STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI"

Transcript

1 STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI Varese, 17 Dicembre 2014 DECRETO SEMPLIFICAZIONI FISCALI Il Decreto Legislativo 21 novembre 2014 nr. 175, cosiddetto Semplificazione fiscale e dichiarazione dei redditi precompilata pubblicato sulla G.U. nr. 277 del 28 novembre 2014 è entrato in vigore dal 13 dicembre Di seguito illustriamo le principali novità. Dichiarazione dei redditi precompilata (art. 1) A decorrere dal 2015 con riferimento ai redditi dell anno 2014, sarà trasmessa telematicamente entro il 15 aprile la dichiarazione dei redditi precompilata da parte dell Agenzia delle Entrate. Tale dichiarazione verrà messa a disposizione dei lavoratori dipendenti e assimilati, dei pensionati e dei contribuenti che hanno il requisito per presentare il modello 730 e potrà essere accettata o modificata. L Agenzia delle Entrate utilizzerà le informazioni disponibili in Anagrafe Tributaria (ad es. la dichiarazione dell anno prima e i versamenti effettuati) i dati che saranno trasmessi dai soggetti terzi (ad es. banche, assicurazioni ed enti previdenziali) ed i dati delle certificazioni rilasciate dai sostituti di imposta. Dal 2016 tali dati saranno integrati con quelli del sistema Tessera Sanitaria (acquisti di medicinali, prestazioni sanitarie). Con uno o più provvedimenti del direttore dell Agenzia delle Entrate verranno individuate le modalità tecniche per permettere al contribuente di accedere alla dichiarazione. Trasmissione all Agenzia delle Entrate delle certificazioni da parte dei sostituti di imposta (art. 2) È anticipato al 7 marzo di ogni anno il termine entro il quale i sostituti d imposta dovranno trasmettere all Agenzia delle Entrate i dati relativi alle nuove Certificazioni uniche. In caso si mancata, tardiva o errata presentazione sarà applicata una sanzione di 100 a certificazione; la sanzione non sarà applicata se nel caso di errata trasmissione il sostituto provvede ad inviare la certificazione corretta entro 5 giorni dalla scadenza del termine per la presentazione.

2 Spese di vitto e alloggio dei professionisti (art. 10) Per i professionisti, a partire dal 2015, le prestazioni alberghiere e di somministrazione di alimenti e bevande, se sostenute dal committente per conto del professionista non costituiranno più compenso in natura. Il professionista non dovrà più addebitare nella propria fattura le spese di vitto e di alloggio sostenute direttamente dal committente. Omaggi e spese di rappresentanza (art. 30) Dalla data di entrata in vigore del decreto, 13 dicembre 2014, l iva sull acquisto degli omaggi, non prodotti o commercializzati dall impresa, potrà essere detratta se il loro costo unitario sarà pari o inferiore ad 50,00. Comunicazione delle operazioni intercorse con Paesi Black List (art. 21) Dalle operazioni poste in essere nell anno 2014 con Paesi Black List, le comunicazioni dovranno essere inviate annualmente e non più con periodicità mensile o trimestrale. Inoltre è stata elevato a ,00 (non più 500,00) la soglia minima al di sotto della quale il monitoraggio non è obbligatorio. Il limite di ,00 andrà calcolato per le operazioni di ogni singolo cliente o fornitore anche se si attendono chiarimenti ministeriali. Elenchi intrastat servizi (art. 23) Nella compilazione dei modelli Intrastat servizi (resi e ricevuti) dovranno solo essere indicati i seguenti dati: - Numero identificativo iva della controparte; - Valore totale della transazione; - Codice identificativo del tipo di prestazione resa o ricevuta; - Paese di pagamento. Le modalità applicative dovranno essere emanate entro 90 giorni dal 13 dicembre Iscrizione elenco VIES (art. 22) L iscrizione nella banca dati VIES, necessaria per effettuare le operazioni intracomunitarie (acquisto o cessioni di beni o prestazioni rese o ricevute), sarà immediata, cioè senza attendere 30 giorni dalla domanda. Nel caso in cui non si presentino gli elenchi riepilogativi intrastat per 4 trimestri consecutivi (perché non si effettuano più operazioni o per omissione) si viene cancellati, con obbligo di re-iscriversi anche per una sola operazione. Solidarietà fiscale negli appalti (art. 28) Viene abrogata la disposizione che prevede la responsabilità solidale dell appaltatore verso il subappaltatore per il pagamento delle ritenute fiscali sui redditi di lavoro

3 dipendente per le prestazioni effettuate nell ambito del subappalto. Sono eliminate anche le sanzioni tra 5.000,00 e ,00 in capo al committente che, prima di pagare la fattura all appaltatore, non controlla i pagamenti delle ritenute da parte di quest ultimo e di tutti i subappaltatori. Comunicazioni delle opzioni (art. 16) A partire dal le opzioni per la trasparenza fiscale, per il consolidato nazionale, per l irap calcolata dalle società di persone secondo le regole cui sono soggetti i contribuenti Ires e per la Tonnage tax non dovranno più essere inviate con appositi modelli a date diverse, ma dovranno essere comunicate con la dichiarazione dei redditi presentata nel periodo di imposta a decorrere dal quale si intende esercitare l opzione (ad esempio per la trasparenza dal 2015, in Unico 2015, relativo al 2014 quindi entro il 30 settembre 2015 e non entro il 31 dicembre 2015). Definizione di abitazione di lusso ai fini iva (art. 33) Anche ai fini iva, come anche ai fini dell imposta di registro, sono considerate di lusso le abitazioni classificate nelle categorie catastali A1, A8 e A9. Dichiarazione di successione (art. 11) Viene innalzato a ,00 il limite dell attivo ereditario entro il quale la dichiarazione di successione non dovrà essere presentata se l eredità sarà devoluta al coniuge e ai parenti in linea retta a condizione che non siano compresi beni immobili o diritti reali immobiliari. Infatti, in presenza di immobili o diritti reali immobiliari la dichiarazione di successione deve essere sempre presentata. Per i crediti d imposta chiesti a rimborso nelle dichiarazioni dei redditi presentate successivamente alla registrazione della dichiarazione di successione, non si deve più presentare una dichiarazione di successione integrativa, ma l Agenzia delle Entrate liquiderà l imposta di successione al netto di questi crediti. Rimborsi iva (art. 13) La nuova norma stabilisce che i rimborsi previsti nell articolo 30 del Dpr 633/72 sono eseguiti, su richiesta fatta in sede di dichiarazione annuale, entro tre mesi dalla presentazione della dichiarazione, stabilendo anche l applicazione del 2% annuo a titolo di interesse, con decorrenza dal novantesimo giorno successivo a quello in cui è stata presentata la dichiarazione. Viene anche ampliato l ammontare dei rimborsi eseguibili senza nessun adempimento da parte del contribuente che viene elevato fino a ,00. Mentre non sono previsti limiti per i rimborsi ottenibili dai contribuenti a rischio zero che presentano la dichiarazione con visto di conformità.

