CONFINDUSTRIA COMO. 4 dicembre 2009 Paolo Torri

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONFINDUSTRIA COMO. 4 dicembre 2009 Paolo Torri"

Transcript

1 CONFINDUSTRIA COMO ESENZIONE ACCISE ENERGETICHE 4 dicembre 2009 Paolo Torri

2 Incontro del 1. Energia Elettrica 2. Gas naturale 3. Normativa 4. Soggetti coinvolti 5. Modalità Operative 6. Considerazioni Economiche 7. Varie 8. Riferimenti

3 Energia Elettrica Imposta erariale: 3,1 /MWh se il consumo è inferiore a kwh/mese 0 /MWh se il consumo è superiore a kwh/mese Addizionale provinciale: 9,3-11,4 /MWh su un massimo di kwh/mese (Lecco 10,329, Como 11,40 Varese 9,3 Milano 11,40 Bergamo 11,36 )

4

5 Gas naturale Imposta erariale: 1,2498 cent/m 3 se il consumo è inferiore a m 3 /anno 0,7499 cent/m 3 se il consumo è superiore a m 3 /anno Addizionale aeregionale: ego facoltativa a a (Lombardia = 0)

6

7 Normativa Testo Unico sulle accise D.Lgs 504 del 26 ottobre 1995 e successive modificazioni -Art. 26 Gas Naturale - Titolo II Energia Elettrica

8 Direttiva Europea

9 Decreto legislativo di attuazione

10 Circolari e note dell Agenzia delle Dogane -Circ. 17/D 28 maggio Nota luglio Circ. 37/D 28 dicembre Nota dce dicembre be2007 -Circ. 32/D 5 agosto 2008

11 Processi Interessati Comma 13 art 21. TU 504/95 prodotti energetici utilizzati per la riduzione chimica, nei processi elettrolitici, metallurgici e mineralogici classificati nella nomenclatura generale delle attività economiche nelle Comunità europee sotto il codice DI 26 «Fabbricazione di prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi» di cui al regolamento (CEE) n. 3037/90 del Consiglio, del 9 ottobre 1990, relativo alla classificazione statistica delle attività economiche nella Comunità europea. Nota 4436 Si può sin d ora dire, inoltre, che rientrano senz altro tra i processi metallurgici quelli di cui alla sottosezione DJ27

12 Processi Interessati CODICE ATECOFIN 2004 (*) () CODICE ATECO 2007 (6 cifre) Descrizione Ateco 2007 (6 cifre) 26,11,0 23,11,00 Fabbricazione di vetro piano 26,12,0 23,12,00 Lavorazione e trasformazione del vetro piano 26,13,0 23,13,00 Fabbricazione di vetro cavo 26,14,0 23,14,00 Fabbricazione di fibre di vetro 26,15,1p 23,19,10 Fabbricazione di vetrerie per laboratori, per uso igienico, per farmacia 26,15,1p 33,19,03 Riparazione di articoli in vetro 26,15,2 23,19,20 Lavorazione di vetro a mano e a soffio artistico 26,15,3p 23,19,20 Lavorazione di vetro a mano e a soffio artistico 26,15,3p 23,19,90 Fabbricazione di altri prodotti in vetro (inclusa la vetreria tecnica) 26,15,3p 33,19,03 Riparazione di articoli in vetro 26,21,021 23,41,00 Fabbricazione i di prodotti in ceramica per usi domestici i e ornamentali 26,22,0 23,42,00 Fabbricazione di articoli sanitari in ceramica 26,23,0 23,43,00 Fabbricazione di isolatori e di pezzi isolanti in ceramica 26,24,0 23,44,00 Fabbricazione di altri prodotti in ceramica per uso tecnico e industriale 26,25,0 23,49,00 Fabbricazione di altri prodotti in ceramica 26,26,0 23,20,00 Fabbricazione di prodotti refrattari 26,30,0 23,31,00 Fabbricazione di piastrelle in ceramica per pavimenti e rivestimenti 26,40,0 0 23,32,0032 Fabbricazione di mattoni, tegole ed altri prodotti per l'edilizia in terracotta

13 Processi Interessati CODICE ATECOFIN 2004 (*) CODICE ATECO 2007 (6 cifre) Descrizione Ateco 2007 (6 cifre) 26,51,0 23,51,00 Produzione di cemento 26,52,0 23,52,10 Produzione di calce 26,53,0 23,52,20 Produzione di gesso 26,61,0 23,61,00 Fabbricazione di prodotti in calcestruzzo per l'edilizia 26,62,0 23,62,00 Fabbricazione di prodotti in gesso per l'edilizia 26,63,0 23,63,00 Produzione di calcestruzzo pronto per l'uso 26,64,0 23,64,00 Produzione di malta 26,65,0 23,65,00 Fabbricazione di prodotti in fibrocemento 26,66,066 23,69,00 Fabbricazione i di altri prodotti in calcestruzzo, gesso e cemento 26,70,1 23,70,10 Segagione e lavorazione delle pietre e del marmo 26,70,2 23,70,20 Lavorazione artistica del marmo e di altre pietre affini, lavori in mosaico 26,70,3 23,70,30 30 Frantumazione di pietre e minerali vari fuori della cava 26,81,0 23,91,00 Produzione di prodotti abrasivi 26,82,0 23,99,00 Fabbricazione di altri prodotti in minerali non metalliferi nca

14 Processi Interessati CODICE ATECOFIN 2004 (*) CODICE ATECO 2007 (6 cifre) Descrizione i Ateco 2007 (6 cifre) 27,10,0 24,10,00 Siderurgia - Fabbricazione di ferro, acciaio e ferroleghe 27,21,0p 24,51,00 Fusione di ghisa e produzione di tubi e raccordi in ghisa 27,21,0p 24,52,00 Fusione di acciaio 27,22,1 24,20,10 Fabbricazione di tubi e condotti senza saldatura 27,22,2 24,20,20 Fabbricazione di tubi e condotti saldati e simili 27,31,0 24,31,00 Stiratura a freddo di barre 27,32,0 24,32,00 Laminazione a freddo di nastri 27,33,0 24,33,02 Profilatura mediante formatura o piegatura a freddo 27,34,0 24,34,00 Trafilatura a freddo 27,41,0 24,41,00 Produzione di metalli preziosi e semilavorati 27,42,0 24,42,00 Produzione di alluminio e semilavorati 27,43,0 24,43,00 Produzione di piombo, zinco e stagno e semilavorati 27,44,0 24,44,00 Produzione di rame e semilavorati 27,45,0 24,45,00 Produzione di altri metalli non ferrosi e semilavorati 27,51,0 24,51,00 Fusione di ghisa e produzione di tubi e raccordi in ghisa 27,52,0 24,52,00 Fusione di acciaio 27,53,0 24,53,00 Fusione di metalli leggeri 27,54,0 24,54,00 Fusione di altri metalli non ferrosi

