EST Europeo - Fonte ACEA Crollo del Mercato Autocarri e del Trasporto Merci su strada in Italia, quali le cause? Rapporto 2015 Cabotaggio, concorrenza sleale, dimensioni delle Aziende di trasporto, scarsa produttività, costi del

Dettagli

IL VINO IN TAVOLA: TENDENZE e DATI. Overview:

IL VINO IN TAVOLA: TENDENZE e DATI. Overview: IL VINO IN TAVOLA: TENDENZE e DATI Overview: La prima settimana di Aprile si è svolta a Verona la 47 edizione del VINITALY che ha registrato 148.000 (+6% rispetto lo scorso anno) dei quali 50.000 esteri

Dettagli

Istituto nazionale per il Commercio Estero. Nota Settoriale

Istituto nazionale per il Commercio Estero. Nota Settoriale Istituto nazionale per il Commercio Estero Nota Settoriale Il mercato tedesco dei vini nel 2009 e nel 2010 - Il mercato tedesco dei vini nel 2009 e nel 2010 1 Dimensioni del mercato... 1 2 Produzione interna...

Dettagli

Il contesto della Sanità e il Meridiano Sanità Index

Il contesto della Sanità e il Meridiano Sanità Index Strettamente riservato Roma, 10 novembre 2015 Il contesto della Sanità e il Meridiano Sanità Index Valerio De Molli 2015 The European House - Ambrosetti S.p.A. TUTTI I DIRITT I RISERVAT I. Questo documento

Dettagli

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3 IL QUADRO AGGREGATO Come già avvenuto nel primo trimestre dell anno, anche nel secondo il prodotto interno lordo ha conosciuto una accelerazione sia congiunturale che tendenziale. Tra aprile e giugno dell

Dettagli

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO OTTOBRE 2010 a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi e dell Ufficio Lavori all Estero e Relazioni Internazionali

Dettagli

L ATLANTE DEL MADE IN ITALY LE ROTTE DELL EXPORT ITALIANO PRIMA E DURANTE LA CRISI

L ATLANTE DEL MADE IN ITALY LE ROTTE DELL EXPORT ITALIANO PRIMA E DURANTE LA CRISI L ATLANTE DEL MADE IN ITALY LE ROTTE DELL EXPORT ITALIANO PRIMA E DURANTE LA CRISI Ottobre 2012 1 L ATLANTE DEL MADE IN ITALY Le rotte dell export italiano prima e durante la crisi La crisi dell economia

Dettagli

I FLUSSI DI ESPORTAZIONE DEL COMPARTO AGROALIMENTARE ITALIANO. Milano, 6 ottobre 2015

I FLUSSI DI ESPORTAZIONE DEL COMPARTO AGROALIMENTARE ITALIANO. Milano, 6 ottobre 2015 I FLUSSI DI ESPORTAZIONE DEL COMPARTO AGROALIMENTARE ITALIANO Milano, 6 ottobre 2015 INFORMAZIONI GENERALI Export Il settore agroalimentare ha continuato a registrare negli ultimi anni una costante crescita

Dettagli

Il Il mercato agroalimentare in Germania: Il settore moda. trend e opportunità di sviluppo In Germania. Benevento, Sondrio, 7 giugno 2011

Il Il mercato agroalimentare in Germania: Il settore moda. trend e opportunità di sviluppo In Germania. Benevento, Sondrio, 7 giugno 2011 Il Il mercato agroalimentare in Germania: Il settore moda trend e opportunità di sviluppo In Germania Benevento, Sondrio, 7 giugno 2011 Malpensa Fiere, 16 luglio 2014 La Germania nella zona EURO Valore

Dettagli

Il Mercato dei prodotti Agroalimentari Biologici in CINA INCOMING OPERATORI ESTERI AL SANA

