Regolamento di previdenza

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Regolamento di previdenza"

Transcript

1 Regolamento di previdenza Liberty 3a Fondazione di previdenza

2 Sommario Art. 1 Scopo Art. 2 Oggetto del regolamento Art. 3 Stipulazione dell accordo di previdenza Art. 4 Contributi Art. 5 Imposte Art. 6 Obbligo di certificazione Art. 7 Relazioni di conto banche Art. 8 Relazioni di conto clienti Art. 9 Rimunerazione Art. 10 Deposito titoli/deposito di previdenza Art. 11 Investimenti patrimoniali Art. 12 Direttive d investimento Art. 13 Osservanza e sorveglianza delle direttive d investimento Art. 14 Obbligo d informazione Art. 15 Risoluzione ordinaria Art. 16 Beneficiari Art. 17 Risoluzione anticipata Art. 18 Realizzazione della prestazione Art. 19 Cessione, costituzione in pegno e compensazione Art. 20 Promozione della proprietà d abitazioni Art. 21 Tasse Art. 22 Obbligo di notifica all autorità fiscale Art. 23 Responsabilità Art. 24 Obbligo di diligenza Art. 25 Lacune nel regolamento Art. 26 Modifiche al regolamento Art. 27 Disposizione transitoria Art. 28 Entrata in vigore

3 Regolamento di previdenza Ai sensi dell art. 9 dell Atto di fondazione della Liberty 3a Fondazione di previdenza («Fondazione»), il Consiglio di fondazione emana il seguente regolamento di previdenza: Capo 1 Disposizioni generali Le disposizioni del presente regolamento sono applicabili alle relazioni giuridiche tra la persona assicurata e la Fondazione derivanti dall Accordo di previdenza. Per una migliore scorrevolezza del testo, tutte le designazioni di persone si riferiscono ad entrambi i sessi. Art. 1 Scopo 1 La Fondazione ha lo scopo di realizzare la previdenza individuale vincolata per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità ai sensi dell art. 82 LPP e delle relative disposizioni d esecuzione. 2 La Fondazione non offre una protezione particolare dai rischi invalidità e decesso. Su richiesta, essa fa da tramite con un assicuratore specializzato in questo campo e, se la persona assicurata lo desidera, si procura le relative offerte. Art. 2 Oggetto del regolamento Il presente regolamento disciplina i diritti e gli obblighi della persona assicurata, del rappresentante plenipotenziario o dell avente diritto (di seguito «persona assicurata») nei confronti della Fondazione. Art. 3 Stipulazione dell accordo di previdenza Possono stipulare un accordo di previdenza e versare contributi ai sensi dell art. 4 le persone assicurate che esercitano un attività lucrativa e sono assicurate nel 1 pilastro (AVS/AI). La persona assicurata temporaneamente disoccupata può effettuare versamenti alla Fondazione fin tanto che beneficia di indennità dell assicurazione contro la disoccupazione. Capo 2 Contributi e imposte Art. 4 Contributi 1 La persona assicurata può determinare liberamente l importo e la data dei versamenti fiscalmente agevolati sul suo conto di previdenza del pilastro 3a, a concorrenza dell importo massimo annuo fiscalmente agevolato ai sensi dell art. 7 cpv. 1 OPP3 unitamente all art. 8 cpv. 1 LPP. Ai fini della validità fiscale nel rispettivo anno fiscale, i versamenti devono giungere sul conto di previdenza al più tardi l ultimo giorno di banca del rispettivo anno civile. Non sono consentiti accrediti con effetto retroattivo di importi giunti dopo questo termine di pagamento. 2 In presenza di un relativo accordo tra la persona assicurata e l assicuratore ai sensi dell art. 1 cpv. 2, la persona assicurata deve alla Fondazione almeno i contributi di un eventuale assicurazione di rischio. In questo caso la Fondazione è autorizzata ad addebitare il premio di rischio al conto di previdenza intestato alla persona assicurata. Se l avere è investito in titoli, la Fondazione può realizzare dei titoli al controvalore del premio di rischio e addebitare il corrispettivo al summenzionato conto. 3 Se entrambi i coniugi o partner in unione registrata esercitano un attività lucrativa e versano contributi ad una forma di previdenza riconosciuta, entrambi possono far valere queste deduzioni. 4 Nell anno in cui la persona assicurata raggiunge l età di pensionamento ordinario, è possibile versare il contributo integrale. Art. 5 Imposte 1 I contributi versati dalla persona assicurata possono essere dedotti dal reddito imponibile conformemente alle disposizioni fiscali della Confederazione e del cantone di domicilio. Il capitale di previdenza accumulato e i redditi che ne derivano non sono imponibili fino alla scadenza. 2 In caso di pagamento di prestazioni di previdenza, la Fondazione è tenuta ad osservare le disposizioni di legge e a notificare alle autorità fiscali competenti i prelievi corrispondenti o a trattenere i contributi fiscali dovuti. Art. 6 Obbligo di certificazione Una volta all anno la Fondazione certifica alla persona assicurata i contributi versati. Capo 3 Esecuzione Art. 7 Relazioni di conto banche La Fondazione sceglie le banche detentrici dei conti sottoposte obbligatoriamente alla Legge federale sulle banche e le casse di risparmio secondo i criteri «sicurezza, qualità e costi». Art. 8 Relazioni di conto clienti 1 La Fondazione stipula con ogni persona assicurata un accordo di previdenza che regola i dettagli del rapporto di previdenza. 2 Per ogni persona assicurata la Fondazione apre e tiene un conto di previdenza intestato alla persona assicurata. A tale scopo la Fondazione è autorizzata a scambiare con l amministrazione e con le banche di conto e di deposito tutti i dati necessari alla tenuta del conto e del deposito.

