INIZIATIVE E PROGETTI DI CTS AMBIENTE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INIZIATIVE E PROGETTI DI CTS AMBIENTE"

Transcript

1 CENTRO TURISTICO STUDENTESCO E GIOVANILE INIZIATIVE E PROGETTI DI CTS AMBIENTE

2 CTS PER LA PROTEZIONE DELL AMBIENTE Il Centro Turistico Studentesco e giovanile (CTS) fondato nel è un Associazione nazionale di promozione sociale riconosciuta dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Con iscritti nel 2005, 190 sedi in Italia e all estero, è la più grande organizzazione di turismo giovanile del nostro Paese. Nato per favorire gli scambi culturali e la mobilità giovanile, CTS ha con il tempo ampliato il suo raggio d azione, dedicando sempre maggiore attenzione ai problemi relativi alla conoscenza, allo studio e alla protezione dell ambiente. Nel 1992 CTS è stato riconosciuto dal Ministero dell Ambiente e della tutela del Territorio e del mare come associazione nazionale di protezione ambientale. Nello svolgimento delle proprie attività, l Associazione collabora con numerosi soggetti pubblici e privati quali il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del mare, il Ministero dell Istruzione, la Federazione Italiana dei Parchi e delle Riserve, il CNR Consiglio Nazionale delle Ricerche, l Agenzia per la protezione dell ambiente e per i servizi tecnici (APAT), diverse Università degli Studi, numerose Regioni, Province, Comuni e diversi Enti Parco. Attualmente, in campo ambientale, CTS è impegnato in quattro diversi ambiti: il turismo sostenibile, l educazione ambientale, il volontariato ecologico e la conservazione della natura. CTS IN SINTESI È un Associazione nazionale di protezione ambientale riconosciuta dal Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del mare (D.M. nr. 865/SCOC/92) È un Associazione nazionale di promozione sociale riconosciuta dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (D.D. nr. 9 del 17 maggio 2002) È un Associazione senza scopo di lucro riconosciuta come Ente Nazionale con finalità assistenziali, Decreto Ministero Interno nr /12000A (64) È iscritto all Anagrafe Nazionale delle Ricerche È socio della Federazione Italiana dei Parchi e delle Riserve Naturali È socio fondatore del Forum Permanente del Terzo Settore È socio fondatore del AITR, Associazione Italiana per il Turismo Responsabile È socio dell Ecotourism Society È il rappresentante italiano dell organizzazione internazionale Ecovolunteer È socio della FITUS, Federazione Italiana Turismo Sociale

3 CTS PER IL TURISMO SOSTENIBILE Nella sua doppia veste di associazione turistica e ambientalista, CTS è impegnato per promuovere in Italia e all estero nuove forme di turismo rispettose dell ambiente e delle culture locali. Questa filosofia, propria del turismo sostenibile, implica un comportamento consapevole e corretto nei confronti di ambiente, società e culture dei paesi visitati, non solo da parte di chi viaggia, ma anche di chi organizza il viaggio. Co-fondatore dell AITR (Associazione Italiana per il Turismo Responsabile), CTS ha qualificato ulteriormente il proprio impegno sottoscrivendo la Carta del Turismo Responsabile, i cui principi si impegna a rispettare e divulgare. Per sensibilizzare i giovani sul turismo responsabile, l associazione promuove campagne d informazione nazionale anche su problematiche specifiche quali il turismo sessuale e il traffico illecito di specie protette. Inoltre, diversi sono i progetti e le iniziative che spaziano dallo studio per l applicazione di marchi di qualità ecologica al turismo, all elaborazione di linee guida per la gestione dei flussi turistici nei parchi, fino alla messa a punto di proposte di viaggio ispirate ai principi del turismo responsabile. Queste sono raccolte nella pubblicazione annuale Pianeta Natura. Particolare attenzione viene dedicata al tema del turismo nelle aree protette italiane. TURISMO E PARCHI Nel nostro paese i parchi rappresentano un occasione per sviluppare forme di turismo sostenibile capaci di coniugare la conservazione della natura con lo sviluppo socio-economico del territorio. Questo aspetto del turismo nelle aree protette costituisce attualmente un tema di grande interesse per CTS che ha concentrato i propri sforzi essenzialmente su tre punti: attività di studio e ricerca (indagini sui flussi turistici, metodi per la valutazione della sostenibilità, ecc.), informazione e sensibilizzazione del grande pubblico e costruzione e promozione dell offerta turistica. Questi tre elementi costituiscono la struttura del progetto PET (Parchi e Turismo) che CTS sta già realizzando in alcune Regioni. Per valorizzare e far conoscere il sistema delle aree protette italiane, CTS ha dato vita, inoltre, al programma nazionale Un parco per amico. Tra le altre azioni intraprese, la creazione del sito Parchi on line ( la pubblicazione di una collana di guide per promuovere l ospitalità nei parchi, la realizzazione delle ParchiCard, una carta di servizi per i visitatori delle aree protette e del Passaporto dei Parchi, insieme a un ventaglio di proposte turistiche che portano ogni anno migliaia di persone alla scoperta dei tesori naturalistici del nostro Paese. Particolare attenzione è rivolta al tema dell accessibilità delle aree naturali protette: CTS ha ideato una serie di iniziative e progetti come Parchi accessibili e Parchi senza barriere, finalizzati a favorire la conoscenza e la fruizione di parchi e riserve da parte di un utenza ampliata.

