Città senza barriere: esperienza veneta all'esame della Ue

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Città senza barriere: esperienza veneta all'esame della Ue"

Transcript

1 Città senza barriere: esperienza veneta all'esame della Ue Arriva in Europa «Valpolicella senza barriere», iniziativa avviata in alcuni Comuni della provincia di Verona e ora estesa a tutto il Veneto per rendere le città più accessibili a chi deve fare i conti con una disabilità motoria, sensoriale o intellettiva, permanente o temporanea. È, infatti, uno dei modelli all esame della Commissione europea che serviranno a emanare in autunno il primo «Atto europeo sull accessibilità». La futura legge rientra nell ambito della «strategia globale sulla Disabilità » adottata dall Europa con l obiettivo di eliminare entro la fine del decennio ogni tipo di ostacolo - fisico, tecnologico, culturale - che impedisce a quasi un cittadino europeo su sei di esercitare i propri diritti e partecipare, come tutti gli altri, alla vita sociale ed economica. Per la stesura delle nuove norme la Ue aveva avviato una consultazione pubblica, conclusa il 29 febbraio, sollecitando segnalazioni ma anche proposte e suggerimenti di cittadini, associazioni e organizzazioni della società civile dei ventisette Stati membri. L esperienza avviata nel Comune di Negrar, poi estesa ad altre aree della provincia di Verona, ha superato il primo step. Alleanza tra comuni - Il Protocollo d intesa sottoscritto dai Comuni della Valpolicella consiste in una serie di tappe da percorrere per eliminare le barriere architettoniche presenti nei territori. «L obiettivo è intervenire in concreto per consentire a chi ha una disabilità di vivere una vita il più possibile autonoma afferma l ideatore del progetto, Giuseppe Righetti, consigliere del Comune di Negrar con delega all'accessibilità. Con mia figlia, diventata paraplegica in seguito a un intervento chirurgico al cuore all età di due anni, ho vissuto i vari ostacoli che una persona con disabilità incontra ogni giorno, a scuola, per strada, quando deve entrare in un negozio o prendere un autobus. Per questo, pur non appartenendo a nessun schieramento politico, ho accettato tre anni fa la delega alle barriere architettoniche e abbiamo proposto questa scommessa agli altri Comuni dell area che man mano hanno firmato il Protocollo». Ora, l esperienza avviata nel Comune di Negrar, poi in altre aree della provincia di Verona, sarà estesa a tutto il Veneto. Anche la Regione, infatti, ha sottoscritto il Protocollo d'intesa per l'eliminazione delle barriere architettoniche. Verifica sul campo - Ma in che consiste «Valpolicella senza barriere»? Innanzitutto ogni Comune deve individuare un assessore o un consigliere con delega alle barriere architettoniche. Lo affianca una commissione in materia di barriere architettoniche e comunicative, composta da persone con disabilità motoria, sensoriale e intellettiva, in modo che si tenga conto delle esigenze di tutti. Viene poi svolta un'indagine conoscitiva per verificare l accessibilità di edifici pubblici, chiese, marciapiedi, negozi, autobus, avendo come riferimenti normativi in materia di abbattimento di barriere architettoniche la legge n. 13 dell 89 e la legge della regione Veneto n. 63 del SPONSOR LOCALI - Una volta realizzata la mappa di aree e luoghi poco o per niente accessibili, si programmano gli interventi. «Spesso a frenare è la burocrazia e inoltre, in tempi di spending review, le finanze degli enti locali sono scarse dice Righetti. Allora abbiamo coinvolto anche cittadini e sponsor locali. Per esempio, nel mio Comune alcuni operatori si sono resi disponibili a eseguire i lavori per rendere accessibili i servizi igienici di luoghi pubblici o a realizzare il percorso tattile per i non vedenti, qualcuno ha finanziato un servoscala, un altra ditta ha fornito la ghiaia impastata che consente di accedere più facilmente al cimitero anche a chi è in carrozzina. Se esiste davvero la volontà conclude Righetti le città possono diventare più accessibili anche senza ingenti investimenti pubblici». fonte: corriere.it 3 ottobre 2012

2 Alle Latomie dei Cappuccini di Siracusa visite guidate in LIS Le persone con esigenze specifiche devono beneficiare delle stesse opportunità di partecipazione alla cultura come tutti, sia a livello di fruizione sia di creazione. La possibilità di partecipazione da parte di persone disabili dipende dalla rimozione degli ostacoli nei luoghi destinati alla cultura. Organizzatori e istituzioni che compiono sforzi in questa direzione guadagnano una nuova fetta di pubblico e migliorano la propria immagine nei confronti dell opinione pubblica. Lingua, valori, tradizioni, norme e identità comune sono le caratteristiche sociologiche di una cultura propria, strettamente legata alla lingua dei segni, che è poco conosciuta agli udenti. Al Contempo, i Sordi sono esclusi dalla cultura degli udenti (teatro, conferenze, discussioni sull arte ecc.), in cui e preponderante l elemento acustico. Lo scambio culturale fra questi due mondi è un arricchimento per tutti. Una Grande battaglia di civiltà quella della cultura accessibile. Un impegno per fare una società migliore per tutti dove il silenzio,la solitudine, l emarginazione sono definitivamente cancellate. fonte: ondaiblea.it 3 ottobre 2012

3 Porti, in Italia il 90% è inaccessibile Il 90% dei porti italiani non è accessibile ai disabili. Mancano passerelle per le carrozzine, servizi igienici e gru che facilitino la salita e la discesa dalle barche. A denunciare la miopia delle autorità portuali e delle amministrazioni che se ne dovrebbero occupare, è Giorgio D Orazi, presidente dell associazione Mare aperto, impegnata nel porto di Fiumicino dal 1989 con corsi di vela per disabili motori e psichici. Mentre esistono barche completamente accessibili, l autonomia termina quando si tratta di tornare a terra afferma il presidente. Secondo la Lega Navale di Savona, che nel 2004, all interno del progetto Polo nautico per tutti, ha realizzato un prototipo di gru chiamata Pequod, per il sollevamento dei disabili durante l imbarco e lo sbarco, questo tipo di tecnologia è presente in 20 porti italiani. Sette sono in Sardegna, tre in Liguria, due in Emilia-Romagna e in Campania, uno in Toscana, Lazio, Marche, Abruzzo, Puglia e Sicilia. La maggioranza dei porti dunque resta poco accessibile per i disabili, nonostante siano centinaia coloro che praticano la vela o altri sport d acqua a livello amatoriale. Sono 21 le sezioni della Lega navale che hanno avviato corsi e attività di velaterapia e ai porti marittimi vanno aggiunti quelli d acqua dolce. Soltanto sul lago di Garda esistono almeno cinque associazioni di questo genere: tra il 12 e il 15 settembre, proprio sulle acque del lago si è tenuto il quinto campionato provinciale per velisti disabili, nato dal progetto Svelare senza barriere. E ogni anno da giugno a fine settembre Lo spirito di stella, organizza Sailing campus a Trieste, Caldonazzo, Savona e La Spezia. Tra le associazioni che cercano di avvicinare i disabili alla vela c è la cooperativa sociale Archè, nata nel 2005 a Riva del Garda (Tn), presente anche sul lago di Caldonazzo. Nel 2007 i volontari, con la partecipazione di alcuni ragazzi disabili, hanno costruito una barca a vela accessibile al 100%. Abbiamo sistemato un pontile galleggiante che si collega a una pedana di alluminio per permettere fino a quattro carrozzine di salire a bordo spiega Stefano Dagnoli, uno dei collaboratori -. Da lì si accede alla zona interna con un elettroscala, un prototipo che ha realizzato un nostro ingegnere. Una volta dentro il disabile si può spostare senza problemi, il pavimento è liscio, il bagno accessibile, gli interruttori sono posti in basso e il frigo non è a pozzetto, come su tutte le barche, ma si apre come quelli tradizionali. Infine il timone è spostato sulla destra (normalmente è al centro), in modo da lasciare spazio alle carrozzine. La barca, che esiste in un unico esemplare, è stata inaugurata nel 2007 ed è costata circa 300 mila euro. Oggi naviga quotidianamente con bambini e adulti che frequentano i corsi della cooperativa. Il prossimo passo, racconta Dagnoli, è di installare una gru per sollevare i disabili. Ma non sarà di quelle tradizionali, troppo costose. Stiamo realizzando, in collaborazione con la facoltà di ingegneria dell università di Trento, una gru idraulica totalmente manuale, da posizionare sul lago di Caldonazzo afferma. Numerose attività e progetti che spesso devono fare i conti con l assenza di finanziamenti. Se la cooperativa Archè può fare affidamento sulla Regione e la Cooperfidi, altre associazioni sono in difficoltà. È il caso di Eos, La vela per tutti, nata 12 anni fa sul lago di Garda a Castelletto di Brenzone (Vr). Fino al 2007, spiega il presidente Carlo Gheller, avevamo i finanziamenti della fondazione Cariverona, ma dal 2008 andiamo avanti con il contributo dei soci e con il lavoro dei volontari. Le uscite in barca sono gratuite, aggiunge, e con un carico di spese tra i 6 mila e gli 8 mila euro all anno facciamo fatica a resistere. Sempre per mancanza di fondi Mare aperto ha dovuto rinunciare al premio D_Sail_Ability Sergio Ceccaroni, rivolto a studenti di Ingegneria e Architettura che presentassero progetti per alleviare i disagi esistenti per i disabili gravi sia sui moli, sia nella salita e nella discesa dalle imbarcazioni. fonte: social.tiscali.it 5 ottobre 2012