4 3 È possibile aprire un massimo di cinque conti per ogni persona assicurata. 4 Se possiede più conti di previdenza, la persona assicurata determina la ripartizione o assegnazione dei contributi versati e degli averi. 5 Al conto di previdenza sono accreditati, fra l altro: a. gli averi di previdenza trasferiti da istituti di previdenza del 3 pilastro; b. i contributi versati, a concorrenza dell importo massimo legale; c. gli interessi e i proventi da titoli. 6 Al conto di previdenza sono addebitati, fra l altro: a. i trasferimenti di averi di previdenza ad altri istituti di previdenza del 3 pilastro; b. i prelievi effettuati dalla persona assicurata nell ambito delle disposizioni di legge; c. le tasse della Fondazione e dell amministratore patrimoniale, le commissioni di brokerage, le tasse di bollo e di deposito; d. eventuali premi di rischio; e. le commissioni d intermediazione o di consulenza, con il consenso esplicito scritto della persona assicurata. 7 La Fondazione è autorizzata ad addebitare le spese al conto di previdenza intestato alla persona assicurata. Se l avere è investito in titoli, la Fondazione può realizzare dei titoli al controvalore delle tasse e commissioni e addebitare il corrispettivo al summenzionato conto. 8 Il conto di previdenza gode del privilegio del risparmio ai sensi della Legge federale sulle banche. Art. 9 Rimunerazione 1 Se tenuti sotto forma di conto, gli averi di previdenza sono rimunerati. 2 Il tasso d interesse dei conti di previdenza è fissato dal Consiglio di fondazione. 3 Gli interessi sono accreditati alla fine di ogni anno civile. 4 Il tasso d interesse è adeguato alle condizioni di mercato. 5 Se la persona assicurata esce dalla Fondazione nel corso di un anno civile, gli interessi dell anno corrente sono calcolati pro rata temporis fino alla data di valuta dell uscita. Art. 10 Deposito titoli/deposito di previdenza 1 Su richiesta, la persona assicurata può aprire fino a un massimo di cinque depositi titoli (di seguito «depositi di previdenza»). Per ogni persona assicurata la Fondazione apre e tiene cinque depositi di previdenza al massimo intestati alla persona assicurata. 2 Le banche di deposito sono designate dalla Fondazione d intesa con la persona assicurata e sono sistematicamente selezionate secondo i criteri «sicurezza, qualità e costi». Art. 11 Investimenti patrimoniali L investimento di averi della previdenza non dà diritto ad una rimunerazione minima né al mantenimento del valore del patrimonio. Il rischio dell investimento incombe esclusivamente alla persona assicurata. Art. 12 Direttive d investimento 1 È applicabile l art. 5 OPP3. 2 Gli art OPP2 sono applicabili per analogia agli investimenti del patrimonio in soluzioni di risparmio in titoli. In deroga a queste disposizioni, è possibile collocare l intero avere in un prodotto che garantisce il mantenimento del capitale o in un obbligazione con una buona solvibilità. Art. 13 Osservanza e sorveglianza delle direttive d investimento 1 Le persone incaricate della gestione patrimoniale sono responsabili del costante rispetto delle direttive d investimento ai sensi dell art La Fondazione sorveglia il rispetto delle direttive tramite controlli puntuali effettuati periodicamente, ma almeno al 30 giugno e al 31 dicembre di ogni anno. 3 Se per un motivo qualunque queste direttive non sono rispettate, le persone incaricate della gestione patrimoniale devono di loro iniziativa ripristinare senza indugio la legalità. 4 Inoltre, sin dal primo richiamo all ordine da parte della Fondazione, si impegnano a intraprendere tutti i correttivi necessari e a confermare per iscritto alla Fondazione la loro esecuzione. In caso di investimenti alternativi e di altri fondi, il correttivo deve essere attuato al primo termine possibile di emissione o di riscatto. 5 In caso di mancato rispetto delle direttive d investimento, il Consiglio di fondazione della Fondazione è autorizzato a procedere ai necessari correttivi nel deposito. Art. 14 Obbligo d informazione 1 Dopo l apertura del conto di previdenza la persona assicurata riceve dalla Fondazione una conferma e, a inizio anno, un estratto conto dell anno civile appena concluso con indicazione di tutte le transazioni, inclusi gli accrediti d interessi, e il saldo dell avere di previdenza al 31 dicembre. 2 Dopo l apertura del deposito di previdenza la persona assicurata riceve dalla Fondazione una conferma e, a inizio anno, un estratto di deposito con indicazione del valore del deposito al 31 dicembre. 3 La persona assicurata deve comunicare alla Fondazione ogni cambiamento di indirizzo, cognome e stato civile. Se è coniugata, la persona assicurata deve comunicare alla Fondazione anche la data del matrimonio. La Fondazione ricusa ogni responsabilità per le conseguenze di un indicazione insufficiente, tardiva o inesatta di dati personali e indirizzo. Le

5 comunicazioni per la persona assicurata spedite all ultimo indirizzo conosciuto alla Fondazione sono considerate come legalmente avvenute. 4 Tutta la corrispondenza della persona assicurata va indirizzata direttamente alla Fondazione o alla rispettiva rappresentanza regionale. Gli indirizzi della Fondazione e delle rispettive rappresentanze regionali sono indicati sul sito web della Fondazione. Art. 15 Risoluzione ordinaria 1 L accordo di previdenza si estingue non appena la persona assicurata ha raggiunto l età di pensionamento AVS ordinario, in tutti i casi però con il decesso della persona assicurata. Il prelievo della prestazione di vecchiaia può essere rinviato fino al più tardi 5 anni dopo l età di pensionamento AVS ordinario, sempreché la persona assicurata possa dimostrare che continua l esercizio di un attività lucrativa. In caso di tale differimento, la persona assicurata deve immediatamente notificare per iscritto alla Fondazione la cessazione dell attività lucrativa. Un prelievo anticipato della prestazione di vecchiaia è possibile al più presto 5 anni prima del raggiungimento dell età di pensionamento AVS ordinario. Prima di questo termine, salvo le eccezioni di cui all art. 17, non sono possibili prelievi dal conto o dal deposito di previdenza. 2 I portafogli di titoli, laddove disponibili, possono essere trasferiti dal deposito di previdenza della persona assicurata nel suo patrimonio privato. 3 La copertura previdenziale si estingue con il trasferimento dell avere di previdenza alla persona assicurata, ai suoi eredi o ad un altro istituto di previdenza e con l estinzione del conto o deposito di previdenza. Art. 16 Beneficiari 1 Sono considerate beneficiarie le persone seguenti: a. in caso di sopravvivenza, la persona assicurata; b. in caso di decesso della persona assicurata, le persone qui di seguito enumerate nell ordine seguente: i il coniuge superstite o il partner registrato supersite, ii i discendenti diretti e le persone fisiche al cui sostentamento la persona defunta ha provveduto in modo considerevole oppure la persona che ha convissuto ininterrottamente con quest ultima durante i cinque anni precedenti il decesso o che deve provvedere al sostentamento di uno o più figli comuni, iii i genitori, iv i fratelli e le sorelle, v gli altri eredi. 2 La persona assicurata ha il diritto di specificare nel contratto la cerchia di beneficiari fra quelli elencati al cpv. 1 lett. b cifra II e di precisare i loro diritti. 3 La persona assicurata ha il diritto di modificare l ordine di successione dei beneficiari di cui al cpv. 1 lett. b cifre III-V di precisare i loro diritti. 4 I beneficiari devono fornire alla Fondazione la prova dell esistenza di un motivo di pagamento. In caso di più beneficiari, qualora le rispettive quote non fossero inequivocabilmente definite, essi dovranno determinare di comune accordo i bonifici o definire la ripartizione con il consenso di tutti gli aventi diritto. In altro caso la distribuzione avviene in parti uguali. Art. 17 Risoluzione anticipata 1 L avere di previdenza può essere versato su richiesta della persona assicurata se quest ultima riceve una rendita integrale d invalidità dell Assicurazione federale per l invalidità (AI) e il rischio d invalidità non è assicurato. 2 L avere di previdenza può essere versato anticipatamente se la persona assicurata trasferisce l avere di previdenza in un istituto di previdenza riconosciuto. 3 Un versamento anticipato in contanti è ammesso nei seguenti casi: a. la persona assicurata lascia definitivamente la Svizzera; b. la persona assicurata avvia un attività lucrativa indipendente quale attività principale e non è più soggetta alla previdenza professionale obbligatoria. Il prelievo va effettuato entro l anno successivo all avvio dell attività lucrativa indipendente; c. la persona assicurata abbandona l esercizio dell attività lucrativa indipendente e avvia un altra attività lucrativa indipendente. Il prelievo va effettuato entro l anno successivo all avvio dell altra attività lucrativa indipendente; d. il capitale di previdenza è inferiore al contributo annuo massimo ai sensi dell art. 4 cpv I portafogli di titoli, laddove disponibili, possono essere trasferiti dal deposito di previdenza della persona assicurata nel suo patrimonio privato. 5 Sono possibili prelievi parziali, con riserva di trattamenti fiscali derogatori. 6 Nei seguenti casi il conto o il deposito di previdenza è sciolto integralmente o parzialmente per via legale e senza revoca espressa dell accordo di previdenza o del mandato d investimento della persona assicurata: a. realizzazione della costituzione in pegno ai sensi dell art. 30b LPP; b. per disposizione del giudice in caso di divorzio. 7 Per la persona assicurata coniugata o in unione domestica registrata, il versamento in contanti giusta l art. 3 è possibile solamente con l accordo scritto con firma certificata del coniuge o del partner registrato. L accordo è necessario solamente nei casi contemplati dall art. 5 LFLP (partenza per l estero, avvio di un attività lucrativa indipendente, importo limitato). Se l autorizzazione non può essere ottenuta o è rifiutata senza un motivo fondato, la persona assicurata può adire il tribunale. Art. 18 Realizzazione della prestazione La prestazione è realizzata esclusivamente sotto forma di capitale (liquidità o titoli) ed è esigibile da 10 a 90 giorni dopo