4 CTS PER LA CONSERVAZIONE DELLA NATURA CTS promuove programmi di studio e salvaguardia di specie e habitat a rischio. L obiettivo è quello di raccogliere tutte le informazioni utili per una loro migliore conoscenza e necessarie per la definizione delle più idonee misure di conservazione. Tra i progetti nazionali attualmente in corso spiccano quello per la conservazione della tartaruga marina Caretta caretta e del delfino costiero, due specie oggetto anche di due progetti comunitari realizzati nell ambito del programma LIFE Natura e denominati rispettivamente DELTA (Delfini e tartarughe protette) e TARTANET (conservazione delle tartarughe caretta caretta). A questi si sono aggiunti nuovi progetti per la tutela di altri animali-simbolo come le balene e gli squali. PROGETTO DELFINO COSTIERO Si propone di verificare consistenza numerica, distribuzione, comportamento e stato di salute del delfino Tursiope nel Mediterraneo, un mammifero marino minacciato da inquinamento, traffico nautico e dalla pesca, per definirne le strategie più idonee per la conservazione. Il progetto prevede la costituzione di Centri Ricerca Delfini in diverse aree marine del nostro Paese. Attualmente sono quattro i centri già operanti: a Caprera, nel Parco Nazionale dell Arcipelago di La Maddalena, a Lampedusa all interno dell Area. PROGETTO CARETTA CARETTA n Il progetto Caretta caretta ha come obiettivo generale la conservazione di questa specie di tartaruga negli ultimi siti di nidificazione presenti in Italia. Nello specifico, le azioni previste riguardano la sorveglianza dei nidi, il monitoraggio satellitare di alcuni esemplari, le attività di informazione e sensibilizzazione dell opinione pubblica e la messa a punto di sistemi atti a ridurre la cattura accidentale di tartarughe marine da parte dei pescatori. Dall inizio del progetto a oggi sono stati molti i risultati: la creazione di un Centro di Recupero per le tartarughe a Linosa e una struttura di primo soccorso a Lampedusa, la creazione di un nuovo Centro di recupero della fauna selvatica e delle tartarughe marine (D.D.G del 10 novembre 2006 dell Assessorato dell Agricoltura e delle Foreste della Regione Sicilia) a Cattolica Eraclea (AG). Recentemente CTS ha ideato il Progetto Life Tartanet. Ben 31 soggetti istituzionali, guidati da CTS, si coordineranno nel primo progetto per la conservazione delle tartarughe marine Caretta caretta su scala nazionale, con l obiettivo di realizzare un network per la tutela di questa specie. Il progetto prevede tra l altro l apertura di cinque nuovi centri recupero tartarughe rispettivamente nel Parco Nazionale dell Asinara, nel Parco Nazionale del Gargano, nel Parco Naturale della Maremma, nell Area marina Protetta di Punta Campanella e lungo il litorale Ionico della provincia di Reggio Calabria. SALVIAMO LE BALENE Si tratta di una campagna per il monitoraggio delle balenottere sullo stretto di Sicilia e nelle Isole Pelagie. La campagna viene realizzata insieme all associazione scientifica Ketos e in collaborazione con l Area Marina Protetta delle isole Pelagie. PROGETTO SQUALI Per contribuire allo studio e alla conservazione delle biodiversità marine, CTS ha recentemente avviato dei nuovi progetti dedicati rispettivamente allo squalo elefante e allo squalo grigio. I progetti, oltre allo svolgimento di attività di studio e ricerca, prevedono lo svolgimento di una serie di azioni di sensibilizzazione rivolte ai turisti e alle popolazioni locali. IL VELIERO DEI DELFINI È un iniziativa nazionale per il monitoraggio di delfini e la promozione delle aree marine protette. La campagna, realizzata ogni anno durante i mesi estivi, prevede l utilizzo di una barca a vela che naviga lungo le coste italiane per verificare la presenza, la distribuzione e lo stato di salute del delfino costiero (Tursiops truncatus) e di altri cetacei. L itinerario del veliero prevede soste nelle principali località costiere dove lo staff dà vita a iniziative di informazione e sensibilizzazione rivolte ai turisti e alla popolazione locale. Alla Campagna, realizzata insieme al Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio, partecipano partner prestigiosi, quali la Guardia Costiera, il Nucleo Operativo Ecologico dei Crabinieri e la Guardia di Finanza.

5 CTS PER L EDUCAZIONE AMBIENTALE Per poter qualificare in modo globale l ambiente in cui viviamo, i soli provvedimenti di difesa del patrimonio naturale non bastano più. Più che continuare a investire immensi capitali per porre rimedio al danno ambientale, occorre prevenire. È necessario cioè creare una sensibilità di massa legata ai problemi ecologici e intervenire in modo adeguato sul piano dell educazione e dell informazione. In questa ottica, CTS realizza iniziative di educazione ambientale volte a modificare il comportamento dei giovani nel senso di una maggiore responsabilità e consapevolezza nei confronti dei problemi ambientali. Destinatarie di queste iniziative sono principalmente le scuole, alle quali sono rivolti progetti di rilevanza nazionale quali, ad esempio, Arca e Un parco per amico. Tali progetti vedono coinvolti ogni anno migliaia di studenti appartenenti a scuole di ogni ordine e grado. Molte sono anche le iniziative che vengono realizzate a livello locale, tra queste: Le 4 R dei Rifiuti, Naturbus, Parchintreno, Scambiaparco e la gestione del Laboratorio di Educazione Ambientale di Civitavecchia. Nella convinzione che l esperienza diretta rappresenti il migliore strumento per far comprendere, soprattutto ai giovani, gli equilibri naturali, l importanza di un approccio globale alla tutela dell ambiente e la necessità di un impegno anche individuale, molte delle iniziative di CTS si svolgono nelle aree protette. A questo proposito è stato messo a punto uno specifico programma, denominato A scuola nei parchi, che propone soggiorni nelle principali aree protette del nostro paese. L obiettivo è quello di far conoscere il sistema delle aree protette e di qualificare il turismo scolastico. TURISMO SCOLASTICO RESPONSABILE Il turismo scolastico è un importante occasione educativa, formativa e di confronto con il mondo. Per questo motivo CTS ha ideato il Progetto turismo scolastico di qualità che si propone di fornire agli insegnanti strumenti informativi e occasioni formative per rendere la gita scolastica un espressione del turismo sostenibile di qualità.

6 CAMPI DI STUDIO E RICERCA CTS Ogni anno sono circa mille i volontari che si alternano sul campo per coadiuvare i ricercatori nel loro importante e delicato lavoro. Così da dieci anni il successo di alcuni progetti di conservazione ambientale è dovuto anche al contributo finanziario dei volontari e alla loro partecipazione attiva a censimenti, operazioni di marcaggio, raccolta dati, osservazioni da terra e da mare, sorveglianza di nidi di specie a rischio, attività di sensibilizzazione dell opinione pubblica, ecc. CTS PER IL VOLONTARIATO ECOLOGICO Per coinvolgere i giovani nella risoluzione pratica di problemi ambientali, CTS propone due diverse formule di volontariato: il volontariato tradizionale e quello per la raccolta di fondi, meglio conosciuti con il termine partecipant funding. Il primo prevede lo svolgimento, soprattutto all interno di aree naturali protette, di attività specifiche quali piccoli lavori di manutenzione, allestimento di sentieri, vigilanza antincendio, informazione e sensibilizzazione nei confronti dei turisti. La seconda formula prevede invece la partecipazione attiva e finanziaria a progetti di conservazione ambientale aperti in alcune fasi della loro realizzazione a persone senza competenze specifiche. Questa formula, che lega il volontario con la raccolta di fondi, si concretizza attraverso l organizzazione di campi di ricerca. In questo modo CTS sostiene progetti di conservazione e ricerca in campo ambientale e, allo stesso tempo, educa e sensibilizza giovani e adulti attraverso un coinvolgimento sul campo. I campi di ricerca costituiscono per alcuni studiosi l unica possibilità di realizzare specifici progetti di conservazione; per il cittadino comune sono invece una rara opportunità di dare un contributo concreto alla salvaguardia del patrimonio naturale italiano. Per soddisfare la crescente domanda di volontariato ecologico proveniente dai giovani e creare un ponte tra il mondo dei parchi e le persone, CTS sta creando un Agenzia per il Volontariato Ecologico (AVE). L obiettivo è quello di formare dei giovani volontari che, in base alle loro competenze, agli interessi e alla disponibilità di tempo, possano essere impiegati all interno dei parchi per svolgere diverse attività. Proprio a conferma dell impegno profuso in questo settore e a riprova della risonanza, anche internazionale, che tale impegno ha avuto, CTS è diventato il referente per l Italia di Ecovolunteer, la più diffusa organizzazione di volontariato ecologico nel mondo. CENTRO TURISTICO STUDENTESCO E GIOVANILE Presidenza Nazionale via Andrea Vesalio, Roma Tel Fax Dipartimento Ambiente via Albalonga, Roma

Tartarughe marine e piccoli cetacei: minacce, conservazione e recupero

Tartarughe marine e piccoli cetacei: minacce, conservazione e recupero Seminario di metà percorso 6 ottobre 2010 Genova Tartarughe marine e piccoli cetacei: minacce, conservazione e recupero Elisabetta Secci - Servizio Tutela della Natura Assessorato Difesa Ambiente Regione

Dettagli

Art. 1 (Istituzione) 2. Il parco è classificato ai sensi dell art. 10, comma 1 della legge regionale 14 luglio 2003, n. 10 come parco marino.

