Domanda di partecipazione sezione Azioni di eccellenza dei PAES

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Domanda di partecipazione sezione Azioni di eccellenza dei PAES"

Transcript

1 Quarta edizione Segreteria organizzativa: Tel / Fa Alleanza per il Clima Italia onlus / Via G. Marconi, Città di Castello Domanda di partecipazione sezione Azioni di eccellenza dei PAES Dati contatto Comune Referente Dipartimento COMUNE DI PRESEZZO BG GEOM. RENATO BONDESAN UFFICIO TECNICO COMUNALE Via/Piazza VIA VITTORIO VENETO N 1049 Nr CAP Tel Cellulare Sito web Ufficio.tecnicoòcomunepresezzo.it Data adesione al Patto dei Sindaci Data invio Rapporto di attuazione Titolo dell Esempio di eccellenza Link pagina web dell azione sul sito del Patto dei Sindaci Link a materiali integrativi ad illustrazione AZIONI INTEGRATE PER MOBILITA URBANA SOSTENIBLE E PRODUZIONE ENERGIA Piedibus e mobilità urbana Postazione di ricarica auto Elettriche IMPIANTI FOTOVOLTAICI SU EDIFICI PUBBLICI ks=1443 ks=1444 ks=1445 REPORT DI AZIONI ANNO 2014 LINK:

2

3 Titolo dell azione SCHEDA TECNICA ALLEGATA PER LA DESCRIZIONE DELLA AZIONE DI ECCELLENZA DEL PAES (da restituire unitamente alla domanda di partecipazione) Sezione Efficienza Energetica Mobilità sostenibile Produzione locale di energia Stato di attuazione Completata In corso di completamento Programmata e non ancora avviata Descrizione generale dell azione In coerenza con le indicazioni del Patto dei Sindaci, i settori di intervento evidenziati come azioni di eccellenza sono la mobilità pulita, la riqualificazione energetica di edifici pubblici e privati e la sensibilizzazione dei cittadini in tema di consumi energetici. 1- Mobilità urbana e piedibus Il Comune di Presezzo ha avviato dall anno 2000 un programma di sensibilizzazione e promozione della mobilità sostenibile, in particolare ciclopedonale per la messa in sicurezza delle strade urbane (zone 30 kmh), formazione di percorsi preferenziali pedonali e ciclabili (circa 5 km) anche con partecipazione attiva della cittadinanza, nel progetto strada amica come evidenziato nei link seguenti e nella relazione al p.to e MICA/Relazione_Pogetto_Presezzo_TOT.pdf mento=categoria piedibus Le azioni avviate dall anno 2000, e la partecipazione dei cittadini, trovano oggi continuità (oltre che nel progetto gramigna per la cura e manutenzione del verde con ragazzi dai 15 ai 19 anni attivo anche nei mesi di giugno e luglio di ogni anno), nel progetto piedibus, attivo tutti i giorni della settimana dell anno scolastico, con le 4 linee di collegamento della scuola primaria relazione al p.to &TipoElemento=categoria

4 2- Postazione di ricarica auto Elettriche (e mezzi elettrici con AG 21 Dalmine Zingonia) In collaborazione con l ufficio di Agenda 21 Locale Dalmine Zingonia (http://www.a21isoladalminezingonia.bg.it/ cui il Comune ha aderito con delibera C.C. n 21 del per promuovere varie iniziative in tema di sostenibilità ambientale), tramite la ditta Evbility srl e sponsorizzazione di ditte presenti sul territorio, il giorno 14 marzo 2015 è stata inaugurata la prima postazione di ricarica auto e moto elettriche. Con l approvazione della convenzione con la ditta Evbility srl, e coordinamento degli uffici di AG 21 Locale Dalmine-Zingonia (delibera G.C. N 104 del e indirizzo con Delibera G.C. n 101 in data 28/10/2014), l Amministrazione partecipa al progetto sovracomunale per la realizzazione della rete di ricarica mezzi elettrici, nell ambito di interesse zona Isola/Bergamo che vede attive e funzionanti 5 colonnine di ricarica nei Comuni dell ambito. Con l adesione al progetto si prevede: Punto di ricarica mezzi elettrici in Convenzione con EVBILITY S.r.l., con postazione in via Olimpia e apposito pannello pubblicitario / informativo ubicato in via Veneto S.P. 166, fruibile al pubblico con carta dei servizi, tramite accreditamento con Evbility Per incentivare l utilizzo di auto elettriche, con fornitura di potenza sino a 18 Kw per ricariche veloci, nella prima fase di attuazione la fornitura di corrente è gratuita. Il contatore della colonnina di ricarica è collegato all impianto fotovoltaico sul Bocciodromo Comunale descritto al punto successivo. Dopo la consegna al Comune di una bici elettrica e apposita campagna per facilitare l acquisto di bici elettriche da parte di cittadini residenti nell ambito, l ufficio AG21 locale consegnerà un mezzo da lavoro elettrico, in sostituzione di un mezzo comunale endotermico (prevista consegna anno 2016). 3- Impianti fotovoltaici su edifici comunali Sono stati installati a partire dall anno 2009 all anno 2012, n 6 impianti fotovoltaici, di cui 2 con investimento in project financing di ditta appaltatrice privata, e n 4 in piena proprietà comunale come evidenziato nelle seguenti tabelle: Progr. Kwp TIPOLOGIA IMPIANTO INVESTIMENTO DEL COMUNE 1 19,80 Scuola media Project Fin , ,86 Cimitero Project Fin ,00 Bocciodromo 17,55 3 1(Ovest) Proprietà , ,55 Bocciodromo 2 (est) Proprietà , ,36 Sc. Elementare Proprietà , ,60 CT (Palestra medie) Proprietà ,75 Gli impianti fotovoltaici di proprietà comunali, installati sul bopcciodromo comunale, alimentano anche la colonnina di ricarica auto elettriche di cui al punto precedente; Descrizione azione al link p.to mento=categoria

5 Piedibus relazione p.to Costi dell azione (sintetica indicazione dei costi e delle forme di finanziamento) &TipoElemento=categoria TOTALE AZIONE ANNO 2014 INVESTIMENTO DEL COMUNE Acquisto cartelli fermate 2014/2015 = 406,87 Acquisto Pettorine alta visibilità = 96,99 Stampa Logo su pettorine = 54,90 INVESTIMENTO COMITATO GENITORI - = N.D. Benefici ambientali dell azione (energia risparmiata, energia rinnovabili prodotta, emissioni di CO2 evitate) RISPARMIO DI CO2 / ANNO Considerato che le emissioni di CO2 delle auto si aggira sui 130 g Co2 per Km è stimabile il contributo positivo per le azioni del Patto dei Sindaci fornito dai Piedibus!!! (l'obiettivo UE per il nuovo parco auto medio = 130 g/km ) Per arrivare ai kg di CO2 risparmiati all'anno il conteggio è presto fatto: 70 alunni di cui circa il 60 % sarebbe accompagnato in auto tutti i giorni della settimana, considerati i km dei bambini (solo andata), per 4,33 settimane al mese (52 settimane/12mesi), i giorni di piedibus sono 6: 70 bambini 60% 6 gg 4,33 settimane 8 mesi 130 g/km 1 km = kg CO2 (1,135 TcO2) annui risparmiati; GRAZIE PIEDIBUS Soggetti coinvolti nell attuazione dell azione (stakeholder, uffici pubblici e altri soggetti coinvolti) Comitato genitori Presezzo Istituto comprensivo