6 la ricezione della domanda completa. L ammontare della prestazione corrisponde al saldo dell avere di previdenza e/o del deposito di previdenza. Art. 19 Cessione, costituzione in pegno e compensazione 1 Alla cessione, costituzione in pegno e compensazione di diritti alla prestazione è applicabile per analogia l art. 39 LPP. 2 Alla costituzione in pegno del capitale di previdenza o del diritto alla prestazione di previdenza ai fini della proprietà d abitazioni della persona assicurata sono applicabili per analogia l art. 30b LPP o l art. 331d CO e gli art OPPA. 3 La persona assicurata può cedere parzialmente o integralmente al coniuge i suoi diritti alle prestazioni di vecchiaia, o tali diritti possono essere assegnati dal tribunale, qualora il regime dei beni è sciolto in modo diverso che per causa di decesso. L istituto della persona assicurata deve versare l importo da trasferire all istituto indicato dal coniuge ai sensi dell art. 1 cpv. 1 OPP3 o a un istituto di previdenza; sono riservati gli art. 15 e 17 del presente regolamento. 4 Il cpv. 3 è applicabile per analogia in caso di scioglimento di un unione registrata per decisione del giudice se i due partner hanno convenuto la divisione del patrimonio ai sensi della partecipazione agli acquisti. Art. 20 Promozione della proprietà d abitazioni 1 Ai sensi della promozione della proprietà d abitazioni, la persona assicurata può, per i propri bisogni, costituire in pegno o riscattare direttamente i suoi diritti nei confronti dell istituto di previdenza. 2 Il prelievo anticipato è possibile fino a cinque anni prima dell età di pensionamento AVS ordinario. La costituzione in pegno è possibile fino al raggiungimento dell età di pensionamento AVS ordinario. 3 Un prelievo anticipato è possibile solamente ogni cinque anni. 4 L importo disponibile per il prelievo anticipato o la costituzione in pegno corrisponde all avere di previdenza. 5 Per la persona assicurata coniugata o in unione domestica registrata, il versamento è possibile solamente con l accordo scritto con firma certificata del coniuge o del partner registrato. Se l autorizzazione non può essere ottenuta o è rifiutata senza un motivo fondato, la persona assicurata può adire il tribunale. Art. 22 Obbligo di notifica all autorità fiscale 1 La Fondazione è tenuta a notificare alle autorità fiscali il versamento di averi di previdenza nella misura in cui leggi o disposizioni di Confederazione e cantone lo richiedono. In caso di opposizione a tale notifica, è dedotta l imposta preventiva fissata dall autorità fiscale. 2 Se al momento della domanda di risoluzione la persona assicurata risiede all estero, la Fondazione deduce l imposta alla fonte direttamente dall avere di previdenza. Art. 23 Responsabilità La Fondazione non risponde nei confronti della persona assicurata per le conseguenze derivanti dal mancato rispetto di obblighi legali, contrattuali o regolamentari da parte della persona assicurata. Art. 24 Obbligo di diligenza La Fondazione si impegna ad eseguire tutti gli atti di gestione connessi al rapporto di previdenza secondo scienza e coscienza, ovvero ad esercitarli con la stessa diligenza che usa nei confronti dei propri affari. A parte quest obbligo di diligenza, la Fondazione non assume alcuna responsabilità. Art. 25 Lacune nel regolamento Laddove il presente regolamento non disciplina fattispecie particolari, il Consiglio di fondazione delibera una regolamentazione commisurata allo scopo della Fondazione. Art. 26 Modifiche al regolamento Il Consiglio di fondazione può decidere in qualunque momento di apportare modifiche al Regolamento di previdenza. Art. 27 Disposizione transitoria In deroga all art. 12, fino al 31 dicembre 2010 sono applicabili le direttive d investimento in vigore al 31 dicembre Art. 28 Entrata in vigore Il presente regolamento entra il vigore il 1 giugno 2009 e sostituisce ogni versione precedente. Svitto, 17 giugno 2009 Art. 21 Tasse La Fondazione si riserva il diritto di modificare in qualunque momento le tasse e commissioni. Il Regolamento dei costi aggiornato può essere scaricato dal sito web della Fondazione o richiesto alla Fondazione. Il Consiglio di fondazione della Liberty 3a Fondazione di previdenza

Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità

Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (Ordinanza sul libero passaggio, OLP) 831.425 del 3 ottobre 1994 (Stato 1 gennaio 2013) Il Consiglio

Dettagli

Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità

Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (Ordinanza sul libero passaggio, OLP) 831.425 del 3 ottobre 1994 (Stato 1 gennaio 2012) Il Consiglio

Dettagli

Promemoria relativo alla polizza di previdenza vincolata (pilastro 3a), valido a partire dal 1 gennaio 2008

Promemoria relativo alla polizza di previdenza vincolata (pilastro 3a), valido a partire dal 1 gennaio 2008 Promemoria relativo alla polizza di previdenza vincolata (pilastro 3a), valido a partire dal 1 gennaio 2008 1. Ordinamento dei beneficiari I contratti del pilastro 3a devono comprendere obbligatoriamente

Dettagli

Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità

Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (Ordinanza sul libero passaggio, OLP) 831.425 del 3 ottobre 1994 (Stato 1 gennaio 2009) Il Consiglio

Dettagli

Convenzione di previdenza

Convenzione di previdenza (per uso interno, lasciare in bianco p.f.) Numero del conto di previdenza Originale per la Fondazione Convenzione di previdenza Visto l art. 82 LPP, l intestatario/a della previdenza stipula con la la