15 Processi Interessati * CODICE ATECOFIN 2004 (*) CODICE ATECO 2007 (6 cifre) Descrizione Ateco 2007 (6 cifre) 28,40,1 25,50,00 Fucinatura, imbutitura, stampaggio e profilatura dei metalli 28,40,2 2 25,50, Fucinatura, imbutitura, stampaggio e profilatura dei metalli 28,40,3 25,50,00 Fucinatura, imbutitura, stampaggio e profilatura dei metalli 28,40,4 25,50,00 Fucinatura, imbutitura, stampaggio e profilatura dei metalli 28,51,0 25,61,00 Trattamento e rivestimento dei metalli * Non inseriti nell elenco elenco della nota 4436 Valutazione da parte egli uffici delle Dogane caso per caso

16 Modalità Operative Energia Elettrica Consumi soggetti a tassazione Consumi NON soggetti a tassazione

17 Modalità Operative Energia Elettrica Illuminazione riscaldamento degli ambienti bagni, spogliatoi centrale termica e idrica mensa, uffici officine, laboratori qualità, ambienti destinati allo stoccaggio lavaggi, impianti di aspirazione abbattimento fumi e polveri e di depurazione acque (punto 1.5 Circ 37/D)

18 Modalità Operative Energia Elettrica Consumi connessi al processo, in tutte le fasi fino alla realizzazione del prodotto finito (lavorazioni senza le quali il processo stesso non può essere attuato) (punto 1.3 Circ 37/D)

19 Modalità Operative Energia Elettrica Discriminazione dei Consumi: Installazione di contatori Criterio forfait ario ( - Impedimenti tecnici circ. 37/D - con particolare riguardo a situazioni dove i consumi tassati rappresentano una minima percentuale rispetto al consumo globale dello stabilimento circ. 32/D) Destinatari Richiesta: -Potenza disponibile < 200 kw = fornitore di Energia Elettrica -Potenza disponibile > 200 kw = Agenzia Dogane

20 Modalità Operative Gas Naturale Consumi soggetti a tassazione Consumi NON soggetti a tassazione

21 Modalità Operative Gas Naturale riscaldamento degli ambienti bagni, spogliatoi centrale termica e idrica mensa (punto 1.5 Circ 37/D)

22 Modalità Operative Gas Naturale Consumi connessi al processo, in tutte le fasi fino alla realizzazione del prodotto finito (lavorazioni senza le quali il processo stesso non può essere attuato) (punto 1.3 Circ 37/D)

23 Modalità Operative Gas Naturale Discriminazione dei Consumi: Criterio forfait ario Definizione della percentuale di consumo non soggetta Destinatari Richiesta: Fornitore di Gas Naturale

24 Considerazioni Economiche Energia Elettrica

25 Considerazioni Economiche Gas Naturale

26 Varie Decorrenza esenzione Richiesta di Rimborso (maggio 2009) Definizione modalità di pagamento accise Dichiarazione di consumo Processi all interno di Attività non incluse nell elenco Interpello

27 Riferimenti srl Sergio Pontiggia tel. 031/261755

Incontro informativo. Fiscalità energetica: esenzione delle accise per alcuni processi produttivi. Milano, 12 aprile 2011

Incontro informativo. Fiscalità energetica: esenzione delle accise per alcuni processi produttivi. Milano, 12 aprile 2011 Incontro informativo Fiscalità energetica: esenzione delle accise per alcuni processi produttivi Milano, 12 aprile 2011 Esenzione e fuori campo per i processi produttivi Criteri di applicazione e requisiti

Dettagli

IMPIEGHI DELL ENERGIA ELETTRICA PER USI ESCLUSI/ESENTI DAL CAMPO DI APPLICAZIONE DELL ACCISA

IMPIEGHI DELL ENERGIA ELETTRICA PER USI ESCLUSI/ESENTI DAL CAMPO DI APPLICAZIONE DELL ACCISA IMPIEGHI DELL ENERGIA ELETTRICA PER USI ESCLUSI/ESENTI DAL CAMPO DI APPLICAZIONE DELL ACCISA Gentile Cliente, la normativa che disciplina le imposte sulla produzione e sui consumi di energia elettrica

Dettagli

Fiscalità energetica: esenzione delle accise ai sensi del D.Lgs n.26/07

Fiscalità energetica: esenzione delle accise ai sensi del D.Lgs n.26/07 Fiscalità energetica: esenzione delle accise ai sensi del D.Lgs n.26/07 Approfondimento tecnico con l Agenzia delle Dogane sulle esenzioni dedicate ad alcuni processi produttivi e sulle modalità per richiederle

Dettagli

Oggetto: Richiesta agevolazione accise sull energia elettrica per usi in locali e luoghi diversi dalle abitazioni

Oggetto: Richiesta agevolazione accise sull energia elettrica per usi in locali e luoghi diversi dalle abitazioni Mancato recapito: XEROX SpA Via Catania, 3 00040 Pavona di Albano Laziale (Roma) Nome Cognome Via XXXXXX Nr.civico CAP Città Provincia Prot. n. Luogo, Data Oggetto: Richiesta agevolazione accise sull energia

Dettagli

ELETTROGREEN POWER S.r.l.

ELETTROGREEN POWER S.r.l. Defiscalizzazione accise Latina, 18 settembre 2012 Marco Broccardo LA NORMATIVA IN TEMA DI ACCISE Norma principale Decreto Legislativo 26 ottobre 1995, n.504 Testo Unico delle Accise (TUA) Legge n.44/2012;

Dettagli

F A B R Y C A Società di Ingegneria AGEVOLAZIONI ACCISE SUI CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA PER USI INDUSTRIALI

F A B R Y C A Società di Ingegneria AGEVOLAZIONI ACCISE SUI CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA PER USI INDUSTRIALI AGEVOLAZIONI ACCISE SUI CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA PER USI INDUSTRIALI Con decreto legislativo 26/2007 sono state apportate modifiche al testo unico delle accise (in particolare gli articoli 26 e 52

Dettagli

Roma, 24 luglio 2007. Protocollo: 4436. Rif.: Allegati:

Roma, 24 luglio 2007. Protocollo: 4436. Rif.: Allegati: Roma, 24 luglio 2007 Protocollo: 4436 Rif.: Allegati: e per conoscenza: Alle Direzioni Regionali dell Agenzia delle Dogane Agli Uffici delle Dogane Alle Direzioni delle Circoscrizioni Doganali Agli Uffici

Dettagli

Incontro informativo. Fiscalità energetica: esenzione delle accise per alcuni processi produttivi. Milano, 12 aprile 2011