6 Postazione ricarica auto elettriche - Relazione p.to Costi dell azione (sintetica indicazione dei costi e delle forme di finanziamento) TOTALE AZIONE A TUTTO IL 2014 INVESTIMENTO PRIVATI - DITTA EVBILITY E SPONSOR (stimato) = ,00 INVESTIMENTO DEL COMUNE (Convenzione del. G.C. 104/2013) = 1.000,00 Benefici ambientali dell azione (energia risparmiata, energia rinnovabili prodotta, emissioni di CO2 evitate) RISPARMIO DI CO2 / ANNO Nel documento PAES ipotesi azioni di intervento per il settore mobilità al punto n 3, con la postazione di ricarica si stima, all anno 2020 con l indicatore auto elettriche, si possano risparmiare circa kwh equivalenti a kg CO2, Considerato che la colonnina di ricarica recentemente installata serve oggi poche unità di veicoli, di cittadini residenti nell area territoriale isola val San Martino. A breve il Comune otterrà, in convenzione con l ufficio di Ag21 locale di Dalmine/Zingonia un mezzo elettrico da lavoro che potrà essere quotidianamente ricaricato grazie alal colonnina di ricarica in via Olimpia; Pertanto si stima che, tra auto elettriche attualmente circolanti servite dalla nostra colonnina, grazie all attività della ditta Evbility srl (http://www.evbility.eu/) gestore della stessa colonnina, con i costanti eventi promozionali, (http://www.presezzo.gov.it/servizi/notizie/notizie_fase02.asp?id=2292 parate di auto elettriche di livello sovracomunale e regionale), unite al mezzo elettrico da lavoro comunale ( circa 7000 km/anno), è possibile stimare 2000 Kwh per ricariche auto di privati piu circa 1000 Kwh per il mezzo comunale per un risparmio annuo di complessivi 3000 Kwh equivalenti a circa 750 Kg di Co2. (0,75 TcO2) Ci si auspica un incremento delle auto elettriche circolanti per raggiungere entro il 2020 l obbiettivo prefissato nel PAES. Soggetti coinvolti nell attuazione dell azione (stakeholder, uffici pubblici e altri soggetti coinvolti) Agenda 21 Locale Dalmine Zingonia Evbility srl

7 Impianti fotovoltaici su edifici comunali - Relazione p.to Costi dell azione (sintetica indicazione dei costi e delle forme di finanziamento) Sono stati installati a partire dall anno 2009 all anno 2012, 6 impianti fotovoltaici, di cui 2 con investimento in project financing di ditta appaltatrice privata, e n 4 in piena proprietà comunale come evidenziato nelle seguenti tabelle: TOTALE AZIONE A TUTTO IL 2014 INVESTIMENTO PRIVATI (IMP. 1+2) = = ,00 INVESTIMENTO DEL COMUNE = ,00 Benefici ambientali dell azione (energia risparmiata, energia rinnovabili prodotta, emissioni di CO2 evitate) PRODUZINE ANNO 2014 Produzione totale dall attivazion a tutto marzo 2015 Kwh 1 Scuola media Cimitero Bocciodromo 1(Ovest) Bocciodromo 2 (est) Sc. Elementare CT (Palestra medie) Produzione totale corrente elettrica da impianti fotovoltaici al 2015 = Kwh Per un risparmio annuo equivalenti a circa 172 TCo2. Soggetti coinvolti nell attuazione dell azione (stakeholder, uffici pubblici e altri soggetti coinvolti) Agenda 21 Locale Dalmine Zingonia Rewatt srl Cittadini e scuole E' inoltre monitorato, e da evidenziare per le ricadute ambientali, l investimento sostenuto dai privati per impianti fotovoltaici tra i 2 e 5 Kwp per immobili abitativi residenziali, con oltre 70 impianti realizzati dal 2009 al 2014, per circa 1115 Kwp, con investimento totale stimato in ,00. I dati di consumo energia elettrica per il settore residenziale sono rilevati periodicamente per il monitoraggio PAES, dal sito Regionale SIRENA

COMUNE DI PRESEZZO Provincia di Bergamo

COMUNE DI PRESEZZO Provincia di Bergamo COMUNE DI PRESEZZO Provincia di Bergamo tel 035/464670 fax 035/464699 UFFICIO TECNICO COMUNALE e-mail ufficio.tecnico@comunepresezzo.it Comune di Presezzo -BG- c.a.p. 24030, via Vittorio Veneto, 1049 C.F.

Dettagli

La pianificazione energetica Regioni e comunità a confronto L ESPERIENZA DEL COMUNE DI TAVAGNACCO(UD)

La pianificazione energetica Regioni e comunità a confronto L ESPERIENZA DEL COMUNE DI TAVAGNACCO(UD) La pianificazione energetica Regioni e comunità a confronto L ESPERIENZA DEL COMUNE DI TAVAGNACCO(UD) Udine, Palazzo della Regione 27 giugno 2014 La pianificazione energetica Regioni e comunità a confronto

Dettagli

1 PREMESSA. 1.2 La definizione delle Azioni. 1.1 Obiettivo minimo del PAES

1 PREMESSA. 1.2 La definizione delle Azioni. 1.1 Obiettivo minimo del PAES ALLEGATO - Piano d per l Energia Sostenibile LE AZIONI COMUNE DI GUASTALLA Detto ciò, a partire dal suddetto valore emissivo al 2007 verranno valutate nella presente Fase 2 le azioni già messe in atto

Dettagli

INSIEME PER LA SOSTENIBILITÀ Strategie per il territorio

INSIEME PER LA SOSTENIBILITÀ Strategie per il territorio In collaborazione con Comune di Villa di Serio Comune di Nembro Comune di Pradalunga INSIEME PER LA SOSTENIBILITÀ Strategie per il territorio 2011-2020: Prospettive di sostenibilità per la nostra città

Dettagli

1. ZONA TRAFFICO LIMITATO Ridotti del 37% gli ingressi medi giornalieri in centro storico da novembre 2005 a dicembre 2006

1. ZONA TRAFFICO LIMITATO Ridotti del 37% gli ingressi medi giornalieri in centro storico da novembre 2005 a dicembre 2006 Francesco Bicciato - Comune di Padova 1. ZONA TRAFFICO LIMITATO Ridotti del 37% gli ingressi medi giornalieri in centro storico da novembre 2005 a dicembre 2006 2. METROTRAM In funzione da marzo 2007 (8

Dettagli

IL SOLE IN COMUNE: LA COMUNITÀ SOLARE DI CASALECCHIO

IL SOLE IN COMUNE: LA COMUNITÀ SOLARE DI CASALECCHIO SPECIALE IL PUNTO: ENERGIE RINNOVABILI 15 IL SOLE IN COMUNE: LA COMUNITÀ SOLARE DI CASALECCHIO comunità solare gestione integrata dell energia, che trasformerà il cittadino da consumatore a soggetto responsabile

Dettagli

IL SOLE IN COMUNE: LA COMUNITÀ SOLARE DI CASALECCHIO

IL SOLE IN COMUNE: LA COMUNITÀ SOLARE DI CASALECCHIO SPECIALE IL PUNTO: ENERGIE RINNOVABILI 15 IL SOLE IN COMUNE: LA COMUNITÀ SOLARE DI CASALECCHIO comunità solare gestione integrata dell energia, che trasformerà il cittadino da consumatore a soggetto responsabile