Dettagli

Regolamento J. Safra Sarasin Fondazione pilastro 3a

Regolamento J. Safra Sarasin Fondazione pilastro 3a Regolamento J. Safra Sarasin Fondazione pilastro 3a Agosto 2015 Regolamento Regolamento In base dell art. 8 dello statuto della J. Safra Sarasin Fondazione pilastro 3a (qui di seguito chiamata Fondazione),

Dettagli

Fondazione indipendente di libero passaggio di Zurigo. Regolamento di previdenza La fondazione indipendente di libero passaggio di Zurigo

Fondazione indipendente di libero passaggio di Zurigo. Regolamento di previdenza La fondazione indipendente di libero passaggio di Zurigo Fondazione indipendente di libero passaggio di Zurigo Regolamento di previdenza La fondazione indipendente di libero passaggio di Zurigo Indice ------------ Articolo 1 Articolo 2 Articolo 3 Articolo 4

Dettagli

Regolamento della previdenza della Tellco fondazione di libero passaggio

Regolamento della previdenza della Tellco fondazione di libero passaggio Regolamento della previdenza della Tellco fondazione di libero passaggio valevoli dal 06.06.2011 Tellco fondazione di libero passaggio Bahnhofstrasse 4 Casella postale 713 CH-6413 Svitto t + 41 41 817

Dettagli

Apertura di un conto di libero passaggio ai sensi dell'art. 10 OLP

Apertura di un conto di libero passaggio ai sensi dell'art. 10 OLP Copia la fondazione di libero passaggio Freizügigkeitsstiftung der Migros Bank Apertura di un conto di libero passaggio ai sensi dell'art. 10 OLP Il conto verrà aperto dopo di che la sua prestazione di

Dettagli

Convenzione di previdenza Domanda di apertura di un conto / deposito di previdenza (pilastro 3a)

Convenzione di previdenza Domanda di apertura di un conto / deposito di previdenza (pilastro 3a) Convenzione di previdenza Domanda di apertura di un conto / deposito di previdenza (pilastro 3a) Intestatario/a della previdenza Cognome Nome Via / N. CAP / Luogo Sesso Stato civile Data di nascita N.

Dettagli

La vostra previdenza presso PUBLICA

La vostra previdenza presso PUBLICA La vostra previdenza presso PUBLICA Versione ridotta del Regolamento di previdenza per gli impiegati e i beneficiari di rendite della Cassa di previdenza della Confederazione Il presente opuscolo vi fornisce

Dettagli

Convenzione di previdenza N. Relazione

Convenzione di previdenza N. Relazione Fondazione di Previdenza Cornèr Terzo Pilastro Via Canova 16 6901 Lugano Switzerland Convenzione di previdenza N. Relazione compilato dalla banca Domanda per l apertura di un conto vincolato di previdenza

Dettagli

Convenzione di previdenza N. Relazione

Convenzione di previdenza N. Relazione Fondazione di Previdenza Cornèr Terzo Pilastro Via Canova 16 6901 Lugano Switzerland Convenzione di previdenza N. Relazione Domanda per l apertura di un conto vincolato di previdenza presso la Fondazione

Dettagli

Condizioni generali d assicurazione. Polizze di libero passaggio. Edizione 2013. Tanto facile. Chiedete a noi. T 058 280 1000 (24 h), www.helvetia.

Condizioni generali d assicurazione. Polizze di libero passaggio. Edizione 2013. Tanto facile. Chiedete a noi. T 058 280 1000 (24 h), www.helvetia. Condizioni generali d assicurazione Polizze di libero passaggio Edizione 2013 Tanto facile. Chiedete a noi. T 058 280 1000 (24 h), www.helvetia.ch Indice 1 Stipulazione dell assicurazione 3 2 Prestazioni

Dettagli

Regolamento di previdenza del 15 giugno 2007 per gli impiegati e i beneficiari di rendite della Cassa di previdenza della Confederazione

Regolamento di previdenza del 15 giugno 2007 per gli impiegati e i beneficiari di rendite della Cassa di previdenza della Confederazione Regolamento di previdenza del 15 giugno 2007 per gli impiegati e i beneficiari di rendite della Cassa di previdenza della Confederazione (RPIC) Modifica del 26 giugno 2012 Approvata dal Consiglio federale

Dettagli

Regolamento sulla previdenza

Regolamento sulla previdenza Fondazione di previdenza indipendente 3a Zurigo Regolamento sulla previdenza Fondazione di previdenza indipendente 3a Zurigo Indice Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art. 6 Art. 7 Art. 8 Art. 9 Art. 10

Dettagli

Regolamento per la promozione della proprietà dell abitazione

Regolamento per la promozione della proprietà dell abitazione Regolamento per la promozione della proprietà dell abitazione Fondazione SEF Konsumstrasse 22A 3000 Berna 14 www.eev.ch Promozione della proprietà dell abitazione mediante i fondi della previdenza professionale

Dettagli

Regolamento concernente la promozione della proprietà d abitazioni della cassa pensione pro

Regolamento concernente la promozione della proprietà d abitazioni della cassa pensione pro Regolamento concernente la promozione della proprietà d abitazioni della cassa pensione pro validi dallo 01.01.2011 cassa pensione pro Bahnhofstrasse 4 Casella postale 434 CH-6431 Svitto t + 41 41 817

Dettagli

Regolamento concernente la promozione della proprietà di un abitazione della Tellco Pensinvest

Regolamento concernente la promozione della proprietà di un abitazione della Tellco Pensinvest Regolamento concernente la promozione della proprietà di un abitazione della Tellco Pensinvest valevoli dal 24.07.2012 Tellco Pensinvest Bahnhofstrasse 4 Casella postale 434 CH-6431 Svitto t + 41 41 817

Dettagli

Regolamento degli investimenti della Tellco fondazione di libero passaggio

Regolamento degli investimenti della Tellco fondazione di libero passaggio Regolamento degli investimenti della Tellco fondazione di libero passaggio valevoli dal 01.03.2013 Tellco fondazione di libero passaggio Bahnhofstrasse 4 Casella postale 713 CH-6413 Svitto t + 41 41 817

Dettagli

FIAS. Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali. Commissione centrale d esame. Esame professionale 2013

FIAS. Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali. Commissione centrale d esame. Esame professionale 2013 FIAS Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali Commissione centrale d esame Esame professionale 203 Numero della/del candidata/o: Previdenza professionale (PP) con soluzioni Durata

Dettagli

Regolamento sulla liquidazione parziale delle casse di previdenza della Fondazione collettiva Trigona per la previdenza professionale

Regolamento sulla liquidazione parziale delle casse di previdenza della Fondazione collettiva Trigona per la previdenza professionale Regolamento sulla liquidazione parziale delle casse di previdenza della Fondazione collettiva Trigona per la previdenza professionale (Edizione dicembre 2009) La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Regolamento

Dettagli

Ordinanza sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità

Ordinanza sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità Ordinanza sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (OPP 2) Modifica del 19 settembre 2008 Il Consiglio federale svizzero ordina: I L ordinanza del 18 aprile 1984 1 sulla

Dettagli

Guida all assicurazione sociale per i dipendenti. Edizione 2015

Guida all assicurazione sociale per i dipendenti. Edizione 2015 Guida all assicurazione sociale per i dipendenti Edizione 2015 Indice Introduzione...3 Cambiamento di impiego...4 Disoccupazione...6 Congedo non pagato, perfezionamento professionale, soggiorni linguistici,

Dettagli

Cambiamento nella vita professionale. La previdenza dopo lo scioglimento del rapporto di lavoro.