Incontro informativo. Fiscalità energetica: esenzione delle accise per alcuni processi produttivi. Milano, 12 aprile 2011 Incontro informativo Fiscalità energetica: esenzione delle accise per alcuni processi produttivi Milano, 12 aprile 2011 Esenzione e fuori campo per i processi produttivi Criteri di applicazione e requisiti

Dettagli

ALLEGATO 2 SETTORI CHE AFFERISCONO AI CLUSTER DEL DISTRETTO TECNOLOGICO DELL UMBRIA (DTU)

ALLEGATO 2 SETTORI CHE AFFERISCONO AI CLUSTER DEL DISTRETTO TECNOLOGICO DELL UMBRIA (DTU) ALLEGATO 2 SETTORI CHE AFFERISCONO AI CLUSTER DEL DISTRETTO TECNOLOGICO DELL UMBRIA (DTU) 1. MATERIALI SPECIALI METALLURGICI 2. MICRO E NANOTECNOLOGIE 3. MECCANICA AVANZATA 4. MECCATRONICA Le tabelle seguenti

Dettagli

SETTORI CHE AFFERISCONO AI CLUSTER DEL DISTRETTO TECNOLOGICO DELL UMBRIA (DTU)

SETTORI CHE AFFERISCONO AI CLUSTER DEL DISTRETTO TECNOLOGICO DELL UMBRIA (DTU) 164 Supplemento ordinario n. 3 al «Bollettino Ufficiale» - serie generale - n. 43 del 24 settembre 08 SETTORI CHE AFFERISCONO AI CLUSTER DEL DISTRETTO TECNOLOGICO DELL UMBRIA (DTU) Allegato 2 1. MATERIALI

Dettagli

Linea guida per le verifiche ISO 14001 nelle aziende che operano nella lavorazione di metalli (EA17) rev 1 del 30/11/2008

Linea guida per le verifiche ISO 14001 nelle aziende che operano nella lavorazione di metalli (EA17) rev 1 del 30/11/2008 Nella presente linea guida vengono fornite indicazioni utili per la conduzione di audit nel settore EA 17 fabbricazione di prodotti in metallo anche trattati e rivestiti secondo la norma UNI EN ISO 14001.

Dettagli

Report Statistico Settoriale: analisi economica congiunturale dei settori industriali

Report Statistico Settoriale: analisi economica congiunturale dei settori industriali Dipartimento per l'impresa e l'internazionalizazione Direzione generale per la politica industriale e la competitività STATISTICHEIMPRESA Report Statistico Settoriale: analisi economica congiunturale dei

Dettagli

Incontro informativo in materia di accise sui prodotti energetici

Incontro informativo in materia di accise sui prodotti energetici Incontro informativo in materia di accise sui prodotti energetici Impieghi agevolati ed usi non tassati: Le norme e le procedure Brescia, 11 dicembre 2014 Relatore Ing. Fabio Di Fede Programma dell incontro

Dettagli

Database Settori: scheda personalizzabile su congiuntura e struttura dei settori industriali

Database Settori: scheda personalizzabile su congiuntura e struttura dei settori industriali Dipartimento per l'impresa e l'internazionalizzazione Direzione generale per la politica industriale e la competitività STATINDUSTRIA Database Settori: scheda personalizzabile su congiuntura e struttura

Dettagli

ISTANZA E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA RILASCIATA AL FINE DELLA RICHIESTA DI NON SOTTOPOSIZIONE ACCISA GAS NATURALE

ISTANZA E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA RILASCIATA AL FINE DELLA RICHIESTA DI NON SOTTOPOSIZIONE ACCISA GAS NATURALE ISTANZA E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA RILASCIATA AL FINE DELLA RICHIESTA DI NON SOTTOPOSIZIONE ACCISA GAS NATURALE D.L.gs. N. 26/2007 art. 21 comma 13 e nota dell Agenzia delle Dogane

Dettagli

Report Statistico Settoriale: analisi economica strutturale e congiunturale dei settori industriali

Report Statistico Settoriale: analisi economica strutturale e congiunturale dei settori industriali Dipartimento per l'impresa e l'internazionalizzazione Direzione generale per la politica industriale e la competitività STATINDUSTRIA Report Statistico Settoriale: analisi economica strutturale e congiunturale

Dettagli

DICHIARA DICHIARA INOLTRE

DICHIARA DICHIARA INOLTRE ISTANZA E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA RILASCIATA AL FINE DELLA RICHIESTA DI NON SOTTOPOSIZIONE ACCISA ENERGIA ELETTRICA Dichiarazione sostitutiva certificato C.C.I.A.A.: DM: 12.07.77

Dettagli

2.2 DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA PER ESENZIONE IMPOSTE DI CONSUMO

2.2 DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA PER ESENZIONE IMPOSTE DI CONSUMO Spett.le Agenzia delle Dogane di Spett.le Unogas Energia S.p.A. Via Periane n. 21 18018 Taggia (IM) ISTANZA, DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL CERTIFICATO C.C.I.A.A. E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI

Dettagli

Le opportunità offerte dalle agevolazioni fiscali nel settore delle accise sull energia elettrica ed i prodotti energetici

Le opportunità offerte dalle agevolazioni fiscali nel settore delle accise sull energia elettrica ed i prodotti energetici Le opportunità offerte dalle agevolazioni fiscali nel settore delle accise sull energia elettrica ed i prodotti energetici Relatore: Dr. Vito De Benedictis Direzione Interregionale per la Campania e la

Dettagli

MODULO P Energia Elettrica CLIENTI BUSINESS Accisa energia elettrica

MODULO P Energia Elettrica CLIENTI BUSINESS Accisa energia elettrica MODULO P Energia Elettrica CLIENTI BUSINESS Accisa energia elettrica Rev. 2-02/2016 DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA ATTO DI NOTORIETÀ - AUTOCERTIFICAZIONE (ART. 46 e ART. 47 D.P.R. 28/12/2000 N. 445) Compilare

Dettagli

SIDERURGIA - FABBRICAZIONE DI FERRO, ACCIAIO E FERROLEGHE STIRATURA A FREDDO DI BARRE LAMINAZIONE A FREDDO DI NASTRI TRAFILATURA A FREDDO

SIDERURGIA - FABBRICAZIONE DI FERRO, ACCIAIO E FERROLEGHE STIRATURA A FREDDO DI BARRE LAMINAZIONE A FREDDO DI NASTRI TRAFILATURA A FREDDO STUDIO DI SETTORE WD36U ATTIVITÀ 24.10.00 SIDERURGIA - FABBRICAZIONE DI FERRO, ACCIAIO E FERROLEGHE ATTIVITÀ 24.31.00 STIRATURA A FREDDO DI BARRE ATTIVITÀ 24.32.00 LAMINAZIONE A FREDDO DI NASTRI ATTIVITÀ