4 Comunicazione dei lavori a cavallo per detrazione del 55% - 65% (art.12) È stata abrogata la comunicazione alle Entrate dei lavori che proseguono per più periodi di imposta, ammessi alla detrazione irpef del 55% - 65% delle spese sostenute per la riqualificazione energetica degli edifici. Società di comodo perdita sistemica (art. 18) Il periodo di osservazione da prendere in riferimento per l applicazione della disciplina della perdita sistemica viene ampliato da tre a cinque anni. Viene previsto che tali disposizioni, in deroga allo statuto del contribuente, potranno essere applicate per i soggetti con periodo d imposta coincidente con l anno solare, dal periodo d imposta Per il periodo d imposta 2014 la disciplina sulle società in perdita fiscale troverà applicazione solo qualora il medesimo soggetto abbia conseguito perdite fiscali per i precedenti cinque periodi di imposta ( ) ovvero sia in perdita fiscale per quattro periodi di imposta ( ) e per uno con reddito imponibile inferiore al c.d reddito minimo. Lettere di intento (art.20) Come già anticipato con la nostra circolare del 25 novembre 2014, con effetto dal 1 gennaio 2015 è stata modificata tutta la procedura di emissione e gestione delle lettere di intento. Di seguito schematizziamo i comportamenti che dovranno essere seguiti dai contribuenti a partire dal : comunicazione da parte dell esportatore abituale del contenuto della lettera d intento all Agenzia delle Entrate; rilascio da parte dell Agenzia delle Entrate di apposita ricevuta contenente i dati della lettera di intento trasmessa dall esportatore abituale; consegna da parte dell esportatore abituale al proprio fornitore o in dogana della lettera di intento con copia della ricevuta di presentazione all Agenzia; il fornitore solo dopo aver ricevuto la lettera d intento e la relativa ricevuta, potrà effettuare l operazione senza applicazione dell imposta; il fornitore per non incorrere nelle sanzioni deve riscontrare telematicamente l avvenuto rilascio da parte dell Agenzia delle Entrate della ricevuta della lettera di intento; il fornitore dovrà riepilogare nella dichiarazione iva annuale i dati delle operazioni effettuate senza applicazione dell iva nei confronti di singoli esportatori abituali.

5 Procedura transitoria valida sino al In attesa che trovino attuazione effettiva tutti gli aspetti organizzativi di cui sopra è stata predisposta una procedura transitoria con il provvedimento nr /2014 che stabilisce quanto segue: EMITTENTE 1) fino alla data del gli operatori potranno inviare la dichiarazione di intento al proprio cedente o prestatore secondo le modalità vigenti in precedenza. 2) Se le dichiarazioni di intento consegnate esplicano i loro effetti anche oltre la data dell (es. per tutte le operazioni da eseguirsi sino al ) vige l obbligo per l emittente a partire dalla data del di trasmettere dette dichiarazioni in via telematica e di riscontrare l avvenuta presentazione all Agenzia delle Entrate. FORNITORE/PRESTATORE 1) In relazione alle operazioni da eseguirsi a partire dal , dopo aver ricevuto la lettera di intento dal suo cliente, il fornitore/prestatore eseguirà la fornitura senza addebito d imposta; 2) In attesa di ulteriori chiarimenti operativi il fornitore/prestatore entro il giorno dovrà verificare che le lettere di intento e la loro efficacia, anche oltre il giorno , siano state registrate dall Agenzia delle Entrate. 3) In relazione alle lettere di intento ricevute che hanno efficacia nel periodo compreso tra il e il , saranno comunicati gli adempimenti a carico del fornitore/prestatore non appena l Agenzia delle Entrate stabilirà le relative modalità. Al momento si ritiene che il fornitore comunque sino alla data del non abbia obblighi di segnalazione. Note di credito iva art. 26 a seguito accordi di ristrutturazione dei debiti o di piano di risanamento attestato (art. 31) Tale articolo ha integrato i presupposti a seguito dei quali il contribuente può emettere note di variazione per sola iva ex art. 26 dpr 633/72. In particolare sono state introdotte due nuove fattispecie: 1) A decorrere dalla data di omologazione ex art. 182 bis L.F. dell accordo di ristrutturazione dei debiti; 2) Dal perfezionamento di un piano di risanamento aziendale attestato.

6 In questo modo le due procedure sopra citate vengono equiparate alle procedure concorsuali vere e proprie (fallimento, concordato preventivo etc) già previste dall art. 26 Dpr n 633.

Al via le semplificazioni fiscali. Esaminato il decreto legislativo in materia di semplificazioni fiscali

Al via le semplificazioni fiscali. Esaminato il decreto legislativo in materia di semplificazioni fiscali Fiscal Flash La notizia in breve N. 114 23.06.2014 Al via le semplificazioni fiscali Esaminato il decreto legislativo in materia di semplificazioni fiscali Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: 730

Dettagli

DECRETO SEMPLIFICAZIONI FISCALI

DECRETO SEMPLIFICAZIONI FISCALI DECRETO SEMPLIFICAZIONI FISCALI lì, 20 dicembre 2014 Articolo 1 - Dichiarazione dei redditi precompilata Dal 2015, entro il 15 aprile di ciascun anno, l Agenzia delle Entrate renderà disponibile telematicamente

Dettagli

Novità del Decreto Legislativo 175/2014 (Decreto sulle semplificazioni fiscali)

Novità del Decreto Legislativo 175/2014 (Decreto sulle semplificazioni fiscali) CIRCOLARE dicembre 2014: Novità del Decreto Legislativo 175/2014 (Decreto sulle semplificazioni fiscali) Riepiloghiamo brevemente le novità più rilevanti introdotte dal Decreto Legislativo n 175/2014,

Dettagli

STUDIO GAMBINO Studio Legale ed Economico Aziendale

STUDIO GAMBINO Studio Legale ed Economico Aziendale OGGETTO: Semplificazioni fiscali Premessa Con il Consiglio dei Ministri che si è riunito venerdì 20 giugno sono state introdotte moltissime novità: è stato infatti esaminato, in via preliminare, il decreto

Dettagli

DECRETO SEMPLIFICAZIONI FISCALI

DECRETO SEMPLIFICAZIONI FISCALI OGGETTO: Circolare 19.2014 Seregno, 12 novembre 2014 DECRETO SEMPLIFICAZIONI FISCALI Il Consiglio dei Ministri ha approvato il 30 Ottobre 2014 in via definitiva il Decreto Legislativo contenente disposizioni

Dettagli

DECRETO SEMPLIFICAZIONI

DECRETO SEMPLIFICAZIONI Ambrosia Corporate Solutions Newsletter DECRETO SEMPLIFICAZIONI DECRETO LEGISLATIVO 21 NOVEMBRE 2014, N.175 SEMPLIFICAZIONE FISCALE (14G00190) G.U. Serie Generale n. 277 del 28/11/2014 Entrata in vigore

Dettagli

Oggetto. Sommario. Contenuto. Informativa 41/2014

Oggetto. Sommario. Contenuto. Informativa 41/2014 I n f o r m a t i v a d e l 14 n o v e m b r e 2014 P a g. 1 di 5 Informativa 41/2014 Oggetto IL DECRETO SULLE SEMPLIFICAZIONI FISCALI Sommario Capo I: Semplificazioni per le persone fisiche; Capo II:

Dettagli

IL DECRETO SEMPLIFICAZIONI FISCALI DIVENTA LEGGE : ANALISI DEI PUNTI PRINCIPALI

IL DECRETO SEMPLIFICAZIONI FISCALI DIVENTA LEGGE : ANALISI DEI PUNTI PRINCIPALI IL DECRETO SEMPLIFICAZIONI FISCALI DIVENTA LEGGE : ANALISI DEI PUNTI PRINCIPALI a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale Il Consiglio dei ministri ha approvato in data 30 ottobre 2014 il Decreto delegato

Dettagli

Decreto sulle semplificazioni fiscali.