Cambiamento nella vita professionale. La previdenza dopo lo scioglimento del rapporto di lavoro. Cambiamento nella vita professionale. La previdenza dopo lo scioglimento del rapporto di lavoro. Cambiamento nella vita professionale. La previdenza dopo lo scioglimento del rapporto di lavoro. Inizio

Dettagli

Portrait. Contributi e prestazioni. Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni

Portrait. Contributi e prestazioni. Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni Portrait Contributi e prestazioni Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni Sono determinanti le disposizioni del Regolamento Berna, febbraio 2008 I nostri Piani delle

Dettagli

Trattamento fiscale dei contributi e delle prestazioni di previdenza del pilastro 3a

Trattamento fiscale dei contributi e delle prestazioni di previdenza del pilastro 3a Dipartimento federale delle finanze DFF Amministrazione federale delle contribuzioni AFC Divisione principale imposta federale diretta, imposta preventiva, tasse di bollo Imposta federale diretta Imposta

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

Codice civile svizzero

Codice civile svizzero Decisioni del Consiglio degli Stati del 12.6.2014 Proposte della Commissione del Consiglio nazionale del 14.4.2015 (maggioranza: entrare in materia; minoranza: non entrare in materia) Codice civile svizzero

Dettagli

PREVIDENZA OGGI E DOMANI. ASCOM PENSIONSKASSE (APK) BREVE GUIDA

PREVIDENZA OGGI E DOMANI. ASCOM PENSIONSKASSE (APK) BREVE GUIDA PREVIDENZA OGGI E DOMANI. ASCOM PENSIONSKASSE (APK) BREVE GUIDA PREVIDENZA GLOBALE TRE È IL NUMERO PERFETTO In Svizzera la previdenza globale si fonda su tre pilastri Come lavoratori dipendenti siete assicurati

Dettagli

Legge federale sulla Cassa pensioni della Confederazione

Legge federale sulla Cassa pensioni della Confederazione Legge federale sulla Cassa pensioni della Confederazione (Legge sulla CPC) Disegno del L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 34 quater e 85 numeri 1 e 3 della Costituzione

Dettagli

Previdenza privata. Pianificate la vostra qualità di vita/

Previdenza privata. Pianificate la vostra qualità di vita/ Previdenza privata Pianificate la vostra qualità di vita/ Il vostro futuro poggia già su tre pilastri?/ Un futuro finanziario all altezza delle aspettative poggia su tre pilastri. Per questo vale sempre

Dettagli

Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich. Regolamento Piano di risparmio supplementare 1 valido dal 1 0 gennaio 2015

Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich. Regolamento Piano di risparmio supplementare 1 valido dal 1 0 gennaio 2015 Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich Regolamento Piano di risparmio supplementare valido dal 0 gennaio 05 Indice DISPOSIZIONI GENERALI... 3. Cerchia delle persone assicurate... 3. Scopo... 3.3

Dettagli

Entusiasmo? «Helvetia un posto dove lavorare, che lascia spazio per vivere.»

Entusiasmo? «Helvetia un posto dove lavorare, che lascia spazio per vivere.» Entusiasmo? «Helvetia un posto dove lavorare, che lascia spazio per vivere.» Jasmin Blumer Finanze Svizzera La previdenza del personale in breve. Qualsiasi sia il suo progetto, noi siamo al suo fianco.

Dettagli

La polizza di libero passaggio della Basilese

La polizza di libero passaggio della Basilese La polizza di libero passaggio della Basilese Informazione sul prodotto e condizioni contrattuali Edizione 2012 La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Informazione sul prodotto Informazione sul prodotto

Dettagli

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Cassa pensione PANVICA (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Prima parte: piano di previdenza BB A partire dal 1 luglio 2013 entra in vigore per le

Dettagli

Ordinanza sulla promozione della proprietà d abitazioni mediante i fondi della previdenza professionale

Ordinanza sulla promozione della proprietà d abitazioni mediante i fondi della previdenza professionale Ordinanza sulla promozione della proprietà d abitazioni mediante i fondi della previdenza professionale (OPPA) 831.411 del 3 ottobre 1994 (Stato 1 gennaio 2008) Il Consiglio federale svizzero, visti gli

Dettagli

Codice civile svizzero

Codice civile svizzero Termine di referendum: 8 ottobre 2015 Codice civile svizzero (Conguaglio della previdenza professionale in caso di divorzio) Modifica del 19 giugno 2015 L Assemblea federale della Confederazione Svizzera,

Dettagli

Promozione della proprietà d abitazioni

Promozione della proprietà d abitazioni Promozione della proprietà d abitazioni Chi vuole realizzare il sogno di una casa propria, può utilizzare per il relativo finanziamento anche i fondi risparmiati con la previdenza professionale. Di seguito

Dettagli

2.09 Stato al 1 gennaio 2013

2.09 Stato al 1 gennaio 2013 2.09 Stato al 1 gennaio 2013 Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere In generale 1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Cassa pensione Coiffure & ESTHÉTIQUE (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Prima parte: piano di previdenza B3 A partire dal 1 luglio 2013 entra in

Dettagli

1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi

1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi 2.09 Stato al 1 gennaio 2010 Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere In generale 1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

Codice civile svizzero (Conguaglio della previdenza professionale in caso di divorzio)

Codice civile svizzero (Conguaglio della previdenza professionale in caso di divorzio) Decisioni del Consiglio degli Stati del 12.6.2014 Codice civile svizzero (Conguaglio della previdenza professionale in caso di divorzio) Disegno Modifica del L Assemblea federale della Confederazione Svizzera,

Dettagli

Piano previdenziale in complemento al Regolamento di previdenza della Cassa Pensione del Gruppo C&A. Piano base per i collaboratori della C&A Mode SA

Piano previdenziale in complemento al Regolamento di previdenza della Cassa Pensione del Gruppo C&A. Piano base per i collaboratori della C&A Mode SA Piano previdenziale in complemento al Regolamento di previdenza della Cassa Pensione del Gruppo C&A Piano base per i collaboratori della C&A Mode SA Valido dal 1 o gennaio 2015 Indice Art. 1 Regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2015

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2015 Cassa pensione Macellai (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2015 Prima parte del piano di previdenza: S5 o S5U Per la previdenza professionale descritta

Dettagli

del 22 giugno 1998 (Stato 1 gennaio 2008)

del 22 giugno 1998 (Stato 1 gennaio 2008) Ordinanza sul «Fondo di garanzia LPP» (OFG) 831.432.1 del 22 giugno 1998 (Stato 1 gennaio 2008) Il Consiglio federale svizzero, visti gli articoli 56 capoversi 3 e 4, 59 capoverso 2 e 97 capoverso 1 della

Dettagli

Regolamento d investimento

Regolamento d investimento Regolamento d investimento Liberty Fondazione di libero passaggio Sommario Art. 1 Scopo Art. 2 Principi d investimento degli averi Art. 3 Direttive di gestione degli investimenti patrimoniali Art. 4 Investimenti