Dettagli

Accisa Energia Elettrica

Accisa Energia Elettrica 2012 Cosa è? L accisa è un imposta indiretta sulla fabbricazione, l importazione e il consumo di alcuni prodotti tra cui l energia elettrica e il gas naturale. Chi la paga? Tutti i consumatori finali sull

Dettagli

da 3 a 5 014Servizi connessi con agric e zootec da 3 a 4 ESERCIZIO E NOLEGGIO DI MEZZI E DI MACCHINE AGRICOLE PER CONTO TERZI, 01411CON PERSONALE

da 3 a 5 014Servizi connessi con agric e zootec da 3 a 4 ESERCIZIO E NOLEGGIO DI MEZZI E DI MACCHINE AGRICOLE PER CONTO TERZI, 01411CON PERSONALE CLASSIFICAZIONE DELLE ATTIVITA' ECONOMICHE Classificazione riassuntiva per sezioni, sottosezioni e divisioni DESCRIZIONE A - Agricoltura, caccia e silvicoltura Proposta PESO 01 Agricoltura, caccia e relativi

Dettagli

NEWSLETTER N. 1 08 AGOSTO 2007. IMPIANTI FOTOVOLTAICI: L AGENZIA DELLE ENTRATE CHIARISCE IL REGIME FISCALE DEL CONTO ENERGIA. pag.

NEWSLETTER N. 1 08 AGOSTO 2007. IMPIANTI FOTOVOLTAICI: L AGENZIA DELLE ENTRATE CHIARISCE IL REGIME FISCALE DEL CONTO ENERGIA. pag. NEWSLETTER N. 1 08 AGOSTO 2007 ADDIO AL MERCATO VINCOLATO DELL ELETTRICITA. pag. 3 IMPIANTI FOTOVOLTAICI: L AGENZIA DELLE ENTRATE CHIARISCE IL REGIME FISCALE DEL CONTO ENERGIA. pag. 7 ENERGIA: RIVISTA

Dettagli

«L acquisto e la gestione consapevole dei vettori energetici: opportunità di risparmio economico per le imprese»

«L acquisto e la gestione consapevole dei vettori energetici: opportunità di risparmio economico per le imprese» «L acquisto e la gestione consapevole dei vettori energetici: opportunità di risparmio economico per le imprese» Convegno Mercoledì 30 settembre 2015, ore 15.00 18.00 Sede: Confindustria Mantova, via Portazzolo

Dettagli

quantità annua complessivamente trattata superiore o uguale a 15.000 tonnellate e inferiore a 60.000 tonnellate.

quantità annua complessivamente trattata superiore o uguale a 15.000 tonnellate e inferiore a 60.000 tonnellate. CATEGORIA 2 RACCOLTA E TRASPORTO DO RIFIUTI NON PERICOLOSI INDIVIDUATI AI SENSI DELL ARTICOLO 33 DEL DECRETO LEGISLATIVO 5 FEBBRAIO 1997, N. 22, AVVIATI AL RECUPERO IN MODO EFFETTIVO ED OGGETTIVO. IMPRESA:

Dettagli

Fare click sulla voce che identifica la tipologia del rifiuto per proseguire con la FASE 3.

Fare click sulla voce che identifica la tipologia del rifiuto per proseguire con la FASE 3. FASE 2. identificare il processo che ha prodotto il rifiuto. L identificazione della tipologia del rifiuto permette di identificare le successive due cifre del codice: 10 01 rifiuti prodotti da centrali

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE VD36U ATTIVITÀ 24.10.00 SIDERURGIA - FABBRICAZIONE DI FERRO, ACCIAIO E FERROLEGHE ATTIVITÀ 24.31.00 STIRATURA A FREDDO DI BARRE ATTIVITÀ 24.32.00 LAMINAZIONE A FREDDO DI NASTRI ATTIVITÀ

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UD20U ATTIVITÀ DEI MANISCALCHI ATTIVITÀ 01.62.01 FABBRICAZIONE DI PANNELLI STRATIFICATI IN ATTIVITÀ 24.33.01

STUDIO DI SETTORE UD20U ATTIVITÀ DEI MANISCALCHI ATTIVITÀ 01.62.01 FABBRICAZIONE DI PANNELLI STRATIFICATI IN ATTIVITÀ 24.33.01 STUDIO DI SETTORE UD20U ATTIVITÀ 01.62.01 ATTIVITÀ DEI MANISCALCHI ATTIVITÀ 24.33.01 ATTIVITÀ 25.11.00 ATTIVITÀ 25.21.00 ATTIVITÀ 25.29.00 ATTIVITÀ 25.30.00 ATTIVITÀ 25.50.00 ATTIVITÀ 25.61.00 FABBRICAZIONE

Dettagli

IL PROBLEMA DEL PRODURRE

IL PROBLEMA DEL PRODURRE IL PROBLEMA DEL PRODURRE IL CICLO TECNOLOGICO E I PROCESSI PRIMARI E SECONDARI Ing. Produzione Industriale - Tecnologia Meccanica Processi primari e secondari - 1 IL CICLO TECNOLOGICO Il ciclo tecnologico

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE VD20U ATTIVITÀ 01.62.01 ATTIVITÀ DEI MANISCALCHI ATTIVITÀ 24.33.01 FABBRICAZIONE DI PANNELLI STRATIFICATI IN ACCIAIO ATTIVITÀ 25.11.00 FABBRICAZIONE DI STRUTTURE METALLICHE E PARTI ASSEMBLATE

Dettagli

Il panorama energetico nelle imprese manifatturiere in Italia

Il panorama energetico nelle imprese manifatturiere in Italia Como - 19 marzo 2008 RISPARMIO ENERGETICO: UNA PRIORITÀ ASSOLUTA Facoltà di Ingegneria - Università di Trento Il panorama energetico nelle imprese manifatturiere in Italia Obiettivi vincolanti fissati

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE WD20U ATTIVITÀ 01.62.01 ATTIVITÀ DEI MANISCALCHI ATTIVITÀ 24.33.01 FABBRICAZIONE DI PANNELLI STRATIFICATI IN ACCIAIO ATTIVITÀ 25.11.00 FABBRICAZIONE DI STRUTTURE METALLICHE E PARTI ASSEMBLATE

Dettagli

Allegato C Dgr n. 4215 del 30.12.2008 pag. 1 /16

Allegato C Dgr n. 4215 del 30.12.2008 pag. 1 /16 Allegato C Dgr n. 4215 del 30.12.2008 pag. 1 /16 (L.R. n. 3/1997 - Bando 2008) Elenco delle attività ammissibili (codici attività ISTAT ATECO 2007) Con esclusione dei prodotti di cui all'allegato 1 del

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UD36U ATTIVITÀ 24.10.00 SIDERURGIA - FABBRICAZIONE DI FERRO, ATTIVITÀ 24.31.00 STIRATURA A FREDDO DI BARRE

