Progetto di un riduttore ad ingranaggi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Progetto di un riduttore ad ingranaggi"

Transcript

1 DISEGNO ASSISTITO DAL CALCOLATORE Laurea in Ingegneria Meccanica (N.O.) Progetto di un riduttore ad ingranaggi Specifiche tecniche del progetto - rapporto di trasmissione 0.3 < τ < interasse 150mm < i < 200mm - diametro albero di ingresso: d > 17.5 mm - albero di ingresso con giunto a disco Lecce Albenzio Matricola: 72001

2 Il Riduttore

3 Cutout del riduttore

4 Vernice Bicolore: Fashion La vernice bicolore dona un tocco di eleganza

5 Esploso 1) Cuscinetto radiale Ø 20 2) Cuscinetto radiale Ø 20 3) Anello elastico per alberi Ø 20 4) Anello elastico per fori Ø 42 5) Anello elastico per alberi Ø 40 6) Anello elastico per fori Ø 80 7) Linguetta UNI 12x8x35 8) Linguetta UNI 6x6x25 9) Pignone da 15 Denti 10) Ruota da 31 Denti 11) Anello distanziatore 12) Anello distanziatore 13) Semicarter Destra 14) Semicarter Sinistra 15) Vite M10 16) Rosetta 17) Dado M10 18) Tenuta a labbro 19) Tenuta a labbro 20) Albero di ingresso 21) Albero di uscita 22) Spina di riferimento 23) Tappo di tenuta Ø 42 24) Tappo di tenuta Ø 80

6 Distinta base Component Immagine Descrizione (1) Cuscinetto radiale Ø 40 (2) Cuscinetto radiale Ø 40 (3) Anello elastico per albero Cuscinetto radiale rigido schermato, una corona di sfere, per albero Ø20 Cuscinetto radiale rigido schermato, una corona di sfere, per albero Ø40 Anello UNI 7435 Serie normale, per albero Ø 20 Quantità Codice 2 Unità Z 2 Unità Z 3 Unità SE020 Commess a Sito skf.it skf.it filiricci.it (4) Anello elastico per foro Anello UNI 7437 Serie normale, per foro Ø 42 1 Unità SI042 filiricci.it (5) Anello elastico per albero Anello UNI 7435 Serie normale, per albero Ø 40 2 Unità SE040 filiricci.it (6) Anello elastico per foro Anello UNI 7437 Serie normale, per foro Ø 80 1 Unità SI080 filiricci.it (7) Linguetta Uni Linguetta, forma A 6 x 6 x 25 mm UNI Unità L filiricci.it (8) Linguetta Uni Linguetta, forma A 12 x 8 x 35 mm UNI Unità L filiricci.it (9) Ruota dentata a denti dritti (10) Ruota dentata a denti dritti Modulo 7 15 Denti Modulo 7 31 Denti 1 Unità 1 Unità Alesatura e Fresatura per sede linguetta Alesatura e Fresatura per sede linguetta nuovaruot edentate. com nuovaruot edentate. com

7 (11) Anello Distanziato re d=20 D= 22 Spessore 4 2 Unità ANSP mcdbetter.co m (12) Anello Distanziato re d=40 D= 45 Spessore 4 2 Unità ANSP mcdbetter.co m (13) Semi-carter Destro Semicarter del riduttore in ghisa progettato al CAD 3D e ottenuto da fusione. 1 Unità Codice Interno Interna Fusione colata di ghisa - Foratura --- (14) Semi-carter Sinistro Semicarter del riduttore in ghisa progettato al CAD 3D e ottenuto da fusione. 1 Unità Codice Interno Interna Fusione Foratura Tornitura --- (15) Vite a testa esagonale DIN 93 Standard: NF E M10x Unità bulte.com (16) Rondella piatta Per vite M8 Ø esterno 16 Spessore 1,5 20 Unità boutet.fr (17) Dado esagonale normale Tipo 2 - Passo fine - Cat. A-B - Standard ISO 8674 Ø nominale 8 Passo 1 Altezza 7,5 10 Unità bulloneria emiliana.it (18) Tenuta a labbro Shaft Ø 20 Recess Ø 42 Thickness 6 1 Unità hutchinso n.fr (19) Tenuta a labbro Shaft Ø 40 Recess Ø 80 Thickness 10 1 Unità hutchinso n.fr (20) Albero di ingresso Diametro Ø 20 1 Unità Codice Interno Interna Tornitura Fresatura ---

8 (21) Albero di uscita Diametro Ø 40 1 Unità Codice Interno Interna Tornitura Fresatura --- (22) Spina di riferimento cilindrica Diametro 1mm Lunghezza 10mm 2 Unità w.rivessrl. com/spin e.htm (23) Tappo di chiusura a tenuta Diametro Ø 42 1 unità TA Filiricci.it (24) Tappo di chiusura a tenuta Diametro Ø 80 1 unità TA Filiricci.it

9 L albero di ingresso Come da specifica, l albero di ingresso ha l alloggiamento per il giunto a disco da collegare al motore. Il diametro dell albero è 20mm. La soluzione prescelta prevede l utilizzo di una linguetta per bloccare la rotazione. Per bloccare la traslazione longitudinale sull albero è stato ricavato uno spallamento mediante tornitura ed è munito di codolo filettato. Inoltre, la tenuta dinamica, non permette la fuoriuscita del fluido lubrificante dal semicarter. Albero di ingresso e linguetta La figura in basso mostra l eventuale montaggio con giunto a disco. Si può notare che la soluzione adottata permette di bloccare assialmente la flangia e riesce ad impedire anche la rotazione della stessa. Flangia montata e bloccata assialmente

10 L albero di uscita L albero di uscita, dovendo sopportare una coppia maggiore, ha un diametro di 40mm. Anche in questo caso, la soluzione adottata prevede l utilizzo di una linguetta e il bloccaggio assiale è garantito da uno spallamento sull albero ricavato tramite tornitura e da un eventuale codolo filettato. Nota: Il tipo di montaggio dei cuscinetti dell albero di ingresso e l albero di uscita è identico ma è invertito.

11 I cuscinetti L intero sistema si basa sull uso dei 4 cuscinetti radiali a sfere. Il montaggio, di solo una delle 2 coppie di cuscinetti, è descritto dallo schema della sezione nella figura sottostante. Si può notare come l anello esterno del cuscinetto di destra sia stato lasciato libero per favorire eventuali espansioni dell albero dovute ad effetti termici durante il funzionamento. Il bloccaggio dei cuscinetti rimanenti è affidato ad anelli seegher, ai distanziali e allo spallamento ricavato su uno dei due semicarter. Per una descrizione più dettagliata si rimanda ai capitoli seguenti. Nota: Il tipo di montaggio dei cuscinetti dell albero di ingresso e l albero di uscita è identico ma è invertito.