Art. 1 (Istituzione) 2. Il parco è classificato ai sensi dell art. 10, comma 1 della legge regionale 14 luglio 2003, n. 10 come parco marino. Legge regionale 21 aprile 2008, n. 11 Istituzione del Parco Marino Regionale Costa dei Gelsomini. (BUR n. 8 del 16 aprile 2008, supplemento straordinario n. 2 del 29 aprile 2008) Art. 1 (Istituzione) 1.

Dettagli

LE FINALITA DELL ASSOCIAZIONE

LE FINALITA DELL ASSOCIAZIONE CTS Il Centro Turistico Studentesco e Giovanile è un associazione senza scopo di lucro di promozione sociale riconosciuta dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali, fondata nel 1974, che opera

Dettagli

Parte a luglio 2010 il monitoraggio di cetacei lungo i circa 700 chilometri della rotta dell autostrada del mare da Catania a Civitavecchia.

Parte a luglio 2010 il monitoraggio di cetacei lungo i circa 700 chilometri della rotta dell autostrada del mare da Catania a Civitavecchia. Parte a luglio 2010 il monitoraggio di cetacei lungo i circa 700 chilometri della rotta dell autostrada del mare da Catania a Civitavecchia. Ricercatori dell Associazione Ketos (http://www.ketos.sicily.it/)

Dettagli

Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia/Francia Marittimo 2007-2013

Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia/Francia Marittimo 2007-2013 Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia/Francia Marittimo 2007-2013 ACRONIMO PROGETTO TITOLO PROGETTO OBIETTIVO GENERALE DESCRIZIONE DEL PROGETTO Co.R.E.M. COOPERAZIONE DELLE RETI ECOLOGICHE

Dettagli

Sviluppo sostenibile locale: Agenda 21 come processo partecipato e condiviso del nostro territorio

Sviluppo sostenibile locale: Agenda 21 come processo partecipato e condiviso del nostro territorio CoMoDo. Comunicare Moltiplica Doveri (art direction, grafica, fotografia Marco Tortoioli Ricci) Provincia di Terni in collaborazione con i Comuni della provincia Sviluppo sostenibile locale: Agenda 21

Dettagli

La Rete regionale per la tutela delle tartarughe marine dell'emilia-romagna e il progetto di estensione della rete ad altre Regioni

La Rete regionale per la tutela delle tartarughe marine dell'emilia-romagna e il progetto di estensione della rete ad altre Regioni NetCet Workshop Città e Regioni per la conservazione e gestione di cetacei e tartarughe marine 8 ottobre 2015 - Arsenale Torre di Porta Nuova, Castello, 30122 Venezia La Rete regionale per la tutela delle

Dettagli

A TU PER TU CON IL PIANETA MARE

A TU PER TU CON IL PIANETA MARE Aurora Polare Sede legale: Viale Sapri 24/A Marina di Ravenna (RA) 48122 Italy C.F.92081660398.com A TU PER TU CON IL PIANETA MARE MODULI DIDATTICI DI EDUCAZIONE AMBEINTALE DEDICATI ALLE SCUOLE SECONDARIE

Dettagli

ATTIVITA SVOLTE DAL WWF TRIESTE ONLUS NEL PROGETTO COASTNET ADOTTA UN TRATTO DI COSTA E SCOPRILO INSIEME A NOI

ATTIVITA SVOLTE DAL WWF TRIESTE ONLUS NEL PROGETTO COASTNET ADOTTA UN TRATTO DI COSTA E SCOPRILO INSIEME A NOI ATTIVITA SVOLTE DAL WWF TRIESTE ONLUS NEL PROGETTO COASTNET ADOTTA UN TRATTO DI COSTA E SCOPRILO INSIEME A NOI Bando progetti speciali a.s. 2014-2015 INDICE I. ELENCO DEI PARTNER DI PROGETTO... 2 II. PERIODO

Dettagli

CENTRO TURISTICO STUDENTESCO E GIOVANILE L ASSOCIAZIONE

CENTRO TURISTICO STUDENTESCO E GIOVANILE L ASSOCIAZIONE CENTRO TURISTICO STUDENTESCO E GIOVANILE L ASSOCIAZIONE CENTRO TURISTICO STUDENTESCO E GIOVANILE I GIOVANI PROTAGONISTI DEL CAMBIAMENTO L epoca di trasformazioni economiche, politiche, sociali che stiamo

Dettagli

La Strategia della Regione Sicilia Sergio Marino Direttore Generale di ARPA Sicilia

La Strategia della Regione Sicilia Sergio Marino Direttore Generale di ARPA Sicilia Tavola rotonda: L ISPRA e il Sistema Paese sui temi della Biodiversità La Strategia della Regione Sicilia Sergio Marino Direttore Generale di ARPA Sicilia Obiettivo strategico: tutelare la Biodiversità

Dettagli

D I C H I A R A Z I O N E D INTENTI

D I C H I A R A Z I O N E D INTENTI D I C H I A R A Z I O N E D INTENTI E PROGRAMMA DI AZIONE P E R L A R E A L I Z Z A Z I O N E D I A T T I V I T À F I N A L I Z Z A T E A L L A C O N S E R V A Z I O N E D I O R S O L U P O L I N C E (Ursus

Dettagli

CURRICULUM VITAE. dati anagrafici: studi: dati professionali: percorso professionale: - presso il Ministero dell ambiente:

CURRICULUM VITAE. dati anagrafici: studi: dati professionali: percorso professionale: - presso il Ministero dell ambiente: CURRICULUM VITAE dati anagrafici: Giuseppe DAIDONE nato a NOTO (SR) il 28 ottobre 1962 residente a AUGUSTA, in via Siracusa, 14 mail: g.daidone@plemmirio.it cell.: 3357702907 studi: - ha conseguito la

Dettagli

Conosci il tuo ambiente

Conosci il tuo ambiente Conosci il tuo ambiente Progetto di sensibilizzazione alla tutela dell'ambiente Attuazione del protocollo d intesa tra il Corpo forestale e di Vigilanza Ambientale e l'ufficio Regionale Scolastico per

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA M.I.U.R.

PROTOCOLLO D INTESA TRA M.I.U.R. PROTOCOLLO D INTESA TRA M.I.U.R. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca e ItaliaNostra onlus Associazione nazionale per la tutela del patrimonio storico, artistico e naturale VISTO

Dettagli

PROTOCOLLO D'INTESA MINISTERO PUBBLICA ISTRUZIONE. DE AGOSTINI SCUOLA S.p.A

PROTOCOLLO D'INTESA MINISTERO PUBBLICA ISTRUZIONE. DE AGOSTINI SCUOLA S.p.A PROTOCOLLO D'INTESA TRA MINISTERO PUBBLICA ISTRUZIONE (di seguito denominato Ministero) E DE AGOSTINI SCUOLA S.p.A (di seguito denominata Casa Editrice) VISTO il decreto legislativo 16 aprile 1994, n.

