Nautical Design. diid MADE IN ITALY DESIGN FOR

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Nautical Design. diid MADE IN ITALY DESIGN FOR"

Transcript

1 01 DESIGN FOR MADE IN ITALY sistema design nelle imprese di Roma e del Lazio Nautical Design diid Distretto della nautica nel Lazio Massimo Paperini e Andrea Vallicelli 118 Wally Power Gruppo InRizzardi

2

3 01 DESIGN FOR MADE IN ITALY sistema design nelle imprese di Roma e del Lazio Nautical Design

4 indice Direttore responsabile Managing Director Tonino Paris Direttore Director Carlo Martino 04 _ 11 Topic_Nautical design Design for Made in Italy: sistema design nelle imprese di Roma e del Lazio A design system for businesses in Rome and the Lazio Region_Tonino Paris La ricerca come driver d innovazione Research as a driver for innovation_carlo Martino Coordinamento scientifico Scientific Coordination Committe Osservatorio scientifico sul Design del Dipartimanto ITACA, Industrial Design Tecnologia dell Architettura, Cultura dell Ambiente, Sapienza Università di Roma Experienced Nautical Design: un progetto di internazionalizzazione per il design Made in Lazio An internationalization project for design Made in Lazio_Pierpaola D Alessandro Redazione Editorial Staff Luca Bradini Nicoletta Cardano Paolo Ciacci Emanuele Cucuzza Stefano Lacu Antonio Las Casas Sara Palumbo Filippo Pernisco Silvia Segoloni Clara Tosi Pamphili 12 _ 29 Designer Andrea Vallicelli e Massimo Paperini Designer a confronto Head to Head_Carlo Martino I Designer e il Distretto della Nautica Designers and District Nautical_Paolo Ciacci Designer_index Segreteria di redazione Editorial Headquarter Via Flaminia 70-72, Roma tel/fax /15 Traduzione Translations Claudia Vettore 30 _ 33 Focus 118 Wally Power Nuove Tendenze New Trends_Carlo Vannicola Progetto grafico Graphic design Roberta Sacco Impaginazione Production Sara Palumbo Editore Publisher Rdesignpress Via Angelo Brunetti 42, Roma tel/fax Distribuzione librerie Distribution through bookstores Joo distribution Milano DESIGN FOR MADE IN ITALY sistema design nelle imprese di Roma e del Lazio n 1_febbraio 2009 allegato alla rivista 34 _ 49 Factory Cantieri Italiani, il Gruppo InRizzardi Il Gruppo fa la forza There is safety in numbers_luca Bradini L impresa nautica: un artigianato sofisticato Boat manufacturers: sophisticated craftsmanship _Loredana Di Lucchio Factory_index Distribuzione estero Distribution for other countries s.i.e.s. srl milano cinisello balsamo (milano), via bettola 18 tel fax diid_disegno industriale industrial design Rivista bimestrale di formazione e ricerca Bimonthly magazine of training and research 50 _ 55 Tradition & Innovation CNT La Bussola e Allufertempesta: tra tradizione e innovazione CNT La Bussola and Allufertempesta: between tradition and innovation_sabrina Lucibello Stampa Printing Tipografia Ceccarelli, Grotte di Castro - VT Registrazione presso il tribunale di Roma 86/2002 del 6 marzo 2002 ISSN:

5 Topic_Nautical design Design for Made in Italy: sistema design nelle imprese di Roma e del Lazio Tonino Paris A partire da questo numero, si avvia un iniziativa editoriale associata e promossa dalla rivista DIID Disegno Industriale, fondata nel Design For Made in Italy. Osservatorio sulle imprese del Lazio regione di Roma sarà un nuovo strumento per diffondere e promuovere la cultura del Design sviluppata in questa parte d Italia dai diversi soggetti coinvolti e cioè: imprese, professionisti, centri di ricerca e di formazione. Un progetto editoriale che si pone in continuità con alcune delle più importanti ricerche e attività sviluppate nell ambito della Sezione Arti Design e Nuove Tecnologie del Dipartimento ITACA dell Università La Sapienza di Roma. A partire dalla ricerca Sistema Design Italia (1998) fino ad arrivare alla fondazione nel 2004 di uno specifico Osservatorio Scientifico sul Design nel Lazio, per passare attraverso una serie di altri eventi di levatura nazionale ed internazionale, tra cui le mostre: Sistema Design Lazio, tradizione, innovazione e ricerca (Canton 2006) e Design for Made in Italy, from Roma to Lazio (Roma 2007). Un nuovo strumento editoriale che si pone come spazio di approfondimento per la conoscenza delle peculiarità, delle caratteristiche e delle dinamiche del design nel Lazio. Un territorio da sempre associato alla politica e alle istituzioni, che in realtà rappresenta la terza regione più industrializzata del paese, in cui sono presenti e attive imprese, professionisti e ricercatori d eccellenza. Il magazine Design For Made in Italy nei singoli numeri, tratterà tematiche legate al design di specifici settori merceologici che in qualche caso coincidono con realtà distrettuali o con sistemi produttivi locali, o ancora a distretti in rete, presenti nella regione. Carlo Martino La ricerca come driver d innovazione Research as a driver for innovation With this issue, we will be beginning an editorial initiative associated with and promoted by DIID Disegno Industriale, a magazine that was founded in Design For Made in Italy. Observatory on businesses in Lazio, Rome s region will be a new instrument to help spread and promote the Design Culture that has been developed in this part of Italy by a number of players involved, including companies, professionals, research centres and training centres. This editorial project follows in the footsteps of some of the most important research and activities of the ITACA Department s Design and New Technologies Section at La Sapienza University in Rome. This experience began in 1998 with the Sistema Design Italia research and culminated in a specific Scientific Observatory of Design in Lazio in It also devised a number of other national and international events, including the exhibits: Sistema Design Lazio, tradizione, innovazione e ricerca (Canton 2006) and Design for Made in Italy, from Rome to Lazio (Rome 2007). This new editorial instrument thus aims to become a space for in-depth examinations to explore the peculiarities, characteristics and dynamics of design in the Lazio region. The region has traditionally been associated with politics and institutions, but is actually the third most highly industrialised region in Italy, hosting many active companies, excellent professionals and researchers. In each issue, Design For Made in Italy magazine will cover topics related to design in specific product sectors which will sometimes overlap local clusters or manufacturers, or even Questa prima rassegna scientifica sul Nautical Design nel Lazio fa emergere sostanzialmente due importanti questioni: la presenza a Roma e nella regione di numerose e importanti realtà professionali di rilevanza sia nazionale, sia internazionale e l esistenza di un sistema produttivo consolidato e diffuso fatto di piccole e medie imprese che recentemente si stanno strutturando in un distretto industriale. Due questioni non comuni ad altre regioni dove invece o sono presenti importanti concentrazioni imprenditoriali, come in Liguria o nelle Marche, o esistono realtà professionali d eccellenza come in Toscana o in Lombardia. La concomitanza dei due fattori, e le loro potenzialità ancora inespresse, non sono sfuggite, infatti, ai legislatori regionali, che recentemente hanno riconosciuto un sistema produttivo locale istituendo nel marzo del 2007 il primo Distretto della Nautica in Italia. Oggi il settore della nautica nel Lazio è al quinto posto in Italia per numero di aziende e settimo per quello degli addetti, ma l auspicio, anche in questa strana congiuntura economica, è che a partire dalle azioni di supporto allo sviluppo delle istituzioni, il distretto possa crescere sia a scala nazionale che internazionale. Dagli articoli raccolti nella rivista, si evince che i due sistemi, quello delle professioni e quello delle imprese, si sono finora evoluti a velocità differenti, con pochi punti di contatto, e rari momenti di confronto. Crediamo invece fortemente che l elemento che può stimolare una crescita qualitativa, oltre che quantitativa, del settore debba essere quello di una maggiore Mappa del litorale Laziale. 04 networks of clusters present in the region. Lazio coast map. integrazione tra la cultura progettuale del design e la cultura d impresa. Il progetto deve 05

6 Porto di Fiumicino (Roma). Fiumicino s harbour (Rome). CNT La Bussola, m/y Paolucci nel capannone. CNT La Bussola, Paolucci mega yacht in the industrial shed. 06 trasformarsi in un veicolo d innovazione sia morfologica, come avviene già da tempo, ma soprattutto d innovazione tecnologica. È, infatti, quest ultima a determinare spesso quel vantaggio competitivo che fa conquistare nuove fette di mercato. Un driver d innovazione in questa direzione potrebbe essere rappresentato dalla ricerca e dalla sua più forte integrazione nei processi produttivi. Una ricerca che è presente in modo embrionale all interno del sistema universitario regionale, ma che, opportunamente enfatizzato, come afferma per esempio Andrea Vallicelli, potrebbe completare quel quadro di sinergie auspicato dall istituzione del Distretto. L industria della nautica da diporto è andata in controtendenza rispetto a una diffusa modalità di sviluppo in outsourcing e per delocalizzazione dell imprese italiane, grazie alla necessità di addetti specializzati, formati attraverso una lenta evoluzione del saper fare locale, direttamente tramandato e difficilmente sostituibile. Questa modalità giustifica la presenza sul territorio regionale di un sistema capillare e diffuso di aziende che si è organizzato intorno a tre poli: Civitavecchia, Roma-Ostia-Fiumicino e Latina, ma che ha propaggini anche nell entroterra. Il sistema delle professioni, invece, si è pian piano costituito come nuovo ambito di sperimentazione offerto ai numerosi architetti e designer presenti a Roma. Una professionalità che però, a differenza della lenta evoluzione del sistema produttivo, è cresciuta in modo più veloce e con una connotazione diversa, che ha cercato e ha trovato ambiti di confronto di livello alto e anche internazionale, come è accaduto per esempio a Giovanni Zuccon e ad Andrea Vallicelli. Alcune delle realtà imprenditoriali più evolute hanno compreso l importanza di una maggiore integrazione con la cultura del design veicolata dai professionisti, avviando delle proficue collaborazioni, ma siamo consci che spesso il problema è proprio quello dell assenza di comunicazione e spesso le imprese non sono a conoscenza delle realtà professionali che lavorano nel loro territorio. Siamo perciò convinti, ed è questa la ragione che giustifica la presenza nella rivista di repertori professionali e imprenditoriali, che in questa direzione possiamo dare un nostro piccolo contributo. In questo numero lo spazio dedicato ai professionisti si apre con un intervista multipla a due dei principali protagonisti della scena romana: Massimo Paperini e Andrea Vallicelli, figure di spicco a cavallo tra la professione e la ricerca, e prosegue con un articolo di scenario a cura di Paolo Ciacci ed un ampia rassegna. Il focus sul prodotto è dedicato alla Wally Power 118, un modello emblematico della nautica da diporto, divenuto ormai un cult nell immaginario cinematografico The Island di Michel Bay e collettivo, frutto della collaborazione di uno studio romano di architettura e design, Lazzarini e Pickering, con un cantiere del Principato di Monaco. Luca Bradini, nello spazio dedicato alle imprese, mette invece in risalto una strategia imprenditoriale che integra i fattori locali, il saper fare consolidato di un territorio, con l aggregazione di più imprese, in una logica di holding, attraverso le vicende del gruppo InRizzardi. Una holding di 7 imprese, che vedono lo storico cantiere del Lazio a capo di una delle realtà più significative del panorama italiano, comparabile con il gruppo Ferretti e Azimut. Sullo scenario imprenditoriale, Loredana Di Lucchio fa una lettura attenta ed acuta delle dinamiche del proto-distretto mettendo in evidenza quei temi oggetto di future strategie. Lo spazio dedicato alle imprese si conclude con un repertorio certamente non esaustivo delle realtà operanti nel settore. La rubrica Tradizione e Innovazione infine, questa volta a cura di Sabrina Lucibello, descrive due piccole ma significative realtà imprenditoriali del Lazio a cavallo appunto tra la tradizione dei cantieri navali specializzati nella dismissione e nel restauro di antiche imbarcazioni e l innovazione su prodotti complementari all industria della nautica, come appunto gli accessori: I Cantieri Navali del Tevere, presenti a Fiumicino, e la Allufertempesta di Sezze in provincia di Latina. Lo spazio a disposizione non ci ha consentito di descrivere e di coinvolgere tutte le numerose realtà presenti nel territorio, sia professionali che imprenditoriali, ma di selezionarne alcune tra le più significative, certi che non mancheranno occasioni per dare spazio a chi su questo numero non è potuto essere presente. 07

7 Porto di Civitavecchia (Roma). Civitavecchia s harbour (Rome). This first systematic review of Nautical Design in the Lazio region essentially brings to the fore two significant issues: the presence in Rome and the region of numerous important national and international professional players, and the existence of a consolidated, widespread production system made up of small and medium enterprises which have recently started organizing themselves into an industrial district. These issues are not shared by the other regions, where there are either important concentrated groups of businesses, as is the case in Liguria and the Marches, or there are professionals who excel in their field, like in Tuscany and Lombardy. The joint presence of the two factors, and their still untapped potential, has not gone unnoticed by the regional authorities, who have recently recognized a local production system with the March 2007 establishment of the first Boating District in Italy. Today the boat manufacturing industry in Lazio has the fifth largest number of companies in Italy and the seventh largest number of employees. The hope is that, even with the unusual economic trends at present, with the help of supporting action for the development of the firms, the district will be able to grow both nationally and internationally. The articles gathered in the magazine show that the two systems that of the professions and that of the companies have so far developed at different paces, rarely coming together and with few exchanges between them. We strongly believe that the element which can stimulate qualitative, as well as quantitative, growth in the sector is greater integration between design culture and corporate culture. Design must become a means of innovation not only regarding form, as it has been for some time, but especially concerning technology. It is often the latter that gives the competitive advantage which allows new market segments to be won. A possible driver for this kind of innovation is research, and its greater integration in production processes. This research is present in an embryonic state within the regional university system. However, as stated by Andrea Vallicelli, with opportunely applied emphasis it could complete the synergic scene targeted by the establishment of the District. The pleasure boating industry has not followed the widespread trend amongst Italian companies of development through outsourcing and delocalization. This is due to the need for specialist staff who are trained through slow development of the local know-how, something which is directly passed on and difficult to replace. These working methods explain the presence in the region of a widespread network of companies which has organized itself around the three centres of Civitavecchia, Rome- Ostia-Fiumicino and Latina, but which also has ramifications further inland. The professions system, meanwhile, has gradually established itself as a new area for experimentation offered to the numerous architects and designers in Rome. However, unlike the slow development of the production system, this professional arena has grown up very rapidly and with a different connotation. It has sought out and found opportunities for prestigious, even international, encounters, as happened with Giovanni Zuccon and Andrea Vallicelli for example. Some of the more advanced businesses have realized the importance of greater integration with the professionally manoeuvred design culture. They have started up profitable partnerships, but we are aware that the problem is often a lack of communication. Companies are frequently unfamiliar with the professional services available in their local area. We are therefore convinced that we can make our own small contribution in this respect, and it is for this reason that we have listed professionals and businesses in the magazine. In this issue, the space dedicated to professionals opens with a double interview with two of the leading players on the Roman scene: Massimo Paperini and Andrea Vallicelli, stand-out figures in professional circuits and in research. It continues with an article on the scenario by Paolo Ciacci and an extensive review. The product focus looks at the WallyPower 118, an emblematic pleasure boating model which now has cult status in cinema thanks to The Island by Michel Bay and the collective imagination. It is the result of a joint initiative between the Roman architecture and design studio Lazzarini & Pickering and a boatyard in Monaco. In the companies section, Luca Bradini highlights a business strategy that integrates local factors and the consolidated know-how of an area with the union of various firms in a holding company, through a look at the InRizzardi group. It consists of 7 companies, making the group led by the historical Lazio boatyard one of the most important on the Italian scene, on a par with the Ferretti group and Azimut. Regarding the entrepreneurial state of affairs, Loredana Di Lucchio takes a close, perspicacious look at the dynamics of the newly established district, highlighting the content of future strategies. The companies section closes with a far from exhaustive list of firms in the sector. Finally, this issue s Tradition and Innovation section is by Sabrina Lucibello. She describes two small but important businesses in Lazio, combining the tradition of boatyards that specialize in refitting old boats and taking them out of service with innovation in complementary products for the boating industry, such as accessories: Cantieri Navali del Tevere in Fiumicino, and AlluferTempesta in Sezze, in the province of Latina. There was not enough room for us to describe and involve all of the numerous professional and business players in the area. We have selected some of the more significant examples, safe in the knowledge that there will be plenty of future 08 opportunities to dedicate space to those we were not able to feature in this issue. 09