Dettagli

1 2 3 4 5 6 Che cosa abbiamo fatto a Castello d Argile per illuminarsi meglio con meno : ovverosia gli atti concreti del nostro impegno per la lotta ai cambiamenti climatici, come previsto dagli obiettivi

Dettagli

PAES piano d azione per l energia sostenibile

PAES piano d azione per l energia sostenibile capofila: LAVENO MOMBELLO ANGERA, BESOZZO, BREBBIA, BREGANO, COMABBIO, CADREZZATE, LEGGIUNO, MERCALLO, MONVALLE, OSMATE, RANCO, TAINO, VARANO BORGHI con il contributo per il bando 2011 _ Promuovere la

Dettagli

Dall analisi dei consumi energetici, censiti al 2006, nel territorio comunale risulta l impiego di : 43.080 MW/anno

Dall analisi dei consumi energetici, censiti al 2006, nel territorio comunale risulta l impiego di : 43.080 MW/anno EMISSIONI DA RIDURRE Dall analisi dei consumi energetici, censiti al 2006, nel territorio comunale risulta l impiego di : 43.080 MW/anno Questo dato ci ha consentito l individuazione delle emissioni totali

Dettagli

Installazione valvole termostatiche c/o scuola elementare Battisti.

Installazione valvole termostatiche c/o scuola elementare Battisti. CODICE SCHEDA DESCRIZIONE AZIONE AZIONE INTRAPRESA DA (uffici) AP 28A (nuova) Criteri per la riduzione dei consumi energetici Inserimento nel contratto di manutenzione del verde della tecnica del mulching

Dettagli

IL NUOVO PIANO PER L ENERGIA PULITA DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA

IL NUOVO PIANO PER L ENERGIA PULITA DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA IL NUOVO PIANO PER L ENERGIA PULITA DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA Il Progetto Fotovoltaico a Reggio Emilia si inserisce nell ambito di una serie di azioni che il Comune sta realizzando a seguito dell adesione

Dettagli

Piedibus, piccoli passi per una città più sostenibile

Piedibus, piccoli passi per una città più sostenibile Piedibus, piccoli passi per una città più sostenibile Gianluigi Trento I Piedibus di Bassano SSL-ERATE ESPERIENZE E PERCORSI DI SOSTENIBILITA URBANA Bassano del Grappa 29/04/2014 Che cosa è un Piedibus

Dettagli

Ing. Michele Lauritano

Ing. Michele Lauritano Ing. Michele Lauritano Prima Conto Capitale Programma Tetti fotovoltaici (2001) Oggi Conto Energia Vecchio Conto Energia (DM 28/07/2005 e integrazione con DM 6/02/2006) Nuovo Conto Energia (DM 19/02/2007)

Dettagli

Comune di Cernusco sul Naviglio AZIONI PER UNA CITTÀ SOSTENIBILE: COSA FA IL COMUNE, COSA POSSIAMO FARE TUTTI

Comune di Cernusco sul Naviglio AZIONI PER UNA CITTÀ SOSTENIBILE: COSA FA IL COMUNE, COSA POSSIAMO FARE TUTTI In collaborazione con Comune di Cernusco sul Naviglio AZIONI PER UNA CITTÀ SOSTENIBILE: COSA FA IL COMUNE, COSA POSSIAMO FARE TUTTI 2011-2020: Prospettive di sostenibilità per la nostra città Emanuele

Dettagli

Il Patto dei Sindaci e il Piano di Azione per l Energia Sostenibile - PAES -

Il Patto dei Sindaci e il Piano di Azione per l Energia Sostenibile - PAES - Il Patto dei Sindaci e il Piano di Azione per l Energia Sostenibile - PAES - Smart City Comuni in classe A 1 Indice 1. Il Patto dei Sindaci 2. Il Piano di Azione per l Energia Sostenibile PAES 3. Il progetto

Dettagli

PIANO DI EFFICIENZA ENERGETICA DEL COMUNE DI PADOVA

PIANO DI EFFICIENZA ENERGETICA DEL COMUNE DI PADOVA PIANO DI EFFICIENZA ENERGETICA DEL COMUNE DI PADOVA Ente Locale Promotore Comune di Padova - Settore Ambiente Ufficio Agenda 21 c/o Informambiente via vlacovich 4-35126 Padova Tel. 049 8022488 Fax. 049

Dettagli

Incontro pubblico di presentazione del Piano d Azione per l Energia Sostenibile (PAES) Latina, 24 ottobre 2013

Incontro pubblico di presentazione del Piano d Azione per l Energia Sostenibile (PAES) Latina, 24 ottobre 2013 Facoltà di Ingegneria civile e industriale Polo di Latina Incontro pubblico di presentazione del Piano d Azione per l Energia Sostenibile (PAES) Latina, 24 ottobre 2013 Progetto Scuola IL LABORATORIO DELLA

Dettagli

C I T T À D I T R E V I S O via Municipio, 16 31100 TREVISO centralino 0422 6581 telefax 0422 658201 e-mail: postacertificata@cert.comune.treviso.

C I T T À D I T R E V I S O via Municipio, 16 31100 TREVISO centralino 0422 6581 telefax 0422 658201 e-mail: postacertificata@cert.comune.treviso. PRINCIPALI INTERVENTI IN MATERIA DI TUTELA AMBIENTALE ED EFFICIENTAMENTO ENERGETICO: A seguito dell entrata in vigore del Piano Regionale di Tutela e Risanamento dell Atmosfera (P.R.T.R.A.), attualmente

Dettagli

Fotovoltaico. Portiamo il meglio dell energia a casa tua. www.solonathome.com

Fotovoltaico. Portiamo il meglio dell energia a casa tua. www.solonathome.com Fotovoltaico Portiamo il meglio dell energia a casa tua. www.solonathome.com Sì SENZA INCENTIVI, MI CONVIENE ANCORA SCEGLIERE IL FOTOVOLTAICO? ACCUMULI O GUADAGNI E SE PRODUCO TROPPA ENERGIA? È QUESTO

Dettagli

Motilità Elettrica l energia che sposta le persone. Comune di Cento Assessorato all Ambiente 5 maggio 2013 Palazzo Panini

Motilità Elettrica l energia che sposta le persone. Comune di Cento Assessorato all Ambiente 5 maggio 2013 Palazzo Panini Motilità Elettrica l energia che sposta le persone Comune di Cento Assessorato all Ambiente 5 maggio 2013 Palazzo Panini Motilità ecologica? L automazione elettrica delocalizza l inquinamento? polveri

Dettagli

Il progetto del Gruppo Hera per la mobilità elettrica. Relatore dott.ing.massimo Carratù

Il progetto del Gruppo Hera per la mobilità elettrica. Relatore dott.ing.massimo Carratù Il progetto del Gruppo Hera per la mobilità elettrica Relatore dott.ing.massimo Carratù Le ragioni dell interesse crescente sull auto elettrica Benefici Ambientali Raggiungimento obiettivi di riduzione

Dettagli

L Assessore all Ambiente Gianluigi Bentoglio

L Assessore all Ambiente Gianluigi Bentoglio La conservazione ambientale e le sue problematiche spesso causate dall uomo hanno un qualcosa di positivo e stimolante, e mi spiego meglio: Tutti vorremmo un ambiente bello, pulito ed intatto, ma questo