4 Valpolicella senza barriere Su Internet è gran successo Già undici Comuni si sono impegnati ad eliminare gli ostacoli. Il sito sulla disabilità ideato da Righetti punta a fare la mappa dei luoghi inagibili Valpolicella senza barriere sbarca sul web. Dà il suo nome anche a un sito di aggiornamento e verifica sul tema disabili (www.valpolicellasenzabarriere.it) il protocollo d'intesa ideato da Giuseppe Righetti, consigliere comunale di Negrar delegato alle barriere architettoniche e sottoscritto da 11 Comuni che hanno messo per iscritto l'impegno a eliminare gli ostacoli per le persone disabili. Mai come su queste tematiche la Valpolicella si è allargata: oltre Negrar, San Pietro in Cariano, Sant'Ambrogio, Pescantina, Marano e Fumane, infatti, hanno firmato Bussolengo, Sant'Anna d'alfaedo, Dolcè, Brentino Belluno, Caprino. L'idea è stata poi copiata, come fattiva dichiarazione d'intenti, anche a sud di Verona con «La Bassa senza barriere»; da qualche tempo, infine, Righetti è al lavoro per il «Lago senza barriere». L'apripista però è stata la Valpolicella, che ora si prende il merito anche su Internet mentre al progetto si stanno interessando Provincia e Regione. Qualche settimana fa, a Verona, l'assessore regionale ai servizi sociali Remo Sernagiotto ha annunciato che Righetti sarà il primo presidente di una apposita commissione veneta che esaminerà o proporrà idee e progetti, cercando finanziamenti europei per il mondo della disabilità. Tutti i Comuni della Regione saranno invitati a designare un consigliere delegato alle barriere architettoniche, come a Negrar ha fatto con lui il sindaco Dal Negro. Nel frattempo, il consigliere ha inaugurato il nuovo sito e inviato una lettera a tutti i sindaci veronesi, in cui chiede di nominare un esperto di barriere architettoniche all'interno di commissione edilizia o ambientale. «Queste figure», spiega sul sito, «dovranno controllare che i progetti relativi a edifici privati e pubblici aperti al pubblico rispettino anti barriere». Semplice a dirsi, più complesso a farsi, se Righetti lamenta: «Le leggi ci sono, ma ancora oggi vengono segnalati incredibili errori e disattenzioni». L'altro giorno Righetti è intervenuto su Rai Isoradio, nell'ambito delle trasmissioni per la festa della mobilità; a breve andrà in tv per alcuni programmi Rai. «Mi hanno telefonato Comuni dal Lazio e dalla Toscana e quello di Cagliari, dove pare siano interessati a una Sardegna senza barriere», annuncia soddisfatto. Intanto lancia un appello agli internauti, affinché inviino segnalazioni e suggerimenti: «Voglio che il sito mi aiuti a conoscere nuove barriere da abbattere e nuove iniziative da intraprendere». fonte: larena.it 8 ottobre 2012

5 Tassate pensioni e assegni d'invalidità Stretta anche sulle polizze vita: il Fisco colpirà il capitale oltre 15 mila euro di reddito ROMA - Non solo il giro di vite sulle detrazioni e le deduzioni fiscali. Con la crisi e l'esigenza del pareggio di bilancio le maglie del fisco si stringono anche su molte rendite rimaste finora protette dall'imposizione tributaria, e che da domani, per la maggioranza dei contribuenti italiani, saranno tassate. È il caso, ad esempio, dei capitali riscossi in caso di morte in funzione dei contratti di assicurazione sulla vita. Ma anche delle pensioni e delle indennità di accompagnamento per gli invalidi, le pensioni di guerra di ogni genere, gli assegni previdenziali reversibili, le tredicesime e le indennità dei ciechi civili, le pensioni privilegiate dei militari, quelle connesse alle decorazioni all'ordine militare, e perfino i "soprassoldi" (così ancora si chiamano gli assegni mensili) legati alle medaglie al Valor militare. Tutte queste prestazioni non saranno più esentasse, come oggi, ma sottoposte all'imposizione progressiva dell'irpef per tutti i contribuenti che dichiarano oltre 15 mila euro annui lordi. I tagli interessano una platea molto vasta di cittadini. Solo le prestazioni dell'inps legate all'invalidità sono 2 milioni e 733 mila. L'importo medio è piuttosto modesto, 404 euro mensili, ma le cifre in ballo sono impressionanti: pensioni e assegni di invalidità costano 3,8 miliardi di euro l'anno, le indennità di accompagnamento raggiungono addirittura i 12,9 miliardi di euro l'anno. Ed è proprio lì che i tagli (e i conseguenti risparmi) saranno più consistenti. Mentre le pensioni e gli assegni sono già commisurati al reddito, l'indennità di accompagnamento, anche questa esentasse, viene concessa agli invalidi che non possono camminare o hanno bisogno di assistenza per le attività quotidiane a prescindere dal reddito percepito. D'ora in poi chi beneficia di queste prestazioni e ha già redditi superiori ai 15 mila euro dovrà inserire gli assegni nella dichiarazione Irpef e sottoporli all'imposta. Il tetto dei 15 mila euro di reddito vale anche per continuare a godere dell'esenzione fiscale prevista da una legge del 1973 sui «capitali percepiti in caso di morte in dipendenza di contratti di assicurazione sulla vita». Le somme versate dalle compagnie assicurative a titolo di capitale, per chi dichiara oltre 15 mila euro, saranno dunque sottoposte «all'imposta sul reddito delle persone fisiche e alle imposte locali sui redditi». Perdono l'esenzione fiscale, sempre per i contribuenti con i redditi oltre il limite, le pensioni privilegiate militari, ovvero quelle riconosciute ai militari di leva invalidi per cause di servizio, che finora erano esenti in quanto considerate "risarcitorie". Esattamente come le pensioni di guerra (l'inps ne paga 300 mila l'anno, un quarto delle quali supera i 2 mila euro mensili) riconosciute agli ex combattenti, ai partigiani, ai mutilati e agli invalidi di guerra, così come alle vedove e agli orfani, e che da domani saranno anch'esse tassate. Difficile calcolare l'impatto economico dei nuovi vincoli. Sicuramente faranno salire il costo della manovra a carico delle famiglie italiane. Secondo gli artigiani di Mestre, tra aumento dell'iva, la franchigia e il tetto su deduzioni e detrazioni, anche considerato l'abbattimento dell'irpef, costerà alle famiglie italiane 2,5 miliardi l'anno (100 euro a famiglia in media). Le associazioni dei consumatori, Adusbef e Federconsumatori, si spingono oltre: 172 euro a famiglia, per un totale di 3,8 miliardi. La relazione tecnica della Ragioneria, che darà il quadro degli effetti finanziari delle singole misure, non c'è ancora (e del resto non c'è ancora il testo definitivo della legge di Stabilità). Anche se l'impatto della manovra nel suo complesso è definito: servirà per risparmiare 6,6 miliardi di euro quest'anno e altri 4 nel fonte: corriere.it 15 ottobre 2012