8 *Responsabile Servizio Sviluppo Economico Economic Development Manager Sviluppo Lazio S.p.A. Pierpaola D Alessandro* Experienced Nautical Design: un progetto di internazionalizzazione per il design Made in Lazio An internationalization project for design Made in Lazio Design e nautica costituiscono un binomio capace di generare un equilibrio perfetto tra creatività, cultura, tecnologia ed innovazione. É questa la ricetta del successo del Made in Italy Made in Lazio, di prodotti dove il design, valore aggiunto altamente riconoscibile, ne rappresenta l elemento distintivo. La filiera generata dalle produzioni ad alto contenuto di design coinvolge un significativo settore dell economia laziale: è il Made in Lazio che si sta affermando sui mercati internazionali, un comparto composto da elementi eterogenei, ma con un unico comune denominatore, che la Regione Lazio, la regione di Roma, attraverso l attività di Sviluppo Lazio, promuove con progetti di internazionalizzazione di sistema. In questo contesto si inserisce il progetto editoriale legato alla rivista Disegno Industriale, una serie di monografie sui settori economici di eccellenza del Lazio dove il Design è componente caratterizzante, nato dalla consapevolezza che il processo di internazionalizzazione del sistema delle PMI del Lazio passa necessariamente dall economia della conoscenza. Non potrebbe esserci forse settore economico più evocativo della nautica, comparto dove il design si esprime nelle sue performances migliori, per partire alla conquista dei mercati internazionali. D altra parte, la storia e l economia di un territorio sono frutto anche della sua ambiente naturale e della sua posizione geografica. I 350 chilometri di costa del Lazio sono stati a lungo ritenuti una risorsa di sviluppo soltanto in chiave turistica. La crescita degli ultimi anni dell industria della nautica ha però imposto agli operatori economici e alle istituzioni un cambio di prospettiva radicale. L istituzione nel marzo 2007 del distretto della nautica da parte della Regione Lazio ha rappresentato il riconoscimento di una realtà produttiva emergente e l occasione per un salto di qualità dell intero comparto. Se è vero che nel mercato internazionale l industria della nautica laziale è in costante crescita, è altrettanto innegabile che nel mercato globale non sono ammessi ritardi e punti di debolezza. Per competere in questo contesto, il Lazio ha scelto di puntare sulla qualità delle sue produzioni e del design in particolare. Gli acquirenti di imbarcazioni di lusso scelgono le barche prodotte nella nostra regione per la raffinatezza dello stile e l alta qualità dei materiali impiegati. L Italian style continua a essere ovunque garanzia di qualità e gusto. Il comparto - che si snoda lungo le coste delle province di Latina, Roma, Viterbo - può contare su numeri di assoluto valore: 500 imprese, oltre addetti e un export che nel 2007 è salito a 62 milioni di euro per la cantieristica. Si calcola che ogni euro pubblico investito nella nautica ne attiva sicuramente 6,5 sul Pil. Il Lazio comprende tutti i comparti produttivi legati alla nautica: dall industria cantieristica (costruzioni navali e riparazioni di navi e imbarcazioni) alla fabbricazione di macchine e apparecchi meccanici, dalla carpenteria navale alla produzione di vele per imbarcazioni, modelli in legno, eliche, pale e ancore, dalla strumentazione per la navigazione alle finiture, ai mobili e agli interni in legno per i natanti. Le potenzialità di crescita del Pil e dell occupazione sono enormi. Per questo, Sviluppo Lazio insieme alla Regione accompagna e sostiene le imprese nel mercato globale, attraverso un lavoro capillare e costante. Sprint Lazio, lo sportello unico per l internazionalizzazione delle Piccole e medie imprese, è sempre più un punto di riferimento imprescindibile per chi guarda all estero. Il sistema nautico del Lazio ha ormai preso il largo nell oceano del mercato unico mondiale. Sviluppo Lazio è e sarà ancora la bussola per chi vuole esplorare nuovi When design and boating come together, they are capable of achieving the perfect balance between creativeness, culture, technology and innovation. This is the key to the success of products which are Made in Italy and Made in Lazio; goods that stand out thanks to their design and easily recognizable value added. The supply chain for items with high design content involves a significant part of the Lazio region s economy. These products are making a name for themselves on international markets. The area of industry in question consists of varied elements, but they all have one shared characteristic which the authorities in Rome and its surrounding region, through the initiatives of Sviluppo Lazio, promote with projects to internationalize the local system. Against this backdrop comes the publishing project connected to the Disegno Industriale magazine, a series of studies on the economic sectors in which the Lazio region excels. Design is a distinguishing element in this, due to the awareness that the internationalization process for SMEs in Lazio must involve the knowledge-based economy. There is perhaps no other economic sector as evocative as boating, a field where design puts in its most outstanding performances in its mission to conquer the international markets. Lazio s 350 kilometres of coastline have long been considered a resource for development which can only be exploited through tourism. However, the growth of the nautical industry over the last few years has brought about a radical change in perspective amongst economic players and institutions. The establishment of an official boat district by the Lazio regional authorities in March 2007 demonstrated that an emerging form of production had been recognized and provided an opportunity for the entire industry to make a leap in quality. Thanks to the creation of the district, the regional authorities have been able to give solid support to companies in related areas of business, many of which still have the size and skills associated with expert craftsmanship. This is important because, while on the international market the Lazio nautical industry is showing constant growth, there is no denying that the same international market will not tolerate delays or weaknesses. In order to compete in this context, Lazio has chosen to focus on the quality of its output and on the design in particular. Buyers of luxury boats who choose the vessels produced in this region do so because of the sophisticated style and the high quality of the materials used. This area of industry, which is based in locations winding along the coast in the provinces of Latina, Rome and Viterbo, can boast some impressive figures: 500 companies, over 2,000 employees and exports that in 2007 rose to 62 million for the boatbuilding industry. It has been calculated that every euro of public money invested in the nautical industry is certain to boost the GDP by Companies working in all of the production fields related to boating can be found in Lazio: from the boat building and repairing industry to the manufacturing of mechanical equipment and machines, from naval structural work to the making of sails, wooden models, propellers, blades and anchors, from navigation equipment to trimmings, furniture and wooden interiors for boats. The potential for growth in GDP and employment is huge. For this reason, Sviluppo Lazio together with the regional authorities closely follows and supports the local companies on the global market through constant, widespread efforts. Sprint Lazio, the fast-track scheme for the internationalization of small and medium enterprises, is becoming an increasingly indispensable guiding light for those aiming to expand abroad. Lazio s nautical industry has now set sail on the seas of the single global market. Sviluppo Lazio is and will continue to be a beacon 10 mercati e nuove possibilità di crescita. for those who wish to explore new markets and growth opportunities. 11

9 Designer Massimo Paperini e Andrea Vallicelli Designer a confronto Head to Head Carlo Martino Across 154, Duck Design, Massimo Paperini. Dimensioni: 47,00m x 7,10m Motore: 2x2280 Hp Across 154, Duck Design, Massimo Paperini. Length: 47,00m x 7,10m Engines: 2x2280 Hp Paperini e Vallicelli. Due tra i più importanti yacht designer della scena internazionale, attivi a Roma dalla fine degli anni 70, sono messi a confronto per rispondere a domande su caratteristiche, dinamiche e scenari del design della nautica. Due architetti che hanno indirizzato la propria creatività verso questo ambito del design perché convinti di poter realizzare libere sperimentazioni, in equilibrio tra prestazioni, tecnologia ed estetica. Al loro attivo numerosi progetti sia nell ambito del sailing che del motoryacht, realizzati con cantieri italiani ed esteri. Paperini, che ironicamente ha battezzato il suo studio Duck Design, si è dedicato alla progettazione di imbarcazioni Cruiser/racer IMS, vincitrici di tre campionati mondiali e numerosi campionati italiani. Consulente FIV per l ORC di Londra per i regolamenti di stazza, dall 85 al 90 è stato team manager per la FIV ai campionati del Mondo di Vela d Altura e all Admiral s Cup. La consolidata esperienza dello studio ha permesso di realizzare imbarcazioni veloci, confortevoli ed eleganti a motore Open e Motoryacht in Italia e all estero. A sua firma sono state ad oggi varate oltre 400 imbarcazioni One-Off e di serie. Vallicelli, fondatore con A. Nazareth dello studio A. Vallicelli&C, ha disegnato numerose imbarcazioni da diporto e da regata realizzate in Europa ed in America tra cui: Brava ( 79-86); Azzurra ( 83, 87); Orsa Maggiore ( 94); Riviera di Rimini ( 96); Virtuelle (in collaborazione con P. Starck 00); ISA 120 ( 05). È professore ordinario di disegno industriale presso la Facoltà di Architettura di Pescara, e in questa sua veste ha collaborato all organizzazione di corsi e di ricerche nell ambito della nautica. Paperini and Vallicelli. Two of the biggest yacht designers on the international scene, who have been working in Rome since the end of the 70s, are put head to head to answer questions on the characteristics, dynamics and scenarios in boat design. These two architects have focused their creativeness on this field of design, favouring it over others, because they believe it allows them to carry out free experimentation, with a balance between performance, technology and aesthetics. They have numerous projects to their names, in both sailing and motor yachts. They have worked with Italian and foreign shipyards, as well as in partnership with stars of international design.paperini, who with self-irony called his studio Duck Design, focuses on IMS Cruiser/Racer projects. His creations have won three world championships and numerous Italian national titles. A FIV (Italian Sailing Federation) consultant at the London ORC for tonnage regulations, from 85 to 90 he was the FIV team manager for the Offshore World Championship and the Admiral s Cup. Thanks to the studio s solid experience, it has produced fast, comfortable and sophisticated open motor boats and motor yachts both in Italy and abroad. To date he has designed over 400 one-off and mass-produced boats, including the multiple prize winning Zen 70 and Continental 80. Vallicelli founded the A. Vallicelli&C studio with A. Nazareth. He has designed numerous pleasure and racing craft made in Europe and America, including: Brava ( 79-86), Azzurra ( 83, 87), Orsa Maggiore ( 94), Riviera di Rimini ( 96), Virtuelle (in collaboration with Philippe Starck 2000) and ISA 120 (2005). He is a professor of industrial design at the Faculty of Architecture in Pescara and has contributed to the organization of courses and research in the field of boating. Il design della nautica è oggi più che mai al centro dell interesse dell economia, dell industria, della stampa e della ricerca. Le barche fanno parte di un consolidato sistema di beni di lusso, ma sono anche la complessa sintesi tra tecnica, estetica e funzionalità. Come si muove oggi il progetto in questo triplice rapporto? M.P. Il progetto si muove nel rispetto della complessa sintesi tra tecnica, estetica e funzionalità, seguendo un approccio libero da preesistenze e condizionamenti del passato con una visione contemporanea di un mezzo di trasporto inteso come altri, tipo auto, aereo ecc. che seguono la way of life della società attuale. A.V. Farei una distinzione tra lo yacht design riferito alle imbarcazioni a vela e quello attinente i motoryacht. Nel primo è tradizionalmente più forte l integrazione tra competenze tecniche e quelle propriamente esteticosimboliche del prodotto. Nel secondo, i profili professionali sono, in genere, più distinti. Gli aspetti ingegneristici sono quasi sempre sviluppati dagli uffici tecnici dei cantieri, mentre ai designer esterni sono affidate prevalentemente le componenti formali del progetto. Rispetto ad una cantieristica consolidata ampiamente diffusa in Italia, fatta di piccole e medie aziende di tradizione familiare, e di tipologie d imbarcazioni storiche, quali sono gli spazi per fare innovazione? M.P. Nel campo dello yacht design esiste, in questo momento, un gran fermento nella direzione dell innovazione. Compito del progettista è proprio quello di educare e guidare l utenza e la cantieristica verso nuove soluzioni a vecchi problemi, creare innovazione partendo dall esistente e guardando con occhi diversi ciò che è dato per scontato e trovare anche in barca soluzioni che siano in linea con il modo di vivere contemporaneo. A.V. Lo scenario italiano è molto variegato, oggi ancora vi convivono una cantieristica artigianale molto raffinata, aziende che hanno assunto dimensioni industriali, holding come Azimut o Ferretti, o imprese pubbliche come la Fincantieri, che ha recentemente aperto una sezione per navi da diporto di grandi dimensioni (da 80 metri in su). Nella maggior parte dei modelli la suggestione formale rimane ancora un fattore strategico per la vendita. Per cui anche se parliamo di macchine complesse dal punto di vista funzionale, la competizione commerciale viene spesso ingaggiata sulla cosmesi dei prodotti. Nell ambito della Vela il fattore competitivo fa sì che l innovazione giochi un ruolo fondamentale nel miglioramento prestazionale. Quali sono gli elementi su cui si spinge oggi maggiormente la ricerca? M.P. L uso adeguato di materiali avanzati, la tecnologia applicata alle manovre e l elettronica d ausilio alla domotica ed alla navigazione fanno sì che la vela, se non in regata, non sia più considerata una pratica sportiva ma semplicemente il modo più ecologico, economico e rilassante di vivere il mare e la vacanza avvicinando tutti a quest esperienza. A.V. Il terreno su cui c è stata fatta maggiore innovazione negli ultimi 15 anni, soprattutto nei megasailer, è stato quello della trasformazione delle attrezzature di manovra, e cioè di tutta quella serie di meccanismi legati al governo delle imbarcazioni. Stiamo andando nella direzione dell easysailer. Alcune idee provengono dal settore agonistico, altre sono frutto del lavoro di alcune aziende che hanno sviluppato ricerca sui materiali e condotto sperimentazioni sull integrazione tra sistemi idraulici ed elettronici. Quanto il settore della nautica, nei luoghi della progettazione ed in quelli della produzione, ha integrato sistemi di simulazione rapida, sia virtuale che fisica? M.P. La ricerca e l innovazione nascono negli studi di progettazione e questi nuovi strumenti sono ormai d uso comune negli studi più evoluti, pertanto la produzione si sta adeguando rapidamente a questi nuovi processi che aumentano la produttività migliorano l affidabilità e spesso riducono i costi di produzione. A.V. Nello yacht design, l integrazione è avvenuta da tempo e l introduzione di software di modellazione ha cambiato radicalmente i modi di progettare. Risulta meno incisivo, per il momento, l introduzione dei processi assistiti nei sistemi produttivi. Siamo ancora lontani da processi automatizzati, utilizzati in altri comparti industriali