Dettagli

COMUNE DI PRAMAGGIORE PIANO DI AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE SCHEDE DI PIANO AZIONI DI MITIGAZIONE DEL PAES

COMUNE DI PRAMAGGIORE PIANO DI AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE SCHEDE DI PIANO AZIONI DI MITIGAZIONE DEL PAES COMUNE DI PRAMAGGIORE PIANO DI AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE SCHEDE DI PIANO 2 AZIONI DI MITIGAZIONE DEL PAES A01 EDIFICI PUBBLICI Impianto di riscaldamento Servizio Territorio, Ambiente, LLPP, Manutenzione

Dettagli

L OSSERVATORIO PER L AMBIENTE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE DI ROMA CAPITALE

L OSSERVATORIO PER L AMBIENTE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE DI ROMA CAPITALE L OSSERVATORIO PER L AMBIENTE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE DI ROMA CAPITALE 1. PREMESSA Le trasformazioni economiche, politiche, sociali e ambientali che in questi ultimi decenni hanno investito, in modo

Dettagli

COMUNI SPRECONI? SERVONO CIRCA 120 MILIONI DI EURO PER IL RISPARMIO ENERGETICO

COMUNI SPRECONI? SERVONO CIRCA 120 MILIONI DI EURO PER IL RISPARMIO ENERGETICO Comunicato stampa COMUNI SPRECONI? SERVONO CIRCA 120 MILIONI DI EURO PER IL RISPARMIO ENERGETICO Servono tra i 110 e i 120 milioni di euro per ridurre gli sprechi in campo energetico dei Comuni con meno

Dettagli

Longarone, 4 novembre 2011

Longarone, 4 novembre 2011 Acqua buona, città pulite, servizi di qualità, prezzi equi oggi e nel futuro nei Comuni che ci affidano la gestione dei servizi pubblici locali. Longarone, 4 novembre 2011 Il contesto in cui opera Etra

Dettagli

Prot. n. 17968 Treviso, 8 febbraio 2013. Concorso La scuola va in città: - CO 2 + Allegria, a.s. 2012/2013

Prot. n. 17968 Treviso, 8 febbraio 2013. Concorso La scuola va in città: - CO 2 + Allegria, a.s. 2012/2013 Prot. n. 17968 Treviso, 8 febbraio 2013 Concorso La scuola va in città: - CO 2 + Allegria, a.s. 2012/2013 La mobilità nelle città è un tema cruciale che si è imposto con forza all attenzione dell opinione

Dettagli

una lampadina è una lampadina

una lampadina è una lampadina L'efficienza di un'amministrazione si misura anche in base a come gestisce i suoi consumi energetici. Roma ha un patrimonio di strutture, uffici, scuole che devono diventare energeticamente efficienti.

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 52/40 DEL 23.12.2014

DELIBERAZIONE N. 52/40 DEL 23.12.2014 Oggetto: POR FESR Sardegna 2007-2013. Progetto sperimentale Reti di distribuzione e mobilità elettrica. Programmazione azioni di promozione del risparmio e dell efficienza energetica a valere sulla linea

Dettagli

Immagina il tuo PAES(e) Elabora il nostro PAES

Immagina il tuo PAES(e) Elabora il nostro PAES Comune di Castello d Argile Immagina il tuo PAES(e) Elabora il nostro PAES FORUM PARTECIPATO ALL ELABORAZIONE DEL PAES Primo incontro sabato 1 febbraio Costituzione del Forum della popolazione e degli

Dettagli

ENERGIA DAL SOLE. SEAIMPIANTI di Di Giacinto Snc Via V:Alfieri,10-65025 PINETO (TE) Italia Sito internet: www.seaimp.it e-mail: info@seaimp.

ENERGIA DAL SOLE. SEAIMPIANTI di Di Giacinto Snc Via V:Alfieri,10-65025 PINETO (TE) Italia Sito internet: www.seaimp.it e-mail: info@seaimp. ENERGIA DAL SOLE IL TUO CONSULENTE PER L ENERGIA VERDE Operiamo nel settore delle produzione di energia elettrica in collaborazione con la ELTECH Srl Azienda leader nel settore delle energie rinnovabili

Dettagli

Il Patto dei Sindaci a Bergamo: Le Azioni del PAES e le norme per l Edilizia Sostenibile. Verona 15 marzo 2013

Il Patto dei Sindaci a Bergamo: Le Azioni del PAES e le norme per l Edilizia Sostenibile. Verona 15 marzo 2013 Il Patto dei Sindaci a Bergamo: Le Azioni del PAES e le norme per l Edilizia Sostenibile Verona 15 marzo 2013 PERCHE E IMPORTANTE QUESTA FIRMA? Bruxelles, 5 Maggio 2010 QUANTO CRESCERA LA DOMANDA DI ENERGIA?

Dettagli

le centraline fisse per il monitoraggio della qualità dell'aria (a) di tipo industriale nei comuni capoluogo di provincia - Anni 2013-2014

le centraline fisse per il monitoraggio della qualità dell'aria (a) di tipo industriale nei comuni capoluogo di provincia - Anni 2013-2014 POPOLAZIONE E SUPERFICIE Tavola 1.1 - Popolazione media dei comuni capoluogo di provincia - Anni 2008-2014 (valori assoluti) Superficie media dei comuni capoluogo di provincia - Anni 2008-2014 (km 2 )

Dettagli

1.125 ENTI UNITI INCEV PER

1.125 ENTI UNITI INCEV PER 1.125 ENTI UNITI INCEV PER AFFRONTARE IL FUTURO Strumenti e Finanziamenti per raggiungere l obiettivo 20-20-20 ILPATTO DEISINDACI Il Patto dei Sindaci è la principale iniziativa Europea rivolta alle Autorità

Dettagli

urbanpromo 2013 Mercoledì 6 novembre 2013 - Circolo dei Lettori, Sala Musica Politiche e progetti dell Amministrazione in ambito ambientale

urbanpromo 2013 Mercoledì 6 novembre 2013 - Circolo dei Lettori, Sala Musica Politiche e progetti dell Amministrazione in ambito ambientale urbanpromo 2013 Mercoledì 6 novembre 2013 - Circolo dei Lettori, Sala Musica POLITICHE E PROGETTI PER LA QUALITA DELL AMBIENTE E LA VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO Assessore Lorena Pesaresi Politiche e progetti

Dettagli

ELEMENTI CHIAVE. Allocazione di risorse (umane e finanziarie) per realizzazione di azioni e monitoraggio

ELEMENTI CHIAVE. Allocazione di risorse (umane e finanziarie) per realizzazione di azioni e monitoraggio Il Piano d Azione per l Energia Sostenibile (PAES) del Comune di Napoli Prof. Massimo Dentice d Accadia Università degli Studi di Napoli Federico II Dipartimento di Ingegneria Industriale Il PAES è il

Dettagli

IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE per il Comune di Ruffano. Ing. Matteo Morelli Presentazione della bozza PAES Ruffano, 26/02/2013

IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE per il Comune di Ruffano. Ing. Matteo Morelli Presentazione della bozza PAES Ruffano, 26/02/2013 IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE per il Comune di Ruffano Ing. Matteo Morelli Presentazione della bozza PAES Ruffano, 26/02/2013 IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE ANALISI DEL TERRITORIO

Dettagli

Gruppo di Lavoro Agende 21 Locali per Kyoto

Gruppo di Lavoro Agende 21 Locali per Kyoto Gruppo di Lavoro Agende 21 Locali per Kyoto Daniela Luise Padova Verifica dello stato di avanzamento delle iniziative in corso di realizzazione e programma delle attività per il 2008 Rimini, 6 giugno 2008

Dettagli

IL MOMENTO PER INVESTIRE NEL FOTOVOLTAICO E ADESSO!