12 Bloccaggio degli anelli interni dei cuscinetti sull albero Nel riduttore progettato, il bloccaggio dei cuscinetti è affidato ad anelli seegher per esterni, sia per l albero di ingresso e sia per l albero di uscita. Le figure in basso mostrano chiaramente la configurazione data dalla sequenza: Anelli seegher cuscinetti anelli distanziatori ruota dentata. Anelli seegher Anelli e cuscinetti Anelli, cuscinetti e distanziali Anelli, cuscinetti, distanziali e ruota dentata

13 Bloccaggio degli anelli esterni dei cuscinetti (ingresso) Sede per anello esterno del cuscinetto di destra. L anello esterno di uno dei due cuscinetti è lasciato libero per eventuali espansioni termiche. Bloccaggio dell anello esterno del cuscinetto a sinistra mediante anello seegher e spallamento ricavato sul semicarter. Bloccaggio degli anelli esterni dei cuscinetti (uscita) Sede per anello esterno del cuscinetto di destra. L anello esterno di uno dei due cuscinetti è lasciato libero per eventuali espansioni termiche. Bloccaggio dell anello esterno del cuscinetto a sinistra mediante anello seegher e spallamento ricavato sul semicarter.

14 Le ruote dentate L elemento su cui si basa l intero funzionamento del riduttore. Come da specifica di progetto, sono state scelte ruote dentate cilindriche a denti dritti. Il modulo delle ruote è 7, è stato scelto un valore intermedio in quanto la quasi totalità delle aziende produttrici di ruote dentate possono realizzare pezzi con modulo compreso tra 0,4 e 12. L interasse, vincolato anch esso dalle specifiche del progetto, è di 160mm. Il pignone ha un numero di denti pari a 15 mentre la ruota 31 in modo tale da avere un rapporto di trasmissione pari a: τ = Z/z = 15 denti/31 denti= 0,48 Lo spessore b di entrambe le ruote dentate, dettato dai vincoli di progettazione, in relazione al modulo, è di: 5m<b<40 m E stato scelto b= 40 mm L interasse I = (Z+z)*m/2 = 161 mm Dopo l acquisto, l intervento necessario per il montaggio corretto sugli alberi è costituito dall alesatura e dalla fresatura necessaria per creare la cava per l inserimento della linguetta. Le ruote sono state bloccate alla rotazione dalle linguette che dai calcoli sulle tabelle, sono state dimensionate di lunghezza opportuna da resistere alla massima coppia sull albero.

15 Il bloccaggio radiale delle ruote dentate Nell unione albero/ruota dentata sono molteplici le soluzioni possibili per la scelta del bloccaggio alla rotazione di queste ultime: profili scanalati, chiavette, linguette, accoppiamenti con interferenza, saldatura. Poiché i momenti torcenti in gioco non sono elevatissimi, la chiavetta rappresenta un buon compromesso tra economicità e precisione di accoppiamento. Sia per l albero in ingresso che in uscita, (e le relative ruote) la scelta è stata indirizzata su un classico: linguetta forma A (arrotondata). Sia per l alberino da 20mm che quello di uscita da 40mm, sono state dimensionate le cave per l alloggiamento delle linguette. I valori sono stati presi dalle tabelle delle lunghezze unificate della normativa UNI Per i valori dellle misure delle linguette e delle scanalature dell albero e delle, si rimanda il lettore alla distinta base.

16 Il bloccaggio assiale delle ruote dentate Come si è visto, la funzione di bloccare le due ruote dentate alla rotazione è demandata all utilizzo delle chiavette. La soluzione adottata per il bloccaggio assiale delle ruote prevede l utilizzo di anelli distanziatori (nell immagine, in giallo). Ruote dentate bloccate dai distanziali Gli anelli distanziatori garantiscono il bloccaggio della ruota dentata in quanto si accoppiano con gli anelli interni dei quattro cuscinetti. Tutti gli anelli interni dei cuscinetti, che non sono a contatto con i distanziali, sono bloccati da anelli seegher. Gruppo Ruote dentate, distanziali, e cuscinetti

17 Tappi fluido lubrificante Tappo superiore di rabbocco olio L intero gruppo tappi olio, elementi necessari alla corretta lubrificazione e manutenzione del riduttore, sono costituiti semplicemente da delle viti M10 a testa esagonale di passo 1.5. Il tappo sulla parte superiore del riduttore è utilizzato per il rabbocco del fluido lubrificante, il tappo inferiore invece per lo scarico, il tappo centrale, sulla superficie laterale del riduttore,in prossimità dell albero di uscita, ha la funzione di controllo del livello del fluido. Tappo centrake Tappo inferiore di scarico olio

18 Tenute dinamiche e Tappi di tenuta concorrenti coperchi. Essendo in condizioni di esigenze lievi di tenuta, in quanto si tratta tratta solo di impedire l entrata di polvere o la fuoriuscita di lubrificante da un cuscinetto a rotolamento e del riduttore, la scelta è caduta sulle tenute a labbro. Queste tenute vengono direttamente posizionate tra albero e foro del semicarter consentendo di ridurre gli ingombri e i costi dei I Tappi di tenuta e chiusura fori, invece, vengono adoperati dalla parte opposta dell albero, si posizionano sul foro che alloggia il cuscinetto. Questa versione, non avendo flangia e bordo di battuta, non permette il riutilizzo dopo essere stato smontato.

19 Accoppiamento dei semicarter Per l accoppiamento dei due semicarter, si è scelta la soluzione che permette maggiore versatilità. Dalle immagini, si può visualizzare la serie di 10 fori necessari per l accoppiamento dei semicarter mediante bulloni. Elemento di tenuta tra i semicarter La tenuta tra i due semicarter è garantita dall'applicazione di un composto sigillante interposto fra le superfici metalliche accoppiate. Il prodotto consigliato da utilizzare come sigillante per le giunzioni a tenuta d'olio fra superfici metalliche accoppiate è il silicone rosso Loctite Alta Temperatura o equivalente. Fori liberi Sulla superficie esterna flangiata dei semicarter del riduttore sono previsti 4 fori per il sollevamento. Il riduttore essendo costituito da parti metalliche, a volte pesanti, può richiedere l ausilio di questi fori per essere sollevato meccanicamente. Inoltre i fori hanno una seconda funzione: permettono di fissare il riduttore su un eventuale apposito telaio.

20 Le spine di riferimento Le spine di riferimento consentono la definizione automatica della posizione di fissaggio corretta. Si tratta di due elementi cilindrici che sono stati fissati, nei fori appositi ricavati sui due semicarter e sono opposti in quanto una spina viene posizionata nella parte superiore dei semicarter, l altra spina viene posizionata nella parte inferiore dei semicarter. Entrambe le spine, superiore ed inferiore, sono in prossimità rispettivamente dei fori per il rabbocco e scarico olio lubrificante. Si possono visualizzare meglio nell esploso del riduttore. Spina di riferimento superiore Spina di riferimento inferiore

Università degli Studi della Calabria. Collegamenti smontabili non filettati

Università degli Studi della Calabria. Collegamenti smontabili non filettati Collegamenti smontabili non filettati Collegamenti albero-mozzo ELEMENTI ESIGENZE Anelli Scanalati Chiavette Linguette Spine elastici a Impedimento alla rotazione si si si si Impedimento alla traslazione

Dettagli

ACCOPPIAMENTI ALBERO - MOZZO

ACCOPPIAMENTI ALBERO - MOZZO 1 CCOPPIMENTI LBERO - ccoppiare due o più elementi di un qualsiasi complessivo, significa predisporre dei collegamenti in modo da renderli, in qualche maniera, solidali. Ciò si realizza introducendo dei

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria A.A. 2009/10

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria A.A. 2009/10 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria A.A. 2009/10 Corso di Disegno Tecnico Industriale per i Corsi di Laurea triennale in Ingegneria Meccanica e in Ingegneria dell Energia Elementi di

Dettagli

Corso di Disegno di Macchine Ing.Alessandro Tasora. Esempi di temi d esame

Corso di Disegno di Macchine Ing.Alessandro Tasora. Esempi di temi d esame Corso di Disegno di Macchine Ing.Alessandro Tasora Esempi di temi d esame (Nuovo Ordinamento) Appello del giorno 7/2/2007 TEMA A supporti. Si richiede l impiego di cuscinetto assiale nel supporto di destra.