Dettagli

UN FARO A SALVAGUARDIA DELL INFANZIA (Diritti dell infanzia e dell adolescenza)

UN FARO A SALVAGUARDIA DELL INFANZIA (Diritti dell infanzia e dell adolescenza) IO, NOI Associazione di Volontariato per la Solidarietà e l integrazione Sociale Sede legale - Sede Operativa: via delle Meduse, 63a 00054 Fiumicino Tel. 3208594921 066520591 Fax: 0665499252 E.Mail: infoline@ionoi.org

Dettagli

Relazione illustrativa

Relazione illustrativa giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 220 del 01 marzo 2011 pag. 1/5 Relazione illustrativa La presente relazione è relativa alla proposta di individuazione di due Siti di Importanza Comunitaria

Dettagli

Carta delle imprese per il Turismo Sostenibile nel Parco Lombardo della Valle del Ticino 2010

Carta delle imprese per il Turismo Sostenibile nel Parco Lombardo della Valle del Ticino 2010 Carta delle imprese per il Turismo Sostenibile nel Parco Lombardo della Valle del Ticino 2010 Progetto LA SOSTENIBILITÀ COME PERCORSO DI QUALITÀ PER LE AZIENDE TURISTICHE DEL PARCO DEL TICINO www.networksvilupposostenibile.it

Dettagli

PROTOCOLLO D'INTESA tra

PROTOCOLLO D'INTESA tra PROTOCOLLO D'INTESA tra VAS Onlus Global Diving Agency NADD Europe Federazione Nazionale A.C.T.Italia RISORSA MARE FONTE DI BIODIVERSITÀ DA TUTELARE E PRESERVARE Eudi Show Bologna, 13 febbraio 2010 Premesso

Dettagli

Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Marittimo 2007-2013

Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Marittimo 2007-2013 PO Italia-Francia Marittimo 2007-2013 Formulario Progetti Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Marittimo 2007-2013 Programme de coopération transfrontalière Italie-France Maritime

Dettagli

La Carta Europea per il Turismo Sostenibile nelle Aree Protette

La Carta Europea per il Turismo Sostenibile nelle Aree Protette La Carta Europea per il Turismo Sostenibile nelle Aree Protette Introduzione alla CETS Stefania Petrosillo - Responsabile CETS Federparchi Europarc Italia Gli scopi dei parchi sono contraddittori? E possibile

Dettagli

L attività di monitoraggio è iniziata il 18 marzo 2013 e sta procedendo secondo le seguenti fasi:

L attività di monitoraggio è iniziata il 18 marzo 2013 e sta procedendo secondo le seguenti fasi: Piano di monitoraggio socio economico del progetto LIFE Ripristino degli habitat dunali nel paesaggio serricolo del golfo di Gela per la salvaguardia di Leopoldia gussonei L azione D.3 Monitoraggio socio

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA. 1)ENTE PROPONENTE IL PROGETTO: Arci Servizio Civile Nazionale

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA. 1)ENTE PROPONENTE IL PROGETTO: Arci Servizio Civile Nazionale SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1)ENTE PROPONENTE IL PROGETTO: Arci Servizio Civile Nazionale Informazioni aggiuntive per i cittadini: Sede centrale: Indirizzo:

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

IL MARE IN TESTA Pensieri, sensazioni, emozioni su una risorsa da proteggere

IL MARE IN TESTA Pensieri, sensazioni, emozioni su una risorsa da proteggere L in collaborazione con e AMP Capo Caccia-Isola Piana Assessorato all ambiente - Nodo INFEA della Provincia di Sassari e con il patrocinio dell Università di Sassari propone per il 2013/14 la II Edizione

Dettagli

Policy La sostenibilità

Policy La sostenibilità Policy La sostenibilità Approvato dal Consiglio di Amministrazione di eni spa il 27 aprile 2011. 1. Il modello di sostenibilità di eni 3 2. La relazione con gli Stakeholder 4 3. I Diritti Umani 5 4. La

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. Tra

PROTOCOLLO D INTESA. Tra LEGA NAVALE ITALIANA Sezione di Trieste WWF- AREA MARINA PROTETTA di Miramare-Trieste PROTOCOLLO D INTESA Tra La Lega Navale Italiana Sezione di Trieste, rappresentata dal Presidente Ennio Abate, nato

Dettagli

Oasi naturalistica del Parco del Roccolo

Oasi naturalistica del Parco del Roccolo AMICI DEL PARCO DEL ROCCOLO Organizzazione di volontariato - C.F. : 93034320163 Sede Legale: via San Martino 11, 24047 Treviglio (BG). Sede operativa: Parco del Roccolo, Via del Bosco, Treviglio (BG).

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA

PROTOCOLLO DI INTESA PROTOCOLLO DI INTESA TRA MIUR DIREZIONE GENERALE PER LO STUDENTE, L INTEGRAZIONE, LA PARTECIPAZIONE E LA COMUNICAZIONE E PROTOCOLLO DI INTESA tra MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

Dettagli

PATTO DI GEMELLAGGIO, COLLABORAZIONE ED AMICIZIA

PATTO DI GEMELLAGGIO, COLLABORAZIONE ED AMICIZIA PATTO DI GEMELLAGGIO, COLLABORAZIONE ED AMICIZIA tra IL PARCO DEL DELTA DEL PO dell Emilia Romagna (ITALIA) e L AGENZIA PER LA CONSERVAZIONE DELLA BIOSFERA DEL DANUBIO (ROMANIA) relativamente a cooperazione

Dettagli

I soggetti proponenti (capofila o partner) devono avere sede operativa nell ambito territoriale in cui è prevista l azione di progetto.

I soggetti proponenti (capofila o partner) devono avere sede operativa nell ambito territoriale in cui è prevista l azione di progetto. BANDO I PARCHI E LE AREE MARINE PROTETTE: UN PATRIMONIO UNICO DELL ITALIA Il contesto Il sistema delle Aree Naturali Protette in Italia (disciplinato dalla legge 394 del 6 dicembre 1991) rappresenta una

Dettagli

TRA PREMESSO. che il fenomeno della violenza nei confronti delle donne rappresenta un tema di grande attualità e particolare gravità;

TRA PREMESSO. che il fenomeno della violenza nei confronti delle donne rappresenta un tema di grande attualità e particolare gravità; PROTOCOLLO D INTESA PER LA PROMOZIONE DI STRATEGIE CONDIVISE FINALIZZATE ALLA PREVENZIONE ED AL CONTRASTO DEL FENOMENO DELLA VIOLENZA NEI CONFRONTI DELLE DONNE TRA l Amministrazione Provinciale di Vercelli,

Dettagli

una migliore utilizzazione del tempo libero degli studenti e dei giovani; a questo proposito il CTS si propone di offrire sempre maggiori e

una migliore utilizzazione del tempo libero degli studenti e dei giovani; a questo proposito il CTS si propone di offrire sempre maggiori e Il Centro Turistico Studentesco e Giovanile (CTS) è un associazione non profit di promozione sociale riconosciuta dal Ministero del Lavoro, fondata nel 1974, che opera a livello nazionale ed internazionale.