Il Mercato dei prodotti Agroalimentari Biologici in CINA INCOMING OPERATORI ESTERI AL SANA Il Mercato dei prodotti Agroalimentari Biologici in CINA INCOMING OPERATORI ESTERI AL SANA Bologna 12 15 settembre 2015 MERCATO DEI PRODOTTI BIOLOGICI Introduzione Il mercato dei prodotti biologici in

Dettagli

GLI ORTAGGI DI IV GAMMA NEL RAPPORTO COMPETITIVO CON IL FRESCO TRADIZIONALE

GLI ORTAGGI DI IV GAMMA NEL RAPPORTO COMPETITIVO CON IL FRESCO TRADIZIONALE GLI ORTAGGI DI IV GAMMA NEL RAPPORTO COMPETITIVO CON IL FRESCO TRADIZIONALE Mario Schiano lo Moriello Cesena, 7 ottobre 2011 Report Economico Finanziario Gli obiettivi dell analisi ISMEA IPSOA Il REF è

Dettagli

PARTE I IL FENOMENO DELL INVECCHIAMENTO NELLA CONDUZIONE AZIENDALE

PARTE I IL FENOMENO DELL INVECCHIAMENTO NELLA CONDUZIONE AZIENDALE PARTE I IL FENOMENO DELL INVECCHIAMENTO NELLA CONDUZIONE AZIENDALE Il fenomeno dell invecchiamento nella conduzione aziendale 1. I CONDUTTORI AGRICOLI NELL UNIONE EUROPEA Secondo i più recenti dati disponibili

Dettagli

Il riciclo e il recupero

Il riciclo e il recupero 22 Rapporto di sostenibilità Conai 213 Il riciclo e il recupero Conai si fa carico del conseguimento degli obiettivi fissati dalla normativa europea e nazionale in materia di gestione ambientale dei rifiuti

Dettagli

SCHEDA DATI STATISTICO-ECONOMICI NOVEMBRE 2013. La crisi economica colpisce soprattutto i lavoratori.

SCHEDA DATI STATISTICO-ECONOMICI NOVEMBRE 2013. La crisi economica colpisce soprattutto i lavoratori. SCHEDA DATI STATISTICO-ECONOMICI NOVEMBRE 2013 1 La crisi economica colpisce soprattutto i lavoratori. A luglio 2013 gli occupati sono il 55,9% ossia 22 milioni 509 mila, mentre i disoccupati sono 3 milioni

Dettagli

ASSOFOND ASSOFOND. Fonderia e nuovi scenari: competitività e tecnologia, le sfide del futuro. ASSOFOND Federazione Nazionale Fonderie

ASSOFOND ASSOFOND. Fonderia e nuovi scenari: competitività e tecnologia, le sfide del futuro. ASSOFOND Federazione Nazionale Fonderie Federazione Nazionale Fonderie XXXI Congresso di Fonderia Fonderia e nuovi scenari: competitività e tecnologia, le sfide del futuro Roma 4-5 Ottobre 2012 PRESIDENTE : Enrico Frigerio 1 La Fonderia in Italia

Dettagli

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia III 1 La rilevanza del settore industriale nell economia Il peso del settore industriale nell economia risulta eterogeneo nei principali paesi europei. In particolare, nell ultimo decennio la Germania

Dettagli

2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro

2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro 2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro Nel 2004 (dopo 3 anni di crescita stagnante dovuta principalmente agli effetti degli attacchi terroristici dell 11 settembre e all

Dettagli

L ascensore: scende o sale? Tendenze dell Industria italiana di Ascensori e Scale Mobili. A cura del Servizio Centrale Studi Economici ANIE

L ascensore: scende o sale? Tendenze dell Industria italiana di Ascensori e Scale Mobili. A cura del Servizio Centrale Studi Economici ANIE Tendenze dell Industria italiana di Ascensori e Scale Mobili A cura del Servizio Centrale Studi Economici ANIE Con il contributo di: INDICE Premessa pag. 1 1. CONSIDERAZIONI INTRODUTTIVE E SOMMARIO pag.