Dettagli

ELETTRORUOTE ELECTRIC WHEEL DRIVES

ELETTRORUOTE ELECTRIC WHEEL DRIVES USED FOR EL92-93-94 TA11461 1 Dado 5-7 TA11462 2 Rosetta 5-7 TA11463 3 Mozzo ruota 5 fori diametro 172mm 1 TA11464 3 Mozzo ruota 7 fori diametro 140,5mm 1 TA11431 3 Mozzo ruota 5 fori diametro 172mm 1

Dettagli

Elementi di disegno di macchine

Elementi di disegno di macchine Elementi di disegno di macchine Elementi Collegamenti Filettati Alberi per trasmissione di potenza Collegamenti albero mozzo Trasmissione del moto rotatorio Cuscinetti e supporti Tenute e guarnizioni Collegamenti

Dettagli

esercitazioni di Disegno di Macchine Anno Accademico 2013-2014 Prof. Alessandro Tasora tasora@ied.unipr.it tel. 051 90 5895

esercitazioni di Disegno di Macchine Anno Accademico 2013-2014 Prof. Alessandro Tasora tasora@ied.unipr.it tel. 051 90 5895 esercitazioni di Disegno di Macchine Anno Accademico 2013-2014 Prof. Alessandro Tasora tasora@ied.unipr.it tel. 051 90 5895 NOTE: Svolgere le esercitazioni su fogli A3 lisci, preferibilmente tipo cartoncino.

Dettagli

Elementi di macchine 9 Elementi di macchine Generalità La costruzione di una macchina si basa anche sull utilizzo di componenti commerciali normalizzati; tali componenti possono essere impiegati come reperiti

Dettagli

ALESATRICE ORIZZONTALE Mod. 2B660

ALESATRICE ORIZZONTALE Mod. 2B660 ALESATRICE ORIZZONTALE Mod. 2B660 M.I.R.M.U. - Via Baldinucci, 40 20158 Milano - Tel 02.39320593 Fax 02.39322954 info @mirmu.it 1 La macchina utensile di tipo universale con un montante anteriore mobile

Dettagli

COLLEGAMENTI ALBERO-MOZZO

COLLEGAMENTI ALBERO-MOZZO COLLEGAMENTI ALBERO-MOZZO 342 Introduzione I collegamenti albero-mozzo sono collegamenti smontabili che consentono di rendere solidali, rispetto alla rotazione attorno ad un asse comune, una parte piena

Dettagli

4. STATO DI FORNITURA

4. STATO DI FORNITURA 4. STATO DI FORNITURA 4.1 Targhetta di identificazione e codice Ogni riduttore è dotato di una targhetta di identificazione che riporta le principali informazioni. La targhetta deve essere mantenuta visibile

Dettagli

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento La funzione dei cuscinetti a strisciamento e a rotolamento è quella di interporsi tra organi di macchina in rotazione reciproca. Questi elementi possono essere

Dettagli

FISSAGGIO DEL PEZZO IN LAVORAZIONE SUL TORNIO

FISSAGGIO DEL PEZZO IN LAVORAZIONE SUL TORNIO di Tecnologia Meccanica FISSAGGIO DEL PEZZO IN LAVORAZIONE SUL TORNIO A cura dei proff. Morotti Giovanni e Santoriello Sergio FISSAGGIO DEL PEZZO IN LAVORAZIONE SUL TORNIO Gli attrezzi e i sistemi per

Dettagli

100 DOMANDE PER L'ESAME ORALE DI DISEGNO DI MACCHINE

100 DOMANDE PER L'ESAME ORALE DI DISEGNO DI MACCHINE 100 DOMANDE PER L'ESAME ORALE DI DISEGNO DI MACCHINE Queste domande sono state tratte dai registri delle sessioni d'esame orale degli scorsi anni. L'esame orale, di regola, viene svolto ponendo tre domande:

Dettagli

FRESATRICI CLASSIFICAZIONE DELLE FRESATRICI

FRESATRICI CLASSIFICAZIONE DELLE FRESATRICI FRESATRC CLASSFCAZONE DELLE FRESATRC Le fresatrici si distinguono principalmente per la disposizione dell albero portafresa e per le possibilità di movimento della tavola portapezzo. Si classificano in

Dettagli

Disegno di Macchine. corso per I anno della laurea in ing. meccanica Docente: ing. Francesca Campana

Disegno di Macchine. corso per I anno della laurea in ing. meccanica Docente: ing. Francesca Campana Disegno di Macchine corso per I anno della laurea in ing. meccanica Docente: ing. Francesca Campana Lezione n 4 Componentistica di base: alberi, trasmissione per cinghie e catene, giunti Alberi Appunti

Dettagli

Rinvii angolari. Catalogo 01/12

Rinvii angolari. Catalogo 01/12 Rinvii angolari Catalogo 01/12 INDICE Descrizione rinvii angolari... pag. 2 Caratteristiche costruttive... pag. 2 Materiali e componenti... pag. 3 Selezione di un rinvio angolare... pag. 4 Potenza termica...

Dettagli

1986-2011 ARTICOLI. TECNICI INDUSTRIALI PERNI a SALDARE

1986-2011 ARTICOLI. TECNICI INDUSTRIALI PERNI a SALDARE 1986-2011 ARTICOLI TECNICI INDUSTRIALI PERNI a SALDARE PROFESSIONALITA E COMPETENZA AL SERVIZIO DI MECCANICA E SALDATURA La Tecnomeccanica Srl è stata fondata nel 1984 ma é dal 1986 che, con l acquisizione

Dettagli

TABELLE DI TOLLERANZE ISO PER ALBERI

TABELLE DI TOLLERANZE ISO PER ALBERI dimensione ALBERO in mm TABELLE DI TOLLERANZE ISO PER ALBERI s6 r6 n6 m6 j6 h5 h6 h8 h9 h11 g5 g6 f7 f8 e8 d11 da > 1 +20 +16 +10 +8 +4 0 0 0 0 0-2 -2-6 -6-14 -20 a 3 +14 +10 +4 +2-2 -4-6 -14-25 -60-6