Dettagli

TURISMO SCHEDA DI VALUTAZIONE SULL AVANZAMENTO DELLE AZIONI PREVISTE DAL PIANO DI AZIONE REGIONALE

TURISMO SCHEDA DI VALUTAZIONE SULL AVANZAMENTO DELLE AZIONI PREVISTE DAL PIANO DI AZIONE REGIONALE TURISMO SCHEDA DI VALUTAZIONE SULL AVANZAMENTO DELLE AZIONI PREVISTE DAL PIANO DI AZIONE REGIONALE OBIETTIVO AZIONI REALIZZATE 1. Migliorare le condizioni di accessibilità delle strutture turistiche 1.1

Dettagli

Il Progetto LIFE+ del mese

Il Progetto LIFE+ del mese Il Progetto LIFE+ del mese LIFE10 NAT/IT/000279 Beneficiario Coordinatore: CTS - Centro Turistico Studentesco e Giovanile Via Albalonga n. 3 00183 Roma (RM) Tel.: 06-64960300/1/2 Fax: 06-64960366 Contatto:

Dettagli

Il Progetto LIFE+ del mese

Il Progetto LIFE+ del mese Il Progetto LIFE+ del mese LIFE12 INF/IT/000571 Beneficiario coordinatore: Regione Lazio Direzione Regionale Infrastrutture, Ambiente e Politiche abitative Area Parchi e Riserve Naturali Via Rosa Raimondi

Dettagli

CINGHIALE ED AREE PROTETTE IN ITALIA - IL CASO DEL PARCO NAZIONALE DEI MONTI SIBILLINI

CINGHIALE ED AREE PROTETTE IN ITALIA - IL CASO DEL PARCO NAZIONALE DEI MONTI SIBILLINI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAMERINO FACOLTA DI MEDICINA VETERINARIA Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali Dipartimento di Scienze Veterinarie TESI DI LAUREA IN AGR/19 ZOOTECNIA

Dettagli

Alla cortese Attenzione del Dirigente Scolastico. Roma, 11 novembre 2014. Egregio Dirigente,

Alla cortese Attenzione del Dirigente Scolastico. Roma, 11 novembre 2014. Egregio Dirigente, Alla cortese Attenzione del Dirigente Scolastico Roma, 11 novembre 2014 Egregio Dirigente, siamo lieti di informarla che l Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili della Regione Lazio, con la collaborazione

Dettagli

SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO SCN 2015

SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO SCN 2015 UFFICIO SERVIZIO CIVILE SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO SCN 2015 Titolo progetto Trieste La terra ci insegna Ambito/settore di intervento Tipologia destinatari Singoli cittadini e famiglie residenti nei

Dettagli

VOLONTARIATO AL PARCO NATURALE ALPI MARITTIME

VOLONTARIATO AL PARCO NATURALE ALPI MARITTIME VOLONTARIATO AL PARCO NATURALE ALPI MARITTIME Un numero sempre maggiore di cittadini, per lo più donne e giovani, sono impegnati quotidianamente nella salvaguardia della flora e della fauna, attivi ogni

Dettagli

MISURA 312 MISURA 312 MISURA 312 - C

MISURA 312 MISURA 312 MISURA 312 - C MISURA 312 I BANDI Sostegno allo sviluppo di attività economiche Le opportunità disponibili da Lunedì 11 Ottobre 1 Beneficiari: : Microimprese (Partita iva e Registro Imprese Camera Commercio) Obiettivi:

Dettagli

E nato per dare un impronta educativa/pastorale agli Oratori. Anno 2001

E nato per dare un impronta educativa/pastorale agli Oratori. Anno 2001 E nato per dare un impronta educativa/pastorale agli Oratori Anno 2001 Il Forum degli oratori italiani è un organo di coordinamento nazionale degli organismi ecclesiali che dedicano speciale cura all

Dettagli

BANDO DI SERVIZIO CIVILE NAZIONALE

BANDO DI SERVIZIO CIVILE NAZIONALE CITTA DI OMEGNA BANDO DI SERVIZIO CIVILE NAZIONALE Scheda di sintesi dei progetti e dei posti disponibili TITOLO PROGETTO : UN PARCO EUROPEO SEDE DI SERVIZIO ENTE PARCO NAZIONALE VAL GRANDE Vogogna 2 Parchi

Dettagli

Il TCI ha il merito di aver inventato il turismo in Italia e di aver fatto dell Italia dei primi anni del 900 un Paese reale, vicino e accessibile.

Il TCI ha il merito di aver inventato il turismo in Italia e di aver fatto dell Italia dei primi anni del 900 un Paese reale, vicino e accessibile. Il Touring Club Italiano (T.C.I.), con sede in Milano, costituito l'8 novembre 1894 con la denominazione di Touring Club Ciclistico Italiano, ha come scopo lo sviluppo del turismo, inteso anche quale mezzo

Dettagli

INCONTRI CON IL MARE

INCONTRI CON IL MARE INCONTRI CON IL MARE Progetti didattici per le scuole 2011-2012 2012 Fondazione Cetacea Onlus Centro di Educazione Ambientale Via Torino 7/A- 47838 Riccione Tel.0541/691557-fax 0541/475830 www.fondazionecetacea.org

Dettagli

Corso di formazione. Inquadramento della conservazione della natura in Italia

Corso di formazione. Inquadramento della conservazione della natura in Italia Corso di formazione Inquadramento della conservazione della natura in Italia 1. Storia, situazione attuale ed evoluzione del Sistema delle Aree Protette in Italia Siamo l ultima generazione ancora in tempo

Dettagli

Progetto LIFE Caretta Calabria LIFE 12 NAT/IT/001185

Progetto LIFE Caretta Calabria LIFE 12 NAT/IT/001185 Progetto LIFE Caretta Calabria LIFE 12 NAT/IT/001185 Best Practice per la gestione delle risorse idriche e la tutela dell ambiente marino: il contributo dei progetti LIFE PADIGLIONE EXPO VENEZIA, 20 ottobre

Dettagli

Provincia Regionale di Messina Assessorato Ambiente Laboratorio Territoriale Nodo IN.F.E.A ECO RECYCLING POINT S.R.L. BRUNO S.P.A

Provincia Regionale di Messina Assessorato Ambiente Laboratorio Territoriale Nodo IN.F.E.A ECO RECYCLING POINT S.R.L. BRUNO S.P.A Provincia Regionale di Messina Assessorato Ambiente Laboratorio Territoriale Nodo IN.F.E.A ECO RECYCLING POINT S.R.L. BRUNO S.P.A BANDISCONO per l anno scolastico 2014-2015 1 Premessa Oggi, diventa indispensabile

Dettagli

INTESA NON ONEROSA volta a regolamentare la gestione della piattaforma INTERCET TRA

INTESA NON ONEROSA volta a regolamentare la gestione della piattaforma INTERCET TRA Allegato alla Delib.G.R. n. 46/23 del 31.10.2013 INTSA NON ONROSA volta a regolamentare la gestione della piattaforma INTRCT TRA la Regione Liguria, Regione Autonoma della Sardegna, Regione Toscana, l

Dettagli

Mission Gli ecosistemi le foreste tropicali Come opera forplanet forplanet

Mission Gli ecosistemi le foreste tropicali Come opera forplanet forplanet Mission forplanet Onlus sviluppa progetti per contrastare il continuo deterioramento degli ecosistemi naturali e promuove pratiche e prodotti che mirino ad uno sviluppo sostenibile della società. Gli ecosistemi