6 Turismo accessibile, bando europeo EDEN 2012/2013 Nel quadro del bando europeo EDEN 2012/2013, dedicato al Turismo accessibile, l Italia ha presentato una propria proposta che è stata accettata dalla Commissione Europea. Il Dipartimento Affari Regionali, Turismo e Sport della Presidenza del Consiglio, in collaborazione con l ENIT, il Coordinamento Regionale per il Turismo e l ANCI, provvederà a predisporre il bando di gara nazionale, indirizzato a tutti i potenziali candidati (prevalentemente Amministrazioni comunali, ma anche consorzi di Comuni o aggregazioni di destinazioni). L obiettivo è quello di individuare un gruppo di destinazioni turistiche emergenti, che abbiano dimostrato la capacità di integrare l accessibilità nella propria strategia di sviluppo turistico. L accessibilità va intesa nel senso più ampio, come il diritto per tutti (in particolare le categorie più svantaggiate) a fruire dell offerta turistica in modo completo ed in autonomia, ricevendo servizi adeguati e commisurati a un giusto rapporto qualità/prezzo. Il bando, che sarà lanciato presumibilmente entro fine dicembre 2012 o inizi gennaio 2013, conterrà una serie di indicazioni per la presentazione delle candidature, basate sui seguenti parametri: integrazione dell accessibilità nella strategia di sviluppo turistico locale; coinvolgimento dei vari attori per migliorare l accessibilità alle destinazioni; campagne di informazione e di sensibilizzazione ai temi dell accessibilità; partenariati nella gestione della destinazione; valorizzazione e commercializzazione delle risorse turistiche; integrazione degli aspetti sociali e ambientali nell offerta turistica; strategie di comunicazione. fonte: palazzochigi.it - 22 Ottobre 2012

7 Venezia accessibile per la Venicemarathon Torna per l'edizione numero 27 la Venicemarathon, la maratona in una delle città più belle del mondo: Venezia. Il prossimo weekend tutti pronti, dunque, per percorrere in lungo e in largo la città lagunare. E quando diciamo tutti, intendiamo proprio tutti! Non solo la gara ufficiale, infatti, di sabato 28 settembre, con i suoi 42 km di percorso resi fruibili da tutti, ma anche le due Family Run, le corse non competitive di 3,5 km che coinvolgeranno famiglie, scuole, giovani, anziani e persone con disabilità. Family Run che si corrono il 27 ottobre, un giorno prima della maratona ufficiale, e che hanno anche il lodevole obiettivo di raccogliere fondi per finanziare progetti sportivi delle scuole e progetti di solidarietà. Tanti i nomi di sportivi d'alto calibro che non hanno voluto mancare all'occasione, prima tra tutte, la schermitrice Bebe Vio, testimonial della Family Run, ma non solo! A Mestre la scatenata folla di studenti sarà trainata dal campione olimpico di maratona di Atene 2004 Stefano Baldini, da Bebe stessa e alcuni degli amici dell'associazione fondata dai suoi genitori in aiuto di bambini protesizzati art4sport, insieme a campionesse paralimpiche come Martina Caironi, oro ai Giochi di Londra sui 100 metri nella cat, T42 e Giusy Versace, primatista italiana dei 100 e 200 metri nella cat. T43. A Dolo, il 4 Memorial "Lorenzo Trovò" vedrà al via l'olimpionico del nuoto Simone Cercato e l'handbiker veneto Pietro Martire. La Venicemarathon non è solo corsa, ma anche una occasione per incontri, dibattiti e iniziative speciali. Segnaliamo in particolare l'interessante tavola rotonda dal titolo: "Le buone pratiche per una città accessibile. Esperienze a confronto" di venerdì 26 ottobre, presso lo spazio eventi di Exposport, Parco San Giuliano di Mestre, ore L'incontro è promosso dal Servizio Città per Tutti e dall'ufficio Eliminazione Barriere Architettoniche del Comune di Venezia, in collaborazione con il Venicemarathon Club, in occasione dell'iniziativa "A Venezia le barriere si superano di corsa", che quest'anno garantirà la fuibilità dei 13 ponti interessati dal percorso della maratona sportiva dal 25 ottobre 2012 al 12 febbraio Una occasione dunque per discutere di turismo accessibile e sport, a cui interverranno: - Roberto Vitali, presidente di Village for All, Turismo accessibile, a ciascuno la sua vacanza con un marchio di qualità - Stefano Maurizio membro della Commissione scientifica regionale sulle barriere architettoniche, I principi dell'universal design applicati ad alcuni esempi in ambito turistico e sportivo - Antonio Spinelli presidente nazionale FIWH (Federazione Italiana Wheelchair Hockey), Viaggiare si puo'? Certo,a piedi! - Jan Van Der Borg professore dell'università Ca' Foscari di Venezia, Una città per tutti: un approccio sistemico Per informazioni: Servizio Città per tutti - Comune di Venezia tel ; Ricordiamo che dal 25 al 27 ottobre le iscrizioni alla Family Run possono essere fatte direttamente all'infopoint Venicemarathon all'interno di Exposport (giovedì dalle 15:00 alle 20:00, venerdì dalle 10:00 alle 20:00, sabato dalle 9:00 alle partenza della corsa) Per info: fonte: disabili.com 25 ottobre 2012

8 SensoriAbilis: 'Strumento essenziale per un approccio sociale, politico e amministrativo' Presentato giovedì mattina, nella sede di Confindustria, la sesta edizione di 'SensoriAbilis', un progetto di Confindustria Ancona dedicato al sostegno ed al rafforzamento dell accoglienza e del turismo accessibile. Il progetto SensoriABILIS spiega il presidente di Confindustria Ancona Giuseppe Casali è una tradizione dell attività di Confindustria Ancona che giunge quest anno alla sesta edizione, evolvendosi sempre più per cercare di adeguarsi ai cambiamenti della società. L accessibilità, parola d ordine sempre più marcata in questa edizione, è collegata non solo e non più al rapporto con la disabilità, ma viene trattata in un accezione più estesa, fino ad essere intesa come strumento essenziale per un approccio sociale, politico e amministrativo del territorio. L obiettivo è creare una forte sinergia tra il territorio, le persone che in esso vivono ed operano e le possibilità che offrono le nuove tecnologie. Da qui scaturisce il collegamento con il mondo dei giovani che sono oggetto di un indagine chiamata Giovani e Futuro: il mondo che vorrei, condotta a primavera di quest anno attraverso l utilizzo di un questionario on-line, concordato in aprile con le Scuole stesse, sollecitando gli studenti delle classi III, IV e V degli Istituti Superiori. La volontà è stata cercare di costruire una mappatura delle percezioni dei giovani chiedendo loro quali sono le loro paure, con quali barriere si trovano a lottare, quali sono gli elementi di stimolo, i loro sogni e le loro speranze. L indagine, condotta da Gabriele Micozzi, ha coinvolto ben 1237 studenti delle scuole superiori della provincia di Ancona nella primavera di quest anno. Gli oltre mille studenti che hanno partecipato alla compilazione sono principalmente per il 92,40% di nazionalità italiana; l 1,37% indica la nazionalità albanese, lo 0,89% la nazionalità rumena e lo 0,73% quella peruviana. Va sottolineata anche la presenza di studenti di nazionalità cinese, filippina e moldava. I risultati danno uno spaccato della società giovanile evidenzia una generazione mediamente interessata al mondo che la circonda, ma al contempo caratterizzata da grandi insicurezze. Significativa é anche l'assenza di passioni forti in grado di guidarli verso obiettivi chiari. Altro dato degno di nota é che circa l 84% di loro é disposta a spostarsi all estero per la paura di non trovare lavoro in Italia e che aspirano a diventare sportivi e imprenditori più che operai o impiegati. Quelli della provincia di Ancona sono giovani che ripongono la loro fiducia principalmente negli amici e nella famiglia, figure di riferimento con cui confidarsi. Parlando di personaggi politici, i più stimati sono Beppe Grillo e Barack Obama, mentre tra gli sportivi spicca Alessandro Del Piero. Tra i nomi dello spettacolo i comici la fanno da padrone con Roberto Benigni e Enrico Brignano, mentre in altri settori a guidare la classifica sono Roberto Saviano e Rita Levi Montalcini. I giovani leggono principalmente i quotidiani e le riviste di sport, anche se non disdegnano il gossip e dividono il loro tempo extra scolastico tra videogames e sport, passando comunque sempre circa 2 ore al giorno sui social network Per quanto invece riguarda il rapporto con il territorio ne esce un quadro piuttosto positivo: gli intervistati lo conoscono mediamente bene e la critica più comune è la scarsità di iniziative destinate a loro.