10 14 The 60, Duck Design, Massimo Paperini. Disegni e visualizzazioni digitali. The 60, Duck Design, Massimo Paperini. Sketches and digital views. Ocean Runner 111, Duck Design, Massimo Paperini. Ocean Runner 111, Duck Design, Massimo Paperini. Across 154, Duck Design, Massimo Paperini. Schizzi. Across 154, Duck Design, Massimo Paperini. Sketches. Quanto delle tendenze formali ed estetiche del product design e dell interior design contemporaneo viene oggi trasferito nel progetto delle imbarcazioni? M.P. Esiste in maniera evidente quel fenomeno che io chiamo osmosi stilistica tra yacht design e product design, tra design di yacht a vela e design di yacht a motore, determinata dalle esigenze di un utenza ricca e competente che non si lascia condizionare dalla produzione tradizionale, ma vuole ritrovare anche nella barca gli stessi canoni stilistici, lo stesso lusso e lo stesso comfort che ritrova nella sua auto di lusso nella sua villa o addirittura nel suo aereo privato. Fermo restando che il ruolo dello yacht designer è quello di interpretare questi desiderata in maniera competente nel rispetto del fatto che la barca è l unico mezzo di trasporto che si muove nella zona di confine tra due fluidi aria ed acqua, l unico nel quale si vive contemporaneamente all interno ed all esterno. A.V. Il trasferimento di linguaggi da altri settori merceologici è evidente e c è sempre stato. Questo collegamento è, per esempio, palese negli interni. I professionisti che disegnano gli arredamenti di yacht sono spesso architetti che si occupano anche degli interni di abitazioni, alberghi e uffici. Per quanto riguarda gli aspetti stilistici ci sono alcuni esempi emblematici. Il Wallypower è chiaramente figlio del linguaggio aeronautico dei caccia militari stealth, come pure il progetto Sigma, un mega-yacht di Philippe Starck ha forme dello scafo con la prua rovescia, ispirate alle navi militari di un secolo fa. Per cui è chiaro che la nautica attinge da vari settori, dalle automobili agli aerei, ma qualche volta accade anche il contrario. C è un progetto, a parte i suoi, che ritiene oggi essere emblematico nell equilibrio tra estetica, tecnologia e funzionalità? M.P. Si Ghost di Luca Brenta che ha interpretato in maniera superba il tema del maxi sailer contemporaneo aiutato in questo, per quanto riguarda gli interni, da Piero Lissoni. A.V. Le imbarcazioni a vela da regata sono spesso un manifesto di questo equilibrio. Mentre nei mega-yacht ritengo significative alcune barche del cantiere tedesco Lürssen come il Pelorus disegnato da Tim Heywood o l Izanami progettata da Norman Foster. È sicuramente a conoscenza dell istituzione nel 2007 da parte della Regione Lazio del distretto della Nautica del Lazio. Qual è la sua opinione rispetto a tale iniziativa? M.P. Ottima iniziativa che conosco bene. A.V. Vedo di buon occhio quest iniziativa, il prodotto nautico va considerato come un prodotto sistemico. L amministrazione distrettuale può essere utile alla competitività delle aziende che operano nel suo territorio con iniziative che vanno dall organizzazione di fiere (come quella di Roma) alla promozione d immagine sui mercati internazionali, al supporto formativo. Penso quindi che sia un iniziativa più che positiva. Spero solo che non si trasformi in una macchina burocratica. Esiste una scuola romana nel design della nautica? M.P. Esiste e si sta sviluppando rapidamente e con competenza nel trasmettere anche ai giovani lo spirito di questa professione che sta a metà tra arte e tecnica. A.V. Una scuola romana non c è mai stata. Il fatto che a Roma ci siano molte realtà professionali nell ambito della nautica dipende forse dalla presenza di una grande scuola di architettura e di ingegneria. Nella nostra città mancano però corsi di laurea e scuole dedicate al settore e, cosa alquanto singolare, pochi sanno che ci sono enti di ricerca, come per esempio la Vasca Navale, che potrebbero dare luogo a sinergie molto proficue. La nautica esercita una grande attrazione nei confronti dei giovani designer. Pensa che le scuole di design preparino sufficientemente questi giovani? M.P. Ci sono scuole che stanno tentando di formare giovani yacht designer, alcune con successo altre meno. La preparazione migliore si ottiene in cantiere o in uno studio affermato, comunque le scuole possono dare una fondamentale preparazione di base, in particolare educare i giovani al progetto trasmettendo loro un corretto metodo progettuale. Si trovano collaboratori piuttosto motivati che preparati, i quali crescono rapidamente grazie alla loro innata curiosità. A.V. Può svilupparsi un settore, se gli manca un sistema di formazione di supporto? Si costituiscono distretti industriali della nautica e non si creano scuole adeguate. Questa è miopia. Sono convinto che sia difficile (ed anche inutile) mettere insieme in un solo ateneo le risorse per costruire un corso di studi dedicato al design nautico. Credo sarebbe più appropriato dar vita a dei consorzi universitari in grado, attraverso master o corsi specialistici, di formare delle eccellenze, coordinandosi con altri centri di ricerca. La nautica è un settore che in Italia ha continuato a crescere costantemente, ed oggi rappresenta circa lo 0,7% del Pil nazionale, ma la formazione è ancora insufficiente. È in grado di delineare uno scenario di prospettiva per il design della nautica? M.P. Sicuramente una grande crescita fisiologica visto che ormai, data la forte densità abitativa delle città, il nostro sbocco naturale sarà in mare e sul mare, chiaramente con una grande attenzione all ecologia al risparmio energetico ed alla ricerca di fonti alternative di energia che determineranno nuove tipologie ed un modo nuovo di vivere e progettare la nautica e l architettura del futuro. A.V. La nautica può trovare nel design il suo punto di forza, come avviene per buona parte del Made in Italy. Il successo dei prodotti delle nostre imprese si è spesso fondato su una tradizionale e quasi genetica attitudine al design diffusa in tutta Italia. Bisogna però consolidare i risultati ottenuti. Oggi il mercato sta cambiando e c è la sfida della globalizzazione. Non si può più fare il designer da autodidatta. C è bisogno di costruire e strutturare competenze cominciando dalla scuola a tutti i livelli. Istruzione, formazione e ricerca sono fondamentali per il successo e la competitività. 15

11 Konigin II, Duck Design, Massimo Paperini. Konigin II, Duck Design, Massimo Paperini. Comet 51, Andrea Vallicelli, studio A. Vallicelli&C. Comet 51, Andrea Vallicelli, studio A. Vallicelli&C. Today boat design is closer to the heart of the interests of the economy, industry, the press and research than ever before. Boats are part of a consolidated system of luxury goods, but they also feature a complex combination of technique, aesthetics and functionality. How does design operate today in this triple relationship? M.P. Design respects the complex combination of technique, aesthetics and functionality, following an approach free of pre-existing forms and conditioning from the past. It has a contemporary vision of this means of transport. It is seen like others, for example cars and planes, which follow the way of life of today s society. A.V. I would make a distinction between yacht design with reference to sailing vessels and that concerning motor yachts. The former traditionally involves stronger integration between technical capacities and those relating to the aesthetic/symbolic side of the product. In the second case, the professional profiles are generally more distinct. The engineering aspects are almost always developed by the technical offices of the shipyards, while external designers are largely entrusted with the form. In a consolidated shipbuilding industry - which is widespread in Italy, is made up of family based small and medium companies, and involves historical types of vessels - where is there room for innovation? M.P. In the yacht design field at the moment there is a great deal of activity moving towards innovation. The task of the designer is precisely that of informing and leading users and the shipbuilding industry towards new solutions to old problems, creating innovation by starting from what already exists and by seeing what is taken for granted in a different light, and finding in boats as well as elsewhere options in line with the contemporary way of life. A.V. The scene in Italy is very varied. Still today we find a mixture of very sophisticated artisan boat builders, companies that have taken on industrial size, holding companies like Azimut or Ferretti, and public companies such as Fincantieri, which recently opened a section for large pleasure boats (from 80 metres upwards). With most models, the visual impact is still a strategic factor when it comes to sales. Therefore, although we are talking about complex machines from a functional point of view, commercial competition often starts from the look of the products. In the sailing field, the competition factor often means that innovation plays a fundamental role in improving performance. Which elements are the main focus of research efforts right now? M.P. The appropriate use of advanced materials, technology applied to manoeuvres and electronic assistance for domotics and navigation mean that sailing, with the exception of regattas, is no longer considered a sporting activity but simply the most environmentally friendly, economical and relaxing way of enjoying the sea and holidays, bringing everyone closer to this experience. A.V. The area which has seen the greatest amount of innovation over the last 15 years, especially in the megasailers, has been the transformation of the 16 17

12 Comet 45, Andrea Vallicelli, studio A. Vallicelli&C. Comet 45, Andrea Vallicelli, studio A. Vallicelli&C. Cutter 78 H20, Andrea Vallicelli, studio A. Vallicelli&C. Cutter 78 H20, Andrea Vallicelli, studio A. Vallicelli&C. manoeuvring equipment, in other words the mechanisms linked to the steering of vessels. We are moving in the direction of easysailers. Some ideas come from the competitive arena. Others are the result of work by certain companies that have carried out research into materials and experiments on integration between hydraulic and electronic systems. In the areas of design and production, to what extent has the boating sector integrated virtual and physical rapid simulation systems? M.P. Research and innovation originate in design offices and these new tools are now commonly used in the more advanced studios. Therefore the production side is quickly adapting to these new processes, which increase productivity while improving reliability and often reduce production costs. A.V. In yacht design, the integration took place some time ago and the introduction of modelling software radically changed the design procedures. At the present time, the introduction of assisted processes in production systems has had less of an effect. We are still a long way away from automatic processes, which are used in other areas of industry. To what extent are the forms and aesthetics of contemporary product design and interior design transferred into boat design today? M.P. One can clearly see the phenomenon that I call stylistic osmosis taking place between yacht design and product design, between sailing yacht design and motor yacht design. It is brought about by the needs of rich, expert users who are not influenced by traditional production but want to find in their boat the same stylistic canons, the same luxury and the same comfort which can be found in their luxury car, their mansion or even in their private plane. The role of the yacht designer is to acknowledge these wishes in an expert way, while taking account of the fact that boats are the only means of transport which move on the boundaries between flows of both water and air, as well as the only ones that involve being inside and outside at the same time. A.V. The transfer of codes from other merchandise sectors is manifest and it has always happened. For example, this link is plain to see in the interiors. The professionals who design yacht furnishings are often architects who also work on the interiors of homes, hotels and offices. As for the stylistic aspects, there are some representative examples. The WallyPower is clearly a descendent of the aeronautical 18 19

13 look of stealth fighters, whereas the hull of the Sigma project, a mega yacht by Philippe Starck, has an upside-down prow shape inspired by the military vessels of a century ago. So it is clear that boating draws on various sectors, from cars to planes, but sometimes the opposite also happens. Apart from your own, is there a design today that you believe is representative of the balance between aesthetics, technology and functionality? M.P. Yes Ghost by Luca Brenta, which is an excellent representative of the contemporary maxisailer. Piero Lissoni contributed to this by working on the interiors. A.V. Sailing vessels for regattas are often a perfect demonstration of this balance. As for mega yachts, some of the boats by the German shipyard Lürssen are significant examples, such as the Pelorus designed by Tim Heywood or the Izanami by Norman Foster. You are no doubt aware that the Lazio Regional Authorities founded the Lazio Boat District in What is your opinion of this initiative? M.P. It is an excellent initiative that I know well. A.V. I am in favour of this initiative; nautical products should be seen as part of a system. The district management can be useful for the competitiveness of the companies working in the area, with initiatives ranging from the organization of fairs (such as the one in Rome) and the promotion of the image on the international market to training support. So I think that it is an extremely positive initiative. I just hope that it doesn t become a bureaucratic machine. Is there a Roman school of boat design? M.P. It exists and it is developing rapidly. It also has the ability to pass on to young people the spirit of this profession, which is midway between art and technology. A.V. There has never been a Roman school. The fact that in Rome there are a lot of professional organizations in the boating field is perhaps due to the presence of a large architecture and engineering school. However, in our city there are no degree courses or schools dedicated to the sector and, peculiarly, few people know that there are research bodies, such as the Italian Ship Model Basin, which could Young designers are very attracted to boats. Do you think that design schools offer sufficient preparation for them? M.P. There are schools that are attempting to train young yacht designers, some with success and others less so. The best place to learn is in shipyards or established studios, but nonetheless schools can give you essential training regarding the basics, in particular instructing young people about design and how to go about it correctly. One tends to find staff who are motivated rather than trained. They show rapid progress thanks to their innate curiosity. A.V. Can a sector develop if it lacks a training system to support it? Industrial boat districts have been founded but no suitable schools have been created. This is short-sightedness. I am convinced that it is difficult (and also useless) to put together in a single university the resources to build up a study programme dedicated to boat design. I think that it would be more appropriate to start up university consortia which offer master s or specialist courses to promote excellence and work in association with other research centres. Boating is a sector which has shown constant growth in Italy and today it represents around 0.7% of the national GDP, but the training options on offer are still not sufficient. Can you outline the prospects for boat design? M.P. There will definitely be huge physiological growth as, given the high population densities in urban areas, our natural outlet will be in the sea and on the sea, clearly with a big focus on energy saving and the search for alternative energy sources, which will bring about new branches in the field and a new way of experiencing and designing for the boats and architecture of the future. A.V. Design can be the strong point of the boat industry, as it is for most Italian goods. The success of the products made by Italian companies is often based on a traditional and almost innate aptitude for design which can be found throughout the country. However, the results achieved need to be consolidated. Today the market is changing and there s the challenge of globalization. It is no longer possible for designers to be self-taught. It s necessary to build and structure skill, starting from schools on every level. Education, training and research are essential for 20 contribute to very fruitful partnerships. success and competitiveness. 21