IL MOMENTO PER INVESTIRE NEL FOTOVOLTAICO E ADESSO! IL MOMENTO PER INVESTIRE NEL FOTOVOLTAICO E ADESSO! ENERGY MARKER di IMC HOLDING CONSULENTE ENERGETICO delle FAMIGLIE ITALIANE - FOTOVOLTAICO - SOLARE TERMICO - MINI EOLICO - MOBILITA ELETTRICA - EFFICIENZA

Dettagli

Il Progetto: Solari... Cem Ambiente S.p.A. Premesse e Proposta Condizioni economiche Benefici per il Comune Esempi di installazioni

Il Progetto: Solari... Cem Ambiente S.p.A. Premesse e Proposta Condizioni economiche Benefici per il Comune Esempi di installazioni Il Progetto:...da Comuni Ricicloni a Comuni Solari... Cem Ambiente S.p.A. Premesse e Proposta Condizioni economiche Benefici per il Comune Esempi di installazioni 1 Cem Ambiente S.p.A.: qualche dato 2

Dettagli

mobilità elettrica e fonti di energia rinnovabili a Mantova progetto pilota Nicola Pascal / Enrico Raffagnato Tea Reteluce Gruppo Tea

mobilità elettrica e fonti di energia rinnovabili a Mantova progetto pilota Nicola Pascal / Enrico Raffagnato Tea Reteluce Gruppo Tea mobilità elettrica e fonti di energia rinnovabili a Mantova progetto pilota Nicola Galli Agire Nicola Pascal / Enrico Raffagnato Tea Reteluce Gruppo Tea Mobilità tradizionale - Ieri Emissioni: locali anche

Dettagli

L esperienza del Comune di Reggio Emilia

L esperienza del Comune di Reggio Emilia Convegno di presentazione IL PATTO DEI SINDACI PER I COMUNI DELL UNIONE VAL D ENZA L esperienza del Comune di Reggio Emilia Montecchio, 16 febbraio 2013 I firmatari del Patto si impegnano a ridurre di

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI A COSTO ZERO PER ENTI PUBBLICI E PRIVATI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI A COSTO ZERO PER ENTI PUBBLICI E PRIVATI AGENDA21 CALOPICOS IMPIANTI FOTOVOLTAICI A COSTO ZERO PER ENTI PUBBLICI E PRIVATI CASTRO 21 GIUGNO 2010 Relatore: Davide Fortini, Responsabile tecnico CALOPICOS Immagini concesse da System Tollinger Consumi

Dettagli

Valutazione ex-ante degli strumenti finanziari da attivare nell ambito del POR FESR Regione Marche 2014-2020 Obiettivo Tematico n.

Valutazione ex-ante degli strumenti finanziari da attivare nell ambito del POR FESR Regione Marche 2014-2020 Obiettivo Tematico n. Servizio «Procedura aperta di affidamento del servizio valutazione tematica di cui art. 47-48 REG. 1083/06, Rapporto Finale di Valutazione POR FESR 2007 13 e servizio valutazione ex-ante compresa Vas e

Dettagli

ARCHITETTURA E FOTOVOLTAICO: VERSO L AUTONOMIA ENERGETICA DEGLI EDIFICI

ARCHITETTURA E FOTOVOLTAICO: VERSO L AUTONOMIA ENERGETICA DEGLI EDIFICI ARCHITETTURA E FOTOVOLTAICO: VERSO L AUTONOMIA ENERGETICA DEGLI EDIFICI Andrea Olivero 28/03/2008-1 Agenda 1. Perché installare un sistema fotovoltaico? 2. Che cos é il Conto Energia? 3. Come funziona

Dettagli

ARCHIMEDE ENERGIA SISTEMA ENERGIA INTEGRATO. Dott. Giovanni Sala, Ing. Mario Frigerio

ARCHIMEDE ENERGIA SISTEMA ENERGIA INTEGRATO. Dott. Giovanni Sala, Ing. Mario Frigerio ARCHIMEDE ENERGIA SISTEMA ENERGIA INTEGRATO Dott. Giovanni Sala, Ing. Mario Frigerio 1 Srl Archimede Energia Archimede Energia S.r.l. nasce nel 2002 per la produzione di energia elettrica da combustione

Dettagli

PROVINCIA DI KYOTO LE 7 SFIDE DELLA PROVINCIA DI ROMA

PROVINCIA DI KYOTO LE 7 SFIDE DELLA PROVINCIA DI ROMA PROVINCIA DI KYOTO LE 7 SFIDE DELLA PROVINCIA DI ROMA Il Piano d azione Provincia di Kyoto mette a sistema investimenti per oltre 400 milioni di euro sulle grandi reti della sostenibilità ambientale. Una

Dettagli

Energia. RSA Provincia di Milano. Energia

Energia. RSA Provincia di Milano. Energia RSA Provincia di Milano Energia Fig. 1: consumi elettrici per ciascun settore La produzione e il consumo di energia hanno impatto dal punto di vista ambientale, soprattutto per ciò che riguarda il consumo

Dettagli

Franciacorta sostenibile/2

Franciacorta sostenibile/2 Un progetto condiviso di monitoraggio Iseo, giovedì 3 dicembre 2009 Franciacorta sostenibile/1 Il progetto già concluso (Giugno 2007-febbraio 2008) Franciacorta sostenibile/1 (Giugno 2007-febbraio 2008)

Dettagli

Prot. 0004217/ep Brivio, 15/03/2013. Oggetto: PROMUOVERE LA SOSTENIBILITA ENERGETICA NEL COMUNE DI BRIVIO

Prot. 0004217/ep Brivio, 15/03/2013. Oggetto: PROMUOVERE LA SOSTENIBILITA ENERGETICA NEL COMUNE DI BRIVIO Prot. 0004217/ep Brivio, 15/03/2013 Gentile famiglia Oggetto: PROMUOVERE LA SOSTENIBILITA ENERGETICA NEL COMUNE DI BRIVIO Il Comune di Brivio ha sottoscritto il Patto dei Sindaci, iniziativa Europea nata

Dettagli

XXIII Edizione 2011 Premio Marketing

XXIII Edizione 2011 Premio Marketing XXIII Edizione 2011 Premio Marketing Enel - La storia Nasce Enel Ente Nazionale per l Energia Elettrica Sono inaugurati i primi 2 impianti italiani alimentati da energie rinnovabili Vengono inaugurati

Dettagli

Manifesto della sostenibilità ambientale Introduzione al progetto Danilo Troncarelli, Responsabile Sustainability Practice

Manifesto della sostenibilità ambientale Introduzione al progetto Danilo Troncarelli, Responsabile Sustainability Practice Manifesto della sostenibilità ambientale Introduzione al progetto Danilo Troncarelli, Responsabile Sustainability Practice Roma Capitale, nell ambito del PAES, ha definito le linee di azione per la sua

Dettagli

Gruppo di Lavoro. L approvvigionamento energetico TERZO INCONTRO. Centro sociale polivalente di Torre Boldone 26 febbraio 2008 SCHEDE PROGETTO

