TERRA VERDE QUINZI, E NON SOLO... Finale FED CUP Italia-Russia a Cagliari

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TERRA VERDE QUINZI, E NON SOLO... Finale FED CUP Italia-Russia a Cagliari"

Transcript

1 Anno IX - Numero7/8 Luglio-Agosto Poste Italiane SpA - Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (Conv. in L. 27/02/2004 n.46) Art.1 Comma1 - LO/MI IL MENSILE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DEL TENNIS Finale FED CUP Italia-Russia a Cagliari M A G A Z I N E QUINZI, E NON SOLO... TERRA VERDE

2

3 il fondo La FIT, i giovani e l ex-ex di Beausoleil DI GIANCARLO BACCINI Per il quarto anno consecutivo, all inizio dell estate il tennis italiano ha campeggiato sulle prime pagine dei grandi quotidiani di informazione. La Schiavone nel 2010 e nel 2011, poi la Errani nel 2012 e, adesso, Quinzi, la cui bella impresa in quel di Wimbledon è stata in certi casi caricata di significati che travalicavano quello, puro e semplice, del successo sportivo (e non poteva che essere così, perché risultati del peso di quelli di Francesca e di Saretta il minorenne Gianluigi, per ora, può soltanto sognarli). Nel coro dei commenti, inevitabilmente cacofonico (e lo dico in senso positivo, perché la cacofonia viene dalla vastità e dalla diversità degli interventi e non dalle, pur presenti ma trascurabili perché flebili, stonature), mi ha colpito quanto ha sostenuto Giuseppe De Bellis su Il Giornale. De Bellis ha visto in Quinzi l emblema della gioventù italiana positiva e capace di nutrire le proprie ambizioni con l impegno, una gioventù diversa da quella priva di valori e di aneliti che troppo spesso viene spacciata per predominante, prendendone spunto per invitare la classe dirigente nazionale a dar fiducia ai nostri ragazzi, a incoraggiarli a portare avanti quel rinnovamento del Paese di cui la gerontocrazia accanitamente abbarbicata al potere appare incapace. Condivisibile al mille per cento in linea di principio, l invito di De Bellis non ha bisogno di essere spedito anche alla FIT, che le linee-guida dell investimento sui giovani le ha adottate da molti anni senza bisogno di suggerimenti. Quando fu eletto per la prima volta a fine 2000, il quarantenne Angelo Binaghi divenne il più giovane presidente di una federazione sportiva italiana, e non fu certo per caso... Il Rinascimento agonistico al quale stiamo assistendo ormai da due lustri è uno dei frutti della politica di ringiovanimento generale non solo degli uomini ma anche delle strutture e del modo di pensare adottata da Binaghi con coraggio e allo stesso tempo con quel senso della misura indispensabile a evitare sbagli o, se li si commette lo stesso, per limitarne le conseguenze negative. Ringiovanito, e proprio per questo con gli anni arricchito di qualità e di energia, è in particolare il Settore Tecnico della FIT, che da qualche tempo si avvale di una nutrita schiera di ex giocatori del più alto livello i quali, avendo lasciato da poco il tennis attivo, conoscono alla perfezione quali sono i veri problemi che devono essere affrontati e risolti per trasformare dei ragazzini che giocano bene in professionisti moderni e competitivi. Silvia Farina, Tathiana Garbin, Antonella Serra Zanetti, Rita Grande, Renzo Furlan, Mosé Navarra, Simone Colombo, Massimo Valeri sono i giovani inseriti in una struttura di vertice già ricca di guru quali Corrado Barazzutti, Eduardo Infantino, Michelangelo Dell Edera e coordinata da un manager di grande esperienza internazionale come Sergio Palmieri. Una struttura che sa come valorizzare il grande lavoro fatto sul territorio dalla nuova generazione di tecnici uscita dall Istituto Superiore di Formazione Roberto Lombardi e come coordinarsi con i coach privati. I risultati, in particolare a livello giovanile, sono sotto gli occhi di tutti. Quinzi è un potenziale campionissimo ma non è una mosca bianca. Che molti altri nostri ragazzi e nostre ragazze sono in gamba lo dicono, da qualche anno, le competizioni, individuali e a squadre. Per cui uno resta davvero a bocca aperta quando legge stupidaggini come quelle che un ex-ex come Diego Nargiso ha detto ai giornalisti che lo avevano riesumato in occasione delle vittorie londinesi di Quinzi solo perché l ultimo a far qualcosa di paragonabile era stato proprio lui, nel Dal suo circolo esentasse di Beausoleil, la nuova zona di Montecarlo strappata al mare in direzione di Nizza, Diego ha sentenziato che Quinzi è un dono del cielo, visto che in Italia la FIT non ha un progetto e non affida agli ex professionisti il compito di selezionare i giovani e di farli crescere. Leggi i giornali e non sai se certe castronerie uno come lui, appena dissotterrato, le farfuglia perché non sa far altro che, come si dice a Roma, aprire bocca e dare fiato; o perché a Beausoleil, nomen omen, il sole è troppo bello e in questa stagione picchia forte; o piuttosto perché, poveraccio, sta solo avanzando la più improbabile delle candidature: la sua. Super 3

4 SUPERTENNIS CLUB. C è sempre qualcuno pronto a sfidarti. Iscriviti anche tu al Circolo dei Circoli. Su supertennisclub.it troverai un campo e un avversario forte come te.