14 Paolo Ciacci I designer e il distretto della nautica Designers and District Nautical La progettazione di imbarcazioni è un campo molto affascinante e complesso, innovativo per alcuni aspetti e molto conservatore per altri. Negli ultimi anni si è vista, e probabilmente si continuerà a vedere, un apertura a cui il settore nautico si è reso disponibile nei confronti di altri ambiti della progettazione, tra cui l arte, che ha portato a progetti rivoluzionari. Innovazioni concettuali, intuizioni tecniche, nuove possibilità costruttive ed esigenze di vita moderne. Importanti opportunità progettuali perseguite attraverso abilità, competenza e tenacia: gli stessi valori che da sempre accompagnano l uomo per mare. Le numerose difficoltà progettuali e realizzative della nautica chiamano in causa diverse professionalità, che si confrontano sui molteplici livelli guidati dalle indicazioni e necessità dell armatore o, laddove sia in questione la produzione seriale, dalle ricerche di mercato e dalle necessità produttive. Generalmente si lavora su tre livelli, corrispondenti alle principali fasi costruttive dell imbarcazione: l ingegneria (linee d acqua, strutture, impianti), il design dell esterno (sovrastruttura, spazi conviviali) e l architettura degli interni. Il Lazio da molto tempo riveste un ruolo centrale nella progettazione e costruzione di imbarcazioni e, con la recente istituzione del distretto della Nautica del Lazio, si pone oggi come punto di riferimento nazionale nel settore, grazie alla presenza di numerosi studi professionali e cantieri in grado di gestire la totalità del progetto nautico. La realtà produttiva è poi integrata da diversi corsi di studio presenti a Roma e nel Lazio, non ancora sufficineti e ben strutturati, che preparano i giovani studenti in tutti gli ambiti della progettazione nautica, dall ingegneria al design. La formazione universitaria vede oggi coinvolti diversi professionisti, che portando il loro contributo sia pratico che teorico, favorendo il proficuo rapporto tra industrie e scuole. Alle numerose possibilità formative corrisponde evidentemente una presenza di architetti, designer, ingegneri e altre figure professionali operanti nei diversi ambiti della progettazione nautica: linee esterne, spazi interni, scafi e strutture, ma anche project manager, diverse esigenze di cantieri e armatori. Gianni Zuccon, Claudio Lazzarini e Carl Pickering, Andrea Vallicelli, solo per citarne alcuni, uniscono alla loro attività di progettisti la docenza universitaria. Un attività riconosciuta a livello internazionale, che porta la regione Lazio ai massimi livelli di capacità progettuale apprezzata da cantieri come il gruppo InRizzardi o Latini Marine. La continua ricerca delle proporzioni, dei rapporti tra pieni e vuoti, il confronto con un pressoché continuo dinamismo, rendono il compito dei designer determinante per l armonia generale del progetto. Il sapiente utilizzo di tecnologie di simulazione virtuale, così come la capacità dei cantieri di allestire mock-up in scala 1:1, contribuiscono in maniera impareggiabile ad un eccellenza tanto nella progettazione, quanto nella costruzione di barche (sia custom che di produzione seriale). I nuovi materiali e le competenze di tecnici e artigiani specializzati permettono ai designer di pensare a progetti innovativi e agli uffici tecnici di tradurli in soluzioni costruttive più vantaggiose. Le notevoli capacità territoriali e la ricerca di innovazione, rendono possibile l introduzione di nuovi concetti e di tecnologie adatte al loro sviluppo: superfici vetrate e aperture sono parte integrante e spesso determinante del progetto, data la necessità di avere una maggiore luminosità degli ambienti, continuità visive verticali; e talvolta la volontà di scrutare i fondali. Fonti di luce come LED, fibre ottiche, pannelli elettroluminescenti, sono fondamentali sia per l affidabilità che per i consumi. La progettazione di barche per la produzione seriale richiede un approccio che tenga conto di molteplici fattori, molti dei quali dipendono dai diversi mercati sui quali la barca sarà presente. Esistono differenti modi di vivere la barca. A seconda dei Paesi e delle localizzazioni geografiche ci sono richieste di layout completamente diverse; nelle zone in cui vi è una scarsa tendenza ad avere l Equipaggio a bordo c è un utilizzo molto diverso degli spazi. Se in alcuni contesti si richiedono meno cabine, in altri, situazioni climatiche più rigide impongono una scelta limitata di tipologie open. La grande esperienza nella progettazione di motor-yacht di anni collaborano con i principali gruppi imprenditoriali a livello mondiale è costantemente arricchita dalla ricerca e dalla sperimentazione sia nelle linee esterne che nelle diverse configurazioni degli spazi interni, favorendo una produzione flessibile in grado di coprire diversi mercati. Queste situazioni permettono la nascita di modelli ibridi, nuove tipologie che fondono diversi modi di vivere la barca. Nelle barche a vela, in cui le variabili che influiscono sulle prestazioni in navigazione sono maggiori, si assiste ad una più limitata nascita di nuove tipologie, ad una più florida sperimentazione di materiali e concetti, consentita in molti casi dalla richiesta di barche in grado di partecipare a competizioni. Dai numerosi progetti di Andrea Vallicelli, tra cui Azzurra per la Coppa America, alla grande esperienza del cantiere Latini Marine nella costruzione di barche in fibra di carbonio, tra i primi in Europa per questo tipo di lavorazione, la vela è una categoria in cui la realtà laziale è ai massimi livelli e il Premio Compasso d Oro vinto da Lazzarini Pickering Architetti con il progetto Shaka (Wally 80, progetto nautico Farr Yacht Design) ne è la testimonianza. Un ambiente particolarmente ostico come il mare impone una progettazione totale dove nulla è lasciato al caso e tutto è frutto di prove e verifiche, che contemporaneamente combinano molteplici fattori. I moderni strumenti di simulazione virtuale consentono sia di provare le prestazioni in diverse condizioni di mare, sia di verificare la funzionalità di spazi interni ed esterni, di riprodurre la reale dimensione di superfici e l effettiva fruibilità ed ergonomia di spazi e arredi. La grande abilità dei professionisti di questo territorio nel controllare le proporzioni, i punti di vista, le relazioni (ricercate o negate) con l ambiente e con gli approdi, le modalità compositive e la ricerca di un linguaggio proprio, rendono certamente il Lazio un territorio nel quale la nautica si distingue. Le figure professionali coinvolte nel progetto di una barca sono dunque molteplici, e in costante evoluzione. Restare fedeli al concetto generale del progetto è fondamentale: lo spirito e il carattere della barca vengono esaltati da interni coerenti con superfici e volumi percepiti dall esterno, da prestazioni adeguate 22 artigiani e allestitori, in grado di rispondere alle più architetti come Gianni Zuccon o Carlo Galeazzi, che da frutto del confronto reciproco e della ricerca. 23

15 Boat design is a fascinating and complex field; one that is innovative in some aspects yet very conservative in others. In recent years, we have seen, and will probably continue to see, the nautical sector opening itself to other design fields, including art, leading to revolutionary designs: conceptual innovations, technical intuitions, new construction possibilities and demands of modern life. These important design opportunities have been pursued using talent, skill and tenacity: the same values that have always characterised men who take to the sea. The many design and construction challenges in the nautical sector bring into play a variety of professions, who participate on many levels and are guided by the instructions and needs of the ship owner, or for mass-production by market research and production requirements. Work is generally done on three levels, corresponding to the main construction phases of the craft: engineering (water lines, structures and systems), external design (superstructure and living spaces) and the interior design. For years, the Lazio region has played a central role in craft design and construction, and with the recent creation of the Lazio Nautical District, it has now become a national reference point in the sector, thanks to the presence of many professional offices and shipyards able to handle entire nautical projects. Production is also taught in many schools in Rome and the Lazio region, preparing students in all fields of nautical design from engineering to design. Unfortunately, these programmes are currently neither sufficient nor sufficiently well-structured. University courses now call on a variety of professionals who contribute their practical or theoretical knowledge, encouraging a profitable relationship between industry and education. The many learning possibilities provide an abundance of architects, designers, engineers and other professionals operating in the numerous fields of nautical design (external lines, interior spaces, hull and structures), as well as project managers, craftsmen and fitters, able to satisfy the most diverse demands of boatyards and owners. Andrea Vallicelli, to mention but a few, combine their design activities with teaching duties at the universities. Shipbuilding here is recognised internationally, providing the Lazio region with the highest levels of design capability, which is appreciated by boatyards like the group InRizzardi and Latini Marine. Continuous research into proportions, relationships between full and empty spaces and comparisons with a practically continuous dynamism, make the designer s job essential for the design s general harmony. The skilful use of virtual simulation technologies and boatyards ability to produce 1:1 mock-ups make an unparalleled contribution to excellence in both boat design and construction (both custom and mass). New materials and the skills of specialised technicians and craftsmen let designers create innovative designs and technical studios turn them into the most advantageous construction solutions. The remarkable capacities available in the region and the quest for innovation mean that new concepts and technologies can be introduced that are suited to their development: glass surfaces and openings are an integral part of the design and are often at its very core, given the need for greater light indoors, vertical visual continuity and sometimes even a desire to view the sea bottom. Light sources like LED, optical fibres and electroluminescent panels are fundamental both for their reliability and their limited power consumption. Boat design for mass-production require an approach that takes many factors into account, many of which depend on the different markets in which the boat will be sold. There are many different ways to live a boat. Completely different layouts are requested depending on the country and geographic location; and there is a very different use of space in regions where crews are rarely used. While fewer cabins are requested in some contexts, in others, more extreme weather conditions limit the use of open types. Architects like Gianni Zuccon and Carlo Galeazzi have been working for years with major groups on the global level. Their vast experience in designing research and experimentation in both external lines and in the various configurations of the interior spaces, thereby encouraging flexible production which covers several markets. These situations allow the birth of hybrid models, new types which combine many ways of living a boat. In sailboats, where more variables affect navigation performance, there is a more limited emergence of new types, but a more thriving experimentation with materials and concepts, permitted in many cases by requests for boats able to participate in competitions. From the many designs by Andrea Vallicelli, including Azzurra for the America s Cup, to the vast experience of the Latini Marine shipyards in constructing carbon fibre boats, one of the first in Europe for this type of work, the Lazio region is very present in the sailboats category. Proof is provided by the Compasso d Oro award won by Lazzarini Pickering Architetti for their Shaka design (Wally 80, nautical design Farr Yacht Design). A particularly harsh atmosphere like the sea requires total design where nothing is left up to chance and where everything is the fruit of tests and checks, combining many factors at the same time. Thanks to modern virtual simulation instruments, performance can be tested in various sea conditions, the functionality of the internal and external spaces checked, the true size of surfaces reproduced and the actual accessibility and ergonomics of spaces and furnishings verified. Thanks to this region s professionals whose talent in checking proportions, points of view, relations (sought or rejected) with the environment and with berthing, the compositions and search for an appropriate language, the nautical sector certainly distinguishes itself in the Lazio region. Many professions are involved in designing a boat, and they are constantly changing. It is essential that the general concept of the design be respected: the boat s spirit and character are exalted by interiors which are consistent with the surfaces and volumes seen from the exterior, and by appropriate performance which is the fruit of reciprocal comparisons and research. 24 Gianni Zuccon, Claudio Lazzarini and Carl Pickering, motor-yachts is constantly being enriched by their 25

16 designer_index Giovanni Zuccon Vallicelli & Co Lazzarini & Pickering Massimo Paperini Giorgio Vafiadis Carlo Galeazzi Salvagni Architetti Architetto e designer, fonda con Paola Galeazzi la Zuccon International Project, con la quale da più di 30 anni opera nel settore del Design per la nautica. Ha lavorato per i Cantieri Posillipo e per Baglietto. Dal 1990 collabora con i Cantieri Ferretti, poi con il Gruppo Ferretti, progettando per Ferretti Yacht, Custom Line, CRN, Bertram di Miami, Apreamare e per Mochi. Di questi ultimi ha progettato la linea Maestro ed il Long Range 23. É Professore associato in Disegno Industriale presso l Università degli Studi di Roma La Sapienza. Architect and designer founded with Paola Galeazzi Zuccon International Project srl, which has been working in the industrial design for boats sector for more than thirty years. He worked with the Posillipo boatyard and Baglietto. Since 1990 he has been working with the Ferretti boatyard, which has now become the Ferretti group. He works with Ferretti Yachts, Custom Line, CRN, Bertram in Miami, Apreamare and Mochi. For the latter he designed the Maestro line and the Long Range 23. He is an Associate Professor of Industrial Design for the Industrial Design degree course at Rome s La Sapienza University. Lo studio A.Vallicelli &C. ha sede a Roma dove ha iniziato la sua atività nel Per l industria nautica ha disegnato numerose imbarcazioni da diporto e da regata realizzate in Europa ed in America tra cui: Brava (1979 New York Limington); Azzurra (America s Cup 1983, 1987); Orsa Maggiore (nave scuola per la Marina Militare Italiana 1994); Riviera di Rimini (Rimini 1996); Virtuelle (in collaborazione con Philippe Starck 2000); ISA 120 (Ancona 2005). A.Vallicelli & Co. has its offices in Rome where it started its activity in For the shipping industry, it has designed many pleasure boats and craft for regattas built in Europe and America, including: Brava (1979 New York Limington); Azzurra (America s Cup 1983, 1987); Orsa Maggiore (school ship for the Italian Merchant Navy 1994); Riviera di Rimini (Rimini 1996); Virtuelle (in collaboration with Philippe Starck 2000); ISA 120 (Ancona 2005). Claudio Lazzarini nato a Roma dove si laurea e Carl Pickering nato a Sydney, laureato a Venezia, fondano nel 1983 lo studio Lazzarini Pickering. Lo studio si caratterizza per la poliedricità dell attività progettuale che spazia dai progetti architettonici alla ristrutturazione di edifici antichi, dagli interni, ai negozi e ai ristoranti, dalla progettazione nautica al design. Claudio Lazzarini born in Rome, where he also graduated, and Carl Pickering born in Sydney, and graduated in Venice, in 1983 together founded the Lazzarini Pickering projects office. Versatility is the characteristic of their work which ranges from architectural projects to the restructuring of old buildings, interiors, shops, restaurants, and nautical projection and design. Architetto e designer, Piombino (LI), Inizia l attività nel settore nel 1974 e di progettista navale nel 1980, dedicandosi fino al 1990 alla progettazione di imbarcazioni da regata IOR vincitrici di numerosi campionati nazionali ed internazionali. In questi anni è consulente FIV presso l ORC di Londra per i regolamenti di Stazza. Fondatore dello studio di Duck Design, dal 1990 ad oggi si è dedicato alla progettazione di imbarcazioni Cruiser/Racer IMS vincitrici di tre campionati mondiali e di numerosi campionati italiani. Architect and designer, born in Piombino (Livorno) in His activity in the sector began in 1974 and he became a boat designer in 1980, focusing on the design of IOR regatta boats, winners of numerous national and international championships, until During these years he was also the FIV consultant to ORC of London on tonnage rating. He founded the Duck Design firm and since 1990 has devoted his time to designing Cruiser/Racer IMS boats, winners of three world championships and numerous Italian championships. Giorgio Vafiadis ( ) è oggi uno dei designer più apprezzati e noti in campo internazionale. La sua attività ufficialmente ebbe inizio negli USA, primissimi anni 80 con la progettazione di un motoryacht di 46 metri e da quel momento una carriera sempre in ascesa gli ha portato grandi soddisfazioni. Specializzato in megayachts dai 40 ai 140 metri, con modestia, talento e buon gusto, regala ogni volta emozioni diverse dando forma ai sogni dei suoi clienti. Giorgio Vafiadis (born 12 March 1951) is one of the best known and most highly esteemed designers in the world today. His business officially started out in the USA (1980s) with the design of a 46 m motor yacht. Since then he has had an extremely rewarding career that has taken him to ever greater heights. He specializes in mega yachts from 40 m to 140 m. With his modesty, talent and good taste, he offers a different emotional experience every time and gives concrete form to his customers dreams. Architetto, inizia subito a lavorare nel settore della nautica. I primi clienti sono i Cantieri Navali del Golfo con la serie di imbarcazioni da diporto Ipanema, le motovedette d altura della Polizia di Stato e le motovedette veloci per la Guardia di Finanza. Nel 1994 inizia la collaborazione con i Cantieri di Baia. Con il progetto dell Azimut 46 nel 96 nasce il rapporto professionale con il gruppo Azimut- Benetti. Per Italcraft ha sviluppato il progetto di un 90 open. Tra il 2006 ed il 2007 lavora con i Cantieri di Pisa e da poco ha iniziato un rapporto con il cantiere Chris-Craft. Oggi Galeazzi è associato a Francesca Minotti con cui ha fondato lo studio Galeazzi e Minotti Architetti Associati. He has worked in the nautical sector since the very start of his career. His first client was Cantieri Navali del Golfo. He worked with them on the Ipanema range of pleasure boats, on deep sea patrol boats for the Italian State Police and on fast patrol boats for the Italian Financial Police. In 1994 he started working with Cantieri di Baia. A partnership with the Azimut-Benetti group started with the Azimut 46 project in 96. For Italcraft he developed the design of a 90 Open. He has recently started an association with Chris-Craft. Galeazzi is now a partner of Francesca Minotti, with whom he has founded Nato nel gennaio 2002 dalla volontà di giovani professionisti e laureati in architettura, lo studio Salvagni Architetti, opera e ricerca nel campo dell architettura, del design, della grafica con l obiettivo di fornire un servizio qualificato e un metodo progettuale in grado di far confluire tutti gli elementi economici, tecnici e funzionali all interno di un progetto integrale e coordinato, assumendo l incarico della gestione globale del progetto, applicando il controllo qualitativo di tutte le attività tecniche sia in fase progettuale che di realizzazione. Founded in January 2002 by an enthusiastic group of young architects and graduates, Salvagni Architetti carries out work and research in the field of architecture, design and graphic design, with the aim of providing an expert service and offering a design method capable of bringing together all of the economic, technical and functional elements within a comprehensive, structured project. It takes responsibility for the overall management of the project and handles the quality control of all of the technical activities both in the design phase and at the implementation stage. the Galeazzi & Minotti Architetti Associati studio.