Dettagli

Calettatori per attrito SIT-LOCK

Calettatori per attrito SIT-LOCK Calettatori per attrito INDICE Calettatori per attrito Pag. Vantaggi e prestazioni dei 107 Procedura di calcolo dei calettatori 107 Gamma disponibile dei calettatori Calettatori 1 - Non autocentranti 108-109

Dettagli

TORNI VERTICALI A DUE MONTANTI Mod. 1520, 1525, 1L532

TORNI VERTICALI A DUE MONTANTI Mod. 1520, 1525, 1L532 TORNI VERTICALI A DUE MONTANTI Mod. 15, 155, 1L5 M.I.R.M.U. Via Baldinucci, 4 158 Milano Tel.959 Fax.9954 info @mirmu.it 1 Le macchine sono destinate alle operazioni di sgrossatura e di finitura di pezzi

Dettagli

Manuale di riparazione

Manuale di riparazione SS70- SN70 Manuale di riparazione INDICE 1.INTRODUZIONE 3 2. NORME DI RIPARAZIONE 3 2.1 RIPARAZIONE DELLA PARTE MECCANICA...3 2.1.1 SMONTAGGIO DELLA PARTE MECCANICA...4 2.1.2 RIMONTAGGIO DELLA PARTE MECCANICA...6

Dettagli

ITIS OTHOCA ORISTANO I CUSCINETTI VOLVENTI. Prof. Ignazio Peddis A.S. 2007/08

ITIS OTHOCA ORISTANO I CUSCINETTI VOLVENTI. Prof. Ignazio Peddis A.S. 2007/08 ITIS OTHOCA ORISTANO I CUSCINETTI VOLVENTI Prof. Ignazio Peddis A.S. 2007/08 I cuscinetti volventi Il cuscinetto volvente, detto anche cuscinetto a rotolamento, è un elemento posizionato tra il perno di

Dettagli

Capitolo 3. Iniziamo col far vedere cosa si è ottenuto, per far comprendere le successive descrizioni, avendo in mente ciò che si vuole realizzare.

Capitolo 3. Iniziamo col far vedere cosa si è ottenuto, per far comprendere le successive descrizioni, avendo in mente ciò che si vuole realizzare. Realizzazione meccanica Iniziamo col far vedere cosa si è ottenuto, per far comprendere le successive descrizioni, avendo in mente ciò che si vuole realizzare. - 37 - 3.1 Reperibilità dei pezzi La prima

Dettagli

Fissaggio e giochi dei cuscinetti

Fissaggio e giochi dei cuscinetti Fissaggio e giochi dei cuscinetti Fissaggio dei cuscinetti 9 Fissaggio radiale 9 Fissaggio assiale 91 Posizionamento su un unico supporto 91 Posizionamento su due supporti 92 Processi di fissaggio assiale

Dettagli

TORNIO PARALLELO. Esercitazioni Pratiche di Tecnologia Meccanica. I. S. S. Serafino Riva Sarnico (BG)

TORNIO PARALLELO. Esercitazioni Pratiche di Tecnologia Meccanica. I. S. S. Serafino Riva Sarnico (BG) di Tecnologia Meccanica TORNIO PARALLELO A cura dei proff. Morotti Giovanni e Santoriello Sergio Tornio parallelo In questa trattazione ci occuperemo diffusamente del tornio parallelo, cioè del tipo di

Dettagli

Progetto e costruzione di macchine Joseph E. Shigley, Charles R. Mischke, Richard G. Budynas Copyright 2005 The McGraw-Hill Companies srl

Progetto e costruzione di macchine Joseph E. Shigley, Charles R. Mischke, Richard G. Budynas Copyright 2005 The McGraw-Hill Companies srl Copyright 2005 The Companies srl Esercizi aggiuntivi capitolo 13 Analisi 13-4 Un pignone cilindrico a denti dritti di 21 denti ingrana con una ruota da 28 denti. Il passo diametrale è di 3 denti/in e l

Dettagli

Guide Serie FXR con rotella

Guide Serie FXR con rotella LEXIBLE R AIL R ANGE guide componibili a rotelle Il sistema lineare a rotelle LEXRACE offre la massima flessibilità di configurazione grazie alla forma originale della guida XR, componente base del sistema,

Dettagli

C A R R E L L O E L E V A T O R E E L E T T R I C O «MANITOU»

C A R R E L L O E L E V A T O R E E L E T T R I C O «MANITOU» C A R R E L L O E L E V A T O R E E L E T T R I C O «MANITOU» Avvertenza: I kit della OPITEC non sono generalmente oggetti a carattere ludico che normalmente si trovano in commercio, ma sono sussidi didattici

Dettagli

RUOTE DENTATE. Introduzione

RUOTE DENTATE. Introduzione RUOTE DENTATE 362 Introduzione Le ruote dentate costituiscono un sistema affidabile per la trasmissione del moto tra assi paralleli, incidenti e sghembi. La trasmissione avviene per spinta dei denti della

Dettagli

1. Profili in alluminio Al-Mg-Si resistenti ad elevati carichi di vento e neve.

1. Profili in alluminio Al-Mg-Si resistenti ad elevati carichi di vento e neve. Solarlock Sistemi di montaggio per impianti fotovoltaici Il sistema di montaggio Solarlock completo di profili estrusi in alluminio e viteria inox, consente l installazione di impianti fotovoltaici sia

Dettagli

l Acciaio cementato e temperato, brunito e rettificato Codice Esecuzione g 23310.0025 Con bullone di serraggio grand. 25 x 35 234

l Acciaio cementato e temperato, brunito e rettificato Codice Esecuzione g 23310.0025 Con bullone di serraggio grand. 25 x 35 234 3 EH 23310. Bloccaggi rapidi verticali a spinta grandezza 25 l Acciaio cementato e temperato, brunito e rettificato Codice Esecuzione g 23310.0025 Con bullone di serraggio grand. 25 x 35 234 www.halder.com

Dettagli

Rulliere modulari. * Trademark application

Rulliere modulari. * Trademark application Rulliere modulari Rulliere modulari Rulliere modulari per la movimentazione folle. Consentono la realizzazione di piani di scorrimento o di contenimento adatti a molteplici applicazioni e differenti settori:

Dettagli

Le problematiche del serraggio

Le problematiche del serraggio Le problematiche del serraggio La giusta scelta degli elementi di fissaggio e dei parametri di serraggio permettono di evitare il rilassamento e l'autoallentamento dei collegamenti fiiettati. II fissaggio

Dettagli

C o m p o n e n t i By

C o m p o n e n t i By C o m p o n e n t i BASI E SISTEMA DI SCORRIMENTO La base dell impianto è costituita da una coppia di longheroni con una sezione da 120 mm con spessori di 20/10 e 30/10 in lamiera zincata, sui quali vengono

Dettagli

NUOVO LISTINO GENNAIO 2007 RICAMBI ORIGINALI AUTOMAZIONE CANCELLI ANTIFURTO ANTINCENDIO

NUOVO LISTINO GENNAIO 2007 RICAMBI ORIGINALI AUTOMAZIONE CANCELLI ANTIFURTO ANTINCENDIO S E R A I NUOVO LISTINO GENNAIO 07 RICAMBI ORIGINALI AUTOMAZIONE CANCELLI ANTIFURTO ANTINCENDIO RISERVATO AI CENTRI DI ASSISTENZA TECNICA DAL 1965 indice MERCURIO 0H: KIT A 230V~ PER CANCELLI SCORREVOLI