5 FEDERAZIONE ITALIANA TENNIS Presidente Angelo Binaghi Consiglio Federale Giovanni Milan (Vice Presidente Vicario) Sebastiano Monaco (Vice Presidente) Giuseppe Adamo Isidoro Alvisi Massimiliano Giusti Roland Sandrin Emilio Sodano Guido Turi Raimondo Ricci Bitti (atleta) Mara Santangelo (atleta) Fabrizio Maria Tropiano (atleta) Graziano Risi (tecnico) FEDERAZIONE ITALIANA TENNIS Stadio Olimpico - Curva Nord Ingresso 44, Scala G Roma Telefono: / 8406 Fax: SU QUESTO NUMERO ANDATO IN STAMPA L 11 LUGLIO Primo Piano GQ va veloce 12 Primo piano Un Avvenire con i piedi per terra 14 Tornei giovanili Italia palcoscenico junior 20 Finale Fed Cup A novembre si giocherà a Cagliari IL MENSILE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DEL TENNIS 23 Internazionali BNL d Italia Partita la prevendita per l edizione Vita da circolo Quelli che il tennis... lo leggono 26 L angolo tecnico A qualcuno piace... caldo 30 Panorama News - Giudici di gara - Dove si gioca 32 La voce delle Regioni 41 in Carrozzina Associazioni che crescono M A G A Z I N E Le rubriche 17 LARGO AI GIOVANI Alice Matteucci 19 IL PROCESSO DEL MESE Bamboccioni sotto accusa 29 COME ERAVAMO Futures d Italia 45 AGOSTO E SETTEMBRE 2012 SU SUPERTENNIS TV 46 LA POSTA DI NICOLA Pietrangeli risponde alle vostre domande 46 PROMOSSI & BOCCIATI Le pagelle di Giancarlo Baccini DIRETTORE Angelo Binaghi COMITATO DI DIREZIONE Giancarlo Baccini, Angelo Binaghi, Giovanni Milan, Nicola Pietrangeli, Gianni Romeo, Felicetta Rossitto DIRETTORE RESPONSABILE Giancarlo Baccini COORDINAMENTO REDAZIONALE Angelo Mancuso SUPER TENNIS TEAM Martina Cipriani Antonio Costantini (foto editor) Amanda Lanari Annamaria Pedani (grafica) FOTO Archivio FIT, Antonio Costantini, Angelo Tonelli HANNO COLLABORATO A QUESTO NUMERO: Roberto Bonigolo, Lazzaro Cadelano, Maria Grazia Ciotola, Roberto Commentucci, Antonio Croglia, Livio D Alessandro, Ferdinando De Fenza, Demetrio De Gaetano, Giovanni Di Natale, Marcello Giordani, Rosaria Ionà, Marianna La Forgia, Michael John Lazzari, Danilo Manganaro, Andrea Nizzero, Francesca Paoletti, Nicola Pietrangeli, Sergio Pioppi, Marco Preti, Alessandro Rocca, Enrico Roscitano, Ida Santilli, Roberto Senigalliesi, Fausto Serafini, Mauro Simoncini, Fabio Tedesco, Tiziana Tricarico, Piero Valesio, Ugo Veglia A CURA DI Sportcast srl Via Cesena, Roma PROGETTO GRAFICO REALIZZAZIONE Edisport Editoriale Srl STAMPA Arti Grafiche Boccia S.p.A. Salerno REDAZIONE E SEGRETERIA Stadio Olimpico - Curva Nord Ingresso 44, Scala G Roma Telefono: Fax: PUBBLICITÀ Comedi Srl via Don Luigi Sturzo, Pero (MI) Telefono: /502 Fax: Reg. Tribunale di Roma n. 1/2004 dell 8 gennaio 2004 La rivista non è in vendita in edicola e viene spedita in abbonamento postale. Abbonamento annuale (10 numeri): 30,00 euro Metodo di pagamento: - con assegno circolare, non trasferibile, intestato a Federazione Italiana da spedire a mezzo raccomandata a/r a FIT - Direzione Comunicazione, Stadio Olimpico, Curva Nord, Ingresso 44, Scala G, Roma - con bonifico bancario intestato a Federazione Italiana c/o Banca Nazionale del Lavoro - Ag. CONI IBAN IT31Y Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non si restituiscono. Super 5

6 primo piano GQ Il 17enne di Porto San Giorgio ha conquistato uno storico titolo junior a Wimbledon. Dopo la vittoria al Bonfiglio 2012 un altro successo giovanile di prestigio per la grande promessa del tennis azzurro. Lui si gode la coppa dei Champinships ora esposta nella sua camera e sogna di poter sfidare un giorno, non solo in allenamento, i campioni del circuito mondiale, a cominciare dal suo idolo Nadal, mancino come lui va veloce DALL INVIATA FRANCESCA PAOLETTI LONDRA - Gianluigi pensa veloce, parla veloce, gioca veloce. Ma Gianluigi ha sogni grandi e sa che per realizzarli ci vuole lavoro, sudore e pazienza. Tiene i piedi ben piantati sulla terra ma intanto si gode il suo speciale 7 luglio una giornata che nella carriera di Gianluigi Quinzi, già soprannominato GQ Lcontinua a pagina 9 Super 6

7 La gioia di Gianluigi Quinzi dopo la vittoria nella finale junior dei Championships Super 7

8 primo piano Sara Errani, semifinalista a Roma Ancora il 17enne marchigiano che esulta dopo la vittoria Super 14

9 si porterà sempre dietro come un ricordo indimenticabile. Re di Wimbledon juniores che effetto fa sentire questa frase? Un effetto straordinario. Per me è stata una gioia grandissima riuscire a vincere il torneo più prestigioso della storia, così come essere al ballo dei campioni insieme a tutti i grandi di questo sport. Qui è nato il tennis sono emozionatissimo e dedico questo successo Azzurrini protagonisti sull'erba londinese Azzurrini protagonisti anche nel doppio junior a Wimbledon: si è fermato solo in finale il cammino di Stefano Napolitano nel doppio junior maschile di Wimbledon. Il piemontese classe 1995, in coppia con il francese Enzo Couacaud, ha ceduto per a Thanasi Kokkinakis e Nick Kyrgios. La coppia australiana in semifinale aveva sconfitto gli azzurrini Filippo Baldi e Matteo Donati per Lo stesso Baldi sempre nel 2012 è stato semifinalista agli Australian Open. Filippo Baldi Stefano Napolitano con il francese Couacaud Gianluigi Quinzi in azione sui campi in erba di Wimbledon Super 9