17 Letizia Guarnieri Marco Amadio Too Design Lenci Marine Sergio Mazzoli YDESIGN Scripta Mare Livorno Laureata in Architettura all Università La Sapienza di Roma. Ha collaborato per diversi anni con lo studio Zuccon. Attualmente è titolare di uno studio di progettazione e si occupa di Interior Design nella nautica da diporto. Lavora come consulente esterno per alcuni cantieri navali del Lazio tra cui Canados International ed il Gruppo InRizzardi. Per la Canados ha progettato gli interni del nuovo 76, presentato al Salone Nautico di Cannes nel Durante la lunga collaborazione con il gruppo InRizzardi ha disegnato gli interni di numerose imbarcazioni prodotte dal cantiere di Sabaudia tra cui l Italcraft 90. Born in Livorno on 13 August 1965, she graduated in Architecture at Rome s La Sapienza University. For a number of years she worked with Zuccon. She is currently the owner of a design studio and works in interior design for pleasure boats. She is an external consultant for several boatyards in the Lazio region, including Canados International and the InRizzardi group. She was behind the interior design of Canados Nuovo 76, which was presented at the Cannes International Boat and Yacht Show in During her long association with the InRizzardi group, she has designed the interiors of numerous vessels produced by the Sabaudia at Marv yacht dock yards; Open43 F. Liotta. They collaborate with S boatyard, including the Italcraft 90. Laureato in Architettura con indirizzo Nautico - Tecnologico nel Attualmente Progettista e Designer per il gruppo Azimut, impegnato nella realizzazione del nuovo WA35, presentazione Genova Coordinatore progettuale e PM, responsabile per la Qualità, per la realizzazione di un catamarano 90 in alluminio, presso nuovo arsenale Cartubi di Trieste. Varo gennaio Progettista del Fisherman S presso cantiere O.B.P. Progettista e Project Manager per la realizzazione di imbarcazioni Open 37 e 43 denominate Diamond yacht, in costruzione presso i Cantieri Marv yacht, varo Open43 giugno He graduated in Architecture with a specialization in Boating Technology in He is now a Project Manager and Designer for the Azimut group, currently working on the new WA35, to be launched at Genoa s He co-ordinates a number of projects and works as a PM, he is in charge of Quality, for the building of a 90 steel catamaran, at Trieste s new dock yard, Cartubi. Launched in January He is a designer for Fisherman s S at the O.B.P. dock yard. He is a Designer and Project Manager for Open 37 and 43 vessels called Diamond yacht, currently under construction is to be launched in June Lo studio Too-design viene fondato dall arch. Marco Casali a Roma nel Nasce con l intento di fondere la passione per lo yacht design con l esperienza maturata nel campo dell architettura e dell industrial design. Progetta e realizza opere nell ambito dell architettura in Italia Francia e Spagna. Il primo incarico per il gruppo Ferretti è quello del restyling completo della gamma Itama. Su progetto dello studio sono realizzati il Forty ed il Fiftyfive seguiti dal Seventyfive e dal prossimo fifthy. Lo studio è composto da: M.Casali, A.Conti, R.Guzzi, M.Petrillo, P. Vicentini, F.Liotta e collabora con S.Rezzonico e F.Forniti. The Too-design studio was founded by architect Marco Casali in Rome in His aim was to blend his passion for yacht design with the experience he had built up in the field of architecture and industrial design. The studio designs and implements architectural projects in Italy, France and Spain. Its first job for the Ferretti group was the complete restyling of the Itama range. The studio s designs were used to produce the Forty and the FiftyFive, followed by the SeventyFive and the upcoming Fifty. The members of the studio team are M. Casali, A. Conti, R. Guzzi, M. Petrillo, P. Vicentini and Rezzonico and F. Forniti. La Lenci Marine nasce nel 1991 come settore dello Studio Lenci dedicato alla nautica, di cui è titolare Fabio Lenci. Dal 2005 è a capo della società, la figlia Maela che ha dato un nuovo impulso ad un settore di nicchia quale quello della ristrutturazione dei rimorchiatori. La Lenci Marine continua ad essere attiva sia nella progettazione a nuovo di yacht da diporto come sulla ricerca per nuove proposte, ampliando il servizio offerto con collaborazioni che si estendono all offerta per lo Yacht Management, al reperimento di equipaggi, alla consulenza per l acquisto di yacht. Lenci Marine was founded in 1991 as the nautical sector of Studio Lenci, owned by Fabio Lenci. As of 2005 the head of the company is Maela Lenci, who has given new impulse introducing the business of refitting tug-boats. The activities of Lenci Marine include both designing pleasure yachts as well as doing research work in any nautical field, increasing the services offered such as Yacht Management, recruiting crews, consulting for yacht purchases. Roma, Laureato all ISIA di Roma, svolge attività didattica presso lo IED, l Istituto Quasar e l Accademia di Belle Arti di Roma. Si occupa di architettura, design e comunicazione. Istruttore di vela FIV con patente nautica e brevetto sub. Ideatore e coordinatore del Master in Yacht Design presso l Istituto Quasar di Roma dal Ha fondato Scripta Mare, la prima agenzia italiana di grafica per la nautica. Si occupa di recupero e riprogettazione di imbarcazioni da diporto dal Born in Rome in He graduated from the ISIA (Higher Institute for Artistic Industries) in Rome and teaches at the IED (European Institute of Design), the Istituto Quasar Design University and the Academy of Fine Arts in Rome. He works in the fields of architecture, design and communication. He is an FIV (Italian Sailing Federation) instructor and he holds boating and scuba diving licences. In 1997 he created the Istituto Quasar in Rome s Master in Yacht Design course, which he now coordinates. He founded Scripta Mare, the first Italian nautical graphic design agency. He has been working in pleasure boat refitting and redesign since Lo studio, attivo a Roma nella progettazione nautica, è composto da Cristiano Battisti, ingegnere proveniente dal settore aeronautico con alle spalle importanti esperienze Fincantieri, Wally, ecc.; Marta Pizzarello, Andrea Miscoli per il design, l interior design e il lighiting design ed infine Matteo Antonelli, con esperienze nel car design. The study, active in Rome in nautical design is composed of Christian Baptists, an engineer from the aviation sector with important experience behind - Fincantieri, Wally itd. Marta Pizzarello, Andrea Miscoli for design, interior design and lighiting design and finally Matthew Antonelli, with experience in car design. Scripta Mare progetta la grafica delle imbarcazioni, dallo specchio di poppa alle vele, dall abbigliamento di bordo al tender con personalizzazioni uniche e a partire da originali rigorosamente a mano. Disegna lettere, fregi e font esclusivi per ogni barca, dal piccolo natante allo yacht, con soluzioni individuali. Scripta Mare offers uniquely customized graphic design for boats, from transoms to sails, from onboard apparel to tenders. Everything they create is based on strictly handmade originals. They design exclusive letters, ornamentation and fonts for all vessels, from small boats to yachts, with tailor-made proposals.

18 Focus 118 Wally Power Nuove tendenze New trends 30 Carlo Vannicola Vederlo nel film The Island di Michael Bay fa pensare al solito prototipo esageratamente tecnologico creato da geniali modellisti dei cantieri cinematografici. Trovarselo in rada o ancor più osservarlo sfrecciare a 60 nodi, con un leggerissimo beccheggio, sulle onde mosse nei giorni di vento tipici dei mari del mediterraneo, esalta l immaginario trasformando il presente in un futuro desiderato e fino ad ora mai raggiunto. Sembra un revival formale di una idea del futuro ambito e sempre aspettato, immagine chiara inequivocabile di forme a venire. Gli anni 70 hanno segnato un freno a questa fantasia comune, uno stop alla ricerca di forme espressive che oltrepassassero il comune senso del presente. I problemi sociali ed economici portarono a sostituire quelle esperienze con forme più consone al pragmatismo del nuovo sistema industriale. Con il tempo la ricerca di espressività da abbinare alle nuove funzioni, tecnologie e modi d uso, ha lasciato il passo a più miti ed assecondanti immagini che consentissero al fruitore di non dover oltrepassare il proprio modo di intendere le cose. Il 118 Wally Power ha l intraprendenza dell andare contro corrente, ridando fiato ad un sogno di una generazione che credeva e vedeva il futuro a distanza di pochi passi. Le immagini applicabili alla tecnologia, sono infinite e, Blade Runner nella sua visione apocalittica insegna, nella realtà non vengono quasi mai sperimentate. É compito dello staff di progetto immaginare e comprendere se indirizzare la ricerca verso forme esclusive, distanti dagli stereotipi legati alla tradizione possa nel caso specifico rispondere alle aspettative di crescita del proprio marchio. Il progetto del Wally Power non può che essere letto da questo punto di vista: le tecnologie innovative introdotte, pur rilevanti, sembrano non reggere al confronto del distacco che questa imbarcazione ha rispetto al consueto, alla ripetizione e all esagerazione stilistica delle imbarcazioni della stessa classe, obbligate a competere sul terreno di un immaginario del lusso ormai obsoleto e deviante rispetto alle contemporanee pluralità espressive utilizzabili. Uccidere il futuro è stato facile, liberarsi delle false memorie, delle interpretazioni esagerate del dejà vu e del kitsch potrebbe esserlo altrettanto, se il mercato consentirà di avere sufficienti varianti che orientino i nuovi stili di vita su di una qualità globale, costituita da immagini distinte e personalizzabili. I cantieri Wally dimostrano che questa strada è percorribile: il mercato di nicchia di questo tipo di natante consente di sperimentare forme oggi ancora inapplicabili in altri campi. La nautica a motore, libera da quei legami funzionali derivanti da alberi, tangoni, fiocchi o gennaker, sembrerebbe svincolata da veri condizionamenti formali, mentre una pratica commerciale estremamente prudente ha individuato nell uso di profili di derivazione automobilistica, in alcune soluzioni planimetriche dalle forme geometriche in ogni caso curviformi, nella reiterazione ossessiva di dettagli multimaterici lo stile idoneo al mercato globalizzato. Automobili da mare in cui l eccessivo uso di forme aerodinamiche costringe ad utilizzare volumi assai lontani da quelli ottimali. Soluzioni formali che molto spesso contrastano con la dovizia di soluzioni tecniche raffinate e altamente affidabili disponibili. Il Wally Power espone un omogeneità d intenti. Scafo, coperta, interni, inseguono un unica ipotesi progettuale coerente. Le linee 118 Wallypower, design Wally & Lazzarini Pickering, cantieri Wally, aggressive dello scavo gradatamente si rettificano accompagnando il fruitore dall immaginare una grande capacità di potenza nel passaggio sull onda, alla libera interpretazione funzionale della coperta in teak, per giungere alla spazialità della visione dell interno che bene interpreta l idea di contiguità con l esterno. La volontà di semplificazione formale è facilmente leggibile nell uso di alte murate che integrano il parabordo e nell eliminazione dei contro pannelli interni che mettono in vista le strutture in carbonio. La tecnologia viene esaltata e non compressa dall immagine formale, amplificando la sensazione di trovarsi in un mezzo altamente tecnologico e da questo sentirsi rassicurati. Un progetto coerente in cui gli aspetti di ingegneria nautica assecondano lo stessa idea di leggerezza formale, utilizzando e specializzando materiali idonei a rendere l imbarcazione estremamente leggera. Il senso di equilibrio è rafforzato dalla simmetria dell impianto planimetrico. Il tavolo centrale, le aree di seduta, concorrono a delineare una semplicità di lettura funzionale dello spazio. L essenzialità globale è inoltre rafforzata dalla scelta di limitare e raccordare gradatamente i dislivelli. Il pozzetto di prua, ad esempio, consente una visione globale quasi planare dell intera imbarcazione incrementando con le alte murate la privacy dei suoi fruitori. La ricerca di omogeneità è rafforzata dall uso della sovrastruttura in vetro oscurante che si avvicina alle cromie dello scafo concorrendo ad una visione uniforme del profilo. La comunicazione tra interno ed esterno è assicurata delle vetrate mobili, in cui l uso di filtri solari e vetri camera, permessi dalla loro planarità assicurano un facile controllo del comfort interno. Le immagine di riferimento non sono univoche ma ben congegnate. Il progetto si allontana il più possibile dai dettagli tradizionali si ibrida il profilo di un offshore con quello di un aereo supersonico: le prese d aria laterali diventano piccole ali, 118 Wallypower, design Wally & Lazzarini Pickering, builder Wally,