Dettagli

Guida dettagliata per la costruzione di vari modelli

Guida dettagliata per la costruzione di vari modelli 1 1 4. 0 0 0 Guida dettagliata per la costruzione di vari modelli 1 Simboli dei singoli componenti Le parti più importanti dei meccanismi sono contrassegnate tramite appositi simboli. Tale illustrazione

Dettagli

MOTORIDUTTORE K 911 CARATTERISTICHE GENERALI

MOTORIDUTTORE K 911 CARATTERISTICHE GENERALI Cat Kenta ITAOK 9-03-00 :39 Pagina MOTORIDUTTORE K 911 CARATTERISTICHE GENERALI Nell ampia gamma dei motoriduttori K 911 sono presenti versioni con motori in corrente alternata (AC) a poli spezzati e in

Dettagli

MOTORIDUTTORI E RIDUTTORI A VITE SENZA FINE CHM

MOTORIDUTTORI E RIDUTTORI A VITE SENZA FINE CHM MOTORIDUTTORI E RIDUTTORI A VITE SENZA FINE CHM CHM - MOTORIDUTTORI E RIDUTTORI A VITE SENZA FINE CHME CHM 26 CHM - MOTORIDUTTORI E RIDUTTORI A VITE SENZA FINE CHMRE CHMR PREMESSA I riduttori a vite senza

Dettagli

Martinetti meccanici con vite a sfere

Martinetti meccanici con vite a sfere . Descrizione martinetti meccanici con vite a ricircolo di sfere I martinetti meccanici permettono di trasformare un movimento rotativo fornito da un motore elettrico, idraulico o pneumatico in un movimento

Dettagli

Facoltà di Ingegneria Dipartimento di Meccanica e tecnologie industriali

Facoltà di Ingegneria Dipartimento di Meccanica e tecnologie industriali Laurea Specialistica in Ingegneria Energetica Corso di Progettazione Assistita al Calcolatore I-2 Prof. Marco Pierini Studente Raffaello Curtatone Anno accademico 2003/04 Firenze, 31 Gennaio 2004; 17 Luglio

Dettagli

CORSO PER MANUTENTORE ATTREZZISTA MECCATRONICO SEZIONE MATERIALI E TRATTAMENTI TERMICI. Marca con una X le affermazioni che ritieni ESATTE

CORSO PER MANUTENTORE ATTREZZISTA MECCATRONICO SEZIONE MATERIALI E TRATTAMENTI TERMICI. Marca con una X le affermazioni che ritieni ESATTE CORSO PER MANUTENTORE ATTREZZISTA MECCATRONICO SEZIONE MATERIALI E TRATTAMENTI TERMICI m1 9 Gli acciai da cementazione sono 'ricchi' di carbonio m2 9 Gli acciai calmati hanno, in genere, una buona saldabilità

Dettagli

martinetti ad asta trapezia

martinetti ad asta trapezia Semplicità di impiego ed alta affidabilità rendono i martinetti ad asta trapezia UNIMEC idonei ai più svariati impieghi. Possono essere utilizzati per sollevare, tirare, spostare, allineare qualsiasi tipo

Dettagli

Volano bimassa GUIDA ALLA DIAGNOSI

Volano bimassa GUIDA ALLA DIAGNOSI Volano bimassa GUIDA ALLA DIAGNOSI Il volano bimassa è ormai montato su quasi tutte le diesel e su molte auto a benzina e a differenza di quello classico talvolta manifesta rumorosamente il suo cattivo

Dettagli

INDICE GAMMA PRODOTTI AVVITO SERVICE

INDICE GAMMA PRODOTTI AVVITO SERVICE INDICE GAMMA PRODOTTI AVVITO SERVICE descrizione UNI DIN UNI ISO UNI EN UNI EN ISO anelli elastici di filo tondo per alberi e per fori 7433 7993 anelli elastici di sicurezza ad espansione per alberi (radiali)

Dettagli

Esame di Stato - II sessione 2005 Ingegneria Meccanica - Vecchio Ordinamento Tema di Progettazione Meccanica e Costruzione di Macchine

Esame di Stato - II sessione 2005 Ingegneria Meccanica - Vecchio Ordinamento Tema di Progettazione Meccanica e Costruzione di Macchine Esame di Stato - II sessione 2005 Ingegneria Meccanica - Vecchio Ordinamento Tema di Progettazione Meccanica e Costruzione di Macchine TEMA 3 In Figura 1 è riportato lo schema di un paranco a mano costituito

Dettagli

Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C. Informazione tecnica

Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C. Informazione tecnica Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C Informazione tecnica Indice Caratteristiche 2 Vantaggi dei cuscinetti FAG radiali rigidi a sfere Generation C 2 Tenuta e lubrificazione 2 Temperatura

Dettagli

ADIR C Centro di lavoro a 3 assi controllati con rotazione del piano di lavoro -90 /0 /+90

ADIR C Centro di lavoro a 3 assi controllati con rotazione del piano di lavoro -90 /0 /+90 ADIR C Centro di lavoro a 3 assi controllati con rotazione del piano di lavoro -90 /0 /+90 26/03/2015 - Pagina 1 di 10 Caratteristiche tecniche Carterizzazioni laterale e posteriore fisse. Anteriore a

Dettagli

Criteri di selezione martinetti

Criteri di selezione martinetti Criteri di selezione martinetti I martinetti meccanici trasformano il moto rotatorio in un movimento lineare. Questa trasformazione avviene con una perdita di potenza fra vite e madrevite. Questa perdita

Dettagli

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUTENZIONE ED USO. INDICE: AVVERTENZE GENERALI PER LA SICUREZZA...PAG. 2 INSTALLAZIONE GUIDE VERTICALI...PAG. 2 INSTALLAZIONE GRUPPO MOLLE...PAG. 2 INSTALLAZIONE CON VELETTA

Dettagli

Al fine di ottimizzare le condizioni di lavoro e prolungare la durata del riduttore si consiglia una velocità di entrata < 1400 rpm.