Dettagli

La misurazione e la previsione della domanda

La misurazione e la previsione della domanda La misurazione e la previsione della domanda Le domande fondamentali Quali sono i principi che sottendono alla misurazione e alla previsione della domanda? Come si può stimare la domanda attuale? Come

Dettagli

Focus: l Italia in 10 selfie secondo Fondazione Symbola

Focus: l Italia in 10 selfie secondo Fondazione Symbola Focus: l Italia in 10 selfie secondo Fondazione Symbola aggiornamento al 30 gennaio 2015 Dieci punti di forza dell Italia, talvolta poco conosciuti, fotografati da Fondazione Symbola: 1) È uno dei cinque

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania La flessione dell economia tedesca si è drasticamente rafforzata nel primo trimestre 2009 durante il quale il PIL ha subito un calo del 3,5% rispetto all

Dettagli

Media Monthly Report Settembre 2009

Media Monthly Report Settembre 2009 Media Monthly Report Settembre 2009 Media Monthly Report Settembre 2009 The Nielsen Company, Media Indicatori macroeconomici Andamento dei consumi Investimenti pubblicitari Audience tv e Internet News

Dettagli

Il settore vinicolo negli USA. Paolo Ceresa

Il settore vinicolo negli USA. Paolo Ceresa Il settore vinicolo negli USA Paolo Ceresa Milano, 8 Maggio 2015 American Chamber of Commerce in Italy American Chamber of Commerce in Italia (AmCham) è un organizzazione privata senza scopo di lucro fondata

Dettagli

3. L industria alimentare italiana a confronto con l Ue

3. L industria alimentare italiana a confronto con l Ue Rapporto annuale 2012 3. L industria alimentare italiana a confronto con l Ue IN SINTESI Nel 2011, la contrazione della domanda interna nonostante la tenuta di quella estera ha determinato un calo dell

Dettagli

La notizia presentata come sintesi dello studio è stata che gli italiani risparmiano di

La notizia presentata come sintesi dello studio è stata che gli italiani risparmiano di 1 di 5 11/09/2011 14:52 LA RICCHEZZA DELLE FAMIGLIE ITALIANE A cura di Roberto Praderi. Come nelle elaborazioni precedenti ci siamo basati su documenti ufficiali, in questa facciamo riferimento allo 2

Dettagli

Febbraio 2016. market monitor. Analisi del settore edile: performance e previsioni

Febbraio 2016. market monitor. Analisi del settore edile: performance e previsioni Febbraio 2016 market monitor Analisi del settore edile: performance e previsioni Esonero di responsabilità I contenuti del presente documento sono forniti ad esclusivo scopo informativo. Ogni informazione

Dettagli

altre economie avanzate: composizione geografica e settoriale del debito sovrano a confronto

altre economie avanzate: composizione geografica e settoriale del debito sovrano a confronto altre economie avanzate: composizione geografica e settoriale del debito sovrano a confronto In corrispondenza della crisi finanziaria, confluita nella tumultuosa stagione dei debiti sovrani, la composizione

Dettagli

BANCA D ITALIA E U R O S I S T E M A

BANCA D ITALIA E U R O S I S T E M A BANCA D ITALIA E U R O S I S T E M A L economia del Veneto Venezia, 17 giugno 2014 Le imprese L'eredità della crisi Indice del PIL (2007=100) Nel Nord Est la riduzione cumulata del PIL è di 8 punti percentuali.