10 Quali sono i tuoi idoli? Il ricordo più bello è quando ho incontrato e giocato con il mitico Nadal al Roland Garros. E il mio preferito e quei 40 minuti giocati con lui ad alta intensità non li dimenticherò mai. Mi ha detto io ti conosco e so che stai facendo cose belle. Sono certo che ci affronteremo presto e io me lo auguro. Alla tv mi piaceva guardare sempre Andre Agassi, mi piaceva troppo come giocava. Sapeva fare tutto, giocava d anticipo ed era un grande agonista. Poi era un po pazzerello come me a parte, quando facevo go kart seguivo anche le moto e il mio prefeprimo piano a tutti quelli che mi sono sempre stati accanto. Ci racconti il tuo primo incontro con il tennis? Io da piccolino facevo go kart e sci. Mio nonno aveva un circolo e a cinque anni ho provato per la prima volta una racchettina di tennis e hanno visto che me la cavavo molto bene. A 8 anni mi hanno dato una borsa di studio alla Nick Bollettieri Academy e sono stato lì per cinque anni. Il mio sogno è di diventare un grandissimo giocatore e vincere gli Us Open. SCHEDA Nato a Porto San Giorgio l 1 febbraio 1996 Mancino (rovescio a due mani) Ha cominciato a giocare a tennis all età di 5 anni Allenato da Eduardo Medica (fa parte dello staff di Eduardo Infantino) Risultati migliori nel 2013: vincitore Futures Marocco (Casablanca), Wimbledon junior, quarti agli Australian Open e Roland Garros IL CAMMINO A WIMBLEDON JUNIOR Primo turno (6) Gianluigi Quinzi (ITA) b. (wc) Samm Butler (GBR) Secondo turno (6) Gianluigi Quinzi (ITA) b. Johannes Haerteis (GER) Ottavi (6) Gianluigi Quinzi (ITA) b. (10) Johan Sebastien Tatlot (FRA) Quarti (6) Gianluigi Quinzi (ITA) b. (2) Nikola Milojevic (SRB) Semifinali (6) Gianluigi Quinzi (ITA) b. (5) Kyle Edmund (GBR) Finale (6) Gianluigi Quinzi (ITA) b. Hyeon Chung (KOR) (2) Gianluigi Quinzi con il finalista sudcoreno Chung Super 10