Al fine di ottimizzare le condizioni di lavoro e prolungare la durata del riduttore si consiglia una velocità di entrata < 1400 rpm. G SIMBOLI P = Potenza (Kw) i = Rapporto T = Coppia (Nm) n = Numero giri (giri/min) Fr = Carico Radiale (N) Fa = Carico Assiale (N) f.s. = Fattore di Servizio D = Diametro (mm) 1 Kw = 1,36 HP 9,81 N= 1

Dettagli

10.1 Disegno, p. o. i. V

10.1 Disegno, p. o. i. V 0. tema proposto all'esame di Stato 20 DIMENSIONAMENTO DELL'ALBERO L'albero, che ha una lunghezza complessiva di 700 mm (0,70 m), è da considerarsi come una trave isostatica disposta su due cerniere ed

Dettagli

filettature metriche ISO

filettature metriche ISO filettature metriche ISO passo grosso passo fine diam. nom. di filettatura Passo mm diam. Foro mm Passo mm diam. Foro mm 1.6 0.35 1.25 - - 1.8 0.35 1.45 - - 2 0.4 1.6 - - 2.2 0.45 1.75 - - 2.5 0.45 2.05

Dettagli

Eurocodici Strutturali

Eurocodici Strutturali Eurocodici Strutturali 5 Capitolo Strutture in acciaio Rappresentazione saldature Unificazione viti/bulloni Indicazioni pratiche collegamenti bullonati Rappresentazione bullonature Caratteristiche dimensionali

Dettagli

Il Leader nella Tecnologia dell'agitazione. Agitatori ad entrata dall'alto

Il Leader nella Tecnologia dell'agitazione. Agitatori ad entrata dall'alto Il Leader nella Tecnologia dell'agitazione Agitatori ad entrata dall'alto Agitatori Serie 10 L'agitatore della ben sperimentata serie 10 non è un comune agitatore. In migliaia di installazioni e centinaia

Dettagli

Cerniere. Indice. Cerniere finestre per elementi in legno. Cerniere porte per elementi in legno. Cerniere finestre per elementi in plastica

Cerniere. Indice. Cerniere finestre per elementi in legno. Cerniere porte per elementi in legno. Cerniere finestre per elementi in plastica Cerniere Indice Cerniere finestre per elementi in legno Cerniere battenti ad anta Cerniera a forare, 2 parti Cerniera a tre perni, 2 parti Cerniera a forare per finestre standard Cerniere finestra ad apertura

Dettagli

Sistemi di bloccaggio idraulici -- Mandrini idraulici

Sistemi di bloccaggio idraulici -- Mandrini idraulici Sistemi di bloccaggio idraulici -- Mandrini idraulici La tecnologia del serraggio idraulico ad espansione si è evoluto fino a raggiungere livelli di precisione e di affidabilità tali da poter soddisfare

Dettagli

MOTORIDUTTORI E RIDUTTORI A VITE SENZA FINE CH

MOTORIDUTTORI E RIDUTTORI A VITE SENZA FINE CH MOTORIDUTTORI E RIDUTTORI A VITE SENZA FINE CH PREMESSA II nuovi riduttori a vite senza fine serie CH della Chiaravalli Group S.p.A. nascono per venire incontro alle esigenze di parte del mercato che richiede

Dettagli

HQ03. pompa singola a palette tipo. 20 a 23 gpm) a 1000 rpm e 7 bar.

HQ03. pompa singola a palette tipo. 20 a 23 gpm) a 1000 rpm e 7 bar. HQ3 Descrizione generale Pompa a palette a cilindrata fissa, idraulicamente bilanciata, con portata determinata dal tipo di cartuccia utilizzato e dalla velocità di rotazione. La pompa è disponibile in

Dettagli

06 Cassette di ispezione ed accessori pag. Cassette di ispezione in metallo 135 Cassette di ispezione in plastica TUTTO 139

06 Cassette di ispezione ed accessori pag. Cassette di ispezione in metallo 135 Cassette di ispezione in plastica TUTTO 139 06 06 Cassette di ispezione ed accessori pag. Cassette di ispezione in metallo 135 Cassette di ispezione in plastica TUTTO 139 CASSETTE DI ISPEZIONE IN METALLO 16 Collettori installabili nelle cassette

Dettagli

MotionLine hp. Caratteristiche generali

MotionLine hp. Caratteristiche generali Caratteristiche generali La linea MotionLlne HP è stata realizzata per coprire le applicazioni in cui è richiesta protezione della parti meccaniche interne da polvere o altri corpi estranei. E realizzata

Dettagli

Nastri trasportatori GUF-P MINI

Nastri trasportatori GUF-P MINI Nastri trasportatori GUF-P MINI Profilo per struttura del trasportatore mk 2075 mk 2100 mk 2150 Grazie al loro design compatto, i trasportatori GUF-P sono ideali per le applicazioni di dispositivi come,

Dettagli

Università degli Studi della Calabria. Ruote dentate

Università degli Studi della Calabria. Ruote dentate Trasmissione di moto rotatorio mediante ruote di frizione (ad assi paralleli od anche sghembi) Accoppiamento ruota/dentiera Coppia di ruote dentate fra loro ingrananti: la distanza fra i denti lungo la

Dettagli

Posizione di montaggio. Fluido idraulico. Temperatura di esercizio. Filtraggio. Messa in esercizio

Posizione di montaggio. Fluido idraulico. Temperatura di esercizio. Filtraggio. Messa in esercizio Codice fascicolo:997-400-10850 POMPA A PISTONI ASSIALE A PORTATA VARIABILE VDPP 60 VDPP 90 VDPP 110 VDPP 130 CODICE FAMIGLIA Posizione di montaggio Fluido idraulico Temperatura di esercizio Filtraggio

Dettagli

Ente Nazionale Italiano di Unificazione

Ente Nazionale Italiano di Unificazione Ente Nazionale Italiano di Unificazione Il 965'1 E Voi. li N di Meccanica e settori correlati 2002 ISTITUTO UNIVERSITARIO ARCHITETTURA ---VENEZIA--- AREA SERVIZI BIBLIOGRAFICI E OOCUMENTALI BIBLIOTECA

Dettagli

CORSO DI Computer Aided Design A.A. 2012/2013 Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica

CORSO DI Computer Aided Design A.A. 2012/2013 Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica CORSO DI Computer Aided Design A.A. 2012/2013 Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica TEMA D ANNO Modellazione di un compressore alternativo Docente: Prof. Ing. Anna Eva Morabito Studente: Antonio

Dettagli

Hahn Türband 4. Nuova Fissaggio. Innovativo Della Cerniera

Hahn Türband 4. Nuova Fissaggio. Innovativo Della Cerniera Hahn Türband 4 Prestigio e funzionalità per porte di ingresso e porte destinate ad impieghi nella c.d. area di sicurezza Nuova Fissaggio Innovativo Della Cerniera 1 2 3 4 6 7 8 9 J 1 2 3 4 5 6 7 8 9 J

Dettagli

Viti Rullate di Precisione a passo lungo

Viti Rullate di Precisione a passo lungo Viti Rullate di recisione a passo lungo Serie LR Chiocciole compatte di Nuova generazione. Senza manutenzione grazie al sistema NSK K1 e alle nuove guarnizioni (ad elevata tenuta). Disponibili per elevate

Dettagli

TAV. 393 - MOLT I PL I CATORE T 312. Polg

TAV. 393 - MOLT I PL I CATORE T 312. Polg TAV. 393 - MOLT I PL I CATORE T 312 Polg 'Tay. 393 11 97 I T 312 con pto passante Sax 1600-1800-2100 - Tex 2300-2700 - Nico Pos. Codice Denominazione 1 0.312.3001.00 albero passante 2 07.0.069 paraolio

Dettagli

Viti a sfera rullate e supporti d estremità

Viti a sfera rullate e supporti d estremità ROMANI COMPONENTS Viti a sfera rullate e supporti d estremità Warner Linear HighDYN Indice Warner Linear Introduzione pag. Tabelle chiocciole standard pag. 3 Questionario viti a ricircolo di sfere pag.