Decreto sulle semplificazioni fiscali. Decreto sulle semplificazioni fiscali. Il Governo, il 20 giugno scorso, ha dato il via ad uno schema di decreto legislativo contenente disposizioni in materia di semplificazioni fiscali, in attuazione

Dettagli

Il Decreto semplificazioni

Il Decreto semplificazioni Circolare 1/2015-C del 8.01.2015 Il Decreto semplificazioni Con il D.Lgs. n. 175 del 21.11.2014 pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 277 del 28.11.2014 ed entrato in vigore il 13 dicembre 2014, il Governo

Dettagli

Newsletter n. 4/2014. Milano, 30 Dicembre 2014

Newsletter n. 4/2014. Milano, 30 Dicembre 2014 CPASSOCIATI Via Agnello, 8 Milano 20121 C.F. e P.Iva 12532720153 Tel. +39 02 796141 Fax +39 02 796142 info@cpassociati.com www.cpassociati.com Milano, 30 Dicembre 2014 Newsletter n. 4/2014 Nella speranza

Dettagli

Video Fisco 17 dicembre 2014. Il Rent to buy; Tutte le novità del D.L. semplificazioni. a cura di Andrea Scaini e Sandro Cerato

Video Fisco 17 dicembre 2014. Il Rent to buy; Tutte le novità del D.L. semplificazioni. a cura di Andrea Scaini e Sandro Cerato Video Fisco 17 dicembre 2014 Il Rent to buy; Tutte le novità del D.L. semplificazioni a cura di Andrea Scaini e Sandro Cerato 1 Rent to buy Nuova forma contrattuale Dottrina e fisco a cura di Andrea Scaini

Dettagli

Studio Paolo Simoni Dottori Commercialisti Associati

Studio Paolo Simoni Dottori Commercialisti Associati Dott. Paolo Simoni Dott. Grazia Marchesini Dott. Alberto Ferrari Dott. Federica Simoni Rag. Lidia Gandolfi Dott. Francesco Ferrari Dott. Enrico Ferra Dott. Agostino Mazziotti Bologna, 16/12/2014 Ai Signori

Dettagli

Milano 22 dicembre 2014 NEWS FISCALI

Milano 22 dicembre 2014 NEWS FISCALI Milano 22 dicembre 2014 NEWS FISCALI Con l entrata in vigore del Decreto Legislativo n. 175, c.d. Decreto semplificazioni fiscali, dal prossimo 13 dicembre andranno a regime molte modifiche alla fiscalità,

Dettagli

Circolare 25. del 3 dicembre 2014. DLgs. 21.11.2014 n. 175 Decreto Semplificazione fiscale - Novità in materia di IVA. INDICE

Circolare 25. del 3 dicembre 2014. DLgs. 21.11.2014 n. 175 Decreto Semplificazione fiscale - Novità in materia di IVA. INDICE Circolare 25 del 3 dicembre 2014 DLgs. 21.11.2014 n. 175 Decreto Semplificazione fiscale - Novità in materia di IVA. INDICE 1 Premessa...2 2 Credito IVA annuale e infrannuale - modalità di rimborso...2

Dettagli

Circolare N. 164 del 12 Dicembre 2014

Circolare N. 164 del 12 Dicembre 2014 Circolare N. 164 del 12 Dicembre 2014 Operatori che intrattengono rapporti con l estero - semplificazioni IVA in vista Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che il DLgs. di semplificazione

Dettagli

STUDIO VENTURATO Commercialisti e Consulenti per le imprese e gli enti locali

STUDIO VENTURATO Commercialisti e Consulenti per le imprese e gli enti locali STUDIO VENTURATO Commercialisti e Consulenti per le imprese e gli enti locali Circolare n. 11/14 Legnago, 16.12.2014 A TUTTI I CLIENTI - LORO SEDI - OMAGGI: NUOVE REGOLE Per gli acquisti di beni destinati

Dettagli

- conferendo apposita delega ad un centro di assistenza fiscale o ad un professionista abilitato;

- conferendo apposita delega ad un centro di assistenza fiscale o ad un professionista abilitato; Rag. Dott. Adriano Sorci Federico Sorci Commercialisti e Revisori Legali Avv. Alessandro Matteo Schippa Sorci adrianosorci@integraassociati.it federicosorci@integraassociati.it Valeria Tocchio Avvocati

Dettagli

Circolare N. 160 del 3 Dicembre 2014

Circolare N. 160 del 3 Dicembre 2014 Circolare N. 160 del 3 Dicembre 2014 Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il D.Lgs. semplificazioni fiscali (D.Lgs. n. 175 del 21.11.2014 pubblicato in GU n. 277 del 28.11.2014) Gentile cliente, con la presente

Dettagli

Decreto Semplificazioni

Decreto Semplificazioni Dr. Anton Pichler Dr. Walter Steinmair Dr. Helmuth Knoll Sparkassenstraße 18 Via Cassa di Risparmio I-39100 Bozen Bolzano T 0471.306.411 F 0471.976.462 E info@interconsult.bz.it I www.interconsult.bz.it

Dettagli

***** Semplificazione fiscale e dichiarazione dei redditi precompilata (decreto legislativo primo esame)

***** Semplificazione fiscale e dichiarazione dei redditi precompilata (decreto legislativo primo esame) Il Consiglio dei Ministri si è riunito oggi venerdì 20 giugno alle ore 10.45 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente del Consiglio, Matteo Renzi. Segretario il ministro per le Riforme costituzionali

Dettagli

Decreto Legislativo n. 175 Semplificazioni fiscali le principali novità

Decreto Legislativo n. 175 Semplificazioni fiscali le principali novità Ai Gentili Clienti Loro sedi Circolare n. 10 del 17 Dicembre 2014 Decreto Legislativo n. 175 Semplificazioni fiscali le principali novità Abbiamo fatto il possibile per semplificare i termini e i concetti,

Dettagli

UN ANNO DI FORMAZIONE INSIEME Gennaio Dicembre 2014 IL DECRETO SEMPLIFICAZIONI: L IMPATTO SULL OPERATIVITA DELLO STUDIO

UN ANNO DI FORMAZIONE INSIEME Gennaio Dicembre 2014 IL DECRETO SEMPLIFICAZIONI: L IMPATTO SULL OPERATIVITA DELLO STUDIO UN ANNO DI FORMAZIONE INSIEME Gennaio Dicembre 2014 IL DECRETO SEMPLIFICAZIONI: L IMPATTO SULL OPERATIVITA DELLO STUDIO VITTO E ALLOGGIO DEL PROFESSIONISTA PAGATI DAL COMMITTENTE FORNITORE Emette fattura

Dettagli

DECRETO SEMPLIFICAZIONI

DECRETO SEMPLIFICAZIONI DECRETO SEMPLIFICAZIONI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del d.lgs. 175/2014 sono diventate definitive le semplificazioni contenute nell'apposito decreto approvato dal Consiglio dei Ministri.