11 Infantino: Fit-Quinzi, insieme per crescere Eduardo Infantino non vive di risultati. Lui segue i processi, il percorso dei suoi giocatori. Almeno quando si parla di tennis giovanile. Gianluigi Quinzi trionfa a Wimbledon e il direttore tecnico di Tirrenia non si scompone più di tanto. Ho seguito da vicino Quinzi a gennaio e a febbraio a Buenos Aires dove ha fatto una preparazione atletica perfetta e allenamenti di valore. Ero fiducioso. L erba poi è una superficie che si adatta bene a lui perché può dare sfogo all istinto. Un successo, quello londinese, che secondo Infantino pone le radici nella famiglia d origine, alla quale va attribuito il grande merito di aver fatto scelte cruciali affidando la crescita di Gianluigi sempre a staff qualificati. Il lavoro di Infantino con Gianluigi è iniziato circa tre anni fa, quando l attuale direttore tecnico di Tirrenia decise di affiancare a Quinzi Eduardo Medica, all epoca maestro nel circolo di Mendoza. Subito una full immersion di un mese a Porto San Giorgio con il preparatore atletico Gustavo Ramoschi. A questo primo blocco di lavoro durissimo ne seguì un secondo di due mesi in Argentina - racconta Infantino - lì Quinzi ha lavorato per la prima volta con Anselmi, il preparatore atletico che mi segue da sempre. Gianluigi poi ha dato continuità a questo genere di allenamenti così concentrati, ripetendoli anche negli anni successivi. Tutti questi interscambi sono stati sempre coordinati con la Fit. Sono stato io, come uomo Fit, a scegliere Anselmi come preparatore di riferimento. Nel frattempo però la Federazione segue il giovane marchigiano anche nei suoi periodi in Italia. Quinzi lavora sempre con Medica e con i preparatori atletici al CPA di Jesi. Un lavoro di cui poco si parla, ma che si rivela cruciale. Proprio la continuità di allenamento, oltre ad un team compatto, permette al giocatore di sentirsi al sicuro, forte, protetto per affrontare le battaglie sul campo. Chi sicuramente per Quinzi rappresenta ormai un riferimento assoluto è Eduardo Medica: Lui ha un carattere forte - dice Infantino - é un allenatore in crescita, è alla prima esperienza e questo è un bene perché la storia ci dice che questo tipo di rapporti vanno avanti a lungo e spesso hanno grande successo. L intelligenza di Eduardo è quella di affidarsi a professionisti seri. E insieme a questo team Quinzi nell ultima stagione ha fatto un importante salto di qualità. E arrivato il primo titolo future e il primo trionfo slam a livello junior: Quest anno come Federazione gli abbiamo trovato la possibilità di allenarsi durante il torneo di Buenos Aires. Per lui è stata una grande esperienza, ha sostenuto match di allenamento ad esempio contro Mayer e contro altri terraioli puri. In seguito abbiamo lavorato a Tirrenia molto intensamente e inoltre io sono sempre in stretto contatto con la famiglia e seguo tutte le sue mosse. Eduardo Infantino a Tirrenia con Gianluigi Quinzi Una politica, questa, che la Federazione segue con tutti i giovani importanti. Da un lato fornisce il supporto economico e tecnico così che loro crescano con i propri team. Dall altro però è altrettanto importante far sentire la presenza nei momenti di difficoltà: I ragazzi sanno sempre che noi siamo lì nei momenti critici - ci dice Infantino - ogni tanto ci alleniamo tutti insieme, ci confrontiamo per crescere al meglio uno al fianco dell altro. E un gruppo molto unito quello dei ragazzi terribili di questa generazione. C è Quinzi, ma ci sono anche Baldi, Donati, Napolitano e altri giovani stanno crescendo alle loro spalle. Per ora, certo, Gianluigi spicca e il risultato di Wimbledon gli ha dato una ribalta importante. Lui sa allenarsi molto bene, come pochi, è uno dei migliori giocatori che ho avuto per quanto riguarda la capacità di lavoro, la capacità di sopportare la fatica. Questa è la base che ti permette di essere protetto quando passi al professionismo. Le basi perché lui diventi un eccellente giocatore, insomma, ci sono. Se lo dice Eduardo Infantino, possiamo stare tranquilli. Livio D Alessandro rito era Valentino Rossi. Nello sci Tomba. me ne parlava sempre mia madre, anche lei è stata una campionessa di sci, e poi ho visto tutte le sue gare su youtube. Mi faceva impazzire quel suo modo di fare: prima ancora di arrivare al traguardo alzava la mano perché sapeva di aver vinto. Poi quando sbatteva sul palo e si sentiva quella botta un fisico tremendo. Con il successo a Wimbledon il pubblico si aspetta molto da te. Come vivi tutte queste aspettative? Mi caricano tantissimo. Ovvio, le pressioni ci sono ma alla fine è sempre una partita di tennis, si può vincere e si può perdere. Di testa io adesso sto veramente bene, sono in fiducia e so convivere con le pressioni. Spero di giocare sempre al massimo livello. Il mio torneo preferito è sempre stato lo Us Open ma adesso sto facendo bene anche su terra e su erba. Io ho un dono sull erba il mio rovescio non rimbalza tanto e questo mi aiuta. A me piace molto l erba ma ora voglio giocare il più possibile sul cemento che è la mia superficie e vediamo cosa succede. Cosa ami fare oltre il tennis? Mi piace molto la musica sto sempre con le beats, la musica con quelle cuffie si sente benissimo! Amo stare con mio fratello e passo ore e ore a giocare alla playstation. Facciamo molte passeggiate, andiamo sempre al mare e poi amo stare al circolo a fare due chiacchiere con i soci. Un gelato, a cena fuori e la sera mi vedo con gli amici e le amiche sempre allo stesso posto a mezzanotte. Ma tu lo sai che piaci molto alle ragazze? Non lo so, questo me lo dovete dire voi comunque anche a me piacciono molto loro. Adesso non ho una fidanzata, ma ho tante amiche. L impresa pazzesca che hai visto fare nel tennis? Le 8 vittorie di Nadal al Roland Garros. Assurdo, idolo pazzesco come lui non c è nessuno. E poi le sette volte di Federer a Wimbledon. Incredibile, come loro ce ne sono pochi sia mentalmente sia tecnicamente. Se non avessi fatto il tennista? Sarei stato uno sciatore avrei provato a entrare nel giro della nazionale, Mondiali, Coppa del Mondo etc. Però non mi sono mai pentito della scelta anche perché mia madre mi ha sempre detto che lo sci è uno sport molto pericoloso. Avevo un po paura anche perché lì si va sui 120, 130 km orari. Ho scelto il tennis e ne sono felice, adesso è il mio lavoro non più solo un divertimento. Questo trofeo dove lo metti? Sulla mia finestra. Prima c era quello del Bonfiglio, ma adesso lo sposto e ci metto questo. Finché non vincerò un torneo più importante di Wimbledon non lo muovo più da lì. Super 11

12 primo piano Un Avvenire con i piedi per terra Ancora un talento di marca pugliese: Andrea Pellegrino ha vinto con autorità uno dei più prestigiosi appuntamenti giovanili del panorama internazionale centrando il suo quarto successo stagionale tra circuito Itf e Eta. Il 16enne di Bisceglie, tifoso di Federer e dell Inter, sogna in grande ma senza montarsi la testa SCHEDA Nome: Andrea Pellegrino Età: 16 anni (23 marzo 1997) Luogo di nascita: Bisceglie (BT) Nazionalità: italiana Tipologia di gioco: destro (rovescio bimane) Prima volta su un campo da tennis: a 4 anni Campione italiano U14 di singolo e doppio (2011) Best Europe Ranking: numero 11 (giugno 2013) Vincitore Torneo Avvenire U16 (2013) ADI TIZIANA TRICARICO A 16 anni è facile montarsi la testa. Soprattutto quando vinci un torneo come quello dell Avvenire - per giunta senza concedere nemmeno un set - iscrivendo il tuo nome nell albo d oro accanto a quelli di gente come Borg, Lendl, Edberg, Ivanisevic e Del Potro. Tanto per citare i più famosi. Andrea Pellegrino da Bisceglie, invece, resta con i piedi per terra. Anche se sogna di entrare un giorno nella top ten del tennis mondiale. Ragazzo tranquillo, il giovane pugliese sta vivendo una stagione da incorniciare: a gennaio a Milovice, nella Repubblica Ceca, si è aggiudicato (senza perdere un set) la 13esima line Cup; a marzo a Kramfors, in Svezia, i successi back to back nell High Coast Junior World Ranking Tournament 2013 e nello Junior Challenge Tournament sempre sul veloce; da ultimo, a giugno, il Torneo dell Avvenire sulla terra rossa del Tc Ambrosiano di Milano, uno degli appuntamenti Under 16 più importanti al mondo. Anche il commento a freddo del giovanotto di Bisceglie testimonia la consapevolezza del dover restare concentrato in vista dei prossimi impegni: A Milano sapevo di poter andare parecchio avanti ma vincere è stata davvero una grande emozione. La prova che sacrifici ed allenamento pagano. Adesso Andrea è pronto a buttarsi nel circuito future, da affiancare ai tornei Under 18: La prima esperienza l ho fatta a fine marzo nel 15mila dollari del Ct Eur a Roma (dove nelle qualificazioni, come wild card, ha battuto Mastrelia prima di cedere a Campo, ndr). Tecnicamente non c è troppa differenza tra i tornei giovanili ed i futures: quello che cambia tanto è l atteggiamento mentale oltre che l importanza della preparazione fisica. Nella famiglia Pellegrino il tennis è di casa. Andrea ha preso in mano la racchetta per la prima volta a quattro anni, spinto da papà Mimmo, maestro allo Sporting Club Bisceglie. Ed anche sua sorella maggiore gioca a tennis. Grande tifoso di Roger Federer per i colpi, il talento, il modo di stare in campo, Andrea preferisce il cemento, anche se è cresciuto sul rosso: Mi piace variare spesso il gioco. Credo che il fisico sia un mio punto di forza. Il mio Super 12