9 Oltre all indagine, sensoriabilis ha in calendario per il futuro una serie di iniziative di notevole rilievo e di ampio respiro, tra cui un seminario destinato prevalente al mondo socio-sanitario, una collaborazione con Anpis (Associazione Nazionale Polisportive Dilettantistiche per l Integrazione Sociale), per la realizzazione di una serie di eventi culturali, sportivi e di intrattenimento, una sinergia con l Università Politecnica delle Marche per organizzare un importante evento che tratterà anche dei temi dell Accessibilità nei Territori e nei Centri Urbani e infine la partecipazione ad un altra manifestazione di grande rilievo per Confindustria Ancona, la Fiera dell Energia, con uno spazio espositivo legato al modo della Domotica. Presenti all'illustrazione del progetto 'Sensoriabilis' e non solo anche i dirigenti scolastici dei vari istituti coinvolti, nonché il Presidente della Camera di Commercio, Rodolfo Giampieri. fonte: viveresenigallia.it 26 ottobre 2012

Milano, 8 aprile 2015

Milano, 8 aprile 2015 SABATO 27 GIUGNO 2015 - ARENA CIVICA DI MILANO GIOCHI SENZA BARRIERE, ENERGIA PER LA VITA UN GRANDE EVENTO FUORI EXPO NATO DALLA SPLENDIDA ESPERIENZA DI BEBE VIO OTTO SQUADRE SI SFIDANO NELLO SPIRITO PARALIMPICO

Dettagli

I PENSIONATI VOGLIONO DELLE RISPOSTE

I PENSIONATI VOGLIONO DELLE RISPOSTE CGIL SPI TORINO TORINO TORINO I PENSIONATI VOGLIONO DELLE RISPOSTE Nel corso degli ultimi anni la fase di contrattazione con i Comuni sulle loro politiche di bilancio, è andata incontro a molte difficoltà.

Dettagli

I PROGETTI INTERREGIONALI IN AMBITO TURISTICO

I PROGETTI INTERREGIONALI IN AMBITO TURISTICO I PROGETTI INTERREGIONALI IN AMBITO TURISTICO I Progetti interregionali dell Assessorato al Turismo Nell ottica di valorizzazione e di una maggiore fruibilità di siti e beni a carattere storicoartistico,

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

SEC MEDITERRANEA - PRESS MONITORING

SEC MEDITERRANEA - PRESS MONITORING TESTATA: LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO BARI DATA: 1 novembre 2012 TITOLO: La vela contro il disagio mentale TESTATA: LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO BARI DATA: 13 novembre 2012 TITOLO: Disagio e vela 30 i malati

Dettagli

Fiscal News N. 359. La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News N. 359. La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 359 17.10.2012 Legge di Stabilità: stretta su deduzioni e detrazioni Spese veterinarie, mutuo sulla prima casa e spese di istruzione nel mirino

Dettagli

Fondazione per l Università a Brindisi

Fondazione per l Università a Brindisi Fondazione per l Università a Brindisi Una Fondazione gestita dagli Enti pubblici e privati del territorio brindisino per il coordinamento e la promozione dell offerta formativa universitaria che altre

Dettagli

CONSULTA NAZIONALE AVIS GIOVANI

CONSULTA NAZIONALE AVIS GIOVANI CONSULTA NAZIONALE AVIS GIOVANI PREMESSA La presente premessa costituisce parte integrante del regolamento. Alcuni anni fa, in un momento in cui la realtà giovanile ha cominciato a prendere maggiormente

Dettagli

Fate che chiunque venga a voi se ne vada sentendosi meglio e più felice. (Madre Teresa di Calcutta)

Fate che chiunque venga a voi se ne vada sentendosi meglio e più felice. (Madre Teresa di Calcutta) Fate che chiunque venga a voi se ne vada sentendosi meglio e più felice. (Madre Teresa di Calcutta) FIABA ONLUS FIABA si propone di abbattere tutte le barriere, da quelle architettoniche a quelle culturali,

Dettagli

OBIETTIVO PRO LOCO Dati e analisi dal mondo delle Pro Loco Venete

OBIETTIVO PRO LOCO Dati e analisi dal mondo delle Pro Loco Venete OBIETTIVO PRO LOCO Dati e analisi dal mondo delle Pro Loco Venete Risultati dell indagine Pro Loco del Veneto anno 2013 1 OBIETTIVO PRO LOCO Dati e analisi dal mondo delle Pro Loco Venete 1.Premessa L

Dettagli

Trasporti e infrastrutture al servizio di un sistema turistico per tutti

Trasporti e infrastrutture al servizio di un sistema turistico per tutti Trasporti e infrastrutture al servizio di un sistema turistico per tutti Convegno internazionale SVILUPPO DEL TURISMO PER TUTTI Strategie di promozione e buone prassi nell offerta Alba (CN) Sala Convegni

Dettagli

Sviluppo del Turismo per tutti Strategie di promozione e buone prassi nell offerta

Sviluppo del Turismo per tutti Strategie di promozione e buone prassi nell offerta Convegno internazionale Sviluppo del Turismo per tutti Strategie di promozione e buone prassi nell offerta Alba (CN) 11-12 giugno 2010 Sala Convegni Fondazione Ferrero Il paradosso Venezia L accessibilità

Dettagli

Newsletter Associazione Atdal Over 40 Centro Sud

Newsletter Associazione Atdal Over 40 Centro Sud Newsletter Associazione Atdal Over 40 Centro Sud Avvertenza generale per i lettori: usando i tasti CTRL + CLIC potranno far funzionare i collegamenti ipertestuali (che si riconoscono dal carattere sottolineato,

Dettagli

Il turismo sportivo nello sviluppo del marketing territoriale

Il turismo sportivo nello sviluppo del marketing territoriale Il turismo sportivo nello sviluppo del marketing territoriale Caorle, 25 maggio 2013 Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati Srl Il mestiere di promuovere i territori (città, province,

Dettagli

In Primo Piano Consultazione sull'efficacia del Supporto all'innovazione in Europa. N 22 del 25 marzo 2009

In Primo Piano Consultazione sull'efficacia del Supporto all'innovazione in Europa. N 22 del 25 marzo 2009 N 22 del 25 marzo 2009 In primo piano News dall'europa Pubblicazioni Chi siamo Il Consorzio BRIDG conomies è membro della nuova rete della Commissione Europea "Enterprise Europe Network" per il supporto

Dettagli

Dossier sulla non autosufficienza

Dossier sulla non autosufficienza 1 Dossier sulla non autosufficienza Tanti soldi (quasi 30 mld) ma spesi male E al Sud boom di invalidità ma niente servizi La spesa, la domanda di assistenza, le strutture e i servizi. La situazione nelle

Dettagli

Una manovra di rigore ed equità.

Una manovra di rigore ed equità. Una manovra di rigore ed equità. Ispirata all'art. 3 della Costituzione: "È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che impediscono il pieno sviluppo della persona".

Dettagli

FIABA ONLUS Piazzale degli Archivi, 41-00144 Roma Tel. 06.43400800 / Fax 06.43400899 info@fiaba.org - ufficiostampa@fiaba.