Dettagli

IL MERCATO DELLE MACCHINE UTENSILI NELLA FEDERAZIONE RUSSA

IL MERCATO DELLE MACCHINE UTENSILI NELLA FEDERAZIONE RUSSA SCEHDA STATISTICA IL MERCATO DELLE MACCHINE UTENSILI NELLA FEDERAZIONE RUSSA Maggio 2014 Agenzia ICE di Mosca Le macchine utensili nella Federazione Russa Начало 80-90-е L industria delle macchine utensili

Dettagli

Il rapporto strutturale sul sistema economico produttivo della provincia di Bologna

Il rapporto strutturale sul sistema economico produttivo della provincia di Bologna Il rapporto strutturale sul sistema economico produttivo della provincia di Bologna Gian Carlo Sangalli Presidente Camera di Commercio di Bologna IL SISTEMA ECONOMICO PRODUTTIVO BOLOGNESE E E IN UNA FASE

Dettagli

ITALIA - EUROPA SALARI, PREZZI, PRODUTTIVITA E L EFFETTO DIMENSIONE D IMPRESA. di Giuseppe D Aloia

ITALIA - EUROPA SALARI, PREZZI, PRODUTTIVITA E L EFFETTO DIMENSIONE D IMPRESA. di Giuseppe D Aloia ITALIA - EUROPA SALARI, PREZZI, PRODUTTIVITA E L EFFETTO DIMENSIONE D IMPRESA di Giuseppe D Aloia 1 - Retribuzioni Lorde di fatto Reali- Industria manifatturiera - Valuta Nazionale (deflazionate con il

Dettagli

PROPOSTE DI SPENDING REVIEW E SOSTENIBILITÀ DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE

PROPOSTE DI SPENDING REVIEW E SOSTENIBILITÀ DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE PROPOSTE DI SPENDING REVIEW E SOSTENIBILITÀ DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE NOTA A CURA DELLA DIVISIONE SALUTE, ORGANIZZAZIONE PER LA COOPERAZIONE E LO SVILUPPO ECONOMICO (OCSE), A SEGUITO DI RICHIESTA

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015)

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) La Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) 1 ECONOMIA IN ITALIA In Italia, dopo tre cali annuali consecutivi (2012-2,8%, 2013-1,7%, 2014-0,4%), il CSC prevede una crescita del PIL dell 1%. quest

Dettagli

Il turismo incoming: situazione attuale e prospettive. Fabrizio Guelpa Direzione Studi e Ricerche

Il turismo incoming: situazione attuale e prospettive. Fabrizio Guelpa Direzione Studi e Ricerche Il turismo incoming: situazione attuale e prospettive Fabrizio Guelpa Direzione Studi e Ricerche Milano, 10 febbraio 2016 Turismo incoming in crescita progressiva Arrivi di turisti negli esercizi ricettivi

Dettagli

OSSERVATORIO PERMANENTE

OSSERVATORIO PERMANENTE DIPARTIMENTO DI SCIENZE STATISTICHE PAOLO FORTUNATI UNIVERSITÀ DI BOLOGNA ALMA MATER STUDIORUM OSSERVATORIO PERMANENTE SUL TRASPORTO CAMIONISTICO IN INTERPORTO BOLOGNA INDAGINE CONGIUNTURALE - I SEMESTRE

Dettagli

6 marzo 2015. Andamento del valore aggiunto totale e dei servizi (Numero indice I trim. 2008 = 100, valori concatenati)

6 marzo 2015. Andamento del valore aggiunto totale e dei servizi (Numero indice I trim. 2008 = 100, valori concatenati) Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/2002 del 9/4/2002 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della

Dettagli

LUSSEMBURGO Il contesto economico ed

LUSSEMBURGO Il contesto economico ed LUSSEMBURGO Il contesto economico ed il mercato agroalimentare Dott.ssa Luisa Castelli Segretario Generale CAMERA DI COMMERCIO ITALO-LUSSEMBURGHESE Roma, 3 marzo 2011 LUSSEMBURGO: posizione strategica

Dettagli

INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA

INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA Hannover Messe 2014 Walking Press Conference, 8 Aprile 2014 L industria Elettrotecnica ed Elettronica in Italia ANIE rappresenta da sessant anni l industria