Dettagli

RIPRODUZIONE VIETATA

RIPRODUZIONE VIETATA AVVOCATI E COMMERCIALISTI ASSOCIATI Bari Bologna Brescia Firenze Lecco Milano Padova Roma Torino Casablanca http://www.lslex.com Circolare Monotematica Decreto Semplificazioni Data: 09 dicembre 2014 Indice

Dettagli

Il Decreto Semplificazioni

Il Decreto Semplificazioni Paola Costa Il Decreto legislativo n. 175/2014, in attuazione della delega in materia di semplificazioni fiscali, introduce il Modello 730 precompilato per lavoratori dipendenti e pensionati e numerose

Dettagli

Newsletter. Legale - Fiscale Diritto delle società e fiscalità d'impresa. Edizione Speciale. 9 gennaio 2015

Newsletter. Legale - Fiscale Diritto delle società e fiscalità d'impresa. Edizione Speciale. 9 gennaio 2015 Newsletter Legale - Fiscale Diritto delle società e fiscalità d'impresa Edizione Speciale 9 gennaio 2015 D.Lgs. Semplificazioni fiscali : i primi chiarimenti dell Agenzia delle Entrate D.Lgs. Semplificazioni

Dettagli

Decreto sulle Semplificazioni Fiscali

Decreto sulle Semplificazioni Fiscali Decreto sulle Semplificazioni Fiscali Il decreto legislativo n. 175 del 21 novembre 2014 in materia di semplificazione fiscale e dichiarazione dei redditi precompilata ( Decreto Semplificazioni Fiscali

Dettagli

CIRCOLARE DELLO STUDIO

CIRCOLARE DELLO STUDIO Avv. GIORGIO ASCHIERI* Rag. Comm. SIMONETTA BISSOLI* Dott. Comm. MARCO GHELLI* Dott. Comm. ALBERTO MION* Dott. Comm. ALBERTO RIGHINI* Avv. ANTONIO RIGHINI* Dott. MONICA SECCO* Avv. ORNELLA BERTOLAZZI Avv.

Dettagli

Bologna, 17 dicembre 2014. Circolare n. 12/2014. Oggetto: novità del Decreto semplificazioni fiscali. Gentile cliente,

Bologna, 17 dicembre 2014. Circolare n. 12/2014. Oggetto: novità del Decreto semplificazioni fiscali. Gentile cliente, Dott. Rag. Giorgio Palmeri Rag. Tiberio Frascari Dott. Fabio Ceroni Dott. Carlo Bacchetta Dott. Filippo Foresti Dott. Mariangela Frascari Dott. Marta Lambertucci Dott. Lorenzo Nadalini Dott. Valentina

Dettagli

Si tramette Circolare con le novità fiscali più rilevanti del Decreto semplificazioni approvato di recente.

Si tramette Circolare con le novità fiscali più rilevanti del Decreto semplificazioni approvato di recente. Ai gentili Clienti Loro sedi Altavilla Vicentina 09/12/2014 Si tramette Circolare con le novità fiscali più rilevanti del Decreto semplificazioni approvato di recente. Gli argomenti trattati soni i seguenti:

Dettagli

OGGETTO: Dlgs semplificazioni fiscali alla luce dei chiarimenti forniti dall Agenzia delle Entrate con circolare 31/E del 30 dicembre 2014

OGGETTO: Dlgs semplificazioni fiscali alla luce dei chiarimenti forniti dall Agenzia delle Entrate con circolare 31/E del 30 dicembre 2014 SPECIALE DECRETO SEMPLIFICAZIONI del 05/01/2015 Ai Sig.ri Clienti Loro Sedi OGGETTO: Dlgs semplificazioni fiscali alla luce dei chiarimenti forniti dall Agenzia delle Entrate con circolare 31/E del 30

Dettagli

prot. n. 11.521 UFFICIO STUDI TRIBUTARI Oggetto Decreto legislativo recante disposizioni sulle semplificazioni fiscali-

prot. n. 11.521 UFFICIO STUDI TRIBUTARI Oggetto Decreto legislativo recante disposizioni sulle semplificazioni fiscali- Roma 2 dicembre 2014 prot. n. 11.521 UFFICIO STUDI TRIBUTARI CIRCOLARE N. 8 Oggetto Decreto legislativo recante disposizioni sulle semplificazioni fiscali- E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale

Dettagli

CIRCOLARE N. 9/2014. del 26 novembre 2014

CIRCOLARE N. 9/2014. del 26 novembre 2014 CIRCOLARE N. 9/2014 del 26 novembre 2014 OGGETTO: PRINCIPALI NOVITA FISCALI E CONTABILI INTRODOTTE NEGLI ULTIMI MESI A) DECRETO SEMPLIFICAZIONI: LE PRINCIPALI NOVITA FISCALI Con il Decreto Semplificazioni,

Dettagli

PR. SCADENZA ADEMPIMENTO NOTE COMMISSIONE PROCEDURE ADEMPIMENTI FISCALI INIZIALI DEL CURATORE

PR. SCADENZA ADEMPIMENTO NOTE COMMISSIONE PROCEDURE ADEMPIMENTI FISCALI INIZIALI DEL CURATORE ADEMPIMENTI FISCALI INIZIALI DEL CURATORE 1 Entro 30 gg. dalla Comunicare all Agenzia delle Entrate la dichiarazione di fallimento sentenza di con modello di variazione dati (art. 35 Dpr 633/72). fallimento

Dettagli

Circolare Nr. 401/2014. Oggetto: Tributi Iva Dichiarazioni d intento Termine dell 11 febbraio 2015 Istruzioni dell Agenzia delle Entrate.