13 La premiazione del Torneo Avvenire 2013: da sinistra, Bianca Turati (vincitrice del premio fair play), Anastasia Klymenko (semifinalista), Franco Capalbo (finalista), Andrea Pellegrino (vincitore), Anna Gabric (finalista) e Sofya Zhuk (vincitrice) FOTO PANUNZIO colpo migliore è sicuramente il rovescio mentre sul diritto devo ancora lavorare. Il suo primo ricordo di una partita di tennis è legato a Roma 2007: Avevo dieci anni, e vidi un match tra Andy Roddick e Gaston Gaudio. Alto, longilineo, Pellegrino è un giocatore di tennis a tutto campo, capace di esprimersi in tutte le zone con grande naturalezza. La sua arma migliore è il rovescio ma sta lavorando molto bene sul servizio e sul diritto e nell ultimo periodo proprio con questi due colpi ha ottenuto molti vincenti. Deve irrobustirsi, lavorare di più dal punto di vista atletico - sottolinea Michelangelo Dell Edera, direttore dell Istituto Superiore di Formazione Roberto Lombardi - da un anno sta facendo carichi di lavoro in palestra ma per intensificare stiamo aspettando la crescita fisica definitiva. Per quanto riguarda l aspetto mentale, Andrea è un ragazzo determinato, capace di vivere i match con estrema serenità. Dietro il talento pugliese c è il lavoro di un team. Pellegrino ha frequentato dai 12 ai 14 anni, due o tre volte la settimana, l Accademia Bari della Società Ginnastica Angiulli, sede del centro di allenamento periferico della Fit diretto da Nicola Fantone e coordinato da Eduardo Infantino. Andrea è allenato per la parte tennistica da Adriano Cassano, Vito Marinelli, Michele Mizzi e Mimmo Pellegrino, per quella atletica da Giulio Di Gioia e Michele Capurso mentre dal punto di vista medico/sportivo è seguito dalla Scuola di Medicina dello Sport di Bari coordinata dal professor Domenico Accettura. La giornata tipo del giovane pugliese prevede sveglia alle 6: tennis dalle 7.30 alle 9.30, a seguire atletica; nel pomeriggio ( ) ancora tennis. E c è anche lo studio (frequenta il terzo anno dell Istituto Tecnico Commerciale). Non solo tennis, comunque, nella vita di Andrea: Amo giocare a calcio e sono un grande tifoso dell Inter. Mi piace uscire con gli amici ed ascoltare musica ma non sono tra quelli che stanno con le cuffiette fino all inizio degli incontri. In campo ho qualche piccola scaramanzia come appoggiare le racchette sempre in un certo modo o fare qualche giochetto con le palline. Del resto lo fanno anche i grandi campioni. Super 13