Gruppo di Lavoro. L approvvigionamento energetico TERZO INCONTRO. Centro sociale polivalente di Torre Boldone 26 febbraio 2008 SCHEDE PROGETTO Introduzione Gruppo di Lavoro L approvvigionamento energetico TERZO INCONTRO Centro sociale polivalente di Torre Boldone 26 febbraio 2008 SCHEDE PROGETTO Il terzo incontro del gruppo di lavoro è stato

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI 26 Gennaio 2011 Programma di installazione sui tetti degli edifici comunali Oggetto dell incontro Presentazione del Programma di installazione di impianti fotovoltaici integrati sui

Dettagli

La quantificazione dei benefici di BIOCASA sui consumi energetici ed emissioni di CO 2

La quantificazione dei benefici di BIOCASA sui consumi energetici ed emissioni di CO 2 La quantificazione dei benefici di BIOCASA sui energetici ed emissioni di CO 2 Rapporto di Sostenibilità 2011 I benefici di BIOCASA su energetici e emissioni di CO 2 Il Progetto BIOCASA è la risposta di

Dettagli

1 RAPPORTO DI MONITORAGGIO. Piano d Azione Energia Sostenibile Comune di Teolo. -Marzo 2014-

1 RAPPORTO DI MONITORAGGIO. Piano d Azione Energia Sostenibile Comune di Teolo. -Marzo 2014- 1 RAPPORTO DI MONITORAGGIO Piano d Azione Energia Sostenibile Comune di Teolo -Marzo 2014- COMUNE DI TEOLO SUPPORTO TECNICO: CONSORZIO UNIVERSITARIO DI RICERCA APPLICATA C/O UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

Dettagli

VEICOLI ELETTRICI. Situazione del mercato. 20 Marzo 2012. ENERGIA SPA Via Padova, 6 31046 Oderzo (TV) Italy. Tel. +39 0422.507040 Fax +39 0422.

VEICOLI ELETTRICI. Situazione del mercato. 20 Marzo 2012. ENERGIA SPA Via Padova, 6 31046 Oderzo (TV) Italy. Tel. +39 0422.507040 Fax +39 0422. VEICOLI ELETTRICI Situazione del mercato 20 Marzo 2012 ENERGIA SPA Via Padova, 6 31046 Oderzo (TV) Italy C.F. e P.Iva 04410730263 www.energiaspa.eu Tel. +39 0422.507040 Fax +39 0422.507028 info@energiaspa.eu

Dettagli

SETTORE INFORMAZIONE/FORMAZIONE

SETTORE INFORMAZIONE/FORMAZIONE N AZIONE DESCRIZIONE INDICATORE 1 SITO WEB, NEWSLETTER 2 VOLANTINI, BROCHURES,.. SETTORE INFORMAZIONE/FORMAZIONE Vantaggio rispetto agli altri mezzi di comunicazione: - notevole facilità di penetrazione

Dettagli

Comune di Arluno. 21 Progetti

Comune di Arluno. 21 Progetti Comune di Arluno 21 Progetti Scheda di progetto 1/21 Tecnico settori urbanistica ed ecologia Piano regolatore generale con supervisione del PTCP e della VAS Tempi del progetto L intera comunità Il nuovo

Dettagli

A partire dal. Fermo o sostituzione dei veicoli vietati con veicoli euro 5. - A carico del privato - Campagna informativa, controlli

A partire dal. Fermo o sostituzione dei veicoli vietati con veicoli euro 5. - A carico del privato - Campagna informativa, controlli Catalogo dei provvedimenti mutuati dai piani approvati dal o in corso di approvazione distinti tra misure con efficacia nel breve/medio periodo e misure di lungo periodo Misure con efficacia nel breve

Dettagli

Settala ad un passo da Kyoto: un Comune poco comune

Settala ad un passo da Kyoto: un Comune poco comune Settala ad un passo da Kyoto: un Comune poco comune I consumi energetici e le emissioni a Settala A CHE PUNTO SIAMO? Irene de Piccoli - Infoenergia 2 ottobre 211 SINTESI EMISSIONI AL FASE A EMISSIONI CO

Dettagli

FASE PARTECIPATIVA. INTERVISTA Cittadini / Turisti / Studenti. L impegno verso un futuro sostenibile. Arch. Lea Quintavalle

FASE PARTECIPATIVA. INTERVISTA Cittadini / Turisti / Studenti. L impegno verso un futuro sostenibile. Arch. Lea Quintavalle Piano d azione per l energia sostenibile FASE PARTECIPATIVA INTERVISTA Cittadini / Turisti / Studenti Progettista Consulente R.U.P. Coordinamento Ing. Bartolomeo Sciannimanica Arch. Lea Quintavalle Arch.

Dettagli

IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE DEL COMUNE DI VERONA E LE SINERGIE CON IL SETTORE PRIVATO

IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE DEL COMUNE DI VERONA E LE SINERGIE CON IL SETTORE PRIVATO IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE DEL COMUNE DI VERONA E LE SINERGIE CON IL SETTORE PRIVATO Riccardo Tardiani Coordinamento Ambiente Comune di Verona Smart Energy Expo - Sala Smart City y & Communities

Dettagli

Progetto Percorsi sicuri casa-scuola Schema per la redazione della Relazione finale

Progetto Percorsi sicuri casa-scuola Schema per la redazione della Relazione finale Progetto Percorsi sicuri casa-scuola Schema per la redazione della Relazione finale A. PARTE DESCRITTIVA Si richiede la conferma / aggiornamento dei dati riportati nelle analoghe caselle della scheda di

Dettagli

Audizione del. Direttore del Consorzio CEV. Gaetano Zoccatelli

Audizione del. Direttore del Consorzio CEV. Gaetano Zoccatelli Disegno di Legge n. 1541 conversione in legge del Decreto Legge 24 giugno 2014, n.91 Disposizioni urgenti per il settore agricolo, la tutela ambientale e l efficientamento energetico dell edilizia scolastica

Dettagli

Impianto Fotovoltaico Popolare

Impianto Fotovoltaico Popolare Impianto Fotovoltaico Popolare Comune di Peccioli (Pi) Un Ettaro di cielo Primo Impianto fotovoltaico a partecipazione popolare più grande della Toscana Il Progetto Nel 2006 la Belvedere S.p.A. ha lanciato

Dettagli

Sfide energetico-ambientali ed opportunità di business. Strumenti di gestione e bilanci integrati. Le iniziative del PAES

Sfide energetico-ambientali ed opportunità di business. Strumenti di gestione e bilanci integrati. Le iniziative del PAES Sfide energetico-ambientali ed opportunità di business. Strumenti di gestione e bilanci integrati Le iniziative del PAES Francesco Tutino - Comune di Bologna Settore Ambiente ed Energia -Ufficio Energia

Dettagli

ELENA. European Local Energy Assistance

ELENA. European Local Energy Assistance ELENA European Local Energy Assistance SOMMARIO 1. Obiettivo 2. Budget 3. Beneficiari 4. Azioni finanziabili 5. Come partecipare 6. Criteri di selezione 7. Contatti OBIETTIVI La Commissione europea e la

Dettagli

Il Ruolo degli Enti locali nel quadro degli obiettivi del Protocollo di Kyoto. Giuseppe (Beppe) Gamba Kyoto Club - GdL Enti Locali