STUDIO DI SETTORE UD36U ATTIVITÀ 24.10.00 SIDERURGIA - FABBRICAZIONE DI FERRO, ATTIVITÀ 24.31.00 STIRATURA A FREDDO DI BARRE STUDIO DI SETTORE UD36U ATTIVITÀ 24.10.00 SIDERURGIA - FABBRICAZIONE DI FERRO, ACCIAIO E FERROLEGHE ATTIVITÀ 24.31.00 STIRATURA A FREDDO DI BARRE ATTIVITÀ 24.32.00 LAMINAZIONE A FREDDO DI NASTRI ATTIVITÀ

Dettagli

Allegato 8) Codici Ateco 2007

Allegato 8) Codici Ateco 2007 10 INDUSTRIE ALIMENTARI 10.1 LAVORAZIONE E CONSERVAZIONE DI CARNE E PRODUZIONE DI PRODOTTI A BASE DI CARNE 10.11 Lavorazione e conservazione di carne (escluso volatili) 10.11.0 Produzione di carne non

Dettagli

Struttura Ateco 2007. Codice Ateco 2007. Descrizione

Struttura Ateco 2007. Codice Ateco 2007. Descrizione Codice Ateco 2007 Struttura Ateco 2007 Descrizione C ATTIVITÀ MANIFATTURIERE 10 INDUSTRIE ALIMENTARI 10.1 LAVORAZIONE E CONSERVAZIONE DI CARNE E PRODUZIONE DI PRODOTTI A BASE DI CARNE 10.11 Lavorazione

Dettagli

ELENCO DELLE ATTIVITÀ AMMISSIBILI

ELENCO DELLE ATTIVITÀ AMMISSIBILI ELENCO DELLE ATTIVITÀ AMMISSIBILI ALLEGATO (art. 2, comma 2) B ESTRAZIONE DI MINERALI DA CAVE E MINIERE 6 ESTRAZIONE DI PETROLIO GREGGIO E DI GAS NATURALE 06.1 ESTRAZIONE DI PETROLIO GREGGIO 06.10 Estrazione

Dettagli

Istanza avente ad oggetto l esclusione dall applicazione dell accisa sull energia elettrica

Istanza avente ad oggetto l esclusione dall applicazione dell accisa sull energia elettrica SER-MO-018 REV.0 (carta intestata cliente) DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETÀ RESA AI SENSI DEGLI ARTICOLI 47 E 48 DEL D.P.R. del 28.12.2000, nr. 445 Istanza avente ad oggetto l esclusione

Dettagli

APPENDICE I Elenco CER ammessi all impianto

APPENDICE I Elenco CER ammessi all impianto APPENDICE I Elenco CER ammessi all impianto CER DESCRIZIONE 01.04.07* rifiuti contenenti sostanze pericolose, prodotti da trattamenti chimici e fisici di minerali non metalliferi 02.01.03 scarti di tessuti

Dettagli

INDICE ANALITICO. AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7 AVVERTENZE PARTE I 9

INDICE ANALITICO. AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7 AVVERTENZE PARTE I 9 INDICE ANALITICO AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7 AVVERTENZE PARTE I 9 1. SCAVI E DEMOLIZIONI 11 1.1. Scavi 11 1.2. Demolizioni 14 1.3. Adempimenti in materia

Dettagli

UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA POR FESR CALABRIA 2007-2013 ASSE VII SISTEMI PRODUTTIVI

UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA POR FESR CALABRIA 2007-2013 ASSE VII SISTEMI PRODUTTIVI UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA POR FESR CALABRIA 2007-2013 ASSE VII SISTEMI PRODUTTIVI Linea di Intervento 7.1.4.3 Promozione dell imprenditoria giovanile AVVISO PUBBLICO per la selezione

Dettagli

INDICE ANALITICO. AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7 AVVERTENZE PARTE I 9

INDICE ANALITICO. AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7 AVVERTENZE PARTE I 9 INDICE ANALITICO AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7 AVVERTENZE PARTE I 9 1. SCAVI E DEMOLIZIONI 11 1.1. Scavi 11 1.2. Demolizioni 14 1.3. Adempimenti in materia

Dettagli

NOTE CONGIUNTURALI NATALITÀ E MORTALITÀ DELLE IMPRESE IN PROVINCIA DI MODENA ANNO 2010 3 TRIMESTRE

NOTE CONGIUNTURALI NATALITÀ E MORTALITÀ DELLE IMPRESE IN PROVINCIA DI MODENA ANNO 2010 3 TRIMESTRE NOTE CONGIUNTURALI NATALITÀ E MORTALITÀ DELLE IMPRESE IN PROVINCIA DI MODENA ANNO 3 TRIMESTRE Camera di Commercio di Modena Via Ganaceto, 134 41100 Modena Tel. 059 208423 http://www.mo.camcom.it Natalità

Dettagli

INDICE ANALITICO. AVVERTENZE GENERALI pag. 3

INDICE ANALITICO. AVVERTENZE GENERALI pag. 3 INDICE ANALITICO AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7 AVVERTENZE PARTE I 9 1. SCAVI E DEMOLIZIONI 11 1.1. Scavi 11 1.2. Demolizioni 14 1.3. Adempimenti in materia

Dettagli

APPENDICE I IMPIANTO TRATTAMEMTO RIFIUTI LIQUIDI NON PERICOLSI

APPENDICE I IMPIANTO TRATTAMEMTO RIFIUTI LIQUIDI NON PERICOLSI APPENDICE I IMPIANTO TRATTAMEMTO RIFIUTI LIQUIDI NON PERICOLSI LINEA TRATTAMENTO BIOLOGICO (CAPACITÀ TECNICA DI TRATTAMENTO 20 mc/h) CER Descrizione Operazioni 02 01 01 fanghi da operazioni di lavaggio

Dettagli

CODICI CER RIFIUTI SETTORE COSTRUZIONI

CODICI CER RIFIUTI SETTORE COSTRUZIONI CODICI CER RIFIUTI SETTORE COSTRUZIONI Tipo di attività: SCAVO, COSTRUZIONE, DEMOLIZIONE (attività edile vera e propria) Codice CER Declaratoria Note 17.01.01 cemento 17.01.02 mattoni 17.01.03 mattonelle

Dettagli

MISCELA DELLE MATERIE PRIME

MISCELA DELLE MATERIE PRIME LA FABBRICAZIONE DEL VETRO MISCELA DELLE MATERIE PRIME Le materie prime (silice, soda, calce, ossidi, rottami ) allo stato polveroso, sono macinate e mescolate tra loro in modo omogeneo FORMATURA La modellazione

Dettagli

SPETT.LE TECNICONSUL ENERGIA SRL VIA GANDHI, REGGIO EMILIA (RE)