Dettagli

INTECNO. LINEAR Motion TRANSTECNO. UNITÀ LINEARI A CINGHIA SERIE MTJ e MRJ BY. member of. group

INTECNO. LINEAR Motion TRANSTECNO. UNITÀ LINEARI A CINGHIA SERIE MTJ e MRJ BY. member of. group LINEAR Motion UNITÀ LINEARI A CINGHIA SERIE BY member of TRANSTECNO group 2012 INTECNO UNITÀ LINEARI A CINGHIA Indice Pagina Caratteristiche Come ordinare Dati tecnici Disegno costruttivo A1 A3 A4 A6

Dettagli

ESTRATTO ATTUATORE CON VITE SENZA FINE PER TRAIETTORIE NON LINEARI E ALZACRISTALLI REALIZZATO CON IL MEDESIMO

ESTRATTO ATTUATORE CON VITE SENZA FINE PER TRAIETTORIE NON LINEARI E ALZACRISTALLI REALIZZATO CON IL MEDESIMO ESTRATTO ATTUATORE CON VITE SENZA FINE PER TRAIETTORIE NON LINEARI E ALZACRISTALLI REALIZZATO CON IL MEDESIMO vittorio.scialla@strumentiperleaziende.com Attuatore per traiettorie non lineari dotato di

Dettagli

Pompe e motori ad ingranaggi

Pompe e motori ad ingranaggi Pompe e motori ad ingranaggi Serie PGP / PGM Pompe a portata fissa, Versioni in ghisa ed alluminio Inhaltsverzeichnis Indice Serie 500 aluminio PGP, PGM 500 PGP 502 PGP 505 PGP, PGM 511 PGP 517 PGP 502

Dettagli

FRACOM CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE

FRACOM CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE FH 270/320/350 CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE L'esperienza che da parecchi anni abbiamo acquisito nella costruzione di macchine utensili ci ha permesso di realizzare con grande successo una macchina dotata

Dettagli

Trasportatore con cinghia dentata mk

Trasportatore con cinghia dentata mk Trasportatore con cinghia dentata mk Tecnologia del trasportatore mk 150 Indice Trasportatore con cinghia dentata mk ZRF-P 2010 152 ZRF-P 2040.02 164 ZRF-P Proprietà delle cinghie dentate 171 Esempi di

Dettagli

TORNI PARALLELI PESANTI mod. 1A670, 1A670-12,5

TORNI PARALLELI PESANTI mod. 1A670, 1A670-12,5 TORNI PARALLELI PESANTI mod. 1A670, 1A670-12,5 M.I.R.M.U. - Via Baldinucci, 40 20158 Milano - Tel 02.39320593 Fax 02.39322954 info @mirmu.it 1 Le macchine sono destinate ad eseguire le operazioni di sgrossatura

Dettagli

SU MISURA. Alberi lineari Ammortizzatori elastici Perni autobloccanti Volanti Giunti cardanici Giunti Viteria Rotelle Piedi Spazzole

SU MISURA. Alberi lineari Ammortizzatori elastici Perni autobloccanti Volanti Giunti cardanici Giunti Viteria Rotelle Piedi Spazzole Ruote e viti senza fine Ingranaggi Pulegge Pignoni a catena Cremagliere Martinetti a vite Viti a ricircolo di sfere Aste trapezoidali Riduttori di velocità Molle SU MISURA Alberi lineari Ammortizzatori

Dettagli

Minuteria metallica e viteria

Minuteria metallica e viteria Viti testa esagonale Uni 577 Din 91 Classe di resistenza 8.8 acciaio. Filettatura metrica ISO. Passo grosso - MA. Filetto parziale. 1200*****-577 ACCIAIO BRUNITO 8.8 12600*****-577 ACCIAIO ZINCATO BIANCO

Dettagli

INDICAZIONE DELLA FINITURA SUPERFICIALE E DELLE TOLLERANZE DI LAVORAZIONE DAL PROGETTO AL PRODOTTO

INDICAZIONE DELLA FINITURA SUPERFICIALE E DELLE TOLLERANZE DI LAVORAZIONE DAL PROGETTO AL PRODOTTO INDICAZIONE DELLA FINITURA SUPERFICIALE E DELLE TOLLERANZE DI LAVORAZIONE DAL PROGETTO AL PRODOTTO Il progetto, dalla parola latina proiectus, è un insieme di operazioni che hanno lo scopo di realizzare

Dettagli

Attuatori Idraulici Rotanti

Attuatori Idraulici Rotanti Attuatori Idraulici Rotanti Più di 35 anni d esperienza! Grazie a più di 35 anni d esperienza sul campo abbiamo fornito attuatori idraulici per una vastissima serie di applicazioni. Questo ci permette

Dettagli

Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05)

Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05) Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05) Sostituzione guarnizione della testa, rovinata a causa di una perdita dell acqua dal tubo inferiore del radiatore (la vettura ha circolato senza liquido

Dettagli

Schede tecniche - Ingranaggi di precisione

Schede tecniche - Ingranaggi di precisione Schede tecniche Ingranaggi di precisione Ingranaggi a denti dritti ed elicoidali Formula Formula Descrizione Simbolo Unità Ingranaggi a denti diritti Ingranaggi elicoidali Modulo reale m n Modulo apparente

Dettagli

Cilindri Idraulici. Cilindri idraulici avvitabili a doppio effetto. 23.1 Possibilità di variazioni di ordine tecnico DE-STA-CO

Cilindri Idraulici. Cilindri idraulici avvitabili a doppio effetto. 23.1 Possibilità di variazioni di ordine tecnico DE-STA-CO Cilindri Idraulici Cilindri idraulici avvitabili a doppio effetto Pressione di esercizio max. 350 bar I cilindri idraulici avvitabili sono fondamentali nell industria automobilistica e nelle attrezzature.

Dettagli

*Valori relativi al senso di rotazione orario - antiorario guardando il giunto dal lato che viene azionato.