Circolare Nr. 401/2014. Oggetto: Tributi Iva Dichiarazioni d intento Termine dell 11 febbraio 2015 Istruzioni dell Agenzia delle Entrate. Circolare Nr. 401/2014 Genova, 16 dicembre 2014 La Confetra comunica quanto segue: Oggetto: Tributi Iva Dichiarazioni d intento Termine dell 11 febbraio 2015 Istruzioni dell Agenzia delle Entrate. E disponibile

Dettagli

1-2015. Quaderni Fiscali 1-2015. Legge di stabilità 2015 - Novità in tema di Iva

1-2015. Quaderni Fiscali 1-2015. Legge di stabilità 2015 - Novità in tema di Iva 1-2015 Quaderni Fiscali 1-2015 Legge di stabilità 2015 - Novità in tema di Iva Masaccio, Il tributo, 1425, affresco. Firenze, chiesa del Carmine, Cappella Brancacci Aggiornamento e approfondimento in area

Dettagli

LE (PROSSIME) SEMPLIFICAZIONI FISCALI

LE (PROSSIME) SEMPLIFICAZIONI FISCALI INFORMATIVA N. 194 17 LUGLIO 2014 NOVITÀ LE (PROSSIME) SEMPLIFICAZIONI FISCALI Artt. 1 e 7, Legge n. 23/2014 Schema D.Lgs. (Atto Camera n. 99) Il Consiglio dei Ministri ha recentemente approvato, in via

Dettagli

PRINCIPALI NOVITÀ DEL D.LGS. 21 NOVEMBRE 2014, N. 175 SEMPLIFICAZIONE FISCALE E DICHIARAZIONE DEI REDDITI PRECOMPILATA

PRINCIPALI NOVITÀ DEL D.LGS. 21 NOVEMBRE 2014, N. 175 SEMPLIFICAZIONE FISCALE E DICHIARAZIONE DEI REDDITI PRECOMPILATA INCONTRI DEL MARTEDÌ PRINCIPALI NOVITÀ DEL D.LGS. 21 NOVEMBRE 2014, N. 175 SEMPLIFICAZIONE FISCALE E DICHIARAZIONE DEI REDDITI PRECOMPILATA Milano, 2 dicembre 2014 a cura di Giancarlo Modolo MODELLO 730

Dettagli

CIRCOLARE PER LA CLIENTELA - Il decreto semplificazioni fiscali e le altre novità di periodo - Le principali novità:

CIRCOLARE PER LA CLIENTELA - Il decreto semplificazioni fiscali e le altre novità di periodo - Le principali novità: PAGINA 1 CIRCOLARE PER LA CLIENTELA - Il decreto semplificazioni fiscali e le altre novità di periodo - 29 Dicembre 2014 Indice: Le principali novità 1 Riduzione del tasso di interesse legale 1 Estinzione

Dettagli

SEMPLIFICAZIONI FISCALI E DICHIARAZIONE DEI REDDITI PRECOMPILATA

SEMPLIFICAZIONI FISCALI E DICHIARAZIONE DEI REDDITI PRECOMPILATA S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO PRINCIPALI NOVITÀ DEL D.LGS. 21 NOVEMBRE 2014, N. 175 SEMPLIFICAZIONI FISCALI E DICHIARAZIONE DEI REDDITI PRECOMPILATA GIANCARLO MODOLO Cernusco sul Naviglio-Milano

Dettagli

S E A V TERMINI DI PRESENTAZIONE SOGGETTI OBBLIGATI ED ESCLUSI

S E A V TERMINI DI PRESENTAZIONE SOGGETTI OBBLIGATI ED ESCLUSI Bergamo, marzo 2014 CIRCOLARE N. 9/Consulenza aziendale OGGETTO: Elenco clienti-fornitori La comunicazione dell elenco clienti-fornitori (c.d. spesometro ) costituisce un adempimento da considerarsi a

Dettagli

IL REGIME DEI NUOVI MINIMI regime fiscale di vantaggio per l imprenditoria giovanile e i lavoratori in mobilità

IL REGIME DEI NUOVI MINIMI regime fiscale di vantaggio per l imprenditoria giovanile e i lavoratori in mobilità IL REGIME DEI NUOVI MINIMI regime fiscale di vantaggio per l imprenditoria giovanile e i lavoratori in mobilità A cura del Dott. Michele Avesani A partire dal 1 gennaio 2012 è entrato in vigore il regime

Dettagli

SPESE DI VITTO E ALLOGGIO LAVORATORI AUTONOMI

SPESE DI VITTO E ALLOGGIO LAVORATORI AUTONOMI CIRCOLARE N. 26/2014 Reggio Emilia, lì 4 dicembre 2014 Ai Signori ed alle Società in indirizzo OGGETTO: Principali novità del decreto (D. Lgs. n. 175 del 21.11.2014). Via G. Gutenberg,

Dettagli

Legge di stabilità n. 220 del 13/12/2010

Legge di stabilità n. 220 del 13/12/2010 Circolare n. 1/2011 del 20 Gennaio 2011 PROVVEDIMENTI FISCALI 2011 L inizio del nuovo anno comporta l entrata in vigore di numerose novità fiscali contenute in diversi provvedimenti, alcuni di tipo legislativo

Dettagli

Oggetto: Semplificazioni fiscali

Oggetto: Semplificazioni fiscali Oggetto: Semplificazioni fiscali La dichiarazione dei redditi precompilata (artt. 1-5) Con la pubblicazione del decreto in oggetto è stata ufficialmente definita l'operazione, in sperimentazione, della

Dettagli

Circolare 32. del 23 dicembre 2014. DLgs. 21.11.2014 n. 175 di semplificazioni fiscali Novità in materia di imposte dirette INDICE

Circolare 32. del 23 dicembre 2014. DLgs. 21.11.2014 n. 175 di semplificazioni fiscali Novità in materia di imposte dirette INDICE Circolare 32 del 23 dicembre 2014 DLgs. 21.11.2014 n. 175 di semplificazioni fiscali Novità in materia di imposte dirette INDICE 1 Premessa... 3 2 Razionalizzazione dell esercizio delle opzioni per alcuni

Dettagli

Adempimenti Fiscali e Normativi 2015

Adempimenti Fiscali e Normativi 2015 Adempimenti Fiscali e Normativi 2015 Il Decreto Legislativo n 175 del 21 Novembre 2014, detto anche Decreto Semplificazioni, pubblicato in Gazzetta Ufficiale e in vigore dal 13 Dicembre 2014, prevede una

Dettagli

NOVITA IVA 2015. Diapositive a cura di: Maurizio Roberto Barone

NOVITA IVA 2015. Diapositive a cura di: Maurizio Roberto Barone NOVITA IVA 2015 Diapositive a cura di: Maurizio Roberto Barone 1 NOVITA IVA 2015-BLACK LIST ART.21 Comunicazione delle operazioni intercorse con i Paesi black-list Con riferimento alla nozione di importo

Dettagli

NUOVI ELENCHI CLIENTI-FORNITORI

NUOVI ELENCHI CLIENTI-FORNITORI NUOVI ELENCHI CLIENTI-FORNITORI L art. 21, DL n. 78/2010, al fine di contrastare l evasione fiscale e le frodi in materia di IVA, ha introdotto un nuovo adempimento, quello di comunicare telematicamente

Dettagli

Fiscal News N. 371. Bonus energetico: le semplificazioni. La circolare di aggiornamento professionale 15.12.2014. Premessa

Fiscal News N. 371. Bonus energetico: le semplificazioni. La circolare di aggiornamento professionale 15.12.2014. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 371 15.12.2014 Bonus energetico: le semplificazioni Categoria: Irpef Sottocategoria: Detrazione 55% Il D.Lgs n. 175, sulle semplificazioni fiscali