Dettagli

CASTIGLIONE E SCARLINO: SOLUZIONI IN AGENDA

CASTIGLIONE E SCARLINO: SOLUZIONI IN AGENDA Progetto CASTIGLIONE E SCARLINO: SOLUZIONI IN AGENDA Contesti e Cambiamenti snc di Tessa Ercoli, Carlotta Iarrapino, Concetta Musumeci Via Cironi 2, 50134 Firenze P.I. 05856210488 www.contestiecambiamenti.it

Dettagli

Piano di azioni prioritarie per la conservazione di cetacei e tartarughe marine in Adriatico: un approccio regionale alla conservazione

Piano di azioni prioritarie per la conservazione di cetacei e tartarughe marine in Adriatico: un approccio regionale alla conservazione Piano di azioni prioritarie per la conservazione di cetacei e tartarughe marine in Adriatico: un approccio regionale alla conservazione Network for the Conservation of Cetaceans and Sea Turtles in the

Dettagli

AGGREGAZIONE COMUNI PROVINCIA DI AVELLINO CAPOFILA COMUNE DI FRIGENTO

AGGREGAZIONE COMUNI PROVINCIA DI AVELLINO CAPOFILA COMUNE DI FRIGENTO Stradale. Procedura concorsuale per l'assegnazione di contributi finanziari ai Regione Campania Decreto Dirigenziale 54 del 25/03/2013 COMUNI AZIONI PER LA SICUREZZA STRADALE PREMESSA...3 SETTORE A...3

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR)

PROTOCOLLO D INTESA. Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR) PROTOCOLLO D INTESA Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR) Associazione Volontari Italiani del Sangue (di seguito denominato AVIS) VISTI gli articoli 2-3-13-19-32

Dettagli

Santa Maria degli Angeli Assisi, 23-26 giugno 2008. martedì 24 giugno UGO BIGGERI PRESIDENTE FONDAZIONE CULTURALE RESPONSABILITÀ ETICA

Santa Maria degli Angeli Assisi, 23-26 giugno 2008. martedì 24 giugno UGO BIGGERI PRESIDENTE FONDAZIONE CULTURALE RESPONSABILITÀ ETICA Santa Maria degli Angeli Assisi, 23-26 giugno 2008 martedì 24 giugno OPERARE PER I BENI COMUNI: alleanze per una terra futura UGO BIGGERI PRESIDENTE FONDAZIONE CULTURALE RESPONSABILITÀ ETICA L A S S E

Dettagli

FLORINTESA. Potenziamento, promozione e divulgazione della rete degli Orti Botanici e dei Giardini Storici d Italia

FLORINTESA. Potenziamento, promozione e divulgazione della rete degli Orti Botanici e dei Giardini Storici d Italia FLORINTESA Potenziamento, promozione e divulgazione della rete degli Orti Botanici e dei Giardini Storici d Italia Un progetto a cura di : ENEA Laboratorio per la Gestione Sostenibile degli Agroecosistemi

Dettagli

Il mare come risorsa: un viaggio attraverso il territorio

Il mare come risorsa: un viaggio attraverso il territorio Il mare come risorsa: un viaggio attraverso il territorio www.iisadige.com Dirigente Scolastico: Prof.ssa Stefania Tinti Prof. Referenti: Paola Alessandroni, Marco Corti, Eugenio Magnarin Le parti coinvolte

Dettagli

CETS. sviluppo? Necessario creare uno strumento! Le sfide, diffusione e buone pratiche

CETS. sviluppo? Necessario creare uno strumento! Le sfide, diffusione e buone pratiche CETS La Carta Europea per il Turismo Sostenibile Le sfide, diffusione e buone pratiche Antonello Zulberti Gli scopi dei parchi sono contraddittori? E possibile conciliare conservazione e sviluppo? Riflessioni

Dettagli

Le opportunità della Politica Regionale Unitaria 2007 2013 Cooperazione territoriale

Le opportunità della Politica Regionale Unitaria 2007 2013 Cooperazione territoriale Le opportunità della Politica Regionale Unitaria 2007 2013 Cooperazione territoriale Cagliari, T Hotel 10 giugno 2009 La cooperazione transfrontaliera All interno dell Obiettivo CTE, l intervento FESR

Dettagli

da una parte dall altra

da una parte dall altra Area Generale di Coordinamento 17 - Istruzione, Educazione, Formazione Professionale, Osservatorio Regionale Settore 03 - Politiche Giovanili e del Forum Regionale della Gioventù Agenzia Nazionale per

Dettagli

Conservazione e valorizzazione della biodiversità nel Parco Naturale Regionale di Montemarcello-Magra

Conservazione e valorizzazione della biodiversità nel Parco Naturale Regionale di Montemarcello-Magra Genova, 20-21 novembre 2008 Convegno Internazionale La gestione di Rete Natura 2000 Esperienze a confronto Conservazione e valorizzazione della biodiversità nel Parco Naturale Regionale di Montemarcello-Magra

Dettagli

ACCORDO DI PROGRAMMA PER L ATTIVAZIONE DI UNA RETE DI COMUNI AMICI DELLA FAMIGLIA

ACCORDO DI PROGRAMMA PER L ATTIVAZIONE DI UNA RETE DI COMUNI AMICI DELLA FAMIGLIA Forum Lombardo delle Lombardia FeLCeAF Associazioni familiari ACCORDO DI PROGRAMMA PER L ATTIVAZIONE DI UNA RETE DI COMUNI AMICI DELLA FAMIGLIA La crisi in atto ormai da alcuni anni porta al contenimento

Dettagli

SCHEDA PSL GAC NORD SARDEGNA

SCHEDA PSL GAC NORD SARDEGNA SCHEDA DESCRITTIVA DELL AZIONE GAC Gruppo di Azione Costiera GAC Nord Sardegna PSL Pesca e sviluppo sostenibile nel Nord Sardegna CUP H86D13000190007 Numero Azione (riferimento PSL) 3.2.1 Titolo Azione

Dettagli

> LO SPORT NEI PARCHI

> LO SPORT NEI PARCHI 00 intro 2-02-2006 11:34 Pagina 1 > REGIONE LOMBARDIA PAG. 2 > LINK UTILI PAG. 3 > INTRODUZIONE E STRUTTURA DELLA GUIDA PAG. 5 > ASSOCIAZIONE CARTA GIOVANI PAG. 8 > CTS CENTRO TURISTICO STUDENTESCO E GIOVANILE

Dettagli

Parc Adula Progetto di parco nazionale. Una piccola Svizzera nel cuore delle Alpi

Parc Adula Progetto di parco nazionale. Una piccola Svizzera nel cuore delle Alpi Parc Adula Progetto di parco nazionale Una piccola Svizzera nel cuore delle Alpi 1 Una piccola Svizzera nel cuore delle Alpi, Associazione Parc Adula, Marzo 2011 Missione Il progetto Parc Adula si prefigge

Dettagli

1. opuscoli informativi di carattere scientifico e divulgativo; 2. azioni di coinvolgimento diretto dei cittadini.