Il Ruolo degli Enti locali nel quadro degli obiettivi del Protocollo di Kyoto. Giuseppe (Beppe) Gamba Kyoto Club - GdL Enti Locali Il Ruolo degli Enti locali nel quadro degli obiettivi del Protocollo di Kyoto Giuseppe (Beppe) Gamba Kyoto Club - GdL Enti Locali PROBLEMATICHE ENERGETICHE ECONOMICHE ED AMBIENTALI SCENARI INTERNAZIONALI

Dettagli

LE OPPORTUNITÀ DEL CONTO ENERGIA

LE OPPORTUNITÀ DEL CONTO ENERGIA LE OPPORTUNITÀ DEL CONTO ENERGIA Il fotovoltaico conveniente PERCHÉ IL FOTOVOLTAICO Questione ambientale, il pianeta soffre degli effetti del surriscaldamento (effetto serra)ogni anno vengono immessi in

Dettagli

IL PATTO DEI SINDACI LE SCHEDE AZIONI Seconda riunione del gruppo di lavoro Lunedi 4 marzo2013

IL PATTO DEI SINDACI LE SCHEDE AZIONI Seconda riunione del gruppo di lavoro Lunedi 4 marzo2013 IL PATTO DEI SINDACI LE SCHEDE AZIONI Seconda riunione del gruppo di lavoro Lunedi 4 marzo2013 Elenco argomenti Inventario delle emissioni 1998 e 2011 Obiettivo minimo di riduzione al 2020 Principi ed

Dettagli

OBBLIGAZIONI PER IL FOTOVOLTAICO

OBBLIGAZIONI PER IL FOTOVOLTAICO Sassari, 25 settembre 2008 OBBLIGAZIONI PER IL FOTOVOLTAICO Un progetto Belvedere Spa 1 Il problema energetico Il problema energetico è uno tra i più importanti per le sorti dell economia economia del

Dettagli

Investi nel fotovoltaico Il tuo bond garantito

Investi nel fotovoltaico Il tuo bond garantito Company Profile Investi nel fotovoltaico Il tuo bond garantito ARGON ENERGIA Argon Energia S.r.l. opera nel campo delle energie rinnovabili. Sviluppa progetti per la costruzione di impianti, curando con

Dettagli

Le opportunità dei fondi europei per l efficienza energetica

Le opportunità dei fondi europei per l efficienza energetica LA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014 2020 Le opportunità dei fondi europei per l efficienza energetica ing. Piergabriele Andreoli Alessandria, 25 Maggio 2015 1 AESS è una associazione no profit per lo sviluppo

Dettagli

Il contributo di CEV al bilancio dell Ente Socio. Ing. Luigi Corona

Il contributo di CEV al bilancio dell Ente Socio. Ing. Luigi Corona Il contributo di CEV al bilancio dell Ente Socio Ing. Luigi Corona 1 PRODUZIONE DA FONTI RINNOVABILI: PROGETTO 1000 TETTI FOTOVOLTAICI SU 1000 SCUOLE Nel 2008 CEV ha promosso il Progetto 1000 tetti fotovoltaici

Dettagli

Bar-Camp: Jam Session di buone pratiche e progetti innovativi

Bar-Camp: Jam Session di buone pratiche e progetti innovativi Tecnologie, applicazioni e impatti delle FER -Il solare fotovoltaico - Luca Palumbo Project Manager Rinnova - Romagna Innovazione Bar-Camp: Jam Session di buone pratiche e progetti innovativi I principi

Dettagli

INCENTIVI PER INTERVENTI DI EFFICIENZA ENERGETICA E FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE

INCENTIVI PER INTERVENTI DI EFFICIENZA ENERGETICA E FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE 16 ottobre 2014 - Unione dei Comuni Colline di Langa e del Barolo INCENTIVI PER INTERVENTI DI EFFICIENZA ENERGETICA E FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE Relatore: Geom. Fabio Girolametti NOVITÀ INTRODOTTE DALLA

Dettagli

Cave 2020 Sustainable Energy Action Plan

Cave 2020 Sustainable Energy Action Plan Cave 2020 Sustainable Energy Action Plan Piano d azione per l energia sostenibile (immagine di copertina) Bozza in consultazione 1 Documento approvato con Delibera del Consiglio Comunale n del /12/2012.

Dettagli

Perugia, dalla città reale alla città immaginata. Presentazione di una ricerca condotta da Cittalia Anci Ricerche

Perugia, dalla città reale alla città immaginata. Presentazione di una ricerca condotta da Cittalia Anci Ricerche Perugia, dalla città reale alla città immaginata Presentazione di una ricerca condotta da Cittalia Anci Ricerche Contributo al posizionamento strategico di Perugia verso il 2019 Economia Il patto di stabilità

Dettagli

UN AEROPORTO VERDE CARBON NEUTRAL un Accordo Territoriale per la Decarbonizzazione dello Scalo bolognese COMUNE DI CALDERARA DI RENO

UN AEROPORTO VERDE CARBON NEUTRAL un Accordo Territoriale per la Decarbonizzazione dello Scalo bolognese COMUNE DI CALDERARA DI RENO UN AEROPORTO VERDE CARBON NEUTRAL un Accordo Territoriale per la Decarbonizzazione dello Scalo bolognese COMUNE DI CALDERARA DI RENO I NUMERI DELL AEROPORTO 6,5 Milioni di passeggeri all anno (2014) Nel

Dettagli

PAES Piano d Azione per l Energia Sostenibile

PAES Piano d Azione per l Energia Sostenibile Comune di Nave San Rocco Provincia autonoma di Trento Via 4 vembre, 44 38010 NAVE SAN ROCCO 0461/870641 0461/870588 www.comune.navesanrocco.tn.it sindaco@comune.navesanrocco.tn.it F853-4139 - 24/08/2015-6.9

Dettagli

Segni 2020 Sustainable Energy Action Plan

Segni 2020 Sustainable Energy Action Plan Segni 2020 Sustainable Energy Action Plan Piano d azione per l energia sostenibile (immagine di copertina) Bozza 1 Documento approvato con Delibera del Consiglio Comunale n del del : /12/2012. Il documento

Dettagli

TORINOSMARTCITY. ROMA - 9 Febbraio 2012

TORINOSMARTCITY. ROMA - 9 Febbraio 2012 TORINOSMARTCITY DAL PATTO DEI SINDACI A SMART CITY: IL PERCORSO DELLA CITTA DI TORINO ROMA - 9 Febbraio 2012 1 LE TAPPE 29 gennaio 2008 nell ambito della seconda edizione della Settimana Europea dell energia

Dettagli

GUIDA ALLA LETTURA. Leonardo Setti Polo di Rimini - Università di Bologna POLO TECNOLOGICO ENERGIA & AMBIENTE

GUIDA ALLA LETTURA. Leonardo Setti Polo di Rimini - Università di Bologna POLO TECNOLOGICO ENERGIA & AMBIENTE GUIDA ALLA LETTURA Leonardo Setti Polo di Rimini - Università di Bologna POLO TECNOLOGICO ENERGIA & AMBIENTE 1) Indicazioni generali 2) Spiegazione singole schede dalla n. 15 a seguire INDICAZIONI GENERALI

Dettagli

Oggetto: il PEAP (Piano Energetico Ambientale Provinciale) IL CONTESTO europeo nazionale provinciale