FIABA ONLUS Piazzale degli Archivi, 41-00144 Roma Tel. 06.43400800 / Fax 06.43400899 info@fiaba.org - ufficiostampa@fiaba. FIABA ONLUS Piazzale degli Archivi, 41-00144 Roma Tel. 06.43400800 / Fax 06.43400899 info@fiaba.org - ufficiostampa@fiaba.org skype: ufficiostampafiaba www.fiaba.org CHI SIAMO FIABA é un organizzazione

Dettagli

Comunicazione e valutazione Leader, verso la prospettiva 2020

Comunicazione e valutazione Leader, verso la prospettiva 2020 REPORT Comunicazione e valutazione Leader, verso la prospettiva 2020 Mestre, 28 giugno 2012 Regione del Veneto - Direzione Piani e Programmi Settore Primario Autorità di Gestione PSR Veneto 2007-2013 Il

Dettagli

Oltre il Pil 2014: la geografia del benessere nelle regioni italiane e nelle città metropolitane

Oltre il Pil 2014: la geografia del benessere nelle regioni italiane e nelle città metropolitane Oltre il Pil 2014: la geografia del benessere nelle regioni italiane e nelle città metropolitane Venezia, 27 gennaio 2015 Serafino Pitingaro Responsabile Area Studi e Ricerche Unioncamere Veneto 1 Senza

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

AGEVOLAZIONI FISCALI SPECIFICHE REGIONALI

AGEVOLAZIONI FISCALI SPECIFICHE REGIONALI AGEVOLAZIONI FISCALI SPECIFICHE REGIONALI AGEVOLAZIONI SPECIFICHE REGIONALI - ABRUZZO La Regione concede contributi per l acquisto di strumentazioni tecnologiche ed informatiche per il controllo dell ambiente

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Le attività delle Regioni per implementare il progetto nel territorio

COMUNICATO STAMPA. Le attività delle Regioni per implementare il progetto nel territorio COMUNICATO STAMPA Garanzia Giovani, i nuovi dati: sono 169.076 i giovani che si sono registrati, 36.566 sono stati già convocati dai servizi per il lavoro e 23.469 hanno già ricevuto il primo colloquio

Dettagli

IL CONTRIBUTO DEL PORE ALLA PARTECIPAZIONE ITALIANA AI PROGRAMMI COMUNITARI A GESTIONE DIRETTA

IL CONTRIBUTO DEL PORE ALLA PARTECIPAZIONE ITALIANA AI PROGRAMMI COMUNITARI A GESTIONE DIRETTA IL CONTRIBUTO DEL PORE ALLA PARTECIPAZIONE ITALIANA AI PROGRAMMI COMUNITARI A GESTIONE DIRETTA Ernesto Somma Coordinatore Struttura di missione P.O.R.E., Presidenza del Consiglio dei Ministri Venezia,

Dettagli

I REDDITI E IL MERCATO DEL LAVORO NEL FRIULI VENEZIA GIULIA

I REDDITI E IL MERCATO DEL LAVORO NEL FRIULI VENEZIA GIULIA I REDDITI E IL MERCATO DEL LAVORO NEL FRIULI VENEZIA GIULIA Contributo di Laura Chies Esperta dell Agenzia e Dises - Università di Trieste e di Chiara Donati e Ilaria Silvestri Servizio statistica e affari

Dettagli

La qualitàdel accoglienza turistica

La qualitàdel accoglienza turistica La qualitàdel accoglienza turistica Turismopertutti: l accoglienzadiqualitàel eccelenzadeiservizi Ciclodiseminariinfo-formativi Roma Febbraio-Luglio2014 Laqualitàpercepitadaicitadininelvivereilteritorio

Dettagli

NEGLI ULTIMI 15 ANNI SONO RADDOPPIATI I CONTRIBUENTI CHE PRESENTANO IL MODELLO 730

NEGLI ULTIMI 15 ANNI SONO RADDOPPIATI I CONTRIBUENTI CHE PRESENTANO IL MODELLO 730 NEGLI ULTIMI 15 ANNI SONO RADDOPPIATI I CONTRIBUENTI CHE PRESENTANO IL MODELLO 730 Per chi decide di compilare on line il proprio 730 non ci sono problemi : il fisco mette a disposizione un manuale di

Dettagli

Conferenza delle Regioni: definiti i coordinamenti delle Commissioni

Conferenza delle Regioni: definiti i coordinamenti delle Commissioni Pagina 1 di 5 Conferenza delle Regioni: definiti i coordinamenti delle Commissioni giovedì 17 settembre 2015 Chiamparino: soddisfazione per una scelta condivisa, ora accelerazione nei confronti con il

Dettagli

NEWSLETTER PON AGOSTO 2015. In questo numero... La programmazione 2007-2013. La programmazione 2014-2020. L avviso LAN/WLAN

NEWSLETTER PON AGOSTO 2015. In questo numero... La programmazione 2007-2013. La programmazione 2014-2020. L avviso LAN/WLAN AGOSTO 2015 NEWSLETTER PON In questo numero... La programmazione 2007-2013 La programmazione 2014-2020 L avviso LAN/WLAN LA PROGRAMMAZIONE 2007-2013 Nel 2007 la Commissione Europea ha approvato per l Italia

Dettagli

Pensioni e pensionati nell area metropolitana bolognese. (Dati al 2013)

Pensioni e pensionati nell area metropolitana bolognese. (Dati al 2013) Pensioni e pensionati nell area metropolitana bolognese (Dati al 2013) Luglio 2015 Capo Area Programmazione, Controlli e Statistica: Gianluigi Bovini Dirigente dell U.I. Ufficio Comunale di Statistica:

Dettagli

VADEMECUM PER L ENTE GESTORE

VADEMECUM PER L ENTE GESTORE VADEMECUM PER L ENTE GESTORE Questo vademecum si rivolge agli enti gestori del trasporto pubblico e fornisce loro alcune indicazioni per migliorare il servizio offerto al passeggero disabile. TRASPORTO

Dettagli

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI 7 bollettino mensile Luglio 2009 Agosto 2009 A cura di Storia

Dettagli

L Irpef pagata dagli stranieri nelle regioni italiane

L Irpef pagata dagli stranieri nelle regioni italiane Studi e ricerche sull economia dell immigrazione L Irpef pagata dagli stranieri nelle regioni italiane Anno 2011 per l anno di imposta 2010 Avvertenze metodologiche p. 2 I principali risultati dello studio

Dettagli

Rilevazione sui benefici per i disabili nelle pubbliche amministrazioni. Rapporto di sintesi. Ottobre 2009

Rilevazione sui benefici per i disabili nelle pubbliche amministrazioni. Rapporto di sintesi. Ottobre 2009 Rilevazione sui benefici per i disabili nelle pubbliche amministrazioni Rapporto di sintesi Ottobre 2009 1 La rilevazione è stata realizzata dal Formez. Il questionario è stato predisposto con la collaborazione

Dettagli

SERVICE DISTRETTUALE ANNO SOCIALE 2006-2007 COSTRUIAMO LA SPERANZA

SERVICE DISTRETTUALE ANNO SOCIALE 2006-2007 COSTRUIAMO LA SPERANZA SERVICE DISTRETTUALE ANNO SOCIALE COSTRUIAMO LA SPERANZA Il Villaggio SO.SPE Solidarietà e Speranza di Suor Paola in Via De Iacovacci 21 - Roma Obiettivo del Progetto Il Progetto si propone la realizzazione

Dettagli

IMMOBILIARE & SOCIAL HOUSING

IMMOBILIARE & SOCIAL HOUSING IMMOBILIARE & SOCIAL HOUSING IMMOBILIARE & SOCIAL HOUSING IMMOBILIARE & SOCIAL HOUSING EDILIZIA PRIVATA SOCIALE, LA SFIDA DEI FONDI IMMOBILIARI (AGI) - Palermo, 8 mar. - Si e' svolto oggi presso la Fondazione

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI. del. Science Centre

LA CARTA DEI SERVIZI. del. Science Centre LA CARTA DEI SERVIZI del Science Centre SOMMARIO SOMMARIO... 2 PRESENTAZIONE... 3 INTRODUZIONE... 4 2 I PRINCIPI... 6 LA DESCRIZIONE DELLA STRUTTURA... 7 LA TIPOLOGIA DEI SERVIZI... 7 LA VALUTAZIONE DELLA