Dettagli

SCADENZE FEBBRAIO 2015

SCADENZE FEBBRAIO 2015 SCADENZE FEBBRAIO 2015 MARTEDì 10 FEBBRAIO IMU TERRENI Scade il termine per il versamento dell IMU sui terreni; l imposta è calcolata in base alle aliquote standard (7,6 per mille) tranne quando i Comuni

Dettagli

Professionista e collaborazione di un familiare. ISEE e dichiarazione sostitutiva unica (DSU) Esportazioni improprie e uscita dei beni dall'ue

Professionista e collaborazione di un familiare. ISEE e dichiarazione sostitutiva unica (DSU) Esportazioni improprie e uscita dei beni dall'ue Circolare informativa Ultime novità fiscali Professionista e collaborazione di un familiare Sentenza Corte Cassazione 24.10.2014, n. 22628 È soggetto ad IRAP il lavoratore autonomo che nell esercizio dell

Dettagli

COMUNICAZIONE IVA 2010 E CHIARIMENTI UFFICIALI PER COMPENSAZIONI IVA

COMUNICAZIONE IVA 2010 E CHIARIMENTI UFFICIALI PER COMPENSAZIONI IVA CIRCOLARE n. 03/2010 Pesaro, 25 gennaio 2010 Spett.li Clienti Loro SEDI COMUNICAZIONE IVA 2010 E CHIARIMENTI UFFICIALI PER COMPENSAZIONI IVA 1 Chiarimenti compensazioni iva: 1.1 Compensazione verticale

Dettagli

SPAZIANI & LONGO ASSOCIATI

SPAZIANI & LONGO ASSOCIATI Circolare numero 04 del 3 febbraio del 2012 Oggetto: Comunicazione annuale dati Iva anno d imposta 2011 I soggetti IVA tenuti alla presentazione della dichiarazione annuale sono obbligati a trasmettere

Dettagli

NOVITA NORMATIVE IVA ANNO D IMPOSTA 2010

NOVITA NORMATIVE IVA ANNO D IMPOSTA 2010 NOVITA NORMATIVE IVA ANNO D IMPOSTA 2010 Normativa comunitaria e normativa nazionale L imposta sul valore aggiunto è disciplinata da leggi nazionali che sono subordinate alle direttive comunitarie. Queste

Dettagli

S E A V TERMINI DI PRESENTAZIONE

S E A V TERMINI DI PRESENTAZIONE Bergamo, marzo 2015 CIRCOLARE N. 15/Consulenza aziendale OGGETTO: Elenco clienti-fornitori La comunicazione dell elenco clienti-fornitori (c.d. spesometro ) per l anno 2014 dovrà essere presentata entro

Dettagli

- A. Torcini Adempimenti fiscali del Curatore fallimentare - ADEMPIMENTI FISCALI DEL CURATORE FALLIMENTARE. A cura di Alessandro TORCINI

- A. Torcini Adempimenti fiscali del Curatore fallimentare - ADEMPIMENTI FISCALI DEL CURATORE FALLIMENTARE. A cura di Alessandro TORCINI ADEMPIMENTI FISCALI DEL CURATORE FALLIMENTARE A cura di Alessandro TORCINI 1 ADEMPIMENTI FISCALI INIZIALI predisporre i registri IVA entro 30 giorni dalla notifica, comunicare all Agenzia delle Entrate

Dettagli

PRINCIPALI SCADENZE FISCALI DAL 1 OTTOBRE 2013 AL 31 OTTOBRE 2013

PRINCIPALI SCADENZE FISCALI DAL 1 OTTOBRE 2013 AL 31 OTTOBRE 2013 PRINCIPALI SCADENZE FISCALI DAL 1 OTTOBRE 2013 AL 31 OTTOBRE 2013 Martedì 15 ottobre Fatture e autofatture di importo inferiore a euro 300,00 Annotazione dell'eventuale documento cumulativo delle fatture

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL MODELLO PRECOMPILATO Direzione

Dettagli

CATANIA 15 MARZO 2011. Dott. Ernesto GATTO

CATANIA 15 MARZO 2011. Dott. Ernesto GATTO CATANIA 15 MARZO 2011 LA LEGGE DI STABILITA 2011 E LE ULTIME NOVITA PER PROFESSIONISTI E IMPRESE Dott. Ernesto GATTO BLOCCO COMPENSAZIONI DAL 2011 NON E PIU CONSENTITO UTILIZZARE IN COMPENSAZIONE I CREDITI

Dettagli

DECRETO SVILUPPO 2011

DECRETO SVILUPPO 2011 CIRCOLARE INFORMATIVA N. 3 AGOSTO 2011 DECRETO SVILUPPO 2011 E stata pubblicata sulla gazzetta ufficiale 12.07.2011, n. 160, la Legge 12.07.2011 n. 106 di conversione del D.L. 70/2011 c.d. Decreto Sviluppo.

Dettagli

I regimi contabili: obblighi, opzioni e revoche a cura di Daniele Fezzardi

I regimi contabili: obblighi, opzioni e revoche a cura di Daniele Fezzardi Il Punto sull Iva I regimi contabili: obblighi, opzioni e revoche a cura di Daniele Fezzardi I regimi Iva previsti dalla normativa Il sistema giuridico italiano ha previsto, per le imprese e professionisti,

Dettagli

Circolare N. 31 del 27 Febbraio 2015

Circolare N. 31 del 27 Febbraio 2015 Circolare N. 31 del 27 Febbraio 2015 Lettere di intento: la nuova procedura Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, ultimato il periodo transitorio, sono entrate in vigore dallo scorso

Dettagli

SEPA e Adempimenti Fiscali-Normativi per l anno 2016

SEPA e Adempimenti Fiscali-Normativi per l anno 2016 SEPA e Adempimenti Fiscali-Normativi per l anno 2016 Il Decreto Legislativo n 175 del 21 Novembre 2014, detto anche Decreto Semplificazioni, (pubblicato in Gazzetta Ufficiale e in vigore dal 13 Dicembre

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: DECRETI SEMPLIFICAZIONI FISCALI - COMPETITIVITA 1. PREMESSE Il Consiglio dei Ministri ha recentemente esaminato in via preliminare

Dettagli

CIRCOLARE N. 30 2011/2012 DEL 10 GENNAIO 2012

CIRCOLARE N. 30 2011/2012 DEL 10 GENNAIO 2012 CIRCOLARE N. 30 2011/2012 DEL 10 GENNAIO 2012 Lega Italiana Calcio Professionistico Alle Società di 1 a e 2 a Divisione della Lega Italiana Calcio Professionistico LORO SEDI Circolare n. 1 2012 dell Ufficio

Dettagli

CIRCOLARE N. 33 2013/2014 DEL 29 GENNAIO 2014

CIRCOLARE N. 33 2013/2014 DEL 29 GENNAIO 2014 CIRCOLARE N. 33 2013/2014 DEL 29 GENNAIO 2014 Lega Italiana Calcio Professionistico Alle Società di 1 a e 2 a Divisione della Lega Italiana Calcio Professionistico LORO SEDI Circolare n. 2 2014 dell Ufficio

Dettagli

Circolare informativa

Circolare informativa Circolare informativa Ultime novità fiscali Incentivi acquisto eco-veicoli Dati forniti dal contribuente indagato per evasione Decreto Ministero Sviluppo Economico 11.1.2013 È stato pubblicato sulla G.U.