19 Nome yacht : 118 Wallypower Dimensioni: 118 ft 36 m Anno: 2002 Costruttore: Wally Architetti: Wally & Intermarine Italy Design: Wally & Lazzarini Pickering Velocità: 70 nodi Motore: 3 x DDC TF50 gas turbines hp diesels Potenza: 3 x 5,600 hp Yacht name: 118 Wallypower Length: 118 ft 36 m Year: 2002 Builder: Wally Architect: Wally & Intermarine Italy Design: Wally & Lazzarini Pickering Speed: 70 knots Engines: 3 x DDC TF50 gas turbines hp diesels Power: 3 x 5,600 hp fraintendono una elevata velocità di esercizio. Le spigolature dello scavo, ben visibili in ogni stato, a natante fermo, in stato planante o dislocante, rendono un immagine non poi così distante da quella di una possibile mutazione di un grosso cetaceo. L interno tecnologico e minimale usa soluzioni e materiali da spazio ufficio, inserendoli su piani in teck e vetro che ricordano loft raffinatissimi. Luca Bassani, manager e mente della Wally, ha sempre collaborato con progettisti all avanguardia con forte personalità: il connubio con Claudio Lazzarini e Carl Pickering, in questo caso, ha rafforzato un idea di progetto innovativo, con la chiara intenzione di realizzare un prodotto che potesse da subito assumere il valore di un icona del design contemporaneo. In The Island by Michael Bay, it looks like one of the usual ultra technological prototypes created by ingenious model-makers in film studio workshops. If you come across it at anchor or especially if you see it on the windy days typical of the Mediterranean, as it speeds through the choppy seas at 60 knots with the slightest of pitches, the image is strengthened and it makes the present feel like a longed-for future which has yet to arrive. It seems like a revival of the forms in a yearned for vision of the future which has never come about; a clear, unmistakeable image of the shapes to come. The 1970s put a hold on this general fantasizing, halting the research into expressive forms that went beyond the common notion of the present. Social and economic problems meant that these ventures were replaced with forms more in keeping with the pragmatism of the new industrial system. Over time the search for means of expression to match new functions, technologies and types of use gave way to milder and more compliant images that allowed consumers to remain within the comfort zone of their understanding of things. The 118 WallyPower has the boldness to go against the flow, revitalizing the dreams of a generation who believed and saw the future within their reach. The images that can be applied to technology are infinite, as shown by the apocalyptic vision of Blade Runner, but in reality they are hardly ever put into practice. It is the task of design staff to consider and understand whether taking research in the direction of exclusive forms, far from the stereotypes linked to tradition, can in the case at hand meet their brand s expectations of growth. The design of the WallyPower can only be seen from this point of view: the innovative technologies introduced, though significant, do not seem to bear comparison with the gap between this vessel and the norm, the repetition and stylistic exaggeration of boats of the same class, which are forced to compete on the terrain of an image of luxury that is now obsolete and differs from the variety of contemporary forms of expression available for use. Killing off the future was easy. Doing away with the false memories and the exaggerated portrayals of déjà vu and kitsch could be too, if the market allows there to be enough variants that guide the new lifestyles based on all-round quality, made up of distinct, customizable images. The Wally yacht builders show that this path can be followed: the niche market for this type of craft allows experimentation with forms which are still impossible to use in other fields. Motor craft, free from all the functional ties of masts, booms, jibs and gennakers, would seem to be unrestrained by real formal conditioning, yet extremely prudent commercial practice has marked out a style suitable for the globalized market. It features the use of profiles originating in the automobile sector, planimetric approaches with geometric forms which are invariably curved, and the obsessive repetition of multi-material details. The result is sea-going automobiles with excessive use of aerodynamic forms, leading to the need for volumes which are far from optimal. These forms often clash with the wealth of sophisticated, highly reliable technical possibilities available. The Wally Power shows consistency in its intentions. The hull, deck and interior all follow a single, coherent design concept. The aggressive lines of the hull are gradually adjusted, accompanying the user from thinking of huge cruising power to the free functional interpretation of the teak deck, before reaching the spatiality of the vision for the interior, which successfully expresses the idea of contiguity with the exterior. The will to simplify the form is clearly shown by the use of high broadsides which are combined with the fenders and the lack of wall panelling inside, leaving the carbon structures visible. The technology is highlighted and not suppressed by the form, heightening the sensation of being in an extremely technological vessel and thus giving a feeling of reassurance. In this coherent project, the nautical engineering elements support this same idea of lightness of form, utilizing and specializing materials suitable for making the vessel extremely light. The sense of balance is reinforced by the symmetry of the planimetric system. The central table and the seating areas contribute to the vision of functional simplicity. The overall minimalism is also reinforced by the choice of limiting and gradually linking different levels. The prow cockpit, for example, allows an almost planar all-round view of the entire vessel, while the high broadsides increase the privacy of those on board. The quest for consistency is backed up by the use of the tinted glass superstructure in a similar colour to the hull, contributing to the uniform look of the profile. Communication between the interior and the exterior is provided by the moveable glass doors. The flatness of the glass allows the use of solar filters and double glazing, thus ensuring easy control of internal comfort. The reference images are not unapparent but they are well conceived. The project distances itself as much as possible from traditional details and combines the profile of a powerboat with that of a supersonic aeroplane: the side air intakes become small wings, implying high operating speeds. The smooth lines of the hull are clearly visible whether the craft is motionless, planing or displacing, almost making it look like some kind of huge, mutated whale. The technological and minimal interior employs office elements and materials on floors in teak and glass, to give the appearance of a highly sophisticated loft apartment. Luca Bassani, the manager and brains behind Wally, has always worked with avant-garde designers with strong personalities: in this case the partnership with Claudio Lazzarini and Carl Pickering strengthened the idea of an innovative project, with the clear intention of creating a product that could immediately become an icon of contemporary design

20 Factory Cantieri italiani, il Gruppo InRizzardi Il gruppo fa la forza There is safety in numbers Luca Bradini Il legame tra il sito produttivo e il territorio di influenza, così come la capacità di aggregare marchi e prodotti di una medesima categoria, seppur adeguatamente differenziati, rappresentano condizioni virtuose che conferiscono un valore aggiunto tangibile al successo di un prodotto. Queste strategie, che presto si sono adeguate alle nuove realtà dei mercati internazionali, anche nel settore nautico, hanno permesso una ottimizzazione delle risorse e delle economie di scala, senza modificare il livello di qualità del prodotto finale, ma piuttosto in diversi casi, innalzandolo. La duplice condizione che riconosce sia nel territorio di insistenza della realtà produttiva un indotto di supporto insostituibile, sia la realizzazione di una concentrazione di marchi gestiti da una unica struttura di proprietà e di managment è rappresentata, nel caso oggetto dell articolo, dal gruppo InRizzardi che, per il settore nautico, è un esempio di rilievo internazionale, insieme ad altri due/tre casi in Italia. Il gruppo InRizzardi che raccoglie ben sette unità produttive e relativi marchi nel settore nautico rappresenta a livello produttivo una impresa che ha nel prodotto e nel processo di produzione, la chiave di lettura più adatta a comprendere le dinamiche che giustificano ancora una crescita di un settore produttivo sul territorio nazionale in un contesto industriale ormai quasi totalmente esternalizzato. Lo scenario di riferimento per questa tipica storia Italiana è in particolare il territorio laziale; territorio che per la elevata concentrazione di attività produttive legate al mondo delle nautica, ha da poco avuto la promozione istituzionale di primo distretto regionale produttivo nautico a livello nazionale. La realtà produttiva della nautica da diporto ha subito in Italia un consolidamento sul territorio in assoluta controtendenza rispetto alla diffusa tendenza al ricollocamento delle attività produttive in zone extranazionali con il costo del lavoro ben inferiore a quello italiano. L origine di questo fenomeno è molto legato in realtà alla tradizionale cultura di alcuni territori produttivi che hanno formato nel tempo un tessuto di addetti specializzati tali da garantire, proprio per la forte incidenza dell opera dell uomo nella realizzazione del prodotto, un elevata qualità del prodotto finale. La crescita di queste realtà oltre a consolidare alcune strutture produttive ha caratterizzato un fenomeno di aggregazione commerciale produttiva che ha portato alla formazione di Gruppi di prestigio del settore nautico a livello internazionale. Il gruppo, nella sua capacità di costituire strategie complessive, rappresenta una forza che le singole parti sommate non sarebbero mai in grado di esprimere in maniera efficace a conferma del noto detto che l unione fa la forza. La necessità di costituire aggregazioni produttive nel mondo della nautica è il risultato di un processo economico, che tende ad ottimizzare l economia dell impresa agendo su alcuni punti nevralgici del processo stesso quali: a) La strutturazione di economie di scala in grado di concentrare alcune funzioni produttive, commerciali e di assistenza a servizio orizzontale per i diversi marchi; b) La differenziazione del prodotto con marchi che tra loro non interferiscano nell offerta di prodotti similari, che piuttosto siano in grado di coprire una vasta gamma di soluzioni di mercato ampliando il raggio di azione commerciale del gruppo; c) La determinazione di una capacità contrattuale efficace nei confronti dei fornitori e dei prestatori d opera esterni interessati a garantirsi contratti con i Gruppi e che siano in grado di assicurare una stabilità di rapporto. Per molti esperti del settore, la peculiarità di alcuni territori Italiani che rafforza ulteriormente le aggregazioni produttive è comunque dovuta anche alla presenza sul territorio di una tradizione di maestranze specializzate che formano un tessuto produttivo consolidato in grado di supportare Italcraft Sarima da competizione. Italcraft Sarima racing model. Cantiere Italcraft, anni 60, realizzazione delle Pilot. The connection between the production site and the territory of influence, like the capacity to aggregate brands and products under the same category, although properly differentiated, represent virtuous conditions which confer tangible added value on the success of a given product. These strategies, which have soon adapted to the new reality of the international market, also in the nautical sector, have permitted an optimization of resources and scale economies, without modifying the quality level of the final product, but in fact, in several cases, enhancing it. The double condition which recognizes both an irreplaceable satellite industry in the territory of influence of the production reality, and the development of a concentration of brands managed by a single proprietary management structure is represented, in the case at issue, by InRizzardi group, which constitutes a significant example of a nautical operator of international import, together with two/three other similar cases in Italy. InRizzardi group, which comprises seven production units and the related brands in the nautical sector, represents, in terms of production, a company which has embedded in the product and in the production process, the most appropriate reading key for understanding the dynamics which yet justify the growth of a production sector in the national territory within an almost entirely externalized industrial context. The scenario of reference for this typical Italian story is, notably, the territory of Lazio; a territory which, due to its high concentration of production activities connected with the nautical sector, has recently been institutionally promoted to the first regional nautical production district at national level. Italcraft Boatyard in the 1960s, 34 Pilot Production. 35

ISAC. Company Profile

ISAC. Company Profile ISAC Company Profile ISAC, all that technology can do. L azienda ISAC nasce nel 1994, quando professionisti con una grande esperienza nel settore si uniscono, e creano un team di lavoro con l obiettivo

Dettagli

NUOVA APERTURA PER GIORGETTI STUDIO

NUOVA APERTURA PER GIORGETTI STUDIO SHOWROOM NUOVA APERTURA PER GIORGETTI STUDIO NEW OPENING FOR GIORGETTI STUDIO a cura di Valentina Dalla Costa Quando si dice un azienda che guarda al futuro. Giorgetti è un eccellenza storica del Made

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Conversano, 10 luglio 2014. Prosegue Windows of the World, la rubrica di Master ideata per

COMUNICATO STAMPA. Conversano, 10 luglio 2014. Prosegue Windows of the World, la rubrica di Master ideata per COMUNICATO STAMPA Conversano, 10 luglio 2014 Dott. Pietro D Onghia Ufficio Stampa Master m. 328 4259547 t 080 4959823 f 080 4959030 www.masteritaly.com ufficiostampa@masteritaly.com Master s.r.l. Master

Dettagli

CI PRENDIAMO C URA DEI TUOI SOGNI.

CI PRENDIAMO C URA DEI TUOI SOGNI. CI PRENDIAMO C URA DEI TUOI SOGNI. We take care of your dreams. Il cuore della nostra attività è la progettazione: per dare vita ai tuoi desideri, formuliamo varie proposte di arredamento su disegni 3D

Dettagli

software & consulting

software & consulting software & consulting Chi siamo Nimius è un azienda con una forte specializzazione nella comunicazione on-line che opera nel settore dell IT e che intende porsi, mediante la propria offerta di servizi

Dettagli

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA LA STORIA ITI IMPRESA GENERALE SPA nasce nel 1981 col nome di ITI IMPIANTI occupandosi prevalentemente della progettazione e realizzazione di grandi impianti tecnologici (termotecnici ed elettrici) in

Dettagli

ACCESSORI MODA IN PELLE

ACCESSORI MODA IN PELLE ACCESSORI MODA IN PELLE LEMIE S.p.a. Azienda - Company Produzione - Manufacturing Stile - Style Prodotto - Product Marchi - Brands 5 9 13 15 17 AZIENDA - COMPANY LEMIE nasce negli anni settanta come

Dettagli

up date basic medium plus UPDATE

up date basic medium plus UPDATE up date basic medium plus UPDATE Se si potesse racchiudere il senso del XXI secolo in una parola, questa sarebbe AGGIORNAMENTO, continuo, costante, veloce. Con UpDate abbiamo connesso questa parola all

Dettagli

ANRC based in Naples (Italy), adheres to UCINA - Confindustria Nautica (National Union of Marine Industry and Related).

ANRC based in Naples (Italy), adheres to UCINA - Confindustria Nautica (National Union of Marine Industry and Related). Company Profile ANRC in breve L ANRC (Associazione Nautica Regionale Campana) unica associazione di categoria riconosciuta dalla Regione Campania, è nata nel 1993 da un gruppo di operatori campani del

Dettagli

F ondazione Diritti Genetici. Biotecnologie tra scienza e società

F ondazione Diritti Genetici. Biotecnologie tra scienza e società F ondazione Diritti Genetici Biotecnologie tra scienza e società Fondazione Diritti Genetici La Fondazione Diritti Genetici è un organismo di ricerca e comunicazione sulle biotecnologie. Nata nel 2007

Dettagli

Rinnova la tua Energia. Renew your Energy.

Rinnova la tua Energia. Renew your Energy. Rinnova la tua Energia. Renew your Energy. Dai vita ad un nuovo Futuro. Create a New Future. Tampieri Alfredo - 1934 Dal 1928 sosteniamo l ambiente con passione. Amore e rispetto per il territorio. Una

Dettagli

E-Business Consulting S.r.l.

E-Business Consulting S.r.l. e Rovigo S.r.l. Chi siamo Scenario Chi siamo Missione Plus Offerti Mercato Missionedi riferimento Posizionamento Metodologia Operativa Strategia Comunicazione Digitale Servizi Esempidi consulenza Clienti

Dettagli

Painting with the palette knife

Painting with the palette knife T h e O r i g i n a l P a i n t i n g K n i v e s Dipingere con la spatola Painting with the palette knife Made in Italy I t a l i a n M a n u f a c t u r e r La ditta RGM prende il nome dal fondatore

Dettagli

RED RESOURCES ENGINEERING DESIGN

RED RESOURCES ENGINEERING DESIGN RED RESOURCES ENGINEERING DESIGN Per affrontare al meglio le problematiche relative al settore delle costruzioni, abbiamo ritenuto più sicura e affidabile la soluzione di costituire un consorzio stabile

Dettagli

contract -arredi furnishings Underline furnishings benefit from the high degree of specialisation gained over the years in the design of customised furnishings for sales outlets by a team of trained professionals

Dettagli

brand implementation

brand implementation brand implementation brand implementation Underline expertise in reliable project management reflects the skills of its personnel. We know how to accomplish projects at an international level and these

Dettagli

TANTI STILI UNA PASSIONE - SEVERAL STYLES ONE PASSION. Company Profi le

TANTI STILI UNA PASSIONE - SEVERAL STYLES ONE PASSION. Company Profi le TANTI STILI UNA PASSIONE - SEVERAL STYLES ONE PASSION Company Profi le DAL 1969 Since 1969 La Spaziale S.p.A. è stata fondata nel 1969 da persone con una esperienza realizzata sin dal 1947 nel settore

Dettagli

Solutions in motion.