1. opuscoli informativi di carattere scientifico e divulgativo; 2. azioni di coinvolgimento diretto dei cittadini. SCHEDA PROGETTO - A 5 Assessorato della Difesa dell Ambiente Servizio Sviluppo Sostenibile, Autorità Ambientale e Politiche Comunitarie MISURA RIFERIMENTO: Misura 1.6 Energia (Riferimento:Complemento di

Dettagli

Kids for the Alps. WWF Italia Ufficio Educazione, Via Orseolo 12 20144 Milano Tel. 02 83 133 1 / fax 02 83 133 202 educazione@wwf.

Kids for the Alps. WWF Italia Ufficio Educazione, Via Orseolo 12 20144 Milano Tel. 02 83 133 1 / fax 02 83 133 202 educazione@wwf. Kids for the Alps Programma internazionale di educazione ambientale promosso dal WWF e rivolto alle scuole di Italia, Francia, Svizzera, Austria, Germania, Lietchenstein e Slovenia. Metti in rete la biodiversità

Dettagli

Programmazione finanziaria 2007-2013 e gestione dei Siti Natura 2000 D.ssa Tina Guida

Programmazione finanziaria 2007-2013 e gestione dei Siti Natura 2000 D.ssa Tina Guida Regione Lazio Area Natura 2000 e Osservatorio Regionale per l Ambiente Roma 27 marzo 2008 Programmazione finanziaria 2007-2013 e gestione dei Siti Natura 2000 D.ssa Tina Guida SITI NATURA 2000 LAZIO DGR

Dettagli

cultura ambiente comunicazione dal 1990 per la cultura e l ambiente saf

cultura ambiente comunicazione dal 1990 per la cultura e l ambiente saf cultura ambiente comunicazione saf dal 1990 per la cultura e l ambiente chi siamo SAF per la Cultura e l Ambiente (SAFca), costituita nel 1990, è divenuta operativa come struttura dedicata alla promozione,

Dettagli

Il progetto LIFE+ del mese

Il progetto LIFE+ del mese Il progetto LIFE+ del mese LIFE12 ENV/IT/000289 Beneficiario coordinatore: Regione Liguria Dipartimento Ambiente - Settore Ecosistema Costiero e Ciclo delle Acque Coordinatore del progetto: Ilaria Fasce

Dettagli

Art. 1 (Istituzione del Parco Marino Regionale Riviera dei Cedri )

Art. 1 (Istituzione del Parco Marino Regionale Riviera dei Cedri ) Legge regionale 21 aprile 2008, n. 9 Istituzione del Parco Marino Regionale Riviera dei Cedri. (BUR n. 8 del 16 aprile 2008, supplemento straordinario n. 2 del 29 aprile 2008) Art. 1 (Istituzione del Parco

Dettagli

LA MISSIONE DEL TURISMO NEI CONFRONTI DELL UOMO E DELLA NATURA

LA MISSIONE DEL TURISMO NEI CONFRONTI DELL UOMO E DELLA NATURA LA MISSIONE DEL TURISMO NEI CONFRONTI DELL UOMO E DELLA NATURA Dal momento che il turismo: E la principale attività economica del globo Mobilita più di 5 miliardi di persone ogni anno Occupa milioni di

Dettagli

Il Programma LIFE+ per la protezione della natura e la biodiversità

Il Programma LIFE+ per la protezione della natura e la biodiversità Information Workshop Il Programma LIFE+ per la protezione della natura e la biodiversità Dal LIFE Natura a LIFE+ Informazioni utili per il bando 2009 - 1. Da LIFE Natura a LIFE+ 2. Natura e biodiversità

Dettagli

La Rete della Mobilità Dolce ed il Catasto dei Sentieri. Vivere le Marche. Alfredo Fermanelli alfredo.fermanelli@regione.marche.it

La Rete della Mobilità Dolce ed il Catasto dei Sentieri. Vivere le Marche. Alfredo Fermanelli alfredo.fermanelli@regione.marche.it La Rete della Mobilità Dolce ed il Catasto dei Sentieri per Vivere le Marche Alfredo Fermanelli alfredo.fermanelli@regione.marche.it Al confine dell Impero Mark terra di confine dell immenso Impero di

Dettagli

LA CONSERVAZIONE DELLA TARTARUGA CARETTA CARETTA NELLA SPIAGGIA DEI CONIGLI DI LAMPEDUSA Protection of Caretta caretta on Conigli Beach in Lampedusa

LA CONSERVAZIONE DELLA TARTARUGA CARETTA CARETTA NELLA SPIAGGIA DEI CONIGLI DI LAMPEDUSA Protection of Caretta caretta on Conigli Beach in Lampedusa LA CONSERVAZIONE DELLA TARTARUGA CARETTA CARETTA NELLA SPIAGGIA DEI CONIGLI DI LAMPEDUSA Protection of Caretta caretta on Conigli Beach in Lampedusa Elena Prazzi Lampedusa, Italia Legambiente Comitato

Dettagli

CARTA DEL TURISMO RESPONSABILE DI COMUNITA CONCA BARESE

CARTA DEL TURISMO RESPONSABILE DI COMUNITA CONCA BARESE CARTA DEL TURISMO RESPONSABILE DI COMUNITA CONCA BARESE Noi cittadini, Associazioni, Operatori economici ed Istituzioni delle comunità ricadenti sul territorio del GAL CONCA BARESE, sottoscriviamo questo

Dettagli

D.O.C. s.c.s. POLITICA AMBIENTE SICUREZZA E QUALITÀ

D.O.C. s.c.s. POLITICA AMBIENTE SICUREZZA E QUALITÀ Pagina 1 di 7 D.O.C. s.c.s., ai sensi della legge 381/91, è una cooperativa sociale di tipo A, che vede al centro della sua crescita organizzativa i valori cooperativi della centralità della persona, della

Dettagli

LA CULTURA DEI DIRITTI UMANI PER UNA SOCIETÀ POSSIBILE

LA CULTURA DEI DIRITTI UMANI PER UNA SOCIETÀ POSSIBILE CURRICOLO PER L ORA ALTERNATIVA ALLA RELIGIONE CATTOLICA Presentazione LA CULTURA DEI DIRITTI UMANI PER UNA SOCIETÀ POSSIBILE Secondo la delibera del Collegio dei Docenti tenutosi in data 3 ottobre 2013

Dettagli

TEMPO LIBERO E VACANZE

TEMPO LIBERO E VACANZE TEMPO LIBERO E VACANZE Di seguito trovate alcuni link a cui fare riferimento per trovare idee su come trascorrere il tempo libero e le vacanze. Ci sono opportunità per chi ama la natura, lo sport, l incontro

Dettagli

Il Progetto LIFE+ del mese

Il Progetto LIFE+ del mese Il Progetto LIFE+ del mese LIFE09 NAT/IT/000190 Beneficiario coordinatore: Università degli Studi di Genova Via Balbi, 5 16126 Genova (GE) Referente progetto: Mauro Taiuti Tel.: +39 01020991 Fax: +39 010

Dettagli

TRA PREMESSO. che la causa alla base della violenza contro le donne è la discriminazione che nega pari diritti a uomini e donne;

TRA PREMESSO. che la causa alla base della violenza contro le donne è la discriminazione che nega pari diritti a uomini e donne; PROTOCOLLO D INTESA PER LA PROMOZIONE DI STRATEGIE CONDIVISE FINALIZZATE ALLA PREVENZIONE ED AL CONTRASTO DEL FENOMENO DELLA VIOLENZA NEI CONFRONTI DELLE DONNE. TRA L Amministrazione Provinciale di Cuneo,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. ABI: al via la Fondazione per l Educazione Finanziaria e al Risparmio