Oggetto: il PEAP (Piano Energetico Ambientale Provinciale) IL CONTESTO europeo nazionale provinciale Oggetto: il PEAP (Piano Energetico Ambientale Provinciale) IL CONTESTO europeo nazionale provinciale a livello comunitario: Direttiva Fonti Energetiche Rinnovabili (Direttiva 2009/28/EC) Direttiva Emission

Dettagli

Comune di Vallarsa frazione Raossi, 13 38060 Vallarsa (TN) tel. 0464 860860 fax. 0464 869147 comune@comune.vallarsa.tn.it

Comune di Vallarsa frazione Raossi, 13 38060 Vallarsa (TN) tel. 0464 860860 fax. 0464 869147 comune@comune.vallarsa.tn.it Comune di Vallarsa frazione Raossi, 13 38060 Vallarsa (TN) tel. 0464 860860 fax. 0464 869147 comune@comune.vallarsa.tn.it Vallarsa, lì 10 dicembre 2013 Oggetto: questionario relativo ai consumi energetici

Dettagli

LOMBARDIA 2020 Diamo valore al Clima: Efficienza, Sostenibilità, Competitività

LOMBARDIA 2020 Diamo valore al Clima: Efficienza, Sostenibilità, Competitività CO 2 LOMBARDIA Diamo valore al Clima: Efficienza, Sostenibilità, Competitività RE FER in collaborazione con RE Politica di Regione Lombardia PIANO PER UNA LOMBARDIA SOSTENIBILE Declinazione a livello nazionale

Dettagli

IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE - PAES Baseline e individuazione azioni

IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE - PAES Baseline e individuazione azioni IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE - PAES Baseline e individuazione azioni SPES Consul>ng Società di consulenza in materia energetica ed ambientale. Ci occupiamo di pianificazione energetica a

Dettagli

Mobilità elettrica e fonti di energia rinnovabili a Mantova Progetto pilota. Nicola Pascal / Enrico Raffagnato Tea Reteluce Gruppo Tea

Mobilità elettrica e fonti di energia rinnovabili a Mantova Progetto pilota. Nicola Pascal / Enrico Raffagnato Tea Reteluce Gruppo Tea Mobilità elettrica e fonti di energia rinnovabili a Mantova Progetto pilota Nicola Galli Agire Nicola Pascal / Enrico Raffagnato Tea Reteluce Gruppo Tea 1 Mobilità tradizionale ed elettrica da fonti fossili

Dettagli

MODULO DI RICHIESTA DI PRENOTAZIONE CONTRIBUTO PER INTERVENTI: A1 SOSTITUZIONE CALDAIA; A2 PANNELLI SOLARI TERMICI

MODULO DI RICHIESTA DI PRENOTAZIONE CONTRIBUTO PER INTERVENTI: A1 SOSTITUZIONE CALDAIA; A2 PANNELLI SOLARI TERMICI ALLEGATO 2) Compilazione a cura del Settore Ambiente Numero di prenotazione Data Ora MODULO DI RICHIESTA DI PRENOTAZIONE CONTRIBUTO PER INTERVENTI: A1 SOSTITUZIONE CALDAIA; A2 PANNELLI SOLARI TERMICI Al

Dettagli

Green Technologies in Provincia di Bolzano

Green Technologies in Provincia di Bolzano Green Technologies in Provincia di Bolzano Dott. Geol. Emanuele Sascor - Direttore dell Ufficio Piano CO2, Energia e Geologia TIS Innovation Park, 14 novembre 2012 OBIETTIVO: riduzione delle emissioni

Dettagli

COMUNE DI TRANSACQUA. Strumenti di governance sostenibile per il territorio La pianificazione energetica integrata

COMUNE DI TRANSACQUA. Strumenti di governance sostenibile per il territorio La pianificazione energetica integrata L'Alto Adige verso Klimaland Bolzano 20.03.2015 COMUNE DI TRANSACQUA Strumenti di governance sostenibile per il territorio La pianificazione energetica integrata Provincia Autonoma di Trento Comune di

Dettagli

RISPARMIO ENERGETICO E ENERGIE RINNOVABILI SOLARE FOTOVOLTAICO SOLARE TRERMICO E FOTOVOLTAICO. MADE IN Italy

RISPARMIO ENERGETICO E ENERGIE RINNOVABILI SOLARE FOTOVOLTAICO SOLARE TRERMICO E FOTOVOLTAICO. MADE IN Italy SOLARE FOTOVOLTAICO MADE IN Italy SOLARE TRERMICO E FOTOVOLTAICO 8. COGLIERE L OPPORTUNITÀ DEL FOTOVOLTAICO RICAVI INCENTIVANTE CONTO ENERGIA Il Quinto Conto Energia, con il Decreto 12 Luglio 2012, stabilisce

Dettagli

LA DECISIONE POLITICA COME ELEMENTO PROPULSORE

LA DECISIONE POLITICA COME ELEMENTO PROPULSORE Roma, 5 marzo 2015 LA DECISIONE POLITICA COME ELEMENTO PROPULSORE Una città non può essere amministrata e basta. Non è niente amministrare una città, bisogna darle un compito, altrimenti muore Giorgio

Dettagli

Il Patto dei Sindaci e il PAES L Inventario Base delle Emissioni (IBE)

Il Patto dei Sindaci e il PAES L Inventario Base delle Emissioni (IBE) Febbraio 2014 n.b. il documento del PAES è in fase di valutazione da parte del CCR della Commissione Europea. 1 Il Patto dei Sindaci e il PAES L Inventario Base delle Emissioni (IBE) Comune di Latina -

Dettagli

Etra, la multiutility dei cittadini per un futuro sostenibile. Bassano del Grappa, 29 aprile 2014

Etra, la multiutility dei cittadini per un futuro sostenibile. Bassano del Grappa, 29 aprile 2014 Etra, la multiutility dei cittadini per un futuro sostenibile Bassano del Grappa, 29 aprile 2014 Dalla buona gestione del territorio, una più alta qualità della vita per tutti Il contesto territorio in

Dettagli

Politiche energetiche e Comuni. Maurizio Mangialardi

Politiche energetiche e Comuni. Maurizio Mangialardi Politiche energetiche e Comuni Maurizio Mangialardi 1 L eccellenza del nostro territorio marchigiano è fatta di sapiente equilibrio tra la sua crescita, la necessaria innovazione, e la curadel suo prezioso

Dettagli

MOBILITA ELETTRICA. L ESPERIENZA di ACSM S.P.A. a PRIMIERO

MOBILITA ELETTRICA. L ESPERIENZA di ACSM S.P.A. a PRIMIERO MOBILITA ELETTRICA L ESPERIENZA di ACSM S.P.A. a PRIMIERO SOMMARIO 1. Il progetto Mobilità Elettrica Primiero: gli obiettivi 2. La convenzione tra gli enti partecipanti del 2012 3. Il contenuto del progetto

Dettagli

SCHEDA PAL 1 OBIETTIVO STRATEGICO 1: RIDURRE LE EMISSIONI DEI GAS SERRA

SCHEDA PAL 1 OBIETTIVO STRATEGICO 1: RIDURRE LE EMISSIONI DEI GAS SERRA SCHEDA PAL 1 OBIETTIVO STRATEGICO 1: RIDURRE LE EMISSIONI DEI GAS SERRA Obiettivi specifici Ridurre le emissioni dovute al traffico veicolare attraverso interventi di mobilità sostenibile Strumenti amministrativi

Dettagli