Dettagli

Circolare n. 33. del 10 ottobre 2013

Circolare n. 33. del 10 ottobre 2013 Circolare n. 33 del 10 ottobre 2013 Spesometro, operazioni con paradisi fiscali, contratti di leasing, locazione e noleggio e altre comunicazioni all Anagrafe tributaria - Nuove modalità e termini di effettuazione

Dettagli

A cura dello Studio Battaini, Corso Sempione 15, Gallarate e-mail : infocsp@tin.it. Sommario

A cura dello Studio Battaini, Corso Sempione 15, Gallarate e-mail : infocsp@tin.it. Sommario A cura dello Studio Battaini, Corso Sempione 15, Gallarate e-mail : infocsp@tin.it Sommario 1 - Dietro-Front della Cassazione sulla doppia contribuzione per i soci amministratori di srl "commerciali" 2

Dettagli

LE NUOVE DICHIARAZIONI D INTENTO: I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE E LA COMPILAZIONE DEL MOD. DI

LE NUOVE DICHIARAZIONI D INTENTO: I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE E LA COMPILAZIONE DEL MOD. DI CIRCOLARE N. 08 DEL 05/03/2015 SOMMARIO Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: LE NUOVE DICHIARAZIONI D INTENTO: I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE E LA COMPILAZIONE DEL MOD. DI

Dettagli

NOTA INFORMATIVA N. 29/2013

NOTA INFORMATIVA N. 29/2013 Dottori Commercialisti Associati ASSOCIATI: GIOVANNI ALBERTI Professore Ordinario di Economia Aziendale in quiescenza CLAUDIO UBINI ALBERTO CASTAGNETTI ELISABETTA UBINI RITA MAGGI PIAZZA CITTADELLA 6 37122

Dettagli

CIRCOLARE N. 25 2012/2013 DEL 17 GENNAIO 2013

CIRCOLARE N. 25 2012/2013 DEL 17 GENNAIO 2013 CIRCOLARE N. 25 2012/2013 DEL 17 GENNAIO 2013 Lega Italiana Calcio Professionistico Alle Società di 1 a e 2 a Divisione della Lega Italiana Calcio Professionistico LORO SEDI Circolare n. 1 2013 dell Ufficio

Dettagli

CIRCOLARE MARZO 2013 ULTIME NOVITÀ FISCALI

CIRCOLARE MARZO 2013 ULTIME NOVITÀ FISCALI CIRCOLARE MARZO 2013 ULTIME NOVITÀ FISCALI Incentivi acquisto eco-veicoli Decreto Ministero Sviluppo Economico 11.1.2013 Dati forniti dal contribuente indagato per evasione Sentenza Corte Cassazione 31.1.2013,

Dettagli

Circolare n. 8. del 15 marzo 2010

Circolare n. 8. del 15 marzo 2010 Via Principe Amedeo 11 10123 Torino c.f. e p.iva 06944680013 Tel. 011 8126939 Fax. 011 8122079 Email: info@studiobgr.it www.studiobgr.it Circolare n. 8 del 15 marzo 2010 Modelli INTRASTAT - Recepimento

Dettagli

1. PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 SETTEMBRE 2013 AL 15 OTTOBRE 2013

1. PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 SETTEMBRE 2013 AL 15 OTTOBRE 2013 Principali scadenze 1. PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 SETTEMBRE 2013 AL 15 OTTOBRE 2013 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 2013 al 15 ottobre 2013, con il commento dei termini di prossima

Dettagli

Speciale Decreto Semplificazioni - D.Lgs. n.175 del 21 novembre 2014. Sommario

Speciale Decreto Semplificazioni - D.Lgs. n.175 del 21 novembre 2014. Sommario Circolare n 14/2014 A TUTTI I SIGNORI CLIENTI LORO SEDI Milano, 8 dicembre 2014 Speciale Decreto Semplificazioni - D.Lgs. n.175 del 21 novembre 2014 Sommario DECRETO SEMPLIFICAZIONI IN SINTESI... 2 APPROFONDIMENTO

Dettagli

STUDIO DE ALEXANDRIS Commercialisti Revisori Contabili Avvocati

STUDIO DE ALEXANDRIS Commercialisti Revisori Contabili Avvocati STUDIO DE ALEXANDRIS Commercialisti Revisori Contabili Avvocati Maurizio De Alexandris Commercialista Revisore contabile Rossella Bernardinello Commercialista Revisore contabile Loredana Molinaro Avvocato

Dettagli

Speciale Decreto Semplificazioni DLgs. 21.11.2014 n. 175 di semplificazioni fiscali

Speciale Decreto Semplificazioni DLgs. 21.11.2014 n. 175 di semplificazioni fiscali Speciale Decreto Semplificazioni DLgs. 21.11.2014 n. 175 di semplificazioni fiscali Gentile Cliente, in attuazione della delega per la riforma del sistema fiscale contenuta nella L. 11.3.2014 n. 23, con

Dettagli

Oggetto: ELENCHI RIEPILOGATIVI INTRASTAT - DAL 2010 OBBLIGO ESTESO ALLE PRESTAZIONI INTRACOMUNITARIE DI SERVIZI

Oggetto: ELENCHI RIEPILOGATIVI INTRASTAT - DAL 2010 OBBLIGO ESTESO ALLE PRESTAZIONI INTRACOMUNITARIE DI SERVIZI Oggetto: ELENCHI RIEPILOGATIVI INTRASTAT - DAL 2010 OBBLIGO ESTESO ALLE PRESTAZIONI INTRACOMUNITARIE DI SERVIZI L applicazione - a partire dal 1 gennaio 2010 - de lle nuove regole riguardanti la territorialità

Dettagli

Circolare n. 5 del 27 marzo 2015

Circolare n. 5 del 27 marzo 2015 Circolare n. 5 del 27 marzo 2015 Spesometro 2015 (operaziionii 2014), da trasmettere entro iill 10/20 dii apriille 2015 L art. 21 del D.L. n. 78 del 31 maggio 2010 ha introdotto l obbligo, per i soggetti

Dettagli

Le (annunciate) semplificazioni fiscali

Le (annunciate) semplificazioni fiscali Le (annunciate) semplificazioni fiscali a cura del Dott. Giorgio Gavelli Studio Sirri-Gavelli-Zavatta & Associati 2 Recentemente, il Consiglio dei Ministri ha approvato, in via preliminare, lo SCHEMA DEL

Dettagli

L assistenza fiscale e l obbligo della ricezione telematica dei risultati dei conguagli nel modello 730-4

L assistenza fiscale e l obbligo della ricezione telematica dei risultati dei conguagli nel modello 730-4 Focus di pratica professionale di Roberto Chiumiento L assistenza fiscale e l obbligo della ricezione telematica dei risultati dei conguagli nel modello 730-4 I termini dell assistenza fiscale Com è noto

Dettagli

Dottore Commercialista

Dottore Commercialista DECRETO SEMPLIFICAZIONI: DAL 2015 NUOVO MODELLO 730 PRECOMPILATO a cura del Dott. Vito SARACINO e in Bitonto (BA) Il D.Lgs. 21.11.2014, n. 175 pubblicato sulla G.U. del 28 novembre 2014 ed entrato in vigore

Dettagli

Riunione Clienti. in programma presso lo Studio Corno, a Lissone, il giorno. lunedì 28 gennaio p.v. alle ore 17.