14 tornei giovanili Gianluigi Quinzi Italia palcoscenico Nei mesi di maggio e giugno l Italia è stata in primissimo piano nei sedici tornei internazionali organizzati nell ambito dei circuiti ITF ed ETA. Non solo Quinzi, Baldi e Napolitano, nomi già noti agli appassionati: dalla Hofer alla Rosatello, da Ramazzotti a Pellegrino, sono stati tanti gli azzurrini protagonisti DI VIVIANO VESPIGNANI N Nei mesi di maggio e giugno l Italia è stata in primissimo piano nel mondo del tennis junior in virtù dei sedici tornei internazionali organizzati nell ambito dei circuiti ITF ed ETA. Tornei che hanno proposto una montagna di risultati e riflessioni che è arduo condensare in poche colonne. I Campionati Internazionali Juniores, ancora una volta messi magistralmente in campo del Club Milano Bonacossa, hanno tenuto a battesimo l ennesimo, verdissimo, talento emergente, per la prima volta salito alla ribalta del grande tennis giovanile. Alexander Zverev, omonimo figlio sedicenne dell indimenticato campione dell ex Unione Sovietica, che difende i colori della Germania ove è nato il 20 aprile 1997, è diventato il secondo più giovane vincitore del torneo dopo il francese Johnathan Eysseric che, nel 2006, fece centro il giorno dopo aver festeggiato sedici primavere. Annotato che nel tabellone maschile si sono cimentati sei dei primi dieci under 18 del mondo, al termine di una autentica battaglia finale ( ) Zverev ha piegato il diciottenne serbo Laslo Djere, ma il suo entusiasmante successo aveva preso corpo già negli ottavi e nei quarti di finale allorché aveva fermato Filippo Baldi, numero quattro del seeding, e Stefano Napolitano. Il biondo tedesco di sangue russo (a novembre clamoroso finalista nel futures americano di Bradenton) si era presentato a Milano sulla scia del successo riportato a Beaulieu, in Francia, e della finale raggiunta a Prato. Non va però taciuto che a Salsomaggiore era stato battuto nei quarti da un Matteo Donati in vena di cogliere il secondo titolo junior della sua carriera. Una sedicenne nativa di Zurigo ma di origine ceca, molto apprezzata dagli addetti ai lavori, Belinda Bencic, non solo si è imposta a Milano sulla russa Kasatkina, ma ha ripetuto i convincenti successi raccolti a Santa Croce ed a Città del Messico nel primo Grade A del A Santa Croce, nel prologo agli italici Internazionali Junior ove la sfida finale maschile è stata tutta di marca transalpina con Maxime Hamou vincitore su Janvier, il migliore degli azzurri è risultato Napolitano. Stefano, che aveva alle spalle il titolo ottenuto a Medias, in Romania, ha raggiunto le semifinali partendo dalla undicesima testa di serie, mentre due apprezzabili quarti di finale sono stati appannaggio della wild card Mirko Cutuli, campione italiano under 16 nel 2012, e di Alice Matteucci, fermata dalla Bencic. Andando a ritroso nel calendario ITF, troviamo la 21esima edizione del Città di Prato che ci ha regalato una piacevole conferma. Infatti la sedicenne bolzanina Verena Hofer ha fatto il bis del successo ottenuto due mesi avanti a Kramfors, col risultato di scalare ulteriormente la classifica mondiale under 18 a passi da gigante. In evidenza si sono posti i terzi classificati Giovanni Rizzuti, superato dal futuro vincitore Daniil Medvedev, e Beatrice Torelli, già vincitrice del secondo torneo svedese di Kramfors. Quanto al torneo di Salsomaggiore, detto di Matteo Donati, vanno sottolineate le positive prove offerte da Georgia Brescia, piazzata in semifinale, e da Jacopo Stefanini che ha tolto di mezzo nel terzo turno il primo favorito Medvedev, per poi cedere al germanico Obert in una delle più cruente battaglie degli ultimi anni sottolineata da tre tie break. A Parigi, quinto dei nove tornei di vertice del calendario ITF, Il migliore della rappresentativa azzurra è risultato Gianluigi Quinzi. E stato autore di un non disprezzabile quarto di finale che tuttavia non rispecchia appieno le attese anche perché la settimana avanti Gianluigi aveva conquistato a Casablanca il suo primo titolo open, dopo aver guadagnato tre finali in altrettanti tornei Futures. E andata peggio agli altri italiani, tutti usciti di scena entro il secondo turno: Filippo Baldi, settima testa di serie, e Matteo Donati sono stati fermati dai Camilla Rosatello francesi Tatlot ed Hemery, Stefano Napolitano ha ceduto sul filo di lana di un finale ad Alexander Zverev, e Beatrice Lombardo, dopo aver festeggiato il ripescaggio battendo la bielorussa Shymanovich, si è arresa alla francese Yerolymos. Alice Matteucci, capofila delle italiane, al primo turno ha dovuto vedersela di nuovo con la Bencic e si è consolata raggiungendo le semifinali di doppio a fianco della serba Stojanovic. Manco a dirlo, a Parigi Belinda Bencic ha coronato sul rosso uno straordinario percorso che, meritatamente, l ha portata in vetta alla classifica mondiale under 18. Lo scorso anno aveva esordito in Fed Cup poche settimane dopo aver festeggiato quindici primavere e vinto due prove da dollari di montepremi. Oggi ha a portata di mano il titolo mondiale junior. Il titolo maschile è finito a sorpresa, ma non troppo, nel carnet del diciassettenne di Santiago Christian Garin che lo scorso settembre aveva difeso i colori del Cile in Coppa Davis a Napoli, nell occasione battuto da Simone Bolelli, e che era reduce dalla semifinale ottenuta nel dollari di Cesena. Ricordato che Garin era stato battuto negli scorsi mesi due volte da Baldi (in Australia e Messico) e un anno fa da Quinzi a Wimbledon, va ribadito il Super 14