*Valori relativi al senso di rotazione orario - antiorario guardando il giunto dal lato che viene azionato. MINIFLEX Si tratta di giunti torsionalmente elastici particolarmente versatili ed economici. Sono disponibili due differenti tipi: Tipo LM Sono costituiti da un unica molla a spirale con sezione tonda,

Dettagli

LOCTITE ADESIVI, SIGILLANTI & PRODOTTI CHIMICI ad ALTE PRESTAZIONI Pavone sas. Incollaggio di materiali porosi

LOCTITE ADESIVI, SIGILLANTI & PRODOTTI CHIMICI ad ALTE PRESTAZIONI Pavone sas. Incollaggio di materiali porosi 401 Per applicazioni generiche. Incolla la maggior parte dei substrati, come plastiche, materiali elastomerici, carta/cartone, legno e metalli. Applicazioni: Incollaggio del profilo in PVC al supporto

Dettagli

19 Ispezione e Manutenzione del MOVI-SWITCH

19 Ispezione e Manutenzione del MOVI-SWITCH Intervalli di ispezione e di manutenzione Ispezione e Manutenzione del MOVISWITCH Utilizzare solo parti di ricambio originali secondo la lista delle parti di ricambio valida. Attenzione pericolo di ustioni:

Dettagli

Cuscinetti di supporto a sfere e rulli. Viti a sfera. Unità di supporto. Cuscinetti radio-assiali

Cuscinetti di supporto a sfere e rulli. Viti a sfera. Unità di supporto. Cuscinetti radio-assiali Unità di supporto Cuscinetti radio-assiali Cuscinetti di supporto a sfere e rulli Viti a sfera Indice 1. VITI RICIRCOLO DI SFERE RULLTE GTEN FSU DIN69051 Modello singolo con gioco 4 FDU DIN69051 Modello

Dettagli

Parte 2: Istruzioni per il montaggio cl. 558

Parte 2: Istruzioni per il montaggio cl. 558 Indice Pagina: Parte 2: Istruzioni per il montaggio cl. 558 1. Parti componenti della fornitura.................... 3 2. Montaggio................................. 4 2.1 Trasporto..................................

Dettagli

O.M.L.Meccanica Sito Internet: www.omlmeccanica.it E.Mail: infooml@omlmeccanica.it

O.M.L.Meccanica Sito Internet: www.omlmeccanica.it E.Mail: infooml@omlmeccanica.it -SOPPORTI IN ACCIAIO -SOPPORTI SPECIALI -CUSCINETTI DI MEDIE E GRANDI DIMENSIONI -CUSCINETTI SPECIALI -SNODI SFERCI --RALLE D'ORIENTAMENTO --RALLE SPECIALI --RALLE A DISEGNO -REVISIONE RALLE O.M.L.Meccanica

Dettagli

CILINDRO SENZA STELO SERIE PU ATTUATORI

CILINDRO SENZA STELO SERIE PU ATTUATORI CILINDRO SENZA STELO SERIE PU 1 CILINDRO SENZA STELO SERIE PU CILINDRO SENZA STELO SERIE PU I cilindri senza stelo della serie PU sono caratterizzati dalla bandella interna, per la tenuta longitudinale,

Dettagli

Catalogo Tecnico Giunti GF con gabbia in resina

Catalogo Tecnico Giunti GF con gabbia in resina Catalogo Tecnico Giunti GF con gabbia in resina - Trasmissioni Industriali S.a.s. - Via Lago di Annone,15 36015 Z.I. Schio ( VI ) Tel. 0445/500142-500011 Fax. 0445/500018 NUOVO SITO GIFLEX GF CON MANICOTTO

Dettagli

ATTUATORE PNEUMATICO A CILINDRO SERIE 1-X-431 con COMANDO MANUALE SERIE 1-X-4006 ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO - MANUTENZIONE

ATTUATORE PNEUMATICO A CILINDRO SERIE 1-X-431 con COMANDO MANUALE SERIE 1-X-4006 ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO - MANUTENZIONE ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO - MANUTENZIONE MAN0059I / Rev.0 LIMITAZIONI D'USO: NTG 76/556 ATTUATORE PNEUMATICO A CILINDRO SERIE 1-X-431 con COMANDO MANUALE SERIE 1-X-4006 - 2 - MAN0059I / Rev.0

Dettagli

Giunti di Trasmissione

Giunti di Trasmissione Giunti di Trasmissione Serie I giunti di accoppiamento sono utilizzati quali organi di trasmissione del moto tra il motore elettrico e la pompa oledinamica. Grazie alla loro struttura garantiscono un ottimo

Dettagli

COMPONENTI PER L'AUTOMAZIONE 250 DISEGNI ESPLOSI 10. con PARTI DI RICAMBIO. Ediz. Gennaio 2004

COMPONENTI PER L'AUTOMAZIONE 250 DISEGNI ESPLOSI 10. con PARTI DI RICAMBIO. Ediz. Gennaio 2004 250 1 2 3 2 8 9 10 4 5 6 DISEGNI ESPLOSI 10 con PARTI DI RICAMBIO 5 7 11 12 9 13 Ediz. Gennaio 2004 DISEGNI ESPLOSI INDICE -COMPOSIZIONE LINEE -MOTORIDUTTORI -TESTATA MOTORIZZATA -TESTATA TENDICATENA -DISTANZIALI

Dettagli

SILEA SpA - Via Collegio di Spagna 34-40064 Ozzano Emilia (BO) - Italy Tel +39 051 799229 Fax +39 051 799268 e-mail: info@silea.it web: www.silea.

SILEA SpA - Via Collegio di Spagna 34-40064 Ozzano Emilia (BO) - Italy Tel +39 051 799229 Fax +39 051 799268 e-mail: info@silea.it web: www.silea. GRUPPO ELETTRO SERIE 1056 Il Gruppo Elettropompa Silea, serie 1056, è composto da una pompa, da un motore e da una trasmissione meccanica, tutto su di un basamento. L impianto funziona tramite motore elettrico

Dettagli

G-Prop 77 Elica a Pale Auto-Orientabili Istruzioni

G-Prop 77 Elica a Pale Auto-Orientabili Istruzioni G-Prop 77 Elica a Pale Auto-Orientabili Istruzioni Indice Contenuto della fornitura... 1 Montaggio su asse elica... 2 Montaggio su Saildrive... 3 Note di funzionamento... 4 Manutenzione... 4 Dati Tecnici...

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria sede di Vicenza A.A. 2007/08

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria sede di Vicenza A.A. 2007/08 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria sede di Vicenza A.A. 2007/08 Corso di Disegno Tecnico Industriale per il Corso di Laurea triennale in Ingegneria Meccanica e in Ingegneria Meccatronica

Dettagli

Disegno Tecnico Aerospaziale L (A-L) Disegno Tecnico Industriale L (A-L) Anno Accademico 2007/2008

Disegno Tecnico Aerospaziale L (A-L) Disegno Tecnico Industriale L (A-L) Anno Accademico 2007/2008 Alma Mater Studiorum Università di Bologna Seconda Facoltà di Ingegneria con Sede a Cesena Disegno Tecnico Aerospaziale L (A-L) Disegno Tecnico Industriale L (A-L) Anno Accademico 2007/2008 Docente: Tutor:

Dettagli

v. p. green Energy G3 30KW

v. p. green Energy G3 30KW v. p. green Energy G3 30KW costruzione molto robusta che si adatta a tutti venti manutenzione ridotta triplo freno a disco non necessita di inverter il migliore compromesso qualità/prezzo diametro del

Dettagli

Compressori. Indice. Accessori e pezzi di ricambi supplementari, li trovate nel catalogo, reparto "accessori" Pagina

Compressori. Indice. Accessori e pezzi di ricambi supplementari, li trovate nel catalogo, reparto accessori Pagina Indice Pagina Compressori PJ 1910 2-3 DLR 100 4-5 DLR 120 6-7 DP 2.100 8-9 DP 2.140 10-11 DP 98 12-15 DP 140 16-19 Accessori e pezzi di ricambi supplementari, li trovate nel catalogo, reparto "accessori"

Dettagli