SPETT.LE TECNICONSUL ENERGIA SRL VIA GANDHI, REGGIO EMILIA (RE) SPETT.LE TECNICONSUL ENERGIA SRL VIA GANDHI, 22 42123 REGGIO EMILIA (RE) ISTANZA, DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL CERTIFICATO C.C.I.A.A. E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETA RELATIVE ALL USO

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 ESTRAZIONE GAS, PETROLIO, CARBONE, MINERALI E LAVORAZIONE PIETRE Processo Coltivazione di cave e miniere

Dettagli

DELIBERA GIUNTALE APPROVAZIONE PIANO SITUAZIONE DI DIFFICOTÀ OCCUPAZIONALE AMBITO TERRITORIALE CODICI ATECO 2002 CODICI ATECO 2007 24 METALLURGIA

DELIBERA GIUNTALE APPROVAZIONE PIANO SITUAZIONE DI DIFFICOTÀ OCCUPAZIONALE AMBITO TERRITORIALE CODICI ATECO 2002 CODICI ATECO 2007 24 METALLURGIA SITUAZIONE DI DIFFICOTÀ OCCUPAZIONALE DELIBERA GIUNTALE APPROVAZIONE PIANO AMBITO TERRITORIALE CODICI ATECO 2002 CODICI ATECO 2007 24 METALLURGIA 24.1 Siderurgia 24.2 Fabbricazione di tubi, condotti, profilati

Dettagli

MINISTERO DELL'AMBIENTE

MINISTERO DELL'AMBIENTE Page 1 of 8 MINISTERO DELL'AMBIENTE DECRETO 18 luglio 1996 Ammontare dell'imposta unitaria dovuta per i rifiuti dei settori minerario, estrattivo, edilizio, lapideo e metallurgico smaltiti in discarica.

Dettagli

Industria dei prodotti alimentari

Industria dei prodotti alimentari Allegato B2 - Progetti di competenza della provincia, sottoposti alla fase di verifica quando non ricadono, neppure parzialmente, in aree protette e sottoposti alla fase di valutazione quando - nel caso

Dettagli

LE IMPRESE DEL SETTORE METALMECCANICO

LE IMPRESE DEL SETTORE METALMECCANICO LE IMPRESE DEL SETTORE METALMECCANICO I DATI DELLA PROVINCIA DI LECCO AGGIORNATI AL 31 DICEMBRE 215 OSSERVATORIO ECONOMICO PROVINCIALE Iscrizione presso il Tribunale di Lecco n. 4/98 del 26-5-1998 Direttore

Dettagli

Prof. A. Battistelli

Prof. A. Battistelli Prof. A. Battistelli Materiale da costruzione Materiale di origine minerale (si estrae da pietre) per costruire: oggetti, costruzioni edili, materiale tecnico ed elettronico, mezzi, attrezzi, ecc.. Come

Dettagli

Prontuario per la classificazione e il recupero dei rifiuti

Prontuario per la classificazione e il recupero dei rifiuti Mauro Sanna Prontuario per la classificazione e il recupero dei rifiuti Individuazione e classificazione dei rifiuti secondo la Decisione 2000/532/CE e s.m.i. Rifiuti ammessi al recupero in regime di procedura

Dettagli

TRASPORTO TERRESTRE E TRASPORTO MEDIANTE CONDOTTE

TRASPORTO TERRESTRE E TRASPORTO MEDIANTE CONDOTTE Codici ATECO ammissibili individuati dalla Strategia di Specializzazione Intelligente Sono ammissibili le imprese la cui attività è certificata dalla visura camerale del Registro delle imprese secondo

Dettagli

ALLEGATO 3 LIMITI E PRESCRIZIONI RIFIUTI

ALLEGATO 3 LIMITI E PRESCRIZIONI RIFIUTI LIMITI E PRESCRIZIONI ALLEGATO 3 L autorizzazione integrata ambientale ai sensi del D.lgs 152/2006, è rilasciata alla Società ECO-WORKS S.r.l. per l esercizio dell impianto di raccolta, stoccaggio e trattamento

Dettagli

LE IMPRESE DEL SETTORE METALMECCANICO

LE IMPRESE DEL SETTORE METALMECCANICO LE IMPRESE DEL SETTORE METALMECCANICO I DATI DELLA PROVINCIA DI LECCO AGGIORNATI AL 31 MARZO 2017 OSSERVATORIO ECONOMICO PROVINCIALE Iscrizione presso il Tribunale di Lecco n. 4/98 del 26-5-1998 Direttore

Dettagli

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Lombardia. Analisi della numerosità degli infortuni

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Lombardia. Analisi della numerosità degli infortuni Tabelle regionali con cadenza mensile Regione Lombardia Analisi della numerosità degli infortuni Dati rilevati al 31 gennaio 2015 Nota metodologica Nelle tabelle mensili le totalizzazioni delle denunce

Dettagli

ELENCO DELLE ATTIVITÀ DI CUI ALL ARTICOLO 5, PUNTO 7 ( 1 )

ELENCO DELLE ATTIVITÀ DI CUI ALL ARTICOLO 5, PUNTO 7 ( 1 ) ELENCO DELLE ATTIVITÀ DI CUI ALL ARTICOLO 5, PUNTO 7 ( 1 ) NACE Rev. 1 ( 1 ) 45 Costruzioni Questa divisione comprende: nuove costruzioni, restauri e riparazioni comuni. 45000000 45.1 Preparazione del

Dettagli

GUIDA ALLA CLASSIFICAZIONE DELLE ATTIVITA ECONOMICHE

GUIDA ALLA CLASSIFICAZIONE DELLE ATTIVITA ECONOMICHE GUIDA ALLA CLASSIFICAZIONE DELLE ATTIVITA ECONOMICHE (Sezione, sottosezione, divisione e gruppo) A AGRICOLTURA, CACCIA E SILVICOLTURA 01 AGRICOLTURA, CACCIA E RELATIVI SERVIZI 01.1 Coltivazioni agricole;

Dettagli

Capitolo 14. Industria

Capitolo 14. Industria Capitolo 14 Industria 14. Industria Questo capitolo raccoglie informazioni sul settore dell industria in senso stretto, escluse cioè le costruzioni per le quali si rinvia all apposito capitolo. Un primo

Dettagli

CLASSE 3 AM M [Stesura a.s. 2014-15]

CLASSE 3 AM M [Stesura a.s. 2014-15] PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE CLASSE Monte ore annuo 165 Libro di Testo vol1 Pandolfo Degli Espositi Ed. Calderini Microstruttura dei metalli, proprietà tecnologiche, meccaniche. SETTEMBRE Proprietà

Dettagli

I METALLI. I metalli sono materiali strutturali costituiti ciascuno da un singolo elemento. Hanno tra loro proprietà molto simili.