Solutions in motion. Solutions in motion. Solutions in motion. SIPRO SIPRO presente sul mercato da quasi trent anni si colloca quale leader italiano nella progettazione e produzione di soluzioni per il motion control. Porsi

Dettagli

CREATING A NEW WAY OF WORKING

CREATING A NEW WAY OF WORKING 2014 IBM Corporation CREATING A NEW WAY OF WORKING L intelligenza collaborativa nella social organization Alessandro Chinnici Digital Enterprise Social Business Consultant IBM alessandro_chinnici@it.ibm.com

Dettagli

Service Design Programme

Service Design Programme Service Design Programme SERVICE DESIGN - cosa è Il Service Design è l attività di pianificazione e organizzazione di un servizio, con lo scopo di migliorarne l esperienza in termini di qualità ed interazione

Dettagli

English-Medium Instruction: un indagine

English-Medium Instruction: un indagine English-Medium Instruction: un indagine Marta Guarda Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari (DiSLL) Un indagine su EMI presso Unipd Indagine spedita a tutti i docenti dell università nella fase

Dettagli

PRESENTAZIONE AZIENDALE ATTIVITA E SERVIZI TECNOLOGIE PERSONALE OBIETTIVI ESPERIENZE

PRESENTAZIONE AZIENDALE ATTIVITA E SERVIZI TECNOLOGIE PERSONALE OBIETTIVI ESPERIENZE PRESENTAZIONE AZIENDALE ABOUT US ATTIVITA E SERVIZI ACTIVITY AND SERVICES TECNOLOGIE TECHNOLOGIES PERSONALE TEAM OBIETTIVI OBJECTIVI ESPERIENZE PRESENTAZIONE AZIENDALE B&G s.r.l. è una società di progettazione

Dettagli

Allestimenti Fiere Exhibition Stand Design & Construction

Allestimenti Fiere Exhibition Stand Design & Construction Allestimenti Fiere Exhibition Stand Design & Construction Way Out srl è un impresa d immagine e comunicazione a servizio completo dedicata alle piccole e medie industrie. Dal 1985 presenti sul mercato

Dettagli

Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi

Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi ÉTUDES - STUDIES Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi Polo Interregionale di Eccellenza Jean Monnet - Pavia Jean Monnet

Dettagli

THINKING DIGITAL SYNCHRONIZING WITH THE FUTURE PENSIERO DIGITALE: SINCRONIZZARSI COL FUTURO

THINKING DIGITAL SYNCHRONIZING WITH THE FUTURE PENSIERO DIGITALE: SINCRONIZZARSI COL FUTURO THINKING DIGITAL SYNCHRONIZING WITH THE FUTURE PENSIERO DIGITALE: SINCRONIZZARSI COL FUTURO A STEP FORWARD IN THE EVOLUTION Projecta Engineering developed in Sassuolo, in constant contact with the most

Dettagli

We take care of your buildings

We take care of your buildings We take care of your buildings Che cos è il Building Management Il Building Management è una disciplina di derivazione anglosassone, che individua un edificio come un entità che necessita di un insieme

Dettagli

1 1 0 /2 0 1 4. 0 n news

1 1 0 /2 0 1 4. 0 n news news n. 04 10/2011 VICO MAGISTRETTI KITCHEN ISPIRATION VIVO MAGIsTReTTI KITCHen IsPIRATIOn news Il nostro rapporto con il "Vico" è durato per più di quarant anni. era iniziato verso la metà degli anni

Dettagli

Liberi di... Immediately takes care of the client, creating a special feeling since the first meeting aimed to investigate the customer needs.

Liberi di... Immediately takes care of the client, creating a special feeling since the first meeting aimed to investigate the customer needs. Liberi di... Il rapporto tra la Immediately ed i propri clienti nasce dal feeling, dalla complicità che si crea in una prima fase di analisi e d individuazione dei risultati da raggiungere. La libertà

Dettagli

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34 This week I have been walking round San Marco and surrounding areas to find things that catch my eye to take pictures of. These pictures were of various things but majority included people. The reason

Dettagli

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE CONOSCENZA Il Gruppo SCAI ha maturato una lunga esperienza nell ambito della gestione immobiliare. Il know-how acquisito nei differenti segmenti di mercato, ci ha permesso di diventare un riferimento importante

Dettagli

pacorini forwarding spa

pacorini forwarding spa pacorini forwarding spa Pacorini Silocaf of New Orleans Inc. Pacorini Forwarding Spa nasce a Genova nel 2003 come punto di riferimento dell area forwarding e general cargo all interno del Gruppo Pacorini.

Dettagli

CHI SIAMO. italy. emirates. india. vietnam

CHI SIAMO. italy. emirates. india. vietnam italy emirates CHI SIAMO india vietnam ITALY S TOUCH e una società con sede in Italia che offre servizi di consulenza, progettazione e realizzazione di opere edili complete di decori e arredi, totalmente

Dettagli

MORE IS BETTER. SALONE INTERNAZIONALE DEL MOBILE 2013 CONTRACT DIVISION

MORE IS BETTER. SALONE INTERNAZIONALE DEL MOBILE 2013 CONTRACT DIVISION MORE IS BETTER. SALONE INTERNAZIONALE DEL MOBILE 2013 CONTRACT DIVISION _3 CHATEAU D AX TORNA AL SALONE INTERNAZIONALE DEL MOBILE DI MILANO 2013 PRESENTANDO MORE IS BETTER, UN NUOVO CONCETTO DI VIVERE

Dettagli

Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services

Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services ECCELLENZA NEI RISULTATI. PROGETTUALITÀ E RICERCA CONTINUA DI TECNOLOGIE E MATERIALI INNOVATIVI. WE AIM FOR EXCELLENT RESULTS

Dettagli

La passione per il proprio lavoro, la passione per l'innovazione e la ricerca

La passione per il proprio lavoro, la passione per l'innovazione e la ricerca La passione per il proprio lavoro, la passione per l'innovazione e la ricerca tecnologica insieme all'attenzione per il cliente, alla ricerca della qualità e alla volontà di mostrare e di far toccar con

Dettagli

COMPANY PROFILE. tecnomulipast.com

COMPANY PROFILE. tecnomulipast.com COMPANY PROFILE tecnomulipast.com PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE IMPIANTI INDUSTRIALI DAL 1999 Design and manufacture of industrial systems since 1999 Keep the faith on progress that is always right even

Dettagli

SOLUZIONI PER IL FUTURO

SOLUZIONI PER IL FUTURO SOLUZIONI PER IL FUTURO Alta tecnologia al vostro servizio Alta affidabilità e Sicurezza Sede legale e operativa: Via Bologna, 9 04012 CISTERNA DI LATINA Tel. 06/96871088 Fax 06/96884109 www.mariniimpianti.it

Dettagli

CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group)

CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group) CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group) Opportunità di finanziamento europee per la Ricerca e lo Sviluppo - The New EU Framework Programme for Research and Innovation- Horizon 2014-2020 and LIFE opportunities

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565. Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT

Testi del Syllabus. Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565. Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT Testi del Syllabus Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565 Anno offerta: 2013/2014 Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT Corso di studio: 5003 - AMMINISTRAZIONE E DIREZIONE AZIENDALE

Dettagli

HIGH PRECISION BALLS. 80 Years

HIGH PRECISION BALLS. 80 Years HIGH PRECISION BALLS 80 Years 80 ANNI DI ATTIVITÀ 80 YEARS EXPERIENCE ARTICOLI SPECIALI SPECIAL ITEMS The choice to look ahead. TECNOLOGIE SOFISTICATE SOPHISTICATED TECHNOLOGIES HIGH PRECISION ALTISSIMA

Dettagli

Environment Park Torino

Environment Park Torino Environment Park Hydrogen and FC Technologies Environment Park Torino Environment Park A joint initiative of the Piedmont Region, the Turin District, the City of Turin and the European Union The primary

Dettagli

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORTI DIPENDENTI MINISTERO AFFARI ESTERI ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORT I DIPENDENTI MINISTE RO AFFARI ESTER I ATTESTATO

Dettagli

collection Giò Pagani wallpaper collection Life! collection Think Tank collection Big Brand

collection Giò Pagani wallpaper collection Life! collection Think Tank collection Big Brand collection 12 collection Life! collection Giò Pagani wallpaper collection Think Tank collection Big Brand Wall&Decò is a creative project in continuous ferment able to express styles, trends and evocative

Dettagli

MISSION TEAM CORPORATE FINANCE BADIALI CONSULTING TAX & COMPANY NETWORK CONTATTI

MISSION TEAM CORPORATE FINANCE BADIALI CONSULTING TAX & COMPANY NETWORK CONTATTI MISSION TEAM BADIALI CONSULTING CORPORATE FINANCE TAX & COMPANY NETWORK CONTATTI MISSION "contribuire al successo dei nostri clienti attraverso servizi di consulenza di alta qualitá" "to contribute to

Dettagli

S U R F A C E. 3D Surface Srl

S U R F A C E. 3D Surface Srl S U R F A C E 3D Surface Srl Via dei Confini 228 50013, Capalle, Campi Bisenzio Firenze Email. info@3dsurface.it Telephone. +39 055 0123384 www.3dsurface.it made in Italy 3D SURFACE S.r.l. è una nuova

Dettagli

DISTRIBUTORI AUTOMATICI DI VINO SFUSO AUTOMATIC WINE DISPENSERS

DISTRIBUTORI AUTOMATICI DI VINO SFUSO AUTOMATIC WINE DISPENSERS DISTRIBUTORI AUTOMATICI DI VINO SFUSO AUTOMATIC WINE DISPENSERS T&T Tradizione e Tecnologia è una società dinamica e giovane con una lunga esperienza nella lavorazione dell acciaio e nell elettronica applicata,

Dettagli

BONOMI COLLECTION BY BONOMI CONTEMPORANEO ITALIANO

BONOMI COLLECTION BY BONOMI CONTEMPORANEO ITALIANO BONOMI COLLECTION BY BONOMI CONTEMPORANEO ITALIANO BONOMI COLLECTION BY BONOMI CONTEMPORANEO ITALIANO INDICE INDEX P.006 P.008 AZIENDA COMPANY I NOSTRI DESIGNERS BONNY ARCO ZERO P.010 P.026 P.044 ZERO

Dettagli

arte e personalità nel punto vendita

arte e personalità nel punto vendita arte e personalità nel punto vendita profilo aziendale company profile Venus è una società di consulenza specializzata nel settore marketing e retailing. Dal 1993 l obiettivo è divulgare la conoscenza

Dettagli

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant UNIONE DELLA A Solar Energy Storage Pilot Power Plant DELLA Project Main Goal Implement an open pilot plant devoted to make Concentrated Solar Energy both a programmable energy source and a distribution

Dettagli

ijliii МЯ ЬМЗЫЭЬ MOTORI ETTRICI

ijliii МЯ ЬМЗЫЭЬ MOTORI ETTRICI ijliii МЯ ЬМЗЫЭЬ MOTORI ETTRICI La nostra azienda opera da oltre 25 anni sul mercato della tranciatura lamierini magnetid e pressofusione rotori per motori elettrici: un lungo arco di tempo che ci ha visto

Dettagli

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Studenti iscritti al I anno (immatricolati nell a.a. 2014-2015 / Students enrolled A. Y. 2014-2015) Piano di studi 17-27 Novembre 2014 (tramite web self-service)

Dettagli

WEB - INTERNET L OGGI DELLA COMUNICAZIONE

WEB - INTERNET L OGGI DELLA COMUNICAZIONE WEB - INTERNET L OGGI DELLA COMUNICAZIONE La dieta mediatica degli italiani Indagine Censis I media personali nell era digitale luglio 2011 1. La dieta mediatica 1. Crolla la TV analogica, esplode la

Dettagli

KLAPP, design Steffen Kehrle Sedia pieghevole / folding chair

KLAPP, design Steffen Kehrle Sedia pieghevole / folding chair KLAPP, design Steffen Kehrle Sedia pieghevole / folding chair Salone Internazionale del Mobile 2014, Milano Padiglione / pavilion 12, stand C16 KLAPP: un applauso alla sedia pieghevole Sedie con le carte

Dettagli

HOTEL SPADARI AL DUOMO via Spadari, 11 20123 Milano Tel: +39.02.72002371 Fax: +39.02.861184 e.mail: reservation@spadarihotel.com

HOTEL SPADARI AL DUOMO via Spadari, 11 20123 Milano Tel: +39.02.72002371 Fax: +39.02.861184 e.mail: reservation@spadarihotel.com HOTEL SPADARI AL DUOMO via Spadari, 11 20123 Milano Tel: +39.02.72002371 Fax: +39.02.861184 e.mail: reservation@spadarihotel.com It all began with a small building in the heart of Milan that was in need

Dettagli

User Guide Guglielmo SmartClient

User Guide Guglielmo SmartClient User Guide Guglielmo SmartClient User Guide - Guglielmo SmartClient Version: 1.0 Guglielmo All rights reserved. All trademarks and logos referenced herein belong to their respective companies. -2- 1. Introduction

Dettagli

Construction OF. mould s Made in italy

Construction OF. mould s Made in italy COSTRUZIONE STAMPI AD INIEZIONE PER MATERIE PLASTICHE Construction OF INJECTION MOULDS FOR PLASTIC MATERIALS mould s Made in italy COSTRUZIONE STAMPI AD INIEZIONE PER MATERIE PLASTICHE Italtechnology S.r.l.