Dettagli

I DATI SIGNIFICATIVI IL CONTO TECNICO

I DATI SIGNIFICATIVI IL CONTO TECNICO L ASSICURAZIONE ITALIANA Continua a crescere ad un tasso elevato la raccolta premi complessiva, in particolare nelle assicurazioni vita. L esercizio si chiude in utile soprattutto grazie alla gestione

Dettagli

ROADSHOW PMI ECONOMIA, MERCATO DEL LAVORO E IMPRESE NEL VENETO. A cura dell Ufficio Studi Confcommercio

ROADSHOW PMI ECONOMIA, MERCATO DEL LAVORO E IMPRESE NEL VENETO. A cura dell Ufficio Studi Confcommercio ROADSHOW PMI ECONOMIA, MERCATO DEL LAVORO E IMPRESE NEL VENETO A cura dell Ufficio Studi Confcommercio LE DINAMICHE ECONOMICHE DEL VENETO Negli ultimi anni l economia del Veneto è risultata tra le più

Dettagli

agroalimentare I trimestre 2014

agroalimentare I trimestre 2014 AGRItrend Evoluzione e cifre sull agro-alimentare La bilancia commerciale agroalimentare I trimestre 2014 A 8 LA BILANCIA COMMERCIALE AGROALIMENTARE A differenza di quanto riscontrato nel corso del 2013,

Dettagli

La Stampa in Italia (2009 2011)

La Stampa in Italia (2009 2011) FEDERAZIONE ITALIANA EDITORI GIORNALI La Stampa in Italia (2009 2011) Roma 18 aprile 2012 Quadro generale L andamento recessivo del Paese nella seconda metà del 2011 e le prospettive di accentuazione di

Dettagli

Crisi economica e prospettive dei consumi

Crisi economica e prospettive dei consumi Crisi economica e prospettive dei consumi Le difficoltà di una filiera estremamente importante Angelo Massaro Amministratore Delegato - Italia e Grecia 11 Dicembre, 2013 Il Largo Consumo Confezionato:

Dettagli

Agenzia ICE - ufficio di Stoccolma. Danimarca. Il mercato dei prodotti biologici

Agenzia ICE - ufficio di Stoccolma. Danimarca. Il mercato dei prodotti biologici Agenzia ICE - ufficio di Stoccolma Danimarca Il mercato dei prodotti biologici agosto 2013 INDICE 1. ASPETTI NORMATIVI SULLE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI AGRO- ALIMENTARI (SINTESI)...2 2. IL SISTEMA DISTRIBUTIVO

Dettagli

Scenari petroliferi ed energetici

Scenari petroliferi ed energetici Confindustria Siracusa Scenari petroliferi ed energetici A cura dell Area comunicazione ed organizzazione Ufficio studi e statistiche Elaborazione su dati dell Unione Petrolifera IL MERCATO PETROLIFERO

Dettagli

Il mercato cinese dei prodotti agroalimentari

Il mercato cinese dei prodotti agroalimentari Il mercato cinese dei prodotti agroalimentari Il mercato cinese dei prodotti agroalimentari Il settore alimentare cinese sta progressivamente cambiando grazie all aumento del potere d acquisto e all evoluzione

Dettagli

BILANCIO ANNO 2014. MERCATO DI MODENA Prezzo medio categoria 156/176 kg: 1,469 /kg (-2,1%)

BILANCIO ANNO 2014. MERCATO DI MODENA Prezzo medio categoria 156/176 kg: 1,469 /kg (-2,1%) 01/2015 Mercato Mercati nazionali 5.1.11 di Cosmino Giovanni Basile BILANCIO ANNO 2014 MERCATO DI MODENA Prezzo medio categoria 156/176 kg: 1,469 /kg (-2,1%) Nel 2014, il prezzo medio dei suini da industria

Dettagli

Il mercato dell olio di oliva in Russia Analisi delle opportunità commerciali per le imprese italiane