Riunione Clienti. in programma presso lo Studio Corno, a Lissone, il giorno. lunedì 28 gennaio p.v. alle ore 17. Lissone, 8 gennaio 2013 Circolare n 1 / 2013 Ai signori clienti loro sedi Oggetto: Legge di stabilità 2013 Gentile Cliente, il Parlamento ha approvato il testo della Legge di Stabilità 2013 con la Legge

Dettagli

CIRCOLARE INFORMATIVA APRILE N. 4/2012

CIRCOLARE INFORMATIVA APRILE N. 4/2012 CIRCOLARE INFORMATIVA APRILE N. 4/2012 A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI Di seguito evidenziamo i principali adempimenti del mese di aprile. Versamenti Iva mensili Scade Il 16 aprile il termine di versamento

Dettagli

SPESOMETRO 2013: 1 PREMESSA

SPESOMETRO 2013: 1 PREMESSA SPESOMETRO 2013: 1 PREMESSA L art. 21 del DL 31.5.2010 n. 78 (conv. L. 30.7.2010 n. 122) ha introdotto l obbligo, per i soggetti passivi IVA, di comunicare in via telematica all Agenzia delle Entrate le

Dettagli

INDICE CAPITOLO PRIMO IL RAVVEDIMENTO OPEROSO. 1. Gli aspetti generali e la prima interpretazione dell Amministrazione finanziaria... pag.

INDICE CAPITOLO PRIMO IL RAVVEDIMENTO OPEROSO. 1. Gli aspetti generali e la prima interpretazione dell Amministrazione finanziaria... pag. INDICE CAPITOLO PRIMO IL RAVVEDIMENTO OPEROSO 1. Gli aspetti generali e la prima interpretazione dell Amministrazione finanziaria... pag. 9 CAPITOLO SECONDO LE SINGOLE TIPOLOGIE DI VIOLAZIONI 1. Gli omessi

Dettagli

Regime dei minimi e «nuovo» forfait

Regime dei minimi e «nuovo» forfait Regime dei minimi e «nuovo» forfait Elementi di criticità e profili Iva Nicola Forte Latina, 4 maggio 2015 1 I due regimi Il confronto Dal confronto effettuato tra il regime dei minimi ed il nuovo forfait

Dettagli

ULTIME NOVITÀ FISCALI

ULTIME NOVITÀ FISCALI Circolare nr.03/2015 Ai sig.ri Clienti E loro sedi ULTIME NOVITÀ FISCALI Diritto CCIAA 2015 Decreto Ministero Sviluppo economico 8.1.2015 Tremonti-quater Circolare Agenzia Entrate 19.2.2015, n. 5/E È stato

Dettagli

L'INVIO DELLE DICHIARAZIONI D'INTENTO PER IL 2016

L'INVIO DELLE DICHIARAZIONI D'INTENTO PER IL 2016 L'INVIO DELLE DICHIARAZIONI D'INTENTO PER IL 2016 Come noto, agli esportatori abituali è concessa la possibilità di acquistare / importare beni e servizi senza applicazione dell IVA nel limite del plafond

Dettagli

OGGETTO: Spesometro: le operazioni particolari

OGGETTO: Spesometro: le operazioni particolari Informativa per la clientela di studio N. 121 del 26.10.2011 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Spesometro: le operazioni particolari Con il presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza

Dettagli

Circolare Mensile Fiscale SETTEMBRE 2015

Circolare Mensile Fiscale SETTEMBRE 2015 Circolare Mensile Fiscale SETTEMBRE 2015 INDICE Le news del mese In evidenza o La remissione in bonis Scadenzario Le news del mese Detrazione 50% - Obbligo di richiesta del codice fiscale del condominio

Dettagli

SCADENZIARIO FISCALE - ONERI E OBBLIGHI

SCADENZIARIO FISCALE - ONERI E OBBLIGHI (aggiornato al 16.02.2015) Irpef Ires Irap IMU/ TASI IVA Ritenute/ Cert. Unica Mod. 770 INPS Tassa Libri Sociali Diritto Camerale Enasarco Black List Imposta di Registro d Intento Gennaio 16 16 16 25 Febbraio

Dettagli

STUDIO ACCARDI ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE TRA

STUDIO ACCARDI ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE TRA ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE TRA DOTT. MARIO ACCARDI E DOTT. CHIARA ACCARDI DOTTORI COMMERCIALISTI DOTT. MARIO ACCARDI DOTT. CHIARA ACCARDI DOTT. SANDRO SPATA DOTTORE COMMERCIALISTA Circolare n 7 Firenze,

Dettagli

Novità di inizio anno Circolare 1/2015

Novità di inizio anno Circolare 1/2015 Novità di inizio anno Circolare 1/2015 Sommario Aggiornamento dell elenco dei paesi black list...1 Aumento potenziale delle aliquote iva...1 Autotrasporto...1 Black List...1 Buoni pasto...2 Credito d imposta

Dettagli

Decreto Semplificazioni

Decreto Semplificazioni CMS_LawTax_CMYK_28-100.eps Newsletter 18 dicembre 2014 Decreto Semplificazioni D.Lgs. n. 175 del 21 novembre 2014 INDICE Premessa 3 1. Dichiarazione dei redditi precompilata (art. 1) 3 2. Trasmissione

Dettagli

CIRCOLARE N.1 2010 LE NUOVE REGOLE IVA SULLA TASSAZIONE DEI SERVIZI NEI RAPPORTI CON L ESTERO : LA DIRETTIVA 8/08

CIRCOLARE N.1 2010 LE NUOVE REGOLE IVA SULLA TASSAZIONE DEI SERVIZI NEI RAPPORTI CON L ESTERO : LA DIRETTIVA 8/08 CIRCOLARE N.1 2010 LE NUOVE REGOLE IVA SULLA TASSAZIONE DEI SERVIZI NEI RAPPORTI CON L ESTERO : LA DIRETTIVA 8/08 Con la presente, si intende dare un informativa di massima sulla nuova normativa che dal

Dettagli

ULTIME NOVITÀ FISCALI

ULTIME NOVITÀ FISCALI SPAZIIO AZIIENDE dicembre 2014 ULTIME NOVITÀ FISCALI Professionista e collaborazione di un familiare Sentenza Corte Cassazione 24.10.2014, n. 22628 ISEE e dichiarazione sostitutiva unica (DSU) Decreto

Dettagli