I METALLI. I metalli sono materiali strutturali costituiti ciascuno da un singolo elemento. Hanno tra loro proprietà molto simili. M et 1 all I METALLI I metalli sono materiali strutturali costituiti ciascuno da un singolo elemento. Hanno tra loro proprietà molto simili. Proprietà Le principali proprietà dei metalli sono le seguenti:

Dettagli

DIRETTIVA DEL CONSIGLIO del 28 giugno 1984. concernente la lotta contro l ' inquinamento atmosferico provocato dagli impianti industriali

DIRETTIVA DEL CONSIGLIO del 28 giugno 1984. concernente la lotta contro l ' inquinamento atmosferico provocato dagli impianti industriali DIRETTIVA DEL CONSIGLIO del 28 giugno 1984 concernente la lotta contro l ' inquinamento atmosferico provocato dagli impianti industriali ( 84/360/CEE ) IL CONSIGLIO DELLE COMUNITÀ EUROPEE, visto il trattato

Dettagli

MASTER IN PROGETTAZIONE URBANA SOSTENIBILE A21 BRESCIA REGOLAMENTO EDILIZIO SOSTENIBILE

MASTER IN PROGETTAZIONE URBANA SOSTENIBILE A21 BRESCIA REGOLAMENTO EDILIZIO SOSTENIBILE MASTER IN PROGETTAZIONE URBANA SOSTENIBILE A21 BRESCIA REGOLAMENTO EDILIZIO SOSTENIBILE A21 Brescia- Regolamento edilizio sostenibile: Principi Scopo Semplicità Coniugare il mito dell igiene con la tutela

Dettagli

Allegato I Elenco delle attività di cui all'articolo 3, comma 7

Allegato I Elenco delle attività di cui all'articolo 3, comma 7 Allegato I Elenco delle attività di cui all'articolo 3, comma 7 NACE [1] Sezione F Costruzione Codice CPV Divisio ne Gruppo Classe Descrizione Note 45 Costruzioni Questa divisione comprende: Nuove costruzioni,

Dettagli

CLASSIFICAZIONE DELLE LAVORAZIONI MECCANICHE

CLASSIFICAZIONE DELLE LAVORAZIONI MECCANICHE CLASSIFICAZIONE DELLE LAVORAZIONI MECCANICHE Le lavorazioni meccaniche possono essere classificate secondo diversi criteri. Il criterio che si è dimostrato più utile, in quanto ha permesso di considerare

Dettagli

speciali 9Dischi diamantati

speciali 9Dischi diamantati 9 Dischi diamantati Dischi diamantati DISCO DIAMANTATO TURBO-EXPERT Disco diamantato, con corona continua (10mm di altezza) per il taglio a secco universale. Diamante in pasta con miscela di polveri metalliche;

Dettagli

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri Acciai per la realizzazione di strutture metalliche e di strutture composte (laminati, tubi senza saldatura, tubi

Dettagli

45 Costruzioni Questa divisione comprende: nuove costruzioni, restauri e riparazioni

45 Costruzioni Questa divisione comprende: nuove costruzioni, restauri e riparazioni 45 Costruzioni Questa divisione comprende: nuove costruzioni, restauri e riparazioni comuni 45000000 45.1 Preparazione del cantiere edile 45100000 45.11 Demolizione di edifici e sistemazione del terreno

Dettagli

ATECO ATECO DIZIONE ATECO 2007 2007 2002 Tavola di raccordo tra Ateco 2007 e Ateco 2002 (*)

ATECO ATECO DIZIONE ATECO 2007 2007 2002 Tavola di raccordo tra Ateco 2007 e Ateco 2002 (*) TAVOLA DI RACCORDO TRA ATECO 2007 E ATECO 2002 Tavola di raccordo tra Ateco 2007 e Ateco 2002 (*) A AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA 01 COLTIVAZIONI AGRICOLE E PRODUZIONE DI PRODOTTI ANIMALI, CACCIA E

Dettagli

C.D.S. IN TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO

C.D.S. IN TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO PROGRAMMA DELL INSEGNAMENTO DI TECNOLOGIA E IGIENE DEL I ANNO DI CORSO, II SEMESTRE IGIENE DEL Interazioni tra lavoro e salute: malattia professionale, malattia da causa di lavoro e infortunio lavorativo.

Dettagli

,00 3 Altre attività soggette a studi

,00 3 Altre attività soggette a studi 23.12.00 - Lavorazione e trasformazione del vetro piano 23.19.10 - Fabbricazione di vetrerie per laboratori, per uso igienico, per farmacia 23.19.20 - Lavorazione di vetro a mano e a soffio artistico 23.19.90

Dettagli

INDICE ANALITICO. AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO MEDIO ORARIO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7

INDICE ANALITICO. AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO MEDIO ORARIO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7 INDICE ANALITICO AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO MEDIO ORARIO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7 AVVERTENZE PARTE I 9 1. SCAVI E DEMOLIZIONI 11 1.1. Scavi 11 1.2. Demolizioni 14 1.3. Adempimenti

Dettagli

LE IMPRESE DEL SETTORE METALMECCANICO

LE IMPRESE DEL SETTORE METALMECCANICO LE IMPRESE DEL SETTORE METALMECCANICO I DATI DELLA PROVINCIA DI LECCO AGGIORNATI AL 30 GIUGNO 2016 OSSERVATORIO ECONOMICO PROVINCIALE Iscrizione presso il Tribunale di Lecco n. 4/98 del 26-5-1998 Direttore

Dettagli

Tabella di raccordo codici ATECO 2007/ATECOFIN 2004

Tabella di raccordo codici ATECO 2007/ATECOFIN 2004 Tabella di raccordo codici / 2004 TABELLA DI RACCORDO TRA 2004 E (6 CIFRE) Descrizione Ateco 2007 01.11.1p 01.11.10 Coltivazione di cereali (escluso il riso) 01.11.1p 01.12.00 Coltivazione di riso 01.11.2

Dettagli

Lavorazioni e Disegno

Lavorazioni e Disegno Lavorazioni e Disegno 1 Assiemi meccanici Ogni particolare, ogni singolo pezzo è realizzato con: materiale diverso; tecnologia (o tecnologie) differenti. Il disegno delle parti ne deve tenere conto 2 Classificazione

Dettagli

pulizia, sbucciatura, centrifugazione e separazione 02 03 05 Fanghi prodotti dal trattamento in loco degli effluenti

pulizia, sbucciatura, centrifugazione e separazione 02 03 05 Fanghi prodotti dal trattamento in loco degli effluenti 01 03 09 Fanghi rossi derivanti dalla produzione di allumina, diversi da quelli di cui alla voce 01 03 07 01 04 10 Polveri e residui affini, diversi da quelli di cui alla voce 01 03 07 01 04 14 Rifiuti