Il mercato dell olio di oliva in Russia Analisi delle opportunità commerciali per le imprese italiane Il mercato dell olio di oliva in Russia Analisi delle opportunità commerciali per le imprese italiane Roberto Cassanelli - Responsabile Commerciale Corporate Nord Est Verona, 8 aprile 2013 INDICE IL QUADRO

Dettagli

LA PUBBLICITA IN SICILIA

LA PUBBLICITA IN SICILIA LA PUBBLICITA IN SICILIA Quadro produttivo, articolazione della spesa e strategie di sviluppo Paolo Cortese Responsabile Osservatori Economici Istituto G. Tagliacarne Settembr e 2014 Gli obiettivi del

Dettagli

Costruzioni: mercato interno sempre più debole. Niente ripresa nel 2014

Costruzioni: mercato interno sempre più debole. Niente ripresa nel 2014 Costruzioni: mercato interno sempre più debole. Niente ripresa nel 2014 Roma 28 novembre 2013 - Nel 2012 il volume economico generato dal sistema italiano delle costruzioni, compresi i servizi, è stato

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Nel 2015-16 previsto un aumento del fatturato mediamente del 3,2% all anno.

COMUNICATO STAMPA. Nel 2015-16 previsto un aumento del fatturato mediamente del 3,2% all anno. COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO PRESENTA IL SETTIMO RAPPORTO ANNUALE SULL ECONOMIA E FINANZA DEI DISTRETTI INDUSTRIALI 214 CON 46.5 AZIENDE ANALIZZATE protagonisti della ripresa: già nel biennio 213-14

Dettagli

Il trend degli stipendi degli insegnanti della scuola statale dal 1995 ad oggi

Il trend degli stipendi degli insegnanti della scuola statale dal 1995 ad oggi Il trend degli stipendi degli insegnanti della scuola statale dal 1995 ad oggi Tre cifre sintetizzano eloquentemente la situazione delle retribuzioni dei docenti della scuola statale negli ultimi 13 anni

Dettagli

INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE AZIENDE ITALIANE DELLA MODA E DEL LUSSO E DRIVER PER LA CRESCITA DELL EXPORT

INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE AZIENDE ITALIANE DELLA MODA E DEL LUSSO E DRIVER PER LA CRESCITA DELL EXPORT Ricerca INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE AZIENDE ITALIANE DELLA MODA E DEL LUSSO E DRIVER PER LA CRESCITA DELL EPORT Sintesi dell intervento di David Pambianco 6 novembre 2012 La ricerca è preceduta da due

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2011

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2011 SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE COMUNICATO STAMPA CRESCE DEL 4,3 PER CENTO IL RISPARMIO GESTITO IN IMMOBILI TOTALE MONDIALE A 1.450 MILIARDI DI EURO OBIETTIVO 100 MILIARDI

Dettagli

LE IMPRESE ITALIANE IN RUSSIA: TRA CRISI E NUOVE OPPORTUNITÀ Manuela Marianera, Centro Studi Confindustria, dicembre 2009

LE IMPRESE ITALIANE IN RUSSIA: TRA CRISI E NUOVE OPPORTUNITÀ Manuela Marianera, Centro Studi Confindustria, dicembre 2009 LE IMPRESE ITALIANE IN RUSSIA: TRA CRISI E NUOVE OPPORTUNITÀ Manuela Marianera, Centro Studi Confindustria, dicembre 9 "Non importa quante volte cadi. Quello che conta è la velocità con cui ti rimetti

Dettagli

Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie. (anno 2009; % sul totale mondo) 8,7 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3,0 5,6

Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie. (anno 2009; % sul totale mondo) 8,7 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3,0 5,6 35 3 Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie (anno 29; % sul totale mondo) 28,3 25 2 15 16,4 18,2 24,1 22, 1 5 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3, Regno Unito 5,6 8,7 Francia Germania Giappone

Dettagli