Dettagli

Pensioni e pensionati nell area metropolitana bolognese. (Dati al 2012)

Pensioni e pensionati nell area metropolitana bolognese. (Dati al 2012) Pensioni e pensionati nell area metropolitana bolognese (Dati al 2012) Febbraio 2015 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione: Paola Ventura

Dettagli

1. RICERCA, INFORMAZIONE, SENSIBILIZZAZIONE

1. RICERCA, INFORMAZIONE, SENSIBILIZZAZIONE 1. RICERCA, INFORMAZIONE, SENSIBILIZZAZIONE 6 Non appena si è avviato il progetto, le prime iniziative che la Spazio - Lavoro ha intrapreso sono state quelle relative alla preparazione del territorio nel

Dettagli

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF Finalmente una buona notizia in materia di tasse: nel 2015 la stragrande maggioranza dei Governatori italiani ha deciso di non aumentare l addizionale regionale

Dettagli

Ai Pensionati del Comune Al Presidente Circolo Anziani Al Sindaco del Comune di Castel di Lama

Ai Pensionati del Comune Al Presidente Circolo Anziani Al Sindaco del Comune di Castel di Lama Ai Pensionati del Comune Al Presidente Circolo Anziani Al Sindaco del Comune di Castel di Lama Cari Concittadini Chi vi invia questo messaggio è un vostro concittadino, nato a Villa Piattoni 60 anni fa.

Dettagli

VALORE INGEGNERE LISTA

VALORE INGEGNERE LISTA LISTA VALORE INGEGNERE 1 PELLOSO Stefano 2 BETTALE Alice 3 BUSATO Filippo 4 FACIPIERI Antonio 5 FRINZI Bruno 6 GALLO Mirko 7 LEONARDI Andrea 8 LUCENTE Pietro Paolo 9 MARCHELUZZO Marco 10 MENEGHINI Chiara

Dettagli

Assemblea dei Soci A.P.I.Bi.M.I. onlus

Assemblea dei Soci A.P.I.Bi.M.I. onlus Assemblea dei Soci A.P.I.Bi.M.I. onlus Rovereto, 20 aprile 2012 RELAZIONE PRESIDENTE Cari amici, grazie per la vostra presenza alla nostra assemblea che quest anno abbiamo programmato in un giorno settimanale,

Dettagli

Zone omogenee e governance territoriale

Zone omogenee e governance territoriale Zone omogenee e governance territoriale Laboratorio Formez-ANCI-UPL 9 novembre 2015 Martino Mazzoleni professore associato di Scienza Politica Università Cattolica del Sacro Cuore INDICE 1. L attuazione

Dettagli

Tirocini. Cambiano le regole: tutte le novità

Tirocini. Cambiano le regole: tutte le novità Tirocini. Cambiano le regole: tutte le novità Tappe delle novità introdotte in materia di tirocini Sul tema dei tirocini sono intervenuti recentemente, sia a livello nazionale che regionale, alcuni provvedimenti

Dettagli

Agenda del Futuro. Udine. Settembre 2014 Marzo 2015. Sostenere lo sviluppo locale. Report Tavoli di Lavoro

Agenda del Futuro. Udine. Settembre 2014 Marzo 2015. Sostenere lo sviluppo locale. Report Tavoli di Lavoro Udine Settembre 2014 Marzo 2015 Sostenere lo sviluppo locale Report Tavoli di Lavoro Visioni Sessione 01 Strategie Sessione 02 Azioni Data 9 dicembre 2014 Temi Università - Lavoro Moderatore Paolo Ermano

Dettagli

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan)

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) PROGETTO: Una vita, tante storie Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) Introduzione: Il racconto della propria vita è il racconto di ciò che si pensa

Dettagli

UN LAVORATORE AUTONOMO SU QUATTRO A RISCHIO POVERTA

UN LAVORATORE AUTONOMO SU QUATTRO A RISCHIO POVERTA UN LAVORATORE AUTONOMO SU QUATTRO A RISCHIO POVERTA Le famiglie con un reddito principale da lavoro autonomo presentano un rischio povertà quasi doppio rispetto a quello delle famiglie di lavoratori dipendenti.

Dettagli

Le biblioteche degli enti territoriali. (anno 2012)

Le biblioteche degli enti territoriali. (anno 2012) Le biblioteche degli enti territoriali (anno 2012) Roma, 11 luglio 2013 L indagine Promossa dal Centro per il Libro e la Lettura e dall Associazione Italiana Biblioteche, in collaborazione con ANCI e ISTAT,

Dettagli

Comune di Ferrara Assessorato alla Salute e Servizi alla Persona. Centro H RAPPORTO SULLE ATTIVITA DEL CENTRO H GENNAIO - DICEMBRE 2005

Comune di Ferrara Assessorato alla Salute e Servizi alla Persona. Centro H RAPPORTO SULLE ATTIVITA DEL CENTRO H GENNAIO - DICEMBRE 2005 Comune di Ferrara Assessorato alla Salute e Servizi alla Persona A.I.A.S. Ferrara Associazione di Volontariato Associazione Centro H In collaborazione con: - Azienda USL Ferrara - Centro Servizi alla Persona

Dettagli

USO DELL E-GOVERNMENT DA PARTE DI CONSUMATORI E IMPRESE

USO DELL E-GOVERNMENT DA PARTE DI CONSUMATORI E IMPRESE 9 maggio 2013 Anno 2012 USO DELL E-GOVERNMENT DA PARTE DI CONSUMATORI E IMPRESE L Istat, in collaborazione con il Dipartimento per l innovazione tecnologica (Dit), ha svolto a luglio 2012 la seconda indagine

Dettagli

VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION

VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION Il presente report sintetizza i risultati dell indagine di customer satisfaction, condotta dall Ufficio II della Direzione Centrale

Dettagli

Progetto interregionale

Progetto interregionale Progetto interregionale per la promozione dell offerta congressuale italiana Novità e trends dell offerta congressuale italiana Barcellona EIBTM 25 3 Nov. INTRODUZIONE In Italia nel settore del turismo

Dettagli

NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 02/2015

NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 02/2015 NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 02/2015 IN QUESTO NUMERO l Lettera del Presidente l Il nuovo Presidente del Fondo Giuseppe Pierro, eletto dai consiglieri durante la riunione del

Dettagli

Analisi del Decreto ISEE Cosa cambia per le persone con disabilità?

Analisi del Decreto ISEE Cosa cambia per le persone con disabilità? Analisi del Decreto ISEE Cosa cambia per le persone con disabilità? Commenti a cura dell Osservatorio AISM diritti e servizi 1 1: DECRETO ISEE ED ANALISI DELLE DISPOSIZIONI DI INTERESSE PER LE PERSONE

Dettagli

Manifesto di Agrigento PRINCIPI PER LA REALIZZAZIONE DI UN SISTEMA TURISTICO PER TUTTI

Manifesto di Agrigento PRINCIPI PER LA REALIZZAZIONE DI UN SISTEMA TURISTICO PER TUTTI Manifesto di Agrigento PRINCIPI PER LA REALIZZAZIONE DI UN SISTEMA TURISTICO PER TUTTI 1 Il presente documento è il frutto delle giornate di lavoro del convegno " Per Tutti Una Valle Incantata...- Prospettive

Dettagli

I. Introduzione. 1. Qualisonogliobiettividelrisparmioenergeticonellescuoledel50/50?

I. Introduzione. 1. Qualisonogliobiettividelrisparmioenergeticonellescuoledel50/50? Con il supporto di I. Introduzione 1. Qualisonogliobiettividelrisparmioenergeticonellescuoledel50/50? L'idea di questo progetto, basato sull esperienza di Euronet 50/50, è quella di diffonderne la metodologia

Dettagli

FIABADAY 11 anni di impegno per la Total Quality

FIABADAY 11 anni di impegno per la Total Quality La vita è un continuo movimento e cambiamento, e la forma è una specie di sistema sociale, di legge esterna, in cui l'uomo cerca di fermare e di fissare la vita; per questo l'uomo è prigioniero di queste

Dettagli

Arianna. Attivazione Rete nazionale antiviolenza

Arianna. Attivazione Rete nazionale antiviolenza Arianna Attivazione Rete nazionale antiviolenza Il progetto sperimentale Arianna Si propone come azione di sistema volta a fornire un servizio nazionale di accoglienza telefonica alle donne vittime di

Dettagli

L Agenzia di Confindustria per competere in rete

L Agenzia di Confindustria per competere in rete L Agenzia di Confindustria per competere in rete Esigenze espresse dalle Imprese Volontà di: Aggregazione su progetti Superamento del localismo distrettuale Innovazione e Internazionalizzazione Governance:

Dettagli

IMMOBILIARE & SOCIAL HOUSING

IMMOBILIARE & SOCIAL HOUSING Emergenza casa a Pisa: Convegno sulle soluzioni possibili Mercoledì 16 marzo alla stazione Leopolda Edilizia sociale, città, governo del territorio." I dati e il quadro di partenza sono molto preoccupanti.