COMUNICATO STAMPA. ABI: al via la Fondazione per l Educazione Finanziaria e al Risparmio COMUNICATO STAMPA ABI: al via la Fondazione per l Educazione Finanziaria e al Risparmio Il nuovo organismo creato per sviluppare la cultura al risparmio e alla legalità economica in Italia è stato presentato

Dettagli

Francesca Russo Bibione, 13 settembre 2013

Francesca Russo Bibione, 13 settembre 2013 Tavola rotonda Le politiche regionali che promuovono stili di vita sani negli ambiti del turismo, dell ambiente e della sanità Francesca Russo Bibione, 13 settembre 2013 Piano socio-sanitario regionale

Dettagli

IL PROGETTO F.A.T.A. Parchi senza barriere

IL PROGETTO F.A.T.A. Parchi senza barriere IL PROGETTO F.A.T.A. Il progetto FATA, Formazione e Aggiornamento sui Temi dell Accessibilità, costituisce la naturale prosecuzione del Progetto Parchi Accessibili (2003-2006), del quale condivide principi,

Dettagli

Progetto Go Park Life 12 INF/IT/000571. Azione D2 rivolta ai docenti Prima giornata in presenza

Progetto Go Park Life 12 INF/IT/000571. Azione D2 rivolta ai docenti Prima giornata in presenza Azione D2 rivolta ai docenti Prima giornata in presenza Metafora srl 1 Il Progetto Life Go Park Metafora srl 2 Uno degli 11 progetti LIFE approvati nello strand Information and Communication 2012 Attivato

Dettagli

MOBILITY MANAGEMENT IN AREA TURISTICA. Rapporto definitivo

MOBILITY MANAGEMENT IN AREA TURISTICA. Rapporto definitivo MOBILITY MANAGEMENT IN AREA TURISTICA Rapporto definitivo (ai sensi dell art. 4 del D. D. prot. 57/2002/SIAR/DEC del 15.03.02) COMPLETAMENTO DEL PROGRAMMA OPERATIVO Sintesi delle attività svolte Con la

Dettagli

DISCIPLINE INSEGNATE MONTE ORE SETTIMANALE PER DISCIPLINA ITALIANO - STORIA - GEOGRAFIA - LATINO

DISCIPLINE INSEGNATE MONTE ORE SETTIMANALE PER DISCIPLINA ITALIANO - STORIA - GEOGRAFIA - LATINO OFFERTA FORMATIVA La Scuola Secondaria di 1 Grado - nel rispetto del Regolamento relativo all assetto ordinamentale, organizzativo e didattico art. 64 D.L. 25 giugno 2008 n. 112, convertito dalla Legge

Dettagli

MASTER IN COMUNICAZIONE AMBIENTALE. Giornalismo divulgazione green economy

MASTER IN COMUNICAZIONE AMBIENTALE. Giornalismo divulgazione green economy MASTER IN COMUNICAZIONE AMBIENTALE Giornalismo divulgazione green economy Il Master in Comunicazione ambientale è ideato dal Centro Studi CTS e da Green Factor, società di consulenza sulle tematiche ambientali,

Dettagli

OBIETTIVI DEL MASTER

OBIETTIVI DEL MASTER L Italia è una delle 5 maggiori destinazioni al mondo per turismo culturale e ambientale. 2 turisti stranieri su 3 considerano la cultura e il cibo come principale motivazione di un viaggio in Italia e

Dettagli

A STIPULARSI TRA. il MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA (di seguito MIUR ), rappresentato dal Capo Dipartimento, Marco MANCINI,

A STIPULARSI TRA. il MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA (di seguito MIUR ), rappresentato dal Capo Dipartimento, Marco MANCINI, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ACCORDO ATTUATIVO dell Accordo di collaborazione per la valorizzazione e l integrazione

Dettagli

valcorrias@gmail.com Tirocinio Post Laurea presso il gruppo di Biocustica Marina. Iamc Cnr U.S.O di Capo Granitola.

valcorrias@gmail.com Tirocinio Post Laurea presso il gruppo di Biocustica Marina. Iamc Cnr U.S.O di Capo Granitola. F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo VALENTINA CORRIAS VIA CASSIA 1712 00123 ROMA Telefono 3920218294 Fax 0630892402 E-mail valcorrias@gmail.com Nazionalità Italiana

Dettagli

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PIANO DISTRETTUALE DEGLI INTERVENTI del Distretto socio-sanitario di Corigliano Calabro Rif. Decreto Regione Calabria n. 15749 del 29/10/2008 ANALISI DELBISOGNO

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DOLORES PRATO

SCUOLA PRIMARIA DOLORES PRATO CIRCOLO DIDATTICO VIA F.LLI CERVI MACERATA Via F.lli Cervi, 40 Tel. e Fax: 0733 262008 E-mail quartocircolomc@yahoo.it SCUOLA PRIMARIA DOLORES PRATO LA BOTTEGA DELLA PACE Progetto di educazione alla pace

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAMERINO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAMERINO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAMERINO FACOLTA DI GIURISPRUDENZA 7HVLGLODXUHDLQGLULWWRDJUDULRFRPXQLWDULR,/',5,772$*5$5,2&2081,7$5,2/$787(/$$0%,(17$/((/$ 352%/(0$7,&$'(,3$5&+,1$785$/, Candidata: CHIARA GALDO

Dettagli

Il progetto Riserva della Biosfera UNESCO INDICE. 1. Il Programma MAB e le Riserve della biosfera UNESCO

Il progetto Riserva della Biosfera UNESCO INDICE. 1. Il Programma MAB e le Riserve della biosfera UNESCO Il progetto Riserva della Biosfera UNESCO Locca (Ledro), 22 agosto 2013 Claudio Ferrari INDICE 1. Il Programma MAB e le Riserve della biosfera UNESCO 2. La Rete mondiale, europea, italiana delle riserve

Dettagli

LA GIUNTA REGIONALE. VISTO la legge regionale n.1 del 5 gennaio 2001 recante Norme per la valorizzazione e lo sviluppo del litorale del Lazio ;

LA GIUNTA REGIONALE. VISTO la legge regionale n.1 del 5 gennaio 2001 recante Norme per la valorizzazione e lo sviluppo del litorale del Lazio ; OGGETTO: PROGRAMMA INTEGRATO DI INTERVENTI PER LO SVILUPPO DEL LITORALE DEL LAZIO, DI CUI ALLA LEGGE REGIONALE N.1 DEL 5 GENNAIO 2001 - AZIONE I.1.4. RAFFORZAMENTO DEGLI STRUMENTI DI VALUTAZIONE E CONTROLLO

Dettagli

La Formazione Politica del Partito Democratico

La Formazione Politica del Partito Democratico La Formazione Politica del Partito Democratico L esperienza della formazione politica del Partito Democratico è nata con la segreteria di Walter Veltroni. In questi anni di attività la Formazione ha costruito

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 20 dicembre 2011, n. 2883

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 20 dicembre 2011, n. 2883 740 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 20 dicembre 2011, n. 2883 Legge regionale n. 33/2006 Norme per lo Sviluppo dello Sport per Tutti Articolo 5 - Approvazione Protocollo d intesa e Convenzione tra

Dettagli