15 Samuele Ramazzotti. Verena Hofer e Beatrice Torelli junior nome di Alexander Zverev che ha fornito una convincente conferma raggiungendo la finale, e va detto del favoritissimo Nick Kyrgyos. Il numero uno del mondo, a dispetto del successo appena strappato, dopo tre tie break, a Radek Stepanek nel tabellone open, è uscito di scena nel secondo round, a riprova del fatto che le vittorie open, pur se clamorose, sovente sono smentite dai tabelloni junior. Sintetizzando per quanto possibile le risultanze del circuito italiano ETA Tour, partiamo dai cinque tornei riservati agli under 16. In primo piano sta il clamoroso, emozionante (e beneaugurante) successo che, sui campi del TC Ambrosiano, Andrea Pellegrino ha riportato nello storico Avvenire, giunto alla 49esima edizione. Dopo che Filippo Baldi lo scorso anno aveva, finalmente, dato seguito alla lontana vittoria di Corrado Barazzutti datata 1968, il ragazzo di Bisceglie ha fornito una prepotente conferma delle sue qualità e del suo potenziale aggiudicandosi la battaglia finale sull argentino Capalbo. Nel main draw femminile, verde come non mai, ha fortemente impressionato una giovanissima russa (14 anni da compiere in dicembre), Sofya Zhuk, numero uno delle classifiche europee under 14, che nel big match ha prevalso sulla quindicenne tedesca Anna Gabric. Proprio la Zhuk è stata l artefice delle sconfitte di Verena Hofer in semifinale e Silvia Chinellato nei quarti. Tra le top 8 si è inserita anche Bianca Turati che nella settimana antecedente aveva compiuto a Montecatini l impresa di battere le nostre primedonne in campo under 16: la Hofer in finale e Alessandra Simonelli in semifinale. Un buon terzo posto è stato appannaggio di Francesca Brancato, mentre la rivelazione Gregorio Lulli, reduce da una eccellente finale colta a Foligno, ha raggiunto con un quarto di finale il top azzurro. Sempre a Foligno il penultimo turno era stato raggiunto dalla stessa Brancato e, per la primo volta in un torneo under 16 di prima categoria, da Martina Zerulo. Sui campi del Club Crema il quarto appuntamento under 16 ha visto in primo piano non solo il coreano Yunseong Chung e l immancabile Sofya Zhuk, in vena di cedere la miseria di 13games in cinque match, ma anche la nostra Maria Vittoria Viviani, quattordicenne pavese, battuta in semifinale sul filo di lana del decisivo tie break. Il circuito ETA ha chiuso i battenti a Mestre festeggiando il titolo della sorprendente quattordicenne Ingrid Di Carlo e la finale ottenuta dal quindicenne Corrado Summaria. Sul terzo gradino del podio Alessia Dario e l ancor più giovane (15 anni a dicembre) Andrea Guerrieri. Jasmine Paolini La Stanley Cup del Parioli, torneo di vertice under 14, è stata appannaggio del russo Dubrivnyy e della stupefacente algerina Ines Ibbou. Con loro, rispettivamente in semifinale ed in finale, si sono invano scontrati i nostri migliori esponenti, Samuele Ramazzotti, terzo favorito, e la romana Arianna Capogrosso che ha ignorato l assenza dal seeding infilando una clamorosa serie di sei successi. Aggiungo che Arianna si è distinta anche negli appuntamenti under 16 ottenendo un quinto posto a Foligno ed un ottavo di finale a Montecatini. Reduce dai quarti di finale di Roma e dalla finale di Atene, la beneventana Rosanna Maffei ha fatto centro a Brindisi ed è stata seconda a Pavia alle spalle dell elvetica Welti. A Pescara ha firmato il primo titolo under 14 la palermitana Federica Bilardo, prevalendo su Ingrid Di Carlo che a Brindisi aveva raccolto il posto d onore e che ha dalla sua anche alcuni incoraggianti risultati in campo under 16. Per la prima volta in prima fila nel circuito ETA, Nicolas Merzetti e Andrea Trapani (già secondo e terzo nei campionati italiani under 13) sono stati autori di una vittoria ed una semifinale a Brindisi e Pescara ove sul secondo gradino del podio troviamo, rispettivamente, il non ancora quattordicenne Michele Maria Fenoaltea e Paolo Scrimieri, anch essi in vena di stabilire la loro miglior performance. Nel novero dei semifinalisti accanto a Francesco Liucci, Alessio De Bernardis (che ha già collezionato tre terzi posti), Camilla Rizza, Debora Ginocchio, Camilla Ceppellini ed Elisa Visentin, fa spicco, a Pescara, il nome della dodicenne Giorgia di Muzio, quest anno in categoria under 12 prima nel Lemon Bowl e seconda a Maglie. Al di fuori dei circuiti italiani fanno spicco i due ulteriori successi conquistati in campo under 18 da Matteo Berrettini a Bytom, in Polonia, e Cartagine ove ha superato in finale Simone Roncalli. Julian Ocleppo, quindicenne figlio d arte, ha guadagnato ad Amman, in Giordania, il primo titolo junior. Nel circuito ETA Elisabetta Cocciaretto,campionessa italiana under 11 in carica, ha centrato l under 12 sloveno di Koper, e il quindicenne Giorgio De Rossi (per la prima volta alla ribalta) è stato finalista a Zenica, in Bosnia. Nel novero dei semifinalisti si segnalano Damianio Baron e il dodicenne Manuel Massimino a Ulcinj, in Montenegro e, nei tabelloni under 16, Enrico Dalla Valle a Maribor, Maria Vittoria Viviani e Beatrice Reda a Tirana, Michelle Cillo a Rungsted, in Danimarca. Alla fine di giugno ha raggiunto un nuovo record la presenza degli italiani nei tabelloni principali dei circuiti ITF e ETA salendo a quota 168, di cui 80 nei tornei under 18. Nei mesi di maggio e giugno le cronache open hanno visto in prima fila Gianluigi Quinzi, che poi avrebbe conquistato ai primi di luglio il titolo junior a Wimbledon 26 anni dopo Diego Nargiso. Autore della citata vittoria nel dollari di Casablanca, la prima firmata da uno junior dal 2007 (Thomas Fabbiano a Olbia), e di una finale in uno dei molteplici Futures di Sharm El Sheik, il 17 giugno Gianluigi è stato promosso tra i primi 400 del mondo dal ranking ATP. Sempre in Egitto, Camilla Rosatello ha fatto strage di risultati firmando una vittoria in doppio (la seconda del 2013), una finale ed una semifinale in singolare, mentre a Roma, teatro di un torneo Women s Tour da dollari, ha stupito la diciassettenne Jasmine Paolini centrando il posto d onore sia in singolare che in doppio. Super 15

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 PERIODO TEMPORALE CONSIDERATO Viene considerata tutta l attività svolta dalla prima settimana di novembre 2012 (5 11 novembre 2012 ), all ultima

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 di Luca Navaglia Campionati Italiani dunque. Saprete già i risultati (Serena Ricciuti, Giuseppe Giannetto e Kodokan Alessandria). Per

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

In collaborazione con:

In collaborazione con: In collaborazione con: DAY CAMP Peschiera del Garda dal 15 al 20 giugno / dal 22 al 27 giugno / dal 29 giugno al 4 luglio Centro Sportivo Parc Hotel Paradiso Borgo Roma dal 15 al 20 giugno Centro Sportivo

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni PIANO DI L ETTURA IL LUNEDÌ SCOMPARSO Silvia Roncaglia Dai 5 anni Illustrazioni di Simone Frasca Serie Arcobaleno n 5 Pagine: 34 (+ 5 di giochi) Codice: 978-88-384-7624-1 Anno di pubblicazione: 2006 L

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Matteo Freddi L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Youcanprint Self-Publishing Titolo L arte di vincere al fantacalcio Autore Matteo Freddi Immagine di copertina a cura dell Autore ISBN 978-88-91122-07-0 Tutti

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N.