Dettagli

Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale

Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale Signor Presidente della Repubblica, gentili Autorità, cari dirigenti scolastici, cari insegnanti,

Dettagli

GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI. Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato

GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI. Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI Comune di Cerro Maggiore Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato Piazza Concordia 1 - Cerro Maggiore Un

Dettagli

RIFERIMENTI NORMATIVI

RIFERIMENTI NORMATIVI RIFERIMENTI NORMATIVI BARRIERE ARCHITETTONICHE ACCESSIBILITÀ - C ORRADO B ORTOLIN ( NOV 2014) Circolare 01/03/2002 n. 4 Linee guida per la valutazione della sicurezza antincendio nei luoghi di lavoro ove

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

pubblicitario del film che proprio a Torino ha raccolto immensi pareri favorevoli uno tra i tanti quello di Vittorio Sgarbi - è stato realizzato

pubblicitario del film che proprio a Torino ha raccolto immensi pareri favorevoli uno tra i tanti quello di Vittorio Sgarbi - è stato realizzato 3 giugno 2013 AI GIOCHI DEL MARE IL VIDEO DI GIULIA MONTERA Praia a Mare (CS) Giulia è figlia della nostra terra. E con lei, lo sono tutti quelli che nella speranza trovano un motivo per alleviare le pieghe

Dettagli

Coordinamento Centro Studi Ance Salerno - Area Informatica

Coordinamento Centro Studi Ance Salerno - Area Informatica Centro Studi Il Report IL SENTIMENT DELLE IMPRESE ASSOCIATE RIFERITO ALLE DINAMICHE DEL CREDITO NEL TERRITORIO PROVINCIALE ANCE SALERNO: RISCHIO USURA SEMPRE ELEVATO Sebbene il trend risulti in diminuzione

Dettagli

PROGRAMMA DI INTERVENTO PER L ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE ED URBANISTICHE

PROGRAMMA DI INTERVENTO PER L ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE ED URBANISTICHE COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO (Provincia di Livorno) PROGRAMMA DI INTERVENTO PER L ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE ED URBANISTICHE Relazione generale PROGRAMMA DI INTERVENTO PER L ABBATTIMENTO

Dettagli

LA VALUTAZIONE DEL BISOGNO SOCIALE la pratica professionale

LA VALUTAZIONE DEL BISOGNO SOCIALE la pratica professionale LA VALUTAZIONE DEL BISOGNO SOCIALE la pratica professionale Corso di Preparazione agli esami di Stato Padova, 6-7 giugno 2012 Dott.ssa Giorgia Goffo Assistente Sociale e Consigliere dell Ordine degli Assistenti

Dettagli

IL MERCATO DEL NOLEGGIO DI MACCHINE E ATTREZZATURE PER LE COSTRUZIONI IN ITALIA

IL MERCATO DEL NOLEGGIO DI MACCHINE E ATTREZZATURE PER LE COSTRUZIONI IN ITALIA IL MERCATO DEL NOLEGGIO DI MACCHINE E ATTREZZATURE PER LE COSTRUZIONI IN ITALIA Studio generale 2008 a cura di Federico Della Puppa con la collaborazione di Dem.Co Indice Risultati principali, 3 Presentazione,

Dettagli

EMBARGO FINO A SABATO 20 LUGLIO ORE 9.00 COMUNICATO STAMPA

EMBARGO FINO A SABATO 20 LUGLIO ORE 9.00 COMUNICATO STAMPA Ufficio Stampa EMBARGO FINO A SABATO 20 LUGLIO ORE 9.00 COMUNICATO STAMPA TURISMO ESTERO, CONFESERCENTI- REF: GLI STRANIERI CONTINUANO A SCEGLIERE L ITALIA, MA CONOSCONO POCO IL SUD: PREFERITO IL CENTRO-

Dettagli

Organizzazione turistica nelle Regioni italiane. Il quadro normativo di riferimento

Organizzazione turistica nelle Regioni italiane. Il quadro normativo di riferimento Organizzazione turistica nelle Regioni italiane Il quadro normativo di riferimento IL CONTESTO ITALIANO Disciplina dei Sistemi turistici locali (STL) IL RIFERIMENTO NORMATIVO STL introdotti per la prima

Dettagli

COMUNE DI S AN G I O V AN N I I N P E R S I C E T O CONSULTA DI FRAZIONE BUDRIE-CASTAGNOLO-TIVOLI

COMUNE DI S AN G I O V AN N I I N P E R S I C E T O CONSULTA DI FRAZIONE BUDRIE-CASTAGNOLO-TIVOLI COMUNE DI S AN G I O V AN N I I N P E R S I C E T O CONSULTA DI FRAZIONE BUDRIE-CASTAGNOLO-TIVOLI Segreteria della Consulta tel 051/6812708 - fax 051/6812759 - e mail: rmanganelli@comunepersiceto.it sito

Dettagli

LA SFIDA DELLA NAUTICA: PORTI, SERVIZI, TECNOLOGIE

LA SFIDA DELLA NAUTICA: PORTI, SERVIZI, TECNOLOGIE C E N S I S LA SFIDA DELLA NAUTICA: PORTI, SERVIZI, TECNOLOGIE 3 a Indagine sul turismo nautico in Italia Roma, ottobre 2008 INDICE 1. Un attività che si diffonde attraverso forme più accessibili Pag.

Dettagli

ESPERIENZE E PROSPETTIVE DEL SERVIZIO CIVILE IN SICILIA

ESPERIENZE E PROSPETTIVE DEL SERVIZIO CIVILE IN SICILIA ESPERIENZE E PROSPETTIVE DEL SERVIZIO CIVILE IN SICILIA Slide n. 1 A nome dei componenti dell Ufficio regionale del Servizio Civile desidero ringraziare per gli interventi di saluto l Assessore prof. Andrea

Dettagli

Oggetto : Richiesta testimonianza e supporto per l evento sportivo-sociale denominato : Trofeo Bastianini 14-15-16 Maggio 2010

Oggetto : Richiesta testimonianza e supporto per l evento sportivo-sociale denominato : Trofeo Bastianini 14-15-16 Maggio 2010 Spett. Redazione Porto Torres 12 Aprile 2010 Oggetto : Richiesta testimonianza e supporto per l evento sportivo-sociale denominato : Trofeo Bastianini 14-15-16 Maggio 2010 Le scrivo su incarico del Presidente

Dettagli

Fondazione Meta Relazione al 30 settembre 2011

Fondazione Meta Relazione al 30 settembre 2011 Fondazione Meta Relazione al 30 settembre 2011 Il presente documento ha lo scopo di illustrare l andamento della gestione della Fondazione nel primo periodo di effettiva attività di Meta, fino alla data

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI PER I LAVORATORI DISABILI PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

LA CARTA DEI SERVIZI PER I LAVORATORI DISABILI PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO LA CARTA DEI SERVIZI PER I LAVORATORI DISABILI PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO POSSIAMO GARANTIRTELO: I CENTRI PER L IMPIEGO SONO VICINI, E TI SONO VICINI indice dei servizi ACCOGLIENZA ISCRIZIONE IN ELENCHI