Dettagli

Il vostro attestato di previdenza spiegato in modo semplice. Previdenza professionale della Fondazione colle va Vita e della Zurich Assicurazioni

Il vostro attestato di previdenza spiegato in modo semplice. Previdenza professionale della Fondazione colle va Vita e della Zurich Assicurazioni Il vostro attestato di previdenza spiegato in modo semplice Previdenza professionale della Fondazione colle va Vita e della Zurich Assicurazioni Il vostro attestato di previdenza A prima vista, il vostro

Dettagli

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Ifangstrasse 8, Casella postale, 8952 Schlieren, Tel. 044 253 93 80, Fax 044 253 93 94 info@vorsorge-gf.ch, www.vorsorge-gf.ch (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO DI

Dettagli

Regolamento di previdenza della Bâloise-Fondazione collettiva per la previdenza professionale obbligatoria

Regolamento di previdenza della Bâloise-Fondazione collettiva per la previdenza professionale obbligatoria Regolamento di previdenza della Bâloise-Fondazione collettiva per la previdenza professionale obbligatoria Edizione gennaio 2015 La vostra sicurezza ci sta a cuore. Indice I. Generalità 1. Basi 3 2. Obbligo

Dettagli

05.3 Assicurazione Incentive/Bonus. Assicurazione Incentive/Bonus

05.3 Assicurazione Incentive/Bonus. Assicurazione Incentive/Bonus 05.3 Assicurazione Incentive/Bonus Assicurazione Incentive/Bonus Cassa pensione Novartis Regolamento dell assicurazione Incentive/Bonus Pubblicato dalla Cassa pensione Novartis Valido dal 1 o gennaio 2005

Dettagli

Atto di fondazione. Atto di fondazione 1/6

Atto di fondazione. Atto di fondazione 1/6 Atto di fondazione Atto di fondazione 1/6 Indice Art. 1 Nome e sede...3 Art. 2 Scopo...3 Art. 3 Patrimonio...4 Art. 4 Consiglio di fondazione...4 Art. 5 Revisione...5 Art. 6 Successione giuridica, scioglimento

Dettagli

Regolamento di previdenza Gennaio 2014

Regolamento di previdenza Gennaio 2014 Istituto di previdenza Regolamento di previdenza Gennaio 2014 In caso di divergenze giuridiche tra il testo originale e la traduzione in italiano è determinante quello in lingua tedesca. Copyright by Profond

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA SULLA PROMOZIONE DELLA PROPRIETÀ D'ABITAZIONI

SCHEDA INFORMATIVA SULLA PROMOZIONE DELLA PROPRIETÀ D'ABITAZIONI SCHEDA INFORMATIVA SULLA PROMOZIONE DELLA PROPRIETÀ D'ABITAZIONI ART. 1 DISPOSIZIONI GENERALI Disposizioni regolamentari 1 La scheda informativa della CPE Cassa Pensione Energia Società Cooperativa (detta

Dettagli

172.220.111.310.3 Ordinanza del DFF concernente i mutui ipotecari agevolati tramite il patrimonio di PUBLICA 1

172.220.111.310.3 Ordinanza del DFF concernente i mutui ipotecari agevolati tramite il patrimonio di PUBLICA 1 Ordinanza del DFF concernente i mutui ipotecari agevolati tramite il patrimonio di PUBLICA 1 (Ordinanza sui mutui ipotecari DFF) del 10 dicembre 2001 (Stato 14 giugno 2005) Il Dipartimento federale delle

Dettagli

RISPARMIO E PREVIDENZA

RISPARMIO E PREVIDENZA RISPARMIO E PREVIDENZA 1 RISPARMIO E PREVIDENZA RISPARMIARE CON IL CONTO DI RISPARMIO Pagina 3 RISPARMIARE CON IL CONTO DI RISPARMIO 60+ Pagina 4 RISPARMIARE CON IL DEPOSITO A TERMINE Pagina 5 PREVIDENZA

Dettagli

Contratto di affiliazione alla Cassa di previdenza della Confederazione

Contratto di affiliazione alla Cassa di previdenza della Confederazione Versione provvisoria Contratto di affiliazione alla Cassa di previdenza della Confederazione Modifica dell 8 settembre 2010 approvata dal Consiglio federale il L organo paritetico della Cassa di previdenza

Dettagli

PIANO DI PREVIDENZA F10

PIANO DI PREVIDENZA F10 REGOLAMENTO 1 a PARTE PIANO DI PREVIDENZA F10 A partire dal 1 gennaio 2012, per tutte le persone assicurate nel piano di previdenza F10 entra in vigore l ordinamento per la previdenza professionale ai

Dettagli

Regolamento quadro. GEMINI Sammelstiftung

Regolamento quadro. GEMINI Sammelstiftung Regolamento quadro GEMINI Sammelstiftung Valido dal 1 gennaio 2012 Fa fede la versione originale in tedesco. Indice A Basi e struttura 5 1 Nome e scopo 5 2 Struttura della previdenza 5 3 Affiliazione alla

Dettagli

REGOLAMENTO 2013. Prima parte: piano di previdenza A40.3. (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera)

REGOLAMENTO 2013. Prima parte: piano di previdenza A40.3. (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) Ifangstrasse 8, Postfach, 8952 Schlieren, Tel. 044 253 93 92, Fax 044 253 93 94 info@pkschreiner.ch, www.pkschreiner.ch (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO 2013 Prima

Dettagli

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2014

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2014 Cassa pensione Macellai (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2014 Prima parte del piano di previdenza: S1 - S4 risp. S1U - S4U Per la previdenza professionale

Dettagli

Regolamento sulla liquidazione parziale e totale delle casse di previdenza

Regolamento sulla liquidazione parziale e totale delle casse di previdenza Regolamento sulla liquidazione parziale e totale delle casse di previdenza Bâloise-Fondazione collettiva per la previdenza professionale obbligatoria Edizione dicembre 2009 2 Regolamento Indice I. Oggetto

Dettagli

INFORMAZIONE SUL PIANO DI RISANAMENTO DELL ISTITUTO DI PREVIDENZA DEL CANTONE TICINO CHE ENTRERÀ IN VIGORE IL 1 GENNAIO 2013

INFORMAZIONE SUL PIANO DI RISANAMENTO DELL ISTITUTO DI PREVIDENZA DEL CANTONE TICINO CHE ENTRERÀ IN VIGORE IL 1 GENNAIO 2013 dicembre 2012 Agli Assicurati dell Istituto di previdenza del Cantone Ticino INFORMAZIONE SUL PIANO DI RISANAMENTO DELL ISTITUTO DI PREVIDENZA DEL CANTONE TICINO CHE ENTRERÀ IN VIGORE IL 1 GENNAIO 2013

Dettagli

L acquisto di una proprietà di abitazioni mediante i fondi della previdenza professionale. Promozione della proprietà di abitazioni

L acquisto di una proprietà di abitazioni mediante i fondi della previdenza professionale. Promozione della proprietà di abitazioni L acquisto di una proprietà di abitazioni mediante i fondi della previdenza professionale Promozione della proprietà di abitazioni Promozione della proprietà di abitazioni L acquisto di una proprietà di

Dettagli

05.4 Assicurazione lavoro a turni. Assicurazione lavoro a turni

05.4 Assicurazione lavoro a turni. Assicurazione lavoro a turni 05.4 Assicurazione lavoro a turni Assicurazione lavoro a turni Cassa pensione Novartis Regolamento per l Assicurazione lavoro a turni Pubblicato dalla Cassa pensione Novartis Basilea Valido dal 1 o gennaio

Dettagli

Cassa pensione del Credit Suisse Group (Svizzera) Spiegazioni sul certificato d assicurazione Assicurazione di risparmio

Cassa pensione del Credit Suisse Group (Svizzera) Spiegazioni sul certificato d assicurazione Assicurazione di risparmio Cassa pensione del Credit Suisse Group (Svizzera) Spiegazioni sul certificato d assicurazione Assicurazione di risparmio In vigore dal 1 gennaio 2015 FACSIMILE Personale Signor Gianni Modello Via Modello

Dettagli

Legge federale sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità

Legge federale sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità Progetto della Commissione di redazione per il voto finale Legge federale sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (LPP) (Finanziamento degli istituti di previdenza

Dettagli

Regolamento di previdenza della Cassa pensioni Posta In vigore dal 1 agosto 2013

Regolamento di previdenza della Cassa pensioni Posta In vigore dal 1 agosto 2013 Regolamento di previdenza della Cassa pensioni Posta In vigore dal agosto 0 Cassa pensioni Posta Viktoriastrasse 7 Casella postale 58 000 Berna 5 Telefono 058 8 56 66 e-mail pkpost@pkpost.ch www.pkpost.ch

Dettagli

Promozione della proprietà d abitazioni secondo la

Promozione della proprietà d abitazioni secondo la Temi specifici della Cassa pensione Coop 1 Gennaio 2014 Promozione della proprietà d abitazioni secondo la LPP 30ss e CO 331d/331e TEMA Promozione della proprietà d abitazioni se Che cosa si intende per

Dettagli

Cassa pensione Mikron Regolamento. 1 gennaio 2014

Cassa pensione Mikron Regolamento. 1 gennaio 2014 Cassa pensione Mikron Regolamento 1 gennaio 2014 Indice 1. Denominazioni 1 2. Prefazione 2 3. Affiliazione alla Cassa 2 Art. 1 Principio 2 Art. 2 Inizio 2 Art. 3 Informazioni all inizio del rapporto di

Dettagli

Regolamento Scala. Previdenza professionale 2015

Regolamento Scala. Previdenza professionale 2015 Regolamento Scala Previdenza professionale 2015 Indice Introduzione Articolo 1 Scopo 2 Articolo 2 Gestione 2 Disposizioni e termini generali Articolo 3 Persone da assicurare 3 Articolo 4 Età/Età di pensionamento

Dettagli

Le prestazioni previdenziali della Cassa pensioni SRG SSR idée suisse Conto complementare (gennaio 2011)

Le prestazioni previdenziali della Cassa pensioni SRG SSR idée suisse Conto complementare (gennaio 2011) PKS CPS Le prestazioni previdenziali della Cassa pensioni SRG SSR idée suisse Conto complementare (gennaio 2011) Il presente documento, che completa il prospetto informativo sul primato delle prestazioni,

Dettagli

Cassa pensione della Società svizzera di Farmacia. Aggiunta 1 al Regolamento 2005. In vigore dal 1 gennaio 2006

Cassa pensione della Società svizzera di Farmacia. Aggiunta 1 al Regolamento 2005. In vigore dal 1 gennaio 2006 Cassa pensione della Società svizzera di Farmacia Aggiunta 1 al Regolamento 2005 In vigore dal 1 gennaio 2006 1 Preambolo 1. Tramite la decisione del 3 novembre 2005, il Consiglio di fondazione della Cassa

Dettagli

La mia cassa pensione

La mia cassa pensione La mia cassa pensione 2015 GastroSocial la sua cassa pensione L esercizio nel quale lavora è assicurato presso la Cassa pensione GastroSocial. La cassa opera nel rispetto delle disposizioni della Legge

Dettagli

Regolamento concernente la previdenza professionale Sistema misto dei primati

Regolamento concernente la previdenza professionale Sistema misto dei primati com Plan Regolamento concernente la previdenza professionale Sistema misto dei primati Valido dal 1 gennaio 2015 Il presente regolamento è ottenibile anche in tedesco, francese e inglese. Indice 4 Nome

Dettagli

Promozione della proprietà di abitazioni

Promozione della proprietà di abitazioni Promozione della proprietà di abitazioni Direttive della Cassa pensioni (CPS) sul finanziamento di abitazioni Requisiti per la promozione della proprietà di abitazioni con i mezzi della previdenza professionale

Dettagli

Pension Fund GF Machining Solutions. Regolamento della previdenza 2016

Pension Fund GF Machining Solutions. Regolamento della previdenza 2016 Pension Fund GF Machining Solutions Regolamento della previdenza 2016 Pension Fund GF Machining Solutions Regolamento della previdenza In caso di litigio, fa fede il testo del regolamento tedesco. Edizione

Dettagli

Ordinanza sull assicurazione diretta sulla vita

Ordinanza sull assicurazione diretta sulla vita Ordinanza sull assicurazione diretta sulla vita (Ordinanza sull assicurazione vita, OAssV) Modifica del 24 marzo 2004 Il Consiglio federale svizzero ordina: I L ordinanza sull assicurazione vita del 29

Dettagli

A Definizioni 04. F Organizzazione e amministrazione 21 Art. 21 Consiglio di fondazione Art. 22 Amministrazione della fondazione

A Definizioni 04. F Organizzazione e amministrazione 21 Art. 21 Consiglio di fondazione Art. 22 Amministrazione della fondazione Cassa pensioni Schindler Regolamento Edizione del 1 gennaio 2012 Index Pagina A Definizioni 04 B Fondazione, basi tecniche dell assicurazione 05 Art. 01 Nome e scopo della fondazione Art. 02 Cerchia degli

Dettagli

Il certificato di previdenza. Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale.

Il certificato di previdenza. Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale. Il certificato di previdenza. Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale. Il certificato di previdenza, allestito e spedito dal vostro istituto di previdenza del personale (fondazione) ogni

Dettagli

Entusiasmo? «Sapere in buone mani la mia previdenza per la vecchiaia.»

Entusiasmo? «Sapere in buone mani la mia previdenza per la vecchiaia.» Entusiasmo? «Sapere in buone mani la mia previdenza per la vecchiaia.» Helvetia Soluzioni di libero passaggio. Investire l avere di previdenza in base al bisogno. La Sua Assicurazione svizzera. Libero

Dettagli

Previdenza professionale

Previdenza professionale Agrisano Pencas Previdenza professionale Piani: A B C E F Regolamento di previdenza LPP valido dal 1 gennaio 2014 Indice Regolamento di previdenza 2014... 2 A. Introduzione... 2 Art. 1 - Scopo / Basi...