Dettagli

SETTORI DI INVESTIMENTO AMMISSIBILI Allegato B

SETTORI DI INVESTIMENTO AMMISSIBILI Allegato B SETTORI DI INVESTIMENTO AMMISSIBILI Allegato B B Codice Ateco 2007 SETTORI DI INVESTIMENTO AMMISSIBILI Descrizione ESTRAZIONE DI MINERALI DA CAVE E MINIERE 08 ALTRE ATTIVITÀ DI ESTRAZIONE DI MINERALI DA

Dettagli

Tubo flessibile multistrato corrugato, sezione rotonda, profilo ondulato

Tubo flessibile multistrato corrugato, sezione rotonda, profilo ondulato Descrizione: Tubo flessibile multistrato corrugato, sezione rotonda, profilo ondulato Caratteristiche: Leggerezza e raggi di curvatura estremamente ridotti, facilità di taglio e messa in opera. Moderata

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Dipartimento per la Competitività - Direzione Generale per la Politica Industriale Ufficio E1 - Armi Chimiche - Legge 496/95 Classificazione delle Attività Economiche

Dettagli

Classificazione delle attività economiche TECOFIN. derivata dalla classificazione delle attività economiche ATECO 2002

Classificazione delle attività economiche TECOFIN. derivata dalla classificazione delle attività economiche ATECO 2002 Classificazione delle attività economiche A TECOFIN 2004 derivata dalla classificazione delle attività economiche ATECO 2002 I N D I C E PARTE PRIMA CLASSIFICAZIONE PER SEZIONI, SOTTOSEZIONI, DIVISIONI,

Dettagli

C.E.R. DESCRIZIONE NOTE

C.E.R. DESCRIZIONE NOTE Bollettino Ufficiale n. 3/I-II del 15/01/2013 / Amtsblatt Nr. 3/I-II vom 15/01/2013 133 Allegato parte integrante ELENCO DEI RIFIUTI NON PERICOLOSI ELENCO DEI RIFIUTI NON PERICOLOSI PROVENIENTI DA LOCALI

Dettagli

eni gas e luce Piazza Ezio Vanoni, San Donato Milanese (MI) - Italy

eni gas e luce Piazza Ezio Vanoni, San Donato Milanese (MI) - Italy eni gas e luce Piazza Ezio Vanoni, 1. 20097 San Donato Milanese (MI) - Italy Prot. n. EXPORT San Donato Milanese, Oggetto: Richiesta agevolazione accise sull energia elettrica per usi in locali e luoghi

Dettagli

NOGA Nomenclatura generale delle attività economiche Titoli

NOGA Nomenclatura generale delle attività economiche Titoli NOGA Nomenclatura generale delle attività economiche Titoli Berna, 2002 Informazioni: Realizzazione: Diffusione: Esther Nagy, BFS Tel. ++41 32 713 66 72 / E-Mail: esther.nagy@bfs.admin.ch Jean Wiser, BFS

Dettagli

Gli adempimenti fiscali in materia contabile

Gli adempimenti fiscali in materia contabile Gli adempimenti fiscali in materia contabile Scadenze di versamento dell accisa e dichiarazione di consumo Unindustria Reggio Emilia - 29 novembre 2013 Monica Zini Non sottoposizione accisa Non è sottoposta

Dettagli

IMPOSTE SULL'ENERGIA ELETTRICA. Dichiarazione annuale. Anno 2014

IMPOSTE SULL'ENERGIA ELETTRICA. Dichiarazione annuale. Anno 2014 UFFICIO Soggetto obbligato con Licenza Off. produzione fonti rinnovabili uso esente Altre officine Soggetto obbligato con Autorizzazione Soggetto non obbligato Codice Ditta IT00 Denominazione Comune Indirizzo

Dettagli

TABELLA 1 Codice CER Descrizione R13 R12 SC R12 EI/A/DR/RV R3 02.01.04 rifiuti plastici (ad esclusione degli imballaggi) 03.01.01 scarti di corteccia e sughero 03.01.05 04.01.08 segatura, trucioli, residui

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 ESTRAZIONE GAS, PETROLIO, CARBONE, MINERALI E LAVORAZIONE PIETRE Processo Sequenza di processo Area

Dettagli

SUB-ALLEGATO 3 INTEGRAZIONE ALL ALLEGATO B GRUPPO DI MISCELAZIONE NPP8

SUB-ALLEGATO 3 INTEGRAZIONE ALL ALLEGATO B GRUPPO DI MISCELAZIONE NPP8 SUB-ALLEGATO 3 INTEGRAZIONE ALL ALLEGATO B GRUPPO DI MISCELAZIONE NPP8 Integrazione all Allegato B - gruppo di miscelazione NPP8 GRUPPO NPP8 solidi di natura prevalentemente inorganica Tipologie da miscelare:

Dettagli

Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del protocollo di Kyoto

Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del protocollo di Kyoto Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del protocollo di Kyoto Deliberazione n. 22/2011 DISCIPLINA DELL AUTORIZZAZIONE

Dettagli

Codice NOSE- P. Tutte 104.08 Altre trasformazioni dei combustibili solidi (Produzione di coke, prodotti petroliferi e combustibile nucleare)

Codice NOSE- P. Tutte 104.08 Altre trasformazioni dei combustibili solidi (Produzione di coke, prodotti petroliferi e combustibile nucleare) CodiceIPPC Attività allegato I Direttiva 96/61 Capacità produttiva Codice NOSE- P Processi NOSE-P Codice NACE Settori economici 1. Attività energetiche 1.1 1.2 Impianti di combustione con potenza calorifica

Dettagli

Classi d utilizzo dei filtri:

Classi d utilizzo dei filtri: clean air 8 pagine ITA 11-07-2008 15:53 Pagina 1 clean air 8 pagine ITA 11-07-2008 15:53 Pagina 2 Classi d utilizzo dei filtri: Particelle FFP1 FFP2 FFP3 Polveri protezione da protezione da aerosol protezione

Dettagli

BOZZA 16/3/2015 UNICO 2015. Modello WD18U. ntrate. genzia. Studio di settore (4) Imprese. Cassa Integrazione ed istituti simili

BOZZA 16/3/2015 UNICO 2015. Modello WD18U. ntrate. genzia. Studio di settore (4) Imprese. Cassa Integrazione ed istituti simili 23.31.00 - Fabbricazione di piastrelle in ceramica per pavimenti e rivestimenti 23.32.00 - Fabbricazione di mattoni, tegole ed altri prodotti per l'edilizia in terracotta 23.41.00 - Fabbricazione di prodotti

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE MECCANICA; PRODUZIONE E MANUTENZIONE DI MACCHINE; IMPIANTISTICA Processo Lavorazioni Meccaniche

Dettagli