Dettagli

Laboratorio Servizi nell area DISABILI

Laboratorio Servizi nell area DISABILI Laboratorio Servizi nell area DISABILI 1 Studio sui servizi alla persona disabile a Roma Luglio 2007 Nella legislazione italiana, la tutela assistenziale del cittadino disabile si è avuta: 1. Negli anni

Dettagli

In collaborazione con. MIUR - Dipartimento per l Istruzione, Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l Autonomia Scolastica

In collaborazione con. MIUR - Dipartimento per l Istruzione, Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l Autonomia Scolastica All. n. 1 In collaborazione con MIUR - Dipartimento per l Istruzione, Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l Autonomia Scolastica Progetto di accompagnamento alla riforma Investire nel

Dettagli

Rapporto immobiliare 2009 Immobili a destinazione Terziaria, Commerciale e Produttiva

Rapporto immobiliare 2009 Immobili a destinazione Terziaria, Commerciale e Produttiva Rapporto immobiliare 2009 Immobili a destinazione Terziaria, Commerciale e Produttiva con la collaborazione di Indice Presentazione 1 Introduzione 3 Le Fonti ed i Criteri Metodologici adottati 4 1. QUADRO

Dettagli

Attività dell Urban Center

Attività dell Urban Center Attività dell Urban Center Report dell incontro con i rappresentanti di associazioni e cooperative 14 giugno 2012 www.rosignanofacentro.it info@rosignanofacentro.it Percorso di partecipazione promosso

Dettagli

NIDI E SERVIZI PER L INFANZIA

NIDI E SERVIZI PER L INFANZIA NIDI E SERVIZI PER L INFANZIA Conoscere per governare 13 novembre 2013 Sala Polifunzionale Via Santa Maria in Via, 37 R o m a I servizi per la prima infanzia: il punto sulle Intese e il Piano di Azione

Dettagli

Executive summary. Indagine sui fabbisogni finanziari della cooperazione sociale in Italia. Febbraio 2013

Executive summary. Indagine sui fabbisogni finanziari della cooperazione sociale in Italia. Febbraio 2013 Indagine sui fabbisogni finanziari della cooperazione sociale in Italia Executive summary Febbraio 2013 1 Finalità dell Osservatorio 3 Contenuto e metodologia dell indagine 3 Composizione del campione

Dettagli

Aziende di promozione turistica dovevano individuare gli ambiti territoriali turisticamente rilevanti.

Aziende di promozione turistica dovevano individuare gli ambiti territoriali turisticamente rilevanti. Promozione, informazione e accoglienza turistica = compiti amministrativi in materie in cui per le Regioni speciali la competenza legislativa è primaria o esclusiva e per le Regioni ordinarie è ora di

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

La rete nazionale di Confindustria tra Giovani, Scuola e Imprenditori

La rete nazionale di Confindustria tra Giovani, Scuola e Imprenditori La rete nazionale di Confindustria tra Giovani, Scuola e Imprenditori CHI SIAMO LATUAIDEADIMPRESA è una community costituita da migliaia di studenti italiani, professori, imprenditori. E un progetto finalizzato

Dettagli

LA PREVIDENZA DEI CONSULENTI DEL LAVORO

LA PREVIDENZA DEI CONSULENTI DEL LAVORO LA PREVIDENZA DEI CONSULENTI DEL LAVORO Gennaio 2010 LA PREVIDENZA DEI CONSULENTI DEL LAVORO Cenni storici L ENPACL (Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza per i Consulenti del Lavoro) fu istituito

Dettagli

"RoadTO2020": siglato l'accordo tra Bari e Torino per lo scambio di buone pratiche per la rigenerazione urbana

RoadTO2020: siglato l'accordo tra Bari e Torino per lo scambio di buone pratiche per la rigenerazione urbana "RoadTO2020": siglato l'accordo tra Bari e Torino per lo scambio di buone pratiche per la rigenerazione urbana È stato sottoscritto questa mattina un protocollo d intesa tra le città di Bari e Torino nell

Dettagli

PRESENTAZIONE. Federazione Italiana Canottaggio

PRESENTAZIONE. Federazione Italiana Canottaggio PRESENTAZIONE Federazione Italiana Canottaggio PRESENTAZIONE La Federazione Italiana Canottaggio (FIC) vanta una consolidata tradizione di successi agonistici confermata nel tempo da numerose medaglie

Dettagli

FESTIVAL DELLE FAMIGLIE 2013

FESTIVAL DELLE FAMIGLIE 2013 FESTIVAL DELLE FAMIGLIE 2013 Aggiornato al 15 maggio 2013 CALENDARIO EVENTI MARZO 23 marzo 2013: Open day nidi accreditati I nidi accreditati comunali e privati dell Ambito di Monza vengono aperti alle

Dettagli

Prospetto 1 - Le prestazioni collegate a limiti di reddito e le rilevanze INPS e INPDAP

Prospetto 1 - Le prestazioni collegate a limiti di reddito e le rilevanze INPS e INPDAP Prospetto 1 - Le prestazioni collegate a limiti di e le rilevanze e INPDAP Codice Reddito del 1 Integrazione al minimo. Pensioni con decorrenza anteriore al 1 febbraio 1994 - del della casa di abitazione

Dettagli

Tenersi per mano nella società dell incertezza.

Tenersi per mano nella società dell incertezza. Tenersi per mano nella società dell incertezza. Ricerca Spi Cgil Lombardia-AASter, settembre 2004 Discorsi sugli anziani. Viviamo, anziani e non anziani, nel postmoderno. Che in prima approssimazione si

Dettagli

IV Forum Confcommercio sul Fisco

IV Forum Confcommercio sul Fisco IV Forum Confcommercio sul Fisco Intervento del Ministro dell Economia e delle Finanze Prof. Pier Carlo Padoan al IV Forum Confcommercio sul Fisco Meno tasse, meno spesa Binomio per la ripresa Roma, 22

Dettagli

n 03 Marzo 2008 In questo numero: - Auguri di Buona Pasqua - Manifestazione Dai un senso alla Vita: Rispettala 2008 - Corso di Scrittura Creativa In breve...: - La prima tv on-line di sociologia sul sito

Dettagli

LA CULTURA IN ITALIA: ANALISI DELLA SPESA E DEGLI INVESTIMENTI DEI COMUNI. 29 Ottobre 2010

LA CULTURA IN ITALIA: ANALISI DELLA SPESA E DEGLI INVESTIMENTI DEI COMUNI. 29 Ottobre 2010 LA CULTURA IN ITALIA: ANALISI DELLA SPESA E DEGLI INVESTIMENTI DEI COMUNI 29 Ottobre 2010 Introduzione Lo studio elabora i dati, relativi ai bilanci 2008 della Fondazione Civicum, in relazione alla cultura

Dettagli

Eqokvcvq"fk"uqnkfctkgvä"eqp"kn"rqrqnq"gtkvtgq"

Eqokvcvqfkuqnkfctkgväeqpknrqrqnqgtkvtgq Eqokvcvq"fk"uqnkfctkgvä"eqp"kn"rqrqnq"gtkvtgq" Il Comitato di Solidarietà con il popolo eritreo nasce nel luglio del 1984 su sollecitazione della comunità eritrea di Verona per sensibilizzare la popolazione

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

ANALISI DELLE PENSIONI EROGATE DALL E.N.P.A.L.S PER GENERE

ANALISI DELLE PENSIONI EROGATE DALL E.N.P.A.L.S PER GENERE ANALISI DELLE PENSIONI EROGATE DALL E.N.P.A.L.S PER GENERE ANNO 2002 Premessa L Ente Nazionale di Previdenza e di Assistenza per i Lavoratori dello Spettacolo (E.N.P.A.L.S.) è stato istituito con D.L.P.C.S.

Dettagli

Comune di SCANDICCI. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi BROSHURË XHEPI E SCANDICCI-T. Udhëzues shërbimesh për qytetarët

Comune di SCANDICCI. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi BROSHURË XHEPI E SCANDICCI-T. Udhëzues shërbimesh për qytetarët Progetto cofinanziato da 1 UNIONE EUROPEA Comune di SCANDICCI Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi SCANDICCI IN TASCA Guida ai servizi per i cittadini SCANDICCI IN YOUR POCKET Guide

Dettagli