Dettagli

Sponsorship opportunities

Sponsorship opportunities The success of the previous two European Workshops on Focused Ultrasound Therapy, has led us to organize a third conference which will take place in London, October 15-16, 2015. The congress will take

Dettagli

Famiglie di tabelle fatti

Famiglie di tabelle fatti aprile 2012 1 Finora ci siamo concentrati soprattutto sulla costruzione di semplici schemi dimensionali costituiti da una singola tabella fatti circondata da un insieme di tabelle dimensione In realtà,

Dettagli

CPL CONCORDIA company profile

CPL CONCORDIA company profile CPL CONCORDIA company profile CPL CONCORDIA is a historical cooperative located in the Province of Modena. It was founded in 1899 to perform excavation work and land reclamation work; however, in the 1960

Dettagli

SEGATO ANGELA. Progettazione, costruzioni stampi per lamiera Stampaggio metalli a freddo conto terzi

SEGATO ANGELA. Progettazione, costruzioni stampi per lamiera Stampaggio metalli a freddo conto terzi SEGATO ANGELA Progettazione, costruzioni stampi per lamiera Stampaggio metalli a freddo conto terzi Designing and manufacturing dies for sheet metal and metal forming for third parties. Segato Angela,

Dettagli

Storia. Soul Fashion Srl

Storia. Soul Fashion Srl Storia SF L azienda ed il primo marchio Sonia Fortuna nascono per amore e passione dell eclettica Sonia Gonnelli, che nel 1985 costituì l omonima ditta individuale Sonia Fortuna, dando sfogo al suo estro

Dettagli

Jewellery in silver sterling 925 Made in Italy

Jewellery in silver sterling 925 Made in Italy Jewellery in silver sterling 925 Made in Italy I gioielli Cavaliere si distinguono per l artigianalità della produzione. Ideazione, progettazione e prototipazione di ogni singola creazione avvengono all

Dettagli

Seeking brain. find Italy

Seeking brain. find Italy Seeking brain find Italy braininitaly Our challenge - la nostra sfida To promote the Italian circle of international production chains, while enhancing aspects of creativity, identity, and even cultural

Dettagli

Donati. Sansepolcro Italy

Donati. Sansepolcro Italy T U S C A N Y Sansepolcro Italy T U S C A N Y 4 5 donati: una storia italiana Tre generazioni di passione, competenza e professionalità hanno fatto della nostra azienda un punto di riferimento nel settore

Dettagli

EMOTIONAL CATERING. nuart.it

EMOTIONAL CATERING. nuart.it EMOTIONAL CATERING Emotional Catering è un idea di spettacolarizzazione del food & show dedicato a occasioni speciali in cui la convivialità e la location richiedono particolare attenzione all accoglienza

Dettagli

Eco Terra s.r.l. Registered Office: SS 264 km 30 +760 Loc Triflisco 81041 BELLONA (CE) administrative offices: Via Magenta, 17 P.IVA: IT 02435610619

Eco Terra s.r.l. Registered Office: SS 264 km 30 +760 Loc Triflisco 81041 BELLONA (CE) administrative offices: Via Magenta, 17 P.IVA: IT 02435610619 Eco Terra s.r.l. Registered Office: SS 264 km 30 +760 Loc Triflisco 81041 BELLONA (CE) administrative offices: Via Magenta, 17 P.IVA: IT 02435610619 REA: 150762 81031 AVERSA (CE) ph. / fax: +39 081 19257920

Dettagli

RUSSIA CANNELLA CAMPANIA. Regione Campania Casartigiani Napoli FESR PROGETTO PONTE TRA L ECCELLENZA CAMPANA E LE POTENZIALITÀ RUSSE

RUSSIA CANNELLA CAMPANIA. Regione Campania Casartigiani Napoli FESR PROGETTO PONTE TRA L ECCELLENZA CAMPANA E LE POTENZIALITÀ RUSSE CANNELLA in CAMPANIA RUSSIA PROGETTO PONTE TRA L ECCELLENZA CAMPANA E LE POTENZIALITÀ RUSSE POR CAMPANIA 2000/2006 FONDO FESR MISURA 6.5 - AZIONE A1 Regione Campania Casartigiani Napoli FESR www.campaniainrussia.eu

Dettagli

GstarCAD 2010 Features

GstarCAD 2010 Features GstarCAD 2010 Features Unrivaled Compatibility with AutoCAD-Without data loss&re-learning cost Support AutoCAD R2.5~2010 GstarCAD 2010 uses the latest ODA library and can open AutoCAD R2.5~2010 DWG file.

Dettagli

the creative point of view www.geomaticscube.com

the creative point of view www.geomaticscube.com the creative point of view www.geomaticscube.com side B THE CREATIVE approach 03 Another point of view 04/05 Welcome to the unbelievable world 06/07 Interact easily with complexity 08/09 Create brand-new

Dettagli

Contract Tailor Made. Luxury Complements

Contract Tailor Made. Luxury Complements Contract Tailor Made Luxury Complements Il cuoio è la nostra passione. Rudi Rabitti, brand of AMS srl, nasce negli anni 70. La costante ricerca dell eccellenza unisce alle tecniche tradizionali l utilizzo

Dettagli

Prima Giornata InFormativa Progetto BioTTasa. Area della Ricerca del CNR - Via G. Amendola,122/O Bari, 22 maggio 2014

Prima Giornata InFormativa Progetto BioTTasa. Area della Ricerca del CNR - Via G. Amendola,122/O Bari, 22 maggio 2014 Prima Giornata InFormativa Progetto BioTTasa Area della Ricerca del CNR - Via G. Amendola,122/O Bari, 22 maggio 2014 Il TT nella dimensione europea Francesco S. Donadio Progetto Finanziato dal Ministero

Dettagli

ILLY AND SUSTAINABILITY

ILLY AND SUSTAINABILITY ILLY AND SUSTAINABILITY DARIA ILLY BUSINESS DEVELOPMENT - PORTIONED SYSTEMS DIRECTOR NOVEMBER 14 THE COMPANY Trieste 1 9 3 3, I t a l y R u n b y t h e I l l y f a m i l y D i s t r i b u t e d i n m o

Dettagli

FIERA DI BRESCIA 15-18 November 2013

FIERA DI BRESCIA 15-18 November 2013 E UR OPEAN GLU PO TE N FREE EX BRESCIA 15-18 BRIXIA EXPO NOVEMBRE 2013 FIERA DI BRESCIA 15-18 November 2013 th th IL PRIMO EXPO EUROPEO INTERAMENTE DEDICATO AI PRODOTTI E ALL ALIMENTAZIONE SENZA GLUTINE

Dettagli

ARTIGIANALITà TECNOLOGICA HIGH-TECH CRAFTSMANSHIP

ARTIGIANALITà TECNOLOGICA HIGH-TECH CRAFTSMANSHIP 64 ARTIGIANALITà TECNOLOGICA HIGH-TECH CRAFTSMANSHIP Erika Giangolini Anche se ormai siamo nell era digitale, in molti settori, il saper fare artigiano e il lavoro manuale sono ancora alla base delle produzioni

Dettagli

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 me Ho CALL FOR PAPERS: 4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 Software Engineering aims at modeling, managing and implementing software development products

Dettagli

Sezione 1 / Section 1. Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo

Sezione 1 / Section 1. Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo Sezione 1 / Section 1 2 Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo Elements of identity: the logo Indice 2.01 Elementi d identità 2.02 Versioni declinabili 2.03 Versioni A e A1, a colori

Dettagli

Ccoffeecolours. numero 49 marzo / aprile 2011. edizione italiano /english. t h e i t a l i a n c o f f e e m a g a z i n e

Ccoffeecolours. numero 49 marzo / aprile 2011. edizione italiano /english. t h e i t a l i a n c o f f e e m a g a z i n e Ccoffeecolours t h e i t a l i a n c o f f e e m a g a z i n e numero 49 marzo / aprile 2011 edizione italiano /english P r o f e s s i o n i s t i d e l c a f f e Sirai e Fluid-o-Tech: l eccellenza italiana

Dettagli

portfolio www.zero3studio.it info@zero3studio.it

portfolio www.zero3studio.it info@zero3studio.it portfolio www.zero3studio.it info@zero3studio.it comunicazione visiva, progettazione grafica e sviluppo web visual communication, graphic design and web development www.zero3studio.it info@zero3studio.it

Dettagli

Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the

Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the 1 2 3 Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the body scientists say these cells are pluripotent.

Dettagli

IL DISTRETTO AEROSPAZIALE PUGLIESE. Antonio Ficarella antonio.ficarella@unisalento.it

IL DISTRETTO AEROSPAZIALE PUGLIESE. Antonio Ficarella antonio.ficarella@unisalento.it IL DISTRETTO AEROSPAZIALE PUGLIESE Antonio Ficarella antonio.ficarella@unisalento.it 1 OUTLINE PRESENTAZIONE DEL DISTRETTO LA PARTE TECNOLOGICA DEL DISTRETTO ATTIVITA' DI PROSSIMO AVVIO IL PIANO DI SVILUPPO

Dettagli

INSPIRATION by CUSTOM LINE

INSPIRATION by CUSTOM LINE ABILITY by CRN Tecnologia, raffinatezza ed eleganza racchiusi in 54 mt di lunghezza. Se il design degli esterni è destinato a sorprendere, la cura degli interni potrebbe lasciare increduli anche gli abitués

Dettagli

11. Misura e Management della Qualità

11. Misura e Management della Qualità 11. Misura e Management della Qualità LIUC - Facoltà di Economia Aziendale Corso di gestione della produzione e della logistica Anno accademico 2009-2010 Prof. Claudio Sella Punti di discussione Definizione

Dettagli

4 6 7 7 8 8 9 10 11 14 15 17 21 25 Riassunto Realizzazione di un Sistema Informativo Territoriale per la sorveglianza sanitaria della fauna nel Parco Nazionale della Majella tramite software Open Source

Dettagli

SPACE TECHNOLOGY. Per la creazione d impresa. for business creation. and environmental monitoring. ICT and microelectronics. e monitoraggio ambientale

SPACE TECHNOLOGY. Per la creazione d impresa. for business creation. and environmental monitoring. ICT and microelectronics. e monitoraggio ambientale Green economy e monitoraggio ambientale Green economy and environmental monitoring Navigazione LBS Navigation LBS ICT e microelettronica ICT and microelectronics Per la creazione d impresa SPACE TECHNOLOGY

Dettagli

Ino-x. design Romano Adolini

Ino-x. design Romano Adolini Ino-x design Romano Adolini Nuovo programma placche Ino-x design Romano Adolini OLI, importante azienda nel panorama nella produzione di cassette di risciacquamento, apre al mondo del Design. Dalla collaborazione

Dettagli

INDUSTRIA METALMECCANICA

INDUSTRIA METALMECCANICA INDUSTRIA METALMECCANICA CARANNANTE INDUSTRIA METALMECCANICA CARANNANTE INDUSTRY Esperienza, costante ricerca tecnica e personale qualificato ci consentono di offrire eccellenti soluzioni d avanguardia

Dettagli

ICT e Crescita Economica

ICT e Crescita Economica ICT e Crescita Economica Alessandra Santacroce Direttore Relazioni Istituzionali Seminario Bordoni - 12 Febbraio 2009 2005 IBM Corporation Agenda Il peso dell ICT nell economia del Paese Economic Stimulus

Dettagli

GCE. Edexcel GCE Italian(9330) Summer 2006. Mark Scheme (Results)

GCE. Edexcel GCE Italian(9330) Summer 2006. Mark Scheme (Results) GCE Edexcel GCE Italian(9330) Summer 006 Mark Scheme (Results) Unit Reading and Writing Question Answer Testo.. B B C - A 4 Testo. a. passione che passione b. attrae c. sicuramemte d. favorito ha favorito

Dettagli

Fabio Baione. Roma, 28 novembre 2012

Fabio Baione. Roma, 28 novembre 2012 Fabio Baione Roma, 28 novembre 2012 Agenda La visibilità della professione attuariale, un problema risolvibile! Il futuro della professione: la tradizione come punto di partenza per l innovazione. Che

Dettagli

Total Living. Insoliti luoghi di ospitalità, a terra, in volo e fra i rami

Total Living. Insoliti luoghi di ospitalità, a terra, in volo e fra i rami Total Living Insoliti luoghi di ospitalità, a terra, in volo e fra i rami Unsual hospitality places on the ground, mid air, and among the branches of a tree Poste Italiane s.p.a. Sped. in a.p. 55% DCB

Dettagli

TECNOROBOT. Official Integrator FANUC Robotics A NEW DIMENSION IN INDUSTRIAL ROBOTICS

TECNOROBOT. Official Integrator FANUC Robotics A NEW DIMENSION IN INDUSTRIAL ROBOTICS TECNOROBOT Official Integrator FANUC Robotics A NEW DIMENSION IN INDUSTRIAL ROBOTICS 2 la società / the company Tecnorobot è una moderna società attiva dal 1993, nella ricerca, sviluppo, produzione e vendita

Dettagli

L impresa sociale come fattore trainante di innovazione sociale

L impresa sociale come fattore trainante di innovazione sociale L impresa sociale come fattore trainante di innovazione sociale Social enterprise as a driving factor of social innovation Giornata di studio / Study Day Martedì 19 maggio 2015 Aula Magna SUPSI Trevano

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Quindici

U Corso di italiano, Lezione Quindici 1 U Corso di italiano, Lezione Quindici U Buongiorno, anche in questa lezione iniziamo con qualche dialogo formale M Good morning, in this lesson as well, let s start with some formal dialogues U Buongiorno,

Dettagli

ccademia Casearia INTERNATIONAL ACADEMY OF CHEESE MAKING ART internazionale dell Arte Corsi di tecnologia e pratica casearia

ccademia Casearia INTERNATIONAL ACADEMY OF CHEESE MAKING ART internazionale dell Arte Corsi di tecnologia e pratica casearia ccademia internazionale dell Arte Casearia INTERNATIONAL ACADEMY OF CHEESE MAKING ART Corsi di tecnologia e pratica casearia Courses focused on the technologies and the practical skills related to dairy

Dettagli

UN IMMAGINE MIGLIORE PER CRESCERE MEGLIO BRAND DESIGN PACKAGING CORPORATE IDENTITY ADV STILL LIFE

UN IMMAGINE MIGLIORE PER CRESCERE MEGLIO BRAND DESIGN PACKAGING CORPORATE IDENTITY ADV STILL LIFE UN IMMAGINE MIGLIORE PER CRESCERE MEGLIO BRAND DESIGN PACKAGING CORPORATE IDENTITY ADV STILL LIFE Caminiti Graphic è un team di professionisti specializzati in progetti di Brand Design, Packaging, ADV,

Dettagli

Dichotomy Works nasce nel 2015 a Milano come collaborazione creativa tra l architetto Adolfo Martinez e l artista grafica Ivana Serizier Moleiro.

Dichotomy Works nasce nel 2015 a Milano come collaborazione creativa tra l architetto Adolfo Martinez e l artista grafica Ivana Serizier Moleiro. -1- SCHEDA DI PRESENTAZIONE Nome e cognome / Nome del gruppo Adolfo Martinez, Ivana Serizier Moleiro / Dichotomy Works Città Milano Provincia MI Biografia Dichotomy Works nasce nel 2015 a Milano come collaborazione

Dettagli

Volvo Simulated Operator training. Volvo Construction Equipment

Volvo Simulated Operator training. Volvo Construction Equipment Volvo Simulated Operator training 1 It doesn t matter how many sensors, systems and technology a machine has, our customers can t get the most out of them unless they know how to use them. Eco Operator

Dettagli

DESIGN IS OUR PASSION

DESIGN IS OUR PASSION DESIGN IS OUR PASSION Creative agency Newsletter 2014 NOVITA' WEB MANAGEMENT NEWS BUSINESS BREAKFAST Live the SITE experience with us! From September 2014 Carrara Communication has introduced to their

Dettagli

Quasi mezzo secolo di allestimenti ci hanno reso il partner ideale per il vostro stand. Ecco perchè:

Quasi mezzo secolo di allestimenti ci hanno reso il partner ideale per il vostro stand. Ecco perchè: Quasi mezzo secolo di allestimenti ci hanno reso il partner ideale per il vostro stand. Ecco perchè: Nearly half a century of productions have made us the ideal partner for your booth.that s way: 45 anni

Dettagli

MULTI APARTMENT LEMA. Multi apartment

MULTI APARTMENT LEMA. Multi apartment MULTI APARTMENT LEMA Multi apartment LEMA 1 Portfolio PORTFOLIO Today Lema has hundreds of prestigious creations worldwide: a portfolio full of exclusive projects that required high levels of planning,

Dettagli