Dettagli

Regolamento per la previdenza professionale della cassa pensione pro

Regolamento per la previdenza professionale della cassa pensione pro Regolamento per la previdenza professionale della cassa pensione pro validi dallo 31.12.2012 cassa pensione pro Bahnhofstrasse 4 Casella postale 434 CH-6431 Svitto t + 41 41 817 70 10 f + 41 41 817 70

Dettagli

Informazioni per i clienti e Condizioni generali d affari (CGA) Helvetia Piano di versamento. Previdenza libera (pilastro 3b) Edizione maggio 2014

Informazioni per i clienti e Condizioni generali d affari (CGA) Helvetia Piano di versamento. Previdenza libera (pilastro 3b) Edizione maggio 2014 Informazioni per i clienti e Condizioni generali d affari (CGA) Helvetia Piano di versamento Previdenza libera (pilastro 3b) Edizione maggio 2014 La Sua Assicurazione svizzera. Premessa Gentile cliente,

Dettagli

Temi specifici della Cassa pensione Coop. 1 Gennaio 2015

Temi specifici della Cassa pensione Coop. 1 Gennaio 2015 Temi specifici della Cassa pensione Coop 1 Gennaio 2015 Informazioni sull affiliazione alla CPV/CAP 2 Tema Informazioni essenziali Informazioni sull affiliazione alla CPV/CAP Che cos è la CPV/CAP? La CPV/CAP

Dettagli

Ordinanza sulla parte generale del diritto delle assicurazioni sociali

Ordinanza sulla parte generale del diritto delle assicurazioni sociali Ordinanza sulla parte generale del diritto delle assicurazioni sociali (OPGA) 830.11 dell 11 settembre 2002 (Stato 1 gennaio 2008) Il Consiglio federale svizzero, visto l articolo 81 della legge federale

Dettagli

Regolamento della previdenza Valido dal 1 gennaio 2016

Regolamento della previdenza Valido dal 1 gennaio 2016 Regolamento della previdenza Valido dal gennaio 06 Pagina di 9 Pagina di 9 INDICE PAGINA A. Disposizioni generali... 5 Art. Denominazioni e definizioni... 5 Art. Scopo della Fondazione... 6 Art. Ammissione

Dettagli

Informazione aggiornata La previdenza sociale in Svizzera

Informazione aggiornata La previdenza sociale in Svizzera Informazione aggiornata La previdenza sociale in Svizzera Prestazioni Assicurati/Aventi diritto Basi per calcolare l ammontare delle prestazioni per cura, assistenza, guarigione AVS/AI Sono assicurate

Dettagli

Istituto di previdenza del Cantone Ticino

Istituto di previdenza del Cantone Ticino Indirizzo tel e-mail url Via Dogana 16 6501 Bellinzona +41 91 814 40 61 ipct@ti.ch www.ti.ch/ipct Istituto di previdenza del Cantone Ticino Statuto dell Istituto di previdenza del Cantone Ticino del 17

Dettagli

Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich. Regolamento Piano di capitale 1 valido dal 1 0 gennaio 2015

Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich. Regolamento Piano di capitale 1 valido dal 1 0 gennaio 2015 Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich Regolamento Piano di capitale valido dal 0 gennaio 05 Indice DISPOSIZIONI GENERALI 3 AVERI 3 3 LIVELLI PREVIDENZIALI 3 4 VERSAMENTI VOLONTARI 4 5 PRESTAZIONI

Dettagli

Nuove tipologie di investimento per la previdenza

Nuove tipologie di investimento per la previdenza Nuove tipologie di investimento per la previdenza IL GRUPPO BALOISE Solidità dal 1863 (150 anni) Alto tasso di solvibilità al 277% Capitale proprio di 4,1 Mrd. CHF Rating: A- (S&P) Una delle maggiori compagnie

Dettagli

Regolamento di previdenza

Regolamento di previdenza Regolamento di previdenza Cassa Pensioni Musica e Educazione (di seguito denominata «Cassa pensioni») Valido a partire dal 1 gennaio 2015 Marktgasse 5, 4051 Basel T +41 61 906 99 00, F +41 61 906 99 01

Dettagli

FIAS. Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali. Commissione centrale d esame. Esame professionale 2013

FIAS. Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali. Commissione centrale d esame. Esame professionale 2013 FIAS Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali Commissione centrale d esame Esame professionale 203 Previdenza professionale (PP) Numero della/del candidata/o: Durata dell esame:

Dettagli

Titelbild: Illustration Foto, first level imagery Objekt. Performance. Recognition. Reward. ABB Cassa pensione. A better world begins with you

Titelbild: Illustration Foto, first level imagery Objekt. Performance. Recognition. Reward. ABB Cassa pensione. A better world begins with you Titelbild: Illustration Foto, first level imagery Objekt Regolamento, edizione 2016 Performance. Recognition. Reward. ABB Cassa pensione A better world begins with you Fa fede la versione originale in

Dettagli

Regolamento di previdenza della Cassa Pensione del Gruppo C&A. Valido dal 1 o gennaio 2015

Regolamento di previdenza della Cassa Pensione del Gruppo C&A. Valido dal 1 o gennaio 2015 Regolamento di previdenza della Cassa Pensione del Gruppo C&A Valido dal 1 o gennaio 2015 Regolamento di previdenza della Cassa Pensione del Gruppo C&A Valido dal 1 o gennaio 2015 2 QUADRO D ASSIEME DELLE

Dettagli

2 pilastro, LPP Previdenza professionale

2 pilastro, LPP Previdenza professionale 2 pilastro, LPP Previdenza professionale La previdenza professionale è parte integrante del secondo pilastro e serve a mantenere il tenore di vita abituale. 1. Contesto In Svizzera la previdenza per la

Dettagli

2.03 Contributi Contributi delle persone senza attività lucrativa all AVS, all AI e alle IPG

2.03 Contributi Contributi delle persone senza attività lucrativa all AVS, all AI e alle IPG 2.03 Contributi Contributi delle persone senza attività lucrativa all AVS, all AI e alle IPG Stato al 1 gennaio 2016 In breve L assicurazione vecchiaia e superstiti (AVS), l assicurazione invalidità (AI)

Dettagli

Swisscanto Fondazione di libero passaggio delle Banche Cantonali. Il conto di libero passaggio

Swisscanto Fondazione di libero passaggio delle Banche Cantonali. Il conto di libero passaggio Swisscanto Fondazione di libero passaggio delle Banche Cantonali Il conto di libero passaggio 2 Indice La fondazione di libero passaggio Swisscanto 4 Buoni motivi per un conto di libero passaggio 5 L apertura

Dettagli

1.1 Generalità 1. 1.2 Basi dell assicurazione 1. 2.1 Cerchia di persone 1. 2.2 Anno assicurativo 1

1.1 Generalità 1. 1.2 Basi dell assicurazione 1. 2.1 Cerchia di persone 1. 2.2 Anno assicurativo 1 Condizioni generali d assicurazione applicabili all assicurazione complementare di rischio per i destinatari della Cassa pensioni Swatch Group (previdenza individuale libera 3b) Edizione 01/2015 Sommario

Dettagli

Legge federale sull assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti

Legge federale sull assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti Termine di referendum: 22 gennaio 2004 Legge federale sull assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti (LAVS) (11 a revisione dell AVS) Modifica del 3 ottobre 2003 L Assemblea federale della Confederazione

Dettagli