1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N. 1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N. A) Disposizioni generali [1] Il vincolo di tesseramento degli atleti in favore delle società è temporaneo e la sua durata e l eventuale

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO M A G A Z I N E PRINCIPI BASE DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO w w w. a l l f o1 o t b a l l. i t IL TUTOR MARIO BERETTA 1959 Milano, è ex calciatore e attuale allenatore professionista. Diplomato Isef e

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

WWW.JUNIORGOLFCADDIE.IT. L organizzazione e la gestione economica, didattica e agonistica dei Club dei Giovani

WWW.JUNIORGOLFCADDIE.IT. L organizzazione e la gestione economica, didattica e agonistica dei Club dei Giovani WWW.JUNIORGOLFCADDIE.IT L organizzazione e la gestione economica, didattica e agonistica dei Club dei Giovani Il programma ideato da Luigi Pelizzari con il Patrocinio del Comitato Regionale Lombardo della

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

SCHEMA SETTIMANA TIPO CON TRE SEDUTE DI ALLENAMENTO

SCHEMA SETTIMANA TIPO CON TRE SEDUTE DI ALLENAMENTO U.S. ALESSANDRIA CALCIO 1912 SETTORE GIOVANILE ALLENAMENTO PORTIERI SCHEDA TIPO DELLA SETTIMANA ALLENATORE ANDREA CAROZZO GRUPPO PORTIERI STAGIONE 2009/2010 GIOVANISSIMI NAZIONALI 1995 ALLIEVI REGIONALI

Dettagli

1 von 6 04.02.2012 18:49

1 von 6 04.02.2012 18:49 1 von 6 04.02.2012 18:49 Serie A Calendario Classifica Statistiche Squadre Alleghe Asiago Bolzano Cortina Fassa Pontebba Ritten Sport Valpellice Val Pusteria Vipiteno Serie A2 Classifica A2 Serie C Serie

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse)

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) I PRONOMI PERSONALI PRONOMI PERSONALI SOGGETTO Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) Ella, esso, essa sono forme antiquate. Esso,

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Prossime gare ECCELLENZA - Girone UNICO Giorn Squadre Data Ora Campo R 8. A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - POL. TORNIELLA lun ROCCASTRADA

Prossime gare ECCELLENZA - Girone UNICO Giorn Squadre Data Ora Campo R 8. A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - POL. TORNIELLA lun ROCCASTRADA ultati ECCELLENZA - GIRONI - Girone UNICO R 5 A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - ATLETICO GROSSETO 2012 1-1 R 6 GAVORR TIRRENO CARRELLI SER - C.C. e SPORT POLVEROSA 1-2 Squadra P.Ti G V N P RF RS DR CD Pen

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Seconda PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Istituto Compressivo Cantù 2 Scuola Primaria di Fecchio - Anno10 numero2 Aprile 2014. forma

Istituto Compressivo Cantù 2 Scuola Primaria di Fecchio - Anno10 numero2 Aprile 2014. forma Istituto Compressivo Cantù 2 Scuola Primaria di Fecchio - Anno10 numero2 Aprile 2014 la scuola in... forma Notizie dall interno curiosando nella scuola A cura di: Clara, Camilla, Lorenzo di classe 5, Elisa,

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA Dopo avere visto e valutato le capacità fisiche di base che occorrono alla prestazione sportiva e cioè Capacità Condizionali

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

conquista il mondo in pochi minuti!

conquista il mondo in pochi minuti! conquista il mondo in pochi minuti! Il gioco di conquista e sviluppo più veloce che c è! Il gioco si spiega in meno di 1 minuto e dura, per le prime partite, non più di quindici minuti. Mai nessuno ha

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015. CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015. CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014 STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014 COMUNICATO UFFICIALE N. 1097 del 10 maggio 2014 Indice

Dettagli

ORGANIZZA Corsa podistica non competitiva su strada di km. 6.

ORGANIZZA Corsa podistica non competitiva su strada di km. 6. ASSOCIAZIONE MEZZAMARATONA DEL GIUDICATO DI ORISTANO REGOLAMENTO CORSA PODISTICA NON COMPETITIVA SU STRADA L Associazione MEZZAMARATONA DEL GIUDICATO DI ORISTANO, con il patrocinio del Comune e della Provincia

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI VALENTINO DOMINI L attacco iniziale, prima azione di affrancamento della coppia controgiocante, è un privilegio e una responsabilità: molti contratti vengono battuti o realizzati proprio in rapporto a

Dettagli

Lucca. Project contest 2015. Premio Giovanni Martinelli. XI concorso nazionale per nuovi autori di fumetto

Lucca. Project contest 2015. Premio Giovanni Martinelli. XI concorso nazionale per nuovi autori di fumetto art.1 Per favorire l inserimento di nuovi talenti nel panorama editoriale italiano, comics & Games, in collaborazione con edizioni BD, organizza il contest Premio Giovanni Martinelli, concorso per progetti

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

CORSO ALLIEVO ALLENATORE

CORSO ALLIEVO ALLENATORE CORSO ALLIEVO ALLENATORE GUIDA DIDATTICA 2013 1. Introduzione La presente guida vuole essere uno strumento a disposizione del Formatore del Corso Allievo Allenatore. In particolare fornisce informazioni

Dettagli

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Dipartimento della Pubblica Sicurezza Stagione sportiva 2011/2012 Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Determinazione n. 26/2012 del 30 maggio 2012 L Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni

Dettagli

FULGOR ACADEMY 2014-15

FULGOR ACADEMY 2014-15 PRIMI CALCI 2009-2010 OBIETTIVI: Conoscenza del proprio corpo (giochi ed esercizi coordinativi) Rispetto delle regole e del gruppo di cui si fa parte Conoscenza del pallone Capacità di eseguire un gesto

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli